Come si esamina la retina o fundus oculi

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Come si esamina la retina o fundus oculi"

Transcript

1 Educazione terapeutica malattie della retina

2 Come si esamina la retina o fundus oculi

3 Retinopatia ipertensiva

4 Retinopatia ipertensiva Retinopatia ipertensiva 1 Retinopatia 2 Retinopatia 3 Retinopatia 4

5 Trombosi venosa centrale

6 Avvertenze per il paziente che deve fare la fluorangiografia FAG E l emissione di luce da parte di una sostanza la fluorescina dopo stimolazione luminosa Dopo iniezione endovenosa di fluorescina la cute assume una colorazione giallo marrone Le urine sono di colorito più scuro Tra gli effetti collaterali nausea e vomito Molto più gravi sono le reazioni allergiche :prurito,orticaria, broncospaamo,schock anafilattico

7 OCT E una specie di ecografia che invece di usare onde sonore ( utrasuoni ) utilizza onde luminose Essenso la velocità della luce 1 mil. di volte più veloce di quella del suono misura strutture oculari di 10 millimicron contro i degli ultrasuoni Non necessita contatto fisico Una serie di scansioni vengono elaborate e colorate artificialmente dal tomografo come una sezione anatomica tridimensionale Esame semplice,rapido,non invasivo altamente riproducibile Permette uno studio della macula qualitativo e quantitativo

8 Retinopatia diabetica Retinopatia diabetica semplice non proliferante Retinopatia diabetica proliferante Edema maculare diabetico

9 Retinopatia diabetica Non proliferante FAG e trattamento laser

10 Retinopatia proliferante

11 Edema maculare diabetico

12

13 Come prevenire la retinopatia diabetica Controllo metabolico della glicemia Controllo della PAO Controllo del peso corporeo Dieta Attività fisica Non fumare Visita oculistica almeno 1 volta all annoanno

14 Maculopatia senile o DMLA Maculopatia secca Maculopatia umida o emorragica

15 Maculopatia

16 Test di Amsler

17 Il decalogo per la prevenzione maculopatia senile Mangiare pesce ( grasso)2 volte alla sett. Consumare 5 porzioni di frutta e verdura Frutti e verdure colorate verde,giallo,rosso Utilizzare spinaci,bietole,cavoli Noci,uova, pane integrale,agrumi Mangiare gamberetti, crostacei e molluschi Evitare cibi grassi e dolci Attività fisica Evitare il sole nelle ore più calde Non fumare

18 Mosche volanti Fenomeno delle mosche volanti è dovuto a deterioramento del corpo vitreo Il vitreo è una sostanza gelatinosa che con l invecchiamento o la miopia perde parte della sua integrità,liquefacendosi parte delle sue fibre si muovono dentro l occhio Visione di corpi mobili più evidenti nella superfici chiare Esame della periferia retinica se fotopsie o lampi di luce per la possibilità che un distacco di vitreo possa determinare la presenza di fori retinici

19 Cosa fare in caso di mosche volanti Farsi visitare da un oculista in tempi ragionevoli Osservare un breve periodo di riposo se le miodesopsie sono state improvvise Ridurre al minimo i movimenti oculari Evitare gli sports con forti sollecitazioni sul capo e sul vitreo Ridurre i contrasti luminosi con lenti filtranti Bere acqua in abbondanza Integrare con sostanze anti ossidanti (frutta verdura,bromelina) antiinvecchiamento Evitare l esposizione al sole intenso Atteggiamento psicologico positivo

20 Mosche volanti

21 Conclusioni L educazione terapeutica migliora la compliance Informazione corretta Riduce i disservizi con risparmio di tempo e di risorse economiche Un corretto percorso terapeutico del paziente secondo le linee guida Motivazione lavorativa dell equipeequipe

22

23 Come aiutare per l alluvione

24 Oppure per donazioni alle persone alluvionate SMSS al per donare 2 euro sia telefoni fissi che cellulari Maglietta non c è fango che tenga costo 10 Euro a cura Parrocchia S. Margherita di Marassi

25

Il diabete e l occhiol Occhio al diabete

Il diabete e l occhiol Occhio al diabete OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale C.so di Porta Nuova 23 20121 Milano U.C. Diabetologia e Malattie del Metabolismo Direttore Dr. G. Testori Ambulatorio Oculistico

Dettagli

DEGENERAZIONE MACULARE SENILE

DEGENERAZIONE MACULARE SENILE DEGENERAZIONE MACULARE SENILE E una malattia della retina centrale legata all età E la più frequente causa di cecità legale (cecità centrale non cecità assoluta!) che interessa la popolazione anziana -

Dettagli

Milano 15 settembre Dr. Enrico Franciosi

Milano 15 settembre Dr. Enrico Franciosi Milano 15 settembre 2012 Dr. Enrico Franciosi 1 OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale C.so di Porta Nuova 23 20121 Milano U.C. Diabetologia e malattie del metabolismo

Dettagli

RETINA MALATTIE DELLA RETINA. Foro maculare

RETINA MALATTIE DELLA RETINA. Foro maculare MALATTIE DELLA RETINA Foro maculare RETINA La macula è la porzione centrale della retina responsabile dei dettagli e del colore della visione. La degenerazione del vitreo e del tessuto retinico può portare

Dettagli

Dipartimento Testa Collo Struttura Complessa Oculistica CARTA DEI SERVIZI

Dipartimento Testa Collo Struttura Complessa Oculistica CARTA DEI SERVIZI Dipartimento Testa Collo Struttura Complessa Oculistica CARTA DEI SERVIZI Presentazione La Struttura Complessa Oculistica svolge numerose attività tra queste quella chirurgica, ambulatoriale e in Day Surgery

Dettagli

Regione Piemonte - Azienda Sanitaria Locale V.C.O. Presidio Ospedaliero di Domodossola S.C. OCULISTICA Direttore Dr. Renzo BORDIN

Regione Piemonte - Azienda Sanitaria Locale V.C.O. Presidio Ospedaliero di Domodossola S.C. OCULISTICA Direttore Dr. Renzo BORDIN Presidio Ospedaliero di Domodossola S.C. OCULISTICA Direttore Dr. Renzo BORDIN MODULO N. 01 L ANGIOGRAFIA IN FLUORESCENZA (FLUORESCEINA) E AL VERDE D INDOCIANINA Gentile Signore / a L esame a cui sarà

Dettagli

PDTA 01 PERCORSO INTERDISCIPLINARE PDTA 01 RETINOPATIA DIABETICA SERVIZIO DIABETOLOGIA

PDTA 01 PERCORSO INTERDISCIPLINARE PDTA 01 RETINOPATIA DIABETICA SERVIZIO DIABETOLOGIA PERCORSO INTERDISCIPLINARE RETIPATIA PERCORSO : INTERDISCIPLINARE LA DIABETOLOGIA RETIPATIA SERVIZIO DIABETOLOGIA Individuazione soggetti a cui proporre il percorso Istruzione + predisposizione scheda

Dettagli

Disturbi e malattie della vista dai 40 anni in poi

Disturbi e malattie della vista dai 40 anni in poi Disturbi e malattie della vista dai 40 anni in poi 9 September 2016 Dopo i 40 anni e nella terza età si possono presentare problemi della vista più o meno gravi: presbiopia, glaucoma, macula, pressione

Dettagli

MICROSCOPIA CONFOCALE

MICROSCOPIA CONFOCALE TOPOGRAFIA CORNEALE Presso il nostro Centro è disponibile un topografo corneale PENTACAM HR, che rappresenta lo strumento più avanzato per lo studio morfologico della cornea. E basato sulla teoria dell

Dettagli

1 NIGHT & DAY OFTALMOLOGICO DI PALERMO 05 ottobre Dr. Lupo : EDEMA MACULARE TRAZIONALE

1 NIGHT & DAY OFTALMOLOGICO DI PALERMO 05 ottobre Dr. Lupo : EDEMA MACULARE TRAZIONALE 1 NIGHT & DAY OFTALMOLOGICO DI PALERMO 05 ottobre 2009 Dr. Lupo : EDEMA MACULARE TRAZIONALE DEFINIZIONE Edema maculare diabetico clinicamente significativo da causa vitreo-retinica. Per una corretta diagnosi

Dettagli

www.fisiokinesiterapia.biz DIABETE MELLITO Ne sono affetti 14 milioni di americani Ogni anno 8.000 individui vanno incontro a cecità da retinopatia Patogenesi Elevati livelli glicemici potrebbero danneggiare

Dettagli

NOTE INFORMATIVE sull INTERVENTO di CATARATTA. BIANCO COME L ACQUA CHE CADE GIU, come l acqua

NOTE INFORMATIVE sull INTERVENTO di CATARATTA. BIANCO COME L ACQUA CHE CADE GIU, come l acqua STUDIO OFTALMOLOGICO Dr Giovanni Bolzoni Medico Chirurgo - Specialista Oculista NOTE INFORMATIVE sull INTERVENTO di CATARATTA BIANCO COME L ACQUA CHE CADE GIU, come l acqua spumeggiante delle cascate,così

Dettagli

Distretto n. 1 Venezia Centro Storico, Isole ed Estuario, Cavallino Treporti Telefono SERVIZIO PRENOTAZIONI LIBERA PROFESSIONE: TEL.

Distretto n. 1 Venezia Centro Storico, Isole ed Estuario, Cavallino Treporti Telefono SERVIZIO PRENOTAZIONI LIBERA PROFESSIONE: TEL. 21-09-2017 BECCARELLO SANDRA Distretto n. 1 Venezia Centro Storico, Isole ed Estuario, Cavallino Treporti Distretto n. 1 Venezia Centro Storico, Isole ed Estuario, Cavallino Treporti - Ex Ospedale G.B.

Dettagli

TEMPI D'ATTESA DELLE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE AMBULATORIALI

TEMPI D'ATTESA DELLE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE AMBULATORIALI ANGIOGRAFIA CON FLUORESCINA O ANGIOSCOPIA OCULARE Oculistica C 180 13 13 ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE LOCALE DI LESIONE O TESSUTO CUTANEO E SOTTOCUTANEO, Dermatologia C 180 76 76 CISTOSCOPIA [TRANSURETRALE]

Dettagli

STUDIO PEDROTTI MALATTIE DEGLI OCCHI

STUDIO PEDROTTI MALATTIE DEGLI OCCHI STUDIO PEDROTTI MALATTIE DEGLI OCCHI LE RADIAZIONI SOLARI E GLI OCCHI Via Mazzini,11 Vicenza 36100 Tel. 0444 541000 mail: info@studiopedrotti.it sito: www.studiopedrotti.it Le radiazioni solari e gli occhi

Dettagli

l esperienza per migliorare la vostra vista il privilegio di cambiare la vostra vita

l esperienza per migliorare la vostra vista il privilegio di cambiare la vostra vita l esperienza per migliorare la vostra vista il privilegio di cambiare la vostra vita l esperienza per migliorare la vostra vista CHI SIAMO Fondato nel 1963 dal Professor Alessandro Valerio Carones, il

Dettagli

LA RETINOPATIA DIABETICA

LA RETINOPATIA DIABETICA LA RETINOPATIA DIABETICA I A P B I T A L I A O N L U S P E R A M O R E D E L L A V I S T A LA RETINOPATIA DIABETICA Una delle cause principali di ipovisione e cecità Campagna informativa per la prevenzione

Dettagli

Alpinis pin mo o e al a iment n a t z a io z n io e Una mela al giorno

Alpinis pin mo o e al a iment n a t z a io z n io e Una mela al giorno Alpinismo e alimentazione Una mela al giorno Uno sport faticoso! CONDIZIONI LIMITE: Lavoro Difficoltà ambientali Elevato consumo energetico Necessità di massima resa Una grande caldaia ENERGIA: i protagonisti

Dettagli

La retinopatia diabetica complica in modo simile i due gruppi

La retinopatia diabetica complica in modo simile i due gruppi E UNA DELLE COMPLICANZE VASCOLARI DEL DIABETE Il Diabete è un anomalia del metabolismo del glucosio dovuta ad alterata produzione dell insulina che si manifesta con una elevata glicemia. 10-15% diabete

Dettagli

P.O. DI NOVI LIGURE ORGANIGRAMMA AMBULATORIALE ELENCO SPECIALISTI E ATTIVITA'

P.O. DI NOVI LIGURE ORGANIGRAMMA AMBULATORIALE ELENCO SPECIALISTI E ATTIVITA' P.O. DI NOVI LIGURE ORGANIGRAMMA AMBULATORIALE ELENCO SPECIALISTI E ATTIVITA' AGGIORNATO AL 14 OTTOBRE 2016 AMBULATORI GIORNO/I ORARI UBICAZIONE O ALLERGOLOGIA Visita allergologica e test allergeni lunedì

Dettagli

ORGANIGRAMMA ATTIVITA' AMBULATORIALE

ORGANIGRAMMA ATTIVITA' AMBULATORIALE Sede Legale Via Venezia 6 15121 Alessandria (AL) Partita Iva/Codice Fiscale n 02190140067 ORGANIGRAMMA ATTIVITA' AMBULATORIALE PRESIDIO OSPEDALIERO NOVI LIGURE AGGIORNATO AL 09 GIUGNO 2016 AMBULATORI GIORNO/I

Dettagli

NON LASCIARE CHE IL DIABETE TI PORTI VIA ANCHE LA VISTA. FATTI VEDERE. GIORNATA MONDIALE DELLA VISTA

NON LASCIARE CHE IL DIABETE TI PORTI VIA ANCHE LA VISTA. FATTI VEDERE. GIORNATA MONDIALE DELLA VISTA NON LASCIARE CHE IL DIABETE TI PORTI VIA ANCHE LA VISTA. FATTI VEDERE. GIORNATA MONDIALE DELLA VISTA 13 OTTOBRE 2016 La retinopatia diabetica La retinopatia diabetica, una complicanza grave e frequente

Dettagli

Educazione Continua in Medicina

Educazione Continua in Medicina Educazione Continua in Medicina Scheda Evento Denominazione Provider Titolo EFFE EMME SAS DI ANNA MARSIAJ & C. 33 CONGRESSO ANNUALE SOT ID Evento 67-108216 Tipologia Evento RES Data Inizio 12/05/2017 Data

Dettagli

Laser-terapia. Terapia della retinopatia diabetica: quando e come. G. Addabbo. Bari, 7-10 novembre 2013

Laser-terapia. Terapia della retinopatia diabetica: quando e come. G. Addabbo. Bari, 7-10 novembre 2013 Terapia della retinopatia diabetica: quando e come Laser-terapia G. Addabbo Bari, 7-10 novembre 2013 ASL TA P.O. Centrale Stabilimento San G. Moscati S.C. di Oftalmologia Cos è il laser Ligth Amplification

Dettagli

Dott. Vito Basile www.vitobasileoculista.it

Dott. Vito Basile www.vitobasileoculista.it Dott. Vito Basile www.vitobasileoculista.it Funzioni visive principali Acutezza visiva Campo visivo Senso cromatico Ottotipo per lontano Ottotipo per vicino Campo visivo Seminario di Aggiornamento Professionale

Dettagli

Figure I Immagine fluoroangiografica. Confronto fra segmenti della stessa dimensione in vasi differenti

Figure I Immagine fluoroangiografica. Confronto fra segmenti della stessa dimensione in vasi differenti SOMMARIO Molte patologie della retina si manifestano causando alterazioni della circolazione vascolare retinica. L esame fluoroangiografico si dimostra utile nella conferma delle diagnosi per stabilire

Dettagli

LA PREVENZIONE DELLE MALATTIE OCULARI

LA PREVENZIONE DELLE MALATTIE OCULARI LA PREVENZIONE DELLE MALATTIE OCULARI I A P B I T A L I A O N L U S P E R A M O R E D E L L A V I S T A LA PREVENZIONE DELLE MALATTIE OCULARI Che cosa è la medicina preventiva? sclera Campagna informativa

Dettagli

Allegato A al Decreto n. 145 del 21 DICEMBRE 2017 pag. 1/8

Allegato A al Decreto n. 145 del 21 DICEMBRE 2017 pag. 1/8 giunta regionale Allegato A al Decreto n. 145 del 21 DICEMBRE 2017 pag. 1/8 RACCOMANDAZIONI PER LA FORMULAZIONE DEL FOGLIO INFORMATIVO E DEL MODULO DI CONSENSO INFORMATO Aggiornamento novembre 2017 FOGLIO

Dettagli

Guida ai Servizi. Oculistica Direttore dott. Giorgio Agolini

Guida ai Servizi. Oculistica Direttore dott. Giorgio Agolini Guida ai Servizi Struttura Complessa Oculistica Direttore dott. Giorgio Agolini Ospedale Palmanova Ambulatori Primo Piano corpo A Via Natisone - Palmanova Centralino Ospedale tel. 0432 921111 Ospedale

Dettagli

MODULO 4 Lezione 4 Casi clinici di retina medica dalla pratica clinica quotidiana PATOLOGIE DELL INTERFACCIA VITREO-RETINICA casi clinici n.

MODULO 4 Lezione 4 Casi clinici di retina medica dalla pratica clinica quotidiana PATOLOGIE DELL INTERFACCIA VITREO-RETINICA casi clinici n. MODULO 4 Lezione 4 Casi clinici di retina medica dalla pratica clinica quotidiana PATOLOGIE DELL INTERFACCIA VITREO-RETINICA casi clinici n. 1-5 Dott. Matteo Cereda, Dott. Ferdinando Bottoni Clinica Oculistica,

Dettagli

Guida ai trattamenti estetici

Guida ai trattamenti estetici Radiofrequenza Viso Corpo A COSA SERVE E QUALI SONO GLI EFFETTI? E una metodica non invasiva e non dolorosa che contrasta efficacemente i segni dell invecchiamento cutaneo del viso, mentre sul corpo ha

Dettagli

occhio e visione La retina e i suoi problemi

occhio e visione La retina e i suoi problemi occhio e visione La retina e i suoi problemi La retina e i suoi problemi Degenerazione maculare senile Retinopatia diabetica e patologie vascolari Distacco della retina La retina è una delicata struttura

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA INTERVENTO LASER DELLA RETINA APPROVATA DALLA SOCIETA' OFTALMOLOGICA ITALIANA NEL LUGLIO 2003

SCHEDA INFORMATIVA INTERVENTO LASER DELLA RETINA APPROVATA DALLA SOCIETA' OFTALMOLOGICA ITALIANA NEL LUGLIO 2003 SCHEDA INFORMATIVA INTERVENTO LASER DELLA RETINA APPROVATA DALLA SOCIETA' OFTALMOLOGICA ITALIANA NEL LUGLIO 2003 Gentile Signora, Signore, Lei soffre di una affezione della retina responsabile dei suoi

Dettagli

Stefano Miglior. Il glaucoma neovascolare SMI

Stefano Miglior. Il glaucoma neovascolare SMI Stefano Miglior Il glaucoma neovascolare Glaucoma Neovascolare e un glaucoma secondario ad angolo chiuso Inizialmente una membrana fibrovascolare si sviluppa davanti al trabecolato a tal punto l angolo

Dettagli

MODULO 3 Lezione 4 CASI CLINICI SULLE PATOLOGIE DELL INTERFACCIA VITREORETINICA

MODULO 3 Lezione 4 CASI CLINICI SULLE PATOLOGIE DELL INTERFACCIA VITREORETINICA MODULO 3 Lezione 4 CASI CLINICI SULLE PATOLOGIE DELL INTERFACCIA VITREORETINICA Matteo Cereda, Ferdinando Bottoni Clinica Oculistica Ospedale Sacco Dipartimento di Scienze Biomediche e Cliniche Luigi Sacco

Dettagli

Esami e strumentario in oculistica

Esami e strumentario in oculistica Esami e strumentario in oculistica Nei giorni 14\09\2013 e 28\09\2013 si sono tenute le due edizioni del progetto formativo Viaggio verso la qualità delle prestazioni: imparare per migliorare. Corso teorico

Dettagli

Conservazione della vista Brochure d information. Degenerazione maculare senile (DMS) e Retinopatia diabetica (RD)

Conservazione della vista Brochure d information. Degenerazione maculare senile (DMS) e Retinopatia diabetica (RD) Conservazione della vista Brochure d information Degenerazione maculare senile (DMS) e Retinopatia diabetica (RD) Esami oftalmologici a scadenza regolare consentono diagnosi e terapie precoci. La degenerazione

Dettagli

Allegato B al Decreto n. 147 del 19 agosto 2014 pag. 1/6

Allegato B al Decreto n. 147 del 19 agosto 2014 pag. 1/6 giunta regionale Allegato B al Decreto n. 147 del 19 agosto 2014 pag. 1/6 RACCOMANDAZIONI PER LA FORMULAZIONE DEL FOGLIO INFORMATIVO E DEL MODULO DI CONSENSO INFORMATO FOGLIO INFORMATIVO PER IL TRATTAMENTO

Dettagli

IAPB Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità Sezione italiana LA RETINOPATIA DIABETICA

IAPB Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità Sezione italiana LA RETINOPATIA DIABETICA IAPB Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità Sezione italiana LA RETINOPATIA DIABETICA CAMPAGNA DI INFORMAZIONE DI SANITA' PUBBLICA SULLE MALATTIE CHE CAUSANO CECITA' O IPOVISIONE NELL'AMBITO

Dettagli

Allegato B al Decreto n. 113 del 5 settembre 2017 pag. 1/7

Allegato B al Decreto n. 113 del 5 settembre 2017 pag. 1/7 giunta regionale Allegato B al Decreto n. 113 del 5 settembre 2017 pag. 1/7 RACCOMANDAZIONI PER LA FORMULAZIONE DEL FOGLIO INFORMATIVO E DEL MODULO DI CONSENSO INFORMATO FOGLIO INFORMATIVO PER IL TRATTAMENTO

Dettagli

Terapie della Degenerazioni Maculari Prof. Bruno Lumbroso

Terapie della Degenerazioni Maculari Prof. Bruno Lumbroso Centro Oftalmologico Mediterraneo s.r.l Dir. Sanitario: Prof Bruno Lumbroso www.brunolumbroso.it Terapie della Degenerazioni Maculari Prof. Bruno Lumbroso Attualmente vengono proposte nuovissime terapie

Dettagli

Farmaci biologici ed edema maculare diabetico. Prof. Giovanni Calabria Università di Genova

Farmaci biologici ed edema maculare diabetico. Prof. Giovanni Calabria Università di Genova Farmaci biologici ed edema maculare diabetico Prof. Giovanni Calabria Università di Genova Edema maculare diabetico L'edema maculare diabetico si osserva in entrambe le forme di diabete (tipo I e II) e

Dettagli

Report Tempi di Attesa Azienda ULSS 21

Report Tempi di Attesa Azienda ULSS 21 Report Tempi di Attesa Azienda ULSS 21 D.G.R.V. 600/2007 Rilevazione NOVEMBRE 2010 Nota esplicativa al Report Tempi di Attesa L Azienda ULSS 21, in applicazione della DGRV 600/2007, al fine di regolare

Dettagli

Ambulatori primo piano martedì Blocco C venerdì

Ambulatori primo piano martedì Blocco C venerdì P.O. NOVI LIGURE ORGANIGRAMMA AMBULATORIALE ELENCO ATTIVITA' AGGIORNATO AL 15/7/217 AMBULATORI GIORNO/I ORARI V UBICAZIONE OTE Visita allergologica Test allergeni ALLERGOLOGIA lunedì 14.3-17. 3 Ambulatori

Dettagli

Unità Operativa di Oculistica Ospedale di Montecchio Maggiore

Unità Operativa di Oculistica Ospedale di Montecchio Maggiore Come contattarci Telefoni: 0444 708274-0444 708370 Fax: 0444 708250 E-mail: oculistica@ulss5.it Indirizzo: Via Ca' Rotte, 7-36075 Montecchio Maggiore(VI) Ubicazione: Ospedale di Montecchio Maggiore Unità

Dettagli

Dottoressa Angioni Anna Rita Diabetologia Oristano UN ESORDIO COMPLICATO

Dottoressa Angioni Anna Rita Diabetologia Oristano UN ESORDIO COMPLICATO Dottoressa Angioni Anna Rita Diabetologia Oristano UN ESORDIO COMPLICATO ANGELO ü 68 aa ü da 14 aa in pensione ü non familiarità per diabete, IA e dislipidemia Durante la vita lavorativa ha praticato annualmente

Dettagli

LO STUDIO QUADRI: ADERENZA ALLE LINEE-GUIDA ASSISTENZIALI

LO STUDIO QUADRI: ADERENZA ALLE LINEE-GUIDA ASSISTENZIALI LO STUDIO QUADRI: ADERENZA ALLE LINEE-GUIDA ASSISTENZIALI PREMESSA LO STUDIO QUADRI CONSENTE DI VALUTARE, A PARTIRE DAL PAZIENTE, IL GRADO DI ADERENZA ALLE LINEE GUIDA ASSISTENZIALI. PER LA FORMULAZIONE

Dettagli

P.O. NOVI LIGURE ORGANIGRAMMA AMBULATORIALE AMBULATORI GIORNO/I ORARI UBICAZIONE NOTE ALLERGOLOGIA

P.O. NOVI LIGURE ORGANIGRAMMA AMBULATORIALE AMBULATORI GIORNO/I ORARI UBICAZIONE NOTE ALLERGOLOGIA P.O. NOVI LIGURE ORGANIGRAMMA AMBULATORIALE ELENCO SPECIALISTI E ATTIVITA' AGGIORNATO AL 14 FEBBRAIO 2017 AMBULATORI GIORNO/I ORARI UBICAZIONE NOTE Visita allergologica Test allergeni ALLERGOLOGIA lunedì

Dettagli

UNIVERSITA DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTA DI MEDICINA ED ODONTOIATRIA DIPARTIMENTO ORGANI DI SENSO (Direttore : Prof. Roberto FILIPO)

UNIVERSITA DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTA DI MEDICINA ED ODONTOIATRIA DIPARTIMENTO ORGANI DI SENSO (Direttore : Prof. Roberto FILIPO) UNIVERSITA DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTA DI MEDICINA ED ODONTOIATRIA DIPARTIMENTO ORGANI DI SENSO (Direttore : Prof. Roberto FILIPO) VALIDITA DELL INDAGINE CLINICA O.C.T. VERSUS F.A.G. RETINICA NELLA DIAGNOSTICA

Dettagli

S C H E D A I N F O R M AT I VA I N T E RV E N T O L A S E R D E L L A R E T I N A. La sua patologia visiva si chiama

S C H E D A I N F O R M AT I VA I N T E RV E N T O L A S E R D E L L A R E T I N A. La sua patologia visiva si chiama S CHEDA INFO RMATIVA I NT E RV ENTO LASER DELLA RETINA Gentile Signora, Signore, Lei soffre di una affezione della retina responsabile dei suoi disturbi visivi. Questa scheda contiene le informazioni sul

Dettagli

Centro Oftalmologico Mediterraneo s.r.l Dir. Sanitario: Prof Bruno Lumbroso

Centro Oftalmologico Mediterraneo s.r.l Dir. Sanitario: Prof Bruno Lumbroso Centro Oftalmologico Mediterraneo s.r.l Dir. Sanitario: Prof Bruno Lumbroso www.brunolumbroso.it OCT - Tomografia Ottica ad alta definizione (Spectral domain) e tridimensionale Prof. Bruno Lumbroso La

Dettagli

DEGENERAZIONE MACULARE LEGATA ALL ETA (INDICAZIONI PER LA GESTIONE)

DEGENERAZIONE MACULARE LEGATA ALL ETA (INDICAZIONI PER LA GESTIONE) April 2007 International Council of Ophthalmology ICO International Clinical Guidelines DEGENERAZIONE MACULARE LEGATA ALL ETA (INDICAZIONI PER LA GESTIONE) (Valutazioni: A: estremamente importante, B:

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA INTERVENTO LASER DELLA RETINA APPROVATA DALLA SOCIETA' OFTALMOLOGICA ITALIANA NEL LUGLIO La sua patologia visiva si chiama

SCHEDA INFORMATIVA INTERVENTO LASER DELLA RETINA APPROVATA DALLA SOCIETA' OFTALMOLOGICA ITALIANA NEL LUGLIO La sua patologia visiva si chiama SCHEDA INFORMATIVA INTERVENTO LASER DELLA RETINA Gentile Signora, Signore, Lei soffre di una affezione della retina responsabile dei suoi disturbi visivi. Questa scheda contiene le informazioni sul trattamento

Dettagli

Funzione visiva = acuità visiva + campo visivo Riduzione della funzione visiva: residua acuità visiva e restrizione campo visivo

Funzione visiva = acuità visiva + campo visivo Riduzione della funzione visiva: residua acuità visiva e restrizione campo visivo Ipovisione Funzione visiva = acuità visiva + campo visivo Riduzione della funzione visiva: residua acuità visiva e restrizione campo visivo Danno funzionale = percezione imprecisa e incostante della realtà

Dettagli

Casa di Cura Suore dell Addolorata Presidio autonomo di chirurgia ambulatoriale e Day Surgery 56100 Pisa, Via Manzoni, 13. Il percorso oculistico

Casa di Cura Suore dell Addolorata Presidio autonomo di chirurgia ambulatoriale e Day Surgery 56100 Pisa, Via Manzoni, 13. Il percorso oculistico Casa di Cura Suore dell Addolorata Presidio autonomo di chirurgia ambulatoriale e Day Surgery 56100 Pisa, Via Manzoni, 13 Il percorso oculistico L Unità Funzionale di Oculistica è un struttura organizzativa

Dettagli

NON PERDERE D OCCHIO IL DIABETE

NON PERDERE D OCCHIO IL DIABETE FAND Associazione Italiana diabetici NON PERDERE D OCCHIO IL DIABETE Principali problematiche di vita e di vista delle persone con diabete Egidio Archero, Presidente FAND «IL DIABETE LAVORA IN SILENZIO..FERMIAMOLO

Dettagli

Malattie dell'occhio: tutte le novità per le cure

Malattie dell'occhio: tutte le novità per le cure Foglio: 1/5 MENU Panorama d Italia News Economia Mytech Cinem ABBONATI Salute Malattie dell'occhio: tutte le novità per le cure I progressi in oftalmologia spiegati dall'esperto: dalle patologie più gravi,

Dettagli

marzo-09 STRUTTURE EROGATRICI DESCRIZIONE PUBBLICHE PRIVATE ACCREDITATE

marzo-09 STRUTTURE EROGATRICI DESCRIZIONE PUBBLICHE PRIVATE ACCREDITATE marzo-09 STRUTTURE EROGATRICI DESCRIZIONE PUBBLICHE PRIVATE ACCREDITATE Ecocolordopplergrafia cardiaca Ecocolordopplergrafia cardiaca Ecocolordopplergrafia cardiaca ECO(COLOR)DOPPLER DEI TRONCHI SOVRAAORTICI

Dettagli

Guida ai Servizi. Oculistica Direttore dr. Giorgio Agolini

Guida ai Servizi. Oculistica Direttore dr. Giorgio Agolini Guida ai Servizi Struttura Complessa Oculistica Direttore dr. Giorgio Agolini Ospedale Palmanova Ambulatori Primo Piano corpo A Day Hospital oculistico Primo Piano corpo C Via Natisone - Palmanova Centralino

Dettagli

occhio e visione La retina e i suoi problemi

occhio e visione La retina e i suoi problemi occhio e visione La retina e i suoi problemi La retina e i suoi problemi Degenerazione maculare senile Retinopatia diabetica e patologie vascolari Distacco della retina La retina è una delicata struttura

Dettagli

VENERDI' 21 NOVEMBRE - 94 CONGRESSO NAZIONALE SOI - EVENTI ACCREDITATI ECM TIPOLOGIA ACCREDITAMENTO

VENERDI' 21 NOVEMBRE - 94 CONGRESSO NAZIONALE SOI - EVENTI ACCREDITATI ECM TIPOLOGIA ACCREDITAMENTO VENERDI' 21 NOVEMBRE - 9 CONGRESSO NAZIONALE SOI - EVENTI ACCREDITATI ECM EVENTO DATA N. TITOLO ORARIO SALA N. CRED. 9 CONGRESSO NAZIONALE SOI - CONTATTOLOGIA MEDICA: CIÒ CHE È NECESSARIO SAPERE OGGI SULLE

Dettagli

LA DEGENERAZIONE MACULARE SENILE. Dr. S. SANTORO Direttore della Struttura Complessa di Oculistica Ospedale S. Maria degli Angeli Putignano

LA DEGENERAZIONE MACULARE SENILE. Dr. S. SANTORO Direttore della Struttura Complessa di Oculistica Ospedale S. Maria degli Angeli Putignano LA DEGENERAZIONE MACULARE SENILE Dr. S. SANTORO Direttore della Struttura Complessa di Oculistica Ospedale S. Maria degli Angeli Putignano Che cosa è la degenerazione maculare senile? Comprende un gruppo

Dettagli

PER I TUOI OCCHI INIZIA UNA NUOVA STAGIONE. Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità sezione italiana onlus

PER I TUOI OCCHI INIZIA UNA NUOVA STAGIONE. Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità sezione italiana onlus PER I TUOI OCCHI INIZIA UNA NUOVA STAGIONE. Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità sezione italiana onlus L a vista va tenuta d occhio a tutte le età, anche se non si accusano disturbi

Dettagli

Carta dei Servizi rev. 1 del 27 marzo 2014. Unità operativa di Oculistica Ospedale di Bussolengo

Carta dei Servizi rev. 1 del 27 marzo 2014. Unità operativa di Oculistica Ospedale di Bussolengo Carta dei Servizi rev. 1 del 27 marzo 2014 Unità operativa di Azienda ULSS N. 22 Bussolengo (VR) Dipartimento di Chirurgia Generale Unità Operativa di Degenze: monoblocco IV piano Ambulatori: poliambulatorio

Dettagli

IIMPIANTO INTRAVITREALE DI DESAMETASONE PER IL TRATTAMENTO DELL EDEMA MACULARE E DELL INFIAMMAZIONE DOPO CHIRURGIA EPISCLERALE

IIMPIANTO INTRAVITREALE DI DESAMETASONE PER IL TRATTAMENTO DELL EDEMA MACULARE E DELL INFIAMMAZIONE DOPO CHIRURGIA EPISCLERALE IIMPIANTO INTRAVITREALE DI DESAMETASONE PER IL TRATTAMENTO DELL EDEMA MACULARE E DELL INFIAMMAZIONE DOPO CHIRURGIA EPISCLERALE M FALLICO, V DE GRANDE, S FICHERA, M REIBALDI, V BONFIGLIO Paziente: donna,

Dettagli

gennaio-09 STRUTTURE EROGATRICI DESCRIZIONE PUBBLICHE PRIVATE ACCREDITATE

gennaio-09 STRUTTURE EROGATRICI DESCRIZIONE PUBBLICHE PRIVATE ACCREDITATE gennaio-09 DESCRIZIONE PUBBLICHE PRIVATE ACCREDITATE Ecocolordopplergrafia cardiaca Ecocolordopplergrafia cardiaca Ecocolordopplergrafia cardiaca ECO(COLOR)DOPPLER DEI TRONCHI SOVRAAORTICI ECO(COLOR)DOPPLER

Dettagli

luglio-09 STRUTTURE EROGATRICI DESCRIZIONE PUBBLICHE PRIVATE ACCREDITATE

luglio-09 STRUTTURE EROGATRICI DESCRIZIONE PUBBLICHE PRIVATE ACCREDITATE luglio-09 STRUTTURE EROGATRICI DESCRIZIONE PUBBLICHE PRIVATE ACCREDITATE Ecocolordopplergrafia cardiaca Ecocolordopplergrafia cardiaca Ecocolordopplergrafia cardiaca ECO(COLOR)DOPPLER DEI TRONCHI SOVRAAORTICI

Dettagli

LA VISTA PUÒ VOLARE VIA.

LA VISTA PUÒ VOLARE VIA. LA VISTA PUÒ VOLARE VIA. Previeni il glaucoma. SETTIMANA MONDIALE DEL GLAUCOMA 12-18 Marzo 2017 Non perdere nulla: prevenire è semplice. Il glaucoma è una malattia degli occhi molto frequente. Si calcola

Dettagli

Eylea. aflibercept. Che cos'è Eylea? Per che cosa si usa Eylea? Riassunto destinato al pubblico

Eylea. aflibercept. Che cos'è Eylea? Per che cosa si usa Eylea? Riassunto destinato al pubblico EMA/677928/2015 EMEA/H/C/002392 Riassunto destinato al pubblico aflibercept Questo è il riassunto della relazione pubblica europea di valutazione (EPAR) per. Illustra il modo in cui il comitato per i medicinali

Dettagli

Cataratta e degenerazione maculare senile

Cataratta e degenerazione maculare senile Cataratta e degenerazione maculare senile, Specialista in Oncologia Tel. 0226143258-3388198646 http://lemedicinenaturalineimalatidicancro.docvadis.it Studio medico via G. Giacosa 71, 20127 Milano giuseppe.fariselli@gmail.com

Dettagli

Carta dei Servizi. Casa di Cura Oculistica. Santa Lucia. Casa di Cura Oculistica

Carta dei Servizi. Casa di Cura Oculistica. Santa Lucia. Casa di Cura Oculistica Carta dei Servizi Casa di Cura Oculistica Casa di Cura Oculistica Santa Lucia Viale Trieste 71, 87100 Cosenza Tel.: 0984.26826 Tel e Fax: 0984.28809 www.clinicaoculisticasantalucia.it info@clinicaoculisticasantalucia.it

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. UNITÀ OPERATIVA DIOCULISTICA Ospedale di Belluno

CARTA DEI SERVIZI. UNITÀ OPERATIVA DIOCULISTICA Ospedale di Belluno CARTA DEI SERVIZI UNITÀ OPERATIVA DIOCULISTICA Ospedale di Belluno Struttura Unità operativa/servizio Dipartimento Direttore Sistema di gestione per la Qualità Carta dei Servizi Ospedale San Martino di

Dettagli

SERVIZIO DI OCULISTICA

SERVIZIO DI OCULISTICA SERVIZIO DI OCULISTICA Cellula gangliare Bastoncello Nervo ottico Retina Cono Vasi sanguigni della retina Coroide Cornea Iride Pupilla Cristallino Corpo ciliare Corpo vitreo Sclera ASSOCIAZIONE ITALIANA

Dettagli

regole d oro per la prevenzione della calcolosi renale

regole d oro per la prevenzione della calcolosi renale 10 regole d oro per la prevenzione della calcolosi renale La calcolosi renale è una patologia frequente, ricorrente e potenzialmente pericolosa se non adeguatamente inquadrata, prevenuta e trattata. Se

Dettagli

LA DEGENERAZIONE MACULARE LEGATA ALL ETA (D.M.L.E.)

LA DEGENERAZIONE MACULARE LEGATA ALL ETA (D.M.L.E.) LA DEGENERAZIONE MACULARE LEGATA ALL ETA (D.M.L.E.) Degenerazione maculare secca Degenerazione maculare emorragica umida AMBULATORIO MEDICO-CHIRURGICO DI OCULISTICA Direttore Tecnico: dott. Giacomo Sanfelici

Dettagli

MODALITÀ DI PREPARAZIONE PER ESAMI RADIOLOGICI DEL TENUE E DEL COLON

MODALITÀ DI PREPARAZIONE PER ESAMI RADIOLOGICI DEL TENUE E DEL COLON ESAMI RADIOLOGICI DEL TENUE E DEL COLON Rx tenue per os (studio contrastografico frazionato e/o seriato dell intestino tenue) Rx tenue per sondino (clisma tenue a doppio contrasto) Rx colon (clisma colon

Dettagli

Elenco delle prestazioni e tariffe CAMO Spa

Elenco delle prestazioni e tariffe CAMO Spa Elenco delle prestazioni e tariffe CAMO Spa Visite specialistiche VISITA SPECIALISTICA OCULISTICA VISITA DI CONTROLLO POST OPERATORIA 300,00 Visita specialistica completa di indagini strumentali 150,00

Dettagli

Dr.ssa Viviana Di Leva CURRICULUM VITAE

Dr.ssa Viviana Di Leva CURRICULUM VITAE Dr.ssa Viviana Di Leva CURRICULUM VITAE Ha conseguito la Maturità Classica nell anno 1998/1999 superando l Esame di Stato con la votazione di 100/100. Iscritta alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell

Dettagli

FOLLOW-UP DELL ORGANO DELLA VISTA. Dott. Elena Piozzi Direttore S.C. OCULISTICA PEDIATRICA A.O.OSPEDALE NIGUARDA MILANO

FOLLOW-UP DELL ORGANO DELLA VISTA. Dott. Elena Piozzi Direttore S.C. OCULISTICA PEDIATRICA A.O.OSPEDALE NIGUARDA MILANO FOLLOW-UP DELL ORGANO DELLA VISTA Dott. Elena Piozzi Direttore S.C. OCULISTICA PEDIATRICA A.O.OSPEDALE NIGUARDA MILANO La retinopatia del pretermine è causa ancor oggi di cecità nei paesi industrializzati:

Dettagli

La semeiotica strumentale

La semeiotica strumentale La semeiotica strumentale Dr. Umberto Benelli U.O. Oculistica Universitaria - Pisa Pachimetria Misura spessore corneale con ultrasuoni Valori medi centrali: 520 micron FLAP = 160 180 micron ABLAZIONE CON

Dettagli

Gestione POST-CHIRURGICA nel paziente diabetico operato di cataratta

Gestione POST-CHIRURGICA nel paziente diabetico operato di cataratta Gestione POST-CHIRURGICA nel paziente diabetico operato di cataratta G. Addabbo ASL TA P.O. CENTRALE Stabilimento San G. Moscati Struttura Complessa di Oftalmologia La gestione post-operatoria nel paziente

Dettagli

Funzione visiva = acuità visiva + campo visivo Riduzione della funzione visiva: residua acuità visiva e restrizione campo visivo

Funzione visiva = acuità visiva + campo visivo Riduzione della funzione visiva: residua acuità visiva e restrizione campo visivo Monografico Ipovisione: Funzione visiva = acuità visiva + campo visivo Riduzione della funzione visiva: residua acuità visiva e restrizione campo visivo Danno funzionale = percezione imprecisa e incostante

Dettagli

Passaporto della pressione arteriosa

Passaporto della pressione arteriosa Per i pazienti Passaporto della pressione arteriosa Quelli con l arcobaleno Dati personali Nome Cognome Data di nascita Indirizzo Via Numero civico CAP Località Tel. Allergie Intolleranze a medicamenti

Dettagli

Percorso Diagnostico Terapeutico del pz affetto da Diabete Mellito tipo 2 Un progetto di Governo Clinico dell AUSL di Piacenza

Percorso Diagnostico Terapeutico del pz affetto da Diabete Mellito tipo 2 Un progetto di Governo Clinico dell AUSL di Piacenza Percorso Diagnostico Terapeutico del pz affetto da Diabete Mellito tipo 2 Un progetto di Governo Clinico dell AUSL di Piacenza Antonio Brambilla, AUSL Piacenza Governo Clinico del Territorio 9 marzo 2007

Dettagli

ANATOMIA E PATOLOGIA DELLA RETINA. L occhio. L occhio. Il vero trasduttore è la retina; tutto il resto serve a:

ANATOMIA E PATOLOGIA DELLA RETINA. L occhio. L occhio. Il vero trasduttore è la retina; tutto il resto serve a: ANATOMIA E PATOLOGIA DELLA RETINA Dr. Umberto Benelli U.O. Oculistica Universitaria L occhio L occhio è un trasduttore che: Trasforma in segnale bioelettrico i fotoni che provengono dal mondo esterno (oggetti)

Dettagli

Prescrizione dell attività fisica. Dott. Antonio Verginelli MMG

Prescrizione dell attività fisica. Dott. Antonio Verginelli MMG Dott. Antonio Verginelli MMG Obiettivi generali: Imparare a conoscere e distinguere le tipologie dell attività fisica, Imparare a conoscere i reali benefici dell esercizio fisico a tutte le età, Imparare

Dettagli

I miti sul diabete. I miti sul diabete

I miti sul diabete. I miti sul diabete I miti sul diabete A nome dei milioni di americani che vivono o sono a rischio di diabete, ci impegniamo a sconfiggere i miti comuni e le idee sbagliate intorno a questa malattia cronica. Aiutaci ad educare

Dettagli

LE CAUSE DI PERDITA DI COSCIENZA

LE CAUSE DI PERDITA DI COSCIENZA LE CAUSE DI PERDITA DI COSCIENZA CARDIOGENE (INFARTO, VALVULOPATIE, MIOCARDIOPATIE, ARITMIE) NEUROGENE (EPILESSIA, TRAUMI CRANICI, EDEMA CEREBRALE) RESPIRATORIE (SOFFOCAMENTO, TRAUMI TORACICI) METABOLICHE

Dettagli

Oggetto: Suggerimenti su una più uniforme applicazione dei LEA a livello nazionale

Oggetto: Suggerimenti su una più uniforme applicazione dei LEA a livello nazionale Roma, 26 luglio 2016 Gent.ma On.le Beatrice Lorenzin Ministro della Salute Viale Giorgio Ribotta, 5 00144 Roma Oggetto: Suggerimenti su una più uniforme applicazione dei LEA a livello nazionale Gent.ma

Dettagli

La Retinopatia Diabetica. Edoardo Midena Università degli Studi di Padova

La Retinopatia Diabetica. Edoardo Midena Università degli Studi di Padova La Retinopatia Diabetica Edoardo Midena Università degli Studi di Padova Il diabete mellito Diabete mellito: l epidemia del XXI secolo 439 milioni diabetici nel 2030 Un nuovo diabetico ogni 9,9 secondi

Dettagli

DREAM: lotta all AIDS e alla malnutrizione

DREAM: lotta all AIDS e alla malnutrizione DREAM: lotta all AIDS e alla malnutrizione HAART & integrazione alimentare L intervento nutrizionale di DREAM Valutazione antropometrica e monitoraggio: BMI, WAZ, HAZ, WHZ, MUAC Supporto informatico (calcolatore

Dettagli

Sessione 2.1 Le strategie di prevenzione per il controllo dei FR

Sessione 2.1 Le strategie di prevenzione per il controllo dei FR Modulo 2 Strategie preventive e assistenziali Sessione 2.1 Le strategie di prevenzione per il controllo dei FR durata: 30 min. 0 di 17 Obiettivi di apprendimento della sessione descrivere le strategie

Dettagli

Gli OCCHI Non. perdiamoli di vista! CLINICA CASTELLI EDUCATIONAL

Gli OCCHI Non. perdiamoli di vista! CLINICA CASTELLI EDUCATIONAL Gli OCCHI Non perdiamoli di vista! EDUCATIONAL INDICE La funzione visiva...3 LA FUNZIONE VISIVA PRIMA PARTE L anatomia degli occhi...4 I difetti di refrazione: miopia, ipermetropia e astigmatismo... 5

Dettagli

MODULO PREPARAZIONE UROGRAFIA

MODULO PREPARAZIONE UROGRAFIA Allegato1 PREPARAZIONE PER INDAGINI CONTRASTOGRAFICI UROBILIARI UROGRAFIA DIETA: Nei tre giorni precedenti l esame dieta priva di scorie: abolire frutta, verdura, pane e pasta. Il giorno precedente l esame:

Dettagli

Divenire pronto di Cominiciare una Dieta Chetogenica

Divenire pronto di Cominiciare una Dieta Chetogenica Divenire pronto di Cominiciare una Dieta Chetogenica Di Cominiciare la Dieta La dieta Chetogenica è una dieta di grasso alto, carboidrato basso Sebbene ci sono versioni diverse della dieta disponibile,

Dettagli