news l agenzia di informazione sulle problematiche del settore ATA della FLC CGIL PIEMONTE - Via Pedrotti n. 5 - Torino

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "inform@ata news l agenzia di informazione sulle problematiche del settore ATA della FLC CGIL PIEMONTE - Via Pedrotti n. 5 - Torino"

Transcript

1 news l agenzia di informazione sulle problematiche del settore ATA della - Via Pedrotti n. 5 - Torino Torino, 8 febbraio 2010 Per contatti o segnalazioni: sito internet: Personale ATA - Concorso per soli titoli a.s. 2010/11 Graduatorie permanenti 24 mesi Presentazione domande: dal 8 febbraio al 10 marzo 2011 (OM n. 21 del MIUR nota 402 del CR n. 39 del ) Area A Area A Profili a concorso - Assistente Amministrativo (sigla AA); - Assistente Tecnico (sigla AT); - Cuochi (sigla CO); - Infermieri (sigla IF); - Guardarobiere (sigla GA); - Collaboratore Scolastico Tecnico Addetto Azienda Agraria (sigla CR); - Collaboratore Scolastico (sigla CS); Personale interessato: Coloro che hanno maturato alla data di scadenza per la presentazione delle domande, ossia al 10 marzo 2011 almeno 24 mesi di servizio anche non continuativo senza demerito nel medesimo profilo professionale e/o in profili immediatamente superiori in scuole statali e sono in possesso del titolo di studio richiesto. Coloro che essendo già inclusi nelle graduatorie dei 24 mesi devono aggiornare il proprio punteggio e confermare o richiedere titoli di riserva e/o di preferenza (lettere M. N. O. R. S.). NB Tutti coloro che sono già inseriti nelle graduatorie con titoli di riserva e/o di preferenza devono presentare comunque la domanda di aggiornamento (Mod. B2) per non perdere i diritti posseduti. Modelli di domanda: Modello B1 - Domanda di inserimento (candidati non inclusi nelle graduatorie permanenti); Modello B2 - Domanda di aggiornamento (candidati già inclusi nelle graduatorie permanenti); Termine Scadenza precedente bando 14 aprile Modello F - Per la rinuncia all attribuzione di nomine a tempo determinato a.s. 2011/12 (un modello per ogni profilo per cui si intende rinunciare alla nomina); Modello G - Modulo per indicare le istituzioni scolastiche in cui si richiede l inclusione in graduatorie di istituto di 1^ fascia a.s. 2011/12 (non più di 30 scuole) Dovrà essere trasmesso utilizzando esclusivamente le istanze on line; Modello H - Domanda per attribuzione priorità scelta sede a.s. 2011/12 (candidati in situazione di disabilità personale o per parente in situazione di disabilità grave I modelli di domanda B1 e B2, e i modelli F, H, sono allegati alla CR 39/2011 e possono essere scaricati sul sito internet all indirizzo

2 Aggiornamento e inclusione graduatorie 24 mesi Con Circolare Regionale n. 39 del 7 febbraio 2011 sono stati pubblicati i bandi dei concorsi per titoli per l accesso ai ruoli provinciali, relativi ai profili professionali dell area A e B del personale amministrativo, tecnico e ausiliario della scuola. (graduatoria permanente 24 mesi ) indetti in base all OM n. 21 del Le domande per l aggiornamento e l inclusione nelle graduatorie 24 mesi decorreranno dall 8 febbraio al 10 marzo 2011 (termine perentorio). I modelli di domanda per l aggiornamento (B2) e per l inclusione (B1) nonchè i modelli F, H sono scaricabili anche dal ns. sito internet oppure possono essere ritirati presso le sedi territoriali della FLC CGIL. Il modello G, per la scelta delle istituzioni scolastiche, sarà realizzato dal MIUR tramite un apposita applicazione web nell ambito delle applicazioni Istanze on line. Il modello G non dovrà essere inviato in formato cartaceo ma esclusivamente tramite le procedure informatiche Istanze on line. I modelli B1, B2, F e H dovranno essere inviati con raccomandata A/R oppure consegnati a mano all Ufficio Scolastico Territoriale (ndr. ex Provveditorati - farsi rilasciare apposita ricevuta) competente per provincia entro la data di scadenza. È bene conservare una copia di tutta la documentazione trasmessa (allegato G compreso). Ha diritto a partecipare il personale A.T.A. dipendente statale, in servizio con contratto a tempo determinato nei profili professionali dell area A e B, che, alla data di scadenza del 10 marzo 2011, termine di scadenza per la presentazione delle domande, abbia raggiunto un anzianità di almeno due anni di servizio (24 mesi ovvero 23 mesi e 16 giorni, anche non continuativi - le frazione di mese vengono tutte sommate e si computano in ragione di un mese ogni trenta giorni; l eventuale residua frazione superiore a 15 giorni, si considera un mese intero) prestato, senza demerito, in posti corrispondenti al profilo professionale per il quale il concorso viene indetto e/o in posti corrispondenti a profili professionali dell area del Personale ATA statale della Scuola immediatamente superiore a quella del profilo cui si concorre. Coloro che risultano già inclusi nelle graduatorie permanenti possono aggiornare il proprio punteggio e la propria posizione nella graduatoria permanente mediante la produzione di titoli di cultura, di servizio e titoli di riserva acquisiti successivamente alla scadenza dei termini per la presentazione della domanda di ammissione al concorso in base al quale risultano inseriti nella graduatoria medesima. Possono essere, altresì, valutati i titoli già posseduti ma non presentati in precedenti tornate concorsuali. Gli interessati dovranno indicare nella domanda di aggiornamento il punteggio assegnato. NDR - Il termine di scadenza per le domande riferite all a.s. 2009/2010 era il 14 aprile I requisiti di ammissione e i titoli valutabili devono essere posseduti dal candidato al 10 marzo 2011 (data di scadenza per la presentazione delle domande). Il punteggio è attribuito sulla base delle tabelle di valutazione dei titoli allegate all O.M. n.. 21/2009, nonché ai rispettivi bandi di concorso: A1 (per assistente amministrativo), A2 (per assistente tecnico, cuoco, infermiere), A3 (per guardarobiere), A4 (per collaboratore scolastico) e A5 (per addetto azienda agrarie),.

3 Modalità e Requisiti per l ammissione al concorso Modalità di accesso A (sez. B, mod. B1) - Essere in servizio in qualità di personale ATA a tempo determinato presso scuole statali nella medesima provincia e nel medesimo profilo cui si concorre. Modalità di accesso B (sez. B, mod. B1) Non essere in servizio e di essere inseriti nella graduatoria provinciale ad esaurimento o negli elenchi provinciali per le supplenze della medesima provincia e del medesimo profilo cui si concorre. Modalità di accesso C (sez. B, mod. B1) Non essere in servizio e di essere inserito nelle graduatorie di terza fascia di circolo o di istituto per le supplenze della medesima provincia e del medesimo profilo cui si concorre. Aver prestato entro il 10 marzo 2011 almeno 24 mesi di servizio in scuole statali, di ruolo o non di ruolo, anche non continuativo, nel medesimo profilo e/o in profili immediatamente superiori a quello per il quale si concorre, con rapporto di impiego con lo Stato o alle dipendenze degli Enti Locali. Essere in possesso del titolo di studio richiesto per l accesso al profilo per cui si concorre (secondo quanto previsto dalla Tabella B allegata al CCNL Scuola come modificata dall art. 4 della sequenza contrattuale sottoscritta il ) o, in alternativa, del titolo di studio richiesto dall ordinamento vigente all epoca dell inserimento nella graduatoria provinciale o negli elenchi provinciali per le supplenze o nelle graduatorie di 3 fascia a condizione che il candidato sia attualmente inserito nella predetta graduatoria o elenchi provinciali. Possedere i requisiti richiesti per l assunzione nella Pubblica Amministrazione (cittadinanza, godimento diritti politici, idoneità fisica, non essere interdetti o inabilitati, ecc.). Titolo di cultura - Ai fine della valutazione dei titoli di studio, l attuale OM 21/09 non consente più l applicazione del criterio del miglior titolo di studio tra quelli previsti per l accesso; pertanto il titolo di studio oggetto di valutazione è solo quello previsto dal CCNL per l accesso. - Il Miur con nota del 22 luglio 2009 ha ribadito comunque che i titoli di studio che a suo tempo hanno permesso l'acceso alle graduatorie/elenchi ad esaurimento provinciali (DM 75/01) e/o alle graduatorie d'istituto di III fascia, sono validi ai fini dell'acceso alle graduatorie 24 mesi del personale ATA. - In assenza del titolo di studio attualmente richiesto, viene valutato il titolo che permette l'accesso in deroga (MIUR nota 8166 del 5 giugno 2009). - Per il profilo di assistente tecnico l accesso ad altre aree, oltre quelle di precedente inclusione, è consentito solo se in possesso del titolo di studio richiesto attualmente (salvo la deroga per chi è già incluso nelle graduatorie di II e III fascia). - Per il profilo di assistente tecnico l individuazione dell area di specificità è definita dalla tabella di corrispondenza titoli laboratori. Nel caso in cui un diploma di maturità non trovi corrispondenza nella tabella "Titoli di studio per l accesso a posti di assistente tecnico" va ricercata la corrispondenza con altro titolo equipollente secondo i decreti istitutivi dei corsi sperimentali. - I diplomi di maturità classica, di maturità magistrale e ragioniere e perito commerciale in quanto non contemplati nella tabella di corrispondenza titoli laboratori non consentono l accesso al profilo di assistente tecnico. - Per il profilo di assistente amministrativo sono valutabili come titoli di addestramento professionale gli attestati informatici: ECDL, IC3, MCAS, EIPASS e ICL. - Per gli attestati di qualifica regionale, rilasciati ai sensi dell art. 14 della legge n. 845/78, è necessario certificare le materie comprese nel piano di studio ai fini della valutazione della corrispondenza ai diplomi di qualifica professionale rilasciati dagli istituti professionali statali.

4 - Per i profili di collaboratore scolastico, addetto alle aziende agrarie e guardarobiere il voto conseguito va rapportato a 10 e valutato secondo quanto previsto nelle tabelle A3, A4 e A5 (es. un punteggio di 76/100 rapportato in decimo rappresenta una media del 7=2,50 punti, non essendo previsto l'utilizzo di decimali né l'arrotondamento per eccesso). - Idoneità concorsi pubblici: non sono validi le certificazioni attestanti l abilitazione all insegnamento conseguito in concorsi a cattedre e/o in procedure riservate o l abilitazione all eserczio professionale. Titoli di servizio - Sono validi a tutti gli effetti i periodi di effettivo servizio prestato presso scuole statali, nonché i periodi di assenza (parzialmente o non retribuiti) che non interrompono l anzianità di servizio ai sensi delle vigenti disposizione di legge o del CCNL (es. mandato amministrativo, astensione obbligatoria, congedi parentali, servizio militare, giorni di sciopero). - È valido a tutti gli effetti il servizio scolastico prestato presso scuole statali in cui gli Enti Locali erano tenuti per legge a fornire personale ATA fino al purchè prestato con rapporto di impiego direttamente con gli Enti Locali sulla base della tabella di corrispondenza. - Il servizio prestato nelle scuole italiane all estero, certificato dal M.A.E., è equiparato al corrispondente servizio prestato in Italia. - Sono valutabili tutti i servizi riconosciuti giuridicamente al candidato a seguito di contenzioso con pronuncia definitiva favorevole (conciliazioni o sentenze). - Part-Time. Il servizio prestato su posti a tempo parziale ai soli fini dell attribuzione del punteggio è valutato proporzionalmente alle ore prestate fino all anno scolastico 2003/04 e per intero dall anno scolastico 2004/05 (note alle tabelle di valutazione n. 5). - Scuole paritarie. I servizi prestati con rapporto di lavoro dipendente presso scuole secondarie pareggiate o legalmente riconosciute o in scuole elementari parificate o in scuole paritarie sono valutabili (al 50%) ai fini del punteggio, ma non sono utili ai fini del raggiungimento del requisito dei 24 mesi di servizio. - LSU, LPU, Prestatori d opera. I servizi prestati con rapporti diversi da quello di lavoro dipendente (Cococo, Lavoratori Socialmente Utili, Lavoratori Pubblica Utilità, contratti d'opera ecc.) non sono valutabili né ai fini dell'acceso né ai fini del punteggio. - Servizio Militare di Leva. Il servizio militare di leva e i servizi sostitutivi assimilabili per legge, il servizio civile sostitutivo di quello di leva (fino al 31/12/2005), se prestati in costanza di rapporto di impiego sono considerati servizio effettivo nella medesima qualifica. Se prestati non in costanza di rapporto di impiego sono valutabili come servizio prestato presso le amministrazioni statali. Il servizio militare in ferma di leva volontaria è da valutare come servizio presso le amministrazioni statali. - Servizio Civile. Il servizio civile sostitutivo di quello di leva prestato fino al 31/12/2005, non in costanza d'impiego, è valutabile come servizio prestato presso le amministrazioni statali. - Poste e telecomunicazioni. I servizi prestati presso Poste e Telecomunicazioni sono considerati come servizi prestati presso le Amministrazioni Statali se prestati fino al Ferrovie dello Stato. I servizi prestati presso le Ferrovie dello Stato sono considerati come servizi prestati presso le Amministrazioni Statali se prestati fino al 13/6/ Azienda di Stato Servizi telefoni. I servizi prestati presso l'azienda di Stato Servizi Telefonici sono considerati come servizi prestati presso le Amministrazioni Statali se prestati fino al 13/12/ Conservatori e Accademie. Il servizio prestato nelle Accademie, Conservatori di Musica e negli Istituti Superiori delle Industrie Artistiche è considerato valido a tutti gli effetti solo fino all anno accademico 2002/03. A decorrere dall ano accademico 2003/04 è assimilato a servizio presso in altre Amministrazioni. - Elenchi prioritarie. Il personale ATA inserito negli elenchi prioritari ha diritto all attribuzione dello stesso punteggio spettante per il precedente anno scolastico.

5 Come si calcolano i «24 mesi» I 24 mesi di servizio si computano nel seguente modo: - Sono validi tutti i periodi di effettivo servizio prestato in scuole statali, nonché i periodi di assenza valutati come anzianità di servizio dalle leggi vigenti e dal CCNL (congedi parentali, sciopero) In tale computo rientrano comunque tutti i periodi per i quali è stata corrisposta retribuzione anche ridotta. - Ai fini del computo dei 24 mesi il servizio prestato con rapporto di lavoro a tempo parziale si computa per intero. - I 24 mesi di servizio vanno calcolati considerando come da calendario i mesi interi, indipendentemente dal numero di giorni di cui è composto ogni singolo mese. - I periodi continuativi articolati su più mesi sono calcolati partendo dal primo giorno di servizio. Si conteggia il periodo intercorrente tra tale giorno ed il giorno immediatamente precedente del/i mese/i successivo/i. Si procede infine al computo dei giorni restanti di tale ultimo mese, come da calendario. - Le eventuali frazioni di mese vengono tutte sommate tra loro e si computano in ragione di un mese ogni 30 giorni. - L eventuale frazione residua superiore a 15 giorni si considera come mese intero. Non è possibile sommare tutti i periodi di servizio espressi unicamente in giorni per determinare successivamente i mesi mediante una divisione per trenta. Ndr - Ai fini del computo dei 24 mesi i servizi prestati in qualità di LSU - LPU, o eventuali forme di collaborazione o prestazioni d opera non sono validi perché il rapporto di lavoro non è stato instaurato in maniera diretta con lo Stato o con l Ente Locale preposto a fornire il personale. Le domande di partecipazione Le domande di inserimento e/o di aggiornamento è unica per tutti i profili richiesti e devono essere presentate o spedite in un unica Provincia, indirizzata direttamente all Ufficio Scolastico Territoriale competente per provincia (U.S.P. del capoluogo di provincia) utilizzando gli appositi moduli allegati al bando entro e non oltre il 10 marzo Le domande possono essere presentate direttamente all U.S.T. competente che deve rilasciare apposita ricevuta. In alternativa, possono essere spedite tramite raccomandata con ricevuta di ritorno (in questo caso fa fede il timbro a data dell ufficio postale). Le schede utilizzate, debitamente datate e sottoscritte dall interessato, sono valide a tutti gli effetti come autocertificazione, ad eccezione delle certificazioni mediche che devono essere opportunamente documentate. L Amministrazione si riserva la facoltà di effettuare il controllo delle dichiarazioni prodotte; dichiarazioni mendaci o presentazione di documentazioni false comportano l esclusione dalla procedura e la decadenza dalla relativa graduatoria nonché eventuali sanzioni penali (artt. 75 e 76 DPR 445 del 28/12/2000). La firma del candidato va posta in ogni pagina della domanda. Le domande prive della sottoscrizione o inoltrate oltre i termini sono inammissibili. È importante indicare chiaramente i propri dati anagrafici e il recapito; ogni variazione di recapito o del numero del telefono deve essere comunicato tempestivamente all U.S.T. Provincia cui produrre domanda (sez. B modello B1) La domanda di ammissione dei candidati che maturano per la prima volta i 24 mesi e che non risultano già inseriti nelle graduatorie dei 24 mesi deve essere presentata in una sola provincia individuata nell ordine come segue: - la provincia in cui, all atto della domanda, il candidato presta servizio a tempo determinato nelle scuole statali e nel medesimo profilo cui concorre Modalità di Accesso A; - la provincia in cui il candidato risulta essere inserito nella graduatoria provinciale ad esaurimento (collaboratori scolastici) o negli elenchi provinciali per le supplenze (altri profili

6 D.M. 75/01) per il medesimo profilo cui concorre, nel caso in cui non sia in servizio Modalità di Accesso B; - la provincia in cui il candidato risulta inserito nelle graduatorie di istituto di III fascia ai sensi del D.M. 59/08 per il medesimo profilo cui concorre, qualora non ricorrano le condizioni precedenti Modalità di Accesso C. I candidati già inseriti in una graduatoria permanente provinciale (24 mesi) non possono produrre domande di inserimento per un nuovo profilo nella graduatoria di altra provincia; I candidati che intendono presentare domande di aggiornamento mod. B2 devono inoltrarla esclusivamente nella provincia in cui risultano inseriti. Certificazione dei titoli culturali e di servizio I candidati devono dichiarare nel modello B1 o B2, debitamente sottoscritti, tutti i titoli posseduti per i quali si chiede la valutazione. Non è necessario allegare titoli di studio e/o di servizio. Per i servizi prestati con rapporto di lavoro a tempo parziale è bene indicare il numero di ore settimanali prestate per i servizi fino all anno scolastico 2003/04. È facoltà dell interessato allegare i titoli oggetto di valutazione da certificare come segue: a) copia autenticata (direttamente a cura dell aspirante scrivendoci sopra copia conforme all originale in mio possesso, e aggiungendo la data e la propria firma) dei titoli di studio e/o di servizio; b) eventuali certificazioni attestanti il diritto a preferenze, riserve, ecc.. È prevista la possibilità di regolarizzare le domande entro un termine di dieci giorni in caso di dichiarazioni presentate in forma parziale o incomplete. I dati riportati dall interessato sul modulo domanda assumono valore di dichiarazioni sostitutive di certificazione. Al conseguimento del primo rapporto di lavoro a tempo determinato, gli uffici competenti dell U.S.T. disporranno gli adeguati accertamenti sulle dichiarazioni rese. Riserve - Preferenze I titoli di riserva e le preferenze sono quelle indicate nel relativo spazio delle schede modello B1 (sez. F) o modello B2 (sez. E). Tale sezione deve essere necessariamente compilata sia per le situazioni eventualmente sopraggiunte e sia per quelle soggette a scadenza che, se non riconfermate, si intendono non più possedute. Le situazioni soggette a scadenza sono: - titoli di riserva; - titoli di preferenza lettere M, N, O, R, S; - art. 21 della legge 104/92; - art. 33, comma 6 della legge 104/92; - art. 33, comma 5 e 7 della legge 104/92. La Legge 12 marzo 1999, n. 68 disciplina il diritto al lavoro delle cosiddette categorie protette : i soggetti cui si rivolge la Legge 68/1999 sono: - invalidi civili con invalidità superiore al 45%; - invalidi del lavoro con invalidità INAIL superiore al 33%; - non vedenti con assoluta cecità o con una mancanza visiva compresa tra i 9 e i 10 decimi in entrambi gli occhi; - sordomuti colpiti da sordità alla nascita o prima dell apprendimento della lingua parlata; - invalidi di guerra, invalidi civili di guerra, invalidi per servizio, con minorazioni attribuite dalla prima all'ottava categoria prevista dalle norme sulle pensioni di guerra, approvate con decreto del Presidente della Repubblica 23 dicembre 1978, n. 915, e successive modificazioni; - soggetti individuati dalla Legge 23 novembre 1998, n. 407 (vittime del terrorismo e della criminalità), - orfani ed i coniugi superstiti dei soggetti caduti per guerra, servizio o lavoro e dei profughi italiani rimpatriati

7 L accertamento delle condizioni di disabilità, che dà diritto ad accedere al sistema per l inserimento lavorativo dei disabili, è effettuato dalle Commissioni mediche già operanti nell ambito della leggequadro sui diritti dei portatori di handicap (Legge 5 febbraio 1992, n. 104), secondo i criteri indicati dal DPCM 13 gennaio Le riserve spettano esclusivamente a coloro che sono inseriti negli appositi elenchi speciali degli Uffici Provinciali del Lavoro. Secondo il vigente ordinamento le riserve sono divise in due gruppi di beneficiari: beneficiari con ridotte capacità lavorative e beneficiari non disabili. La riserva è rispettivamente del 7% e dell 1% del personale in servizio. Ovviamente se tali contingenti sono già coperti non si effettuano ulteriori assunzioni per riserva Inammissibilità e nullità delle domande Tutti i candidati sono ammessi con riserva. L Amministrazione può disporre l esclusione dal concorso in qualunque momento nei confronti dei candidati che non risultino in possesso dei requisiti richiesti o che abbiano violato le disposizioni concernente l obbligo di chiedere l inserimento nelle graduatorie permanenti o l aggiornamento del punteggio di una sola provincia per il medesimo profilo professionale. Sono inammissibili le domande prive della sottoscrizione del candidato o inoltrate al di fuori del termine, nonché le domande da cui non è possibile evincere le generalità del candidato o il concorso cui si chiede di partecipare. Sono nulle le domande d inserimento prodotte per un profilo professionale non presente nell organico della provincia richiesta. Non sono valide le domande di aggiornamento prodotte dai candidati inclusi nella graduatoria permanente per le assunzioni a tempo indeterminato se prive totalmente o parzialmente di alcune dichiarazioni che il candidato è tenuto ad effettuare, qualora non siano state regolarizzate nel termine e nelle forme prescritte (entro dieci giorni dalla comunicazione dell U.S.T.) L inammissibilità o la nullità della domanda, nonché l esclusione dalla procedura sono disposte con atto del Direttore Generale Regionale o del funzionario da questi delegato prima dell approvazione, in via definitiva, della graduatoria e sono comunicate ai candidati interessati mediante raccomandata con ricevuta di ritorno. I candidati che abbiano richiesto l aggiornamento della propria situazione e la cui domanda è inammissibile o nulla, o che, comunque, non conseguano alcun miglioramento, restano in graduatoria con il punteggio e con il riconoscimento dei titoli già acquisiti. Ricorsi Avverso i provvedimenti di inammissibilità o di nullità della domanda di partecipazione o di esclusione è ammesso ricorso in opposizione alla medesima autorità che ha adottato il provvedimento entro 10 giorni dalla sua notifica. Avverso la graduatoria provvisoria può essere prodotto reclamo avverso errori materiali entro 10 giorni dalla data di pubblicazione. Avverso la graduatoria definitiva è ammesso ricorso giurisdizionale al T.A.R. entro 60 giorni, oppure ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla data di pubblicazione. I candidati che abbiano presentato ricorso avverso i provvedimenti di inammissibilità o nullità della domanda di partecipazione al concorso o di esclusione dal medesimo, nelle more della definizione del ricorso stesso, sono ammessi condizionatamente alla procedura e vengono iscritti con riserva nella graduatoria. L iscrizione con riserva nella graduatoria non comporta il diritto del ricorrente ad ottenere la proposta di contratto a tempo indeterminato o determinato. Ove ne ricorrono le condizioni, si applicano le disposizioni di cui al Capo XII del CCNL 2006/09 in materia di conciliazione e arbitrato.

8 Modello B1/B2 Sezione D L interessato deve redigere scrupolosamente la domanda di partecipazione. Rispetto ai modelli utilizzati lo scorso anno, la sezione D Titoli culturali e di servizio è stata ulteriormente articolata inserendo due riquadri specifici per il riconoscimento ai fini giuridici del servizio per effetto di conciliazione favorevoli e per il riconoscimento ai fini giuridici del servizio per ai sensi del DM n. 68/2010 e DM 80/2010 (cd. decreto salva precari a.s. 2010/11). Le dichiarazioni concernenti i titoli di riserva, i titoli di preferenza (limitatamente alle lettere M, N, O, R e S) nonché le dichiarazioni concernenti l attribuzione della priorità nella scelta della sede di cui agli artt. 21 e 33, commi 5, 6 e 7 della legge 104/92 devono essere obbligatoriamente riformulate dai candidati che presentino domanda di aggiornamento della graduatoria permanente, in quanto trattasi di situazioni soggette a scadenza che, se non riconfermate, si intendono non più possedute. Le dichiarazioni contenute nella sezione H del modello B1 e nella sezione G del modello B2 devono essere obbligatoriamente compilate. In queste sezioni l aspirante deve dichiarare se ha riportato condanne penali, comprese quelle per le quali sia stata concessa amnistia, e se abbia procedimenti penali pendenti. Modello H Attribuzione priorità scelta sede a.s. 2011/12 Il personale ATA incluso nelle graduatorie provinciali permanenti che usufruire dei benefici dell art. 21 e dell art. 33, commi 5, della Legge 104/92 (situazione di disabilità personale o per parente in situazione di disabilità) ha diritto a scegliere, ove possibile, la sede di lavoro più vicina al proprio domicilio. Per poter fruire della priorità nella scelta della sede, gli interessati devono presentare obbligatoriamente l apposto modello H, allegando idonea documentazione, sia per eventuali situazioni sopraggiunte che per situazioni già comunicate e tutt ora permanenti. La mancata dichiarazione e presentazione dell allegato H fa perdere il diritto all attribuzione dei titoli di riserva, preferenza o priorità di scelta. L allegato H è integrativo e non sostitutivo delle dichiarazioni rese nella sezione Altre informazioni dei modelli B1 e B2; l interessato dovrà barrare inoltre l apposita casella nello spazio Dichiarazione ai fini delle supplenze. Possono produrre domanda per l attribuzione della priorità nella scelta della sede l aspirante - beneficiario art. 21 Legge 104/92 - disabilità personale con un grado di invalidità superiore ai due terzi o con minorazione iscritte alle categorie prima, seconda e terza tabella A Legge 648/1950; - beneficiario art 33, c. 6 legge 104/92 - disabilità personale in situazione di gravità; - beneficiario art. 33 c. 5 e 7 Legge 104/92 per assistenza continuativa parente in situazione di disabilità grave. Il diritto alla fruizione dei benefici si applicano le condizioni e le priorità previste dal CCNI concernente la mobilità per l a.s. 2011/12 Modello G - Le graduatorie di circolo/istituto e le supplenze temporanee I candidati inseriti nelle graduatorie provinciali permanenti, se utilmente collocati, hanno diritto ad essere assunti con contratto a tempo indeterminato o di supplenza annuale Possono inoltre chiedere di essere inseriti con il medesimo punteggio, nella prima fascia delle graduatorie di circolo/istituto della stessa provincia e per il medesimo profilo professionale per il conferimento delle supplenze temporanee in sostituzione di titolari assenti o su posti rimasti vacanti al termine delle operazioni di nomina di competenza dell U.S.T. A tale fine è necessario presentare tramite l apposita applicazione istanze on line del MIUR il modello di domanda allegato G, distintamente per ciascun profilo per cui si concorre, indicando fino ad un massimo di 30 scuole della medesima provincia di iscrizione. I codici delle scuole sono presenti sul sito internet Devono essere riportati solo i codici esprimibili dal personale ATA e Dirigente scolastico relativi agli istituti principali, ai convitti e alle sezioni staccate qualora si trovino in provincia diversa dall istituto principale. Non possono

9 essere indicati i codici che si riferiscono alle sezioni associate, alle succursali, alle sedi coordinate, alle scuole annesse, ai corsi serali. Il MIUR ha realizzato una procedura web di visualizzazione delle sedi esprimibili ai fini delle graduatorie di circolo e di istituto di prima fascia. L applicazione è disponibile su internet al link: Pertanto coloro che sono già inseriti nelle graduatorie di prima fascia (inclusi coloro che non hanno presentato la domanda di aggiornamento della propria posizione di graduatoria) e coloro che presentano domanda di inserimento per la prima volta possono: Presentare il Modello G ai fini dell assunzione in base alle graduatorie di istituto; il modello deve contenere l indicazione di tutte le scuole richieste anche nel caso in cui si intenda modificare una sola preferenza, rispetto a quelle già effettuate per l a.s. 2010/11. Di conseguenza chi presenta domanda di inserimento per la prima volta non allegando alla stessa l allegato G non verrà inserito in alcuna graduatoria di circolo/istituto. Chi ha già presentato l allegato G lo scorso anno, e non presenta un nuovo modello G viene confermato nelle graduatorie delle scuole in cui è già incluso. Il modello G dovrà essere compilato via web e non dovrà essere trasmesso all UST in forma cartaceo; è opportuno comunque conservare una copia del modello prodotto dall applicazione web del MIUR per le opportune verifiche. Al fine di favorire le procedure on line, gli aspiranti non ancora registrati dovranno accreditarsi accedendo all applicazione istanze on line al seguente link: La registrazione è un prerequisito fondamentale per poter trasmettere successivamente l allegato G ATTENZIONE Per poter procedere alla registrazione occorre: - disporre di una casella di posta elettronica istituzionale (in questo caso le credenziali di accesso saranno le stesse della casella di posta); - o di una casella di posta elettronica privata per l invio delle credenziali di accesso (username, password e codice personale temporaneo) e del modulo di adesione; - un documento di identità valido ai fini del riconoscimento fisico presso la segreteria scolastica prescelta; - il codice fiscale. Al termine dell inserimento dei dati si consiglia di stampare la pagina web di ESITO della Registrazione a Sistema (utilizzando la funzione Stampa disponibile nel menu File del browser) in modo da conservare user-name e password ed evitare problemi connessi alla ricezione della mail con cui vengono comunicati.

DOMANDA DI AGGIORNAMENTO AI FINI DELLA COSTITUZIONE DELLE GRADUATORIE PER L A.S. 2015/16

DOMANDA DI AGGIORNAMENTO AI FINI DELLA COSTITUZIONE DELLE GRADUATORIE PER L A.S. 2015/16 Modello B2 GRADUATORIE PERMANENTI DEL PERSONALE AMMINISTRATIVO, TECNICO E AUSILIARIO AI SENSI DELL ART. 554 DEL D.L.VO 297/94 (indizione concorsi nell a.s. 2014/15) DOMANDA DI AGGIORNAMENTO AI FINI DELLA

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione generale per il personale scolastico

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione generale per il personale scolastico Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione generale per il personale scolastico Destinatari: Ai Direttori Generali Regionali LORO SEDI Prot. n. AOODGPER

Dettagli

Prot. n. AOODGPER 1603 - Uff. III Roma 24 febbraio 2011

Prot. n. AOODGPER 1603 - Uff. III Roma 24 febbraio 2011 venerdì 25 febbraio 2011 bis INFORMATICONUIL Prot. n. AOODGPER 1603 - Uff. III Roma 24 febbraio 2011 Oggetto: Concorsi per soli titoli per l accesso ai profili professionali dell area A e B del personale

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA TOSCANA

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA TOSCANA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA TOSCANA BANDO DI CONCORSO DEL DIRETTORE GENERALE DELLA TOSCANA DECRETO N. 50 FIRENZE, 14 MARZO 2013 INDIZIONE

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA SARDEGNA CAGLIARI - SASSARI - NUORO - ORISTANO

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA SARDEGNA CAGLIARI - SASSARI - NUORO - ORISTANO MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA SARDEGNA DIREZIONE GENERALE UFF.III B A N D O D I C O N C O R S O C O N C O R S O P E R T I T O L I P E R L A N N O S C O L A S T

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA TOSCANA

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA TOSCANA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA TOSCANA BANDO DI CONCORSO DEL DIRETTORE GENERALE DELLA TOSCANA PROT. N. 3648 FIRENZE, 8 MARZO 2011 INDIZIONE

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione generale per il personale scolastico

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione generale per il personale scolastico Dipartimento per l istruzione Direzione generale per il personale scolastico Prot. n. AOODGPER 1293 Roma 22 febbraio 2012 - Uff. III Ai Direttori Generali Regionali Loro Sedi Oggetto: Concorsi per soli

Dettagli

Febbraio 2013. 0) Emanazione dei bandi

Febbraio 2013. 0) Emanazione dei bandi 0) Emanazione dei bandi Le Direzioni Scolastiche Regionali devono pubblicare i bandi di concorso. Le domande individuali di partecipazione, a cura degli interessati, andranno in seguito presentate entro

Dettagli

BANDO DI CONCORSO DEL DIRETTORE GENERALE REGIONALE DELLA SICILIA

BANDO DI CONCORSO DEL DIRETTORE GENERALE REGIONALE DELLA SICILIA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia Direzione Generale Via Fattori, 60-90146 Palermo - Tel. 091/6909111 - Fax n. 091/518136 direzione-sicilia@istruzione.it

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO DIREZIONE GENERALE VIA LUIGI PIANCIANI, 32 00185 ROMA AVVERTENZE AL BANDO Le dichiarazioni concernenti

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE Prot. n. 3665/U/C7 IL DIRETTORE GENERALE VISTO il D.P.R. 10.1.1957, n. 3 e successive modificazioni; VISTO il D.P.R. 3.5.1957, n. 686 e successive modificazioni; VISTA la Legge 7.8.1990, n. 241; VISTA

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva de Biasio S. Croce 1299-30135 VENEZIA Ufficio III - Personale della Scuola

Dettagli

Prot. n. 1990 Bologna, 24/02/2014 Decreto n. 13

Prot. n. 1990 Bologna, 24/02/2014 Decreto n. 13 Prot. n. 1990 Bologna, 24/02/2014 Decreto n. 13 BANDO CONCORSO PER TITOLI PER L ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PER L ACCESSO AL PROFILO PROFESSIONALE DI ASSISTENTE TECNICO DELL AREA B DEL PERSONALE AMMINISTRATIVO,

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE MIUR/AOODRVE/UFF.III/5049/C7C ASS.AMM/2016 IL DIRETTORE GENERALE VISTO il D.P.R.10.1.1957, n.3 e successive modificazioni; VISTO il D.P.R.3.5.1957, n.686 e successive modificazioni; VISTO il D.P.R.31.5.1974,

Dettagli

Ufficio IV - Gestione del personale della scuola

Ufficio IV - Gestione del personale della scuola Prot. n. 2304 Bologna, 21/02/2013 Decreto n. 37 BANDO CONCORSO PER TITOLI PER L ANNO SCOLASTICO 2012/2013 PER L ACCESSO AL PROFILO PROFESSIONALE DI ASSISTENTE AMMINISTRATIVO DELL AREA B DEL PERSONALE AMMINISTRATIVO,

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA TOSCANA

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA TOSCANA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA TOSCANA BANDO DI CONCORSO DEL DIRETTORE GENERALE DELLA TOSCANA DECRETO N. 35 FIRENZE, 30 MARZO 2015 INDIZIONE

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione generale per il personale scolastico

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione generale per il personale scolastico Dipartimento per l istruzione Direzione generale per il personale scolastico Prot. n. AOODGPER 1293 Roma 22 febbraio 2012 - Uff. III Ai Direttori Generali Regionali Loro Sedi Oggetto: Concorsi per soli

Dettagli

Direzione Generale. Via Assarotti, 40-16122 Genova - tel. 010/83311 fax. 010/8331221 direzione-liguria@istruzione.it www.istruzioneliguria.

Direzione Generale. Via Assarotti, 40-16122 Genova - tel. 010/83311 fax. 010/8331221 direzione-liguria@istruzione.it www.istruzioneliguria. Ministero dell Istruzione dell'università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria Direzione Generale Via Assarotti, 40-16122 Genova - tel. 010/83311 fax. 010/8331221 direzione-liguria@istruzione.it

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Abruzzo Direzione Generale DECRETO n 2233

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Abruzzo Direzione Generale DECRETO n 2233 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Abruzzo Direzione Generale DECRETO n 2233 IL DIRETTORE GENERALE Visto il D.P.R.10.1.1957, n.3 e successive

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Direzione Regionale

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Direzione Regionale MIUR.AOODRUM.REGISTRO UFFICIALE(U).0001342.11-02-2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Direzione Regionale Il Dirigente Visto il D.P.R.10.1.1957,

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO DIREZIONE GENERALE VIA LUIGI PIANCIANI, 32 00185 ROMA AVVERTENZE AL BANDO Le dichiarazioni concernenti

Dettagli

FLC Cgil Nazionale Febbraio 2008

FLC Cgil Nazionale Febbraio 2008 FLC Cgil Nazionale Febbraio 2008 INSERIMENTO/AGGIORNAMENTO GRADUATORIE ATA DI 1^ FASCIA GUIDA ANALITICA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA (modelli di domanda - allegati B1, B2, F, G, H) 0) La modulistica

Dettagli

Prot. n. 1254 AOODRBA Reg. Uff. Usc. Potenza, 28 febbraio 2014 IL DIRETTORE GENERALE

Prot. n. 1254 AOODRBA Reg. Uff. Usc. Potenza, 28 febbraio 2014 IL DIRETTORE GENERALE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Direzione Generale Piazza delle Regioni - 85100 - Potenza - Tel. 0971.449911 - Fax 0971.445103

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE MIUR/AOODRVE/UFF.III/2260/C7C - INFERMIERE./2010 IL DIRETTORE GENERALE VISTO il D.P.R.10.1.1957, n.3 e successive modificazioni; VISTO il D.P.R.3.5.1957, n.686 e successive modificazioni; VISTO il D.P.R.31.5.1974,

Dettagli

DECRETO MINISTERIALE. n. 75 del 19.04.2001. Prot. n. 598 ELENCHI, GRADUATORIE PROVINCIALI AD ESAURIMENTO

DECRETO MINISTERIALE. n. 75 del 19.04.2001. Prot. n. 598 ELENCHI, GRADUATORIE PROVINCIALI AD ESAURIMENTO DIPARTIMENTO PER I SERVIZI NEL TERRITORIO DIREZIONE GENERALE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E DELL AMMINISTRAZIONE DECRETO MINISTERIALE n. 75 del 19.04.2001 Prot. n. 598 ELENCHI, GRADUATORIE PROVINCIALI AD

Dettagli

INDIZIONE E SVOLGIMENTO PER L ANNO SCOLASTICO 2013/2014 DEI CONCORSI PER

INDIZIONE E SVOLGIMENTO PER L ANNO SCOLASTICO 2013/2014 DEI CONCORSI PER PROT. N. AOODRCAL 3203 INDIZIONE E SVOLGIMENTO PER L ANNO SCOLASTICO 2013/2014 DEI CONCORSI PER TITOLI PER L ACCESSO AI RUOLI PROVINCIALI, RELATIVI AI PROFILI PROFESSIONALI DELL AREA A E B DEL PERSONALE

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA CAMPANIA DIREZIONE GENERALE

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA CAMPANIA DIREZIONE GENERALE MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA CAMPANIA DIREZIONE GENERALE Prot. n. A00DRCA4517/U Napoli, 24.03.2016 IL DIRETTORE GENERALE Visto il D.P.R.10.1.1957,

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Ufficio VI Personale della scuola BANDO DI CONCORSO DEL DIRETTORE GENERALE REGIONALE DELLA LOMBARDIA

Dettagli

Prot. n. 3146 Bologna, 25/03/2015 Decreto n. 44

Prot. n. 3146 Bologna, 25/03/2015 Decreto n. 44 Prot. n. 3146 Bologna, 25/03/2015 Decreto n. 44 BANDO CONCORSO PER TITOLI PER L ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PER L ACCESSO AL PROFILO PROFESSIONALE DI COLLABORATORE SCOLASTICO DELL AREA A DEL PERSONALE AMMINISTRATIVO,

Dettagli

Prot. n. 1995 Bologna, 24/02/2014 Decreto n. 18

Prot. n. 1995 Bologna, 24/02/2014 Decreto n. 18 Prot. n. 1995 Bologna, 24/02/2014 Decreto n. 18 BANDO CONCORSO PER TITOLI PER L ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PER L ACCESSO AL PROFILO PROFESSIONALE DI INFERMIERE DELL AREA B DEL PERSONALE AMMINISTRATIVO,

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DIREZIONE DELL UNIVERSITÀ DIREZIONE GENERALE GENERAL E DELLA RICERCA UFFICIO

Dettagli

GRADUATORIE AD ESAURIMENTO

GRADUATORIE AD ESAURIMENTO AGGIORNAMENTO DELLE GRADUATORIE AD ESAURIMENTO PERSONALE DOCENTE Decreto Ministeriale n. 235 del 1 aprile 2014 AA.SS. 2014/2015-2015/2016 e 2016/2017 SINTESI DELLE DISPOSIZIONI TERMINI DI PRESENTAZIONE

Dettagli

ADDETTO ALLE AZIENDE AGRARIE

ADDETTO ALLE AZIENDE AGRARIE MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA TOSCANA BANDO DI CONCORSO DEL DIRETTORE GENERALE DELLA TOSCANA DECRETO N. 36 FIRENZE, 30 MARZO 2015 INDIZIONE

Dettagli

GRADUATORIE AD ESAURIMENTO PERSONALE DOCENTE. Decreto Ministeriale n. 42 dell 8 aprile 2009

GRADUATORIE AD ESAURIMENTO PERSONALE DOCENTE. Decreto Ministeriale n. 42 dell 8 aprile 2009 GRADUATORIE AD ESAURIMENTO PERSONALE DOCENTE Decreto Ministeriale n. 42 dell 8 aprile 2009 Anni scolastici 2009/10 e 2010/11 TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: dal 10 APRILE all 11 MAGGIO 2009 LE

Dettagli

IL VICE DIRETTORE GENERALE

IL VICE DIRETTORE GENERALE MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva de Biasio S. Croce 1299-30135 VENEZIA Ufficio III - Personale della Scuola

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Abruzzo Direzione Generale

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Abruzzo Direzione Generale Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Abruzzo Direzione Generale DECRETO n 2228 IL DIRETTORE GENERALE Visto il D.P.R.10.1.1957, n.3 e successive

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Ufficio VI Personale della scuola BANDO DI CONCORSO DEL DIRETTORE GENERALE REGIONALE DELLA LOMBARDIA

Dettagli

GRADUATORIE DI CIRCOLO/ISTITUTO PERSONALE DOCENTE GRADUATORIE DI CIRCOLO/ISTITUTO TERZA FASCIA PERSONALE ATA TRIENNIO 2014/2015 2016/2017

GRADUATORIE DI CIRCOLO/ISTITUTO PERSONALE DOCENTE GRADUATORIE DI CIRCOLO/ISTITUTO TERZA FASCIA PERSONALE ATA TRIENNIO 2014/2015 2016/2017 GRADUATORIE DI CIRCOLO/ISTITUTO PERSONALE DOCENTE GRADUATORIE DI CIRCOLO/ISTITUTO TERZA FASCIA PERSONALE ATA TRIENNIO 2014/2015 2016/2017 Termine di presentazione della domanda modello D1 o D2 8 ottobre

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE DIREZIONE GENERALE

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE DIREZIONE GENERALE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE DIREZIONE GENERALE Via Pietro Micca 20 10122 Torino tel. 011/5163611 e-mail : dirreg@scuole.piemonte.it Prot. n. 2699/p/c7 IL DIRETTORE GENERALE Visto il D.P.R.

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. CARDANO - PAVIA Via Verdi n 19 - tel. 0382.302801-2-33 fax 0382.303160 e-mail: direzione@iticardano.it

Dettagli

~.~ddt J~~ deii~ eddla ~

~.~ddt J~~ deii~ eddla ~ MIUR.AOODGPER.REGISTRO UFFICIALE(U).0006408.07-03-2016 ~.~ddt J~~ deii~ eddla ~ q)~~d~ educawvod,;~edt ~ q;~ximw [I ~~k,m')(ii,m~ ~ Agli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI OGGETTO: Indizione dei concorsi

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca D.M. n. 53 il decreto legislativo n. 297 del 16 aprile 1994, con il quale è stato approvato il testo unico delle disposizioni legislative in

Dettagli

Guida per analitica per l'inserimento/aggiornamento concorso per soli titoli personale Ata (allegati B1,B2, F,G)

Guida per analitica per l'inserimento/aggiornamento concorso per soli titoli personale Ata (allegati B1,B2, F,G) Personale Ata: una guida per il concorso 24 mesi Guida per analitica per l'inserimento/aggiornamento concorso per soli titoli personale Ata (allegati B1,B2, F,G) Abbreviazioni usate e avvertenze generali

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA TOSCANA

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA TOSCANA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA TOSCANA BANDO DI CONCORSO DEL DIRETTORE GENERALE DELLA TOSCANA DECRETO N. 38 FIRENZE, 3 MARZO 2014 INDIZIONE

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA REPUBBLICA ITALIANA

REPUBBLICA ITALIANA REPUBBLICA ITALIANA REPUBBLICA ITALIANA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO REGIONALE DELL'ISTRUZIONE E DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE DIPARTIMENTO REGIONALE DELL'ISTRUZIONE E DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE

Dettagli

LA GUIDA COMPLETA SULLA COMPILAZIONE DEL MOD. D1. III Fascia ATA A.S. 2014/2017

LA GUIDA COMPLETA SULLA COMPILAZIONE DEL MOD. D1. III Fascia ATA A.S. 2014/2017 LA GUIDA COMPLETA SULLA COMPILAZIONE DEL MOD. D1 III Fascia ATA A.S. 2014/2017 di Giovanni Calandrino Il modello D1 è riservato esclusivamente a coloro che s iscrivono per la prima volta o che, pur essendo

Dettagli

GRADUATORIE AD ESAURIMENTO PERSONALE DOCENTE. AA.SS. 2009/2010 e 2010/2011

GRADUATORIE AD ESAURIMENTO PERSONALE DOCENTE. AA.SS. 2009/2010 e 2010/2011 GRADUATORIE AD ESAURIMENTO PERSONALE DOCENTE Decreto Ministeriale n. 42 dell 8 aprile 2009 AA.SS. 2009/2010 e 2010/2011 MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE TERMINI DI PRESENTAZIONE DAL 10 APRILE ALL

Dettagli

Ministero Istruzione Università e Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale

Ministero Istruzione Università e Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale Prot.n. 9611/A77 Decreto n. 1041 IL PRESIDENTE Bologna 7/9/2015 il D.P.R. 10 gennaio 1957, n. 3, Testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato; la legge 7 agosto

Dettagli

Direzione Generale. Via Assarotti, 40-16122 Genova - tel. 010/83311 fax. 010/8331221 direzione-liguria@istruzione.it www.istruzioneliguria.

Direzione Generale. Via Assarotti, 40-16122 Genova - tel. 010/83311 fax. 010/8331221 direzione-liguria@istruzione.it www.istruzioneliguria. Ministero dell Istruzione dell'università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria Direzione Generale Via Assarotti, 40-16122 Genova - tel. 010/83311 fax. 010/8331221 direzione-liguria@istruzione.it

Dettagli

Prot. n. 3860 /C7c Ancona, 27 febbraio 2008

Prot. n. 3860 /C7c Ancona, 27 febbraio 2008 INFERMIERE/07-08 Prot. n. 3860 /C7c Ancona, 27 febbraio 2008 Ai Dirigenti degli Uffici Scolastici Provinciali di ANCONA, ASCOLI PICENO, MACERATA, PESARO Ai Dirigenti delle istituzioni scolastiche della

Dettagli

FEDERAZIONE GILDA UNAMS

FEDERAZIONE GILDA UNAMS ISTRUZIONI PER L ANNO SCOLASTICO 2011 2012 Secondo le Istruzioni e indicazioni operative in materia di supplenze al personale docente, educativo ed A.T.A. a cura di Laura Razzano Innanzitutto raccomando

Dettagli

Prot. n. 1250 AOODRBA Reg. Uff. Usc. Potenza, 28 febbraio 2014 IL DIRETTORE GENERALE

Prot. n. 1250 AOODRBA Reg. Uff. Usc. Potenza, 28 febbraio 2014 IL DIRETTORE GENERALE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Direzione Generale Piazza delle Regioni - 85100 - Potenza - Tel. 0971.449911 - Fax 0971.445103

Dettagli

TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI A) GRADUATORIE PER LE SUPPLENZE DI ASSISTENTE AMMINISTRATIVO

TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI A) GRADUATORIE PER LE SUPPLENZE DI ASSISTENTE AMMINISTRATIVO TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI A) GRADUATORIE PER LE SUPPLENZE DI ASSISTENTE AMMINISTRATIVO TITOLI DI CULTURA 1) Titolo di studio richiesto per l accesso al profilo professionale per il quale si procede

Dettagli

Lettere, Istr. Secondaria di II Grado. Lettere, Latino nei Licei e Istituti Magistrali. Lingua e Civiltà Straniera (Inglese)

Lettere, Istr. Secondaria di II Grado. Lettere, Latino nei Licei e Istituti Magistrali. Lingua e Civiltà Straniera (Inglese) PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO AREA SERVIZI ALLA PERSONA ISTITUTO PROVINCIALE DI CULTURA E LINGUE VIA DON ORIONE 44 TEL. 091 54 53 07 FAX 091 36 17 25 PALERMO E- Mail: ipcl@provincia.palermo.it Bando per

Dettagli

IL DIRIGENTE DEL SETTORE RISORSE UMANE RENDE NOTO

IL DIRIGENTE DEL SETTORE RISORSE UMANE RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO, PER SOLI TITOLI, AI FINI DELLA FORMAZIONE DI GRADUATORIA UNICA DI SUPPLENTI A TEMPO DETERMINATO (A TEMPO PIENO E PARZIALE) DEL PERSONALE EDUCATIVO DEI NIDI E DELLE SCUOLE DELL INFANZIA

Dettagli

FINO AL TERMINE DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE (1 SETTEMBRE 30 GIUGNO)

FINO AL TERMINE DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE (1 SETTEMBRE 30 GIUGNO) ACCETTO NON ACCETTO 2012-2013 a cura di Laura Razzano Il Ministero dell'istruzione ogni anno definisce le procedure e le regole per l'individuazione degli insegnanti precari a cui assegnare le supplenze

Dettagli

Avvertenze Alle Tabelle A/1 - A/2 - A/3 - A/4

Avvertenze Alle Tabelle A/1 - A/2 - A/3 - A/4 ALLEGATO A TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI Avvertenze Alle Tabelle A/1 - A/2 - A/3 - A/4 A) Il servizio militare di leva e i servizi sostitutivi assimilati per legge prestati in costanza di rapporto

Dettagli

CATEGORIE DI CUI ALL ART. 1 DELLA LEGGE 12 MARZO 1999 N. 68 E DOCUMENTAZIONE RELATIVA PER LA CERTIFICAZIONE DEL TITOLO.

CATEGORIE DI CUI ALL ART. 1 DELLA LEGGE 12 MARZO 1999 N. 68 E DOCUMENTAZIONE RELATIVA PER LA CERTIFICAZIONE DEL TITOLO. Via Corsica 1, 26041 Casalmaggiore (CR) Tel. 0375 203122 Fax 0375 42525 e-mail: ufficiodipiano@concass.it ALLEGATO A) CATEGORIE DI CUI ALL ART. 1 DELLA LEGGE 12 MARZO 1999 N. 68 E DOCUMENTAZIONE RELATIVA

Dettagli

DISTRETTO SCOLASTICO N 43 LICEO SCIENTIFICO STATALE ELIO VITTORINI Via Domenico Fontana n 172 80131 Napoli Tel. / Fax 081-5464554 081-5468723

DISTRETTO SCOLASTICO N 43 LICEO SCIENTIFICO STATALE ELIO VITTORINI Via Domenico Fontana n 172 80131 Napoli Tel. / Fax 081-5464554 081-5468723 DISTRETTO SCOLASTICO N 43 LICEO SCIENTIFICO STATALE ELIO VITTORINI Via Domenico Fontana n 172 80131 Napoli Tel. / Fax 081-5464554 081-5468723 Prot.n. 3970/H2 Napoli 17.07.2014 BANDO PER L INDIVIDAZIONE

Dettagli

DI ANGUILLARA SABAZIA

DI ANGUILLARA SABAZIA CITTÀ DI ANGUILLARA SABAZIA PROVINCIA DI ROMA AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI CAT. B3, POSIZIONE ECONOMICA B3, RISERVATI ALLE CATEGORIE PROTETTE DI CUI ALL ART. 18, COMMA

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO Prot. n. 296 C/7c del 24/01/2014 BANDO PER L INDIVIDAZIONE DI N. 1 DOCENTE DI CONVERSAZIONE DI LINGUA SPAGNOLO CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO DA ASSEGNARE SU POSTO DISPONIBILE NELL A.S. 2013/14 PRESSO

Dettagli

e, p.c. ALLE OO.SS. DELLA SCUOLA - LORO SEDI OGGETTO: CALENDARIO CONVOCAZIONI PERSONALE DOCENTE A.S 2013/2014 ISTRUZIONI OPERATIVE

e, p.c. ALLE OO.SS. DELLA SCUOLA - LORO SEDI OGGETTO: CALENDARIO CONVOCAZIONI PERSONALE DOCENTE A.S 2013/2014 ISTRUZIONI OPERATIVE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia-Direzione Generale UFFICIO IX- AMBITO TERRITORIALE DI FOGGIA CIRCOLARE N.20 PROT.N.4723 FOGGIA,3.9.2013

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 13 DEL 5 MARZO 2007 CONCORSI

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 13 DEL 5 MARZO 2007 CONCORSI CONCORSI AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE SANTOBONO-PAUSILIPON - Via della Croce Rossa, 8-80122 - Napoli - Avviso pubblico per titoli per la formulazione di Graduatoria utilizzabile per la copertura

Dettagli

n. 59 del 26 giugno 2008

n. 59 del 26 giugno 2008 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione generale per il personale scolastico DECRETO MINISTERIALE n. 59 del 26 giugno 2008 Prot. n. 10834 Graduatorie

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DELLA NOMINA DEL PRESIDE E DELLE SUPPLENZE D INSEGNAMENTO PRESSO IL LICEO LINGUISTICO KENNEDY DI ISPICA

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DELLA NOMINA DEL PRESIDE E DELLE SUPPLENZE D INSEGNAMENTO PRESSO IL LICEO LINGUISTICO KENNEDY DI ISPICA REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DELLA NOMINA DEL PRESIDE E DELLE SUPPLENZE D INSEGNAMENTO PRESSO IL LICEO LINGUISTICO KENNEDY DI ISPICA APPROVATO DAL CONSIGLIO PROVINCIALE CON DELIBERAZIONE N. 93 DEL 28/07/1998

Dettagli

COMUNE DI SIGNA Provincia di Firenze SETTORE 1 Servizi al Cittadino Piazza della Repubblica n. 1-50058 SIGNA (FI)

COMUNE DI SIGNA Provincia di Firenze SETTORE 1 Servizi al Cittadino Piazza della Repubblica n. 1-50058 SIGNA (FI) COMUNE DI SIGNA Provincia di Firenze SETTORE 1 Servizi al Cittadino Piazza della Repubblica n. 1-50058 SIGNA (FI) SELEZIONE PUBBLICA PER SOLI TITOLI AI FINI DELLA FORMAZIONE DI GRADUATORIA DA UTILIZZARE

Dettagli

Milano, 22 settembre 2012. Prot. n. 4112/C7

Milano, 22 settembre 2012. Prot. n. 4112/C7 Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca LICEO STATALE CARLO TENCA Bastioni di Porta Volta,16 20121 Milano Tel. 02.6551606 Fax 02.6554306 C. F. 80126370156 Cod. Mecc. MIPM11000D www.istitutotenca.eu

Dettagli

Graduatorie ad esaurimento

Graduatorie ad esaurimento La scheda Uil Scuola con le risposte alle domande più frequenti Quando scadono le domande? Le domande vanno inoltrate dal 14 aprile al 10 maggio 2014, entro le ore 14.00, e hanno validità per il triennio

Dettagli

Oggetto: Bando per l'individuazione di personale docente Classe di Concorso A020 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Oggetto: Bando per l'individuazione di personale docente Classe di Concorso A020 IL DIRIGENTE SCOLASTICO All ALBO ON-LINE DELL'ISTITUTO Al SITO WEB UFFICIO V AMBITO TERRITORIALE AGRIGENTO Al SITO WEB USR SICILIA A TUTTI GLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE DELLA REGIONE SICILIANA Oggetto: Bando

Dettagli

COMUNE DI MAGNAGO (PROV.DI MILANO)

COMUNE DI MAGNAGO (PROV.DI MILANO) COMUNE DI MAGNAGO (PROV.DI MILANO) BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER SOLI TITOLI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA AI FINI DELL ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI PERSONALE DI CAT. C INSEGNANTE SCUOLA

Dettagli

DI ANGUILLARA SABAZIA PROVINCIA DI ROMA UFFICIO PERSONALE

DI ANGUILLARA SABAZIA PROVINCIA DI ROMA UFFICIO PERSONALE CITTÀ DI ANGUILLARA SABAZIA PROVINCIA DI ROMA UFFICIO PERSONALE SELEZIONE PUBBLICA RISERVATA ALLE CATEGORIE PROTETTE DI CUI ALL ART. 18 COMMA 2, LEGGE 12.3.1999 n. 68 COMUNE DI ANGUILLARA SABAZIA AVVISO

Dettagli

Guida alla mobilità territoriale e professionale per l a.s. 2010/2011

Guida alla mobilità territoriale e professionale per l a.s. 2010/2011 Guida alla mobilità territoriale e professionale per l a.s. 2010/2011 Quali le fonti normative? Il CCNI sottoscritto in data 16 febbraio 2010 e l O.M. n. 19 del 19 febbraio 2010. La normativa può essere

Dettagli

ART.1 NOMINE CONFERIBILI

ART.1 NOMINE CONFERIBILI ART.1 NOMINE CONFERIBILI 1) La GIUNTA COMUNALE autorizza, all inizio di ogni anno, il Dirigente del Settore Personale a provvedere alle assunzioni temporanee, di supplenti nelle scuole materne e negli

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line 16 Gennaio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO DI DOMANDA ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO...

Dettagli

ATA terza fascia: come valutare servizi contratto d'opera, LSU e LPU, ASL, EE.LL, militare e civile, Poste, accademie

ATA terza fascia: come valutare servizi contratto d'opera, LSU e LPU, ASL, EE.LL, militare e civile, Poste, accademie sede di Nola Via Anfiteatro Laterizio,180 tel. fax 081/3652976 antoniodascoli1@virgilio.it CONITP ( sindacato autonomo) Sede Nazionale Via Luigi Carbone,23 San Gennarello di Ottaviano Napoli- 80040 -Tel

Dettagli

DECRETO n. _02_del _21/09/2009_

DECRETO n. _02_del _21/09/2009_ DECRETO n. _02_del _21/09/2009_ Prot. n. 587/C7 Graduatorie di terza fascia di circolo e di istituto per il conferimento di supplenze al personale statale appartenente al profilo di INFERMIERE del convitto

Dettagli

IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO POLITICHE FORMATIVE E DEL LAVORO

IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO POLITICHE FORMATIVE E DEL LAVORO BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO PARZIALE (PARI AL 50% DELL ORARIO DI LAVORO PREVISTO DAL VIGENTE CCNL) DI N. 2 UNITA DI PERSONALE NEL PROFILO DI

Dettagli

I.R.R.S.A.E. DEL LAZIO

I.R.R.S.A.E. DEL LAZIO I.R.R.S.A.E. DEL LAZIO Istituto Regionale di Ricerca Sperimentazione e Aggiornamento Educativi per il Lazio Prot. n. 4298/P Roma, 12 aprile 1999 LA PRESIDENTE VISTA la L. 6 luglio 1940, n. 1038, concernente

Dettagli

GRADUATORIA AD ESAURIMENTO DEL PERSONALE DOCENTE DELLE SCUOLE DELL INFANZIA DEL COMUNE DI VERONA

GRADUATORIA AD ESAURIMENTO DEL PERSONALE DOCENTE DELLE SCUOLE DELL INFANZIA DEL COMUNE DI VERONA GRADUATORIA AD ESAURIMENTO DEL PERSONALE DOCENTE DELLE SCUOLE DELL INFANZIA DEL COMUNE DI VERONA DOMANDA DI AGGIORNAMENTO/PERMANENZA CONFERMA/SCIOGLIMENTO RISERVA PER GLI AA.SS. 2012/2013 2013/2014 2014/2015

Dettagli

IL RESPONSABILE RENDE NOTO

IL RESPONSABILE RENDE NOTO Prot. N. 0000076 BANDO SPECIALE DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI FINALIZZATO A VALORIZZARE CON APPOSITO PUNTEGGIO L ESPERIENZA PROFESSIONALE MATURATA DAL PERSONALE PRECARIO DI QUESTO COMUNE AI

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI SIRACUSA IL DIRETTORE GENERALE. In esecuzione della deliberazione n. 111 del 03.02.2012

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI SIRACUSA IL DIRETTORE GENERALE. In esecuzione della deliberazione n. 111 del 03.02.2012 REGIONE SICILIANA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI SIRACUSA IL DIRETTORE GENERALE In esecuzione della deliberazione n. 111 del 03.02.2012 dichiarata immediatamente esecutiva; RENDE NOTO CHE E INDETTO PUBBLICO

Dettagli

UFFICO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO L AQUILA

UFFICO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO L AQUILA UFFICO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO L AQUILA CONTRATTO COLLETTIVO REGIONALE INTEGRATIVO RELATIVO AI CRITERI PER FRUIZIONE DEI PERMESSI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO [Art. 4 -comma 4 lett. a)- CCNL]

Dettagli