Diego GUENZI Rodolfo BORASO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Diego GUENZI Rodolfo BORASO"

Transcript

1 Diego GUENZI Rodolfo BORASO

2 NOSQL Movimento che promuove una classe non ben definita di strumenti di archiviazione di dati Un nuovo modo di vedere la persistenza Si differenziano dai RDBMS: Non utilizzano il tradizionale SQL Non adottano schemi tabellari fissi (dati semistrutturati) Evitano join Scalano facilmente Usano commodity hardware 2

3 NOSQL Non è un movimento contro l SQL Not Only SQL Opensource Uso complementare ai RDBMS The right tool for the job Coprono aree dove i RDBMS sono deboli Hanno come target settori specifici 3

4 Scalabilità Verticale Potenziamento hardware Orizzontale Numero di macchine 4

5 Costo della scalabilità Verticale Esponenziale Orizzontale Lineare 5

6 Scalabilità RDBMS Verticale OK Orizzontale Problematica: tecniche complesse con forte degrado delle performance 6

7 Scalabilità DB NOSQL Verticale OK Orizzontale OK 7

8 Solo scalabilità? Scalare orizzontalmente => avere più macchine Fault tolerance Load balancing High availability Avere più macchine => poter distribuire e replicare i dati su più nodi Uso ideale in ambienti distribuiti Affidabilità Elevate prestazioni Tutto in bundle, senza bisogno di software aggiuntivi! 8

9 Shared-nothing vs shared-disk Necessita di un numero minore di lock Caching migliore e più snello Può richiedere l uso di TPC (2PC) per le operazioni che riguardano più nodi Recuperare dati non indicizzati richiede operazioni su ogni macchina 9

10 Ambienti distribuiti 10*1=10 10*2=20 10*3=30 10*4=40 10*5=50 10*6=60 10*7=70 10*8=80 10*9=90 10*10=100 10*11=110 10*12=120 10*13=130 10*14=140 10*15=150 10*4=40 10*5=50 10*6=60 10*1=10 10*2=20 10*3=30 10*10=100 10*11=110 10*12=120 VS 10*7=70 10*8=80 10*9=90 10*13=130 10*14=140 10*15=150 10

11 Fault tolerance VS 11

12 Ambienti distribuiti 12

13 Ambienti distribuiti 13

14 Network partitioning 14

15 Il teorema CAP Congettura di Brewer (2000), dimostrata da Gilbert e Lynch (2002) e divenuta un teorema Consistency, Availability e Partition tolerance Non si possono avere tutte e tre, al massimo due! 15

16 Il teorema CAP Consistency C Consistenza Ogni client ha la stessa visione dei dati RDBMS DBMS NOSQL CP P Partition Tolerance Tolleranza al partizionamento Il sistema funziona correttamente nonostante il partizionamento della rete Teorema CAP: due su tre CA PA DBMS NOSQL A Availability Disponibilità Ogni client può sempre leggere e scrivere, dato che il servizio risulta sempre attivo e funzionale 16

17 Teorema CAP - CA Filosofia adottata nei RDBMS tradizionali Evitare il network partitioning tenendo i dati in un unico punto Non scala orizzontalmente 17

18 Teorema CAP - PA Se si verifica un network partitioning, offriamo una eventual consistency Possibilità che si generino risposte differenti da server differenti Allo scomparire del partizionamento si torna ad una strong consistency 18

19 Teorema CAP - CP Se si verifica un network partitioning sospendiamo o limitiamo il servizio Possibilità che alcuni dati siano reperibili, altri no Allo scomparire del partizionamento, tutti i dati ritornano reperibili 19

20 ACID vs BASE Atomicity, Consistency, Isolation & Durability RDBMS Basically available, Soft state & Eventually consistent DBMS NOSQL 20

21 Replica Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 48 Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 48 Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 48 Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 48 Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 48 21

22 Eventual consistency Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 48 Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 48 Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 48 Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 49 Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 48 22

23 Eventual consistency Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 48 Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 48 Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 49 Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 49 Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 49 23

24 Strong Consistency Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 49 Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 49 Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 49 Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 49 Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 49 24

25 Sharding Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 49 Nome: Ugo Cognome: Verdi Età: 37 Nome: Antonio Cognome: Bianchi Età: 30 Nome: Viola Cognome: Gialli Età:?? Nome: Viola Cognome: Gialli Età: 50 Nome: Marisa Cognome: Azzurri Età: 56 25

26 Sharding Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 49 Nome: Viola Cognome: Gialli Età: 50 Nome: Ugo Cognome: Verdi Età: 37 Nome: Antonio Cognome: Bianchi Età: 30 Nome: Viola Cognome: Gialli Età: 50 Nome: Marisa Cognome: Azzurri Età: 56 26

27 Basic Availability Nome: Mario Cognome: Rossi Età: 49??? Nome: Ugo Cognome: Verdi Età: 37 Nome: Antonio Cognome: Bianchi Età: 30 Nome: Viola Cognome: Gialli Età:?? Nome: Viola Cognome: Gialli Età: 50 Nome: Marisa Cognome: Azzurri Età: 56 27

28 Replica e sharding Mario, Rossi, 49 Ugo, Verdi, 37 Antonio, Bianchi, 30 Mario, Rossi, 49 Antonio, Bianchi, 30 Mario, Rossi, 49 Viola, Gialli, 50 Ugo, Verdi, 37 Viola, Gialli, 50 Ugo, Verdi, 37 Viola, Gialli, 50 Antonio, Bianchi, 30 28

29 Il mercato 29

30 I prodotti 30

31 I data model Modello dei dati nei DBMS NOSQL: Chiave-Valore Orientato alle colonne Orientato ai documenti Orientato ai grafi Esempi di DBMS NOSQL: Berkley DB MemcacheDB Redis Dynamo Voldemort BigTable Hypertable HBase Cassandra SimpleDB CouchDB Riak MongoDB Neo4j 31

32 Key-Value Coppie di attributi chiave - valore Dati scritti e letti principalmente per chiave primaria Spesso usato come sistema per rendere persistenti oggetti all interno di applicativi distribuiti Poche join e semplici 32

33 Row-oriented Usato di default dai RDBMS Lettura di una riga in un solo colpo (località dei dati) Lettura di una colonna richiede scan completo 33

34 Column-oriented Località a livello di colonna, utile per query di aggregazione Lettura di una riga richiede scan completo 34

35 Column-family Località scelta durante la creazione della base dati Se ben utilizzato, vantaggi di entrambe le tecniche (o svantaggi di entrambi se mal progettato!) 35

36 Document-oriented Gestione di dati eterogenei Proprietà degli oggetti estremamente differenti Spesso non in relazione fra di loro Es.: gestire un negozio di libri sul Ruby e di film sugli zombi 36

37 Graph-oriented Dati strutturati in grafi Forti relazioni mono e bi-direzionali Basse richieste di consistenza 37

38 Cassandra Architettura orientata alle colonne / ibrida basata sul peer-to-peer (no SPOF) Si ispira ad altri DB NOSQL: BigTable (Google) e Dynamo (Amazon) Nato da un idea di Facebook in sostituzione di MySQL e rilasciato come opensource (licenza Apache) Scritto interamente in Java Consistenza dei dati personalizzabile (0,1,Quorum,All) Replica dei dati automatica e sharding basato su DHT Aggiunta di nodi a caldo Salvataggio dati in RAM (con flush) 38

39 Salvataggio dati I dati vengono scritti in memoria e su un commit log Velocità di lettura/scrittura Possibilità di recovery in caso di failure Flush periodiche 39

40 Flush dei dati Periodicamente (o dopo richieste specifiche), la RAM viene copiata su disco Si svuota il commit log Si aggiunge un file dati I file dati possono essere compattati 40

41 Aggiunta di un nodo Mario, Rossi, 49 Ugo, Verdi, 37 Antonio, Bianchi, 30 Mario, Rossi, 49 Antonio, Bianchi, 30 Mario, Rossi, 49 Viola, Gialli, 50 Ugo, Verdi, 37 Viola, Gialli, 50 Ugo, Verdi, 37 Viola, Gialli, 50 Antonio, Bianchi, 30 41

42 Bilanciamento Ugo, Verdi, 37 Antonio, Bianchi, 30 Mario, Rossi, 49 Ugo, Verdi, 37 Ugo, Verdi, 37 Viola, Gialli, 50 Mario, Rossi, 49 Antonio, Bianchi, 30 Mario, Rossi, 49 Viola, Gialli, 50 Viola, Gialli, 50 Antonio, Bianchi, 30 42

43 HBase Architettura orientata alle colonne / ibrida basata sul file system distribuito HDFS di Hadoop Si ispira a BigTable di Google Software opensource con licenza Apache Scritto interamente in Java Salvataggio dati in RAM (con flush) Replica dei dati e sharding ottenuti grazie all HDFS Aggiunta di nodi a caldo Self-healing 43

44 Architettura (semplificata) HBASE HDFS 1 Master Server (eventualmente replicato) 1 NameNode (SPOF fino alla futura v.0.21) Metadati Metadati N Region Server M DataNode Dati Dati HDFS Data Region Master Secondary Region Name Data Region Data 44

45 Self-healing Se un Data Node dell HDFS cessa di funzionare, i blocchi dei dati mancanti vengono replicati (e bilanciati) dalle altre copie esistenti Se una macchina cade, le applicazioni non se ne rendono neppure conto Eventual consistency e basic availability solo in rari casi (caduta contemporanea di molte macchine, split della rete ) 45

46 Self-healing Mario, Rossi, 49 Ugo, Verdi, 37 Antonio, Bianchi, 30 Mario, Rossi, 49 Antonio, Bianchi, 30 Mario, Rossi, 49 Viola, Gialli, 50 Ugo, Verdi, 37 Viola, Gialli, 50 In realtà, il self-healing è una feature del livello sottostante ad HBase, HDFS, quindi riguarda i blocchi dei dati. Per semplicità di comprensione, l esempio è stato fatto con i dati veri e propri Ugo, Verdi, 37 Viola, Gialli, 50 Antonio, Bianchi, 30 46

47 Self-healing Mario, Rossi, 49 Ugo, Verdi, 37 Antonio, Bianchi, 30 Mario, Rossi, 49 Antonio, Bianchi, 30 Mario, Rossi, 49 Viola, Gialli, 50 Ugo, Verdi, 37 Viola, Gialli, 50 Ugo, Verdi, 37 Viola, Gialli, 50 Antonio, Bianchi, 30 47

48 Self-healing e balancing Mario, Rossi, 49 Ugo, Verdi, 37 Antonio, Bianchi, 30 Viola, Gialli, 50 Mario, Rossi, 49 Antonio, Bianchi, 30 Mario, Rossi, 49 Viola, Gialli, 50 Mario, Rossi, 49 Ugo, Verdi, 37 Viola, Gialli, 50 Ugo, Verdi, 37 Viola, Gialli, 50 Antonio, Bianchi, 30 48

49 MongoDB Architettura orientata ai documenti (formato JSON/BSON) Software opensource scritto in C++ Memorizzazione di dati binari molto semplice ed efficiente grazie a GridFS Ottima gestione degli indici e delle collezioni Possibilità di fare query tramite Javascript Replica dei server (replica set) e sharding Supporta API verso molti linguaggi (Driver) 49

50 Architettura 50

51 YCSB Yahoo Cloud Serving Benchmark Una piattaforma comune per il benchmarking dei DBMS NOSQL 51

52 SQL scalabile Una via di mezzo fra il mondo NOSQL e quello relazionale Uso di tabelle relazionali e di SQL Stessa scalabilità dei DBMS NOSQL Molti prodotti stanno nascendo: VoltDB, MySQL Cluster (NDB), ScaleDB, Xeround Molti storage engine per MySQL 52

53 Quindi 53

54 Diego GUENZI Rodolfo BORASO Domande?

Linee di evoluzione dei Database

Linee di evoluzione dei Database Linee di evoluzione dei Database DB NoSQL Linked Open Data Semantic Web Esigenze e caratteristiche Presenza di grandi volumi di dati..crescenti Struttura non regolare dei dati da gestire Elementi relativamente

Dettagli

MongoDB. Un database NoSQL Open-Source

MongoDB. Un database NoSQL Open-Source MongoDB Un database NoSQL Open-Source Database Relazionali I dati sono divisi in tabelle. Ogni tabella è composta da diverse colonne fisse. Le tabelle possono avere riferimenti tra loro. A.C.I.D. I database

Dettagli

NoSQL http://nosql. nosql-database.org/ Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica. Corso di Linguaggi e Tecnologie Web A. A.

NoSQL http://nosql. nosql-database.org/ Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica. Corso di Linguaggi e Tecnologie Web A. A. Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Linguaggi e Tecnologie Web A. A. 2011-2012 NoSQL http://nosql nosql-database.org/ Eufemia TINELLI Cosa è NoSQL? 1998 il termine NoSQL è

Dettagli

HBase Data Model. in più : le colonne sono raccolte in gruppi di colonne detti Column Family; Cosa cambia dunque?

HBase Data Model. in più : le colonne sono raccolte in gruppi di colonne detti Column Family; Cosa cambia dunque? NOSQL Data Model HBase si ispira a BigTable di Google e perciò rientra nella categoria dei column store; tuttavia da un punto di vista logico i dati sono ancora organizzati in forma di tabelle, in cui

Dettagli

Big Data. Davide Giarolo

Big Data. Davide Giarolo Big Data Davide Giarolo Definizione da Wikipedia Big data è il termine usato per descrivere una raccolta di dati così estesa in termini di volume, velocità e varietà da richiedere tecnologie e metodi analitici

Dettagli

Tecnologie NoSQL: HBase

Tecnologie NoSQL: HBase Scuola Politecnica e delle Scienze di Base Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Elaborato finale in Basi di Dati Tecnologie NoSQL: HBase Anno Accademico 2014/2015 Candidato: Daniela Bianco matr. N46001409

Dettagli

DataBase NoSQL. Prof. Marco Pedroni Unversità degli Studi di Ferrara

DataBase NoSQL. Prof. Marco Pedroni Unversità degli Studi di Ferrara DataBase NoSQL Prof. Marco Pedroni Unversità degli Studi di Ferrara Definizione DB NoSQL = sistemi software di archiviazione, in cui la persistenza dei dati è caratterizzata dal fatto di non utilizzare

Dettagli

SQL, NoSQL, o entrambi?

SQL, NoSQL, o entrambi? Introduzione Nella prima parte di questo corso abbiamo fatto una prima introduzione sul quando e come scegliere un database per risolvere un determinato problema. In questa parte finale vedremo attraverso

Dettagli

CORSO I.F.T.S TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI DATABASE

CORSO I.F.T.S TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI DATABASE CORSO I.F.T.S TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI DATABASE Ing. Mariano Di Claudio Lezione del 20/10/2014 1 Indice 1. HBase e Hrider Caratteristiche chiave Modello dati Architettura Installazione

Dettagli

Introduzione all Architettura del DBMS

Introduzione all Architettura del DBMS Introduzione all Architettura del DBMS Data Base Management System (DBMS) Un DBMS è uno strumento per la creazione e la gestione efficiente di grandi quantità di dati che consente di conservarli in modo

Dettagli

Informatica Documentale

Informatica Documentale Informatica Documentale Ivan Scagnetto (scagnett@dimi.uniud.it) Stanza 3, Nodo Sud Dipartimento di Matematica e Informatica Via delle Scienze, n. 206 33100 Udine Tel. 0432 558451 Ricevimento: giovedì,

Dettagli

Big Query, nosql e Big Data

Big Query, nosql e Big Data Big Query, nosql e Big Data Ma c'è veramente bisogno di gestire tutti questi dati? Immaginiamo che.. L'attuale tecnologia Database e Web Services fosse disponibile già DA ANNI Cosa cambierebbe nella Vita

Dettagli

DB NoSQL Analisi prestazionale

DB NoSQL Analisi prestazionale DB NoSQL Analisi prestazionale 1 I database NoSQL... 2 1.1 Perché NoSQL? Il teorema di CAP e il No-SQL data model... 2 1.2 Un confronto tra le famiglie di DB NoSQL... 5 1.3 I database document-oriented

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO Facoltà di Ingegneria dell Informazione. Modellazione e valutazione delle prestazioni di database NoSQL

POLITECNICO DI MILANO Facoltà di Ingegneria dell Informazione. Modellazione e valutazione delle prestazioni di database NoSQL POLITECNICO DI MILANO Facoltà di Ingegneria dell Informazione Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria Modellazione e valutazione delle

Dettagli

Big data ed eventi: quasi un tutorial. Prof. Riccardo Melen melen@disco.unimib.it

Big data ed eventi: quasi un tutorial. Prof. Riccardo Melen melen@disco.unimib.it Big data ed eventi: quasi un tutorial Prof. Riccardo Melen melen@disco.unimib.it Big Data Monitoraggio di reti e infrastrutture IT performance: data center, SOA/ESB, infrastrutture virtuali, configurazione

Dettagli

Sperimentazione del file system distribuito HDFS in ambiente grid

Sperimentazione del file system distribuito HDFS in ambiente grid Sperimentazione del file system distribuito HDFS in ambiente grid Giovanni Marzulli INFN Bari Tutor: dott. Domenico Diacono 4 Borsisti Day 13/09/2013 Outline Cosa è HDFS Attività svolta nel 2012 Test e

Dettagli

2. Gli strumenti di gestione e di analisi per i big data

2. Gli strumenti di gestione e di analisi per i big data Archeologia e Calcolatori Supplemento 4, 2013, 139-146 1. Premessa ARCHITETTURE SCALABILI PER MEMORIZZAZIONE, ANALISI, CONDIVISIONE E PUBBLICAZIONE DI GROSSE MOLI DI DATI Con l incremento esponenziale

Dettagli

Archivi e database. Lezione n. 7

Archivi e database. Lezione n. 7 Archivi e database Lezione n. 7 Dagli archivi ai database (1) I dati non sempre sono stati considerati dall informatica oggetto separato di studio e di analisi Nei primi tempi i dati erano parte integrante

Dettagli

NOSQL Il database relazionale va in pensione,

NOSQL Il database relazionale va in pensione, Giovedì, 17 maggio 2012 Speaker: Manuel Scapolan NOSQL Il database relazionale va in pensione, avanza il movimento NOSQL RavenDB, database non relazionale, rappresentante del movimento NOSQL Sondaggio

Dettagli

MongoDB Analisi e prototipazione su applicazioni di Social Business Intelligence

MongoDB Analisi e prototipazione su applicazioni di Social Business Intelligence ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA SEDE DI CESENA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea Triennale in Scienze e Tecnologie Informatiche MongoDB Analisi e prototipazione

Dettagli

Analisi e sperimentazione del DBMS NoSQL MongoDB: il caso di studio della Social Business Intelligence

Analisi e sperimentazione del DBMS NoSQL MongoDB: il caso di studio della Social Business Intelligence ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITA' DI BOLOGNA CAMPUS DI CESENA SCUOLA DI SCIENZE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE INFORMATICHE TITOLO DELLA RELAZIONE FINALE Analisi e sperimentazione del DBMS NoSQL

Dettagli

Big ed Open Data, nosql e..

Big ed Open Data, nosql e.. Big ed Open Data, nosql e.. Quadro d insieme Tecnologie interconnesse ed interoperanti Big Data Software Open Open Data Mobile Internet delle Cose Dispositivi indossabili Social Network e Search Metodologie

Dettagli

Il clustering. Sistemi Distribuiti 2002/2003

Il clustering. Sistemi Distribuiti 2002/2003 Il clustering Sistemi Distribuiti 2002/2003 Introduzione In termini generali, un cluster è un gruppo di sistemi indipendenti che funzionano come un sistema unico Un client interagisce con un cluster come

Dettagli

NOSQL Origini e Significato. NOSQL = NO a SQL. NOSQL = Not Only SQL

NOSQL Origini e Significato. NOSQL = NO a SQL. NOSQL = Not Only SQL NOSQL NOSQL Origini e Significato NOSQL = NO a SQL NOSQL = Not Only SQL Il termine NOSQL fu introdotto da Carlo Strozzi nel 1998 per indicare il suo database relazionale open-source che non aveva una interfaccia

Dettagli

NoSQL Databases. Massimo Carro

NoSQL Databases. Massimo Carro NoSQL Databases Massimo Carro Politecnico di Milano Piazza Leonardo da Vinci 32 20133 Milano massimo.carro@mail.polimi.it 1. Introduzione L arrivo di internet negli anni 90 ha permesso a molte aziende

Dettagli

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Esperti nella gestione dei sistemi informativi e tecnologie informatiche Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Docente: Email: Sito: Eduard Roccatello eduard@roccatello.it http://www.roccatello.it/teaching/gsi/

Dettagli

Indice generale. Gli autori...xiii. Prefazione...xv. Benvenuti nel cloud computing...1

Indice generale. Gli autori...xiii. Prefazione...xv. Benvenuti nel cloud computing...1 Indice generale Gli autori...xiii Prefazione...xv Capitolo 1 Benvenuti nel cloud computing...1 Come evitare un successo disastroso... 2 Saperne di più sul cloud computing... 3 Cosa si intende per nuvola...

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Modulo T2 A2 Introduzione ai database 1 Prerequisiti Concetto di sistema File system Archivi File e record 2 1 Introduzione Nella gestione di una attività, ad esempio un azienda, la

Dettagli

Studio delle principali Tecnologie No-SQL

Studio delle principali Tecnologie No-SQL Facoltà di Ingegneria Corso di Studi in Ingegneria Informatica Elaborato finale in Basi di Dati Studio delle principali Tecnologie No-SQL Anno Accademico 2010/2011 Candidato: Giovanni Trotta matr. N46/000047

Dettagli

Basi di Dati Distribuite

Basi di Dati Distribuite Basi di Dati Distribuite P. Atzeni, S. Ceri, S. Paraboschi, R. Torlone (McGraw-Hill Italia) Basi di dati: architetture linee di evoluzione - seconda edizione Capitolo 3 Appunti dalle lezioni SQL come DDL

Dettagli

CONFRONTO TRA DBMS RELAZIONALI, A COLONNE E NOSQL

CONFRONTO TRA DBMS RELAZIONALI, A COLONNE E NOSQL CONFRONTO TRA DBMS RELAZIONALI, A COLONNE E NOSQL Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari di Modena Corso di Laurea in Ingegneria Informatica (L.270/04)

Dettagli

DATABASE. www.andreavai.it

DATABASE. www.andreavai.it Cos'è un database? Quando si usa? Differenze con i fogli elettronici Le tabelle: record, campi, tipi di dati Chiavi e indici Database relazionali (R-DBMS) Relazioni uno-a-uno Relazioni uno-a-molti Relazioni

Dettagli

Architetture dei WIS. Definizione di WIS. Benefici dei WIS. Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012

Architetture dei WIS. Definizione di WIS. Benefici dei WIS. Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Architetture dei WIS Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Definizione di WIS Un WIS può essere definito come un insieme di applicazioni in grado di reperire, cooperare e fornire informazioni utilizzando

Dettagli

Allegato Relazione Ing. Scarcello Analisi delle soluzioni di persistenza No-Sql

Allegato Relazione Ing. Scarcello Analisi delle soluzioni di persistenza No-Sql Allegato Relazione Ing. Scarcello Analisi delle soluzioni di persistenza No-Sql Indice I Analisi principali database NoSQL 6 1 Dynamo DB 7 1.1 Data model.............................. 7 1.2 Query model.............................

Dettagli

Grid Data Management Services

Grid Data Management Services Grid Management Services D. Talia - UNICAL Griglie e Sistemi di Elaborazione Ubiqui Sommario Grid Management in Globus Toolkit GridFTP (Trasferimento Dati) RFT (Trasferimento Dati Affidabile) RLS (Gestione

Dettagli

Grid Data Management Services. Griglie e Sistemi di Elaborazione Ubiqui

Grid Data Management Services. Griglie e Sistemi di Elaborazione Ubiqui Grid Data Management Services D. Talia - UNICAL Griglie e Sistemi di Elaborazione Ubiqui Sommario Grid Data Management in Globus Toolkit GridFTP RFT RLS OGSA-DAI GridFTP GT4 Data Services High-performance

Dettagli

P2P IN DATACENTERS: AMAZON DYNAMO

P2P IN DATACENTERS: AMAZON DYNAMO Lezione n.14 P2P IN DATACENTERS: AMAZON DYNAMO 17/4/2013 1 DHT: APPLICAZIONI DHT utilizzate in diverse applicazioni/sistemi commerciali rete KAD/ Trackerless Bittorrent recentemente le tecnologie P2P sono

Dettagli

Valter Dardanello CEO, Technical Manager v.dardanello@kinetikon.com. Piero Trono Marketing & Project Manager p.trono@kinetikon.com

Valter Dardanello CEO, Technical Manager v.dardanello@kinetikon.com. Piero Trono Marketing & Project Manager p.trono@kinetikon.com Valter Dardanello CEO, Technical Manager v.dardanello@kinetikon.com Piero Trono Marketing & Project Manager p.trono@kinetikon.com Milano 17 maggio 2007 - Roma 22 maggio 2007 Chi è KINETIKON System Integrator

Dettagli

ANALISI DELLE PERFORMANCE DEI DATABASE NON RELAZIONALI IL CASO DI STUDIO DI MONGODB

ANALISI DELLE PERFORMANCE DEI DATABASE NON RELAZIONALI IL CASO DI STUDIO DI MONGODB UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL INFORMAZIONE TESI DI LAUREA ANALISI DELLE PERFORMANCE DEI DATABASE NON RELAZIONALI IL CASO DI STUDIO DI MONGODB RELATORE: Ch.mo Prof. Giorgio

Dettagli

ANALISI E VALUTAZIONE DELLA PIATTAFORMA SPARK

ANALISI E VALUTAZIONE DELLA PIATTAFORMA SPARK ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA CAMPUS DI CESENA Scuola di Scienze Corso di Laurea in Ingegneria e Scienze Informatiche ANALISI E VALUTAZIONE DELLA PIATTAFORMA SPARK Relazione finale in LABORATORIO

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica II Modulo Basi di dati a.a. 2013-2014

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica II Modulo Basi di dati a.a. 2013-2014 Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica II Modulo Basi di dati a.a. 2013-2014 Docente: Gigliola Vaglini Docente laboratorio: Francesco Pistolesi 1 Obiettivi del corso Imparare

Dettagli

CORSO I.F.T.S TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI DATABASE

CORSO I.F.T.S TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI DATABASE CORSO I.F.T.S TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI DATABASE Ing. Mariano Di Claudio Lezione del 17/09/2014 Indice 1. Aspetti fondamentali delle tecnologie Big Data Aspetti di Data Management

Dettagli

NoSQL: concetti generali

NoSQL: concetti generali NoSQL: concetti generali Paolo Atzeni 30/05/2011 Il solito primo lucido DataBase Management System (DBMS) Sistema che gestisce collezioni di dati: grandi persistenti condivise garantendo privatezza affidabilità

Dettagli

Panoramica dei più diffusi NoSQL Database

Panoramica dei più diffusi NoSQL Database Scuola Politecnica e delle Scienze di Base Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Elaborato finale in Basi di Dati Panoramica dei più diffusi NoSQL Database Anno Accademico 2013/2014 Candidato: Buonocore

Dettagli

INTERNET INTRANET EXTRANET

INTERNET INTRANET EXTRANET LEZIONE DEL 17/10/08 Prof.ssa Antonella LONGO In un sistema WEB possono esserci tre configurazioni possibili: internet, intranet ed extranet. La differenza viene fatta dalla presenza o meno di firewall

Dettagli

Informatica (Basi di Dati)

Informatica (Basi di Dati) Corso di Laurea in Biotecnologie Informatica (Basi di Dati) Introduzione alle Basi di Dati Anno Accademico 2009/2010 Da: Atzeni, Ceri, Paraboschi, Torlone - Basi di Dati Lucidi del Corso di Basi di Dati

Dettagli

CORSO I.F.T.S TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI DATABASE

CORSO I.F.T.S TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI DATABASE CORSO I.F.T.S TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI DATABASE Ing. Mariano Di Claudio Lezione del 24/09/2014 Indice 1. Aspetti di Data Management CouchBase 2. Aspetti Architetturali Infrastruttura

Dettagli

Database relazionali e NoSQL a confronto

Database relazionali e NoSQL a confronto Database relazionali e NoSQL a confronto Dimitri De Franciscis 10 aprile 2013 Sommario Scopo di questo lavoro è esplorare le possibilità offerte dai database appartenenti al movimento NoSQL e confrontarli,

Dettagli

CORSO I.F.T.S TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI DATABASE

CORSO I.F.T.S TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI DATABASE CORSO I.F.T.S TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI DATABASE Ing. Mariano Di Claudio Lezione del 22/10/2014 1 Indice 1. PDI Kettle e Hbase Dettagli esercizio di data ingestion e trasformazione

Dettagli

Grid Data Management Services

Grid Data Management Services Grid Management Services D. Talia - UNICAL Griglie e Sistemi di Elaborazione Ubiqui Sommario Grid Management GridFTP RFT RLS OGSA-DAI 1 GT4 Services GridFTP High-performance transfer protocol The Reliable

Dettagli

Cluster per architetture a componenti

Cluster per architetture a componenti Luca Cabibbo Architetture Software Cluster per architetture a componenti Dispensa ASW 442 ottobre 2014 Un buon progetto produce benefici in più aree. Trudy Benjamin 1 -Fonti [IBM] Clustering Solutions

Dettagli

Informatica Generale Andrea Corradini. 19 - Sistemi di Gestione delle Basi di Dati

Informatica Generale Andrea Corradini. 19 - Sistemi di Gestione delle Basi di Dati Informatica Generale Andrea Corradini 19 - Sistemi di Gestione delle Basi di Dati Sommario Concetti base di Basi di Dati Il modello relazionale Relazioni e operazioni su relazioni Il linguaggio SQL Integrità

Dettagli

Sistemi Informativi e Basi di Dati

Sistemi Informativi e Basi di Dati Sistemi Informativi e Basi di Dati Laurea Specialistica in Tecnologie di Analisi degli Impatti Ecotossicologici Docente: Francesco Geri Dipartimento di Scienze Ambientali G. Sarfatti Via P.A. Mattioli

Dettagli

Base di dati e sistemi informativi

Base di dati e sistemi informativi Base di dati e sistemi informativi Una base di dati è un insieme organizzato di dati opportunamente strutturato per lo svolgimento di determinate attività La base di dati è un elemento fondamentale per

Dettagli

L architettura di un DBMS

L architettura di un DBMS L architettura di un DBMS sources: Lucidi del corso di Lucidi del corso di Laboratorio di Basi di dati e sistemi informativi, Montesi, Magnani, Corso di laurea in Informatica per il management, Scienze

Dettagli

ListinoWX. Versione 2010 Estratto Dal Manuale. Depliant illustrativo. ListinoWX ScriptLab vers.2010 Depliant illustrativo

ListinoWX. Versione 2010 Estratto Dal Manuale. Depliant illustrativo. ListinoWX ScriptLab vers.2010 Depliant illustrativo ListinoWX Depliant illustrativo Versione 2010 Estratto Dal Manuale 1 ListinoWX Framework gestionale ERP nato dalla collaborazione con aziende del settore agroalimentare, adattabile a tutte quelle imprese

Dettagli

Introduzione al data base

Introduzione al data base Introduzione al data base L Informatica è quella disciplina che si occupa del trattamento automatico dei dati con l ausilio del computer. Trattare i dati significa: raccoglierli, elaborarli e conservarli

Dettagli

Corso di Access. Prerequisiti. Modulo L2A (Access) 1.1 Concetti di base. Utilizzo elementare del computer Concetti fondamentali di basi di dati

Corso di Access. Prerequisiti. Modulo L2A (Access) 1.1 Concetti di base. Utilizzo elementare del computer Concetti fondamentali di basi di dati Corso di Access Modulo L2A (Access) 1.1 Concetti di base 1 Prerequisiti Utilizzo elementare del computer Concetti fondamentali di basi di dati 2 1 Introduzione Un ambiente DBMS è un applicazione che consente

Dettagli

Apache e Mysql cluster

Apache e Mysql cluster Apache e Mysql cluster Index Affrontare il clustering da 4 a 400 nodi con strumenti open-source di livello enterprise (o meglio :>). Deploy di ambienti clusterizzati (Load Balancing e High Availability).

Dettagli

Lezione 8. Motori di Ricerca

Lezione 8. Motori di Ricerca Lezione 8 Motori di Ricerca Basi di dati Un campo prevalente dell applicazione informatica è quello costituito dall archiviazione e dalla gestione dei dati (basi di dati). Sistema Informativo. Un sistema

Dettagli

PTDR Disaster Recovery for oracle database

PTDR Disaster Recovery for oracle database PTDR Disaster Recovery for oracle database INTRODUZIONE... 3 INTRODUZIONE... 3 I MECCANISMI BASE DI ORACLE DATA GUARD... 3 COSA SONO I REDO LOG?... 4 IMPATTO SULL'ARCHITETTURA COMPLESSIVA... 4 CONCLUSIONI...

Dettagli

Introduzione ai Sistemi di Gestione di Basi di Dati XML

Introduzione ai Sistemi di Gestione di Basi di Dati XML Introduzione ai Sistemi di Gestione di Basi di Dati Introduzione ai Sistemi di Gestione di Basi di Dati Obiettivi Memorizzare ed estrarre documenti da RDBMS. Trasformare dati tabellari in dati e viceversa.

Dettagli

ELEMENTI DI PROGETTAZIONE SOFTWARE

ELEMENTI DI PROGETTAZIONE SOFTWARE ELEMENTI DI PROGETTAZIONE SOFTWARE Massimiliano Redolfi Architetture Architetture logiche e fisiche Stand Alone tipico applicativo anni 1980 nessun problema di concorrenza spesso nessuna scomposizione

Dettagli

"_id": "555ae00a475a9b259281b21a", "name": "Nicola Galgano", "alias": "alikon", "gender": "maschile", "work": consulente software bancario",

_id: 555ae00a475a9b259281b21a, name: Nicola Galgano, alias: alikon, gender: maschile, work: consulente software bancario, 1 } { "_id": "555ae00a475a9b259281b21a", "name": "Nicola Galgano", "alias": "alikon", "gender": "maschile", "work": consulente software bancario", "company": sto cercando ", "email": "info@alikonweb.it",

Dettagli

Introduzione alle basi di dati. Gestione delle informazioni. Gestione delle informazioni. Sistema informatico

Introduzione alle basi di dati. Gestione delle informazioni. Gestione delle informazioni. Sistema informatico Introduzione alle basi di dati Introduzione alle basi di dati Gestione delle informazioni Base di dati Modello dei dati Indipendenza dei dati Accesso ai dati Vantaggi e svantaggi dei DBMS Gestione delle

Dettagli

Facoltà di Farmacia - Corso di Informatica

Facoltà di Farmacia - Corso di Informatica Basi di dati Riferimenti: Curtin cap. 8 Versione: 13/03/2007 1 Basi di dati (Database, DB) Una delle applicazioni informatiche più utilizzate, ma meno conosciute dai non informatici Avete già interagito

Dettagli

Corso di Informatica (Basi di Dati)

Corso di Informatica (Basi di Dati) Corso di Informatica (Basi di Dati) Lezione 1 (12 dicembre 2008) Introduzione alle Basi di Dati Da: Atzeni, Ceri, Paraboschi, Torlone - Basi di Dati Lucidi del Corso di Basi di Dati 1, Prof. Carlo Batini,

Dettagli

Capitolo 1 Oracle: la società e il software 1 1.1 Terminologia 1 1.2 Oracle Corporation: la storia 2 1.3 L offerta corrente 12 1.

Capitolo 1 Oracle: la società e il software 1 1.1 Terminologia 1 1.2 Oracle Corporation: la storia 2 1.3 L offerta corrente 12 1. Indice INTRODUZIONE XI Capitolo 1 Oracle: la società e il software 1 1.1 Terminologia 1 1.2 Oracle Corporation: la storia 2 1.3 L offerta corrente 12 1.4 Domande 13 Capitolo 2 I servizi Oracle 15 2.1 Terminologia

Dettagli

Introduzione Ai Data Bases. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132 Sesto San giovanni

Introduzione Ai Data Bases. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132 Sesto San giovanni Introduzione Ai Data Bases Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Via Leopardi 132 Sesto San giovanni I Limiti Degli Archivi E Il Loro Superamento Le tecniche di gestione delle basi di dati nascono

Dettagli

Gaia Corbetta Gaia_maria.corbetta@siemens.com Convegno 3E - ATI/ANIMP 11 luglio 2013, Milano

Gaia Corbetta Gaia_maria.corbetta@siemens.com Convegno 3E - ATI/ANIMP 11 luglio 2013, Milano Gaia Corbetta Gaia_maria.corbetta@siemens.com Convegno 3E - ATI/ANIMP 11 luglio 2013, Milano Premesse L illuminazione rappresenta il 19% del consumo di elettricità nel mondo e il 14% nell Unione europea

Dettagli

Cassandra Introduzione

Cassandra Introduzione Introduzione Nasce inizialmente all'interno di Facebook per gestire le ricerche fra i messaggi. Attualmente open-source, è uno dei database NoSQL più diffusi. E' incluso tra i database NOSQL Column family

Dettagli

disponibili nel pacchetto software.

disponibili nel pacchetto software. Modulo syllabus 4 00 000 00 0 000 000 0 Modulo syllabus 4 DATABASE 00 000 00 0 000 000 0 Richiede che il candidato dimostri di possedere la conoscenza relativa ad alcuni concetti fondamentali sui database

Dettagli

DATABASE IN RETE. La gestione informatizzata di un Centro Cefalee

DATABASE IN RETE. La gestione informatizzata di un Centro Cefalee DATABASE IN RETE La gestione informatizzata di un Centro Cefalee Reti Informatiche Database relazionali Database in rete La gestione informatizzata di un Centro Cefalee RETI INFORMATICHE Per connettere

Dettagli

Linguaggio SQL: costrutti avanzati

Linguaggio SQL: costrutti avanzati Linguaggio SQL: costrutti avanzati Gestione delle transazioni Introduzione Transazioni in SQL Proprietà delle transazioni 2 Pag. 1 1 Gestione delle transazioni Esempio applicativo Operazioni bancarie operazione

Dettagli

Indice Prefazione... 1 1 SQL Procedurale/SQL-PSM (Persistent Stored Modules)... 3 Vincoli e Trigger... 9

Indice Prefazione... 1 1 SQL Procedurale/SQL-PSM (Persistent Stored Modules)... 3 Vincoli e Trigger... 9 Prefazione... 1 Contenuti... 1 Ringraziamenti... 2 1 SQL Procedurale/SQL-PSM (Persistent Stored Modules)... 3 1.1 Dichiarazione di funzioni e procedure... 3 1.2 Istruzioni PSM... 4 2 Vincoli e Trigger...

Dettagli

Sistemi Web Tolleranti ai Guasti

Sistemi Web Tolleranti ai Guasti Sistemi Web Tolleranti ai Guasti Candidato: Paolo Romano Relatore: Prof. Salvatore Tucci Correlatore: Prof. Bruno Ciciani Sommario Il problema: garantire semantica exactly once alle transazioni Web. Sistema

Dettagli

Scenario di Progettazione

Scenario di Progettazione Appunti del 3 Ottobre 2008 Prof. Mario Bochicchio SCENARIO DI PROGETTAZIONE Scenario di Progettazione Il Committente mette a disposizione delle risorse e propone dei documenti che solitamente rappresentano

Dettagli

TEORIA sulle BASI DI DATI

TEORIA sulle BASI DI DATI TEORIA sulle BASI DI DATI A cura del Prof. Enea Ferri Cos è un DATA BASE E un insieme di archivi legati tra loro da relazioni. Vengono memorizzati su memorie di massa come un unico insieme, e possono essere

Dettagli

Archivio: è un insieme organizzato di informazioni (movimenti contabili, archivi: clienti/fornitori, personale, magazzino) Proprietà:

Archivio: è un insieme organizzato di informazioni (movimenti contabili, archivi: clienti/fornitori, personale, magazzino) Proprietà: Prof. Emanuele Papotto Gli archivi Archivio: è un insieme organizzato di informazioni (movimenti contabili, archivi: clienti/fornitori, personale, magazzino) Proprietà: tra le informazioni esiste un nesso

Dettagli

Alla scoperta dei Graph Database

Alla scoperta dei Graph Database Alla scoperta dei Graph Database Matteo Pani 24 ottobre 2015 One size doesn t fit all Modellare le relazioni I Graph Database Il Labeled Property Graph Model I Graph-DBMS Neo4j Neo4j Internals Cypher Interagire

Dettagli

AICA - Workshop 01/03/2011

AICA - Workshop 01/03/2011 AICA - Workshop La Mappa di un sistema di BI I tre elementi che hanno "cambiato il gioco": Maturazione degli ETL open source La semplificazione di Amazon EC2 L'arrivo dei DB Colonnari Nel dettaglio Cos'è

Dettagli

MySQL Adoption. Esperienze in ambienti mission-critical. Emilio Scalise, Senior System Engineer, Babel MySQL Tech Tour 18/02/2014

MySQL Adoption. Esperienze in ambienti mission-critical. Emilio Scalise, Senior System Engineer, Babel MySQL Tech Tour 18/02/2014 MySQL Adoption Esperienze in ambienti mission-critical Emilio Scalise, Senior System Engineer, Babel MySQL Tech Tour 18/02/2014 Babel una business unit di Par-Tec S.p.A. - P.zza S. Benedetto da Norcia

Dettagli

Windows Azure. introduzione. 16 Maggio 2013. Gianni Rosa Gallina giannishub@hotmail.com. Fabrizio Accatino fhtino@gmail.com

Windows Azure. introduzione. 16 Maggio 2013. Gianni Rosa Gallina giannishub@hotmail.com. Fabrizio Accatino fhtino@gmail.com 16 Maggio 2013 Windows Azure introduzione Gianni Rosa Gallina giannishub@hotmail.com Twitter: @giannirg Blog: http://giannishub.cloudapp.net/it/ Fabrizio Accatino fhtino@gmail.com Twitter: @fhtino Sito

Dettagli

Testi di riferimento. Atzeni, Ceri, Paraboschi, Torlone Basi di Dati Modelli e linguaggi di interrogazione Mc Graw Hill 2008 (III Edizione)

Testi di riferimento. Atzeni, Ceri, Paraboschi, Torlone Basi di Dati Modelli e linguaggi di interrogazione Mc Graw Hill 2008 (III Edizione) 2.1b: DB e DBMS Testi di riferimento Atzeni, Ceri, Paraboschi, Torlone Basi di Dati Modelli e linguaggi di interrogazione Mc Graw Hill 2008 (III Edizione) Altri testi di consultazione e approfondimento

Dettagli

Organizzazione delle informazioni: Database

Organizzazione delle informazioni: Database Organizzazione delle informazioni: Database Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

MySQL: il database open source che ha sfidato i giganti

MySQL: il database open source che ha sfidato i giganti MySQL: il database open source che ha sfidato i giganti Emilio Scalise - Senior Systems Engineer, Babel S.r.l. 14 Giugno 2011 Le origini di 1996 MySQL AB rilascia la prima versione I primi pezzi di codice

Dettagli

CORSO I.F.T.S TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI DATABASE

CORSO I.F.T.S TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI DATABASE CORSO I.F.T.S TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI DATABASE Ing. Mariano Di Claudio Lezione del 15/10/2014 1 Indice 1. Processo di analisi/elaborazione dei 1. Hadoop Caratteristiche chiave Architettura

Dettagli

DBMS e Linguaggi di programmazione nell'era di Internet

DBMS e Linguaggi di programmazione nell'era di Internet DBMS e Linguaggi di programmazione nell'era di Internet Crippa Francesco fcrippa@tiscalinet.it Crippa Francesco (GPL) 1 Programma del corso DBMS nati per il WEB: MySQL Postgres Il cuore del WWW, il web

Dettagli

Basi di dati. Docente: Andrea Bulgarelli. Università di Modena e Reggio Emilia. andrea.bulgarelli@gmail.com Argomento: presentazione corso (1.

Basi di dati. Docente: Andrea Bulgarelli. Università di Modena e Reggio Emilia. andrea.bulgarelli@gmail.com Argomento: presentazione corso (1. Università di Modena e Reggio Emilia Basi di dati Docente: andrea.bulgarelli@gmail.com Argomento: presentazione corso (1.0) - Basi di Dati 1 Materiale didattico Web site: www.andrea.bulgarelli.name/corso

Dettagli

Pag. 1. Gestione delle transazioni. Linguaggio SQL: costrutti avanzati. Esempio applicativo. Gestione delle transazioni. Prelievo. Esempio applicativo

Pag. 1. Gestione delle transazioni. Linguaggio SQL: costrutti avanzati. Esempio applicativo. Gestione delle transazioni. Prelievo. Esempio applicativo Gestione delle transazioni Introduzione Transazioni in SQL Linguaggio SQL: costrutti avanzati 2 applicativo Operazioni bancarie operazione di prelievo dal proprio conto corrente mediante bancomat Gestione

Dettagli

Architetture distribuite

Architetture distribuite Architetture distribuite -ARC 1 Basi di dati distribuite a RETE : LAN (Local Area Network) WAN (Wide Area Network) b DBMS : Sistema omogeneo Sistema eterogeneo SYBASE ORACLE DB2 CLIENT -ARC 2 Problemi

Dettagli

Soluzioni di alta disponibilità con MySQL

Soluzioni di alta disponibilità con MySQL Soluzioni di alta disponibilità con MySQL Michelangelo Uberti, Marketing Analyst MySQL Tech Tour Rome, 29 aprile 2015 direzione e sede legale via campanini 6 20124 milano tel: +39 02/66.732.1 fax: +39

Dettagli

PuRo Mail Server. A mail server based on Amazon Web Service. C. Pupparo D. Rossato

PuRo Mail Server. A mail server based on Amazon Web Service. C. Pupparo D. Rossato PuRo Mail Server A mail server based on Amazon Web Service C. Pupparo D. Rossato Descrizione servizio realizzato AWS Elastic Compute Cloud (EC2) Auto Scaling DynamoDB Simple Storage Service (S3) Elastic

Dettagli

La soluzione software per la catalogazione, la ricerca e la gestione delle Opere d Arte

La soluzione software per la catalogazione, la ricerca e la gestione delle Opere d Arte La soluzione software per la catalogazione, la ricerca e la gestione delle Opere d Arte LG Software Viale del Lavoro, 21 37036 San Martino Buon Albergo, Verona Contatti Sito: www.lgsoftware.it www.eartgallery.it

Dettagli

SISTEMI E RETI. Crittografia. Sistemi distribuiti e configurazione architetturale delle applicazioni WEB.

SISTEMI E RETI. Crittografia. Sistemi distribuiti e configurazione architetturale delle applicazioni WEB. SISTEMI E RETI Crittografia. Sistemi distribuiti e configurazione architetturale delle applicazioni WEB. CRITTOGRAFIA La crittografia è una tecnica che si occupa della scrittura segreta in codice o cifrata

Dettagli

Informatica I per la. Fisica

Informatica I per la. Fisica Corso di Laurea in Fisica Informatica I per la Fisica Lezione: Software applicativo II Fogli elettronici e Data Base Software: software di sistema (BIOS) sistema operativo software applicativo ROM Dischi

Dettagli

Basi di dati. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Canale di Ingegneria delle Reti e dei Sistemi Informatici - Polo di Rieti

Basi di dati. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Canale di Ingegneria delle Reti e dei Sistemi Informatici - Polo di Rieti Basi di dati Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Canale di Ingegneria delle Reti e dei Sistemi Informatici - Polo di Rieti Anno Accademico 2008/2009 Introduzione alle basi di dati Docente Pierangelo

Dettagli

BASI DI DATI. Queste slides sono un adattamento di quelle di Luca Anselma e Gian Luca Pozzato, cui va il mio ringraziamento

BASI DI DATI. Queste slides sono un adattamento di quelle di Luca Anselma e Gian Luca Pozzato, cui va il mio ringraziamento BASI DI DATI Queste slides sono un adattamento di quelle di Luca Anselma e Gian Luca Pozzato, cui va il mio ringraziamento BASI DI DATI (DATABASE, DB) Una delle applicazioni informatiche più utilizzate,

Dettagli

Database NoSQL: i GraphDB

Database NoSQL: i GraphDB Scuola Politecnica e delle Scienze di Base Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Elaborato finale in Basi di Dati Database NoSQL: i GraphDB Anno Accademico 2013/2014 Candidato: Daniele Passaretti matr.n46/001340

Dettagli

Architetture Applicative

Architetture Applicative Alessandro Martinelli alessandro.martinelli@unipv.it 6 Marzo 2012 Architetture Architetture Applicative Introduzione Alcuni esempi di Architetture Applicative Architetture con più Applicazioni Architetture

Dettagli