Convegno. Impianto, gestione e diserbo del verde urbano e delle aree extra-agricole. Aula Magna Facoltà Agraria di Bari Bari, Giovedì 17 Febbraio 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Convegno. Impianto, gestione e diserbo del verde urbano e delle aree extra-agricole. Aula Magna Facoltà Agraria di Bari Bari, Giovedì 17 Febbraio 2011"

Transcript

1 Convegno Impianto, gestione e diserbo del verde urbano e delle aree extra-agricole Aula Magna Facoltà Agraria di Bari Bari, Giovedì 17 Febbraio 2011

2 AGRICENTER S.r.l. Import Export Via Facchinelle, Castelnuovo del Garda Verona - Tel. 045 / Fax. 045 /

3 DISERBO SENZ ACQUA

4 LA TECNICA CHE HA COMPLETAMENTE RIVOLUZIONATO L APPLICAZIONE DI ERBICIDI

5 CARATTERISTICHE TECNICHE DELLE ATTREZZATURE

6 Ugello rotante segmentato ad alimentazione elettrica (Brevettato) studiato per irrorare il prodotto non in orizzontale ma in verticale in direzione del suolo ad elevata velocità giri/minuto UBV(ultra basso volume) gocce da 150 my. Con1litrodi prodotto nondiluitosi riesce acoprire una superficie di5.000mq. Massimo effetto sulle infestanti: le foglie vengono coperte uniformemente dalle microgocce

7 Preciso ed affidabile dosatore. Dosaggio controllato Nessun errore nella distribuzione

8 Batteria ricaricabile da 6V/6,5 A che garantisce l'autonomia di funzionamento per 16 ore.

9 Pulsante per l erogazione del prodotto funzionamento ad intermittenza o continuo Contenitore 0,5 lt graduato.

10 Portati a mano: MINI-MANTRA (campana da 30 cm), MINI-MANTRA PLUS (campana da 45 cm), attrezzature estremamente leggere e maneggevoli; A spinta con una ruota di appoggio: MANKAR- P, MANKAR 110 P, MANKAR 110GP, MANKAR 110 EL, etc.; Applicazioni per quad, trattore o trattorino: VARIMANT, FLEXOMANT, TRAMUS/A, etc. Tutti i modelli assicurano assoluta praticità di utilizzo, grande operatività e minimo sforzo. Primo Premio Oroflor 2002 Primo Premio Ortomac 2003

11 Distribuzione di prodotti fitosanitari non diluiti a livello localizzato, senza intaccare la flora circostante (nessuna deriva). Alcuni principi attivi che si possono utilizzare con le nostre attrezzature: GLIFOSATE GLUFOSINATE (sospeso fino a Settembre 2011) MCPA FLAZASULFURON (CHIKARA 25 WG) DICAMBA

12 Estratti da Diserbare senz acqua si può, e conviene Articolo pubblicato su Phyto Magazine del 29/11/04 redatto da Dott. R.Miravalle e Dott. M.Ziliani (MONSANTO) I risultati di prove eseguite con attrezzature per la distribuzione di erbicidi in assenza di diluizione con acqua Riduzione drastica della deriva del diserbante Evidenti vantaggi per le colture e per l ambiente. Aumento efficienza operativa Vantaggi economici Comfort e sicurezza degli operatori. Oltre che per l impiego agricolo, il Mini Mantra può essere estremamente utile nel diserbo delle municipalità, parchi e giardini, infrastrutture urbane ecc.

13 Prova comparativa: Mini Mantra Plus Vs Pompa a spalla Per la pompa a spalle il tempototale del trattamentodella siepe di 1 km è stato di circa1 orae29minuti,conunpesodi13kg,treriempimentietrerisciacquidelserbatoio. Per il MINI MANTRA PLUS il tempo totale richiesto è stato di48minuti, gestendo un peso apieno carico di circa3kg Meno36%diprodotto! Meno40%ditempo

14 VANTAGGI: -senz acqua -tempi per preparare il prodotto -peso - riduzione quantitativi prodotto Peso totale 2,8 kg Peso totale 20 kg

15 Preparazione tipica della miscela

16 DOSAGGIO CONTROLLATO DOSAGGIO CONTROLLATO: - non si devono più preparare miscele acqua/prodotto

17 SISTEMI DI SPRUZZO A RAGGI INFRAROSSI La tecnologia dei sensori a raggi infrarossi Weedseeker, riconosce la clorofilla di apparati fogliari presenti sul terreno e attiva l erogazione di prodotto in modo mirato. I 4 ugelli vengono comandati singolarmente ogni qualvolta il relativo sensore riconosce la clorofilla, cosicché le zone dove non è presente alcun apparato fogliare non vengono trattate. La quantità erogata di erbicida verrà ridotta sinoall 80% e di conseguenza l inquinamento ambientale verrà minimizzato ulteriormente rispetto a sistemi di spruzzo ULV MANKAR senza sensori. Questi due modelli rispondono specialmente alle esigenze di coloro che sono responsabili della manutenzione di aree pubbliche e devono gestire in assoluta sicurezza grandi superfici come parchi e giardini o aree industriali. La larghezza di spruzzo totale di 120 cm è particolarmente indicata sia per strade e marciapiedi che per grandi superfici. Primo Premio Oroflor 2009

18 CONCLUSIONI SENZ ACQUA: semplicità di applicazione, riduzione peso, riduzione impatto ambientale SENZA PRESSIONE: il prodotto lavora per caduta SENZA DERIVA: il prodotto viene distribuito verticalmente verso il basso EFFICACIA: velocità di assorbimento DISERBO LOCALIZZATO: colpisce solo l apparato fogliare DOSAGGIO CONTROLLATO: regolazione semplice e rapida ECONOMICO: risparmio del 40% di prodottoe del 40% di tempo SMALTIMENTO: recupero totale del prodotto PESO RIDOTTO DELLE ATTREZZATURE: si evita compattazione terreno

19 SICUREZZA PER L UOMO E PER L AMBIENTE!

20 Referenze per il verde pubblico ed il vivaismo: - AMIA (Verona) - AGEC (Padova) - AMSEFC (Ferrara) - ASTER (Genova) - CNR TORINO - ERSAF / FONDAZIONE FOJANINI (Sondrio) Altre relazioni ed i testi completi di quelle sopra citate sono visionabili sul nostro sito:

21

22 Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 55 del 20 giugno 2006 DISPOSIZINI REGIONALI PER IL CORRETTO IMPIEGO DEI PRODOTTI FITOSANITARI AD ATTIVITA DISERBANTE IN AREE EXTRA-AGRICOLE 11. La distribuzione di sostanze diserbanti dev essere effettuata utilizzando attrezzature meccaniche che consentano un emissione della miscela di prodotto fitosanitario quanto più localizzata possibile, al fine di evitare fenomeni di deriva, a tutela della salute fisica delle persone e per rispettare i nuclei abitativi, le evidenti colture circostanti, l ambiente in genere, le attività produttive e gli insediamenti zootecnici. 16. Ogni intervento di diserbo deve essere annotato nel Registro trattamenti 17. I Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende ULSS predispongono azioni di controllo sulla corretta gestione dei trattamenti di diserbo, 18. Le violazioni alle prescrizioni sul corretto impiego dei prodotti fitosanitari ad azione diserbante sono sanzionate secondo le disposizioni previste.

23 L ESEMPIO DEI PAESI BASSI 1990: 1999: 2002: 2008/2009: Nuove normative anti-inquinamento Piano poliennale per la difesa delle colture ortovivaistiche. Disegno di legge - Divieto di distribuzione a spruzzo nelle zone di coltivazione (concesso utilizzo esclusivo di attrezzature Mankar). Creazione di SWEEP (Sustainable Weed control on Pavements). Primi test dell attrezzature Unima/Tramus city con sensori a raggi infrarossi Weedseeker.

24 TRADUZIONE DIRETTIVA OLANDESE 4 GENNAIO 1999 Articolo 15.5 disegno legge Scarico pesticidi nei terreni di coltivazione e allevamento Nella zona libera di coltivazione non utilizzano i pesticidi con apparecchiatura destinata alla distribuzione a gocce, con l eccezione dell uso localizzato dei diserbanti con uno spruzzatore schermato. Nota illustrativa del disegno di legge scarico pesticidi nei terreni di coltivazione e allevamento. Divieto di distribuzione a spruzzo nelle zone di coltivazione Il comma 5 stabilisce, che dentro le zone libere di coltivazione, non si possono utilizzare i pesticidi a spruzzo. L uso di pesticidi, distribuiti con le tecniche che evitano lo spostamento del fluido o lo spruzzo, come per esempio tramite l uso di un arco per effettuare la distruzione localizzata delle erbacce con un prodotto a contatto o con l uso del granulato, è consentito, perché con tali tecniche lo scarico de pesticidi, causato dallo spostamento del fluido, sarà evitato. L uso di un MANKAR totalmente schermato, usato nella coltivazione dei bulbi, o una tecnica simile, è altrettanto ammesso. Questa tecnica per la distribuzione localizzata ha una tale copertura con l uscita di gocce talmente fini e regolari, che quasi o per nulla si avrà l effetto dello spostamento fluido pesticida. Anche l uso localizzato dei diserbanti con uno spruzzatore schermato è consentito. Con questa tecnica si spruzza il diserbante appena sopra il terreno, con l aiuto di un tappo-spruzzatore schermato. Basandosi sull esperienza è credibile che questa tecnica lo spostamento dei pesticidi sia molto limitato.

25

26 GRAZIE PER L ATTENZIONE ARRIVEDERCI Presentazione a cura di Andrea e Piergiorgio Pimazzoni

Università degli Studi di Torino Facoltà di Agraria. Pietro Piccarolo. Realizzazione e gestione del verde pubblico

Università degli Studi di Torino Facoltà di Agraria. Pietro Piccarolo. Realizzazione e gestione del verde pubblico Realizzazione e gestione Quando si progetta e realizza un area verde, non si può prescindere da quella che sarà la sua gestione. Una manutenzione inadeguata infatti, porta inevitabilmente al degrado dell

Dettagli

Diserbare senz acqua si può, e conviene

Diserbare senz acqua si può, e conviene Edizione n. 34 del 29/11/04 www.phytomagazine.com Diserbare senz acqua si può, e conviene I risultati di prove eseguite con attrezzature per la distribuzione di erbicidi in assenza di diluizione con acqua

Dettagli

Seminario formativo IL DISERBO SOSTENIBILE IN AMBITO URBANO Linee guida per la corretta gestione delle erbe infestanti in città

Seminario formativo IL DISERBO SOSTENIBILE IN AMBITO URBANO Linee guida per la corretta gestione delle erbe infestanti in città Seminario formativo IL DISERBO SOSTENIBILE IN AMBITO URBANO Linee guida per la corretta gestione delle erbe infestanti in città Centro Civico Sandro Pertini Via Papa Giovanni XXIII, 38 BRESSO (MI) Venerdì

Dettagli

DAL 1904 DAL1904 110ANNIAL SERVIZIO DELL AGRICOLTURA CATALOGO GIARDINAGGIO

DAL 1904 DAL1904 110ANNIAL SERVIZIO DELL AGRICOLTURA CATALOGO GIARDINAGGIO DAL 1904 110 ANNI AL SERVIZIO DELL AGRICOLTURA DAL1904 110ANNIAL SERVIZIO DELL AGRICOLTURA CATALOGO GIARDINAGGIO CARPI: PASSIONE, ESPERIENZA E RICERCA Officine Carpi opera nel settore agricoltura e giardinaggio

Dettagli

Roma, 14 aprile 2015 Convegno "Piano di azione nazionale per l uso sostenibile dei prodotti fitosanitari: coordinamento, ricerca e innovazione"

Roma, 14 aprile 2015 Convegno Piano di azione nazionale per l uso sostenibile dei prodotti fitosanitari: coordinamento, ricerca e innovazione Roma, 14 aprile 2015 Convegno "Piano di azione nazionale per l uso sostenibile dei prodotti fitosanitari: coordinamento, ricerca e innovazione" Attività del CRA-ING 1. Ricerca: sistemi per la determinazione

Dettagli

Allegato parte integrante MISURE PER L'IMPIEGO SOSTENIBILE DEI PRODOTTI FITOSANITARI NELLE AREE FREQUENTATE DALLA POPOLAZIONE O DA GRUPPI VULNERABILI

Allegato parte integrante MISURE PER L'IMPIEGO SOSTENIBILE DEI PRODOTTI FITOSANITARI NELLE AREE FREQUENTATE DALLA POPOLAZIONE O DA GRUPPI VULNERABILI Allegato parte integrante MISURE PER L'IMPIEGO SOSTENIBILE DEI PRODOTTI FITOSANITARI NELLE AREE FREQUENTATE DALLA POPOLAZIONE O DA GRUPPI VULNERABILI Articolo 1 Principi e quadro normativo di riferimento

Dettagli

Il carrello saliscale per i professionisti. I problemi di trasporto su scale risolti in modo intelligente. www.aat-online.de

Il carrello saliscale per i professionisti. I problemi di trasporto su scale risolti in modo intelligente. www.aat-online.de Il carrello saliscale per i professionisti A I problemi di trasporto su scale risolti in modo intelligente www.aat-online.de La movimentazione di carichi pesanti sulle scale richiede particolare attenzione.

Dettagli

Tanta visibilità posteriore! Tanto spazio libero sul pianale! Totalmente integrato! Scarrabile in 30 secondi! CITY26-35-52 HP diesel

Tanta visibilità posteriore! Tanto spazio libero sul pianale! Totalmente integrato! Scarrabile in 30 secondi! CITY26-35-52 HP diesel CITY26-35-52 HP diesel Totalmente integrato! Scarrabile in 30 secondi! Tanta visibilità posteriore! Tanto spazio libero sul pianale! Disinfestatrici di Classe Superiore C I T I Z E N CITYPlus Ecology Macchina

Dettagli

Irroratrice: ATV 3000

Irroratrice: ATV 3000 SERVIZIO DI ACCERTAMENTO DELLE CARATTERISTICHE FUNZIONALI E DELLA SICUREZZA DELLE MACCHINE AGRICOLE Irroratrice: ATV 3000 Centro prova: Ditta costruttrice: AGRICOLMECCANICA Srl Stradone Zuino Nord, 4050

Dettagli

Il presente documento è di proprietà dell azienda Maito srl e non può essere riprodotto all esterno senza Autorizzazione scritta dall azienda

Il presente documento è di proprietà dell azienda Maito srl e non può essere riprodotto all esterno senza Autorizzazione scritta dall azienda 2 MACCHINE MANUALI & SPALLEGGIATE Le attrezzature manuali, idonee per trattamenti su superfici ridotte e non raggiungibili da mezzi dotati di due ruote, sono state realizzate con la finalità di effettuare

Dettagli

IL CONTROLLO FUNZIONALE DELLE MACCHINE IRRORATRICI

IL CONTROLLO FUNZIONALE DELLE MACCHINE IRRORATRICI Direzione Regionale Agricoltura e Sviluppo Rurale, Caccia e Pesca Servizio Fitosanitario Regionale IL CONTROLLO FUNZIONALE DELLE MACCHINE IRRORATRICI La legge prevede che le macchine per la distribuzione

Dettagli

Effetto deriva e possibile riduzione delle perdite aeree nella distribuzione dei fitofarmaci

Effetto deriva e possibile riduzione delle perdite aeree nella distribuzione dei fitofarmaci Effetto deriva e possibile riduzione delle perdite aeree nella distribuzione dei fitofarmaci Effetto deriva e possibile riduzione delle perdite aeree nella distribuzione dei fitofarmaci A cura di ARPAT,

Dettagli

La difesa del tappeto erboso alla luce del PAN. Massimo Mocioni

La difesa del tappeto erboso alla luce del PAN. Massimo Mocioni La difesa del tappeto erboso alla luce del PAN Massimo Mocioni QUADRO NORMATIVO EUROPEO REGOLAMENTO (CE) N. 1107/2009 del 21 ottobre 2009 relativo all immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari;

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Linee tecniche di DIFESA INTEGRATA per l anno 2015 NORME GENERALI Le Linee Tecniche di difesa integrata predisposte dalla Provincia Autonoma di Trento e approvato dal Gruppo

Dettagli

Gruppo di lavoro Controllo funzionale Macchine irroratrici

Gruppo di lavoro Controllo funzionale Macchine irroratrici NORMATIVA COMUNITARIA CHE REGOLAMENTA L UTILIZZO SOSTENIBILE DEI PRODOTTI FITOSANITARI E DEI MEZZI DI DISTRIBUZIONE Gruppo di lavoro Controllo funzionale Macchine irroratrici LE NUOVE DIRETTIVE EUROPEE

Dettagli

APPLICAZIONE DEI FITOFARMACI AD EMISSIONE CONTROLLATA

APPLICAZIONE DEI FITOFARMACI AD EMISSIONE CONTROLLATA APPLICAZIONE DEI FITOFARMACI AD EMISSIONE CONTROLLATA Il dispositivo che si monta sul tuo atomizzatore/barra per abbattere la dose/ha del % La difesa sostenibile a portata di mano FALCHIERI UNA NUOVA TECNICA

Dettagli

Benefici apportati dall adozione di un opportuna tecnica applicativa

Benefici apportati dall adozione di un opportuna tecnica applicativa La qualità di distribuzione degli agrofarmaci La qualità della distribuzione degli agrofarmaci sulle colture rappresenta un aspetto fondamentale per il conseguimento di un ottimale efficacia biologica

Dettagli

Tanta visibilità posteriore! Tanto spazio libero sul pianale! Totalmente integrato! Scarrabile in 30 secondi! CITY27-36-52 HP diesel

Tanta visibilità posteriore! Tanto spazio libero sul pianale! Totalmente integrato! Scarrabile in 30 secondi! CITY27-36-52 HP diesel CITY27-36-52 HP diesel Totalmente integrato! Scarrabile in 30 secondi! Tanta visibilità posteriore! Tanto spazio libero sul pianale! towards excellence C I T I Z E N CITYPlus Il City Ecology 27-36-52 HP

Dettagli

Il carrello saliscale per i professionisti. I problemi di trasporto su scale risolti in modo intelligente. www.aat-online.de

Il carrello saliscale per i professionisti. I problemi di trasporto su scale risolti in modo intelligente. www.aat-online.de Il carrello saliscale per i professionisti C I problemi di trasporto su scale risolti in modo intelligente www.aat-online.de Il superamento delle scale è cosa difficile e faticosa quando si tratta di movimentare

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE SULL USO DEI PRODOTTI FITOSANITARI

REGOLAMENTO COMUNALE SULL USO DEI PRODOTTI FITOSANITARI ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 12 DEL 04 aprile 2013 COMUNE di MASER Provincia di Treviso REGOLAMENTO COMUNALE SULL USO DEI PRODOTTI FITOSANITARI Approvato con deliberazione del

Dettagli

Direttiva 2009/128/CE del 21 ottobre 2009 che istituisce un

Direttiva 2009/128/CE del 21 ottobre 2009 che istituisce un Direttiva 2009/128/CE del 21 ottobre 2009 che istituisce un quadro per l azione comunitaria ai fini dell utilizzo sostenibile dei pesticidi. La direttiva assegna agli Stati Membri il compito di garantire

Dettagli

CAPITOLO 6 GESTIONE DEI PRODOTTI FITOSANITARI

CAPITOLO 6 GESTIONE DEI PRODOTTI FITOSANITARI CAPITOLO 6 GESTIONE DEI PRODOTTI FITOSANITARI 5/5 6.9 Pulire l irroratrice al termine del trattamento 6.10 Smaltire le rimanenze e gli imballaggi dei PF File n. 15 di 15 della raccolta Materiale didattico

Dettagli

PSR Veneto 2014-2020: arrivata l'approvazione definitiva della Commissione europea

PSR Veneto 2014-2020: arrivata l'approvazione definitiva della Commissione europea PSR Veneto 2014-2020: arrivata l'approvazione definitiva della Commissione europea 27/05/2015 Approvato il nuovo Psr Veneto. La Commissione europea ha dato il via libera al Programma di sviluppo rurale

Dettagli

REGOLAMENTO AUTORIZZAZIONE DI ATTIVITA TEMPORANEE IN DEROGA AI LIMITI ACUSTICI VIGENTI RELAZIONE TECNICA. A cura di:

REGOLAMENTO AUTORIZZAZIONE DI ATTIVITA TEMPORANEE IN DEROGA AI LIMITI ACUSTICI VIGENTI RELAZIONE TECNICA. A cura di: COMUNE DI CAMPARADA PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA REGOLAMENTO AUTORIZZAZIONE DI ATTIVITA TEMPORANEE IN DEROGA AI LIMITI ACUSTICI VIGENTI RELAZIONE TECNICA A cura di: Studio di Ingegneria Acustica

Dettagli

Punti critici dell impiego dei prodotti fitosanitari in viticoltura: risultati di un indagine condotta nel Chianti

Punti critici dell impiego dei prodotti fitosanitari in viticoltura: risultati di un indagine condotta nel Chianti Punti critici dell impiego dei prodotti fitosanitari in viticoltura: risultati di un indagine condotta nel Chianti Dr.ssa Marina Carli ARPAT Dipartimento di Firenze - U.O. Agroecosistemi Servizio Fitosanitario

Dettagli

PAR 2016 per l uso sostenibile dei prodotti fitosanitari approfondimenti. Beniamino Cavagna Crema 2 dicembre 2015

PAR 2016 per l uso sostenibile dei prodotti fitosanitari approfondimenti. Beniamino Cavagna Crema 2 dicembre 2015 PAR 2016 per l uso sostenibile dei prodotti fitosanitari approfondimenti Beniamino Cavagna Crema 2 dicembre 2015 Obiettivi PAN ridurre i rischi e gli impatti dei prodotti fitosanitari sulla salute umana,

Dettagli

Sostenibilità urbana e manutenzione del verde

Sostenibilità urbana e manutenzione del verde Sostenibilità urbana e manutenzione del verde Il verde come antidoto ai gas serra In merito al benefico effetto sui gas serra e in particolare sulla CO 2, è bene ricordare che bastano dodici alberi adulti

Dettagli

PALI CON COSTIPAMENTO LATERALE FDP

PALI CON COSTIPAMENTO LATERALE FDP Via Arni, 30 55032 Castelnuovo di Garfagnana (LU) OGGETTO: RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA Emissione : Castelnuovo di Garfagnana, lì 25/01/2012 Redatto Firme Intersonda srl INDICE 1. PALO CON COSTIPAMENTO

Dettagli

LE MACCHINE PER LA DISTRIBUZIONE DEI FITOFARMACI

LE MACCHINE PER LA DISTRIBUZIONE DEI FITOFARMACI LE MACCHINE PER LA DISTRIBUZIONE DEI FITOFARMACI Sistemi di polverizzazione Per pressione Pneumatico A B Sistemi di trasporto delle gocce Energia cinetica p Pneumatico q TIPOLOGIA di IRRORATRICI Idraulica

Dettagli

PRODUZIONE PRIMARIA E SISTEMA COMPLESSO

PRODUZIONE PRIMARIA E SISTEMA COMPLESSO L esperienza della Regione Lombardia e il progetto vite Eugenio Ariano Laboratorio Regionale di Approfondimento Prevenzione in agricoltura Milano, 31 gennaio 2014 Clinica del Lavoro Luigi Devoto La valutazione

Dettagli

Impianti di Lavaggio Automatici

Impianti di Lavaggio Automatici Impianti di Lavaggio Automatici technology people service partner for your business L immagine è importante. E noi della Ceccato lo sappiamo bene. Per questo vi aiutiamo a tenerla alta utilizzando i nostri

Dettagli

Documento di lavoro. ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura. (Versione 1.0)

Documento di lavoro. ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura. (Versione 1.0) ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura R Documento di lavoro T Sintesi Gestione dei terreni ritirati dalla produzione (Versione 1.0) Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

Dettagli

La direttiva sull uso sostenibile dei prodotti fitosanitari

La direttiva sull uso sostenibile dei prodotti fitosanitari La direttiva sull uso sostenibile dei prodotti fitosanitari Il nuovo contesto IL PIANO D AZIONE NAZIONALE PER L USO SOSTENIBILE Le indicazioni per i trattamenti nelle aree sportive e frequentate dalla

Dettagli

IL RISO n 1 del 19 giugno 2015 STRATEGIE DI LOTTA ALLE INFESTANTI RESISTENTI AGLI ERBICIDI NELLE RISAIE LOMBARDE

IL RISO n 1 del 19 giugno 2015 STRATEGIE DI LOTTA ALLE INFESTANTI RESISTENTI AGLI ERBICIDI NELLE RISAIE LOMBARDE IL RISO n 1 del 19 giugno 2015 STRATEGIE DI LOTTA ALLE INFESTANTI RESISTENTI AGLI ERBICIDI NELLE RISAIE LOMBARDE Premessa Negli anni la riduzione di prodotti utilizzabili per il contenimento delle infestanti

Dettagli

La gestione dei rifiuti urbani nel comune di Milano Sonia Cantoni Presidente AMSA

La gestione dei rifiuti urbani nel comune di Milano Sonia Cantoni Presidente AMSA La gestione dei rifiuti urbani nel comune di Milano Sonia Cantoni Presidente AMSA Convegno «La raccolta differenziata della frazione organica dei rifiuti a Milano» Gruppo RICICLA Dip Scienze Agrarie e

Dettagli

APOLLO NETTUNO URANO SIRENE CICLONE

APOLLO NETTUNO URANO SIRENE CICLONE APOLLO NETTUNO URANO SIRENE CICLONE GAMMA ATOMIZZATORI Protezione delle colture arboree a 360 ATOMIZZATORI ATOMIZZATORI GASPARDO, PROTEZIONE COMPLETA! Gaspardo presenta la sua rinnovata gamma di atomizzatori:

Dettagli

COLOSIO PRESENTA LA NUOVA PRESSA A RISPARMIO ENERGETICO

COLOSIO PRESENTA LA NUOVA PRESSA A RISPARMIO ENERGETICO COLOSIO PRESENTA LA NUOVA PRESSA A RISPARMIO ENERGETICO L esigenza di abbassare drasticamente i costi produttivi per rimanere competitivi sul mercato globale e la necessità di ridurre l impatto ambientale

Dettagli

Sicurezza e requisiti costruttivi delle macchine agricole

Sicurezza e requisiti costruttivi delle macchine agricole CORSO REGIONALE DI FORMAZIONE SULL USO CORRETTO E SOSTENIBILE DEI PRODOTTI FITOSANITARI LE AZIONI DEI SERVIZI DEI DIPARTIMENTI DI PREVENZIONE DEL VENETO Sicurezza e requisiti costruttivi delle macchine

Dettagli

COMUNE CASTELFRANCO DI SOTTO Provincia di Pisa

COMUNE CASTELFRANCO DI SOTTO Provincia di Pisa COMUNE CASTELFRANCO DI SOTTO Provincia di Pisa REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI CENTRI DI RACCOLTA Approvato con Deliberazione C.C. n 33 del 14/07/2010 1 art. 1 Oggetto 1. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

PRG C. Città di Rivoli. Scheda quantitativa dei dati urbani (oggetto di variante) Regione Piemonte. Provincia di Torino

PRG C. Città di Rivoli. Scheda quantitativa dei dati urbani (oggetto di variante) Regione Piemonte. Provincia di Torino Regione Piemonte Provincia di Torino Città di Rivoli PRG C piano regolatore generale comunale Variante ai sensi dell art 17, comma 8- LR 56/77 sm e i Scheda quantitativa dei dati urbani (oggetto di variante)

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITA DI SMALTIMENTO DEI MATERIALI INERTI NELLE DISCARICHE COMUNALI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITA DI SMALTIMENTO DEI MATERIALI INERTI NELLE DISCARICHE COMUNALI COMUNE DI SOVER Provincia di Trento PP i iaa i zz zz aa SS. LL oo r ee nn zz oo nn. 11 22 33 88 00 44 88 SS OO VV EE RR (TT ( NN) ) PP..I I VV AA ee CC oo dd. FFi i iss cc. 00 00 33 77 11 88 77 00 22 22

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE SULL USO DEI PRODOTTI FITOSANITARI

REGOLAMENTO COMUNALE SULL USO DEI PRODOTTI FITOSANITARI C O M U N E PROVINCIA DI TREVISO DI PONTE DI PIAVE REGOLAMENTO COMUNALE SULL USO DEI PRODOTTI FITOSANITARI Approvato con Deliberazione Consiliare n. 10 del 24.04.2013 Pubblicato dal 15.05.2013 al 31.05.2013

Dettagli

Industrial Solutions. Cobra. pompe a membrana ad alta pressione. Rapido ritorno dell investimento Elevata affidabilità Nessun limite applicativo

Industrial Solutions. Cobra. pompe a membrana ad alta pressione. Rapido ritorno dell investimento Elevata affidabilità Nessun limite applicativo Industrial Solutions Cobra pompe a membrana ad alta pressione Rapido ritorno dell investimento Elevata affidabilità Nessun limite applicativo Grandi vantaggi WAGNER Cobra Cobra è una pompa a doppia membrana

Dettagli

CATALOGO NUOVA GAMMA DUE RUOTE, ZERO FATICA! Risparmi, non inquini e ti tieni in forma con le bici elettriche a pedalata assistita. www.bebikes.

CATALOGO NUOVA GAMMA DUE RUOTE, ZERO FATICA! Risparmi, non inquini e ti tieni in forma con le bici elettriche a pedalata assistita. www.bebikes. CATALOGO NUOVA GAMMA DUE RUOTE, ZERO FATICA! www.bebikes.it Risparmi, non inquini e ti tieni in forma con le bici elettriche a pedalata assistita. Bici elettriche BeBikes LA LIBERTÀ DI MUOVERSI RISPARMIANDO!

Dettagli

DORSET POLLO ESSICCATORE DI POLLINA. Modello Pollo 3 larghezza 320 cm!

DORSET POLLO ESSICCATORE DI POLLINA. Modello Pollo 3 larghezza 320 cm! Novità Modello Pollo 3 larghezza 320 cm! DORSET POLLO ESSICCATORE DI POLLINA n Essiccazione di pollina Utilizzo dell aria di ventilazione Utilizzo di fonti di calore esterne n Compatto ed adattabile n

Dettagli

SEGATRICE A NASTRO A DUE COLONNE BROWN SN 650 SEGATRICE A NASTRO SEMIAUTOMATICA IDRAULICA A CONTROLLO NUMERICO

SEGATRICE A NASTRO A DUE COLONNE BROWN SN 650 SEGATRICE A NASTRO SEMIAUTOMATICA IDRAULICA A CONTROLLO NUMERICO IBP SpA SEGATRICE A NASTRO A DUE COLONNE BROWN SN 650 SEGATRICE A NASTRO SEMIAUTOMATICA IDRAULICA A CONTROLLO NUMERICO Segatrice a nastro a due colonne progettata per essere utilizzata principalmente da

Dettagli

"La condizionalità in agricoltura: principi, norme e applicazione

La condizionalità in agricoltura: principi, norme e applicazione "La condizionalità in agricoltura: principi, norme e applicazione Laboratorio di consulenza partecipata Regione Puglia Assessorato alle Risorse Agroalimentari Regione Puglia Servizi di Sviluppo Agricolo

Dettagli

L EVOLUZIONE DI PERFORMANCE E STILE

L EVOLUZIONE DI PERFORMANCE E STILE L EVOLUZIONE DI PERFORMANCE E STILE SCEGLIETE LA PERFORMANCE, IN CASA... Venite a scoprire l evoluzione di performance e stile, Quickie Salsa M 2. Salsa M 2 rappresenta l equilibrio perfetto tra una superba

Dettagli

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata)

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) 1 Spruzzo convenzionale (aria nebulizzata) Una pistola a spruzzo convenzionale è uno strumento che utilizza aria compressa per atomizzare ( nebulizzare

Dettagli

Il sistema ecologico e naturale per pulire senz acqua

Il sistema ecologico e naturale per pulire senz acqua Il sistema ecologico e naturale per pulire senz acqua La vision Il tema Green per la salvaguardia dell ambiente è sempre più sentito e la sensibilità delle persone sta aumentando. L acqua è un bene sempre

Dettagli

CALIFORNIA, QUELLO CHE SERVE. SIMPLE&SMOOTH

CALIFORNIA, QUELLO CHE SERVE. SIMPLE&SMOOTH CALIFORNIA SIMPLE&SMOOTH California è la sabbiatrice di nuova generazione di Zhermack. Pensata direttamente sulle esigenze dell odontotecnico, California rappresenta un nuovo orizzonte nell ambito della

Dettagli

MISCELAZIONE MECCANICA DEL TERRENO PER VIA UMIDA

MISCELAZIONE MECCANICA DEL TERRENO PER VIA UMIDA 1 Via Arni, 30 55032 Castelnuovo di Garfagnana (LU) MISCELAZIONE MECCANICA DEL TERRENO PER VIA UMIDA DMW ( Deep Mixing Wall ) - monoelica RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA Emissione : Castelnuovo di Garfagnana,

Dettagli

L AUTOMAZIONE NELLE MACCHINE AGRICOLE

L AUTOMAZIONE NELLE MACCHINE AGRICOLE Corso di Tecnologie Informatiche per la Meccanizzazione Agricola L AUTOMAZIONE NELLE MACCHINE AGRICOLE Aldo Calcante Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali Milano TECNICHE ED ESIGENZE EMERGENTI Precision

Dettagli

Alkè ESPERIENZE AZIENDALI MADE IN PADOVA. Lamberto Salvan Export manager

Alkè ESPERIENZE AZIENDALI MADE IN PADOVA. Lamberto Salvan Export manager Convegno La Mobilità Elettrica nel territorio padovano 13 novembre 2012, Parco Energie Rinnovabili ESPERIENZE AZIENDALI MADE IN PADOVA Alkè Lamberto Salvan Export manager .: Alkè Veicoli Elettrici Produzione

Dettagli

Allegato I. Parte A Obiettivi formativi

Allegato I. Parte A Obiettivi formativi Allegato I Parte A Obiettivi formativi Tenuto conto dei contenuti formativi riportati nell Allegato I del decreto legislativo n. 150/2012, si riportano di seguito i contenuti comuni degli specifici corsi

Dettagli

ELEVATORI PER NASTRI

ELEVATORI PER NASTRI NASTRI TRASPORTATORI ELEVATORI PER NASTRI ELEVATORE CONTINUO A RIPIANI Per le esigenze di trasporto in verticale realizziamo elevatori verticali a piano fisso. Queste apparecchiature svolgono sia la funzione

Dettagli

COMUNE DI APOLLOSA. Regolamento LIMITAZIONE delle IMMISSIONI SONORE nell AMBIENTE PRODOTTE da ATTIVITÀ TEMPORANEE

COMUNE DI APOLLOSA. Regolamento LIMITAZIONE delle IMMISSIONI SONORE nell AMBIENTE PRODOTTE da ATTIVITÀ TEMPORANEE COMUNE DI APOLLOSA Regolamento LIMITAZIONE delle IMMISSIONI SONORE nell AMBIENTE PRODOTTE da ATTIVITÀ TEMPORANEE S O M M A R I O TITOLO I GENERALITÀ Art. 1 Ambito di applicazione Art. 2 Definizioni TITOLO

Dettagli

MANUALE DEL CONTROLLO A DISTANZA

MANUALE DEL CONTROLLO A DISTANZA MANUALE DEL CONTROLLO A DISTANZA ITALIANO SODDISFARE PRECAUZIONI...1-2 IFEEL SLEEP ROOM TIMER SET MODE TEMP USO DEL TELECOMANDO...3 CLEAR HOUR OPERAZIONE...4-8 Grazie per aver comprato il nostro condizionatore

Dettagli

Dall esperienza maturata con SoffiaPolline nasce la versione da trattoreper una impollinazione localizzata e precisa su pergoletta o tendone.

Dall esperienza maturata con SoffiaPolline nasce la versione da trattoreper una impollinazione localizzata e precisa su pergoletta o tendone. Dall esperienza maturata con SoffiaPolline nasce la versione da trattoreper una impollinazione localizzata e precisa su pergoletta o tendone. La struttura telescopica permette di adattarsi a tutte le esigenze.

Dettagli

Edizioni L Informatore Agrario

Edizioni L Informatore Agrario www.macchineagricoledomani.it Edizioni L Informatore Agrario Tutti i diritti riservati, a norma della Legge sul Diritto d Autore e le sue successive modificazioni. Ogni utilizzo di quest opera per usi

Dettagli

Il controllo funzionale delle macchine irroratrici, nell ambito del Piano di Azione Nazionale per l uso sostenibile dei prodotti fitosanitari

Il controllo funzionale delle macchine irroratrici, nell ambito del Piano di Azione Nazionale per l uso sostenibile dei prodotti fitosanitari 24 Il controllo funzionale delle macchine irroratrici, nell ambito del Piano di Azione Nazionale per l uso sostenibile dei prodotti fitosanitari Nicola Zucchiatti Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali

Dettagli

MADE IN ITALY. Friulmed sostiene l ambiente

MADE IN ITALY. Friulmed sostiene l ambiente Friulmed sostiene l ambiente Riduciamo i rifiuti per migliorare la vostra vita Il mondo in cui viviamo è caratterizzato da milioni e milioni di tonnellate di rifiuti. Rifiuti per lo più solidi urbani,ospedalieri

Dettagli

TKA 61 KS LA NUOVA DIMENSIONE

TKA 61 KS LA NUOVA DIMENSIONE TKA 61 KS LA NUOVA DIMENSIONE MASSIMA ALTEZZA DI LAVORO Con un altezza di lavoro di 61 metri, uno sbraccio laterale di 39 metri e una portata del cestello di 120 kg la TKA 61 KS apre all utilizzatore dimensioni

Dettagli

La luce proveniente dalla parte immersa dell asticciola viene parzialmente riflessa dalla superficie dell acqua.

La luce proveniente dalla parte immersa dell asticciola viene parzialmente riflessa dalla superficie dell acqua. QUESITO 1 Il grafico rappresenta l andamento della velocità di una palla al passare del tempo. Dalle tre situazioni seguenti quali possono essere state rappresentate nel grafico? I- La palla rotola giù

Dettagli

Macchine per la disinfestazione e la disinfezione

Macchine per la disinfestazione e la disinfezione GPE-F GPC Macchine per la disinfestazione e la disinfezione GPE-P GPC - GPE GPC Sicurezza conforme alle ultime normative CE; valvole di sicurezza; riempi botte antinquinante; miscelatore nel coperchio

Dettagli

FEASR - Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013

FEASR - Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 FEASR - Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 Misura 214 Pagamenti agroambientali Azione M Introduzione di tecniche di agricoltura conservativa ALLEGATO 6 disposizioni attuative anno 2012 DESCRIZIONE

Dettagli

Tagliare il prato con facilità: i nuovi tosaerba della serie 3.

Tagliare il prato con facilità: i nuovi tosaerba della serie 3. Tagliare il prato con facilità: i nuovi tosaerba della serie 3. La nuova serie VIKING Un azienda del gruppo STIHL. 2 Pulita, leggera e compatta: la nuova serie 3 I tosaerba della nuova serie 3 sono leggeri

Dettagli

AL1904 10ANNIAL SERVIZIO ELL AGRICOLTURA

AL1904 10ANNIAL SERVIZIO ELL AGRICOLTURA DAL 1904 110 ANNI AL SERVIZIO DELL AGRICOLTURA AL1904 10ANNIAL SERVIZIO ELL AGRICOLTURA CATALOGO AGRICOLTURA CARPI: PASSIONE, ESPERIENZA E RICERCA Officine Carpi opera nel settore agricoltura e giardinaggio

Dettagli

DETERGENTI PROFESSIONALI catalogo sprint

DETERGENTI PROFESSIONALI catalogo sprint DETERGENTI PROFESSIONALI catalogo sprint 3 PIÙ VALORE AL LAVORO ALLA COMPETENZA ALLA QUALITÀ ALL AFFIDABILITÀ. Dal 1987 sviluppiamo e realizziamo detergenti e sistemi per la pulizia professionale. Insieme

Dettagli

Michelin al SIMA. Un mondo di innovazioni per ogni sfida

Michelin al SIMA. Un mondo di innovazioni per ogni sfida 4/2015, febbraio 2015 Michelin al SIMA Paris (Villepinte), 22-26 febbraio 2015 Un mondo di innovazioni per ogni sfida www.michelin-pneumatici-agricoli.it Contatto stampa: 02 3395 3609 Foto scaricabili

Dettagli

Indicazioni per la manipolazione e lo stoccaggio dei prodotti fitosanitari e trattamento dei relativi imballaggi e delle rimanenze

Indicazioni per la manipolazione e lo stoccaggio dei prodotti fitosanitari e trattamento dei relativi imballaggi e delle rimanenze ALLEGATO VI Indicazioni per la manipolazione e lo stoccaggio dei prodotti fitosanitari e trattamento dei relativi imballaggi e delle rimanenze VI.1 - Stoccaggio dei prodotti fitosanitari Fatte salve le

Dettagli

Impatto ambientale delle attività zootecniche

Impatto ambientale delle attività zootecniche Impatto ambientale delle attività zootecniche Impatto ambientale delle attività zootecniche: effetto potenzialmente inquinante per l aria, l acqua e il terreno dovuto alle emissioni nell ambiente di varie

Dettagli

I VANTAGGI DELLA VARIAZIONE DI VELOCITA NEGLI IMPIANTI DI POMPAGGIO E VENTILAZIONE. Stefano PANI

I VANTAGGI DELLA VARIAZIONE DI VELOCITA NEGLI IMPIANTI DI POMPAGGIO E VENTILAZIONE. Stefano PANI I VANTAGGI DELLA VARIAZIONE DI VELOCITA NEGLI IMPIANTI DI POMPAGGIO E VENTILAZIONE c/o Schneider Electric S.p.A. Via Orbetello 140 10148 TORINO Stefano PANI Sommario 1. Consumo d elettricità 2. Il motore

Dettagli

Ti sollevano dalle responsabilità. Ti sollevano da tutti i problemi di trasporto. Ti sollevano da inutili sforzi

Ti sollevano dalle responsabilità. Ti sollevano da tutti i problemi di trasporto. Ti sollevano da inutili sforzi Essere all altezza delle tue aspettative è la nostra missione da sempre, per questo Faraone presenta le nuove Scale Elettriche Elevah, costruite interamente in alluminio per essere sempre più leggere ma

Dettagli

Piemonte ARPEA via Bogino, 23 10123 TORINO

Piemonte ARPEA via Bogino, 23 10123 TORINO AREA COORDINAMENTO Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06.494991 Fax 06.49499770 Prot. ACIU.2010. 202 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 17 marzo 2010 Organismo Pagatore AGEA SEDE Organismo pagatore della Regione

Dettagli

Criteri generali di corretta gestione dei rifiuti speciali

Criteri generali di corretta gestione dei rifiuti speciali MODULO 1 Organizzazione della prevenzione aziendale e valutazione dei rischi Criteri generali di corretta gestione dei rifiuti speciali Ing. Sabrina Arras Principali normative di riferimento D.Lgs. 152/2006

Dettagli

Utensili. Offerte valide dal 01/05/2012 al 30/09/2012. per Professione. www.cambielli.it. in collaborazione con CLIMA. speciale

Utensili. Offerte valide dal 01/05/2012 al 30/09/2012. per Professione. www.cambielli.it. in collaborazione con CLIMA. speciale Offerte valide dal 01/05/2012 al 30/09/2012 Utensili per Professione www.cambielli.it in collaborazione con RO-KLIMA 4F PLUS CON POMPA BI-STADIO Unità di controllo elettronica per vuoto e carica. L innovativa

Dettagli

SISTEMA DI PROTEZIONE PER SUPERFICI ERBOSE

SISTEMA DI PROTEZIONE PER SUPERFICI ERBOSE CARATTERISTICHE Resiste agli urti, ai raggi UV, alle sostanze chimiche di concimazione del terreno ed ai batteri presenti nella terra. Superficie di drenaggio superiore al 90% Ottime caratteristiche di

Dettagli

Figura 1 - Inquadramento lotto d'intervento

Figura 1 - Inquadramento lotto d'intervento Indice 1. Inquadramento...2 2. Consistenza degli edifici esistenti...4 3. Regole urbanistiche e ambientali...4 4. Assetto planivolumetrico...6 5. Ubicazione e descrizione dell'area...6 6. Opere di urbanizzazione

Dettagli

Parco Spina verde Corso Gev 2014. La flora alloctona Il caso Ambrosia Ambrosia artemisiifolia

Parco Spina verde Corso Gev 2014. La flora alloctona Il caso Ambrosia Ambrosia artemisiifolia Parco Spina verde Corso Gev 2014 La flora alloctona Il caso Ambrosia Ambrosia artemisiifolia 1 L ambrosia è una pianta erbacea stagionale appartenente alla famiglia delle composite o Asteraceae. Originaria

Dettagli

Decreto di attuazione della direttiva 128/2009

Decreto di attuazione della direttiva 128/2009 Gli inoculi di funghi micorrizici e la loro importanza per una agricoltura sostenibile Decreto di attuazione della direttiva 128/2009 Giovedì 31 Ottobre 2013 Rosarno (RC) Laura Critelli ARSAC Calabria

Dettagli

SISTEMA DI ABBATTIMENTO POLVERI BREVETTATO

SISTEMA DI ABBATTIMENTO POLVERI BREVETTATO SISTEMA DI ABBATTIMENTO POLVERI BREVETTATO PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO Esistono diverse tecniche di abbattimento delle polveri applicabili sugli impianti di frantumazione. La più frequente è quella dell

Dettagli

Marchio dei prodotti agroalimentari del Parco di Montevecchia e della Valle del Curone DISCIPLINARE DI PRODUZIONE ROSMARINO DA PRODUZIONE INTEGRATA

Marchio dei prodotti agroalimentari del Parco di Montevecchia e della Valle del Curone DISCIPLINARE DI PRODUZIONE ROSMARINO DA PRODUZIONE INTEGRATA pag. 1 Marchio dei prodotti agroalimentari del Parco di Montevecchia e della Valle del Curone DISCIPLINARE DI PRODUZIONE ROSMARINO DA PRODUZIONE INTEGRATA Premessa Il Parco Regionale di Montevecchia e

Dettagli

PROGRAMMA Formazione e aggiornamento degli utilizzatori professionali e dei consulenti fitosanitari

PROGRAMMA Formazione e aggiornamento degli utilizzatori professionali e dei consulenti fitosanitari PROGRAMMA Formazione e aggiornamento degli utilizzatori professionali e dei consulenti fitosanitari Tenuto conto dei contenuti formativi riportati nel PAN, nell Allegato I del decreto legislativo n. 150/2012,

Dettagli

PROGETTO DERIVA (Difesa Ecosostenibile per la Riduzione dell Inquinamento nella Viticoltura Avanzata)

PROGETTO DERIVA (Difesa Ecosostenibile per la Riduzione dell Inquinamento nella Viticoltura Avanzata) PROGETTO DERIVA (Difesa Ecosostenibile per la Riduzione dell Inquinamento nella Viticoltura Avanzata) MARTEDÌ 22 LUGLIO 2014 GIORNATA DIMOSTRATIVA Kit antideriva per il miglioramento delle performances

Dettagli

IMPIANTO PER IL TRATTAMENTO DELLE ACQUE DI PRIMA PIOGGIA

IMPIANTO PER IL TRATTAMENTO DELLE ACQUE DI PRIMA PIOGGIA IMPIANTO PER IL TRATTAMENTO DELLE ACQUE DI PRIMA PIOGGIA PREMESSA Gli impianti di trattamento acque di prima pioggia hanno la funzione di controllare il convogliamento delle acque meteoriche nelle reti

Dettagli

Sez. 3 - Oscar Compact - 1

Sez. 3 - Oscar Compact - 1 Sez. 3 - Oscar Compact - 1 OSCAR Compact effettua la rasatura dell area delimitata da pavimentazioni e/o da barriere (staccionate, muri, ecc.). Quando il Robot rileva la mancanza di erba o incontra un

Dettagli

C O M U N E D I M E O L O

C O M U N E D I M E O L O C O M U N E D I M E O L O Provincia di Venezia REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLE ATTIVITÀ TEMPORANEE RUMOROSE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 20 del 2.4.2009 Capo 1 Disposizioni

Dettagli

Roberto Limongelli - ENAMA. roberto.limongelli@enama.it Attività di controllo irroratrici in uso 1

Roberto Limongelli - ENAMA. roberto.limongelli@enama.it Attività di controllo irroratrici in uso 1 L attività del Gruppo interregionale coordinato da Enama per l attivazione l del servizio di controllo funzionale delle macchine irroratrici in uso in Italia Roberto Limongelli - ENAMA roberto.limongelli@enama.it

Dettagli

C A IA BREVETT BREVET AT TA O

C A IA BREVETT BREVET AT TA O TECN CNOL OLOG OGIA C HE SER ERVE BREVETTATO d a l 1 9 7 8 TECN CNOL OLOG OGIA CHE SER ERVE T ECNO NOLO LOGI A CHE SERV RVE TECN CNOL OLOG OGIA CHE S ERVE T ECNO NOLO LOGI A CH E SERV RVE SCOIATTOLO Scoiattolo,

Dettagli

Braccio Σ Yanmar. Midi-escavatore

Braccio Σ Yanmar. Midi-escavatore Midi-escavatore Braccio Σ Yanmar Il nuovo midi-escavatore B7Σ, con il braccio articolato in tre punti unisce tutti i vantaggi operativi fino ad ora ottenibili solo parzialmente da ogni singola tipologia

Dettagli

COMUNE DI SARONNO PROVINCIA DI VARESE REGOLAMENTO PER LA TUTELA DALL INQUINAMENTO ACUSTICO

COMUNE DI SARONNO PROVINCIA DI VARESE REGOLAMENTO PER LA TUTELA DALL INQUINAMENTO ACUSTICO PROVINCIA DI VARESE REGOLAMENTO PER LA TUTELA DALL INQUINAMENTO ACUSTICO SETTEMBRE 2011 Sommario SOMMARIO...ERRORE. IL SEGNALIBRO NON È DEFINITO. TITOLO 1 PRINCIPI GENERALI... 3 Art. 1. Oggetto del regolamento...

Dettagli

Corrette modalità di trasporto, di stoccaggio dei prodotti fitosanitari e smaltimento degli imballaggi. exätàéüx WÜA TzÜA WÉÇtàÉ YxÜÜâvv

Corrette modalità di trasporto, di stoccaggio dei prodotti fitosanitari e smaltimento degli imballaggi. exätàéüx WÜA TzÜA WÉÇtàÉ YxÜÜâvv Corrette modalità di trasporto, di stoccaggio dei prodotti fitosanitari e smaltimento degli imballaggi exätàéüx WÜA TzÜA WÉÇtàÉ YxÜÜâvv D.Lvo 150/2012 art. 17 MANIPOLAZIONE E STOCCAGGIO Fatte salve le

Dettagli

GLI IMPIANTI PER ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

GLI IMPIANTI PER ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE Ordine degli Ingegneri della Provincia di Genova CONSULTA COMUNALE E PROVINCIALE PER I PROBLEMI DEGLI HANDICAPPATI - GENOVA PROGETTARE PER TUTTI Corso di Formazione Professionale per una Progettazione

Dettagli

PROGETTO PER L ATTIVAZIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA ALLA FRAZIONE STARZA

PROGETTO PER L ATTIVAZIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA ALLA FRAZIONE STARZA UFFICIO TECNICO PROGETTO PER L ATTIVAZIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA ALLA FRAZIONE STARZA PROGETTO A CURA DELL UFFICIO TECNICO Istruttore Amministrativo Geometra Ingegnere PORCARO OLINDO SALVATORE BARBATO

Dettagli

Metodi di lotta per la gestione delle specie esotiche invasive

Metodi di lotta per la gestione delle specie esotiche invasive UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari Seminario di Studi Ailanto e altre piante indesiderate Riconoscimento, impatto e metodi di lotta Asti, 3 aprile

Dettagli

COMPETENZE ED AMBITI PROFESSIONALI DELLA FIGURA DEL PERITO AGRARIO

COMPETENZE ED AMBITI PROFESSIONALI DELLA FIGURA DEL PERITO AGRARIO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE "A. ZANELLI" COMPETENZE ED AMBITI PROFESSIONALI DELLA FIGURA DEL PERITO AGRARIO Il perito agrario è un tecnico con competenze sulla gestione del territorio, sulla gestione

Dettagli

CERTIFICATO n 46a 005

CERTIFICATO n 46a 005 SERVIZIO DI ACCERTAMENTO DELLE CARATTERISTICHE FUNZIONALI E DELLA SICUREZZA DELLE MACCHINE AGRICOLE CERTIFICATO n 46a 5 UGELLO A FESSURA A INDUZIONE D ARIA SERIE: 1131 VERSIONE: 3 DITTA COSTRUTTRICE: ABBÀ

Dettagli

Caldaie a condensazione murali IDRA CONDENS 4100

Caldaie a condensazione murali IDRA CONDENS 4100 Caldaie a condensazione murali IDRA CONDENS 4100 Caldaie a condensazione a gas **** CE Scambiatore in acciaio inox 316 a dissipazione radiale forzata Bruciatore a premiscelazione totale Potenza da 20 a

Dettagli

COMUNE DI FERRARA SCHEDE TECNICHE RIASSUNTIVE RELATIVE ALLE MODALITÀ OPERATIVE

COMUNE DI FERRARA SCHEDE TECNICHE RIASSUNTIVE RELATIVE ALLE MODALITÀ OPERATIVE COMUNE DI FERRARA Città Patrimonio dell'umanità Settore OO.PP. Mobilità Servizio Infrastrutture Mobilità e Traffico Ufficio Verde Pubblico SCHEDE TECNICHE RIASSUNTIVE RELATIVE ALLE MODALITÀ OPERATIVE ELABORATE

Dettagli