Carta dei tipi forestali della Regione Lombardia LA BANCA DATI FORESTALE. Relatore: Michele Carta

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Carta dei tipi forestali della Regione Lombardia LA BANCA DATI FORESTALE. Relatore: Michele Carta"

Transcript

1 Carta dei tipi forestali della Regione Lombardia LA BANCA DATI FORESTALE Relatore: Michele Carta

2 LA BANCA DATI Insieme di cartografie e dati descrittivi, gestite tramite GIS, di supporto alla modellizzazione - FONTI CONSULTATE - ELENCO DEI MATERIALI - INTEGRAZIONE NEL MODELLO - CONCLUSIONI

3 LE FONTI - Regione Lombardia (carta tecnica regionale, DTM, carta geologica, cartografia geoambientale, catasto PAF, carte habitat Natura 2000) - ERSAF (DUSAF, carta pedologica,, studi e ricerche, PIF, aggiornamento catasto PAF) - Parchi, Comunità Montane, Provincie (PIF, PAF, studi e ricerche) - Rilievi di campo (esperti di zona)

4 LIVELLI DI INTEGRAZIONE NEL MODELLO Livello 0 DTM, geolitologia, regioni forestali, uso del suolo Livello 1 Dati dei PAF Livello 2 Fino a livello di categoria Livello 3 Fino a livello di tipo

5 LIVELLO 0 : CARTOGRAFIA DI BASE 1. C.T.R. in scala 1: e 1: Confini amministrativi 3. Carta del reticolo idrografico 4. Modello Digitale del Terreno quota, esposizione, pendenza, concavità / convessità, curvatura, assolazione, drenaggio) 5. Ortofoto

6 LIVELLO 0 : CARTOGRAFIA GEOPEDOLOGICA 1. Carta geologica della Lombardia in scala 1: Carta geoambientale della Regione Lombardia in scala 1:10.000: DS_GEO depositi superficiali SL_GEO substrato lapideo 3. Carta dei pedopaesaggi ERSAF, in scala 1: Carte pedologiche ERSAF (zona di pianura), in scala 1:50.000

7 LIVELLO 0 : CARTOGRAFIA BIOCLIMATICA 1. Carta delle regioni forestali 2. Carta dei distretti geobotanici

8 LIVELLO 0 : CARTOGRAFIA D USO DEL SUOLO 1. Carta di destinazione d uso dei suoli agricoli e forestali (DUSAF) in scala 1: (ERSAF) 2. Carta geoambientale NU_CTRGEO Uso del suolo SC_GEO specie arboreo-arbustive

9 LIVELLO 1 : PIANI DI ASSESTAMENTO FORESTALE Il Catasto Informatizzato dei Piani di Assestamento Forestale, attualmente in corso di redazione da parte della Regione Lombardia con il supporto di ERSAF, è costituito da una parte cartografica e da una parte alfanumerica, relazionati tramite un identificatore univoco di particella. Il Catasto contiene numerose informazioni potenzialmente di grande utilità nella definizione dei tipi forestali.

10 LIVELLO 1 : PIANI DI ASSESTAMENTO FORESTALE Per alcune delle aree non ancora comprese nel Catasto informatizzato è stata effettuata la digitalizzazione del particellare assestamentale e l inserimento dei soli dati alfanumerici ritenuti utili ai fini del presente lavoro Tali aree sono: Lario Intelvese Triangolo Lariano (parte) Valsassina Valle Sabbia (parte)

11 LIVELLO : CARTOGRAFIA VEGETAZIONALE Si tratta di elaborati cartografici, riconducibili a diverse fonti, riportanti categorie vegetazionali o fitosociologiche non immediatamente riconducibili ai tipi forestali. Opportunamente riclassificate e validate, possono dare indicazioni fino al livello di categoria forestale. Nell utilizzo di queste cartografie si sono riscontrati problemi di scala problemi di contenuto informativo

12 LIVELLO : CARTOGRAFIA VEGETAZIONALE ERSAF, Parco Alto Garda Bresciano ERSAF, Alta Valle Sabbia Parco del Ticino, Piano di settore boschi Parco Orobie Valtellinesi FLA, Parco dello Stelvio Ente Parco, Parco dell Oglio Sud UNI-INSUBRIA, SIT Fauna Provincia di Varese ERSAF, Carta di distribuzione del castagno prov. Lecco e Como Cartografie dei siti Natura 2000

13 LIVELLO : CARTE DEI TIPI O DELLE CATEGORIE Derivate dai Piani di indirizzo forestali (PIF) o dai Piani di assestamento forestale (PAF) Si tratta di cartografie riconducibili alla classificazione dei tipi forestali della R.L. almeno a livello di categoria. Sono state realizzate in tempi diversi, anche antecedenti la pubblicazione del testo di riferimento a livello regionale, e con finalità e metodologie di rilievo non omogenee Il loro utilizzo richiede spesso una non facile procedura di interpretazione, ricodifica ed omogeneizzazione.

14 LIVELLO : CARTE DEI TIPI O DELLE CATEGORIE Cartografia derivata dai Piani di indirizzo forestale: Provincia di Milano Provincia di Brescia (fuori C.M.) Provincia di Cremona Provincia di Lodi C.M. Valle Imagna C.M. Valle San Martino C.M. Oltrepo Pavese C.M. Alpi Lepontine C.M. Valganna C.M. Valcuvia C.M. Monte Bronzone C.M. Parco Alto Garda Bresciano Parco Campo dei fiori Parco Spina Verde Parco Adda Nord Parco dei Colli di Bergamo

15 LIVELLO : CARTE DEI TIPI O DELLE CATEGORIE Cartografia da Piani di Assestamento forestale: Comuni Alto Garda Comuni Valsassina Comuni Val Sabbia Comune di Varzi Comune di Valdisotto Comune di Chiesa Valmalenco Parco di Montevecchia

16 RIEPILOGO DEI MATERIALI RACCOLTI bosco totale DUSAF carta geoambientale cartografie PIF PAF carte habitat altre cartografie Area [ha]

17 LIVELLO 3 : ALTRI DATI SUI TIPI FORESTALI Altri dati di riferimento sui tipi forestali: punti di rilievo, aree, percorsi, transetti realizzati nell ambito delle indagini preliminari per la definizione dei tipi forestali della Regione Lombardia.

18 L ARCHIVIO REGIONALE DEI PUNTI DI CONTROLLO La raccolta di dati in campagna è finalizzata all acquisizione di punti di controllo per la validazione delle carte risultanti dall applicazione del modello. I punti di controllo, prodotti da esperti di zona, hanno una distribuzione spaziale sufficientemente omogenea e rappresentano tutte le categorie forestali presenti nelle aree esaminate Sono stati raccolti circa 3500 punti di controllo sparsi su tutto il territorio montano della regione.

19 L ARCHIVIO REGIONALE DEI PUNTI DI CONTROLLO

20 INTEGRAZIONE DEI DATI NEL MODELLO PROBLEMI -ETEROGENEITA DI SCALA - carte a piccola scala - carte a grande scala - ETEROGENEITA DI CONTENUTO - carte tipologiche, vegetazionali,, habitat, - dati dei PAF, - GEOREFERENZIAZIONE - dati di composizione arboreo-arbustiva arbustiva

21 INTEGRAZIONE DEI DATI NEL MODELLO ETEROGENEITA DI SCALA Carte con grado di dettaglio e di affidabilità molto diversi Procedura: - attribuzione di un livello di affidabilità o peso diverso nell elaborazione della carta dei tipi reali

22 INTEGRAZIONE DEI DATI NEL MODELLO ETEROGENEITA DI CONTENUTO Carte vegetazionali, carte degli habitat, carte non immediatamente riconducibili alla tipologia forestale Procedura: - analisi dell elaborato e delle note illustrative - analisi dei dati territoriali disponibili - riclassificazione in carte di categorie e/o tipi

23 INTEGRAZIONE DEI DATI NEL MODELLO ETEROGENEITA DI CONTENUTO Dati dei Piani di Assestamento Forestale: - particellare assestamentale - composizione percentuale dello strato arboreo - forma di governo Procedura: - deduzione della categoria forestale prevalente a livello di particella

24 INTEGRAZIONE DEI DATI NEL MODELLO GEOREFERENZIAZIONE Dati di distribuzione delle specie arboreo-arbustive: -punti etichetta (SC_GEO) -poligoni carta uso del suolo (NU_CTRGEO) -Grande quantità di dati -Incertezze sia sul posizionamento che sul reale contenuto informativo Procedura: -analisi della distribuzione delle specie del poligono -elaborazione dei sottopoligoni (metodo di Thiessen) -deduzione della categoria forestale prevalente a livello di sottopoligono

25 INTEGRAZIONE DEI DATI NEL MODELLO

26 INTEGRAZIONE DEI DATI NEL MODELLO

27 CONCLUSIONI VALENZA DELLA BANCA DATI -base di dati a supporto del modello -base conoscitiva a supporto dell attività professionale -valorizzazione della professionalità del tecnico

Il processo di partecipazione e le ricadute del Piano di gestione del rischio di alluvioni sulla pianificazione territoriale

Il processo di partecipazione e le ricadute del Piano di gestione del rischio di alluvioni sulla pianificazione territoriale Il processo di partecipazione e le ricadute del Piano di gestione del rischio di alluvioni sulla pianificazione territoriale D. Fossati D.G. Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo Valutazione e gestione

Dettagli

p_bg.p_bg.registro UFFICIALE.U.0029773.09-04- 2015.h.15:12

p_bg.p_bg.registro UFFICIALE.U.0029773.09-04- 2015.h.15:12 p_bg.p_bg.registro UFFICIALE.U.0029773.09-04- 2015.h.15:12 Regione Lombardia - Giunta ASSESSORE A SICUREZZA, PROTEZIONE CIVILE E IMMIGRAZIONE SIMONA BORDONALI Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano

Dettagli

Ortofoto digitali a colori programma IT2000 CGR

Ortofoto digitali a colori programma IT2000 CGR Ortofoto digitali a colori programma IT2000 CGR Ortofoto digitali a colori programma IT2000 CGR Ortofoto digitali a colori programma IT2000 CGR Ortofoto digitali a colori programma IT2000 CGR Modelli digitali

Dettagli

CORPO FORESTALE DELLO STATO Comando Regionale Lombardia. Email: coor.lombardia@pec.corpoforestale.it

CORPO FORESTALE DELLO STATO Comando Regionale Lombardia. Email: coor.lombardia@pec.corpoforestale.it Regione Lombardia - Giunta DIREZIONE GENERALE SICUREZZA, PROTEZIONE CIVILE E IMMIGRAZIONE Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano www.regione.lombardia.it sicurezza@pec.regione.lombardia.it Tel 02 6765.1

Dettagli

Protocollo Y1.2015.0010374 del 30/12/2015. CORPO FORESTALE DELLO STATO Comando Regionale Lombardia Email: coor.lombardia@pec.corpoforestale.

Protocollo Y1.2015.0010374 del 30/12/2015. CORPO FORESTALE DELLO STATO Comando Regionale Lombardia Email: coor.lombardia@pec.corpoforestale. Regione Lombardia - Giunta DIREZIONE GENERALE SICUREZZA, PROTEZIONE CIVILE E IMMIGRAZIONE Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano www.regione.lombardia.it sicurezza@pec.regione.lombardia.it Tel 02 6765.1

Dettagli

Ente Regionale per i Servizi all Agricoltura e alle Foreste PROGETTO CARTA DEI TIPI FORESTALI RELAZIONE FINALE

Ente Regionale per i Servizi all Agricoltura e alle Foreste PROGETTO CARTA DEI TIPI FORESTALI RELAZIONE FINALE Ente Regionale per i Servizi all Agricoltura e alle Foreste Dipartimento ai Servizi del Territorio Rurale e delle Foreste Struttura Suoli, Pianificazione e Sviluppo Sostenibile PROGETTO CARTA DEI TIPI

Dettagli

Rapporto Preliminare

Rapporto Preliminare Valutazione Ambientale Strategica Rapporto Preliminare ai sensi dell art. 13, commi 1 e 2, del D.lgs. 152/06 e ss.mm.ii Allegato 1 ELENCO SOGGETTI COMPETENTI IN MATERIA AMBIENTALE, CONSULTATI NELLA FASE

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA. Direzione Territorio e Urbanistica - Struttura "Infrastruttura per l'informazione Territoriale"

REGIONE LOMBARDIA. Direzione Territorio e Urbanistica - Struttura Infrastruttura per l'informazione Territoriale REGIONE LOMBARDIA Direzione Territorio e Urbanistica - Struttura "Infrastruttura per l'informazione Territoriale" Indirizzo Via F. Sassetti, 32/2-20124 Milano Telefono/Fax 02 67654333 / 02 67654620 E-Mail

Dettagli

Alla cortese attenzione di:

Alla cortese attenzione di: Regione Lombardia - Giunta DIREZIONE GENERALE SICUREZZA, PROTEZIONE CIVILE E IMMIGRAZIONE PROTEZIONE CIVILE Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano www.regione.lombardia.it sicurezza@pec.regione.lombardia.it

Dettagli

CONTENUTI MINIMI DEGLI STUDI GEOLOGICI PER I DIFFERENTI LIVELLI DI PIANIFICAZIONE PIANO STRUTTURALE COMUNALE O SUE VARIANTI GENERALI

CONTENUTI MINIMI DEGLI STUDI GEOLOGICI PER I DIFFERENTI LIVELLI DI PIANIFICAZIONE PIANO STRUTTURALE COMUNALE O SUE VARIANTI GENERALI CONTENUTI MINIMI DEGLI STUDI GEOLOGICI PER I DIFFERENTI LIVELLI DI PIANIFICAZIONE PIANO STRUTTURALE COMUNALE O SUE VARIANTI GENERALI RELAZIONE GEOLOGICA E GEOLOGICO-TECNICA Contenuti: Illustrazione degli

Dettagli

24 PARCHI IN LOMBARDIA, PIÙ DI 120 INIZIATIVE PER VIVERE NELLA NATURA

24 PARCHI IN LOMBARDIA, PIÙ DI 120 INIZIATIVE PER VIVERE NELLA NATURA 24 PARCHI IN LOMBARDIA, PIÙ DI 120 INIZIATIVE PER VIVERE NELLA NATURA dal 24 maggio al 5 giugno 2009 IN OCCASIONE DELLA GIORNATA EUROPEA DEI PARCHI E DELLA GIORNATA MONDIALE PER L AMBIENTE, LA REGIONE

Dettagli

Land Cover Piemonte progettazione di un database geografico sulla copertura delle terre della Regione Piemonte

Land Cover Piemonte progettazione di un database geografico sulla copertura delle terre della Regione Piemonte Land Cover Piemonte progettazione di un database geografico sulla copertura e l uso l delle terre della Regione Piemonte Relatore: : Stefania Crotta - Regione Piemonte Sommario obiettivi progetto prototipo

Dettagli

stato della cartografia 2010 REGIONE LOMBARDIA

stato della cartografia 2010 REGIONE LOMBARDIA stato della cartografia 2010 REGIONE LOMBARDIA Direzione Territorio e Urbanistica - Struttura "Infrastruttura per l'informazione Territoriale" Indirizzo Via F. Sassetti, 32/2-20124 Milano Telefono/Fax

Dettagli

REGIONE LIGURIA Protezione Civile

REGIONE LIGURIA Protezione Civile ALLEGATO 2 REGIONE LIGURIA Protezione Civile INCENDIO DELLE ZONE DI INTERFACCIA DEFINIZIONE SCENARI Febbraio 2007 2 DEFINIZIONE SCENARIO DI INCENDI DI INTERFACCIA Per valutare il rischio conseguente agli

Dettagli

Workshop "VALUTAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO IN AMBITO MONTANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA ALLUVIONI"

Workshop VALUTAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO IN AMBITO MONTANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA ALLUVIONI Workshop "VALUTAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO IN AMBITO MONTANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA ALLUVIONI" Ing. Giorgio Cesari Autorità di bacino del Fiume Tevere Distretto Idrografico dell Appennino Centrale

Dettagli

SERVIZIO SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE

SERVIZIO SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE ASSESSORATO ENTI LOCALI FINANZE ED URBANISTICA Direzione generale della pianificazione territoriale urbanistica e della vigilanza edilizia S E T T O R E SERVIZIO SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE

Dettagli

SCHEDA PROGETTO: Il Sistema Informativo Forestale della Regione Siciliana SIF-RS

SCHEDA PROGETTO: Il Sistema Informativo Forestale della Regione Siciliana SIF-RS SCHEDA PROGETTO: Il Sistema Informativo Forestale della Regione Siciliana SIF-RS Finalità del SIF-RS Il Sistema Informativo Forestale della Regione Siciliana è un progetto finanziato dal POR-Sicilia 2000-2006,

Dettagli

ORDINE REGIONALE GEOLOGI SARDEGNA PROGRAMMA

ORDINE REGIONALE GEOLOGI SARDEGNA PROGRAMMA ORDINE REGIONALE GEOLOGI SARDEGNA PROGRAMMA CORSO E-LEARNING dal titolo GEOGIS Il GIS per i Geologi A.) CORSO E-LEARNING dal titolo GEOGIS Il GIS per i Geologi Il Corso GEOGIS, utilizza la piattaforma

Dettagli

ASPETTI FLORO-VEGETAZIONALI

ASPETTI FLORO-VEGETAZIONALI - ASPETTI FLORO-VEGETAZIONALI - pag. 1 ASPETTI FLORO-VEGETAZIONALI PARTE 1 a - ANALISI 1 FLORA E VEGETAZIONE Dati disponibili che verranno utilizzati per il presente lavoro: Documento anno Note, possibilità

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE AGRICOLTURA

IL DIRETTORE GENERALE AGRICOLTURA ADOZIONE LINEE GUIDA ED ELENCO SUPPORTI UTILI PER RELAZIONE DESCRITTIVA DI CUI ALLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 1442/2001 (RETE 'NATURA 2000') Visti: IL DIRETTORE GENERALE AGRICOLTURA - la Direttiva

Dettagli

Regione Umbria. La carta dei suoli dell Umbria e il servizio di consultazione on line. Sessione tematica I

Regione Umbria. La carta dei suoli dell Umbria e il servizio di consultazione on line. Sessione tematica I DIREZIONE AMBIENTE TERRITORIO E INFRASTRUTTURE Servizio Informatico/Informativo: geografico ambientale e territoriale Sessione tematica I Dall informazione geografica ai Servizi Web GIS della (Parte prima)

Dettagli

Cartografia di base per i territori

Cartografia di base per i territori Cartografia di base per i territori L INFORMAZIONE GEOGRAFICA I dati dell informazione geografica L Amministrazione Regionale, nell ambito delle attività di competenza del Servizio sistema informativo

Dettagli

Classificazione delle carte

Classificazione delle carte Classificazione delle carte In base alla scala -carte geografiche 1:1.000.000 e inferiore -carte corografiche 1:1.000.000 1:200.000 -carte topografiche 1:100.000 a piccola scala 1:50.000 a media scala

Dettagli

Geoportale Provincia di Brescia Report degli accessi e delle attività

Geoportale Provincia di Brescia Report degli accessi e delle attività Geoportale Provincia di Brescia Report degli accessi e delle attività L esame delle attività registrate nel mese di settembre scorso mette in evidenza l utilizzo del Geoportale mediamente da parte di circa

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SEBINO PIANO DI INDIRIZZO FORESTALE. L.R. 5 dicembre 2008 n. 31 RELAZIONE

COMUNITÀ MONTANA ALTO SEBINO PIANO DI INDIRIZZO FORESTALE. L.R. 5 dicembre 2008 n. 31 RELAZIONE Provincia di Bergamo COMUNITÀ MONTANA ALTO SEBINO PIANO DI INDIRIZZO FORESTALE L.R. 5 dicembre 2008 n. 31 COORDINAMENTO: Area Tecnica Comunita' Montana Dott. For. Silvano Fusari - P.A. Giuliano Covelli

Dettagli

MANUALE OPERATIVO PER IL MONITORAGGIO FONDO AREE VERDI

MANUALE OPERATIVO PER IL MONITORAGGIO FONDO AREE VERDI MANUALE OPERATIVO PER IL MONITORAGGIO FONDO AREE VERDI Il sito per il MONITORAGGIO FONDO AREE VERDI all indirizzo http://servizi-finlombarda.it/areeverdi/ presenta una home page di questo tipo: Direttamente

Dettagli

PERICOLOSITA IDRAULICA NEL TERRITORIO MONTANO ITALIANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA EUROPEA ALLUVIONI

PERICOLOSITA IDRAULICA NEL TERRITORIO MONTANO ITALIANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA EUROPEA ALLUVIONI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Dipartimento Risorse Forestali e Montane Servizio Bacini Montani PERICOLOSITA IDRAULICA NEL TERRITORIO MONTANO ITALIANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA EUROPEA ALLUVIONI Valutazione

Dettagli

La Viabilità Forestale e gli Incendi Boschivi: due nuovi livelli della Carta Forestale

La Viabilità Forestale e gli Incendi Boschivi: due nuovi livelli della Carta Forestale La Viabilità Forestale e gli Incendi Boschivi: due nuovi livelli della Carta Forestale Anna Cutrone anna.cutrone cutrone@provincia. @provincia.bologna.it Modalità di realizzazione della Carta Forestale

Dettagli

Progetto di aggiornamento delle informazioni di uso del suolo del Sistema Informativo Agricolo Nazionale

Progetto di aggiornamento delle informazioni di uso del suolo del Sistema Informativo Agricolo Nazionale Progetto di aggiornamento delle informazioni di uso del suolo del Sistema Informativo Agricolo Nazionale 1 Refresh eleggibilità Introduzione Il Progetto Refresh eleggibilità Definizione di appezzamento

Dettagli

ELENCO MATERIALE AGOSTO 2003

ELENCO MATERIALE AGOSTO 2003 ELENCO MATERIALE AGOSTO 2003 1. ARTISTI VALSOLDESI IN POLONIA NEL 600 E 700 MARIUSZ KARPOWICZ COMUNITA MONTANA ALPI LEPONTINE, AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE, SAMPIETRO EDITORE 2. SALVAGUARDIA ANFIBI REGIONE

Dettagli

Sistema Web-Gis per la segnalazione dei fenomeni di dissesto idrogeologico

Sistema Web-Gis per la segnalazione dei fenomeni di dissesto idrogeologico Sistema Web-Gis per la segnalazione dei fenomeni di dissesto idrogeologico Il progetto si pone l obiettivo di rilanciare la manutenzione diffusa del territorio montano attraverso l analisi delle basi informatiche

Dettagli

Provincia di Lecco Individuazione reticolo idrografico minore e regolamento di polizia idraulica DGR 25-01-02 n. 7/7868

Provincia di Lecco Individuazione reticolo idrografico minore e regolamento di polizia idraulica DGR 25-01-02 n. 7/7868 COMUNE DI CRANDOLA VALSASSINA Provincia di Lecco Individuazione reticolo idrografico minore e regolamento di polizia idraulica DGR 25-01-02 n. 7/7868 Lecco Febbraio 2003 (Aggiornamento all Aprile 2004)

Dettagli

CATASTO DEI BOSCHI E DEI PASCOLI, SITUATI ENTRO 50MT DAI BOSCHI, PERCORSI DAL FUOCO Art. 70 ter Legge Regionale n.39/2000

CATASTO DEI BOSCHI E DEI PASCOLI, SITUATI ENTRO 50MT DAI BOSCHI, PERCORSI DAL FUOCO Art. 70 ter Legge Regionale n.39/2000 S E RV I Z I O P R O T E Z I O N E C I V I L E F U N Z I O N E C AT A S T O D E I B O S C H I E D E I P A S C O L I P E R C O R S I D A L FUOC O Comuni di: Bientina, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme,

Dettagli

PIANO REGIONALE DELLE ATTIVITÀ DI PREVISIONE, PREVENZIONE E LOTTA ATTIVA CONTRO GLI INCENDI BOSCHIVI - Regione Lombardia - Anno 2009

PIANO REGIONALE DELLE ATTIVITÀ DI PREVISIONE, PREVENZIONE E LOTTA ATTIVA CONTRO GLI INCENDI BOSCHIVI - Regione Lombardia - Anno 2009 PIANO REGIONALE DELLE ATTIVITÀ DI PREVISIONE, PREVENZIONE E LOTTA ATTIVA CONTRO GLI INCENDI BOSCHIVI - Regione Lombardia - Anno 2009 In ottemperanza alla Legge quadro in materia di incendi boschivi n.

Dettagli

I Decreti Ministeriali 10 novembre 2011 in materia di regole tecniche per i dati territoriali

I Decreti Ministeriali 10 novembre 2011 in materia di regole tecniche per i dati territoriali DATI E INFORMAZIONI DI INTERESSE AMBIENTALE E TERRITORIALE Seconda edizione I Decreti Ministeriali 10 novembre 2011 in materia di regole tecniche per i dati territoriali Relatore: Gian Bartolomeo Siletto

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE SUOLI E TERRENI: BANCA DATI INTEGRATA NEL S.I. REGIONALE E WEBGIS DI CONSULTAZIONE

SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE SUOLI E TERRENI: BANCA DATI INTEGRATA NEL S.I. REGIONALE E WEBGIS DI CONSULTAZIONE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE SUOLI E TERRENI: BANCA DATI INTEGRATA NEL S.I. REGIONALE E WEBGIS DI CONSULTAZIONE Cecilia SAVIO (*), Mario PEROSINO (*), Mariagrazia GABBIA (**), Sergio GALLO (**) (*)

Dettagli

Aree protette della Lombardia

Aree protette della Lombardia 16. Aree protette della lombardia La Lombardia è stata la prima regione in Italia a dotarsi di un sistema organico di aree protette. Già nel 1973, con la legge regionale n.58, venivano dettate le prime

Dettagli

Il GIS come strumento di valorizzazione turistica

Il GIS come strumento di valorizzazione turistica Il GIS come strumento di valorizzazione turistica Premessa I Sistemi Informativi Territoriali (GIS) nel corso degli ultimi anni sono entrati a far parte della realtà della gestione del territorio rivoluzionando

Dettagli

Verifiche di qualità del Data Base Topografico. Daniele Passoni

Verifiche di qualità del Data Base Topografico. Daniele Passoni Verifiche di qualità del Data Base Topografico Prof. Livio Pinto Ing. Daniele Passoni Monza, 8.3.2010 INTRODUZIONE (1/2) Un DataBase Topografico (DBT) è un archivio integrato contenente dati cartografici

Dettagli

Relazione QC Banche Dati

Relazione QC Banche Dati RelazioneQCBancheDati.doc aprile 2009 1/ Relazione QC Banche Dati Oggetto: Il presente documento descrive e accompagna la consegna del DVD per la PAT del Comune di Codognè RelazioneQCBancheDati.doc aprile

Dettagli

Ordine dei Geologi - Regione del Veneto. Commissione G.I.S. Per il convegno sono stati richiesti 4 crediti APC.

Ordine dei Geologi - Regione del Veneto. Commissione G.I.S. Per il convegno sono stati richiesti 4 crediti APC. Ordine dei Geologi - Regione del Veneto Commissione G.I.S. Per il convegno sono stati richiesti 4 crediti APC. Descrizione dell evento: Nell ambito dei lavori della commissione tecnica G.I.S. dell Ordine

Dettagli

Azione per il progetto strategico del sistema naturale dei SICANI ALLEGATO TECNICO

Azione per il progetto strategico del sistema naturale dei SICANI ALLEGATO TECNICO REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO TERRITORIO ED AMBIENTE Dipartimento Territorio e Ambiente SERVIZIO 6 Protezione Patrimonio Naturale Via Ugo La Malfa, 169 90146 Palermo Fondo Europeo di

Dettagli

Relazione sull attività svolta per il settore di documentazione nell ambito del progetto Is.I.A.O. nel Kurdistan Iracheno Novembre Dicembre 2007.

Relazione sull attività svolta per il settore di documentazione nell ambito del progetto Is.I.A.O. nel Kurdistan Iracheno Novembre Dicembre 2007. Relazione sull attività svolta per il settore di documentazione nell ambito del progetto Is.I.A.O. nel Kurdistan Iracheno Novembre Dicembre 2007. La convenzione stipulata tra la Soprintendenza per i Beni

Dettagli

Relazione introduttiva Febbraio 2006

Relazione introduttiva Febbraio 2006 Amministrazione Provincia di Rieti Febbraio 2006 1 Progetto Sistema Informativo Territoriale Amministrazione Provincia di Rieti Premessa L aumento della qualità e quantità dei servizi che ha caratterizzato

Dettagli

Aggiornamento catasti consortili: nuove prospettive per i Consorzi di Bonifica

Aggiornamento catasti consortili: nuove prospettive per i Consorzi di Bonifica Napoli, 14/15/16 marzo 2012 VII^ Conferenza Organizzativa Nazionale Aggiornamento catasti consortili: nuove prospettive per i Consorzi di Bonifica Ing. Massimo Natalizio D.G. Consorzio di Bonifica del

Dettagli

Comune di Busto Garolfo Provincia di Milano

Comune di Busto Garolfo Provincia di Milano Comune di Busto Garolfo Provincia di Milano INDIVIDUAZIONE DEL RETICOLO IDRICO COME DEFINITO DALLA D.G.R. 7/7868 del 25/01/2002 e s.m.i. Relazione tecnica illustrativa Maggio 2009 Aggiornamento: Marzo

Dettagli

PROGRAMMA DI PREVISIONE E PREVENZIONE DEI RISCHI

PROGRAMMA DI PREVISIONE E PREVENZIONE DEI RISCHI PROGRAMMA DI PREVISIONE E PREVENZIONE DEI RISCHI VOL 1.6 2013 Provincia di Milano Settore Protezione Civile e GEV REVISIONE E AGGIORNAMENTO DEL PROGRAMMA PROVINCIALE DI PREVISIONE E PREVENZIONE DEI RISCHI

Dettagli

Fonte: elaborazione Unioncamere Lombardia su dati ASIA Istat. Tabella 2: Imprese per attività economica Lombardia

Fonte: elaborazione Unioncamere Lombardia su dati ASIA Istat. Tabella 2: Imprese per attività economica Lombardia IL SISTEMA PRODUTTIVO LOMBARDO NEL 2006 SECONDO IL REGISTRO STATISTICO ASIA (giugno 2009) Secondo il registro statistico delle imprese attive e delle loro unità locali (ASIA Imprese e Unità locali) sono

Dettagli

100 Fontanili dall Adda al Ticino. Sistemi ambientali di connessione per la rete ecologica

100 Fontanili dall Adda al Ticino. Sistemi ambientali di connessione per la rete ecologica 100 Fontanili dall Adda al Ticino Sistemi ambientali di connessione per la rete ecologica 1 fase - Recupero dati da bibliografia dedicata - Recupero materiale cartografico/gis - Organizzazione del materiale

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE OPERATORI TECNICI NEI PARCHI NAZIONALI E NELLE AREE PROTETTE (120 ore)

CORSO DI FORMAZIONE OPERATORI TECNICI NEI PARCHI NAZIONALI E NELLE AREE PROTETTE (120 ore) CORSO DI FORMAZIONE OPERATORI TECNICI NEI PARCHI NAZIONALI E NELLE AREE PROTETTE (120 ore) PROGETITO FORMATIVO MODULO 1 PRESENTAZIONE DEI PARCHI ED AREE PROTETTE (8 ore) Definizione dei concetti di Parco,

Dettagli

23 ore 10,00 11, 00 Webcast online Creazione e modifica di entità geografiche

23 ore 10,00 11, 00 Webcast online Creazione e modifica di entità geografiche OGGETTO: Proposta di iniziative per APC (Art. 4 del Regolamento APC) Sida Informatica & Blumatica Autodesk Authorized Value Added Reseller, Società Leader nel campo dei Sistemi Informativi Territoriali,

Dettagli

Condivisione dati territoriali e TMP

Condivisione dati territoriali e TMP Uno strumento di supporto alle decisioni. Il SIIG - Sistema Informativo Integrato Globale Condivisione dati territoriali e TMP Giuseppe Pastorelli Politecnico di Milano Condivisione di dati territoriali

Dettagli

La mappa catastale e la sua precisione. Ortisei, 12 Novembre 2009 ing. Paolo Russo

La mappa catastale e la sua precisione. Ortisei, 12 Novembre 2009 ing. Paolo Russo Abteilung 41 Grundbuch, Grund- und Gebäudekataster Amt 41.2 Inspektorat für den Kataster Ripartizione 41 Libro fondiario, catasto fondiario e urbano Ufficio 41.2 Ispettorato per il catasto La mappa catastale

Dettagli

SIFOR Sistema Informativo FOrestale Regionale

SIFOR Sistema Informativo FOrestale Regionale SEMINARIO INFORMATIVO SUGLI OPEN DATA Servizi cartografici e banche dati disponibili per il lavoro professionale SIFOR Sistema Informativo FOrestale Regionale Elisa Guiot Regione Piemonte, Direzione Opere

Dettagli

Progetto pilota regionale in materia di lotta alla desertificazione

Progetto pilota regionale in materia di lotta alla desertificazione Territorio: conoscere per gestire e tutelare Giovedì 17 Giugno 2010 - ore 9,30 Museo Regionale di Scienze Naturali MATTM Progetto pilota regionale in materia di lotta alla desertificazione Panoramica del

Dettagli

Bernasconi Dott. Agronomo Giancarlo Via Astico n. 51\D, Varese 21100 Italy. bernie59@hotmail.it

Bernasconi Dott. Agronomo Giancarlo Via Astico n. 51\D, Varese 21100 Italy. bernie59@hotmail.it F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Bernasconi Dott. Agronomo Giancarlo Via Astico n. 51\D, Varese 21100 Italy Telefono Cell: 3495208599 Fax E-mail bernie59@hotmail.it

Dettagli

INU Lazio CONFAGRICOLTURA - COLDIRETTI - CONFEDERAZIONE ITALIANA AGRICOLTORI

INU Lazio CONFAGRICOLTURA - COLDIRETTI - CONFEDERAZIONE ITALIANA AGRICOLTORI INU Lazio CONFAGRICOLTURA - COLDIRETTI - CONFEDERAZIONE ITALIANA AGRICOLTORI Regione Lazio, Università di Roma TRE Roma, Facoltà di Architettura, Università Roma Tre, via Madonna dei Monti, Sala Urbano

Dettagli

Ordine dei Geologi Regione del Veneto

Ordine dei Geologi Regione del Veneto Corso CARTOGRAFIA E GIS Luogo di svolgimento Cittadella (PD) Durata 10 moduli tra loro indipendenti da svolgersi tra aprile e giugno 2011. E possibile l iscrizione anche a singoli moduli. Docenti Dr. Lorenzo

Dettagli

COMUNE DI BORNO Provincia di Brescia

COMUNE DI BORNO Provincia di Brescia VERBALE DELLA SECONDA E CONCLUSIVA CONFERENZA VAS DEL PGT DI BORNO L anno 2013, il giorno 10 del mese di Dicembre alle ore 10.30 si è svolta presso la Sala Consiliare del Comune di Borno sita in Piazza

Dettagli

Evoluzione dell uso del suolo dal 1999 al 2012

Evoluzione dell uso del suolo dal 1999 al 2012 Evoluzione dell uso del suolo dal 1999 al 212 Matteo Masini, Silvia Montagnana, Mauro Fiorini Agosto 214 Osservatorio permanente della programmazione territoriale Direzione Generale Territorio, urbanistica

Dettagli

Sistema Informativo Geografico:

Sistema Informativo Geografico: Sistemi Informativi Geografici Sistema Informativo Geografico: È un sistema informativo che tratta informazioni spaziali georeferenziate, ne consente la gestione e l'analisi. Informazioni spaziali: dati

Dettagli

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 10 - Mercoledì 06 marzo 2013

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 10 - Mercoledì 06 marzo 2013 111 D.G. Protezione civile, polizia locale e sicurezza D.d.s. 1 marzo 2013 - n. 1734 Esito della ricognizione delle pianificazioni provinciali vigenti in materia di protezione civile IL DIRIGENTE DELLA

Dettagli

CAPITOLO 6 IL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE DELL AUTORITÀ DI BACINO DELLA BASILICATA

CAPITOLO 6 IL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE DELL AUTORITÀ DI BACINO DELLA BASILICATA CAPITOLO 6 IL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE DELL AUTORITÀ DI BACINO DELLA BASILICATA 189 IL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE DELL AUTORITÀ DI BACINO DELLA BASILICATA 6.1 Premessa Il Sistema Informativo

Dettagli

NEWSLETTER n. 41. Agosto 05

NEWSLETTER n. 41. Agosto 05 NEWSLETTER n. 41 a cura dell Ufficio del Portavoce Ufficio Stampa di ARPA Lombardia Giovanni Galgano Tel. 02.69666.362 Grafica ProgettoWEB ARPA Lombardia Sommario CHE ARIA TIRA A VARESE 2 IL CENTRO DI

Dettagli

INDICE 1 PREMESSE 3 2 INQUADRAMENTO GENERALE 3

INDICE 1 PREMESSE 3 2 INQUADRAMENTO GENERALE 3 N1 SEGNALETICA TURISTICA UNITARIA TESA A EVIDENZIARE LE VALENZE INDICE 1 PREMESSE 3 2 INQUADRAMENTO GENERALE 3 3 ELEMENTI DI SEGNALETICA 5 3.1 Totem monomaterico a lastra piegata 5 3.2 Totem a lastra con

Dettagli

Struttura, obiettivi e strategia dei Piani di Gestione dei Siti Natura 2000. Fulvio CERFOLLI, PhD

Struttura, obiettivi e strategia dei Piani di Gestione dei Siti Natura 2000. Fulvio CERFOLLI, PhD Struttura, obiettivi e strategia dei Piani di Gestione dei Siti Natura 2000 Fulvio CERFOLLI, PhD Che cos e un PIANO DI GESTIONE di un sito Natura 2000? E uno strumento di pianificazione del territorio

Dettagli

Basi di Dati Spaziali

Basi di Dati Spaziali degli Studi Basi di Dati Spaziali Introduzione ai Geographical Information Systems (GIS) Alessandra Chiarandini - Lezione 4 Cartografia Italiana Introduzione ai GIS A. Chiarandini 22 La Cartografia IGM

Dettagli

Progettazione urbanistica 1 A.A. 2010/11 Prof.ssa Chiara Barattucci Collaboratrice: Valentina Antoniucci Il Piano di Assetto del Territorio e il

Progettazione urbanistica 1 A.A. 2010/11 Prof.ssa Chiara Barattucci Collaboratrice: Valentina Antoniucci Il Piano di Assetto del Territorio e il Progettazione urbanistica 1 A.A. 2010/11 Prof.ssa Chiara Barattucci Collaboratrice: Valentina Antoniucci Il Piano di Assetto del Territorio e il sistema GIS Contenuti della comunicazione: Gli strumenti

Dettagli

Banca Dati delle Indagini Geognostiche

Banca Dati delle Indagini Geognostiche Banca Dati delle Indagini Geognostiche tipologia di dati informazioni relative alla localizzazione del punto di indagine metadati informazione sull origine del dato descrizione della stratigrafia tipologia

Dettagli

Documentazione tecnica dei confini nel sistema catasto/tavolare dell Alto Adige. Situazione e prospettive. Bolzano, 09 Marzo 2009 ing.

Documentazione tecnica dei confini nel sistema catasto/tavolare dell Alto Adige. Situazione e prospettive. Bolzano, 09 Marzo 2009 ing. Abteilung 41 Grundbuch, Grund- und Gebäudekataster Amt 41.2 Inspektorat für den Kataster Ripartizione 41 Libro fondiario, catasto fondiario e urbano Ufficio 41.2 Ispettorato per il catasto Documentazione

Dettagli

Copertura vegetale. La carta della Copertura Vegetale

Copertura vegetale. La carta della Copertura Vegetale Copertura vegetale è una componente ambientale in cui le piante costituiscono l'elemento principale nella configurazione più complessiva degli ecosistemi terrestri; rappresenta la risultante della molteplicità

Dettagli

Realizzazione e controllo di qualità in corso d'opera del Database Topografico della Provincia di Milano. Ing. Daniele Passoni

Realizzazione e controllo di qualità in corso d'opera del Database Topografico della Provincia di Milano. Ing. Daniele Passoni Realizzazione e controllo di qualità in corso d'opera del Database Topografico della Provincia di Milano Prof.Livio Pinto Ing. Daniele Passoni Milano, 28.1.2010 INTRODUZIONE (1/2) Un DataBase Topografico

Dettagli

IN COLLABORAZIONE CON. www.regione.lombardia.it. Uso del suolo in Regione Lombardia I dati Dusaf

IN COLLABORAZIONE CON. www.regione.lombardia.it. Uso del suolo in Regione Lombardia I dati Dusaf IN COLLABORAZIONE CON www.regione.lombardia.it Uso del suolo in Regione Lombardia I dati Dusaf Edizione 2010 Coordinamento generale: Regione Lombardia - Direzione Generale Territorio ed Urbanistica Mario

Dettagli

Le osservazioni presentate e le risposte fornite

Le osservazioni presentate e le risposte fornite Percorso di consultazione e partecipazione pubblica del Piano di gestione del rischio di alluvioni e dell aggiornamento del Piano di gestione del distretto idrografico delle Alpi orientali Le osservazioni

Dettagli

www.arcadiasit.it Progetti GIS e WebGIS Spatial Geo Database Remote Sensing

www.arcadiasit.it Progetti GIS e WebGIS Spatial Geo Database Remote Sensing www.arcadiasit.it MISSIONE ARCADIA Sistemi Informativi Territoriali nasce dalla fusione di esperienze multidisciplinari, con l obiettivo di offrire ai propri clienti soluzioni integrate in grado di rispondere

Dettagli

OGGETTO: Valutazione Ambientale Strategica relativa al Piano di Gestione del rischio di alluvioni del distretto idrografico del fiume Po.

OGGETTO: Valutazione Ambientale Strategica relativa al Piano di Gestione del rischio di alluvioni del distretto idrografico del fiume Po. Prot. N.. /PU Spett.le Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione generale per le Valutazioni Ambientali Divisione II - Sistemi di Valutazione Ambientale Via Cristoforo

Dettagli

Metodo speditivo per la costruzione di carte della suscettibilità da crolli in roccia pre rilievo di terreno (Metodo Arpa MASSA)

Metodo speditivo per la costruzione di carte della suscettibilità da crolli in roccia pre rilievo di terreno (Metodo Arpa MASSA) Metodo speditivo per la costruzione di carte della suscettibilità da crolli in roccia pre rilievo di terreno (Metodo Arpa MASSA) Metodo Arpa MASSA Integrazione Metodo dei coni Fratturazione dell ammasso

Dettagli

TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA. 8. Cartografia digitale

TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA. 8. Cartografia digitale Università degli studi di Firenze Facoltà di Lettere e Filosofia TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA a.a. 2010-2011 8. Cartografia digitale Camillo Berti camillo.berti@gmail.com Argomenti Aspetti generali Organizzazione

Dettagli

Certificazione e condivisione del dato ambientale: il modello italiano e la globalizzazione

Certificazione e condivisione del dato ambientale: il modello italiano e la globalizzazione Il profilo giuridico del dato ambientale Certificazione e condivisione del dato ambientale: il modello italiano e la globalizzazione Edi Valpreda valpreda@bologna.enea.it Gis Day 2007 Palazzo Malvezzi

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2411 Seduta del 26/09/2014

DELIBERAZIONE N X / 2411 Seduta del 26/09/2014 DELIBERAZIONE N X / 2411 Seduta del 26/09/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Emergenza idrica 2005 D.G. Agricoltura - Situazione aggiornata a seguito della riunione del 24 giugno

Emergenza idrica 2005 D.G. Agricoltura - Situazione aggiornata a seguito della riunione del 24 giugno Emergenza idrica 2005 D.G. Agricoltura - Situazione aggiornata a seguito della riunione del 24 giugno Scenario di riferimento Il sistema irriguo della pianura lombarda è costituito da un sistema idraulico

Dettagli

PROGETTO di PRODUZIONE del DATA BASE TOPOGRAFICO

PROGETTO di PRODUZIONE del DATA BASE TOPOGRAFICO PROGETTO di PRODUZIONE del DATA BASE TOPOGRAFICO PROPONENTE UNICO: PROVINCIA DI BERGAMO ANNO 2009 Indice: Introduzione: scopo e contenuto del progetto... 2 Progetto Tecnico... 2 1. Modalità di realizzazione

Dettagli

Banche dati territoriali

Banche dati territoriali Banche dati territoriali La qualità dell indirizzo, chiave di successo per la relazione con il cliente. La toponomastica di un territorio grande come l Italia subisce continui mutamenti: nascono nuove

Dettagli

DELL AGRONOMO-FORESTALE.

DELL AGRONOMO-FORESTALE. ORDINE DOTTORI AGRONOMI E FORESTALI DELLA PROVINCIA DI FIRENZE CORSO DI PREPARAZIONE ALL ESAME DI ABILITAZIONE PROFESSIONALE. IL CATASTO E LA PROFESSIONE DELL AGRONOMO-FORESTALE. A cura del: Dr.Agr. Michele

Dettagli

COMUNE DI BASTIA UMBRA

COMUNE DI BASTIA UMBRA COMUNE DI BASTIA UMBRA SETTORE URBANISTICA Legge regionale 22 febbraio 2005 n.11, art.33, comma 5 Variante parziale al PRG Edifici sparsi di interesse storico, architettonico e culturale Allegato D PROVINCIA

Dettagli

COMPRENSORIO ALPINO PENISOLA LARIANA CONSUNTIVO ISTITUTI A REGOLAMENTAZIONE SPECIALE

COMPRENSORIO ALPINO PENISOLA LARIANA CONSUNTIVO ISTITUTI A REGOLAMENTAZIONE SPECIALE COMPRENSORIO ALPINO PENISOLA LARIANA CONSUNTIVO ISTITUTI A REGOLAMENTAZIONE SPECIALE Confini: Settori: il Comprensorio Alpino è delimitato a nord e sui due lati dalle acque del Lario; a sud dal confine

Dettagli

RESTITUZIONE ED ANALISI NUMERICA DI DATI FOTOGEOLOGICI 3D A PARTIRE DA FOTO AEREE E TOPOGRAFIA ANALOGICHE

RESTITUZIONE ED ANALISI NUMERICA DI DATI FOTOGEOLOGICI 3D A PARTIRE DA FOTO AEREE E TOPOGRAFIA ANALOGICHE RESTITUZIONE ED ANALISI NUMERICA DI DATI FOTOGEOLOGICI 3D A PARTIRE DA FOTO AEREE E TOPOGRAFIA ANALOGICHE Alberto ANTINORI (*) Luigi CARMIGNANI (**) (*) Sistemi Territoriali Srl (**) Dip.. Scienze della

Dettagli

www.epsilon-italia.ititalia.it

www.epsilon-italia.ititalia.it Provincia di Cosenza Settore Programmazione e Gestione Territoriale SIPITEC2 - Sistema Informativo Territoriale per la Gestione del P.T.C.P. www.epsilon-italia.ititalia.it MACRO ARGOMENTI Che cos è un

Dettagli

Il Sistema Integrato del Territorio [SIT]

Il Sistema Integrato del Territorio [SIT] CATASTO DIGITALE: SEMPLICE, VELOCE, TRASPARENTE Ordine degli Architetti P.P.C. di Roma e provincia Piazza Manfredo Fanti 47 Roma Mercoledì 11 marzo 2015 [SIT] Ing. Franco MAGGIO Direttore Centrale Catasto

Dettagli

LA GESTIONE DEL TERRITORIO : -IL SISTEMA DI INTERSCAMBIO -LE ATTIVITA DI FOTOIDENTIFICAZIONE DEI FABBRICATI FANTASMA

LA GESTIONE DEL TERRITORIO : -IL SISTEMA DI INTERSCAMBIO -LE ATTIVITA DI FOTOIDENTIFICAZIONE DEI FABBRICATI FANTASMA LA GESTIONE DEL TERRITORIO : -IL SISTEMA DI INTERSCAMBIO -LE ATTIVITA DI FOTOIDENTIFICAZIONE DEI FABBRICATI FANTASMA Cremona, 08/07/2011 Relatore: Marco Orsini Direzione Regionale Via della Moscova, 2

Dettagli

I due concetti fondamentali nell organizzazione dei dati per la strutturazione del DB sono quelli di entità e di classe.

I due concetti fondamentali nell organizzazione dei dati per la strutturazione del DB sono quelli di entità e di classe. ENTITÀ E CLASSI I due concetti fondamentali nell organizzazione dei dati per la strutturazione del DB sono quelli di entità e di classe. L Entità è l unità minima di informazione. Entità dello stesso tipo

Dettagli

Mappatura delle coperture in cemento-amianto

Mappatura delle coperture in cemento-amianto Piano Regionale Amianto della Lombardia Mappatura delle coperture in cemento-amianto Conferenza Regionale Amianto 2008 Le aree interessate dalla mappatura: Area Kmq Olona 653 Valtrompia 63 Valcamonica

Dettagli

RELAZIONE QUADRO CONOSCITIVO

RELAZIONE QUADRO CONOSCITIVO RELAZIONE QUADRO CONOSCITIVO La versione degli atti di indirizzo utilizzata per la creazione di questo Quadro Conoscitivo è l aggiornamento 2009 Adeguato al parere della seconda Commissione Consiliare

Dettagli

RELAZIONE DELLA I FASE DELLA RICERCA

RELAZIONE DELLA I FASE DELLA RICERCA CONVENZIONE DI RICERCA PER LA REDAZIONE DELLA MAPPA DEL RISCHIO SISMICO REGIONALE AI FINI DI PROTEZIONE CIVILE RELAZIONE DELLA I FASE DELLA RICERCA Premessa Il presente rapporto viene redatto alla chiusura

Dettagli

INQUADRAMENTO NORMATIVO

INQUADRAMENTO NORMATIVO INQUADRAMENTO NORMATIVO Variante Urbanistica al P.R.G., da approvare con l applicazione della procedura dell Accordo di Programma, ai sensi dell art. 7 della L.R. n 11 del 23/4/2004 e successive modifiche

Dettagli

PIANO DI INDIRIZZO FORESTALE

PIANO DI INDIRIZZO FORESTALE PIANO DI INDIRIZZO FORESTALE RELAZIONE GENERALE (Periodo di validità 2013-2027) Data: aprile 2010 Agg.: marzo 2011 aprile 2012 Parco delle Orobie Valtellinesi Il coordinatore del gruppo di lavoro (Sonia

Dettagli

Fig 1. - Distribuzione delle prove geognostiche presenti nella Banca Dati Geognostica

Fig 1. - Distribuzione delle prove geognostiche presenti nella Banca Dati Geognostica 1. Introduzione Il progetto di costruzione di una Banca Dati Geognostica sull intero territorio regionale di pianura è nato con l obiettivo prioritario di disporre di informazioni geologiche di sottosuolo

Dettagli

inquadrare ing. elena grossi

inquadrare ing. elena grossi ing. elena grossi Assessorato Programmazione territoriale, urbanistica, reti di infrastrutture materiali e immateriali, mobilità, logistica e trasporti, D. G. Reti infrastrutturali, logistica e sistemi

Dettagli

Protocollo M1.2014.0110815 del 01/12/2014 Firmato digitalmente da ROBERTO CAROVIGNO

Protocollo M1.2014.0110815 del 01/12/2014 Firmato digitalmente da ROBERTO CAROVIGNO Regione Lombardia - Giunta DIREZIONE GENERALE AGRICOLTURA SVILUPPO DI SISTEMI FORESTALI, AGRICOLTURA DI MONTAGNA, USO E TUTELA DEL SUOLO AGRICOLO SVILUPPO E GESTIONE FORESTALE Piazza Città di Lombardia

Dettagli

mitigazione effetti climatici e assorbimento del carbonio

mitigazione effetti climatici e assorbimento del carbonio Analisi, misure ed elaborazioni riguardanti il contenuto di carbonio nei suoli del Piemonte sono eseguiti dall IPLA da circa 10 anni. Il lavoro è realizzato attraverso l elaborazione dei dati provenienti

Dettagli