Il sistema fiscale austriaco

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il sistema fiscale austriaco"

Transcript

1 Il sistema fiscale austriaco 1. Introduzione 2. Imposte sul reddito delle società 3. Imposte sul reddito delle persone 4. Imposte sul reddito dei non residenti 5. Altre imposte di rilievo 6. Calcolo della base imponibile 1

2 1.INTRODUZIONE Abbiamo preparato questo documento informativo sul fisco austriaco quale strumento per chi sta progettando un investimento in un attività commerciale o industriale in Austria. Inizieremo con la descrizione dell imposizione fiscale sulle società. Di seguito, descriveremo le imposte sulle persone fisiche, per passare quindi a trattare altre imposte di rilievo e concludendo con il calcolo della base imponibile. L imposta sul reddito delle società è fissata a una quota fissa pari al 25%. Tale quota è applicata al profitto della società. Diverse voci di spesa sono deducibili ai fini del calcolo dell imponibile netto. Fra queste rientrano salari e stipendi, ammortamenti, spese di gestione, manutenzione e riparazioni, interessi corrisposti e differenti tipi di ratei. In Austria esiste la sola imposta sul reddito delle società; non si applicano altre imposte sui profitti d impresa (quali imposte sulle attività produttive, etc). Inoltre, l Austria si è dotata di un sistema di tassazione di gruppo particolarmente moderno, che permette un chiaro calcolo dei profitti e delle perdite all interno del gruppo stesso. Anche le imprese estere possono rientrare in questo sistema. Le persone residenti o dimoranti stabilmente in Austria sono soggette all imposta sul reddito delle persone. Chi è soggetto a tale imposta deve dichiarare tutti i propri redditi generati sia in Austria che all estero. Chi non è residente o non dimora stabilmente in Austria è soggetto al pagamento delle imposte sulla sua sola parte di reddito generata in Austria. Le imposte sul reddito si calcolano sul reddito annuale della persona. Il reddito imponibile è calcolato sulla base dell anno solare. A tale scopo si considerano sette diversi tipi di entrate, così come descritti dalla legge. Sono previste speciali agevolazioni per i lavoratori dipendenti. Alla tredicesima e la quattordicesima mensilità (cosiddetti pagamento di Natale a novembre e pagamento per le ferie a maggio) si applica un aliquota ridotta del 6%. Dal 2010 i liberi professionisti godono di un esenzione automatica pari a annui. Inoltre, l aliquota massima si applica ora alle fasce di reddito superiori a anziché, come in precendeza, a Optando per l esenzione automatica del 13%, di norma l aliquota massima applicata è pari al 43,50 %. In Austria non si paga alcuna imposta sugli immobili e l imposta su successioni e donazioni è stata abolita nel Chi si trasferisce solo temporaneamente in Austria per ragioni di lavoro, a patto di soddisfare determinate condizioni, gode di un regime fiscale privilegiato. In particolare, sono previste agevolazioni fiscali per le spese relative a alloggiamento, trasporto e bambini. 2

3 2. IMPOSTE SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ Aliquote L imposta sul reddito delle società è pari a una quota fissa del 25% dell ammontare imponibile. Nel caso in cui la società sia soggetta solo in forma parziale al pagamento di imposte in Austria, tale quota si applica ai soli redditi generati in Austria. Esempio: Profitto lordo: 1,000 Imposta del 25% 250 Utile netto (finale o da ripartire) 750 Altre imposte locali A differenza di altri paesi europei, in Austria le imprese non sono soggette ad altri tipi di imposta. Tassazione di gruppo Per il calcolo della tassazione di gruppo in Austria vengono sommati profitti e perdite di tutte le imprese associate. Il calcolo di tutti i profitti e delle perdite di tutte le società collegate è riferito alla società che si trova al vertice del gruppo. L investimento nelle imprese associate deve essere pari a più del 50 % in azioni e diritti di voto. La tassazione di gruppo si applica anche alle imprese estere associate a un gruppo. La società austriaca al vertice del gruppo può fare uso delle perdite delle compagnie estere associate (non però dei profitti). È anche possibile che più di una società si trovi al vertice del gruppo. Ciò vale in particolare per le joint venture. I costi di avviamento, cosiddetti goodwill, nell ambito dell acquisizione di una nuova società possono essere ammortati in 15 anni rispettando alcune condizioni. Interessi per acqusizioni e investimenti Se una società procede a un investimento finanziandosi a tale scopo con un prestito, i corrispondenti interessi vengono considerati come costi d esercizio in forma illimitata. A partire dal 2011 la deduzione degli interessi è limitata a acquisizioni non effettuate a livello di gruppo. 3

4 Tassazione dei guadagni di capitale I guadagni di capitale formano piena parte del reddito imponibile e sono tassati con la stessa aliquota delle imposte sul reddito delle società. I guadagni di capitale sulla vendita di azioni di società estere sono tuttavia esenti dalle imposte sul reddito in determinate circostanze. Imposte sui profitti delle filiali La parte di reddito generata in Austria dalla filiale di una società estera è soggetta alle imposte sul reddito austriache. Le perdite possono essere portate in deduzione dall imponibile di esercizi futuri senza limiti temporali. Imposte su redditi esteri In generale, la tassazione di redditi generati all estero è regolata dalle corrispondenti convenzioni contro la doppia imposizione. Esiste una speciale forma di sgravio, cosiddetta Schachtelbegünstigung (international affiliation privilege: IAP). In base a tale normativa l Austria non esige il pagamento di alcuna imposta sui dividendi e sui guadagni di capitale pagati a una società madre austriaca, rispettando determinate condizioni. Le perdite in seguito a liquidazione o bancarotta di una compagnia estera possono ugualmente essere tenute in conto a determinate condizioni. Tale condizioni sono: Ø l investimento diretto di una società austriaca in una società straniera deve essere almeno pari al 10% Ø la società straniera deve essere analoga a quella austriaca Ø il periodo minimo di partecipazione deve essere pari a un anno Ø deve essere rispettata la clausola antiabuso Riporto a nuovo delle perdite Le perdite possono essere portate in deduzione dall imponibile di esercizi futuri senza limiti temporali. In ogni successivo esercizio chiuso in attivo è possibile la compensazione di solamente il 75% dei profitti. Ciò significa che solo il 25% degli utili vengono tassati in caso di riporto a nuovo di perdite pregresse. 4

5 3. IMPOSTE SUL REDDITO DELLE PERSONE FISICHE Aliquote Le aliquote sul reddito delle persone fisiche (sposate o non sposate; con o senza figli) sono: Reddito imponibile (RI): Reddito Imposta in da 0 a da a (RI 11,000) / 14,000 x 5,110 da a (RI 25,000) / 35,000 x 15, ,110 oltre (RI 60,000) x ,235 I contributi sociosanitari sono considerati spese deducibili. Esistono inoltre ulteriori importanti sgravi e deduzioni, quale quella generale per i lavoratori dipendenti (54 ) e quella sulle spese di trasporto per recarsi al posto di lavoro (291 ).Le nuove normative sul reddito delle persone fisiche prevedono un esenzione automatica per i liberi professionisti pari a all anno a partire dal Inoltre, è possibile avvantaggiarsi di un esenzione del 13% nel caso in cui effettuino investimenti in determinati beni mobili o in determinate azioni o obbligazioni. Di norma l aliquota massima applicata non supera pertanto il 43,50 %. Sui dividendi distribuiti a persone fisiche da società austriache si applica un imposta del 25% dell importo lordo del dividendo. Sulla retribuzione dei lavoratori dipendenti si applica una ritenuta d imposta alla fonte. Se la persona fisica dispone di altri tipi di entrate, deve compilare una corrispondente dichiarazione dei redditi. Il salario annuale di un lavoratore dipendente è suddiviso in quattordici mensilità su cui si applica una ritenuta alla fonte. Alla tredicesima e quattordicesima mensilità si applica un aliquota ridotta del 6%. Chi è residente o dimora stabilmente in Austria, nonché chi permane per oltre sei mesi sul territorio austriaco, è soggetto all imposizione fiscale austriaca. Chi non risiede stabilmente in Austria è soggetto all imposizione fiscale austriaca solo in forma parziale. Imposte sui guadagni di capitale a) I guadagni di capitale sulla vendita di beni non collegati alla propria attività lavorativa sono esentasse se il bene è stato posseduto dal venditore per almeno un anno. b) I guadagni risultanti dalla vendita di beni immobiliari nuovi acquistati a partire dal 31 marzo 2012 sono tassati all aliquota fissa del 25%. In determinati casi si considerano tali anche beni immobiliari acquistati dopo il 31 marzo La base imponibile viene calcolata sottraendo il prezzo di acquisizione dal prezzo di vendita, considerando tuttavia una riduzione per l inflazione nel caso in cui il bene sia stato posseduto dal venditore per più di 10 anni. Tale riduzione è pari al 2% annuo, fino a un massimo del 50%. 5

6 Norme speciali transitorie per terreni la cui destinazione d uso sia stata modificata da terreno agricolo a edificabile I terreni acquistati a partire dal 31 dicembre 1987 sono soggetti a norme speciali transitorie: se la loro destinazione d uso è stata modificata da terreno agricolo a terreno edificabile, le plusvalenze risultanti dalla loro vendita vengono tassate a un aliquota fissa del 15%. Tassazione di beni non nuovi I beni non nuovi, la cui destinazione d uso non sia stata modificata prima del 1 gennaio 1988, vengono tassati al 3,5% del prezzo di vendita. Esenzioni Restano esentasse le compravendite di beni immobiliari in alcuni casi specifici: Ø l edificio è stato utilizzato come residenza principale per almeno due anni dal momento dell acquisizione. Ø l edificio è stato utilizzato come residenza principale per almeno cinque degli ultimi dieci anni precenti la vendita. Ø l edificio è stato edificato dal venditore o è stato espropriato. c) Imposta sui redditi di capitale Determinati redditi provenienti da investimenti di capitale, sia di soggetti residenti che non residenti, sono soggetti alla trattenuta di un imposta finale del 25% (imposta sui redditi di capitale). È tuttavia possibile richiedere il computo di tale imposta nell ambito della tassazione generale in base ad aliquota progressiva. Tale imposta è applicata a: Ø Utili da investimenti di capitale, se il soggetto dell imposta è residente in Austria: o dividendi e proventi assimilabili o interessi da depositi bancari o distribuzione di utili a soci anonimi o distribuzioni da parte di fondazioni private Dividendi e interessi sono tassati anche anche nel caso in cui derivino da investimenti all estero, nel caso in cui la loro distribuzione sia effettuata da un agente di pagamento austriaco. In generale, gli interessi pagati a soggetti non residenti in Austria non sono soggetti a tassazione. Ø Utili derivanti da obbligazioni, altri titoli obbligazionari o partecipazioni in fondi di investimento, sono in ogni caso tassati se la banca o istituto emittente si trovano in Austria. Allo scopo di trattare con equità tipi di reddito fra loro analoghi, indipendentemente dal fatto che derivino da investimenti di capitale effettuati in Austria o all estero, diversi tipi di reddito non 6

7 vengono inclusi nel calcolo generale del reddito del soggetto d imposta, ma sono tassati uniformemente al 25% (vale a dire alla stessa aliquota applicata ai redditi di capitale generati in Austria). Esenzione d imposta sui redditi esteri In generale, la tassazione di redditi generati all estero è regolata dalle corrispondenti convenzioni contro la doppia imposizione 7

8 4. IMPOSTE SUL REDDITO DEI NON RESIDENTI Obbligazione tributaria Chi non è residente né dimora abitualmente in Austria è soggetto al pagamento di imposte sulla sua sola parte di reddito generata in Austria. Lo stesso si applica alle società che non hanno né sedi né personale direttivo in Austria. Diverse spese d esercizio e altre spese riconosciute ricollegabili al reddito generato in Austria sono peraltro deducibili dall imponibile lordo. Aliquote Le stesse aliquote valgono per residenti e non residenti, per quanto per questi ultimi il reddito di base esentasse sia di inferiore. Aliquote della ritenuta d imposta Si applica una ritenuta d imposta del 20 % sui seguenti tipi di reddito: Ø salari di dipendenti e dirigenti Ø redditi derivati da prestazioni artistiche o sportive; da consulenze commerciali o tecniche; dalla somministrazione di lavoro interinale Ø proventi derivati da diritti d autore, brevetti, progetti, disegni, know-how, licenze Convenzioni fiscali Sono in vigore oltre 40 convenzioni contro la doppia imposizione fra l Austria e altri paesi europei e extraeuropei. Non esitate a contattarci per maggiori informazioni o per qualsiasi domanda. 8

9 5. ALTRE IMPOSTE DI RILIEVO IVA In Austria si applica un aliquota IVA del 20%, dettagliata separatamente nella fattura dei fornitori. Di fatto, tale imposta grava sul solo cliente finale. L importo dell IVA pagata può essere detratto dall importo dell IVA a proprio carico. Chi rivende un bene su cui ha pagato IVA al momento dell acquisto, mette a sua volta in conto al proprio cliente un aliquota IVA del 20%, e così di seguito su ogni successiva transazione, fino al cliente conclusivo, il solo sul quale viene finalmente a gravare l intera imposta. L IVA non si applica a esportazioni e a determinati servizi rivolti a clienti esteri. Sulle importazioni dai paesi extraeuropei si applica un imposta sul volume d affari di pari aliquota. L IVA è ridotta al 10% su determinati prodotti, quali p.e. generi alimentari di base e materiale a stampa. Imposte sulle successioni e le donazioni Dal 2008 in Austria non esiste più alcuna imposta su successioni e donazioni. Contributi sociali e sanitari In Austria i contributi sociali e sanitari comprendono tre tipi di assicurazione, nonché alcuni contributi versati a fondi speciali. Tali assicurazioni sono obbligatorie per tutti i lavoratori dipendenti. L ammontare dei contributi è calcolato sulla base del salario lordo mensile del lavoratore dipendente, fino a un massimo di Ogni reddito superiore a tale limite è irrilevante ai fini del calcolo dei contributi. Il datore di lavoro trattiene i contributi alla fonte (18,07 % a carico del lavoratore e 21,83 % a carico del datore di lavoro). Imposta sulle proprietà immobiliari Dal 1989 in Austria non esiste più alcuna imposta sulle proprietà immobiliari. Imposta sulle transazioni immobiliari Le transazioni immobiliari sono esenti da IVA. Sulla maggior parte delle transazioni relative a terreni ed edifici, di norma l acquirente paga un imposta pari al 3,50% del prezzo di vendita. Imposta sulle transazioni finanziarie La parte più significativa dell imposta sulle transazioni finanziarie è quella relativa agli incrementi di capitale. Si applica un aliquota dell 1% sull emissione e sull incremento del capitale azionario, nonché sugli apporti di capitale a una società. 9

10 6. CALCOLO DEL REDDITO IMPONIBILE (ASPETTI PRINCIPALI) Ammortamenti L ammortamento di edifici e altri beni immobili è di norma basato sui corrispondenti costi. Tali costi vengono distribuiti lungo il ciclo di vita dei beni stessi. In generale, gli ammortamenti sono calcolati tramite il metodo lineare a quote costanti. In caso di uso abnorme del bene o di obsolescenza, sono tuttavia possibili ammortamenti straordinari. Riporto a nuovo delle perdite Le perdite d esercizio, a patto che risultino da scritture contabili tenute in base a principi generalmente accettati, possono essere portate a nuovo in deduzione dall imponibile di esercizi futuri. Ciò si applica in ogni caso alle società registrate in Austria. Per le filiali di società estere possono essere portare a nuovo le perdite solamente se queste non sono state già usate nel paese estero. In ogni successivo esercizio chiuso in attivo è possibile la compensazione di solo il 75% dei profitti. Cioè il 25% dei profitti è comunque soggetto a imposta anche in caso di perdite portate a nuovo. Transazioni fra società collegate Diritti, interessi, onorari di gestione e ogni altro analogo pagamento versato a società estere con cui esista un collegamento è di norma deducibile. Qualora l importo di pagamenti o contributi versati a una società affiliata o comunque collegata sia ritenuto eccessivo o superi la misura del ragionevole, può essere tuttavia contestato dalle autorità fiscali. Calendario fiscale L anno fiscale corrisponde all anno solare. È possibile tuttavia richiedere alle autorità fiscali il calcolo e il pagamento delle imposte su base diversa dall anno solare. Vienna, Ottobre 2012 Casapicola & Gross WP und Stb GmbH Le informazioni riportate nel presente documento hanno solamente scopo orientativo e non possono in alcun modo sostituire una corretta consulenza professionale, né costituiscono uno strumento informativo sulla cui base possano essere prese decisioni o effettuate operazioni senza che ci si sia prima rivolti a un consulente professionale. Il presente documento è stato redatto con la massima cura: resta tuttavia esclusa ogni responsabilità per quanto in esso affermato, nonché per eventuali errori od omissioni. 10

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y SINGAPORE NORMATIVA FISCALE A SINGAPORE di Avv. Francesco Misuraca Tassazione delle società a Singapore Le società registrate a Singapore (Private Limited Companies, Sole Proprietorships e Partnerships)

Dettagli

Calcolo del Reddito Imponibile di una Spa ai fini IRES e IRAP

Calcolo del Reddito Imponibile di una Spa ai fini IRES e IRAP Calcolo del Reddito Imponibile di una Spa ai In base alle risultanze del Conto Economico, e tenendo conto delle le informazioni che seguono, si determini: L imponibile IRES L IRES liquidata (l aliquota

Dettagli

Redditi di capitale e redditi diversi. Università Carlo Cattaneo - Liuc anno accademico 2014/2015 corso di diritto tributario

Redditi di capitale e redditi diversi. Università Carlo Cattaneo - Liuc anno accademico 2014/2015 corso di diritto tributario Redditi di capitale e redditi diversi Università Carlo Cattaneo - Liuc anno accademico 2014/2015 corso di diritto tributario 1 oggetto della lezione redditi di capitali: fonte e determinazione principali

Dettagli

GARA NAZIONALE SIA 2015 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

GARA NAZIONALE SIA 2015 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE TECNICA E LICEALE Galileo Galilei GARA NAZIONALE SIA 2015 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE Firenze, 7 maggio 2015 E consentito l uso: - del codice Civile - della calcolatrice

Dettagli

STATI UNITI D'AMERICA

STATI UNITI D'AMERICA STATI UNITI D'AMERICA Negli Stati Uniti d America, la potestà impositiva fiscale si articola su tre livelli: federale, statale, e municipale Principali trattati sottoscritti con l Italia Convenzione contro

Dettagli

Incentivi fiscali olandesi

Incentivi fiscali olandesi attorneys at law Incentivi fiscali olandesi tax advisors + Il sistema fiscale olandese offre particolari agevolazioni e incentivi che lo rendono attraente per gli imprenditori italiani. Qualora siate intenzionati

Dettagli

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ Con la presente comunicazione si desidera fornire una breve sintesi del regime fiscale applicabile ai fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano, nonché del

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Roma

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Roma Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Roma Riforma della tassazione dei redditi di capitale e dei redditi diversi di natura finanziaria (D.L. n. 138/2011 convertito in L. n. 148/2011

Dettagli

IRPEF: redditi da lavoro autonomo e redditi d impresa - D.P.R. 917/86 Tuir -

IRPEF: redditi da lavoro autonomo e redditi d impresa - D.P.R. 917/86 Tuir - PLANNING E CONSULENZA FISCALE E SOCIETARIA a.a.2013-2014 IRPEF: redditi da lavoro autonomo e redditi d impresa - D.P.R. 917/86 Tuir - 1 IRPEF IRPEF: redditi da lavoro autonomo L IRPEF è un imposta personale

Dettagli

4XDOqORVWUXPHQWRGLLGHQWLILFD]LRQHGHLFRQWULEXHQWLQHLUDSSRUWLFRQLOILVFR"

4XDOqORVWUXPHQWRGLLGHQWLILFD]LRQHGHLFRQWULEXHQWLQHLUDSSRUWLFRQLOILVFR (±,/5(*,0(75,%87$5,2 4XDOqORVWUXPHQWRGLLGHQWLILFD]LRQHGHLFRQWULEXHQWLQHLUDSSRUWLFRQLOILVFR" a) il codice fiscale b) il certificato di nascita c) la partita I.V.A.,OSHULRGRG LPSRVWDSUHVRLQHVDPHDLILQL,53()q

Dettagli

40 - PREVIDENZA COMPLEMENTARE E INTEGRATIVA

40 - PREVIDENZA COMPLEMENTARE E INTEGRATIVA 40 - PREVIDENZA COMPLEMENTARE E INTEGRATIVA 40.1 NOZIONI GENERALI I numerosi interventi legislativi in materia di previdenza e le varie fusioni aziendali, hanno reso necessaria una continua contrattazione

Dettagli

Summary 2014 - Grecia

Summary 2014 - Grecia Summary 2014 - Grecia Informazioni generali: Valuta - Euro ( EUR) Mobilità dei capitali - Non ci sono restrizioni sulla mobilità dei capitali, ma le esportazioni di valuta estera devono essere effettuate

Dettagli

Chiarimenti Agenzia delle Entrate

Chiarimenti Agenzia delle Entrate Chiarimenti Agenzia delle Entrate 1. Nuova misura dell'imposta sostitutiva sui risultati di gestione. La legge di stabilità del 2015 ha aumentando l'aliquota dell'imposta sostitutiva delle imposte sui

Dettagli

AVVISO ALLA CLIENTELA

AVVISO ALLA CLIENTELA novembre 2007, n.231 circa il TRASFERIMENTO DI DENARO CONTANTE O DI LIBRETTI DI DEPOSITO BANCARI O POSTALI AL PORTATORE O DI TITOLI AL PORTATORE A decorrere dal 6 dicembre 2011 è vietato il trasferimento

Dettagli

Esercizi per il Corso di Scienza delle Finanze a.a. 2007/08 Studenti A-Z. Esercizi sull Irpef

Esercizi per il Corso di Scienza delle Finanze a.a. 2007/08 Studenti A-Z. Esercizi sull Irpef Esercizi per il Corso di Scienza delle Finanze a.a. 2007/08 Studenti A-Z Esercizi sull Irpef Esercizio 1 Nel corso del 2007, il signor Rossi ha percepito un reddito da lavoro dipendente, al lordo delle

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y CINA TASSAZIONE DEI LAVORATORI STRANIERI PRESENTI IN CINA di Avv. Francesco Misuraca Criteri di tassazione dei lavoratori stranieri presenti in Cina La normativa generale cinese, che va comparata con le

Dettagli

Il regime fiscale delle SIIQ: imposte di ingresso, redditi prodotti e utili distribuiti

Il regime fiscale delle SIIQ: imposte di ingresso, redditi prodotti e utili distribuiti Il regime fiscale delle SIIQ: imposte di ingresso, redditi prodotti e utili distribuiti Prof. Tommaso Di Tanno (Di Tanno & Associati) SIIQ, SICAF E FONDI IMMOBILIARI Evoluzione degli strumenti di investimento

Dettagli

Finanziare lo sviluppo con i Minibond

Finanziare lo sviluppo con i Minibond Finanziare lo sviluppo con i Minibond Implicazioni fiscali dello strumento Minibond Luca Luigi Tomasini dottore commercialista revisore legale STUDIO TOMASINI I vantaggi fiscali di emissione dei minibond

Dettagli

Esercizi sulle imposte per il corso di Scienza delle finanze a.a. 2015-16 (Clea)

Esercizi sulle imposte per il corso di Scienza delle finanze a.a. 2015-16 (Clea) Esercizi sulle imposte per il corso di Scienza delle finanze a.a. 2015-16 (Clea) Gli esercizi servono per verificare se avete capito la logica, la struttura di un imposta. Pertanto, quando fate il compito

Dettagli

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI Circolare numero 17 del 28/09/2011 Oggetto: Manovra bis di ferragosto (D.L 138/2011). Conversione in legge del decreto. Il 17 settembre u.s. è entrata in vigore la legge di conversione del D.L. 138/2011

Dettagli

Redditi di capitale. Capitolo 7 7.1 NOZIONE DI SOCIETÀ 7.2 LA TASSAZIONE DEI RISPARMI DELLE FAMIGLIE 7.3 ALTRI REDDITI DI CAPITALE

Redditi di capitale. Capitolo 7 7.1 NOZIONE DI SOCIETÀ 7.2 LA TASSAZIONE DEI RISPARMI DELLE FAMIGLIE 7.3 ALTRI REDDITI DI CAPITALE Redditi di capitale Capitolo 7 7.1 NOZIONE DI SOCIETÀ 7.2 LA TASSAZIONE DEI RISPARMI DELLE FAMIGLIE 7.3 ALTRI REDDITI DI CAPITALE 7.4 IL POSSESSO DI PARTECIPAZIONI DI SOCIETÀ 7.5 LA TASSAZIONE DEI DIVIDENDI

Dettagli

AMMORTAMENTI (COMPRESI ONERI PLURIENNALI) LEASING INTERESSI PASSIVI

AMMORTAMENTI (COMPRESI ONERI PLURIENNALI) LEASING INTERESSI PASSIVI AMMORTAMENTI (COMPRESI ONERI PLURIENNALI) LEASING INTERESSI PASSIVI 1 L AMMORTAMENTO (NOZIONE GIURIDICA) il costo delle immobilizzazioni, materiali ed immateriali, la cui utilizzazione è limitata nel tempo

Dettagli

Esercizi per il Corso di Scienza delle Finanze a.a. 2009/10. Esercizi svolti (Irpef)

Esercizi per il Corso di Scienza delle Finanze a.a. 2009/10. Esercizi svolti (Irpef) Esercizi per il Corso di Scienza delle Finanze a.a. 2009/10 Esercizi svolti (Irpef) Esercizio 1 Nel corso del 2009, il signor Rossi ha percepito un reddito da lavoro dipendente, al lordo delle ritenute

Dettagli

DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI. 16 marzo 2009 Dott. Rag. Vito Dulcamare

DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI. 16 marzo 2009 Dott. Rag. Vito Dulcamare DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI 16 marzo 2009 Dott. Rag. Vito Dulcamare DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI ALTRI INTERESSI SU IMMOBILI PATRIMONIO SU VEICOLI A MOTORE SOGGETTI IRPEF SOGGETTI IRES BANCHE ASSICURAZIONI

Dettagli

IMPOSTA SUI REDDITI SOCIETARI

IMPOSTA SUI REDDITI SOCIETARI IMPOSTA SUI REDDITI SOCIETARI Con questa imposta viene tassato l utile contabile dopo la sua trasformazione ai fini fiscali. La percentuale fiscale per l Esercizio 2014 è pari al 10%. Riporto della perdita

Dettagli

Informazioni sul Conto economico

Informazioni sul Conto economico Informazioni sul Conto economico Ricavi 5.a Ricavi delle vendite e delle prestazioni - Euro 327,6 milioni I Ricavi delle vendite e delle prestazioni sono così composti: Vendita di energia - 374,4 (374,4)

Dettagli

Il bilancio d esercizio

Il bilancio d esercizio ESAME DI STATO 2005 - TEMA DI ECONOMIA AZIENDALE - INDIRIZZO IGEA di Monica Ceccherelli Il bilancio d esercizio Il bilancio d esercizio è il principale documento di sintesi redatto per dare informazioni

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

LIUC-Facoltà di Economia Corso di Scienza delle Finanze I Esercitazione: testo e soluzioni A.A. 2008-2009

LIUC-Facoltà di Economia Corso di Scienza delle Finanze I Esercitazione: testo e soluzioni A.A. 2008-2009 LIUC-Facoltà di Economia Corso di Scienza delle Finanze I Esercitazione: testo e soluzioni A.A. 2008-2009 Esercizio 1 Il sig. A, senza figli e sposato con la signora B la quale non percepisce alcun tipo

Dettagli

Esercizi per il Corso di Scienza delle Finanze a.a. 2008/09. Esercizi su Ires e Irap

Esercizi per il Corso di Scienza delle Finanze a.a. 2008/09. Esercizi su Ires e Irap Esercizi per il Corso di Scienza delle Finanze a.a. 2008/09 Esercizi su Ires e Irap Esercizio 1 Nell anno 2008, la società Rape rosse S.p.a., che ha alle sue dipendenze solo lavoratori a tempo indeterminato,

Dettagli

Il ruolo delle società del Regno Unito nella pianificazione fiscale internazionale. Dott. Cristiano Medori ACA CTA ATT Director of Taxation

Il ruolo delle società del Regno Unito nella pianificazione fiscale internazionale. Dott. Cristiano Medori ACA CTA ATT Director of Taxation Il ruolo delle società del Regno Unito nella pianificazione fiscale internazionale Dott. Cristiano Medori ACA CTA ATT Director of Taxation : aspetti finanziari Mezzi propri Investitori italiani Capitale

Dettagli

Per le società non quotate in mercati regolamentati

Per le società non quotate in mercati regolamentati Dividendi e Capital Gain I redditi derivanti da Dividendi e da Capital Gain e percepiti dalle persone fisiche, sono una tipologia di redditi di capitale e di natura finanziaria che trovano la loro collocazione

Dettagli

Gruppo 24 ORE RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE 2009 RICAVI QUOTIDIANI, LIBRI E PERIODICI

Gruppo 24 ORE RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE 2009 RICAVI QUOTIDIANI, LIBRI E PERIODICI Conto economico (31) Ricavi quotidiani, libri e periodici RICAVI QUOTIDIANI, LIBRI E PERIODICI Quotidiano 74.456 82.303 (7.847) -9,5% Periodici 57.387 64.930 (7.543) -11,6% Collaterali 10.069 27.376 (17.307)

Dettagli

La politica dell entrata

La politica dell entrata La politica dell entrata Le entrate dello Stato si classificano in: 1.Entrate tributarie: rappresentano la parte più consistente delle entrate statali e sono costituite da: Imposte=sono prelievi obbligatori

Dettagli

Anno Accademico 2009/2010 II semestre. Luca Savino

Anno Accademico 2009/2010 II semestre. Luca Savino Corso di Economia Pubblica Anno Accademico 2009/2010 II semestre Luca Savino Facoltà di Scienze Politiche Corso di laurea in Scienze Internazionali e Diplomatiche Università degli Studi di Trieste La tassazione

Dettagli

La riforma 2008 sull imposizione dei redditi delle imprese 1

La riforma 2008 sull imposizione dei redditi delle imprese 1 Avv. Paola Fasciani, Rechtsanwältin e Fachanwältin für Steuerrecht Avvocato Specializzato in diritto tributario Francoforte sul Meno e Milano La riforma 2008 sull imposizione dei redditi delle imprese

Dettagli

SCELTA DEL REGIME FISCALE

SCELTA DEL REGIME FISCALE SCELTA DEL REGIME FISCALE a cura di Tommaso Valleri Disclaimer La presente guida ha un valore puramente indicativo. Non sostituisce in alcun modo la consulenza di un commercialista o di analogo professionista.

Dettagli

MAURO O. ANDRETTA DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE

MAURO O. ANDRETTA DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE LE AGEVOLAZIONI FISCALI A FAVORE DELL ATTIVITA SPORTIVA DILETTANTISTICA (II PARTE) Nel mondo dell associazionismo sportivo tutti i dirigenti sportivi affrontano con abnegazione e spirito di sacrificio

Dettagli

Nuova tassazione delle rendite finanziarie

Nuova tassazione delle rendite finanziarie Nuova tassazione delle rendite finanziarie a cura dell ufficio studi della Südtirol Bank Nuova tassazione delle rendite finanziarie 2014 Pagina 1 di 5 La normativa di riferimento Il Decreto Legge n. 66/2014,

Dettagli

LA CARTA DEGLI INVESTIMENTI

LA CARTA DEGLI INVESTIMENTI LA CARTA DEGLI INVESTIMENTI Articolo 1 Son fissati, conformemente alle disposizioni del secondo alinea dell art. 45 della Costituzione, gli obiettivi fondamentali dell azione delo Stato, per i prossimi

Dettagli

II) SCRITTURE DI GESTIONE F) OTTENIMENTO CAPITALE DI TERZI G) OPERAZIONI STRAORDINARIE

II) SCRITTURE DI GESTIONE F) OTTENIMENTO CAPITALE DI TERZI G) OPERAZIONI STRAORDINARIE CONTABILITA GENERALE 20 II) SCRITTURE DI GESTIONE F) OTTENIMENTO CAPITALE DI TERZI G) OPERAZIONI STRAORDINARIE 1 dicembre 2005 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale

Dettagli

PARTE I DEL PROSPETTO COMPLETO

PARTE I DEL PROSPETTO COMPLETO SUPPLEMENTO per l aggiornamento dell informativa fiscale riportata nel Prospetto Completo relativo all offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano

Dettagli

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA Prospetto di cui all'art. 8, comma 1,D.L. 66/2014 (enti in contabilità finanziaria) Bilancio di Previsione 2015 E I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 0 0 E II Tributi 0

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano Individuale Pensionistico di tipo assicurativo (PIP) Documento sul Regime Fiscale postaprevidenza valore Il presente documento annulla e sostituisce integralmente

Dettagli

TRACCIA A ESERCIZIO 1

TRACCIA A ESERCIZIO 1 TRACCIA A ESERCIZIO 1 Nel corso del 2009 la ditta individuale Verdi ha effettuato, tra le altre, le operazioni di gestione di seguito riportate. Presentare le scritture a libro giornale (gestione e assestamenti;

Dettagli

REDDITI DI CAPITALE LE RITENUTE SALGONO AL 20%

REDDITI DI CAPITALE LE RITENUTE SALGONO AL 20% REDDITI DI CAPITALE LE RITENUTE SALGONO AL 20% La tassazione degli altri (interessi) AUSTRIA 25,00% BELGIO 15,00% DANIMARCA 39,00% FINLANDIA 29,00% FRANCIA 25,00% GERMANIA (*) 0,00% GRECIA 10,00% IRLANDA

Dettagli

Conti economici nazionali

Conti economici nazionali Conti economici nazionali Definizioni correnti Ammortamento Rappresenta la perdita di valore subita dai capitali fissi (macchinari, impianti, mezzi di trasporto, etc.) nel corso dell anno a causa dell

Dettagli

Overview Vantaggi del paese Romania:

Overview Vantaggi del paese Romania: Overview Vantaggi del paese Romania: Mercato e posizione geografica Risorse umane e del territorio Politici ed economici (membro NATO ed UE; fondi strutturali, fiscalità, costo del lavoro, ecc.) Rapporti

Dettagli

Studio 25/09/2013. Dott. Massimiliano Teruggi. Studio Coda Zabetta, Mongiardini & Partners - Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi

Studio 25/09/2013. Dott. Massimiliano Teruggi. Studio Coda Zabetta, Mongiardini & Partners - Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi MODIFICHE ALLA DEDUCIBILITA DEI COSTI DELLE AUTOVETTURE DAL 01/01/2013 EX LEGGE 92/2012 - LEGGE 228/2012 (STABILITA 2013) : EFFETTI SUGLI ACQUISTI E SULLE VENDITE 1 Deducibilità costi autovetture art.

Dettagli

SISTEMA PREVIDENZIALE PER LA VECCHIAIA Scheda di lavoro

SISTEMA PREVIDENZIALE PER LA VECCHIAIA Scheda di lavoro Esercizio 1: Domande di controllo sul testo. a. A che età le persone attive sono obbligate a versare i contributi AVS? b. A che età i giovani che NON svolgono alcuna attività professionale devono pagare

Dettagli

Dott. Enrico Maria Vidali CONVEGNO ASSOCIAZIONI SPORTIVE L ATTIVITA DI ACCERTAMENTO E LA COMPLIANCE FISCALE

Dott. Enrico Maria Vidali CONVEGNO ASSOCIAZIONI SPORTIVE L ATTIVITA DI ACCERTAMENTO E LA COMPLIANCE FISCALE Dott. Enrico Maria Vidali CONVEGNO ASSOCIAZIONI SPORTIVE L ATTIVITA DI ACCERTAMENTO E LA COMPLIANCE FISCALE 1 PRESUPPOSTO IMPOSITIVO Ai sensi dell art. 2 del D.Lgs. 446/97 il presupposto dell'irap e' costituito

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano Individuale Pensionistico di tipo assicurativo (PIP) Documento sul Regime Fiscale postaprevidenza valore Il presente documento annulla e sostituisce integralmente

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano Individuale Pensionistico di tipo assicurativo (PIP) Documento sul Regime Fiscale postaprevidenza valore Per informazioni: 800.316.181 infoclienti@postevita.it

Dettagli

Quale tipo di società scegliere per il proprio business

Quale tipo di società scegliere per il proprio business Quale tipo di società scegliere per il proprio business È possibile scegliere la forma giuridica più conveniente all interno di queste quattro categorie: 1) Impresa individuale 2) Società di persone 3)

Dettagli

Corso di ragioneria generale ed applicata Prof. Paolo Congiu A. A. 2013-2014 IMPOSTE DIRETTE SOCIETÀ DI CAPITALI IRES

Corso di ragioneria generale ed applicata Prof. Paolo Congiu A. A. 2013-2014 IMPOSTE DIRETTE SOCIETÀ DI CAPITALI IRES Corso di ragioneria generale ed applicata Prof. Paolo Congiu A. A. 2013-2014 1 IMPOSTE DIRETTE SOCIETÀ DI CAPITALI IRES Imposta proporzionale sui redditi complessivi delle società. Risultato di bilancio

Dettagli

Anno Accademico 2012-2013. CLEACC classe 12. Francesco Dal Santo

Anno Accademico 2012-2013. CLEACC classe 12. Francesco Dal Santo Università ità Commerciale Luigi i Bocconi Anno Accademico 2012-2013 Scienza delle Finanze CLEACC classe 12 ENTI NON COMMERCIALI Francesco Dal Santo Panoramica Qualificazione ENTI NON COMMERCIALI Non commercialità:

Dettagli

su un imponibile di 1000, l aliquota media risulta pari a 0.3; su un imponibile di 3000, l imposta risulta pari a 0.5.

su un imponibile di 1000, l aliquota media risulta pari a 0.3; su un imponibile di 3000, l imposta risulta pari a 0.5. Corso di diploma in Commercio estero Sistemi fiscali comparati a.a. 2002/03 Esercitazione finale Prof. Ernesto Longobardi 1. Sia data un imposta sul reddito tale che: su un imponibile di 1000, l aliquota

Dettagli

ALFA SPA. Bilancio al 2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

ALFA SPA. Bilancio al 2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro ALFA SPA Sede in Via Medicei 123 - MILANO (MI) 20100 Codice Fiscale 01234567890 - Rea CCIAA 211471 P.I.: 01234567890 Capitale Sociale Euro 101.400 i.v. Forma giuridica: Soc.a responsabilita' limitata A

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

Montenegro, una piattaforma off shore sull altra sponda dell Adriatico

Montenegro, una piattaforma off shore sull altra sponda dell Adriatico Europa orientale Montenegro, una piattaforma off shore sull altra sponda dell Adriatico di Alex Gilardini - Studio legale Ottolenghi-Catalano-Gilardini-Pilone, Torino e Fulvio Argonauta - Studio legale

Dettagli

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 ESERCITAZIONE N 2 ARGOMENTI CONSIDERATI: Fase di diritto e fase di fatto delle registrazioni contabili Registrazione dei finanziamenti

Dettagli

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Introduzione L imposta sul reddito delle persone fisiche Residenza Fiscale Aliquote 2004 L imposta sul reddito delle persone giuridiche (corporate tax) Aliquote 2004

Dettagli

Alla luce di quanto sopra, siamo ad apportare le seguenti modifiche al Prospetto Completo: Modifica alla Parte I del Prospetto Completo

Alla luce di quanto sopra, siamo ad apportare le seguenti modifiche al Prospetto Completo: Modifica alla Parte I del Prospetto Completo SUPPLEMENTO AL PROSPETTO COMPLETO DI OFFERTA AL PUBBLICO DI QUOTE DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI DI DIRITTO ITALIANO ARMONIZZATI APPARTENENTI AL SISTEMA INVESTITORI Investitori America

Dettagli

Studio Tributario e Societario

Studio Tributario e Societario Studio Tributario e Societario Studio Tributario e Societario Convegno Novità Tributarie 2011/2012 Genova, 19 Gennaio 2012 La tassazione delle persone fisiche come stumento di redistribuzione della ricchezza:

Dettagli

45.40.11 - Commercio all'ingrosso e al dettaglio di motocicli e ciclomotori 45.40.12 - Intermediari del commercio di motocicli e ciclomotori

45.40.11 - Commercio all'ingrosso e al dettaglio di motocicli e ciclomotori 45.40.12 - Intermediari del commercio di motocicli e ciclomotori 04 45.40. - Commercio all'ingrosso e al dettaglio di motocicli e ciclomotori 45.40. - Intermediari del commercio di motocicli e ciclomotori barrare la casella corrispondente al codice di attività prevalente

Dettagli

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio Tassonomia XBRL Principi Contabili Italiani Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio DICEMBRE 2015 Tavolo di lavoro società non quotate XBRL Italia Note Note Le tabelle con le

Dettagli

Documento sul regime fiscale

Documento sul regime fiscale Fondo Scuola Espero FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI DELLA SCUOLA iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 145 Documento sul regime fiscale (depositato presso la Covip

Dettagli

Voce Entrate correnti di natura tributaria,contributiva e perequativa Tributi imposte, tasse e proventi assimilati tributi destinati al finanziamento

Voce Entrate correnti di natura tributaria,contributiva e perequativa Tributi imposte, tasse e proventi assimilati tributi destinati al finanziamento Voce Entrate correnti di natura tributaria,contributiva e perequativa Tributi imposte, tasse e proventi assimilati tributi destinati al finanziamento della sanità tributi devoluti e regolati alle autonomie

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano Individuale Pensionistico di tipo assicurativo (PIP) Documento sul Regime Fiscale postaprevidenza valore Per informazioni: 800.316.181 infoclienti@postevita.it

Dettagli

RELAZIONE TECNICA Aumento dell'aliquota di tassazione delle rendite finanziarie dal 20% al 26%, (effetti finanziari diretti).

RELAZIONE TECNICA Aumento dell'aliquota di tassazione delle rendite finanziarie dal 20% al 26%, (effetti finanziari diretti). RELAZIONE TECNICA Artt. 3 e 4, commi da 1 a 10 (Disposizioni in materia di redditi di natura finanziaria) Le disposizioni in esame prevedono l incremento di sei punti percentuali, a decorrere dal luglio

Dettagli

Diritto tributario italiano Il trattamento fiscale dei soci residenti in Italia dopo il trasferimento di sede della società

Diritto tributario italiano Il trattamento fiscale dei soci residenti in Italia dopo il trasferimento di sede della società Diritto tributario italiano Il trattamento fiscale dei soci residenti in Italia dopo il trasferimento di sede della società 7 Siegfried Mayr Dottore Commercialista in Milano Docente alla Scuola Superiore

Dettagli

SOMMARIO. Capitolo 1 IL QUADRO DI RIFERIMENTO

SOMMARIO. Capitolo 1 IL QUADRO DI RIFERIMENTO SOMMARIO Capitolo 1 IL QUADRO DI RIFERIMENTO 1. Premessa... 3 2. La riforma del mercato del lavoro... 5 3. Qualificazione dei redditi di lavoro dipendente ed equiparati... 10 4. Quantificazione dei redditi

Dettagli

Nota informativa al Bilancio chiuso al 31 dicembre 2011

Nota informativa al Bilancio chiuso al 31 dicembre 2011 Associazione di Promozione Sociale Organizzazione Non Governativa Via Nuoro, 15 00182 Roma C.F. n. 97136080583 Iscrizione Registro Nazionale Associazioni di Promozione Sociale n. 75 Iscrizione Anagrafe

Dettagli

Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) Sezione Voce Codice voce Competenza Cassa

Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) Sezione Voce Codice voce Competenza Cassa Bilancio Preventivo per l esercizio finanziario 2015 RIEPILOGO DELLE ENTRATE E DELLE SPESE SECONDO NOVO PIANO DEI CONTI INTEGRATO (art. 6 DPCM 22 settembre 2014) Istituto Superiore per la Protezione e

Dettagli

Indicazioni generali sulla struttura e sul contenuto degli schemi di Bilancio secondo i p.c. internazionali (Ias/Ifrs)

Indicazioni generali sulla struttura e sul contenuto degli schemi di Bilancio secondo i p.c. internazionali (Ias/Ifrs) Indicazioni generali sulla struttura e sul contenuto degli schemi di Bilancio secondo i p.c. internazionali (Ias/Ifrs) 1 Contenuto Stato Patrimoniale Ias/Ifrs Contenuto minimo obbligatorio (Ias 1, 68 e

Dettagli

II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI

II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI CONTABILITA GENERALE 16 II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI 3 novembre 2005 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 II) Scritture di gestione

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 7 II) SCRITTURE DI GESTIONE F) OTTENIMENTO CAPITALE DI TERZI G) OPERAZIONI STRAORDINARIE 6 dicembre 2007 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1

Dettagli

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio Tassonomia XBRL Principi Contabili Italiani Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio VERSIONE OTTOBRE 2014 Tavolo di lavoro società non quotate XBRL Italia Versione: 20141024-1

Dettagli

A) PREMI AL NETTO DELLA RIASSICURAZIONE - - Premi danni - Premi vita. B) SINISTRI NETTI PAGATI - Sinistri danni -Sinistri vita

A) PREMI AL NETTO DELLA RIASSICURAZIONE - - Premi danni - Premi vita. B) SINISTRI NETTI PAGATI - Sinistri danni -Sinistri vita A) PREMI AL NETTO DELLA RIASSICURAZIONE - - Premi danni - Premi vita B) SINISTRI NETTI PAGATI - Sinistri danni -Sinistri vita C) VARIAZIONE DELLE RISERVE TECNICHE -Riserve tecniche rami danni -Riserve

Dettagli

Regime fiscale agevolato per autonomi

Regime fiscale agevolato per autonomi 1 REGIME FORFETARIO PER AUTONOMI Regime fiscale agevolato per autonomi L art. 1, c. 54 89, della legge di stabilità 2015 disciplina il nuovo regime fiscale agevolato per autonomi, destinato agli esercenti

Dettagli

3. Detrazione per acquisto di mobili e grandi elettrodomestici

3. Detrazione per acquisto di mobili e grandi elettrodomestici CIRCOLARE gennaio 2014: La Legge di Stabilità e le altre novità fiscali Vi riepiloghiamo le principali e più rilevanti novità introdotte in materia fiscale dalla Legge 27.12.2013 n 147 (Legge di Stabilità

Dettagli

Compito 1 - Basi (Swiss GAAP FER 1)

Compito 1 - Basi (Swiss GAAP FER 1) Esame professionale superiore di Esperto / Esperta in finanza e controlling Foglio di soluzione 1 Compito 1 - Basi (Swiss GAAP FER 1) La somma di bilancio deve essere inferiore a CHF 10 milioni; la cifra

Dettagli

Lezione 18 1. Introduzione

Lezione 18 1. Introduzione Lezione 18 1 Introduzione In questa lezione vediamo come si misura il PIL, l indicatore principale del livello di attività economica. La definizione ed i metodi di misura servono a comprendere a quali

Dettagli

Contabilità e bilancio

Contabilità e bilancio Contabilità e bilancio di Paolo Montinari IMPORTANTE PDF Il volume è disponibile anche in versione pdf Le istruzioni per scaricare il file sono a pag. 493 N.B.: Nelle versioni elettroniche del volume tutti

Dettagli

HELVETIA AEQUA PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

HELVETIA AEQUA PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE HELVETIA AEQUA PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Helvetia Aequa è iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 5079. Helvetia Vita S.p.A.,

Dettagli

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea 13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/243 DATA DI ENTRATA IN VIGORE 29. A eccezione dei paragrafi 23 e 24, il presente Principio contabile internazionale è entrato in vigore a partire

Dettagli

Riapertura dei termini per la rideterminazione del valore delle partecipazioni

Riapertura dei termini per la rideterminazione del valore delle partecipazioni Tratto da: Collana Dichiarazioni fiscali 2009 - Unico Società di persone, a cura di G. Cremona, P. Monarca, N. Tarantino Aspetti generali NOVITÀ Sezione I Imposta sostitutiva 20% Da quest anno, in seguito

Dettagli

Parma, 14 gennaio 2016. OGGETTO: Lavoro dipendente all estero di un pilota di aerei residente in Italia

Parma, 14 gennaio 2016. OGGETTO: Lavoro dipendente all estero di un pilota di aerei residente in Italia CIRCOLARE DI STUDIO 4/2016 Parma, 14 gennaio 2016 OGGETTO: Lavoro dipendente all estero di un pilota di aerei residente in Italia La circolare esamina il trattamento fiscale dei redditi percepiti da una

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 3 II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI 6 dicembre 2007 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 II) Scritture di gestione

Dettagli

genzia ntrate UNICO Società di persone

genzia ntrate UNICO Società di persone genzia ntrate 2013 PERIODO D IMPOSTA 2012 UNICO Società di persone INDICATORI DI NORMALITÀ ECONOMICA UNICO SOCIETÀ DI PERSONE L articolo 1, comma 19, primo periodo, della legge n. 296 del 2006 (Legge Finanziaria

Dettagli

aggiornato al 31 luglio 2014

aggiornato al 31 luglio 2014 aggiornato al 31 luglio 2014 Regime fiscale applicabile ai lavoratori iscritti a una forma pensionistica complementare dopo il 31 dicembre 2006 e ai contributi versati, a partire dal 1 gennaio 2007, dai

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 3 II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI 11 ottobre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 II) Scritture di gestione

Dettagli

Le scritture contabili per la rilevazione del TFR al 31 dicembre 2007

Le scritture contabili per la rilevazione del TFR al 31 dicembre 2007 ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 12 17 MARZO 2008 Le scritture contabili per la rilevazione del TFR al 31 dicembre 2007 Copyright

Dettagli

Unico 2006 Investimenti e trasferimenti esteri: cosa dichiarare Compilazione del quadro RW

Unico 2006 Investimenti e trasferimenti esteri: cosa dichiarare Compilazione del quadro RW Unico 2006 Investimenti e trasferimenti esteri: cosa dichiarare Compilazione del quadro RW a cura di Roberta De Pirro e Federica Lorusso- Studio Sciumé e Associati roberta.depirro@sciume.net; federica.lorusso@sciume.net

Dettagli

DEFINIZIONE L ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE I CONTRAENTI ELEMENTI DEL CONTRATTO L ASSOCIANTE SEGUE: ELEMENTI

DEFINIZIONE L ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE I CONTRAENTI ELEMENTI DEL CONTRATTO L ASSOCIANTE SEGUE: ELEMENTI DEFINIZIONE L ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE Relatore: dott. Francesco Barone L associazione in partecipazione è definita come un contratto attraverso il quale l associante attribuisce all associato una

Dettagli

Circolare del 28 Dicembre 2006 a cura dello Studio De Vito e Associati

Circolare del 28 Dicembre 2006 a cura dello Studio De Vito e Associati LEGALE E TRIBUTARIO Circolare del 28 Dicembre 2006 a cura dello Studio De Vito e Associati Partecipazioni ancora in attesa di chiarimenti. Sono intervenuti in questa Circolare: Dr. Gaetano De Vito, Dr.

Dettagli

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Il tema assegnato per la seconda prova di Economia aziendale nell'indirizzo I.G.E.A. è incentrato sulla differenza tra reddito

Dettagli

Circolare Studio Prot. N 10/15 del 03/03/2015

Circolare Studio Prot. N 10/15 del 03/03/2015 Circolare Studio Prot. N 10/15 del 03/03/2015 MD/cm Monza, lì 03/03/2015 A Tutti i C l i e n t i Loro Sedi Oggetto : NUOVO REGIME FORFETTARIO PER PERSONE FISICHE Riferimenti: Legge n. 190/2014 (c.d. Legge

Dettagli

La tassazione delle attività finanziarie. 30018 Scienza delle finanze Cles A.A. 2011/12 Classe 14

La tassazione delle attività finanziarie. 30018 Scienza delle finanze Cles A.A. 2011/12 Classe 14 La tassazione delle attività finanziarie 30018 Scienza delle finanze Cles A.A. 2011/12 Classe 14 Attività finanziarie - Regime sostitutivo per i redditi da capitale e le plusvalenze - Base imponibile -

Dettagli

3. CONTABILITA GENERALE

3. CONTABILITA GENERALE 3. CONTABILITA GENERALE II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI 1 Scritture di gestione Si distinguono le seguenti rilevazioni contabili: A. scritture relative agli acquisti; B. regolamento

Dettagli