COMUNE DI ROVIGO PIANO DI LOTTIZZAZIONE COMPARTO 2 A SUD AREA BORSEA 1 CENTRO COMMERCIALE 13 RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI ROVIGO PIANO DI LOTTIZZAZIONE COMPARTO 2 A SUD AREA BORSEA 1 CENTRO COMMERCIALE 13 RELAZIONE ILLUSTRATIVA"

Transcript

1

2 COMUNE DI ROVIGO PIANO DI LOTTIZZAZIONE COMPARTO 2 A SUD AREA BORSEA 1 CENTRO COMMERCIALE 13 RELAZIONE ILLUSTRATIVA La variante richiesta riguarda un area censita al catasto al Censuario di Grignano Polesine mappali 40 e 155 di complessivi mq ,00 classificata dal vigente PRG come Zona D2 Zona produttiva di espansione situata a sud della zona Borsea 1 Centro Commerciale 13, già attuata. Il Piano di Lottizzazione originario è stato approvato con delibera n. 49 del 07/04/2006 del Consiglio Comunale di Rovigo e prevedeva la creazione di 8 lotti di medie dimensioni collegati da una viabilità interna alla viabilità esistente della citata zona Borsea1 Centro commerciale 13. La variante al piano accoglie anche la richiesta di insediamento di un attività di logistica con la creazione di un unico macro lotto con accesso dalla viabilità esistente e la creazione un prolungamento della stessa fino al nuovo parcheggio di piano. Trattandosi di ampliamento di una zona produttiva, in conformità con tutto il resto della zona produttiva esistente e in linea anche con il piano già approvato, non si prevedono marciapiedi ai bordi della strada tenuto anche conto che l accesso pedonale al nuovo insediamento è previsto in corrispondenza del nuovo parcheggio. L ubicazione del parcheggio di piano alla fine della nuova strada non ha alternative per i seguenti motivi: - occorre garantire che l utilizzo dell accesso pedonale agli uffici, situati in questa parte del fabbricato di progetto, avvenga in condizioni di sicurezza, lontano dal flusso dei mezzi pesanti diretti e provenienti dall interno del lotto; - è necessario contemporaneamente avere disponibile all interno del lotto stesso lo spazio di manovra indispensabile ai mezzi pesanti a servizio dell attività senza occupare o utilizzare aree esterne; - si ritiene infine corretta la collocazione di un parcheggio pubblico in prossimità della zona uffici in corrispondenza della quale avviene il maggior traffico di mezzi di clienti, fornitori, rappresentanti e visitatori. La nuova strada di piano sarà dotata di pubblica illuminazione e rete acque bianche che convoglierà nel fosso che corre lungo la statale 16 e quindi nello scolo Borsea.

3 L area è attraversata da nord a sud da una linea elettrica della quale si prevede lo spostamento, deviandola lungo il verde pubblico parallelo alla strada di progetto. Vista la natura dell intervento, consistente nella creazione di un unico macro lotto, e lo schema urbanistico consistente in un unica strada di collegamento con l area a parcheggio, non è necessaria la realizzazione delle reti di sottoservizi quali rete fognaria acque nere, rete energia elettrica, telefonica, idrica e gas-metano in quanto l approvvigionamento al lotto avverrà tramite allacciamenti diretti alle reti già esistenti nella zona richiesti e realizzati in fase di costruzione del fabbricato. L accesso principale al lotto avviene dalla strada esistente in linea con Via della Cooperazione e fiancheggiante il parcheggio esistente. Considerate le dimensioni del lotto e la distribuzione interna del fabbricato di progetto, è prevista la creazione di un secondo accesso carraio in prossimità del parcheggio di piano, da questo accesso transiteranno in entrata ed in uscita le autovetture dei dipendenti degli uffici e dei visitatori nonché eventuali automezzi con portata non superiore a 7,5 t. diretti e provenienti dalla rampa di carico B. L ubicazione dell accesso carraio principale è funzionale all organizzazione della viabilità interna del lotto: infatti i mezzi pesanti diretti alle rampe di carico A e B transiteranno, in entrata ed in uscita, da questo accesso, riservando, come sopra esposto, l accesso carraio del parcheggio di piano ad autovetture e mezzi più piccoli eliminando così ogni possibile pericolosa interferenza tra la movimentazione dei mezzi articolati e l accesso pedonale e/o il parcheggio interno. Nel tratto di strada di piano sarà inoltre previsto il divieto di transito ai mezzi superiori a 7,5 t. La caratteristica dell intervento consistente in un unico lotto destinato anche all attività di logistica e trasporti comporta l adeguamento di alcuni punti delle norme tecniche di piano alle particolari esigenze produttive, in particolare riguardo alla maggiore altezza necessaria all attività di movimentazione delle merci stoccate all interno del fabbricato di progetto e alla necessità di realizzare punti di controllo in corrispondenza degli accessi carrai e pedonali del lotto. CALCOLO DELLE SUPERFICI PER OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA Area per opere di urbanizzazione Primaria = 10% Superficie territoriale Superficie territoriale mq Area per opere di urbanizzazione primaria richiesta = 10% x mq = Mq. 6537,2 Area per opere di urbanizzazione primaria di progetto = Mq. 6740,00

4 Strada mq ,00 Parcheggio mq ,00 Verde Pubblico mq ,00 TOTALE MQ ,00 Alle aree sopra determinate va aggiunta un ulteriore area per opere di urbanizzazione primaria da cedere gratuitamente senza esecuzione di opere = Mq. 380 Viabilità di PRG mq. 380,00 Area per opere di urbanizzazione Secondaria = 10% Superficie territoriale Area per opere di urbanizzazione secondaria richiesta = 10% x mq = Mq. 6537,2 CALCOLO DELLA SUPERFICIE FONDIARIA Superficie territoriale (aree per urb. primaria +area da cedere senza opere) = mq (mq mq. 380) = mq ,00 Superficie fondiaria (lotto edificabile) = Mq ,00 CALCOLO STANDARDS Superficie a standards = 5% della superficie fondiaria Superficie fondiaria = Mq ,00 mq ,00 x 5% = mq. 2912,60 arr. mq. 2913,00 di cui : 50% a parcheggio x mq. 2913,00 = mq. 1457,00 50% a verde x mq. 2913,00 = mq. 1457,00 Standards di progetto: Parcheggio mq ,00 Verde mq ,00 TOTALE MQ ,00 Fabbisogno di standards in sede di rilascio di permesso di costruire: Per l attività produttiva gli standards sono interamente soddisfatti.

5 CALCOLO ONERI DI URBANIZZAZIONE Trattandosi di zona produttiva gli oneri di urbanizzazione vengono calcolati in base alla superficie coperta degli edifici. Per il calcolo degli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria al fine di redigere il quadro economico di Piano si assume una superficie coperta di mq ,00. Oneri di urbanizzazione primaria Mq ,00 x 7,87/mq = ,00 Oneri di urbanizzazione secondaria Mq ,00 x 6,29/mq = ,00 TOTALE ONERI DI URBANIZZAZIONE = ,00

6 PREVENTIVO SOMMARIO VALORE AREE CEDUTE SENZA OPERE PER VIABILITA DI PRG Area da cedere senza opere per viabilità di PRG mq. 380,00 34, ,00 VALORE AREE VINCOLATE AD USO PUBBLICO (VIABILITA PARCHEGGI VERDE) Area da vincolare mq ,00 34, ,00 TOTALE VALORE AREE ,00 VALORE OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA 1) Opere stradali ,02 2) Segnaletica stradale 1.278,30 3) Fognatura acque bianche ,30 4) Predisposizione rete fibre ottiche 9.175,50 5) Impianto pubblica illuminazione ,30 6) Sistemazione a verde 5.949,25 7) Allacciamento ai pubblici servizi ,00 TOTALE ,67 8) Spese generali ed imprevisti 10% ,07 9) Spostamento linea elettrica ,00 TOTALE OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA ,74 TOTALE VALORE OPERE ,74

7 QUADRO ECONOMICO DEL PIANO IMPORTO ONERI 1) Importo oneri di urbanizzazione primaria ,00 2) Importo oneri urbanizzazione secondaria ,00 IMPORTO TOTALE ONERI URBANIZZAZIONE ,00 IMPORTO DA PORTARE A SCOMPUTO 3) Importo per realizzazione opere urbanizzazione (compreso allacciamenti alle reti dei pubblici esercizi e spostamento linea elettrica) ,74 4) Importo relativo al valore dell area ceduta senza opere per viabilità di PRG ,00 5) Importo relativo al valore dell area vincolata ad uso pubblico per opere di urbanizzazione primaria (viabilità parcheggi verde) ,00 IMPORTO TOTALE DA PORTARE A SCOMPUTO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE (costo opere realizzate + valore dell area ceduta senza opere + valore aree vincolate ad uso pubblico) ,74

8

COMUNE DI ROVIGO PIANO DI LOTTIZZAZIONE COMPARTO 2 A SUD AREA BORSEA 1 CENTRO COMMERCIALE 13 CONVENZIONE

COMUNE DI ROVIGO PIANO DI LOTTIZZAZIONE COMPARTO 2 A SUD AREA BORSEA 1 CENTRO COMMERCIALE 13 CONVENZIONE COMUNE DI ROVIGO PIANO DI LOTTIZZAZIONE COMPARTO 2 A SUD AREA BORSEA 1 CENTRO COMMERCIALE 13 CONVENZIONE A seguito della domanda presentata dalla Ditta. tendente a ottenere l autorizzazione alla variante

Dettagli

PERIMETRAZIONE AMBITO - PIANO DI RECUPERO PER DEMOLIZIONE CON RICOSTRUZIONE E AMPLIAMENTO DI FABBRICATO RESIDENZIALE - COMMERCIALE DITTA: BOSCARO EZIO

PERIMETRAZIONE AMBITO - PIANO DI RECUPERO PER DEMOLIZIONE CON RICOSTRUZIONE E AMPLIAMENTO DI FABBRICATO RESIDENZIALE - COMMERCIALE DITTA: BOSCARO EZIO PERIMETRAZIONE AMBITO - PIANO DI RECUPERO PER DEMOLIZIONE CON RICOSTRUZIONE E AMPLIAMENTO DI FABBRICATO RESIDENZIALE - COMMERCIALE DITTA: BOSCARO EZIO RELAZIONE ILLUSTRATIVA OTTOBRE 2014 RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

PIANO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA

PIANO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA IMPRESA F.LLI TESTORI S.N.C. E ALTRI- BALLABIO SIG. INVERNIZZI GIANCARLO BALLABIO LARIUS IMMOBILIARE S.R.L. - CREMELLA SETTORE DI TRASFORMAZIONE s8 AMBITO AT Prati di Cabratec PIANO ATTUATIVO DI INIZIATIVA

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA COMUNE DI LEGNARO PROVINCIA DI PADOVA ALLEGATO A P.U. C1E/42 XI FEBBRAIO RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Ditta: Zilio Giuseppe Forin Mariella Tecnico: geometra Alessandro Mason Legnaro, 11 maggio 2016 il

Dettagli

d o t t. S a l m a s o i n g. L o r e n z o d o t t. S a l m a s o i n g. P i e r v i t t o r i o B o r t o l o t t o g e o m.

d o t t. S a l m a s o i n g. L o r e n z o d o t t. S a l m a s o i n g. P i e r v i t t o r i o B o r t o l o t t o g e o m. studio SALMASO & ASSOCIATI d o t t. S a l m a s o i n g. L o r e n z o d o t t. S a l m a s o i n g. P i e r v i t t o r i o B o r t o l o t t o g e o m. G i a n p a o l o COMUNE DI FOSSÒ PROVINCIA DI

Dettagli

L'area d intervento dell intero piano è sita in Comune di Villa Estrense (PD) nella frazione, identificata catastalmente al:

L'area d intervento dell intero piano è sita in Comune di Villa Estrense (PD) nella frazione, identificata catastalmente al: PREMESSA: Gli elaborati che si accompagnano al presente progetto sono presentati dal Sig. Gallana Aniceto, via della Commenda, n 8, 39049 Vipiteno BZ, C.F. GLLNCT34H16L937H. Il tecnico incaricato è l architetto

Dettagli

CITTÀ DI MOLFETTA Settore Territorio

CITTÀ DI MOLFETTA Settore Territorio MODIFICA E INTEGRAZIONE DELLE DELIBERE Consiglio Comunale n.284 del 27 marzo 1976 Consiglio Comunale n.48 del 12 marzo 1998 Consiglio Comunale n.11 del 25 luglio 2001 Consiglio Comunale n.107 del 18 aprile

Dettagli

Allegato A. Piano Finanziario Area Croce-Madonna lotti n.18-19

Allegato A. Piano Finanziario Area Croce-Madonna lotti n.18-19 Allegato A Piano Finanziario Area Croce-Madonna lotti n.18-19 1. Premessa: La variante al P.R.G. approvata con delibera della Giunta Regionale n. 3668 del 26.07.1994, ha destinato l'area di via Croce-Madonna

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER LA MONETIZZAZIONE DELLE AREE DESTINATE A STANDARDS URBANISTICI PER SERVIZI E ATTREZZATURE PUBBLICHE IN AREE URBANIZZATE DI ZONA C DI ESPANSIONE RESIDENZIALE PRIVE

Dettagli

NUOVA BADIA U.M.I. N.1

NUOVA BADIA U.M.I. N.1 COMUNE DI BAGNOLO CREMASCO PROVINCIA DI CREMONA Piano Attuativo di iniziativa privata residenziale-commerciale Ambito di Trasformazione Residenziale 2 ai sensi della l.r. 12/2005 e ai sensi dell art. 5

Dettagli

Comune di CASALVECCHIO DI PUGLIA

Comune di CASALVECCHIO DI PUGLIA Comune di CASALVECCHIO DI PUGLIA 71030 Provincia di FOGGIA IMU - IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Valutazione suoli ricadenti nelle zone omogenee del P.R.G. del Comune di Casalvecchio di Puglia ACCERTAMENTO

Dettagli

COMUNE DI MODENA PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO

COMUNE DI MODENA PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO COMUNE DI MODENA 2003DI INTERVENTO PROGRAMMA INTEGRATO Tav. N PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO VIA EMILIA EST PEEP N 9 RELAZIONE ILLUSTRATIVA E PREVISIONE DI SPESA Adottato con Del. di C.C. n. 71 del

Dettagli

ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI VICENZA

ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI VICENZA ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI VICENZA DELIBERA N. 1680-28 APRILE 2004 - DEL CONSIGLIO DELL ORDINE ARCHITETTI P.P.C. DI VICENZA ATTO DI INDIRIZZO

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA COMUNE DI TREVIOLO Provincia di Bergamo PROGETTO PIANO ATTUATIVO IN VIALE EUROPA CON DESTINAZIONE INDUSTRIALE - ARTIGIANALE - COMMERCIALE DEI MAPPALI 1803, 1805, 1807, 1811, 1149, 140, 144, 145, 146, 149,

Dettagli

PIANO DI LOTTIZZAZIONE

PIANO DI LOTTIZZAZIONE Provincia di ROVIGO Comune di ROVIGO Frazione di GRIGNANO POLESINE PIANO DI LOTTIZZAZIONE DI INIZIATIVA PRIVATA DI UN AREA RESIDENZIALE SITA NELLA FRAZIONE DI GRIGNANO POLESINE (RO) Foglio n. 6 Mappali

Dettagli

LOCALIZZAZIONE E CONSISTENZA DELL'INTERVENTO

LOCALIZZAZIONE E CONSISTENZA DELL'INTERVENTO LOCALIZZAZIONE E CONSISTENZA DELL'INTERVENTO Il presente Piano Particolareggiato di Iniziativa Privata, riguarda un area localizzata in San Nicolò, tra la via Lampugnana e la via Aldo Serena, oggetto di

Dettagli

Identificazione dell area

Identificazione dell area Identificazione dell area L area interessata dal presente Piano Urbanistico Attuativo è posta in Loc. San Nicolò di ROTTOFRENO, PIACENZA, in Via Emilia Est 35; è identificata al N.C.T. del Comune di Rottofreno

Dettagli

Con Deliberazione del Consiglio Comunale del 31 marzo 2009, n. 24 è stata approvata la Variante

Con Deliberazione del Consiglio Comunale del 31 marzo 2009, n. 24 è stata approvata la Variante Premessa Con Deliberazione del Consiglio Comunale del 31 marzo 2009, n. 24 è stata approvata la Variante al Piano Regolatore Generale Comunale (PRGC) che ha destinato il lotto compreso tra via Asiago,

Dettagli

12/06/1996 E DEL 05/09/2006 PER OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA A SCOMPUTO DI ONERI CONCESSORI REPUBBLICA ITALIANA

12/06/1996 E DEL 05/09/2006 PER OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA A SCOMPUTO DI ONERI CONCESSORI REPUBBLICA ITALIANA BOZZA ATTO AGGIUNTIVO ALLE CONVENZIONI COMUNE DI PISA / NUOVA LISCATE S.p.A. DEL 12/06/1996 E DEL 05/09/2006 PER OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA A SCOMPUTO DI ONERI CONCESSORI REPUBBLICA

Dettagli

1 - RELAZIONE TECNICA

1 - RELAZIONE TECNICA I N D I C E Indice pag. 1 1 - Relazione tecnica pag. 2 2 - Dimensionamento P.U.A. pag. 3 3 - Descrizione delle opere di urbanizzazione primaria pag. 5 4 - Verifica scomputo oneri urbanizz. primaria e secondaria

Dettagli

PIANO PEREQUATO N. 3 VIA ARIOSTO VIA BOIARDO

PIANO PEREQUATO N. 3 VIA ARIOSTO VIA BOIARDO PIANO PEREQUATO N. 3 VIA ARIOSTO VIA BOIARDO Via Ariosto PER 3 Via Boiardo Via Meucci Selvazzano che cresce La redazione del progetto La redazione di un progetto urbanistico comporta un attenta analisi

Dettagli

NTA - STATO DI FATTO NTA - STATO DI PROGETTO

NTA - STATO DI FATTO NTA - STATO DI PROGETTO NTA - STATO DI FATTO NTA - STATO DI PROGETTO Art. 1.03 DEROGHE ALLE PRESENTI NORME Deroghe alle presenti norme sono ammissibili nei limiti e nella forma stabiliti dall art. 41 quater, L. 17/8/1942 n. 1150,

Dettagli

ONERI CONCESSORI DA APPLICARE NELL ANNO DELIBERA DI C.C. N. 77 DEL 06/12/2012

ONERI CONCESSORI DA APPLICARE NELL ANNO DELIBERA DI C.C. N. 77 DEL 06/12/2012 ONERI CONCESSORI DA APPLICARE NELL ANNO 2012-12-11 DELIBERA DI C.C. N. 77 DEL 06/12/2012 QUADRO RIASSUNTIVO PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE A) Edifici residenziali e scolastici

Dettagli

PREMESSA: LA PROPOSTA PROGETTUALE:

PREMESSA: LA PROPOSTA PROGETTUALE: RELAZIONE TECNICA PREMESSA: L area interessata dal presente progetto di piano di lottizzazione, è inserita nelle Z.T.O. di classe Zone residenziali di espansione, RE Aree Dense- indicate dal Piano Regolatore

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DI MONETIZZAZIONE DELLE AREE DESTINATE A STANDARD URBANISTICI E PARCHEGGI. in vigore dal

REGOLAMENTO COMUNALE DI MONETIZZAZIONE DELLE AREE DESTINATE A STANDARD URBANISTICI E PARCHEGGI. in vigore dal COMUNE DI SAN COSTANZO (Provincia di Pesaro e Urbino) 61039 Piazza Perticari, 20 Tel. 0721 951211 fax 0721 950056 Partita IVA 00129020418 e mail: comune@comune.san-costanzo.pu.it http://www.comune.san-costanzo.pu.it

Dettagli

PIANO DI LOTTIZZAZIONE PER L ATTUAZIONE DELL AMBITO DI INTERVENTO I.U.P. n. 6 SALVAROSA SUD

PIANO DI LOTTIZZAZIONE PER L ATTUAZIONE DELL AMBITO DI INTERVENTO I.U.P. n. 6 SALVAROSA SUD COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO PROVINCIA DI TREVISO PIANO DI LOTTIZZAZIONE PER L ATTUAZIONE DELL AMBITO DI INTERVENTO I.U.P. n. 6 SALVAROSA SUD NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE I proprietari lottizzanti: FIOR

Dettagli

CASTELNOVO COSTRUZIONI Srl

CASTELNOVO COSTRUZIONI Srl COMUNE DI CASTELNOVO SOTTO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA DITTA: CASTELNOVO COSTRUZIONI Srl PROGETTO: SVILUPPO DEL COMPARTO URBANISTICO DI ESPANSIONE RESIDENZIALE PIANO PARTICOLAREGGIATO P.P.2 LE SPIANATE

Dettagli

TITOLO I CONTENUTO DEL PIANO

TITOLO I CONTENUTO DEL PIANO TITOLO I CONTENUTO DEL PIANO Art. 1 Individuazione e consistenza dell area La superficie totale dell area di intervento comprensiva delle aree destinate alla viabilità è di mq 105643 di comparto ai quali

Dettagli

Viale Lombardia Milano Tel /60 fax

Viale Lombardia Milano Tel /60 fax Viale Lombardia 5 20131 Milano Tel. 02.70632650/60 fax 02.2361564 citra@citrasrl.it www.citrasrl.it prof. arch. Giorgio Goggi Responsabile tecnico-scientifico ing. Michele D Alessandro Direzione tecnica

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE. Per l esecuzione delle opere di urbanizzazione previste nel Piano Urbanistico

SCHEMA DI CONVENZIONE. Per l esecuzione delle opere di urbanizzazione previste nel Piano Urbanistico COMUNE DI ROVIGO REGIONE VENETO SCHEMA DI CONVENZIONE Per l esecuzione delle opere di urbanizzazione previste nel Piano Urbanistico Attuativo di iniziativa privata del comparto Ex piscina comunale in Viale

Dettagli

RELAZIONE. Il presente Piano di Lottizzazione costituisce variante alla. Convenzione tra il Comune di San Vittore Olona e la San

RELAZIONE. Il presente Piano di Lottizzazione costituisce variante alla. Convenzione tra il Comune di San Vittore Olona e la San RELAZIONE Il presente Piano di Lottizzazione costituisce variante alla Convenzione tra il Comune di San Vittore Olona e la San Vittore Olona S.R.L. adottata con Delibera C.C. n. 9 del 10-03-2004, stipulata

Dettagli

PIANO PARTICOLAREGGIATO Corso Indipendenza II Variante n. 5

PIANO PARTICOLAREGGIATO Corso Indipendenza II Variante n. 5 SETTORE PIANIFICAZIONE URBANA E TERRITORIALE PIANO PARTICOLAREGGIATO Corso Indipendenza II Variante n. 5 LEGGE REGIONE PIEMONTE 5/12/1977 n. 56 art. 40 RELAZIONE ILLUSTRATIVA CASALE MONFERRATO LI 12.09.2011

Dettagli

PIANO PER GLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI LOTTO 2 PROGETTO ESECUTIVO

PIANO PER GLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI LOTTO 2 PROGETTO ESECUTIVO COMUNE DI LIZZANO Provincia di Taranto PIANO PER GLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI LOTTO 2 PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE GENERALE PROGETTO ESECUTIVO: RELAZIONE GENERALE 1 PREMESSA La presente relazione tecnico-illustrativa

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - ILLUSTRATIVA e DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

RELAZIONE TECNICO - ILLUSTRATIVA e DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO COMUNE DI TERZOLAS OGGETTO: PIANO ATTUATIVO RELATIVO ALLE P.F. 96/3, 96/4, 96/8, 96/10, 96/11 NEL COMUNE CATASTALE E AMMINISTRATIVO DI TERZOLAS. COMMITTENTE: Amministrazione

Dettagli

TAV: 10 RELAZIONE DI PREVISIONE DI MASSIMA DELLE SPESE DEL NUCLEO n FOSSO DELL OSA POLENSE KM. 18 I COSTI

TAV: 10 RELAZIONE DI PREVISIONE DI MASSIMA DELLE SPESE DEL NUCLEO n FOSSO DELL OSA POLENSE KM. 18 I COSTI TAV: 10 RELAZIONE DI PREVISIONE DI MASSIMA DELLE SPESE DEL NUCLEO n. 8.03 FOSSO DELL OSA POLENSE KM. 18 Le spese di massima occorrenti per la realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria (OO.UU.PP.)

Dettagli

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DI VARIANTE

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DI VARIANTE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DI VARIANTE Art. 1 CONTENUTO E VALIDITA DELLE NORME 1. Il Piano Particolareggiato di Via Val Cismon ha per oggetto la progettazione urbanistica delle aree comprese nell ambito

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA PIANO ATTUATIVO AREA DI COMPLETAMENTO CP18 QUARTIERE CAMPI ALTI RELAZIONE ILLUSTRATIVA 1. Inquadramento generale. L area oggetto di intervento ha forma pressochè triangolare ed è posta nella zona residenziale

Dettagli

Comune di Lonate Ceppino Servizi Urbanistici

Comune di Lonate Ceppino Servizi Urbanistici Comune di Lonate Ceppino Servizi Urbanistici RELAZIONE TECNICA E SCHEDA RIASSUNTIVA DEL PROGETTO DA ALLEGARE ALLA DOMANDA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE, COMPILATA A CURA DEL PROGETTISTA. PRATICA EDILIZIA n.

Dettagli

oggetto: Progetto di variante al Piano di Zona 167 Relazione sulle previsioni della spesa occorrente per l attuazione della Variante al Piano

oggetto: Progetto di variante al Piano di Zona 167 Relazione sulle previsioni della spesa occorrente per l attuazione della Variante al Piano oggetto: Progetto di variante al Piano di Zona 167 Relazione sulle previsioni della spesa occorrente per l attuazione della Variante al Piano Testo adottato con delibera del C.C. n del.. B 1 Il progetto

Dettagli

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE Art. 1 - Finalità Le presenti norme hanno lo scopo di definire la disciplina degli interventi per l'attuazione del piano particolareggiato convenzionato di iniziativa privata,

Dettagli

- Comparto D2.7 A - Comparto D2.7 B - Piano Particolareggiato 4

- Comparto D2.7 A - Comparto D2.7 B - Piano Particolareggiato 4 La VARIANTE interessa i seguenti Comparti: - Comparto D2.7 A - Comparto D2.7 B - Piano Particolareggiato 4 Per questi comparti è prevista la modifica sia della parte di testo che della parte grafica. Si

Dettagli

OGGETTO: PIANO PARTICOLAREGGIATO DI INIZIATIVA PRIVATA PER INSEDIAMENTI PRODUTTIVI DEPOSITO - SCHEDA NORMATIVA H Comparto 4 Vigente PRG

OGGETTO: PIANO PARTICOLAREGGIATO DI INIZIATIVA PRIVATA PER INSEDIAMENTI PRODUTTIVI DEPOSITO - SCHEDA NORMATIVA H Comparto 4 Vigente PRG OGGETTO: PIANO PARTICOLAREGGIATO DI INIZIATIVA PRIVATA PER INSEDIAMENTI PRODUTTIVI DEPOSITO - SCHEDA NORMATIVA H Comparto 4 Vigente PRG Normativa - Legge n. 1150 del 17 Agosto 1942 Legge Urbanistica e

Dettagli

REGIONE DEL VENETO COMUNE DI JESOLO

REGIONE DEL VENETO COMUNE DI JESOLO REGIONE DEL VENETO COMUNE DI JESOLO PIANO DI LOTTIZZAZIONE e PROGETTO ARCHITETTONICO DI MASSIMA AREA ENI s.p.a. via MAMELI - Jesolo A - RELAZIONE ILLUSTRATIVA Maggio 2008 committente ENI s.p.a. Devisione

Dettagli

Massimo Orsi INDICE. architetto RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

Massimo Orsi INDICE. architetto RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Massimo Orsi architetto INDICE RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA 1. INQUADRAMENTO DELL INTERVENTO 1.1 Inquadramento Urbanistico 1.2 Inquadramento Ambientale 1.3 Descrizione dell intervento 2. URBANIZZAZIONI

Dettagli

COMUNE DI TEZZE SUL BRENTA

COMUNE DI TEZZE SUL BRENTA 1 COMUNE DI TEZZE SUL BRENTA PROVINCIA DI VICENZA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO P.P.3-Cusinati (approvato con delibera C.C. n. 26 del 27/03/2006) Proprietà : ALI Immobiliare s.r.l. RELAZIONE TECNICA

Dettagli

Capitolo 10. Stima delle aree fabbricabili

Capitolo 10. Stima delle aree fabbricabili Capitolo 10 Stima delle aree fabbricabili 10.1 Stima delle aree fabbricabili Per area edificabile (o fabbricabile) si intende una porzione di terreno atta alla costruzione di un fabbricato civile o industriale.

Dettagli

DETERMINAZIONE DEI COSTI PER OPERE DI URBANIZZAZIONE APPROVATI CON DELIBERA DI GIUNTA N. 8 DEL 07/02/2007 L. 28/01/1977 n. 10, L.R. 11/03/2005 N.

DETERMINAZIONE DEI COSTI PER OPERE DI URBANIZZAZIONE APPROVATI CON DELIBERA DI GIUNTA N. 8 DEL 07/02/2007 L. 28/01/1977 n. 10, L.R. 11/03/2005 N. COSTO DI COSTRUZIONE /MQ 350,20 APPROVATO CON DELIBERA DI GIUNTA N. 105 DEL 17/12/2009 DETERMINAZIONE DEI COSTI PER OPERE DI URBANIZZAZIONE APPROVATI CON DELIBERA DI GIUNTA N. 8 DEL 07/02/2007 L. 28/01/1977

Dettagli

Comune di Jesolo Località Lido di Jesolo - Via Roma destra/via Leopardi

Comune di Jesolo Località Lido di Jesolo - Via Roma destra/via Leopardi Oggetto: Ditta proponente: Progettista: Localizzazione Indicazioni catastali: Progetto delle opere di urbanizzazione del P.U.A. di un area posta tra via Roma Destra e via Leopardi identificata dal P.R.G.

Dettagli

CITTÀ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso

CITTÀ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso CITTÀ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso Area Governo del Territorio e Sviluppo Attività Produttive PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PARZIALE ai sensi dell art. 50 comma 4 lett. h) L.R. n.61/1985 e s.m.e.i.

Dettagli

159 - Zenit S.r.l. Treviso Piano di Lottizzazione C2/32 _ VARIANTE Località Marocco Mogliano Veneto (TV) RELAZIONE ILLUSTRATIVA

159 - Zenit S.r.l. Treviso Piano di Lottizzazione C2/32 _ VARIANTE Località Marocco Mogliano Veneto (TV) RELAZIONE ILLUSTRATIVA CAPO I - ILLUSTRAZIONE DEL PROGETTO DI VARIANTE I.1. - Inquadramento territoriale Il presente progetto è riferito ad una variante ad un progetto urbanistico approvato e relativo ad un area situata in località

Dettagli

PIANO DI LOTTIZZAZIONE DI AREA RESIDENZIALE ZONA C2/8 NEL CAPOLUOGO DI ROVIGO CITTA GIARDINO VARIANTE PARZIALE N 5. Relazione Tecnica Illustrativa

PIANO DI LOTTIZZAZIONE DI AREA RESIDENZIALE ZONA C2/8 NEL CAPOLUOGO DI ROVIGO CITTA GIARDINO VARIANTE PARZIALE N 5. Relazione Tecnica Illustrativa PIANO DI LOTTIZZAZIONE DI AREA RESIDENZIALE ZONA C2/8 NEL CAPOLUOGO DI ROVIGO CITTA GIARDINO VARIANTE PARZIALE N 5 Relazione Tecnica Illustrativa PREMESSA Il Piano di Lottizzazione dell area residenziale

Dettagli

STABILIMENTO EX DUKE DI VIA RESSEL 4 in Comune di San Dorligo della Valle

STABILIMENTO EX DUKE DI VIA RESSEL 4 in Comune di San Dorligo della Valle STABILIMENTO EX DUKE DI VIA RESSEL 4 in Comune di San Dorligo della Valle DATI IDENTIFICATIVI: Capannone Industriale ed adiacente area edificabile siti in via Josip Ressel 4 a San Dorligo della Valle (Trieste),

Dettagli

PROGETTO DI AREA ARTIGIANALE IN COMUNE DI SAN GENESIO ED UNITI (PV)

PROGETTO DI AREA ARTIGIANALE IN COMUNE DI SAN GENESIO ED UNITI (PV) Variante di PRG Redatta ai sensi del DPR 447/98 S.U.A.P. Sportello Unico Attività Produttive PROGETTO DI AREA ARTIGIANALE IN COMUNE DI SAN GENESIO ED UNITI (PV) Luglio 2009 VIA SCOPOLI, 12 27100 PAVIA

Dettagli

COSTI A CARICO DELL OPERATORE. I costi che incidono sull intera operazione di riqualificazione, sono quelli di seguito riportati:

COSTI A CARICO DELL OPERATORE. I costi che incidono sull intera operazione di riqualificazione, sono quelli di seguito riportati: COSTI A CARICO DELL OPERATORE I costi che incidono sull intera operazione di riqualificazione, sono quelli di seguito riportati: 1. Costo delle demolizioni, delle opere di bonifica dell area e di cantierizzazione

Dettagli

Intervento Intervento Il Mulino Data Settembre Indirizzo Via Mulino Destinazione 1 Commerciale-Direzionale

Intervento Intervento Il Mulino Data Settembre Indirizzo Via Mulino Destinazione 1 Commerciale-Direzionale Intervento Intervento Il Mulino Data Settembre 2015 Indirizzo Via Mulino Destinazione 1 Commerciale-Direzionale Indirizzo 42013- Veggia-Casalgrande (RE) Italy Destinazione 2 Residenziale 1 Indice -Localizzazione

Dettagli

Giovanni Fattori Architetto Lucio Palin Geometra

Giovanni Fattori Architetto Lucio Palin Geometra Giovanni Fattori Architetto Lucio Palin Geometra 1 PREMESSA Il Piano di Lottizzazione denominato PAM 1 VIA ROLLE, oggetto del presente studio e progettazione attuativa, si riferisce all area individuata

Dettagli

LOTTIZZAZIONE "STORNELLA"

LOTTIZZAZIONE STORNELLA PROVINCIA: PIACENZA COMUNE DI: CADEO OGGETTO: STUDIO TECNICO GEOM. BERNINI ANDREA LOTTIZZAZIONE "STORNELLA" VARIANTE ALL'Ex P.P.I.P. (P.U.A.) - CONVENZIONE 27/01/2009 n 94028 COMMITTENTE: EDILBATTECCA

Dettagli

RELAZIONE SULLE FOGNATURE

RELAZIONE SULLE FOGNATURE RELAZIONE SULLE FOGNATURE La lottizzazione in oggetto, sita a Milano Marittima, si sviluppa in un area posta al termine di Via del Giorgione, racchiusa fra l abitato esistente posto sul confine est del

Dettagli

Geom. Salvatore Sammartino

Geom. Salvatore Sammartino Geom. Salvatore Sammartino R E L A Z I O N E T E C N I C A PREMESSA Io sottoscritto Geom. SALVATORE Sammartino riceveva incarico dalla Sig. ra CATALDO Rita di approntare un Progetto di Variante alla lottizzazione

Dettagli

RELAZIONE SOMMARIA INTEGRATIVA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO SUB AMBITO 4 FONTANELLE SCHEDA N. 1 DEL P.

RELAZIONE SOMMARIA INTEGRATIVA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO SUB AMBITO 4 FONTANELLE SCHEDA N. 1 DEL P. RELAZIONE SOMMARIA INTEGRATIVA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO SUB AMBITO 4 FONTANELLE SCHEDA N. 1 DEL P.R.G. 1. PREMESSA La presente relazione eseguirà una valutazione

Dettagli

COMUNE DI LIMONE PIEMONTE. Regolamento per la esecuzione diretta delle opere di urbanizzazione a scomputo degli oneri di urbanizzazione

COMUNE DI LIMONE PIEMONTE. Regolamento per la esecuzione diretta delle opere di urbanizzazione a scomputo degli oneri di urbanizzazione COMUNE DI LIMONE PIEMONTE Regolamento per la esecuzione diretta delle opere di urbanizzazione a scomputo degli oneri di urbanizzazione Approvato con deliberazione del C.C. n. 85 del 18-11-2008 OPERE DI

Dettagli

Indice generale 1 PREMESSA... 2

Indice generale 1 PREMESSA... 2 Indice generale 1 PREMESSA... 2 2 DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI... 3 2.1 Area di intervento... 3 2.2 Edifici... 3 2.3 Viabilità e parcheggi... 3 2.4 Verde pubblico... 4 2.5 Opere di urbanizzazione... 4

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA OGGETTO: Richiesta di trasformazione d uso, da magazzino a superficie commerciale, di un locale situato al piano interrato dell edificio in località Fontana del Comune di Livigno, contraddistinto catastalmente

Dettagli

c) REQUISITI URBANISTICI, PAESISTICI, VINCOLI E CONDIZIONI

c) REQUISITI URBANISTICI, PAESISTICI, VINCOLI E CONDIZIONI STUDIO ZEROTRE a) PREMESSA L area oggetto di intervento è ubicata nel comune di Marcallo con Casone, ed è individuata catastalmente al Fg. 11, mapp. 54 del predetto Comune. L area si trova secondo le tavole

Dettagli

NOTE: Il testo evidenziato con il colore blu è stato inserito a seguito del recepimento delle osservazioni da parte

NOTE: Il testo evidenziato con il colore blu è stato inserito a seguito del recepimento delle osservazioni da parte NOTE: Il testo evidenziato con il colore blu è stato inserito a seguito del recepimento delle osservazioni da parte della Giunta Comunale come proposto da progettista Dirigente del Settore Gestione del

Dettagli

a SCOMPUTO parziale o totale del CONTRIBUTO

a SCOMPUTO parziale o totale del CONTRIBUTO 08-05-2009-Schema Atto unilaterale obbligo ATTO UNILATERALE D OBBLIGO PER L ESECUZIONE DIRETTA DI OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E CESSIONE GRATUITA DELLE AREE ART. 16 CO. 2 D.P.R. 380/2001 E ART. 86

Dettagli

Capitolo 10. Stima delle aree fabbricabili

Capitolo 10. Stima delle aree fabbricabili Capitolo 10 Stima delle aree fabbricabili 10.1 Stima delle aree fabbricabili Per area edificabile (o fabbricabile) si intende una porzione di terreno atta alla costruzione di un fabbricato civile o industriale.

Dettagli

Comune di Ciserano Provincia di Bergamo

Comune di Ciserano Provincia di Bergamo Comune di Ciserano Provincia di Bergamo RICHIESTA DI TRASFORMAZIONE URBANISTICA IN VARIANTE ALLO STRUMENTO URBANISTICO VIGENTE CON PROCEDURA S.U.A.P. Art. 6 D. Lgs 152/2006 e s.m.i. Dir. 2001/42/C.E. -

Dettagli

TAV.10 RELAZIONE DI PREVISIONE DI MASSIMA DELLE SPESE DEL NUCLEO n "Infernetto - Via Lotti"

TAV.10 RELAZIONE DI PREVISIONE DI MASSIMA DELLE SPESE DEL NUCLEO n Infernetto - Via Lotti TAV.10 RELAZIONE DI PREVISIONE DI MASSIMA DELLE SPESE DEL NUCLEO n. 13.8 - "Infernetto - Via Lotti" Le spese di massima occorrenti per la realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria (OO.UU.PP.)

Dettagli

di cui alla Convenzione con l Unione dei Comuni Valli e Delizie e con il Comune di Argenta del Rep., con la quale sono stati stabiliti

di cui alla Convenzione con l Unione dei Comuni Valli e Delizie e con il Comune di Argenta del Rep., con la quale sono stati stabiliti NORME TECNICHE EDIFICATORIE Art. 1 Ambito di applicazione Le presenti norme si applicano all interno di un ambito per nuovi insediamenti urbani (ANS1) destinato prevalentemente alla funzione residenziale

Dettagli

SCHEMA DI PROVVEDIMENTO AI SENSI DELL ART. 39 C. 1 DEL D.LGS. 33/2013

SCHEMA DI PROVVEDIMENTO AI SENSI DELL ART. 39 C. 1 DEL D.LGS. 33/2013 SCHEMA DI PROVVEDIMENTO AI SENSI DELL ART. 39 C. 1 DEL D.LGS. 33/2013 OGGETTO: APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI CONVENZIONE RELATIVO AL PERMESSO DI COSTRUIRE CONVENZIONATO (P.E. 45/2015) PER LA NUOVA COSTRUZIONE

Dettagli

PREVISIONI URBANISTICHE ED ESTRATTO DEL PIANO DELLE REGOLE E DEL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO, RELATIVE ALL ATR 18 VIA LESINA

PREVISIONI URBANISTICHE ED ESTRATTO DEL PIANO DELLE REGOLE E DEL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO, RELATIVE ALL ATR 18 VIA LESINA PREVISIONI URBANISTICHE ED ESTRATTO DEL PIANO DELLE REGOLE E DEL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO, RELATIVE ALL ATR 18 VIA LESINA Il comune di Almenno San Bartolomeo è dotato del Piano di Governo del Territorio

Dettagli

PIANO ATTUATIVO PER L AMPLIAMENTO SENZA INCREMENTO DELLA SUPERFICIE DI VENDITA DEL CENTRO COMMERCIALE GRANDATE

PIANO ATTUATIVO PER L AMPLIAMENTO SENZA INCREMENTO DELLA SUPERFICIE DI VENDITA DEL CENTRO COMMERCIALE GRANDATE PIANO ATTUATIVO PER L AMPLIAMENTO SENZA INCREMENTO DELLA SUPERFICIE DI VENDITA DEL CENTRO COMMERCIALE GRANDATE Relazione tecnico illustrativa INDICE 1. PREMESSA... 2 2. SITUAZIONE CATASTALE E PROPRIETA...

Dettagli

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS COMUNE DI IGLESIAS

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS COMUNE DI IGLESIAS PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS COMUNE DI IGLESIAS VARIANTE NON SOSTANZIALE PER MODIFICA DELLA SOLA TIPOLOGIA EDILIZIA NEL LOTTO Y8 DEL COMPARTO Y DEL PIANO PARTICOLAREGGIATO DENOMINATO FRAGATA NORD Proprietari:

Dettagli

REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI CUNEO COMUNE DI SANFRONT PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO ANALISI DI COMPATIBILITA' AMBIENTALE

REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI CUNEO COMUNE DI SANFRONT PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO ANALISI DI COMPATIBILITA' AMBIENTALE STUDIO TECNICO ASSOCIATO Moine architetto Anna e geometri Roberto e Ilaria P.IVA 02679970042 Via Mazzini n. 4/6 12030 SANFRONT- TEL. O175/948132 E.mail: info@studiomoine.191.it REGIONE PIEMONTE PROVINCIA

Dettagli

P I A N O A T T U A T I V O

P I A N O A T T U A T I V O PASQUALE COVIELLO I N G E G N E R E P I A N O A T T U A T I V O RELATIVO ALLA SCHEDA NORMA 7.9 PER AREA DI TRASFORMAZIONE POSTA IN PISA VIA VENEZIA GIULIA di proprietà Ferrari Bruno ed altri N O R M E

Dettagli

COMUNE DI ARONA (Provincia di Novara)

COMUNE DI ARONA (Provincia di Novara) 1 COMUNE DI ARONA (Provincia di Novara) PIANO PARTICOLAREGGIATO UNITÀ DI INTERVENTO n. 3-5 DELL AMBITO NORMATIVO Br3 VIALE BERRINI VIA MARTIRI DELLA LIBERTÀ NORME DI ATTUAZIONE 1. OGGETTO DEL PIANO PARTICOLAREGGIATO

Dettagli

AMBITO DELL'INTERVENTO

AMBITO DELL'INTERVENTO RELAZIONE TECNICA PREMESSA La presente relazione vuole evidenziare alcuni interventi a favore della sicurezza stradale da adottarsi nell ambito urbano dell abitato della Frazione di Santa Croce del Comune

Dettagli

ROMA CAPITALE. Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Programmazione e Pianificazione del Territorio MUNICIPIO XVI

ROMA CAPITALE. Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Programmazione e Pianificazione del Territorio MUNICIPIO XVI ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Programmazione e Pianificazione del Territorio MUNICIPIO XVI PIANO DI RECUPERO DI UN COMPLESSO IMMOBILIARE SITO IN ROMA, VICOLO

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N.2 DEL

PROPOSTA DI DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N.2 DEL COMUNE DI CONCORDIA SAGITTARIA Città Metropolitana di Venezia P.zza G. Matteotti n.19, 30023 Concordia Sagittaria (VE) Tel. 0421/270360 / Fax 0421/270216 www.comune.concordiasagittaria.ve.it comune.concordiasagittaria.ve@pecveneto.it

Dettagli

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE Indice ART. 1 - ART. 2 - ART. 3 - ART. 4 - ART. 5 - ART. 6 - ART. 7 ART. 8- ART. 9- ART. 10- ART. 11 ART. 12 - ART. 13 - DISPOSIZIONI GENERALI ELABORATI DEL PIANO ESECUTIVO

Dettagli

STUDIO SOCIETÀ DI INGEGNERIA S.r.l.

STUDIO SOCIETÀ DI INGEGNERIA S.r.l. STUDIO SOCIETÀ DI INGEGNERIA S.r.l. Oggetto: DICHIARAZIONE CONFORMITA ALLACCIAMENTO ALLE RETI DI URBANIZZAZIONE Il sottoscritto MAURO arch. ESPOSITO, in qualità di Direttore Tecnico di ME STUDIO Società

Dettagli

RELAZIONE TECNICA 1 - PREMESSA 2 - INQUADRAMENTO TERRITORIALE

RELAZIONE TECNICA 1 - PREMESSA 2 - INQUADRAMENTO TERRITORIALE 1 - PREMESSA La documentazione allegata è riferita alla proposta di attuazione di iniziativa privata del Piano Attuativo ricadente nel Campo della modificazione m2_1 ubicato a nord del territorio comunale

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA PLANIVOLUMETRICO

RELAZIONE ILLUSTRATIVA PLANIVOLUMETRICO PROVINCIA DI LIVORNO COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO OGGETTO: PALNIVOLUMETRICO del Comparto 3t-13 - insediamento in area a destinazione commerciale direzionale servizi in Rosignano Solvay località Le Morelline,

Dettagli

ESTRATTO DI P.G.T. Comune di Corzano - BS

ESTRATTO DI P.G.T. Comune di Corzano - BS 1 Num. disegno: 1: 2000 518/e Tav. 4 - Planimetria strade: sezioni stradali via Tirandi n 26 25128 BRESCIA ESTRATTO DI P.G.T. Comune di Corzano - BS ESTRATTO DI MAPPA Comune di Corzano - Provincia di Brescia

Dettagli

Città di Santarcangelo di Romagna LAVORI DI COSTRUZIONE DELLA PISTA CICLABILE LUNGO LA VIA S. VITO NEL COMUNE DI SANTARCANGELO DI ROMAGNA

Città di Santarcangelo di Romagna LAVORI DI COSTRUZIONE DELLA PISTA CICLABILE LUNGO LA VIA S. VITO NEL COMUNE DI SANTARCANGELO DI ROMAGNA Città di Santarcangelo di Romagna Provincia di Rimini Settore Territorio - Servizio Lavori Pubblici LAVORI DI COSTRUZIONE DELLA PISTA CICLABILE LUNGO LA VIA S. VITO NEL COMUNE DI SANTARCANGELO DI ROMAGNA

Dettagli

COMUNE DI BELPASSO Provincia di Catania

COMUNE DI BELPASSO Provincia di Catania COMUNE DI BELPASSO Provincia di Catania VII SERVIZIO URBANISTICA SVILUPPO DEL TERRITORIO Dirigente Responsabile : Ing. Sebastiano Leonardi OGGETTO: Comune di Belpasso Art. 17, L.R. 16 aprile 2003, n. 4

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PRESENTAZIONE DELLA SOCIETÀ E DEL LOTTO DI PROGETTO IDENTIFICAZIONE CATASTALE ED URBANISTICA

RELAZIONE TECNICA PRESENTAZIONE DELLA SOCIETÀ E DEL LOTTO DI PROGETTO IDENTIFICAZIONE CATASTALE ED URBANISTICA Comune di Cividate al Piano Provincia di Bergamo RELAZIONE TECNICA Oggetto: Ristrutturazione cascina, ampliamento capannone, realizzazione nuovo blocchi uffici e piazzali per manovra automezzi Sp98, Cividate

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Provincia di Udine COMUNE SAN GIORGIO DI NOGARO PIANO PARTICOLAREGGIATO DI INIZIATIVA PRIVATA VARIANTE NON SOSTANZIALE DEL PAC (EX PRPC) DI INIZ. PUBBLICA DENOMINATO

Dettagli

COMUNE DI SAVA PROVINCIA DI TARANTO

COMUNE DI SAVA PROVINCIA DI TARANTO COMUNE DI SAVA PROVINCIA DI TARANTO PROGETTO PRELIMINARE RELATIVO ALLA REALIZZAZIONE DI TRATTO STRADALE SU VIA MAZZINI PREMESSA Con determina n 507 del 10.10.2008 da parte del Responsabile dei Servizi

Dettagli

Studio Tecnico Rossi geom. Renato Via G. Zanella 3/1 Montorso Vicentino (VI) Tel Fax

Studio Tecnico Rossi geom. Renato Via G. Zanella 3/1 Montorso Vicentino (VI) Tel Fax Studio Tecnico Rossi geom. Renato Via G. Zanella 3/1 Montorso Vicentino (VI) Tel. 0444 685322 Fax. 0444 486630 email. geom.rossi@gmail.com AL DIRIGENTE DEL SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Rep. N. CONVENZIONE AD URBANIZZARE L AREA PEEP ALL INTERNO DELLA Z.T.O. C2/17 PEEP CAPOLUOGO

REPUBBLICA ITALIANA Rep. N. CONVENZIONE AD URBANIZZARE L AREA PEEP ALL INTERNO DELLA Z.T.O. C2/17 PEEP CAPOLUOGO REPUBBLICA ITALIANA Rep. N. CONVENZIONE AD URBANIZZARE L AREA PEEP ALL INTERNO DELLA Z.T.O. C2/17 PEEP CAPOLUOGO L anno duemilanove il giorno del mese di in, nel mio studio in Via Avanti a me Dr., Notaio

Dettagli

C O M U N E D I C O L L E C C H I O ( P r )

C O M U N E D I C O L L E C C H I O ( P r ) C O M U N E D I C O L L E C C H I O ( P r ) V A R I A N T E P I A N O P A R T I C O L A R E G G I A T O A R E A I N D U S T R I A L E E X - T O N E L L I N.T.A. N O R M E T E C N I C H E D I A T T U A

Dettagli

PROVINCIA DI PADOVA COMUNE DI ALBIGNASEGO

PROVINCIA DI PADOVA COMUNE DI ALBIGNASEGO PROVINCIA DI PADOVA COMUNE DI ALBIGNASEGO PIANO DI LOTTIZZAZIONE ZONA C2/49 LION SUD" STRALCIO 1 RELAZIONE FINANZIARIA. Previsione di massima della spesa necessaria per la realizzazione delle opere di

Dettagli

PIANO ATTUATIVO PA/10 Area residenziale (PEEP-LC) in via del Melo

PIANO ATTUATIVO PA/10 Area residenziale (PEEP-LC) in via del Melo Comune di PIEVE A NIEVOLE (Provincia di Pistoia) PIANO ATTUATIVO PA/10 Area residenziale (PEEP-LC) in via del Melo (D) PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE Progettista incaricato Dott. Arch. MASSIMO PAGANELLI

Dettagli

CITTA DI ANAGNI UFFICIO URBANISTICA REGOLAMENTO PER LA MONETIZZAZIONE DEI PARCHEGGI PRIVATI DI PERTINENZA E DELLE AREE DA DESTINARE A STANDARDS

CITTA DI ANAGNI UFFICIO URBANISTICA REGOLAMENTO PER LA MONETIZZAZIONE DEI PARCHEGGI PRIVATI DI PERTINENZA E DELLE AREE DA DESTINARE A STANDARDS CITTA DI ANAGNI REGOLAMENTO PER LA MONETIZZAZIONE DEI PARCHEGGI PRIVATI DI PERTINENZA E DELLE AREE DA DESTINARE A STANDARDS REGOLAMENTO PER LA MONETIZZAZIONE DEI PARCHEGGI PRIVATI DI PERTINENZA E DELLE

Dettagli

CITTA di MONZA PROGRAMMA INTEGRATO di INTERVENTO

CITTA di MONZA PROGRAMMA INTEGRATO di INTERVENTO CITTA di MONZA PROGRAMMA INTEGRATO di INTERVENTO Società S.A.I.O.M. S.r.l. Via Guerrazzi n. 21/ 25 - Monza Documento d'inquadramento Ambito di riqualificazione urbana N. 16 Relazione tecnica sul sistema

Dettagli

PIANO ATTUATIVO in variante: intervento di edilizia libera e E.R.P. in via Cantaluppo e via I. Nievo

PIANO ATTUATIVO in variante: intervento di edilizia libera e E.R.P. in via Cantaluppo e via I. Nievo Comune di Monza PIANO ATTUATIVO in variante: intervento di edilizia libera e E.R.P. in via Cantaluppo e via I. Nievo Lottizzanti: Sig. Arosio FRATREM S.n.c. ALLEGATO 12 RELAZIONE SUL SISTEMA DELLA VIABILITA'

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA RELAZIONE ILLUSTRATIVA Lottizzante: Acquaviva Srl P.le Cadorna 4 20123 Milano Oggetto: Variante non sostanziale al P. di L. convenzionato (EX -Meridiana) e nuova rotatoria su via degli Astronauti. Il piano

Dettagli

OPERE DI URBANIZZAZIONE

OPERE DI URBANIZZAZIONE Progetto di ampliamento fabbricato industriale sede operativa di Busseto (PR) via Consolatico Sup.re n 96/98 Ai sensi della L.R.n.20/2000"Disciplina generale sulla tutela e l'uso del territorio" ALLEGATO

Dettagli