Programmi di finanziamento a valere sui fondi nazionali per le piccole, medie e grandi imprese

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Programmi di finanziamento a valere sui fondi nazionali per le piccole, medie e grandi imprese"

Transcript

1 NEWSLETTER nr. 1/FS 09 Febbraio 2015 ROMANIA Programmi di finanziamento a valere sui fondi nazionali per le piccole, medie e grandi imprese 1. Schema d aiuto di stato per sostenere gli investimenti che promuovono lo sviluppo regionale mediante la creazione di posti di lavoro Beneficiari Piccole, medie e grandi imprese, start-up oppure imprese già attive: costituite e registrate nel Registro del Commercio, che svolgono la loro attività in Romania; hanno avuto attività economica nell ultimo esercizio finanziario e hanno registrato utili nell ultimo bilancio; le imprese start-up hanno un capitale sociale pari a min lei; non si trovano in situazioni di difficoltà finanziaria bancarotta/insolvenza, ecc. e non hanno obblighi di pagamento in sospeso verso enti pubblici. Boscolo & Partners Consulting SRL, str. Popa Petre nr. 5, et.4, Bucuresti, Sect. 2 Tel: +40 (0) Fax: +40 (0)

2 Settori di attività Codici CAEN: Sezione B industria estrattiva (ad eccezione del carbone, petrolio e gas naturali); Sezione C industria manifatturiera (tranne i prodotti agricoli e alimentari, bevande, tabacco, aceto e prodotti in acciaio, autoveicoli); Sezione E distribuzione dell acqua, servizi igienici, gestione dei rifiuti, attività di decontaminazione; Sezione F costruzioni (solo attività di demolizioni, isolamenti, preparazione dei terreni, impianti elettrici e tecnico-sanitarie, riscaldamento, lavori di finissaggio) Sezione H solo attività di deposito e posta Sezione J informazioni e comunicazioni (ad eccezione della diffusione e trasmissione di programmi e telecomunicazioni) Sezione N attività di servizi amministrativi e di servizi supporto (ad eccezione delle attività di noleggio, leasing, servizi relativi alla forza di lavoro) Sezione R attività di spettacoli, culturali e ricreative (ad eccezione dei giochi di azzardo, attività sportive) Sezione S Altre attività de servizi (ad eccezione delle attività associative) Spese Condizioni per accedere ai finanziamenti Costi salariali dei nuovi dipendenti, per un periodo di 2 anni consecutivi L aiuto di stato riguardante alle spese si concede nelle seguenti condizioni: i posti di lavoro sono creati direttamente da un progetto di investimento; i posti di lavoro sono creati solamente dopo l approvazione del finanziamento ed entro 3 anni dalla data di conclusione dell investimento; creare al meno 10 posti nuovi di lavoro, di cui almeno 3 devono essere per persone sfavoreggiate; i posti di lavoro sono mantenuti per un periodo minimo di 3 anni (rispettivamente 5 anni nel caso delle grandi imprese)

3 Schema d aiuto - Valore massimo del finanziamento: 1. Bucarest: max. 15% del valore dei costi salariali riguardanti i posti di lavoro creati dal progetto e non oltre 11,25 mil. Euro; 2. Regione Ovest & Ilfov: max. 35% e non oltre 26,25 mil. Euro; 3. Le altre regioni di sviluppo: max 50% e non oltre 37,5 mil. euro. max. 37,5 milioni euro Scadenza Entro il Procedura di selezione Le richieste di finanziamento, assieme ai documenti richiesti dal bando si presentano alla registratura del Ministero delle Finanze Pubbliche Budget Cca 100 milioni Euro (450 mil. Lei)/anno 2. Schema d aiuto di stato per stimolare gli investimenti con impatto maggiore in economia Beneficiari Piccole, medie e grandi imprese, start-up oppure imprese già attive: costituite e registrate nel Registro del Commercio, che svolgono la loro attività in Romania; hanno avuto attività economica nell ultimo esercizio finanziario e hanno registrato utili nell ultimo bilancio; le imprese start-up hanno un capitale sociale pari a min lei; non si trovano in situazioni di difficoltà finanziaria bancarotta/insolvenza, ecc. e non hanno obblighi di pagamento in sospeso verso enti pubblici. Settori di attività Codici CAEN: Sezione B industria estrattiva (ad eccezione del carbone, petrolio e gas naturali); Sezione C industria manifatturiera (tranne i prodotti agricoli e alimentari, bevande, tabacco, aceto e prodotti in acciaio, autoveicoli);

4 Sezione E distribuzione dell acqua, servizi igienici, gestione dei rifiuti, attività di decontaminazione; Sezione F costruzioni (solo attività di demolizioni, isolamenti, preparazione dei terreni, impianti elettrici e tecnico-sanitarie, riscaldamento, lavori di finissaggio) Sezione H solo attività di deposito e posta Sezione J informazioni e comunicazioni (ad eccezione della diffusione e trasmissione di programmi e telecomunicazioni) Sezione N attività di servizi amministrativi e di servizi supporto (ad eccezione delle attività di noleggio, leasing, servizi relativi alla forza di lavoro) Sezione R attività di spettacoli, culturali e ricreative (ad eccezione dei giochi di azzardo, attività sportive) Sezione S Altre attività de servizi (ad eccezione delle attività associative) Spese Condizioni per accedere ai finanziamenti Costi relativi alla realizzazione/acquisto di: - Attivi materiali (nuove costruzioni - max. 375 euro/mp, impianti tecnici, macchinari, attrezzature); - Affitto costruzioni esistenti (max. 5 euro/mp/luna); - Attivi immateriali (brevetti, licenze, know-how) max. 50% del costo totale eleggibile dell investimento L aiuto di stato riguardante alle spese si concede nelle seguenti condizioni: - deve essere considerato un investimento iniziale (investimenti in beni materiali ed immateriali relativi alla creazione di nuove unita/estendere le unità esistenti/ diversificazione della produzione), rispettivamente gli investimenti iniziali a favore di nuove attività economiche nel caso di aziende grandi nella regione Bucarest; - avere un valore totale, senza IVA, de min. 44 milioni lei (cca 10 milioni euro); - mantenere l investimento per un periodo di 5 anni dopo la sua finalizzazione - produrre un effetto stimolante e moltiplicatore nella regione, adempiere agli indicatori quantitativi e

5 qualitativi imposti dal programma Schema d aiuto Scadenza Procedura di selezione Budget - Valore massimo del finanziamento: 1. Bucarest: max. 15% del valore dei costi e non oltre 11,25 mil. Euro; - 2. Regione Ovest & Ilfov: max. 35% e non oltre 26,25 mil. Euro; 3. Le altre regioni di sviluppo: max 50% e non oltre 37,5 mil. euro. max. 37,5 milioni euro Presentazione continua, fino all esaurimento del budget annuale. Le richieste di finanziamento, assieme ai documenti richiesti dal bando si presentano alla registratura del Ministero delle Finanze Pubbliche Cca 100 milioni Euro (450 mil. Lei)/anno 3. Schema d aiuto de minimis Posti di lavoro sovvenzionati Beneficiari Microimprese, piccole e medie imprese: costituite e registrate nel Registro del Commercio, che svolgono la loro attività in Romania; non si trovano in situazioni di difficoltà finanziaria bancarotta/insolvenza, ecc. e non hanno obblighi di pagamento in sospeso verso enti pubblici.

6 Settori di attività Spese Schema d aiuto Codici CAEN: Sezione B industria estrattiva (ad eccezione del carbone, petrolio e gas naturali); Sezione C industria manifatturiera (tranne, tabacco); Sezione E distribuzione dell acqua, servizi igienici, gestione dei rifiuti, attività di decontaminazione; Sezione F costruzioni Sezione G Commercio al dettaglio e all ingrosso; Sezione a H Trasporto e deposito Sezione a I Alberghi e ristornati Sezione J informazioni e comunicazioni Sezione N attività di servizi amministrativi e di servizi supporto Sezione R attività di spettacoli, culturali e ricreative (ad eccezione dei giochi di azzardo) Sezione S Altre attività de servizi Costi salariali dei nuovi dipendenti, per un periodo di min. 6 mesi e max. 12 mesi, per un valore pari a max lei/mese per studi medi (licenza media) e 2328 lei/mese per studi superiori (diploma universitario). La sovvenzione massima per stipendio netto e pari a 900 lei/mese per studi medi e 1300 lei/mese per studi superiori. L aiuto de minimis relativo ai costi si concede per lo sviluppo delle abilità dei giovani laureati nel 2014, che si trovano nella transizione dalla scuola al mercato di lavoro, per essere integrati nel primo posto di lavoro. Numero massimo di posti sovvenzionati per impresa: - Microimprese: 3 posti; - Piccole imprese: 7 posti; - Medie imprese: 15 posti. Scadenza Entro il Budget Cca 36 milioni Euro (80,10 mil. Lei)

7 Disclaimer Informaţiile conţinute in acest buletin informativ au scopul de a va oferi o privire de ansamblu asupra noutatilor legislative; buletinul informativ nu conţine o analiza cuprinzatoare a fiecarui subiect. Pentru informaţii suplimentare in legatura cu subiectele expuse va rugam sa ne contactaţi. Nu este acceptata nici o responsabilitate pentru deciziile sau omiterile in urma folosirii conţinutului acestui buletin informativ. Toate circularele Boscolo&Partners pot fi consultate la pagina: Boscolo & Partners

Nuovi bandi di progetti finanziati attraverso fondi europei nel settore agricolo

Nuovi bandi di progetti finanziati attraverso fondi europei nel settore agricolo NEWSLETTER nr. 2 FS 5 Marzo 2015 ROMANIA Nuovi bandi di progetti finanziati attraverso fondi europei nel settore agricolo Agenzia per i Pagamenti per lo Sviluppo Rurale e Pesca lancerà, a partire dal 25

Dettagli

Garanzia Giovani: Finanziamenti Zero Interessi. Scritto da Dott. Antonio Ferraioli Mercoledì 24 Febbraio 2016 14:02

Garanzia Giovani: Finanziamenti Zero Interessi. Scritto da Dott. Antonio Ferraioli Mercoledì 24 Febbraio 2016 14:02 Dal 1 marzo 2016 partono i finanziamenti agevolati per le start-up e nuove imprese per incentivare iniziative imprenditoriali di soggetti svantaggiati nel mercato del lavoro. I prestiti saranno concessi

Dettagli

Newsletter n. 32 Gennaio Ultime novità relative ai finanziamenti a fondo perduto in Romania

Newsletter n. 32 Gennaio Ultime novità relative ai finanziamenti a fondo perduto in Romania 1 di 11 NOVITÀ RELATIVE AI FONDI STRUTTURALI E DI COESIONE IN ROMANIA Newsletter n. 32 Gennaio 2010 Ultime novità relative ai finanziamenti a fondo perduto in Romania P.O.S. Crescita della Competitività

Dettagli

RISCHIO BASSO (6 ore)

RISCHIO BASSO (6 ore) Pagina1 RISCHIO BASSO (6 ore) Commercio ingrosso e dettaglio Attività Artigianali non assimilabili alle precedenti (carrozzerie, riparazione veicoli lavanderie, parrucchieri, panificatori, pasticceri,

Dettagli

NASCITA E SVILUPPO DI SOCIETA' COOPERATIVE

NASCITA E SVILUPPO DI SOCIETA' COOPERATIVE NASCITA E SVILUPPO DI SOCIETA' COOPERATIVE Presentazione delle domande: a partire dal 20 luglio 2015, fino ad esaurimento delle risorse. TERRITORIO: Tutto il territorio nazionale. OBIETTIVI GENERALI Con

Dettagli

Misura M19. Sostegno allo sviluppo locale LEADER (da art. 42 a 44) Interventi

Misura M19. Sostegno allo sviluppo locale LEADER (da art. 42 a 44) Interventi M19 Sostegno allo sviluppo locale LEADER (da art. 42 a 44) Interventi 19.1.1 Sostegno preparatorio 19.2.1 Sostegno all esecuzione degli interventi nell ambito della strategia di sviluppo locale di tipo

Dettagli

Fonti rinnovabili: tecnologie e incentivi

Fonti rinnovabili: tecnologie e incentivi Fonti rinnovabili: tecnologie e incentivi 28 febbraio 2011 Olivetta Federici Piano straordinario per l occupazione : Misura II.8 Piu green Incentivazione alla razionalizzazione dei consumi energetici ed

Dettagli

Tipologia dei Corsi di formazione: Corrispondenza ATECO classi di rischio

Tipologia dei Corsi di formazione: Corrispondenza ATECO classi di rischio Tipologia dei Corsi di formazione: Corrispondenza ATECO classi di rischio La formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro è regolamentata dall Accordo Stato Regioni del 22/12/2011, questo stabilisce

Dettagli

Legge 25 febbraio 1992 n.215 "Azioni positive per l'imprenditoria femminile"

Legge 25 febbraio 1992 n.215 Azioni positive per l'imprenditoria femminile Legge 25 febbraio 1992 n.215 "Azioni positive per l'imprenditoria femminile" Soggetti beneficiari Possono beneficiare alle agevolazioni in questione tutte le imprese rispondenti ai requisiti di prevalente

Dettagli

Bper Start Up Innovative

Bper Start Up Innovative Bper Start Up Innovative Finanziamo l innovazione Ufficio: Direzione Territoriale Tosco Emiliana Oggetto e finalità Favorire l accesso alle fonti finanziarie delle piccole e medie imprese (PMI) che si

Dettagli

INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI LA NUOVA SABATINI

INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI LA NUOVA SABATINI INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI LA NUOVA SABATINI Dal 31 marzo 2014 è possibile inoltrare le domande per la richiesta dei finanziamenti e dei contributi Con la circolare del Ministero dello Sviluppo Economico

Dettagli

LEGGE 215/1992. Azioni positive per l imprenditoria femminile. Realizzazione Eureka Srl per Faimpresa Srl - Riproduzione riservata

LEGGE 215/1992. Azioni positive per l imprenditoria femminile. Realizzazione Eureka Srl per Faimpresa Srl - Riproduzione riservata LEGGE 215/1992 Azioni positive per l imprenditoria femminile Realizzazione Eureka Srl per Faimpresa Srl - Riproduzione riservata COS E LA L. 215/92 E uno strumento di agevolazione nazionale Si tratta di

Dettagli

PRODOTTI DI FINANZIAMENTO PER LE IMPRESE

PRODOTTI DI FINANZIAMENTO PER LE IMPRESE PRODOTTI DI FINANZIAMENTO PER LE IMPRESE Accordo di collaborazione con CONFINDUSTRIA CHIETI-PESCARA DIREZIONE TERRITORIALE ADRIATICA Ufficio Mercato Corporate 18/10/2016 ad esclusivo uso interno La presentazione

Dettagli

Bando a favore di start up innovative e spin-off della ricerca

Bando a favore di start up innovative e spin-off della ricerca I progetti devono prevedere lo sviluppo di attività imprenditoriali negli ambiti Bando a favore di start up innovative e spin-off della ricerca SEZIONE A: Soggetti beneficiari Possono presentare domanda

Dettagli

POR MARCHE FESR

POR MARCHE FESR REGIONE MARCHE ASSESSORATO ATTIVITA PRODUTTIVE Servizio Industria Artigianato Energia P.F. Innovazione e ricerca POR MARCHE FESR 2007-2013 2013 SUPPORTO AL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO ATTRAVERSO LA PROMOZIONE

Dettagli

Regione Friuli Venezia Giulia. Legge 47/78 Bando Progetti di Ricerca e Sviluppo: fondi PAR FSC 2007/2013

Regione Friuli Venezia Giulia. Legge 47/78 Bando Progetti di Ricerca e Sviluppo: fondi PAR FSC 2007/2013 Regione Friuli Venezia Giulia Legge 47/78 Bando 2013 Progetti di Ricerca e Sviluppo: fondi PAR FSC 2007/2013!1 RIEPILOGO NORMATIVA Requisiti generali soggetto proponente Imprese industriali appartenenti

Dettagli

Comitato Unitario delle Professioni in collaborazione con

Comitato Unitario delle Professioni in collaborazione con Le agevolazioni ai professionisti nella nuova programmazione 2014-20202020 Comitato Unitario delle Professioni in collaborazione con www.finanziamentinews.it Dal 2016, iliberi professionisti possono accedere

Dettagli

ELENCO AGEVOLAZIONI DEL MOMENTO

ELENCO AGEVOLAZIONI DEL MOMENTO ELENCO AGEVOLAZIONI DEL MOMENTO NUOVE IMPRESE E INVESTIMENTI PRODUTTIVI TITOLO IMPRESE BENEFICIARIE AGEVOLAZIONE PREVISTA TERMINI DI Finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto Nuove imprese con

Dettagli

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali 29 novembre 2010 Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali Ottobre 2010 Nel mese di ottobre 2010, sulla base degli elementi finora disponibili, l indice totale dei prezzi alla produzione

Dettagli

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali 31 gennaio 2011 Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali Dicembre 2010 Nel mese di dicembre 2010, sulla base degli elementi finora disponibili, l indice totale dei prezzi alla produzione

Dettagli

Lo Sportello Jeremie FESR in Confidi: novità e innovazioni della garanzia mutualistica. 14 maggio 2010 Sala Falck_Assolombarda

Lo Sportello Jeremie FESR in Confidi: novità e innovazioni della garanzia mutualistica. 14 maggio 2010 Sala Falck_Assolombarda Lo Sportello Jeremie FESR in Confidi: novità e innovazioni della garanzia mutualistica 14 maggio 2010 Sala Falck_Assolombarda Indice LO STRUMENTO IL TARGET LO SPORTELLO JEREMIE FESR LA DOMANDA I VANTAGGI

Dettagli

RISCHIO BASSO H I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RISTORAZIONE 55 - ALLOGGIO 56 - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE

RISCHIO BASSO H I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RISTORAZIONE 55 - ALLOGGIO 56 - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE RISCHIO BASSO ATECO 2002 ATECO 2007 Commercio ingrosso e dettaglio Attività Artigianali non assimilabili alle precedenti (carrozzerie, riparazione veicoli lavanderie, parrucchieri, panificatori, pasticceri,

Dettagli

MARCHI+2 BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI

MARCHI+2 BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI MARCHI+2 BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI PREMESSA Il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE), attraverso la Direzione

Dettagli

Imprese importatrici ed esportatrici in Emilia-Romagna. Anno 2013

Imprese importatrici ed esportatrici in Emilia-Romagna. Anno 2013 Direzione generale centrale Organizzazione, Personale, Sistemi Informativi e Telematica Servizio statistica e informazione geografica Imprese importatrici ed esportatrici in Emilia-Romagna. Anno 20 Bologna,

Dettagli

Bilancio Assemblea degli Azionisti 28 Aprile 2016

Bilancio Assemblea degli Azionisti 28 Aprile 2016 Bilancio 2015 Assemblea degli Azionisti 28 Aprile 2016 Highlights 2015 Cessione ramo idrico Monza a Brianzacque con effetto 1/1/2015; i dati al 31/12/2014, posti a confronto, includono i risultati di tale

Dettagli

Fondazione Nord Est Marzo 2012

Fondazione Nord Est Marzo 2012 C10. LE ASSUNZIONI PREVISTE PER LIVELLO DI ISTRUZIONE Il Progetto Excelsior ha rilievo con riferimento alla previsione delle variazioni occupazionali a breve termine presso le imprese. Sono esclusi dal

Dettagli

Bando Interventi Integrati per l acquisizione di aziende in crisi, di impianti produttivi chiusi o a rischio chiusura

Bando Interventi Integrati per l acquisizione di aziende in crisi, di impianti produttivi chiusi o a rischio chiusura DIREZIONE REGIONALE COMPETITIVITA DEL SISTEMA REGIONALE DIREZIONE REGIONALE COESIONE SOCIALE FINPIEMONTE S.p.A. Bando Interventi Integrati per l acquisizione di aziende in crisi, di impianti produttivi

Dettagli

STUDIO AUDIT & MANAGEMENT MACARIO

STUDIO AUDIT & MANAGEMENT MACARIO AIUTI ALL AVVIO DI MICROIMPRESE REALIZZATE DA SOGGETTI SVANTAGGIATI S C H E D A D I S I N T E S I Requisiti soggettivi Microimprese inattive al momento della presentazione della domanda di concessione.

Dettagli

Regione Lombardia: Open Innovation e contributo a fondo perduto

Regione Lombardia: Open Innovation e contributo a fondo perduto Regione Lombardia: Open Innovation e contributo a fondo perduto Contributi a fondo perduto per l accesso da parte delle micro, piccole e medie imprese lombarde a piattaforme di Open Innovation Incentivi

Dettagli

L'evoluzione congiunturale dell'economia provinciale

L'evoluzione congiunturale dell'economia provinciale L'evoluzione congiunturale dell'economia provinciale Sovracampionamento dell'indagine congiunturale per la provincia di Forlì Cesena Risultati del 1 trimestre 2013 e previsioni per il 2 trimestre 2013

Dettagli

ROMANIA: OPPORTUNITA FINANZIARIE E STRUMENTI AGEVOLATIVI A SOSTEGNO DI PROGETTI DI SVILUPPO AZIENDALE

ROMANIA: OPPORTUNITA FINANZIARIE E STRUMENTI AGEVOLATIVI A SOSTEGNO DI PROGETTI DI SVILUPPO AZIENDALE ROMANIA: OPPORTUNITA FINANZIARIE E STRUMENTI AGEVOLATIVI A SOSTEGNO DI PROGETTI DI SVILUPPO AZIENDALE Dott.ssa Letizia Penza Milano, 31 Marzo 2011 1 ACF S.p.A, è stata costituita nel 1995 da Assolombarda,

Dettagli

Beni Strumentali - Nuova Sabatini (Ter)

Beni Strumentali - Nuova Sabatini (Ter) Beni Strumentali - Nuova Sabatini (Ter) GUIDA ALLA NUOVA SABATINI (TER) NORMATIVA ESSENZIALE DI RIFERIMENTO -Art.2 decreto-legge n.69/2013 -Art.1 della legge 23 dicembre 2014 n.190 (Legge di Stabilità

Dettagli

Obiettivo operativo linee di intervento (con procedura a graduatoria) Aiuti in favore delle Imprese artigiane

Obiettivo operativo linee di intervento (con procedura a graduatoria) Aiuti in favore delle Imprese artigiane Obiettivo operativo 5.1.3 linee di intervento 5.1.3.1-5.1.3.5 (con procedura a graduatoria) Aiuti in favore delle Imprese artigiane 1 Pubblicazione in Gazzetta - scadenza - risorse G.U.R.S. GIOVEDÌ 31

Dettagli

CONTABILITÀ NAZIONALE - DATI TERRITORIALI

CONTABILITÀ NAZIONALE - DATI TERRITORIALI 8 CONTABILITÀ NAZIONALE - DATI TERRITORIALI Nel 2005, in termini reali, il PIL ha avuto una crescita, a livello nazionale, pari allo zero (rispetto all'anno precedente), La staticità del PIL a livello

Dettagli

Bando per l erogazione di contributi alle PMI finalizzati al sostegno per l accesso al credito R E G O L A M E N TO

Bando per l erogazione di contributi alle PMI finalizzati al sostegno per l accesso al credito R E G O L A M E N TO Bando per l erogazione di contributi alle PMI finalizzati al sostegno per l accesso al credito Art. 1 Finalità R E G O L A M E N TO La Camera di Commercio di Como, nell ambito delle iniziative promozionali

Dettagli

Le operazioni di gestione

Le operazioni di gestione F. GIUNTA ECONOMIA AZIENDALE ESERCIZI Le operazioni di gestione costi e ricavi; variazioni economiche e variazioni finanziarie; variazioni numerarie certe assimilate e presunte; variazioni finanziarie;

Dettagli

CONTI ECONOMICI DELLE IMPRESE

CONTI ECONOMICI DELLE IMPRESE 19 CONTI ECONOMICI DELLE IMPRESE L'indagine sul Sistema dei Conti delle imprese (SCI) condotta dall'istat, già indagine sul prodotto lordo, fornisce informazioni per settore di attività economica sui principali

Dettagli

CONTRIBUTI IN TEMA DI RISPARMIO ENERGETICO

CONTRIBUTI IN TEMA DI RISPARMIO ENERGETICO Bando energia 2014 CONTRIBUTI IN TEMA DI RISPARMIO ENERGETICO L efficienza energetica nell industria Interventi e casi applicativi Unindustria Como, 20 maggio 2014 Sara Livio, Sviluppo Impresa Azienda

Dettagli

STARTUP E PMI INNOVATIVE CAGLIARI 20 APRILE 2016

STARTUP E PMI INNOVATIVE CAGLIARI 20 APRILE 2016 STARTUP E PMI INNOVATIVE CAGLIARI 20 APRILE 2016 Invitalia e il sostegno all imprenditorialità innovativa Da più di vent anni Invitalia sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali. Per accelerare

Dettagli

Legge Nuova Sabatini. Roma, 06/03/2014

Legge Nuova Sabatini. Roma, 06/03/2014 Legge Nuova Sabatini Roma, 06/03/2014 Agenda Contesto normativo Soggetti beneficiari Investimenti ammissibili Finanziamento Tipologia agevolazione Artigiancassa a sostegno delle imprese Gantt 2 Contesto

Dettagli

AIUTI AGLI INVESTIMENTI INIZIALI PER PICCOLE E MEDIE IMPRESE

AIUTI AGLI INVESTIMENTI INIZIALI PER PICCOLE E MEDIE IMPRESE AIUTI AGLI INVESTIMENTI INIZIALI PER PICCOLE E MEDIE IMPRESE TERMINI DI PRESENTAZIONE La presentazione avviene mediante la procedura a sportello, fino ad esaurimento risorse. BENEFICIARI 1) Microimprese

Dettagli

autonomielocali srl unipersonale La società di consulenza per l internazionalizzazione delle imprese italiane

autonomielocali srl unipersonale La società di consulenza per l internazionalizzazione delle imprese italiane 1 Incentivi regionali a tutto campo Fondi per rinnovabili, macchinari e consolidare la passività Abruzzo: possibile consolidare le passività a breve. In Abruzzo, le pmi possono ancora accedere a una particolare

Dettagli

Silvia Riva. Dirigente Settore Sviluppo energetico sostenibile Direzione Competitività del sistema regionale

Silvia Riva. Dirigente Settore Sviluppo energetico sostenibile Direzione Competitività del sistema regionale I NUOVI BANDI REGIONALI DI SOSTEGNO ALLE IMPRESE PIEMONTESI Biella, 6 maggio 2016 "Diagnosi energetiche, azioni di efficientamento energetico e utilizzo di fonti energetiche rinnovabili: quadro di incentivi

Dettagli

Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri. Gloria Targetti Dipartimento Sviluppo e Advisory Desk Italia

Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri. Gloria Targetti Dipartimento Sviluppo e Advisory Desk Italia Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri Gloria Targetti Dipartimento Sviluppo e Advisory Desk Italia ASSOLOMBARDA Milano 17 settembre 2014 MISSIONE SIMEST promuove l internazionalizzazione

Dettagli

PON CULTURA E SVILUPPO NUOVE IMPRESE DELL INDUSTRIA CULTURALE. Territori. A chi si rivolge Attività ammesse Cosa finanzia.

PON CULTURA E SVILUPPO NUOVE IMPRESE DELL INDUSTRIA CULTURALE. Territori. A chi si rivolge Attività ammesse Cosa finanzia. NUOVE IMPRESE DELL INDUSTRIA CULTURALE Obiettivo A chi si rivolge Attività ammesse Cosa finanzia Agevolazioni Territori Sostegno alla nascita di micro, piccole e medie imprese dell industria culturale.

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 9 DEL REGIONE LIGURIA INTERVENTI STRUTTURALI A FAVORE DELLE COOPERATIVE AGRICOLE

LEGGE REGIONALE N. 9 DEL REGIONE LIGURIA INTERVENTI STRUTTURALI A FAVORE DELLE COOPERATIVE AGRICOLE LEGGE REGIONALE N. 9 DEL 19-04-2006 REGIONE LIGURIA INTERVENTI STRUTTURALI A FAVORE DELLE COOPERATIVE AGRICOLE Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA N. 5 del 26 aprile 2006 Il Consiglio regionale

Dettagli

INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE. FEBBRAIO 2016 Variazioni percentuali provvisorie.

INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE. FEBBRAIO 2016 Variazioni percentuali provvisorie. INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE. FEBBRAIO 2016 Variazioni percentuali provvisorie. Nel mese di Febbraio l indice dei prezzi al consumo per l intera collettività comprensivo

Dettagli

Il regime degli Aiuti di Stato

Il regime degli Aiuti di Stato Le leggi a sostegno dell'imprenditorialità giovanile Relatore: Domenico Rossetto Torino, 6 luglio 2001 Il regime degli Aiuti di Stato MERCATO COMUNE = DIVIETO DI AIUTI (ART. 87-1 TRATTATO) DEROGHE GENERALI

Dettagli

BANDO INTRAPRENDO. Contributo a fondo perduto e finanziamento a tasso zero per le Start up e gli aspiranti imprenditori / professionisti

BANDO INTRAPRENDO. Contributo a fondo perduto e finanziamento a tasso zero per le Start up e gli aspiranti imprenditori / professionisti Contributo a fondo perduto e finanziamento a tasso zero per le Start up e gli aspiranti imprenditori / professionisti Obiettivi Favorire e stimolare l imprenditorialità lombarda, mediante l avvio e il

Dettagli

Newsletter n. 30 Ottobre Ultime novità relative ai finanziamenti a fondo perduto in Romania

Newsletter n. 30 Ottobre Ultime novità relative ai finanziamenti a fondo perduto in Romania 1 di 10 NOVITÀ RELATIVE AI FONDI STRUTTURALI E DI COESIONE IN ROMANIA Newsletter n. 30 Ottobre 2009 Ultime novità relative ai finanziamenti a fondo perduto in Romania Aiuti de minimis nazionali per lo

Dettagli

AIUTI AGLI INVESTIMENTI IN RICERCA E SVILUPPO PER LE PMI DELLA BASILICATA

AIUTI AGLI INVESTIMENTI IN RICERCA E SVILUPPO PER LE PMI DELLA BASILICATA AIUTI AGLI INVESTIMENTI IN RICERCA E SVILUPPO PER LE PMI DELLA BASILICATA Finalità L obiettivo del presente Avviso è sostenere programmi di ricerca afferenti alle seguenti tipologie di progetto: ricerca

Dettagli

Giovani Imprenditori in Agricoltura: Gli strumenti di Invitalia per lo sviluppo e la competitività

Giovani Imprenditori in Agricoltura: Gli strumenti di Invitalia per lo sviluppo e la competitività Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Giovani Imprenditori in Agricoltura: Gli strumenti di Invitalia per lo sviluppo e la competitività Convegno OIGA 2009-10

Dettagli

8. COMMERCIO E SERVIZI

8. COMMERCIO E SERVIZI 8. COMMERCIO E SERVIZI 8.1 Struttura e dinamica dei servizi Nel corso del 2009 è stata adottata una nuova classificazione delle attività economiche (ATECO 2007) che entra ancora più nel dettaglio dei vari

Dettagli

Osservatorio Provinciale Commercio Pesaro e Urbino

Osservatorio Provinciale Commercio Pesaro e Urbino Osservatorio Provinciale Commercio Pesaro e Urbino A cura di : 1 Tab.1 Codice Attività Imprese 45 - COMMERCIO E RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI E MOTOCICLI 882 46 - COMMERCIO ALL'INGROSSO 3124 47 - COMMERCIO

Dettagli

Finanziamenti a tasso zero per StartUp dei giovani di GaranziaGiovani (SELFIEmployment)

Finanziamenti a tasso zero per StartUp dei giovani di GaranziaGiovani (SELFIEmployment) NAZIONALE Finanziamenti a tasso zero per StartUp dei giovani di GaranziaGiovani (SELFIEmployment)» Scadenza: Esaurimento risorse disponibili» Stato bando: Aperto ENTE EMANATORE Ministero del Lavoro SETTORI

Dettagli

IL SETTORE TERMALE. Caratteristiche strutturali e performance. Federterme. Rimini, 12 maggio 2011 * * *

IL SETTORE TERMALE. Caratteristiche strutturali e performance. Federterme. Rimini, 12 maggio 2011 * * * IL SETTORE TERMALE Caratteristiche strutturali e performance * * * Federterme Rimini, 12 maggio 2011 Numero delle imprese termali per aree geografiche al 31/12/2010 378 Imprese 259 Società di capitali

Dettagli

I VANTAGGI DEI BANDI ISI INAIL ED IL NUOVO BANDO ISI AGRICOLTURA 2016

I VANTAGGI DEI BANDI ISI INAIL ED IL NUOVO BANDO ISI AGRICOLTURA 2016 CONVEGNO I NUOVI BANDI INAIL: CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO FINO AL 50% PER LE AZIENDE AGRICOLE E GLI INCENTIVI PER LE ALTRE IMPRESE I VANTAGGI DEI BANDI ISI INAIL ED IL NUOVO BANDO ISI AGRICOLTURA 2016 Dott.

Dettagli

Imprese attive per divisione di attività economica al 31 dicembre 2008 (Fonte: InfoCamere) Comune Imprese Addetti ACQUANEGRA CREMONESE Agricoltura,

Imprese attive per divisione di attività economica al 31 dicembre 2008 (Fonte: InfoCamere) Comune Imprese Addetti ACQUANEGRA CREMONESE Agricoltura, 253 ACQUANEGRA CREMONESE Agricoltura, caccia e relativi servizi 15 22 - Industrie alimentari e delle bevande 3 11 Industrie tessili 1 - Confezione di articoli di vestiario; preparazione e tinture di pellicce

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 842 del 29 giugno 2015 pag. 1/6 PROGRAMMA REGIONALE

ALLEGATOA alla Dgr n. 842 del 29 giugno 2015 pag. 1/6 PROGRAMMA REGIONALE giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 842 del 29 giugno 2015 pag. 1/6 PROGRAMMA REGIONALE per sostenere la realizzazione di diagnosi energetiche o l adozione di sistemi di gestione conformi

Dettagli

Imprese attive per divisione di attività economica al 31 dicembre 2007 (Fonte: InfoCamere)

Imprese attive per divisione di attività economica al 31 dicembre 2007 (Fonte: InfoCamere) attive per divisione di attività economica al 31 dicembre 2007 ACQUANEGRA CREMONESE Agricoltura, caccia e relativi servizi 16 Industrie alimentari e delle bevande 3 Industrie tessili 1 Confezione di articoli

Dettagli

CONTI ECONOMICI DELLE IMPRESE

CONTI ECONOMICI DELLE IMPRESE 19 CONTI ECONOMICI DELLE IMPRESE 70,00 60,00 RAPPORTO PERCENTUALE SPESE PER IL PERSONALE FATTURATO - ANNI 1998-2001 50,00 40,00 % 30,00 20,00 10,00 Fonte: ISTAT 0,00 1998 1999 2000 2001 Totale Industria

Dettagli

ICET-G INDICE CONFCOMMERCIO GAS NATURALE Confcommercio - REF Ricerche PRESENTAZIONE E NOTA METODOLOGICA

ICET-G INDICE CONFCOMMERCIO GAS NATURALE Confcommercio - REF Ricerche PRESENTAZIONE E NOTA METODOLOGICA ICET-G INDICE CONFCOMMERCIO GAS NATURALE Confcommercio - REF Ricerche PRESENTAZIONE E NOTA METODOLOGICA PREMESSA La spesa per l acquisto di gas, utilizzato generalmente nel terziario per riscaldamento

Dettagli

BANDO PUBBLICO. ASSE 3 Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell economia rurale

BANDO PUBBLICO. ASSE 3 Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell economia rurale Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg. CE 1698/2005 GRUPPO DI AZIONE LOCALE GAL BANDO PUBBLICO ASSE 3 Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell economia rurale MISURA

Dettagli

WORKSHOP OPPORTUNITA E STRUMENTI PER IL FINANZIAMENTO DELL ECONOMIA LOCALE MARZO 2014 Intervento dott. Sandro Di Cicco

WORKSHOP OPPORTUNITA E STRUMENTI PER IL FINANZIAMENTO DELL ECONOMIA LOCALE MARZO 2014 Intervento dott. Sandro Di Cicco WORKSHOP OPPORTUNITA E STRUMENTI PER IL FINANZIAMENTO DELL ECONOMIA LOCALE 28 29 MARZO 2014 Intervento dott. Sandro Di Cicco Responsabile Agevolazioni Iccrea BancaImpresa 1 AGEVOLAZIONI : UN SUPPORTO ALLE

Dettagli

Imprese attive per divisione di attività economica al 31 dicembre 2005 (Fonte: InfoCamere)

Imprese attive per divisione di attività economica al 31 dicembre 2005 (Fonte: InfoCamere) 213 attive per divisione di attività economica al 31 dicembre 2005 ACQUANEGRA CREMONESE Agricoltura, caccia e relativi servizi 18 Industrie alimentari e delle bevande 3 Industrie tessili - Confezione di

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 41 del 16 Marzo 2016 Ai gentili clienti Loro sedi Avviso pubblico Selfiemployment : via alle domande Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che a partire

Dettagli

G F M A M G L A S O N D Totale. Fatturato

G F M A M G L A S O N D Totale. Fatturato Esercizio 9.2 Pianificazione con metodo analitico * L azienda Gamma che realizza differenti tipologie di servizi, ai fini della redazione del budget 2006, prevede di effettuare le seguenti vendite mensilizzate,

Dettagli

STATO PATRIMONIALE 2009 2008 2007

STATO PATRIMONIALE 2009 2008 2007 STATO PATRIMONIALE 2009 2008 2007 ATTIVO A) Crediti verso enti pubblici di riferimento I) Immobilizzazioni Immateriali 1) Immobilizzazioni Immateriali 2.411.206,00 2.378.572,00 2.227.763,00 - Fondo ammortamento

Dettagli

POR SARDEGNA

POR SARDEGNA UNIONE EUROPEA FONDO SOCIALE EUROPEO MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale Coesione

Dettagli

Flash Industria

Flash Industria 30 luglio 2015 Flash Industria 2.2015 Nel secondo trimestre 2015, sulla base dell indagine VenetoCongiuntura, la produzione industriale ha registrato un incremento del +1,8 per cento rispetto al corrispondente

Dettagli

Piano dei Conti Fondo Sociale Europeo

Piano dei Conti Fondo Sociale Europeo Progetto n. Ttolo Totale spese quietanzate Piano dei Conti Fondo Sociale Europeo I. PREPARAZIONE I livello II livello III livello Spese quietanzate 1. Indagine preliminare di mercato e analisi dei fabbisogni

Dettagli

POR FESR Obiettivo Operativo 1.10 LA CULTURA COME RISORSA ATTIVITA C Soggetti privati

POR FESR Obiettivo Operativo 1.10 LA CULTURA COME RISORSA ATTIVITA C Soggetti privati POR FESR 2007-2013 Obiettivo Operativo 1.10 LA CULTURA COME RISORSA ATTIVITA C Soggetti privati ALLEGATO 3 DIGITALIZZAZIONE E MESSA IN RETE DI ARCHIVI E BIBLIOTECHE FORMULARIO PRESENTAZIONE PROGETTI TITOLO

Dettagli

ELENCO DELLE ATTIVITÀ ECONOMICHE ESCLUSE O AMMESSE CON LIMITAZIONI ATECO 2007

ELENCO DELLE ATTIVITÀ ECONOMICHE ESCLUSE O AMMESSE CON LIMITAZIONI ATECO 2007 ALLEGATO 3 al bando Agevolazione alla diffusione, sul territorio piemontese, di sistemi di valorizzazione dell energia termica prodotta da impianti alimentati da biomasse provenienti dalla filiera forestale

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE ENRICO FERMI

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE ENRICO FERMI 1 Personale 479.395,49 1 Supplenze brevi e saltuarie 25.971,84 20.014,88 2.424,92 3.532,04 2 Indennità di funzione e amministrazione 31.229,86 20.198,55 2.857,53 8.173,78 3 Ore eccedenti 42.560,00 25.080,47

Dettagli

Strumenti per l accesso al credito bancario

Strumenti per l accesso al credito bancario Strumenti per l accesso al credito bancario Il Fondo di garanzia sussidiaria Il Fondo di garanzia diretta Roma, 19 gennaio 2010 Gerardo Di Pietro LA BASE NORMATIVA Decreto Legislativo 1 settembre 1993

Dettagli

"4 Risorse per la Tua Impresa"

4 Risorse per la Tua Impresa "4 Risorse per la Tua Impresa" I nuovi strumenti per favorire l'accesso al credito della Camera di Commercio di Prato 4 Risorse per la Tua Impresa GLI STRUMENTI 1. Bando per la concessione di contributi

Dettagli

APPROFONDIMENTO LE MISURE PREVISTE PER INCENTIVARE PROGETTI IMPRENDITORIALI INNOVATIVI

APPROFONDIMENTO LE MISURE PREVISTE PER INCENTIVARE PROGETTI IMPRENDITORIALI INNOVATIVI APPROFONDIMENTO Cessione BANCHE SMART & START: LE MISURE PREVISTE PER INCENTIVARE PROGETTI IMPRENDITORIALI INNOVATIVI A cura del centro studi economico finanziario della Financial Advisors Business www.fabfinance.eu

Dettagli

Principi contabili IAS/IFRS : IL BILANCIO DELLE BANCHE ESERCITAZIONE del 22/04/2012

Principi contabili IAS/IFRS : IL BILANCIO DELLE BANCHE ESERCITAZIONE del 22/04/2012 Principi contabili IAS/IFRS : IL BILANCIO DELLE BANCHE ESERCITAZIONE del 22/04/2012 Dott. PAOLO VITALI Università degli Studi di Bergamo Anno accademico 2012/2013 Beni in leasing e attività immateriali

Dettagli

Riferimenti normativi

Riferimenti normativi LR 3/2015 (Rilancimpresa) Contributi a sostegno dell autoimprenditorialità nelle situazioni di crisi da attuarsi nella forma cooperativa nel settore manifatturiero e terziario (art. 31) Pordenone, 4 maggio

Dettagli

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA 22 maggio 2015 Marzo 2015 FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA A marzo il fatturato dell industria, al netto della stagionalità, registra un aumento dell 1,3% rispetto a febbraio, con incrementi sia sul

Dettagli

Gli strumenti di sostegno agli investimenti e forme di garanzia

Gli strumenti di sostegno agli investimenti e forme di garanzia Gli strumenti di sostegno agli investimenti e forme di garanzia Intervento di Andrea Ricci Responsabile Area Territoriale Imprese e Corporate Crédit Agricole Carispezia www.credit-agricole.it www.credit-agricole.it

Dettagli

DM Legge 297/1999 GPS. Generalità del Progetto. Domanda: DM28962 del 28/03/2006. Progetto di Ricerca

DM Legge 297/1999 GPS. Generalità del Progetto. Domanda: DM28962 del 28/03/2006. Progetto di Ricerca Generalità del Progetto Domanda: del 28/03/2006 Progetto di Ricerca Titolo: CASHMA Context Aware Security by Hierarchical Multilevel Architectures Inizio Attività: 01/01/2008 Durata mesi: 36 Beneficiari

Dettagli

Proposta di legge: Sostegno e valorizzazione al sistema delle piccole librerie

Proposta di legge: Sostegno e valorizzazione al sistema delle piccole librerie Proposta di legge: Sostegno e valorizzazione al sistema delle piccole librerie PROPOSTA DI LEGGE SOSTEGNO E VALORIZZAZIONE AL SISTEMA DELLE PICCOLE LIBRERIE Sito ufficiale di Michele Caiazzo Ad iniziativa

Dettagli

La garanzia si può richiedere anche per il breve: fido di cassa, SBF e anticipi fatture.

La garanzia si può richiedere anche per il breve: fido di cassa, SBF e anticipi fatture. Accesso al Credito. UFFICIO CREDITO E SERVIZIO DI CONSULENZA BANCARIA L'area intrattiene rapporti con le istituzioni e gli Istituti bancari in esecuzione delle linee politiche sul credito. L'ufficio è

Dettagli

GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI 2016

GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI 2016 GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI 2016 UNA GUIDA PER TE Alla luce delle ultime novità su agevolazioni e detrazioni previste dalla Legge di Stabilità 2016 abbiamo creato per te una mini guida al fine di permetterti

Dettagli

Bando Efficienza Energetica DM 5 Dicembre 2013

Bando Efficienza Energetica DM 5 Dicembre 2013 Bando Efficienza Energetica DM 5 Dicembre 2013 Agenda Invitalia: gruppo e attività Bando Efficienza Energetica Agenda Invitalia: gruppo e attività Bando Efficienza Energetica Invitalia chi siamo Invitalia

Dettagli

Avviso pubblico Selfiemployment : via alle domande

Avviso pubblico Selfiemployment : via alle domande CIRCOLARE A.F. N. 41 del 16 Marzo 2016 Ai gentili clienti Loro sedi Avviso pubblico Selfiemployment : via alle domande Premessa Con il nuovo avviso Selfiemployment viene prevista l erogazione di un incentivo

Dettagli

La PAC e il bilancio UE

La PAC e il bilancio UE Il bilancio dell UE dopo il 2013: le proposte della Commissione La PAC e il bilancio UE cosa insegna l analisi ex-post Roma, 20 luglio 2011 Franco Sotte Università Politecnica delle Marche f.sotte@univpm.it

Dettagli

ELENCO DELLE ATTIVITÀ ECONOMICHE ESCLUSE O AMMESSE CON LIMITAZIONI ATECO 2007

ELENCO DELLE ATTIVITÀ ECONOMICHE ESCLUSE O AMMESSE CON LIMITAZIONI ATECO 2007 ALLEGATO 3 al bando Bando Agevolazione alla diffusione, sul territorio piemontese, di impianti termici alimentati a fonte rinnovabile - Linea d azione I.2 ELENCO DELLE ATTIVITÀ ECONOMICHE ESCLUSE O AMMESSE

Dettagli

Opportunità di accesso al credito per le nuove imprese

Opportunità di accesso al credito per le nuove imprese Opportunità di accesso al credito per le nuove imprese Maria Paola Cometti Responsabile Settore Promozione Estero Tutela e regolazione del mercato IL FONDO CENTRALE DI GARANZIA PER LE PMI Il Fondo sostiene

Dettagli

COMUNE DI VICENZA Sistema Statistico Nazionale

COMUNE DI VICENZA Sistema Statistico Nazionale Vicenza, 4 gennaio 2017 ANTICIPAZIONE DEGLI INDICI DEI PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITÀ (NIC) DICEMBRE 2016 DATI PROVVISORI Nel mese di dicembre 2016 l indice dei prezzi al consumo per l intera

Dettagli

notecongiunturali congiuntura industriale Unioncamere Veneto Flash IV trimestre 2004

notecongiunturali congiuntura industriale Unioncamere Veneto Flash IV trimestre 2004 Unioncamere Flash notecongiunturali Unioncamere Flash Anno XVIII n. 08 febbraio 2005 Pubblicazione periodica settimanale dell Unione Regionale delle Camere di Commercio del Autorizzazione del Tribunale

Dettagli

Leasing finanziario Fiscalità e SUPER AMMORTAMENTO

Leasing finanziario Fiscalità e SUPER AMMORTAMENTO Leasing finanziario Fiscalità e SUPER AMMORTAMENTO Silvia Baroni, Tax Leader GE Capital Italy Febbraio, 2016 Imagination at work. L acquisizione di beni strumentali In proprietà Beni a disposizione in

Dettagli

DM28830. Legge 297/1999 Art. 12/Agro. Generalità del Progetto. Domanda: DM28830 del 30/03/2006. Progetto di Ricerca

DM28830. Legge 297/1999 Art. 12/Agro. Generalità del Progetto. Domanda: DM28830 del 30/03/2006. Progetto di Ricerca Generalità del Progetto Domanda: del 30/03/2006 Progetto di Ricerca Titolo: Ortobiotici pugliesi: alimenti vegetali probiotici. Applicazioni biotecnologiche per la realizzazione di nuovi alimenti probiotici

Dettagli

Popolazione per classi di età - Censimento Classi di età. Popolazione per classi di età - Censimento Classi di età. 75 e più.

Popolazione per classi di età - Censimento Classi di età. Popolazione per classi di età - Censimento Classi di età. 75 e più. Dati sulla popolazione. La popolazione legale di Borgomanero alla data del censimento (20 ottobre 2001) è di 19.315 unità. Tra queste 238 persone sono residenti in convivenze: in particolare 3 in istituti

Dettagli

INAIL: il bando ISI Agricoltura 2016

INAIL: il bando ISI Agricoltura 2016 Periodico informativo n. 130/2016 INAIL: il bando ISI Agricoltura 2016 Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che l INAIL con il Bando ISI Agricoltura

Dettagli

Sintesi strumenti agevolativi Regione Calabria

Sintesi strumenti agevolativi Regione Calabria Stampa Sintesi strumenti agevolativi Regione Calabria admin in Di seguito una sintesi degli strumenti di recente approvazione finalizzati ad incentivare lo sviluppo delle imprese (fra cui anche quelle

Dettagli

6.4 - sostegno a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole

6.4 - sostegno a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole 6.4.2 - Investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole Sottomisura: 6.4 - sostegno a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole Descrizione del tipo

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE ED ELENCO ANNUALE DEI LAVORI PUBBLICI

PROGRAMMA TRIENNALE ED ELENCO ANNUALE DEI LAVORI PUBBLICI PROGRAMMA TRIENNALE ED ELENCO ANNUALE DEI LAVORI PUBBLICI Le elaborazioni seguenti, frutto della collaborazione tra i Settori della Giunta Regionale della Campania Opere Pubbliche e Sistemi Informativi,

Dettagli

ELENCO AGEVOLAZIONI PUBBLICHE AMMESSE A BENEFICIO. Breve descrizione dell agevolazione. Contributi in conto. finanziamenti per la realizzazione di

ELENCO AGEVOLAZIONI PUBBLICHE AMMESSE A BENEFICIO. Breve descrizione dell agevolazione. Contributi in conto. finanziamenti per la realizzazione di Oggetto: Adesione della Regione Sardegna al nuovo Accordo la ripresa 2015", sottoscritto dall'abi e dalle associazioni imprenditoriali in data 31 marzo 2015. Aggiornamento elenco strumenti finanziari oggetto

Dettagli