Le idee fanno impresa: conoscenza, coscienza, coraggio e capitale i fattori distintivi di una impresa innovativa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le idee fanno impresa: conoscenza, coscienza, coraggio e capitale i fattori distintivi di una impresa innovativa"

Transcript

1 Le idee fanno impresa: conoscenza, coscienza, coraggio e capitale i fattori stintivi una impresa innovativa 22 Marzo ore 16,00 Lorenzo Lener

2 L i n c u b a t o r e Gli incubatori sono strutture che accelerano e sistematizzano il processo creazione imprese. Mettono a sposizione delle imprese infrastrutture comuni e servizi assistenza. la vocazione tecnologica : Negli incubatori cooperano esperti innovazione e sviluppod'impresa: il team un incubatore parte da un'idea, la stua, la analizza e orienta i risultati verso i canali piùottimali per la sua valorizzazione (finanza, partnarship, mercato) la vocazione business : attraverso l'incubatore, chiunque ritenga avere un'idea imprentoriale vincente, potrà trovare un canale agevolato verso i potenziali finanziatori. Analogamente, l'incubatore svolge una funzione selettiva delle idee, semplificando il lavoro chi concede finanziamenti.

3 L'impresa innovativa conoscenza-coscienza Nasce da una idea ad alto contenuto tecnologico e da compentenze uniche destinate ad introdurre nel mercato un prodotto o un processo d'avanguara. Fattore competitivo essenziale èil capitale della conoscenza, maturato in ambienti ricerca e trasferito ad un team capace inserirsi in una mensione imprentoriale.

4 La rete degli interlocutori un incubatore L'incubatore opera in una mensione territoriale ed internazionale, deve favorire l'ingresso dell'impresa in una rete complessa interlocutori al cui interno sono rintracciabili i requisiti base per l'allestimento un processo innovazione.

5 capitale capitale rischio, rischio, business business angels, angels, management management strategico strategico gruppi gruppi ricerca ricerca internazionali internazionali partners partners imprentoriali imprentoriali UNIVERSIT A' A' soggetti soggetti promotori promotori idee idee d'impresa d'impresa Incubatore soggetti soggetti promotori promotori idee idee d'impresa d'impresa TESSUTO TESSUTO PRODUTTIV O LOCALE LOCALE creto ornario fornitori e reti stribuzione consulenza d'impresa, terziario avanzato, tutela proprietà intellettuale

6 Funzioni dell'incubatore Scouting delle Idee: animare il territorio per stimolare i portatori idee innovative. Selezione delle Idee: un processo che verifica il livello maturazione dell'idea e la fattibilità della stessa. Business Plan: l'incubatore assiste l'ideatore a creare la struttuta teorica dell'impresa, Assistenza nella costituzione: compagine sociale, statuto, capitale Servizi ospitalità e avvio: uffici, arre, utilities... Assistenza alle imprese: Amministrazione, Commerciale, Proprietà intellettuale, Accor, Finanziamenti... Accellerazione al mercato: Convenzioni, Cretito, stabilizzazione e internazionalizzazione

7 La Crescita: coraggio e capitale Gestione delle Programmazione commesse Ricerca risorse Crescita delle imprese Modello governance incubate Selezione personale Realizzazione accor Investimenti esterni Azioni Promozionali Settorializzazione delle Scouting/ricerca utenti competenze Acquisizione del lavoro way-out Organizzazione del lavoro Sviluppo territoriale Internazionalizzazione Consolidamento delle relazioni Partecipazioni societarie fase avvio fase sviluppo fase consolidamento

8 I n c u b a t o r e d i I m p r e s a I n c u b a t o r e d i I m p r e s a del Polo innovazione Novara I Soci: UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL PIEMONTE ORIENTALE COMUNE DI NOVARA PROVINCIA DI NOVARA CCIAA AIN Associazione Industriali Novaresi FINPIEMONTE ha come missione promuovere il trasferimento della ricerca al mondo imprentoriale e la creazione sinergie tra gruppi ricerca accademici e il tessuto produttivo del territorio.

9 A sposizione delle imprese incubate... spazi arredati con dotazioni d ufficio, a carattere modulare; laboratorio comune, viso in area Chimica-Materiali e area Biotech; archivio, depositi e arma per stoccaggio; possibilità convenzioni per l interazione con personale e facilities dei Dipartimenti Universitari; sala riunioni attrezzata e servizi segreteria; rete internet, sistema WI-FI, assistenza tecnico-informatica; tutoring e accompagnamento imprentoriale durante la fase Startup

10 Incubatore Impresa Incubatore Impresa del Polo innovazione Novara Via Bovio, Novara Contatti

Legnano, 26 ottobre 2011

Legnano, 26 ottobre 2011 Legnano, 26 ottobre 2011 Euroimpresa Legnano nasce nel luglio del 1996 quale naturale evoluzione del Comitato di reindustrializzazione di Legnano, costituito su spinta della Provincia di Milano e del Comune

Dettagli

Il supporto offerto è pianificabile coerentemente con le esigenze di ciascuna realtà imprenditoriale e comprende i seguenti ambiti di intervento:

Il supporto offerto è pianificabile coerentemente con le esigenze di ciascuna realtà imprenditoriale e comprende i seguenti ambiti di intervento: Comune di Ravenna AVVISO PUBBLICO PER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER L ACCESSO DELLE START-UP AI SERVIZI DI SUPPORTO E ACCOMPAGNAMENTO ALL AUTO-IMPRESA OFFERTI ALL INTERNO DEL PROGETTO

Dettagli

PARTE II: IMPRENDITORI ESTERNI. Cap. 8: GLI INCUBATORI D IMPRESA

PARTE II: IMPRENDITORI ESTERNI. Cap. 8: GLI INCUBATORI D IMPRESA PARTE II: IMPRENDITORI ESTERNI Cap. 8: GLI INCUBATORI D IMPRESA Introduzione «Imprenditori di imprenditori» Definizione incubatore Per INCUBATORE D IMPRESA si intende un istituzione che interagisce con

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO (Convenzione stipulata in data )

PROGETTO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO (Convenzione stipulata in data ) PROGETTO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO (Convenzione stipulata in data ) NOMINATIVO DEL TIROCINANTE DATA E LUOGO DI NASCITA RESIDENZA TELEFONO CODICE FISCALE ATTUALE CONDIZIONE ( segnare con una x la casella

Dettagli

Società per la Gestione dell Incubatore di Imprese e per il Trasferimento Tecnologico dell Università degli Studi di Torino Scarl 2i3T

Società per la Gestione dell Incubatore di Imprese e per il Trasferimento Tecnologico dell Università degli Studi di Torino Scarl 2i3T Società per la Gestione dell Incubatore di Imprese e per il Trasferimento Tecnologico dell Università degli Studi di Torino Scarl 2i3T 1. L Incubatore 2i3T SOCIETÀ PER LA GESTIONE DELL INCUBATORE DI IMPRESE

Dettagli

DUBAI. Economia. Sviluppo Immobiliare

DUBAI. Economia. Sviluppo Immobiliare DUBAI 2013 DUBAI Economia Dubai oggi è un importante centro che basa la propria economia sul commercio marittimo (grazie ai suoi due Porti), sul turismo (con oltre 60 milioni di turisti all anno), sul

Dettagli

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO Gabriele Cappellini Milano, 18 ottobre 2011 Il progetto Si tratta del più grande fondo italiano di capitale per lo sviluppo, costituito per dare impulso alla crescita patrimoniale

Dettagli

Regolamento - Premio ROTARY Mantova Sud - STARTUP Innovativa a Vocazione Sociale

Regolamento - Premio ROTARY Mantova Sud - STARTUP Innovativa a Vocazione Sociale REGOLAMENTO Il Premio ROTARY STARTUP è promosso dal Rotary Club Mantova Sud. Il Premio ROTARY (SIAVS) Edizione 2015-16 (d ora in poi definito Premio) è destinato a startup innovative ad elevato contenuto

Dettagli

Centro Servizi del Distretto

Centro Servizi del Distretto Centro Servizi del Distretto Idea progettuale Progetto integrato per il rilancio e lo sviluppo del Distretto dell Abbigliamento Valle del Liri Il Centro Servizi del Distretto Idea progettuale 1 Premessa

Dettagli

Scheda tecnica. Ceipiemonte: assemblea soci approva bilancio 2014

Scheda tecnica. Ceipiemonte: assemblea soci approva bilancio 2014 Ufficio stampa: Francesca Corsini tel. + 39 011 6700665 Scheda tecnica Ceipiemonte: assemblea soci approva bilancio 2014 Numeri in sintesi Circa 14,8 milioni il volume di attività sviluppato Oltre 3.000

Dettagli

PRESENTAZIONE AZIENDALE. aggiornata al 04.04.2011

PRESENTAZIONE AZIENDALE. aggiornata al 04.04.2011 PRESENTAZIONE AZIENDALE aggiornata al 04.04.2011 Indice Missione & Valori Azienda Energia Tecnologia Combustibile Risorse Umane Sistema Integrato di Gestione Ambiente Sicurezza Qualità Responsabilità Sociale

Dettagli

Consorzio Italbiotec. Industria&Università. insieme. per lo sviluppo delle biotecnologie

Consorzio Italbiotec. Industria&Università. insieme. per lo sviluppo delle biotecnologie CONSORZIO ITALBIOTEC 1 Consorzio Italbiotec Alta Formazione e corsi di perfezionamento Ricerca, Sviluppo e Innovazione Fund Raising per lo sviluppo delle biotecnologie Industria&Università insieme 2 CONSORZIO

Dettagli

Start Cup Lazio 2015

Start Cup Lazio 2015 Start Cup Lazio 2015 Competizione per la creazione di imprese innovative Bando e Regolamento 22 luglio 2015 Articolo 1 Definizione e obiettivi dell iniziativa La Start Cup Lazio 2015, organizzata nell

Dettagli

1^ edizione regionale REGOLAMENTO INDICE

1^ edizione regionale REGOLAMENTO INDICE 1^ edizione regionale REGOLAMENTO INDICE 1. Definizione del progetto e obiettivi 2. Destinatari 3. Progetti ammissibili 4. Servizi offerti e premi 5. Termini e modalità di presentazione della domanda 6.

Dettagli

LE METODOLOGIE LEAN AL SERVIZIO DELLE MATERIE PLASTICHE RIORGANIZZAZIONE E RI-POSIZIONAMENTO COMPETITIVO DELL IMPRESA DEL SETTORE PLASTICO

LE METODOLOGIE LEAN AL SERVIZIO DELLE MATERIE PLASTICHE RIORGANIZZAZIONE E RI-POSIZIONAMENTO COMPETITIVO DELL IMPRESA DEL SETTORE PLASTICO LEAN PLASTIC CENTER LE METODOLOGIE LEAN AL SERVIZIO DELLE MATERIE PLASTICHE RIORGANIZZAZIONE E RI-POSIZIONAMENTO COMPETITIVO DELL IMPRESA DEL SETTORE PLASTICO CONSULENZA - FORMAZIONE - RICERCA & SVILUPPO

Dettagli

Guida per presentare un'idea

Guida per presentare un'idea BUSINESS PLAN DELLE START UP E DEI PROGETTI DI BUSINESS ONLINE Guida per presentare un'idea 1 A CHI E QUANDO SERVE IL BUSINESS PLAN IMPRESA GIA' START UP ESISTENTE Lancio nuovo prodotto/servizio Nuova

Dettagli

L innovazione è la principale arma che un impresa può adottare per costruire un margine di profitto e per difenderlo.

L innovazione è la principale arma che un impresa può adottare per costruire un margine di profitto e per difenderlo. L innovazione è la principale arma che un impresa può adottare per costruire un margine di profitto e per difenderlo. Joseph Schumpeter Per la competitività delle aziende italiane è fondamentale l INNOVAZIONE.

Dettagli

Regolamento Premio ROTARY STARTUP Edizione 2014-15

Regolamento Premio ROTARY STARTUP Edizione 2014-15 Regolamento Premio ROTARY STARTUP Edizione 2014-15 Il Premio ROTARY STARTUP è promosso dal Rotary Club Distretto 2072 Emilia Romagna e San Marino. Il Premio ROTARY STARTUP Edizione 2014-15 (d ora in poi

Dettagli

Centro servizi ateneo Valorizzazione dei risultati della Ricerca e gestione dell Incubatore universitario

Centro servizi ateneo Valorizzazione dei risultati della Ricerca e gestione dell Incubatore universitario CsaVRI Centro servizi ateneo Valorizzazione dei risultati della Ricerca e gestione dell Incubatore universitario AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE per l accesso ai servizi dell Incubatore Universitario Fiorentino

Dettagli

CONCORSO START CUP CAMPANIA EDIZIONE 2015 BANDO DI CONCORSO

CONCORSO START CUP CAMPANIA EDIZIONE 2015 BANDO DI CONCORSO CONCORSO START CUP CAMPANIA EDIZIONE 2015 BANDO DI CONCORSO Articolo 1 E' indetto il Concorso Start Cup Campania, competizione fra Progetti d'impresa che si propongono di sviluppare prodotti e/o processi

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONCORSO

REGOLAMENTO DEL CONCORSO Torino, 23 Maggio 2016 I3P Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino 2i3T Incubatore di Imprese dell Università degli Studi Torino Enne 3 Incubatore di Impresa del Polo di Innovazione

Dettagli

IMPRESA FARE IN TRENTINO. buoni motivi per investire nella piccola terra dai grandi numeri

IMPRESA FARE IN TRENTINO. buoni motivi per investire nella piccola terra dai grandi numeri FARE IMPRESA IN TRENTINO 10 buoni motivi per investire nella piccola terra dai grandi numeri 1. QUALITÀ DELLA VITA E DEL LAVORO È tra le più elevate in Europa e trae la propria linfa da un ambiente naturale

Dettagli

Alessandria Crea Impresa NEWSLETTER N. 7

Alessandria Crea Impresa NEWSLETTER N. 7 Alessandria Crea Impresa NEWSLETTER N. 7 Settembre 2013 Percorsi integrati per la creazione d impresa SOMMARIO Il mondo delle imprese e del lavoro autonomo Sezione 1: Il mondo delle imprese e del lavoro

Dettagli

Decreto n. 136996 (5761) del 19/10/2015 Anno 2015

Decreto n. 136996 (5761) del 19/10/2015 Anno 2015 Decreto n. 136996 (5761) del 19/10/2015 Anno 2015 IL PRESIDENTE DEL CENTRO DI SERVIZI PER LA VALORIZZAZIONE DEI RISULTATI DELLA RICERCA E GESTIONE DELL INCUBATORE UNIVERSITARIO (CSAVRI) VISTA la missione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE per l accesso ai servizi dell Incubatore Universitario Fiorentino

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE per l accesso ai servizi dell Incubatore Universitario Fiorentino DECRETO N. 411 (15) ANNO 2012 AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE per l accesso ai servizi dell Incubatore Universitario Fiorentino PREMESSO 1. Che l Incubatore Universitario Fiorentino (di seguito IUF) svolge

Dettagli

Dott. Giorgia Rosso Casanova g.rossoc@ec.unipi.it. Il Business Plan

Dott. Giorgia Rosso Casanova g.rossoc@ec.unipi.it. Il Business Plan Dott. Giorgia Rosso Casanova g.rossoc@ec.unipi.it Il Business Plan Che cos è il business plan Documento di pianificazione e comunicazione che analizza e descrive l idea imprenditoriale e ne consente una

Dettagli

LEADERSHIP E COMUNICAZIONE

LEADERSHIP E COMUNICAZIONE CMP L.I.V.E. Ugo Micoli Centro Micoli Partners Torino (IT) Leading Initiative for Value and Efficiency Dr. Ing. Consulenza Direzionale Coaching 2012-L1 LEADERSHIP E COMUNICAZIONE COLLABORARE, GUIDARE,

Dettagli

Misura 2.1 P.O.N. - P.I.A. INNOVAZIONE

Misura 2.1 P.O.N. - P.I.A. INNOVAZIONE Misura 2.1 P.O.N. - P.I.A. INNOVAZIONE Project Financing: presentazione delle proposte entro il 30 giugno 2004 Nuove norme sul Franchising Puglia: PROGETTAZIONE INTEGRATA PIT/PIS PIS n. 12 Invito a partecipare

Dettagli

A FAVORE DELLE START UP Agevolazioni per le sfide dell innovazione

A FAVORE DELLE START UP Agevolazioni per le sfide dell innovazione 1 A FAVORE DELLE START UP Agevolazioni per le sfide dell innovazione Roma, 10 giugno 2014 Avv. Marco Sella START UP INNOVATIVE 2 3 SCOPO Incentivare lo sviluppo di nuove forme collaborative; Modernizzare

Dettagli

INDIRIZZI, CRITICITÀ ED ESPERIENZE NELLA STRUTTURAZIONE DEI FONDI DI HOUSING SOCIALE

INDIRIZZI, CRITICITÀ ED ESPERIENZE NELLA STRUTTURAZIONE DEI FONDI DI HOUSING SOCIALE INDIRIZZI, CRITICITÀ ED ESPERIENZE NELLA STRUTTURAZIONE DEI FONDI DI HOUSING SOCIALE Convegno I fondi di investimento immobiliare Strumenti per promuovere interventi di edilizia privata sociale e per valorizzare

Dettagli

Immagine Coordinata. Bibliografia e Linkografia

Immagine Coordinata. Bibliografia e Linkografia Bibliografia e Linkografia Bibliografia - La visione strategica. Contributi e percorsi per incrementare l'efficacia della pubblicità ; Emanuele Gabardi; Franco Angeli, 2005 - Guerrilla kit. Manifestare.

Dettagli

Gli obiettivi del progetto sono dunque molteplici: favorire la diffusione della cultura imprenditoriale dei ricercatori, in modo che la

Gli obiettivi del progetto sono dunque molteplici: favorire la diffusione della cultura imprenditoriale dei ricercatori, in modo che la REGIONE PIEMONTE BOLLETTINO UFFICALE N. 40 DEL 8/10/2009 Finpiemonte S.p.A. - Torino Avviso ad evidenza pubblica - Progetto Sovvenzione Globale "Percorsi integrati per la creazione di imprese innovative

Dettagli

INCUBATORE START CUBE. Come raggiungerlo

INCUBATORE START CUBE. Come raggiungerlo INCUBATORE START CUBE Lo Start Cube è un incubatore universitario d impresa cioè una struttura creata a sostegno di aspiranti imprenditori con l'intento di agevolare la nascita di nuove imprese. La struttura,

Dettagli

Livelli Retributivi. Retribuzione (in migliaia di Euro) 0-3 anni. Front-office assistant legal 20/22 K 23/26 K 23/26 K

Livelli Retributivi. Retribuzione (in migliaia di Euro) 0-3 anni. Front-office assistant legal 20/22 K 23/26 K 23/26 K Livelli Retributivi Segretaria /Receptionist/Front-office Gestione reception (filtro chiamate,presa messaggi, accoglienza/registrazione ospiti ) Organizzazione viaggi Preparazione sale riunioni e relativa

Dettagli

BANDO PER L ACCESSO AI SERVIZI DI INCUBAZIONE INCUBATORE D IMPRESA DI MONTALTO UFFUGO ( CS)

BANDO PER L ACCESSO AI SERVIZI DI INCUBAZIONE INCUBATORE D IMPRESA DI MONTALTO UFFUGO ( CS) BANDO PER L ACCESSO AI SERVIZI DI INCUBAZIONE INCUBATORE D IMPRESA DI MONTALTO UFFUGO ( CS) 1. Oggetto e finalità del Bando Scopo del presente Bando è selezionare, secondo i criteri di seguito riportati,

Dettagli

La creazione di impresa spin-off al CNR

La creazione di impresa spin-off al CNR Terza Giornata InFormativa Progetto BioTTasa Area della Ricerca del CNR Palermo, 30 giugno 2014 La creazione di impresa spin-off al CNR Relatore: Daniela La Noce Progetto Finanziato dal Ministero dello

Dettagli

OPEN DAY IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE A VERONA. MERCOLEDI 8 OTTOBRE 2014 Dalle ore 9,00 alle ore 19,00

OPEN DAY IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE A VERONA. MERCOLEDI 8 OTTOBRE 2014 Dalle ore 9,00 alle ore 19,00 OPEN DAY IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE A VERONA INCONTRI E CONSULENZE GRATUITE PER ASPIRANTI E NEO IMPRENDITORI MERCOLEDI 8 OTTOBRE 2014 Dalle ore 9,00 alle ore 19,00 presso la Camera di Commercio

Dettagli

Linee guida strategiche e policy operativa in tema di promozione della nuova imprenditorialità e Spin-off nell Università degli Studi di Brescia

Linee guida strategiche e policy operativa in tema di promozione della nuova imprenditorialità e Spin-off nell Università degli Studi di Brescia Linee guida strategiche e policy operativa in tema di promozione della nuova imprenditorialità e Spin-off nell Università degli Studi di Brescia maggio 2014 - ver.2.2 Indice 1. Premessa 2. Panorama normativo

Dettagli

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO Roberto Del Giudice Firenze, 10 febbraio 2014 Il progetto Si tratta del più grande fondo italiano di capitale per lo sviluppo, costituito per dare impulso alla crescita

Dettagli

Regolamento di ammissione e di funzionamento dell Incubatore Universitario d Impresa di Sassari

Regolamento di ammissione e di funzionamento dell Incubatore Universitario d Impresa di Sassari Allegato al punto E3) Regolamento di ammissione e di funzionamento dell Incubatore Universitario d Impresa di Sassari REGOLAMENTO Art. 1 Premesse L Università degli Studi di Sassari (di seguito l Università

Dettagli

VALUTAZIONE DELLA FATTIBILITÀ D'IMPRESA

VALUTAZIONE DELLA FATTIBILITÀ D'IMPRESA Marco Curti Marketing, Vendita & Commercio Internazionale VALUTAZIONE DELLA FATTIBILITÀ D'IMPRESA BUSINESS PLANNING PER LO START-UP D IMPRESA (Aspetti qualitativi) Il presente documento è una ampia ri-elaborazione

Dettagli

I NOSTRI CORSI DI FORMAZIONE

I NOSTRI CORSI DI FORMAZIONE I NOSTRI CORSI DI FORMAZIONE Se volete scoprire un nuovo modo di fare formazione partecipate ad un nostro corso (aziendale o interaziendale). Ecco cosa troverete: doppia conduzione (generalmente i nostri

Dettagli

BANDO PER LA SELEZIONE DI IDEE INNOVATIVE E IL SUPPORTO ALLO START UP DI IMPRESA

BANDO PER LA SELEZIONE DI IDEE INNOVATIVE E IL SUPPORTO ALLO START UP DI IMPRESA BANDO PER LA SELEZIONE DI IDEE INNOVATIVE E IL SUPPORTO ALLO START UP DI IMPRESA Premessa Unioncamere Calabria, con l obiettivo di sostenere il Sistema Innovazione (SI) della Regione, ha avviato il progetto

Dettagli

DOMANDA DI FINANZIAMENTO PIANO LOCALE GIOVANI PROVINCIALE 2013

DOMANDA DI FINANZIAMENTO PIANO LOCALE GIOVANI PROVINCIALE 2013 DOMANDA DI FINANZIAMENTO PIANO LOCALE GIOVANI PROVINCIALE Lavoro e occupabilità Creazione, incremento e continuità di incubatori giovanili Il sottoscritto Cognome e nome MAURIZIO GRIFONI ALLA PROVINCIA

Dettagli

Duplice finalità Interna Esterna

Duplice finalità Interna Esterna Business Plan Cos è? Il Business Plan è uno strumento operativo finalizzato a definire un idea imprenditoriale in termini di tempistica, fattibilità concreta, opportunità economica e compatibilità finanziaria

Dettagli

AUTOMATOS ITALIA S.R.L. BUSINESS PLAN. " A Robotics International Enterprise "

AUTOMATOS ITALIA S.R.L. BUSINESS PLAN.  A Robotics International Enterprise AUTOMATOS ITALIA S.R.L. BUSINESS PLAN " A Robotics International Enterprise " Ottobre 2014 Sommario 1 Executive summary... 3 2 Informazioni generali... 4 3 Prodotti e servizi... 6 3.1 Descrizione... 6

Dettagli

La Cittadella Politecnica

La Cittadella Politecnica 21 Marzo 2011 La Cittadella Politecnica La Cittadella Politecnica Politecnico di Torino Cinque Facoltà di Ingegneria e Architettura 96 corsi (22 lauree triennali, 31 Lauree magistrali; 23 Corsi di Dottorato

Dettagli

CSR nelle istituzioni finanziarie:

CSR nelle istituzioni finanziarie: ATTIVITA DI RICERCA 2014 CSR nelle istituzioni finanziarie: strategia, sostenibilità e politiche aziendali PROPOSTA DI ADESIONE in collaborazione con 1 TEMI E MOTIVAZIONI La Responsabilità Sociale di Impresa

Dettagli

Start up innovative e incubatori

Start up innovative e incubatori Start up innovative e incubatori Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema L importanza delle competenze digitali nel settore delle imprese a favore dei giovani Marco Bellandi Fare

Dettagli

AEFFE MANAGEMENT COMPANY PROFILE

AEFFE MANAGEMENT COMPANY PROFILE AEFFE MANAGEMENT COMPANY PROFILE AEFFE MANAGEMENT RENDE REALE LA TUA IDEA DI BUSINESS I PILASTRI SU CUI BASIAMO IL NOSTRO LAVORO FIDUCIA ORGANIZZAZIONE PREPARAZIONE MOTIVAZIONE Aeffe Management è specializzata

Dettagli

Startup in Granda Imprenditoria innovativa in provincia di Cuneo. Venerdì 11 dicembre 2015

Startup in Granda Imprenditoria innovativa in provincia di Cuneo. Venerdì 11 dicembre 2015 Startup in Granda Imprenditoria innovativa in provincia di Cuneo Venerdì 11 dicembre 2015 Le domande della ricerca Definizione di startup: che cosa sono? Quali tipologie? Quale impatto sulla crescita?

Dettagli

Leading Initiative for Value and Efficiency. Interventi di formazione presso organizzazioni pubbliche e private 2012-L2 PROJECT MANAGEMENT

Leading Initiative for Value and Efficiency. Interventi di formazione presso organizzazioni pubbliche e private 2012-L2 PROJECT MANAGEMENT CMP Centro Micoli Partners Torino (IT) L.I.V.E. Leading Initiative for Value and Efficiency Ugo Micoli Dr. Ing. Consulenza Direzionale Interventi di formazione presso organizzazioni pubbliche e private

Dettagli

Piano di razionalizzazione delle società partecipate. (articolo 1 commi 611 e seguenti della legge 190/2014)

Piano di razionalizzazione delle società partecipate. (articolo 1 commi 611 e seguenti della legge 190/2014) Piano di razionalizzazione delle società partecipate (articolo 1 commi 611 e seguenti della legge 190/2014) I Introduzione 1. Premessa La legge di stabilità per il 2015 (legge 190/2014) ha imposto agli

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE Premio Start Up dell anno 2014. Company Profile. 1.Anagrafica. 1.1 Dati Referente Azienda. Nome: Email: Telefono ufficio:

MODULO DI ISCRIZIONE Premio Start Up dell anno 2014. Company Profile. 1.Anagrafica. 1.1 Dati Referente Azienda. Nome: Email: Telefono ufficio: MODULO DI ISCRIZIONE Premio Start Up dell anno 2014 Company Profile 1.Anagrafica 1.1 Dati Referente Azienda Nome: Email: Telefono ufficio: Cellulare: 1.2 Dati Società Indirizzo: Telefono: Fax: Sito Web:

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE CONCORSO ANNUALE Il più bel lavoro del mondo

REGOLAMENTO GENERALE CONCORSO ANNUALE Il più bel lavoro del mondo REGOLAMENTO GENERALE CONCORSO ANNUALE Il più bel lavoro del mondo ART 1 Definizione Il concorso "Il più bel lavoro del mondo" (di seguito indicato come "Concorso") è una competizione promossa annualmente

Dettagli

Innovation Manager 2.0

Innovation Manager 2.0 Iniziativa promossa e finanziata da Ottobre 2014 Dicembre 2014 Innovation Manager 2.0 Giornate di formazione per portare innovazione nelle PMI Realizzata in collaborazione con Di cosa si tratta? Innovare

Dettagli

MAPPATURA RAGIONATA DEL PROCEDIMENTO

MAPPATURA RAGIONATA DEL PROCEDIMENTO Divisione Supporto alla Ricerca Scientifica e al Trasferimento Tecnologico MAPPATURA RAGIONATA DEL PROCEDIMENTO DI COSTITUZIONE DI SPIN OFF E START UP ACCADEMICI DELL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO Fasi

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N.170 del 4 Dicembre 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Debutterà a metà gennaio 2016 il Selfiemployment per l avvio di nuove iniziative di autoimpiego Gentile cliente, con

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA CREAZIONE E LO SVILUPPO DI START UP INNOVATIVE

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA CREAZIONE E LO SVILUPPO DI START UP INNOVATIVE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA CREAZIONE E LO SVILUPPO DI START UP INNOVATIVE Innovation Factory, incubatore certificato di AREA Science Park (di seguito IF ), nel quadro degli interventi volti a

Dettagli

PROFESSIONISTI e IMPRESE VERSO NUOVI MERCATI Focus Emirati Arabi Uniti. Carlo de Simone Responsabile Funzione Relazioni Istituzionali e Studi

PROFESSIONISTI e IMPRESE VERSO NUOVI MERCATI Focus Emirati Arabi Uniti. Carlo de Simone Responsabile Funzione Relazioni Istituzionali e Studi PROFESSIONISTI e IMPRESE VERSO NUOVI MERCATI Focus Emirati Arabi Uniti Carlo de Simone Responsabile Funzione Relazioni Istituzionali e Studi Roma, 14 ottobre 2015 SIMEST Partner d impresa per la competizione

Dettagli

Business Plan, uno strumento imprescindibile per fare impresa Daniela Cervi Matteo Pellegrini Area Economico Finanziaria Legacoop Emilia Ovest

Business Plan, uno strumento imprescindibile per fare impresa Daniela Cervi Matteo Pellegrini Area Economico Finanziaria Legacoop Emilia Ovest Business Plan, uno strumento imprescindibile per fare impresa Daniela Cervi Matteo Pellegrini Area Economico Finanziaria Legacoop Emilia Ovest Pianificazione E decisivo sviluppare all interno delle imprese

Dettagli

L esperienza del Centro sperimentale di nuova imprenditorialità di Spoleto. Aosta 11 Marzo 2005 Corrado Diotallevi

L esperienza del Centro sperimentale di nuova imprenditorialità di Spoleto. Aosta 11 Marzo 2005 Corrado Diotallevi L esperienza del Centro sperimentale di nuova imprenditorialità di Spoleto Aosta 11 Marzo 2005 Corrado Diotallevi Indice Premessa chi siamo Gli incubatori d impresa modalità di accesso Il Centro sperimentale

Dettagli

Gruppo di lavoro Italia-Israele su startup e trasferimento tecnologico

Gruppo di lavoro Italia-Israele su startup e trasferimento tecnologico Gruppo di lavoro Italia-Israele su startup e trasferimento tecnologico 1 In occasione del vertice bilaterale con Israele tenutosi a Gerusalemme e Tel Aviv il 24 e 25 ottobre 2012, i due governi hanno firmato

Dettagli

Il business plan. (piano d impresa) Francesca Vanzetti

Il business plan. (piano d impresa) Francesca Vanzetti Il business plan (piano d impresa) Francesca Vanzetti Giovedì 23 aprile 2015 Vorrei mettermi in proprio p da dove comincio? Dalla scelta della forma giuridica? Dal regime fiscale? Dagli adempimenti? Dallaricerca

Dettagli

Bando di gara per Idee Imprenditoriali

Bando di gara per Idee Imprenditoriali Presentazione The Ing Project Srl, Talent Garden Brescia Srl e Editoriale Bresciana S.p.A. (di seguito, i Promotori) lanciano il bando di gara d idee DayDream finalizzato alla promozione di progetti imprenditoriali,

Dettagli

Incubatori in Piemonte e Valle d Aosta

Incubatori in Piemonte e Valle d Aosta Settembre 2013 Incubatori in Piemonte e Valle d Aosta I3P INCUBATORE POLITECNICO DI TORINO Verbania PEPINIÈRE (AOSTA) INCUBATORE PROGETTI DIGITALI AOSTA Biella NOVARA enne 3 - INCUBATORE UNIV. PIEMONTE

Dettagli

CALL DI SELEZIONE PER L ACCESSO ALL INCUBAZIONE PRESSO JCUBE SRL

CALL DI SELEZIONE PER L ACCESSO ALL INCUBAZIONE PRESSO JCUBE SRL CALL DI SELEZIONE PER L ACCESSO ALL INCUBAZIONE PRESSO JCUBE SRL INDICE 1 DEFINIZIONE DELL INIZIATIVA... 3 2 OBIETTIVI DELL AVVISO... 3 3 DESTINATARI... 3 4 TIPOLOGIE DI SERVIZI... 4 5 TERMINI E MODALITA

Dettagli

FINAL MEETING. Progettazione e studio di un incubatore per le imprese. Dott. Paolo Papapietro- Dott.Nicola Faccilongo

FINAL MEETING. Progettazione e studio di un incubatore per le imprese. Dott. Paolo Papapietro- Dott.Nicola Faccilongo FINAL MEETING Progettazione e studio di un incubatore per le imprese. Dott. Paolo Papapietro- Dott.Nicola Faccilongo Camera di Commercio Bari, 15 Novembre 2013 Gli Incubatori di Impresa rappresentano un

Dettagli

Aster - Consorzio tra Regione Emilia Romagna Università. Enti di Ricerca e Imprese Bando di selezione imprese We Tech Off

Aster - Consorzio tra Regione Emilia Romagna Università. Enti di Ricerca e Imprese Bando di selezione imprese We Tech Off Scadenza 31 dicembre 2011 Scadenza intermedia: 30.04.2010 per servizi pre-incubazione Scadenza intermedia: 16.07.2010 per servizi incubazione Aster - Consorzio tra Regione Emilia Romagna Università. Enti

Dettagli

Fare impresa in Piemonte Servizi pubblici di sostegno alla creazione d impresa

Fare impresa in Piemonte Servizi pubblici di sostegno alla creazione d impresa Fare impresa in Piemonte Servizi pubblici di sostegno alla creazione d impresa Torino, 13 novembre 2013 Marco Manero, Provincia di Torino Area Attività Produttive Temi: il sistema dei servizi pubblici

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA S. CROCE E CARLE - CUNEO Ente di rilievo nazionale e di alta specializzazione D.P.C.M. 23.4.1993

AZIENDA OSPEDALIERA S. CROCE E CARLE - CUNEO Ente di rilievo nazionale e di alta specializzazione D.P.C.M. 23.4.1993 AZIENDA OSPEDALIERA S. CROCE E CARLE - CUNEO Ente di rilievo nazionale e di alta specializzazione D.P.C.M. 23.4.1993 PB/gc (Fisioterapia Novara) DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N....121... DEL...

Dettagli

TRASFORMARE UN IDEA IN UN IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

TRASFORMARE UN IDEA IN UN IMPRESA: IL BUSINESS PLAN TRASFORMARE UN IDEA IN UN IMPRESA: IL BUSINESS PLAN Prof. Alessandro Montrone Università degli Studi di Perugia Camerino, 26 giugno 2006 A. Montrone - Business Plan 1 La nuova impresa nasce da un'idea,

Dettagli

TABELLA C CARTA DELLA QUALITÁ DELL OFFERTA FORMATIVA

TABELLA C CARTA DELLA QUALITÁ DELL OFFERTA FORMATIVA TABELLA C Requisito C2.1 ALLEGATO II.1 CARTA DELLA QUALITÁ DELL OFFERTA FORMATIVA LIVELLO STRATEGICO Politica della Mission Fondazione Patrizio Paoletti promuove, coorna e attua iniziative per: la formazione

Dettagli

AVVISO AD EVIDENZA PUBBLICA PROGETTO SOVVENZIONE GLOBALE. sociale. Periodo 2014/2015

AVVISO AD EVIDENZA PUBBLICA PROGETTO SOVVENZIONE GLOBALE. sociale. Periodo 2014/2015 AVVISO AD EVIDENZA PUBBLICA PROGETTO SOVVENZIONE GLOBALE Percorsi integrati per la creazione d imprese innovative spin off della ricerca pubblica estesi anche alle imprese innovative che intendono avviare

Dettagli

Business Plan. Strumenti didattici per l orientamento alla creazione d impresa

Business Plan. Strumenti didattici per l orientamento alla creazione d impresa Business Plan Strumenti didattici per l orientamento alla creazione d impresa Business Plan - Premessa Idea Mission Pianificazione Strategia Business Plan A che cosa serve un Business Plan? Le forma del

Dettagli

La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO

La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO TopLegal Roma, 23 settembre 2010 Il progetto Nel mese di dicembre 2009, su iniziativa

Dettagli

I servizi finanziari per gli investimenti in ricerca e innovazione:

I servizi finanziari per gli investimenti in ricerca e innovazione: I servizi finanziari per gli investimenti in ricerca e innovazione: Il modello Talent Lab di Calabria Innova Il Fondo Equity per le Imprese Innovative L acquisizione di servizi per l innovazione Luca Mannarino

Dettagli

CRIT Research. Innovazione Collaborativa: il caso italiano di maggior spicco. Franco Stefani. Vice Presidente CRIT Research

CRIT Research. Innovazione Collaborativa: il caso italiano di maggior spicco. Franco Stefani. Vice Presidente CRIT Research CRIT Research Innovazione Collaborativa: il caso italiano di maggior spicco Franco Stefani Vice Presidente CRIT Research 1 Per un mondo che cambia, quale Ricerca? RICERCA Cambio di paradigma: La Ricerca

Dettagli

L innovazione e le start up

L innovazione e le start up L innovazione e le start up Il modello di valutazione di Invitalia Roma, 25 novembre 2015 SMART & START 2 Invitalia e il sostegno all imprenditorialità: gli incen2vi Smart&Start Smart&Start nasce con l

Dettagli

PROGETTO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE COOPERATIVE

PROGETTO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE COOPERATIVE PROGETTO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE COOPERATIVE 1. Descrizione e obiettivo Il Progetto CoopLiguria Startup è una iniziativa di Coop Liguria, svolta in collaborazione con Legacoop Liguria e Coopfond,

Dettagli

Fondazione per le Facoltà di Lugano dell USI

Fondazione per le Facoltà di Lugano dell USI Fondazione per le Facoltà di Lugano dell USI CON ACCELERATORE D IMPRESA Manno, ATED, 2 febbraio 2006 CP START-UP: OBIETTIVI E COMPITI Fornire assistenza a giovani con titolo universitario o titolo equivalente

Dettagli

Kybernes. Group. Profilo Aziendale. www.kybernes.it

Kybernes. Group. Profilo Aziendale. www.kybernes.it www.kybernes.it Kybernes Group Profilo Aziendale About Kybernes Group KYBERNES Group srl è un'azienda Certificata UNI EN ISO 9001:2000 (ISO9001:2000) nell'ambito della Erogazione di Servizi di Fornitura,

Dettagli

LE PMI VERSO I MERCATI ESTERI. Enrica Rubatto Desk Italia. Novara, 10 dicembre 2015

LE PMI VERSO I MERCATI ESTERI. Enrica Rubatto Desk Italia. Novara, 10 dicembre 2015 LE PMI VERSO I MERCATI ESTERI Enrica Rubatto Desk Italia Referente SIMEST per Piemonte e Liguria Novara, 10 dicembre 2015 SIMEST Partner d impresa per la competizione ii globale l Finanziaria controllata

Dettagli

INCUBATORE FIRENZE DALL IDEA ALL IMPRESA 5 ANNI DI ESPERIENZA

INCUBATORE FIRENZE DALL IDEA ALL IMPRESA 5 ANNI DI ESPERIENZA INCUBATORE FIRENZE DALL IDEA ALL IMPRESA 5 ANNI DI ESPERIENZA L esperienza di Incubatore Firenze, che dal 2004 ha aiutato la nascita e lo sviluppo di start-up di successo in settori tecnologicamente avanzati,

Dettagli

Una necessità per aumentare Velocità Qualità Motivazione Flessibilità di un organizzazione moderna. SKF Car Business Unit

Una necessità per aumentare Velocità Qualità Motivazione Flessibilità di un organizzazione moderna. SKF Car Business Unit Una necessità per aumentare Velocità Qualità Motivazione Flessibilità di un organizzazione moderna Un approccio difficile perchè Il Team conta più del singolo Utilizza risorse condivise E trasversale all

Dettagli

Entri con un idea, esci con un impresa

Entri con un idea, esci con un impresa Entri con un idea, esci con un impresa Perché? 2 La disoccupazione in Italia* *(dati dicembre 2011) Disoccupazione giovanile (15-24 anni) 31% Sviluppare nuova Occupabilità L occupazione è una delle emergenze

Dettagli

Imprenditori si Diventa

Imprenditori si Diventa Imprenditori si Diventa Sportello INTRAPRENDO, Imprenditoria giovanile e femminile, Contributi e Agevolazioni, Crea la tua impresa, Comitato per l imprenditoria femminile, Incubatore d impresa La Fornace

Dettagli

la realizzazione dell idea sia in grado di produrre guadagni. Diventa utile, allo scopo, redigere un piano d impresa business plan.

la realizzazione dell idea sia in grado di produrre guadagni. Diventa utile, allo scopo, redigere un piano d impresa business plan. IL BUSINESS PLAN Preliminarmente è indispensabile possedere un idea chiaradi ciò che si intende fare. Dopo aver focalizzato l idea bisogna verificarne la validità e le eventuali prospettive. E necessario,

Dettagli

INDICE COSA CHI PERCHE' QUANDO COME. Che cos'è uno Spin Off. Gli attori dello Spin Off. Perché creare uno Spin Off. L'idea imprenditoriale

INDICE COSA CHI PERCHE' QUANDO COME. Che cos'è uno Spin Off. Gli attori dello Spin Off. Perché creare uno Spin Off. L'idea imprenditoriale INDICE COSA Che cos'è uno Spin Off CHI Gli attori dello Spin Off PERCHE' Perché creare uno Spin Off QUANDO L'idea imprenditoriale COME La procedura per la creazione e l'avvio di uno spin Off Come realizzare

Dettagli

IL LAVORO RIPARTE DAL LAVORO

IL LAVORO RIPARTE DAL LAVORO IL LAVORO RIPARTE DAL LAVORO Assemblea di Bilancio 25.06.2015 CFI- - Cooperazione Finanza Finanza Impresa Impresa Via Giovanni Amendola, 5 Roma info@cfi.it - www.cfi.it Agenda CFI: mission, tipologie e

Dettagli

Il risk management, invece, verifica concretamente le attività rischiose per la società, individuando e sviluppando le strategie per governarle.

Il risk management, invece, verifica concretamente le attività rischiose per la società, individuando e sviluppando le strategie per governarle. Workshop di approfondimento in merito alla creazione di uno standard di riferimento per l'implementazione delle metodologie di raccolta dati e di informazioni da parte degli organismi deputati alla vigilanza

Dettagli

Forum Nord Africa. Approcci e metodi per intrattenere rapporti d affari in maniera strutturata. Stella Occhialini Baveno.

Forum Nord Africa. Approcci e metodi per intrattenere rapporti d affari in maniera strutturata. Stella Occhialini Baveno. Forum Nord Africa Approcci e metodi per intrattenere rapporti d affari in maniera strutturata Stella Occhialini Baveno 11 Novembre 2013 Roncucci&Partners è una business consulting che si occupa da oltre

Dettagli

Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese. (12G0201) -------------------- Vigente al: 17-3-2015 ------------------------ Sezione IX

Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese. (12G0201) -------------------- Vigente al: 17-3-2015 ------------------------ Sezione IX DECRETO-LEGGE 18 ottobre 2012, n. 179 Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese. (12G0201) -------------------- Vigente al: 17-3-2015 ------------------------ Sezione IX Misure per la nascita

Dettagli

Un progetto di formazione dedicato alle aziende della filiera moda. finanziato da

Un progetto di formazione dedicato alle aziende della filiera moda. finanziato da Un progetto di formazione dedicato alle aziende della filiera moda finanziato da Descrizione progetto Il progetto nasce con l intento di realizzare un vero e proprio progetto di filiera nel mondo del fashion,

Dettagli

Il CAPITALE DI RISCHIO E LA COLLABORAZIONE PUBBLICO PRIVATA. Bando 1.2.4. Ingegneria Finanziaria FONDO CAPITALE DI RISCHIO

Il CAPITALE DI RISCHIO E LA COLLABORAZIONE PUBBLICO PRIVATA. Bando 1.2.4. Ingegneria Finanziaria FONDO CAPITALE DI RISCHIO Il CAPITALE DI RISCHIO E LA COLLABORAZIONE PUBBLICO PRIVATA Bando 1.2.4. Ingegneria Finanziaria FONDO CAPITALE DI RISCHIO FINALITA E OBIETTIVI Supportare gli investimenti delle Piccole e Medie imprese

Dettagli

Premio internazionale per le idee imprenditoriali con alto valore sociale o ambientale

Premio internazionale per le idee imprenditoriali con alto valore sociale o ambientale Premio internazionale per le idee imprenditoriali con alto valore sociale o ambientale 2014 - Sesta edizione dell Italian Round Ideata e promossa da Edizione italiana 2014 a cura di ALTIS, Italeaf, Intesa

Dettagli

Puntata precedente..16.12.2013!!!

Puntata precedente..16.12.2013!!! usiness Plan Puntata precedente..16.12.2013!!! Principi cardine della Cooperazione Una testa, un voto La partecipazione La natura mutualistica La natura non speculativa La porta aperta La solidarietà intergenerazionale

Dettagli

_START UP COACHING BOOK: Guida alla lettura. Gruppo di lavoro «StartUp»

_START UP COACHING BOOK: Guida alla lettura. Gruppo di lavoro «StartUp» _START UP COACHING BOOK: Guida alla lettura Gruppo di lavoro «StartUp» TECNOPOLO di Reggio Emilia Sala Convegni - 23 aprile 2015 START UP E START UP INNOVATIVE La Start Up è una neo-nata impresa individuale,

Dettagli

IL BUSINESS PLAN. Realizzato da: Andrea Lodi (www.andrealodi.it) Modena, febbraio 2014. http://www.intraprendereamodena.it/

IL BUSINESS PLAN. Realizzato da: Andrea Lodi (www.andrealodi.it) Modena, febbraio 2014. http://www.intraprendereamodena.it/ http://www.intraprendereamodena.it/ Modena, febbraio 2014 Realizzato da: Andrea Lodi (www.andrealodi.it) INDICE DEGLI ARGOMENTI 1. Premessa introduttiva: la Pianificazione Strategica (4) 2. Il Business

Dettagli

Tunisia Le opportunità sono più vicine di quanto si pensi

Tunisia Le opportunità sono più vicine di quanto si pensi Company Profile Xpand your Business lmediterranean Global Services Sarl Tunisia Le opportunità sono più vicine di quanto si pensi dott. Massimo Bonfiglioli Resp.le Partnership MGS 1 Il Progetto Premessa

Dettagli