operazioni di trasporto o di sostegno di un carico ad opera di uno art. 167, D.Lgs. 81/2008 Movimentazione manuale dei carichi

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "operazioni di trasporto o di sostegno di un carico ad opera di uno art. 167, D.Lgs. 81/2008 Movimentazione manuale dei carichi"

Transcript

1 Pagina 1 di 9 LA MMC Il Titolo VI del D.Lgs. 81/2008 è dedicato alla movimentazione manuale dei carichi (MMC) e si compone di 5 articoli (dall art. 167 all art. 171). La valutazione dei rischi connessi alla movimentazione manuale dei carichi si fonda su quanto riportato nell allegato XXXIII del suddetto decreto. Secondo quanto stabilito dal D.Lgs. 81/08, si definiscono: Movimentazione manuale dei carichi art. 167, D.Lgs. 81/2008 operazioni di trasporto o di sostegno di un carico ad opera di uno o più lavoratori, comprese le azioni del sollevare, deporre, spingere, tirare, portare o spostare un carico che, per le loro caratteristiche o in conseguenza delle condizioni ergonomiche sfavorevoli, comportano tra l altro rischi di lesioni dorso-lombari. Patologie da sovraccarico biomeccanico art. 167, D.Lgs. 81/2008 patologie delle strutture osteomiotendinee, muscolotendinee e nerveovascolari a livello dorso lombare. Questa definizione è in linea con i contenuti dell Allegato XXXIII al D.Lgs. 81/2008 nel quale sono citate non solo le patologie dorso lombari, alle quali faceva riferimento il D.Lgs. 626/1994, ma anche le operazioni di movimentazione dei carichi leggeri ad alta frequenza, che tipicamente sono la causa di patologie da sovraccarico meccanico degli arti superiori. Le operazioni che sono soggette alla valutazione dei rischi connessi alla

2 Pagina 2 di 9 valutazione manuale dei carichi sono quelle che prevedono la movimentazione di pesi superiori a 3 kg, così come indicato dal modello proposto. GLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO L art. 168 del D.Lgs.81/2008, relativo agli obblighi del datore di lavoro, sottolinea che la valutazione del rischio da MMC deve essere effettuata, se possibile, già in fase di progettazione. Questa valutazione deve essere condotta sulla base degli elementi di riferimento e dei fattori individuali di rischio di cui all Allegato XXXIII. Si riportano di seguito, in ordine di priorità, gli obblighi del datore di lavoro. adottare misure organizzative o mezzi appropriati per evitare la necessità della movimentazione manuale; adottare misure organizzative o mezzi appropriati e fornire ai lavoratori i mezzi adeguati per ridurre il rischio delle operazioni; organizzare i posti di lavoro in modo che la MMC assicuri condizioni di sicurezza e salute; Obblighi del datore di lavoro art , D.Lgs. 81/2008 valutare le condizioni di sicurezza e salute connesse al lavoro in questione; evitare o ridurre i rischi, particolarmente di patologie dorso lombari, adottando le misure adeguate, tenendo conto in particolare dei fattori individuali di rischio, delle caratteristiche dell ambiente di lavoro e delle esigenze che tale attività comporta; sottoporre a sorveglianza sanitaria gli addetti interessati; fornire ai lavoratori informazione, formazione e addestramento adeguato.

3 Pagina 3 di 9 I LIMITI DI PESO Secondo l art. 168 comma 3 del D.Lgs. 81/08, le norme tecniche costituiscono criteri di riferimento per l applicazione del Titolo VI e dell Allegato XXXIII. Nel testo dell Allegato al TU non esiste un riferimento a un limite quantitativo assoluto di carico pesante: il limite quantitativo dipende da una serie di fattori come il sesso dell operatore, la tipologia di movimentazione, la frequenza, etc. e pertanto i parametri di riferimento per valutare le attività di MMC dovranno essere ricercati nelle norme tecniche. L Allegato XXXIII richiama le norme della serie UNI EN ISO Ergonomia movimentazione manuale le quali sono suddivise in tre parti: 1. Sollevamento e trasporto 2. Traino e spinta 3. Movimentazione di carichi leggeri ad alta frequenza Tali norme sono da considerarsi valide ai fini dell applicazione del Titolo VI. Ma queste norme possono non essere chiare ed esaustive; in tal caso l art. 168 comma 3 suggerisce di ricorrere alle buone prassi e alle linee guida, ad esempio alla norma UNI EN (Sicurezza del macchinario; Prestazione fisica umana: Movimentazione manuale di macchinario e movimentazione di parti componenti il macchinario). Per quanto riguarda i valori di riferimento, nel presente documento si fa riferimento alla Proposta di adeguamento al Nuovo Testo Unico elaborata dal Centro di Ricerca di Ergonomia (EPM) organismo che ha elaborato le Linee Guida del D.Lgs. 626/94 e presentata al Convegno di Las Vegas del Tale proposta tiene conto: dell indicazione dell art. 28 del D.Lgs. 81/08 di considerare nella valutazione dei rischi le differenze di genere ed età; di alcune incertezze della tabella della norma ISO nella fascia dei valori che riguardano il genere femminile e i lavoratori giovani ed anziani; delle tabelle della norme UNI EN e dei dati di letteratura.

4 Pagina 4 di 9 POPOLAZIONE LAVORATIVA MASSA DI RIFERIMENTO (KG) MASCHI (18-45 anni) 25 FEMMINE (18-45 anni) 20 MASCHI GIOVANI (fino a 18 anni) E ANZIANI (oltre 45 anni) FEMMINE GIOVANI (fino a 18 anni) E ANZIANE (oltre 45 anni) 20 15

5 Pagina 5 di 9 IL MODELLO NIOSH Per la valutazione del rischio da viene utilizzato il modello NIOSH. Tale modello è in grado di determinare, per ogni azione di sollevamento, il cosiddetto RWL (recommended weight limit) o limite di peso raccomandato attraverso un equazione che, dato un massimo peso sollevabile in condizioni ideali, considera l eventuale esistenza di elementi sfavorevoli cui viene assegnato un determinato fattore demoltiplicativo che può assumere valori compresi tra 1, per le condizioni ottimali, e 0 per le peggiori. Tali fattori sono relativi ai seguenti aspetti. Altezza da terra delle mani all inizio del sollevamento (fattore verticale) Distanza verticale del peso tra inizio e fine del sollevamento Elementi per il calcolo del peso limite raccomandato (dislocazione verticale) Distanza massima del peso dal corpo durante il sollevamento (fattore orizzontale) Frequenza del sollevamento Dislocazione angolare del peso (fattore di torsione) Presa del carico

6 Pagina 6 di 9 Il modello NIOSH è applicabile solo quando sono presenti determinate condizioni. Carichi di peso superiore a 3 kg; Sollevamento svolto in posizione eretta in spazi non ristretti; Sollevamento eseguito con due mani; Sollevamento eseguito sul piano sagittale (direttamente di fronte al corpo) senza torsioni; Altre attività di movimentazione manuale minimali; Condizioni di applicabilità del modello NIOSH Adeguata frizione tra piedi e pavimento; Gesti di sollevamento eseguiti in modo non brusco; Carico con dimensioni non eccessive; Buona possibilità di presa; Possibilità di riposo tra un operazione e l altra; Carico non estremamente freddo, caldo, contaminato o con contenuto instabile; Il lavoratore è in buone condizioni di salute ed è addestrato al lavoro; Condizioni microclimatiche favorevoli.

7 Pagina 7 di 9 Va infine ricordato che, derivando da analisi statistica, il modello NIOSH risulta protettivo per il 90% della popolazione sana. Pertanto, l INDICE DI SOLLEVAMENTO determinato dall analisi deve essere interpretato su base statistica. SCHEDA NIOSH PER IL CALCOLO DEGLI INDICI DI SOLLEVAMENTO COSTANTE DI PESO ETÀ MASCHI FEMMINE ANNI <18 e >45 ANNI ALTEZZA DA TERRA DELLE MANI ALL'INIZIO (O ALLA FINE) DEL SOLLEVAMENTO (A) ALTEZZA (cm) >175 FATTORE 0,77 0,85 0,93 1,00 0,93 0,85 0,78 0,00 DISTANZA VERTICALE DI SPOSTAMENTO DEL PESO FRA INIZIO E FINE DEL SOLLEVAMENTO (B) DISLOCAZIONE (cm) >175 FATTORE 1,00 0,97 0,93 0,91 0,88 0,87 0,86 0,00

8 Pagina 8 di 9 DISTANZA ORIZZONTALE TRA LE MANI E IL PUNTO DI MEZZO DELLE CAVIGLIE (C) DISTANZA DEL PESO DEL CORPO (DISTANZA MASSIMA RAGGIUNTA DURANTE IL SOLLEVAMENTO) DISTANZA (cm) >63 FATTORE 1,00 0,83 0,63 0,50 0,45 0,42 0,00 DISLOCAZIONE ANGOLARE DEL PESO IN GRADI (D) Dislocazione Angolare >135 FATTORE 1,00 0,90 0,81 0,71 0,52 0,57 0,00 GIUDIZIO SULLA PRESA DEL CARICO (E) GIUDIZIO BUONO SCARSO FATTORE 1,00 0,90 FREQUENZA DEI GESTI (numero di atti al minuto) IN RELAZIONE ALLA DURATA (F) FREQUENZA 0, >15 CONTINUO < 1 ora 1,00 0,94 0,84 0,75 0,52 0,37 0,00 CONTINUO da 1 a 2 ore 0,95 0,88 0,72 0,5 0,3 0,21 0,00 CONTINUO da 2 a 8 ore 0,85 0,75 0,45 0,27 0,52 0,00 0,00

9 Pagina 9 di 9 SOLLEVA CON UN SOLO GESTO (G) NO 1 SI 0,6 SOLLEVANO IN DUE OPERATORI (H) NO 1 SI 0,85 PESO LIMITE RACCOMANDATO = CP x A x B x C x D x E x F x G x H INDICE DI SOLLEVAMENTO (R) = PESO SOLLEVATO / PESO LIMITE RACCOMANDATO R 0.85 La situazione è accettabile e non è richiesto alcuno specifico intervento. INTERPRETAZIONE DEI RISULTATI DELL ANALISI 0.86 < R 1 La situazione si avvicina ai limiti; una quota della popolazione (1 20%) può risultare non protetta. E consigliabile attivare la formazione e la sorveglianza sanitaria del personale e, laddove possibile, ridurre ulteriormente il rischio con interventi strutturali e organizzativi. R > 1 La situazione può comportare un rischio per quote crescenti di popolazione e pertanto richiede un intervento per ridurre l indice di sollevamento (e riverificare l indice di rischio dopo ogni intervento). E necessario attivare la formazione e la sorveglianza sanitaria del personale esposto.

Lista di controllo Allegato 03 MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI/MMC

Lista di controllo Allegato 03 MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI/MMC CO.RE.CO VENETO Indicazioni per stesura DVR STD Versione 2012 Lista di controllo Allegato 03 MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI/MMC SE RISPONDE Sì: CONTINUARE CON LA VALUTAZIONE CARATTERISTICHE DELL ATTIVITÀ

Dettagli

Lista di controllo Allegato 03 MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI/MMC

Lista di controllo Allegato 03 MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI/MMC CO.RE.CO VENETO Indicazioni per stesura DVR STD Versione 2012 Lista di controllo Allegato 03 MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI/MMC SE RISPONDE Sì: CONTINUARE CON LA VALUTAZIONE CARATTERISTICHE DELL ATTIVITÀ

Dettagli

MOVIMENTI RIPETUTI IL D. LGS. N 81/2008

MOVIMENTI RIPETUTI IL D. LGS. N 81/2008 MOVIMENTI RIPETUTI IL D. LGS. N 81/2008 Premessa Le operazioni comportanti movimenti ripetitivi degli arti superiori, sebbene non direttamente menzionate, possono essere ricondotte al Titolo VI del D.

Dettagli

Progettazione e sicurezza dei luoghi di lavoro MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

Progettazione e sicurezza dei luoghi di lavoro MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI Progettazione e sicurezza dei luoghi di lavoro MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI Le alterazioni pi frequenti sono: - artrosi

Dettagli

Percezione e valutazione del rischio da sollevamento, trasporto, traino e spinta

Percezione e valutazione del rischio da sollevamento, trasporto, traino e spinta Trieste, 28 settembre 2011 Percezione e valutazione del rischio da sollevamento, trasporto, traino e spinta INAIL F.V.G. CONTARP Maria Angela Gogliettino D. Lgs.. 81/2008 (mod. 106/2009) Art. 15, c. 1

Dettagli

PRINCIPI DI ERGONOMIA E MOVIMENTAZIONE DI CARICHI. Copyright Diritti riservati

PRINCIPI DI ERGONOMIA E MOVIMENTAZIONE DI CARICHI. Copyright Diritti riservati PRINCIPI DI ERGONOMIA E MOVIMENTAZIONE DI CARICHI Copyright Diritti riservati Le Origini dell Ergonomia Nasce con la medicina del lavoro Ramazzini (1770) Descrizione dei processi lavorativi Trattato sulle

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE G. BERTACCHI

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE G. BERTACCHI VALUTAZIONE DEI RISCHI CONNESSI CON LA DEI CARICHI D.Lgs. 19 settembre 1994, n 626 D.Lgs. 19 marzo 1996, n 242 ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE G. BERTACCHI VIA XI FEBBRAIO 6 LECCO (LC) 00 14/05/2007

Dettagli

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO cominciamo a SCUOLA

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO cominciamo a SCUOLA LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO cominciamo a SCUOLA LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI protocollo d intesa 5 febbraio 2015 ASL Brescia ASL Vallecamonica Sebino - Direzione Territoriale del Lavoro

Dettagli

MODULO D.LGS. N 81/2008 RODCEDURE OPERATIVE MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI PROCEDURE OPERATIVE. Movimentazione manuale dei carichi

MODULO D.LGS. N 81/2008 RODCEDURE OPERATIVE MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI PROCEDURE OPERATIVE. Movimentazione manuale dei carichi PROCEDURE OPERATIVE Movimentazione manuale dei carichi 1. Obiettivo Regolamentare il comportamento dei lavoratori per quanto attiene la movimentazione manuale dei carichi in ottemperanza alle disposizioni

Dettagli

Progettare le postazioni di lavoro. Lean Production e ottimizzazione ergonomica

Progettare le postazioni di lavoro. Lean Production e ottimizzazione ergonomica Progettare le postazioni di lavoro. Lean Production e ottimizzazione ergonomica La gestione del rischio ergonomico e l ottimizzazione dei tempi di produzione. Bilanciare produttività ed ergonomia Bologna

Dettagli

VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI Le affezioni cronico-degenerative della colonna vertebrale sono di assai frequente riscontro presso collettività lavorative dell industria.

Dettagli

TITOLO VI Movimentazione manuale dei carichi. TUTELA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO Attuazione art. 1 L.

TITOLO VI Movimentazione manuale dei carichi. TUTELA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO Attuazione art. 1 L. Azienda Unità Sanitaria Locale di Reggio Emilia Dipartimento di Sanità Pubblica SERVIZI PREVENZIONE SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO D. Lgs. 81 del 9.4.2008 (S.O. n. 108 - G.U. n. 101 del 30-4-2008) TITOLO

Dettagli

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI D.Lgs. 81/2008 Titolo VI

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI D.Lgs. 81/2008 Titolo VI MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI D.Lgs. 81/2008 Titolo VI DEFINIZIONE DI MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI Art.167 1. Le norme del presente titolo si applicano alle attività lavorative di movimentazione

Dettagli

RISCHIO MALATTIA PROFESSIONALE MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

RISCHIO MALATTIA PROFESSIONALE MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI Il metodo proposto rappresenta l evoluzione critica di un procedimento di valutazione/intervento che è stato sperimentato negli USA per oltre 10 anni: esso, peraltro, è alla base di norme tecniche e standard

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CASSINO. Facoltà di Ingegneria. Corso di Sicurezza RISCHIO ERGONOMICO. (Movimentazione carichi) Vincenzo Duraccio

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CASSINO. Facoltà di Ingegneria. Corso di Sicurezza RISCHIO ERGONOMICO. (Movimentazione carichi) Vincenzo Duraccio UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CASSINO Corso di RISCHIO ERGONOMICO (Movimentazione carichi) Vincenzo Duraccio University of Cassino Department of Industrial Engineering e-mail: duraccio@unicas.it telefono:

Dettagli

Movimentazione manuale dei carichi

Movimentazione manuale dei carichi Movimentazione manuale dei carichi TITOLO VI D.Lgs. 81/08 Allegato XXXIII Rev. 2 ottobre 2009 M.M.C. slide 1 di 19 Definizione Movimentazione manuale dei carichi: le operazioni di trasporto o di sostegno

Dettagli

PIANO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI (art. 28/29 Testo Unico)

PIANO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI (art. 28/29 Testo Unico) CITTÀ DI ALESSANDRIA SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE PIAZZA DELLA LIBERTÀ N. 1 PIANO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI (art. 28/29 Testo Unico) AREA SERVIZI ALLA CITTA E ALLA PERSONA DIREZIONE SPORT PALAZZO

Dettagli

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI Definizione: OPERAZIONE DI TRASPORTO O DI SOSTEGNO D UN CARICO AD OPERA D UNO O PIU LAVORATORI, COMPRESE LE AZIONI DI SOLLEVARE, DEPORRE, SPINGERE, TIRARE, PORTARE E SPOSTARE UN CARICO CHE PER LE SUE CARATTERISTICHE

Dettagli

Allegato al Documento Valutazione Rischi

Allegato al Documento Valutazione Rischi P AG. 1 D I 16 INDICE 1. PREMESSA... 2 2. CRITERI ADOTTATI PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO... 2 3. INDVIDUAZIONE DEL PESO MASSIMO SOLLEVATO... 7 4. CALCOLO PESO MASSIMO SOLLEVATO: PERSONALE AMMINISTRATIVO...

Dettagli

La movimentazione manuale dei carichi

La movimentazione manuale dei carichi La movimentazione manuale dei carichi 1 La movimentazione manuale dei carichi NIOSH (metodo di valutazione del rischio) 2 DEFINIZIONI 3 Obblighi del Datore di Lavoro Individuazione dei compiti che comportano

Dettagli

INFORMAZIONE AI LAVORATORI/ UTENTI DEL COLLEGIO PROCEDURE DI SICUREZZA: MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

INFORMAZIONE AI LAVORATORI/ UTENTI DEL COLLEGIO PROCEDURE DI SICUREZZA: MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI PROCEDURE DI SICUREZZA: MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI Procedure di sicurezza: MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI Autore: IEC S.r.l. Revisione: aprile 2014 INDICE 1 Destinatari...1 2 Obiettivo...1

Dettagli

Corso di aggiornamento Per Medici Competenti, RSPP / ASPP

Corso di aggiornamento Per Medici Competenti, RSPP / ASPP La normativa tecnica ISO 11228 Verifica di efficacia delle misure di tutela : Movimentazione Manuale Carichi, Movimenti e traumi ripetitivi,, posture incongrue. Esperienze concrete in comparti a rischio

Dettagli

PIANO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

PIANO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI CITTÀ DI ALESSANDRIA SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE PIAZZA DELLA LIBERTÀ N. 1 PIANO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DIREZIONE SVILUPPO ECONOMICO, CULTURA, MUSEI E BIBLIOTECA SERVIZIO CULTURA E TURISMO

Dettagli

LE NORME ISO E LA VDR DI SOVRACCARICO BIOMECCANICO DA MMC. IL QUADRO NORMATIVO IN SINTESI: CENNI SUL D.Lgs 81/08 INPUT PRIMARI

LE NORME ISO E LA VDR DI SOVRACCARICO BIOMECCANICO DA MMC. IL QUADRO NORMATIVO IN SINTESI: CENNI SUL D.Lgs 81/08 INPUT PRIMARI Corso di aggiornamento LE NORME ISO E LA VDR DI SOVRACCARICO BIOMECCANICO DA MMC IL QUADRO NORMATIVO IN SINTESI: CENNI SUL D.Lgs 81/08 Giorgio Zecchi SPSAL Reggio Emilia Thanks to INPUT PRIMARI NECESSITA

Dettagli

PIANO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

PIANO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI CITTÀ DI ALESSANDRIA DI PREVENZIONE E PROTEZIONE PIAZZA DELLA LIBERTÀ N. 1 PIANO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DIREZIONI MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI FILE: ELABORAZIONE CODICE ELABORATO: PREVENZIONE

Dettagli

COMUNE DI MONTEMILETTO

COMUNE DI MONTEMILETTO COMUNE DI MONTEMILETTO Provincia (AV) DIRIGENTE SCOLASTICO CARPENTIERO FLORA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI TITOLO VI CAPO I ART. 67-68- 69- CAPO II ART. 70-7 D.Lgs. 3 Agosto 2009,n 06 D. Lgs. 3 agosto

Dettagli

Formazione dei Lavoratori sulla Sicurezza sul Lavoro la Movimentazione dei Carichi

Formazione dei Lavoratori sulla Sicurezza sul Lavoro la Movimentazione dei Carichi Spegnere il Telefonino!! Formazione dei Lavoratori sulla Sicurezza sul Lavoro la Movimentazione dei Carichi ai sensi dell art.37 del D.Lgs. 81/08 Accordo Stato Regioni del 21.12.2011 e 22.02.2012 Ente

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 81/08 TITOLO VI MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI ROBERTO SANDRINI

DECRETO LEGISLATIVO 81/08 TITOLO VI MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI ROBERTO SANDRINI DECRETO LEGISLATIVO 81/08 TITOLO VI MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI ROBERTO SANDRINI SOVRACCARICO BIOMECCANICO E PATOLOGIE CORRELABILI SOVRACCARICO BIOMECCANICO DORSO-LOMBARE DAL PUNTO DI VISTA BIOMECCANICO

Dettagli

ACQUALATINA S.P.A. QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE PER ADDETTI ALLA MOVIMENTAZIONE MANUALE SOCIETÀ/ ENTE: DEI CARICHI FIRMA DATA

ACQUALATINA S.P.A. QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE PER ADDETTI ALLA MOVIMENTAZIONE MANUALE SOCIETÀ/ ENTE: DEI CARICHI FIRMA DATA QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE PER ADDETTI ALLA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI SOCIETÀ/ ENTE: ACQUALATINA S.P.A. D.LGS. 626/94 (ARTT.21 22 RIF. 16/01/97 ART. 2 ) L AVORATORI ADDETTI ALLA MOVIMENTAZIONE

Dettagli

Le Associazioni aderenti a FEDERDISTRIBUZIONE :

Le Associazioni aderenti a FEDERDISTRIBUZIONE : Le Associazioni aderenti a FEDERDISTRIBUZIONE : ADA ADIS AIF AIRAI AIRES ANCIDIS ANVED (Associazione Distributori Associati) (Associazione Distribuzione Ingrosso a Self-Service) (Associazione Italiana

Dettagli

PREVENZIONE DELLA LOMBALGIA DA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI PAZIENTI NEL PERSONALE SANITARIO. di Franco Gatta Presidente Collegio IPASVI Forli-Cesena

PREVENZIONE DELLA LOMBALGIA DA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI PAZIENTI NEL PERSONALE SANITARIO. di Franco Gatta Presidente Collegio IPASVI Forli-Cesena PREVENZIONE DELLA LOMBALGIA DA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI PAZIENTI NEL PERSONALE SANITARIO di Franco Gatta Presidente Collegio IPASVI Forli-Cesena Il mal di schiena è stato definito come un notissimo malanno,

Dettagli

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI TESTO UNICO 81/08 TITOLO VI Allegato XXXIII Elementi di riferimento per la prevenzione del rischio di patologie da sovraccarico biomeccanico, in particolare dorso-lombari

Dettagli

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI. Corso di Formazione : Movimentazione Manuale dei carichi Acqualatina S.p.A. - Sessione Giugno 2007

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI. Corso di Formazione : Movimentazione Manuale dei carichi Acqualatina S.p.A. - Sessione Giugno 2007 MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI Corso di Formazione : Movimentazione Manuale dei carichi Acqualatina S.p.A. - Sessione Giugno 2007 Movimentazione Manuale dei Carichi La Movimentazione Manuale dei Carichi

Dettagli

PROCEDURA - 02 ISTRUZIONE OPERATIVA PER LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

PROCEDURA - 02 ISTRUZIONE OPERATIVA PER LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI PROCEDURA - 02 ISTRUZIONE OPERATIVA PER LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI Per movimentazione manuale dei carichi si intende quel complesso di operazioni di trasporto o di sostegno di un carico ad opera

Dettagli

Verifica della corretta valutazione del rischio da sovraccarico biomeccanico dell apparato muscoloscheletrico

Verifica della corretta valutazione del rischio da sovraccarico biomeccanico dell apparato muscoloscheletrico Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro Dipartimento Sanità Pubblica AUSL Reggio Emilia MODULO Pagina 1di 9 LISTA DI CONTROLLO VERIFICA QUALITA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI SOVRACCARICO BIOMECCANICO

Dettagli

WORKSHOP - 9 febbraio Varese

WORKSHOP - 9 febbraio Varese WORKSHOP - 9 febbraio 2015 - Varese Il D.Lgs.n.81/2008 e s.m.i. Il rischio da movimentazione manuale di carichi Il rischio da movimenti ripetitivi degli arti superiori ASL della Provincia di Varese U.O.

Dettagli

Prot. n. Simeri Crichi li, 25/11/2014

Prot. n. Simeri Crichi li, 25/11/2014 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B. CITRINITI Via F. Cilea, n. 39 88050 Simeri Crichi (CZ) Cod. Fisc.: 97035300793 Cod. Mecc. CZIC83800C Tel. e Fax: 0961481432 PEC: czic83800c@postecert.it E-mail: czic83800c@istruzione.it

Dettagli

PIANO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

PIANO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI CITTÀ DI ALESSANDRIA SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE PIAZZA DELLA LIBERTÀ N. 1 PIANO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI AREA SERVIZI ALLA CITTA E ALLA PERSONA DIREZIONE LAVORI E OPERE PUBBLICHE SERVIZIO IMPIANTI

Dettagli

Legge n. 635 del 1934, determina in 20 kg il peso massimo sollevabile dalle donne adulte.

Legge n. 635 del 1934, determina in 20 kg il peso massimo sollevabile dalle donne adulte. PRECEDENTI NORMATIVI Legge n. 635 del 1934, determina in 20 kg il peso massimo sollevabile dalle donne adulte. Legge 1204/71 sulla tutela delle lavoratrici madri stabilisce che le donne in gestazione e

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO SOLLEVAMENTO E TRASPORTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO SOLLEVAMENTO E TRASPORTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO SOLLEVAMENTO E TRASPORTO Azienda Sede BLUCAR COMUNE DI SALERNO Indirizzo: Via Diaz 18 Datore di lavoro Rossi Paolo HO Origine HD Destinazione Responsabile Servizio

Dettagli

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI TITOLO VI TESTO UNICO 81/08 DEFINIZIONE Per movimentazione manuale dei carichi (MMC) si intendono tutte le operazioni di trasporto o di sostegno di un carico effettuate

Dettagli

Potenziamento della cultura della prevenzione. degli infortuni e della normativa vigente rispetto a stage, tirocini e alternanza nel mondo del lavoro.

Potenziamento della cultura della prevenzione. degli infortuni e della normativa vigente rispetto a stage, tirocini e alternanza nel mondo del lavoro. Potenziamento della cultura della prevenzione degli infortuni e della normativa vigente rispetto a stage, tirocini e alternanza nel mondo del lavoro. MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI Movimentazione manuale

Dettagli

DOCUMENTO PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO MOVIMENTAZIONE MANUALE CARICHI (PER AZIONI DI SOLLEVAMENTO) (ex D. Lgs n. 81/2008 Titolo VI)

DOCUMENTO PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO MOVIMENTAZIONE MANUALE CARICHI (PER AZIONI DI SOLLEVAMENTO) (ex D. Lgs n. 81/2008 Titolo VI) DOCUMENTO PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO MOVIMENTAZIONE MANUALE CARICHI (PER AZIONI DI SOLLEVAMENTO) (ex D. Lgs n. 81/2008 Titolo VI) Azienda azienda 1 Sede Legale indirizzo legale azienda 1 BARLETTA (BA)

Dettagli

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI. A cura della dott.ssa Nadia Michellotti RSPP ASL n.2 Savonese

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI. A cura della dott.ssa Nadia Michellotti RSPP ASL n.2 Savonese MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI A cura della dott.ssa Nadia Michellotti RSPP ASL n.2 Savonese RIFERIMENTI NORMATIVI L articolo 15 del D.Lgs. 81/08 prevede che il datore di lavoro adotti le misure generali

Dettagli

Gruppo Area Vasta Prevenzione Patologie Muscoloscletriche. Ergonomia: La prevenzione delle patologie muscoloscheletriche

Gruppo Area Vasta Prevenzione Patologie Muscoloscletriche. Ergonomia: La prevenzione delle patologie muscoloscheletriche Gruppo Area Vasta Prevenzione Patologie Muscoloscletriche Ergonomia: La prevenzione delle patologie muscoloscheletriche Applicazione dei principi ergonomici nella progettazione/riprogettazione del lavoro:

Dettagli

Rischio ergonomico: : il caso del low back pain

Rischio ergonomico: : il caso del low back pain Università di Modena e Reggio Emilia Cattedra di Medicina del lavoro Rischio ergonomico: : il caso del low back pain Con la collaborazione del dott. Gianluca Corona e dott.ssa Elvira Tuccillo Problema

Dettagli

PIANO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI (art. 28/29 Testo Unico)

PIANO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI (art. 28/29 Testo Unico) CITTÀ DI ALESSANDRIA SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE PIAZZA DELLA LIBERTÀ N. 1 PIANO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI (art. 28/29 Testo Unico) DIREZIONE EDUCAZIONE E SPORT ASILI NIDO MOVIMENTAZIONE MANUALE

Dettagli

ISO MOVIMENTAZIONE MANUALE CARICHI

ISO MOVIMENTAZIONE MANUALE CARICHI Corso di aggiornamento RSPP Ergonomia: Prevenzione patologie Muscolo Scheletriche Reggio - 20 ottobre 2010-09 novembre 2010 La normativa tecnica ISO 11228 Cenni sui fattori di rischio (niosh concetto di

Dettagli

Operazione: MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

Operazione: MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI Scheda 2 Sezione: SCHEDE LAVORAZIONI E ATTIVITÀ Operazione: MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI Introduzione Anche se l ausilio della meccanica è fortemente sfruttato, ancora oggi è necessario ricorrere

Dettagli

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI Titolo VI del D.Lgs. 81/08 DATI AZIENDALI: Anno: 2008 Edizione: 00 Revisione: 00 File: X0010108 - O0400 - MOVIMENTAZIONE Pag. 1 di 13 SOMMARIO 1 PREMESSA... 3 2 DEFINIZIONI...

Dettagli

LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI OPUSCOLO FORMATIVO Pagina 1 di 12 PREMESSA Spostare oggetti è una azione che effettuiamo tutti i giorni e spesso anche inconsciamente. I pesi a volte sono trascurabile

Dettagli

Collana MultiCompact. Sicurezza, qualità e privacy NIOSH

Collana MultiCompact. Sicurezza, qualità e privacy NIOSH SOFTWARE Collana MultiCompact Sicurezza, qualità e privacy NIOSH Valutazione delle condizioni di movimentazione manuale dei carichi con il software Blumatica NIOSH Seconda edizione Aggiornata al decreto

Dettagli

ARCHIVI E DEPOSITI MATERIALI MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

ARCHIVI E DEPOSITI MATERIALI MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI ARCHIVI E DEPOSITI MATERIALI MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI ATTIVITA CONTEMPLATA Trattasi della gestione del magazzino e degli archivi in genere in cui si va a periodicamente a prelevare o a depositare

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI p FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN FISIOTERAPIA Presidente prof. Giancarlo Di Vella SEDE DI CASSANO MURGE TESI DI LAUREA Movimentazione manuale dei pazienti:

Dettagli

Numero 3/2017 Coordinamento Interregionale Prevenzione: rischio da movimentazione manuale di carichi

Numero 3/2017 Coordinamento Interregionale Prevenzione: rischio da movimentazione manuale di carichi Numero 3/2017 Coordinamento Interregionale Prevenzione: rischio da movimentazione manuale di carichi Il Piano nazionale della Prevenzione 2014-2018 prevede una attenzione significativa alla prevenzione

Dettagli

RISCHIO MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

RISCHIO MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI RISCHIO MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI RIFERIMENTI NORMATIVI Art. 167 - D.Lgs. 81/08 Campo di applicazione Una non corretta Movimentazione Manuale può provocare distorsioni, lombalgie (il comune mal

Dettagli

LINEE OPERATIVE per la vigilanza sui rischi da sovraccarico biomeccanico nella Grande Distribuzione Organizzata (GDO)

LINEE OPERATIVE per la vigilanza sui rischi da sovraccarico biomeccanico nella Grande Distribuzione Organizzata (GDO) LINEE OPERATIVE per la vigilanza sui rischi da sovraccarico biomeccanico nella Grande Distribuzione Organizzata (GDO) Documento di omogeneità dei comportamenti in vigilanza dei SERVIZI PSAL Giorgio Zecchi

Dettagli

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI 1 individuazione generale delle problematiche DEFINIZIONE : OPERAZIONE DI TRASPORTO O DI SOSTEGNO DI UN CARICO AD OPERA DI UNO O PIU' LAVORATORI, COMPERESE LE AZIONI DI SOLLEVARE, DEPORRE, SPINGERE, TIRARE,

Dettagli

PROTEZIONE CONTRO I FULMINI (CEI 81-10) RELATORE: Dr. Nicola CARRIERO Dr. Carmineraffaele ROSELLI

PROTEZIONE CONTRO I FULMINI (CEI 81-10) RELATORE: Dr. Nicola CARRIERO Dr. Carmineraffaele ROSELLI PROTEZIONE CONTRO I FULMINI (CEI 81-10) RELATORE: Dr. Nicola CARRIERO Dr. Carmineraffaele ROSELLI LE MODIFICHE INTRODOTTE DALLA VARIANTE V1 ALLA NORMA CEI 8I-10 Come noto, 81-10 è la classificazione CEI

Dettagli

Dott Luca Pastacaldi Medico del lavoro Az USL 3 UF PISLL zona PISTOIA

Dott Luca Pastacaldi Medico del lavoro Az USL 3 UF PISLL zona PISTOIA Contributo di Dott Luca Pastacaldi Medico del lavoro Az USL 3 UF PISLL zona PISTOIA Rischio da movimentazione manuale dei carichi: relative misure di Rischio Rischio è la probabilità di conseguire un danno

Dettagli

Formazione del personale

Formazione del personale Formazione del personale Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro TITOLO VI MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI Il Rachide: che cos è e come funziona La struttura portante del nostro corpo si chiama RACHIDE

Dettagli

Funzione Commessa Tipo Rev. 00 Numero Progressivo

Funzione Commessa Tipo Rev. 00 Numero Progressivo Il sistema informatico prevede la firma elettronica pertanto l'indicazione delle strutture e dei nominativi delle persone associate certifica l'avvenuto controllo. Elaborato del 29/09/2015 Pag. 1 di 11

Dettagli

MISURE PREVENTIVE PER LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI. 1. Calcolo del Peso Limite consigliato

MISURE PREVENTIVE PER LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI. 1. Calcolo del Peso Limite consigliato MISURE PREVENTIVE PER LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI 1. Calcolo del Peso Limite consigliato 30 uomo 20 donna = 35 uomo 23 donna Kg. di peso effettivamente sollevato Peso limite raccomandato Kg.

Dettagli

PRINCIPALI EFFETTI DANNOSI/INDESIDERATI CAUSATI DAL LAVORO SULLA SALUTE DELL UOMO

PRINCIPALI EFFETTI DANNOSI/INDESIDERATI CAUSATI DAL LAVORO SULLA SALUTE DELL UOMO PRINCIPALI EFFETTI DANNOSI/INDESIDERATI CAUSATI DAL LAVORO SULLA SALUTE DELL UOMO INFORTUNI SUL LAVORO SAFETY PROBLEMS si verificano per causa violenta in occasione di lavoro possono comportare: morte

Dettagli

I Rischi da Movimentazione Manuale dei Carichi. Laura De Filippo INAIL F.V.G. - CONTARP (Consulenza Tecnica Accert. Rischi e Prevenzione)

I Rischi da Movimentazione Manuale dei Carichi. Laura De Filippo INAIL F.V.G. - CONTARP (Consulenza Tecnica Accert. Rischi e Prevenzione) I Rischi da Movimentazione Manuale dei Carichi Laura De Filippo INAIL F.V.G. - CONTARP (Consulenza Tecnica Accert. Rischi e Prevenzione) Le patologie osteo-articolari e muscolo-tendinee: sonoincostantecrescitaineuropa,initaliaeinfvg

Dettagli

LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI IN EDILIZIA CANTIERI E MAGAZZINI

LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI IN EDILIZIA CANTIERI E MAGAZZINI CORSI DI FORMAZIONE COSTRUIRE SICURAMENTE LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI IN EDILIZIA CANTIERI E MAGAZZINI Giorgio Zecchi SPSAL Reggio Emilia OBIETTIVO DEL CORSO Ottenere che le varie figure siano

Dettagli

Rischio Chimico. Definizioni

Rischio Chimico. Definizioni Rischio Chimico Definizioni a) agenti chimici: tutti gli elementi o composti chimici, sia da soli sia nei loro miscugli, allo stato naturale o ottenuti, utilizzati o smaltiti, compreso lo smaltimento come

Dettagli

LINEE OPERATIVE per la vigilanza sui rischi da sovraccarico biomeccanico nella Grande Distribuzione Organizzata (GDO)

LINEE OPERATIVE per la vigilanza sui rischi da sovraccarico biomeccanico nella Grande Distribuzione Organizzata (GDO) DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA Servizio Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro LINEE OPERATIVE per la vigilanza sui rischi da sovraccarico biomeccanico nella Grande Distribuzione Organizzata (GDO)

Dettagli

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI.

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI. OPUSCOLO N.02 MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI. DOTT.ING. STEFANO RODA COME ORGANIZZARE ADEGUATAMENTE IL LAVORO DI MOVIMENTAZIONE MANUALE DURANTE LA GIORNATA - EVITARE DI CONCENTRARE IN BREVI PERIODI

Dettagli

www. mannelli.info ing. Domenico Mannelli Corso SPP Modulo A Lezione A6

www. mannelli.info ing. Domenico Mannelli Corso SPP Modulo A Lezione A6 ing. Domenico Mannelli www. mannelli.info Corso SPP Modulo A Lezione A6 Rischio rumore Rischio vibrazioni Rischio videoterminali Rischio movimentazione manuale dei carichi Rischio da radiazioni ionizzanti

Dettagli

Valutazione dei Rischi. connessi alla. Movimentazione Manuale dei Carichi

Valutazione dei Rischi. connessi alla. Movimentazione Manuale dei Carichi Valutazione dei Rischi connessi alla Movimentazione Manuale dei Carichi Impresa Sede Datore di Lavoro Lavori di Data 1 1. Premessa Il presente documento è redatto allo scopo di fornire ai lavoratori adeguate

Dettagli

Protocollo di studio

Protocollo di studio PRESENTAZIONE DI UNO STUDIO MULTICENTRICO, SU UN CAMPIONE DI 3402 SOGGETTI, PER LA VALIDAZIONE DEL METODO VLI-NIOSH (COMPITI VARIABILI) Natale Battevi: battevi.ergonomia@gmail.com 2016 Human Factors Protocollo

Dettagli

Unità Sanitaria Locale della Valle d'aosta Unité Sanitaire Locale de la Vallée d'aoste

Unità Sanitaria Locale della Valle d'aosta Unité Sanitaire Locale de la Vallée d'aoste Che cosa si intende per «MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI»? La DEFINIZIONE di «MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI» è contenuta all interno del D.lgs. 81/2008 (art. 167, comma 2, lettera a) : Le operazioni

Dettagli

Bologna 19 Aprile 2012

Bologna 19 Aprile 2012 DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA Area Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro Bologna 19 Aprile 2012 A cura di Flavia Franceschini Leopoldo Magelli 1 Condizione che si verifica quando le sollecitazioni

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE James Clerk MAXWELL via Don G. Calabria, Milano tel /6328 Fax

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE James Clerk MAXWELL via Don G. Calabria, Milano tel /6328 Fax ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE James Clerk MAXWELL via Don G. Calabria, 2-20132 Milano tel. 02282.5958/6328 Fax 022841996 www.maxwell.mi.it SEZIONE ASSOCIATA I. P. S. I. A. Luigi SETTEMBRINI

Dettagli

METODICHE VALUTATIVE LANCIANO 18 APRILE 2015

METODICHE VALUTATIVE LANCIANO 18 APRILE 2015 LANCIANO 18 APRILE 2015 IL RISCHIO DA SOVRACCARICO BIOMECCANICO. LE POSTURE INCONGRUE, IL RACHIDE E I LAVORI RIPETITIVI DEGLI ARTI SUPERIORI La movimentazione manuale dei carichi. Decreto Lgs81/08: Titolo

Dettagli

La Normativa di Sicurezza nelle Università- LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

La Normativa di Sicurezza nelle Università- LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI La Normativa di Sicurezza nelle Università- LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI A cura Dell ing. Sabina Spagnolo E dell Ufficio Sicurezza e Qualità del Dipartimento di Ingegneria dell Innovazione Coordinatore

Dettagli

Ergonomia e sicurezza nella movimentazione dei carichi

Ergonomia e sicurezza nella movimentazione dei carichi Ergonomia e sicurezza nella movimentazione dei carichi Esercitazioni di formazione D.lgs. n. 81, 9 aprile 2008, Art. 37 e 169 Accordo Stato Regioni 21/12/2011 2015 AiFOS Tutti i diritti riservati. Vietata

Dettagli

Valutazione dei Rischi. connessi alla. Movimentazione Manuale dei Carichi

Valutazione dei Rischi. connessi alla. Movimentazione Manuale dei Carichi Valutazione dei Rischi connessi alla Movimentazione Manuale dei Carichi Il presente documento è redatto allo scopo di fornire ai lavoratori adeguate informazioni sui rischi specifici a cui possono essere

Dettagli

DVR. Esempio di Stampa

DVR. Esempio di Stampa DVR MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI VALUTAZIONE SOLLEVAMENTO COMPOSTO-COMPITI FRAMMISTI (Titolo VI D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 come modificato dal D. Lgs. 106/09) Azienda: Azienda SPA Indirizzo: via

Dettagli

Movimentazione manuale carichi. Nicola Magnavita

Movimentazione manuale carichi. Nicola Magnavita Movimentazione manuale carichi Nicola Magnavita Alleggerisci il carico Altre immagini I carichi Carichi troppo pesanti, ingombranti e difficili da afferrare, in equilibrio instabile, il cui contenuto rischia

Dettagli

TECNICA E SICUREZZA DEI CANTIERI

TECNICA E SICUREZZA DEI CANTIERI CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA EDILE TECNICA E SICUREZZA DEI CANTIERI MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI Nicola Marotta 1 Il problema Il dolore alla schiena, cervicale, dorsale o lombare, conseguente alla

Dettagli

La tutela della lavoratrice in gravidanza, puerperio ed allattamento

La tutela della lavoratrice in gravidanza, puerperio ed allattamento La tutela della lavoratrice in gravidanza, puerperio ed allattamento La valutazione dei rischi L individuazione e la valutazione da parte del Datore di lavoro dei fattori di rischio per la sicurezza e

Dettagli

CRITERI PROGETTUALI Scheda: CR005 Rev: 17/06/ Pagina 1/1 DISTANZE ANTICADUTA

CRITERI PROGETTUALI Scheda: CR005 Rev: 17/06/ Pagina 1/1 DISTANZE ANTICADUTA CRITERI PROGETTUALI Scheda: CR005 Rev: 17/06/2009 23.49.00 Pagina 1/1 DISTANZE ANTICADUTA 1. Distanza libera di caduta 2. Tirante d aria 3. Distanza di Arresto Descrizione: Nella corretta progettazione

Dettagli

PROCEDURA DI SICUREZZA 1. MOVIEMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI: RISCHI E MISURE DI PREVENZIONE

PROCEDURA DI SICUREZZA 1. MOVIEMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI: RISCHI E MISURE DI PREVENZIONE SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI Pagina 1 di 6 PROCEDURA DI SICUREZZA 1. MOVIEMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI: RISCHI E MISURE DI PREVENZIONE 2. Revisione numero Data emissione e/o ultima

Dettagli

La valutazione dei rischi nella fase di progettazione, costruzione, manutenzione ed esercizio degli impianti fotovoltaici.

La valutazione dei rischi nella fase di progettazione, costruzione, manutenzione ed esercizio degli impianti fotovoltaici. La valutazione dei rischi nella fase di progettazione, costruzione, manutenzione ed esercizio degli impianti fotovoltaici. Patrizio Nonnato (Esperto in Energia e Sicurezza) 30 ottobre 2009 Ai fini della

Dettagli

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI. CORSO DI FORMAZIONE ED INFORMAZIONE Decreto Legislativo n. 81/08

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI. CORSO DI FORMAZIONE ED INFORMAZIONE Decreto Legislativo n. 81/08 MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI CORSO DI FORMAZIONE ED INFORMAZIONE Decreto Legislativo n. 81/08 1 TITOLO VI MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI (EX TITOLO V D.LGS 626/94) Capo I - Disposizioni generali

Dettagli

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI CORSO DI FORMAZIONE 3 settembre 2015 MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI Dolci Stefania medico del lavoro SPISAL ULSS 21 OCCUPATIONAL DISEASE FORTE RELAZIONE GENERALMENTE CON UN AGENTE CAUSALE SPECIFICO

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER LA SICUREZZA NEL SETTORE EDILE

CORSO DI FORMAZIONE PER LA SICUREZZA NEL SETTORE EDILE CORSO DI FORMAZIONE PER LA SICUREZZA NEL SETTORE EDILE (art.10 D.L.vo 494/96) Ing. Alessandro Selbmann Lo scopo è quello del sollevamento o del sollevamento-trasporto : GRU PARANCHI DPR 547/55: OMOLOGAZIONE

Dettagli

D.LGS.626/94 TITOLO VI USO DELLE ATTREZZATURE MUNITE DI VIDEOTERMINALI ARTICOLO 50 CAMPO DI APPLICAZIONE

D.LGS.626/94 TITOLO VI USO DELLE ATTREZZATURE MUNITE DI VIDEOTERMINALI ARTICOLO 50 CAMPO DI APPLICAZIONE Bozza del Testo Unico di sicurezza e salute dei lavoratori TITOLO VIII - ARTICOLO 73 TITOLO VIII USO DI ATTREZZATURE MUNITE DI VIDEOTERMINALI ART. 73 CAMPO DI APPLICAZIONE E DEFINIZIONI 1. Le norme del

Dettagli

Movimentazione manuale dei carichi

Movimentazione manuale dei carichi Movim Pagina 1 Movimentazione manuale dei carichi P. I. Giancarlo De Carolis INFN Sezione di Pisa La Movimentazione Manuale dei Carichi non è caratteristica di uno specifico comparto, ma riguarda la quasi

Dettagli

SOLLEVAMENTO E TRASPORTO (UNI ISO :2009)

SOLLEVAMENTO E TRASPORTO (UNI ISO :2009) SOLLEVAMENTO E TRASPORTO (UNI ISO 11228-1:2009) Cliccando sul quinto pulsante in alto della maschera di avvio, verrà avviato il modulo UNI ISO 11228-1 e verrà visualizzata la seguente maschera: Sono presenti

Dettagli

- SALTUARIASALTUARIA-OCCASIONALE

- SALTUARIASALTUARIA-OCCASIONALE LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI IN EDILIZIA LA VALUTAZIONE DEI RISCHI L art. 168 definisce per il DDL una sequenza di azioni PARTENDO DAL POSTO DI LAVORO: 1) Individuazione e valutazione ATTIVA ai

Dettagli

A6.5 VIBRAZIONI. CORSO DI FORMAZIONE RESPONSABILI E ADDETTI SPP EX D.Lgs. 195/03. MODULO A Unità didattica

A6.5 VIBRAZIONI. CORSO DI FORMAZIONE RESPONSABILI E ADDETTI SPP EX D.Lgs. 195/03. MODULO A Unità didattica Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole VIBRAZIONI MODULO A Unità didattica A6.5 CORSO DI FORMAZIONE RESPONSABILI E ADDETTI SPP EX D.Lgs. 195/03 Definizione Le vibrazioni sono oscillazioni

Dettagli

Si tratta di alterazioni che interessano: muscoli. Effetti:

Si tratta di alterazioni che interessano: muscoli. Effetti: DISTURBI MUSCOLO-SCHELETRICI patologie del rachide (colonna vertebrale) patologie da movimenti ripetitivi degli arti superiori o inferiori connesse all attività lavorativa. Si tratta di alterazioni che

Dettagli

Sommario 2. LA NORMATIVA NAZIONALE SULLA MOVIMENTAZIONE MANUALE DI CARICHI E IL DECRETO LEGISLATIVO 81/

Sommario 2. LA NORMATIVA NAZIONALE SULLA MOVIMENTAZIONE MANUALE DI CARICHI E IL DECRETO LEGISLATIVO 81/ Sommario SOMMARIO 1. INTRODUZIONE... 7 2. LA NORMATIVA NAZIONALE SULLA MOVIMENTAZIONE MANUALE DI CARICHI E IL DECRETO LEGISLATIVO 81/08... 13 3. LA NORMATIVA TECNICA: ISO 11228-1 e EN 1005-2... 27 4. PROCEDURE,

Dettagli

PRESENTAZIONE DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE ASSTRA

PRESENTAZIONE DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE ASSTRA PRESENTAZIONE DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE ASSTRA ASSTRA Roma Roma, 2 e 3 febbraio 2006 1 PREMESSA È noto che l esposizione umana a vibrazioni meccaniche può rappresentare un fattore di rischio non trascurabile

Dettagli

AMBIENTE ECOLOGIA SICUREZZA & MEDICINA DEL LAVORO GRUPPO DI FALCO SRL. VIA LAMBRO 5 20090 Opera (Mi) (TITOLO VI D. LGS. 81/08 e s.m.i.

AMBIENTE ECOLOGIA SICUREZZA & MEDICINA DEL LAVORO GRUPPO DI FALCO SRL. VIA LAMBRO 5 20090 Opera (Mi) (TITOLO VI D. LGS. 81/08 e s.m.i. GRUPPO DI FALCO SRL VIA LAMBRO 5 20090 Opera (Mi) VALUTAZIONE RISCHIO MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI E MOVIMENTI RIPETITIVI (TITOLO VI D. LGS. 81/08 e s.m.i.) Revisione 3.3 del 20.07.2012 Il presente

Dettagli

LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DA MMC, TRAINO SPINTA, MOVIMENTI RIPETITIVI NELLA GRANDE DISTRIBUZIONE

LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DA MMC, TRAINO SPINTA, MOVIMENTI RIPETITIVI NELLA GRANDE DISTRIBUZIONE LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DA MMC, TRAINO SPINTA, MOVIMENTI RIPETITIVI NELLA GRANDE DISTRIBUZIONE 1 PROBLEMATICHE COMUNI Si tratta di valutazioni strettamente legate all osservazione sul campo e dunque

Dettagli

LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI MANUALE AD USO DEI LAVORATORI INFORMAZIONE DEI LAVORATORI AI SENSI DEL D.LGS. 81/08 - artt. 33-36 LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI ROMA CAPITALE MUNICIPIO XII Indice Introduzione Definizioni La movimentazione

Dettagli