Le ICT nella costruzione della Società dell'informazione Rapporto Cittadini 2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le ICT nella costruzione della Società dell'informazione Rapporto Cittadini 2010"

Transcript

1 sistema Osservatorio ICT - Piemonte Le ICT nella costruzione della Società dell'informazione Rapporto Cittadini 2010 sistema

2 INDICE Capitolo 1. Introduzione... 2 Capitolo 2. La diffusione delle tecnologie presso la popolazione piemontese... 3 Capitolo 3. Conclusioni Capitolo 4. APPENDICE - metodologia di ricerca

3 Capitolo 1. Introduzione L Osservatorio ICT della Regione Piemonte annualmente monitora lo sviluppo e la diffusione della Società dell Informazione nella nostra Regione attraverso indagini sulla popolazione, sulle imprese e sulle pubbliche amministrazioni. Grazie ai dati raccolti negli anni è stato possibile iniziare a verificare gli effetti di alcune politiche intraprese dal governo regionale per diffondere l utilizzo di Internet e dei servizi on line, primo tra tutti l accordo con Telecom Italia, avvenuto nel 2006, attraverso il quale il principale operatore telefonico italiano si impegnava a coprire, attraverso infrastruttura a banda larga, tutto il territorio regionale. Analizzando lo stato attuale si può dire che ormai in qualsiasi comune piemontese è possibile usufruire di una connessione a banda larga (di tipo wired o wireless). Alla maggiore disponibilità di connessioni veloci tuttavia non è corrisposto un altrettanto repentino incremento del numero di utenti di Internet e della qualità dei servizi offerti on line dalle pubbliche amministrazioni e dalle imprese. Questo documento ha lo scopo di descrivere i principali risultati emersi dalla rilevazione condotta nei primi mesi del 2010 su un campione di cittadini piemontesi volta ad analizzare la dotazione tecnologia delle famiglie, l utilizzo di Internet da parte dei cittadini ed a valutarne l impatto nella vita quotidiana. Si rimanda al rapporto annuale di Osservatorio per un approfondimento specifico sulle problematicità relative alla diffusione della tecnologie presso la popolazione piemontese che sono state riscontrate. -2-

4 Capitolo 2. La diffusione delle tecnologie presso la popolazione piemontese L analisi della diffusione delle tecnologie presso la popolazione piemontese viene condotta in un primo momento studiando la dotazione tecnologica delle famiglie (2.1) per poi soffermarsi sulle caratteristiche dei cittadini che utilizzano Internet e sui tipi di utilizzo (2.2), infine verrà fatto riferimento agli impatti che Internet sta avendo sulla vita dei cittadini (2.3) Dotazione tecnologica delle famiglie piemontesi Ad oggi rispettivamente il 69% ed il 63% delle famiglie piemontesi dispone di PC e una connessione ad Internet a casa. La percentuale scende ancora al 58% per quanto riguarda la disponibilità di una connessione a banda larga. La Figura 1 illustra il trend di questi tre indicatori nel tempo. È evidente come, negli anni, si stia riducendo il gap tra chi ha una connessione a banda larga, chi ha una connessione ad internet e chi ha almeno un PC a casa. 8 BASE: tutte le famiglie piemontesi È evidente come, negli anni, si stia riducendo il gap tra chi ha una connessione a banda larga, chi ha una connessione ad internet e chi ha almeno un PC a casa pc a casa Internet a casa bb a casa FONTE: Osservatorio ICT de Piemonte Figura 1 presenza di PC, connessione ad Internet e connessione a banda larga presso le famiglie piemontesi dal 2004 al 2009 Focalizzandosi, dunque sull ultimo anno, il grafico successivo mostra che ben l 83% delle famiglie con connessione ad Internet usufruisce di connessione ADSL, il 2% di fibra ottica, solo più il 6% del tradizionale modem a 56 kbps e le rimanenti famiglie utilizzano altre tipologie di connessione come ad esempio UMTS e GPRS. -3-

5 modem telefonico tradizionale 7% fibra ottica 2% Altro 5% ADSL 86% BASE: famiglie con connessione ad Internet BASE: Osservatorio ICT del Piemonte Figura 2 - Tipo di connessione ad Internet presso le famiglie piemontesi, 2009 È utile ricordare, in aggiunta, come poco più di un quarto delle famiglie piemontesi (26,4%) disponga (anche) di una Internet-key, strumento che garantisce a qualunque membro della famiglia di potersi connettere ad Internet anche in luoghi diversi dalla propria abitazione. L adozione di una connessione a banda larga in quasi tutte le famiglie con Internet a casa è giustificata dalla disponibilità di tale tecnologia praticamente in tutto il territorio piemontese. A tale proposito è stato valutato il grado di soddisfazione verso la qualità del servizio percepita dai cittadini che usano Internet da casa (49% dei cittadini piemontesi): solo un terzo di essi si è dichiarato molto soddisfatto di tale connessione, la metà in maniera media ed i rimanenti poco o per nulla soddisfatti. Infine, il grafico seguente illustra la presenza di altre tecnologie, diverse da PC ed Internet presso le famiglie piemontesi. BASE: tutte le famiglie piemontesi macchina foto digitale telecamera digitale tv tv plasma video giochi navigatore satellitare telepass pc portatile FONTE: Osservatorio ICT de Piemonte Figura 3 - tecnologie possedute dalle famiglie piemontesi, al 2009 Va segnalato come il 69,5% delle famiglie piemontesi siano passate al digitale terrestre, utilizzando nel 95% un decoder. Solo il 2 delle famiglie con decoder si dichiara molto soddisfatta della qualità del segnale ricevuto. -4-

6 Tecnologie per la mobilità L indagine condotta quest anno ha voluto approfondire la tematica relativa all utilizzo delle tecnologie per migliorare gli spostamenti ed in particolare l uso delle tecnologie in auto. Cittadini che viaggiano in auto e che guidano Alcune informazioni circa i cittadini che guidano o che abitualmente effettuano viaggi in auto possono essere utili nel momento in cui si vogliono interpretare le loro esigenze ed offrire servizi adeguati. L 87% dei cittadini ha dichiarato di usare l auto per effettuare spostamenti ed il 69% di guidare. In media, il 7 dei cittadini piemontesi trascorre giornalmente meno di un ora in auto; il tempo trascorso in auto aumenta per i cittadini che risiedono fuori Torino: si vede, infatti, che il 25% degli intervistati residente fuori dal capoluogo trascorre giornalmente da una a tre ore in auto, contro il 16% circa dei residenti in Torino. Il principale scopo di utilizzo dell auto è legato alla situazione occupazionale: il 72,7% dei lavoratori, infatti, utilizza l auto abitualmente per raggiungere il posto di lavoro, così come il 31,6% degli studenti la utilizza per recarsi a scuola. Considerando altri scopi per cui si può utilizzare l auto, una percentuale elevata di cittadini utilizza l auto abitualmente per fare acquisti (46%), effettuare commissioni (41,1%) e per attività che riguardano lo svago e il tempo libero (37,4%). Infine l analisi di quali situazioni in auto inducono maggiore ansia nei cittadini alla guida potrebbe portare all identificazione dei servizi di reale interesse per detta categoria di soggetti. Da parte dei guidatori, infatti, le occasioni per le quali risulta maggiormente problematico l utilizzo dell auto sono legate al timore di perdere del Utilizzo delle ICT per gli spostamenti tempo o del denaro: prendere una multa (69%), (in auto): riduzione dei tempi, dei rimanere bloccato nel traffico (66%), trovare parcheggio costi e degli spostamenti (6), effettuare pagamenti (34%). Uso delle tecnologie in auto Per completare il discorso ci si deve chiedere quanto le ICT siano utilizzate oppure possano essere utili negli spostamenti in auto effettuati dai cittadini piemontesi. Le tecnologie più utilizzate in auto sono il navigatore (68,8% di coloro che lo posseggono in famiglia) e il telepass (78,7% di coloro che lo posseggono in famiglia); risultano invece poco utilizzati i cellulari e le console giochi. STRUMENTO BASE Percentuale navigatore chi ha navigatore e guida 68,8% telepass chi ha telepass e guida 78,7% cellulare per navigare su Internet chi ha cellulare e viaggia 4, lettore mp3 chi ha lettore mp3 e viaggia 19,3% console giochi chi ha console giochi e viaggia 4,3% Fonte: Osservatorio ICT del Piemonte Tabella 1 utilizzo delle tecnologie in auto, 2009 Infine, con riferimento al navigatore satellitare ed al telepass, tecnologie maggiormente utilizzate in auto, i dati mostrano comunque un basso tasso di interesse da parte di coloro che non li utilizzano (2), motivato anche da una scarsa conoscenza delle potenzialità di detti strumenti -5-

7 2.2. Utilizzo delle tecnologie da parte dei cittadini piemontesi Si passa, ora, ad analizzare il singolo cittadino, quale fruitore del web e delle tecnologie. I dati mostrano anche quest anno percentuali pressoché invariate rispetto agli anni precedenti: il 50,9% dei cittadini usa Internet e il 56,2% usa PC. 6 BASE: tutti i cittadini piemontesi Non aumenta il numero di utilizzatori di Internet utilizzo internet utilizzo PC Figura 4 cittadini che utilizzano Internet e PC dal 2004 al 2009 La stasi nel tasso di utilizzo di Internet può essere spiegata da una serie di fattori legati al contesto socio economico piemontese ed alla conformazione della popolazione stessa (es. alto tasso di persone anziane o con livello di istruzione medio basso). Esiste, infatti, una stretta relazione tra gli utilizzatori di Internet ed una serie di variabili demografiche, quali: la fascia di età: emerge un utilizzo prossimo al 10 da parte dei giovani e decrescente man mano che ci si sposta in fasce di età maggiore l occupazione: si evidenzia un maggiore utilizzo da parte di studenti e di lavoratori l istruzione: l utilizzo aumenta all aumentare del grado d istruzione raggiunto la dimensione del nucleo famigliare e il reddito, per cui all aumentare del numero di componenti e del reddito aumenta anche la percentuale di utilizzatori di Internet. -6-

8 fascia età occupazione istruzione dim. famiglia reddito famiglia 10 BASE: tutti i cittadini piemontesi OVER75 lavoratore disoccupato studente pensionato casalinga nessuna educazione diploma scuola media diploma maturità >=laurea < >4500 Figura 5 cittadini che utilizzano Internet per fascia età, occupazione, massimo livello di istruzione raggiunto, dimensione nucleo famigliare e reddito netto medio mensile della famiglia, 2009 In media un generico utente di Internet piemontese usa Internet da 8 anni: la tabella successiva mostra come nel 4 dei casi il motivo principale per iniziare ad usare Internet è stato il lavoro, seguito in ugual misura da motivi personali e scolastici. È interessante notare, tuttavia, come per le persone che hanno iniziato a usare Internet negli ultimi 5 anni la motivazione predominante risulta essere motivi personali, mentre per coloro che lo usano da più tempo risulta essere il lavoro o la scuola. Questo dimostra come, sempre di più, il processo di avvicinamento al web viene dettato non tanto da un imposizione esterna quanto piuttosto dall esigenza di soddisfacimento di un bisogno personale. 6 BASE: utenti di Internet piemontesi Ho iniziato a usare Internet per Scuola 28,3% Lavoro 40,4% Motivi personali 28,4% BASE: utenti di Internet piemontesi numero anni utilizzo Internet scuola lavoro motivi personali Figura 6 Motivi per aver iniziato ad usare Internet, per numero anni di utilizzo Internet,

9 Considerando, invece, gli scopi attuali di utilizzo di Internet la Tabella 2 mostra come i principali siano il divertimento ed il lavoro, seguiti con uno scarto del 2 dallo svolgimento di faccende personali e da motivi legati all apprendimento. Scopi utilizzo Internet: Lavoro 61,4% Divertimento 66,4% Imparare 40,2% Faccende personali 43,9% BASE: utenti di Internet piemontesi Tabella 2 scopi di utilizzo di Internet, 2009 La discussione continua prendendo in esame diversi tipi di utilizzo di Internet. Acquisti e gestione dei risparmi Il grafico sottostante mostra come la percentuale di acquirenti on line sia invariata rispetto allo scorso anno, così come quella di coloro che utilizzano Internet per la gestione dei propri risparmi, interagendo con istituti bancari. Ne consegue che meno della metà degli utenti di Internet (ovvero un quarto della popolazione) usa Internet per effettuare acquisti oppure per svolgere attività di on line banking. BASE: utenti di Internet piemontesi acquisti on line on line banking Figura 7 utenti di Internet che fanno acquisti on line ed usano servizi di on line banking, dal 2007 al 2009 Ultimamente va rafforzandosi il ricorso a quei siti che permettono di acquistare partecipando ad aste on line (es. e-bay). La percentuale di utenti che hanno visitato un sito di aste on line è prossima a quella di acquisto on line: attività coloro che acquistano on line, tuttavia il grafico successivo svolta prevalentemente da adulti, che si ritengono in evidenzia che i più giovani (persone con meno di 24 anni), generale SODDISFATTI della essendo meno propensi ad acquistare on line rispetto alle transazione persone in età più adulta (per mancanza di reddito proprio o di carta di credito), preferiscano la visita a siti di aste on line rispetto all acquisto on line, per tutte le altre fasce d età, invece, è maggiore il numero di acquirenti on line veri e propri. -8-

10 BASE: utenti di Internet piemontesi PIEMONTE OVER75 effettuato acquisti online visitato aste on line Figura 8 Utenti di Internet che fanno acquisti on line e visitano siti di aste on line per fascia d età, 2009 Come detto il 4 degli utenti di Internet ha visitato siti di aste on line: nel 5 dei casi per acquistare e nel 15% dei casi per vendere propri prodotti. I rimanenti hanno semplicemente cercato informazioni sui prodotti di interesse. Infine è bene osservare come tra coloro che hanno acquistato prodotti on line il grado di soddisfazione in seguito alla transazione è stato piuttosto alto: il 48,9% si è dichiarato molto soddisfatto e una percentuale analoga abbastanza, per contro solo circa il 2% di coloro che hanno fatto acquisti on line si è detto deluso (parzialmente o del tutto) da tale attività svolta on line. Comunicazione Una delle principali funzionalità che la popolazione piemontese, ed in particolare i giovani, vede nel web è legata alla comunicazione. Il grafico successivo illustra dal 2007 ad oggi il tasso di utilizzo di strumenti di comunicazione on line da parte dei cittadini piemontesi. Oltre al prevedibile utilizzo massivo delle , va segnalata una crescita sensibile nel numero di utenti che utilizzano strumenti di messaggistica istantanea (es. chat), che sono praticamente raddoppiati negli ultimi 3 anni. BASE: utenti di Internet piemontesi chat chiamate telefoniche video conferenze sms su pc Figura 9 Utilizzo Internet per comunicare,

11 Trascurando la tradizionale posta elettronica, il grafico successivo illustra l utilizzo degli strumenti di comunicazione on line nelle diverse fasce d età. Dal grafico emergono due particolarità: - ben l 8 degli utenti con meno di 24 anni ha dichiarato di usare chat, - al crescere dell età l utilizzo di Internet per effettuare chiamate telefoniche inizialmente uguaglia e poi sorpassa l utilizzo della messaggistica istantanea. Giovani, adulti ed anziani risultano, dunque, diversamente attratti dal mondo del web come mezzo di comunicazione: se le fasce più adulte della popolazione sentono l esigenza della relazione personale nella telefonata, i più giovani vedono le forme di messaggistica istantanea come strumenti ideali per gestire le relazioni interpersonali. BASE: utenti di Internet piemontesi comunicazione on line: - giovani = messaggistica istantanea - adulti = telefono PIEMONTE OVER75 chat chiamate telefoniche video conferenze sms su pc Figura 10 Strumenti di comunicazione on line, per fascia età, 2009 Per concludere il discorso la tabella seguente riporta alcuni Ruolo partecipativo del indicatori relativi ad altri strumenti di comunicazione on line di cui cittadino è bene tenere presente l esistenza e che influenzeranno in maniera sempre più preponderante l Internet del futuro, quali blog, siti di social networking e programmi / siti per condividere materiale multimediale. In questi casi il cittadino assume un ruolo partecipativo: non fruisce solo di servizi che il web gli offre ma diventa egli stesso creatore di nuovi contenuti. Indicatore Base Percentuale Ha visitato blog chi usa internet 34,1% Ha un suo blog/sito web chi usa internet 10,4% Ha scritto un post su blog di altri chi visita blog 38,7% Ha visitato siti come you tube chi usa internet 73,9% Ha utilizzato programmi/siti per condividere musica e video chi usa internet 22, Ha caricato foto su Internet chi usa internet 31,1% Ha utilizzato siti di social networking a volte chi usa internet 23,6% Ha utilizzato siti di social networking frequentemente chi usa internet 27,6% Tabella 3 utilizzo di blog, siti di sociali networking e siti per condividere materiale multimediale,

12 Interazione con la PA e le strutture sanitarie L utilizzo di Internet per interagire con la PA mostra un andamento altalenante negli ultimi tre anni, pur essendo cresciuto di circa 20 punti percentuali dal 2005 ad oggi. I siti comunali (anche a causa di una loro ancora sommaria e non esaustiva offerta di servizi transattivi), tuttavia, vengono visti come semplice strumento informativo ed ancora oggi sono pochi gli utenti di internet che sfruttano i servizi interattivi presenti sul sito web del proprio comune. BASE: utenti di Internet piemontesi che hanno visitato sito comunale Visita sito del comune: BASE: utenti di Internet ,1% ,3% ,9% ,3% ,5% informazioni scaricare moduli inviare documenti effettuare transazioni Figura 11 Scopi di visita al sito comunale dal 2007 al 2009 Inoltre solo l 8% degli utenti di Internet ha comunicato via mail con una PA (comune, provincia o regione) e la soddisfazione per la risposta ottenuta non è stata particolarmente buona (solo nel 33% dei casi si sono dichiarati molto soddisfatti). Interazione con la PA ancora limitato; SODDISFAZIONE per servizi on line mediocre Le strutture sanitarie costituiscono la seconda tipologia di organizzazione pubblica che è stata presa in esame dalla ricerca condotta. Anche in questo caso lo scarso utilizzo di Internet per interagire con medici o strutture sanitarie si deve leggere tenendo presente un offerta di servizi che in molti casi è limitata. La ricerca di informazioni on line è pratica abbastanza diffusa ma percepita in maniera deludente (59% degli utenti, di cui solo il 18% si dichiarano molto soddisfatti di quanto disponibile on line). La comunicazione tramite il web con strutture sanitarie o medici risulta attività praticata da una quota irrisoria degli utenti di Internet (4%). -11-

13 Livelli di utilizzo di Internet È possibile aggregare le informazioni fin qui riportate e riunire gli utenti di Internet in gruppi caratterizzati da una medesima proposizione nell utilizzo di Internet Livelli utilizzo Internet di base intermedio avanzato Informazioni su prodotti 17,1% 76,5% 89,6% Invio 75,7% 97,6% 89,3% Visita sito comunale (almeno informazioni) 37,5% 74,5% 76,1% Acquisti on line 5,5% 28,3% 87,1% On line banking 20,8% 12, 86,3% Informazioni sanitarie 41,7% 66,5% 77,2% Chat 16,6% 83,7% 28,7% Chiamate telefoniche o videoconferenze 10,7% 41, 40,1% Comunicazione con medico 1,5% 4, 7,1% blog (proprio o intervento su blog altrui) 6,7% 36,7% 17,5% TOTALE LIVELLO 38% 24% 38% BASE: utenti di Internet Tabella 4 caratteristiche dei tre livelli di utilizzo di Internet, 2009 I tre livelli di utilizzo di Interne vengono definiti come segue: BASE: utenti di Internet piemontesi _24 25_34 35_44 45_54 55_64 65_74 over 75 base intermedio avanzato Figura 12 composizione dei tre cluster di utilizzo per fascia età, 2009 LIVELLO BASE (38%): semplice ricerca di informazioni / invio mail: riguarda soprattutto gli utenti anziani LIVELLO INTERMEDIO (24%): utilizzo degli strumenti di comunicazione on line istantanei : riguarda in particolare le persone con meno di 24 anni LIVELLO AVANZATO (38%): utilizzo di Internet a scopi maggiormente sofisticati: ne sono interessate nello specifico le persone in età adulta. Come si evince dal grafico successivo dal 2005 ad oggi vi è stato un miglioramento nel livello delle attività svolte on line anche se nel corso dell ultimo anno non sia stato così evidente. -12-

14 6 BASE: utenti di Internet In generale dal 2005 ad oggi gli utenti di Internet si mostrano più attivi di base intermedio avanzato Figura 13 cluster di utilizzo di Internet dal 2005 al Impatti delle ICT nella vita del cittadino Infine, è stato possibile valutare l impatto di Internet e delle tecnologie nella vita del cittadino. Nella figura seguente si può osservare che le sfere della vita del cittadino in cui sono stati percepiti i maggiori impatti risultano essere il lavoro ed il tempo libero (da più del 7 degli utenti). Solo poco più di un terzo degli utenti di Internet percepisce benefici legati alla gestione dei risparmi ed una percentuale al di poco superiore è quella degli utenti di Internet che ritengono che Internet abbia portato a dei cambiamenti nel modo in cui essi effettuano acquisti. 9 BASE: utenti di Internet piemontesi lavoro tempo libero vita da cittadino acquisti Gestione vita da risparmiatore dei Figura 14 impatti di Internet nelle diverse sfere della vita del cittadino, 2009 L impatto di Internet nella vita del cittadino si può anche misurare da un aumento delle proprie conoscenze e competenze come riassunto dalle voci sottostanti: A) aumento della conoscenza del territorio: poco meno della metà degli utenti di Internet ha dichiarato che l utilizzo del web ha in qualche modo migliorato la propria conoscenza del territorio in cui vive. -13-

15 Scoperto nuovi servizi pubblici 45, Scoperto nuove attività private 45,3% Scoperto eventi 44,5% Aumento partecipazione attività Piemonte 42,2% Fonte: Osservatorio ICT del Piemonte Base: utenti di Internet Tabella 5 Aumento della conoscenza del territorio grazie ad Internet, 2009 B) aumento delle proprie conoscenze. Il 28% degli utenti ha dichiarato di aver conosciuto nuove persone grazie ad Internet: tale percentuale è sensibilmente aumentata negli ultimi anni, passando dal 14% nel 2007 al 19% lo scorso anno ed infine raggiungendo il valore attuale (28%). Inoltre è da segnalare come tra coloro che usano almeno uno strumento di comunicazione on line, solo nel 2 dei casi la maggioranza dei contatti sono localizzati a breve distanza. Internet diventa, dunque, un valido strumento per favorire relazioni al di fuori del contesto locale. Localizzazione persone con cui comunica * nel suo comune/provincia 19,7% in Italia 63,3% all'estero 13,9% Conosciuto persone nuove ** 28,4% Fonte: Osservatorio ICT del Piemonte * Base: cittadini che usano internet per comunicare con altre persone ** Base: utenti di Internet Tabella 6 Ampliamento delle proprie conoscenze, 2009 C) aumento delle proprie competenze. Come illustrato dalla tabella sottostante Internet sta iniziando a portare anche a dei benefici in termini di incremento delle competenze personali (es. conoscenze informatiche, lingue straniere). Aumento competenze informatiche 53,8% Aumento conoscenza dell'inglese 29,9% Fonte: Osservatorio ICT del Piemonte Base: utenti di Internet Tabella 7 Ampliamento delle proprie competenze, 2009 D) maggiori possibilità di condividere informazioni (personali) con altre persone. Infine, un aspetto importante che è stato monitorato quest anno per la prima volta è legato alla condivisione delle informazioni con gli altri. Tale concetto può avere un duplice significato: positivo se si pensa, ad esempio, alla possibilità di contribuire alla realizzazione uno stesso documento contemporaneamente con altri utenti, negativo se si pensa alla molteplicità di informazioni private disponibili sul web, talvolta difficili da controllare. La figura seguente mostra come poco meno di un terzo degli utenti che usano Internet per lavoro o scuola se ne serve per condividere documenti o materiale con i propri colleghi: tale attività viene svolta prevalentemente dai più giovani, nonché dagli studenti. -14-

16 BASE: utenti di Internet piemontesi che usano Internet per lavoro / scuola PIEMONTE OVER75 lavoratore studente Figura 15 utenti che condividono materiale on line usando internet per lavoro / scuola, 2009 L importanza della protezione delle proprie informazioni sul web è testimoniata dal fatto che il 74% di coloro che pubblicano foto on line ed il 66% degli utenti di siti di social networking (es. facebook) ne limitano l accesso agli amici. Il 37% degli utenti, inoltre, consapevole della possibile presenza di informazioni personali sul web, ha ricercato informazioni sul proprio conto sul web, trovando risposta affermativa nella metà dei casi. Per molti cittadini che hanno effettuato tale ricerca (7) le informazioni trovate corrispondevano alle aspettative, inoltre la presenta di tali informazioni sembra non destare particolare preoccupazione da parte degli utenti di Internet (solo il 1 si sono dichiarati preoccupati delle informazioni personali presenti sul web) 2.4. I non utenti di Internet Infine, per comprendere le barriere all ingresso nella Società dell Informazione da parte di quella metà della popolazione piemontese che ne è ancora esclusa, è necessario focalizzarsi sui non utenti di Internet. Il primo grafico riporta, per fascia d età, le motivazioni addotte dai non utenti di Internet al loro rifiuto nei confronti del web. Si osserva che al crescere dell età aumenta considerevolmente la quota di non interessati, inoltre per i non utenti più giovani (fino ai 34 anni) sono la mancanza di tempo, seguita dalla difficoltà nell accesso, ad avere la meglio sul non interesse; infine la mancanza di tempo continua ad essere indicata come problematicità fino ai 55 anni. Queste considerazioni portano a dire che sono i non utenti con meno di 55 anni quelle persone su cui si potrebbe pensare di intervenire per ridurre in maniera efficace il digital divide. -15-

17 BASE: NON utenti di Internet OVER75 Mancanza di tempo Mai provato Fonte: Osservatorio ICT del Piemonte Difficoltà di accesso Non interessa Differenze nelle motivazioni al non utilizzo in base all età: focus su cittadini con meno di 55 anni Figura 16 motivi per non usare Internet, 2009 Puntando l attenzione sulle persone con meno di 55 anni i due grafici successivi illustrano, per occupazione e per livello di istruzione, le differenze tra utenti e non utenti ed emerge un problema legato all istruzione: i non utenti con meno di 55 anni prevale il diploma di scuola dell obbligo, mentre tra gli utenti prevale almeno il diploma di maturità. BASE: cittadini con meno di 55 anni NON utenti Utenti lavoratore disoccupato studente casalinga BASE: cittadini con meno di 55 anni NON utenti nessuna educazione diploma maturità Utenti scuola obbligo università e oltre Fonte: Osservatorio ICT del Piemonte Figura 17 focus cittadini con meno di 55 anni: confronto utenti e non utenti per occupazione e livello di istruzione, 2009 I non utenti di Internet più giovani hanno dunque un livello di istruzione medio basso e probabilmente svolgono una professione che non richiede l uso personale delle ICT. Essi potranno, tuttavia, essere attratti dalla mondo del web nel momento in cui ne percepiranno i benefici per la propria vita (molti hanno sostenuto la mancanza di tempo come maggiore criticità: ci si potrebbe, allora, interrogare su come andar loro incontro attraverso servizi on line facilmente accessibili e di semplice utilizzo mirati alle loro specifiche esigenze). -16-

18 Capitolo 3. Conclusioni Come capitolo conclusivo si vogliono riportare per punti i concetti salienti che sono emersi nel corso del documento: - guardando alla dotazione tecnologica delle famiglie non si sono riscontrate particolari criticità: il livello di adozione di PC, Internet e, soprattutto, della banda larga si sta assestando; solo la qualità della connessione da casa genera talvolta problematicità: essa, sebbene possa essere definita veloce, in molti casi soddisfa in maniera sommaria l utente; - Prendendo, invece, in esame l utilizzo di Internet da parte del cittadino si denota una stasi nel numero di utilizzatori raggiungendo solo la metà della popolazione piemontese (anche se tale valore non si può definire un limite fisiologico). - Il livello di utilizzo di Internet nelle diverse sfere della vita del cittadino sta migliorando anche se continuano a permanere delle difficoltà dovute ad utilizzi diversi in base a esigenze differenti ed all età e imputabili a una soddisfazione non sempre eccellente per i servizi utilizzati on line. - I dati, inoltre, hanno mostrato l evidenza del fatto che Internet e le tecnologie stanno impattando nella vita del cittadino, in particolare nel lavoro e nel tempo libero. In aggiunta a ciò è stato possibile valutare come Internet stia portando anche a un aumento / miglioramento delle competenze, della conoscenza del territorio, delle conoscenze interpersonali di ciascun individuo, nonché ad una maggiore possibilità di condividere delle informazioni personali e creare del contenuto sul web in maniera congiunta con altre persone. - Infine un analisi condotta sui non utilizzatori di Internet ha messo in luce come al crescere dell età cambiano le motivazioni al non utilizzo (da mancanza di tempo a non interesse ); inoltre, puntando l attenzione sulle caratteristiche dei non utenti più giovani, emerge un problema legato ad un basso livello di scolarizzazione che è bene tenere presente nel momento in cui si vogliono definire possibili linee di intervento per ampliare il numero dei soggetti inclusi nella Società dell Informazione. -17-

19 Capitolo 4. APPENDICE - metodologia di ricerca L indagine è stata effettuata tramite questionari somministrati telefonicamente (CATI), raggiungendo un campione di individui di età superiore ai 15 anni, residenti nella regione Piemonte. Nella tabella seguente vengono riportati i dati riguardanti la popolazione suddivisa per provincia, fascia di età, sesso e dimensione del comune di residenza; ad ognuno è stato associato la numerosità campionaria relativa al livello di fiducia (C.L.) e all intervallo di confidenza (C.I.): POPOLAZIONE CAMPIONE C.L. C.I. AL % 6,24% AT % 6,03% BI % 5,94% CN % 6,2 NO % 5,89% TO % 4,97% VB % 6,26% VC % 6,09% % 6, % 6,18% % 5,08% % 4,99% % 4,92% % 5,6 OVER % 6,36% M % 3,01% F % 2,9 < % 3,08% % 3,01% TORINO % 8,77% PIEMONTE % 2,75% Fonte: Osservatorio ICT del Piemonte Tabella 8 Numerosità campionaria, livello di fiducia e intervallo di confidenza Come si può notare dalla tabella, il livello di fiducia adottato per determinare il campione da intervistare sull intera popolazione piemontese è del 99% con un intervallo di confidenza molto ristretto pari al 2,75%. Per quanto riguarda le subpopolazioni, si è adottato un livello di fiducia del 95% con intervalli di confidenza più ampi rispetto a quello dell intera popolazione ma con un valore sempre al di sotto del 1, assicurando così una sufficiente sicurezza sulla bontà delle stime. -18-

20 sistema Settembre

sistemapiemonte Le ICT nella costruzione della Società dell'informazione Rapporto Cittadini 2007 sistemapiemonte.it

sistemapiemonte Le ICT nella costruzione della Società dell'informazione Rapporto Cittadini 2007 sistemapiemonte.it sistemapiemonte Le ICT nella costruzione della Società dell'informazione Rapporto Cittadini 2007 sistemapiemonte.it INDICE Capitolo 1. Introduzione...3 Capitolo 2. Stato dell arte della Società dell Informazione

Dettagli

3. La diffusione delle ICT nelle famiglie piemontesi

3. La diffusione delle ICT nelle famiglie piemontesi 3. La diffusione delle ICT nelle famiglie piemontesi 3.1 Premessa Le ICT hanno un ruolo cardine nello sviluppo della società moderna: la loro diffusione permette di ottenere benefici sotto diversi punti

Dettagli

Alla domanda Quali sono secondo te le Nuove Tecnologie?, le risposte degli intervistati si distribuiscono come evidenziato dal Grafico 1.

Alla domanda Quali sono secondo te le Nuove Tecnologie?, le risposte degli intervistati si distribuiscono come evidenziato dal Grafico 1. RISULTATI INTERVISTE INTERNET GENERATION Allo scopo di valutare l impatto delle KMT sui pre-adolescenti, rispetto alle dimensioni di naturalizzazione, interattività, empowerment e gap culturale, sono state

Dettagli

CAPITOLO III. Utenti che hanno scaricato contenuti digitali da internet nell'ultimo anno a pagamento. (downloader pay)

CAPITOLO III. Utenti che hanno scaricato contenuti digitali da internet nell'ultimo anno a pagamento. (downloader pay) CAPITOLO III Utenti che hanno scaricato contenuti digitali da internet nell'ultimo anno a pagamento (downloader pay) I COMPORTAMENTI DI CONSUMO DI CONTENUTI DIGITALI IN ITALIA IL CASO DEL FILE SHARING

Dettagli

CAPITOLO I. Informazioni complessive sul campione

CAPITOLO I. Informazioni complessive sul campione CAPITOLO I Informazioni complessive sul campione I COMPORTAMENTI DI CONSUMO DI CONTENUTI DIGITALI IN ITALIA IL CASO DEL FILE SHARING Informazioni complessive sul campione 1. Descrizione In questa sezione

Dettagli

AW Trends. Sintesi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia VI Edizione

AW Trends. Sintesi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia VI Edizione AW Trends Sintesi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia VI Edizione Analisi dei risultati Dati cumulati cicli 1, 2, 3 e 4 del 2009 dal 09/02/09 al 01/12/09 10 Febbraio

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Indagine sul Commercio Elettronico

Indagine sul Commercio Elettronico Definizione dei target e delle abitudini di acquisto degli individui acquirenti http://research.onetone.it/ FEBBRAIO 2003 OBIETTIVI DEL LAVORO L obiettivo della seguente indagine è stato di delineare le

Dettagli

Sintesi e analisi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia. Dicembre 2014 (Dati cumulati cicli 1, 2, 3, 4 del 2014)

Sintesi e analisi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia. Dicembre 2014 (Dati cumulati cicli 1, 2, 3, 4 del 2014) Sintesi e analisi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia Dicembre 2014 (Dati cumulati cicli 1, 2, 3, 4 del 2014) INDICE Premessa Sintesi e analisi dei risultati: famiglie

Dettagli

Sintesi e analisi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia

Sintesi e analisi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia Sintesi e analisi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia Giugno 2015 (Dati cumulati cicli 3, 4 del 2014 e cicli 1, 2 del 2015) INDICE Premessa Sintesi e analisi dei

Dettagli

sistemapiemonte Le ICT nella costruzione della Società dell'informazione Rapporto Imprese 2007 sistemapiemonte.it

sistemapiemonte Le ICT nella costruzione della Società dell'informazione Rapporto Imprese 2007 sistemapiemonte.it sistemapiemonte Le ICT nella costruzione della Società dell'informazione Rapporto Imprese 2007 sistemapiemonte.it INDICE CAPITOLO 1. INTRODUZIONE 2 CAPITOLO 2. LE IMPRESE NELLA SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE

Dettagli

Sintesi e analisi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia. Dicembre 2013 (Dati cumulati anno 2013)

Sintesi e analisi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia. Dicembre 2013 (Dati cumulati anno 2013) Sintesi e analisi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia Dicembre 2013 (Dati cumulati anno 2013) INDICE Premessa Sintesi e analisi dei risultati: famiglie e individui

Dettagli

INTERNET E LA FRUIZIONE DELLE OPERE DELL INGEGNO

INTERNET E LA FRUIZIONE DELLE OPERE DELL INGEGNO INTERNET E LA FRUIZIONE DELLE OPERE DELL INGEGNO 27 Gennaio 2014 Quorum www.quorumsas.it Il campione La definizione del campione Nelle prossime pagine si analizza il discostamento del campione analizzato

Dettagli

Ufficio di Statistica n 4 ottobre/dicembre 2005

Ufficio di Statistica n 4 ottobre/dicembre 2005 I ROMANI E LE NUOVE TECNOLOGIE Un analisi sul territorio del Municipio 11 Premessa La tecnologia continua a diffondersi sia tra le istituzioni pubbliche che tra le famiglie italiane ed, infatti, se nelle

Dettagli

Cittadini e nuove tecnologie

Cittadini e nuove tecnologie 27 febbraio 2009 Cittadini e nuove tecnologie Anno 2008 Le indagini Multiscopo condotte dall Istat rilevano i comportamenti e gli aspetti più importanti della vita quotidiana delle famiglie. Le informazioni

Dettagli

Risultati dell indagine conoscitiva sul Network di Linea Amica

Risultati dell indagine conoscitiva sul Network di Linea Amica Risultati dell indagine conoscitiva sul Network di Linea Amica (a cura dell Area Comunicazione e Servizi al cittadino, con il supporto dell Ufficio Monitoraggio e Ricerca di FormezPA) INDICE 1. Introduzione

Dettagli

Introduzione. Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica 3

Introduzione. Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica 3 REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Presidenza della Regione Piazza Unità d'italia 1 34100 Trieste telefono: 040 3772228 e-mail: pianificazionestrategica@regione.fvg.it Dirigente: Gianluca Dominutti

Dettagli

Our Mobile Planet: Italia

Our Mobile Planet: Italia Our Mobile Planet: Italia Identikit dell utente smartphone Maggio 2012 Informazioni riservate e proprietarie di proprietà di Google Riepilogo Gli smartphone sono diventati indispensabili nella nostra vita

Dettagli

Our Mobile Planet: Italia

Our Mobile Planet: Italia Our Mobile Planet: Italia Identikit dell utente smartphone Maggio 2013 1 Riepilogo Gli smartphone sono diventati indispensabili nella nostra vita quotidiana. La penetrazione degli smartphone è aumentata

Dettagli

COMUNICATO STAMPA L INDAGINE TECNOBORSA 2014 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE

COMUNICATO STAMPA L INDAGINE TECNOBORSA 2014 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE COMUNICATO STAMPA L INDAGINE TECNOBORSA 2014 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE TRANSAZIONI EFFETTUATE E PREVISTE - MUTUI a cura del Centro Studi sull Economia Immobiliare - CSEI Tecnoborsa

Dettagli

Osservatorio SosTariffe.it: Analisi delle tariffe offerte dal mercato della Telefonia Mobile per l utilizzo di internet da Tablet

Osservatorio SosTariffe.it: Analisi delle tariffe offerte dal mercato della Telefonia Mobile per l utilizzo di internet da Tablet 1 Osservatorio SosTariffe.it: Analisi delle tariffe offerte dal mercato della Telefonia Mobile per l utilizzo di internet da Tablet 1. Introduzione: L indagine condotta da SosTariffe.it sul mondo delle

Dettagli

L OSSERVATORIO DELLA SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE

L OSSERVATORIO DELLA SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE L OSSERVATORIO DELLA SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE Federcomin/MIT Osservatorio permanente della Società dell Informazione Sintesi a cura del Centro Studi Giugno 2005 Sommario 1. Il settore ICT in Italia...

Dettagli

Il Piemonte di fronte alle sfide dell'agenda Digitale

Il Piemonte di fronte alle sfide dell'agenda Digitale Il Piemonte di fronte alle sfide dell'agenda Digitale Diffusione e appropriazione delle ICT da parte degli attori del sistema regionale Linux Day 2012 Free Software, Free Business Torino, 26 ottobre 2012

Dettagli

sistemapiemonte Le ICT nella costruzione della Società dell'informazione Rapporto PA 2010 sistemapiemonte.it

sistemapiemonte Le ICT nella costruzione della Società dell'informazione Rapporto PA 2010 sistemapiemonte.it sistemapiemonte Le ICT nella costruzione della Società dell'informazione Rapporto PA 2010 sistemapiemonte.it TUMETODOLOGIAUT TULE TUANALISI INDICE TUCapitolo 1 UT TUINTRODUZIONEUT...2 TUCapitolo 2 UT...3

Dettagli

La società dell informazione e della conoscenza in Toscana Rapporto 2014 SINTESI

La società dell informazione e della conoscenza in Toscana Rapporto 2014 SINTESI Settore Sistema Informativo di Supporto alle Decisioni. Ufficio Regionale di Statistica La società dell informazione e della conoscenza in Toscana Rapporto 2014 SINTESI La società dell informazione e della

Dettagli

Indagine conoscitiva sugli stili di vita dei giovani di terza media a cura di Simone Feder

Indagine conoscitiva sugli stili di vita dei giovani di terza media a cura di Simone Feder Indagine conoscitiva sugli stili di vita dei giovani di terza media a cura di Simone Feder 1. Dati anagrafici Gli studenti che hanno compilato il questionario sono in totale 121 I maschi sono il 43% e

Dettagli

Nuovo identikit dello spettatore Fruizione cinematografica in sala e downloading da Internet

Nuovo identikit dello spettatore Fruizione cinematografica in sala e downloading da Internet Indagine realizzata con il contributo della Direzione Generale Cinema Ministero per i Beni e le Attività Culturali Presentazione dei risultati Roma, 6 febbraio 2007 Premessa L ANICA ha chiesto all'istituto

Dettagli

CENSIS CITTADINI DIGITALI

CENSIS CITTADINI DIGITALI CENSIS CITTADINI DIGITALI Secondo rapporto su Italiani e Internet Roma, 8 maggio 2003 INDICE 1 1. UFFICI VIRTUALI E UFFICI REALI: MIGLIORA IL GIUDIZIO DEGLI ITALIANI NEI CONFRONTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Dettagli

L INDAGINE TECNOBORSA 2010: LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE MUTUI

L INDAGINE TECNOBORSA 2010: LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE MUTUI L INDAGINE TECNOBORSA 2010: LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE MUTUI a cura di Alice Ciani e Lucilla Scelba Tecnoborsa 1. Introduzione Come ogni anno Tecnoborsa torna a sondare il mercato dei

Dettagli

Un analisi su teenager e multimedialità, partendo dai dati della ricerca DOXA Junior 2007

Un analisi su teenager e multimedialità, partendo dai dati della ricerca DOXA Junior 2007 Un analisi su teenager e multimedialità, partendo dai dati della ricerca DOXA Junior 2007 KIDS & CO Il più completo sistema di ricerche dedicato al mondo 0-18 anni Doxa Junior, Baby&Teens I principali

Dettagli

Principali risultati della ricerca

Principali risultati della ricerca Principali risultati della ricerca INTRODUZIONE Principali risultati della ricerca 1. Descrizione Lo scopo della ricerca è stato quello di valutare i comportamenti di consumo degli utenti internet italiani

Dettagli

Anno 2013 CITTADINI E NUOVE TECNOLOGIE

Anno 2013 CITTADINI E NUOVE TECNOLOGIE 19 dicembre 2013 Anno 2013 CITTADINI E NUOVE TECNOLOGIE Nel 2013 aumenta rispetto all anno precedente la quota di famiglie che dispone di un accesso ad Internet da casa e di un personal computer (rispettivamente

Dettagli

Collaborazione: gli entusiasti ed i ritardatari

Collaborazione: gli entusiasti ed i ritardatari Collaborazione: gli entusiasti ed i ritardatari Obiettivi di apprendimento Sono sempre di più le aziende interessate ad approfondire la conoscenza degli strumenti di collaborazione per migliorare la propria

Dettagli

#ridieassapori è in linea con i nuovi bisogni e tendenze delle persone mosse dalla necessità di avere le informazioni sempre a portata di mano.

#ridieassapori è in linea con i nuovi bisogni e tendenze delle persone mosse dalla necessità di avere le informazioni sempre a portata di mano. In futuro non andremo più in ricerca di notizie, saranno le notizie a trovare noi, oppure saremo noi stesse a crearle. E quel futuro è già iniziato (Socialnomics) #ridieassapori racchiude l obiettivo principale

Dettagli

Il comportamento degli utenti di comunicazione mobile in Italia: risultati di un indagine empirica sulla segmentazione multidimensionale della domanda

Il comportamento degli utenti di comunicazione mobile in Italia: risultati di un indagine empirica sulla segmentazione multidimensionale della domanda Il comportamento degli utenti di comunicazione mobile in Italia: risultati di un indagine empirica sulla segmentazione multidimensionale della domanda Clelia Mazzoni, Laura Castaldi, Felice Addeo Obiettivi

Dettagli

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa Sommario Indice 1 Internet 1 1.1 Reti di computer........................... 1 1.2 Mezzo di comunicazione di massa - Mass media.......... 2 1.3 Servizi presenti su Internet - Word Wide Web........... 3

Dettagli

Pirateria: scenario 2011

Pirateria: scenario 2011 Pirateria: scenario 2011 Presentazione della ricerca Ipsos sulla pirateria audiovisiva Casa del Cinema - Roma 19 gennaio 2011 1. Obiettivi e Metodologia 2. Descrizione generale del fenomeno: incidenza

Dettagli

La politica sul web: linguaggi, strumenti e nuove frontiere del dibattito politico in Rete

La politica sul web: linguaggi, strumenti e nuove frontiere del dibattito politico in Rete Terzo Osservatorio Internet sul fenomeno dell Instant Messaging in Italia La politica sul web: linguaggi, strumenti e nuove frontiere del dibattito politico in Rete Focus I giovani e la politica: un indagine

Dettagli

Milano 23 giugno 2008

Milano 23 giugno 2008 Milano 23 giugno 2008 Cultura e Tecnologia in Italia: lo stato dell arte La dieta culturale degli italiani I contenuti preferiti Essenziale Importante Profilo per sesso/età Informazione Dati in percentuale

Dettagli

NELL ULTIMO ANNO RIDOTTE LE SPESE PER ABBIGLIAMENTO, SVAGHI E ALIMENTARI

NELL ULTIMO ANNO RIDOTTE LE SPESE PER ABBIGLIAMENTO, SVAGHI E ALIMENTARI COMUNICATO STAMPA LA FAMIGLIA COME SPECCHIO DELLA REALTA PRIMI RISULTATI DELL INDAGINE RISORSA FAMIGLIA. INDAGINE SULLE FAMIGLIE PISTOIESI: CASA, LAVORO, BILANCIO DELL OSSERVATORIO SOCIALE PROVINCIALE

Dettagli

PRIVACY & PERMISSION MARKETING REPORT 2011 - ITALIA

PRIVACY & PERMISSION MARKETING REPORT 2011 - ITALIA PRIVACY & PERMISSION MARKETING REPORT 2011 - ITALIA Ricerca realizzata in collaborazione con Human HigWay Settembre 2011 LA METODOLOGIA DELLA RICERCA Diennea MagNews ha commissionato a Human Highway nel

Dettagli

ELABORAZIONE QUESTIONARIO STUDENTI

ELABORAZIONE QUESTIONARIO STUDENTI ANALISI DI FABBISOGNI DI INNOVAZIONE E FORMAZIONE 1. Le Figure Professionali IFTS Il Tecnico superiore per l organizzazione ed il marketing del turismo integrato gestisce i rapporti con soggetti pubblici

Dettagli

Sondaggio realizzato da Ispos Public Affair IL RISPARMIO E LE GIOVANI ENERAZIONI

Sondaggio realizzato da Ispos Public Affair IL RISPARMIO E LE GIOVANI ENERAZIONI Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO Public Affairs S.r.l. Sondaggio realizzato da Ispos Public Affair IL RISPARMIO E LE GIOVANI ENERAZIONI NOTA INFORMATIVA da allegare al sondaggio (in ottemperanza al regolamento

Dettagli

Comunicazione e media

Comunicazione e media Comunicazione e media (pp.437 490 del volume) La numerazione di tabelle, tavole e figure riproduce quella del testo integrale Palinsesti fai da te nell era della personalizzazione dei media Nel 2011 l

Dettagli

Rapporto di ricerca. I comportamenti di consumo di contenuti digitali in Italia Il caso del file sharing

Rapporto di ricerca. I comportamenti di consumo di contenuti digitali in Italia Il caso del file sharing Rapporto di ricerca I comportamenti di consumo di contenuti digitali in Italia Il caso del file sharing Indice dei contenuti 5 Introduzione Principali risultati della ricerca 13 Capitolo I Informazioni

Dettagli

AW Trends. Sintesi e analisi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia VIII Edizione

AW Trends. Sintesi e analisi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia VIII Edizione AW Trends Sintesi e analisi dei risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia VIII Edizione Dati cumulati cicli 3 e 4 del 2009 + ciclo 1 e 2 del 2010 dal 14/09/09 al 31/05/10 1

Dettagli

sistema Osservatorio I Comuni nella Società dell'informazione ICT - Piemonte Rapporto 2011 Osservatorio ICT - PIEMONTE sistema

sistema Osservatorio I Comuni nella Società dell'informazione ICT - Piemonte Rapporto 2011 Osservatorio ICT - PIEMONTE sistema sistema Osservatorio I Comuni nella Società dell'informazione ICT - Piemonte Rapporto 2011 Osservatorio ICT - PIEMONTE sistema I COMUNI NELLA SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE Rapporto 2011 1 Introduzione... 1

Dettagli

DB 1303 Settore Ricerca, Innovazione e Competitività

DB 1303 Settore Ricerca, Innovazione e Competitività Niente e-learning senza banda larga! WI-PIE è il programma della Regione Piemonte avviato nel 2004 con l obiettivo di realizzare un infrastruttura a banda larga capillarmente diffusa, per connettere ad

Dettagli

IL CONSUMATORE E IL CREDITO Indagine sul rapporto tra i consumatori e i prodotti di credito al consumo anno 2012

IL CONSUMATORE E IL CREDITO Indagine sul rapporto tra i consumatori e i prodotti di credito al consumo anno 2012 IL CONSUMATORE E IL CREDITO Indagine sul rapporto tra i consumatori e i prodotti di al consumo anno 2012 Il al consumo in Italia Il settore del ai consumatori è regolato dal Testo Unico Bancario, così

Dettagli

QUESTIONARIO FAMILIARE

QUESTIONARIO FAMILIARE - 39 - QUESTIONARIO FAMILIARE 9. ELETTRODOMESTICI, MEZZI DI COMUNICAZIONE E TRASPORTO 9.1 La famiglia possiede: (una risposta per ogni riga ) N. Videoregistratore... 5 6 Videocamera..... 7 Lettore DVD.....

Dettagli

Dalla connessione ai social network. Federico Cappellini

Dalla connessione ai social network. Federico Cappellini Dalla connessione ai social network Federico Cappellini Internet Internet è una rete mondiale di computer ad accesso pubblico Conta circa 2 miliardi e 300 milioni di utenti nel mondo Permette lo scambio

Dettagli

Liceo artistico Nervi-Severini via Tombesi dall Ova, 14 48121 Ravenna tel. 0544/38310 www.liceoartistico.ra.it lasnervi@libero.it

Liceo artistico Nervi-Severini via Tombesi dall Ova, 14 48121 Ravenna tel. 0544/38310 www.liceoartistico.ra.it lasnervi@libero.it Liceo artistico Nervi-Severini Sede legale: via Tombesi dall Ova, 14 48121 Ravenna tel. 0544/38310 fax 0544/31152 Web: www.liceoartistico.ra.it e-mail: lasnervi@libero.it Questionario studenti classe III

Dettagli

Gli italiani e il solare V RAPPORTO

Gli italiani e il solare V RAPPORTO Gli italiani e il solare V RAPPORTO Focus su Città e bioedilizia Settembre 2011 1 Metodologia Universo di riferimento Popolazione italiana Numerosità campionaria 1.000 cittadini, disaggregati per sesso,

Dettagli

FAMIGLIE E RISPARMIO

FAMIGLIE E RISPARMIO COMUNICATO STAMPA Sondaggio realizzato per ACRI da TNS Abacus in occasione della 79ª Giornata Mondiale del Risparmio FAMIGLIE E RISPARMIO Roma, 30 ottobre 2003. La quasi totalità degli italiani riconosce

Dettagli

Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania

Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania È stata attivata una ricerca per misurare la conoscenza e la percezione dell efficacia del Programma attraverso

Dettagli

Indagine multiscopo sulle famiglie Modulo sull uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione

Indagine multiscopo sulle famiglie Modulo sull uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione ISTAT Indagine multiscopo sulle famiglie Modulo sull uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione 2009 Codice SN116 ADPSS-SOCIODATA Archivio Dati e Programmi per le Scienze Sociali www.sociologiadip.unimib.it/sociodata

Dettagli

LA CRISI ECONOMICA E L AUMENTO DEL COSTO DELLA BENZINA L HANNO PORTATA A PENSARE DI

LA CRISI ECONOMICA E L AUMENTO DEL COSTO DELLA BENZINA L HANNO PORTATA A PENSARE DI M In questa fermata Audimob, l analisi dei dati riguarda un approfondimento su scelte e possibili cambiamenti per la domanda di mobilità dei cittadini in questa fase di congiuntura economica non favorevole

Dettagli

INNOVAZIONE TECNOLOGICA E DIVARIO DIGITALE NELLE VALLI DI LANZO. RACCONTA PROBLEMATICHE E SFIDE

INNOVAZIONE TECNOLOGICA E DIVARIO DIGITALE NELLE VALLI DI LANZO. RACCONTA PROBLEMATICHE E SFIDE INNOVAZIONE TECNOLOGICA E DIVARIO DIGITALE NELLE VALLI DI LANZO. RACCONTA PROBLEMATICHE E SFIDE Tv digitale terrestre, internet a banda larga, ricezione dei telefoni cellulari, ma anche possibilità di

Dettagli

Presentazione Nunziata Francesco 3^ A MERCURIO

Presentazione Nunziata Francesco 3^ A MERCURIO Presentazione Nunziata Francesco 3^ A MERCURIO INTRODUZIONE Con l invenzione della stampa e il suo progressivo miglioramento la cultura e il sapere hanno potuto circolare più facilmente. Ma la storia,

Dettagli

ECDL Online Collaboration: il Web 2.0 consapevole

ECDL Online Collaboration: il Web 2.0 consapevole ECDL Online Collaboration: il Web 2.0 consapevole Marina Cabrini Membro del gruppo di lavoro ECDL presso la ECDL Foundation Dublin mcabrini@sicef.ch l mondo dell informatica è in perenne movimento ed evoluzione,

Dettagli

XXXVI Osservatorio sul Capitale Sociale degli Italiani FOCUS: ECCO I CIVES.NET, LA COMMUNITY POLITICA

XXXVI Osservatorio sul Capitale Sociale degli Italiani FOCUS: ECCO I CIVES.NET, LA COMMUNITY POLITICA XXXVI Osservatorio sul Capitale Sociale degli Italiani FOCUS: ECCO I CIVES.NET, LA COMMUNITY POLITICA gennaio 2013 NOTA INFORMATIVA L Osservatorio sul Capitale Sociale è realizzato da Demos & Pi in collaborazione

Dettagli

Progetto Cittadini della rete,

Progetto Cittadini della rete, Progetto Cittadini della rete, IIS G. Galilei di Crema Scuole Medie Galmozzi di Crema Scuole Medie di Sergnano. Coinvolti: 471 ragazze /i Età: tra i 12 ed i 16 anni, Silvio Bettinelli, 14 novembre 2012

Dettagli

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Web e Social Network: non solo comunicazione ma condivisione A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Dal Web 1.0 al Web 2.0 WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB 2.0 SIAMO

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso RETELIT

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso RETELIT Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso RETELIT Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.9 Innovare la comunicazione aziendale

Dettagli

ATM: strategie ed innovazioni

ATM: strategie ed innovazioni ATM: strategie ed innovazioni Business e tecnologie Gli investimenti delle banche in tecnologia e nello sviluppo del canale Atm devono andare in direzione non solo dell efficienza e del cost saving, ma

Dettagli

SERVIZI WEB 2.0 E TUTELA DEI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA

SERVIZI WEB 2.0 E TUTELA DEI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA SERVIZI WEB 2.0 E TUTELA DEI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA IL PERCORSO LABORATORIALE L indagine Servizi web 2.0 1 e tutela dei diritti dell infanzia e dell adolescenza è stata realizzata dai

Dettagli

sistemapiemonte Le ICT nella costruzione della Società dell'informazione Rapporto Imprese 2008 sistemapiemonte.it

sistemapiemonte Le ICT nella costruzione della Società dell'informazione Rapporto Imprese 2008 sistemapiemonte.it sistemapiemonte Le ICT nella costruzione della Società dell'informazione Rapporto Imprese 2008 sistemapiemonte.it INDICE Capitolo 1. Introduzione...3 Capitolo 2. Il ruolo delle imprese nella costruzione

Dettagli

Presentazione del Rapporto e-family 2007 INDICE 2. LA FILIERA INFORMATICA SI CONSOLIDA 3. MIGRAZIONI TELEFONICHE E BUNDLING DI SERVIZI

Presentazione del Rapporto e-family 2007 INDICE 2. LA FILIERA INFORMATICA SI CONSOLIDA 3. MIGRAZIONI TELEFONICHE E BUNDLING DI SERVIZI Presentazione del Rapporto e-family Roma, 13 marzo 27 Presentazione del Rapporto e-family Roma, 13 marzo 27 Intervento di Giancarlo Presentazione Lizzeri amministratore del Rapporto e-family delegato 27

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: Giuseppe Roma Direttore Generale del CENSIS Camera dei Deputati Sala delle Colonne Roma 11 ottobre 2013 L evoluzione del consumo dei media Andamento dell utenza complessiva, 2007-2013

Dettagli

I pet owner in Italia Approccio alla salute e al benessere animale

I pet owner in Italia Approccio alla salute e al benessere animale I pet owner in Italia Approccio alla salute e al benessere animale ! " " #$%&''& (% % )*+ %&,-...''/ Nota Metodologica %0"1'.0"1 2 &34,3 $!"# " $!% &' ( )* + ),-+ +.. +! ++ +./0112" "*0".. -*3*4/ 4141"051012"-*3*4/6.0(

Dettagli

Si informano sulle tariffe, aderiscono alle promozioni (in assenza delle quali la spesa mensile sarebbe molto più che raddoppiata), utilizzano quasi

Si informano sulle tariffe, aderiscono alle promozioni (in assenza delle quali la spesa mensile sarebbe molto più che raddoppiata), utilizzano quasi Ragazzi e telefonino Siamo negli anni novanta, una pubblicità mostra una ragazza che romanticamente chiede al suo fidanzato all altro capo del telefono «Mi ami?...ma quanto mi ami? E mi pensi?...ma quanto

Dettagli

Dati sulle donazioni. Report n.5. Marzo 2014

Dati sulle donazioni. Report n.5. Marzo 2014 Dati sulle donazioni Report n.5 Marzo 2014 Metodologia Committente: Ixè + Osservatorio Socialis Soggetto realizzatore: Ixè srl Metodologia: indagine quantitativa campionaria Metodo di raccolta dati: telefono

Dettagli

Norton Online Living Report

Norton Online Living Report Norton Online Living Report 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 2 2. Norton Online Living Report Tendenze principali 2.1 Comunicare 2.2 Socializzare 2.3 Vivere 2.4 Conoscere 2.5 Comprare 2.6 Navigare

Dettagli

A tutte le domande che non prevedono alternative per ogni riga (sì, no; molto, abbastanza ecc.) va data un unica risposta

A tutte le domande che non prevedono alternative per ogni riga (sì, no; molto, abbastanza ecc.) va data un unica risposta Progetto: Ragazzi digitali. Per un uso consapevole dei nuovi media. Agli studenti vi invitiamo a rispondere al seguente questionario, anonimo, al fine di comprendere il rapporto che i giovani hanno con

Dettagli

Dicembre 2014 Ufficio Studi Confartigianato Imprese Piemonte

Dicembre 2014 Ufficio Studi Confartigianato Imprese Piemonte Dicembre 2014 Ufficio Studi Confartigianato Imprese Piemonte Via Andrea Doria, 15-10123 Torino - Tel. 011/8127500 011/8127416 Fax 011/8125775 www.confartigianato.piemonte.it e-mail: info@confartigianato.piemonte.it

Dettagli

Concrete alternative all auto? Incoraggiare mezzi pubblici e bici!!

Concrete alternative all auto? Incoraggiare mezzi pubblici e bici!! Concrete alternative all auto? Incoraggiare mezzi pubblici e bici!! Una fermata Audimob, di approfondimento su incentivi e investimenti pubblici per politiche di sostegno finalizzate a trovare soluzioni

Dettagli

Riepilogo Vedi le risposte complete

Riepilogo Vedi le risposte complete 1 di 11 risposte Riepilogo Vedi le risposte complete 1. Quanti anni hai? 12 anni 77 16% 13 anni 75 16% 14 anni 134 28% 15 anni 150 32% 16 anni 27 6% Other 8 2% 2. Quale scuola stai frequentando? Medie

Dettagli

Executive summary. Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia. Febbraio 2013

Executive summary. Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia. Febbraio 2013 Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia Executive summary Febbraio 2013 1 Finalità dell Osservatorio 3 Contenuto e metodologia dell indagine 3 Composizione del campione

Dettagli

1. PREMESSA. Politecnico Innovazione 1

1. PREMESSA. Politecnico Innovazione 1 E-BUSINESS IN CIFRE 1. PREMESSA Valutare il grado di penetrazione dell e-business nelle Pmi significa analizzare qual è il ruolo che le tecnologie sono chiamate a svolgere all interno delle aziende: nelle

Dettagli

L andamento di acquisti, vendite, locazioni e mutui effettuati e previsti dalle famiglie italiane dal 2004 a oggi

L andamento di acquisti, vendite, locazioni e mutui effettuati e previsti dalle famiglie italiane dal 2004 a oggi L TECNOBORSA 2014: LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE TRANSAZIONI E MUTUI a cura di Alice Ciani Centro Studi sull Economia Immobiliare di Tecnoborsa - CSEI L andamento di acquisti, vendite,

Dettagli

Le tecnologie dell informazione e della comunicazione: disponibilità nelle famiglie e utilizzo degli individui

Le tecnologie dell informazione e della comunicazione: disponibilità nelle famiglie e utilizzo degli individui 16 gennaio 2008 Le tecnologie dell informazione e della comunicazione: disponibilità nelle famiglie e utilizzo degli individui Anno 2007 Le indagini Multiscopo condotte dall Istat rilevano i comportamenti

Dettagli

Relazione Finale. Report_006_12_F_3. Seminari formativi per le scuole Uso Consapevole delle tecnologie nel Comune di Solesino

Relazione Finale. Report_006_12_F_3. Seminari formativi per le scuole Uso Consapevole delle tecnologie nel Comune di Solesino Cod. doc.: RT-03 Rev: 0.1 Data: 05.05.14 Relazione Finale Report_006_12_F_3 Seminari formativi per le scuole Uso Consapevole delle tecnologie nel Comune di Solesino CLIENTE: Comune di Solesino COMMESSA:

Dettagli

Vincenzo Perrone Massimo Magni

Vincenzo Perrone Massimo Magni La rete nel palmo di una mano: la comunicazione mobile tra produttività e socialità Vincenzo Perrone Massimo Magni Università Bocconi Novembre 2008 metodologia e campione Il team di ricerca è composto

Dettagli

Linee guida in materia di formazione per la esociety

Linee guida in materia di formazione per la esociety Allegato parte integrante Linee guida formazione esociety ALLEGATO ALLA DELIBERA N. DEL 14 LUGLIO 2006 Linee guida in materia di formazione per la esociety La Società dell informazione deve garantire,

Dettagli

Il Broker Il blog per l Intermediario Assicurativo RISULTATI DELLA RICERCA: Sei un intermediario 2.0?

Il Broker Il blog per l Intermediario Assicurativo RISULTATI DELLA RICERCA: Sei un intermediario 2.0? Il Broker Il blog per l Intermediario Assicurativo RISULTATI DELLA RICERCA: Sei un intermediario 2.0? A) CONSIDERAZIONI PRELIMINARI: LA RICERCA E IL TARGET 1. Il campione analizzato La ricerca, svolta

Dettagli

Indagine multiscopo sulle famiglie Modulo sull uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione

Indagine multiscopo sulle famiglie Modulo sull uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione ISTAT Indagine multiscopo sulle famiglie Modulo sull uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione 2011 Codice SN114 ADPSS-SOCIODATA Archivio Dati e Programmi per le Scienze Sociali www.sociologiadip.unimib.it/sociodata

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Indagine sui consumi e lo stile di vita delle famiglie sammarinesi. (anno di riferimento 2014)

COMUNICATO STAMPA. Indagine sui consumi e lo stile di vita delle famiglie sammarinesi. (anno di riferimento 2014) San Marino, 2 Settembre 2015 COMUNICATO STAMPA Indagine sui consumi e lo stile di vita delle famiglie sammarinesi (anno di riferimento 2014) L Ufficio Statistica comunica la sintesi dell indagine sui consumi

Dettagli

M-Payment, il futuro nei sistemi di pagamento

M-Payment, il futuro nei sistemi di pagamento ITALIA, il futuro nei sistemi di pagamento All alba di una nuova tecnologia nei sistemi di pagamento, indagine sulla propensione all utilizzo del telefonino come strumento d acquisto. 90 Nuove frontiere

Dettagli

PRESENTAZIONE 6 OTTOBRE TEMI FOCALI

PRESENTAZIONE 6 OTTOBRE TEMI FOCALI PRESENTAZIONE 6 OTTOBRE TEMI FOCALI LA TECNOLOGIA POTENZIA L ASSISTENTE MULTITASKING La maggior parte delle assistenti (77%) passa più di 6 ore davanti al pc per lavoro, e almeno 2 3 ore sono dedicate

Dettagli

La lingua italiana, i dialetti e le lingue straniere

La lingua italiana, i dialetti e le lingue straniere 20 aprile 2007 La italiana, i dialetti e le lingue straniere Anno 2006 Le indagini Multiscopo condotte dall Istat rilevano i comportamenti e gli aspetti più importanti della vita quotidiana delle famiglie.

Dettagli

L EVOLUZIONE DIGITALE DELLA SPECIE

L EVOLUZIONE DIGITALE DELLA SPECIE Undicesimo Rapporto Censis/Ucsi sulla comunicazione L EVOLUZIONE DIGITALE DELLA SPECIE Sintesi per la stampa La numerazione delle tabelle riproduce quella del testo integrale Roma, 11 ottobre 2013 Il Rapporto

Dettagli

I neodiplomati 2015 si presentano nella banca dati AlmaDiploma

I neodiplomati 2015 si presentano nella banca dati AlmaDiploma I neodiplomati 2015 si presentano nella banca dati AlmaDiploma Appena concluso l Esame di Stato 2015, i loro curricula sono già nella banca dati AlmaDiploma, lo strumento on line di valorizzazione dei

Dettagli

RAPPORTO e-family 2007 Tecnologie digitali e servizi innovativi nelle famiglie Executive Summary

RAPPORTO e-family 2007 Tecnologie digitali e servizi innovativi nelle famiglie Executive Summary RAPPORTO e-family 27 Tecnologie digitali e servizi innovativi nelle famiglie Executive Summary Nella crescita del mercato italiano dell Information and Communication Technology, in ripresa nel 26 (+2%

Dettagli

Test di conoscenza della lingua italiana

Test di conoscenza della lingua italiana Prefettura di Torino Ufficio Territoriale di Governo Test di conoscenza della lingua italiana a cura di Donatella Giunti 51 La legge n. 94/2009 ha previsto che, per ottenere il rilascio del permesso di

Dettagli

Le biblioteche degli enti territoriali. (anno 2012)

Le biblioteche degli enti territoriali. (anno 2012) Le biblioteche degli enti territoriali (anno 2012) Roma, 11 luglio 2013 L indagine Promossa dal Centro per il Libro e la Lettura e dall Associazione Italiana Biblioteche, in collaborazione con ANCI e ISTAT,

Dettagli

I giovani e il rapporto con le assicurazioni

I giovani e il rapporto con le assicurazioni I giovani e il rapporto con le assicurazioni Francesco Saita Patrizia Contaldo CAREFIN, Università Bocconi Roma, 21 ottobre 2014 Introduzione (1) I giovani hanno un mix di caratteristiche che possono rendere

Dettagli

La preghiamo di consultare le definizioni di alcuni termini che troverà nel questionario.

La preghiamo di consultare le definizioni di alcuni termini che troverà nel questionario. UNIVERSITY COLLEGE LONDON Institute for Risk and Disaster Reduction Progetto: Investigazione delle comunicazioni tra autorità e cittadini in fase di ricostruzione dopo un disastro. Investigator: Serena

Dettagli

L uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle imprese Anni 2003-2004

L uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle imprese Anni 2003-2004 9 giugno 2005 L uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle imprese Anni 2003-2004 Ufficio della comunicazione Tel. + 39 06.4673.2243-2244 Centro di informazione statistica Tel.

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

NAVIGARE IN SICUREZZA. Come guidare i bambini e i ragazzi ad un uso sicuro e consapevole dei nuovi mezzi di comunicazione

NAVIGARE IN SICUREZZA. Come guidare i bambini e i ragazzi ad un uso sicuro e consapevole dei nuovi mezzi di comunicazione NAVIGARE IN SICUREZZA Come guidare i bambini e i ragazzi ad un uso sicuro e consapevole dei nuovi mezzi di comunicazione Una grande rete di reti chiamata Internet Non esitono limiti anagrafici:bambini,

Dettagli