Allegato 1 CIG FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO"

Transcript

1 PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO

2 SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura Composizione della Fornitura Piattaforma per Service Mashup and Delivery (Componente C1) Requisiti architetturali e dimensionali Requisiti funzionali Integrazione con il Sistema per l Orchestrazione di Servizi Compositi e Gestione Documentale (Componente C2) Manualistica per l Utilizzo della Piattaforma (Componente C3) Documento di Analisi dello Stato dell Arte delle Tecnologie per Service Mashup and Delivery (Componente C4) Caso di Studio e Demo (Componente C5) Installazione, configurazione e collaudo (Componente C6) Installazione e configurazione Procedura di Collaudo... 7

3 1 Oggetto della Fornitura Il CIPI, Centro Interuniversitario per l Ingegneria delle Piattaforme Informatiche, Università di Genova, intende procedere all acquisizione di una Piattaforma per Service Mashup and Delivery (da ora innanzi Piattaforma ) L acquisizione di detta Piattaforma avverrà a mezzo di gara. Il presente documento ha valore di Capitolato Tecnico di affidamento, e descrive i requisiti funzionali e architetturali a cui le offerte dovranno essere adeguate, nonché i requisiti minimi di accettabilità per tutti i servizi accessori oggetto della procedura di affidamento. 2 Composizione della Fornitura La fornitura oggetto della presente procedura è articolata nelle seguenti componenti: C1. Piattaforma per Service Mashup and Delivery, completa di codici sorgenti C2. Integrazione con il Sistema per l Orchestrazione di Servizi Compositi e Gestione Documentale, già operativa presso l Ente Appaltante. C3. Documentazione a Corredo: Manualistica per l Utilizzo della Piattaforma C4. Documentazione a Corredo: Documento di Analisi dello Stato dell Arte delle Tecnologie per Service Mashup and Delivery C5. Caso di Studio e Demo: applicazione della Piattaforma, integrata con il sistema esistente, ad uno Use Case individuato nell ambito dei Servizi ICT per la Sicurezza del Trasporto Marittimo. C6. Installazione, Configurazione e Collaudo Ogni offerta presentata dovrà obbligatoriamente comprendere le componenti descritte e rispondere ai requisiti di ogni componente nel seguito dettagliati, preferibilmente con rimandi al presente capitolato. 2.1 Piattaforma per Service Mashup and Delivery (Componente C1) Il principale componente della fornitura è costituito dal sistema software denominato Piattaforma per Service Mashup and Delivery. Tale sistema software dovrà essere fornito completo di codici sorgenti, dei quali l organizzazione appaltante deterrà la completa proprietà e diritto di utilizzo o modifica, compreso l eventuale sfruttamento nelle attività di studio e ricerca attualmente in essere presso il CIPI, Centro Interuniversitario per l Ingegneria della Piattaforme Informatiche, in particolare nel contesto di progetti inerenti i Servizi ICT per la Sicurezza del Diporto Nautico Requisiti architetturali e dimensionali Pena l esclusione dalla procedura, l offerente dovrà dimostrare in modo inequivocabile, anche tramite descrizioni tecniche, che la piattaforma oggetto dell offerta soddisfa i seguenti requisiti di architettura:

4 [RA1] Architettura Java Based: l architettura della Piattaforma dovrà essere basata sullo standard Java Enterprise Edition (Java EE), quale infrastruttura maggiormente adeguata e individuata dall Ente Appaltante sia per lo sfruttamento nel contesto delle proprie attività di ricerca, sia per la facilità di integrazione con quanto già in possesso dell Ente stesso, sia per le eventuali evoluzioni future. [RA2] Aderenza a Standard Aperti: l architettura della piattaforma dovrà essere il più possibile aderente agli standard Open sia per quanto riguarda l ambiente runtime (Sistema Operativo, Virtual Machine), sia per gli applicativi di base utilizzati dalla piattaforma (Application Server Java Enterprise Edition), sia per le interfacce verso gli altri componenti (Servizi di Base esposti come SOAP Web Services) che verranno, anche nel seguito, integrati. [RA3] Modello di Deployment Aperto e portabilità : l architettura della piattaforma dovrà essere adeguata al deployment della stessa anche al di fuori dell infrastruttura ICT propria dell Ente Appaltante, e in particolare dovrà consentirne la portabilità verso Data Center esterni e fornitori di servizi di Cloud Computing. [RA5] Accessibilità sia Intranet che Internet: al fine di future integrazioni con componenti esterne la piattaforma dovrà essere fruibile indipendentemente dal tipo di connessione di rete di cui dispone la postazione operatore, ovvero sia tramite rete locale (LAN Intranet) dell organizzazione sia tramite connessioni remote (WAN Internet). [RA4] Scalabilità: l architettura della piattaforma dovrà essere adeguata ad un utilizzo in contesti che ne consentano la scalabilità, e quindi anche in configurazioni infrastrutturali complesse come richiesto da elevati livelli di traffico da parte dell utenza. Dovrà ad esempio essere compatibile con infrastrutture che prevedano l utilizzo di tecnologie di clustering, load balancing e failover. [RA6] Performance: la piattaforma oggetto dell offerta dovrà consentire l esecuzione in parallelo di numerosi processi di Service Mashup, e dovrà essere dimensionata di conseguenza. L architettura della piattaforma dovrà in particolare essere adeguata all erogazione (Delivery) di almeno 100 sessioni di Service Mashup/al secondo senza presentare significative degradazioni delle performance. [RA7] Integrabilità: stante l interesse dell Ente Appaltante CIPI nello sfruttamento della piattaforma oggetto dell offerta anche in progetti di ricerca ed evoluzioni future non al momento prevedibili, requisito fondamentale dell architettura è la sua integrabilità con componenti esterni (Servizi di Base) in maniera semplice, intuitiva ed il più possibile automatizzata. In particolare, dovrà essere cura dell offerente dimostrare l integrabilità (e proporre una soluzione di integrazione) della piattaforma con il sistema già operativo presso il CIPI per l Orchestrazione, la Gestione Documentale e l erogazione di servizi convergenti voce/dati/media basati sullo standard JSLEE/Sip Servlet Requisiti funzionali La Piattaforma per Service Mashup and Delivery, oggetto dell offerta, dovrà obbligatoriamente rispondere ai requisiti funzionali di seguito elencati. [RF1] Workflow Based Mashup: la piattaforma dovrà supportare la composizione (Mashup) di Servizi di Base (si veda il requisito funzionale successivo) per mezzo di una struttura logica di

5 controllo descrivibile tramite workflow chart, che consenta l utilizzo e il collegamento tra loro di diversi servizi di base, la loro invocazione a run time, l elaborazione dei risultati di dette invocazioni e il controllo del flusso di esecuzione basato su tali risultati. [RF2] Servizi di Base (Base Services): la piattaforma dovrà supportare l integrazione nel più semplice dei modi possibile dei Servizi di Base di cui al requisito funzionale precedente, idealmente tramite il riconoscimento automatico da parte della piattaforma di opportuni moduli reperiti ad una specifica locazione di file system. Detti Servizi di Base dovranno supportare l integrazione con la piattaforma fornendo una specifica interfaccia di comunicazione che preveda i) l invocazione di azioni di controllo da parte della piattaforma verso i Servizi di Base e ii) la notifica di eventi da parte dei Servizi di Base verso la piattaforma. [RF3] Event based Execution: al fine dell esecuzione del Mashup di Servizi di Base dovrà essere privilegiata la modalità di esecuzione event based, ovvero la possibilità di attivare percorsi di esecuzione particolari del workflow di Mashup in base a eventi ricevuti dai Servizi di Base ( event routing ) e la possibilità di attivare azioni di controllo verso i Servizi di Base in maniera asincrona, quindi non bloccante per la piattaforma di esecuzione. [RF4] Minima necessità di sviluppo codice: la piattaforma dovrà supportare lo sviluppo dei Mashup a partire dai Servizi di Base tramite il minimo possibile sviluppo di codice nativo, idealmente consentendo la generazione dei workflow based Mashup tramite Interfaccia Grafica. [RF5] Service Execution Environment: la piattaforma dovrà essere fornita di una componente Service Execution Environment (SEE) che avrà il ruolo di eseguire i workflow based Mashup, effettuare l invocazione delle azioni di controllo necessarie verso le interfacce dei Servizi di Base e processando gli eventi in arrivo dai Servizi di Base. Il SEE dovrà essere in grado di eseguire parallelamente istanze multiple (processi) di diverse tipologie di Mashup. [RF6] Interfaccia di Gestione SEE: la componente Service Execution Environment dovrà fornire una interfaccia operatore Web Based per la gestione della piattaforma che consenta il deployment, l attivazione, il controllo, il monitoraggio e la disattivazione dei workflow based Mashup [RF7] Service Creation Environment: la piattaforma dovrà essere fornita di una componente Service Creation Environment (SCE), distinta dal Service Execution Environment, che consenta i) l integrazione dei Servizi di Base ii) la creazione dei workflow based Mashup da parte degli Operatori e iii) la notifica al SEE della presenza di un Mashup creato e pronto per l esecuzione. [RF8] Interfaccia di Creazione SCE: il Service Creation Enviroment della piattaforma dovrà fornire una interfaccia grafica operatore (GUI) per la creazione dei Mashup di Servizi. Tale interfaccia fornirà gli strumenti grafici necessari per la creazione del workflow based Mashup e dovrà essere accessibile tramite interfaccia Web. [RF9] Interfaccia di comunicazione con Servizi di Base: l interfaccia di comunicazione tra il SEE e i Servizi di Base dovrà essere basata sull utilizzo del protocollo SOAP Web Services, al fine di garantire la massima integrabilità di Servizi di Base esterni all infrastruttura nella quale verrà attivata la piattaforma, e consentendo anche eventualmente l integrazione di servizi esterni pubblicamente accessibili su Internet. [RF10] SDK per Servizi di Base: la piattaforma dovrà essere corredata di una opportuna SDK (Software Development Kit) che fornisca le linee guida, sia in termini di documentazione che di manufatti software, per lo sviluppo dei Servizi di Base che verranno, anche in seguito, integrati con la piattaforma.

6 [RF11 ] Service Mashup in formato XML: il formato del workflow based mashup generato dal Service Creation Environment e processato dal Service Execution Environment dovrà essere in formato XML. 2.2 Integrazione con il Sistema per l Orchestrazione di Servizi Compositi e Gestione Documentale (Componente C2) Nell ambito delle proprie attività di ricerca, il CIPI ha attivato un Sistema per l Orchestrazione di Servizi Compositi e Gestione Documentali, integrando una componente a supporto di processi documentali (Gestione Documentale) con una componente per l erogazione di servizi basati su VoIP (Voice over IP), basato sul framework JSLEE/SipServlet, per l erogazione di servizi convergenti voce/multimedia/dati. Parte integrante della presente fornitura sarà costituita dall integrazione della piattaforma oggetto della fornitura con l esistente sistema, attualmente in esercizio presso il CIPI, con l ottica di estendere quanto già esistente integrando le funzioni di Mashup and Delivery. La Componente C2 della fornitura in oggetto è pertanto costituita da tale integrazione, sotto forma di moduli software sviluppati ad hoc per connettere il sistema esistente con la Piattaforma. Il sistema esistente sarà disponibile per visione, previa richiesta, presso gli Uffici dell Ente Appaltante. 2.3 Manualistica per l Utilizzo della Piattaforma (Componente C3) La Piattaforma per Service Mashup and Delivery dovrà essere fornita della Manualistica a corredo per il suo corretto utilizzo da parte dell Ente Appaltante, coprendo con particolare dettaglio gli aspetti legati a i) Definizione ed Estensione dei Servizi di Base, Introduzione di Nuovi Servizi di Base ii) Creazione di Service Mashup, iii) Deployment ed Esecuzione di Service Mashup, iv) installazione e attivazione della piattaforma stessa. 2.4 Documento di Analisi dello Stato dell Arte delle Tecnologie per Service Mashup and Delivery (Componente C4) Tenuto conto dell interesse dell Ente Appaltante allo sfruttamento della Piattaforma oggetto della presente fornitura anche nel contesto delle proprie attività di ricerca, viene richiesto come componente della fornitura un documento (Report) di Analisi dello Stato dell Arte delle Tecnologie sulle quali è stato fondato lo sviluppo della Piattaforma offerta, ovvero nell ambito dei Service Mashup and Delivery. 2.5 Caso di Studio e Demo (Componente C5) La Componente C5 della fornitura è costituita dall individuazione, descrizione (anche non formale) e implementazione tramite la Piattaforma fornita (Componente C1) integrata con quanto già esistente (Componente C2) di un Caso di Studio nell ambito dei Servizi ICT per la Sicurezza del Trasporto Marittimo da Diporto, oggetto di numerose attività interne dell Ente Appaltante. Il Caso di Studio in oggetto sarà quindi dimostrato in fase di collaudo della Piattaforma. 2.6 Installazione, configurazione e collaudo (Componente C6) Installazione e configurazione

7 Parte integrante dell offerta è costituita da quanto necessario per effettuare l installazione della Piattaforma per Service Mashup and Delivery sui server messi a disposizione dell appaltante. L installazione dovrà obbligatoriamente comprendere le seguenti componenti: installazione della piattaforma (Componente C1) messa in opera dell integrazione con il sistema esistente (Componente C2) attivazione dell implementazione del Caso di Studio (Componente C5) L installazione della piattaforma è costituita da tutte le attività necessarie a attivare la piattaforma nella sua versione standard e non configurata (Componente C1) nelle sue parti di Service Creation Environment e Service Execution Environment. La messa in opera dell integrazione ha come obiettivo l integrazione della piattaforma con il sistema esistente in esercizio press l appaltante, ovvero l installazione e attivazione della Componente C2. L attivazione dell implementazione del Caso di Studio (Componente C5) ha come obiettivo la predisposizione della Piattaforma per l esecuzione del Caso di Studio descritto in fornitura Procedura di Collaudo Al termine delle attività oggetto dell offerta verrà eseguita opportuna procedura di Collaudo di quanto fornito. La procedura di collaudo, predisposta dell appaltante, avrà l obiettivo di verificare la rispondenza di quanto fornito con i requisiti del presente capitolato tecnico, sia in termini di funzionalità della Piattaforma che in termini di adeguatezza di quanto installato. Verrà inoltre richiesto, a titolo di Demo della Piattaforma, l esecuzione dell implementazione del Caso di Studio.

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE CAPITOLATO TECNICO DI GARA CIG 5302223CD3 SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura...

Dettagli

Allegato 1. Al Dipartimento di Informatica Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi Via Opera Pia 13 16145 Genova.

Allegato 1. Al Dipartimento di Informatica Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi Via Opera Pia 13 16145 Genova. Allegato 1 Al Dipartimento di Informatica Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi Via Opera Pia 13 16145 Genova Il sottoscritto nato a il nella sua qualità di cod. fiscale. Partita IVA con sede

Dettagli

Applicazione: OIL Online Interactive helpdesk

Applicazione: OIL Online Interactive helpdesk Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione ICT Applicazione: OIL Online Interactive helpdesk Amministrazione: Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) Responsabile dei sistemi informativi

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

Tecniche e Strategie per misurare e migliorare le performance del servizio di telefonia fissa. Application Monitoring Broadband Report Analysis

Tecniche e Strategie per misurare e migliorare le performance del servizio di telefonia fissa. Application Monitoring Broadband Report Analysis Tecniche e Strategie per misurare e migliorare le performance del servizio di telefonia fissa Application Monitoring Broadband Report Analysis Le necessità tipiche del servizio di telefonia Maggiore sicurezza

Dettagli

Architetture, Tecnologie e Piattaforme per Servizi in Rete

Architetture, Tecnologie e Piattaforme per Servizi in Rete Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università di Padova Architetture, Tecnologie e Piattaforme per Servizi in Rete Massimo Maresca (CIPI) Dip. Ing. Informazione - Università di Padova Convegno

Dettagli

soluzioni Sviluppo Progetti Informatici Server Based Computing

soluzioni Sviluppo Progetti Informatici Server Based Computing azienda Projest nasce nel 1999 per iniziativa di un gruppo di professionisti con esperienza decennale quali responsabili di funzioni operative in aziende medio-grandi e con solide competenze nell approccio

Dettagli

ICT Information &Communication Technology

ICT Information &Communication Technology ICT Information &Communication Technology www.tilak.it Profile Tilak Srl, azienda specializzata in soluzioni in ambito Communication Technology opera nell ambito dei servizi di consulenza, formazione e

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO Servizi specialistici Microsoft

CAPITOLATO TECNICO Servizi specialistici Microsoft CAPITOLATO TECNICO Servizi specialistici Microsoft. 1 Sommario 1 PREMESSA... 3 2 OBBIETTIVO... 4 3 BENEFICI ATTESI... 5 4 CONTESTO TECNICO... 6 5 OGGETTO DI FORNITURA... 7 5.1 Dimensionamento... 7 5.2

Dettagli

BLU.Energy Tecnologia & Servizi gestiti

BLU.Energy Tecnologia & Servizi gestiti BLU.Energy Tecnologia & Servizi gestiti Il vantaggio competitivo derivante da una scelta tecnologicamente avanzata Tecnologia e Servizi gestiti Sommario ü Obiettivi del documento ü Caratteristiche tecniche

Dettagli

Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi

Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Gestione ICT Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi Amministrazione: Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) Responsabile dei sistemi informativi Nome

Dettagli

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009)

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) CeBAS Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) Introduzione Il progetto CEBAS: la finalità è di migliorare l efficienza operativa interna dell Ente rispondere alle aspettative

Dettagli

soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra.

soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra. soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra. FASTCLOUD È un dato di fatto che le soluzioni IT tradizionali richiedono investimenti

Dettagli

UX model e Architetture di SI web-based. B. Pernici D. Ardagna

UX model e Architetture di SI web-based. B. Pernici D. Ardagna UX model e Architetture di SI web-based B. Pernici D. Ardagna Conallen, cap. 7,9 Bibliografia Modellazione concettuale: UX model Primo passo di analisi UX: user experience Schermate Modellare la navigazione,

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.8

Dettagli

Allegato 2: Prospetto informativo generale

Allegato 2: Prospetto informativo generale Gara a procedura ristretta accelerata per l affidamento, mediante l utilizzo dell Accordo Quadro di cui all art. 59 del D.Lgs. n. 163/2006, di Servizi di Supporto in ambito ICT a InnovaPuglia S.p.A. Allegato

Dettagli

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005?

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005? Procedura aperta per fornitura chiavi in mano di una suite applicativa gestionale Web based completamente integrata e comprensiva dei relativi servizi di assistenza e manutenzione QUESITI E RISPOSTE Quesito

Dettagli

Standard Tecnologici Regione Basilicata ALLEGATO C03

Standard Tecnologici Regione Basilicata ALLEGATO C03 Standard Tecnologici Regione Basilicata ALLEGATO C03 UFFICIO S. I. R. S. Standard Tecnologici ver. 2.1 ultimo agg.: 06/06/2012 CONTROLLO DEL DOCUMENTO Data APPROVAZIONI Autore Redatto da: 27/05/2012 Dott.

Dettagli

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Luca Zanetta Uniontrasporti I venti dell'innovazione - Imprese a banda larga Varese, 9 luglio 2014 1 / 22 Sommario Cos è il cloud computing

Dettagli

La Roadmap dello sviluppo per System i5: dalle Applicazioni Legacy alla SOA

La Roadmap dello sviluppo per System i5: dalle Applicazioni Legacy alla SOA IBM System i5 La Roadmap dello sviluppo per System i5: dalle Applicazioni Legacy alla SOA Massimo Marasco System i Technical Sales Support massimo_marasco@it.ibm.com Oriented Architecture (SOA) Servizio

Dettagli

CIG 6125186762 CUP E29G10000140009 RISPOSTE AI QUESITI

CIG 6125186762 CUP E29G10000140009 RISPOSTE AI QUESITI DIREZIONE GENERALE DEGLI AFFARI GENERALI E DELLA SOCIETÀ DELL'INFORMAZIONE SERVIZIO DELL INNOVAZIONE, PROGETTAZIONE, GARE E CONTRATTI IN AMBITO ICT PROCEDURA APERTA PER LA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE

Dettagli

Architetture dei WIS. Definizione di WIS. Benefici dei WIS. Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012

Architetture dei WIS. Definizione di WIS. Benefici dei WIS. Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Architetture dei WIS Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Definizione di WIS Un WIS può essere definito come un insieme di applicazioni in grado di reperire, cooperare e fornire informazioni utilizzando

Dettagli

Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009

Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009 Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009 Regione Calabria - BANDO SIAR - Chiarimenti e risposte ai quesiti 19 Il capitolato Tecnico, a pag 88 in merito alle attività

Dettagli

Enterprise @pplication Integration Software S.r.l.

Enterprise @pplication Integration Software S.r.l. SAP rel.1.0 : SAP State: Final Date: 03-27-200 Enterprise @pplication Integration Software S.r.l. Sede legale: Via Cola di Rienzo 212-00192 Rome - Italy Tel. +39.06.6864226 Sede operativa: viale Regina

Dettagli

Scenario competivivo e previsioni di sviluppo del mercato italiano dei servizi di datacenter

Scenario competivivo e previsioni di sviluppo del mercato italiano dei servizi di datacenter Scenario competivivo e previsioni di sviluppo del mercato italiano dei servizi di datacenter Elena Vaciago Senior Associate Consultant IDC Italia ICT4Green Conference Nhow Hotel, Milano 17 Febbraio 2009

Dettagli

Impresa Semplice CONDIVIDI

Impresa Semplice CONDIVIDI Selling Kit rev.1 Condividi Impresa Semplice CONDIVIDI La soluzione semplice di gestione documentale Selling Kit Gestione documentale: overview di mercato Un elemento di criticità per la gestione del Business

Dettagli

Descrizione della piattaforma software MPS Monitor

Descrizione della piattaforma software MPS Monitor Descrizione della piattaforma software MPS Monitor MPS Monitor è il più completo sistema di monitoraggio remoto e di gestione integrata ed automatizzata dei dati e degli allarmi relativi ai dispositivi

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA XVI LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA

REPUBBLICA ITALIANA ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA XVI LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA XVI LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA PASSIVA SECONDO NORMA DI LEGGE

Dettagli

Descrizione della piattaforma software MPS Monitor

Descrizione della piattaforma software MPS Monitor Descrizione della piattaforma software MPS Monitor MPS Monitor è il più completo sistema di monitoraggio remoto e di gestione integrata ed automatizzata dei dati e degli allarmi relativi ai dispositivi

Dettagli

Progettazione: Tecnologie e ambienti di sviluppo

Progettazione: Tecnologie e ambienti di sviluppo Contratto per l acquisizione di servizi di Assistenza specialistica per la gestione e l evoluzione del patrimonio software della Regione Basilicata. Repertorio n. 11016 del 25/09/2009 Progettazione: Tecnologie

Dettagli

Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing

Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing Dopo anni di innovazioni nel settore dell Information Technology, è in atto una profonda trasformazione.

Dettagli

IT ARCHITECTURE: COME PREPARARSI AL CLOUD

IT ARCHITECTURE: COME PREPARARSI AL CLOUD IT ARCHITECTURE: COME PREPARARSI AL CLOUD Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it L ICT come Commodity L emergere del Cloud Computing e i nuovi modelli di delivery Trend n. 1 - ICT Commoditization

Dettagli

L architettura di rete FlexNetwork

L architettura di rete FlexNetwork HP L offerta di soluzioni e servizi per il networking di HP si inserisce nella strategia che concorre a definire la visione di una Converged Infrastructure, pensata per abilitare la realizzazione di data

Dettagli

Innovazione. Tecnologia. Know How

Innovazione. Tecnologia. Know How > Presentazione FLAG Consulting S.r.L. Innovazione. Tecnologia. Know How SOMMARIO 01. Profilo aziendale 02. Gestione Documentale 03. Enterprise Document Platform 01. Profilo aziendale Il partner ideale

Dettagli

Sviluppo di applicazioni Internet: l'uso integrato di XML e Java

Sviluppo di applicazioni Internet: l'uso integrato di XML e Java UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Facoltà di Ingegneria - Sede di Modena Corso di Laurea in Ingegneria Infomatica Sviluppo di applicazioni Internet: l'uso integrato di XML e Java realizzata

Dettagli

Registro SPICCA Architettura del Software

Registro SPICCA Architettura del Software Registro SPICCA Architettura del Software Versione 1.0 del 25/08/2009 Sommario 1 Introduzione... 4 1.1 Scopo... 4 1.2 Obiettivo... 4 1.3 Riferimenti... 4 1.4 Panoramica del documento... 4 2 Rappresentazione

Dettagli

Cloud Computing: alcuni punti fermi per non smarrirsi fra le nuvole

Cloud Computing: alcuni punti fermi per non smarrirsi fra le nuvole Cloud Computing: alcuni punti fermi per non smarrirsi fra le nuvole Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it L ICT come Commodity L emergere del Cloud Computing e i nuovi modelli di delivery Trend n.

Dettagli

Architettura Tecnica i. Architettura Tecnica

Architettura Tecnica i. Architettura Tecnica i Architettura Tecnica ii Copyright 2005-2011 Link.it s.r.l. iii Indice 1 Scopo del documento 1 1.1 Abbreviazioni..................................................... 1 2 Overview 1 2.1 La PdD........................................................

Dettagli

BANDO DI GARA AVVISO DI PRECISAZIONE 26/10/2012

BANDO DI GARA AVVISO DI PRECISAZIONE 26/10/2012 BANDO DI GARA Progettazione, Fornitura e posa in opera, avvio operativo, collaudo e manutenzione in garanzia di un sistema di controllo autorizzato degli accessi al centro della Città di Prato AVVISO DI

Dettagli

Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano

Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano Quale Roadmap per il Cloud Computing? Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano stefano.mainetti@fondazione.polimi.it La definizione classica del Cloud Computing 4 modelli di deployment Cloud private

Dettagli

UNA RELEASE ROBUSTA E COLLAUDATA IN CONTESTI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI EVOLUZIONE DELLA PIATTAFORMA ASSICURATIVA ALL IN ONE

UNA RELEASE ROBUSTA E COLLAUDATA IN CONTESTI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI EVOLUZIONE DELLA PIATTAFORMA ASSICURATIVA ALL IN ONE L offerta di Value+, in origine focalizzata sulla gestione dei Rami Vita e dei Fondi Pensione attraverso il sistema invita, diffuso in Italia e all estero, si è arricchita nel corso degli anni estendendosi

Dettagli

Centralino telefonico OfficeServ 7100

Centralino telefonico OfficeServ 7100 Centralino telefonico OfficeServ 7100 Samsung OfficeServ 7100 estende le gamma di soluzioni All-in-One anche alle piccole e medie imprese. Modularità Il design del sistema OfficeServ 7100 è basato su unico

Dettagli

ALCATEL-LUCENT. Strategie e architetture. Networking 2013

ALCATEL-LUCENT. Strategie e architetture. Networking 2013 ALCATEL-LUCENT Strategie e architetture Il portfolio per le infrastrutture di rete di Alcatel-Lucent copre esigenze di rete dalla PMI sino alla grande azienda e ambienti fissi e mobili e comprende piattaforme

Dettagli

Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi

Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi Michele Ruta Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell Informazione Politecnico di Bari 1di 29 Indice Introduzione ai Port Community

Dettagli

L'infrastruttura tecnologica Oracle Workflow alla base del progetto di Valutazione di Impatto Ambientale

L'infrastruttura tecnologica Oracle Workflow alla base del progetto di Valutazione di Impatto Ambientale L'infrastruttura tecnologica Oracle Workflow alla base del progetto di Valutazione di Impatto Ambientale Andrea Morena Roma, 10 maggio 2005 Senior Principal Sales Consultant Oracle Italia Progetto di Valutazione

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

Emanuele Barrano Filippo Bosi CLOUD COMPUTING E ARCHITETTURE SOFTWARE: QUALI IMPATTI SULLO SVILUPPO DI APPLICAZIONI?

Emanuele Barrano Filippo Bosi CLOUD COMPUTING E ARCHITETTURE SOFTWARE: QUALI IMPATTI SULLO SVILUPPO DI APPLICAZIONI? Emanuele Barrano Filippo Bosi CLOUD COMPUTING E ARCHITETTURE SOFTWARE: QUALI IMPATTI SULLO SVILUPPO DI APPLICAZIONI? Agenda Cloud Overview Approccio al Cloud Computing Impatto sullo sviluppo delle applicazioni

Dettagli

b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA

b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA DESCRIZIONE DEL SERVIZIO CARATTERISTICHE TECNICHE 2015 PAGINA 2 DI 10 DATA PRIVATE NETWORK INTRODUZIONE GENERALE Brennercom Data Private Network costituisce

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Versione Data di rilascio Commenti 1.0 12.06.2012 Capitolato tecnico

CAPITOLATO TECNICO. Versione Data di rilascio Commenti 1.0 12.06.2012 Capitolato tecnico CAPITOLATO TECNICO PER L ACQUISIZIONE DI SERVIZI PROFESSIONALI PER LA PROGETTAZIONE E LO SVILUPPO SOFTWARE DI COMPONENTI DELLA BASE DI CONOSCENZA PUBBLICITÀ LEGALE ONLINE DEL PROGETTO PORTALE DELLA PUBBLICITÀ

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili anche sul sito www.mef.gov.it sotto la dicitura Concorsi e Bandi - Gare in Corso e sul sito www.consip.it.

I chiarimenti della gara sono visibili anche sul sito www.mef.gov.it sotto la dicitura Concorsi e Bandi - Gare in Corso e sul sito www.consip.it. Oggetto: Gara per l affidamento dei servizi per la manutenzione ed evoluzione del sistema informativo Servizi On Line nell ambito del Sistema Informativo della Corte dei conti - ID 640 I chiarimenti della

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO PER LA GESTIONE

Dettagli

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration COSA FACCIAMO SEMPLIFICHIAMO I PROCESSI DEL TUO BUSINESS CON SOLUZIONI SU MISURA EXTRA supporta lo sviluppo

Dettagli

Presentazione azienda. L ICT per la tua azienda

Presentazione azienda. L ICT per la tua azienda Presentazione azienda L ICT per la tua azienda CHI SIAMO Trinity S.r.l. è una azienda del settore ICT nata a Roma ed operante a Latina e in tutto il Lazio. Si compone di un pool di esperti nel settore

Dettagli

Università degli Studi di Catania

Università degli Studi di Catania Università degli Studi di Catania APPALTO CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DELL'INFORMATIZZAZIONE DEI PROCESSI AMMINISTRATIVI ALLEGATO TECNICO Università degli Studi di Catania- Allegato Tecnico - p. 1 1

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARREDO3

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARREDO3 Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO ARREDO3 Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.9 Far evolvere

Dettagli

Descrizione generale. Architettura del sistema

Descrizione generale. Architettura del sistema Descrizione generale Sister.Net nasce dall esigenza di avere un sistema generale di Cooperazione Applicativa tra Enti nel settore dell Informazione Geografica che consenta la realizzazione progressiva

Dettagli

Applicazione: SIPER Servizi In linea per il PERsonale

Applicazione: SIPER Servizi In linea per il PERsonale Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Gestione Personale Applicazione: SIPER Servizi In linea per il PERsonale Amministrazione: Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) Responsabile dei

Dettagli

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco.

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. > LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. Perché investire in innovazione 2 Perché scegliere MediaNET 4 A chi si rivolge MediaNET 6 I numeri 7 Soluzioni e servizi 8 L identità MediaNET

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO Servizi specialistici Microsoft per il Progetto Controllo del territorio in Mobilità

CAPITOLATO TECNICO Servizi specialistici Microsoft per il Progetto Controllo del territorio in Mobilità CAPITOLATO TECNICO Servizi specialistici Microsoft per il Progetto Controllo del territorio in Mobilità. 1 Sommario 1 PREMESSA... 3 2 OBIETTIVO... 3 3 CONTESTO... 3 4 OGGETTO DI FORNITURA... 3 4.1 Dimensionamento...

Dettagli

@CCEDO: Accessibilità, Sicurezza, Architettura

@CCEDO: Accessibilità, Sicurezza, Architettura Rev. 8, agg. Settembre 2014 @CCEDO: Accessibilità, Sicurezza, Architettura 1.1 Il Sistema di Gestione della Sicurezza Per quanto riguarda la gestione della Sicurezza, @ccedo è dotato di un sistema di autenticazione

Dettagli

Chiarimenti. Oggetto : Gara europea per l appalto del Progetto per la realizzazione di una Sala Integrazione e Testing

Chiarimenti. Oggetto : Gara europea per l appalto del Progetto per la realizzazione di una Sala Integrazione e Testing Funzione Acquisti Oggetto : Gara europea per l appalto del Progetto per la realizzazione di una Sala Integrazione e Testing Chiarimenti Con riferimento alla gara in oggetto ed in relazione alle richieste

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Presentazione azienda. L ICT per la tua azienda

Presentazione azienda. L ICT per la tua azienda Presentazione azienda L ICT per la tua azienda Trinity S.r.l. è una azienda del settore ICT nata a Roma ed operante a Latina e in tutto il Lazio. Si compone di un pool di esperti nel settore dell Information

Dettagli

Architetture per le applicazioni web-based. Mario Cannataro

Architetture per le applicazioni web-based. Mario Cannataro Architetture per le applicazioni web-based Mario Cannataro 1 Sommario Internet e le applicazioni web-based Caratteristiche delle applicazioni web-based Soluzioni per l architettura three-tier Livello utente

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I PRESENZE WEB

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I PRESENZE WEB I N F I N I T Y Z U C C H E T T I PRESENZE WEB PRESENZE WEB Presenze Web è la soluzione ideale per l azienda che vuole automatizzare i processi di rilevazione, controllo e gestione dei dati di presenza

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso RETELIT

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso RETELIT Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso RETELIT Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.9 Innovare la comunicazione aziendale

Dettagli

HiPath 2000 www.siemens.it/enterprisenetworks

HiPath 2000 www.siemens.it/enterprisenetworks Full-IP per le piccole e medie imprese HiPath 2000 www.siemens.it/enterprisenetworks s hipath 2000-20x20 10-05-2006 9:57 Pagina 3 La comunicazione IP Interagire rapidamente e in modo efficace con i propri

Dettagli

2 DESCRIZIONE DEI SERVIZI

2 DESCRIZIONE DEI SERVIZI Premessa In generale i servizi di un Full Service Provider sono più o meno paragonabili. Qui di seguito viene descritto il servizio di Firewalling specifico di un fornitore ma di contenuto assolutamente

Dettagli

2G, l evoluzione della piattaforma Team nel Web 2.0 Roma, 7 dicembre 2011. Andrea Carnevali R&D Director GESINF S.r.l.

2G, l evoluzione della piattaforma Team nel Web 2.0 Roma, 7 dicembre 2011. Andrea Carnevali R&D Director GESINF S.r.l. 2G, l evoluzione della piattaforma Team nel Web 2.0 Roma, 7 dicembre 2011 Andrea Carnevali R&D Director GESINF S.r.l. Il progetto 2G è il nome della piattaforma che consentirà l evoluzione tecnologica

Dettagli

BLU CRM Srl - Via Piave, 26 20016 Pero (MI) Blu.Energy Suite Sistema Distribuzione Gas

BLU CRM Srl - Via Piave, 26 20016 Pero (MI) Blu.Energy Suite Sistema Distribuzione Gas Blu.Energy Suite Sistema Distribuzione Gas Suite distribuzione Gas Sistema informativo per la gestione di attività inerenti alla gestione del servizio di distribuzione del Gas Letture Contatori Contratti

Dettagli

ALLEGATO 8.1 DESCRIZIONE PROFILI PROFESSIONALI

ALLEGATO 8.1 DESCRIZIONE PROFILI PROFESSIONALI PROCEDURA DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, ANALISI, SVILUPPO, MANUTENZIONE ADEGUATIVA, CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DI SISTEMI INFORMATIVI SU PIATTAFORMA IBM WEBSPHERE BPM (EX LOMBARDI)

Dettagli

www.zetaqlab.com C-Light Web-based Management Software

www.zetaqlab.com C-Light Web-based Management Software www.zetaqlab.com C-Light Web-based Management Software WEB-BASED MANAGEMENT SOFTWARE C-Light è l applicazione per la gestione locale (intranet) e remota (internet) di ogni impianto d automazione integrabile

Dettagli

Apps4Law: Riflessioni sul Cloud Computing. Roma 21 marzo 2013 Sala Seminari UNIRIZ. Alessandro Graziani, Avvocato alessandrograziani@iuslaw.

Apps4Law: Riflessioni sul Cloud Computing. Roma 21 marzo 2013 Sala Seminari UNIRIZ. Alessandro Graziani, Avvocato alessandrograziani@iuslaw. Apps4Law: Riflessioni sul Cloud Computing Roma 21 marzo 2013 Sala Seminari UNIRIZ 2 3 Il Cloud Computing si definisce consuetamente secondo due distinte accezioni: 1. un di carattere tecnologico 2. l altra

Dettagli

Allegato tecnico Legalinvoice Luglio 2014 InfoCert Vers. 1.0 Pag. 1 di 13. Legalinvoice - Allegato Tecnico

Allegato tecnico Legalinvoice Luglio 2014 InfoCert Vers. 1.0 Pag. 1 di 13. Legalinvoice - Allegato Tecnico InfoCert Vers. 1.0 Pag. 1 di 13 Legalinvoice - Allegato Tecnico InfoCert Vers. 1.0 Pag. 2 di 13 Sommario Novità introdotte rispetto alla precedente emissione... 3 1 Introduzione... 4 2 Riferimenti normativi...

Dettagli

la Soluzione di Cloud Computing di

la Soluzione di Cloud Computing di la Soluzione di Cloud Computing di Cos è Ospit@ Virtuale Cosa è? Ospit@ Virtuale è l offerta Cloud- Computing di Impresa Semplice, che consente alle Piccole e Medie Imprese di ospitare presso i Data Center

Dettagli

Università degli studi di Ferrara. Sviluppo di un Web Service per la classificazione del suolo e sua integrazione sul Portale SSE

Università degli studi di Ferrara. Sviluppo di un Web Service per la classificazione del suolo e sua integrazione sul Portale SSE Università degli studi di Ferrara Facoltà di scienze MM.FF.NN. Corso di Laurea Specialistica in Informatica Sviluppo di un Web Service per la classificazione del suolo e sua integrazione sul Portale SSE

Dettagli

UIRNET PER LA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI SECURITY PRESSO LE STRUTTURE LOGISTICHE INTERMODALI (INTERPORTI) DI PRIMO LIVELLO

UIRNET PER LA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI SECURITY PRESSO LE STRUTTURE LOGISTICHE INTERMODALI (INTERPORTI) DI PRIMO LIVELLO BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA RISTRETTA ACCELERATA Relativa alla: GARA UIRNET PER LA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI SECURITY PRESSO LE STRUTTURE LOGISTICHE INTERMODALI (INTERPORTI) DI PRIMO LIVELLO Risposte

Dettagli

MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale

MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale 1. Livello infrastrutturale Il Cloud, inteso come un ampio insieme di risorse e servizi fruibili da Internet che possono essere dinamicamente

Dettagli

Smart. SUAP Area Tecnico Territoriale. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO. Dematerializzazione. Sistema.

Smart. SUAP Area Tecnico Territoriale. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO. Dematerializzazione. Sistema. SCHEDA PRODOTTO Descrizione sintetica Il modulo consente di gestire i procedimenti amministrativi legati alle sportello unico per le attività produttive. Fa parte dell area dedicata alla componente tecnico

Dettagli

MAX DOLGICER EAI. Architetture, Tecnologie e Best Practices LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA

MAX DOLGICER EAI. Architetture, Tecnologie e Best Practices LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA MAX DOLGICER EAI Architetture, Tecnologie e Best Practices ROMA 26-28 MARZO 2008 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it

Dettagli

Archive: Make it easy!

Archive: Make it easy! Archive: Make it easy! Archive: everywhere! Archive: for everyone! Archive: Make it easy! DEMAdoc rende facile l archivio: pratico, efficace, di agevole utilizzo è un sistema web based di gestione (archiviazione,

Dettagli

Approfondimenti tecnici su framework v6.3

Approfondimenti tecnici su framework v6.3 Sito http://www.icu.fitb.eu/ pagina 1 I.C.U. "I See You" Sito...1 Cosa è...3 Cosa fa...3 Alcune funzionalità Base:...3 Alcune funzionalità Avanzate:...3 Personalizzazioni...3 Elenco Moduli base...4 Elenco

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO

ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO EDISU PIEMONTE COTTIMO FIDUCIARIO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE, INSTALLAZIONE E GESTIONE DEL SITO WEB ISTITUZIONALE DELL EDISU PIEMONTE CIG [3650361530] CAPITOLATO TECNICO

Dettagli

Mestre, lì 25/11/2013. Oggetto: Documento tecnico/economico. Gentile Cliente,

Mestre, lì 25/11/2013. Oggetto: Documento tecnico/economico. Gentile Cliente, Mestre, lì 25/11/2013 Spett.le CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Oggetto: Documento tecnico/economico Gentile Cliente, facendo seguito alla vostra gradita richiesta relativa a quanto

Dettagli

CIPI Centro Interuniversitario di Ricerca sull Ingegneria delle Piattaforme Informatiche UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA

CIPI Centro Interuniversitario di Ricerca sull Ingegneria delle Piattaforme Informatiche UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA CIPI Centro Interuniversitario di Ricerca sull Ingegneria delle Piattaforme Informatiche UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA Genova, 20 Marzo 2012 AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA PER IL CONFERIMENTO DI N. 1

Dettagli

Progetto di un sistema a norma di legge per la conservazione a lungo termine di documenti elettronici

Progetto di un sistema a norma di legge per la conservazione a lungo termine di documenti elettronici Progetto di un sistema a norma di legge per la conservazione a lungo termine di documenti elettronici Raffaele.Conte@ifc.cnr.it Andrea.Renieri@ifc.cnr.it C Istituto di Fisiologia Clinica Introduzione (1/3)

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ARGO

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ARGO Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso ARGO Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.8 Aumentare l'efficienza e la flessibilità

Dettagli

MAX DOLGICER. Quando SOA non è sufficiente: Ottenere Agilità con il BUSINESS PROCESS EVENT

MAX DOLGICER. Quando SOA non è sufficiente: Ottenere Agilità con il BUSINESS PROCESS EVENT LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA MAX DOLGICER Quando SOA non è sufficiente: Ottenere Agilità con il BUSINESS PROCESS EVENT ROMA 23-25 GIUGNO 2008 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it

Dettagli

Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax info@jobiz.com - www.jobiz.com

Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax info@jobiz.com - www.jobiz.com Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax @jobiz.com - www.jobiz.com uno strumento dinamico per fare e-business che cos'è e.cube ECMS le quattro aree configurazione

Dettagli

I N F I N I T Y P R O J E C T PRESENZE WEB

I N F I N I T Y P R O J E C T PRESENZE WEB I N F I N I T Y P R O J E C T PRESENZE WEB PRESENZE WEB Presenze Web èlasoluzione ideale per l azienda che vuole automatizzare i processi di rilevazione, controllo e gestione dei dati di presenza del personale.

Dettagli

Risorsa N 032625. Laurea in Ingegneria Elettronica con specializzazione in Informatica Diploma di Maturità scientifica

Risorsa N 032625. Laurea in Ingegneria Elettronica con specializzazione in Informatica Diploma di Maturità scientifica Risorsa N 032625 DATI ANAGRAFICI: Nato nel : 1963 Nato e Residente a : Roma ISTRUZIONE E CERTIFICAZIONI: Laurea in Ingegneria Elettronica con specializzazione in Informatica Diploma di Maturità scientifica

Dettagli

Protocolli e architetture per WIS

Protocolli e architetture per WIS Protocolli e architetture per WIS Web Information Systems (WIS) Un Web Information System (WIS) usa le tecnologie Web per permettere la fruizione di informazioni e servizi Le architetture moderne dei WIS

Dettagli

LBINT. http://www.liveboxcloud.com

LBINT. http://www.liveboxcloud.com 2014 LBINT http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa o implicita di commerciabilità

Dettagli

Take full advantage of your CAD Technology

Take full advantage of your CAD Technology www.caditech.it Take full advantage of your CAD Technology CAD.I.TECH fornisce soluzioni integrate che incrementano l efficacia e la produttività dei servizi di ingegneria delle aziende clienti. Da oltre

Dettagli

D3.2 Documento illustrante l architettura 3D Cloud per la realizzazione di servizi in modalità SaaS

D3.2 Documento illustrante l architettura 3D Cloud per la realizzazione di servizi in modalità SaaS D3.2 Documento illustrante l architettura 3D Cloud per la realizzazione di servizi in modalità SaaS Il modello SaaS Architettura 3D Cloud Il protocollo DCV Benefici Il portale Web EnginFrame EnginFrame

Dettagli

COD.155_14 SCHEDA TECNICA

COD.155_14 SCHEDA TECNICA COD.155_14 SCHEDA TECNICA PROGETTAZIONE E SVILUPPO DI UN APPLICATIVO SOFTWARE PER LA RICOSTRUZIONE 3D, L ANALISI, E L ELABORAZIONE DI SEGNALI PER IL CONTROLLO DI QUALITA NELL AMBITO DEL CLUSTER ELETTRONICA

Dettagli

Settore Servizi Informatici e Telematici

Settore Servizi Informatici e Telematici Comune di Padova Settore Servizi Informatici e Telematici Sistema informatico di gestione dei servizi sociali di 18 Comuni appartenenti all Azienda ULSS n.16 di Padova - RISPOSTE AI QUESITI FORMULATI RISPOSTE

Dettagli

WEB SERVER EMBEDDED PER APPLICAZIONI DI DOMOTICA. Fig. 1 - Architettura di un web server embedded

WEB SERVER EMBEDDED PER APPLICAZIONI DI DOMOTICA. Fig. 1 - Architettura di un web server embedded WEB SERVER EMBEDDED PER APPLICAZIONI DI Cristian Randieri Per far fronte alle esigenze di sviluppatori che intendono gestire applicazioni professionali per la domotica e la home building automation sfruttando

Dettagli

Gara per la fornitura di un Sistema Integrato di Servizi Informatici specialistici

Gara per la fornitura di un Sistema Integrato di Servizi Informatici specialistici Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura Gara per la fornitura di un Sistema Integrato di Servizi Informatici specialistici Allegato 1 La Rete Telematica dell Agenzia Area di Comunicazione

Dettagli