LINEE REGIONALI E COMUNALI. Regolamento di viaggio. ART. 1 Oggetto del Regolamento. ART. 2 Il biglietto di viaggio. ART.3 Tariffe. ART.4 Bagaglio.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LINEE REGIONALI E COMUNALI. Regolamento di viaggio. ART. 1 Oggetto del Regolamento. ART. 2 Il biglietto di viaggio. ART.3 Tariffe. ART.4 Bagaglio."

Transcript

1 LINEE REGIONALI E COMUNALI Regolamento di viaggio. ART. 1 Oggetto del Regolamento. ART. 2 Il biglietto di viaggio. ART.3 Tariffe. ART.4 Bagaglio. ART.5 Trasporto Animali. ART.6 Cancellazione, ritardo, interruzione del viaggio. Rimborsi. ART.7 Attesa aeromobili negli aeroporti. ART. 8 Recesso del passeggero. Rimborsi. ART.9 Doveri del passeggero. ART.10 Foro competente. ART.11 Norma di chiusura. EDIZIONE 1/2008 Revisione 04 del Pagina 1 di 8

2 ART.1 - Oggetto del regolamento. 1. I servizi di linea delle autolinee regionali esercitate nel territorio della regione Sicilia dalla Società Autoservizi SALEMI S.r.l., con sede in Marsala, Via Salemi n.97, sono disciplinati dalle norme del presente regolamento di viaggio. 2. La Società alla quale il passeggero dovrà rivolgersi per eventuali reclami, di qualsiasi genere e natura, è sempre e soltanto la Società Autoservizi Salemi S.r.l. irrilevante restando per il passeggero la circostanza che il biglietto possa essere stato emesso da un altra Società. 3. Con l'acquisto del biglietto di viaggio il passeggero dichiara implicitamente di conoscere, accettare ed osservare le norme del presente regolamento. ART. 2 - Il biglietto di viaggio. 1. Il biglietto di viaggio dev'essere acquistato, prima dell'inizio del servizio, presso le biglietterie o i rivenditori autorizzati o presso le agenzie di viaggio convenzionate con la Società. E prevista anche la vendita on-line sul sito internet aziendale o altri convenzionati. In tal caso verranno richiesti i dati identificativi dell acquirente (I dati personali relativi ai viaggiatori verranno trattati dall Autoservizi Salemi S.r.l su supporto informatico e cartaceo, nel pieno rispetto del D.Lgs 196/2003 Codice in materia di protezione dei dati personali, secondo principi di correttezza, liceità e trasparenza, per finalità strettamente connesse e funzionali alla gestione del titolo di viaggio ed all erogazione del servizio di trasporto). Il pagamento dei biglietti acquistati on-line potrà essere effettuato tramite carta di credito, oppure tramite sistema SISAL entro un termine stabilito che verrà comunicato all atto della prenotazione e della comunicazione del codice di prenotazione, necessario per effettuare il pagamento e il rilascio del titolo di viaggio. A pagamento avvenuto il sistema fornirà il biglietto con l indicazione del numero del/i posto/i assegnato/i. Soltanto eccezionalmente è consentito l'acquisto del biglietto a bordo dell'autobus direttamente dal personale aziendale viaggiante, e comunque limitatamente alla disponibilità dei posti. Per l acquisto dei biglietti a bordo è prevista la maggiorazione della tariffa. 2. Per acquistare il biglietto di viaggio è necessario effettuare la prenotazione del posto. La prenotazione è contestuale all'emissione del biglietto. E previsto il cambio corsa del titolo di viaggio sia esso biglietto o abbonamento che può essere effettuato presso le rivendite autorizzate o con procedura ON-LINE dal sito internet aziendale o con smart-phone. Non saranno accettati a Pagina 2 di 8

3 bordo passeggeri sprovvisti di prenotazione per la corsa su cui è stato emesso il titolo di viaggio o che non abbiano effettuato il cambio della prenotazione. 3. Il biglietto di viaggio è personale e documenta la conclusione del contratto di trasporto esclusivamente tra la Società che assicura il servizio (d ora in poi chiamata anche vettore ) e l'acquirente del biglietto, per la tratta ivi indicata. L obbligazione del vettore è differita al momento in cui deve avere inizio il servizio. Il vettore non è pertanto responsabile di eventuali furti, rapine, aggressioni o di qualsiasi evento dannoso per l utente che accada all interno delle sale d attesa delle biglietterie. 4. Il biglietto è personale, non è cedibile né trasferibile. Nel caso di Abbonamento o biglietti emessi a vario titolo nominativi, il vettore non assume alcuna responsabilità se al momento dell emissione del biglietto originario vengono fornite false generalità da chi ne richiede il rilascio. 5. Per "tratta" si intende la relazione cui si riferisce il biglietto di viaggio: essa verrà individuata attraverso l'indicazione della località di partenza, di quella di destinazione, del giorno/mese/anno in cui il viaggio viene effettuato, dell'orario di partenza. Il viaggiatore, al momento del rilascio, è tenuto a verificare i dati contenuti nel biglietto, per evitare di incorrere nelle penalità previste in caso di variazioni. 6. Qualora, al momento della partenza, il passeggero presenti come documento di viaggio un biglietto/abbonamento valido per la tratta ma intestato ad altra persona, sarà tenuto, per usufruire del servizio, al pagamento di un nuovo biglietto di viaggio, ferma restando la disponibilità dei posti. 7. Il passeggero ha l'obbligo di conservare il biglietto per tutta la durata del viaggio e di esibirlo ad ogni richiesta del personale viaggiante del vettore. Il passeggero che viene trovato a bordo dell'autobus sprovvisto del biglietto di viaggio è tenuto a regolarizzare la propria posizione con il pagamento della tariffa ordinaria relativa all intera linea, aumentata di una penale pari al 100% della tariffa stessa. 8. I tagliandi dei biglietti devono essere staccati soltanto dal personale aziendale addetto al controllo. I tagliandi staccati per errore dal personale aziendale addetto dovranno essere restituiti al passeggero firmati. 9. Il biglietto di C.S. o A.R. ha validità solo per il giorno per cui è stato emesso e non è rimborsabile. Il titolo di viaggio che dà diritto ad un numero plurimo di viaggi (c.d. abbonamento) riporta tutte le corse valide, la scadenza dello stesso e le condizioni aggiuntive di utilizzo. 10. Nessun rimborso è dovuto in caso di smarrimento, alterazione, distruzione del titolo di viaggio. Non è possibile l emissione di duplicati. 11. Tutte le informazioni presenti negli orari possono essere soggette a variazioni. Ogni informazione, pertanto, dovrà essere confermata al momento dell acquisto del biglietto. Pagina 3 di 8

4 ART.3 - Tariffe. 1. L Autoservizi Salemi srl applica le tariffe approvate dalla Regione Siciliana o da altro organo concedente. 2. La tariffa applicabile è quella in vigore il giorno del viaggio di andata. In caso di adeguamento delle tariffe nel corso di validità del biglietto, le tariffe applicabili sono quelle in vigore il giorno di emissione del biglietto. 3. Sono previste delle agevolazioni per i biglietti di andata / ritorno. Il biglietto A/R è rilasciato con ritorno chiuso non rimborsabile. 4. Possono essere previste, altresì, agevolazioni per determinate categorie di viaggiatori regolamentate di volta in volta con appositi avvisi al pubblico. 5. Salvo casi di necessità ed urgenza, non possono viaggiare minori di anni 16 compiuti se non accompagnati da passeggeri adulti, fatta salva apposita autorizzazione, redatta per iscritto e firmata da chi esercita la patria potestà, rilasciata alla Società che deve effettuare il servizio. 6. Non è consentito portare in braccio bambini di qualsiasi età. E obbligatorio in ogni caso l acquisto del biglietto e l occupazione di una poltrona, per ragioni sia di sicurezza del viaggio, che di incolumità del bambino. Il vettore non risponde di eventuali danni subiti dal bambino e/o da chi abusivamente lo conduce con sé tenendolo in braccio, anche se i danni sono causalmente legati ad un evento direttamente riconducibile alla responsabilità del vettore. 7. Le tariffe possono essere modificate / adeguate senza alcun preavviso, ferme restando le disposizioni di cui al comma 2. ART Bagaglio. 1. Nel costo del biglietto di viaggio non è incluso alcun corrispettivo per il trasporto del bagaglio del passeggero, il quale viene svolto dal vettore soltanto a titolo di cortesia per una migliore soddisfazione dell utenza. 2. Il bagaglio deve, comunque, essere trasportato in contenitori chiusi quali valigie, scatole e simili, per comodità d ora in poi denominati anche colli. Ogni passeggero ha diritto a trasportare un solo collo, il quale deve essere deposto, a cura del passeggero stesso, e sotto la sua personale responsabilità, nel vano portabagagli dell autobus che è INCUSTODITO. Non sono ammesse Pagina 4 di 8

5 eccezioni, fatta salva, nel rispetto del pari diritto di tutti i passeggeri, la disponibilità spaziale del vano portabagagli. 3. Ogni collo non può eccedere le dimensioni di cm 160 (lunghezza+larghezza+altezza) e un peso max di 20 Kg. Il vettore può rifiutare le richieste di trasporto che non siano compatibili con i mezzi ordinari dell impresa e/o che potrebbero pregiudicare la sicurezza dei viaggiatori e del viaggio, nonché l integrità dei bagagli degli altri passeggeri. Il trasporto di bici, ove compatibile con le dimensioni della bagagliera, è soggetto al pagamento della tariffa di Euro 10, Ogni passeggero ha la facoltà di portare seco nella cabina dell autobus un piccolo bagaglio a mano, di dimensioni compatibili con gli appositi alloggiamenti. di dimensioni compatibili con gli appositi alloggiamenti (30x20x10). 5. Non è consentito condurre a bordo dell autobus armi o munizioni. Non è consentito condurre a bordo dell autobus materiale infiammabile, esplosivo o comunque pericoloso o nocivo. Non è consentito condurre a bordo dell autobus merce di contrabbando o comunque illegale. Stessi divieti vigono per il bagaglio deposto nel vano portabagagli. 6. I passeggeri che violano i divieti di cui al precedente comma sono personalmente e direttamente responsabili verso i terzi e verso le Autorità competenti. La Società proprietaria dell autobus, comunque, si riserva il diritto di rivalersi per gli eventuali danni, di qualsiasi natura, cui dovesse andare incontro, causati dal comportamento illecito o comunque scorretto del passeggero. 7. Il vettore non risponde in alcuna misura per la perdita del bagaglio, sia esso condotto dal passeggero all interno della cabina dell autobus (c.d. bagaglio a mano) che dallo stesso deposto nel vano portabagagli. Il bagaglio è incustodito: il vettore non è responsabile per i danni causati al bagaglio per colpa del passeggero o per la natura particolare del bagaglio o per il suo imballaggio. Il vettore non assume alcun obbligo di custodia e vigilanza del bagaglio, il quale risiede in via esclusiva in capo al passeggero. 8. Il vettore risponde della perdita del bagaglio solamente se ad esso direttamente imputabile e comunque nel limite massimo inderogabile di Euro 103,3 per bagaglio, con un limite massimo di Euro 206,6 per passeggero come stabilito dalla Legge 450/1985 e successive modificazioni. 9. I reclami per la perdita o l avaria dei bagagli dovranno comunque essere fatti dal passeggero immediatamente all arrivo al personale di bordo. Successivamente confermati per iscritto, corredati da regolare denuncia alla pubblica autorità, entro 10 giorni dalla fine del viaggio, alla Direzione della Società che ha assicurato il servizio, sotto la propria personale responsabilità per le dichiarazioni ivi contenute. 10. Non si effettua il trasporto di plichi e colli per conto terzi. Pagina 5 di 8

6 ART. 5 Trasporto animali. E consentito portare animali nelle corse diurne, contro il pagamento dell intero biglietto, purché di piccola taglia se alloggiati in apposite gabbiette. La gabbietta non può essere posata sul sedile bensì a terra. I passeggeri che trasportano un animale al seguito sono tenuti a risarcire eventuali danni provocati all autobus, a cose o ad altri passeggeri. L autista può chiedere a chi porta con sé un animale, in caso di disturbo, di abbandonare l autobus, senza diritto ad alcun rimborso. Sono sempre ammessi, gratuitamente, i cani accompagnatori per ciechi. ART. 6 Cancellazione, ritardo, interruzione del viaggio. Rimborsi. 1. Il vettore non assume alcuna responsabilità per ritardi o soppressioni di corse dovute a scioperi o ad avverse condizioni atmosferiche ovvero a qualsiasi altra causa non imputabile al vettore medesimo. 2. Se il servizio è interrotto per forza maggiore o per ordine dell Autorità pubblica, il passeggero ha diritto esclusivamente ad essere ricondotto alla località di partenza, e non al rimborso del biglietto. 3. Se il servizio è interrotto per fatto addebitabile al vettore, il passeggero ha diritto esclusivamente ad essere ricondotto alla località di partenza ed al rimborso del biglietto. Se, tuttavia, il vettore assicura al passeggero la prosecuzione del viaggio, il passeggero non ha diritto ad alcun rimborso, indipendentemente dal ritardo. 4. Se il passeggero interrompe il viaggio per sua volontà o, comunque, per fatto proprio, non ha diritto ad alcun rimborso né ad alcuna prestazione. 5. Nei casi sopra previsti, da qualunque causa dipendano, anche se imputabili alla Società che assicura il servizio, quest ultima non è comunque responsabile degli eventuali danni che potrebbero derivarne ai passeggeri. 6. Il vettore non è responsabile della mancata coincidenza con servizi di trasporto assicurati da altre compagnie di trasporto siano esse terrestri, marittime, aeree o ferroviarie, da qualunque causa sia dipeso il ritardo rispetto all orario di arrivo previsto, fatte salve eventuali diverse disposizioni dell atto concessorio. ART. 7 Attesa aeromobili negli aeroporti. 1. Ove autorizzate dagli enti preposti, sono consentite soste fino a 30 minuti negli aeroporti in transito che possono interessare fasce orarie prestabilite. Può essere consentita l attesa dell ultimo Pagina 6 di 8

7 aeromobile. Tali informazioni sono rese note ai passeggeri mediante pubblicazione sul sito internet aziendale e diffuse nei volantini orari disponibili nelle rivendite e a bordo degli autobus. ART.8 Recesso del passeggero. Rimborsi. 1. Il passeggero non può recedere dal contratto. 2. In caso di recesso il passeggero non ha diritto al rimborso del biglietto. ART.9 Doveri del passeggero. 1. Il passeggero deve presentarsi alla fermata di partenza almeno cinque minuti prima dell orario di partenza per agevolare le operazioni di imbarco. 2. Il passeggero deve comportarsi durante il viaggio seguendo le ordinarie regole di diligenza. Non deve danneggiare l autobus, e di eventuali danni da lui provocati ne risponde alla Società proprietaria dell autobus. Non deve tenere un comportamento che sia causa di disturbo o molestia nei confronti degli altri passeggeri e del personale aziendale viaggiante. E vietato cibarsi a bordo degli autobus anche per questioni igieniche. Tuttavia è consentito consumare brioche e snack avendo cura di non sporcare poltrone e pavimenti del bus. Non deve condurre a bordo dell autobus o deporre nel vano portabagagli materiale nocivo o comunque pericoloso o illegale. 3. E severamente vietato fumare all interno dell autobus. I trasgressori saranno perseguiti a norma di legge. 4. Il personale aziendale viaggiante non ammetterà a bordo passeggeri in evidente stato di ubriachezza, ricorrendo anche all intervento delle Forze dell ordine se del caso. 5. Il passeggero deve uniformarsi alle richieste ed agli avvertimenti che il personale aziendale viaggiante decidesse di fare osservare per la sicurezza del viaggio e dei passeggeri, rispondendone civilmente in caso di inottemperanza, qualora da tale inottemperanza derivasse danno al mezzo di proprietà della Società o agli altri passeggeri. 6. Il passeggero deve usare le precauzioni necessarie e vigilare alla sicurezza ed incolumità propria e delle persone e/o cose sotto la sua custodia. 7. Il passeggero ha l obbligo di comportarsi secondo buona fede anche al momento della conclusione del contratto. Pagina 7 di 8

8 8. Il vettore non risponde dei danni provocati a sé o agli altri passeggeri da qualsiasi comportamento dell utente illecito o comunque non conforme alle regole dell ordinaria diligenza. 9. Il personale aziendale viaggiante è autorizzato a fare scendere dall autobus (se del caso con l intervento delle Forze dell Ordine) i passeggeri che tengono un comportamento scorretto o comunque molesto, con riserva di ogni azione di rivalsa per gli eventuali danni arrecati al mezzo od al servizio. ART.10 Foro competente. Per ogni controversia sarà competente il Foro di Marsala. ART.11 Norma di chiusura. 1. Per tutto quanto non espressamente previsto dal presente Regolamento, si applicano le norme del Codice Civile in quanto applicabili, nonché la normativa di settore. 2. E facoltà della Società modificare ed integrare in qualsiasi momento il presente regolamento. Il regolamento aggiornato e vigente sarà in ogni caso sempre a disposizione dell utenza presso le biglietterie della Società, presso le agenzie di viaggio convenzionate, presso tutti i rivenditori autorizzati e sul sito internet aziendale Pagina 8 di 8

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

REGOLAMENTO DI VIAGGIO telefono 0923/981120 fax 0923/982465 www.autoservizisalemi.it E-mail: urp@autoservizisalemi.it commerciale@autoservizisalemi.it REGOLAMENTO DI VIAGGIO AUTOLINEE NAZIONALI MARSALA-ROMA Dir. MARSALA NAPOLI

Dettagli

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

REGOLAMENTO DI VIAGGIO telefono 0923/981120 fax 0923/982465 www.autoservizisalemi.it E-mail: urp@autoservizisalemi.it REGOLAMENTO DI VIAGGIO AUTOLINEA MARSALA - ROMA 1 Edizione SETTEMBRE /2005 ART. 1 Oggetto del Regolamento.

Dettagli

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

REGOLAMENTO DI VIAGGIO telefono 0923/981120 fax 0923/982465 www.autoservizisalemi.it E-mail: commerciale@autoservizisalemi.it REGOLAMENTO DI VIAGGIO AUTOLINEE NAZIONALI MARSALA-MILANO, 1 Edizione OTTOBRE /2015 ART. 1 Oggetto

Dettagli

NORME DI COMPORTAMENTO DEGLI UTENTI PER IL SERVIZIO PUBBLICO DI TRASPORTO LINEA LECCE-NAPOLI

NORME DI COMPORTAMENTO DEGLI UTENTI PER IL SERVIZIO PUBBLICO DI TRASPORTO LINEA LECCE-NAPOLI NORME DI COMPORTAMENTO DEGLI UTENTI PER IL SERVIZIO PUBBLICO DI TRASPORTO LINEA LECCE-NAPOLI Le presenti CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO si applicano ai servizi di trasporto di concessione Ministeriale

Dettagli

REGOLAMENTO DI VIAGGIO

REGOLAMENTO DI VIAGGIO telefono 0923/981120 fax 0923/982465 www.autoservizisalemi.it E-mail: commerciale@autoservizisalemi.it REGOLAMENTO DI VIAGGIO AUTOLINEE NAZIONALI SICILIA ROMA SICILIA CAMPANIA 1 Edizione Marzo 2015 ART.

Dettagli

ORARI 2011. Collegamento di linea Porto S. Stefano. Collegamento di linea Porto S. Stefano. Isola di Giannutri e ritorno. Isola del Giglio e ritorno

ORARI 2011. Collegamento di linea Porto S. Stefano. Collegamento di linea Porto S. Stefano. Isola di Giannutri e ritorno. Isola del Giglio e ritorno Collegamento di linea Porto S. Stefano Isola di Giannutri e ritorno ORARI 2011 Collegamento di linea Porto S. Stefano Isola del Giglio e ritorno MAREGIGLIO Compagnia di Navigazione Via Umberto 1, 22 58013

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VIAGGIO

CONDIZIONI GENERALI DI VIAGGIO CONDIZIONI GENERALI DI VIAGGIO Il cliente che non si trova al punto di partenza 10 minuti prima del orario stabilito non vengono aspettati dall autobus. I Passeggeri che pagano andata e ritorno hanno il

Dettagli

Condizioni generali trasporto internazionale. 1) Diritto al trasporto. 2) Orari. 3) Biglietti e tariffe

Condizioni generali trasporto internazionale. 1) Diritto al trasporto. 2) Orari. 3) Biglietti e tariffe Condizioni generali trasporto internazionale 1) Diritto al trasporto Baltour si impegna a trasportare la persona munita di valido titolo di viaggio sulla tratta acquistata. In caso di violazione delle

Dettagli

Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane. Condizioni Generali. per il trasporto delle persone e delle cose sui treni storici

Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane. Condizioni Generali. per il trasporto delle persone e delle cose sui treni storici Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane Condizioni Generali per il trasporto delle persone e delle cose sui treni storici La Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane, alla luce del forte legame esistente

Dettagli

AUTONOLEGGIO DI SPERANZA GIUSEPPE & C. SNC. - Speranza Autolinee -

AUTONOLEGGIO DI SPERANZA GIUSEPPE & C. SNC. - Speranza Autolinee - AUTONOLEGGIO DI SPERANZA GIUSEPPE & C. SNC - Speranza Autolinee - 84030 Caselle in Pittari (SA)- Via Sandro Pertini snc - P.Iva 03005920651 Info e prenotazioni: 0974/988151-988594 info@speranzaautolinee.it

Dettagli

INDICAZIONI STRADALI

INDICAZIONI STRADALI Indicazioni stradali utili per raggiungere il porto di Pozzuoli Percorrendo l autostrada A1, dopo aver superato la barriera di NAPOLI, procedere ed imboccare la tangenziale di Napoli direzione Napoli/Capodichino/Centro

Dettagli

07294870634 CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO REGOLAMENTO DI TRASPORTO PER PASSEGGERI E MERCI

07294870634 CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO REGOLAMENTO DI TRASPORTO PER PASSEGGERI E MERCI La TRA.VEL.MAR. S.r.l., appresso identificata come La Società, assume il trasporto delle persone, del loro bagaglio e degli autoveicoli, motoscooter e motociclette al seguito dei passeggeri, in conformità

Dettagli

TARIFFA N.39/18/TRENTO

TARIFFA N.39/18/TRENTO TARIFFA N.39/18/TRENTO La presente tariffa è valida per la determinazione dei prezzi di trasporto per viaggi di corsa semplice e andata e ritorno nell area provinciale di Trento. KM. 39/18/TN 1^ CL. TARIFFA

Dettagli

Le Condizioni Generali di Trasporto dei passeggeri di Trenitalia

Le Condizioni Generali di Trasporto dei passeggeri di Trenitalia Le Condizioni Generali di Trasporto dei passeggeri di Trenitalia 1 Parte I Norme Comuni Aggiornata al 1 marzo 2015 2 Indice Parte I Norme comuni Pagina 1. Ambito di applicazione 4 2. Principali fonti normative

Dettagli

Condizioni generali trasporto nazionale. 1) Diritto al trasporto. 2) Orari

Condizioni generali trasporto nazionale. 1) Diritto al trasporto. 2) Orari Condizioni generali trasporto nazionale 1) Diritto al trasporto Baltour si impegna a trasportare la persona munita di valido titolo di viaggio sulla tratta acquistata. In caso di violazione delle prescrizioni

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO

CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO AMMISSIONE AL SERVIZIO 1. Gli utenti del servizio di trasporto gestito da ATAF&Li-nea, per usufruire del servizio stesso, sono tenuti, ai sensi dell art. 25 della L.R.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI PER CONTRATTI VIAGGI-STUDIO.

CONDIZIONI GENERALI PER CONTRATTI VIAGGI-STUDIO. CONDIZIONI GENERALI PER CONTRATTI VIAGGI-STUDIO. ORGANIZZATORE-NORME APPLICABILI: IL PACCHETTO TURISTICO OGGETTO DEL CONTRATTO E' ORGANIZZATO DA ATTICA VIAGGI S.R.L. RIVIERA MATTEOTTI 5 ADRIA (RO) - AUT.

Dettagli

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi:

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: 8. RIMBORSI E INDENNITA 1. Rimborso 1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: Per mancata effettuazione del viaggio

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. I. I Principi Fondamentali

CARTA DEI SERVIZI. I. I Principi Fondamentali CARTA DEI SERVIZI La Navigazione Libera Del Golfo S.r.l. (di seguito, la Compagnia di navigazione ) adotta la presente Carta dei Servizi e attribuisce alla stessa valore vincolante nei confronti dell utenza.

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Anno 2014-2015

CARTA DEI SERVIZI. Anno 2014-2015 CARTA DEI SERVIZI Anno 2014-2015 La Carta dei servizi è il documento con cui la DICARLOBUS srl assume per iscritto e rende noto ai cittadini/utenti l impegno al miglioramento costante della qualità del

Dettagli

REGOLAMENTAZIONE PER LA VENDITA DEI TITOLI DI VIAGGIO DI ATLASSIB ITALIA AD USO DELLE AGENZIE E DELLE SOP SAILPOST

REGOLAMENTAZIONE PER LA VENDITA DEI TITOLI DI VIAGGIO DI ATLASSIB ITALIA AD USO DELLE AGENZIE E DELLE SOP SAILPOST REGOLAMENTAZIONE PER LA VENDITA DEI TITOLI DI VIAGGIO DI ATLASSIB ITALIA AD USO DELLE AGENZIE E DELLE SOP SAILPOST Rev. 1.1 del 08.07.2013 Pag. 1/5 PREMESSA Citypost ha concluso con Atlassib Italia, società

Dettagli

ANEK LINES Condizioni Generali

ANEK LINES Condizioni Generali ANEK LINES Condizioni Generali Condizioni di trasporto I Passeggeri, i Loro bagagli ed i veicoli sono trasportati in conformità alle seguenti direttive : a) Convenzione Internazionale di Atene del 1974

Dettagli

Lettura Il caso. Contratto di trasporto NTV

Lettura Il caso. Contratto di trasporto NTV Il caso. Contratto di trasporto NTV [ ] 3) Contratto di Trasporto 3.1 Con il Contratto di Trasporto, NTV si impegna a trasportare ogni persona fisica munita di valido titolo di trasporto ( Passeggero )

Dettagli

SUPERFAST FERRIES & BLUE STAR FERRIES

SUPERFAST FERRIES & BLUE STAR FERRIES SUPERFAST FERRIES & BLUE STAR FERRIES TERMINI & CONDIZIONI / INFORMAZIONI GENERALI Il trasporto dei passeggeri e dei rispettivi bagagli e veicoli al seguito è soggetto a a) la Convenzion di Atene relative

Dettagli

QUESITI - Programma viaggiatori Serie VAN - Elementi di diritto civile - Nazionale

QUESITI - Programma viaggiatori Serie VAN - Elementi di diritto civile - Nazionale QUESITI - Programma viaggiatori Serie VAN - Elementi di diritto civile - Nazionale VAN001 Con il contratto di trasporto il vettore A si obbliga verso un corrispettivo V B si obbliga a titolo gratuito F

Dettagli

Condizioni Generali di Viaggio

Condizioni Generali di Viaggio Condizioni Generali di Viaggio PREMESSA Le presenti Condizioni di Viaggio disciplinano il servizio di trasporto passeggeri su gomma in ambito nazionale ed internazionale effettuato dalla Calanda Viaggi

Dettagli

Overbooking e negato imbarco

Overbooking e negato imbarco IL TRASPORTO AEREO Prenotazione e tariffe I voli sono classificabili in voli di linea, previsti dagli orari delle compagnie aeree, e voli "charter", ossia voli a carattere occasionale noleggiati da organizzazioni

Dettagli

CARTA DEI DIRITTI DEL PASSEGGERO

CARTA DEI DIRITTI DEL PASSEGGERO CARTA DEI DIRITTI DEL PASSEGGERO AMBITO DI APPLICAZIONE ED INFORMAZIONI ESSENZIALI Il trasporto aereo è regolato dalla normativa comunitaria e dalle convenzioni internazionali applicabili nonché dal Codice

Dettagli

Condizioni Generali di trasporto

Condizioni Generali di trasporto Condizioni Generali di trasporto Le seguenti condizioni generali di trasporto sono un estratto della carta dei servizi adottata dalla BONELLI BUS e sono valide per tutti i servizi di autolinea resi dalla

Dettagli

9.1. Il rimborso senza trattenute per rinuncia al viaggio per fatto imputabile a Trenitalia o per ordine dell autorità pubblica

9.1. Il rimborso senza trattenute per rinuncia al viaggio per fatto imputabile a Trenitalia o per ordine dell autorità pubblica 9. Il rimborso 9.1. Il rimborso senza trattenute per rinuncia al viaggio per fatto imputabile a Trenitalia o per ordine dell autorità pubblica 9.1.1. Il rimborso senza trattenute del biglietto di corsa

Dettagli

Tutela del viaggiatore e dell azienda cliente: normative e diritti nel trasporto aereo

Tutela del viaggiatore e dell azienda cliente: normative e diritti nel trasporto aereo Tutela del viaggiatore e dell azienda cliente: normative e diritti nel trasporto aereo QUALI TUTELE SONO PREVISTE IN CASO DI CANCELLAZIONE DEL VOLO? (Regolamento 281/2004) RIMBORSO del prezzo del biglietto

Dettagli

CONDIZIONI PARTICOLARI 1.1 - BIGLIETTO ORDINARIO CON VALIDITÀ DI 90

CONDIZIONI PARTICOLARI 1.1 - BIGLIETTO ORDINARIO CON VALIDITÀ DI 90 TARIFFA N. 41/9/A La presente tariffa è valida per la determinazione dei prezzi di trasporto integrato nell area coincidente con il territorio del Comune di Genova, di cui all art. 69, 4 Per accedere al

Dettagli

DIRITTI DEI PASSEGGERI NEL TRASPORTO CON AUTOBUS

DIRITTI DEI PASSEGGERI NEL TRASPORTO CON AUTOBUS DIRITTI DEI PASSEGGERI NEL TRASPORTO CON AUTOBUS Dal 1 marzo 2013 è in vigore il Regolamento (UE) n. 181/2011, che stabilisce i diritti dei passeggeri nel trasporto effettuato con autobus, prevedendo,

Dettagli

La presente tariffa è valida per la determinazione dei prezzi di trasporto integrato nell area coincidente con il territorio del Comune di Genova.

La presente tariffa è valida per la determinazione dei prezzi di trasporto integrato nell area coincidente con il territorio del Comune di Genova. TARIFFA N. 41/9/A La presente tariffa è valida per la determinazione dei prezzi di trasporto integrato nell area coincidente con il territorio del Comune di Genova. Nell'area coincidente con il territorio

Dettagli

Regolamento parcheggio Easy Parking Comfort (multipiano) ART.1 Il parcheggio non è custodito ed è riservato alle sole autovetture, prive di rimorchi

Regolamento parcheggio Easy Parking Comfort (multipiano) ART.1 Il parcheggio non è custodito ed è riservato alle sole autovetture, prive di rimorchi Regolamento parcheggio Easy Parking Comfort (multipiano) Il parcheggio non è custodito ed è riservato alle sole autovetture, prive di rimorchi di qualsiasi genere. Per tutti gli automezzi di altezza superiore

Dettagli

Navigazione Libera del Golfo S.r.l. Via Melisurgo, 4-80133 Napoli Part. IVA 05303251218 - C.C.I.A.A. Napoli 33 17 31 - Trib.

Navigazione Libera del Golfo S.r.l. Via Melisurgo, 4-80133 Napoli Part. IVA 05303251218 - C.C.I.A.A. Napoli 33 17 31 - Trib. Navigazione Libera del Golfo S.r.l. Via Melisurgo, 4-80133 Napoli Part. IVA 05303251218 - C.C.I.A.A. Napoli 33 17 31 - Trib. di Napoli 844/81 CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO REGOLAMENTO DI TRASPORTO PER

Dettagli

Regolamento Parcheggio Multipiano

Regolamento Parcheggio Multipiano Regolamento Parcheggio Multipiano Il parcheggio non è custodito ed è riservato alle sole autovetture, prive di rimorchi di qualsiasi genere. Per tutti gli automezzi di altezza superiore ai due metri, a

Dettagli

Norme di viaggio per i passeggeri

Norme di viaggio per i passeggeri Norme di viaggio per i passeggeri Condizioni di fornitura dei servizi di trasporto di passeggeri, bagagli a mano e altri bagagli sui treni Aeroexpress. 1. Disposizioni generali 1. Le presenti Norme sono

Dettagli

OGGETTO: Regolamento per richiesta tessera a scalare da parte di soggetti autorizzati all attività di noleggio con conducente.

OGGETTO: Regolamento per richiesta tessera a scalare da parte di soggetti autorizzati all attività di noleggio con conducente. OGGETTO: Regolamento per richiesta tessera a scalare da parte di soggetti autorizzati all attività di noleggio con conducente. La tessera a scalare permette l accesso alla viabilità aeroportuale e l accesso

Dettagli

Comune di Brenzone PROVINCIA DI VERONA. REGOLAMENTO TRASPORTO SCOLASTICO (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 30.03.

Comune di Brenzone PROVINCIA DI VERONA. REGOLAMENTO TRASPORTO SCOLASTICO (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 30.03. REGOLAMENTO TRASPORTO SCOLASTICO (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 30.03.2012) Art. 1 Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento ha lo scopo di disciplinare e fissare

Dettagli

CONDIZIONI DI VIAGGIO

CONDIZIONI DI VIAGGIO CONDIZIONI DI VIAGGIO Mod. MOV_15 Indice di Modifica 5 Data 01/09/13 Norma rif. PM0035 DISPOSIZIONI GENERALI A.T.I. Trasporti Interurbani S.p.A. trasporta i passeggeri ed i bagagli sulle autolinee esercitate

Dettagli

ANCONA SPLIT - STARI GRAD (isola Hvar)

ANCONA SPLIT - STARI GRAD (isola Hvar) ANCONA SPLIT - STARI GRAD (isola Hvar) 2015 01.01. - 16.03. e 08.11. - 30.12. Gio.19:59* Dom.19:59* SPLIT Mar.07:00 Sab.07:00 Ven.07:00 Lun.07:00 ANCONA Lun.19:59 Ven.19:59 Il 01.01, il 02.01 e il 04.01

Dettagli

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Il regolamento (CE) n. 181/2011 (in appresso il regolamento ) entra in vigore il 1 marzo 2013. Esso prevede una serie minima di diritti dei

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO. Allegato alla deliberazione C.C. n. 34 del 26/06/2008

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO. Allegato alla deliberazione C.C. n. 34 del 26/06/2008 REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO Allegato alla deliberazione C.C. n. 34 del 26/06/2008 INDICE ART. 1 OGGETTO ART. 2 FUNZIONAMENTO ART. 3 MODALITA DI GESTIONE ART. 4 AREA DI UTENZA ART.

Dettagli

REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C.

REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C. REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C. Il servizio è offerto al pubblico ex art. 1336 codice civile alle seguenti condizioni: ART. 1. La sosta

Dettagli

NORME E CONDIZIONI PER IL TRASPORTO PASSEGGERI SUI TRENI E SUGLI AUTOBUS DELLA FERROVIA CIRCUMETNEA

NORME E CONDIZIONI PER IL TRASPORTO PASSEGGERI SUI TRENI E SUGLI AUTOBUS DELLA FERROVIA CIRCUMETNEA MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Ferrovia Circumetnea NORME E CONDIZIONI PER IL TRASPORTO PASSEGGERI SUI TRENI E SUGLI AUTOBUS DELLA FERROVIA CIRCUMETNEA Edizione 2016 Pag. 1 a 12 INDICE

Dettagli

Vacanza Informata *** I diritti del passeggero nei principali casi di disservizio aeroportuale

Vacanza Informata *** I diritti del passeggero nei principali casi di disservizio aeroportuale Via Volturno n. 33-30173 VENEZIA/MESTRE Telefono e Fax 041/5349637 E-mail: info@associazionedifesaconsumatori.it www.associazionedifesaconsumatori.it Vacanza Informata *** I diritti del passeggero nei

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E LA RICONSEGNA DEGLI OGGETTI RITROVATI"

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E LA RICONSEGNA DEGLI OGGETTI RITROVATI COMUNE DI MEZZAGO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E LA RICONSEGNA DEGLI OGGETTI RITROVATI" Approvato con delibera di C.C. nr. 18 del 09-06-2015 INDICE art.1 DISPOSIZIONI GENERALI art. 2 CONSEGNA DEL BENE art.3

Dettagli

POLI4FUN MEGLIO DIVERTIRSI! REGOLAMENTI dei SERVIZI INTRODUZIONE GENERALE 2

POLI4FUN MEGLIO DIVERTIRSI! REGOLAMENTI dei SERVIZI INTRODUZIONE GENERALE 2 POLI4FUN MEGLIO DIVERTIRSI! REGOLAMENTI dei SERVIZI INTRODUZIONE GENERALE 2 I VIAGGI.3 Vetrina delle offerte viaggio - Agenzia viaggi telefonica Viaggi Studio in tutto il mondo Agenzia viaggi telefonica

Dettagli

CONDIZIONI PARTICOLARI

CONDIZIONI PARTICOLARI CONDIZIONI PARTICOLARI Iscrizione al viaggio e conferma della prenotazione La conferma della prenotazione verrà data solo dopo che il partecipante avrà compilato, firmato e inviato il Modulo d iscrizione

Dettagli

Città di Castel Maggiore Provincia di Bologna

Città di Castel Maggiore Provincia di Bologna Città di Castel Maggiore Provincia di Bologna N.ro chiave consegnata N.ro P.G. del Competenza: URP Classificazione: 06.09 Codificazione: Bike14 SERVIZIO DI BICICLETTE PUBBLICHE AD USO DELLA CITTADINANZA

Dettagli

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL SISTEMA C ENTRO IN BICI. 1) Il sottoscrittore del presente modulo dichiara di essere in possesso dei seguenti requisiti

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL SISTEMA C ENTRO IN BICI. 1) Il sottoscrittore del presente modulo dichiara di essere in possesso dei seguenti requisiti REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL SISTEMA C ENTRO IN BICI 1) Il sottoscrittore del presente modulo dichiara di essere in possesso dei seguenti requisiti che consentono l utilizzo della bicicletta pubblica alla

Dettagli

Informazioni per gli spettatori

Informazioni per gli spettatori Informazioni per gli spettatori Fondazione Arena di Verona si riserva il diritto di apportare alla programmazione annunciata variazioni di data, orario e/o programma che si rendano necessarie. L acquisto

Dettagli

Orari invernali 2013-2014. Orari invernali 2013-2014. dal 9 settembre 2013 al 7 giugno 2014. forlì. Linee Suburbane ed Extraurbane

Orari invernali 2013-2014. Orari invernali 2013-2014. dal 9 settembre 2013 al 7 giugno 2014. forlì. Linee Suburbane ed Extraurbane Orari invernali 2013-2014 Orari invernali 2013-2014 dal 9 settembre 2013 al 7 giugno 2014 ORARIO AUTObus forlì Linee Suburbane ed Extraurbane FC Notizie utili e norme di viaggio Orari alle fermate Nelle

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI PER LA LOCAZIONE DELLE IMBARCAZIONI

CONDIZIONI GENERALI PER LA LOCAZIONE DELLE IMBARCAZIONI CONDIZIONI GENERALI PER LA LOCAZIONE DELLE IMBARCAZIONI 1. OGGETTO L armatore concede in locazione al Conduttore l imbarcazione da diporto senza equipaggio, indicata nella comunicazione di conferma di

Dettagli

CONDIZIONI DEL SERVIZIO VIAMILANO. Regolamento servizio gestione bagaglio

CONDIZIONI DEL SERVIZIO VIAMILANO. Regolamento servizio gestione bagaglio CONDIZIONI DEL SERVIZIO VIAMILANO Il servizio gratuito ViaMilano, offerto da SEA Aeroporti di Milano, ti permette di usufruire di facilitazioni durante il tuo scalo presso l aeroporto di Milano Malpensa.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE Articolo 1 - Oggetto 1.1. Il presente Regolamento disciplina la raccolta di prestiti dai soci in conformità all'articolo 7 dello statuto sociale. 1.2. Tale

Dettagli

REGOLAMENTO OGGETTI SMARRITI

REGOLAMENTO OGGETTI SMARRITI COMUNE DI PIEVE A NIEVOLE Provincia di Pistoia CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE NUCLEO POLIZIA AMMINISTRATIVA REGOLAMENTO OGGETTI SMARRITI 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1: Art. 2: Art. 3: Art.

Dettagli

Autorità di Regolazione dei Trasporti: dal 4 luglio in vigore il Regolamento sulla tutela dei passeggeri nel trasporto ferroviario.

Autorità di Regolazione dei Trasporti: dal 4 luglio in vigore il Regolamento sulla tutela dei passeggeri nel trasporto ferroviario. Autorità di Regolazione dei Trasporti: dal 4 luglio in vigore il Regolamento sulla tutela dei passeggeri nel trasporto ferroviario. Con la emanazione del Regolamento (CE ) n. 1371/2007 (entrato in vigore

Dettagli

REGOLAMENTO DI VETTURA

REGOLAMENTO DI VETTURA REGOLAMENTO DI VETTURA Indice: ART. 1: LE INFORMAZIONI ART.2: LA SALITA, IL VIAGGIO, LA DISCESA PER SALIRE DURANTE IL VIAGGIO PER SCENDERE ART. 3: DOCUMENTI DI VIAGGIO E VERIFICA NORME SPECIFICHE PER GLI

Dettagli

Condizioni generali di Noleggio

Condizioni generali di Noleggio Condizioni generali di Noleggio 1. Oggetto del contratto Il Contratto ha per oggetto la fornitura del servizio di noleggio di articoli di puericultura e relativi accessori (di seguito Bene o Beni ) tra

Dettagli

Via Paracelso, 14-20864 Agrate Brianza (MB) Tel. 039.6056804 - Fax 039.6899940

Via Paracelso, 14-20864 Agrate Brianza (MB) Tel. 039.6056804 - Fax 039.6899940 Via Paracelso, 14-20864 Agrate Brianza (MB) Tel. 039.6056804 - Fax 039.6899940 Filo diretto Assicurazioni S.p.A. - Via Paracelso, 14-20864 Agrate Brianza (MB) - Tel. 039.6056804 - Fax 039.6899940 - www.filodiretto.it

Dettagli

COMUNE DI CESSALTO Provincia di Treviso REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO

COMUNE DI CESSALTO Provincia di Treviso REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO COMUNE DI CESSALTO Provincia di Treviso REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO Approvato con delibera C.C. n.26 del 13.06.2008 INDICE Art.1 Oggetto del Regolamento, finalità e principi del Servizio

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E L ACCESSO AL SERVIZIO DEL SISTEMA MI MUOVO IN BICI NEL COMUNE DI FERRARA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E L ACCESSO AL SERVIZIO DEL SISTEMA MI MUOVO IN BICI NEL COMUNE DI FERRARA Servizio Mobilità e Traffico REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E L ACCESSO AL SERVIZIO DEL SISTEMA MI MUOVO IN BICI NEL COMUNE DI FERRARA Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 7/20543/13 dell'8 aprile

Dettagli

INFORMATIVA ALL'UTENZA RIMOZIONE VEICOLI. Si comunica che a partire dal giorno 17 settembre 2013 i veicoli:

INFORMATIVA ALL'UTENZA RIMOZIONE VEICOLI. Si comunica che a partire dal giorno 17 settembre 2013 i veicoli: INFORMATIVA ALL'UTENZA RIMOZIONE VEICOLI Si comunica che a partire dal giorno 17 settembre 2013 i veicoli: parcheggiati al di fuori degli appositi stalli indicati dalla segnaletica o parcheggiati in aree

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEL CENTRO POLIFUNZIONALE SPORTIVO DI ALBIANO

REGOLAMENTO PER L USO DEL CENTRO POLIFUNZIONALE SPORTIVO DI ALBIANO COMUNE DI ALBIANO REGOLAMENTO PER L USO DEL CENTRO POLIFUNZIONALE SPORTIVO DI ALBIANO Approvato con deliberazione consiliare del 16/07/2003, n. 36, modificato con successiva deliberazione 5/8/2004, n.

Dettagli

Condizioni di trasporto e Tariffe

Condizioni di trasporto e Tariffe Condizioni di trasporto e Tariffe aggiornate al 10.02.14 Il trasporto Per accedere ai servizi di trasporto, il viaggiatore deve essere munito di un idoneo titolo di viaggio, che può acquistare presso le

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto Di seguito le Condizioni Generali di Contratto per il prodotto di Todomodo - Multisolution Travel.

Condizioni Generali di Contratto Di seguito le Condizioni Generali di Contratto per il prodotto di Todomodo - Multisolution Travel. Condizioni Generali di Contratto Di seguito le Condizioni Generali di Contratto per il prodotto di Todomodo - Multisolution Travel. INTRODUZIONE Todomodo Multisolution Travel del Gruppo La Terra Srl con

Dettagli

Approvato con Deliberazione del Consiglio Provinciale n. del

Approvato con Deliberazione del Consiglio Provinciale n. del REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI RIMBORSO DELLE SPESE DI VIAGGIO E DI SOGGIORNO DEGLI AMMINISTRATORI E DEI DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI PAVIA Approvato con Deliberazione del Consiglio Provinciale

Dettagli

PONY EXPRESS ROMA. Condizioni generali di trasporto

PONY EXPRESS ROMA. Condizioni generali di trasporto PONY EXPRESS ROMA Condizioni generali di trasporto Le presenti Condizioni Generali (di seguito CGS ) che costituiscono attuazione delle condizioni generali per l espletamento del servizio postale universale

Dettagli

REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C.

REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C. REGOLAMENTO DI LOCAZIONE D AREA NON CUSTODITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 C.C. Il servizio è offerto al pubblico ex art. 1336 codice civile alle seguenti condizioni: ART. 1. La sosta

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI BICICLETTE PUBBLICHE NEL COMUNE DI FERRARA

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI BICICLETTE PUBBLICHE NEL COMUNE DI FERRARA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI BICICLETTE PUBBLICHE NEL COMUNE DI FERRARA Approvato con delibera del Consiglio Comunale del 10/07/2006 n. 15/41098 1 INDICE ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO 3 ART.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO OGGETTO Con la sottoscrizione del presente contratto Lei richiede di essere abilitato all utilizzo dei servizi di prenotazione alberghiera resi dalla 2B4 S.r.l. (d ora

Dettagli

CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DELLA SPEZIA DENOMINATO Speziainbici

CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DELLA SPEZIA DENOMINATO Speziainbici CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DELLA SPEZIA DENOMINATO Speziainbici Il /la sottoscritt Sesso [ ] M [ ] F consapevole delle responsabilità e delle pene previste dall articolo

Dettagli

NORME PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI BICICLETTE PUBBLICHE AD USO DELLA CITTADINANZA NEL CENTRO URBANO DI LUGO DENOMINATO VIVERE LA CITTA PEDALANDO.

NORME PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI BICICLETTE PUBBLICHE AD USO DELLA CITTADINANZA NEL CENTRO URBANO DI LUGO DENOMINATO VIVERE LA CITTA PEDALANDO. NORME PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI BICICLETTE PUBBLICHE AD USO DELLA CITTADINANZA NEL CENTRO URBANO DI LUGO DENOMINATO VIVERE LA CITTA PEDALANDO. Approvato con Deliberazione di C.C. n. 66. del 07.07.2005

Dettagli

E possibile chiedere informazioni relative agli abbonamenti o all'acquisto dei crediti scrivendo a supporto@clubdelburraco.it.

E possibile chiedere informazioni relative agli abbonamenti o all'acquisto dei crediti scrivendo a supporto@clubdelburraco.it. CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO ON LINE Questi termini e condizioni (di seguito le Condizioni Generali ) disciplinano i contratti che verranno di volta in volta conclusi aventi ad oggetto la vendita on-line

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO ARCHIVIO

CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO ARCHIVIO CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO ARCHIVIO Le presenti Condizioni Generali di Servizio (di seguito CGS o Contratto ) disciplinano il servizio Archivio erogato da Poste Italiane S.p.A., facente parte integrante

Dettagli

Comune di Castagneto Carducci Provincia di Livorno

Comune di Castagneto Carducci Provincia di Livorno REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO ART. 1 OGGETTO E FINALITA... 2 ART. 2 MODALITA' DI SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO... 2 ART. 3 UTENTI DEL SERVIZIO... 2 ART. 4 ISCRIZIONE AL SERVIZIO... 3 ART.

Dettagli

Condizioni generali di partecipazione

Condizioni generali di partecipazione 1. PREMESSE 1.1 Mediobanca S.p.A. è titolare della Piattaforma www.in.mediobanca.it (nel seguito: la Piattaforma) 1.2 All interno della Piattaforma operano in qualità di acquirente Mediobanca S.p.A., attraverso

Dettagli

Ville in affitto Mykonos

Ville in affitto Mykonos - CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE - La sottoscrizione del modulo di prenotazione e considerata piena accettazione di tutte le seguenti condizioni: 1. PRENOTAZIONE Un acconto del 30% del valore dell affitto

Dettagli

INADEMPIMENTO DEL VETTORE AEREO E LA TUTELA DEI PASSEGGERI

INADEMPIMENTO DEL VETTORE AEREO E LA TUTELA DEI PASSEGGERI TRASPORTO AEREO Il contratto di trasporto aereo è un contratto per adesione (1341-1342 cod.civ.): il passeggero accetta in blocco le condizioni generali riprodotte in uno schema negoziale uniforme. - Il

Dettagli

Credemfactor spa Via E. Che Guevara 4/b 42123 Reggio Emilia RE

Credemfactor spa Via E. Che Guevara 4/b 42123 Reggio Emilia RE Credemfactor SpA Gruppo Bancario Credito Emiliano Credem Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento (ex. art. 2497 bis C.C. ) da parte di Credito Emiliano Spa Società per Azioni - Associata

Dettagli

DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO

DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO COMUNE DI DOLO ******* PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO Approvato con deliberazione C.C. n. 59 del 05.08.2008 1 INDICE Art. 1 Finalità Art. 2 Funzionamento Art. 3 Modalità

Dettagli

Città di Velletri CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DI VELLETRI

Città di Velletri CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DI VELLETRI CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DI VELLETRI Il /la sottoscritt Sesso [ ] M [ ] F consapevole delle responsabilità e delle pene previste dall articolo 76) del DPR 445/2000

Dettagli

AEROPORTO FVG COLLEGAMENTI

AEROPORTO FVG COLLEGAMENTI 2015 estate AEROPORTO FVG COLLEGAMENTI Orario in vigore dal 12 giugno al 12 settembre A.P.T. SpA Orario ESTATE TE 2015 in vigore dal 12 giugno al 12 settembre 2015 - pag. 63 Azienda Provinciale Trasporti

Dettagli

COMUNE DI ADRANO REGOLAMENTO. del Servizio di ILLUMINAZIONE VOTIVA

COMUNE DI ADRANO REGOLAMENTO. del Servizio di ILLUMINAZIONE VOTIVA Pagina 1 di 5 COMUNE DI ADRANO Provincia di Catania REGOLAMENTO del Servizio di ILLUMINAZIONE VOTIVA Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 11 del 27/02/2010 Pagina 1 INDICE Pagina 2 di

Dettagli

Eurocontratto di NOLEGGIO AUTO

Eurocontratto di NOLEGGIO AUTO Eurocontratto di NOLEGGIO AUTO 1 Pistoia, Contratto N La Società/Impresa di autonoleggio (Locatrice) concede in noleggio al/alla Sig/Società che sottoscrive il presente contratto, in nome proprio/in qualità

Dettagli

FERA DI USEI CANZO(CO) REGOLAMENTO GENERALE

FERA DI USEI CANZO(CO) REGOLAMENTO GENERALE FERA DI USEI CANZO(CO) REGOLAMENTO GENERALE ART. 1 - Manifestazione Fera di Usei La F.I.D.C. sezione di Canzo, nel rispetto e fatto salvo quanto previsto dalla normativa in materia di commercio, col presente

Dettagli

Città di Lecce. Regolamento per l utilizzo della Sala Conferenze di Palazzo Turrisi-Palumbo

Città di Lecce. Regolamento per l utilizzo della Sala Conferenze di Palazzo Turrisi-Palumbo Città di Lecce Regolamento per l utilizzo della Sala Conferenze di Palazzo Turrisi-Palumbo Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 72 del 7 settembre 2009 PRINCIPI GENERALI Art. 1. FINALITA

Dettagli

Trasporto aereo di persone

Trasporto aereo di persone Trasporto aereo di persone ART. 1678 c.c. delinea la figura generale valida per qualsiasi tipo di trasporto ART. 940 cod. nav.. DISCIPLINA IL SOTTOTIPO Contratto di trasporto di persone per via aerea e

Dettagli

dal 01 al 04 Novembre 2015

dal 01 al 04 Novembre 2015 con dal 01 al 04 Novembre 2015 03/11 TOUR AZIENDE VINICOLE/GREGOIRE Dopo la prima colazione, si raggiunge la sede della Gregoire per visitare gli impianti di produzione dei loro macchinari specializzati

Dettagli

Condizioni di vendita

Condizioni di vendita Condizioni di vendita Tutti i rapporti commerciali sul Sito www.per-outlet.com sono regolati dalle presenti Condizioni Generali di Vendita. Per utilizzare i servizi forniti dal Sito www.per-outlet.com

Dettagli

CAPO II VIAGGI CON TRENITALIA DEGLI ELETTORI RESIDENTI NEL TERRITORIO NAZIONALE

CAPO II VIAGGI CON TRENITALIA DEGLI ELETTORI RESIDENTI NEL TERRITORIO NAZIONALE CAPO II VIAGGI CON TRENITALIA DEGLI ELETTORI RESIDENTI NEL TERRITORIO NAZIONALE Per i viaggi degli elettori residenti nel territorio nazionale si rilasciano biglietti nominativi per viaggi di andata e

Dettagli

COMUNE di PADERNO D'ADDA

COMUNE di PADERNO D'ADDA COMUNE di PADERNO D'ADDA c.a.p. 23877 PROVINCIA DI LECCO Allegato A File: RegolparcheggioTAMBORINI\2013 REGOLAMENTO PER L USO DEL PARCHEGGIO COMUNALE DI PALAZZO TAMBORINI Approvato con delibera C.C. n.

Dettagli

CONTRATTO TIPO PER SERVIZI DI TRASLOCO DI ARREDI ED EFFETTI PERSONALI IN AMBITO LOCALE E NAZIONALE

CONTRATTO TIPO PER SERVIZI DI TRASLOCO DI ARREDI ED EFFETTI PERSONALI IN AMBITO LOCALE E NAZIONALE CONTRATTO TIPO PER SERVIZI DI TRASLOCO DI ARREDI ED EFFETTI PERSONALI IN AMBITO LOCALE E NAZIONALE CONTRATTO PER SERVIZI DI TRASLOCO DI ARREDI ED EFFETTI PERSONALI IN AMBITO LOCALE E NAZIONALE TRA Il/La

Dettagli

CONTRATTO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BICICLETTE (BIKE SHARING) NELLA CITTÀ DI BRESCIA DENOMINATO BICIMIA

CONTRATTO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BICICLETTE (BIKE SHARING) NELLA CITTÀ DI BRESCIA DENOMINATO BICIMIA CONTRATTO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BICICLETTE (BIKE SHARING) NELLA CITTÀ DI BRESCIA DENOMINATO BICIMIA Il/La sottoscritt Sesso: M F (barrare) Codice fiscale: Con la sottoscrizione del presente contratto

Dettagli

fenomeno dell overbooking

fenomeno dell overbooking Overbooking È una tecnica di vendita in forza della quale i vettori di linea accettano prenotazioni per un numero di passeggeri superiore a quello che può essere trasportato dall aeromobile fenomeno dell

Dettagli

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO ART. 1 - OGGETTO E FINALITA 1. Il presente Regolamento disciplina l utilizzo

Dettagli

ParcheggiTrenitalia.it TERMINI E CONDIZIONI

ParcheggiTrenitalia.it TERMINI E CONDIZIONI ParcheggiTrenitalia.it TERMINI E CONDIZIONI 1. ParcheggiTrenitalia.it è solamente un agenzia di prenotazioni e di conseguenza ogni responsabilità, anche legali, per tutti i veicoli ricadono sul parcheggio,

Dettagli

La vettura noleggiata è dotata delle seguenti coperture assicurativa incluse nel prezzo di noleggio e riportate sul contratto di noleggio.

La vettura noleggiata è dotata delle seguenti coperture assicurativa incluse nel prezzo di noleggio e riportate sul contratto di noleggio. CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO 1.QUALIFICAZIONE RICHIESTA PER IL NOLEGGIO - Ogni guidatore deve presentare la sua patente di guida (patente categoria B in corso di validità) valida per il paese in cui

Dettagli