C i r c o l a r e d e l 1 5 G e n n a i o P a g. 1 di 7

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "C i r c o l a r e d e l 1 5 G e n n a i o 2 0 1 3 P a g. 1 di 7"

Transcript

1 C i r c o l a r e d e l 1 5 G e n n a i o P a g. 1 di 7 Circolare Numero 07/2013 Oggetto LEGGE DI STABILITÀ: ALCUNE TRA LE PRINCIPALI NOVITÀ CONTENUTE NELLA LEGGE 228/2012 Sommario Con l entrata in vigore, il 01 gennaio 2013, della cd. Legge di stabilità sono molte le novità in materia fiscale che sono state introdotte. Vengono di seguito riportate alcune tra le principali. Contenuto La Legge 228/2012 pubblicata sul S.O. n. 212 della G.U. del 29 dicembre 2012, n. 302 e comunemente denominata Legge di stabilità si compone di un articolo suddiviso in ben 561 commi. Nella presente circolare verranno di seguito trattate le principali novità in materia fiscale contenute nel provvedimento in questione. Saranno infatti affrontati temi come le imposte sulle transazioni finanziarie (cd. Tobin Tax), i riallineamenti, la rivalutazione dei terreni agricoli e la tassazione delle società agricole. Sono da segnalare anche delle novità in tema di riscossione. Va però precisato come alcune delle disposizioni oggetto di approfondimento restino vincolate all emanazione di futuri decreti ministeriali o provvedimenti da parte della Agenzia delle Entrate. Per le previsioni più particolari come quelle in tema di IVA e fatturazione, IVIE e delle rivalutazioni di quote e terreni nonché alle novità in tema di deducibilità dei costi delle auto aziendali si rimanda alle circolari specifiche. DI SEGUITO L INDICE DEGLI ARGOMENTI TRATTATI: COMMI : TOBIN TAX... 2 COMMI : RIALLINEAMENTI... 3 COMMA 512: RIVALUTAZIONE TERRENI AGRICOLI... 4 COMMI : TASSAZIONE SOCIETÀ AGRICOLE... 5 COMMI : DETRAZIONI... 5 COMMI DA A : NOVITÀ IN TEMA DI RISCOSSIONE... 6

2 C i r c o l a r e d e l 1 5 G e n n a i o P a g. 2 di 7 COMMI : TOBIN TAX Come già accennato la manovra in esame introduce la tanto discussa Tobin Tax e lo fa prevedendo una imposizione pari allo 0,2% del valore della transazione 1 riferita al trasferimento di azioni e altri strumenti finanziari partecipativi di cui al comma 6 dell articolo 2346 cc. È inoltre stabilito che sono soggette all imposta anche le azioni trasferite in sede di conversione di obbligazioni. Vi sono però alcuni casi di esclusione, per cui l imposta non si applica: - se il trasferimento è conseguente ad una donazione o successione; - se il trasferimento riguarda la proprietà di azioni negoziate nei mercati regolamentati emesse da società aventi determinati requisiti. - alle operazioni di emissione e di annullamento dei titoli azionari e degli strumenti finanziari di cui al comma 6 dell articolo 2346 cc; - alle operazioni di conversione in azioni di nuova emissione e alle operazioni di acquisizione temporanea di titoli. Per i trasferimenti che avvengono all interno di un mercato regolamentato l aliquota dell imposta è ridotta alla metà (0,1%). Tale imposizione sul trasferimento di attività finanziarie (Tobin Tax) viene applicata anche alle operazioni su strumenti finanziari derivati le quali sono soggette ad una imposta in misura fissa secondo quanto determinato nella tabella 3 allegata alla Legge 228/2012. Chi è tenuto al versamento dell imposta? L imposta relativa al trasferimento di proprietà di azioni o strumenti finanziari di cui al 6 comma dell articolo 2346 cc è dovuta dal soggetto a favore del quale avviene il trasferimento, mentre l imposta relativa alle operazioni su contratti derivati è dovuta, nella misura stabilita, da entrambe le parti. Le suddette imposte non si applicano ai soggetti che si interpongono a dette operazioni. Chi però è obbligato in via diretta al versamento dell imposta è la banca, la fiduciaria o l impresa di investimento nonché gli altri soggetti che intervengono nell esecuzione dell operazione, compresi gli intermediari non residenti. Nei casi in cui i predetti soggetti non intervengano obbligato al versamento è il contribuente stesso. 1 Per valore della transazione è da intendersi il valore del saldo netto delle transazioni regolate giornalmente relative al medesimo strumento finanziario e concluse dal medesimo soggetto ovvero al corrispettivo versato.

3 C i r c o l a r e d e l 1 5 G e n n a i o P a g. 3 di 7 Il termine ultimo per il versamento è fissato nel giorno 16 del mese successivo a quello in cui l operazione è posta in essere. Altro caso di esenzione dal versamento dell imposta riguarda le operazioni che hanno come controparte l Unione Europea, la Banca Centrale Europea, le banche centrali degli Stati membri dell Unione Europea e gli organismi che gestiscono anche le riserve ufficiali di altri Stati, nonché gli enti od organismi internazionali costituiti in base ad accordi internazionali resi esecutivi in Italia. È comunque specificato che tra determinati casi di esclusione vi è anche quello per cui non sono soggette all imposta le operazioni effettuate tra società legate da un rapporto di controllo ex art 2359 cc ovvero a seguito di operazioni di riorganizzazione aziendale. L obbligo al versamento dell imposta decorre dal 01 marzo 2013 per le operazioni di trasferimento della proprietà delle azioni o strumenti finanziari di cui al comma 6 dell articolo 2346 cc, mentre per le operazioni su contratti derivati l imposta in oggetto si applica su quelle poste in essere dal 01 luglio Eccezionalmente, solo per il 2013, è prevista per le operazioni di trasferimento una imposta dello 0,22% (non 0,2%) sul valore dalla transazione. Per le stesse operazioni che avvengono all interno di mercati regolamentati l imposta per il 2013 ammonta a 0,12 del valore della transazione (non 0,1%). In via transitoria viene inoltre disposto che per le operazioni poste in essere fino alla fine del terzo mese successivo alla data di pubblicazione del decreto attuativo l imposta dovuta è versata non prima del giorno 16 del sesto mese successivo a detta data. Da notare infine come sia stato propriamente indicato nel provvedimento come l imposta in questione non sia deducibile ne ai fini delle imposte sul reddito ne ai fini IRAP. Va ricordato, inoltre, come l imposta sia dovuta a prescindere dal luogo in cui la transazione avviene o dallo Stato di residenza delle parti contraenti. Per le modalità di applicazione dell imposta nonché quelle riguardanti gli obblighi dichiarativi si rimanda alla futura emanazione di un decreto da parte del ministero oltre che ai provvedimenti dell AE. COMMI : RIALLINEAMENTI La Legge 228/2012 apporta alcune modifiche in tema di riallineamenti tra valori civili e fiscali iscritti a bilancio. Vengono infatti prorogati alcuni termini per dar luogo agli effetti dei riallineamenti tra detti valori. Per ciò che attiene le previsioni contenute nel comma 14 dell articolo 23 del DL 98/2011 convertito dalla Legge n.111/2011 viene previsto che gli effetti del riallineamento tra valori

4 C i r c o l a r e d e l 1 5 G e n n a i o P a g. 4 di 7 civili e fiscali derivanti dalle aggregazioni aziendali decorrano non più dall esercizio successivo a quello in corso alla data del 31/12/2012 (ovvero dal 2013 per gli esercizi solari) ma dall esercizio successivo a quello in corso alla data del 31/12/2017 (in generale dal 2018 per gli esercizi solari). Si ricorda che tale riallineamento riguardava espressamente (comma 12 del medesimo articolo) l avviamento e le altre attività immateriali (marchi d impresa ecc..) così come risultanti dal maggior valore delle partecipazioni di controllo iscritte a bilancio in seguito ad operazione di fusione. Per tale operazione era richiesto il versamento di una imposta sostitutiva del 16% da versare in soluzione unica entro il 30 novembre 2011 e riguardava tutte le operazioni effettuate fino all esercizio in corso al 31/12/2010. Con il decreto cd. Salva Italia (Dl. n. 201/2011 articolo 20) detta possibilità era poi stata estesa anche alle operazioni effettuate sino all esercizio in corso al 31/12/2011. Per tali operazioni era previsto il manifestarsi degli effetti del riallineamento solo all esercizio successivo a quello in corso al 31/12/2014. La legge di stabilità in esame proroga anche detto termine portando il verificarsi dei suddetti effetti all esercizio successivo a quello in corso al 31/12/2018. Sempre il decreto cd. Salva Italia aveva previsto, al suo articolo 20 comma 1, la possibilità, per chi intendesse effettuare detta operazione, di versare l imposta sostitutiva del 16% in tre rate. La Legge di stabilità interviene anche su detto punto stabilendo che la stessa debba essere versata entro la scadenza dei versamenti a saldo delle imposte sui redditi relativi al periodo di imposta Dette modalità di versamento vengono inoltre estese anche per i riallineamenti afferenti operazioni poste in essere nel periodo di imposta in corso al 31/12/2010 e precedenti. COMMA 512: RIVALUTAZIONE TERRENI AGRICOLI In tema di terreni agricoli il provvedimento in esame interviene stabilendo che per i periodi di imposta 2013, 2014 e 2015 è prevista una rivalutazione del 15%, ulteriore rispetto a quella prevista per legge, sul reddito dominicale e agrario. Tale rivalutazione viene contenuta al 5% per quanto attiene i terreni agricoli posseduti e condotti da imprenditori agricoli professionali (cd. IAP) e quelli iscritti nella previdenza agricola. Come già accennato la rivalutazione in questione si applica sull importo risultante a seguito di quella operata per legge che si ricorda essere pari al: - 80% per il reddito dominicale; - 70% per il reddito agrario.

5 C i r c o l a r e d e l 1 5 G e n n a i o P a g. 5 di 7 Tale rivalutazione dovrà essere tenuta in considerazione già in sede di conteggio degli acconti delle imposte sui redditi relativi al periodo di imposta COMMI : TASSAZIONE SOCIETÀ AGRICOLE La Legge in esame abroga i commi 1093 e 1094 dell articolo 1 della Legge n.296/2006 prevedendo che le opzioni esercitate ai sensi dei predetti commi cessino dal periodo di imposta successivo a quello in corso al 31/12/2014 (quindi dal 01 gennaio 2015 per gli esercizi solari). Le opzioni in questione riguardano: - la possibilità anche per le società di persone e le società a responsabilità limitata, che rivestono la qualifica di società agricola ai sensi dell articolo 2 del decreto legislativo 29 marzo 2004, di optare per il regime previsto dall articolo 32 del Tuir sulle modalità di calcolo del reddito fondiario; - la possibilità, da parte delle società a responsabilità limitata, costituite da imprenditori agricoli, che svolgano attività dirette alla manipolazione, conservazione, trasformazione, commercializzazione e valorizzazione di prodotti agricoli ceduti dai soci, di optare per la determinazione del reddito applicando all ammontare dei ricavi il coefficiente di redditività del 25%. Come detto tali opzioni decadranno dal periodo di imposta successivo a quello in corso al 31/12/2014 (dal 2015 per gli esercizi solari) comportando così un necessario ricalcolo degli acconti sulle imposte dei redditi relativi al periodo di imposta successivo. Eventuali disposizioni transitorie sono comunque demandate ad un futuro decreto del MEF. COMMI : DETRAZIONI Con l aggiunta al comma 1 dell articolo 15 del Tuir della lettera i-novies viene introdotta la possibilità di portare in detrazione dall imposta lorda il 19% delle erogazioni liberali in denaro al Fondo ammortamento dei Titoli di Stato effettuate mediante versamento bancario o postale ovvero secondo altre modalità stabilite con apposito decreto del MEF. Viene inoltre prorogata anche al 2013 la previsione di cui al comma 1324 dell articolo 1 della Legge 296/2006 il quale prevede la possibilità per i soggetti non residenti di usufruire delle detrazioni per i carichi di famiglia di cui all articolo 12 del TUIR. Si ricorda che dette detrazioni possono essere riconosciute qualora gli stessi dimostrino con apposita documentazione il fatto che i familiari a carico non abbiano percepito

6 C i r c o l a r e d e l 1 5 G e n n a i o P a g. 6 di 7 nell anno a cui dette detrazioni riferiscono, un reddito, al lordo degli oneri deducibili, superiore a 2.840,51. Viene infine precisato che la detrazione relativa al 2013 non rileva ai fini della determinazione dell acconto IRPEF dovuto per il COMMI DA A : NOVITÀ IN TEMA DI RISCOSSIONE CARTELLE VECCHIE Il provvedimento in esame prevede che una volta trascorsi 6 mesi dalla sua entrata in vigore i crediti di importo inferiore ai 2.000,00 (comprensivi di capitale, interessi e sanzioni) iscritti a ruolo e resi esecutivi fino alla data del 31/12/1999 siano automaticamente annullati. CARTELLE PAZZE Viene prorogata la possibilità di comunicare da parte delle società che predispongono la riscossione dei ruoli le eventuali cause di inesigibilità delle somme iscritte. Pertanto tale comunicazione viene resa disponibile per le somme iscritte a ruolo fino al 31/12/2011 e devono essere presentate entro il 31/12/2014. È inoltre istituito un comitato di controllo, con decreto di natura non regolamentare da emanarsi da parte del MEF entro il 30 giugno 2013, sulla attività di riscossione. Viene poi previsto che a decorrere dalla data di entrata in vigore della legge 228/2012, ovvero dal 1 gennaio 2013, l Agente della riscossione debba sospendere qualsiasi ulteriore azione volta alla riscossione delle somme iscritte a ruolo qualora il contribuente presenti una dichiarazione, da inviare entro 90gg dalla notifica, nella quale specifichi e documenti che tale debito non è dovuto per una serie di ragioni tra cui: a. prescrizione o decadenza del diritto di credito (intervenuta in data antecedente a quella in cui il ruolo si è reso esecutivo); b. provvedimento di sgravio emesso dal creditore; c. sospensione giudiziale (o sentenza che annulla in tutto o in parte la pretesa); d. sospensione amministrativa concessa dall ente creditore; e. pagamento già effettuato delle somme dovute; f. qualsiasi altra causa di inesigibilità del credito. Trascorsi 10 giorni dalla data di ricezione da parte dell Agente della riscossione della predetta dichiarazione, la stessa viene inoltrata all ente creditore che è tenuto ad accettare (in tutto o in parte) o respingere(in tutto o in parte) la stessa.

7 C i r c o l a r e d e l 1 5 G e n n a i o P a g. 7 di 7 Qualora vi sia un respingimento di tale richiesta di sospensione o annullamento l ente creditore deve darne comunicazione all Agente della riscossione perché riprenda l attività di recupero del credito iscritto a ruolo. Se però trascorrono 220 giorni dalla data di invio della dichiarazione senza che venga presa alcuna decisione da parte dell ente creditore, le somme iscritte a ruolo vengono annullate di diritto. Resta da sottolineare che la dichiarazione in esame comporta per il contribuente la responsabilità penale nel caso in cui venga prodotta documentazione falsa, e resta in essere la sanzione amministrativa dal 100% al 200% delle somme dovute, con importo minimo di 258, nel caso di dichiarazioni mendaci. Le previsioni relative alla dichiarazione del contribuente che chieda lo sgravio o annullamento della cartella si applicano anche alle dichiarazioni presentate antecedentemente all entrata in vigore della Legge 228/2012. Viene infine previsto che nei casi di riscossione coattiva dei debiti fino a 1.000,00 intraprese successivamente al 01 gennaio 2013, l Agente della riscossione è inibito dal porre in essere azioni di riscossione prima che siano trascorsi 120 giorni dall invio di una comunicazione contenente il dettaglio delle somme iscritte a ruolo. Come sempre lo Studio rimane a Vostra disposizione per ogni ulteriore approfondimento. Studio Brunello e Partner dott. Alberto Simonetti

Circolare n. 4 04 Febbraio 2013. Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di imposte dirette INDICE. 1 Premessa... 3

Circolare n. 4 04 Febbraio 2013. Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di imposte dirette INDICE. 1 Premessa... 3 Circolare n. 4 04 Febbraio 2013 Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di imposte dirette INDICE 1 Premessa... 3 2 Deducibilità delle auto aziendali e dei professionisti... 3 2.1 Auto aziendali...

Dettagli

Informativa per la clientela

Informativa per la clientela Informativa per la clientela Informativa n. 20 del 14 gennaio 2013 Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di imposte dirette INDICE 1 Premessa... 3 2 Deducibilità delle auto aziendali e dei professionisti...

Dettagli

Legge di stabilità 2013 Aspetti tributari Prime indicazioni

Legge di stabilità 2013 Aspetti tributari Prime indicazioni n 01 dell 11 gennaio 2013 circolare n 16 del 10 gennaio 2013 referente BERENZI/mr Legge di stabilità 2013 Aspetti tributari Prime indicazioni Il 1 gennaio 2013 è entrata in vigore la legge di stabilità

Dettagli

Circolare n. 6. del 21 gennaio 2013 INDICE. Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di altre imposte indirette

Circolare n. 6. del 21 gennaio 2013 INDICE. Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di altre imposte indirette Circolare n. 6 del 21 gennaio 2013 Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di altre imposte indirette INDICE 1 Premessa... 2 2 Nuova imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. Tobin tax )... 2 2.1

Dettagli

LEGGE DI STABILITA 2013

LEGGE DI STABILITA 2013 Fabio Mora Dottore Commercialista Revisore Contabile partita iva 01520610443 Cod. Fisc. MROFBA66B10G920A A mezzo fax / e.mail Circolare n. 1/2013 A tutti i signori clienti loro sedi Porto San Giorgio,

Dettagli

STUDIO ASSOCIATO CARAMANTI TICOZZI & PARTNERS CONSULENZA SOCIETARIA E FISCALE INTERNAZIONALE. Member of AGN INTERNATIONAL www.agn.

STUDIO ASSOCIATO CARAMANTI TICOZZI & PARTNERS CONSULENZA SOCIETARIA E FISCALE INTERNAZIONALE. Member of AGN INTERNATIONAL www.agn. STUDIO ASSOCIATO CARAMANTI TICOZZI & PARTNERS CONSULENZA SOCIETARIA E FISCALE INTERNAZIONALE Member of AGN INTERNATIONAL www.agn.org Via Felice Casati, 20 20124 Milano Tel. +39 02 2779 111 Tel. +39 02

Dettagli

Legge di Stabilità 2013: in Gazzetta Ufficiale ecco le novità Leggioggi.it

Legge di Stabilità 2013: in Gazzetta Ufficiale ecco le novità Leggioggi.it Legge di Stabilità 2013: in Gazzetta Ufficiale ecco le novità Leggioggi.it Accise carburanti,contratti produttività,cartelle pazze i primi al via Dal 1 gennaio saranno in vigore tutti i provvedimenti che

Dettagli

INFORMATIVA N. 2/2013

INFORMATIVA N. 2/2013 STUDIO RENZO GORINI DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE COMO 1.2.2013 22100 COMO - VIA ROVELLI, 40 TEL. 031.27.20.13 E mail: segreteria@studiogorini.it FAX 031.27.33.84 INFORMATIVA N. 2/2013 LEGGE

Dettagli

Legge di Stabilità 2013: Tobin Tax e novità in materia di imposta di bollo

Legge di Stabilità 2013: Tobin Tax e novità in materia di imposta di bollo N. 22 del 22.01.2013 Le Daily News A cura di Anita Mauro Legge di Stabilità 2013: Tobin Tax e novità in materia di imposta di bollo La legge di Stabilità per il 2013 ha introdotto alcune novità in materia

Dettagli

Ai Clienti dello Studio LORO SEDI FINANZIARIA 2013

Ai Clienti dello Studio LORO SEDI FINANZIARIA 2013 BALIN & ASSOCIATI Umberto Balin Margherita Cabianca Francesca Gardellin Viviana Pigal Raffaella Martellani Dott. Dario Fabris Dott. Alberto Gori Dott.ssa Alessia Bettin Dott.ssa Giulia Mozzato Dott. Nicola

Dettagli

NOTA INFORMATIVA N. 2/2013. Legge di stabilità 2013 (L. 24/12/2012 n. 228) Parte Prima // Principali disposizioni in materia fiscale - IRES ed IRPEF

NOTA INFORMATIVA N. 2/2013. Legge di stabilità 2013 (L. 24/12/2012 n. 228) Parte Prima // Principali disposizioni in materia fiscale - IRES ed IRPEF Dottori Commercialisti Associati ASSOCIATI: GIOVANNI ALBERTI Professore Ordinario di Economia Aziendale in quiescenza CLAUDIO UBINI ALBERTO CASTAGNETTI ELISABETTA UBINI PIAZZA CITTADELLA 6 37122 VERONA

Dettagli

TOBIN TAX L IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

TOBIN TAX L IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE TOBIN TAX Riferimenti: - Legge 24 dicembre 2012, n. 228, art. 1, comma 491 e ss. - D.M. 21 febbraio 2013. Con la pubblicazione della L. 24 dicembre 2012, n. 228 (meglio nota come Legge stabilità 2013)

Dettagli

Novità fiscali 2013 1. AUTO AZIENDALI 2. AUMENTO IVA 3. NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE, FATTURAZIONE SEMPLIFICATA ED ELETTRONICA

Novità fiscali 2013 1. AUTO AZIENDALI 2. AUMENTO IVA 3. NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE, FATTURAZIONE SEMPLIFICATA ED ELETTRONICA Novità fiscali 2013 1. AUTO AZIENDALI A partire dal periodo d imposta 2013 la deducibilità degli oneri relativi alle auto aziendali e dei professionisti, finora pari al 40%, sarà ridotta al 20%. La modifica

Dettagli

Servizio circolari per la clientela Circolare n. 3 del 28 gennaio 2013

Servizio circolari per la clientela Circolare n. 3 del 28 gennaio 2013 Servizio circolari per la clientela Circolare n. 3 del 28 gennaio 2013 1 Premessa 2 Deducibilità delle auto aziendali e dei professionisti 2.1 Auto aziendali 2.2 Auto dei professionisti 2.3 Auto concesse

Dettagli

STUDIO. Monosi dott. Raffaele. Dottore Commercialista Revisore Contabile

STUDIO. Monosi dott. Raffaele. Dottore Commercialista Revisore Contabile Circolare di gennaio 14 Santa Lucia di Piave, lì 7 gennaio 14 Oggetto: : Finanziaria 2014 prima parte È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la Finanziaria 2014 (Legge 27.12.2013, n. 147) c.d. «Legge

Dettagli

STUDIO LEGALE E TRIBUTARIO

STUDIO LEGALE E TRIBUTARIO STUDIO LEGALE E TRIBUTARIO SETTORE TRIBUTARIO Dott.Comm. CARLO GARZIA Dott.Comm. ALESSANDRA NITTI Dott. STEFANO BARELLI Dott. SIMONE BOTTI SETTORE LEGALE Avvocato MARCO IMPELLUSO Avvocato ROBERTA SARA

Dettagli

Circolare informativa

Circolare informativa Circolare informativa Ultime novità fiscali Studi di settore e malattia del contribuente Agevolazione prima casa - abitazione di lusso determinazione superficie Agevolazione prima casa - mancato trasferimento

Dettagli

R O S S I & A S S O C I A T I

R O S S I & A S S O C I A T I R O S S I & A S S O C I A T I C o r p o r a t e A d v i s o r s Main Office: Via S. Radegonda, 8 - Milano www.rossiassociati.it Tel +39 02.874271 Fax +39 02.72099377 NEWS SETTIMANALE Gennaio 2013 nr. 2

Dettagli

(D.M. Ministero economia e finanze 21/02/2013, G.U. 28/02/2013, n. 50)

(D.M. Ministero economia e finanze 21/02/2013, G.U. 28/02/2013, n. 50) Al via la Tobin tax sulle azioni Ipsoa.it Saverio Cinieri (D.M. Ministero economia e finanze 21/02/2013, G.U. 28/02/2013, n. 50) Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto attuativo del MEF,

Dettagli

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI Varese, 20 Gennaio 2014 OGGETTO : Legge 27.12.2013 nr. 147 Legge di stabilità 2014 pubblicata sulla G.U. nr. 302 del 27.12.2013 S.O. n.87. È stata approvata la

Dettagli

Settembre 2013 SPAZIO AZIENDE ULTIME NOVITÀ FISCALI

Settembre 2013 SPAZIO AZIENDE ULTIME NOVITÀ FISCALI studio cartello Il Consulente Fiscale Settembre 2013 SPAZIO AZIENDE ULTIME NOVITÀ FISCALI Studi di settore e malattia del contribuente Sentenza CTR Umbria n. 33/2013 Agevolazione prima casa abitazione

Dettagli

LA LEGGE DI STABILITA 2014

LA LEGGE DI STABILITA 2014 Numero circolare 1 Data 20/01/2014 LA LEGGE DI STABILITA 2014 Abstract: Rif.to normativo: Recentemente è stata pubblicata sulla G.U. la Finanziaria 2014, c.d. Legge di stabilità 2014, che tra le principali

Dettagli

SALVADOR BERGAMO PADRONE

SALVADOR BERGAMO PADRONE rag. MARIO SALVADOR rag. ANTONIO BERGAMO dott. FRANCESCO PADRONE DOCENTE DI ISTITUZIONI DI ECONOMIA PRESSO L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRIESTE dott. ANNA MARIA SALVADOR dott. CLAUDIA SALVADOR Portogruaro,

Dettagli

Sindacato Unitario Specialità Ortognatodonzia Largo Re Umberto, 104 - Tel. 011 50.28.20 - Fax 011 50.31.53-10128 TORINO. CIRCOLARE n.

Sindacato Unitario Specialità Ortognatodonzia Largo Re Umberto, 104 - Tel. 011 50.28.20 - Fax 011 50.31.53-10128 TORINO. CIRCOLARE n. S.U.S.O. Sindacato Unitario Specialità Ortognatodonzia Largo Re Umberto, 104 - Tel. 011 50.28.20 - Fax 011 50.31.53-10128 TORINO CIRCOLARE n. 1/2014 La presente per informare i signori Associati sulle

Dettagli

ESTENSIONE APPLICAZIONE REVERSE CHARGE

ESTENSIONE APPLICAZIONE REVERSE CHARGE Bergamo, gennaio 2015 CIRCOLARE N. 2/Consulenza aziendale OGGETTO: Finanziaria 2015 Recentemente è stata pubblicata sulla G.U. la legge 23-12-2014 n 90 (c.d. finanziaria 2015) che contiene numerosi provvedimenti

Dettagli

STUDIO PALMERI Commercialisti Associati Associazione professionale

STUDIO PALMERI Commercialisti Associati Associazione professionale STUDIO PALMERI Commercialisti Associati Associazione professionale Dott. Rag. Giorgio Palmeri Rag. Tiberio Frascari Dott. Fabio Ceroni Dott. Carlo Bacchetta Dott. Filippo Foresti Dott. Mariangela Frascari

Dettagli

Informativa n. 2/2014

Informativa n. 2/2014 Informativa n. 2/2014 Sommario Premessa 2 Rinviato al 16 maggio 2014 il pagamento dei premi INAIL 2 Via libera alla voluntary disclosure 2 Slitta al 30 giugno l obbligo di POS per i professionisti 3 Deducibilità

Dettagli

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners.

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners. CIRCOLARE INFORMATIVA NR. 33/2014 del 15/5/2014 ARGOMENTO: PROROGA VERSAMENTI DI UNICO 2014 Gentile Cliente, con la presente desideriamo informarla che, con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri

Dettagli

Studio Le Pera - Commercialisti Associati

Studio Le Pera - Commercialisti Associati Studio Le Pera - Commercialisti Associati Circolare n. 4 del 08 settembre 2010 LA MANOVRA CORRETTIVA ESTIVA 2010 Con il decreto legge 31 maggio 2010 n. 78, convertito dalla legge 30 luglio 2010 n. 122

Dettagli

INFORMATIVA N. 09 Osimo, 16/09/2013

INFORMATIVA N. 09 Osimo, 16/09/2013 INFORMATIVA N. 09 Osimo, 16/09/2013 SPAZIO AZIENDE Spazio aziende è destinato alla clientela dello Studio e contiene, con un linguaggio semplice ma sintetico, una sintesi delle ultime novità fiscali, alcuni

Dettagli

CIRCOLARE N. 01/2008 Treviso, 30 gennaio 2008

CIRCOLARE N. 01/2008 Treviso, 30 gennaio 2008 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE N. 01/2008 Treviso, 30 gennaio 2008 OGGETTO: Legge Finanziaria 2008 In data 21 dicembre 2007 è stata definitivamente approvata la legge Finanziaria 2008 che contiene

Dettagli

STUDIO SERVIDIO VIA SANTO STEFANO, 11 40125 BOLOGNA ITALY TEL. (+39) 051 26.06.20 FAX (+39) 051 22.16.19. Bologna, 17 Maggio 2013

STUDIO SERVIDIO VIA SANTO STEFANO, 11 40125 BOLOGNA ITALY TEL. (+39) 051 26.06.20 FAX (+39) 051 22.16.19. Bologna, 17 Maggio 2013 DOTT. ANDREA ALBERGHINI DOTT. ALFREDO ODDONE DOTT. FEDERICO BENNI DOTT. DARIO CURTI DOTT. CLAUDIO MARCANTOGNINI DOTT. PIETRO BUFANO Bologna, 17 Maggio 2013 Oggetto: Circolare n. 20/2013 del 17 Maggio 2013

Dettagli

LE MANOVRE ESTIVE CONVEGNO PER ASSOCIAZIONI: 22 Ottobre 2011 Cagliari. RELATORE Dott. Leonardo Ambrosi. Assessorato allo Sport PROVINCIA DI CAGLIARI

LE MANOVRE ESTIVE CONVEGNO PER ASSOCIAZIONI: 22 Ottobre 2011 Cagliari. RELATORE Dott. Leonardo Ambrosi. Assessorato allo Sport PROVINCIA DI CAGLIARI Assessorato allo Sport PROVINCIA DI CAGLIARI In collaborazione con: STUDIO AMBROSI & PARTNERS CONVEGNO PER ASSOCIAZIONI: LE MANOVRE ESTIVE 22 Ottobre 2011 Cagliari RELATORE Dott. Leonardo Ambrosi PROVINCIA

Dettagli

STUDIO TASSI. Sondrio, 5 gennaio 2015. A tutti i Sigg. Clienti LORO SEDI. loro indirizzi e-mail CIRCOLARE N. 1/2015. Oggetto: Le novità del 2015

STUDIO TASSI. Sondrio, 5 gennaio 2015. A tutti i Sigg. Clienti LORO SEDI. loro indirizzi e-mail CIRCOLARE N. 1/2015. Oggetto: Le novità del 2015 Sondrio, 5 gennaio 2015 A tutti i Sigg. Clienti LORO SEDI loro indirizzi e-mail CIRCOLARE N. 1/2015 Oggetto: Le novità del 2015 La legge di Stabilità per l anno 2015 ha portato una serie di rilevanti novità.

Dettagli

CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI

CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI Anno IV, n. 1 GENNAIO 2014 I N D I C E LEGGE DI STABILITà n. 147/2013... 3 Canoni di locazione Immobili abitativi... 3 Aumento detrazione Irpef lavoro dipendente...

Dettagli

CIRCOLARE CLIENTI N.2/2013

CIRCOLARE CLIENTI N.2/2013 Dott. ROBERTO PALEA* Dott. GIAN PIERO BALDUCCI* Dott. EDOARDO FEA* Dott. MAURIZIO FERRERO* Dott. IVANO GASCO* Dott. ROBERTO PANERO* Dott. MARCELLO RABBIA* Dott. ANDREA BELFIORE* Dott. LUCA BOLOGNESI* Dott.

Dettagli

CESEDA studio associato. Circolare numero 2 del 17 gennaio 2014 IN BREVE

CESEDA studio associato. Circolare numero 2 del 17 gennaio 2014 IN BREVE CESEDA studio associato Circolare numero 2 del 17 gennaio 2014 IN BREVE Compensazione del credito IVA dal 16 gennaio 2014 Nuovi limiti alle compensazioni d imposta (imposte sui redditi, IRAP, ritenute

Dettagli

STUDIO DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI DANIELE GUARDUCCI, GIANNI BELLUCCI

STUDIO DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI DANIELE GUARDUCCI, GIANNI BELLUCCI STUDIO DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI DANIELE GUARDUCCI, GIANNI BELLUCCI Viale Vittorio Veneto 60 I-59100 Prato Telefono 0574 25629 Telefax 0574 22380 E-mail info@studio-dca.it - PEC pec@pec.studio-dca.it

Dettagli

Oggetto LEGGE DI STABILITA 2015. Sommario. Contenuto. Circolare numero 12/2015. C i r c o l a r e d e l 2 f e b b r a i o 2 0 1 5 P a g.

Oggetto LEGGE DI STABILITA 2015. Sommario. Contenuto. Circolare numero 12/2015. C i r c o l a r e d e l 2 f e b b r a i o 2 0 1 5 P a g. C i r c o l a r e d e l 2 f e b b r a i o 2 0 1 5 P a g. 1 di 5 Circolare numero 12/2015 Oggetto LEGGE DI STABILITA 2015 Sommario Novità fiscali inerenti bonus, detrazioni, incentivi, fondi pensione, tassazione

Dettagli

STUDIO LEGALE E TRIBUTARIO

STUDIO LEGALE E TRIBUTARIO STUDIO LEGALE E TRIBUTARIO SETTORE TRIBUTARIO Dott.Comm. CARLO GARZIA Dott.Comm. ALESSANDRA NITTI Dott. STEFANO BARELLI Dott. SIMONE BOTTI SETTORE LEGALE Avvocato MARCO IMPELLUSO Avvocato ROBERTA SARA

Dettagli

IL REGIME DEI NUOVI MINIMI regime fiscale di vantaggio per l imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilità

IL REGIME DEI NUOVI MINIMI regime fiscale di vantaggio per l imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilità IL REGIME DEI NUOVI MINIMI regime fiscale di vantaggio per l imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilità A cura del Dott. Michele Avesani A partire dal 1 gennaio 2012 è entrato in vigore il regime

Dettagli

b) agevolazioni per i terremotati; f) detrazioni Irpef; g) deduzioni Irap; m) tassazione per le società agricole; n) Ivie e Ivafe;

b) agevolazioni per i terremotati; f) detrazioni Irpef; g) deduzioni Irap; m) tassazione per le società agricole; n) Ivie e Ivafe; Forlì, domenica 13 gennaio 2013 A tutte le ditte interessate Loro sedi Oggetto: Finanziaria 2013 Lo studio Tosoni di Mantova ha predisposto per Consulenzaagricola.it questa importante ed esaustiva Circolare

Dettagli

Fotovoltaico: rimodulazione delle tariffe incentivanti ed effetti sugli acconti per gli imprenditori

Fotovoltaico: rimodulazione delle tariffe incentivanti ed effetti sugli acconti per gli imprenditori Fotovoltaico: rimodulazione delle tariffe incentivanti ed effetti sugli acconti per gli imprenditori agricoli di Ennio Trivella - dottore commercialista e revisore legale Per effetto di quanto stabilito

Dettagli

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013 Circolare n. 12/E Direzione Centrale Normativa Roma, 3 maggio 2013 OGGETTO: Commento alle novità fiscali - Decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dall articolo 1, comma 1,

Dettagli

L USCITA DAL REGIME DEI MINIMI DAL 2012: RIFLESSI IVA E REDDITUALI

L USCITA DAL REGIME DEI MINIMI DAL 2012: RIFLESSI IVA E REDDITUALI INFORMATIVA N. 253 10 NOVEMBRE 2011 IMPOSTE DIRETTE - IVA L USCITA DAL REGIME DEI MINIMI DAL 2012: RIFLESSI IVA E REDDITUALI Art. 1, commi 96 e seguenti, Legge n. 244/2007 Circolari Agenzia Entrate 21.12.2007,

Dettagli

Pubblicata in G.U. la Legge Finanziaria 2011

Pubblicata in G.U. la Legge Finanziaria 2011 Numero 4/2011 Pagina 1 di 9 Pubblicata in G.U. la Legge Finanziaria 2011 Numero : 4/2011 Gruppo : FINANZIARIA Oggetto : FINANZIARIA 2011 Norme e prassi : LEGGE N. 220 DEL 13.12.2010 PUBBLICATA IN GAZZETTA

Dettagli

3. CARTELLE DI PAGAMENTO E MEZZI DI RISCOSSIONE COATTIVA

3. CARTELLE DI PAGAMENTO E MEZZI DI RISCOSSIONE COATTIVA 3. CARTELLE DI PAGAMENTO E MEZZI DI RISCOSSIONE COATTIVA >> LA RISCOSSIONE MEDIANTE CARTELLA L Agenzia delle Entrate svolge l attività di riscossione nazionale dei tributi tramite la società per azioni

Dettagli

Circolare n. 21 INDICE

Circolare n. 21 INDICE Circolare n. 21 del 15 giugno 2012 Imposte patrimoniali sugli immobili all estero, sulle attività finanziarie detenute all estero e sulle attività oggetto di scudo fiscale - Riepilogo della disciplina

Dettagli

N. 33 FISCAL NEWS. 20.01.2012 Il regime degli ex minimi. Premessa. La circolare di aggiornamento professionale

N. 33 FISCAL NEWS. 20.01.2012 Il regime degli ex minimi. Premessa. La circolare di aggiornamento professionale a cura di Antonio Gigliotti www.fiscal-focus.it www.fiscal-focus.info N. 33 FISCAL NEWS La circolare di aggiornamento professionale 20.01.2012 Il regime degli ex minimi Categoria Sottocategoria Regimi

Dettagli

Oggetto: La cedolare secca sugli affitti, chiarimenti sull uso del denaro contante, la

Oggetto: La cedolare secca sugli affitti, chiarimenti sull uso del denaro contante, la CIRCOLARE N. 7/T Olbia, 30 Agosto 2010 Alla Spett.le Clientela Oggetto: La cedolare secca sugli affitti, chiarimenti sull uso del denaro contante, la rivalutazione dei terreni e delle partecipazioni. LA

Dettagli

LA MANOVRA ESTIVA 2008

LA MANOVRA ESTIVA 2008 Seminario LA MANOVRA ESTIVA 2008 Arezzo 8 ottobre 2008 Lucca 9 ottobre 2008 Firenze 14 ottobre 2008 D.L. n. 112/2008 Le modifiche alla fiscalità di banche e assicurazioni, delle imprese petrolifere e delle

Dettagli

STUDIO ASSOCIATO RIZZI BRESCIANI

STUDIO ASSOCIATO RIZZI BRESCIANI Circolare del 04 marzo 2015 LE NOVITÀ DEL DECRETO MILLEPROROGHE DOPO LA CONVERSIONE IN LEGGE Sulla G.U. 28.2.2015, n. 49 è stata pubblicata la Legge 27.2.2015, n. 11 di conversione del DL n.192/2014, Decreto

Dettagli

Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail

Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail info@studiocampasso.it www.studiocampasso.it Informativa n. 24 del 18 giugno 2012 Imposte patrimoniali

Dettagli

NEWS FISCALI E SOCIETARIE NOVEMBRE 2011 FISCALITA PROVVEDIMENTI LEGISLATIVI

NEWS FISCALI E SOCIETARIE NOVEMBRE 2011 FISCALITA PROVVEDIMENTI LEGISLATIVI Milano Roma News fiscali e societarie Novembre 2011 FISCALITA PROVVEDIMENTI LEGISLATIVI Acconto IRPEF di novembre ridotto dal 99% all 82% L acconto IRPEF da versare entro mercoledì 30 novembre 2011 dovrà

Dettagli

3. Detrazione per acquisto di mobili e grandi elettrodomestici

3. Detrazione per acquisto di mobili e grandi elettrodomestici CIRCOLARE gennaio 2014: La Legge di Stabilità e le altre novità fiscali Vi riepiloghiamo le principali e più rilevanti novità introdotte in materia fiscale dalla Legge 27.12.2013 n 147 (Legge di Stabilità

Dettagli

Art-Bonus Credito d imposta per le erogazioni liberali a sostegno della cultura

Art-Bonus Credito d imposta per le erogazioni liberali a sostegno della cultura Art-Bonus Credito d imposta per le erogazioni liberali a sostegno della cultura 1 PREMESSA L art. 1 del DL 31.5.2014 n. 83, entrato in vigore l 1.6.2014 e convertito nella L. 29.7.2014 n. 106, ha introdotto

Dettagli

FISCALITA DEL TURN AROUND E DELLE OPERAZIONI STRAORDINARIE Ignazio Arcuri Slide a cura della dott.ssa Silvia Ierardi

FISCALITA DEL TURN AROUND E DELLE OPERAZIONI STRAORDINARIE Ignazio Arcuri Slide a cura della dott.ssa Silvia Ierardi STRUMENTI OPERATIVI PER LA SOLUZIONE DELLA CRISI D IMPRESA: RUOLO DEL SISTEMA BANCARIO E DEL DOTTORE COMEMRCIALISTA FISCALITA DEL TURN AROUND E DELLE OPERAZIONI STRAORDINARIE Ignazio Arcuri Slide a cura

Dettagli

OGGETTO : MISURE PER LA STABILIZZAZIONE FINANZIARIA E LO. Si illustrano nel seguito le principali novità introdotte dal D.l. 138/2011 (c.d.

OGGETTO : MISURE PER LA STABILIZZAZIONE FINANZIARIA E LO. Si illustrano nel seguito le principali novità introdotte dal D.l. 138/2011 (c.d. DOTT. RAG. GIOVANNA CASTELLI Via Luigi Sacco 14, Varese Tel.: 0332/288494 288522 Fax: 0332/831583 282850 E-mail: segreteria@gcastelli.com Varese, 4 ottobre 2011 OGGETTO : MISURE PER LA STABILIZZAZIONE

Dettagli

LE NOVITÀ DEL DECRETO C.D. SALVA ROMA-TER

LE NOVITÀ DEL DECRETO C.D. SALVA ROMA-TER Riferimenti normativi: LE NOVITÀ DEL DECRETO C.D. SALVA ROMA-TER Artt. 1 e 2, DL n. 16/2014 Con la pubblicazione sulla G.U. 6.3.2014, n. 54 è entrato in vigore, a decorrere dal 6.3.2014, il DL n. 16/2014,

Dettagli

NOVITA FISCALI 2013. 1 Premessa... 2 Novità in materia di imposte dirette... 2.1 Deducibilità delle auto aziendali e dei professionisti...

NOVITA FISCALI 2013. 1 Premessa... 2 Novità in materia di imposte dirette... 2.1 Deducibilità delle auto aziendali e dei professionisti... NOVITA FISCALI 2013 INDICE 1 Premessa... 2 Novità in materia di imposte dirette... 2.1 Deducibilità delle auto aziendali e dei professionisti... 2.1.1 Veicoli aziendali a deducibilità parziale... 2.1.2

Dettagli

GUIDA ALL'ACCONTO DELLE IMPOSTE DI NOVEMBRE 2013 : ANALISI ED APPROFONDIMENTI

GUIDA ALL'ACCONTO DELLE IMPOSTE DI NOVEMBRE 2013 : ANALISI ED APPROFONDIMENTI GUIDA ALL'ACCONTO DELLE IMPOSTE DI NOVEMBRE 2013 : ANALISI ED APPROFONDIMENTI a cura di Celeste Vivenzi Entro il prossimo 02/12/2013 (il 30/11 cade di sabato) va versata la 2 o unica rata degli acconti

Dettagli

Le modalità di attuazione della nuova disciplina saranno stabilite da un apposito decreto del Ministero dell Economia e delle Finanze.

Le modalità di attuazione della nuova disciplina saranno stabilite da un apposito decreto del Ministero dell Economia e delle Finanze. Circolare n. 35 del 4 dicembre 2014 L. 30.10.2014 n. 161 (legge europea 2013- bis) - Principali novità INDICE 1 Premessa 2 2 Tassazione dei soggetti non residenti - Estensione delle disposizioni previste

Dettagli

LA TASSAZIONE DI DIVIDENDI E CAPITAL GAIN DALL 1.7.2014

LA TASSAZIONE DI DIVIDENDI E CAPITAL GAIN DALL 1.7.2014 Ai gentili clienti Loro sedi Circolare n. 27 del 4 settembre 2014 LA TASSAZIONE DI DIVIDENDI E CAPITAL GAIN DALL 1.7.2014 ART. 3 e 4 D.L. N. 66/2014 Circolare Agenzia Entrate 27.6.2014, n. 19/E In breve:

Dettagli

= circolare n. 7 03.12.2008

= circolare n. 7 03.12.2008 = circolare n. 7 03.12.2008 = scadenziario + 16 dicembre + pagamento ritenute, contributi INPS, imposte e l IVA relativo al mese di novembre; versamento del saldo ICI anno 2008 + 29 dicembre + versamento

Dettagli

La fiscalità degli strumenti di capitalizzazione e di finanziamento dell impresa

La fiscalità degli strumenti di capitalizzazione e di finanziamento dell impresa La fiscalità degli strumenti di capitalizzazione e di Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Milano SAF Scuola di Alta Formazione Luigi Martino Convegno del 16 gennaio 2012 Relatore:

Dettagli

MODIFICHE AL REGIME DEGLI INTERESSI INTRAGRUPPO

MODIFICHE AL REGIME DEGLI INTERESSI INTRAGRUPPO Milano, 22 novembre 2011 CIRCOLARE CLIENTI N. 21/2011 MODIFICHE AL REGIME DEGLI INTERESSI INTRAGRUPPO PREMESSA Il Decreto Legge del 6 luglio 2011, n. 98, recante disposizioni urgenti per la stabilizzazione

Dettagli

Dottore Commercialista Revisore Contabile

Dottore Commercialista Revisore Contabile LE COMUNICAZIONI DI IRREGOLARITA': DISCIPLINA E POSSIBILI SOLUZIONI A FAVORE DEL CONTRIBUENTE a cura del Dott. Vito e in Bitonto (BA) Le comunicazioni derivanti dai controlli automatici e dai controlli

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

«TOBIN TAX» TASSAZIONE delle TRANSAZIONI FINANZIARIE

«TOBIN TAX» TASSAZIONE delle TRANSAZIONI FINANZIARIE STUDIO FAGGIANO Commercialisti «TOBIN TAX» TASSAZIONE delle TRANSAZIONI FINANZIARIE In questa Circolare 1. Imposta sulle transazioni finanziarie 2. Imposta sulle operazioni relative ai derivati 3. Modalità

Dettagli

Rivalutazione beni d impresa

Rivalutazione beni d impresa Legge di stabilità 2014 art. 1, commi 140-146 2 PUÒ ESSERE ANCHE SOLO CIVILISTICA? Ossia il maggior valore può essere iscritto in bilancio senza assolvere l imposta sostitutiva, e quindi senza rilevare

Dettagli

IMPOSTA UNICA COMUNALE - IUC

IMPOSTA UNICA COMUNALE - IUC IMPOSTA UNICA COMUNALE - IUC TARI tassa sui rifiuti TASI tassa sui servizi indivisibili (illuminazione pubblica, manutenzione strade, vigilanza urbane ecc.) IMU imposta municipale sugli immobili Esenti:

Dettagli

730, Unico 2015 e Studi di settore

730, Unico 2015 e Studi di settore 730, Unico 2015 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 1 30.03.2015 Le novità del Modello 730/2015 Precompilato, termini e quadri Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: 730 Con il Provvedimento

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

R21 - QUADRO RZ - DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA RELATIVA A INTERESSI, ALTRI REDDITI DI CAPITALE E REDDITI DIVERSI

R21 - QUADRO RZ - DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA RELATIVA A INTERESSI, ALTRI REDDITI DI CAPITALE E REDDITI DIVERSI R21 - QUADRO RZ - DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA RELATIVA A INTERESSI, ALTRI REDDITI DI CAPITALE E REDDITI DIVERSI 21.1 Generalità Il quadro RZ deve essere compilato dai soggetti che hanno corrisposto

Dettagli

Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2014

Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2014 STUDIO INTERPROFESSIONALE 20121 Milano, Via Pozzone 1 21047 Saronno (VA), Vicolo del Caldo 30 * 6902 Lugano Paradiso - CH, V. San Salvatore 10 P.O. Box 461 Tel. 02.967.043.82 - Fax 02.967.026.50 www.interprofessionale.net

Dettagli

2. AMMORTAMENTO TERRENI PERTINENZIALI

2. AMMORTAMENTO TERRENI PERTINENZIALI Bologna, 12 settembre 2006 Circolare n.3/2006 Oggetto : D.L. 4 luglio 2006 n.223 convertito nella L. 4 agosto 2006 n. 248 Con decreto legge n.223 del 4 luglio 2006, convertito nella legge n.248 del 4 agosto

Dettagli

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: LA FINANZIARIA 2015 (2 PARTE) PAG. 2

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: LA FINANZIARIA 2015 (2 PARTE) PAG. 2 CIRCOLARE N. 02 DEL 15/01/2015 SOMMARIO Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: LA FINANZIARIA 2015 (2 PARTE) PAG. 2 (C) CREDITO D IMPOSTA ART BONUS COMMA 11 (PAG. 3) (D) INCENTIVI RIENTRO

Dettagli

C i r c o l a r e d e l 2 3 a p r i l e 2 0 1 2 P a g. 1 di 7. Decreto Semplificazioni Fiscali

C i r c o l a r e d e l 2 3 a p r i l e 2 0 1 2 P a g. 1 di 7. Decreto Semplificazioni Fiscali C i r c o l a r e d e l 2 3 a p r i l e 2 0 1 2 P a g. 1 di 7 Circolare Numero 12/2012 Oggetto Decreto Legge sulle semplificazioni fiscali (D.L. 02 marzo 2012 n. 16) Sommario Decreto Semplificazioni Fiscali

Dettagli

Art. 47 - Beneficiari - Persone fisiche non in regime di impresa

Art. 47 - Beneficiari - Persone fisiche non in regime di impresa DIVIDENDI La società che distribuisce dividendi dovrà individuare i beneficiari ed applicare, eventualmente, le ritenute con obbligo di rivalsa (art. 27/600). Beneficiari: Art. 47 - Beneficiari - Persone

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE

SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE 1. MONETA ELETTRONICA PER LE PENSIONI 2. LIBRETTI DI DEPOSITO AL PORTATORE BANCARI O POSTALI 3. I.S.E.E. 4. DETRAZIONI RISTRUTTURAZIONI ED INTERVENTI PER RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

Studio Rosina e Associati DOTTORI COMMERCIALISTI

Studio Rosina e Associati DOTTORI COMMERCIALISTI FULVIO ROSINA (1931 2014) DANIELA ROSINA ANT ANTONIO ROSINA GIOVANNI TRAVERSO MAURIZIO CIVARDI FRANCESCO PITTIGLIO SIMONETTA MANFREDINI STEFANO LUPINI MASSIMO SCOTTON MARCO SANGUINETI SIMONE PAZZAGLIA

Dettagli

Circolare n. 11/2014: Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2014

Circolare n. 11/2014: Proroghe versamenti e differimento delle scadenze di agosto 2014 PERNI & DORENTI PARTNERS AVV. OLIVIERO PERNI DOTT. LUCA DORENTI OF COUNSEL AVV. ROBERTO GRUTTADAURIA DOTT. MARCO GASPARI DOTT.SSA BARBARA BONSIGNORI AVV. VALERIA PAGANI DOTT. PIETRO COLUZZI DOTT. LUCA

Dettagli

CIRCOLARE N. 61/E. Roma, 03 novembre 2008

CIRCOLARE N. 61/E. Roma, 03 novembre 2008 CIRCOLARE N. 61/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 03 novembre 2008 OGGETTO: Modifiche alla disciplina dei fondi immobiliari. Articolo 82, commi da 17 a 22, del decreto-legge 25 giugno

Dettagli

INFORMAZIONE FISCALE. Ai Sig.ri Clienti Loro Sedi. OGGETTO: Le misure fiscali del Ddl stabilità 2013

INFORMAZIONE FISCALE. Ai Sig.ri Clienti Loro Sedi. OGGETTO: Le misure fiscali del Ddl stabilità 2013 INFORMAZIONE FISCALE Ai Sig.ri Clienti Loro Sedi OGGETTO: Le misure fiscali del Ddl stabilità 2013 Il Consiglio dei Ministri si è riunito il 9 ottobre, a Palazzo Chigi per approvare il disegno di legge

Dettagli

Concrete Italia s.r.l. REGISTRO REVISORI CONTABILI N. 136021 - D.M. MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA DEL 12.4.2005 - G.U. N. 35 DEL 3 MAGGIO 2005

Concrete Italia s.r.l. REGISTRO REVISORI CONTABILI N. 136021 - D.M. MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA DEL 12.4.2005 - G.U. N. 35 DEL 3 MAGGIO 2005 DISEGNO DI LEGGE DEL SENATO DELLA REPUBBLICA DEL 15 NOVEMBRE 2007 Disposizioni per la formazione del Bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge Finanziaria 2008) RIAPERTURA TERMINI IN MATERIA DI

Dettagli

TITOLO: Legge di stabilità 2013 Legge 24 dicembre 2012, n. 228 Le novità fiscali del 2013. Contenuto in sintesi

TITOLO: Legge di stabilità 2013 Legge 24 dicembre 2012, n. 228 Le novità fiscali del 2013. Contenuto in sintesi DIREZIONE SERVIZI TRIBUTARI Anno 2013 Circ. n. 1 03.01.2013-1/GPF/om TITOLO: Legge di stabilità 2013 Legge 24 dicembre 2012, n. 228 Le novità fiscali del 2013. Contenuto in sintesi La legge di stabilità

Dettagli

La bozza di Legge Finanziaria per il 2015

La bozza di Legge Finanziaria per il 2015 La bozza di Legge Finanziaria per il 2015 Il Governo ha recentemente approvato il disegno di legge della Finanziaria 2015 contenente alcune novità di natura fiscale, in vigore generalmente dal 2015, di

Dettagli

UNICO 2014 ODCEC CREMA 27 giugno 2014. A cura di Giovanni Valcarenghi

UNICO 2014 ODCEC CREMA 27 giugno 2014. A cura di Giovanni Valcarenghi UNICO 2014 ODCEC CREMA 27 giugno 2014 A cura di Giovanni Valcarenghi PROROGHE ALL ULTIMO MINUTO PROROGHE ALL ULTIMO MINUTO finalmente! 1. I contribuenti tenuti ai versamenti risultanti dalle dichiarazioni

Dettagli

Studio DUCCI Dott. IURI 61121 PESARO Via Agostini n. 3 Tel. 0721-21210 ; fax 0721-393861 Mail : studio.ducci@virgilio.it

Studio DUCCI Dott. IURI 61121 PESARO Via Agostini n. 3 Tel. 0721-21210 ; fax 0721-393861 Mail : studio.ducci@virgilio.it Studio DUCCI Dott. IURI 61121 PESARO Via Agostini n. 3 Tel. 0721-21210 ; fax 0721-393861 Mail : studio.ducci@virgilio.it CIRCOLARE PER IL CLIENTE 4 marzo 2013 CIRCOLARE PER IL CLIENTE FOCUS 1. Il 1 marzo

Dettagli

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ Con la presente comunicazione si desidera fornire una breve sintesi del regime fiscale applicabile ai fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano, nonché del

Dettagli

COMUNE DI URBINO SETTORE AFFARI INTERNI, CULTURA E TURISMO SERVIZIO FINANZIARIO UFFICIO TRIBUTI REGOLAMENTO GENERALE

COMUNE DI URBINO SETTORE AFFARI INTERNI, CULTURA E TURISMO SERVIZIO FINANZIARIO UFFICIO TRIBUTI REGOLAMENTO GENERALE COMUNE DI URBINO SETTORE AFFARI INTERNI, CULTURA E TURISMO SERVIZIO FINANZIARIO UFFICIO TRIBUTI REGOLAMENTO GENERALE PER LA GESTIONE DELLE ENTRATE COMUNALI APPROVATO con delibera di C.C. n. 19 del 28 Febbraio

Dettagli

ovvero dalla distribuzione di riserve di capitale. Si intendono per riserve di capitale le riserve e i fondi costituiti con: azioni o quote;

ovvero dalla distribuzione di riserve di capitale. Si intendono per riserve di capitale le riserve e i fondi costituiti con: azioni o quote; Tassazione dei dividendi La riforma del diritto societario ha introdotto importanti modifiche al regime di tassazione dei dividendi distribuiti a partire dal 1º gennaio 2004. Con la riforma viene modificato

Dettagli

Oggetto: LEGGE EUROPEA 2013-BIS- NOVITA

Oggetto: LEGGE EUROPEA 2013-BIS- NOVITA Legnano, 3 Dicembre 2014 Alle imprese assistite Oggetto: LEGGE EUROPEA 2013-BIS- NOVITA Con la pubblicazione in GU n. 261 del 10/11/2014 della cd. Legge Europea 2013 bis (L.161/2014) sono state apportate

Dettagli

Padova, 19 Gennaio 2015. Spett.li Signori Clienti. Oggetto: CIRCOLARE INFORMATIVA n. 2/2015 LE ALTRE NOVITÀ DELLA FINANZIARIA 2015

Padova, 19 Gennaio 2015. Spett.li Signori Clienti. Oggetto: CIRCOLARE INFORMATIVA n. 2/2015 LE ALTRE NOVITÀ DELLA FINANZIARIA 2015 Dott. Francesco Ferri de Lazara Dott. Enrico Grigolin Avv. Filippo Lo Presti Avv. Vincenza Valeria Cicero Dott. Luca Lombardo Padova, 19 Gennaio 2015 Spett.li Signori Clienti Oggetto: CIRCOLARE INFORMATIVA

Dettagli

AVVISO ALLA CLIENTELA

AVVISO ALLA CLIENTELA novembre 2007, n.231 circa il TRASFERIMENTO DI DENARO CONTANTE O DI LIBRETTI DI DEPOSITO BANCARI O POSTALI AL PORTATORE O DI TITOLI AL PORTATORE A decorrere dal 6 dicembre 2011 è vietato il trasferimento

Dettagli

Circolare 1/2014 Spett.li clienti in indirizzo INDICE

Circolare 1/2014 Spett.li clienti in indirizzo INDICE Circolare 1/2014 Spett.li clienti in indirizzo Reggio Emilia, li 27/02/2014 Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità fiscali INDICE 1 Premessa... 2 2 Sintesi delle principali

Dettagli

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI Circolare n. 3 del 16 febbraio 209 Le misure fiscali contenute nel decreto anti-crisi Premessa Il 27 gennaio u.s. è stato convertito in Legge il Decreto n. 185/2008 contenente le misure anti-crisi varate

Dettagli

STUDIO SESANA ASSOCIATI. Legge 24 dicembre 2007 n. 244

STUDIO SESANA ASSOCIATI. Legge 24 dicembre 2007 n. 244 LEGGE FINANZIARIA per il 2008 Legge 24 dicembre 2007 n. 244 Con la presente Circolare è nostra intenzione portare a Vostra conoscenza per grandi linee e senza pretesa di completezza, impossibile considerata

Dettagli

I regimi contabili: obblighi, opzioni e revoche a cura di Daniele Fezzardi

I regimi contabili: obblighi, opzioni e revoche a cura di Daniele Fezzardi Il Punto sull Iva I regimi contabili: obblighi, opzioni e revoche a cura di Daniele Fezzardi I regimi Iva previsti dalla normativa Il sistema giuridico italiano ha previsto, per le imprese e professionisti,

Dettagli