ALLEGATO B AL DISCIPLINARE DI GARA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLEGATO B AL DISCIPLINARE DI GARA"

Transcript

1 ALLEGATO B AL DISCIPLINARE DI GARA CRITERI E SOTTOCRITERI PER VALUTAZIONE DELLE OFFERTE PER L AFFIDAMENTO IN APPALTO DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA COMPRESE LA VEICOLAZIONE DEI PASTI 1

2 I criteri ed i sottocriteri di per la valutazione delle offerte nonché i sottocriteri e sottopesi sono riportati nella tabella che segue: criterio (1) 1 Descrizione (2) Punteggio attribuito (3) CRITERIO QUANTITATIVO Proposte migliorative relative alla disponibilità a utilizzare prodotti biologici in misura superiore a quella stabilita per la partecipazione a gara (indicata nel 0% dei prodotti) per frutta, verdure, ortaggi, cereali, pane e prodotti da forno, pasta, riso, farina, patate, polenta, pomodori e prodotti trasformati, formaggio, latte UHT, yogurt, uova, olio extravergine (art. 7) del capitolato d oneri: Percentuale > 90 = Percentuale > 80 < 91 0,8 Sottopeso (4) 2 Peso () Percentuale > 70 < 81 0,6 Percentuale > 60 < 71 0,4 Percentuale > 0 < 61 0,2 CRITERIO QUANTITATIVO Fornitura degli elettrodomestici previsti all'art. 1 del capitolato d'oneri con classe energetica superiore a quella ivi obbligatoriamente richiesta; = 8 1,000 = 7 0,87 = 6 0,70 2 = 0,62 = 4 0, = 3 0,37 = 2 0,20 = 1 0, < 1 0,000 Per ogni proposta migliorativa delle dotazioni strumentali di cui all'art. 1 del capitolato d oneri Progetto di servizio e proposte migliorative relative alla 10 organizzazione del sistema di preparazione, cottura, confezionamento e distribuzione dei pasti Progetto di servizio e proposte migliorative relative alla organizzazione della pulizia e sanificazione dei locali cucina e mensa e degli autoveicoli impegnati nel trasporto Progetto relativo alle modalità e attività che si intendono attuare per garantire i servizi oggetto di appalto nel caso che vi siano emergenze che ne impediscano il normale svolgimento Ribasso percentuale sull elenco prezzi posto a base di gara 40 TOTALE 100 2

3 Relativamente ai criteri quantitativi di cui ai punti 1 e 2 (1. Proposte migliorative relative alla disponibilità a utilizzare prodotti biologici in misura superiore a quella stabilita per la partecipazione a gara (indicata nel 0% dei prodotti) per frutta, verdure, ortaggi, cereali, pane e prodotti da forno, pasta, riso, farina, patate, polenta, pomodori e prodotti trasformati, formaggio, latte UHT, yogurt, uova, olio extravergine (art. 7) del capitolato d oneri; 2. Fornitura degli elettrodomestici previsti all'art. 1 del capitolato d'oneri con classe energetica superiore a quella obbligatoriamente richiesta), il concorrente deve barrare i numeri indicati nella colonna Descrizione (2) pari, rispettivamente, alla percentuale ed al numero degli elettrodomestici che intende offrire. Relativamente ai criteri qualitativi di cui ai punti 3, 4, e 6 (3. Per ogni proposta migliorativa delle dotazioni strumentali di cui all'art. 1 del capitolato d oneri, 4. Progetto di servizio e proposte migliorative relative alla organizzazione del sistema di preparazione, cottura, confezionamento e distribuzione dei pasti,. Progetto di servizio e proposte migliorative relative alla organizzazione della pulizia e sanificazione dei locali cucina e mensa e degli autoveicoli impegnati nel trasporto 6. Progetto relativo alle modalità e attività che si intendono attuare per garantire i servizi oggetto di appalto nel caso che vi siano emergenze che ne impediscano il normale svolgimento), verrà valutata la qualità tecnica delle proposte presentate, evidenziate attraverso la presentazione di una relazione tecnica, descrittiva, eventualmente corredata di schemi grafici e fotografie, in massimo pagine formato A4 con carattere Arial non inferiore a punti 11. Qualora la relazione dovesse superare le pagine, verranno valutate dalla Commissione tecnica solamente le prime cinque pagine. La valutazione delle offerte avverrà applicando il Metodo aggregativocompensatore mediante la seguente formula C(a) = n Wi V(a) i dove: C(a) = indice di valutazione dell offerta (a); n = numero totale dei criteri o sub-criteri Wi = peso o punteggio attribuito al criterio o sub-criteri (i); V(a) i = coefficiente della prestazione dell offerta (a) rispetto al requisito (i) variabile tra zero ed uno; n = sommatoria. I coefficienti V(a) sono determinati, per quanto riguarda i sub-criteri di natura qualitativa, attraverso la media dei coefficienti, variabili tra zero ed uno, attribuiti discrezionalmente dai singoli commissari; Una volta terminata l attribuzione discrezionale dei coefficienti, si procede a trasformare la media dei coefficienti attribuiti ad ogni offerta da parte di tutti i commissari in 3

4 coefficienti definitivi, riportando ad uno la media più alta e proporzionando a tale media massima le medie provvisorie prima calcolate. La valutazione da parte dei Commissari delle offerte secondo i criteri aventi natura qualitativa dovrà tener conto dei seguenti criteri motivazionali. a. per quanto riguarda il criterio 3. (Per ogni proposta migliorativa delle dotazioni strumentali di cui all'art. 1 del capitolato d oneri), la valutazione si focalizzerà in particolare sulla fornitura di ulteriori elettrodomestici, strumenti e ausili in grado di /maggiormente automatizzare e garantire l igiene delle varie fasi della preparazione dei pasti (ad esempio robot da cucina e quant altro). Il concorrente deve allegare anche la scheda tecnica degli elettrodomesticistrumenti/ausili che intende offrire quale offerta aggiuntiva alla dotazione richiesta. La proposta dovrà rispettare i requisiti minimi indicati nella normativa vigente in materia. b. per quanto riguarda il criterio 4. (Progetto di servizio e proposte migliorative relative alla organizzazione del sistema di preparazione, cottura, confezionamento e distribuzione dei pasti), la valutazione si focalizzerà in particolare sulle tecniche di cottura dei cibi che privilegino la conservazione delle proprietà dei cibi e il minor uso di grassi aggiunti, nelle tecniche di cottura e distribuzione dei pasti che garantiscano il massimo dell igiene degli alimenti, nelle modalità di distribuzione dei pasti che garantiscano il massimo dell igiene, nella formazione del personale addetto alle varie fasi dei servizi oggetto della presente procedura. c. per quanto riguarda il criterio di cui al punto. (Progetto di servizio e proposte migliorative relative alla organizzazione della pulizia e sanificazione dei locali cucina e mensa e degli autoveicoli impegnati nel trasporto), la valutazione si focalizzerà in particolare sull uso di elettrodomestici a basso contenuto di energia, di prodotti che il concorrente utilizzerà nelle operazioni di pulizia e sanificazione dei locali, dei contenitori usato nella veicolazione dei prodotti, nella pulizia dei veicoli utilizzati e, in generale, degli accorgimenti che intende attuare per minimizzare il rischio di insorgenza di allergie nell utenza. d. per quanto riguarda il criterio di cui al punto 6. (Progetto relativo alle modalità e attività che si intendono attuare per garantire i servizi oggetto di appalto nel caso che vi siano emergenze che ne impediscano il normale svolgimento) la valutazione si focalizzerà in particolare sui piani di sicurezza e sulla formazione del personale 4

5 dipendente dell aggiudicataria in caso di emergenza. Per Emergenza si intende qualsiasi situazione anomala che ha provocato, sta provocando, potrebbe provocare la mancata erogazione dei servizi (mancata erogazione di energia elettrica o acqua dell acquedotto, indizione di scioperi del personale addetto, mancata consegna di derrate alimentari e quant altro), la disponibilità dell aggiudicataria a far collaborare proprio personale alle gestione delle emergenze che eventualmente si verifichino nei locali adibiti ai vari servizi appaltati. e. Per quanto riguarda il criterio 7. (Ribasso percentuale sull elenco prezzi posto a base di gara) il relativo punteggio sarà attribuito secondo la seguente formula: dove: P prez,i = R i / R max P prez,i R i R max è il punteggio relativo alla riduzione del prezzo a base di gara dell offerta i-esima; è il ribasso offerto dall i-esimo partecipante alla gara; è il massimo ribasso offerto.

COMUNE DI BIELLA PROVINCIA DI BIELLA CRITERI DI AGGIUDICAZIONE.

COMUNE DI BIELLA PROVINCIA DI BIELLA CRITERI DI AGGIUDICAZIONE. COMUNE DI BIELLA PROVINCIA DI BIELLA Allegato A CRITERI DI AGGIUDICAZIONE. PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASILO NIDO PER IL PERIODO DAL 1/9/2017 AL 31/8/2020 PRESSO LA STRUTTURA DI BIELLA PAVIGNANO

Dettagli

QUALITA DEL PROGETTO E DEL SERVIZIO (MAX 70 PUNTI) CRITERI SUB-CRITERI CRITERI MOTIVAZIONALI

QUALITA DEL PROGETTO E DEL SERVIZIO (MAX 70 PUNTI) CRITERI SUB-CRITERI CRITERI MOTIVAZIONALI CRITERI DI VALUTAZIONE L aggiudicazione avverrà secondo il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art. 60 del D. Lgs. 0/016, secondo il criterio di aggiudicazione dell offerta

Dettagli

Allegato 7 al Bando di gara. Specificazione criteri, sub criteri, pesi e punteggi per la valutazione dell offerta tecnica

Allegato 7 al Bando di gara. Specificazione criteri, sub criteri, pesi e punteggi per la valutazione dell offerta tecnica Provincia di Vicenza Bando di gara d appalto per la Concessione dei servizi di refezione scolastica scuole dell infanzia, scuole primarie e secondarie di 1^ grado nonché attività estive organizzate dal

Dettagli

Fucecchio Servizi S.r.l.

Fucecchio Servizi S.r.l. AFFIDAMENTO IN APPALTO DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA PRESSO I NIDI D INFANZIA, LE SCUOLE DELL INFANZIA, LE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI 1 GRADO DEL COMUNE DI FUCECCHIO (CIG 5418719460) Progetto

Dettagli

Il termine per la presentazione dell offerta è stato prorogato alle ore 12:00 del giorno 22 settembre 2014

Il termine per la presentazione dell offerta è stato prorogato alle ore 12:00 del giorno 22 settembre 2014 AZIENDA OSPEDALIERA S. MARIA TERNI PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI TOMOGRAFO VOLUMETRICO COMPUTERIZZATO PER IL PRONTO SOCCORSO Il termine per la presentazione dell offerta è stato

Dettagli

Tipologia affidamento, requisiti di partecipazione, Metodo aggiudicazione gara e criteri attribuzione punteggio offerta tecnica e offerta economica

Tipologia affidamento, requisiti di partecipazione, Metodo aggiudicazione gara e criteri attribuzione punteggio offerta tecnica e offerta economica Tipologia affidamento, requisiti di partecipazione, Metodo aggiudicazione gara e criteri attribuzione punteggio offerta tecnica e offerta economica TIPOLOGIA AFFIDAMENTO PROCEDURA APERTA metodo offerta

Dettagli

(1). Allegato P Contratti relativi a forniture e a altri servizi: metodi di calcolo per l offerta economicamente più vantaggiosa

(1). Allegato P Contratti relativi a forniture e a altri servizi: metodi di calcolo per l offerta economicamente più vantaggiosa Page 1 of 4 Leggi d'italia D.P.R. 5-10-2010 n. 207 Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, recante «Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi

Dettagli

SERVIZIO DI GESTIONE DEL CANILE COMUNALE DI OSTAGLIO E DEL CANILE MONTE DI EBOLI E DEI SERVIZI COMPLEMENTARI. MODALITÀ DI AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO.

SERVIZIO DI GESTIONE DEL CANILE COMUNALE DI OSTAGLIO E DEL CANILE MONTE DI EBOLI E DEI SERVIZI COMPLEMENTARI. MODALITÀ DI AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO. ALLEGATO A SERVIZIO DI GESTIONE DEL CANILE COMUNALE DI OSTAGLIO E DEL CANILE MONTE DI EBOLI E DEI SERVIZI COMPLEMENTARI. MODALITÀ DI AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO. L appalto verrà aggiudicato con il criterio

Dettagli

Allegato A Criteri di valutazione

Allegato A Criteri di valutazione POLITECNICO DI TORINO Allegato A Criteri di valutazione Procedura aperta per l individuazione di un operatore economico con cui concludere un Accordo Quadro, ai sensi dell art. 59, comma 4, D.lgs. 163/2006,

Dettagli

GRIGLIA CRITERI DI VALUTAZIONE

GRIGLIA CRITERI DI VALUTAZIONE ELABORATO F PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO, LAVAGGIO DI BIANCHERIA PIANA, CONFEZIONATA, MATERASSERIA E DISPOSITIVI PER LA PREVENZIONE E CURA DELLE LESIONI DA DECUBITO OCCORRENTE

Dettagli

GARA A PROCEDURA NEGOZIATA SUL MEPA PER LA FORNITURA DI MATERIALE DI CONSUMO PER L U.O. DIALISI ALLEGATO N. 3.

GARA A PROCEDURA NEGOZIATA SUL MEPA PER LA FORNITURA DI MATERIALE DI CONSUMO PER L U.O. DIALISI ALLEGATO N. 3. I. R. C. C.S. C. R. O. B. I Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO DELLA BASILICATA Rionero in Vulture (PZ) GARA A PROCEDURA NEGOZIATA SUL MEPA PER LA FORNITURA

Dettagli

comunale previa demolizione di fabbricato esistente CUP: B47B CIG F15

comunale previa demolizione di fabbricato esistente CUP: B47B CIG F15 APPALTO: dell appalto di progettazione esecutiva e realizzazione di nuovo asilo nido comunale previa demolizione di fabbricato esistente CUP: B47B14000400002 - CIG 6510331F15 Calcolo dell offerta economicamente

Dettagli

Allegato al Bando di gara

Allegato al Bando di gara Allegato al Bando di gara Parametri di valutazione a cui la Commissione si atterrà nell attribuzione dei punteggi. L'affidamento con il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa avverrà prendendo

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II ELABORATO DETERMINAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II ELABORATO DETERMINAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II ELABORATO DETERMINAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA INFORMAZIONI GENERALI Ai sensi del comma 2 art. 286 del Regolamento del Codice dei Contratti

Dettagli

Gli acquisti verdi nelle mense: rischi e opportunità

Gli acquisti verdi nelle mense: rischi e opportunità Il green public procurement è la strategia con cui i Paesi Europei intendono orientare le proprie economie verso uno sviluppo attento alle ragioni dell ambiente e delle sue risorse. Il Piano di Azione

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO - POTENZA REGIONE BASILICATA

AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO - POTENZA REGIONE BASILICATA REGIONE BASILICATA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO QUINQUENNALE DEL SERVIZIO DI GESTIONE E MANUTENZIONE DEL SISTEMA INFORMATICO DELL AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO DI POTENZA ALLEGATO N. 6

Dettagli

BUSTA B - OFFERTA TECNICA

BUSTA B - OFFERTA TECNICA B Proposta nel menù scolastico di ulteriori prodotti a filiera corta, biologici, tipici e tradizionali, rispetto a quelli minimi richiesti nel capitolato d oneri Punteggio massimo attribuito: 5 punti Commissario

Dettagli

Schema per offerta tecnica

Schema per offerta tecnica Schema per offerta tecnica INDICE 1 SISTEMA ORGANIZZATIVO PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO 1.1 Organizzazione del servizio 1.2 Monte ore annuo offerto per l esecuzione del servizio 1.3 Personale impiegato

Dettagli

MASSIMO 70 A) Composizione del Team di lavoro messo a disposizione per l erogazione 55 punti max

MASSIMO 70 A) Composizione del Team di lavoro messo a disposizione per l erogazione 55 punti max Valutazione offerta tecnica relativamente al Lotto 2: la valutazione dell offerta tecnica avverrà secondo i parametri riportati nella Tabella sottostante, con l attribuzione dei relativi punteggi. PARAMETRI

Dettagli

PROGETTO DI PIANO DI ESERCIZIO

PROGETTO DI PIANO DI ESERCIZIO ALLEGATO G PIANO DI ESERCIZIO (In carta semplice) Da inserire nella busta B Spett.le Comune di Selvazzano Dentro Piazza G. Puchetti, 1 35030 Selvazzano Dentro PD APPALTO PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA

Dettagli

COMUNE DI FALCONARA MARITTIMA Provincia di Ancona

COMUNE DI FALCONARA MARITTIMA Provincia di Ancona TABELLA ELEMENTI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE PER AFFIDAMENTO IN APPALTO DEI SERVIZI DI REFEZIONE SCOLASTICA ANNI SCOLASTICI 2015/2016 2016/2017 2017/2018 PUNTEGGIO A) OFFERTA TECNICA Max. 65 punti 1 Piano

Dettagli

COMUNE DI MASCALUCIA PROVINCIA DI CATANIA

COMUNE DI MASCALUCIA PROVINCIA DI CATANIA COMUNE DI MASCALUCIA PROVINCIA DI CATANIA Oggetto: Appalto relativo al servizio di refezione scolastica a favore dei minori frequentanti le scuole primarie del Comune di Mascalucia. Anno 2013. VERBALE

Dettagli

ALLEGATO 5. Criteri di attribuzione dei punteggi

ALLEGATO 5. Criteri di attribuzione dei punteggi ALLEGATO 5 Criteri di attribuzione dei punteggi Ciascun Lotto della presente procedura sarà aggiudicato, ai sensi dell art. 95 del D. Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., sulla base del criterio dell offerta economicamente

Dettagli

AZIENDA OSPEDALI RIUNITI MARCHE NORD

AZIENDA OSPEDALI RIUNITI MARCHE NORD 1 AZIENDA OSPEDALI RIUNITI MARCHE NORD Fornituradi n.18 (+ n.10 estensione) DEFIBRILLATORI da destinare alle UUOOCC del PO S. Croce e PO San Salvatore e Muraglia della Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE NUOVE INFRASTRUTTURE E MOBILITA. SERVIZIO VIABILITA P.O. MANUTENZIONE STRADALE Quartieri 2, 3, 4, 5 INDICE

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE NUOVE INFRASTRUTTURE E MOBILITA. SERVIZIO VIABILITA P.O. MANUTENZIONE STRADALE Quartieri 2, 3, 4, 5 INDICE INDICE 1 - PREMESSA... 3 2 - CRITERI DI VALUTAZIONE... 4 2.1 - CRITERI, COEFFICIENTI DI PRESTAZIONE E RIPARAMETRAZIONE... 4 3 - DESCRIZIONE DEI CRITERI... 6 3.1 - MACROCRITERIO OFFERTA ECONOMICA... 8 3.2

Dettagli

CRITERI ATTRIBUZIONE PUNTEGGI

CRITERI ATTRIBUZIONE PUNTEGGI ALLEGATO 1) CRITERI ATTRIBUZIONE PUNTEGGI 1) prezzo: max 30 punti; Il punteggio PEa sarà assegnato applicando la seguente formula: PEa = 30 x PEMin / PEOff dove: PEa punteggio offerta a PEMin = Prezzo

Dettagli

TOTALE NEI CINQUE ANNI - somma ponderata degli importi precedenti (Σ)

TOTALE NEI CINQUE ANNI - somma ponderata degli importi precedenti (Σ) Criteri e sub-criteri di valutazione delle offerte Allegato 1.8 1. PREZZO punti fino a 35 (trentacinque) Col. 1 Colonna 2 Colonna 3 1.A 1.B 1.C 1.D 1.E PREZZO FORNITURA prodotti alimentari per cucine Asili

Dettagli

CITTA di MONTECCHIO MAGGIORE COMUNE di BRENDOLA COMUNE di MONTEBELLO VICENTINO Provincia di Vicenza Provincia di Vicenza Provincia di Vicenza

CITTA di MONTECCHIO MAGGIORE COMUNE di BRENDOLA COMUNE di MONTEBELLO VICENTINO Provincia di Vicenza Provincia di Vicenza Provincia di Vicenza CITTA di MONTECCHIO MAGGIORE COMUNE di BRENDOLA COMUNE di MONTEBELLO VICENTINO Provincia di Vicenza Provincia di Vicenza Provincia di Vicenza Centrale Unica di Committenza M.B.M. Codice AUSA 00004110 Sede

Dettagli

FARE RISTORAZIONE OGGI: CRITICITA E PROSPETTIVE

FARE RISTORAZIONE OGGI: CRITICITA E PROSPETTIVE FARE RISTORAZIONE OGGI: CRITICITA E PROSPETTIVE Alessandra Corzani Empoli, 07/12/2016 Chi è CIR food CIR food, Cooperativa Italiana di Ristorazione, è un impresa di persone che da oltre 40 anni lavora

Dettagli

SERVIZIO DI PULIZIA NEGLI STABILI DI PROPRIETÀ' O AMMINISTRATI DALL'A.T.C. SITI IN TORINO E CINTURA SUDDIVISO IN 10 LOTTI APPALTO N.1722.

SERVIZIO DI PULIZIA NEGLI STABILI DI PROPRIETÀ' O AMMINISTRATI DALL'A.T.C. SITI IN TORINO E CINTURA SUDDIVISO IN 10 LOTTI APPALTO N.1722. AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI TORINO Corso Dante, 14-10134 Torino SERVIZIO DI PULIZIA NEGLI STABILI DI PROPRIETÀ' O AMMINISTRATI DALL'A.T.C. SITI IN TORINO E CINTURA SUDDIVISO IN

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II ELABORATO DETERMINAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II ELABORATO DETERMINAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II ELABORATO DETERMINAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA INFORMAZIONI GENERALI Ai sensi del comma 2 art. 283 del Regolamento del Codice dei Contratti

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Per la fornitura di scarpe antinfortunistiche in dotazione al personale dipendente di Acque SpA, Acque Servizi srl e Acque Industriali srl anno 25. ***************************

Dettagli

Codice CIG: EF4

Codice CIG: EF4 ALLEGATO C DOCUMENTO DESCRITTIVO CONTENENTE I CRITERI DI VALUTAZIONE E SUB CRITERI DI VALUTAZIONE PER L ATTRIBUZIONE DEL PUNTEGGIO. GARA PER AFFIDAMENTO DEI SERVIZI A CONTENUTO EDUCATIVO-DIDATTICO ED AUSILIARIO

Dettagli

Criteri attribuzione punteggi

Criteri attribuzione punteggi Proposte migliorative/integrative del servizio Criteri attribuzione punteggi Sub punteggio Punteggio.1 - max punti 8 alle offerte tecniche organizzative dei servizi ritenute più corrispondenti alla realtà

Dettagli

CRITERI DI SCELTA DEL CONTRAENTE

CRITERI DI SCELTA DEL CONTRAENTE SETTORE 4 - SERVIZI TECNICI SERVIZIO INFRASTRUTTURE E VERDE - UFFICIO VERDE CITTADINO CONCESSIONE DI SPAZI PUBBLICI DESTINATI ALL INSTALLAZIONE DI DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI ACQUA POTABILE REFRIGERATA

Dettagli

CRITERI DI AGGIUDICAZIONE

CRITERI DI AGGIUDICAZIONE CRITERI DI AGGIUDICAZIONE 1. Criteri di aggiudicazione La gara sarà aggiudicata con il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art. 83 del D. Lgs 163/06, a favore del concorrente

Dettagli

Direzione centrale autonomie locali e coordinamento delle riforme Servizio centrale unica di committenza

Direzione centrale autonomie locali e coordinamento delle riforme Servizio centrale unica di committenza Direzione centrale autonomie locali e coordinamento delle riforme Servizio centrale unica di committenza Oggetto: FAQ relative alla gara europea a procedura aperta per l affidamento dell allestimento e

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE E GESTIONE MENSE ADISU CASSINO (Via Garigliano, 86/a, Via Folcara). CIG N.

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE E GESTIONE MENSE ADISU CASSINO (Via Garigliano, 86/a, Via Folcara). CIG N. ALLEGATO 5 - BUSTA B SCHEDA PER L OFFERTA TECNICA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE E GESTIONE MENSE ADISU CASSINO (Via Garigliano, 86/a, Via Folcara). CIG N. 62230184E8 Il/la

Dettagli

DISCIPLINA DELLA GARA MODALITA DI PRESENTAZIONE E VALUTAZIONE DELLE OFFERTE

DISCIPLINA DELLA GARA MODALITA DI PRESENTAZIONE E VALUTAZIONE DELLE OFFERTE 7 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO PREVENZIONE RISCHI Ufficio Pianificazione e lavori di protezione civile FORNITURA E POSA IN OPERA DI ELISUPERFICIE PREFABBRICATA - ALLEGATO C - DISCIPLINA DELLA

Dettagli

AGGIORNAMENTO TECNOLOGICO E ASSISTENZA EVOLUTIVA DELLA RETE IN PONTE RADIO DIGITALE INTERPOLIZIE NEL CENTRO E NEL NORD DELL ITALIA

AGGIORNAMENTO TECNOLOGICO E ASSISTENZA EVOLUTIVA DELLA RETE IN PONTE RADIO DIGITALE INTERPOLIZIE NEL CENTRO E NEL NORD DELL ITALIA DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA CAPITOLATO TECNICO AGGIORNAMENTO TECNOLOGICO E ASSISTENZA EVOLUTIVA DELLA RETE IN PONTE RADIO DIGITALE INTERPOLIZIE NEL CENTRO E NEL NORD DELL ITALIA APPENDICE Sommario

Dettagli

Comune di Foggia Servizio Scolastico ed Amministrativo Tel fax

Comune di Foggia Servizio Scolastico ed Amministrativo Tel fax Comune di Foggia Servizio Scolastico ed Amministrativo Tel. 0881 814329 fax 0881 814382 e-mail: istruzione@comune.foggia.it CAPITOLATO D APPALTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI BIDELLAGGIO PER GLI ALUNNI

Dettagli

Fornitura di corpi illuminanti e impianto di telecontrollo e telegestione per l impianto di illuminazione pubblica comunale

Fornitura di corpi illuminanti e impianto di telecontrollo e telegestione per l impianto di illuminazione pubblica comunale REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA PROVINCIA DI PORDENONE COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO COMMITTENTE: COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO Fornitura di corpi illuminanti e impianto di telecontrollo e telegestione

Dettagli

Allegato 2 Offerta Tecnica. ARTI Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione S.P. per Casamassima, Km Valenzano BA.

Allegato 2 Offerta Tecnica. ARTI Agenzia Regionale per la Tecnologia e l Innovazione S.P. per Casamassima, Km Valenzano BA. REGIONE PUGLIA ASSESSORATO AL DIRITTO ALLO STUDIO Progetto Osservatorio Regionale dei Sistemi di Istruzione e Formazione in Puglia - Attività cofinanziata dall Unione Europea a valere sul P.O. Puglia FSE

Dettagli

Il/la sottoscritto/a Nato/a a il residente a Prov. CAP Via n.

Il/la sottoscritto/a Nato/a a il residente a Prov. CAP Via n. ALLEGATO G) OFFERTA TECNICA da inserire nella Busta B Offerta tecnica (in carta semplice, da compilare secondo le modalità indicate all art. 7.2.A del Disciplinare di Gara) In caso di raggruppamento di

Dettagli

SCHEDA PER LA FORMULAZIONE DELL OFFERTA TECNICA

SCHEDA PER LA FORMULAZIONE DELL OFFERTA TECNICA Modello 4 Spett.le Stazione Appaltante Comune di Assemini Piazza Repubblica Assemini Oggetto: Procedura aperta per l affidamento del servizio di Ristorazione Collettiva Anni scolastici 2017\18-2018\19-2019\2020.Codice

Dettagli

N. ELEMENTI DELL OFFERTA STANDARD RICHIESTI DAL CAPITOLATO STANDARD OFFERTI N. 0..

N. ELEMENTI DELL OFFERTA STANDARD RICHIESTI DAL CAPITOLATO STANDARD OFFERTI N. 0.. SCHEDA TECNICA PIANO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO (in caso di ATI, costituita o costituenda, la dichiarazione dovrà essere sottoscritta, su ogni pagina, dal Legale Rappresentante di ciascuna delle Imprese)

Dettagli

ALLEGATO C ALLEGATO TECNICO PER LA DETERMINAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA

ALLEGATO C ALLEGATO TECNICO PER LA DETERMINAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA Università Suor Orsola Benincasa ALLEGATO C ALLEGATO TECNICO PER LA DETERMINAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA Procedura aperta per la fornitura in opera, comprensiva di servizi di formazione,

Dettagli

L attenzione di Milano Ristorazione per l ambiente

L attenzione di Milano Ristorazione per l ambiente L attenzione di Milano Ristorazione per l ambiente 16 gennaio 2013 Sala Commissioni - Palazzo Marino Gabriella Iacono Presidente di Milano Ristorazione 1 I rifiuti prodotti nel sistema ristorativo di Milano

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE NUOVE INFRASTRUTTURE E MOBILITA SERVIZIO VIABILITA P.O. MANUTENZIONE STRADALE Q1 INDICE

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE NUOVE INFRASTRUTTURE E MOBILITA SERVIZIO VIABILITA P.O. MANUTENZIONE STRADALE Q1 INDICE INDICE 1 - PREMESSA... 3 2 - CRITERI DI VALUTAZIONE... 4 2.1 - CRITERI, COEFFICIENTI DI PRESTAZIONE E RIPARAMETRAZIONE... 4 3 - DESCRIZIONE DEI CRITERI... 6 3.1 - MACROCRITERIO OFFERTA ECONOMICA... 7 3.2

Dettagli

COMUNE DI MEANA SARDO Provincia di Nuoro

COMUNE DI MEANA SARDO Provincia di Nuoro COMUNE DI MEANA SARDO Provincia di Nuoro UFFICIO TECNICO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO IN APPALTO DELLA PROGETTAZIONE DEFINITIVA ED ESECUTIVA E PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE DI UNA PALESTRA

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE DELL'OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU' VANTAGGIOSA

CRITERI DI VALUTAZIONE DELL'OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU' VANTAGGIOSA ALLEGATO 1 AL BANDO DI GARA BANDO DI GARA APPALTO INTEGRATO COMPLESSO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA ED ESECUTIVA E L ESECUZIONE DEI LAVORI DI RIFACIMENTO DEL SISTEMA DI REGOLAZIONE DEGLI IMPIANTI DI

Dettagli

RISPOSTA Il Disciplinare di gara è chiaro. La commissione valuterà in base alla scala di giudizio indicata a pag 17 del disciplinare e secondo le

RISPOSTA Il Disciplinare di gara è chiaro. La commissione valuterà in base alla scala di giudizio indicata a pag 17 del disciplinare e secondo le Il Disciplinare di gara è chiaro. La commissione valuterà in base alla scala di giudizio indicata a pag 17 del disciplinare e secondo le fasi stabilite. Nella valutazione delle migliorie, l indicatore

Dettagli

Servizio di raccolta dei dati di misura foto letture dei contatori Acqua. Delibera AEEGSI 218/2016 e s.m.i.

Servizio di raccolta dei dati di misura foto letture dei contatori Acqua. Delibera AEEGSI 218/2016 e s.m.i. Area Commerciale Servizio di raccolta dei dati di misura foto letture dei contatori Acqua Delibera AEEGSI 218/2016 e s.m.i. Scheda riepilogativa criterio di aggiudicazione 1. Attribuzione del punteggio

Dettagli

REDAZIONE E VALUTAZIONE OFFERTA TECNICA

REDAZIONE E VALUTAZIONE OFFERTA TECNICA Allegato 3 REDAZIONE E VALUTAZIONE OFFERTA TECNICA Per ciascun lotto oggetto dell appalto l'aggiudicazione è effettuata con il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa, individuata sulla base

Dettagli

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA di CREMONA ============================================================================== AREA ECONOMICO FINANZIARIA

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA di CREMONA ============================================================================== AREA ECONOMICO FINANZIARIA COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA di CREMONA ============================================================================== AREA ECONOMICO FINANZIARIA VERBALE AGGIUDICAZIONE APPALTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II ELABORATO DETERMINAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II ELABORATO DETERMINAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II ELABORATO DETERMINAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA INFORMAZIONI GENERALI Il presente elaborato stabilisce le modalità di assegnazione dei

Dettagli

ART. 2 VALORE DELL AFFIDAMENTO Il valore del servizio, posto a base di offerta, viene stabilito in 2.000,00 oltre IVA.

ART. 2 VALORE DELL AFFIDAMENTO Il valore del servizio, posto a base di offerta, viene stabilito in 2.000,00 oltre IVA. DISCIPLINARE PER SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO AL RUP RELATIVO ALLA PREDISPOSIZIONE DEL CAPITOLATO D APPALTO PER LA REFEZIONE SCOLASTICA (CIG ZA61C654BA). ART. 1 OGGETTO Il Comune di Opera intende affidare

Dettagli

ALLEGATO 5 Criteri per l aggiudicazione

ALLEGATO 5 Criteri per l aggiudicazione ALLEGATO 5 Criteri per l aggiudicazione 1 Si procederà all aggiudicazione dell appalto mediante il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa, individuata sulla base dei seguenti elementi di

Dettagli

Allegato B - Parametri e criteri di valutazione

Allegato B - Parametri e criteri di valutazione Allegato B - Parametri e criteri di valutazione CRITERI DI AGGIUDICAZIONE L'aggiudicazione avverrà in base a quanto previsto all'art. 83 del D.lgs 163/2006 e smi, e cioè a favore dell offerta economicamente

Dettagli

PARTE A - MENU SCOLASTICO A PUNTI

PARTE A - MENU SCOLASTICO A PUNTI Comune e data PARTE A - MENU SCOLASTICO A PUNTI La valutazione di un menù deve essere per noi fatta partendo da questi presupposti: 1. I piatti veloci da cucinare sono quelli che più spesso vengono offerti

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE

CRITERI DI VALUTAZIONE CRITERI DI VALUTAZIONE Il contratto sarà aggiudicato ai sensi dell art. 83 del D.Lgs. n. 163/06 e s.m.i. all offerta economicamente più vantaggiosa, mediante l applicazione del metodo aggregativo compensatore,

Dettagli

Alle Società interessate. Roma, 09/07/2015 Prot. n. 2015/29886

Alle Società interessate. Roma, 09/07/2015 Prot. n. 2015/29886 Equitalia S.p.A. Sede legale Via Giuseppe Grezar n. 14 00142 Roma Tel. 06.989581 Fax 06.95050424 www.gruppoequitalia.it Alle Società interessate Roma, 09/07/2015 Prot. n. 2015/29886 OGGETTO: Procedura

Dettagli

DICHIARAZIONE DI OFFERTA GARA ID.4059 Prodotti orticoli di stagione (VERDURE E LEGUMI) (elemento(b) del PROGETTO OFFERTA)

DICHIARAZIONE DI OFFERTA GARA ID.4059 Prodotti orticoli di stagione (VERDURE E LEGUMI) (elemento(b) del PROGETTO OFFERTA) Prodotti orticoli di stagione (VERDURE E LEGUMI) (elemento(b) del PROGETTO OFFERTA) Elenco delle verdure e dei legumi biologici principali utilizzati per la preparazione dei pasti e distanza del loro approvvigionamento

Dettagli

CRITERI MOTIVAZIONALI, FORMULE E PROCEDIMENTO DI RIPARAMETRAZIONE

CRITERI MOTIVAZIONALI, FORMULE E PROCEDIMENTO DI RIPARAMETRAZIONE Allegato 8 al Bando Integrale di gara MODALITA DI DETERMINAZIONE DEI COEFFICIENTI V(a) i, DI CUI ALLA FORMULA C(a) = Σn [ W i * V(a) i ] CRITERI MOTIVAZIONALI, FORMULE E PROCEDIMENTO DI RIPARAMETRAZIONE

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE NUOVE INFRASTRUTTURE E MOBILITA. SERVIZIO VIABILITA P.O. MANUTENZIONE STRADALE Quartieri 2, 3, 4, 5 INDICE

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE NUOVE INFRASTRUTTURE E MOBILITA. SERVIZIO VIABILITA P.O. MANUTENZIONE STRADALE Quartieri 2, 3, 4, 5 INDICE INDICE 1 - PREMESSA... 2 2 - CRITERI DI VALUTAZIONE... 3 2.1 - CRITERI, COEFFICIENTI DI PRESTAZIONE E RIPARAMETRAZIONE... 3 3 - DESCRIZIONE DEI CRITERI... 4 3.1 - MACROCRITERIO OFFERTA ECONOMICA... 6 3.2

Dettagli

Come si progetta un menù scolastico?

Come si progetta un menù scolastico? Come si progetta un menù scolastico? Rispettando le «Linee guida» e i LARN Applicando varietà ed alternanza Scegliendo le migliori materie prime Rispettando le abitudini alimentari locali Facendo attenzione

Dettagli

PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELL OFFERTA

PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELL OFFERTA PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELL OFFERTA L aggiudicazione dell appalto avverrà con il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa, secondo quanto

Dettagli

Determinazione Dirigenziale

Determinazione Dirigenziale CORPO DI POLIZIA LOCALE ROMA CAPITALE Reparto Segreteria Particolare Determinazione Dirigenziale NUMERO REPERTORIO RH/903/2017 del 19/09/2017 NUMERO PROTOCOLLO RH/231539/2017 del 19/09/2017 Oggetto: -

Dettagli

O F F E R T A T E C N I C A

O F F E R T A T E C N I C A ALLEGATO 4 (da inserire nella Busta B) SPETT.LE PROVINCIA DI MANTOVA VIA P. AMEDEO, n.32 46100 MANTOVA O F F E R T A T E C N I C A OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO

Dettagli

Strumenti operativi per l introduzione dei prodotti biologici nella ristorazione collettiva. Ingrid Begliomini AIAB UMBRIA

Strumenti operativi per l introduzione dei prodotti biologici nella ristorazione collettiva. Ingrid Begliomini AIAB UMBRIA Strumenti operativi per l introduzione dei prodotti biologici nella ristorazione collettiva Ingrid Begliomini AIAB UMBRIA aiab.umbria@aiab.it NUMERO DI MENSE PER I PRINCIPALI COMUNI o o Il comune di Perugia

Dettagli

ELABORATO Modalità espletamento gara

ELABORATO Modalità espletamento gara ELABORATO Modalità espletamento gara Oggetto della gara: Servizio di manutenzione sulle apparecchiature della sala macchine del CSI per la durata di 36 mesi Contenuto dell offerta tecnica: L offerta tecnica

Dettagli

prot. n del Risposte quesiti Sodexo

prot. n del Risposte quesiti Sodexo prot. n. 5956 del 12.8.2015 Risposte quesiti Sodexo 1. Forniture energetiche: dati da recuperare dall Ufficio Tecnico Scuola secondaria di I grado (Scuola media - Via Cornicione, 35) dal quadro generale

Dettagli

ALLEGATO N. 7. GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE (Art. 83, D.Lgs. n. 163/06)

ALLEGATO N. 7. GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE (Art. 83, D.Lgs. n. 163/06) PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO TRIENNALE DEL SERVIZIO DI ORGANIZZAZIONE E REVISIONE CONTABILE DEI BILANCI DI ESERCIZIO DELLE AZIENDE SANITARIE DELLA REGIONE BASILICATA : A.S.P., A.S.M., A.O.R. SAN

Dettagli

LETTERA DI INVITO PROCEDURA NEGOZIATA OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA

LETTERA DI INVITO PROCEDURA NEGOZIATA OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA Bozza per lettera di invito relativa a GARE per forniture e servizi di importo da a 0 a 50 k Euro (IVA esclusa). La procedura verrà svolta in collaborazione con il Servizio di amministrazione. (aggiornamento

Dettagli

Come formulare un menù corretto per tutta la famiglia

Come formulare un menù corretto per tutta la famiglia Come formulare un menù corretto per tutta la famiglia I criteri per una dieta equilibrata sono stabiliti da un documento dell Istituto nazionale della nutrizione, denominato Lineeguida per una sana alimentazione

Dettagli

SIAN ULSS 12 VENEZIANA COME EFFETTUARE I CONTROLLI

SIAN ULSS 12 VENEZIANA COME EFFETTUARE I CONTROLLI SIAN ULSS 12 VENEZIANA COME EFFETTUARE I CONTROLLI Attività nutrizionale Igienico Sanitaria Valutazione dei menù scolastici Valutazione diete speciali Menù integrativo serale Ispezioni igienico sanitarie

Dettagli

COMUNE DI GENOVA SETTORE STAZIONE UNICA APPALTANTE/ACQUISTI

COMUNE DI GENOVA SETTORE STAZIONE UNICA APPALTANTE/ACQUISTI COMUNE DI GENOVA SETTORE STAZIONE UNICA APPALTANTE/ACQUISTI VERBALE DELLA SEDUTA DELLA COMMISSIONE DI GARA PER LA VALUTAZIONE DELLE OFFERTE RELATIVE ALLA PROCEDURA RDO N. 1313564 SUL MERCATO ELETTRONICO

Dettagli

SCHEMA OFFERTA TECNICA

SCHEMA OFFERTA TECNICA SCHEMA OFFERTA TECNICA Criteri di attribuzione del punteggio alla offerta tecnica. Gara d appalto per il servizio di pulizia, presidio, derattizzazione, disinfestazione, disinfezione e facchinaggio, da

Dettagli

ELEMENTI TECNICI DI VALUTAZIONE

ELEMENTI TECNICI DI VALUTAZIONE ELEMENTI TECNICI DI VALUTAZIONE num. Elementi Punti A Canone di concessione 30 B Tempistica di realizzazione 5 C Valore del progetto tecnico 35 D Valore del progetto di gestione 30 Metodo attribuzione

Dettagli

SOMMA DELLE PRECIPITAZIONI (mm) TOTALI ANNUALI, NELLE TRE FASCE DI STUDIO, DURANTE IL DECENNIO IN ESAME

SOMMA DELLE PRECIPITAZIONI (mm) TOTALI ANNUALI, NELLE TRE FASCE DI STUDIO, DURANTE IL DECENNIO IN ESAME Figura 7 SOMMA DELLE PRECIPITAZIONI (mm) TOTALI ANNUALI, NELLE TRE FASCE DI STUDIO, DURANTE IL DECENNIO IN ESAME 350 300 250 200 150 I fascia II fascia III fascia 100 50 0 2000 2001 2002 2003 2004 2005

Dettagli

DICHIARAZIONE DI OFFERTA TECNICA

DICHIARAZIONE DI OFFERTA TECNICA DICHIARAZIONE DI OFFERTA TECNICA ALLEGATO 5 - BUSTA B LOTTO 3 - AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE E GESTIONE BAR NELLA SEDE DELL ADISU DI ROMA TRE, VIA DELLA VASCA NAVALE, 79 - CIG N. 4949309AFB.

Dettagli

Ristorazione scolastica Comune di Torino. - Pasti giornalmente erogati dal servizio n Pasti annui erogati

Ristorazione scolastica Comune di Torino. - Pasti giornalmente erogati dal servizio n Pasti annui erogati Ristorazione scolastica Comune di Torino - Pasti giornalmente erogati dal servizio n. 50.000 - Pasti annui erogati 8.500.000 Tipologia di servizio 360 plessi scolastici (asili nido, scuole infanzia, scuole

Dettagli

COMUNE DI MARCARIA (Provincia di Mantova)

COMUNE DI MARCARIA (Provincia di Mantova) COMUNE DI MARCARIA (Provincia di Mantova) GARA TELEMATICA PER L AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA NEGOZIATA DEL SERVIZIO DI ASILO NIDO COMUNALE DI SAN MICHELE IN BOSCO, DEI SERVIZI DI REFEZIONE SCOLASTICA

Dettagli

VERBALE SEDUTE DI GARA DEL 26 giugno 2013 e del 27 giugno 2013

VERBALE SEDUTE DI GARA DEL 26 giugno 2013 e del 27 giugno 2013 COMUNE DI CASTENASO Provincia di Bologna Istituzione Sister PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI GENERI ALIMENTARI E NON ALIMENTARI E GESTIONE DEI SERVIZI COMPLEMENTARI PER IL SERVIZIO

Dettagli

COMUNITA MONTANA DEL CATRIA E NERONE AMBITO TERRITORIALE 2B Via I.Alessandri n CAGLI Provincia di Pesaro e Urbino

COMUNITA MONTANA DEL CATRIA E NERONE AMBITO TERRITORIALE 2B Via I.Alessandri n CAGLI Provincia di Pesaro e Urbino Allegato E) PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE Oggetto: BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA CON IL CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA PER LA FORNITURA

Dettagli

Il responsabile del procedimento

Il responsabile del procedimento Appalti pubblici di servizi e forniture Il responsabile del procedimento U.d.D. Sez. Bologna 13.06.2011 Elena Bortolotti 1 Responsabile unico del procedimento Le fasi in cui si articola ogni singola acquisizione

Dettagli

VERBALE DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE TECNICHE E ATTRIBUZIONE DEI RELATIVI PUNTEGGI

VERBALE DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE TECNICHE E ATTRIBUZIONE DEI RELATIVI PUNTEGGI Verbale in seduta riservata del 30 maggio 2016 di valutazione delle offerte tecniche e attribuzione dei relativi punteggi C entrale W P PROVINCIA U nica di DI PIACENZA C ommittenza PROCEDURA APERTA PER

Dettagli

A) ELEMENTI DI VALUTAZIONE TECNICO- QUALITATIVA: 30 punti complessivi

A) ELEMENTI DI VALUTAZIONE TECNICO- QUALITATIVA: 30 punti complessivi Università degli Studi della Basilicata Area Provveditorato e Patrimonio ALLEGATO 4 al Disciplinare di gara CRITERI DI VALUTAZIONE DELL OFFERTA AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I

BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Opera Pia dr. Domenico Uccelli Piazza Ospedale 6-28822 Cannobio (Vb) Telefono 0323/71394

Dettagli

COMUNE DI VILLAMASSARGIA PROVINCIA DI CARBONIA-IGLESIAS

COMUNE DI VILLAMASSARGIA PROVINCIA DI CARBONIA-IGLESIAS PROVINCIA DI CARBONIA-IGLESIAS RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA PER LE SCUOLE STATALI DELL'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO. 1 Il presente appalto ha per

Dettagli

2. Modello per la presentazione dell offerta tecnica

2. Modello per la presentazione dell offerta tecnica 2. Modello per la presentazione dell offerta tecnica Spett.le Provincia Autonoma di Trento Servizio Appalti Appalto, mediante procedura aperta, per l affidamento del servizio di ristorazione per la Comunità

Dettagli

PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELL OFFERTA

PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELL OFFERTA Agenzia Provinciale per gli Appalti e Contratti Servizio appalti Via Dogana, 8 38122 Trento 0461.496444 0461.496422 serv.appalti.lav.pubb@pec.provincia.tn.it BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA SOPRA

Dettagli

ALLEGATO E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE

ALLEGATO E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE ALLEGATO E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE L'offerta dovrà essere redatta in conformità alle prescrizioni del presente documento. Essa dovrà essere

Dettagli

PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE

PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PRELEVAMENTO E TRASPORTO DEL PERCOLATO PRODOTTO NELLE DISCARICHE PROVINCIALI AD IMPIANTI DI DEPURAZIONE. LOTTO A - CIG 6470714A1B LOTTO B CIG 6470730750

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE DELL OFFERTA TECNICO - ECONOMICA. Criteri di valutazione dell offerta economicamente più vantaggiosa

CRITERI DI VALUTAZIONE DELL OFFERTA TECNICO - ECONOMICA. Criteri di valutazione dell offerta economicamente più vantaggiosa Allegato al bando di gara prot. n. 34502 del 24/05/2013 CRITERI DI VALUTAZIONE DELL OFFERTA TECNICO - ECONOMICA Modalità di aggiudicazione L aggiudicazione avverrà in base all offerta economicamente più

Dettagli

RICHIESTA DI PREVENTIVO

RICHIESTA DI PREVENTIVO RICHIESTA DI PREVENTIVO Oggetto: Affidamento dei servizi di pulizia e igiene ambientale presso gli uffici amministrativi ISPE di via San Lazzaro, 15 17, piano terra e primo piano, a Lecce. Cig. Z6A1A82044.

Dettagli

DIARIO ALIMENTARE. Indicazioni per la compilazione del diario alimentare

DIARIO ALIMENTARE. Indicazioni per la compilazione del diario alimentare DIARIO ALIMENTARE Indicazioni per la compilazione del diario alimentare Orario: indica l'orario del pasto compresi gli spunti. Compila il diario al momento del pasto e non alla fine della giornata. Alimenti

Dettagli

ALLEGATO B GRAMMATURE E COMPOSIZIONE DEL CESTINO PER LE SCUOLE

ALLEGATO B GRAMMATURE E COMPOSIZIONE DEL CESTINO PER LE SCUOLE C O M U N E D I S I L E A Area III Servizi alla Persona Provincia di Treviso (Italia) 31057 SILEA Via Don Minzoni, 12 C.F. 80007710264 P.I. 00481090264 ALLEGATO B GRAMMATURE E COMPOSIZIONE DEL CESTINO

Dettagli

REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 4 Chiavarese Via G.B. Ghio, Chiavari (Ge) Codice Fiscale e P. Iva

REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 4 Chiavarese Via G.B. Ghio, Chiavari (Ge) Codice Fiscale e P. Iva REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 4 Chiavarese Via G.B. Ghio, 9-16043 Chiavari (Ge) Codice Fiscale e P. Iva 01038700991 DIPARTIMENTO MEDICO S.S. DIETOLOGIA Polo Ospedaliero di SESTRI LEVANTE

Dettagli