12 I CAVALLINI DELLE POSTE SARDE TRADUZIONE 16 GLI AMICI I. FACCIO 16 CONGRATULAZIONI SINCERE AD UNO STIMATO L. NETTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "12 I CAVALLINI DELLE POSTE SARDE TRADUZIONE 16 GLI AMICI I. FACCIO 16 CONGRATULAZIONI SINCERE AD UNO STIMATO L. NETTO"

Transcript

1 1 Inform. Unione

2 SOMMARIO 3 EDITORIALE L. NETTO 4 UN TEMA! UNA COLLEZIONE P. BIANCO 5 PRENDERE O LASCIARE N. BARBERIS 6 GARIBALDI A DIGIONE GAMMA 7 LO SAPEVATE CHE. M. MANCINI 8 NUMISMATICA Una particolare scienza e. Tanta Passione. L. PASTORE 12 I CAVALLINI DELLE POSTE SARDE TRADUZIONE 16 GLI AMICI I. FACCIO 16 CONGRATULAZIONI SINCERE AD UNO STIMATO L. NETTO 17 VINCENZO ROSA MENTORE DÌ GUGLIELMO I. FACCIO 18 UN NUOVO INCONTRO CON LA SAVOIA A TU- YEZ L. NETTO 20 ASSEMBLEA ANNUALE -VARALLO 17 MAGGIO L. NETTO 21 IL VERBALE F. BUSSOLINO 24 IL PRANZO L. NETTO 26 MANIFESTAZIONI FILATELICHE REDAZIONE 26 INCONTRI SCAMBIO CIRCOLO F.N. NOVARESE REDAZIONE 27 INCONTRI SCAMBIO GRUPPO MARAZZA DI BORGOMANERO REDAZIONE 27 INCONTRI SCAMBIO CIRCOLI F.N. BIELLA VER- REDAZIONE IN COPERTINA La copertina della prima pagina dell opuscolo contenente il menù del pranzo sociale che il Circolo Filatelico Numismatico di Varallo ha improntato per 2 Inform. Unione

3 GIUGNO 2009 N. 42 ORGANO DELL UNIONE DELLE ASSOCIAZIONI FILATELICHE DEL PIEMONTE E DELLA VALLE D AOSTA Amici, ecco pronto il n. 42 di Inform-Unione, non avrei mai pensato di impiegare così tanto ad avere tutte le documentazioni per completare questo nuovo numero. Non posso far altro che ringraziare l amico Fabrizio Bussolino per avermi inviato il verbale e alcune illustrazioni, la stessa cosa all amico Pierangelo Moscotto per l invio delle illustrazioni che mi avrebbero permesso di illustrare il resto del verbale e del pranzo. Ma grazie alla lentezza di Poste Italiane, il plico con le illustrazioni ha impiegato forse più tempo di una persona che partendo a piedi da Varallo fosse venuta a portarmele a Chivasso. Per segnalare al Web Master alcune modifiche da fare sul sito internet che voi stessi mi avete segnalato, mi servirà qualche giorno, perché prima voglio ultimare per bene Inform-Unione, poi preparerò gli aggiornamenti. Il lunedì dopo l assemblea l amico Gianfranco Mazzucco mi ha segnalato un sistema per trasformare il giornale in PDF, in maniera di poterlo inviare a tutti, oltre ad inserirne una coppia sullo stesso sito. Anche qui mi servirà qualche giorno, perché mi debbo incontrare con il Web Master e combinare un sistema che mi permetta, senza troppi problemi d inserire il giornale. All assemblea, vi avevo segnalato che con l incontro Piemonte Savoia ad Alessandria, avrei avuto il piacere di avere una rappresentanza dei Circoli con una collezione sul tema Flora o Fauna da esporre con il gruppo Flora e Fauna del CIFT e con gli amici dell AICAM. Perciò vi pregherei di segnalarmi con la massima urgenza il titolo della collezione e il nome del circolo che desidera partecipare. Vorrei anche ricordare ai Circoli che per l incontro con la Savoia ad Alessandria servono delle collezioni, vi pregherai di segnalarmi al più presto una vostra partecipazione, inviandomi il titolo della collezione e il numero delle pagine. Certamente non pretendo di vincere ogni volta il trofeo, ma almeno di fare una dignitosa figura. In questo numero, come potrete vedere è presentato un articoletto dell amico Paolo Bianco del Circolo F.N. di Casale Monferrato; un articoletto di Nino Barberis; un articolo su Garibaldi con la firma Gamma dell Associazione Filatelica Novarese; un articolo dal titolo Numismatica con firma della prof. Lidia Pastore, Presidente del circolo F.N. di Borgomanero il quale avrà un seguito; I Cavallini delle Poste Sarde, articolo rilevato dalla rivista La philatélie Française organo della Federazione Francese delle Associazioni Filateliche ; alcuni articoletti con firme varie e un articolo su Vincenzo Rosa con firma di Ivano Faccio; alcune pagine sulla nostra Assemblea Annuale. Ricordo ai Circoli soci dell Unione che servono notizie per portare avanti la nostra pubblicazione. Come potete vedere voi stessi, alcuni Circoli partecipano con degli articoli, ma gli altri cosa fanno? Non è possibile che un Circolo non abbia delle notizie da comunicare agli altri circoli. Vi ricordo anche che il sito internet per essere presente va aggiornato molto spesso, coraggio inviate le vostre informazione. L. NETTO 3 Inform. Unione

4 Dal Circolo Filatelico Numismatico Casalese Un Tema! Una collezione Prendendoci una pausa dalla consueta e cronologica scaletta filatelica, in questo numero vorrei parlarvi dell importanza di una collezione a tema. Come molti di voi avranno saputo che, il Circolo Filatelico Numismatico Casalese con la collaborazione di diversi soci, ha organizzato (in concomitanza con il tradizionale mercatino dell antiquariato) una bellissima e corposa esposizione di materiale cartaceo e oggettistica sul tema del Santuario della Madonna di Crea. I collezionisti locali, si sono sicuramente lucidati gli occhi di fronte a una così enorme quantità di materiale esposto, che spaziava dai tradizionali santini di varie epoche e fogge, alle ancor più tradizionali cartoline, che nell arco del tempo hanno reso valida testimonianza storica del cambiamento di uno dei luoghi di culto e devozione tra i più importanti della nostra penisola, e badate bene, ho detto penisola per non dire del mondo, perché al contrario di quello che molti credono, il Santuario della Madonna di Crea non è un luogo di interesse per i soli monferrini, ma è visitato durante tutto l anno da numerosi gruppi di persone di qualunque altra regione d Italia, per non parlare dei turisti stranieri di passaggio nella nostra regione, che votati o per motivi religiosi o di semplice piacere culturale-artistico, non lasciano queste terre senza aver visitato Crea. Ma l esposizione non era solo fatta di materiale cartaceo, rosari di particolare manifattura riempivano le vetrinette d esposizione a fianco di medaglie e medagliette, alcune delle quali fatte appositamente coniare dal sentimento di devozione dei governanti di un tempo; Quadri, stampe, libri ed ex-voto, illustravano pienamente il percorso di questo importante sentimento non solo popolare, ma anche collezionistico. Ed è proprio grazie al collezionismo che si è potuto ammirare tutto ciò, senza per forza di cose doversi inserire nel sentimento di devozione. Il collezionista ha saputo nel tempo raccogliere e conservare tutto quello che riguardava il tema, e con una semplice idea di tema ha creato una collezione ricca di gusto, arte e storia. Le collezioni a tema esprimono sempre in pieno il sentimento di interessi e piaceri personali senza essere legate a precise regole di confronto, e danno la possibilità al collezionista di sfogarsi nella ricerca di materiale vario inerente al tema. In più bisogna dire che chi colleziona un particolare tema a lui caro, ha l enorme possibilità di navigare in diverse materie del collezionismo, dall oggettistica, alla numismatica, alla bibliofilia, alla filatelia, alla pittura e al collezionismo di materiale cartaceo vario. Considerando tutto questo, consiglierei, ai giovani che si avvicinano al collezionismo, di seguire il proprio interesse e gusto personale legato ad uno specifico tema, sarà come sempre il tempo ad indicarvi le scelte da fare. 4 Inform. Unione

5 Ora, vorrei ricordare i festeggiamenti per il 900 anniversario della cattedrale di Sant Evasio (il duomo di Casale), culminati con l emissione da parte di Poste Italiane di un francobollo commemorativo. Il Comune di Casale, le associazioni religiose, le associazioni culturali, e la città intera, hanno collaborare insieme per la buona riuscita di un evento tanto importante. Alla prossima Paolo Bianco C.F.N.C.M. PRENDERE O LASCIARE Su un recente numero del Linn s Stamp News, la più diffusa rivista filatelica del mondo, viene pubblicata integralmente una lettera di un lettore che dice sostanzialmente: Facendo passare un accumulo di corrispondenza degli ultimi anni, per cercare del materiale da offrire per una iniziativa di beneficenza, ho notato che da parte del Ministero delle Poste (quello americano) c è una caduta notevole nelle iniziative per promuovere il collezionismo. Tra il materiale meno recente avevo trovato anche dei francobolli che invitavano a diventare filatelisti ed un largo uso di annulli che dicevano: Colleziona i francobolli degli Stati Uniti ; La filatelia è un hobby per tutta la vita ; La filatelia è un hobby per tutta la famiglia, ecc. L attuale attività delle Poste nei confronti dei collezionisti sembra sia nello stesso tempo cinica e autolesionista (parole del lettore): comprate i francobolli nuovi e non aspettatevi che diventino materiale collezionabile quando sono usati. A parte gli annulli promozionali per la filatelia, che da noi non si sono mai visti, la politica delle nostre Poste è identica: comprate i francobolli nuovi. Anche nelle lussuose pubblicazioni che sono state realizzate per i ragazzi, li si incoraggia esclusivamente a comprare i francobolli italiani nuovi. Si fornisce loro anche l elenco degli sportelli filatelici dove possono trovarli. Probabilmente il fatto che esistano e che si possono collezionare anche i francobolli usati è stato dimenticato. Meno male che non ci vengono a dire che l acquisto dei francobolli italiani nuovi agli sportelli filatelici costituisce un buon investimento! Io sto ancora affrancando con qualche rimanenza di quelli che erano gli alti valori in lire: una volta con un francobollo da 3000 ci spedivo un pacco postale; adesso che vale 1,55 Euro ci affranco una lettera da 50 a 100 grammi (ed offro alle Poste una mancetta da 5 centesimi di Euro). I monitori con i quali sono in contatto sono concordi nel dirmi che il supporto che ricevono dai referenti filatelici delle Poste nella loro attività nelle scuole sta unicamente nella proposta ai ragazzi di comprare le novità d Italia (e magari fosse solo quello). Con l esperienza di questi ultimi anni c è veramente da chiedersi se questa strategia è giusta oppure, come dice il lettore americano, non è cinica ed autolesionista. Nino BARBERIS 5 Inform. Unione

6 GARIBALDI A DIGIONE Nel 1970 le Poste Italiane emettono una serie di due francobolli commemorativa del centenario dell intervento di Giuseppe Garibaldi a fianco della Repubblica Francese contro la Prussia. Sconfitto a Sedan, l Imperatore Napoleone III il 2 settembre aveva firmato la resa, dall assemblea legislativa, che proclamò la Repubblica, decisa a continuare la guerra. La situazione militare era largamente sfavorevole ai francesi, e presto Parigi, cinta d assedio, rimase l unica isola di resistenza. Fu allora che Garibaldi riunì quattro brigate di volontari, cui si aggiunsero cittadini francesi, militari sbandati, volontari, marinai, ecc., a costituire l Armata dei Vosgi, che andò a presidiare l area a sudest di Parigi, tra Digione e Besançon. Nei quattro mesi tra l ottobre 70 ed il gennaio 71, l armata garibaldina tenne in scacco l avversario con le tattiche in cui Garibaldi era maestro, rapidi spostamenti, attacchi improvvisi, pronto sganciamento, con lo scopo di impegnare quante più forze nemiche, distogliendole dal loro obiettivo strategico, la capitale. Tattiche queste riprese dal movimento partigiano del : non per caso il nome di Garibaldi fu tanto popolare nella nostra resistenza. Solo due volte Garibaldi si impegnò in battaglie di posizione, entrambe incentrate su Digione. La prima, il novembre, nel tentativo non riuscito di liberare la città, occupata dai Prussiani il precedente 29 ottobre. La seconda, vittoriosa, il gennaio, quando i Prussiani tentarono di riconquistare la città, da loro abbandonata nel dicembre e subito saldamente presidiata dai Garibaldini L intervento di Garibaldi era stato accolto con entusiasmo dal popolo francese: i Parigini dedicarono in suo onore uno dei 67 palloni aerostatici con cui durante l assedio riuscirono a mantenere i collegamenti con l esterno. La lettera che presento è testimone dell attenzione e del favore con cui la popolazione guardava alle imprese di Garibaldi. La lettera, in partenza da Digione il 14 novembre, è indirizzata a Tours perché fosse fatta entrare clandestinamente a Parigi. Destinatario è il ministro del commercio, rimasto in città, a cui scrive la figlia. Dopo una serie di informazioni sull ingresso in Digione e sul comportamento degli occupanti prussiani, la giovane cita un episodio bellico: Brazey è stata invasa, ma i Prussiani non hanno avuto il tempo di stabilirvisi; essi sono stati cacciati dai Garibaldini, che li hanno inseguiti fino a Thorey. La giovane sottolinea il suo entusiasmo, raccontando di avere iniziato lo studio dell italiano, e di leggere Silvio Pellico nella lingua originale. Un altra lettera in mio possesso fornisce elementi sull organizzazione logistica del corpo di spedizione garibaldino; parte il 14 novembre da Marsiglia, dove è insediato il Comitato di Soccorso, con lo scopo di raccogliere fondi, in particolare tramite una lotteria, cui sono invitati a collaborare i sindaci della zona. 6 Inform. Unione

7 Un terzo documento infine, apparso recentemente su ( asta Santachiara ), dà informazioni sul rientro in Italia alla fine della guerra. La lettera è del 1 febbraio 1871, spedita da un garibaldino da un piccolo paese nei pressi di Nizza: destinatario è un altro garibaldino, appartenente alla terza brigata, comandata da Menotti Garibaldi. La lettera è indirizzata a Digione, ma da lì è rispedita a Moncenisio, nella speranza di raggiungere il destinatario al momento di varcare il confine: Parigi era caduta il 28 gennaio ed a questo punto l obbiettivo dei nostri volontari era di ritirarsi rapidamente, per evitare la cattura. La popolarità di Garibaldi finì di fatto con la guerra: eletto all Assemblea Nazionale, presto si dimise, subissato dalle contestazioni. Sulla sua impresa la Francia ha steso un velo impenetrabile, se si pensa che tra le migliaia di francobolli commemorativi non ne troviamo uno dedicato a Garibaldi! Queste poche note vogliono mettere in evidenza come la storia postale, anche se non apporta conoscenze nuove alla memoria storica, consente però una felice sintesi tra la grande Storia, oggettiva e impersonale, e gli aspetti più suggestivi delle vicende individuali e del vivere quotidiano. GAMMA LO SAPEVATE CHE i concetti di ordinario e definitivo per noi e a torto quasi sinonimi - applicati ai francobolli di alcuni Paesi assumono valenze molto diverse tra loro. Nel Regno Unito la serie Machin con il profilo della regina Elisabetta II in uso da più di quaranta anni è definitiva, almeno fino a quando Sua Maestà sarà in vita o decidesse di abdicare: definitiva sì ma a tempo! In Svizzera invece ordinario sembra quasi fare rima con falsario. Analogamente al rinnovo delle banconote ogni 5 anni al fine di scoraggiare l operato dei falsari, l emissione a partire dal 2002 di ben sei differenti serie ordinarie, in corso di validità e tuttora in vendita, potrebbe trovare pari spiegazione: insetti (2002), minerali (2002), piante medicinali (2003), i classici del design svizzero ( 2003), uccelli locali (2006), antiche varietà di frutta (2006). Ordinarie sì, ma facciamoci venire presto nuove idee! In Francia cambiano i Presidenti della Repubblica ma La Poste non dimentica le sue ordinarie, anche se emesse nel corso degli ultimi cinquant anni. In un sol tocco ridà vita e pari dignità a tutte e undici le variazioni sul tema di Marianna ( più il gallo di Cocteau) apparse dal 1958 ad oggi affiancandole in un unico carnet dopo averne beninteso attualizzato il valore nominale. Veramente un originale modo per ricordare l avvento della V Repubblica! Ordinaria = provvisoria come il Presidente della Repubblica che l ha prescelta, ma non è detto Massimo MANCINI 7 Inform. Unione

8 NUMISMATICA Una particolare scienza e... tanta passione. LE MONETE NATURALI 1 parte NUMISMATICA : scienza che studia, cataloga, spiega il linguaggio delle monete e, per estensione, anche delle medaglie e dei sigilli. La vera classificazione delle monete ebbe inizio solo a partire dal sec. XVI e solo nel XIX sec. la Numismatica, entrando nel novero delle scienze, divenne un importante ramo dell archeologia, affiancandosi alla Storia, all Arte, alla Geografia e, perché no? alla Mitologia. Essa nasce con la moneta e prende il suo nome dal greco numisma, termine con il quale si designava la moneta di corso legale, cioè coniata dalla pubblica autorità come il nummus latino. Un oggetto con un peso ed un valore ben determinato per il commercio in sostituzione dell abituale scambio merceologico. La moneta è quindi un invenzione e, come tale, ha un suo periodo in cui vede la luce sebbene i suoi natali siano sparsi nei vari Continenti e non certo coevi. Prima di ogni tipo di moneta l uomo aveva già millenni di vita, era cacciatore e raccoglitore, pescatore, diveniva coltivatore ed allevatore, si spostava seguendo le leggi della natura spesso selvaggia, cercava la comunicazione con i suoi simili aiutandosi con l apporto vicendevole dei prodotti della natura o manufatti che aveva a disposizione, prodotti che per lunghissimo tempo, hanno costituito una forma monetale. Ogni cosa che serviva da scambio era effettivamente una moneta perché della moneta possedeva sostanzialmente l efficacia. Questo avveniva normalmente nella preistoria, intesa in questo caso prima della invenzione della moneta legale e non, come ben si sa, della scrittura, ma si verifica tuttora presso quelle tribù rimaste ancora ad un basso stadio di civiltà per le quali il baratto, con l uso di tutte le forme di scambio che vogliamo, rimane alla base della loro economia. Erano beni, i più disparati ed impossibili, comuni o rari, naturali e manufatti; l importante era che avessero una comune misura di valore, essere cioè un mezzo di pagamento e non un oggetto di lucro o di profitto come diverrà la moneta nell epoca della civiltà. Era la MONETA NATURALE come felicemente la definì qualche studioso, estremamente varia, ma con la specifica funzione di bene immediato; essa univa l utilità alla convenienza, era di facile misurazione e diveniva, nello stesso tempo, ricercata. Parliamo perciò di premonetazione e sono d accordo con 8 Inform. Unione

9 quegli studiosi che sostengono questa definizione contro quella di paleo monetazione come se si trattasse del solo periodo preistorico. Tra tutte le forme premonetali più a lungo e più ampiamente usate troviamo le conchiglie, i bianchi CAURI (fig. 1) ( Cyprarea moneta dei Naturalisti) che divennero una vera e propria moneta internazionale. Pescate e utilizzate in India e in Cina fin dal terzo millennio a.c. si diffusero in tutto il Continente asiatico e in quello africano per millenni fino al XIX sec. d.c. fig. 2 Cintura costruita con gusci di conchiglie bianche e rosse Wampum ) Una nota curiosa: in Uganda gli Inglesi tentarono invano di imporre la loro moneta, sostituendo i Cauri, ma dovettero rassegnarsi a stabilire una parità di cambio, es. 200 cauri per uno scellino e 4 pences, 3000 cauri per una sterlina. Perdurarono come i Cauri, ma nel Nord America, oltre alle conchiglie bianche con striature rosse: i WAMPUM, utilizzati, in origine, per esprimere messaggi o negli scambi cerimoniali. Erano confezionati in cinture o in collane e spesso divenivano insegne di comando o decorazioni fino a trasformarsi in denaro vero e proprio all arrivo dei colonizzatori (fig. 2) Forse perché le conchiglie provenivano dal misterioso e profondo mondo marino costituivano, agli occhi dei primitivi, qualcosa di magico (fig. 1 Conchiglie cauri di una specie di molluschi dell Oceano Indiano) (fig. 3 Francobolli di Cina e Grenada, riproducenti conchiglie-moneta) per cui, a seconda dei luoghi, troviamo, oltre ai Cauri ed ai Wampum, altri tipi di conchiglie. Ogni Paese ha le sue e sarebbe troppo lungo stare ad enumerarle (fig. 3). Non possiamo dimenticare che l uso delle conchiglie si perde nella notte dei tempi. Con l aiuto di molti reperti archeologici veniamo a conoscerne l utilizzo nei riti funebri risalenti fino a anni fa. Nelle grotte dei Balzi Rossi (Ventimiglia) 9 Inform. Unione

10 fig. 4 Particolare del ritrovamento della sepoltura con la cuffia di conchiglie) da centinaia di conchiglie Nassa mentre altre erano sparse tutt intorno (fig. 4). Larga diffusione, durata pure per secoli, ebbero le monete ANELLO (fig. 5) indiane e quelle di bronzo cinesi, in uso fin dal secondo millennio a.c. a forma di chiavi, coltelli, zappe, vanghe (fig ). Nell Africa centrale troviamo le monete anello in rame dette Manillas diffuse in molte regioni. Esse perdurarono, sempre come mezzo di scambio, fino al XX secolo (fig. 10). Un altro modo di pagamento, assai diffuso in Asia (ce ne parla addirittura Marco Polo nel Milione ) e in Africa, è il SALE, usato in blocchi più o meno grossi oppure spezzettato fig. 9 Anche la filatelia riproduce questi oggetti utilizzati come moneta in Cina) (etimologicamente la parola salario deriva appunto dalla santuario della preistoria ligure e mediterranea, nel 1874 vennero rinvenuti gli scheletri di due fanciulli con perizoma formato da numerose conchiglie marine (Cyclonassa Neritea), tomba databile a anni fa. E che dire del Giovane Principe delle Arene Candide (Savona) ritrovato in una tomba principesca per quei tempi, nel maggio del 1972? Il giovane quindicenne di / anni fa portava una cuffia formata fig. 5 Anellomoneta) fig Monete a forma di chiavi, coltelli, zappe) razione di sale che -assieme a grano, vino e olio- veniva data come compenso ai Soldati ma anche ai Magistrati). Non possiamo dimenticare il mezzo di cambio per eccellenza, il BESTIAME che in latino era pecus. Il passaggio da pecus a pecunia, denaro, è brevissimo ed anche assai evidente. Oltre a questi conosciutissimi prodotti ce n erano altri, infatti, che l uomo a mano a mano scopriva, inventava, costruiva, come: 10 Inform. Unione

11 perle di vetro, d ambra, di corallo, cacao, datteri, arachidi, mandorle, denti, penne e piume di animali, pesci, tartarughe, pelli e stuoie, piatti strumenti di lavoro, tabacco, zucchero, cotone, seta, birra, stivali, ecc. chi più ne ha, più ne metta. Sono anche molte le stranezze che riscontriamo nei premonetali. Cronaca Numismatica del giugno 1996 ci informa che tra le tribù dei pescatori sparse lungo le coste fig. 10 Francobollo della Nigeria, rintroducente la Manilla.) dell India come Ceylon e nelle isole Maldive e Laccadive, l amo per la pesca servì per molto tempo da moneta. Con il tempo l antica forma dell amo si alterò gradualmente fino a diventare uno stelo metallico ricurvo o ripiegato su se stesso. Questa moneta dei pescatori si chiamava Larin o Lari dal nome della città di Lari sul Golfo Persico.I Larins in argento e rame erano ancora in uso al principio del 700. Ve ne sono alcuni che recano anche iscrizioni. Il peso dei Larin d argento si avvicinava molto a quello della Rupia indiana (11,65 grammi). Nelle isole Maldive un Larin d argento valeva Cauri. Nell Arabia, nel Najd, circolavano piccoli steli forcuti e ripiegati su se stessi molto simili ai Larins e ugualmente ami-moneta deformati. A proposito poi del cacao, la cui pianta sappiamo originaria dell America tropicale, esso era sfruttato dai Maya per uso alimentare e come mezzo di scambi, moneta naturale rimasta tale fino all inizio del 1900 e, per molto tempo ancora, considerato valore di riferimento. Sempre Cronaca Numismatica del gennaio 1994 ci fornisce informazioni curiose. Presso questa millenaria e, per molti aspetti ancora, enigmatica civiltà precolombiana, i semi di cacao svolgevano la funzione di moneta, erano il vero oro del Paese. Un coniglio valeva 10 semi di cacao, una zucca ne valeva quattro, uno schiavo cento (la stessa quantità di cacao necessaria per riempire 26 tazze di cioccolata). Le prostitute si davano in cambio di un prezzo che si aggirava sugli 8-10 semi. E come il denaro, anche i semi di cacao venivano falsificati. Molti riuscivano a sollevare abilmente la spessa pellicola che rivestiva il seme togliendone l interno e sostituendolo con sabbia e terra: semi falsi che venivano poi mescolati con quelli buoni... la falsificazione dei semi di cacao era une dei reati più frequenti e più terribilmente puniti dai tribunali Maya. Lidia PASTORE Presidente Gruppo F.N. Borgomanerese 11 Inform. Unione

12 I CAVALLINI DELLE POSTE SARDE Questo articolo è stato rilevato da la Philatélie Française organo della Federazione Francese delle Associazioni Filateliche I Cavallini delle Poste Sarde sono molto conosciuti poiché sono considerati i precursori degli interi postali. Molti collezionisti pensano che questi interi postali non troveranno un posto che nelle collezioni tematiche sul cavallo o la musica, ma come lo vedremo, ben altri temi possono accogliere questi grandi classici della filatelia italiana. La 1 emissione (provvisoria del 1 gennaio 1819) Per una Patente Reale, del 07 novembre 1818 Vittorio Emmanuele I crea una carta bollata che permette agli individui, desiderando che le loro lettere e carte d'affari siano istradate e siano distribuite più velocemente, di adoperare dei messaggeri stranieri per la Posta Reale. Questa deteneva all'epoca il monopolio della distribuzione e tutte le persone non autorizzate portatrici di plichi se sorprese incorrevano a delle pene di multa. Il manifesto del 3 dicembre (fig.1) 1818 della camera Reale dei Conti, creò una carta postale provvisoria, nell'attesa di un'emissione definitiva su carta filigranata. Il manifesto (fig. 1) riproduce anche i tre valori. All'epoca dove la carta filigranata poteva essere distribuita, la carta provvisoria smetterà di avere corso ed i fogli restanti potranno essere scambiati contro i fogli del nuovo modello. I tre valori in blu, battuti manualmente, hanno un disegno identico che rappresenta un piccolo genio quasi nudo, a cavallo, tenendosi alla criniera di 12 Inform. Unione

13 un focoso cavallo. Il genio tiene nella sua mano un corno, simbolo della posta e dei messaggeri (fig. 2, 3, 4). La forma varia secondo il valore: rotondo per il 15 centesimi, ovale (fig ) per i 25 centesimi ed ottagonale per i 50 centesimi. La vendita della carta provvisoria esordì il 1 gennaio Era venduto in tutti gli uffici delle poste del Regno sardo e nelle province di Torino, Genova, Alessandria, Novara Nizza e Chambéry. La lettera doveva essere piegata così che l'impronta dell'affrancatura fosse visibile, così come l'indirizzo e le indicazioni di servizio. Le tariffe: 15 centesimi: valido per una distanza inferiore a 15 miglia, (circa 37 km), (fig. 5). 25 centesimi: valido per una distanza compresa tra i 15 e 35 miglia, (circa 37 a 86 km). 50 centesimi: valido per una distanza superiore a 35 miglia, (o più di 86 km). (fig. 5: lettera originaria da Racconigi per Torino con tassa da 15 centesimi) (fig. 6-7) La carta postale affrancata che comporta o no una filigrana è interessante da studiare. Le più semplici sono costituiti unicamente di linee o di alcune lettere, ma altri motivi possono incontrarsi: una mano (fig. 6), l'effige di Vittorio Emanuele cinta di fiori (fig. 6 7), 13 Inform. Unione

14 delle armonie araldiche (fig. 8). Questa filigrana è (fig.8) splendida, (fig. 9) ; si distinguono due leoni, dei fucili, dei cannoni con le palle, i tamburi, una serie di bandiere, (fig. 9) una corona reale, dei particolari distinti, delle armonie araldiche,... Questa emissione fu valida fino al 31 gennaio 1820, (fig. 10) con una durata di vita di 13 mesi. La seconda emissione (definitive del 1 gennaio 1820) Un manifesto Camerale della Camera dei Conti, annunciò che a partire dal 1 gennaio 1820, una nuova carta bollata definitiva sarà messa a disposizione del pubblico con l'impressione del valore "a secco" ( fig. 10). Questo manifesto, in più di sei articoli, riproduce i nuovi valori. Il disegno dell'impronta è identica all'emissione precedente ma è leggermente più piccola e con ( fig ) un contorno costituito 14 Inform. Unione

15 di una serie di perle. La coniatura non è più fatta manualmente con un punzone in ottone inchiostrato in blu ma realizzato "a secco" e meccanicamente (fig ). I fogli misurano circa 26x40 cm. La carta ha un'impronta in filigrana che rappresenta un grande cerchio in cui è disegnata un'aquila sormontata dalla corona reale ed avendo (fig. 14) sul petto la Croce della Savoia (fig. 14). Alla sua sinistra ed alla sua destra figura il testo "Direzione Generale delle Regie Poste". Una greca che cinge il tutto comporta la menzione (fig : Cavallini da Carolina per Torino con tassa da 15 centesimi (1826) e lettera da Torino per Alba con tassa da 25 centesimi (1828) ) CORRISPONDENZA AUTORIZZATA IN CORSO PER PEDONI E ALTRE OCCASIONI, La coniatura è fatta in modo da non trovarsi sulla filigrana che rappresenta le armi italiane. I sigilli hanno lo stesso valore e le condizioni di validità in ciò che riguarda la distanza imposta ad ogni valore sono indicati (fig.15-16). Questa emissione va a continuare dal 1820 a 1836 e sarà ritirata dalla circolazione a partire dal 1 Giugno 1836, ma avrà ancora corso fino al 1 gennaio del Inform. Unione

16 GLI AMICI! Ciao Lorenzo, abbiamo terminato circa un ora fa il pranzo di Valdengo, ci è spiaciuto non averti con noi, ma soffrendo siamo arrivati alla fine decisamente soddisfatti dell ottimo trattamento ricevuto. Erano presenti quarantacinque persone tra Soci e famigliari, Moscotto è sceso dalla sua rinnovata Varallo. Casoli ha parlato illustrando il lavoro svolto nel 2008, abbiamo anche presentato il filmato della manifestazione sulla Grande Guerra girato e montato da Claudio Peruffo e da suo nipote, questo ha avuto un buon successo tra gli intervenuti. Dopo un breve escursus al tavolo dell aperitivo la non giovanissima assemblea ha preso posizione ai posti di combattimento uscendo vittoriosa nello scontro con le portate. Che dire ancora, nulla salvo che Ti aspettiamo per il prossimo anno e che auguriamo una buona serata a te e consorte. Ciao Ivano. Ivano FACCIO CONGRATULAZIONI SINCERE AD UNO STIMATO AMICO Chiedo umilmente scusa per il ritardo nell inviare da queste pagine le Congratulazioni più sincere ad un amico che ci ha sempre seguiti tramite questa nostra pubblicazione. Caro Renzo, i Circoli F.N. dell Unione del Piemonte e della Valle d Aosta, uniti, si congratulano per l importante incarico, che sicuramente con la tua bravura saprai svolgere. 16 Inform. Unione

17 VINCENZO ROSA MENTORE DI GUGLIELMO MARCONI Nello scorso settembre a Gaglianico si è svolto un mercatino denominato Biella Radio, organizzato dalla sezione AIR di Biella e nel corso del quale è stata allestita una Mostra Filatelica a tema radiofonia che ha voluto ricordare un illustre personaggio, il prof. Vincenzo Rosa che fu insegnante di fisica e matematica di Guglielmo Marconi. La manifestazione non ha avuto un grande riscontro di pubblico ma ha avuto il pregio di aver fornito ai collezionisti di questo tema, per la prima volta, un annullo che può illustrare un passaggio Tematico fino al momento impossibile. L introduzione alla mostra è stata curata dal sottoscritto con alcuni fogli sulla vita del commemorato arricchiti da alcune pubblicazioni originali fornite dal pronipote Gianni Rosa, una collezione dell amico Guido Amelotti, Presidente del Circolo F.N. di Alessandria su Marconi e alcune Domeniche del Corriere, una raccolta di cartoline di conferma avvenuta ricezione su moduli predisposti dall ARI (Associazione Radioamatori Italiani) e anche su cartoline illustrate di Giancarlo Casoli, Presidente del Circolo F.N. Biellese, una collezione sull energia del consocio Luciano Aimonetti ha concluso l esposizione nel corso della quale sono state predisposte delle cartoline dell AIR, annullate con l annullo figurato e un bustone con il Ricetto di Candelo, sito storico di epoca medioevale simbolo del paese. Malgrado l importanza che il prof. Vincenzo Rosa ha avuto nella formazione del futuro premio Nobel per la fisica (1909 con K. F. Braun) Guglielmo Marconi, è malgrado tutti i riconoscimenti da parte dello stesso Marconi che lo frequentò fino alla sua dipartita e ne abbia parlato spesso nei suoi scritti, soltanto ora si è pensato a questo personaggio nel centenario della scomparsa e si sia iniziato a rivalutarne il ruolo e lo spessore dato che fu anche un ricercatore e uno sperimentatore, pubblicò studi e ricerche oltre a brevetti. Nei prossimi mesi l amministrazione comunale di Candelo dove visse gli ultimi anni della sua vita, intitolerà una strada al prof. Vincenzo Rosa, nel corso della cerimonia sarà presente anche la sig. Elettra Marconi, figlia di Guglielmo Marconi. Di seguito riporto alcune note sulla vita del commemorato. Vincenzo Rosa era nato a Torino il giorno 11 giugno 1848, da Giovanni, di professione capo mastro da muro e da Anna Lumelli, sarta. Il giorno dopo, come risulta dal certificato di nascita e battesimo, fu battezzato nelle chiesa della Madonna del Pilone e gli vennero imposti i nomi di Vincenzo Emanuele Gaspare Luigi Maria. Nul- 17 Inform. Unione

18 A destra la casa del prof. Vincenzo Rosa a Candelo e il alto la cartolina ufficiale della manifestazione. Pubblica Istruzione il 1 dicembre Il 17 gennaio 1884 mentre insegnava a Massa Carrara si sposò con la signorina Aurelia Pozzo di Candelo, allora Provincia di Vercelli. Dall unione nacquero tre figli Agostino e Massimo, il 14 ottobre 1884 e Carlotta nel Agostino detto anche Augusto, divenne ingegnere laureandosi presso il Regio Museo Industriale di Torino, l attuale Politecnico, presumibilmente nel 1903 trasferendosi prima a Milano e poi a Roma. Vincenzo Rosa è scomparso a Candelo il 24 agosto La casa abitata dal prof. Rosa, non ancora terminata al momento della sua morte, fu visitata più volte da Marconi ed esiste tutt ora, ma è passata più volte di proprietà e nel paese di Candelo non vivono più parenti del prof. Rosa. Il pronipote Gianni vive a Chiavazza, un rione di Biella Ivano FACCIO UN NUOVO INCONTRO CON LA SAVOIA A THYEZ Domenica 1 marzo, il sottoscritto, l amico Ezio Gorretta e il Presidente del Circolo F.N. Cogne di Aosta, il sig. Artemide Pozza, ci siamo recati su invito del Presidente del Circolo Filatelico di Thyez, il sig. Zuretti e del sig. Geydet ex Presidente dei Circoli Filatelici della Savoia, alla Giornata del Francobollo in Francia. Lo scopo di questo invito è stato quello di ricambiare l invito fatto lo scorso anno in occasione dell assemblea annuale di Aosta, ma in particolare, è stato anche quello che il sig. Geydet, voleva informarmi personalmente che per impegni precedentemente assunti con la Federazione Francese, non poteva più prendersi carico della guida dei Circoli filatelici della Savoia. Sinceramente sono rimasto momentaneamente sconcertato, anche perché con 18 Inform. Unione

19 l amico Geydet c era ormai un intesa particolarmente sincera, quello che ognuno aveva in testa lo diceva senza mezzi termini e senza nessuna superiorità d intesa. Appena arrivati, siamo stati accolti dai partecipanti alla giornata del Francobollo con vera amicizia che, non sempre da noi si trova, e quasi come fossero arrivati degli amici che non si vedevano da anni. Questo è stato un buon segno, ma quello che mi ha fatto veramente piacere è che ho incontrato persone che erano alcuni anni che non incontravo più, come il primo Presidente Chantal e alcuni altri. Presentati i vari convenevoli saluti a tutti gli amici, venivamo invitati a sederci attorno un tavolo per definire alcune cose che non conoscevamo ancora: l abbandono motivato del sig. Geydet e la presentazione del nuovo Presidente incaricato ad organizzare i nostri biennali incontri o Challenge come dicono i savoiardi. Tutto subito, appena seduti al tavolo, l amico Serge Ripert, Presidente del Circolo di Poncharra, mi presentava alcune piccole modifiche del regolamento e con quelle, i Circoli Filatelici dimissionari e i Circoli presenti ai nostri prossimi incontri. Poi mi presentano il nuovo responsabile della Savoia, il sig. Jean-Marie Bisou. Una persona dall apparenza molto attiva, ma che per la velocità del suo parlare io non riuscivo a comprendere tutto quello che mi diceva. Probabilmente sarà solo il primo contatto, me lo auguro. Con l occasione dell incontro, io presento anche il nuovo Trofeo, specificando più o meno le dimensioni e il più importante di tutto, anche il prezzo che ognuno di noi deve sborsare; mi attendevo qualche diverbio, non è stato così, anzi, sono stati tutti d accordo di adottare il trofeo presentato, con grande entusiasmo. Ho anche spiegato agli amici francesi che, ad Alessandria non ci sarà solo la sfida fra le due regione come è sempre stato, ma che ci sarà anche un incontro espositivo senza concorso, fra l associazione nazionale di affrancature meccaniche AI- CAM, il gruppo Flora e Fauna del CIFT ed i Circoli Filatelici dell Unione. I Savoiardi ci dicono subito che vorrebbero organizzare una gita alla città di A- lessandria con un autobus di 50 persone, e vorrebbero conoscere per tempo la spesa dell alloggiamento. A questo punto, Ezio Gorretta si impegnava di contattare i vari hotel per conoscere per tempo il prezzo delle ospitalità. Amici, non ci rimane che preparare le nostre collezioni per Alessandria, in maniera di non trovarci sprovvisti nei loro confronti e di cedere subito il bellissimo Trofeo. Lorenzo NETTO In questo spazio doveva esserci una fotografia che segnalava la nostra presenta all invito di Thyez. Purtroppo chi mi aveva promesso l invio della fotografia si sarà dimenticato, anche se è stato sollecitato più volte. Spero solo che non sia anche così per Alessandria. 19 Inform. Unione

20 UNIONE DELLE ASSOCIAZIONI FILATELICHE PIEMONTE E VALLE D AOSTA ASSEMBLEA ANNUALE - VARALLO - 17 MAGGIO 2009 Dopo sette anni dalla mia nomina a Presidente dell Unione delle Associazioni Filateliche del Piemonte e della Valle d Aosta, siamo ritornati nella città di Varallo, dove speravo finalmente di cedere il mio mandato ad una persona più giovane e più dinamica del sottoscritto; mi è andata male. L anno dopo la mia nomina, il primo Circolo Filatelico che ha ospitato la nostra annuale Assemblea di Varallo del 7 aprile 2002 quando sono stato eletto Presidente dell Unione ASSEMBLEA è stata l Associazione Filatelica Numismatica A. Marazza di Borgomanero. Dove la dinamica Associazione ci ha fatti ospitare in un accogliente ambiente nella cittadina di Stresa. Da allora, l Unione ogni mese di maggio in località diverse, ha tenuto le sue Assemblee. Nel 2004 a ospitarci è stata la città di Novara, dove grazie all invito dello scomparso Presidente, dott. Giuseppe Signorelli, abbiamo avuto anche la partecipazione del Presidente della Federazione (era in cerca di voti per la ricandidatura), perché da allora, anche se l abbiamo sempre invitato non abbiamo mai più avuto l onore di averlo nostro ospite. Il 2005, grazie alle Associazioni Biellesi siamo stati ospitati addirittura nel conosciuto Santuario di Oropa, che per la verità non ha portato molta fortuna alla nostra Unione. Certamente non è stata colpa degli amici biellesi, anzi, personalmente posso sempre ringraziarli per la loro disponibilità. Purtroppo da quella assemblea diversi Circoli hanno lasciato per sempre L UNIONE. Nel 2006 la nostra assemblea annuale è arrivata sulle sponde del Cusio, o meglio nella cittadina di Omegna, dove il Circolo F.N. Omegnese ci ha ospitati. Però che peccato, siamo stati ospitati in un dignitoso locale in diversi partecipanti, ma terminata l assemblea i nostri amici omegnesi ci hanno lasciati soli. 20 Inform. Unione

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia Ricostruire la storia La terra di Punt Tuthmosi II ebbe, come tutti gli altri faraoni, molte mogli, ma la sua preferita era Hatshepsut, da cui però ebbe soltanto figlie femmine. Alla morte di Tuthmosi

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Giornata dell Economia 2004

Giornata dell Economia 2004 Giornata dell Economia 2004 Premio Camera di Commercio Comunicato stampa n. 22 del 13 luglio 2004 La società ha bisogno oggi più che mai, dinanzi ad una congiuntura sfavorevole e all insicurezza determinata

Dettagli

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO Le comunicazioni che seguono sono suggerimenti che serviranno ad una buona gestione della Manifestazione e ad ottenere una uniformità interpretativa in tutte le gare. Sono suggerimenti

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità Zucchetti Software Giuridico srl - Viale della Scienza 9/11 36100 Vicenza tel 0444 346211 info@fallco.it

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto art.1 Per favorire l inserimento di nuovi talenti nel panorama editoriale italiano, comics & Games, in collaborazione con edizioni BD, organizza il contest Premio Giovanni Martinelli, concorso per progetti

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 Poschiavo, 14 febbraio 2014 PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 L assemblea generale ordinaria del 2015 si è svolta presso il ristorante La Tana del Grillo a Pedemonte, in data 31 gennaio

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

conquista il mondo in pochi minuti!

conquista il mondo in pochi minuti! conquista il mondo in pochi minuti! Il gioco di conquista e sviluppo più veloce che c è! Il gioco si spiega in meno di 1 minuto e dura, per le prime partite, non più di quindici minuti. Mai nessuno ha

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

2000 ho conseguito una laurea in giurisprudenza discutendo una tesi in diritto penitenziario con la dott.sa Presutti all Università di Milano

2000 ho conseguito una laurea in giurisprudenza discutendo una tesi in diritto penitenziario con la dott.sa Presutti all Università di Milano mi chiamo Marco Girardello lavoro per la Fondazione Casa di Carità dal 2001 allor quando le azioni in carcere erano promosse dal C.F.P.P. Casa di Carità Onlus provengo da un background di studi giuridici

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI MODELLO N. 15 (PARL. EUR.) Verbale delle operazioni dell ufficio elettorale di sezione per l elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all Italia ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)?

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Molti di voi avranno sentito parlare di gare in cui i cani concorrono in esercizi di olfatto, come la ricerca, o gare di agility e di

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Il capo del Governo Da almeno una decina d anni mi sono convinto che il passaggio delle quote è inevitabile. Una volta cambiato

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

Il Mobile Significante 2015 XII edizione

Il Mobile Significante 2015 XII edizione Internazionale Fondazione Aldo Morelato sull arte applicata nel mobile. Il Mobile Significante XII edizione I Luoghi del relax 2.0 oggetti d arredo per il relax domestico Art. 1 Tema del concorso Lo spazio

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King. Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/

What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King. Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Esistono ancora moltissimi malintesi circa cos è un kahuna hawaiano. Scrivo questo articolo per

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO TEMA Il concorso Un mondo tutto mio è dedicato all ambiente in cui vivono i bambini, come è e come lo vorrebbero. L idea è far descrivere agli alunni il posto ideale

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

La filosofia del viaggio nel tempo ROBERTA SPARROW

La filosofia del viaggio nel tempo ROBERTA SPARROW La filosofia del viaggio nel tempo di ROBERTA SPARROW Traduzione a cura di Paolo Xabaras Montalto In lingua originale lo trovate sul sito ufficiale del film: http://www.donniedarko.com o presso il sito:

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

L IMMAGINE CHE NON C ERA

L IMMAGINE CHE NON C ERA L IMMAGINE CHE NON C ERA SEZIONE SCIENTIFICA DEL CONCORSO LA PAGINA CHE NON C ERA BANDO DELLA II EDIZIONE Se è vero che un'immagine può essere più esplicativa di tante parole, allora perché non provare

Dettagli

Poco tempo dopo la sua costituzione, promossa dalle Generali nel 1890, l Anonima

Poco tempo dopo la sua costituzione, promossa dalle Generali nel 1890, l Anonima Boccasile e altri 110 L ANONImA GrANDINE NEGLI ANNI trenta Nella pagina a fronte, dall alto in senso orario: manifesto con disegno di Ballerio (1935); calendario murale e manifesto con illustrazione di

Dettagli

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte;

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte; CAUTELE NELLE TRATTATIVE CON OPERATORI CINESI La Cina rappresenta in genere un partner commerciale ottimo ed affidabile come dimostrato dagli straordinari dati di interscambio di questo Paese con il resto

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA Perché la Banca d Italia detiene le riserve ufficiali del Paese? La proprietà delle riserve ufficiali è assegnata per legge alla Banca d Italia. La Banca d Italia

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli