TASSI DI PRESENZA E ASSENZA DEL PERSONALE DIVISI PER AREA - ANNO 2010

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TASSI DI PRESENZA E ASSENZA DEL PERSONALE DIVISI PER AREA - ANNO 2010"

Transcript

1 PERIODO DAL AL TASSI DI PRESENZA E ASSENZA DEL PERSONALE DIVISI PER AREA - ANNO ,05 78, ,5 18,5 2,63 97,37 TOTALE ,5 33,5 11,84 88,16 PERIODO DAL AL ,79 86, ,00 95,00 TOTALE ,20 89,80 PERIODO DAL AL

2 2 46 6,5 39,5 14,13 85, ,70 91,30 TOTALE ,5 60,5 12,32 87,68 PERIODO DAL AL ,43 78, ,00 100,00 TOTALE ,29 85,71 PERIODO DAL AL ,29 85,71

3 ,00 100,00 TOTALE ,52 90,48 PERIODO DAL AL ,33 66, ,29 85,71 TOTALE ,98 73,02 PERIODO DAL AL ,18 81, ,18 81,82 TOTALE ,18 81,82

4 PERIODO DAL AL ,26 67, ,14 42,86 TOTALE ,31 57,69 PERIODO DAL AL ,09 90, ,00 100,00 TOTALE ,55 95,45 PERIODO DAL AL

5 ,57 71, ,76 95,24 TOTALE ,67 83,33 PERIODO DAL AL ,05 80, ,00 100,00 TOTALE ,52 90,48 PERIODO DAL AL ,82 68,18

6 ,64 86,36 TOTALE ,73 77,27

TASSI DI PRESENZA E ASSENZA DEL PERSONALE DIVISI PER AREA - ANNO 2011

TASSI DI PRESENZA E ASSENZA DEL PERSONALE DIVISI PER AREA - ANNO 2011 TASSI DI PRESENZA E ASSENZA DEL PERSONALE DIVISI PER AREA - ANNO 2011 PERIODO DAL 01.01.2011 AL 31.01.2011 1 20 6 14 30,00 70,00 1 20 3 17 15,00 85,00 TOTALE 2 40 9 31 22,50 77,50 PERIODO DAL 01.02.2011

Dettagli

GENNAIO 2013 TASSI DI ASSENZA - MAGGIOR PRESENZA - LEGGE N. 69/2009 ART. 21 - PERSONALE COMANDATO

GENNAIO 2013 TASSI DI ASSENZA - MAGGIOR PRESENZA - LEGGE N. 69/2009 ART. 21 - PERSONALE COMANDATO GENNAIO 2013 TASSI DI - MAGGIOR PRESENZA - LEGGE N. 69/2009 IN 17 428 74 17,29 82,71 17 428 74 17,29 82,71 FEBBRAIO 2013 TASSI DI - MAGGIOR PRESENZA - LEGGE N. 69/2009 IN 17 394 54 13,71 86,29 17 394 54

Dettagli

TASSO DI PRESENZA (ferie, malattie, legge 104, maternità, congedi parentali, aspettative, ecc.)

TASSO DI PRESENZA (ferie, malattie, legge 104, maternità, congedi parentali, aspettative, ecc.) TASSI DI DEL PERSONALE Gennaio 2015 aspettative, 157 2937 706 24,04 % 75,96% 223 07,59 % 92,41% TASSI DI DEL PERSONALE Febbraio 2015 aspettative, 157 3108 534 17,18 % 82,82% 318 10,23 % 89,77% TASSI DI

Dettagli

COMUNE DI FILIGHERA PROVINCIA DI PAVIA

COMUNE DI FILIGHERA PROVINCIA DI PAVIA TASSI DI E DEL PERSONALE DIPENDENTE GENNAIO 2014 AFFARI GENERALI 1 26 0 1 0 3 4 15,38 22 84,62 1 26 0 2 0 0 2 7,69 24 92,31 POLIZIA LOCALE 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 SERVIZI AMBIENTALI 1 26 0 1 0 0 1 3,85 25

Dettagli

COMUNE DI CAMPODOLCINO Provincia di Sondrio

COMUNE DI CAMPODOLCINO Provincia di Sondrio LEGGE 69/2009 ART. 21 C.1 - TASSI DI ASSENZA E DI PRESENZA PERSONALE DIPENDENTE - MESE DI GENNAIO 2010 8 192 19 9,90 173 90,10 LEGGE 69/2009 ART. 21 C.1 - TASSI DI ASSENZA E DI PRESENZA PERSONALE DIPENDENTE

Dettagli

Parco Nazionale dell Asinara Area Marina Protetta Isola dell Asinara

Parco Nazionale dell Asinara Area Marina Protetta Isola dell Asinara Pubblicazione dei tassi di assenza/ del personale degli Uffici di livello Dirigenziale DATI RELATIVI AL MESE GENNAIO 2011 gennaio 2011 gennaio 2011 ASSENZA totale Ufficio Dirigenziale unico 8 20 160 28

Dettagli

DEPOSITI A RISPARMIO AL PORTATORE CON SALDO < 100,00 NON MOVIMENTATI DAL 2005 AL 2010

DEPOSITI A RISPARMIO AL PORTATORE CON SALDO < 100,00 NON MOVIMENTATI DAL 2005 AL 2010 DATA CONTABILE IMPORTO SEGNO CODICE DIVISA DESCRIZIONE CAUSALE 29/01/2015 0,01 A EUR giroconto per estinzioned'ufficio - 014/080077 29/01/2015 0,03 A EUR giroconto per estinzioned'ufficio - 005/060045

Dettagli

Comune di Sirolo. Provincia di Ancona. TRASPARENZA AMMINISTRATIVA (art 21 Legge n. 69)

Comune di Sirolo. Provincia di Ancona. TRASPARENZA AMMINISTRATIVA (art 21 Legge n. 69) MESE DI LUGLIO 2009 Numero giorni complessivi lavorativi 841 Numero giorni complessivi lavorati 703 Numero giorni complessivi di assenza 138 124 gg. Permessi sindacali 1 gg. Malattia 8 gg. TOTALE 138 gg.

Dettagli

Atteggiamento verso lo studio (portare libri e divise, fare i compiti a casa) Comportamento a scuola (abbigliamento corretto e linguaggio adeguato)

Atteggiamento verso lo studio (portare libri e divise, fare i compiti a casa) Comportamento a scuola (abbigliamento corretto e linguaggio adeguato) Quali delle seguenti norme del Quali delle seguenti norme del Atteggiamento verso lo studio (portare libri e divise, fare i compiti a casa) 6 4 Atteggiamento verso lo studio (portare libri e divise, fare

Dettagli

INDICI DI RIVALUTAZIONE DEL TFR

INDICI DI RIVALUTAZIONE DEL TFR INDICI DI RIVALUTAZIONE DEL TFR Nella tabella sotto riportata, sono indicati i tassi di rivalutazione a far data dal 15/01/1983 (data di prima applicazione del meccanismo della rivalutazione) fino ai nostri

Dettagli

ESERCIZIO 1. Domanda. Analizza la tavola e interpreta brevemente i risultati dell analisi. Svolgimento. 1. Calcolo il tasso complessivo di immobilità:

ESERCIZIO 1. Domanda. Analizza la tavola e interpreta brevemente i risultati dell analisi. Svolgimento. 1. Calcolo il tasso complessivo di immobilità: ESERCIZIO Domanda La seguente tavola di mobilità rappresenta la distribuzione congiunta dell origine sociale e della destinazione sociale di un campione di.080 cittadini italiani di età compresa fra 35

Dettagli

Misure epidemiologiche di rischio!

Misure epidemiologiche di rischio! Misure epidemiologiche di rischio! Individuali (e di popolazione) Rischio Relativo (RR) Odds Ratio (OR) = Stima del rischio relativo Calcolo Incidenza: riepilogo! Le persone sono tutte sane all inizio

Dettagli

Legge 69/2009 art. 21 c. 1 - Tassi di assenza e di presenza personale dipendente - Mese di DICEMBRE 2009

Legge 69/2009 art. 21 c. 1 - Tassi di assenza e di presenza personale dipendente - Mese di DICEMBRE 2009 Legge 69/2009 art. 21 c. 1 - Tassi di assenza e di presenza personale dipendente - Mese di DICEMBRE 2009 % % ISTITUZIONALE SOCIO CULTURALE 399 96 24,06 303 75,94 TECNICO MANUTENTIVO 147 41 27,89 106 72,11

Dettagli

Economia Politica e Istituzioni Economiche

Economia Politica e Istituzioni Economiche Economia Politica e Istituzioni Economiche Barbara Pancino Lezione 9 Il modello IS-LM in economia aperta La curva IS in economia aperta In una economia aperta, la domanda di beni nazionali è data da: IM

Dettagli

4 5 6 7 8 9 Fonte: Indagine AlmaLaurea laureati 2010; Sole 24 Ore 18 luglio 2011 Il profilo medio dei laureati a Cassino 3. Laureati 2010, divisi per genere 59,4% Voto medio di laurea 101,5 40,6% 1.516

Dettagli

4 5 6 7 8 9 Fonte: Indagine AlmaLaurea laureati 2010; Sole 24 Ore 18 luglio 2011 Il profilo medio dei laureati a Cassino 3. Laureati 2010, divisi per genere 59,4% Voto medio di laurea 101,5 40,6% 1.516

Dettagli

Fondi propri necessari e computabili (Confronto pluriennale)

Fondi propri necessari e computabili (Confronto pluriennale) Fondi propri necessari e computabili (Confronto pluriennale) 31.12.2012 31.12.2011 31.12.2010 Fondi propri necessari in migliaia di CHF in migliaia di CHF in migliaia di CHF in migliaia di CHF in migliaia

Dettagli

(versione del 29 settembre 2017)

(versione del 29 settembre 2017) Banche e istituzioni finanziarie: condizioni e rischiosità del credito per settori e territori Raccordi delle codifiche e della terminologia con le tavole del Bollettino Statistico (versione del 29 settembre

Dettagli

ESERCIZI DI ECONOMIA POLITICA

ESERCIZI DI ECONOMIA POLITICA ESERCIZI DI ECONOMIA POLITICA (Nozioni preliminari per lo studio dell economia) Giovanni Nicola De Vito 03/03/2010 1 MICROECONOMIA (1/3) Studia i comportamenti dell individuo in presenza di beni scarsi

Dettagli

FINANZA INTERNAZIONALE Tassi di cambio e mercati valutari. Finanza Internazionale 1/33

FINANZA INTERNAZIONALE Tassi di cambio e mercati valutari. Finanza Internazionale 1/33 FINANZA INTERNAZIONALE Tassi di cambio e mercati valutari Finanza Internazionale 1/33 Contenuto 1. Il tasso di cambio 2. Il mercato dei cambi 3. La determinazione del tasso di cambio Finanza Internazionale

Dettagli

Compravendita e arbitraggio titoli

Compravendita e arbitraggio titoli Esercitazioni svolte 2013 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 9 Compravendita e arbitraggio titoli Roberto Bandinelli Riccardo Mazzoni Il signor Franco Gelli di Pisa, cliente della locale Cassa di Risparmio,

Dettagli

SERIE STORICA PRINCIPALI INDICI E PARAMETRI

SERIE STORICA PRINCIPALI INDICI E PARAMETRI TASSO LEGALE La determinazione del TASSO LEGALE è prevista dall'articolo 1284 C.C. Sino alla fine del 1997 la misura di detto tasso è stata fissata con provvedimento legislativo. A partire dalla fine del

Dettagli

RICOVERI 2013 con diagnosi principale DCA DI RESIDENTI EMILIA-ROMAGNA BENCHMARKING TRA AZIENDE SANITARIE E AREE VASTE

RICOVERI 2013 con diagnosi principale DCA DI RESIDENTI EMILIA-ROMAGNA BENCHMARKING TRA AZIENDE SANITARIE E AREE VASTE RICOVERI 2013 con diagnosi principale DCA DI RESIDENTI -ROMAGNA BENCHMARKING TRA AZIENDE SANITARIE E AREE VASTE Fonte dati: Reportistica Dinamica SDO, Regione Emilia-Romagna Per monitorare il ricorso al

Dettagli

Statistica sull offerta di turismo in Ticino I TRIMESTRE 2011

Statistica sull offerta di turismo in Ticino I TRIMESTRE 2011 Statistica sull offerta di turismo in Ticino I TRIMESTRE 2011 LUGANO, 06.06.2011 Diminuisce il numero di stabilimenti aperti; cresce leggermente l occupazione di camere e letti disponibili. L offerta di

Dettagli

Confrontare la frequenza di un evento tassi in due grezzi o più popolazioni differenti

Confrontare la frequenza di un evento tassi in due grezzi o più popolazioni differenti Confrontare la frequenza di un evento in due o più popolazioni differenti Confrontare la frequenza di un evento tassi in due grezzi o più popolazioni differenti tassi specifici tassi standardizzati Tassi

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE APERTO alla partecipazione della cittadinanza

CONSIGLIO COMUNALE APERTO alla partecipazione della cittadinanza CONSIGLIO COMUNALE APERTO alla partecipazione della cittadinanza sui problemi e le prospettive del mondo del lavoro a livello nazionale e locale VENERDI' 27 APRILE 2012 alle ore 21.15 presso la Sala Spettacolo

Dettagli

Imposta cantonale sull'utile da sostanza immobiliare tabella di calcolo

Imposta cantonale sull'utile da sostanza immobiliare tabella di calcolo Imposta sull'utile da sostanza immobiliare tabella di calcolo Le tabelle tariffali contengono i tassi fiscali e gli importi dell imposta sull utile da sostanza immobiliare. Tenor l art. 6 della Legge sulle

Dettagli

Statistica sull offerta di turismo in Ticino SEMESTRE ESTIVO 2011

Statistica sull offerta di turismo in Ticino SEMESTRE ESTIVO 2011 Statistica sull offerta di turismo in Ticino SEMESTRE ESTIVO 2011 LUGANO, 05.12.2011 Ticino, diminuisce il numero di stabilimenti aperti nella stagione più importante per il turismo. Le statistiche provvisorie

Dettagli

Introduzione a rischio, rendimento e costo opportunità del capitale

Introduzione a rischio, rendimento e costo opportunità del capitale Copyright 007 - The McGraw-Hill Companies srl QUIZ CAPITOLO 7 Introduzione a rischio, rendimento e costo opportunità del capitale. Il risultato atteso è 00 e il rendimento atteso è zero. La varianza è

Dettagli

Statistica sull offerta di turismo alberghiero in Ticino ANNO 2013

Statistica sull offerta di turismo alberghiero in Ticino ANNO 2013 Statistica sull offerta di turismo alberghiero in Ticino ANNO 2013 LUGANO, 24.02.2014 Diminuisce il numero di stabilimenti aperti ma crescono letti e camere. L offerta di turismo in Ticino nel corso del

Dettagli

ANDAMENTO DELLA MORTALITA': TOSCANA E PROVINCIA DI AREZZO A CONFRONTO

ANDAMENTO DELLA MORTALITA': TOSCANA E PROVINCIA DI AREZZO A CONFRONTO ANDAMENTO DELLA MORTALITA': TOSCANA E PROVINCIA DI AREZZO A CONFRONTO I numri riprtti nll tbll sn TASSI GREZZI, ciè il numr dgli vnti vrifictisi in un nn divis l pplzin mltiplict pr 1 Nl 9 si può ntr ch

Dettagli

Turismo alberghiero in Ticino

Turismo alberghiero in Ticino 21.02.2017 Anno: 5 Numero: 3 Autori: Igor Sarman Stefano Scagnolari Turismo alberghiero in Ticino Offerta turistica: Anno 2016 Contenuti L analisi di O-Tur 3 Dati delle regioni turistiche svizzere 4 Analisi

Dettagli

Statistica sull offerta di turismo alberghiero in Ticino ANNO 2012

Statistica sull offerta di turismo alberghiero in Ticino ANNO 2012 Statistica sull offerta di turismo alberghiero in Ticino ANNO 2012 LUGANO, 26.02.2013 Ticino, in calo l offerta di turismo alberghiero e il tasso di occupazione delle strutture Le statistiche definitive

Dettagli

Statistica sull offerta di turismo in Ticino ANNO 2011

Statistica sull offerta di turismo in Ticino ANNO 2011 Statistica sull offerta di turismo in Ticino ANNO 2011 LUGANO, 21.02.2012 Si riduce l offerta annuale di turismo in Ticino; cala l occupazione media. Secondo i dati definitivi forniti dall Ufficio federale

Dettagli

La relazione tra banca e piccola impresa nella Provincia di Bologna a seguito di Basilea 2. Con il contributo di

La relazione tra banca e piccola impresa nella Provincia di Bologna a seguito di Basilea 2. Con il contributo di La relazione tra banca e piccola impresa nella Provincia di Bologna a seguito di Basilea 2 Con il contributo di Le motivazione della ricerca In Italia il rapporto tra banche e piccole imprese è stato oggetto

Dettagli

Corso di Economia Internazionale Prof. Gianfranco Viesti

Corso di Economia Internazionale Prof. Gianfranco Viesti Dipartimento di Scienze Politiche Università di Bari Corso di Economia Internazionale 2015-16 Prof. Gianfranco Viesti Modulo 15 La bilancia dei pagamenti e il mercato valutario Hill, cap. 10 (prima parte)

Dettagli

Management SIM. Il Sole 24 Ore. DATA 15 dicembre 2016

Management SIM. Il Sole 24 Ore. DATA 15 dicembre 2016 TESTATA Radiocor Il Sole 24 Ore DATA 15 dicembre 2016 TESTATA Ilsole24ore.com DATA 15 dicembre 2016 Ambrosetti AM Sim: Fed ha rispettato le attese del mercato - PAROLA AL MERCATO di Alessandro Allegri

Dettagli

IL TREND DEL REGISTRO TUMORI ANIMALI REGIONE UMBRIA:

IL TREND DEL REGISTRO TUMORI ANIMALI REGIONE UMBRIA: IL TREND DEL REGISTRO TUMORI ANIMALI REGIONE UMBRIA: TASSI DI INCIDENZA DI TRE ANNI DI ATTIVITA (214-216) L analisi dell andamento temporale dei principali indicatori epidemiologici di frequenza dei tumori,

Dettagli

LE OPZIONI: LE GRECHE (O GREEKS) Gino Gandolfi SDA BOCCONI

LE OPZIONI: LE GRECHE (O GREEKS) Gino Gandolfi SDA BOCCONI LE OPZIONI: LE GRECHE (O GREEKS) Gino Gandolfi SDA BOCCONI LA SENSIBILITA DEL PREZZO DELLE OPZIONI E possibile quantificare la capacità di risposta del prezzo dell opzione al variare degli elementi che

Dettagli

Tassi di assenze e presenza del personale per Area di appartenenza. mese di Gennaio 2014

Tassi di assenze e presenza del personale per Area di appartenenza. mese di Gennaio 2014 ssi di assenze e presenza del personale per Area di appartene mese di Gennaio 2014 1 Area Amministrazione e Finanze 12,5 7,41 2 Area Polizia Locale 24,20 75,0 3 Area Tecnica 12,57 7,43 4 Segretario Generale

Dettagli

Politica Agraria: Introduzione e motivazioni. Simone Severini

Politica Agraria: Introduzione e motivazioni. Simone Severini Politica Agraria: Introduzione e motivazioni Simone Severini Definizione di Politica Agraria Interventi: di politica economica: normativi/legislativi: sostegno econ.co regolamentazione del settore agricolo

Dettagli

TRASPARENZA SUI TASSI DI ASSENZA E DI MAGGIORE PRESENZA DEL PERSONALE DISTINTI PER SETTORI (Art. 21 L n 69) - MESE DI GENNAIO 2010

TRASPARENZA SUI TASSI DI ASSENZA E DI MAGGIORE PRESENZA DEL PERSONALE DISTINTI PER SETTORI (Art. 21 L n 69) - MESE DI GENNAIO 2010 Regione Sicilia COMUNE DI RACALMUTO Provincia Agrigento TRASPARENZA SUI TASSI DI ASSENZA E DI MAGGIORE PRESENZA DEL PERSONALE DISTINTI PER SETTORI (Art. 21 L. 18.06.2010 n 69) - MESE DI GENNAIO 2010 Struttura

Dettagli

Persone che hanno subito incidenti in. Regioni

Persone che hanno subito incidenti in. Regioni Tabella 1 - Persone (valori assoluti in migliaia e Intervalli di Confidenza al 95%) che nei tre mesi precedenti l intervista hanno subito incidenti in ambiente domestico e tassi di incidenti domestici

Dettagli

Strumenti di base per l analisi descrittiva della mortalità a livello locale

Strumenti di base per l analisi descrittiva della mortalità a livello locale Strumenti di base per l analisi descrittiva della mortalità a livello locale Il ritorno informativo a disposizione delle Aziende ULSS Montecchio Precalcino, 22 marzo 2013 Elena Schievano, Francesco Avossa

Dettagli

STANDARDIZZAZIONE DEI TASSI.

STANDARDIZZAZIONE DEI TASSI. STANDARDIZZAZIONE DEI TASSI annarita.vestri@uniroma1.it Metodi di standardizzazione Il confronto tra due quozienti di mortalità non è corretto. Si possono confrontare i quozienti specifici sesso ed età

Dettagli

I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE

I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE - BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Società per Azioni - Sede legale e Direzione Generale: Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Tel +390647021 http://www.bnl.it - Codice ABI

Dettagli

PREVISIONI PRIMO TRIMESTRE 2005

PREVISIONI PRIMO TRIMESTRE 2005 PREVISIONI PRIMO TRIMESTRE 2005 ABSTRACT DELLE PREVISIONI TRIMESTRALI PUBBLICATE AD USO ESCLUSIVO DEI CLIENTI AAM IN DATA 17 GENNAIO 2005 Pagina 1/4 Si è chiuso un anno nel complesso positivo per gli investimenti

Dettagli

Quadro di riferimento dell'efficacia d'attuazione (Performance Framework) SR Q&A, 28 febbraio 2017

Quadro di riferimento dell'efficacia d'attuazione (Performance Framework) SR Q&A, 28 febbraio 2017 Quadro di riferimento dell'efficacia d'attuazione (Performance Framework) SR 2014-2020 Q&A, 28 febbraio 2017 FEASR Indicatori del quadro di riferimento dell'efficacia dell'attuazione - Requisiti Per priorità

Dettagli

Cura dei figli e immigrazione a Padova

Cura dei figli e immigrazione a Padova Cura dei figli e immigrazione a Padova Anna Giraldo, Gianpiero Dalla Zuanna, Enrico Rettore Dipartimento di Scienze Statistiche, Università di Padova Padova, 2 maggio 2011 Obiettivo del lavoro è studiare

Dettagli

Regole interne per la negoziazione dei prodotti finanziari emessi dalla Cassa Rurale ed Artigiana di Binasco Credito Cooperativo

Regole interne per la negoziazione dei prodotti finanziari emessi dalla Cassa Rurale ed Artigiana di Binasco Credito Cooperativo Regole interne per la negoziazione dei prodotti finanziari emessi dalla Cassa Rurale ed Artigiana di Binasco Credito Cooperativo Adottate ai sensi delle Linee guida interassociative per l applicazione

Dettagli

AATO n. 3 Marche Centro --- Macerata

AATO n. 3 Marche Centro --- Macerata AATO n. 3 Marche Centro --- Macerata Deliberazione AEEG 273/2013/R/IDR Calcolo dell ammontare di remunerazione del capitale relativo al periodo 21 luglio 31 dicembre 2011 da restituire agli utenti finali

Dettagli

Fondi propri regolamentari computabili - Trasferimento valori di bilancio

Fondi propri regolamentari computabili - Trasferimento valori di bilancio Fondi propri regolamentari computabili - Trasferimento valori di bilancio Bilancio 31.12.2013 in migliaia di CHF Riferimento 1 Attivi Liquidità 7'018'627 Crediti da titoli del mercato monetario 320'162

Dettagli

IL BILANCIO CONSOLIDATO IAS/IFRS

IL BILANCIO CONSOLIDATO IAS/IFRS IL BILANCIO CONSOLIDATO IAS/IFRS TESARIO ANALITICO per gli studenti iscritti al primo anno accademico di MELI 2015-2016 Gruppo e area di gruppo Quale significato attribuire all espressione che il gruppo

Dettagli

5 GIROCONTI. - Cliccare sul bottone CONFERMA

5 GIROCONTI. - Cliccare sul bottone CONFERMA 5 GIROCONTI Il GIROCONTO è una disposizione di pagamento che consente di trasferire una somma di denaro, in divisa Euro o Lire, fra due conti intestati al medesimo soggetto, accesi presso la stessa filiale.

Dettagli

STATISTICA INFERENZIALE PER VARIABILI QUALITATIVE

STATISTICA INFERENZIALE PER VARIABILI QUALITATIVE 1 STATISTICA INFERENZIALE PER VARIABILI QUALITATIVE La presentazione dei dati per molte ricerche mediche fa comunemente riferimento a frequenze, assolute o percentuali. Osservazioni cliniche conducono

Dettagli

COMUNE DI FASANO Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Comune Di Fasano (Br) nel mese 02/2011.

COMUNE DI FASANO Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Comune Di Fasano (Br) nel mese 02/2011. Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Comune Di Fasano (Br) nel mese 0/. Pag. di 7 assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge 0, avis, allattamento,

Dettagli

TOT. GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE 91,67 AREA DEI SERVIZI AL TERRITORIO 83,67 AREA DEI SERVIZI ALLE PERSONE 87,88 AREA DELLA POLIZIA LOCALE

TOT. GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE 91,67 AREA DEI SERVIZI AL TERRITORIO 83,67 AREA DEI SERVIZI ALLE PERSONE 87,88 AREA DELLA POLIZIA LOCALE COMUNE DI BELLIZZI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese 01/2013. Pag. 1 di 2 Nel calcolo del tasso di assenza sono compresi anche i giorni di mancata presenza

Dettagli

2004: DOSSIER ANNUALE FORZE LAVORO LIGURIA A CURA DI BRUNO SPAGNOLETTI INDICE DELLE TAVOLE RIFERITE ALLA LIGURIA E ALLE PROVINCE LIGURI

2004: DOSSIER ANNUALE FORZE LAVORO LIGURIA A CURA DI BRUNO SPAGNOLETTI INDICE DELLE TAVOLE RIFERITE ALLA LIGURIA E ALLE PROVINCE LIGURI LIGURIA UFFICIO ECONOMICO 10 MARZO 2006 2004: DOSSIER ANNUALE FORZE LAVORO LIGURIA A CURA DI BRUNO SPAGNOLETTI socializziamo di seguito i dati medi 2004 sulle forze lavoro in Liguria licenziati e resi

Dettagli

SERVIZI PER LA GESTIONE DELLA LIQUIDITA OFFERTA CASH MANAGEMENT

SERVIZI PER LA GESTIONE DELLA LIQUIDITA OFFERTA CASH MANAGEMENT SERVIZI PER LA GESTIONE DELLA LIQUIDITA OFFERTA CASH MANAGEMENT Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Settembre 2011 1 Le banche cercano di orientare i risparmiatori verso quei conti correnti

Dettagli

Esercitazioni di statistica

Esercitazioni di statistica Esercitazioni di statistica Gli indici statistici di sintesi: Gli indici di centralità Stefania Spina Universitá di Napoli Federico II stefania.spina@unina.it 7 Ottobre 2014 Stefania Spina Esercitazioni

Dettagli

VALUTRANS SPA FOGLIO INFORMATIVO: SERVIZIO DI CAMBIAVALUTE

VALUTRANS SPA FOGLIO INFORMATIVO: SERVIZIO DI CAMBIAVALUTE VALUTRANS SPA FOGLIO INFORMATIVO: SERVIZIO DI CAMBIAVALUTE Aggiornamento Settembre 2016 Redatto: Funzione Compliance Valutrans SpA SOMMARIO A) INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO... 3 B) CARATTERISTICHE E

Dettagli

CORSO DI POLITICA ECONOMICA AA

CORSO DI POLITICA ECONOMICA AA CORSO DI POLITICA ECONOMICA AA 2015-2016 IL MODELLO SOLOW ED IL SAGGIO DI RISPARMIO DOCENTE PIERLUIGI MONTALBANO p.montalbano@dte.uniroma1.it Il tasso di risparmio Gli effetti di lungo periodo Una variazione

Dettagli

Nuovi scenari contributivi CONAI negli imballaggi in plastica

Nuovi scenari contributivi CONAI negli imballaggi in plastica Nuovi scenari contributivi CONAI negli imballaggi in plastica Giorgio Quagliuolo Presidente COREPLA 30 settembre 2008 Assago Milanofiori IL CONSORZIO IL SISEMA IN ATTO: FLUSSI DI MATERIALI E FINANZIARI

Dettagli

Indicatori per l analisi delle ripartizioni interne al quartiere a cura di Tommaso Vitale, Renato Carletti ed Enrico Claps

Indicatori per l analisi delle ripartizioni interne al quartiere a cura di Tommaso Vitale, Renato Carletti ed Enrico Claps 07Quarto Oggiaro cap 06_PBM 10/11/09 10.54 Pagina 153 Indicatori per l analisi delle ripartizioni interne al quartiere a cura di Tommaso Vitale, Renato Carletti ed Enrico Claps Ai fini di caratterizzare

Dettagli

UN ANALISI DELL EQUITÀ SPAZIALE RELATIVA AGLI INVESTIMENTI NEI SISTEMI FERROVIARI AD ALTA VELOCITÀ: IL CASO ITALIANO

UN ANALISI DELL EQUITÀ SPAZIALE RELATIVA AGLI INVESTIMENTI NEI SISTEMI FERROVIARI AD ALTA VELOCITÀ: IL CASO ITALIANO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA POLITECNICA E DELLE SCIENZE DI BASE Corso di Laurea in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Curriculum Protezione e Risanamento dell Ambiente UN

Dettagli

OBBLIGAZIONI EMESSE DALLA BANCA POPOLARE DI SPOLETO

OBBLIGAZIONI EMESSE DALLA BANCA POPOLARE DI SPOLETO POLICY di PRICING OBBLIGAZIONI EMESSE DALLA BANCA POPOLARE DI SPOLETO Il prezzo di riacquisto delle obbligazioni è determinato applicando la metodologia di attualizzazione dei flussi di cassa, utilizzando

Dettagli

Carnacina Bardolino. Indagine anno scolastico 2005-06 Genitori 1

Carnacina Bardolino. Indagine anno scolastico 2005-06 Genitori 1 Conosce il regolamento scolastico che suo figlio deve rispettare? Conosce il regolamento scolastico che suo figlio deve rispettare? 12% molto 29% 20% molto 34% abbastanz a 59% abbastanz a 46% Conosce il

Dettagli

Calcola la frazione dei seguenti numeri

Calcola la frazione dei seguenti numeri Calcola la frazione dei seguenti numeri di di di 0 di di di di di 0 0 di 0 di 0 di 0 di CERCHI FRAZIONATI CERCHI FRAZIONATI CERCHI FRAZIONATI CERCHI FRAZIONATI 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 COLORA LA FRAZIONE Colora

Dettagli

DETTAGLIO COORDINATE BANCARIE

DETTAGLIO COORDINATE BANCARIE COORDINATE BANCARIE DETTAGLIO COORDINATE BANCARIE Intestazione Banca Codice IBAN BIC / SWIFT Divisa BELLOCCHI MASSIMO CREDITO VALTELLINESE IT57O0521667750000003000128 BPCVIT2S EUR WWW.CREVAL.IT CREDITO

Dettagli

AVVISO n Gennaio 2011 MOT EuroMOT

AVVISO n Gennaio 2011 MOT EuroMOT AVVISO n.1384 31 Gennaio 2011 MOT EuroMOT Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : BEI BIRS INTERNATIONAL FINANCE CORPORATION Oggetto : EuroMOT Inizio negoziazioni obbligazioni

Dettagli

I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE

I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE - BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Società per Azioni - Sede legale e Direzione Generale: Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Tel +390647021 http://www.bnl.it - Codice ABI

Dettagli

Il mercato del lavoro degli immigrati in Italia - 2013

Il mercato del lavoro degli immigrati in Italia - 2013 QUARTO RAPPORTO ANNUALE 2014 Il mercato del lavoro degli immigrati in Italia - 2013 Gli immigrati nel mercato del lavoro in Italia a cura della Direzione Generale dell Immigrazione e delle Politiche di

Dettagli

ADDENDUM: VALUTARE IL RISCHIO. Simulazioni e Business Plan - CLASEP

ADDENDUM: VALUTARE IL RISCHIO. Simulazioni e Business Plan - CLASEP ADDEDUM: VALUTARE IL RISCHIO Il rischio - misurazione Il rischio è definito come la possibilità che il rendimento effettivo (ex post) diverga da quello atteso (ex ante). L entità del rischio dipende dallo

Dettagli

FACOLTA DI SCIENZE STATISTICHE Corso di laurea in Statistica, Imprese e Mercati Statistica economica (Prof. Filippucci) Prova del 19/12/07

FACOLTA DI SCIENZE STATISTICHE Corso di laurea in Statistica, Imprese e Mercati Statistica economica (Prof. Filippucci) Prova del 19/12/07 FACOLTA DI SCIENZE STATISTICHE Corso di laurea in Statistica, Imprese e Mercati Statistica economica (Prof. Filippucci) Prova del 19/12/07 Nome e cognome N. di Matricola 1.) Quale delle seguenti affermazioni

Dettagli

COMUNE DI JESI P.zza Indipendenza, Jesi (AN) - Tel Fax C.F. e P.I

COMUNE DI JESI P.zza Indipendenza, Jesi (AN) -  Tel Fax C.F. e P.I UFFICIO STATISTICA COMUNE DI JESI P.zza Indipendenza, 1 60035 Jesi (AN) - www.comune.jesi.an.it Tel. 07315381 Fax 0731538328 C.F. e P.I. 00135880425 ANDAMENTO E STRUTTURA DELLA POPOLAZIONE DEL COMUNE DI

Dettagli

Imprese di autotrasporto in conto terzi: riduzioni contributive per l'anno 2012

Imprese di autotrasporto in conto terzi: riduzioni contributive per l'anno 2012 CIRCOLARE A.F. N. 66 del 4 maggio 2012 Ai gentili clienti Loro sedi Imprese di autotrasporto in conto terzi: riduzioni contributive per l'anno 2012 Premessa L'articolo 33, comma 10, della legge n. 183/20111

Dettagli

Introduzione a rischio e rendimento

Introduzione a rischio e rendimento CAPITOLO 8 Introduzione a rischio e rendimento Semlici PROBLEMI 1. Il risultato atteso è 100 e il rendimento atteso è zero. La varianza è 20 000 (ercentuale al quadrato) e lo scarto quadratico medio è

Dettagli

Persone. Consistenza e composizione del personale EU17 G4-LA1 G4-LA12

Persone. Consistenza e composizione del personale EU17 G4-LA1 G4-LA12 Persone EU17 G4-LA1 G4-LA12 Consistenza e composizione del personale EVOLUZIONE DEL PERSONALE Unità 2016 2015 2014 Var Totale dipendenti n 3.468 3.333 3.437 135 4 Dipendenti entrati nell anno n 186 369

Dettagli

Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di

Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di 2. La popolazione Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di trasformare il cibo in lavoro. Data

Dettagli

Stima diretta della domanda di trasporto

Stima diretta della domanda di trasporto Corso di PIANIFICAZIONE DEI TRASPORTI Prof. Ing. Agostino Nuzzolo Aprile 005 Stima diretta della domanda di trasporto Stima della domanda di trasporto STIMA DELLA DOMANDA ATTUALE STIMA DELLA DOMANDA ATTUALE

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA corso diurno

ISTITUZIONI DI ECONOMIA corso diurno ISTITUZIONI DI ECONOMIA corso diurno ESERCITAZIONE n. 2 Tasso di cambio reale e Parità Poteri Acquisto Domanda n. All anno 0 in Giappone un televisore ha un prezzo p=40.000, mentre lo stesso televisore

Dettagli

Tabella relativa alla produzione di agrumi e frutta fresca (migliaia di quintali):

Tabella relativa alla produzione di agrumi e frutta fresca (migliaia di quintali): ESERCIZIO 1 Tabella relativa alla produzione di agrumi e frutta fresca (migliaia di uintali): Anni 1970 1975 1980 1985 Agrumi 24.001 27.054 28.400 34.336 Frutta fresca 50.267 51.148 49.245 48.033 a) Rappresentare

Dettagli

EURO LA POLITICA MONETARIA EUROPEA

EURO LA POLITICA MONETARIA EUROPEA EURO LA POLITICA MONETARIA EUROPEA EVOLUZIONE STORICA 1979 SME (sistema monetario europeo) OBIETTIVO: Stabilità dei cambi tra paesi europei ECU moneta di riferimento non effettivamente circolante il cui

Dettagli

Circolare N.66 del 4 Maggio 2012

Circolare N.66 del 4 Maggio 2012 Circolare N.66 del 4 Maggio 2012 Imprese di auto trasporto in conto terzi: riduzioni contributive per l anno 2012 Imprese di autotrasporto in conto terzi: riduzioni contributive per l'anno 2012 Gentile

Dettagli

Fondi propri regolamentari computabili - Trasferimento valori di bilancio

Fondi propri regolamentari computabili - Trasferimento valori di bilancio Fondi propri regolamentari computabili - Trasferimento valori di bilancio Bilancio 31.12.2014 31.12.2013 in migliaia di CHF in migliaia di CHF Riferimento 1 Attivi Liquidità 9'218'851 7'018'627 Crediti

Dettagli

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE. Apertura Credito in conto corrente per il Credito al Consumo

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE. Apertura Credito in conto corrente per il Credito al Consumo 1. Identità e contatti del finanziatore Finanziatore Indirizzo BCC DI ROMA VIA SARDEGNA, 129 00187 - ROMA (RM) Telefono 06/5286 1 Email info@roma.bcc.it Fax 06/52863305 Sito web www.bccroma.it 2. Caratteristiche

Dettagli

RISCHIO E RENDIMENTO DELLE ATTIVITA FINANZIARIE

RISCHIO E RENDIMENTO DELLE ATTIVITA FINANZIARIE RISCHIO E RENDIMENTO DELLE ATTIVITA FINANZIARIE Il tasso di interesse I tassi di interesse sono tra le variabili più monitorate dell economia, perché il loro andamento influisce sulle decisioni economiche

Dettagli

Lezione VI COSTRUZIONE DELLE TAVOLE, FUNZIONI BIOMETRICHE, MISURE DI SINTESI. Agnese Maria Di Brisco

Lezione VI COSTRUZIONE DELLE TAVOLE, FUNZIONI BIOMETRICHE, MISURE DI SINTESI. Agnese Maria Di Brisco Lezione VI COSTRUZIONE DELLE TAVOLE, FUNZIONI BIOMETRICHE, MISURE DI SINTESI Agnese Maria Di Brisco a.dibrisco@campus.unimib.it Testo di Riferimento: G.A., DEMOGRAFIE, MILANO, MC GRAW-HILL, 2010 - Cap.

Dettagli

Capitolo 5. Perché il valore attuale netto è il miglior criterio di scelta degli investimenti. Principi di Finanza aziendale 5/ed

Capitolo 5. Perché il valore attuale netto è il miglior criterio di scelta degli investimenti. Principi di Finanza aziendale 5/ed Capitolo 5 Principi di Finanza aziendale 5/ed Richard A. Brealey, Stewart C. Myers, Franklin Allen, Sandro Sandri Perché il valore attuale netto è il miglior criterio di scelta degli investimenti Lucidi

Dettagli

Statistica di base per l analisi socio-economica

Statistica di base per l analisi socio-economica Laurea Magistrale in Management e comunicazione d impresa Statistica di base per l analisi socio-economica Giovanni Di Bartolomeo gdibartolomeo@unite.it Definizioni di base Una popolazione è l insieme

Dettagli

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE. Sistema Energia Famiglie New FONTI RINNOVABILI tasso variabile

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE. Sistema Energia Famiglie New FONTI RINNOVABILI tasso variabile 1. Identità e contatti della Banca Finanziatore Indirizzo BCC DI ROMA VIA SARDEGNA, 129 00187 - ROMA (RM) Telefono 06/5286 1 Email info@roma.bcc.it Fax 06/52863305 Sito web www.bccroma.it 2. Caratteristiche

Dettagli

Turnover dei mercati dei cambi e dei prodotti derivati in Italia (milioni di dollari USA e valori percentuali)

Turnover dei mercati dei cambi e dei prodotti derivati in Italia (milioni di dollari USA e valori percentuali) Tavola 1 Turnover dei mercati dei cambi e dei prodotti derivati in Italia Categoria Campione Sistema bancario mensile Quota percentuale Valore giornaliero mensile Quota percentuale Valore giornaliero Mercato

Dettagli

IAS 19 - TFR e benefici ai dipendenti

IAS 19 - TFR e benefici ai dipendenti UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Facoltà di Economia Corso di Bilanci secondo i principi contabili internazionali cod. 90001 cod. 91070 IAS 19 - TFR e benefici ai dipendenti Anno accademico: 2013-2014

Dettagli

ECONOMIA MONETARIA (parte generale) Prof. Guido Ascari LEZIONE 4 LA DOMANDA DI MONETA

ECONOMIA MONETARIA (parte generale) Prof. Guido Ascari LEZIONE 4 LA DOMANDA DI MONETA ECONOMIA MONETARIA (parte generale) Prof. Guido Ascari Anno 2006-2007 2007 LEZIONE 4 LA DOMANDA DI MONETA LA DOMANDA DI MONETA Teoria Macro Th.Quantitativa Th.. Keynesiana => Keynes, Tobin Th.. Monetarista

Dettagli

Lezioni di Economia Politica

Lezioni di Economia Politica Università degli Studi ROMA TRE Facoltà di Giurisprudenza Lezioni di Economia Politica I principi fondamentali dell economia e gli strumenti per lo studio Giovanni Nicola De Vito - 2010 Microeconomia area

Dettagli

INDICI ISTAT DEL COSTO DI COSTRUZIONE DI UN CAPANNONE

INDICI ISTAT DEL COSTO DI COSTRUZIONE DI UN CAPANNONE Direzione Affari Economici e Centro Studi INDICI ISTAT DEL COSTO DI COSTRUZIONE DI UN CAPANNONE INDUSTRIALE E DEI TRONCHI STRADALI - Anno 2005 - Luglio 2006 INDICE Indici ISTAT del costo di costruzione

Dettagli

La crescita economica, II. Mankiw, MACROECONOMIA, Zanichelli editore 2004 Capitolo 8: La crescita economica, II 1

La crescita economica, II. Mankiw, MACROECONOMIA, Zanichelli editore 2004 Capitolo 8: La crescita economica, II 1 La crescita economica, II 1 Il progresso tecnologico nel modello di Solow L efficienza del lavoro La funzione di produzione del modello di Solow: F(K,L) Può essere generalizzata per tenere conto della

Dettagli

Turnover dei mercati dei cambi e dei prodotti derivati in Italia (milioni di dollari USA e valori percentuali)

Turnover dei mercati dei cambi e dei prodotti derivati in Italia (milioni di dollari USA e valori percentuali) Tavola 1 Turnover dei mercati dei cambi e dei prodotti derivati in Italia Categoria Campione Sistema bancario mensile Quota percentuale Valore giornaliero mensile Quota percentuale Valore giornaliero Mercato

Dettagli

Matematici in Finanza

Matematici in Finanza Matematici in Finanza Silvia Frasson Padova, 19 marzo 2012 Matematici in Finanza CARATTERISTICHE GENERALI Pregi: Comprensione dei problemi pratici e teorici Capacità di astrazione (dal kaos al kosmos)

Dettagli

LIUC Anno Accademico 2011/2012 - THE SOLUZIONI Economia e Tecnica dei Mercati Finanziari Dott. Marco Fumagalli / Dott.

LIUC Anno Accademico 2011/2012 - THE SOLUZIONI Economia e Tecnica dei Mercati Finanziari Dott. Marco Fumagalli / Dott. LIUC Anno Accademico 2011/2012 - THE SOLUZIONI Economia e Tecnica dei Mercati Finanziari Dott. Marco Fumagalli / Dott. Antonio Taverna 1 In un mercato telematico order diven ad asta a chiamata il book

Dettagli