Se non esistono successori testamentari o legittimi entro il sesto grado, l eredità si dice vagante e il patrimonio va allo Stato.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Se non esistono successori testamentari o legittimi entro il sesto grado, l eredità si dice vagante e il patrimonio va allo Stato."

Transcript

1 SUCCESSIONI EREDITARIE 1) Che cos è la successione? La successione è il trasferimento dei beni dal defunto ( de cuius) agli aventi diritto, che possono essere eredi quando c è un legame di parentela o legati quando non c è un vincolo di parentela. Nel primo caso si tratta di successione a titolo universale ( si parla infatti di eredi universali) nel secondo caso si parla di successione a titolo particolare ( gli aventi diritto vengono chiamati legati o legatari) Mentre gli eredi subentrano nella totalità dei beni assumendone attività e passività, i legatari non hanno nessun obbligo inerente i beni trasferiti. 2) Quando si apre la successione? La successione si apre al momento della morte del decuius e partecipano alla successione in qualità di eredi tutti coloro che sono nati o concepiti nel tempo dell apertura della successione ( nati entro 300 gg dalla morte del testamentario) 3) Quali obblighi comporta l eredità per gli eredi universali? L accettazione dell eredità da parte degli eredi universali comporta il subentro nella totalità dei beni del de cuius assumendone sia le attività che le passività. Per questo motivo l erede ha la facoltà di accettare o meno l eredità ; la non accettazione dell eredità deve essere fatta in forma scritta davanti ad un notaio entro tre mesi dalla morte del de cuius. 4) Che cosa comporta l accettazione della eredità con beneficio di inventario? L erede che accetta l eredità con beneficio di inventario, assume gli obblighi in caso di passività solo in relazione al valore dei beni ereditati. In sostanza per il pagamento dei debito contratti dal de cuius, vengono intaccati soli i beni ricevuti in eredità senza interessare il patrimonio personale dell erede. In questo modo vengono tenuti distinti il patrimonio del defunto con quello dell erede, in modo tale che in caso di passività, l erede non è tenuto al pagamento dei debiti contratti dal decuius oltre il valore dei beni a lui pervenuti. E escluso dalla successione chi è dichiarato indegno ( falsificazione testamentaria, omidicio, violenza,ecc...) Non possono invece testare i minorenni, gli interdetti per infermità mentale e le persone incapaci di intendere e di volere. 5) Quali sono i diversi tipi di successione previsti dal codice civile e dalle norme vigenti? La successione può essere di tre tipi : legittima in assenza di testamento testamentaria quando esiste un testamento necessaria nel caso in cui le disposizioni testamentarie abbiano leso la quota di riserva ( legittima) destinata per legge agli eredi 6) Che cos è la successione legittima In assenza di disposizioni testamentarie la legge dispone le quote da assegnare agli eredi legittimi a seconda del grado di parentela con il defunto. Le persone legittimarie sono : il coniuge superstite i parenti nel seguente ordine : 1. discendenti (figli legittimi) 2. ascendenti (genitori) e collaterali( fratelli e sorelle del decuius e loro discendenti) 3. altri parenti ( ascendenti fino al 5 grado, discendenti entro il 6 grado) Lo stato Ad esempio se il de cuius non ha figli e ha i genitori morti, oltre alla moglie superstite, rientrano nel patrimonio ereditario i fratelli, e in assenza di questi i figli dei fratelli( nipoti) e via dicendo. 1

2 Se non esistono successori testamentari o legittimi entro il sesto grado, l eredità si dice vagante e il patrimonio va allo Stato. 7) Che cos è la successione testamentaria Il testamento ( testamento segreto) deve essere olografico, sottoscritto dal testatore oppure può essere redatto su dettatura dal notaio, alla presenza di due testimoni. Il testamento segreto, può essere conservato dal testatore o consegnato al notaio e questi, al momento della aperta successone, da lettura delle disposizioni testamentarie ( testamento pubblico). Il de cuius nel testamento può disporre liberamente dei propri beni indicando espressamente i legittimi eredi, tuttavia la legge cerca di salvaguardare tutti gli aventi diritto disponendo delle quote minime ( quota di riserva ) che non possono essere intaccate dalla disposizioni testamentarie In pratica agli eredi legittimi spetta sempre per legge una parte di eredità ( quota di riserva), mentre la parte restante può essere assegnata liberamente. 8) Che cos è la successione necessaria Alla successione necessaria si ricorre quando il de cuius abbia disposto dei propri beni mediante testamento o donazioni, oltre i limiti della quota disponibile, sottraendo così una parte destinata ai legittimari. In questo caso è necessario stabilire se e di quanto la quota legittima è stata lesa e integrare le quote insufficienti, che verranno ovviamente detratte in proporzione dagli altri assegnatari. 9) Quando va presentata la dichiarazione di successione? In base alle ultime disposizioni normative la dichiarazione di successione va presentata all ufficio delle entrate( entro un anno dalla morte del de cuius) utilizzando un apposito modello. Con la legge finanziaria del 2007 è stata ripristinata la tassa di successione, anche se riguarda unicamente lasciti di una certa consistenza. Esiste infatti una franchigia di di euro per il coniuge ed i parenti in linea retta ( euro se il soggetto portatore di handicap), mentre per i fratelli e le sorelle del decuius la franchigia è di euro. In pratica solo i parenti fino al quarto grado e altri soggetti, non hanno nessuna franchigia e sul valore dei beni ereditati pagano la tassa di successione. Alla dichiarazione va allegato il certificato di morte e lo stato di famiglia e se nell eredità sono compresi beni immobili, il certificato catastale di tutti i terreni e fabbricati e il Mod. 23 relativo al versamenti della imposta ipotecaria, catastale e di bollo. 10) Da che cos è costituito l asse ereditario? L asse ereditario è costituito da tutti i beni posseduti dal decuius e dalle eventuali spese o donazioni sostenute o erogate a favore di un erede. L asse ereditario si ottiene infatti sommando al valore dei beni appartenuti al defunto le donazioni fatte in vita o eventuali spese straordinarie ( es. istruzione, prestiti, dote, ecc..) e detraendo i debiti verso terzi. L operazione di inventario di tutti i beni appartenuti al defunto e delle donazioni prende il nome di riunione fittizia, in quanto la valutazione viene fatta senza sottrarre la disponibilità di beni che sono stati assegnati dal defunto agli eredi quando era in vita. La collazione invece è l obbligo di conferimento nell asse ereditario di tutti i beni ricevuti dagli eredi in donazione. In pratica la riunione fittizia è la valutazione dell asse ereditario costituito dai beni appartenenti al defunto e dai beni donati, che devono essere conferiti nell ASSE ereditario attraverso la collazione. 11) In quali modi può essere effettuata la collazione? Può essere effettuata in due modi : 1) Per imputazione : l erede che ha ricevuto la donazione conserva il possesso dei beni che avrebbe dovuto conferire, salvo eventuale conguaglio 2) In natura : se il donatario restituisce la donazione nell asse ereditario. Fanno parte dell asse ereditario tutte le donazioni a favore dei discendenti e pertanto sono soggette a collazione, ovvero a conferimento nella massa ereditaria, quali ad esempio le spese per matrimonio, per l avviamento di una attività commerciale, il pagamento di debiti, ecc.. 2

3 Non sono invece soggette a collazione le spese di mantenimento ed educazione o quelle per malattia. La collazione di un bene mobile si fa normalmente per imputazione in base al valore che viene stimato alla data della aperta successione. Nel caso di beni immobili la collazione si fa come per gli altri beni, in natura o per imputazione a scelta di chi conferisce. Se il donatario ha effettuato delle spese straordinarie per la conservazione della cosa, può mantenerne il possesso fino a quando non gli sono state rimborsate le spese sostenute. Nel caso in cui invece la cosa donata ha subito deterioramenti per incuria del beneficiario, il valore dell immobile da computare ai fini della collazione e quello del bene non deteriorato, in quanto il donatario è obbligato per i deterioramenti che, per sua colpa hanno diminuito il valore dell immobile. 12) Come avviene la divisione ereditaria All apertura della successione gli eredi si trovano in una delle seguenti situazioni : 1) Il defunto non ha lasciato testamento, per cui si procede alla successione legittima, secondo le quote stabilite dalla legge 2) Il defunto ha lasciato testamento scritto su tutto il suo patrimonio ( successione testamentaria) senza ledere le quote minime previste per gli eredi legittimi 3) Il defunto ha lasciato testamento scritto solo su una parte del suo patrimonio ( successione in parte testamentaria e in parte legittima ) senza ledere le quote minime previste per gli eredi legittimi 4) Il defunto ha lasciato disposizioni testamentarie o ha effettuato donazioni in vita tali da ledere la quota minima prevista per gli eredi legittimi ( successione necessaria) Il compito del perito è quello di redigere un progetto di divisione in modo tale da pervenire ad un accordo bonario fra gli eredi, con assegnazione di beni e conguagli in denaro. Se non c è accordo fra gli eredi, la conflittualità viene risolta in sede giudiziaria e la assegnazione delle quote viene decisa dal giudice, tramite il CTU. La divisione ereditaria si svolge attraverso le seguenti fasi: individuazione degli aventi diritto valutazione dei beni mobili e immobili, dei debiti e dei crediti riunione fittizia per la formazione dell asse ereditario formazione delle quote di diritto formazione delle quote di fatto 13) Nella successione legittima ( senza disposizioni testamentarie) come vengono determinate le quote di eredità assegnate ai singoli eredi. La legge stabilisce quote diverse a seconda degli eredi aventi diritto e del grado di parentela. E chiaro che se ad esempio l erede è il solo coniuge, senza figli, a questi spetta il 100 % della eredità, mentre se oltre al coniuge superstite ci sono anche i figli, al coniuge spetta 1/3 e i spettano ai figli ( oppure ½ se c è solo un figlio). Nel caso in cui gli eredi sono il coniuge superstite ( che non ha figli) e ci siano ascendenti ( padre e madre del de cuius) o collaterali ( fratelli o sorelle del de cuius), al coniuge superstite spetta i dell eredità ai genitori del defunto ¼, ai fratelli e sorelle 1/12. Se invece i genitori del de cuius non ci sono, al coniuge spettano sempre i dell eredità, mentre ai fratelli e alle sorelle spetta 1/3. Nel caso in cui alla morte del de cuius gli unici eredi in vita siano parenti ascendenti e/o collaterali, ( es. genitori del de cuius o fratelli o nipoti ) l eredità va suddivisa in parti uguali, 3

4 Grado di parentela Quote Figli Coniuge e un figlio unico 1/2 e 1/2 Coniuge e più figli 1/3 e Coniuge Ascententi legittimi Fratelli e sorelle 1/12 Coniuge Fratelli e sorelle 1/3 Coniuge solo 100% Coniuge e Ascendenti legittimi 1/3 Ascendenti e collaterali Solo ascendenti Solo collaterali Altri parenti entro il 6 grado 13) Nella successione testamentaria come vengono determinate le quote di eredità assegnate ai singoli eredi. Il testatore può disporre liberamente solo di una quota parte della suo patrimonio ( quota disponibile), in quanto la legge assegna agli eredi una quota di riserva. Può succedere infatti che nelle disposizioni testamentarie o per donazioni effettuate in vita, viene lesa la quota di legittima ( quota di riserva), per cui si deve procedere alla successione cosiddetta necessaria. Le quote disponibile e la quota di riserva cambia a seconda degli eredi e del diverso grado di parentela con il defunto. Nel caso ad esempio di una successione con coniuge e figlio, la quota disponibile è pari a 1/3, mentre al coniuge e al figlio spetta per legge 1/3 dell eredità. Se invece i figli sono due, la quota disponibile è ¼, al coniuge superstite la legge assegna una quota di riserva minima di ¼ mentre ai figli spetta almeno la metà dell eredità da dividere fra di loro. In presenza di soli figli eredi, la quota di riserva è di e quella disponibile 1/3, se ad ereditare è il solo coniuge a questi spetta una quota di riserva pari a ½ dell asse ereditario. Paradossalmente in questo caso il de cuius avrebbe potuto disporre l assegnazione di tutta l eredità a una persona diversa dal coniuge superstite, al quale spetta comunque una quota pari al 50% del patrimonio del defunto. Grado di parentela Quota di riserva Quota disponibile Coniuge e un figlio unico 1/3 1/3 1/3 Coniuge e più figli 1/2 Figlio unico 1/2 1/2 Più figli 1/3 Coniuge solo 1/2 1/2 Coniuge e 1/2 Ascendenti legittimi Solo discendenti legittimi 1/3 14) Come viene assegnata la quota di fatto agli eredi Una volta valutato l ammontare di tutto l asse ereditario ( riunione fittizia ), anche con il conferimento dei beni dati in donazione ( collazione) da parte dei donatari, si procede alla assegnazione della quota di diritto, che la legge riserva a ciascun erede. Una volta assegnato il valore della quota di diritto, si deve procedere alla assegnazione della quota di fatto in base ad un accordo ( progetto di divisione), con assegnazione dei beni e eventuali conguagli in denaro. 4

5 In caso di assegnazione di porzioni uguali, se non ci sono accordi fra gli eredi, si procede alla estrazione a sorte. Se invece le porzioni sono diseguali, si compensa con conguagli in denaro. I beni possono essere divisibili o meno ; nel primo caso ( es. terreno) si procede ad un frazionamento, nel secondo caso il bene viene assegnato a tutti gli eredi per quota parte ( contestazione) o come succede spesso, a uno di questi che liquida gli altri concorrenti. 15) In quale caso la divisione può essere annullata o impugnata? La divisione può essere annullata, quando è l effetto di un atto di costrizione ( es. ho costretto il testatore a effettuare il testamento a mio favore) o di dolo ( contraffatto il testamento) ; l azione si prescrive dopo 5 anni. La divisione può essere rescissa ( impugnata) quando taluno degli eredi prova di essere stato leso oltre il quarto. l azione si prescrive dopo 2 anni. 5

ITG A. POZZO LEZIONI DI ESTIMO. Stima delle successioni ereditarie. Classi 5^ LB-LC-SA Anno scolastico 2009/10. Prof. Romano Oss

ITG A. POZZO LEZIONI DI ESTIMO. Stima delle successioni ereditarie. Classi 5^ LB-LC-SA Anno scolastico 2009/10. Prof. Romano Oss ITG A. POZZO LEZIONI DI ESTIMO Stima delle successioni ereditarie Classi 5^ LB-LC-SA Anno scolastico 2009/10 Prof. Romano Oss Si ha successione quando uno o più soggetti (successori o aventi causa) subentrano

Dettagli

Quesiti frequenti sulle successioni

Quesiti frequenti sulle successioni Quesiti frequenti sulle successioni Le successioni ereditarie comportano questioni delicate e talvolta difficili da risolvere. Rivolgetevi ad un nostro sportello per ricevere informazioni dettagliate relative

Dettagli

STIMA PER SUCCESSIONI EREDITARIE (CAP. 19)

STIMA PER SUCCESSIONI EREDITARIE (CAP. 19) STIMA PER SUCCESSIONI EREDITARIE (CAP. 19) Appunti di estimo PAROLE CHIAVE De cuius Successione Discendenti Ascendenti Quota disponibile Quota di legittima o di riserva Riunione fittizia e asse ereditario

Dettagli

Collegio dei geometri Della Provincia di Barletta - Andria - Trani. CORSO DI FORMAZIONE PER CONSULENTI TECNICI DI UFFICIO Maggio 2014

Collegio dei geometri Della Provincia di Barletta - Andria - Trani. CORSO DI FORMAZIONE PER CONSULENTI TECNICI DI UFFICIO Maggio 2014 Successioni ereditarie: generalità La morte di una persona non comporta lo scioglimento di tutti i vincoli economici e giuridici che esistevano fra il defunto e le altre persone che con lui avevano rapporti.

Dettagli

ESAME ABILITAZIONE GEOMETRI - ANNO 2014 Corso praticanti DIRITTO E CONDOMINIO - MAGGIO 2014

ESAME ABILITAZIONE GEOMETRI - ANNO 2014 Corso praticanti DIRITTO E CONDOMINIO - MAGGIO 2014 LA SUCCESSIONE La successione per causa di morte è il passaggio di beni e di diritti da una persona defunta agli aventi diritto. Normalmente, come previsto dal codice civile, l'apertura della successione

Dettagli

LA PIANIFICAZIONE PATRIMONIALE IV: La successione.

LA PIANIFICAZIONE PATRIMONIALE IV: La successione. LA PIANIFICAZIONE PATRIMONIALE IV: La successione. La società fiduciaria, attraverso l ampio novero di soluzioni applicabili, risulta essere uno strumento molto valido al fine di soddisfare le esigenze

Dettagli

ALESSANDRO NAZARI ENRICO ZECCHINATO GALLO NOTAI ASSOCIATI

ALESSANDRO NAZARI ENRICO ZECCHINATO GALLO NOTAI ASSOCIATI 1 NOZIONE DI SUCCESSIONE Si ha successione quando uno o più soggetti (successori o aventi causa) subentrano a un altro soggetto (autore o dante causa) nella titolarità di diritti o obblighi di carattere

Dettagli

DIRITTO SUCCESSORIO. III^ Lezione. Diritto Civile. CORSO PER L ESAME DI AVVOCATO 2016 Scuola Forense dell Ordine di Milano

DIRITTO SUCCESSORIO. III^ Lezione. Diritto Civile. CORSO PER L ESAME DI AVVOCATO 2016 Scuola Forense dell Ordine di Milano CORSO PER L ESAME DI AVVOCATO 2016 Diritto Civile III^ Lezione DIRITTO SUCCESSORIO Prof. Avv. Riccardo Campione Dott. Enrico Mazzoletti SINTESI DEL FENOMENO SUCCESSORIO APERTURA Si ha al momento della

Dettagli

www.gaglione.it La successione a causa di morte Normativa di diritto civile

www.gaglione.it La successione a causa di morte Normativa di diritto civile La successione a causa di morte Normativa di diritto civile Le regole della successione a causa di morte disciplinano il passaggio del patrimonio e la continuazione di tutti i rapporti giuridici attivi

Dettagli

Avv. Gian Carlo Sessa

Avv. Gian Carlo Sessa S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LE LITI SUCCESSORIE: LE CONTROVERSIE TIPICHE E QUELLE ATIPICHE, IN PARTICOLARE SOCIETARIE. (Le principali tipologie di liti tipiche e le liti atipiche ) Avv.

Dettagli

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO?

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? La maggior parte di noi non si pone neppure la domanda. In Italia, quella di fare testamento è una pratica poco utilizzata. Spesso ci rifiutiamo per paura, per incertezza

Dettagli

Principi di diritto successorio

Principi di diritto successorio Principi di diritto successorio Introduzione Quando una persona muore, alcune situazioni giuridiche ad essa ricollegabili si trasferiscono ad altri soggetti e si parla di c.d. successione mortis causa.

Dettagli

PATTO DI FAMIGLIA L'IMPRENDITORE SCEGLIE IL SUCCESSORE NELL AZIENDA a cura del Dott. G. Fiore - RE.FI.

PATTO DI FAMIGLIA L'IMPRENDITORE SCEGLIE IL SUCCESSORE NELL AZIENDA a cura del Dott. G. Fiore - RE.FI. PATTO DI FAMIGLIA L'IMPRENDITORE SCEGLIE IL SUCCESSORE NELL AZIENDA a cura del Dott. G. Fiore - RE.FI. La legge 14 febbraio 2006, n. 55 ha introdotto l istituto del patto di famiglia. Il nuovo istituto

Dettagli

Per capire questo assunto è però opportuno partire dai concetti di successione <> e di successione <>.

Per capire questo assunto è però opportuno partire dai concetti di successione <<legittima>> e di successione <<necessaria>>. A001446, 1 A001446 FONDAZIONE INSIEME onlus. Da ilsole24ore del 20/11/2008, pag. 11 di Angelo Busani, giornalista. Per la lettura completa

Dettagli

I Venerdì dell Avvocatura

I Venerdì dell Avvocatura Arcidiocesi di Milano Curia Arcivescovile Avvocatura I Venerdì dell Avvocatura Le successioni e le donazioni Introduzione 3 incontro 13 dicembre 2013 SUCCESSIONI La successione mortis causa rappresenta

Dettagli

Tipi di testamento Testamento Olografo

Tipi di testamento Testamento Olografo L eredità viene trasmessa secondo quanto disposto nel testamento, oppure in assenza di questo, secondo quanto stabilito per legge (successione legittima). Chi intende regolare la propria successione secondo

Dettagli

TIPOLOGIE DI SUCCESSIONE SCHEDA 2

TIPOLOGIE DI SUCCESSIONE SCHEDA 2 TIPOLOGIE DI SUCCESSIONE SCHEDA 2 TIPOLOGIE DI SUCCESSIONI La successione legittima. È la successione disposta dalla legge, qualora il soggetto deceduto, non abbia disposto, in tutto o in parte, dei suoi

Dettagli

La Collazione Ereditaria.

La Collazione Ereditaria. Avv. Monica La Rocca monica.larocca@ssalex.com La collazione è l atto con il quale determinati soggetti, che hanno accettato l eredità conferiscono alla massa ereditaria le liberalità ricevute in vita

Dettagli

Ordine dei Dottori Agronomi. delle province di Pisa, Lucca e Massa Carrara

Ordine dei Dottori Agronomi. delle province di Pisa, Lucca e Massa Carrara Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali delle province di Pisa, Lucca e Massa Carrara LA SUCCESSIONE EREDITARIA Norme previste dal Codice Civile Consistenza dell asse ereditario Valutazione dell

Dettagli

http://alca.intra.infocamere.it/esam/esamiquestservlet

http://alca.intra.infocamere.it/esam/esamiquestservlet Page 1 of 10 DIRITTO DI FAMIGLIA - SUCCESSIONI - DONAZIONI 1) Quale dei seguenti beni non rientra nella comunione legale dei beni? A [ ] beni immobili acquistati dopo il matrimonio B [*] beni immobili

Dettagli

15. Posizione del successibile prima dell apertura della successione... 29

15. Posizione del successibile prima dell apertura della successione... 29 INDICE-SOMMARIO Capitolo I. NOZIONI INTRODUTTIVE 1. La successione a causa di morte............... 1 2. Fondamento della successione a causa di morte. Successione testamentaria e successione legittima.....................

Dettagli

DECESSO DEL LAVORATORE DIPENDENTE

DECESSO DEL LAVORATORE DIPENDENTE DECESSO DEL LAVORATORE DIPENDENTE In caso di decesso del lavoratore dipendente sono previste diverse modalità di tassazione a seconda che si tratti delle somme già corrisposte al lavoratore o di somme

Dettagli

INDICE SOMMARIO LIBRO SECONDO DELLE SUCCESSIONI

INDICE SOMMARIO LIBRO SECONDO DELLE SUCCESSIONI INDICE SOMMARIO LIBRO SECONDO DELLE SUCCESSIONI TITOLO III Delle successioni testamentarie CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 587. Testamento..................................... 1» 588. Disposizioni a

Dettagli

STUDIO DUCOLI DOTTORI COMMERCIALISTI REVISORI CONTABILI INDICE

STUDIO DUCOLI DOTTORI COMMERCIALISTI REVISORI CONTABILI INDICE Circolare n.9 del 5 Dicembre 2006 Tassazione dei trasferimenti per successione e donazione Novità del DL 3.10.2006 n. 262 convertito nella L. 24.11.2006 n. 286 INDICE 1 Nuova tassazione delle successioni

Dettagli

La successione legittima: devoluzione, esclusione del coniuge dall'eredità, minori, gradi di parentela

La successione legittima: devoluzione, esclusione del coniuge dall'eredità, minori, gradi di parentela Pubblicata su FiscoOggi.it (http://www.fiscooggi.it) Analisi e commenti LA SUCCESSIONE (4) La successione legittima: devoluzione, esclusione del coniuge dall'eredità, minori, gradi di parentela 4. La succesione

Dettagli

va presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione

va presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione va presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione Indicare l Ufficio Territoriale della Direzione Provinciale nella cui circoscrizione era l ultima residenza del defunto. In caso di

Dettagli

La successione per causa di morte

La successione per causa di morte L impresa di famiglia alla prova del passaggio generazionale: l importanza della pianificazione La successione dell imprenditore: destino o pianificazione? La successione per causa di morte Relatori notai

Dettagli

LA SUCCESSIONE PER CAUSA DI MORTE...

LA SUCCESSIONE PER CAUSA DI MORTE... INDICE LA SUCCESSIONE PER CAUSA DI MORTE... 5 NOZIONE E FONDAMENTO... 5 RAPPORTI, DIRITTI ECC. CHE SONO OGGETTO DI SUCCESSIONE... 5 TERMINI... 5 EREDITA E LEGATO... 5 NOZIONE DI EREDITÀ E LEGATO... 5 RILEVANZA

Dettagli

IL DIRITTO SUCCESSORIO IN AUSTRIA: LINEAMENTI GENERALI E LA SUCCESSIONE NEI BENI PRODUTTIVI

IL DIRITTO SUCCESSORIO IN AUSTRIA: LINEAMENTI GENERALI E LA SUCCESSIONE NEI BENI PRODUTTIVI IL DIRITTO SUCCESSORIO IN AUSTRIA: LINEAMENTI GENERALI E LA SUCCESSIONE NEI BENI PRODUTTIVI Bolzano, 28 novembre 2014 Univ.-Prof. Dr. Bernhard Eccher Universität Innsbruck 1 SOMMARIO A.Lineamenti generali

Dettagli

PER L IMPRENDITORE E ORA POSSIBILE ANCHE CEDERE L AZIENDA CON IL NUOVO PATTO DI FAMIGLIA

PER L IMPRENDITORE E ORA POSSIBILE ANCHE CEDERE L AZIENDA CON IL NUOVO PATTO DI FAMIGLIA PER L IMPRENDITORE E ORA POSSIBILE ANCHE CEDERE L AZIENDA CON IL NUOVO PATTO DI FAMIGLIA di Vincenzo D Andò PREMESSA La Legge 14.2.2006, n. 55 (pubblicata sulla G.U. n. 50 del 1.3.2006) ha introdotto nel

Dettagli

Un lascito per crescere.

Un lascito per crescere. Un lascito per crescere. La tua eredità per il futuro dei nostri bambini. Guida ai lasciti testamentari O N L U S una casa per crescere 1 oikos_brochure_1.12.14.indd 1 05/12/14 14.00 Un piccolo gesto può

Dettagli

la Divisione di Francesco Tavano Manuale pratico per dividere l eredità secondo la legge e senza litigare

la Divisione di Francesco Tavano Manuale pratico per dividere l eredità secondo la legge e senza litigare la Divisione dell Eredità di Francesco Tavano Manuale pratico per dividere l eredità secondo la legge e senza litigare L autore è convinto di aver scritto un opera preziosa per tutti coloro che, dopo l

Dettagli

FORMULE INTRODUTTIVE APERTURA, DELAZIONE, ACQUISTO DI EREDITÀ

FORMULE INTRODUTTIVE APERTURA, DELAZIONE, ACQUISTO DI EREDITÀ INDICE SOMMARIO Premessa...................................................................................... 5 FORMULE INTRODUTTIVE 1. Dichiarazione di successione..........................................................

Dettagli

LA SUCCESSIONE PER CAUSA DI MORTE... 6 NOZIONE E FONDAMENTO... 6 RAPPORTI, DIRITTI ECC. CHE SONO OGGETTO DI SUCCESSIONE... 6 TERMINI...

LA SUCCESSIONE PER CAUSA DI MORTE... 6 NOZIONE E FONDAMENTO... 6 RAPPORTI, DIRITTI ECC. CHE SONO OGGETTO DI SUCCESSIONE... 6 TERMINI... INDICE LA SUCCESSIONE PER CAUSA DI MORTE... 6 NOZIONE E FONDAMENTO... 6 RAPPORTI, DIRITTI ECC. CHE SONO OGGETTO DI SUCCESSIONE... 6 TERMINI... 6 EREDITÀ E LEGATO... 7 NOZIONE DI EREDITÀ E LEGATO... 7 RILEVANZA

Dettagli

Il dopo di noi La sostituzione fedecommissaria L usufrutto

Il dopo di noi La sostituzione fedecommissaria L usufrutto Il dopo di noi E comune, per i genitori o per il coniuge o comunque per gli stretti parenti di una persona con disabilità, la preoccupazione per l ipotesi in cui il loro familiare abbia da sopravvivere

Dettagli

«LA DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE DEI BENI EREDITARI E VOLTURA CATASTALE DEGLI IMMOBILI» [Normativa ed esempi pratici]

«LA DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE DEI BENI EREDITARI E VOLTURA CATASTALE DEGLI IMMOBILI» [Normativa ed esempi pratici] «LA DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE DEI BENI EREDITARI E VOLTURA CATASTALE DEGLI IMMOBILI» [Normativa ed esempi pratici] L esperto risponde su LE SUCCESSIONI: L importanza dell istituto oggi e nel tempo.

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa della deputata COVELLO. Modifiche al codice civile in materia di successione

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa della deputata COVELLO. Modifiche al codice civile in materia di successione Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI CAMERA DEI DEPUTATI N. 3466 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa della deputata COVELLO Modifiche al codice civile

Dettagli

Aspetti civilistici; cenni generali e inquadramento delle fattispecie

Aspetti civilistici; cenni generali e inquadramento delle fattispecie S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Tutela del patrimonio: le successioni e le donazioni Aspetti civilistici; cenni generali e inquadramento delle fattispecie Avv. Mario Cozza 23 ottobre 2014

Dettagli

TRASFERIMENTI GRATUITI: DISCIPLINA CIVILISTICA E NUOVI PROFILI FISCALI

TRASFERIMENTI GRATUITI: DISCIPLINA CIVILISTICA E NUOVI PROFILI FISCALI TRASFERIMENTI GRATUITI: DISCIPLINA CIVILISTICA E NUOVI PROFILI FISCALI Il patrimonio personale accumulato nel corso della propria vita può essere trasferito ai propri figli e famigliari scegliendo fra

Dettagli

SUCCESSIONI E DONAZIONI

SUCCESSIONI E DONAZIONI SUCCESONI E DONAZIONI Introduzione Il Collegato alla Manovra Finanziaria 2000, ha introdotto importanti novità per quello che riguarda la riforma dell'imposta di successione e di donazione. Le nuove norme

Dettagli

APPUNTI IN MATERIA DI SUCCESSIONI UTILI PER IL MEDIATORE CIVILE

APPUNTI IN MATERIA DI SUCCESSIONI UTILI PER IL MEDIATORE CIVILE APPUNTI IN MATERIA DI SUCCESSIONI UTILI PER IL MEDIATORE CIVILE Art. 5 D.lgs. 4 marzo 2010 n. 28 Chi intende esercitare in giudizio un azione relativa ad una controversia in material di succession ereditarie

Dettagli

APPUNTI IN MATERIA DI SUCCESSIONI UTILI PER IL MEDIATORE CIVILE

APPUNTI IN MATERIA DI SUCCESSIONI UTILI PER IL MEDIATORE CIVILE APPUNTI IN MATERIA DI SUCCESSIONI UTILI PER IL MEDIATORE CIVILE Art. 5 D.lgs. 4 marzo 2010 n. 28 Chi intende esercitare in giudizio un azione relativa ad una controversia in material di succession ereditarie

Dettagli

La successione ereditaria

La successione ereditaria La successione ereditaria La successione ereditaria è legata ad un evento triste e spesso rimosso dai propri pensieri: la morte; essa è, però, ineludibile, per questo a tutti sarebbe utile conoscere i

Dettagli

Circolare Studio Prot. N 08/07 del 25/01/07 OGGETTO : FINANZIARIA 2007 NUOVA DISCIPLINA SUCCESSIONI E DONAZIONI

Circolare Studio Prot. N 08/07 del 25/01/07 OGGETTO : FINANZIARIA 2007 NUOVA DISCIPLINA SUCCESSIONI E DONAZIONI Circolare Studio Prot. N 08/07 del 25/01/07 MD/mb/lb Monza, lì 25/01/07 A Tutti i C l i e n t i LORO SEDI OGGETTO : FINANZIARIA 2007 NUOVA DISCIPLINA SUCCESSIONI E DONAZIONI Riferimenti: - Legge 383/2001

Dettagli

Successioni e donazioni

Successioni e donazioni Successioni e donazioni Evoluzione normativa dal 1991 alla finanziaria 2007 L imposizione fiscale su successioni e donazioni ha sinora subìto numerose variazioni. Analizziamo brevemente le modifiche avvenute

Dettagli

FISCO E CASA: SUCCESSIONI E DONAZIONI

FISCO E CASA: SUCCESSIONI E DONAZIONI FISCO E CASA: SUCCESSIONI E DONAZIONI Gli aggiornamenti più recenti dichiarazione di successione imposte ipotecaria e catastale aggiornamento gennaio 2015 ALIQUOTE FRANCHIGIA MODELLO 4 PRIMA CASA IMPOSTA

Dettagli

INDICE TITOLO II: DELLE SUCCESSIONI LEGITTIME

INDICE TITOLO II: DELLE SUCCESSIONI LEGITTIME INDICE TITOLO II: DELLE SUCCESSIONI LEGITTIME Art. 565 (Categorie dei successibili) 1. Successione legittima e famiglia: dalla Riforma del 75 al progetto di Riforma della filiazione.............................

Dettagli

SUCCESSIONI E DIVISIONI EREDITARIE

SUCCESSIONI E DIVISIONI EREDITARIE SUCCESSIONI E DIVISIONI EREDITARIE (ambito disciplinare: estimo legale) Dal latino sub e cedere subentrare ad altro soggetto nei rapporti giuridici (diritti e obblighi). ciò può avvenire 1. PER ATTO TRA

Dettagli

REGOLAMENTO APPLICATIVO PER IL RISCATTO DELLA POSIZIONE INDIVIDUALE E DELLA RELATIVA MAGGIORAZIONE IN CASO DI PREMORIENZA DEL PARTECIPANTE ATTIVO

REGOLAMENTO APPLICATIVO PER IL RISCATTO DELLA POSIZIONE INDIVIDUALE E DELLA RELATIVA MAGGIORAZIONE IN CASO DI PREMORIENZA DEL PARTECIPANTE ATTIVO FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELL EX GRUPPO BANCA POPOLARE DI NOVARA GRUPPO BANCO POPOLARE Sede in Novara - Via Negroni, 12-28100 NOVARA Codice Fiscale: 80003420033 Iscrizione all'albo

Dettagli

La divisione ereditaria

La divisione ereditaria La divisione ereditaria La divisione ereditaria è diretta a far cessare lo stato di comunione sui beni della massa ereditaria tra tutti i soggetti che partecipano alla comunione; ha natura dichiarativa

Dettagli

Indice dei quesiti di diritto Civile per la preselezione informatica del concorso a 350 posti di uditore giudiziario.

Indice dei quesiti di diritto Civile per la preselezione informatica del concorso a 350 posti di uditore giudiziario. 1400 In materia di divisione ereditaria, le norme sulla divisione dell'intero asse si osservano anche nelle suddivisioni tra i componenti di ciascuna stirpe? 1401 Tizio muore attribuendo a titolo di legato

Dettagli

La tua volontà, il nostro impegno

La tua volontà, il nostro impegno Con il patrocinio e la collaborazione del Voglio lasciare al mondo il futuro che ho sempre sognato La tua volontà, il nostro impegno Chi siamo 3 Il testamento solidale 4 Il nostro impegno 7 La tua volontà

Dettagli

La tua scelta è il suo futuro

La tua scelta è il suo futuro Care & Share La tua scelta è il suo futuro Il testamento è un atto semplice, libero e sempre revocabile. I diversi tipi di testamento Sostanzialmente i testamenti possono essere di 3 tipi: 1) Testamento

Dettagli

Indice dei quesiti di diritto Civile per la preselezione informatica del concorso a 350 posti di uditore giudiziario.

Indice dei quesiti di diritto Civile per la preselezione informatica del concorso a 350 posti di uditore giudiziario. 1000 A norma del codice civile, é soggetta a prescrizione l'azione di annullamento del testamento pubblico per 1001 A norma del codice civile, é soggetta a prescrizione l'azione di annullamento del testamento

Dettagli

La legislazione del codice civile e la fiscalità

La legislazione del codice civile e la fiscalità La legislazione del codice civile e la fiscalità Guida alla pianificazione successoria VISION OBIETTIVO Guida alla pianificazione successoria: di cosa parliamo Questo documento ti consentirà di comprendere

Dettagli

Parte Seconda VII. LE SUCCESSIONI MORTIS CAUSA. SCHEMI del Corso di DIRITTO PRIVATO. IL SECONDO LIBRO del CODICE CIVILE

Parte Seconda VII. LE SUCCESSIONI MORTIS CAUSA. SCHEMI del Corso di DIRITTO PRIVATO. IL SECONDO LIBRO del CODICE CIVILE Corso di Istituzioni di diritto privato VINCENZO FRANCESCHELLI SCHEMI del Corso di DIRITTO PRIVATO - ad uso degli studenti vietata la riproduzione- (Avvertenza- Gli schemi costituiscono una traccia delle

Dettagli

Guida Ai Lasciti Testamentari. Lasciamo in eredità la Promessa di un Mondo migliore

Guida Ai Lasciti Testamentari. Lasciamo in eredità la Promessa di un Mondo migliore Guida Ai Lasciti Testamentari Lasciamo in eredità la Promessa di un Mondo migliore Chi Siamo VISION Dokita onlus è nata per dare seguito all opera La vision di Dokita è quella di realizzare un mondo in

Dettagli

PROBLEMATICHE NELLA SUCCESSIONE A CAUSA DI MORTE PROFILI FISCALI

PROBLEMATICHE NELLA SUCCESSIONE A CAUSA DI MORTE PROFILI FISCALI PROBLEMATICHE NELLA SUCCESSIONE A CAUSA DI MORTE PROFILI FISCALI Imposta sulle successioni (imposte ipo- catastali, bollo, tassa ipotecaria) AdempimenE connessi all imposta sui reddie delle persone fisiche

Dettagli

Sostienici. Altre modalità per sostenerci 5 1000 LASCITI TESTAMENTARI AZIENDE AMICHE DIVENTA VOLONTARIO

Sostienici. Altre modalità per sostenerci 5 1000 LASCITI TESTAMENTARI AZIENDE AMICHE DIVENTA VOLONTARIO Sostienici La Cooperativa Call O.n.l.u.s. grazie all aiuto di privati e imprese può garantire la continuità di molte attività e di molti servizi diversamente non realizzabili. Inoltre, grazie alle donazioni

Dettagli

Codice civile Gazzetta Ufficiale del 4 aprile 1942, n. 79. Approvato con regio decreto 16 marzo 1942, n. 262

Codice civile Gazzetta Ufficiale del 4 aprile 1942, n. 79. Approvato con regio decreto 16 marzo 1942, n. 262 Codice civile Gazzetta Ufficiale del 4 aprile 1942, n. 79 Approvato con regio decreto 16 marzo 1942, n. 262 LIBRO SECONDO. Delle successioni - TITOLO PRIMO. Disposizioni generali sulle successioni - CAPO

Dettagli

Imposta di successione

Imposta di successione Imposta di successione Oggetto di tassazione Sui trasferimenti di beni e diritti per causa di morte avvenuti a decorrere dal 3 ottobre 2006 è dovuta l'imposta sulle successioni e donazioni. Base imponibile

Dettagli

CAPITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI

CAPITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI SOMMARIO IX PREFAZIONE... PROFILO AUTORI... III VII CAPITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Elisa de Belvis 1. La divisione e lo scioglimento della comunione... 1 2. La collocazione sistematica e l applicabilità

Dettagli

Nella riga orizzontale sottostante i tasti per la vera e propria compilazione della dichiarazione:

Nella riga orizzontale sottostante i tasti per la vera e propria compilazione della dichiarazione: Software Successioni un applicativo completo, per la predisposizione della dichiarazione di successione, dei calcoli delle imposte, delle quote ereditarie L applicazione vuole essere un utile strumento

Dettagli

DISCIPLINA DELLE SUCCESSIONI LA SUCCESSIONE LEGITTIMA

DISCIPLINA DELLE SUCCESSIONI LA SUCCESSIONE LEGITTIMA DISCIPLINA DELLE SUCCESSIONI Quando una persona viene a mancare è sempre necessario predisporre la cosiddetta denuncia di successione, da parte degli eredi stessi. Attualmente la legge prevede che la successione

Dettagli

IL PASSAGGIO GENERAZIONALE Aspetti Fiscali degli Atti Dispositivi

IL PASSAGGIO GENERAZIONALE Aspetti Fiscali degli Atti Dispositivi Carismi Convegni CARISMICONVEGNI IL PASSAGGIO GENERAZIONALE Centro Studi I Cappuccini 22 Febbraio 2013 Avv. Francesco Napolitano DONAZIONE DI AZIENDA IMPOSTE DIRETTE La donazione di azienda da parte di

Dettagli

AD ACCOGLIERE ASCOLTARE E DONARSI

AD ACCOGLIERE ASCOLTARE E DONARSI TUTTI POSSIAMO SPERIMENTARE LA CARITà IMPARANDO AD ACCOGLIERE ASCOLTARE E DONARSI Papa Francesco 28 aprile 2015 Scegli di fare un lascito. i tuoi beni continueranno a vivere nei gesti e nei sorrisi delle

Dettagli

GLOSSARIO del diritto di famiglia e delle successioni

GLOSSARIO del diritto di famiglia e delle successioni GLOSSARIO del diritto di famiglia e delle successioni www.leggiitaliane.it Accettazione dell eredità atto negoziale unilaterale mediante il quale il chiamato fa propria l eredità che gli è conferita per

Dettagli

Un lascito alla Fondazione Salesi

Un lascito alla Fondazione Salesi Un lascito alla Fondazione Salesi Lascia che un bambino possa ereditare il tuo sorriso UN LASCITO ALLA FONDAZIONE SALESI Attraverso i bambini la vita continua. GRAZIE A TE. 2 Fare testamento vuol dire

Dettagli

Il Registro dei testamenti

Il Registro dei testamenti La successione: legittima, testamentaria, necessaria Il Registro dei testamenti Il Registro Generale dei Testamenti, che ha sede presso l'ufficio Centrale degli archivi notarili, consente agli interessati

Dettagli

Il lascito ereditario di qualsiasi genere e importanza economica è vitale per progetti e attività dell Ente Nazionale Protezione Animali.

Il lascito ereditario di qualsiasi genere e importanza economica è vitale per progetti e attività dell Ente Nazionale Protezione Animali. IL TESTAMENTO A FAVORE DEGLI ANIMALI Il testamento è l atto con il quale si dispone la destinazione dei propri beni in caso di decesso, a garanzia di rispetto delle proprie In mancanza di questo documento

Dettagli

AIRENTI & BARABINO WWW.AIRENTIEBARABINO.COM. Immobili in Italia e all estero: aspetti tributari internazionali e monitoraggio (Quadro RW)

AIRENTI & BARABINO WWW.AIRENTIEBARABINO.COM. Immobili in Italia e all estero: aspetti tributari internazionali e monitoraggio (Quadro RW) AIRENTI & BARABINO WWW.AIRENTIEBARABINO.COM Immobili in Italia e all estero: aspetti tributari internazionali e monitoraggio (Quadro RW) Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Ivrea-Pinerolo-

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI SULLE SUCCESSIONI CAPO I DELL APERTURA DELLA SUCCESSIONE, DELLA

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI SULLE SUCCESSIONI CAPO I DELL APERTURA DELLA SUCCESSIONE, DELLA LIBRO II - DELLE SUCCESSIONI TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI SULLE SUCCESSIONI CAPO I DELL APERTURA DELLA SUCCESSIONE, DELLA DELAZIONE E DELL ACQUISTO DELL EREDITÀ 456. Apertura della successione. La successione

Dettagli

Il trasferimento generazionale della farmacia privata: il passaggio generazionale per atto tra vivi

Il trasferimento generazionale della farmacia privata: il passaggio generazionale per atto tra vivi della farmacia privata: il passaggio generazionale per atto tra vivi Dott. Marino Mascheroni Professore a contratto di Diritto Tributario Università di Milano La forma indiretta: il conferimento con i

Dettagli

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG 20.12.2002) (Pubblicato nel supplemento straordinario alla G.U. - 4^ s.s. del 28.03.2003)

Dettagli

R E P U B B L I C A I T A L I A N A

R E P U B B L I C A I T A L I A N A N. 941/96 R.A.C.C. R E P U B B L I C A I T A L I A N A TRIBUNALE DI UDINE IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale di Udine, sezione civile, composto dai Signori Magistrati: Dott. ALESSANDRA BOTTAN PRESIDENTE

Dettagli

LA RIFORMA DEI PATTI SUCCESSORI RINUNCIATIVI

LA RIFORMA DEI PATTI SUCCESSORI RINUNCIATIVI Nota per la stampa LA RIFORMA DEI PATTI SUCCESSORI RINUNCIATIVI 1. Scopo della riforma In base all attuale testo del codice civile (art. 458) è nulla ogni convenzione con cui taluno dispone o rinuncia

Dettagli

OGGETTO: Tassazione delle divisioni contenenti masse plurime - Art. 34 del D.P.R 131/86 Istruzioni operative

OGGETTO: Tassazione delle divisioni contenenti masse plurime - Art. 34 del D.P.R 131/86 Istruzioni operative Direzione Regionale delle Marche Ufficio Fiscalità All Agenzia delle Entrat Ancona, 10 novembre 2008 Agli Uffici locali Loro sedi e, p.c. Agli Uffici interni Settore Accertamento Audit Interno Contenzioso

Dettagli

La disciplina legale e fiscale delle Successioni

La disciplina legale e fiscale delle Successioni Seminario Geo Network Formazione La disciplina legale e fiscale delle Successioni Venerdì 26 Ottobre 2007 dalle 15.00 alle ore 18.00 Pad. 33 Sala Allemanda Bologna Fiera Oggetto: Quesiti e risposte fornite

Dettagli

Che cos'è la dichiarazione di successione e quando va presentata per legge

Che cos'è la dichiarazione di successione e quando va presentata per legge Premessa Affrontare la scomparsa di una persona cara è certamente una delle cose più difficili della nostra vita e non è bello ritrovarsi, dopo poche ore, a dover affrontare anche le questioni burocratiche

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Capitolo I

INDICE-SOMMARIO. Capitolo I INDICE-SOMMARIO Capitolo I LA SUCCESSIONE NECESSARIA ED IL SUO ÀMBITO DI RILEVANZA 1. Il limite al potere di disporre del testatore: il diritto alla legittima. Nozione e sua ratio. pag. 1 2. Volontà testamentaria

Dettagli

Successioni: come cambiano aliquote e franchigia

Successioni: come cambiano aliquote e franchigia Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 284 14.10.2014 ccessioni: come cambiano aliquote e franchigia Con la Legge di Stabilità 2015 aumenterà l aliquota e diminuirà la franchigia Categoria:

Dettagli

Cenni generali sulla successione nella titolarità del patrimonio

Cenni generali sulla successione nella titolarità del patrimonio Cenni generali sulla successione nella titolarità del patrimonio SOMMARIO PREMESSA 3 LA DISCIPLINA DELLE SUCCESSIONI 4 SUCCESSIONE SENZA TESTAMENTO..................................... 4 GRADI DI PARENTELA

Dettagli

Guida ai Lasciti Testamentari. In questa guida trovi informazioni utili per redigere il testamento in piena libertà

Guida ai Lasciti Testamentari. In questa guida trovi informazioni utili per redigere il testamento in piena libertà Guida ai Lasciti Testamentari In questa guida trovi informazioni utili per redigere il testamento in piena libertà Glossario n Testamento Il testamento è un atto revocabile con il quale taluno dispone,

Dettagli

8. Successioni e donazioni SUCCESSIONI Chi deve pagarla e quanto si paga ATTENZIONE

8. Successioni e donazioni SUCCESSIONI Chi deve pagarla e quanto si paga ATTENZIONE 8. Successioni e donazioni Con la legge n. 286 del 2006 (di conversione del decreto legge n. 262 del 2006) e la legge n. 296 del 2006 (Finanziaria 2007), è stata reintrodotta nel nostro sistema l'imposta

Dettagli

Fai un lascito. all Unione dei Ciechi e degli Ipovedenti di Firenze Illumina la vita di chi non vede. ILLUMINA Campagna Lasciti Testamentari

Fai un lascito. all Unione dei Ciechi e degli Ipovedenti di Firenze Illumina la vita di chi non vede. ILLUMINA Campagna Lasciti Testamentari Fai un lascito all Unione dei Ciechi e degli Ipovedenti di Firenze Illumina la vita di chi non vede ILLUMINA Campagna Lasciti Testamentari SEZIONE PROVINCIALE FIRENZE SEZIONE PROVINCIALE DI FIRENZE DI

Dettagli

Regime fiscale delle successioni, donazioni e altri atti a titolo gratuito

Regime fiscale delle successioni, donazioni e altri atti a titolo gratuito LES ADVISORS A CONSULENTI LEGALI ECONOMICI SCIENTIFICI Regime fiscale delle successioni, donazioni e altri atti a titolo gratuito Ing. Giovanni R. C. Bottiglieri Outlines alcune domande. Introduzione cosa

Dettagli

RIEPILOGO SITUAZIONE EREDITARIA in assenza di testamento aggiornata al 02/07/15

RIEPILOGO SITUAZIONE EREDITARIA in assenza di testamento aggiornata al 02/07/15 RIEPILOGO SITUAZIONE EREDITARIA in assenza di testamento aggiornata al 02/07/15 Premessa Pag.2 Mappatura degli eredi Pag.3 Posizione globale eredi Pag.5 Documento riservato! Dossier: 1 pagina 1 PREMESSA

Dettagli

LIBRO II DELLE SUCCESSIONI TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI SULLE SUCCESSIONI CAPO I DELL'APERTURA DELLA SUCCESSIONE, DELLA DELAZIONE E DELL'ACQUISTO

LIBRO II DELLE SUCCESSIONI TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI SULLE SUCCESSIONI CAPO I DELL'APERTURA DELLA SUCCESSIONE, DELLA DELAZIONE E DELL'ACQUISTO LIBRO II DELLE SUCCESSIONI TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI SULLE SUCCESSIONI CAPO I DELL'APERTURA DELLA SUCCESSIONE, DELLA DELAZIONE E DELL'ACQUISTO DELL'EREDITÀ Art. 456 (Apertura della successione) La

Dettagli

Successione e Pratiche Testamentarie

Successione e Pratiche Testamentarie Successione e Pratiche Testamentarie La scelta dell Amministratore di Sostegno Incontro di Sensibilizzazione Progetto AdS- Brescia Nel nostro sistema giuridico possiamo sostanzialmente individuare due

Dettagli

Codice civile svizzero

Codice civile svizzero Codice civile svizzero (Diritto successorio) Modifica del... L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto il messaggio del Consiglio federale del..., decreta: I Il Codice civile svizzero è

Dettagli

CONVEGNO Convivenze tutelate e funzione notarile

CONVEGNO Convivenze tutelate e funzione notarile CONVEGNO Convivenze tutelate e funzione notarile Milano, 7 marzo 2014 TECNICHE REDAZIONALI E CONVIVENZE (ovvero come ovviare sul piano negoziale all assenza di una normativa sulla convivenza) Giovanni

Dettagli

Le guide utili. Come Pianificare la successione ereditaria

Le guide utili. Come Pianificare la successione ereditaria Le guide utili Come Pianificare la successione ereditaria 1 Viviamo in un Paese nel quale, la cultura del "passaggio generazionale" è poco diffusa. Alcuni dati statistici, reperibili sul web, indicano

Dettagli

Codice Civile. Regio decreto 16 marzo 1942 XX, n. 262. Libro Secondo Delle successioni. Titolo IV Della divisione. Capo I Disposizioni generali

Codice Civile. Regio decreto 16 marzo 1942 XX, n. 262. Libro Secondo Delle successioni. Titolo IV Della divisione. Capo I Disposizioni generali Codice Civile Regio decreto 16 marzo 1942 XX, n. 262 Libro Secondo Delle successioni Titolo IV Della divisione Capo I Disposizioni generali Art. 713. Facoltà di domandare la divisione. I coeredi possono

Dettagli

Estimo e attività peritale Parte 14: Redazione della dichiarazione di successione

Estimo e attività peritale Parte 14: Redazione della dichiarazione di successione Estimo e attività peritale Parte 14: Redazione della dichiarazione di successione Premessa Il presente documento è stato elaborato dal Gruppo di Lavoro Standard di qualità ai fini della qualificazione

Dettagli

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG 20.12.2002) (Pubblicato nel supplemento straordinario alla G.U. - 4^ s.s. del 28.03.2003)

Dettagli

testamento e la dichiarazione disuccessione

testamento e la dichiarazione disuccessione il testamento e la dichiarazione disuccessione 1. Premessa Questa guida, il cui obiettivo è illustrare nel modo più semplice e schematico possibile quali siano le diverse soluzioni normative previste

Dettagli

Problematiche comuni al regime del risparmio amministrato e al regime del risparmio gestito

Problematiche comuni al regime del risparmio amministrato e al regime del risparmio gestito Risoluzione dell'agenzia delle Entrate (RIS) n. 120 /E del 24 luglio 2001 OGGETTO: Problematiche connesse al decesso dell intestatario di rapporti per i quali sono state esercitate le opzioni di cui agli

Dettagli

GUIDA PRATICA Successioni e Testamenti

GUIDA PRATICA Successioni e Testamenti 1 2 GUIDA PRATICA Successioni e Testamenti Questa guida pratica ha il compito di chiarire i primi dubbi che normalmente sorgono nel caso della scomparsa di un congiunto e illustra quali sono le formalità

Dettagli

DONAZIONI E SUCCESSIONI IN ITALIA

DONAZIONI E SUCCESSIONI IN ITALIA 30 marzo 2011 Anni 2000-2009 DONAZIONI E SUCCESSIONI IN ITALIA LE DONAZIONI Metà delle donazioni riguarda unità immobiliari ad uso residenziale Nel 2009 le convenzioni relative alle donazioni sono state

Dettagli