B - IL TRASPORTO MERCI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "B - IL TRASPORTO MERCI"

Transcript

1 B - IL TRASPORTO MERCI 1 - INDICARE L ESATTO GRUPPO DI ATTRIBUZIONI DEL COMITATO CENTRALE ALBO AUTOTRASPORTATORI DI COSE IN CONTO TERZI FRA LE VARIE PREVISTE DALLA LEGGE N. 298/74. A - CURARE LA FORMAZIONE, LA TENUTA E LA PUBBLICAZIONE DELL ALBO, PROPORRE LA DETERMINAZIONE E MODIFICA DELLE TARIFFE DI TRASPORTO, DECIDERE IN VIA DEFINITIVA SUI RICORSI AVVERSO I PROVVEDIMENTI DEI COMITATI PROVINCIALI. B - EMANAZIONE DEI PROVVEDIMENTI DI ISCRIZIONE DELLE IMPRESE ALL ALBO AUTOTRASPORTATORI CONTO TERZI, COORDINARE L ATTIVITA DEI COMITATI REGIONALI E VIGILARE SU DI ESSA, ESPRIMERE PARERI, OVE RICHIESTI, SU PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI CONCERNENTI L AUTOTRASPORTO. C - APPLICAZIONE DELLE SANZIONI DISCIPLINARI A CARICO DELLE IMPRESE DI AUTOTRASPORTO, PROMUOVERE LO SVILUPPO ED IL MIGLIORAMENTO DELL AUTOTRASPORTO DI COSE, PROPORRE AL MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE LA SPECIFICAZIONE DELLE ATTIVITA PER LE QUALI OCCORRA UNA ABILITAZIONE A NORMA DELL ART. 16 DELLA LEGGE N. 298/ INDICARE QUALE DEI SEGUENTI PROVVEDIMENTI NON E DI COMPETENZA DEL COMITATO PROVINCIALE ALBO AUTOTRASPORTATORI CONTO TERZI. A - CANCELLAZIONE DELLE IMPRESE DALL ALBO. B - RILASCIO DELL ATTESTATO DI CAPACITA PROFESSIONALE PER L AUTOTRASPORTO DI MERCI IN CONTO TERZI (D.M. 198/91). C - PUBBLICAZIONE DELLE TARIFFE DI TRASPORTO E CURA DELLA LORO OSSERVANZA 3 - LE IMPRESE DI TRASPORTO ESTERE POSSONO ESSERE ISCRITTE ALL ALBO? A - QUALSIASI IMPRESA ESTERA PUO ESSERE ISCRITTA ALL ALBO PURCHE ESISTA ACCORDO DI RECIPROCITA NELLO STATO DI APPARTENENZA. B - QUALSIASI IMPRESA ESTERA PUO ESSERE ISCRITTA ALL ALBO, PURCHE ESISTA IN ITALIA UNA SUA SEDE AMMINISTRATIVA O DI FATTO. C - NON E AMMESSA L ISCRIZIONE DI IMPRESE ESTERE ALL ALBO NAZIONALE DEGLI AUTOTRASPORTATORI DI COSE IN CONTO TERZI. 4 - MODALITA GENERALI DELL ISCRIZIONE ALL ALBO AUTO-TRASPORTATORI CONTO TERZI. A - L IMPRESA SI ISCRIVE AL REGISTRO DELLE IMPRESE PRESSO LA C.C.I.A.A. E QUEST ULTIMA, D UFFICIO, INCARICA IL COMITATO PROVINCIALE PER L ALBO PER L ISCRIZIONE. B - L IMPRESA PRESENTA DOMANDA D ISCRIZIONE AL COMITATO PROVINCIALE ALBO IL QUALE, VERIFICATI I REQUISITI DI LEGGE, ACCORDA L ISCRIZIONE DEFINITIVA ALL ALBO. C - L IMPRESA PRESENTA DOMANDA D ISCRIZIONE AL COMITATO PROVINCIALE ALBO IL QUALE, VERIFICATI I REQUISITI DI LEGGE, ACCORDA L ISCRIZIONE PROVVISORIA SUBORDINANDO L ISCRIZIONE DEFINITIVA ALLA DISPONIBILITA DA PARTE DELL IMPRESA DI UN AUTOVEICOLO IDONEO AL TRASPORTO MERCI.

2 5 - INDICARE QUAL E IL CASO NON PREVISTO DALLA LEGGE N. 298/74 IN TEMA DI TRASFORMAZIONI E FUSIONI DI SOCIETA. A - TRASFORMAZIONE DI IMPRESE INDIVIDUALI IN SOCIETA DI CAPITALI. B - CONFERIMENTO DI IMPRESE INDIVIDUALI IN SOCIETA DI PERSONE. C - TRASFORMAZIONE DI SOCIETA DI PERSONE IN SOCIETA DI CAPITALI. 6 - A QUALE ORGANO E AMMESSO RICORSO AVVERSO I PROVVEDIMENTI DEL COMITATO PROVINCIALE PER L ALBO? A - AL MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE. B - AL T.A.OMPETENTE TERRITORIALMENTE. C - AL COMITATO CENTRALE ALBO AUTOTRASPORTATORI DI COSE IN CONTO TERZI. 7 - LE IMPRESE ISCRITTE ALL ALBO SONO TENUTE A COMUNICARE LE VARIAZIONI AVVENUTE AL PROPRIO INTERNO AL COMITATO PROV.LE PER L ALBO. A - NEL TERMINE NECESSARIO PER ACQUISIRE LA DOCUMENTAZIONE CHE DIMOSTRI L AVVENUTA VARIAZIONE. B - ENTRO 30 GIORNI DA QUANDO LA VARIAZIONE E AVVENUTA. C - ENTRO 60 GIORNI DA QUANDO LA VARIAZIONE E AVVENUTA. 8 - SOSPENSIONE DALL ALBO RICHIESTA DALL IMPRESA PER INTERRUZIONE DI ATTIVITA. QUAL E LA SUA DURATA MASSIMA? A - 1 ANNO. B - 2 ANNI. C - 3 ANNI. 9 - QUALE SANZIONE E PREVISTA PER L IMPRESA CHE, NONOSTANTE DIFFIDA, NON PROVVEDE AL VERSAMENTO DEL CONTRIBUTO DI ISCRIZIONE ALL ALBO? A - LA SOSPENSIONE DALL ALBO. B - LA CANCELLAZIONE DALL ALBO. C - LA RADIAZIONE DALL ALBO.

3 10 - INDICARE L ESATTO GRUPPO DI SANZIONI DISCIPLINARI (ART. 21 LEGGE N. 298/74) CHE PUO APPLICARE IL COMITATO PROV.LE ALBO. A - SOSPENSIONE DALL ALBO ESCLUSIONE DALL ALBO CANCELLAZIONE DALL ALBO RADIAZIONE DALL ALBO B - SOSPENSIONE DALL ALBO SOSPENSIONE DELLE AUTORIZZAZIONI INTESTATE ALL IMPRESA REVOCA DELLE AUTORIZZAZIONI INTESTATE ALL IMPRESA RADIAZIONE DALL ALBO C - AMMONIMENTO CENSURA SOSPENSIONE DALL ALBO RADIAZIONE DALL ALBO 11 - IL COMITATO PROV.LE ALBO APPLICA LE SANZIONI DISCIPLINARI. A - PREVIO PARERE DEL COMITATO CENTRALE PER L ALBO. A - AUTONOMAMENTE NEL MEDESIMO MOMENTO IN CUI VERIFICA LA IRREGOLARITA. B - AUTONOMAMENTE PREVIO L ESPLETAMENTO DELL APPOSITA PROCEDURA PREVENTIVA PREVISTA DALLA LEGGE LE IMPRESE RADIATE DALL ALBO POSSONO RIOTTENERE L ISCRIZIONE A TALE ALBO? A - NON POSSONO RIOTTENERE L ISCRIZIONE. B - POSSONO RIOTTENERLA NON PRIMA CHE SIA TRASCORSO IL TERMINE DI 2 ANNI. C - POSSONO RIOTTENERLA NON PRIMA CHE SIA TRASCORSO IL TERMINE DI 5 ANNI FRA I SEGUENTI CASI, QUALE IMPRESA NON E TENUTA A DIMOSTRARE IL REQUISITO DI CAPACITA PROFESSIONALE PER OTTENERE L ISCRIZIONE ALL ALBO? A - IMPRESA ESERCITANTE L ATTIVITA ESCLUSIVAMENTE CON VEICOLI DI PORTATA UTILE NON SUPERIORE A KG. B - IMPRESA ESERCITANTE L ATTIVITA ESCLUSIVAMENTE CON VEICOLI ADIBITI PER TRASLOCHI. C - IMPRESA ESERCITANTE L ATTIVITA ESCLUSIVAMENTE CON AUTOBETONIERE PER TRASPORTO DI CALCESTRUZZO QUALI TIPI DI IMPRESE ISCRITTE ALL ALBO SONO ESENTATE DAL REQUISITO DI ONORABILITA (D.M. 198/91)? A - TUTTE LE IMPRESE CHE SI ISCRIVONO ALL ALBO SONO TENUTE A DIMOSTRARE TALE REQUISITO. B - SONO ESENTATE LE STESSE IMPRESE CHE NON SONO TENUTE E A DIMOSTRARE LA CAPACITA PROFESSIONALE E FINANZIARIA DI CUI ALLO STESSO DECRETO. C - SONO ESENTATE LE IMPRESE CHE ESERCITANO L ATTIVITA SOLO NON VEICOLI DI PORTATA UTILE NON SUPERIORE A 1500 KG.

4 15 DALL AUTORIZZAZIONE PER MASSA GLOBALE SONO COMUNQUE ESCLUSI: A - GLI AUTOVEICOLI AVENTI MASSA COMPLESSIVA NON SUPERIORE A KG. B - GLI AUTOVEICOLI AVENTI MASSA COMPLESSIVA NON SUPERIORE A KG. C - GLI AUTOVEICOLI ADIBITI AL TRASPORTO ESCLUSIVO DI RIFIUTI SOLIDI URBANI LE AUTORIZZAZIONI PER AUTOBETONIERE PER TRASPORTO DI CALCESTRUZZO SONO SOGGETTE A CONTINGENTAMENTO? A - SI. B - SI, SOLO PER I VEICOLI AVENTI MASSE ECCEDENTI QUELLE LEGALI. C - NO. 17 SONO CONVERTIBILI IN AUTORIZZAZIONE PER MASSA GLOBALE: A - ESCLUSIVAMENTE LE SINGOLE AUTORIZZAZIONI CONTINGENTATE. B - LE SINGOLE AUTORIZZAZIONI CONTINGENTATE E TUTTI I TIPI DI AUTORIZZAZIONI SPECIALI. C - LE SINGOLE AUTORIZZAZIONI CONTINGENTATE E TUTTI I TIPI DI AUTORIZZAZIONI SPECIALI AD ESCLUSIONE DI QUELLE VALIDE PER TRASPORTO ESCLUSIVO DI RIFIUTI SOLIDI URBANI 18 LE AUTORIZZAZIONI SPECIALI, NELL AMBITO DEL TRASPORTO MERCI CONTO TERZI, CHE VALIDITA TEMPORALE HANNO? A - ILLIMITATA. B - NOVE ANNI. C - CINQUE ANNI. 19 CHE COSA COMPORTA LA SCELTA DI UNA IMPRESA DI CONVERTIRE IN AUTORIZZAZIONE GLOBALE LE SINGOLE AUTORIZZAZIONI SPECIALI DI CUI E TITOLARE? A - L IMPOSSIBILITA DI PROCEDERE AL RADDOPPIO DELLA MASSA AUTORIZZATA. B - L IMPOSSIBILITA DI CEDERE PER ATTO DI RINUNCIA PARTE DELLA MASSA AUTORIZZATA. C - L IMPOSSIBILITA DI OTTENERE IN FUTURO ULTERIORI AUTORIZZAZIONI SPECIALI IN QUALE CASO UN VEICOLO E ESENTATO DAL RILASCIO DELL AUTORIZZAZIONE AL TRASPORTO MERCI CONTO TERZI? A - SE EFFETTUA ESCLUSIVAMENTE TRASPORTI NEI CENTRI ABITATI. B - SE LA SUA MASSA COMPLESSIVA NON SUPERA I KG. C - SE LA PORTATA UTILE NON SUPERA I 1500 KG.

5 21 - PER OGNI TRATTORE ADIBITO AL TRAINO DI SEMIRI-MORCHI, UNA IMPRESA QUANTI DI TALI SEMIRIMORCHI PUO IMMATRICOLARE SALVO LE SPECIFICHE DEROGHE? A - ALMENO 1 E NON PIU DI 5 SEMIRIMORCHI. B - ALMENO 1 E NON PIU DI 10 SEMIRIMORCHI. C - ANCHE NESSUN SEMIRIMORCHIO IN QUANTO E AMMESSO IL TRAINO DI SEMIRIMORCHI DI ALTRE IMPRESE IN BASE A CONTRATTO DI LOCAZIONE LE AUTORIZZAZIONI GLOBALI INTESTATE AD UNA IMPRESA SONO TRASFERIBILI AD ALTRE IMPRESE? A - NO. B - SOLO IN CASO DI MORTE DELL IMPRENDITORE INDIVIDUALE O DI LIQUIDAZIONE DEGLI ALTRI TIPI DI SOCIETA. C - SI. 23 UNA IMPESA MUNITA SOLTANTO DI AUTORIZZAZIONE GLOBALE PER TRASPORTO MERCI IN CONTO TERZI PUO TRASPORTARE ANCHE COSE PROPRIE? A - SI, PURCHE OTTENGA ANCHE IL RILASCIO DELLA RELATIVA LICENZA CONTO PROPRIO MANTENENDO L AUTORIZZAZIONE IN CONTO TERZI. B - SI, PURCHE VENGA TENUTO A BORDO DEL VEICOLO UN CERTIFICATO DI ISCRIZIONE DELL IMPRESA ALLA C.C.I.A.A. CHE ATTESTI UNA ATTIVITA CHE GIUSTIFICHI IL TRASPORTO DI COSE PROPRIE. C - NO. 24 LE IMPRESE TITOLARI DI AUTORIZZAZIONE PER MASSA GLOBALE POSSONO CEDERE, TRAMITE ATTO DI RINUNCIA, PARTE DI TALE MASSA? A - SI. B - SI, PURCHE NON SI SIANO AVVALSE IN PRECEDENZA DELLA FACOLTA DI RADDOPPIO DELLA MASSA AUTORIZZATA. C - SI, PURCHE LA MASSA RESIDUA INTESTATA ALL IMPRESA NON SIA INFERIORE A KG. 25 UNA IMPRESA DI TRASPORTO IN CONTO TERZI, GIA TITOLARE DI AUTORIZZAZIONE PER MASSA GLOBALE PUO IMMATRICOLARE UN NUOVO AUTOCARRO? A - NO. B - SI, SEMPRE. C - SI, SOLTANTO SE LA MASSA COMPLESSIVA DELL AUTOCARRO RIENTRA NELLA MASSA GLOBALE ANCORA DISPONIBILE E AMMESSA LA LOCAZIONE DI VEICOLI FRA IMPRESE DI TRASPORTO IN CONTO TERZI? A - SI, PURCHE ENTRAMBE LE IMPRESE SIANO ISCRITTE ALL ALBO E TITOLARI DI AUTORIZZAZIONE. B - SI, PURCHE ENTRAMBE LE IMPRESE SIANO ISCRITTE ALL ALBO LA TITOLARITA DELL AUTORIZZAZIONE E RICHIESTA SOLTANTO PER L IMPRESA CHE CONCEDE IN LOCAZIONE IL VEICOLO. C - NO.

6 27 - IN QUALE CASO E PREVISTO TASSATIVAMENTE IL PARERE DEL MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE? A - RILASCIO DI AUTORIZZAZIONI CONTO TERZI PER VEICOLI ECCEZIONALI. B - TRASFERIMENTO DI AUTORIZZAZIONI CONTO TERZI A SEGUITO DECESSO DEL TITOLARE DI IMPRESA. C - TRASFERIMENTO DI AUTORIZZAZIONI CONTO TERZI A SEGUITO DI PROCEDURA FALLIMENTARE QUALI SONO I TRASPORTI ESENTI DALLE TARIFFE OBBLIGATORIE? A - TRASPORTI CUMULATIVI, VOLUMINOSI FINO A 50 M3 DI PARTITA, INTERMODALI, CON VEICOLI AVENTI AUTORIZZAZIONI SPECIALI. B - NEI CENTRI ABITATI, ENTRO 50 KM, PARTITE FINO A 60 Q.LI DA UNICO MITTENTE A UNICO DESTINATARIO, TRASPORTI ECCEZIONALI, FUNEBRI, AVANOTTI, ANIMALI MORTI PER LO SQUARTAMENTO, ECC. C - NEI CENTRI ABITATI, ENTRO 50 KM, PARTITE FINO A 50 Q.LI DA UNICO MITTENTE A UNICO DESTINATARIO, TRASPORTI ECCEZIONALI, FUNEBRI, AVANOTTI, ANIMALI MORTI PER LO SQUARTAMENTO, ECC. 29 UNA COPIA DELLA LETTERA DI VETTURA DEVE ESSERE TRASMESSA IN OGNI CASO ALL UFFICIO PROV.LE DELLA M.C.T.C. COMPETENTE? A - SI, IN OGNI CASO. B - SI, SOLTANTO PER I TRASPORTI SOGGETTI AL REGIME TARIFFARIO OBBLIGATORIO. C - NO, PERCHE NON ESISTE PIU L OBBLIGO DELLA BOLLA DI TRASPORTO. 30 A QUALE ENTE DEVE ESSERE TRASMESSA LA COPIA DELLA LETTERA DI VETTURA? A - ALL UFFICIO PROVINCIALE DELLA M.C.T.C. COMPETENTE. B - AL COMITATO PROVINCIALE DELL ALBO COMPETENTE PER TERRITORIO. C - ALL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE COMPETENTE PER TERRITORIO. 31 ESISTONO ANCORA LE AUTORIZZAZIONI SPECIALI NELL AMBITO DEL TRASPORTO MERCI CONTO TERZI? A - NO. B - SI. C - SI, MA SOLO PER VEICOLI AD USO SPECIALE PER SPURGO POZZI NERI. 32 IL REGIME TARIFFARIO OBBLIGOARIO (TARIFFE A FORCELLA) SI APPLICA: A - AI TRASPORTI IN CONTO PROPRIO. B - AI TRASPORTI IN CONTO TERZI. C - AI TRASPORTI IN CONTO TERZI EFFETTUATI CON AUTORIZZAZIONI SPECIALI.

7 33 TRA LE VOCI CHE CONCORRONO ALLA FORMULAZIONE DELLE TARIFFE OBBLIGATORIE DEL TRASPORTO IN CONTO TERZI QUALE PERCENTUALE E RISERVATA A FAVORE DEGLI STUDI DI CONSULENZA SUI MEZZI DI TRASPORTO? A - IL 5%. B - NESSUNA. C - IL 2%, SOLTANTO SE LO STUDIO DI CONSULENZA E DELEGATO A TRASMETTERE LE COPIE DELLE LETTERE DI VETTURA QUALE DELLE SEGUENTI CONDIZIONI E OSTATIVA AL RILASCIO DI UNA LICENZA AL TRASPORTO DI COSE PROPRIE? A - CHE LE MERCI SIANO PRODOTTE DALL IMPRESA CHE RICHIEDE LA LICENZA. B - CHE L ATTIVITA DI TRASPORTO SIA ECONOMICAMENTE PREVALENTE NELL IM-PRESA. C - CHE IL TRASPORTO AVVENGA CON MEZZI IN PROPRIETA DELL IMPRESA IN QUALI CASI L UFFICIO PROV.LE M.C.T.C. DEVE SENTIRE IL PARERE DELL APPOSITA COMMISSIONE CONSULTIVA PRIMA DI RILASCIARE UNA LICENZA? A - IN TUTTI I CASI. B - SOLO IN CASO DI RICHIESTA PER AUTOTRENI O AUTOARTICOLATI. C - SOLO IN CASO DI RICHIESTA PER VEICOLI AVENTI PORTATA UTILE SUPERIORE A 1000 KG SULLE ISTANZE INDIRIZZATE ALL UFFICIO PROV.LE M.C.T.C. AL FINE DI OTTENERE IL RILASCIO DI UNA LICENZA IN CONTO PROPRIO DEVONO ESSERE INDICATE LE COSE O CLASSI DI COSE DA TRASPORTARE? A - SI. B - NO, PURCHE VENGA ALLEGATO ALL ISTANZA APPOSITO CERTIFICATO DELLA C.C.I.A.A. DA CUI SI EVINCANO CHIARAMENTE TALI COSE. C - NO, SE L IMPRESA HA GIA OTTENUTO IN PRECEDENZA UN ALTRA LICENZA IN CONTO PROPRIO IL TRASPORTO DI COSE PROPRIE DIVERSE DA QUELLE INDICATE SULLA LICENZA OTTENUTA DALL UFFICIO PROV.LE M.C.T.C. COSA COMPORTA? A - L IMMEDIATA REVOCA DELLA LICENZA. B - IL RIESAME DI TUTTI I REQUISITI DI LEGGE DA PARTE DELLA COMMISSIONE CONSULTIVA. C - L APPLICAZIONE DELLE SANZIONI PREVISTE PER I TRASPORTI ABUSIVI QUAL E IL TERMINE STABILITO DALLA LEGGE ALLO SCADERE DEL QUALE E PREVISTA LA VERIFICA SULLA PERMANENZA DEI REQUISITI IN BASE AI QUALI LA LICENZA VENNE RILASCIATA? A - 3 ANNI. B - 5 ANNI. C - 9 ANNI.

8 39 - IN QUALI CASI E AMMESSO RICORSO AL MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE IN RELAZIONE A PROVVEDIMENTI DELL UFFICIO PROV.LE M.C.T.C.? A - SIA IN CASO DI DINIEGO CHE DI REVOCA DELLA LICENZA CONTO PROPRIO. B - SOLO IN CASO DI REVOCA DELLA LICENZA IN CONTO PROPRIO. C - SOLO IN CASO DI DINIEGO DELLA LICENZA IN CONTO PROPPRIO. 40 LA CONVERSIONE IN AUTORIZZAZIONE GLOBALE DELLE SINGOLE AUTORIZZAZIONI SPECIALI E : A - VIETATA. B - FACOLTATIVA. C - OBBLIGATORIA. i QUALE, DEI SEGUENTI TIPI DI DISPONIBILITA DI VEICOLI, NON E IDONEO AL RILASCIO DI UNA LICENZA IN CONTO PROPRIO? A - ACQUISTO COMPATTO DI RISERVATO DOMINIO. B - CONTRATTO DI AFFITTO. C - CONTRATTO DI LOCAZIONE CON FACOLTA DI COMPERA INDICARE LA VALIDITA DELLA LICENZA COMUNITARIA RILASCIATA DAL MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE. A - 3 ANNI. B - 5 ANNI. C - 9 ANNI PER LA CIRCOLAZIONE IN AMBITO C.E.E. DI UN VEICOLO ADIBITO AL TRASPORTO MERCI CONTO TERZI OCCORRE AVERE A BORDO, TRA L ALTRO: A - L ORIGINALE DELLA LICENZA COMUNITARIA DEL MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE. B - UNA FOTOCOPIA AUTENTICATA DELLA LICENZA DI CUI SOPRA. C - UNA COPIA CONFORME DI TALE LICENZA RILASCIATA DALL UFFICIO PROV.LE M.C.T.C UN VEICOLO ADIBITO AL TRASPORTO MERCI CONTO TERZI E ESENTATO DALLA COPIA CONFORME DELLA LICENZA COMUNITARIA. A - SE LA PORTATA UTILE NON SUPERA 1500 KG. B - SE LA PORTATA UTILE NON SUPERA KG. C - SE LA PORTATA UTILE NON SUPERA KG IL COSIDDETTO SISTEMA ECOPUNTI E STATO ISTITUITO. A - PER I TRASPORTI ITALIA-SVIZZERA. B - PER I TRASPORTI ITALIA-AUSTRIA LIMITATAMENTE AL TRANSITO.

9 C - PER I TRASPORTI ITALIA-AUSTRIA SIA PER IL TRANSITO CHE PER I TRASPORTI A DESTINAZIONE IN CASO DI TRANSITO ITALIA-AUSTRIA, UN VEICOLO ADIBITO AL TRASPORTO DI MERCI NECESSITA DEL COSIDDETTO COP DOCUMENT. A - IN TUTTI I CASI. B - SOLO SE IL VEICOLO E IMMATRICOLATO POSTERIORMENTE ALL 1/10/1990. C - SOLO SE IL VEICOLO E IMMATRICOLATO ANTERIORMENTE ALL 1/10/ PRIMA DI RICHIEDERE I PERMESSI A TITOLO PRECARIO PER LE RELAZIONI DI TRAFFICO CON PAESI EXTRA C.E.E., A QUALE ADEMPIMENTO DEVE PROVVEDERE L IMPRESA? A - FARE AUTENTICARE DALL UFFICIO PROV.LE M.C.T.C. DI RESIDENZA LA FOTOCOPIA DELLA CARTA DI CIRCOLAZIONE DEL VEICOLO. B - FARE AUTENTICARE DAL PREDETTO UFFICIO LA FOTOCOPIA DELLA PROPRIA AUTORIZZAZIONE AL TRASPORTO MERCI CONTO TERZI. C - NON E PREVISTO ALCUN ADEMPIMENTO PRELIMINARE INDICARE IL SIGNIFICATO DELL ISCRIZIONE AL REGISTRO TI A - L ISCRIZIONE CONSENTE DI OTTENERE I CARNET TIR PER IL PASSAGGIO SENZA CONTROLLI TASSATIVI AI PUNTI DOGANALI INTERMEDI DEGLI STATI DI ATTRAVERSAMENTO. B - L ISCRIZIONE CONSENTE DI EFFETTUARE TRASPORTI IN TUTTI I PAESI, SIA C.E.E. CHE EXTRA C.E.E., SENZA LE NECESSARIE AUTORIZZAZIONI. C - L ISCRIZIONE CONSENTE ALL IMPRESA DI ESSERE ASSOCIATA ALL ASSOCIA-ZIONE DEI TRASPORTATORI INTERNAZIONALI USUFRUENDO DI ASSISTENZA IN OGNI PAESE C.E.E CHE SCADENZA HANNO LE AUTORIZZAZIONI PERMANENTI, BILATERALI O MULTILATERALI, EXTRA C.E.E.? A - ANNUALE. B - TRIENNALE. C - NOVENNALE CHI E PREPOSTO AL RILASCIO DEI PERMESSI PRECARI PER RELAZIONI DI TRAFFICO CON PAESI EXTRA C.E.E.? A - ESCLUSIVAMENTE IL MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE. B - GLI SPECIFICI UFFICI PROV.LE M.C.T.C. INDIVIDUATI DAL MINISTERO DEI TRASPORTI E NAVIGAZIONE. C - QUALSIASI UFFICIO PROV.LE M.C.T.C. A SECONDA DELLA PROVINCIA DI RESIDENZA DELL IMPRESA DI TRASPORTI.

10 51 - UN IMPRESA TITOLARE DI AUTORIZZAZIONE AL TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI SU STRADA PUO TRASFERIRLA AD ALTRA IMPRESA? A - NO IN NESSUN CASO. B - SI SENZA LIMITAZIONI. C - SI PURCHE ENTRAMBE LE IMPRESE SIANO ISCRITTE ALL ALBO E TITOLARI DI LICENZA COMUNITARIA QUALI TRASPORTI CONSENTE DI EFFETTUARE AL VETTORE ITALIANO L AUTORIZZAZIONE BILATERALE? A - TRASPORTI ESCLUSIVAMENTE CON VEICOLI RIBALTABILI. B - TRASPORTI INTERNAZIONALI FRA L ITALIA ED UN PAESE EXTRACOMUNITARIO. C - TRASPORTI INTERNAZIONALI FRA L ITALIA ED UN PAESE DELL UNIONE EUROPEA QUALI SOGGETTI SONO ABILITATI A SVOLGERE I CORSI DI FORMAZIONE PER L ACCESSO ALLA PROFESSIONE DI AUTOTRASPORTATORE ED IL RILASCIO DEI RELATIVI ATTESTATI? A - GLI ISTITUTI PROFESSIONALI DI SECONDO GRADO. B - GLI ORGANISMI DI FORMAZIONE APPOSITAMENTE ABILITATI, DAL MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE. C - LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA CHI RILASCIA LE AUTORIZZAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE PER I VEICOLI ECCEZIONALI? A - L ENTE PROPRIETARIO O CONCESSIONARIO PER LE AUTOSTRADE, STRADE STATALI E MILITARI E DALLE REGIONI PER LA RIMANENTE RETE VIARIA. B - L UFFICIO PROVINCIALE M.C.T.C.; DOVE HA SEDE L IMPRESA RICHIEDENTE. C - L ANAS QUALE ORGANISMO E PREPOSTO ALL APPOSIZIONE DEL C.D. VISTO TARIFFARIO IN CASO DI ESPLICITA RICHIESTA DI UNA IMPRESA DI TRASPORTO? A - IL COMITATO PROVINCIALE DELL ALBO AUTOTRASPORTATORI DI COSE PER CONTO DI TERZI DELLA PROVINCIA DOVE HA SEDE L IMPRESA RICHIEDENTE. B - L UFFICIO M.C.T.C. DELLA PROVINCIA DOVE HA SEDE L IMPRESA RICHIEDENTE. C - DIRETTAMENTE IL MINISTERO DEI TRASPORTI PER L EFFETTUAZIONE DI QUALI TRASPORTI NECESSITA LA LICENZA COMUNITARIA? A - TUTTI I TRASPORTI INTERNAZIONALI NECESSITANO DELLA LICENZA COMUNITARIA. B - TUTTI I TRASPORTI INTRACOMUNITARI NECESSITANO DI LICENZA COMUNITARIA. C - TUTTI I TRASPORTI INTRACOMUNITARI NECESSITANO DI LICENZA COMUNITARIA AD ECCEZIONE DEI SEGUENTI CHE SONO ESENTI DA LICENZA COMUNITARIA: TRASPORTI POSTALI, TRASPORTO DI VEICOLI DANNEGGIATI O DA RIPARARE, TRASPORTI IN CONTO PROPRIO, TRASPORTI CON VEICOLI DI PTT INFERIORE A 6 T. O PORTATA UTILE INFERIORE A 3,5 T., TRASPORTI DI MEDICINALI, ATTREZZATURE E APPARECCHI MEDICI.

11 57 - QUALI SANZIONI SONO PREVISTE PER CHI ESEGUE UN TRASPORTO DI COSE SENZA REGOLARE LICENZA O AUTORIZZAZIONE? A - SANZIONE AMMINISTRATIVA DA LIRE A LIRE B - SANZIONE AMMINISTRATIVA E SANZIONE ACCESSORIA. C - ANNOTAZIONE SULLA CARTA DI CIRCOLAZIONE IN CASO DI CESSIONE D AZIENDA, IL CEDENTE PUO RIPRENDERE L ATTIVITA DI AUTOTRASPORTO MERCI PER CONTO DI TERZI? A - SI, PURCHE SIANO TRASCORSI ALMENO 1 ANNO DALLA DATA DELLA CESSIONE. B - SI, PURCHE SIANO TRASCORSI 3 ANNI DALLA DATA DELLA CESSIONE. C - SI, PURCHE SIANO TRASCORSI 2 ANNI DALLA DATA DEL PROVVEDIMENTO DI CANCELLAZIONE DALL ALBO AUTOTRASPORTATORI DI COSE PER CONTO DI TERZI QUALORA IL PREPOSTO A DIRIGERE L ATTIVITA DI AUTOTRASPORTO MERCI DIA LE DIMISSIONI DA TALE INCARICO, A QUALI ADEMPIMENTI E TENUTA L IMPRESA DI TRASPORTO A - L IMPRESA DEVE DARNE COMUNICAZIONE AL COMPETENTE COMITATO PROVINCIALE ED ENTRO 6 MESI DEVE DIMOSTRARE L AVVENUTA SOSTITUZIONE DEL PREPOSTO CON ALTRA PERSONA IN POSSESSO DEL REQUISITO DI CAPACITA PROFESSIONALE. B - L IMPRESA DEVE DARNE COMUNICAZIONE AL COMPETENTE COMITATO PROVINCIALE ED ENTRO 3 MESI DEVE DIMOSTRARE L AVVENUTA SOSTITUZIONE DEL PREPOSTO CON ALTRA PERSONA IN POSSESSO DEL REQUISITO DI CAPACITA PROFESSIONALE.. C - L IMPRESA RIMASTA PRIVA DEL PREPOSTO VIENE CANCELLATA DALL ALBO AUTOTRASPORTATORI VENENDO A MANCARE UNO DEI REQUISITI RICHIESTI PER L ISCRIZIONE QUALI IMPRESE SONO TENUTE ALL ISCRIZIONE ALL ALBO AUTOTRASPORTATORI DI COSE PER CONTO DI TERZI. A - SOLO LE AZIENDE CHE ESERCITANO L ATTIVITA DI AUTOTRASPORTO MERCI PER CONTO DI TERZI CON VEICOLI DI PTT SUPERIORE A 6 T. B - TUTTE LE IMPRESE CHE ESERCITANO L ATTIVITA DI AUTOTRASPORTO MERCI PER CONTO DI TERZI, ANCHE SE UTILIZZANO AUTOVEICOLI DI MASSA COMPLESSIVA NON SUPERIORE A 6 T.. C - SOLE LE AZIENDE CHE ESERCITANO L ATTIVITA DI AUTOTRASPORTO MERCI PER CONTO DI TERZI CON VEICOLI DI PTT SUPERIORE A 6 T. E PORTATA UTILE SUPERIORE A 3,5 T IL D.L.VO N. 85/98 REGOLAMENTA LA CONVERSIONE DELLE SINGOLE AUTORIZZAZIONI IN AUTORIZZAZIONE PER MASSA GLOBALE, TALE CONVERSIONE E : A - OBBLIGATORIA PER TUTTI I TIPI DI AUTORIZZAZIONE. B - FACOLTATIVA PER LE AUTORIZZAZIONE SPECIALI. C - FACOLTATIVA PER LE AUTORIZZAZIONI GENERICHE.

12 62 - IL D.L.VO N. 85/98 PREVEDE LA POSSIBILITA DI RADDOPPIARE LA PROPRIA MASSA GLOBALE AUTORIZZATA, TALE FACOLTA E PRECLUSA PER LE IMPRESE CHE HANNO RIDOTTO, TRAMITE RINUNCIA, LA PROPRIA CAPACITA DI CARICO: A - NELL ANNO PRECEDENTE ALL EMANAZIONE DEL D.L.VO N. 85/98. B - NEL BIENNIO PRECEDENTE ALL EMANAZIONE DEL D.L.VO N. 85/98. C - NEL TRIENNIO PRECEDENTE ALLA DATA DELL ATTO DI RINUNCIA L ISCRIZIONE ALL ALBO AUTOTRASPORTATORI E OBBLIGATORIA: A - QUALUNQUE SIA L AUTOVEICOLO CON CUI SI ESERCITA L ATTIVITA DI TRASPORTO MERCI IN CONTO TERZI. B - IN CASO DI VEICOLI DI MASSA TOTALE SUPERIORE A 3500 KG. C - IN CASO DI VEICOLI DI MASSA TOTALE SUPERIORE A 6000 KG AI FINI DELL ISCRIZIONE ALL ALBO AUTOTRASPORTATORI IL REQUISITO DI ONORABILITA (D.L.VO N. 84/98) E OBBLIGATORIO: A - PER QUALSIASI IMPRESA. B - PER LE IMPRESE AVENTI PIU DI UN VEICOLO. C - PER LE IMPRESE CHE ESERCITANO TRASPORTI INTERNAZIONALI PER OTTENERE IL PROVVEDIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO AUTOTRASPORTATORI E NECESSARIO PROCE-DERE AL VERSAMENTO DELLA TASSA DI CONCESSIONE GOVERNATIVA: A - DI EURO 77,46. B - DI EURO 103,29. C - DI EURO 129,11. i PER IL TRANSITO DI QUALE STATO OCCORRE IL COP DOCUMENT? A - SVIZZERA. B - AUSTRIA. C - PER OGNI STATO EXTRA C.E QUALE SIGLA HA STRETTA ATTINENZA CON I TRASPORTI INTERNAZIONALI DI MERCI GENERICHE A - A.T.P.. B - A.D.. C - C.M QUANDO, SALVO DEROGHE, SI ATTUERA LA LIBERALIZZAZIONE DEL MERCATO DELL AUTOTRASPORTO? A - NELL ANNO B - NELL ANNO C - NELL ANNO 2002.

13 69 - NELL AUTOTRASPORTO QUALE INFRAZIONE HA RISVOLTI PENALI? A - TRASPORTI ABUSIVI. B - SOVRACCARICO. C - NESSUNA LA QUOTA ANNUALE DEL VERSAMENTO DEL CONTRIBUTO DI ISCRIZIONE ALL ALBO AUTOTRASPORTATORI E : A - FISSA. B - VARIABILE IN RELAZIONE AL REDDITO D IMPRESA. C - VARIABILE IN RELAZIONE AL NUMERO DI VEICOLI DELL IMPRESA. 71- L ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DI COSE PER CONTO DI TERZI È: A - L ELENCO DEI VEICOLI ADIBITI AL TRASPORTO DI COSE PER CONTO DI TERZI B - L ALBO DOVE VENGONO ISCRITTI COLORO CHE HANNO SUPERATO L ESAME PER L ACCESSO ALLA PROFESSIONE DI AUTOTRASPORTATORE DI COSE PER CONTO DI TERZI C - L ALBO PRESSO CUI DEVONO ESSERE ISCRITTE LE IMPRESE DI AUTOTRASPORTO DI COSE PER CONTO DI TERZI 72- GLI ORGANISMI PER L ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DI COSE PER CONTO DI TERZI SONO ARTICOLATI IN: A - COMITATO INTERMINISTERIALE PER L ALBO, COMITATO EUROPEO, COMITATO NAZIONALE B - ALBO NAZIONALE, ALBI REGIONALI, ALBI PROVINCIALI C - COMITATO CENTRALE PER L ALBO, COMITATI REGIONALI, COMITATI PROVINCIALI 73- L ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DI COSE PER CONTO DI TERZI È UNA CONDIZIONE INDISPENSABILE: A - PER TUTTE LE IMPRESE CHE INTENDONO ACQUISTARE VEICOLI DA ADIBIRE AL TRASPORTO MERCI B - SOLO PER LE IMPRESE CHE INTENDONO ESERCITARE L AUTOTRASPORTO DI COSE PER CONTO DI TERZI C - PER TUTTE LE IMPRESE CHE INTENDONO ESERCITARE L AUTOTRASPORTO DI COSE PER CONTO DI TERZI CON VEICOLI AVENTI UNA MASSA TOTALE SUPERIORE A 7,5 TONNELLATE 74) L ESAME PER L ACCESSO ALLA PROFESSIONE DI AUTOTRASPORTATORE DI COSE PER CONTO DI TERZI ATTUALMENTE SI SVOLGE: A - PRESSO LA PROVINCIA B - PRESSO IL COMITATO PROVINCIALE PER L ALBO C - PRESSO L UFFICIO PROVINCIALE DELLA MOTORIZZAZIONE CIVILE DEL CAPOLUOGO DI REGIONE

14 75) ALL ESAME PER L ACCESSO ALLA PROFESSIONE DI AUTOTRASPORTATORE DI COSE PER CONTO DI TERZI SI PUÒ ACCEDERE: A - CON IL SOLO DIPLOMA DI LAUREA B - CON QUALSIASI DIPLOMA DI SCUOLA MEDIA SUPERIORE O DOPO AVER FREQUENTATO UN APPOSITO CORSO C - DIMOSTRANDO DI ESSERE STATO AUTISTA ALLE DIPENDENZE DI UNA IMPRESA DI AUTOTRASPORTO PER ALMENO 5 ANNI 76) L ELENCO SEPARATO IN CUI VENGONO ISCRITTE LE IMPRESE CHE HANNO RICHIESTO L ISCRIZIONE ALL ALBO PER L AUTOTRASPORTO DI COSE PER CONTO DI TERZI È: A - L ELENCO DELLE IMPRESE IN ATTESA DI SUPERARE L ESAME PER L ACCESSO ALLA PROFESSIONE B - L ELENCO DELLE IMPRESE CHE NON HANNO ANCORA DIMOSTRATO DI ESSERE IN C - POSSESSO DELLA CAPACITÀ FINANZIARIA D - L ELENCO DELLE IMPRESE CHE, PUR IN POSSESSO DELLA CAPACITÀ PROFESSIONALE E FINANZIARIA, DEVONO ANCORA DIMOSTRARE IL POSSESSO DI ULTERIORI REQUISITI. 77) LE IMPRESE CHE INTENDONO ESERCITARE L AUTOTRASPORTO PER CONTO DI TERZI SOLO CON VEICOLI ATTREZZATI PER IL TRASPORTO DI RIFIUTI, AI FINI DELL ACCESSO ALLA PROFESSIONE, SONO SOGGETTE: A - ALL ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI CON LA DIMOSTRAZIONE DI ESSERE IN POSSESSO DEI REQUISITI DELLA CAPACITÀ FINANZIARIA, CAPACITÀ PROFESSIONALE E DELL ONORABILITÀ B - ALL ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI CON LA CAPACITÀ FINANZIARIA E PROFESSIONALE C - ALL ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI CON LA DIMOSTRAZIONE DEL REQUISITO DELLA ONORABILITÀ 78) L ISCRITTO ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DI COSE PER CONTO TERZI PER ESERCITARE L AUTOTRASPORTO INTERNAZIONALE DEVE: A - DIMOSTRARE UNA MAGGIORE CAPACITÀ FINANZIARIA B - AVERE ALLE PROPRIE DIPENDENZE UN DIRIGENTE CHE ABBIA LA CITTADINANZA NELLO STESSO PAESE CON IL QUALE INTENDE AVERE RELAZIONI DI TRASPORTO C - DIMOSTRARE DI ESSERE IN POSSESSO DEL REQUISITO DI SPECIFICA CAPACITÀ PROFESSIONALE 79)I VEICOLI AD USO SPECIALE CON MASSA TOTALE SUPERIORE A 6 TONNELLATE ADIBITI AD USO TERZI, SONO MUNITI DI: A - CARTA DI CIRCOLAZIONE B - AUTORIZZAZIONE SPECIALE AL TRASPORTO E CARTA DI CIRCOLAZIONE C - SPECIALE LICENZA DI TRASPORTO E CARTA DI CIRCOLAZIONE i.

15 80) QUALI SANZIONI E CON QUALE GRADUALITÀ VENGONO COMMINATE LE STESSE ALLE DITTE ISCRITTE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI? A - AMMONIMENTO, SOSPENSIONE, CENSURA, CANCELLAZIONE, RADIAZIONE B - AMMONIMENTO, CENSURA, DIFFIDA, SOSPENSIONE, CANCELLAZIONE C - AMMONIMENTO, CENSURA, SOSPENSIONE, RADIAZIONE 81) LE IMPRESE ISCRITTE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DI COSE PER CONTO TERZI OGNI ANNO SONO TENUTE A VERSARE: A - UNA TASSA DI CONCESSIONE GOVERNATIVA PER MANTENERE L ISCRIZIONE B - UN CONTRIBUTO, IL CUI IMPORTO È STABILITO ANNUALMENTE C - UN DIRITTO, IN BASE AL CAPITALE DELLA IMPRESA, PER FAR FRONTE AI COSTI DI GESTIONE DELL ALBO 82) IL COMITATO CENTRALE PER L ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI È PRESIEDUTO: A - DAL MINISTRO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE B - DA UN CONSIGLIERE DI STATO C - DAL DIRETTORE GENERALE DELLA MOTORIZZAZIONE CIVILE 83) AVVERSO LE DELIBERE ADOTTATE A LIVELLO PROVINCIALE IN MATERIA DI RADIAZIONI, SOSPENSIONI, CANCELLAZIONI DALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DI COSE PER CONTO DI TERZI L INTERESSATO PUÒ RICORRERE: A - AL MINISTRO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE B - AL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE (TAR) C - AL COMITATO CENTRALE PER L ALBO 84) E NECESSARIO DIMOSTRARE L ISCRIZIONE NEI RUOLI DELLE IMPOSTE SUI REDDITI PER POTER OTTENERE L ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI? A - SI, E DEVE ESSERE DIMOSTRATA ALL ATTO DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE B - NO, NON È NECESSARIO C - SI, MA DEVE ESSERE DIMOSTRATA ENTRO 18 MESI DALLA DATA DELL INIZIO DELL ATTIVITÀ DI AUTOTRASPORTO CONTO TERZI i. 85) I SOCI DI UNA SOCIETÀ DI CAPITALI DEVONO POSSEDERE IL REQUISITO DELL ONORABILITÀ AI FINI DELL ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DELLA STESSA SOCIETÀ? A - SI, SEMPRE B - NO, IL REQUISITO È RICHIESTO SOLO PER GLI AMMINISTRATORI C - SOLO IN TALUNI CASI

16 86) PER L ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI CONTO TERZI, CON QUALE DEI SEGUENTI MEZZI È POSSIBILE DIMOSTRARE IL REQUISITO DELLA CAPACITÀ FINANZIARIA? A - MEDIANTE FIDEIUSSIONE BANCARIA B - MEDIANTE POLIZZA ASSICURATIVA C - CON LA SITUAZIONE PATRIMONIALE DELL IMPRESA 87) CHI, NELLE IMPRESE CHE DEVONO DIMOSTRARE LA CAPACITÀ PROFESSIONALE PER L ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI, DEVE POSSEDERE TALE REQUISITO? A - TUTTI I SOCI B - SOLO IL DIRETTORE C - IL TITOLARE DELL IMPRESA O COLUI CHE È STATO DESIGNATO A DIRIGERE IN MANIERA PERMANENTE ED EFFETTIVA L ATTIVITÀ DI TRASPORTO DELL IMPRESA 88) COSA SUCCEDE ALL IMPRESA SE NON PRESENTA NEI TERMINI LA DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER L ISCRIZIONE DEFINITIVA ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI? A - NON VIENE ISCRITTA DEFINITIVAMENTE B - VIENE SOSPESA DALL ALBO C - VIENE ESCLUSA DALL ELENCO SEPARATO 89) COLORO CHE RICHIEDONO L ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DEVONO PAGARE UNA TASSA DI CONCESSIONE GOVERNATIVA? A - NO B - SI C - NON È OBBLIGATORIA 90) L IMPRESA CANCELLATA DALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI PERCHÈ DICHIARATA FALLITA PUÒ REISCRIVERSI? A - SOLO SE SIA INTERVENUTA SENTENZA DI RIABILITAZIONE B - NO C - SOLO DOPO CHE SIANO TRASCORSI 5 ANNI 91) IN BASE ALLA NUOVA DISCIPLINA PREVISTA DAI DECRETI LEGISLATIVI 395/2000 E 478/2001, UN SOGGETTO PUÒ OTTENERE L ATTESTATO DI IDONEITÀ PROFESSIONALE SENZA SOSTENERE IL RELATIVO ESAME? A - SOLO SE IL SOGGETTO HA MATURATO PIÙ DI 5 ANNI DI ESPERIENZA A LIVELLO DIRIGENZIALE IN IMPRESE DI AUTOTRASPORTO GIÀ ISCRITTE ALL ALBO E NE FACCIA ESPRESSA RICHIESTA B - NO, MAI C - SI, SEMPRE i.

17 92) NELL AUTOTRASPORTO DI COSE PER CONTO DI TERZI, QUALE RIMEDIO HANNO COLORO CHE VENGONO ESCLUSI DALL ELENCO SEPARATO? A - RICORRERE AL MINISTERO DEI TRASPORTI B - RICORRERE AL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE (TAR) C - RICORRERE AL COMITATO CENTRALE 93) IL TRASPORTO DI COSE O CLASSI DI COSE NON ELENCATE NELLA LICENZA DI TRASPORTO ACCERTATO DURANTE L ESECUZIONE DEL TRASPORTO COMPORTA: A - LA REVOCA DELLA LICENZA E SEQUESTRO DEL VEICOLO B - LA SANZIONE AMMINISTRATIVA PECUNIARIA E LA SANZIONE ACCESSORIA DEL FERMO AMMINISTRATIVO DEL VEICOLO PER UN PERIODO DI TRE MESI C - LA SOSPENSIONE DELLA LICENZA CON OBBLIGO DI SCARICO DELLE COSE O CLASSI DI COSE NON ELENCATE NELLA LICENZA 94) QUALI FATTI, LE IMPRESE ISCRITTE, SONO TENUTE A COMUNICARE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI? A - OGNI FATTO CHE POSSA AVERE EFFETTO SULL ISCRIZIONE B - OGNI CAMBIAMENTO DI RESIDENZA C - NESSUNO 95) IN QUALI SANZIONI INCORRONO LE IMPRESE CHE NON EFFETTUANO LE PRESCRITTE COMUNICAZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI? A - SOLO SANZIONI DISCIPLINARI B - SOLO SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE C - SANZIONI DISCIPLINARI E SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE 96) L IMPRESA PUÒ RICHIEDERE LA SOSPENSIONE DALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI? A - SI, PER UN PERIODO NON SUPERIORE A 2 MESI B - SI, PER UN PERIODO NON SUPERIORE A 2 ANNI C - SI, PER UN PERIODO NON SUPERIORE A 3 ANNI PROROGABILI DI UN ALTRO ANNO PER GRAVI MOTIVI 97) COSA COMPORTA LA DICHIARAZIONE DI FALLIMENTO? A - LA CANCELLAZIONE DALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI B - LA SOSPENSIONE DALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI C - LA CANCELLAZIONE DALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI SE LA SENTENZA È PASSATA IN GIUDICATO, LA SOSPENSIONE SE È IN CORSO GIUDIZIO DI OPPOSIZIONE i.

18 98) COSA COMPORTA IL MANCATO PAGAMENTO DEL CONTRIBUTO DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI? A - LA IMMEDIATA CANCELLAZIONE DALL ALBO B - LA SOSPENSIONE DALL ALBO PREVIA DIFFIDA C - L IMMEDIATA SOSPENSIONE DALL ALBO 99) AI FINI DELL ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI COSA COMPORTA LA CESSAZIONE DELL ATTIVITÀ DELL IMPRESA? A - LA SOSPENSIONE DELL IMPRESA B - LA CANCELLAZIONE DELL IMPRESA C - L OBBLIGO DI RIPRENDERE L ATTIVITÀ PREVIA DIFFIDA DEL COMITATO PROVINCIALE 100) AI FINI DELL ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI, QUALI SANZIONI COMPORTANO REITERATE GRAVI VIOLAZIONI? A - LA RADIAZIONE B - LA CENSURA C - LA SOSPENSIONE 101) QUANDO L IMPRESA DI AUTOTRASPORTO ISCRITTA ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI INCORRE NELLA SOSPENSIONE? A - NEI CASI DI MAGGIORE GRAVITÀ B - NEI CASI DI PARTICOLARE GRAVITÀ O QUANDO SIANO STATE COMMINATE IN PRECEDENZA L AMMONIMENTO O LA CENSURA C - NEI CASI MENO GRAVI 102) ENTRO QUANTO TEMPO È AMMESSO IL RICORSO AVVERSO I PROVVEDIMENTI NEGATIVI SULL ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI? A - 60 GIORNI PER IL RICORSO AL TAR B - 30 GIORNI PER IL RICORSO AL GIUDICE DI PACE C - 45 GIORNI PER IL RICORSO ALL AUTORITÀ COMPETENTE 103) PER QUALI MOTIVI SI PUÒ RICORRERE AVVERSO I PROVVEDIMENTI NEGATIVI SULL ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI? A - PER SOLI MOTIVI DI LEGITTIMITÀ B - PER SOLI MOTIVI DI MERITO C - PER MOTIVI DI LEGITTIMITÀ E DI MERITO 104) QUALI SONO GLI EFFETTI DEL RICORSO AVVERSO LE DECISIONI NEGATIVE SULL ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI? A - SOSPENDONO L EFFICACIA DI TALI DECISIONI B - POSSONO SOSPENDERE L EFFICACIA DI TALI DECISIONI A RICHIESTA DELL INTERESSATO

19 C - NON SOSPENDONO L EFFICACIA DELLE DECISIONI 105) L ATTIVITÀ DI AUTOTRASPORTO DI COSE PUÒ ESSERE DEFINITA PER CONTO DI TERZI: A - QUANDO È ESERCITATA CON VEICOLI SUPERIORI A 15 TONNELLATE DI MASSA COMPLESSIVA B - QUANDO IL CORRISPETTIVO DOVUTO PER L ATTIVITÀ IMPRENDITORIALE DI TRASPORTO È SOGGETTO AL REGIME TARIFFARIO C - QUANDO L ATTIVITÀ DI TRASPORTO È SVOLTA IMPRENDITORIALMENTE DIETRO CORRISPETTIVO 106) IN QUALI DEI SEGUENTI CASI, PER IL TRASPORTO DI MERCI, È CONSENTITA LA LOCAZIONE SENZA CONDUCENTE DI VEICOLI AVENTI LA MASSA COMPLESSIVA SUPERIORE A 6 TONNELLATE? A - SEMPRE, SE LE DITTE HANNO LA SEDE IN UNO DEGLI STATI MEMBRI DELLA COMUNITÀ EUROPEA B - SOLO SE TRATTASI DI VEICOLI MUNITI DI AUTORIZZAZIONI O LICENZA DI TRASPORTO E LE DITTE INTERESSATE SIANO ISCRITTE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI C - NEL CASO CHE LA LOCAZIONE RIGUARDI VEICOLI IMMATRICOLATI AD USO DI TERZI E LA STESSA AVVENGA TRA DITTE REGOLARMENTE ISCRITTE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI 107) QUALI ALTRI DOCUMENTI, OLTRE ALLA CARTA DI CIRCOLAZIONE, SONO OBBLIGATORI PER I TRASPORTI SOGGETTI A TARIFFA A FORCELLA? A - LA BOLLA DI ACCOMPAGNAMENTO DELLE MERCI B - IL CONTRATTO DI TRASPORTO E LA LETTERA DI VETTURA C - LA LETTERA DI VETTURA ED IL GIORNALE DI BORDO 108) IN QUALI CASI POSSONO ESSERE FISSATE CONDIZIONI E PREZZI PARTICOLARI PER L ESECUZIONE DI TRASPORTI PER CONTO DI TERZI? A - QUANDO IL TRASPORTO SUPERA I 500 KM DI DISTANZA B - QUANDO LA MERCE TRASPORTATA HA UN VALORE ESIGUO E LA DISTANZA DEL TRASPORTO SIA INFERIORE AI 500 KM C - QUANDO UNA CERTA QUANTITÀ DI MERCE VIENE TRASPORTATA PER CONTO DI UNO STESSO CLIENTE E IN UN DETERMINATO PERIODO DI TEMPO 109) NELLE TARIFFE OBBLIGATORIE PER L AUTOTRASPORTO DI COSE PER CONTO TERZI, INDICARE IN QUALE DEI SEGUENTI CASI IL PESO TASSABILE NON È QUELLO REALE DELLA PARTITA. A - PER MERCI CARICATE ALLA RINFUSA QUANDO NON RICORRE L OBBLIGO DELLA BOLLA DI ACCOMPAGNAMENTO DEI BENI VIAGGIANTI B - NEI TRASPORTI CUMULATIVI

20 C - QUALORA IL VEICOLO SIA RICHIESTO CON PARTICOLARI ATTREZZATURE PERMANENTEMENTE INSTALLATE CHE NE DIMINUISCANO LA PORTATA UTILE. 110) IN RIFERIMENTO AL SISTEMA TARIFFARIO OBBLIGATORIO, INDICARE COME SI INDIVIDUA LA MERCE VOLUMINOSA A - QUANDO IL SUO PESO SPECIFICO È INFERIORE A 350 KG. PER METRO CUBO B - QUANDO IL SUO PESO SPECIFICO È SUPERIORE A 350 KG. PER METRO CUBO C - QUANDO IL SUO PESO SPECIFICO È INFERIORE A 3500 KG. PER METRO CUBO 111) LA LEGGE 298/74, AI FINI DELLA CONTINUITÀ DELL ISCRIZIONE ALL ALBO, NON CONSENTE LA TRASFORMAZIONE: A - DA IMPRESA INDIVIDUALE A SOCIETÀ DI CAPITALI B - DA IMPRESA INDIVIDUALE A SOCIETÀ DI PERSONE C - DA SOCIETÀ DI PERSONE A SOCIETÀ DI CAPITALI 112) PER QUALE SCOPO LE LETTERE DI VETTURA VANNO INVIATE ALL UFFICIO PROVINCIALE DELLA MOTORIZZAZIONE CIVILE DELLA PROVINCIA IN CUI HA SEDE L IMPRESA? A - PER VERIFICARE IL RISPETTO DEI TEMPI DI GUIDA E DI RIPOSO DEI CONDUCENTI B - AL FINE DI PERMETTERE LA VERIFICA DEL RISPETTO DELLE TARIFFE OBBLIGATORIE PER L AUTOTRASPORTO DI MERCI C - PER I CONTROLLI INCROCIATI CON LA GUARDIA DI FINANZA PER VERIFICARE LA REGOLARE EMISSIONE DELLE FATTURE 113) IN BASE ALLA NUOVA DISCIPLINA PREVISTA DAI DECRETI LEGISLATIVI 395/2000 E 478/2001, COME PUÒ ESSERE DIMOSTRATA LA CAPACITÀ FINANZIARIA? A - CON QUALSIASI STRUMENTO FINANZIARIO B - SOLO CON ATTESTAZIONE RILASCIATA DA IMPRESE CHE ESERCITANO L ATTIVITÀ BANCARIA O ATTRAVERSO LA SITUAZIONE ECONOMICO-AZIENDALE DELL IMPRESA STESSA DI AUTOTRASPORTO C - CON FIDEIUSSIONE BANCARIA O ASSICURATIVA 114) I VEICOLI RIMORCHIATI POSSONO ESSERE IMMATRICOLATI ED ADIBITI ALL ESERCIZIO DELL AUTOTRASPORTO DI COSE PER CONTO TERZI? A - SI, PERCHÉ PRIVI DI AUTORIZZAZIONE B - NO C - SI, SOLO A NOME DI IMPRESE REGOLARMENTE ISCRITTE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DI COSE PER CONTO DI TERZI 115) IL VEICOLO TRATTORE DI UN IMPRESA ISCRITTA ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI ED IMMATRICOLATO AD USO DI TERZI, PUÒ TRAINARE VEICOLI DI ALTRE IMPRESE? A - SOLO DI IMPRESE ISCRITTE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI B - SI, SEMPRE C - NO, SOLO VEICOLI IN DISPONIBILITÀ DELLA STESSA IMPRESA

21 116) IN BASE ALLA NUOVA DISCIPLINA PREVISTA DAI DECRETI LEGISLATIVI 395/2000 E 478/2001, QUALE IMPORTO DI CAPACITÀ FINANZIARIA DEVE DIMOSTRARE UN IMPRESA CHE ESERCITA CON TRE AUTOVEICOLI ADIBITI ALL ATTIVITÀ DI AUTOTRASPORTO DI MERCI? A - CINQUANTAMILA EURO B - SESSANTAMILA EURO C - CENTOMILA EURO 117) IN CASO DI CANCELLAZIONE DALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI, PER CESSAZIONE DELL ATTIVITÀ, L IMPRESA CANCELLATA A - PERDE TUTTI I DIRITTI DERIVANTI DALLA SUA ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DI COSE PER CONTO DI TERZI B - PUÒ, PER SEI MESI, CEDERE GLI AUTOVEICOLI CHE AVEVA AD ALTRA IMPRESA C - PUÒ, ENTRO UN ANNO DALLA CANCELLAZIONE, ESSERE CEDUTA AD UNA NUOVA IMPRESA CHE IN TAL MODO FINO AL 30 GIUGNO 2003 OTTIENE IL PIENO E LIBERO ACCESSO ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI AUTOTRASPORTO DI COSE PER CONTO DI TERZI 118) LA LICENZA COMUNITARIA È RILASCIATA: A - DAL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E TRASPORTI B - DALLA COMUNITÀ EUROPEA C - DALL UFFICIO PROVINCIALE DELLA MOTORIZZAZIONE CIVILE 119) PER L AUTOTRASPORTO DI COSE PER CONTO DI TERZI NELL AMBITO DELLA COMUNITÀ EUROPEA, DURANTE IL TRASPORTO IL VEICOLO, TRA L ALTRO, DEVE ESSERE MUNITO: A - DELLA LICENZA COMUNITARIA IN FOTOCOPIA AUTENTICATA B - DELLA COPIA DELLA LICENZA COMUNITARIA VISTATA DALL UFFICIO CONSOLARE IN ITALIA DELLO STATO MEMBRO DELLA COMUNITÀ NEL QUALE VERRÀ ESEGUITO IL TRASPORTO. C - DELLA COPIA DELLA LICENZA COMUNITARIA CERTIFICATA CONFORME DALL UFFICIO PROVINCIALE DELLA MOTORIZZAZIONE CIVILE 120) IL TRASPORTO DI MERCI PER CONTO DI TERZI OLTRE I CONFINI NAZIONALI È DA CONSIDERARSI: A - TRASPORTO INTERNAZIONALE, SEMPRE B - TRASPORTO INTERNAZIONALE, SOLO SE LA MERCE DEVE ESSERE TRASPORTATA AL DI FUORI DEGLI STATI MEMBRI DELLA COMUNITÀ EUROPEA C - TRASPORTO INTERNAZIONALE, SOLO SE PER IL TRASPORTO DELLE MERCI IN UNO DEGLI STATI MEMBRI DELLA COMUNITÀ EUROPEA È NECESSARIO ATTRAVERSARE UNO STATO NON APPARTENENTE ALLA COMUNITÀ EUROPEA 121) FANNO PARTE DELLA CONFERENZA EUROPEA DEI MINISTRI DEI TRASPORTI (C.E.M.T.): A - SOLO GLI STATI CHE INIZIALMENTE HANNO DATO VITA ALLA COMUNITÀ EUROPEA B - TUTTI GLI STATI MEMBRI DELLA COMUNITÀ EUROPEA, COMPRESI GLI ULTIMI ENTRATI A FARNE PARTE C - GLI STATI, MEMBRI E NON, DELLA COMUNITÀ EUROPEA, CHE VI HANNO ADERITO

22 122) L AUTORIZZAZIONE PER L AUTOTRASPORTO DI MERCI INTERNAZIONALI C.D. TRIANGOLARE PROPRIA CONSENTE: A - AD UN VETTORE DI CARICARE LA MERCE IN UN ALTRO PAESE E TRASPORTARLA IN UN PAESE TERZO SENZA RIATTRAVERSARE IL TERRITORIO DEL PROPRIO PAESE DI STABILIMENTO B - AD UN VETTORE DI CARICARE LA MERCE IN UN ALTRO PAESE E DI TRASPORTARLA IN UN PAESE TERZO RIATTRAVERSANDO IL TERRITORIO DEL PROPRIO PAESE DI STABILIMENTO C - AD UN VETTORE DI CARICARE LA MERCE IN QUALSIASI PAESE E TRASPORTARLA IN QUALSIASI ALTRO PAESE, PURCHÉ NON ATTRAVERSO IL TERRITORIO DI PIÙ DI TRE PAESI OLTRE A QUELLO DI STABILIMENTO 123) LA COPIA DELLA LICENZA COMUNITARIA CERTIFICATA CONFORME È RILASCIATA: A - DAL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E TRASPORTI B - DALLA COMUNITÀ EUROPEA C - DALL UFFICIO PROVINCIALE DIPARTIMENTO TRASPORTI TERRESTRI 124) UN VEICOLO ADIBITO AL TRASPORTO MERCI CONTO TERZI, IN AMBITO COMUNITARIO, NON DEVE ESSERE MUNITO DELLA COPIA CERTIFICATA CONFORME DELLA LICENZA COMUNITARIA: A - SE LA PORTATA UTILE NON SUPERA 1500 KG. B - SE LA PORTATA UTILE NON SUPERA KG. C - SE LA PORTATA UTILE NON SUPERA KG 125) L AUTORIZZAZIONE PER L AUTOTRASPORTO DI MERCI INTERNAZIONALE C.D. TRIANGOLARE IMPROPRIA, OVVERO PAESI TERZI CONSENTE: A - A UN VETTORE DI CARICARE LA MERCE IN UN PAESE DIVERSO DA QUELLO DI STABILIMENTO E DI TRASPORTARLA IN UN ALTRO PAESE SENZA L OBBLIGO DI RIATTRAVERSARE IL PAESE DI STABILIMENTO B - A UN VETTORE DI CARICARE LA MERCE IN UN PAESE DIVERSO DA QUELLO DI STABILIMENTO E TRASPORTARLA IN UN ALTRO PAESE CON L OBBLIGO DI RIATTRAVERSARE IL PAESE DI STABILIMENTO C - A UN VETTORE DI CARICARE LA MERCE IN UNO STATO DELLA COMUNITÀ EUROPEA E TRASPORTARLA ESCLUSIVAMENTE IN UN ALTRO STATO DELLA COMUNITÀ EUROPEA 126) I CITTADINI EXTRACOMUNITARI POSSONO ISCRIVERSI ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI? A - SOLO SE STABILISCONO IN ITALIA LA RESIDENZA CON REGOLARE PERMESSO DI SOGGIORNO B - SOLO SE RICHIEDONO LA CITTADINANZA ITALIANA C - SOLO SE INTENDONO TRASPORTARE LE MERCI NEI PAESI DELLA COMUNITÀ EUROPEA

23 127) I CITTADINI DELLA COMUNITÀ EUROPEA POSSONO ISCRIVERSI ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI? A - SOLO A CONDIZIONE DI RECIPROCITÀ B - SI C - SOLO SE RICHIEDONO LA CITTADINANZA ITALIANA 128) QUALI REQUISITI DEVE POSSEDERE UN IMPRESA PER POTER EFFETTUARE TRASPORTI CONTO TERZI CON VEICOLI DI PORTATA SUPERIORE A 3,5 TONNELLATE ALL INTERNO DELLA COMUNITÀ EUROPEA? A - E SUFFICIENTE CHE SIA ISCRITTA ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI B - OCCORRE CHE SIA ISCRITTA ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI CON AVVENUTA DIMOSTRAZIONE DELLA CAPACITÀ PROFESSIONALE PER TRASPORTI INTERNAZIONALI E SIA MUNITA DI LICENZA COMUNITARIA C - OCCORRE CHE SIA ISCRITTA ALL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI CON AVVENUTA DIMOSTRAZIONE DELLA CAPACITÀ PROFESSIONALE PER TRASPORTI INTERNAZIONALI 129) QUALE È LA DURATA DELLA LICENZA COMUNITARIA? A - 5 ANNI B - 1 ANNO C - 9 ANNI 130) COSA SONO LE AUTORIZZAZIONI CEMT? A - AUTORIZZAZIONI CHE CONSENTONO DI EFFETTUARE TRASPORTI NELL AMBITO DEI PAESI DELLA CONFERENZA EUROPEA DEI MINISTRI DEI TRASPORTI B - AUTORIZZAZIONI RILASCIATE DALLA COMUNITÀ EUROPEA C - AUTORIZZAZIONI CHE CONSENTONO DI EFFETTUARE TRASPORTI IN TUTTA LA COMUNITÀ EUROPEA 131) QUALE È LA DURATA DELLE AUTORIZZAZIONI CEMT? A - 5 ANNI B - 1 ANNO C - 9 ANNI 132) COS È IL COP-DOKUMENT? A - E UN DOCUMENTO NECESSARIO PER LA RICHIESTA DEGLI ECO-PUNTI PER L ATTRAVERSAMENTO DELL AUSTRIA B - E UN DOCUMENTO NECESSARIO PER I TRASPORTI CON DESTINAZIONE AUSTRIA C - E UN DOCUMENTO NECESSARIO PER L ACQUISTO DI CARBURANTI IN TERRITORIO AUSTRIACO 133) LA LICENZA DI TRASPORTO MERCI IN CONTO PROPRIO È SOGGETTA A VERIFICHE?

24 A - SI, DOPO 5 ANNI B - NO C - SOLO SE SI COMMETTONO INFRAZIONI 134) PER LA CONCESSIONE DELLA LICENZA PER IL TRASPORTO DI COSE SUPERIORE A DETERMINATI LIMITI È PREVISTO IL PARERE: A - DEL COMITATO PROVINCIALE DELL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI B - DI UNA APPOSITA COMMISSIONE C - DELL ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI 135) LA LICENZA DI TRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO LA RILASCIA: A - LA CAMERA DI COMMERCIO B - LA PROVINCIA C - L UFFICIO PROVINCIALE DEL DIPARTIMENTO DEI TRASPORTI TERRESTRI 136) LA LICENZA DI TRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO SUPERIORE A DETERMINATI LIMITI STABILITI DALLA LEGGE PUÒ ESSERE RILASCIATA A DITTE DI NUOVA COSTITUZIONE? A - SI, MA CON VALIDITÀ TEMPORALE LIMITATA B - NO, MAI C - SI, A CONDIZIONE CHE SIA ISCRITTA ALLA CAMERA DI COMMERCIO 137) LA LICENZA DI TRASPORTO IN CONTO PROPRIO È SOGGETTA ALLA SOSPENSIONE: A - IN CASO DI VIOLAZIONI ALLE NORME SUL SOVRACCARICO B - IN CASO DI VIOLAZIONI ALLE NORME SUL CRONOTACHIGRAFO C - IN CASO DEL VENIR MENO DELLE CONDIZIONI IN BASE ALLA QUALE È STATA RILASCIATA 138) AVVERSO IL DINIEGO O LA REVOCA DELLA LICENZA DI TRASPORTO CONTO PROPRIO E POSSIBILE RICORRERE: A - AL COMITATO CENTRALE B - AL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE (TAR) C - AL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E TRASPORTI 139) LA REVOCA DELLA LICENZA DI TRASPORTO IN CONTRO PROPRIO È DISPOSTA: A - PER IL VENIR MENO DELLE CONDIZIONI IN BASE ALLE QUALI È STATA RILASCIATA B - PER VIOLAZIONE ALLE NORME SUL CRONOTACHIGRAFO C - IN CASO DI TRASPORTO ABUSIVO 140) IL SERVIZIO DI PIAZZA PER IL TRASPORTO DI COSE PUÒ ESSERE ISTITUITO: A - DALLE REGIONI B - DALLE PROVINCE

25 C - DAI COMUNI 141) I VEICOLI DELLO STATO, REGIONI, COMUNI, PROVINCE SONO ESENTI DALLA DISCIPLINA DELL AUTOTRASPORTO: A - SOLO SE MUNITI DI SPECIFICHE TARGHE B - QUANDO EFFETTUANO TRASPORTI IN CONTO PROPRIO C - QUANDO SONO DESTINATI A SODDISFARE ESIGENZE INTERNE DI TALI ENTI 142) I VEICOLI AD USO SPECIALE SONO ESENTI DALLA DISCIPLINA DELL AUTOTRASPORTO? A - SI, SEMPRE B - SOLO SE NON ADIBITI AL TRASPORTO DI COSE C - NO, MAI 143) COSA SI INTENDE PER DISPONIBILITÀ DEL VEICOLO NELL AMBITO DELL AUTOTRASPORTO? A - LA PROPRIETÀ B - LA PROPRIETÀ E L USUFRUTTO C - LA PROPRIETÀ, L USUFRUTTO, L ACQUISTO CON PATTO DI RISERVATO DOMINIO, LA LOCAZIONE CON FACOLTÀ DI COMPERA 144) QUALI COSE POSSONO ESSERE TRASPORTATE CON UN VEICOLO MUNITO DELLA LICENZA IN CONTO PROPRIO? A - TUTTE B - TUTTE QUELLE DI PROPRIETÀ DEL TITOLARE DELLA LICENZA C - SOLO QUELLE ATTINENTI L ATTIVITÀ DEL TITOLARE E PER LA QUALE È STATA RILASCIATA LA LICENZA 145) UNA IMPRESA MUNITA DI LICENZA IN CONTO PROPRIO PUÒ TRASPORTARE LE MERCI PRODOTTE DALLA STESSA IMPRESA E VENDUTE A UN TERZO? A - SI, LA LEGGE LO PREVEDE ESPRESSAMENTE B - SOLO SE LA VENDITA AVVIENE DOPO LA CONSEGNA C - NO, PUÒ TRASPORTARE SOLO COSE PROPRIE 146) PER QUALI VEICOLI LA LICENZA AL TRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO VIENE RILASCIATA SU SEMPLICE DOMANDA? A - PER VEICOLI DI PORTATA NON SUPERIORE A 3 TON. B - PER VEICOLI DI MASSA SUPERIORE A 3 TON. C - PER VEICOLI DI MASSA NON SUPERIORE A 6 TON. 147) ENTRO QUANTO TEMPO DEVE ESSERE RILASCIATA LA LICENZA DI TRASPORTO IN CONTO PROPRIO?

26 A - 45 GIORNI DALLA DATA DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA B - 30 GIORNI DALLA DATA DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA C - 45 GIORNI DALLA DATA DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA O DA QUANDO È STATA PRESENTATA LA DOCUMENTAZIONE COMPLETA CHE DEVE CORREDARE LA DOMANDA STESSA 148) QUALE È LA VALIDITÀ DI UNA LICENZA AL TRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO RILASCIATA AD UN IMPRESA DI NUOVA COSTITUZIONE? A - 1 ANNO B - 18 MESI C - 2 ANNI 149) QUALI SONO LE FUNZIONI DELLA COMMISSIONE PER LE LICENZE DI TRASPORTI IN CONTO PROPRIO? A - ESPRIMERE PARERI SULLE DOMANDE DI LICENZA AL TRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO B - DECIDERE SULLE DOMANDE DI TRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO C - RILASCIARE LE LICENZE AL TRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO 150) QUALE È LA FUNZIONE DELL ELENCAZIONE DELLE COSE SULLA LICENZA DI TRASPORTO IN CONTO PROPRIO? A - INDICARE LE COSE PRODOTTE DAL TITOLARE DELLA LICENZA B - INDICARE LE COSE CHE IL TITOLARE DELLA LICENZA HA IN PROPRIA DISPONIBILITÀ C - INDICARE LE COSE CHE IL TITOLARE DELLA LICENZA PUÒ TRASPORTARE 151) E POSSIBILE RICORRERE AVVERSO LE DECISIONI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE IN MATERIA DI LICENZE AL TRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO? A - NO, SONO PROVVEDIMENTI DEFINITIVI B - SI, ALLA COMMISSIONE PER LE LICENZE C - SI, AL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE (TAR) 152) DI QUALI AUTORIZZAZIONI O LICENZE DEVONO ESSERE MUNITI I VEICOLI PER IL TRASPORTO IN CONTO PROPRIO ALL INTERNO DELLA COMUNITÀ EUROPEA? A - DI AUTORIZZAZIONI MULTILATERALE C.E. B - DI NESSUNA AUTORIZZAZIONE. I TRASPORTI IN CONTO PROPRIO SONO LIBERI DA OGNI CONTINGENTE O AUTORIZZAZIONE C - DI LICENZA COMUNITARIA 153) IN BASE ALLA NUOVA DISCIPLINA PREVISTA DAI DECRETI LEGISLATIVI 395/2000 E 478/2001, QUALI SANZIONI CONSEGUONO ALLE VIOLAZIONI DEGLI OBBLIGHI DI COMUNICAZIONE DELLA PERDITA DEI REQUISITI PER L ISCRIZIONE ALL ALBO E L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI AUTOTRASPORTO?

27 A - SOLO SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE B - SOLO SANZIONI DISCIPLINARI C - SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE E DISCIPLINARI 154) IN BASE ALLA NUOVA DISCIPLINA PREVISTA DAI DECRETI LEGISLATIVI 395/2000 E 478/2001, LA PERSISTENZA DEI REQUISITI PER L ISCRIZIONE ALL ALBO E L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ È: A - VERIFICATA PERIODICAMENTE, PER LO MENO OGNI TRE ANNI B - VERIFICATA PERIODICAMENTE, PER LO MENO OGNI DUE ANNI C - VERIFICATA OGNI CINQUE ANNI 155) LE IMPRESE CHE SVOLGONO IL TRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO, AL RILASCIO DELLA PRIMA LICENZA SONO: A - ISCRITTE IN UNA SEZIONE SEPARATA DELL ALBO B - ISCRITTE IN UN APPOSITO ELENCO C - ISCRITTE IN UN APPOSITA SEZIONE DELLA CAMERA DI COMMERCIO 156) FINO AL 30 GIUGNO 2003, UN IMPRESA DI NUOVA COSTITUZIONE PUÒ IMMATRICOLARE VEICOLI AD USO DI TERZI DI MASSA COMPLESSIVA SUPERIORE A 11,5 TONNELLATE A CONDIZIONE CHE: A - SIA ISCRITTA ALL ALBO CON I REQUISITI DI ONORABILITÀ, CAPACITÀ FINANZIARIA E IDONEITÀ PROFESSIONALE B - SIA ISCRITTA ALL ALBO CON TUTTI I REQUISITI E RISULTI CESSIONARIA DI ALTRA IMPRESA REGOLARMENTE ESERCITANTE L AUTOTRASPORTO SENZA LIMITAZIONI ALLA DATA DEL 30 GIUGNO 2001, OVVERO CESSIONARIA DEL SUO INTERO PARCO VEICOLARE, PURCHÉ L IMPRESA ACQUISTATA SI CANCELLI DALL ALBO C - SIA ISCRITTA ALL ALBO CON TUTTI I REQUISITI E RISULTI CESSIONARIA DI ALTRA IMPRESA REGOLARMENTE ESERCITANTE L AUTOTRASPORTO SENZA LIMITAZIONI ALLA DATA DEL 30 GIUGNO ) QUAL È IL LIMITE DI RISARCIMENTO CUI È TENUTO L AUTOTRASPORTATORE DI COSE IN CONTO TERZI PER PERDITA O AVARIA DELLE COSE TRASPORTATE, IN CASO DI APPLICAZIONE DELLE TARIFFE OBBLIGATORIE A FORCELLA? A - 0,12 EURO (250 LIRE) AL CHILOGRAMMO DI PORTATA UTILE DEL VEICOLO B - 0,25 EURO (500 LIRE) AL CHILOGRAMMO DI PORTATA UTILE DEL VEICOLO C - 6,19 EURO ( LIRE) AL CHILOGRAMMO DI PORTATA UTILE DEL VEICOLO 158) QUALE TIPO DI TRASPORTO, TRA QUELLI SOTTO ELENCATI, È ESENTE DALL OBBLIGO DELLE TARIFFE A FORCELLA: A - IL TRASPORTO DI PRODOTTI PETROLIFERI B - IL TRASPORTO ECCEZIONALE C - IL TRASPORTO DI ALIMENTI E BEVANDE 159) NEI TRASPORTI INTERNAZIONALI, LA TARIFFA OBBLIGATORIA:

28 A - SI APPLICA PER I TRASPORTI SUPERIORI A 500 CHILOMETRI B - SI APPLICA PER I TRASPORTI VERSO PAESI EXTRA-CEE C - NON SI APPLICA 160) QUALI SONO GLI ELEMENTI ESSENZIALI PER IL CALCOLO DELLA TARIFFA OBBLIGATORIA A FORCELLA: A - DISTANZA E PESO DELLA MERCE B - DISTANZA, PESO DELLA MERCE, CLASSE MERCEOLOGICA, SCAGLIONE DI PESO E COEFFICIENTE TARIFFARIO C - DISTANZA, PESO E COEFFICIENTE TARIFFARIO 161) QUAL È IL LIMITE DI RISARCIMENTO CUI È TENUTO L AUTOTRASPORTATORE DI COSE IN CONTO TERZI PER PERDITA O AVARIA DELLE COSE TRASPORTATE, IN CASO DI TRASPORTI ESENTI DA TARIFFA OBBLIGATORIE A FORCELLA? A - 8,26 EURO ( LIRE) PER CHILOGRAMMO DI PESO LORDO PERDUTO O AVARIATO B - 0,25 EURO (500 LIRE) PER CHILOGRAMMO DI PESO LORDO PERDUTO O AVARIATO C - 6,19 EURO ( LIRE) PER CHILOGRAMMO DI PESO LORDO PERDUTO O AVARIATO 162) QUALE DEI SEGUENTI VEICOLI NON PAGA LA TASSA AUTOMOBILISTICA: A - IL TRATTORE B - IL RIMORCHIO C - L AUTOCARRO 163) FINO ALL ENTRATA IN VIGORE DEL REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DEI DECRETI LEGISLATIVI 395/2000 E 478/2001, UN SOGGETTO PUÒ OTTENERE L ATTESTATO DI CAPACITÀ PROFESSIONALE ANCHE PER TRASPORTI INTERNAZIONALI IN ESENZIONE DA ESAME? A - SI, DIMOSTRANDO L ESPERIENZA DI ALMENO CINQUE ANNI A LIVELLO DIREZIONALE SVOLTA IN QUALSIASI TIPO DI IMPRESA REGOLARMENTE ESERCENTE L AUTOTRASPORTO DI COSE PER CONTO DI TERZI B - NO C - SI, DIMOSTRANDO L ESPERIENZA DI ALMENO CINQUE ANNI A LIVELLO DIREZIONALE SVOLTA IN UNA IMPRESA REGOLARMENTE ESERCENTE EFFETTIVAMENTE L AUTOTRASPORTO INTERNAZIONALE DI COSE PER CONTO DI TERZI 164) NEI TRASPORTI INTERNAZIONALI ATTRAVERSO L AUSTRIA, QUALI VEICOLI, TRA QUELLI DI SEGUITO INDICATI SONO ESENTI DAL PAGAMENTO DI ECOPUNTI: A - QUELLI DI MASSA COMPLESSIVA SUPERIORE AD 11,5 TONNELLATE B - QUELLI AVENTI UN AUTORIZZAZIONE CEMT C - QUELLI AVENTI UN AUTORIZZAZIONE CEMT SENZA ALCUNA LIMITAZIONE

QUESITI TRASPORTO MERCI

QUESITI TRASPORTO MERCI 1 L ART. 15 DELLA LEGGE 298/74 DISCIPLINA IN MATERIA DI FUSIONI E TRASFORMAZIONI DI IMPRESE. QUALE CASO NON E PREVISTO? 1 - TRASFORMAZIONE DI IMPRESE INDIVIDUALI IN SOCIETA DI CAPITALI. 2 - CONFERIMENTO

Dettagli

DISCIPLINA B TRASPORTO DI MERCI

DISCIPLINA B TRASPORTO DI MERCI REGIONE CAMPANIA COMMISSIONE D ESAME PER L ACCESSO ALL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO EX ART. 5 LEGGE 264/91 ANNO 2002 DISCIPLINA B TRASPORTO DI MERCI B01 - L Albo degli

Dettagli

Provincia di Viterbo Esame 264/91- Sessione anno 2009

Provincia di Viterbo Esame 264/91- Sessione anno 2009 Provincia di Viterbo Esame 264/91- Sessione anno 2009 Trasporto Merci Le imprese che svolgono il trasporto di cose in conto proprio, al rilascio della prima licenza sono : A Iscritte in una sezione separata

Dettagli

GRUPPO B2015 1. L Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi è A) l elenco dei veicoli adibiti al trasporto di cose per conto di terzi B) l Albo dove vengono iscritti coloro che hanno superato

Dettagli

PROVINCIA DI POTENZA Unità Direzionale Trasporti

PROVINCIA DI POTENZA Unità Direzionale Trasporti PROVINCIA DI POTENZA Unità Direzionale Trasporti COMMISSIONE PROVINCIALE D ESAME PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITÀ PROFESSIONALE PER L ATTIVITÀ DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO

Dettagli

GRUPPO B2013 L Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi è

GRUPPO B2013 L Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi è GRUPPO B2013 1. L Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi è A) l elenco dei veicoli adibiti al trasporto di cose per conto di terzi B) l Albo dove vengono iscritti coloro che hanno superato

Dettagli

B - IL TRASPORTO MERCI

B - IL TRASPORTO MERCI B - IL TRASPORTO MERCI 1 - LE IMPRESE DI TRASPORTO ESTERE POSSONO ESSERE ISCRITTE ALL ALBO? A. - QUALSIASI IMPRESA ESTERA PUO ESSERE ISCRITTA ALL ALBO PURCHE ESISTA ACCORDO DI RECIPROCITA NELLO STATO DI

Dettagli

PROVINCIA ROMA LEGGE 08/08/1991 N.264 COMMISSIONE D ESAME - SESSIONE 2007 DISCIPLINA: TRASPORTO MERCI

PROVINCIA ROMA LEGGE 08/08/1991 N.264 COMMISSIONE D ESAME - SESSIONE 2007 DISCIPLINA: TRASPORTO MERCI PROVINCIA DI ROMA Servizio 2 Vigilanza sulle attività di motorizzazione civile e autotrasporto Dipartimento XIV Governo della mobilità e della sicurezza stradale Viale Villa Pamphili 84 00152 ROMA - Fax:

Dettagli

PROVINCIA ROMA LEGGE 08/08/1991 N.264 COMMISSIONE D ESAME- SESSIONE 2006 DISCIPLINA: TRASPORTO MERCI

PROVINCIA ROMA LEGGE 08/08/1991 N.264 COMMISSIONE D ESAME- SESSIONE 2006 DISCIPLINA: TRASPORTO MERCI PROVINCIA ROMA LEGGE 08/08/1991 N.264 COMMISSIONE D ESAME- SESSIONE 2006 DISCIPLINA: TRASPORTO MERCI 1 - LE IMPRESE DI TRASPORTO ESTERE POSSONO ESSERE ISCRITTE ALL ALBO? A - qualsiasi impresa estera puo

Dettagli

Quesiti autotrasporto. ACCESSO AL MERCATO Dott. Salvatore Antonio Trombetta

Quesiti autotrasporto. ACCESSO AL MERCATO Dott. Salvatore Antonio Trombetta Quesiti autotrasporto ACCESSO AL MERCATO Dott. Salvatore Antonio Trombetta 1) Chi rilascia l'autorizzazione per circolare a un veicolo eccezionale su una strada provinciale? A) la Provincia B) l'anas C)

Dettagli

Documento di sintesi della nota ministeriale sull accesso alla professione ed accesso al mercato

Documento di sintesi della nota ministeriale sull accesso alla professione ed accesso al mercato Documento di sintesi della nota ministeriale sull accesso alla professione ed accesso al mercato I ) Accesso alla professione con applicazione delle disposizioni del DL 5/2012, convertito dalla Legge 35/2012

Dettagli

Circolare 21. del 3 novembre 2014. Veicoli concessi in comodato Adempimenti nei confronti della Motorizzazione Civile INDICE

Circolare 21. del 3 novembre 2014. Veicoli concessi in comodato Adempimenti nei confronti della Motorizzazione Civile INDICE Circolare 21 del 3 novembre 2014 Veicoli concessi in comodato Adempimenti nei confronti della Motorizzazione Civile INDICE 1 Premessa... 2 2 Decorrenza... 2 3 Ambito soggettivo... 3 3.1 Soggetti legittimati

Dettagli

All. 5-2. Trasporto di merci Attestati L. 264 art. 5

All. 5-2. Trasporto di merci Attestati L. 264 art. 5 Trasporto di merci Attestati L. 264 art. 5 All. 5-2 1. Cosa comporta la cessazione dell'attività dell'impresa? una sanzione disciplinare la cancellazione dell'impresa dall'albo l'obbligo di riprendere

Dettagli

NOLEGGIO CON CONDUCENTE (NCC) Tutte le regole per autovetture, autobus e taxi a cura di Franco Medri*

NOLEGGIO CON CONDUCENTE (NCC) Tutte le regole per autovetture, autobus e taxi a cura di Franco Medri* NOLEGGIO CON CONDUCENTE (NCC) Tutte le regole per autovetture, autobus e taxi a cura di Franco Medri* Premessa: le parti evidenziate in rosso non sono ancora entrate in vigore se non dopo la pubblicazione

Dettagli

PROVINCIA DI FOGGIA Settore Mobilità e Promozione Turistica/Sport Servizio Trasporti QUESITI AUTOTRASPORTO

PROVINCIA DI FOGGIA Settore Mobilità e Promozione Turistica/Sport Servizio Trasporti QUESITI AUTOTRASPORTO PROVINCIA DI FOGGIA Settore Mobilità e Promozione Turistica/Sport Servizio Trasporti QUESITI AUTOTRASPORTO 1)L Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi è 1 l elenco dei veicoli adibiti al

Dettagli

*OLRUJDQLVPLSHUO $OERGHJOLDXWRWUDVSRUWDWRULGLFRVHSHUFRQWRGLWHU]LVRQRDUWLFRODWL LQ

*OLRUJDQLVPLSHUO $OERGHJOLDXWRWUDVSRUWDWRULGLFRVHSHUFRQWRGLWHU]LVRQRDUWLFRODWL LQ %75$6325720(5&, / $OERGHJOLDXWRWUDVSRUWDWRULGLFRVHSHUFRQWRGLWHU]Lq a) l elenco dei veicoli adibiti al trasporto di cose per conto di terzi b) l Albo dove vengono iscritti coloro che hanno superato l esame

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO AUTOBUS CON CONDUCENTE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO AUTOBUS CON CONDUCENTE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO AUTOBUS CON CONDUCENTE S O M M A R I O Art. 1 - Disciplina del servizio Art. 2 - Determinazione del numero degli autoveicoli da adibire al servizio

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA N. 2378 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore CICOLANI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 3 LUGLIO 2003 Disciplina dell attività di trasporto di viaggiatori effettuato

Dettagli

Cons. autom. Serie B TRASPORTO MERCI

Cons. autom. Serie B TRASPORTO MERCI MINISTERO DELLE INRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Cons. autom. Serie B TRASPORTO MERCI B0001 B0002 B0003 B0004 B0005 B0006 L Albo degli autotrasportatori di cose per conto terzi è 1 l elenco dei veicoli adibiti

Dettagli

P r o v i n c i a d i P a d o v a

P r o v i n c i a d i P a d o v a SANZIONI DISCIPLINARI Riferimento: articolo 21 della L. 298/1974 Secondo il sopra citato articolo, le imprese che esercitano il trasporto di merci in conto terzi e in conto proprio possono essere sanzionate

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO NOLEGGIO AUTOBUS CON CONDUCENTE

REGOLAMENTO SERVIZIO NOLEGGIO AUTOBUS CON CONDUCENTE REGOLAMENTO SERVIZIO NOLEGGIO AUTOBUS CON CONDUCENTE Art.1 Il presente regolamento disciplina le funzioni amministrative relative agli autoservizi pubblici non di linea, ed in particolare il servizio di

Dettagli

CITTA DI SAN DANIELE DEL FRIULI. Regolamento Comunale per l esercizio del servizio di noleggio con conducente con autobus da rimessa

CITTA DI SAN DANIELE DEL FRIULI. Regolamento Comunale per l esercizio del servizio di noleggio con conducente con autobus da rimessa CITTA DI SAN DANIELE DEL FRIULI Regolamento Comunale per l esercizio del servizio di noleggio con conducente con autobus da rimessa Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 99 del 26.10.2001 ART.

Dettagli

Il/la sottoscritto/a... Nato/a il... a... Prov... Codice fiscale

Il/la sottoscritto/a... Nato/a il... a... Prov... Codice fiscale Domanda per il rilascio di licenza per l'autotrasporto di cose in conto proprio Alla PROVINCIA DI TRIESTE AREA AMBIENTE E MOBILITÀ U.O. Trasporti e Motorizzazione Via Giuseppe Mazzini, 14 34121 Trieste

Dettagli

COMUNE DI SPILIMBERGO

COMUNE DI SPILIMBERGO COMUNE DI SPILIMBERGO PROVINCIA DI PORDENONE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUDCENTE CON AUTOBUS DA RIMESSA E PER LE MODALITA DI RILASCIO E DI RINNOVO DELLE RELATIVE

Dettagli

PROVINCIA DI NAPOLI AREA TRASPORTI E MOBILITÀ

PROVINCIA DI NAPOLI AREA TRASPORTI E MOBILITÀ DISCIPLINA B AUTOTRASPORTO B1) Che cos'è l'albo degli Autotrasportatori : a) E' l'elenco dei veicoli adibiti al trasporto di cose per conto di terzi b) E' l'elenco dove vengono iscritti coloro che hanno

Dettagli

DICHIARA ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 quanto segue:

DICHIARA ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 quanto segue: COMUNICAZIONE Mod. 06 Comunicazione per la perdita del requisito dell idoneità professionale e/o sostituzione della persona che dirige l attività di trasporto Ex art. 13 del D.Lgs. 395/2000 e successive

Dettagli

Dal 21 aprile 2012 minorenni al volante

Dal 21 aprile 2012 minorenni al volante Dal 21 aprile 2012 minorenni al volante Chi ha compiuto 17 anni potrà esercitarsi alla guida con a fianco un istruttore. I paletti posti dal decreto del ministro delle infrastrutture e dei trasporti Tra

Dettagli

LOCAZIONE SENZA CONDUCENTE DI AUTOCARRI LEGGERI - CHIARIMENTI - di Maurizio PIRAINO *

LOCAZIONE SENZA CONDUCENTE DI AUTOCARRI LEGGERI - CHIARIMENTI - di Maurizio PIRAINO * LOCAZIONE SENZA CONDUCENTE DI AUTOCARRI LEGGERI - CHIARIMENTI - di Maurizio PIRAINO * La questione che si pone è se sia applicabile a carattere residuale la violazione dell art. 82/8 e 10 comma del Nuovo

Dettagli

Il/La sottoscritto/a. nato/a a il. e residente in (prov. ) via n. Codice Fiscale P. IVA DICHIARA (3)

Il/La sottoscritto/a. nato/a a il. e residente in (prov. ) via n. Codice Fiscale P. IVA DICHIARA (3) Città metropolitana di Venezia mod. TR040 ver. 02-09.15 TRASPORTI DOMANDA DI RILASCIO LICENZA AUTOTRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO PER VEICOLI CON PORTATA UTILE OLTRE 30 QUINTALI marca da bollo da 16,00

Dettagli

!!"#$#%&'()!*'++'!,$-(.%&(/&&/('!!!!!!!!!!!!!!'!*'#!0(.%1)(&#!

!!#$#%&'()!*'++'!,$-(.%&(/&&/('!!!!!!!!!!!!!!'!*'#!0(.%1)(&#! !!"#$#%&'()!*'++'!,$-(.%&(/&&/('!!!!!!!!!!!!!!'!*'#!0(.%1)(&#! DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE DIREZIONE GENERALE PER IL TRASPORTO STRADALE E PER L INTERMODALITA

Dettagli

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO,DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO,DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI D.A. n.152/gab REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO,DELLE COMUNICAZIONI E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI * * * * Modalità e requisiti per il rilascio delle

Dettagli

GRUPPO B IL TRASPORTO MERCI

GRUPPO B IL TRASPORTO MERCI 01 ALL ESAME PER L ACCESSO ALLA PROESSIONE DI AUTOTRASPORTATORE DI COSE PER CONTO TERZI SI PUÒ ACCEDERE : Con il solo diploma di laurea Con qualsiasi diploma di scuola media superiore o dopo avere frequentato

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE DIREZIONE GENERALE PER IL TRASPORTO STRADALE E PER L INTERMODALITA DIVISIONE

Dettagli

REGOLAMENTO RELATIVO AI CRITERI PER L APPLICAZIONE DELE SANZIONI DISCIPLINARI ALLE IMPRESE DI AUTOTRASPORTO (ART. 21 LEGGE 298/74)

REGOLAMENTO RELATIVO AI CRITERI PER L APPLICAZIONE DELE SANZIONI DISCIPLINARI ALLE IMPRESE DI AUTOTRASPORTO (ART. 21 LEGGE 298/74) Servizio Protezione Civile, Trasporti e Mobilità REGOLAMENTO RELATIVO AI CRITERI PER L APPLICAZIONE DELE SANZIONI DISCIPLINARI ALLE IMPRESE DI AUTOTRASPORTO (ART. 21 LEGGE 298/74) Con il decreto legislativo

Dettagli

Cons. autom. Serie B TRASPORTO MERCI

Cons. autom. Serie B TRASPORTO MERCI Cons. autom. Serie B TRASPORTO MERCI B0001 B0002 B0003 B0004 B0005 B0006 L Albo degli autotrasportatori di cose per conto terzi è 1 l elenco dei veicoli adibiti al trasporto di cose per conto di terzi

Dettagli

AL SETTORE TRASPORTI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI CATANZARO

AL SETTORE TRASPORTI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI CATANZARO AL SETTORE TRASPORTI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI CATANZARO MODELLO ADEGUAMENTO Agg. 30/11/2009 APPORRE QUI LA MARCA DA BOLLO DA EURO 14,62 ADEGUAMENTO REQUISITI AL D.Lgs. 395/2000 DI CUI AL D.M.

Dettagli

Cons. autom. Serie B TRASPORTO MERCI

Cons. autom. Serie B TRASPORTO MERCI Cons. autom. Serie B TRASPORTO MERCI L Albo degli autotrasportatori di cose per conto terzi è 1 l elenco dei veicoli adibiti al trasporto di cose per conto di terzi 2 l Albo dove vengono iscritti coloro

Dettagli

UTILIZZAZIONE DI AUTOCARRI PRESI IN COMODATO D USO GRATUITO SENZA CONDUCENTE di Maurizio PIRAINO *

UTILIZZAZIONE DI AUTOCARRI PRESI IN COMODATO D USO GRATUITO SENZA CONDUCENTE di Maurizio PIRAINO * UTILIZZAZIONE DI AUTOCARRI PRESI IN COMODATO D USO GRATUITO SENZA CONDUCENTE di Maurizio PIRAINO * Ai sensi dell art. 1803 del codice civile, approvato con R.D. 16 marzo 1942, n. 262, «il comodato è il

Dettagli

CHIEDE. l'iscrizione all albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi di Verona.

CHIEDE. l'iscrizione all albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi di Verona. Timbro dello studio di consulenza automobilistica o dell associazione di categoria Marca da bollo 16,00 Marca da bollo 16,00 Alla Provincia di Verona Settore trasporti traffico mobilità Unità operativa

Dettagli

C i r c o l a r i. Siri Consulenza e Organizzazione Srl Piazza IV Novembre, 5 20025 Legnano MI Tel. 0331-776177 Fax 0331-773216 www.siri.

C i r c o l a r i. Siri Consulenza e Organizzazione Srl Piazza IV Novembre, 5 20025 Legnano MI Tel. 0331-776177 Fax 0331-773216 www.siri. C i r c o l a r i E d i z i o n e I I I d i O t t o b r e 2 0 1 4 Siri Consulenza e Organizzazione Srl Piazza IV Novembre, 5 20025 Legnano MI Tel. 0331-776177 Fax 0331-773216 www.siri.it 2 AUTO IN COMODATO

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU

PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU REGOLAMENTO PER LA TENUTA DELL ALBO PROVINCIALE, QUALE ARTICOLAZIONE DELL ALBO NAZIONALE, DELLE PERSONE FISICHE E GIURIDICHE CHE ESERCITANO L AUTOTRASPORTO PER

Dettagli

Al SIGNOR SINDACO del Comune di

Al SIGNOR SINDACO del Comune di Da presentare in doppia copia di cui una in bollo. Prima di consegnare il modulo, munirsi di fotocopia da far timbrare per ricevuta dall Ufficio Protocollo e conservare per gli usi successivi Al SIGNOR

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU

PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU REGOLAMENTO PER LA TENUTA DELL ALBO PROVINCIALE, QUALE ARTICOLAZIONE DELL ALBO NAZIONALE, DELLE PERSONE FISICHE E GIURIDICHE CHE ESERCITANO L AUTOTRASPORTO PER

Dettagli

Agenzie di viaggio e turismo

Agenzie di viaggio e turismo LEGGE REGIONALE 23 marzo 2000, n. 42 Testo unico delle Leggi Regionali in materia di turismo. 3.4.2000 Bollettino Ufficiale della Regione Toscana - n. 15 (Testo coordinato con la L.R. 17 gennaio 2005 n.

Dettagli

0574/534439 417 (Ing. F.Agostini Dott. C.Renzi) Fax. 0574/534281 e-mail: motorizzazione@provincia.prato.it; fagostini@provincia.prato.

0574/534439 417 (Ing. F.Agostini Dott. C.Renzi) Fax. 0574/534281 e-mail: motorizzazione@provincia.prato.it; fagostini@provincia.prato. Amministrazione Trasparente Servizi erogati - Carta dei servizi e Standard di qualità art.32 c.1 D.Lgs.33/2013 > Iscrizione Albo Autotrasportatori di cose per conto di terzi > Licenze per l autotrasporto

Dettagli

TRASPORTO MERCI IN CONTO PROPRIO E DICHIARAZIONE DELLE COSE TRASPORTATE

TRASPORTO MERCI IN CONTO PROPRIO E DICHIARAZIONE DELLE COSE TRASPORTATE Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 30/06/2008. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario

Dettagli

Il/La sottoscritto/a. nato/a a. il e residente in prov. via n. codice fiscale P. IVA D I C H I A R A (3)

Il/La sottoscritto/a. nato/a a. il e residente in prov. via n. codice fiscale P. IVA D I C H I A R A (3) mod. TR071 ver. 01-10.12 TRASPORTI DOMANDA DI RILASCIO LICENZA AUTOTRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO PER VEICOLI CON PORTATA UTILE sotto i 30 QUINTALI marca da bollo da 16,00 anche assolta in modo virtuale

Dettagli

Regolamento per il servizio di noleggio da rimessa con conducente di autobus per il trasporto di viaggiatori su strada 1

Regolamento per il servizio di noleggio da rimessa con conducente di autobus per il trasporto di viaggiatori su strada 1 Regolamento per il servizio di noleggio da rimessa con conducente di autobus per il trasporto di viaggiatori su strada 1 1 Approvato con D.C.C. n 49 del 30/12/1999 esecutiva il 23/03/2000 art. 1 Disciplina

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO AUTOBUS CON CONDUCENTE

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO AUTOBUS CON CONDUCENTE SERVIZIO ANNONA AGRICOLTURA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO AUTOBUS CON CONDUCENTE Approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n.45742/261 del 23 ottobre 1997, controllata senza rilievi

Dettagli

IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE

IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Regolamento di disciplina dei requisiti di professionalità, onorabilità, indipendenza e patrimoniali per l iscrizione all albo delle persone fisiche consulenti finanziari. IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE

Dettagli

Un inquadramento sulla legislazione in materia di autotrasporto con focus sulle responsabilità del Committente

Un inquadramento sulla legislazione in materia di autotrasporto con focus sulle responsabilità del Committente Un inquadramento sulla legislazione in materia di autotrasporto con focus sulle responsabilità del Committente Francesca Belinghieri 13 maggio 2013 Andamento e modalità del trasporto delle merci in Italia,

Dettagli

Domanda di iscrizione all Albo Nazionale degli Autotrasportatori di cose per conto di terzi per trasferimento della sede da altra Provincia

Domanda di iscrizione all Albo Nazionale degli Autotrasportatori di cose per conto di terzi per trasferimento della sede da altra Provincia Domanda di iscrizione all Albo Nazionale degli Autotrasportatori di cose per conto di terzi per trasferimento della sede da altra Provincia Mod. 07 Marca da bollo di 16 Provincia di Monza e della Brianza

Dettagli

GRUPPO B IL TRASPORTO MERCI GRUPPO B - IL TRASPORTO MERCI -

GRUPPO B IL TRASPORTO MERCI GRUPPO B - IL TRASPORTO MERCI - GRUPPO B - IL TRASPORTO MERCI - 01 POSSONO ESSERE GESTORI DI TRASPORTI : I soci limitatamente responsabili nelle società di persone I procuratori I soggetti cui siano state espressamente conferite le relative

Dettagli

CITTÀ DI BUSTO ARSIZIO (Provincia di Varese)

CITTÀ DI BUSTO ARSIZIO (Provincia di Varese) CITTÀ DI BUSTO ARSIZIO (Provincia di Varese) SETTORE: Settore VIII Strategie Territoriali OO.PP. Infrastrutture UFFICIO: TUTELA AMBIENTALE Oggetto: Assegnazione di contributi per l installazione sulle

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici Direzione Generale per il trasporto stradale e per l intermodalità DECRETO

Dettagli

STRALCIO N. 259-01. <<Disposizioni concernenti le revisioni periodiche dei veicoli a motore >>

STRALCIO N. 259-01. <<Disposizioni concernenti le revisioni periodiche dei veicoli a motore >> Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia IX LEGISLATURA - ATTI CONSILIARI - PROGETTI DI LEGGE E RELAZIONI STRALCIO N. 259-01

Dettagli

Art. 116. Patente, certificato di abilitazione professionale per la guida di motoveicoli e autoveicoli e certificato di idoneità alla guida di ciclomotori 1. Non si possono guidare autoveicoli e motoveicoli

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI (AFFARI ESTERI E COMUNITARI)

CAMERA DEI DEPUTATI (AFFARI ESTERI E COMUNITARI) Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 4880-A RELAZIONE DELLA III COMMISSIONE PERMANENTE (AFFARI ESTERI E COMUNITARI) (Ai sensi dell articolo 79, comma 15, del regolamento) Presentata

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU REGOLAMENTO PER L AUTOTRASPORTO SU STRADA DI COSE C/PROPRIO

PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU REGOLAMENTO PER L AUTOTRASPORTO SU STRADA DI COSE C/PROPRIO PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU REGOLAMENTO PER L AUTOTRASPORTO SU STRADA DI COSE C/PROPRIO Data emissione documento: 23/06/2009 INDICE Art. 1 Oggetto...pag. 2 Art. 2 Definizione... 2 Art.

Dettagli

PROVINCIA DI TRIESTE AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture

PROVINCIA DI TRIESTE AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture PROVINCIA DI TRIESTE AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture REGOLAMENTO PROVINCIALE PER LA DISCIPLINA DEI CRITERI E DELLE MODALITÀ DI CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

Dettagli

Decreto 13 maggio 1999, n. 219. Disciplina dei mercati all ingrosso dei titoli di Stato.

Decreto 13 maggio 1999, n. 219. Disciplina dei mercati all ingrosso dei titoli di Stato. Decreto 13 maggio 1999, n. 219 Disciplina dei mercati all ingrosso dei titoli di Stato. IL MINISTRO DEL TESORO DEL BILANCIO E DELLA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA Visto il decreto legislativo 24 febbraio 1998,

Dettagli

IL CONTROLLO DI POLIZIA STRADALE NELL AUTOTRASPORTO

IL CONTROLLO DI POLIZIA STRADALE NELL AUTOTRASPORTO IL CONTROLLO DI POLIZIA STRADALE NELL AUTOTRASPORTO TRASPORTO PER CONTO TERZI NAZIONALE Documenti conducente: Documento di identità; Patente di guida; Cqc; Documento rapporto di lavoro; Fogli di registrazione;

Dettagli

L ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALLA LUCE DEL DECRETO LEGISLATIVO 205/10, DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2008/98/CE

L ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALLA LUCE DEL DECRETO LEGISLATIVO 205/10, DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2008/98/CE L ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALLA LUCE DEL DECRETO LEGISLATIVO 205/10, DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2008/98/CE Eugenio Onori Presidente dell Albo Nazionale Gestori Ambientali Modifiche all art.212

Dettagli

Servizi provinciali della Motorizzazione Civile LORO SEDI

Servizi provinciali della Motorizzazione Civile LORO SEDI Palermo Prot. n. 99264 del 02 dicembre 2010 Allegati n.1 OGGETTO: Procedure per l espletamento delle attività già di competenza dei soppressi comitati provinciali per l albo degli autotrasportatori di

Dettagli

PATENTI DI GUIDA (Nota riassuntiva della normativa vigente) 1 - Patente di guida secondo il modello comunitario

PATENTI DI GUIDA (Nota riassuntiva della normativa vigente) 1 - Patente di guida secondo il modello comunitario PATENTI DI GUIDA (Nota riassuntiva della normativa vigente) 1 - Patente di guida secondo il modello comunitario Il 1 luglio 1996 è entrata in vigore la Direttiva n. 91/439/CEE del 29 luglio 1991, recepita

Dettagli

di partecipazione all esame d idoneità professionale per il trasporto su strada di viaggiatori

di partecipazione all esame d idoneità professionale per il trasporto su strada di viaggiatori RICHIESTA di partecipazione all esame d idoneità professionale per il trasporto su strada di viaggiatori Città metropolitana di Milano Area Pianificazione territoriale generale, delle reti infrastrutturali

Dettagli

GIUNTA REGIONALE DIREZIONE REGIONALE,TRASPORTI, INFRASTRUTTURE,MOBILITA E LOGISTICA

GIUNTA REGIONALE DIREZIONE REGIONALE,TRASPORTI, INFRASTRUTTURE,MOBILITA E LOGISTICA GIUNTA REGIONALE DETERMINAZIONE N. 13/2012/ DE10 DEL 20/ 02/ 2012 DIREZIONE: SERVIZIO: UFFICIO: DIREZIONE REGIONALE,TRASPORTI, INFRASTRUTTURE,MOBILITA E LOGISTICA TRASPORTO PUBBLICO LOCALE SU GOMMA E FERRO

Dettagli

Il sottoscritto nato a prov.. il codice fiscale.. e residente in... prov.

Il sottoscritto nato a prov.. il codice fiscale.. e residente in... prov. Marca da Bollo 16,00 ALL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI RAVENNA QUADRO A) DATI ANAGRAFICI DEL TITOLARE/LEGALE RAPPRESENTANTE CHE PRESENTA LA DOMANDA Il sottoscritto nato a CAP prov.. il codice fiscale..

Dettagli

GRUPPO B IL TRASPORTO MERCI

GRUPPO B IL TRASPORTO MERCI 2015 01 ALL ESAME PER L ACCESSO ALLA PROESSIONE DI AUTOTRASPORTATORE DI COSE PER CONTO TERZI SI PUÒ ACCEDERE : Con il solo diploma di laurea Con qualsiasi diploma di scuola media superiore o dopo avere

Dettagli

Prot. n. 1200/atm 12 Roma, 01.04.2009 A TUTTE LE PROVINCE UFFICIO TRASPORTI LORO SEDI A TUTTI GLI UFFICI UMC LORO SEDI

Prot. n. 1200/atm 12 Roma, 01.04.2009 A TUTTE LE PROVINCE UFFICIO TRASPORTI LORO SEDI A TUTTI GLI UFFICI UMC LORO SEDI Prot. n. 1200/atm 12 Roma, 01.04.2009 A TUTTE LE PROVINCE UFFICIO TRASPORTI A TUTTI GLI UFFICI UMC A TUTTI I COMITATI PROVINCIALI A TUTTE LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA DEGLI AUTOTRASPORTATORI PRESENTI NEL

Dettagli

CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE REGOLAMENTO PRATICANTATO

CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE REGOLAMENTO PRATICANTATO CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE REGOLAMENTO PRATICANTATO ARTICOLO 1 REGISTRO DEI PRATICANTI 1. Presso ogni Consiglio Provinciale dell Ordine è tenuto un registro dei praticanti nel

Dettagli

REGOLAMENTO SIA/CERSOI

REGOLAMENTO SIA/CERSOI REGOLAMENTO SIA/CERSOI per l Attestazione degli Studi Medici di Andrologia I N D I C E Articolo 1) - Oggetto Articolo 2) - Condizioni generali Articolo 3) - Attivazione iter certificativo, istruzione della

Dettagli

Iscrizione all Albo Nazionale degli Autotrasportatori di cose per conto di terzi

Iscrizione all Albo Nazionale degli Autotrasportatori di cose per conto di terzi RICHIESTA Mod. 01 Iscrizione all Albo Nazionale degli Autotrasportatori di cose per conto di terzi Marca da bollo di 14,62 Provincia di Monza e della Brianza Settore Infrastrutture, Interventi Strategici,

Dettagli

PROVINCIA DI PIACENZA Servizio Trasporti e Attività Produttive

PROVINCIA DI PIACENZA Servizio Trasporti e Attività Produttive PROVINCIA DI PIACENZA Servizio Trasporti e Attività Produttive BANDO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AMMISSIONE ALL ESAME PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITÀ PROFESSIONALE PER L ACCESSO ALLA

Dettagli

CORSO FORMAZIONE TRASPORTO MERCI C/T CON MEZZI MASSA COMPLESSIVA da 1,5 Ton a 3,5 Ton TOTALE ORE : 74 Dal 18/10/2014 Al 13/12/2014

CORSO FORMAZIONE TRASPORTO MERCI C/T CON MEZZI MASSA COMPLESSIVA da 1,5 Ton a 3,5 Ton TOTALE ORE : 74 Dal 18/10/2014 Al 13/12/2014 Via P. Giuliani 6 1915 La Spezia- Tel. 0187.598075/76 fax 0187.598081 mail ecipa.sp@cna.it CORSO FORMAZIONE TRASPORTO MERCI C/T CON MEZZI MASSA COMPLESSIVA da 1,5 Ton a,5 Ton TOTALE ORE : 7 Dal 18/10/01

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Regolamento Generale per la Certificazione volontaria delle competenze degli Ingegneri Cert-Ing

Regolamento Generale per la Certificazione volontaria delle competenze degli Ingegneri Cert-Ing Regolamento Generale per la Certificazione volontaria delle competenze degli Ingegneri Cert-Ing 1 Premessa Nel processo di armonizzazione dell Ingegneria Europea, il Consiglio Nazionale degli Ingegneri,

Dettagli

1. Normativa riferita all attività di noleggio autobus con conducente e allo sportello unico attività produttive.

1. Normativa riferita all attività di noleggio autobus con conducente e allo sportello unico attività produttive. Oggetto: Attività di trasporto viaggiatori effettuato mediante noleggio di autobus con conducente. L.R. n. 21/2005, L.R. n. 3/2008 art. 1, commi 16-32 - Sportello Unico per le Attività Produttive. Procedimento

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI DELLA BASSA ROMAGNA SETTORE PROGRAMMAZIONE ECONOMICA SERVIZIO ATTIVITA ECONOMICHE COMUNE DI FUSIGNANO

UNIONE DEI COMUNI DELLA BASSA ROMAGNA SETTORE PROGRAMMAZIONE ECONOMICA SERVIZIO ATTIVITA ECONOMICHE COMUNE DI FUSIGNANO Servizio Attività Economiche Largo della Repubblica 12 48022 Lugo Tel. 0545 38541 Fax 0545 38371 I.D. 87461 sportellounico@unione.labassaromagna.it Allegato alla Determina n. 1333 del 01/12/2011 UNIONE

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DECRETO 11 novembre 2011, n. 220 Regolamento recante determinazione dei requisiti di professionalità, onorabilità e indipendenza degli esponenti aziendali, nonché dei

Dettagli

La riforma dell autotrasporto per conto terzi

La riforma dell autotrasporto per conto terzi La riforma dell autotrasporto per conto terzi Milano, 11 luglio 2007, Hotel dei Cavalieri dott. Paolo Stella I decreti attuativi che completano la riforma prevista dal D.Lgs. 286/2005 Con il decreto dirigenziale

Dettagli

A.R.N.A.S. GARIBALDI CATANIA SETTORE TECNICO PATRIMONIALE AVVISO PUBBLICO

A.R.N.A.S. GARIBALDI CATANIA SETTORE TECNICO PATRIMONIALE AVVISO PUBBLICO AVVISO PUBBLICO per la costituzione dell albo dei collaudatori per l affidamento degli incarichi di collaudo, il cui importo stimato sia inferiore ad 100.000,00 (I.V.A. esclusa), degli interventi aventi

Dettagli

Comune di Apollosa Provincia di Benevento

Comune di Apollosa Provincia di Benevento Comune di Apollosa Provincia di Benevento REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO TRASPORTO DI PERSONE MEDIANTE NOLEGGIO DI AUTOBUS CON CONDUCENTE Regolamento per il trasporto di persone mediante noleggio di autobus

Dettagli

LEGGE 29 MARZO 1985, N 113

LEGGE 29 MARZO 1985, N 113 LEGGE 29 MARZO 1985, N 113 Aggiornamento della disciplina del collocamento al lavoro e del rapporto al lavoro dei centralinisti non vedenti, (GAZZETTA UFFICIALE N 82 DEL 5 APRILE 1985) Art. 1 (Albo professionale)

Dettagli

REQUISITI PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ

REQUISITI PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ REQUISITI PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ - 23 REQUISITI PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ I requisiti di idoneità previsti dalla legge (requisiti professionali e di onorabilità) devono essere posseduti dal

Dettagli

P08 -AS-Esercizio dell'attività di noleggio con conducente - Rev.2-8.7.2013

P08 -AS-Esercizio dell'attività di noleggio con conducente - Rev.2-8.7.2013 P08 -AS-Esercizio dell'attività di noleggio con conducente - Rev.2-8.7.2013 Definizione La normativa nazionale vigente (legge 15 gennaio 1992, n. 21) definisce autoservizi pubblici non di linea quelli

Dettagli

Ministero del Trasporti, circolare 10 agosto 2007, n. prot. 77898/8.3

Ministero del Trasporti, circolare 10 agosto 2007, n. prot. 77898/8.3 Ministero del Trasporti, circolare 10 agosto 2007, n. prot. 77898/8.3 Oggetto: Obbligo del possesso e rilascio della carta di qualificazione del conducente. Con circolare prot. 29092/23.18.03 del 27 marzo

Dettagli

REGIONE MARCHE 1 CONSIGLIO REGIONALE VIII LEGISLATURA DOCUMENTI PROPOSTE DI LEGGE E DI ATTO AMMINISTRATIVO RELAZIONI. (Seduta del 16 novembre 2005)

REGIONE MARCHE 1 CONSIGLIO REGIONALE VIII LEGISLATURA DOCUMENTI PROPOSTE DI LEGGE E DI ATTO AMMINISTRATIVO RELAZIONI. (Seduta del 16 novembre 2005) REGIONE MARCHE 1 CONSIGLIO REGIONALE Relazione della IV Commissione permanente ASSETTO TERRITORIALE ED AMBIENTALE; URBANISTICA; ECOLOGIA; ACQUEDOTTI; LAVORI PUBBLICI; VIABILITA E TRASPORTI; CAVE E TORBIERE

Dettagli

P r o d u t tive. Circolare n.

P r o d u t tive. Circolare n. Circolare n. Legge 23 agosto 2004, n. 239 - articoli 53 e 54, recanti modifiche e integrazioni ai requisiti per l accesso ai contributi in favore degli autoveicoli alimentati a GPL e metano di cui al decreto

Dettagli

Trasporto merci. dalle Province. dai Comuni. A idoneo al rilascio di una licenza in conto proprio? contratto di affitto

Trasporto merci. dalle Province. dai Comuni. A idoneo al rilascio di una licenza in conto proprio? contratto di affitto Provincia di ologna Pianificazione Territoriale e Trasporti Servizio mministrativo Via Zamboni n.13 40126 ologna ttestati L. 264 art. 5 1 Il servizio di piazza per il trasporto di cose puo' essere dalle

Dettagli

ISCRIZIONE DI CITTADINI NON COMUNITARI, RESIDENTI O CON DOMICILIO PROFESSIONALE IN MILANO E PROVINCIA, CON TITOLI CONSEGUITI INTERAMENTE IN ITALIA

ISCRIZIONE DI CITTADINI NON COMUNITARI, RESIDENTI O CON DOMICILIO PROFESSIONALE IN MILANO E PROVINCIA, CON TITOLI CONSEGUITI INTERAMENTE IN ITALIA ISCRIZIONE DI CITTADINI NON COMUNITARI, RESIDENTI O CON DOMICILIO PROFESSIONALE IN MILANO E PROVINCIA, CON TITOLI CONSEGUITI INTERAMENTE IN ITALIA NOTE INFORMATIVE Per la prima iscrizione di cittadini

Dettagli

Roma, 01 ottobre 2015

Roma, 01 ottobre 2015 Roma, 01 ottobre 2015 Al Comitato di Presidenza Al Consiglio Direttivo Alla Commissione Legale Alla Commissione Sindacale Alle Associazioni Territoriali Circolare n. 124/2015 Oggetto: Trasporti Internazionali

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A C O M U N E DI O P E R A PROVINCIA DI MILANO REGOLAMENTO RELATIVO ALLE MODALITA DI RILASCIO ED UTILIZZO DEL CONTRASSEGNO PER LA CIRCOLAZIONE E LA SOSTA DELLE PERSONE CON DIVERSE ABILITA PREMESSE - RIFERIMENTI

Dettagli

OGGETTO: Disposizioni relative al settore dell autotrasporto merci su

OGGETTO: Disposizioni relative al settore dell autotrasporto merci su Prot. n. F69/RNS Bologna, 24 Aprile 2012 OGGETTO: Disposizioni relative al settore dell autotrasporto merci su strada. Decreto Legge n. 5 /2012 Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo

Dettagli

CAPO I MODIFICHE AL CODICE DELLA STRADA, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO 30 APRILE 1992, N. 285

CAPO I MODIFICHE AL CODICE DELLA STRADA, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO 30 APRILE 1992, N. 285 LEGGE 29 luglio 2010, n. 120 Disposizioni in materia di sicurezza stradale. CAPO I MODIFICHE AL CODICE DELLA STRADA, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO 30 APRILE 1992, N. 285 Art. 23. (Modifiche agli articoli

Dettagli

LE SANZIONI PER L INOSSERVANZA DELLE NORME ANTIRICICLAGGIO

LE SANZIONI PER L INOSSERVANZA DELLE NORME ANTIRICICLAGGIO LE SANZIONI PER L INOSSERVANZA DELLE NORME ANTIRICICLAGGIO Relatore Magg. GdF dott. Armando Tadini - Ufficiale Addetto Centro Operativo DIA Milano - SANZIONI amministrative penali CAPO II DEL DECRETO LEGISLATIVO

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Prot. n. 02/ALBO/CN 16 SETTEMBRE 2015 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 16 settembre 2015. Criteri per l applicazione dell

Dettagli

DOMANDA IN FORMA ORDINARIA. Il sottoscritto

DOMANDA IN FORMA ORDINARIA. Il sottoscritto ALLEGATO 1 Modello di domanda da compilare in stampatello, e da recapitare tramite raccomandata A.R., ovvero mediante consegna a mano, entro il 31 gennaio 2014. DOMANDA DI AMMISSIONE AI CONTRIBUTI di cui

Dettagli

PROVINCIA DI LECCE Servizio Trasporti e Mobilità

PROVINCIA DI LECCE Servizio Trasporti e Mobilità PROVINCIA DI LECCE Servizio Trasporti e Mobilità REGOLAMENTO PER L ESPLETAMENTO DEGLI ESAMI PER IL RILASCIO DELL ATTESTATO DI IDONEITA PROFESSIONALE PER LA GESTIONE DI UN AGENZIA PER IL DISBRIGO DI PRATICHE

Dettagli