Gruppo di Azione Costiera. Nord Sardegna

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gruppo di Azione Costiera. Nord Sardegna"

Transcript

1 Gruppo di Azione Costiera Pesca e Sviluppo sostenibile nel Nord Sardegna Gruppo di Azione Costiera Nord Sardegna Le opportunità di sviluppo locale del PSL Pesca e sviluppo sostenibile nel Nord Sardegna Benedetto Sechi Presidente GAC Nord Sardegna Imperia 16/09/2014

2 Il GAC Nord Sardegna E un associazione riconosciuta che opera come organismo diritto pubblico Si è costituito in seguito ad uno specifico bando della Regione Sardegna: FEP Mis 4.1 Sostenibilità delle zone di pesca. Due sono i GAC oggi presenti sul territorio regionale: GAC Nord Sardegna GAC Sardegna Orientale

3 Il partenariato

4 Area territoriale del GAC NS /1

5 Area territoriale del GAC NS /2 108,170 abitanti 2,47 % della popolazione occupata nella pesca 1.235,77 Km2 di estensione (pari al 16,28 % del Nord Sardegna) Circa 450 km di costa, da Porto Tangone a Capo Ferro 13 Comuni costieri, da Villanova Monteleone a Palau 2 Province coinvolte, quasi l intera «Costa Settentrionale» sintesi tra diversità e identità che caratterizzano le sub-regioni del territorio del GAC NS 3 Parchi e 3 Aree Marine Protette

6 Area territoriale del GAC NS/3 Castelsardo, al centro del Golfo dell Asinara Il porto

7 Area territoriale del GAC NS/4 Stintino, sullo sfondo l Asinara

8 Area territoriale del GAC NS/5 Alghero, la città vista dal porto

9 Area territoriale del GAC NS/6 Santa Teresa Gallura, uno scorcio originale

10 Il PSL: le linee guida IL PSL Pesca e sviluppo sostenibile del Nord Sardegna racchiude gli obiettivi che il GAC NS intende perseguire e le azioni da mettere in campo col supporto del partenariato e degli attori locali per perseguire lo sviluppo delle zone di pesca. La strategia del PSL: Salvaguardia delle risorse ambientali e ittiche Mantenimento e rafforzamento delle marinerie Miglioramento e potenziamento della filiera Integrazione tra ambiti diversi: pesca, turismo, ristorazione, commercio, scuola e tutela ambientale. Governance del sistema pesca nel suo complesso

11 Gli ambiti e le azioni prioritarie

12 Le azioni a «vocazione turistica»/1 «Rassegna enogastronomica: tutti a tavola, pesce in cassola e frittura» Il contenuto dell Azione: promozione del consumo consapevole del pescato locale integrazione di ristorazione, turismo e commercializzazione sensibilizzazione dei consumatori, con attenzione ai più giovani in età scolare creazione di un «marchio di valorizzazione» della rassegna e dei prodotti con tipicizzazione del marchio del GAC NS

13 Le azioni a «vocazione turistica»/2 «Valorizzazione e gestione attiva della Laguna del Calich (Alghero)» Il contenuto dell Azione: verifica ipotesi di attività di molluschicoltura sperimentazione di nuove tecniche produttive attrazione turistica: pescaturismo, ittiturismo, birdwatching e sentieristica educazione ambientale il Parco regionale di Porto Conte, partner del GAC, cura la realizzazione di percorsi informativi di sensibilizzazione, e li integra con le proprie attività scientifiche ed economiche

14 Le azioni a «vocazione turistica»/3 «Connessione tra costa e interno (Villanova Monteleone )» Il contenuto dell Azione: realizzazione punti di approdo lungo la costa Alghero - Bosa creazione di percorsi naturalistici che integrano mare e terra allestimento di aree di servizio a supporto delle attività di pescaturismo valorizzazione e salvaguardia ambientale

15 Le azioni a «vocazione turistica»/4 «le Foci del Coghinas: percorso di connessione mare / interno (Valledoria - Badesi)» Il contenuto dell Azione: monitoraggio dell area finalizzato al ripopolamento studio di opportunità di fruizione dell area e di attività connesse alla pesca definizione di un regolamento di pesca sostenibile e produzione di materiale illustrativo e promozionale allestimento punti informativi

16 Le azioni a «vocazione turistica»/5 «L uomo e il mare: cultura del mare, educazione ambientale e pesca )» Il contenuto dell Azione: educazione ambientale per alunni ed insegnanti del Comuni costieri laboratori della conoscenza per le risorse del mare e lagunari promozione delle conoscenze sulla qualità ecologica dell ambiente mare creazione e gestione di percorsi in ambiente costiero l azione impegna le Aree Marine Protette del GAC NS

17 Il GAC per il suo territorio Strumento di valorizzazione delle risorse del mare, sviluppa connessioni col suo entroterra e interazioni settoriali al fine di: perseguire lo sviluppo sostenibile e una migliore qualità della vita nelle zone di pesca promuovere, proteggere e consolidare la cultura delle professioni del mare agire in modo coordinato con gli altri attori locali e con le altre strategie di sviluppo esercitare un ruolo attivo nello sviluppo locale del territorio agire come attore di marketing turistico e per la valorizzazione della cultura del mare

18 Un sistema che collabora e comunica Partecipa a riunioni, eventi, focus e seminari Aiuta i partners a cogliere le opportunità dell economia del mare Il sistema Interagisce, le azioni sono multisettoriali, multilivello e trasversali Si tiene informato, con sito web, intranet e mailing list

19 Il nostro sito internet: l home page/1

20 Il nostro sito internet: l home page/2

21 Il nostro sito internet/3

22 Il nostro sito internet/4

23 Il nostro sito internet/5

24 Gruppo di Azione Costiera Pesca e Sviluppo sostenibile nel Nord Sardegna Grazie per l attenzione e buon mare a tutti!!! CLICK Benedetto Sechi Presidente GAC Nord Sardegna Imperia 16/09/2014

DISCIPLINARE DI ADESIONE RASSEGNA GASTRONOMICA: Tutti a tavola! Pesce in cassola e frittura

DISCIPLINARE DI ADESIONE RASSEGNA GASTRONOMICA: Tutti a tavola! Pesce in cassola e frittura ATTUAZIONE ASSE 4 FEP 2007-2013 Mis. 4.1 Sviluppo sostenibile delle zone di pesca PSL Pesca e sviluppo sostenibile nel Nord Sardegna GAC Nord Sardegna Az. 244. RASSEGNA GASTRONOMICA: Tutti a tavola! Pesce

Dettagli

SCHEDA PSL GAC NORD SARDEGNA

SCHEDA PSL GAC NORD SARDEGNA SCHEDA DESCRITTIVA DELL AZIONE GAC Gruppo di Azione Costiera GAC Nord Sardegna PSL Pesca e sviluppo sostenibile nel Nord Sardegna CUP H86D13000190007 Numero Azione (riferimento PSL) 3.2.1 Titolo Azione

Dettagli

BANDO DI ATTUAZIONE DELLA MISURA 4.1 DEL FONDO EUROPEO PER LA PESCA 2007-2013

BANDO DI ATTUAZIONE DELLA MISURA 4.1 DEL FONDO EUROPEO PER LA PESCA 2007-2013 Unione Europea Repubblica Italiana Regione Autonoma della Sardegna BANDO DI ATTUAZIONE DELLA MISURA 4.1 DEL FONDO EUROPEO PER LA PESCA 2007-2013 Sviluppo sostenibile delle zone di pesca (artt. 43, 44 e

Dettagli

L esperienza dell 'Area di Crisi di Tossilo. Il PSL dell Areadi Crisi di Porto Torres

L esperienza dell 'Area di Crisi di Tossilo. Il PSL dell Areadi Crisi di Porto Torres Contenuti del seminario 3 Modello I PFSL: un nuovo modello di intervento per contrastare la crisi a favore dello sviluppo locale Esperienze L esperienza dell 'Area di Crisi di Tossilo Focus Area di Crisi

Dettagli

SCHEDA PSL GAC NORD SARDEGNA

SCHEDA PSL GAC NORD SARDEGNA SCHEDA DESCRITTIVA DELL AZIONE GAC Gruppo di Azione Costiera GAC Nord Sardegna PSL Pesca e sviluppo sostenibile nel Nord Sardegna CUP H86D13000190007 Numero Azione (riferimento PSL) 2.4.1-2.4.9 Titolo

Dettagli

per informazioni: marco@laclassense.it

per informazioni: marco@laclassense.it Sardegna, Cannigione 7 notti a Cannigione, 80 m dal mare Residence Riva Azzurra, 3*** monolocale vista mare, solo pernottamento Prezzo Finito da: 539.00 euro per persona Sardegna, Badesi 7 notti a Badesi,

Dettagli

SCHEDA PSL GAC NORD SARDEGNA

SCHEDA PSL GAC NORD SARDEGNA SCHEDA DESCRITTIVA DELL AZIONE GAC Gruppo di Azione Costiera GAC Nord Sardegna PSL Pesca e sviluppo sostenibile nel Nord Sardegna CUP H86D13000190007 Numero Azione (riferimento PSL) 4.3.2 Titolo Azione

Dettagli

SARDEGNA NUOVE IDEE TAVOLO 2 NUOVE IDEE PER I PAESAGGI. Cagliari 13 dicembre 2010 REPORT LABORATORIO 4

SARDEGNA NUOVE IDEE TAVOLO 2 NUOVE IDEE PER I PAESAGGI. Cagliari 13 dicembre 2010 REPORT LABORATORIO 4 SARDEGNA NUOVE IDEE TAVOLO 2 NUOVE IDEE PER I PAESAGGI Cagliari 13 dicembre 2010 REPORT LABORATORIO 4 AMBITO n. 23 GALLURA COSTIERA NORD - OCCIDENTALE Comuni di Aggius, Aglientu, Badesi, Luogosanto, Tempio

Dettagli

Vela. Relatore: Giuseppe Rotta Centro Velico Caprera. TURISMO ATTIVO Seminario tecnico regionale. 3-4 dicembre 2009 Geovillage, Hotel Melià - Olbia

Vela. Relatore: Giuseppe Rotta Centro Velico Caprera. TURISMO ATTIVO Seminario tecnico regionale. 3-4 dicembre 2009 Geovillage, Hotel Melià - Olbia TURISMO ATTIVO Vela Relatore: Giuseppe Rotta Centro Velico Caprera Focus sul Mercato Globale Descrizione del segmento specifico: La vela La Vela, è uno sport ricco di variabili, per la diversità offerta

Dettagli

SCHEDA GAC: FLAG JONICO SALENTINO

SCHEDA GAC: FLAG JONICO SALENTINO R E G I O N E P U G L I A AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE Servizio Caccia e Pesca Via Paolo Lembo, 38/F 70126 BARI Tel. 080/9179817 SCHEDA GAC: FLAG JONICO SALENTINO Paese:

Dettagli

cittadino@comunetempio.it

cittadino@comunetempio.it C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Piera Lucia Sotgiu Indirizzo C.ne S.Francesco n.7 - Tempio Pausania (OT) Telefono 079/679975 Fax 079/679908 E-mail cittadino@comunetempio.it Nazionalità

Dettagli

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2007

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2007 REGIONE AGRARIA N : 1 REGIONE AGRARIA N : 2 MONTAGNA DEL GOCEANO E DI ALA Comuni di: ALA` DEI SARDI, ANELA, BUDDUSO`, BULTEI, PATTADA, PADRU COLLINE DELL ANGLONA Comuni di: CHIARAMONTI, LAERRU, MARTIS,

Dettagli

Informazioni generali: - Sardegna -

Informazioni generali: - Sardegna - Informazioni generali: - Sardegna - LE ORIGINI DEL NOME: Il nome deriva dall antico popolo che la abitava: i Sardi. Colonizzata dai Fenici, poi dai Greci, fu da questi ultimi chiamata Ienusa, perché nella

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE. In forma abbreviata GAC NORD SARDEGNA

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE. In forma abbreviata GAC NORD SARDEGNA ALLEGATO "A" AL N. 59710/32327 DI REPERTORIO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE GRUPPO AZIONE COSTIERA NORD SARDEGNA In forma abbreviata GAC NORD SARDEGNA INDICE Art. 1. DENOMINAZIONE Art. 2. SEDE Art. 3. FINALITA

Dettagli

IL DIRIGENTE. Oggetto: Fabbisogno di n. 37 unità di esperti tematici per l'autorità di Gestione del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020

IL DIRIGENTE. Oggetto: Fabbisogno di n. 37 unità di esperti tematici per l'autorità di Gestione del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020 IL DIRIGENTE emy(it,c-pr, Agenzia per la Coesione Territoriale Segreteria Direttore Generale 28 LUG. 2015 Prot. n. 59 (A Al personale dell'agenzia per la coesione territoriale Oggetto: Fabbisogno di n.

Dettagli

FORD FOCUS 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12,999,976 km 9,136,765 km 1,276,765 km 499,892 km 245,066 km 112,907 km 36,765 km 24,159 km 7899 km 2408 km 76 km 13 15 16 17 9 6 3 1 1 4 2 5 7 8 10 19 21 22 23 24 25

Dettagli

FORD FOCUS Focus_346_2012_V8_cover.indd 1 21/10/2011 09:39

FORD FOCUS Focus_346_2012_V8_cover.indd 1 21/10/2011 09:39 FORD FOCUS 1 2 3 4 5 6 7 8 9 12,999,976 km 9,136,765 km 1,276,765 km 499,892 km 245,066 km 112,907 km 36,765 km 24,159 km 7899 km 2408 km 76 km 11 12 13 15 9 6 3 1 1 4 2 5 7 8 10 17 19 20 20 21 22 22 23

Dettagli

Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013

Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013 PO Italia-Francia Marittimo 2007-2013 Formulario Progetti Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013 Programme de coopération transfrontalière Italie-France Maritime

Dettagli

La Governance e la Struttura Organizzativa

La Governance e la Struttura Organizzativa La Governance e la Struttura Organizzativa Polo per la Logistica Intermodale Convegno di chiusura azioni di ricerca Busto Arsizio, 31 ottobre 2007 1 Indice Presentazione dell attività: obiettivi - metodo

Dettagli

---------------------------- Lo statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione;

---------------------------- Lo statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; L Assessore DECRETO N. 4 DEL 15 MAGGIO 2007 ---------------------------- Oggetto: Definizione e delimitazione territoriale dei distretti di pesca. VISTO VISTE CONSIDERATO Lo statuto Speciale per la Sardegna

Dettagli

PROGETTO DI FILIERA E SVILUPPO LOCALE AREA DI CRISI DI PORTO TORRES. SEMINARIO INFORMATIVO Porto Torres 09.07.2013

PROGETTO DI FILIERA E SVILUPPO LOCALE AREA DI CRISI DI PORTO TORRES. SEMINARIO INFORMATIVO Porto Torres 09.07.2013 PROGETTO DI FILIERA E SVILUPPO LOCALE AREA DI CRISI DI PORTO TORRES SEMINARIO INFORMATIVO Porto Torres 09.07.2013 Contenuti del seminario PROGETTO DI SVILUPPO LOCALE DI PORTO TORRE Modello I PFSL: un nuovo

Dettagli

Curriculum vitae di SERGIO TREVISANI. sergiotrevisani@libero.it

Curriculum vitae di SERGIO TREVISANI. sergiotrevisani@libero.it Curriculum vitae di SERGIO TREVISANI F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI NOME TREVISANI SERGIO INDIRIZZO VIA MADONNA DELLA PIETÀ N 30 63074 S. BENEDETTO

Dettagli

2 RALLY delle BOCCHE DI BONIFACIO trofeo ITAMA

2 RALLY delle BOCCHE DI BONIFACIO trofeo ITAMA 2 RALLY delle BOCCHE DI BONIFACIO trofeo ITAMA P R O G R A M M A Organizzato da: - Associazione Sportiva Dilettantistica Bocche di Bonifacio Racing - Comitato Regionale dello Sport Automobilistico della

Dettagli

La rete dei Gac Pugliesi

La rete dei Gac Pugliesi La rete dei Gac Pugliesi I Gruppi di Azione Costiera (GAC) nascono per l attuazione del cosiddetto Piano di Sviluppo Costiero (PSC), ovvero quell insieme di azioni, programmi e progetti finalizzati allo

Dettagli

Masterplan della nautica livornese

Masterplan della nautica livornese Linea di attività 0 Quadro conoscitivo e linee strategiche di sviluppo Report L0.5 Masterplan della nautica livornese Linee strategiche per lo sviluppo della filiera nautica: idee, bisogni e proposte dal

Dettagli

Opportunitàdi finanziamento per la pesca e l acquacoltura nell ambito del FEP promosse dal GAC -Gruppo di Azione Costiera Costa di Toscana.

Opportunitàdi finanziamento per la pesca e l acquacoltura nell ambito del FEP promosse dal GAC -Gruppo di Azione Costiera Costa di Toscana. 2 aprile 2014 Sala della Resistenza, Palazzo Ducale, Massa Opportunitàdi finanziamento per la pesca e l acquacoltura nell ambito del FEP promosse dal GAC -Gruppo di Azione Costiera Costa di Toscana. Enrica

Dettagli

Avviso di manifestazione di interesse per i seguenti progetti di Cooperazione:

Avviso di manifestazione di interesse per i seguenti progetti di Cooperazione: GAL Riviera dei fiori. Asse 4 Leader del Programma regionale di Sviluppo Rurale 2007-2013. Misura 421 Cooperazione. Avviso di manifestazione di interesse per i seguenti progetti di Cooperazione: 1) Valorizzazione

Dettagli

LO SCENARIO MACROECONOMICO L andamento della cantieristica e della nautica Il turismo nautico Il comportamento del diportista

LO SCENARIO MACROECONOMICO L andamento della cantieristica e della nautica Il turismo nautico Il comportamento del diportista ANALISI DELL ARCO COSTIERO DEL NORD DELLA SARDEGNA LO SCENARIO MACROECONOMICO L andamento della cantieristica e della nautica Il turismo nautico Il comportamento del diportista Alghero, 6 / 7 giugno 2013

Dettagli

Dal FEP al FEAMP: quale transizione

Dal FEP al FEAMP: quale transizione L attuazione della Politica Europea per la Pesca: Dal FEP al FEAMP Bologna, 08 ottobre 2014 Regione Emilia Romagna FEP: Misura 5.1 Assistenza tecnica Dal FEP al FEAMP: quale transizione Giulio Malorgio

Dettagli

INNOVAPPENNINO - un nuovo modo di fare formazione Castelnovo né Monti, 1 ottobre 2013 Alessandra Nironi M.Letizia Dini

INNOVAPPENNINO - un nuovo modo di fare formazione Castelnovo né Monti, 1 ottobre 2013 Alessandra Nironi M.Letizia Dini INNOVAPPENNINO - un nuovo modo di fare formazione Castelnovo né Monti, 1 ottobre 2013 Alessandra Nironi M.Letizia Dini INNOVAPPENNINO - un nuovo modo di fare formazione Programma dei lavori 10.00 Registrazione

Dettagli

Hotel Capo d Orso Thalasso & Spa

Hotel Capo d Orso Thalasso & Spa Hotel Capo d Orso Thalasso & Spa Sala meeting: sala congressi che ospita fino a 150 persone. Ottima location per conciliare lavoro e relax. Da vedere: Arcipelago di La Maddalena, Costa Smeralda e Gallura.

Dettagli

Buone prassi per la progettazione di interventi per lo sviluppo sostenibile

Buone prassi per la progettazione di interventi per lo sviluppo sostenibile Buone prassi per la progettazione di interventi per lo sviluppo sostenibile Carlo Ricci, unità FARNET Caorle, Centro Civico Comunale, 25 giugno 2013 L Asse 4: un approccio innovativo Progetti di sviluppo

Dettagli

camping village LAGUNA BLU SARDEGNA - LOC. FERTILIA / ALGHERO (SS) HHHH campinglagunablu.com

camping village LAGUNA BLU SARDEGNA - LOC. FERTILIA / ALGHERO (SS) HHHH campinglagunablu.com camping village LAGUNA BLU SARDEGNA - LOC. FERTILIA / ALGHERO (SS) HHHH campinglagunablu.com Alla scoperta delle spiagge più rinomate... Immersi nella natura rigogliosa, il Camping Village da un lato si

Dettagli

STUDIO DI FATTIBILITA'

STUDIO DI FATTIBILITA' STUDIO DI FATTIBILITA' TRASPORTI COSTIERI E COLLEGAMENTI MARITTIMI VELOCI. IPOTESI DI ATTIVAZIONE DEL METRO DEL MARE NEL GOLFO DELL ASINARA PROGETTO IN.PORT.O Progetto finanziato con i Fondi Comunitari

Dettagli

Carta delle imprese per il Turismo Sostenibile nel Parco Lombardo della Valle del Ticino 2010

Carta delle imprese per il Turismo Sostenibile nel Parco Lombardo della Valle del Ticino 2010 Carta delle imprese per il Turismo Sostenibile nel Parco Lombardo della Valle del Ticino 2010 Progetto LA SOSTENIBILITÀ COME PERCORSO DI QUALITÀ PER LE AZIENDE TURISTICHE DEL PARCO DEL TICINO www.networksvilupposostenibile.it

Dettagli

CIRN - Università di Genova

CIRN - Università di Genova CIRN - Università di Genova TEMATICHE DELLO STUDIO Coordinamento scientifico (Prof. Alberto Quagli) Lo scenario macroeconomico (Dott. Enrico Ivaldi - Dott.ssa Elena Morchio) La portualità turistica nell

Dettagli

ESTRATTO SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN TOSCANA

ESTRATTO SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN TOSCANA ESTRATTO SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN TOSCANA Ente proponente il progetto: Lipu Onlus - Codice regionale: RT 3C00324 Responsabile del progetto: LUCIA PICCHI

Dettagli

PIANO DI COMUNICAZIONE E DI DIVULGAZIONE

PIANO DI COMUNICAZIONE E DI DIVULGAZIONE PROGETTO SOSS DUNES LIFE13 NAT IT 001013 PIANO DI COMUNICAZIONE E DI DIVULGAZIONE Dicembre 2014 1 Summary 1. Scopo del piano di comunicazione e diffusione pag. 3 2. Principali destinatari del PCD pag.

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 43/7 DEL 1.9.2015

DELIBERAZIONE N. 43/7 DEL 1.9.2015 Oggetto: Strategia per l internazionalizzazione del sistema produttivo regionale. Programma regionale triennale per l internazionalizzazione 2015-2018. L Assessore dell industria evidenzia alla Giunta

Dettagli

Convegno Lo sviluppo del comparto nautico gallurese Dallo studio di fattibilità al Forum annuale sui porti turistici

Convegno Lo sviluppo del comparto nautico gallurese Dallo studio di fattibilità al Forum annuale sui porti turistici Intervento Presidente della Provincia Olbia Tempio Fedele Sanciu Convegno Lo sviluppo del comparto nautico gallurese Dallo studio di fattibilità al Forum annuale sui porti turistici Olbia Expò, 25/11/2011

Dettagli

Si ricorda che: PROGETTO PUNTI DI RIFERIMENTO CENTRO DI ORIENTAMENTO E FORMAZIONE

Si ricorda che: PROGETTO PUNTI DI RIFERIMENTO CENTRO DI ORIENTAMENTO E FORMAZIONE (Allegato 1) Si ricorda che: - LA DOMANDA DI SERVIZIO CIVILE VA INVIATA A : ALLE SINGOLE SEDI DI ATTUAZIONE PROGETTO - LE DOMANDE VANNO INVIATE ENTRO IL 27 LUGLIO 2009 ENTRO LE ORE 14.00 (NON FA FEDE IL

Dettagli

Pagamenti per il miglioramento del benessere degli animali

Pagamenti per il miglioramento del benessere degli animali Programma di sviluppo rurale 2007-2013 - Misura 215 - Annualità 2014 Pagamenti per il miglioramento del benessere degli animali 4 anno di impegno: 15 settembre 2014-14 settembre 2015 Calendario corsi di

Dettagli

Piano di Sviluppo Locale del Gruppo di Azione Costiera SARDEGNA ORIENTALE

Piano di Sviluppo Locale del Gruppo di Azione Costiera SARDEGNA ORIENTALE BANDO DI ATTUAZIONE DELLA MISURA 4.1 DEL FONDO EUROPEO PER LA PESCA 2007-2013 Sviluppo sostenibile delle zone di pesca (artt. 43, 44 e 45 Regolamento (CE) 1198/2006) ALLEGATO B Formulario per la redazione

Dettagli

Declinazione dei risultati di apprendimento in conoscenze e abilità per il primo biennio

Declinazione dei risultati di apprendimento in conoscenze e abilità per il primo biennio Allegato A) Declinazione dei risultati di apprendimento in conoscenze e abilità per il primo biennio A.1 Settore economico A.2 Settore tecnologico Il presente allegato è stato redatto con riferimento alle

Dettagli

BOZZA. di Pier Paolo Inserra

BOZZA. di Pier Paolo Inserra BOZZA PRIMI CENNI AL PARADIGMA DI ECONOMIA SOCIALE SPERIMENTATO CON IL DISTRETTO INTEGRATO DI ECONOMIA SOCIALE AREA MARCHE NORD di Pier Paolo Inserra Da un modello collettivo ad un modello connettivo Il

Dettagli

PARTICIPARY NETWORK AND DATABASES. Livio Chiarullo FOR ENVIRONMENTAL RESEARCH AND ASSESSMENT. www.feempandora.it

PARTICIPARY NETWORK AND DATABASES. Livio Chiarullo FOR ENVIRONMENTAL RESEARCH AND ASSESSMENT. www.feempandora.it PARTICIPARY NETWORK AND DATABASES FOR ENVIRONMENTAL RESEARCH AND ASSESSMENT www.feempandora.it Livio Chiarullo INDICE DELLA PRESENTAZIONE QUADRO TEORICO DI RIFERIMENTO OBIETTIVI DEL PROGETTO I FOCUS GROUP

Dettagli

CONTENUTI DEL PIANO URBANISTICO PROVINCIALE PIANO TERRITORIALE DI COORDINAMENTO

CONTENUTI DEL PIANO URBANISTICO PROVINCIALE PIANO TERRITORIALE DI COORDINAMENTO CONTENUTI DEL PIANO URBANISTICO PROVINCIALE PIANO TERRITORIALE DI COORDINAMENTO 1. Relazione di sintesi 2. Normativa di coordinamento degli usi e delle procedure 3. Elaborati testuali del Piano urbanistico

Dettagli

Venezia, 9 luglio 2014 Condivisione della conoscenza nel Piano di Gestione del sito Unesco Venezia e la sua Laguna

Venezia, 9 luglio 2014 Condivisione della conoscenza nel Piano di Gestione del sito Unesco Venezia e la sua Laguna Venezia, 9 luglio 2014 Condivisione della conoscenza nel Piano di Gestione del sito Unesco Venezia e la sua Laguna Ufficio Sito Unesco Venezia e la sua Laguna Responsabile arch. Katia Basili Il sito Unesco

Dettagli

CURRICULUM VITAE ASSOCIAZIONE CULTURALE NATURALISTICA SAGITTARIA

CURRICULUM VITAE ASSOCIAZIONE CULTURALE NATURALISTICA SAGITTARIA CURRICULUM VITAE ASSOCIAZIONE CULTURALE NATURALISTICA SAGITTARIA L Associazione Culturale Naturalistica Sagittaria nasce nel gennaio 2006 per volontà di tre tecnici del settore naturalistico - ambientale:

Dettagli

ORIENTAMENTI PER L APPLICAZIONE DEL COMMUNITY-LED LOCAL DEVELOPMENT IN ITALIA

ORIENTAMENTI PER L APPLICAZIONE DEL COMMUNITY-LED LOCAL DEVELOPMENT IN ITALIA ORIENTAMENTI PER L APPLICAZIONE DEL COMMUNITY-LED LOCAL DEVELOPMENT IN ITALIA I. Le principali sfide da affrontare con il CLLD Il Community-led local development (CLLD) è uno strumento normato dai regolamenti

Dettagli

Piano nazionale del Turismo

Piano nazionale del Turismo Piano nazionale del Turismo 5 azioni per raddoppiare il PIL del turismo C o n f e r e n z a s t a m p a 22 settembre 2010 Emma Marcegaglia, Presidente di Confindustria Daniel John Winteler, Presidente

Dettagli

Barbetta Alessandra Matr. 620385 Riassunto della tesi: Il turismo culturale nei centri d arte minori in Italia

Barbetta Alessandra Matr. 620385 Riassunto della tesi: Il turismo culturale nei centri d arte minori in Italia Barbetta Alessandra Matr. 620385 Riassunto della tesi: Il turismo culturale nei centri d arte minori in Italia L attuale fase recessiva che investe le economie occidentali le pone dinanzi alla necessità

Dettagli

Il sistema di governance delle Pari Opportunità

Il sistema di governance delle Pari Opportunità Asse II del POR Sardegna Il sistema di governance delle Pari Opportunità Progetto A.G.I.R.E. POR ANGELA RITA CARRUSCI ASSESSORATO PUBBLICA ISTRUZIONE Strategia Le priorità delle politiche attive del lavoro

Dettagli

Bilingue: Italiano & Francese. I due dipartimenti francesi del Var e delle Alpi-Marittime (PACA) sono le new entry!

Bilingue: Italiano & Francese. I due dipartimenti francesi del Var e delle Alpi-Marittime (PACA) sono le new entry! Chi? 5 regioni di Francia e Italia: PACA, Corsica, Liguria, Toscana, Sardegna Dove? Punto di incontro nel Mediterraneo del Mar Ligure e del Tirreno Quanti? Più di 6,5 milioni di abitanti Come? Un Programma

Dettagli

Intervento del Prof. Carlo Pace all incontro Il Sud Est d Italia: nuovo polo europeo di attrazione degli investimenti produttivi

Intervento del Prof. Carlo Pace all incontro Il Sud Est d Italia: nuovo polo europeo di attrazione degli investimenti produttivi Intervento del Prof. Carlo Pace all incontro Il Sud Est d Italia: nuovo polo europeo di attrazione degli investimenti produttivi Bari, Fiera del Levante, 12 settembre 2002 Il programma di Sviluppo Italia

Dettagli

PROGETTAZIONE INTEGRATA ALLEGATO 14.3 PROVINCIA DI SASSARI. Turismo Sostenibile e Valorizzazione del Patrimonio Ambientale e Culturale

PROGETTAZIONE INTEGRATA ALLEGATO 14.3 PROVINCIA DI SASSARI. Turismo Sostenibile e Valorizzazione del Patrimonio Ambientale e Culturale POR SARDEGNA 2000-2006 PROGETTAZIONE INTEGRATA ALLEGATO 14.3 PROVINCIA DI SASSARI Turismo Sostenibile e Valorizzazione del Patrimonio Ambientale e Culturale Elementi per la Predisposizione dei Progetti

Dettagli

B. FINALITÀ E OBIETTIVI

B. FINALITÀ E OBIETTIVI Fondo Europeo della Pesca Asse prioritario 4.1 Piano di sviluppo locale del Gruppo d Azione costiera Marche Sud Intervento 4.1.1b INTERVENTI PER LA PROMOZIONE INTEGRATA DELLE ECCELLENZE DEL TERRITORIO

Dettagli

Il Programma MED 2014-2020

Il Programma MED 2014-2020 Il Programma MED 2014-2020 Obiettivo generale Promuovere una crescita sostenibile nel bacino mediterraneo favorendo pratiche innovative e un utilizzo ragionevole delle risorse (energia, acqua, risorse

Dettagli

LA CARTA DEI PRINCIPI PER LA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE: CONTESTO ED OBIETTIVI DELL INIZIATIVA CONFEDERALE

LA CARTA DEI PRINCIPI PER LA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE: CONTESTO ED OBIETTIVI DELL INIZIATIVA CONFEDERALE LA CARTA DEI PRINCIPI PER LA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE: CONTESTO ED OBIETTIVI DELL INIZIATIVA CONFEDERALE Annalisa Oddone, Confindustria Confindustria Sardegna Meridionale 12 giugno 2012 CARTA DEI PRINCIPI

Dettagli

Indice degli Elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale di Isola di Pantelleria. versione conforme al DDG ARTA n 603 del 26/06/2009

Indice degli Elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale di Isola di Pantelleria. versione conforme al DDG ARTA n 603 del 26/06/2009 Unione Europea Regione Siciliana Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali Codice POR: 1999.IT.16.1.PO.011/1.11/11.2.9/0351 Ambito territoriale di Isola di Pantelleria PIANO DI GESTIONE versione

Dettagli

B. FINALITÀ E OBIETTIVI

B. FINALITÀ E OBIETTIVI Fondo Europeo della Pesca Asse prioritario 4.1 Piano di sviluppo locale del Gruppo d Azione costiera Marche Sud Intervento 4.1.1b INTERVENTI PER LA PROMOZIONE INTEGRATA DELLE ECCELLENZE DEL TERRITORIO

Dettagli

PROGETTAZIONE INTEGRATA ALLEGATO 5.1 TURISMO SOSTENIBILE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO AMBIENTALE E CULTURALE. Rete Ecologica Regionale

PROGETTAZIONE INTEGRATA ALLEGATO 5.1 TURISMO SOSTENIBILE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO AMBIENTALE E CULTURALE. Rete Ecologica Regionale POR SARDEGNA 2000-2006 PROGETTAZIONE INTEGRATA ALLEGATO 5.1 TURISMO SOSTENIBILE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO AMBIENTALE E CULTURALE Rete Ecologica Regionale Elementi per la Predisposizione dei Progetti

Dettagli

Il turismo culturale e l analisi dell impatto economico nelle regioni meridionali

Il turismo culturale e l analisi dell impatto economico nelle regioni meridionali Il turismo culturale e l analisi dell impatto economico nelle regioni meridionali Salvio Capasso Responsabile Ufficio Economia delle Imprese e Mediterraneo - SRM Paestum, 30 Ottobre 2014 Agenda Il turista

Dettagli

Organizzatori di eventi, di concerti e teatri Società sportive e parchi Punti vendita Pubblico

Organizzatori di eventi, di concerti e teatri Società sportive e parchi Punti vendita Pubblico CHI SIAMO Go2 nasce dall esigenza di presentare un servizio efficiente e tecnologicamente avanzato nel settore dell entertainment sia campano sia nazionale. Forte delle passate esperienze individuali di

Dettagli

NATOURISM SOLUZIONI INNOVATIVE PER UN TURISMO SOSTENIBILE E COMPETITIVO

NATOURISM SOLUZIONI INNOVATIVE PER UN TURISMO SOSTENIBILE E COMPETITIVO NATOURISM SOLUZIONI INNOVATIVE PER UN TURISMO SOSTENIBILE E COMPETITIVO I PARTNER: CURRICULUM SOCIETARIO Natourism disegna soluzioni innovative per un turismo sostenibile e competitivo. La società nasce

Dettagli

Asse 4 del Fondo Europeo per la Pesca 2007-2013 Sviluppo sostenibile delle zone di pesca Reg. (CE) del Consiglio n. 1198/2006

Asse 4 del Fondo Europeo per la Pesca 2007-2013 Sviluppo sostenibile delle zone di pesca Reg. (CE) del Consiglio n. 1198/2006 Asse 4 del Fondo Europeo per la Pesca 2007-2013 Sviluppo sostenibile delle zone di pesca Reg. (CE) del Consiglio n. 1198/2006 GRUPPO DI AZIONE COSTIERA DISTRETTO MARE ADRIATICO PIANO DI SVILUPPO LOCALE

Dettagli

TURISMO. Decreto N. 185 del 22-07-2013. Pubblicità/Pubblicazione: ATTO NON RISERVATO,PUBBLICAZIONE SUL SITO DELL'AGENZIA

TURISMO. Decreto N. 185 del 22-07-2013. Pubblicità/Pubblicazione: ATTO NON RISERVATO,PUBBLICAZIONE SUL SITO DELL'AGENZIA TURISMO Dirigente: PERUZZINI ALBERTO Decreto N. 185 del 22-07-2013 Responsabile del procedimento: Pubblicità/Pubblicazione: ATTO NON RISERVATO,PUBBLICAZIONE SUL SITO DELL'AGENZIA Ordinario [X ] Immediatamente

Dettagli

27 Marzo 2012- Prot.n. 20 LL COMUNICATO STAMPA

27 Marzo 2012- Prot.n. 20 LL COMUNICATO STAMPA Trittico Internazionale Tour della Sardegna-8-20 Agosto 2012 27 Marzo 2012- Prot.n. 20 LL COMUNICATO STAMPA Si va delineando il programma della 38ma Marcia della Solidarietà Vita per la Vita che l omonimo

Dettagli

P.S.R. 2007-2013 REGIONE PUGLIA

P.S.R. 2007-2013 REGIONE PUGLIA P.S.R. 2007-2013 REGIONE PUGLIA BUONE PRATICHE DI GESTIONE DEI PIANI DI SVILUPPO LOCALE Perugia 21 nov. 13 2 ESTREMA SINTESI DI UNA ESPERIENZA DI SVILUPPO LOCALE 2006-2013 Priorità ed Obiettivi del P.S.R.

Dettagli

Protocollo d intesa tra Regione Liguria e Autorità Portuali per. la gestione degli aspetti ambientali e la promozione della

Protocollo d intesa tra Regione Liguria e Autorità Portuali per. la gestione degli aspetti ambientali e la promozione della Protocollo d intesa tra Regione Liguria e Autorità Portuali per la gestione degli aspetti ambientali e la promozione della sostenibilità nel settore delle attività portuali PREMESSO CHE Il Documento di

Dettagli

PIANO DELLA COMUNICAZIONE ANNO 2014

PIANO DELLA COMUNICAZIONE ANNO 2014 PIANO DELLA COMUNICAZIONE ANNO 2014 Legge n.150/2000 D.P.R. 21-9-2001 n. 422 Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 19 del 25/02/2014 1/9 PREMESSA L'evoluzione che caratterizza l'attuale scenario

Dettagli

Misura 4.1 Sviluppo sostenibile delle zone di pesca

Misura 4.1 Sviluppo sostenibile delle zone di pesca Misura 4.1 Sviluppo sostenibile delle zone di pesca Allegato C Regione Siciliana Assessorato Regionale delle Risorse Agricole e Alimentari Dipartimento degli interventi per la pesca ASSE IV SVILUPPO SOSTENIBILE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO CUP: E79D14000690009

AVVISO PUBBLICO CUP: E79D14000690009 AVVISO PUBBLICO Invito per giovani maggiori di 18 anni a presentare una manifestazione di interesse per partecipare al LABORATORIO esperienziale sul management culturale che verrà realizzato nell ambito

Dettagli

1. Corso istituzionale di Formazione politica 2012

1. Corso istituzionale di Formazione politica 2012 1. Corso istituzionale di Formazione politica 2012 Descrizione del progetto L Istituto di Formazione Politica Pedro Arrupe Centro Studi Sociali è per tradizione e per vocazione impegnato nella promozione

Dettagli

Gruppo di Azione Costiera Distretto mare Adriatico. Bandi per la presentazione delle domande FEP 2007-2013 Asse 4

Gruppo di Azione Costiera Distretto mare Adriatico. Bandi per la presentazione delle domande FEP 2007-2013 Asse 4 Gruppo di Azione Costiera Distretto mare Adriatico Bandi per la presentazione delle domande FEP 2007-2013 Asse 4 Misura 1 Obiettivo specifico Mantenere la prosperità economica e sociale delle zone di pesca

Dettagli

centro di coordinamento raee DOSSIER SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE IN SARDEGNA ANNO 2012

centro di coordinamento raee DOSSIER SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE IN SARDEGNA ANNO 2012 centro di coordinamento raee DOSSIER SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE IN SARDEGNA ANNO centro di coordinamento raee DOSSIER SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI DA APPARECCHIATURE

Dettagli

Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia/Francia Marittimo 2007-2013

Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia/Francia Marittimo 2007-2013 Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia/Francia Marittimo 2007-2013 ACRONIMO PROGETTO MA_R_TE + TITOLO PROGETTO OBIETTIVO GENERALE MARE, RURALITÀ E TERRA: POTENZIARE L UNITARIETÀ STRATEGICA Favorire

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA E ARTIGIANATO ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE ISTITUTO PROFESSIONALE AGRICOLTURA E AMBIENTE

ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA E ARTIGIANATO ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE ISTITUTO PROFESSIONALE AGRICOLTURA E AMBIENTE ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA E ARTIGIANATO ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE ISTITUTO PROFESSIONALE AGRICOLTURA E AMBIENTE L I.I.S. via Don Minzoni di Alghero è una Istituzione scolastica con tre sedi associate

Dettagli

La Strategia Nazionale Aree Interne

La Strategia Nazionale Aree Interne La Strategia Nazionale Aree Interne Stimolare la crescita investendo nella coesione territoriale Teresa Capece Galeota (DPS-UVAL) Comitato Nazionale Aree Interne 9 dicembre 2014 - Varese Ligure (SP) Fabrica

Dettagli

PIANO DI COMUNICAZIONE DEL PROGETTO

PIANO DI COMUNICAZIONE DEL PROGETTO PIANO DI COMUNICAZIONE DEL PROGETTO 1 PIANO DI COMUNICAZIONE DEL PROGETTO SICOMAR Indice 1. Obiettivi del Piano di comunicazione... 4 2. Il Target della comunicazione... 6 3. La strategia di comunicazione...

Dettagli

Formazione Ambientale: le esperienze del progetto LIFE MAESTRALE

Formazione Ambientale: le esperienze del progetto LIFE MAESTRALE XXIII Congresso della S.It.E. Ancona, 16-18 settembre 2013 Formazione Ambientale: le esperienze del progetto LIFE MAESTRALE Fusco S. 1, Iannotta F. 1, Izzi F. 2, Stanisci A. 1 1 Dipartimento di Bioscienze

Dettagli

5. Strategie. 5.1 Descrizione della strategia di sviluppo locale (SSL)

5. Strategie. 5.1 Descrizione della strategia di sviluppo locale (SSL) 5. Strategie 5.1 Descrizione della strategia di sviluppo locale (SSL) La Strategia di sviluppo si é delineata giorno dopo giorno, a seguito degli incontri realizzati con i portatori di interessi, dei momenti

Dettagli

partner per lo sviluppo dei comuni costieri della Sardegna

partner per lo sviluppo dei comuni costieri della Sardegna AGENZIA CONSERVATORIA DELLE COSTE La Conservatoria delle Coste: partner per lo sviluppo dei comuni costieri della Sardegna Stati Generali dei comuni costieri della Sardegna: coste, risorse del mare e comuni,

Dettagli

La proposta di PSR della Regione Piemonte 2014-2020

La proposta di PSR della Regione Piemonte 2014-2020 La proposta di PSR della Regione Piemonte 2014-2020 Dotazione finanziaria SPESA PUBBLICA: 1.092 Meuro FEASR: 471,3 Meuro STATO: 434,5 Meuro REGIONE: 186,2 Meuro (ca. 26 Meuro/anno) 2014 2015 2016 2017

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL CENTRO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E ALLA SOSTENIBILITÀ DEL PARCO NATURALE REGIONALE MOLENTARGIUS-SALINE

PRESENTAZIONE DEL CENTRO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E ALLA SOSTENIBILITÀ DEL PARCO NATURALE REGIONALE MOLENTARGIUS-SALINE PRESENTAZIONE DEL CENTRO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E ALLA SOSTENIBILITÀ DEL PARCO NATURALE REGIONALE MOLENTARGIUS-SALINE SALINE Attivazione Ente Parco 2007 Allestimento CEAS Edificio Sali Scelti 2008 (Convenzione

Dettagli

Progetto Info Point 2006*

Progetto Info Point 2006* Progetto Info Point 2006* Attività di rilevazione Attività di informazione e accoglienza OBIETTIVO Costruire un campione statistico in grado di evidenziare le informazioni riferite al complesso della domanda

Dettagli

Risorse e potenzialità turistiche della Media Valle del Po

Risorse e potenzialità turistiche della Media Valle del Po UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE SEDE DI PIACENZA FACOLTA DI ECONOMIA MASTER IN MANAGER SVILUPPO TURISTICO TERRITORIALE MUST Risorse e potenzialità turistiche della Media Valle del Po SINTESI PER IL

Dettagli

IL MARE IN TESTA Pensieri, sensazioni, emozioni su una risorsa da proteggere

IL MARE IN TESTA Pensieri, sensazioni, emozioni su una risorsa da proteggere L in collaborazione con e AMP Capo Caccia-Isola Piana Assessorato all ambiente - Nodo INFEA della Provincia di Sassari e con il patrocinio dell Università di Sassari propone per il 2013/14 la II Edizione

Dettagli

AVANTI TUTTA! AVANTI TUTTA!

AVANTI TUTTA! AVANTI TUTTA! AVANTI TUTTA! AVANTI TUTTA! 1 Mostra Mercato sull Economia del Mare L'industria marittima rappresenta oggi circa il 2,3% del PIL nazionale per un importo pari a 26.300 milioni di euro di produzione annua,

Dettagli

La Pianificazione Strategica come strumento di governance territoriale

La Pianificazione Strategica come strumento di governance territoriale Contributo al Gruppo ASTRID su L istituzione della Città Metropolitana Gruppo di Lavoro Pianificazione Strategica urbana coordinato da Raffaella Florio, ReCS Rete delle Città Strategiche La città metropolitana

Dettagli

Il Made in Italy in India PROGRAMMA STRAORDINARIO DI PROMOZIONE

Il Made in Italy in India PROGRAMMA STRAORDINARIO DI PROMOZIONE Il Made in Italy in India PROGRAMMA STRAORDINARIO DI PROMOZIONE promosso e finanziato dal IL MERCATO Il sistema economico indiano sta progressivamente cambiando forma: da economia rigidamente pianificata,

Dettagli

VIE MICAELICHE E DEI SANTI PATRONI DI SICILIA

VIE MICAELICHE E DEI SANTI PATRONI DI SICILIA VIE MICAELICHE E DEI SANTI PATRONI DI SICILIA Programma di riferimento: Progetto di Eccellenza Progettazione e realizzazione di itinerari dedicati al segmento religioso (art. comma 228 della Legge 296/2006)

Dettagli

Analisi del PS Vision 2020 con il PCM

Analisi del PS Vision 2020 con il PCM Analisi del PS Vision 2020 con il PCM Logical Framework Analysis: rilevanza, coerenza interna, sostenibilità Trani, 05 marzo 2010 Analisi del PS Vision 2020 con il PCM Logical Framework Analysis: la rilevanza

Dettagli

Reti d impresa: opportunità e prime esperienze nel settore turistico

Reti d impresa: opportunità e prime esperienze nel settore turistico Reti d impresa: opportunità e prime esperienze nel settore turistico Udine, 10 ottobre 2013 Sommario Introduzione alle Reti di Impresa Prime esperienze nel settore turistico-alberghiero L approccio alle

Dettagli

presenta L Albergatore Day 2015

presenta L Albergatore Day 2015 presenta L Albergatore Day 2015 Cos è L unico evento dell anno dedicato al mondo degli Alberghi, curato ed organizzato da oltre 10 anni da Federalberghi Roma, con l obiettivo di favorire occasioni d incontro

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTI COMPRENSIVI PROVINCIA SASSARI - A.S. 2013/14 ISTITUTI SCUOLE TEL. FAX AGGIUS Via Coltis Infanzia Aggius,Luogosanto- Bortigiadas - Fraz. S. Francesco d Aglientu Primaria Aggius-Luogosanto - Tisiennari

Dettagli

IL POSIZIONAMENTO COMPETITIVO DELLA GALLURA NEL COMPARTO NAUTICO. Lo scenario di riferimento e i principali competitor. Olbia, 25 novembre 2011

IL POSIZIONAMENTO COMPETITIVO DELLA GALLURA NEL COMPARTO NAUTICO. Lo scenario di riferimento e i principali competitor. Olbia, 25 novembre 2011 IL POSIZIONAMENTO COMPETITIVO DELLA GALLURA NEL COMPARTO NAUTICO Lo scenario di riferimento e i principali competitor Olbia, 25 novembre 2011 INDICE DELLA PRESENTAZIONE 1. Lo scenario di riferimento nazionale

Dettagli

IL PIANO DI SVILUPPO LOCALE SVILUPPO DELL OLTREPO PAVESE. Uno strumento per lo sviluppo delle imprese e del territorio

IL PIANO DI SVILUPPO LOCALE SVILUPPO DELL OLTREPO PAVESE. Uno strumento per lo sviluppo delle imprese e del territorio IL PIANO DI SVILUPPO LOCALE DELLA FONDAZIONE PER LO SVILUPPO DELL OLTREPO PAVESE Uno strumento per lo sviluppo delle imprese e del territorio LA FONDAZIONE PER LO SVILUPPO DELL OLTREPO PAVESE La Fondazione

Dettagli

RSA Provincia di Milano

RSA Provincia di Milano SA Provincia di Milano Popolazione e società Fig. 1: natalità e mortalità in Provincia di Milano Fig. 2: l indice di ricambio (fonte SIA) L analisi ambientale di un territorio rappresenta lo studio del

Dettagli

La Valorizzazione turistica ed enogastronomica dell entroterra entroterra ligure

La Valorizzazione turistica ed enogastronomica dell entroterra entroterra ligure La Valorizzazione turistica ed enogastronomica dell entroterra entroterra ligure Salone Sapori da Sfogliare- Genova 21.06.2013 Dott.ssa Susanna Citi_ Gal Provincia della Spezia Art.65 Reg. 1695/2005- Cooperazione

Dettagli