ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)"

Transcript

1 OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA' 1 MESE): * Creatininemia * Rif. Documento di consenso sulla richiesta appropriata di test biochimici per la valutazione del rischio di nefrotossicità da mezzo di contrasto (Società Italiana di Radiologia Medica e Società Italiana di Biochimica Clinica e Biologia Molecolare Clinica) * Rif. Deliberazione n X / Regione Lombardia PAZIENTE DA COMPILARE DA PARTE DEL MEDICO CURANTE o SPECIALISTA Cognome Nome Nato/a il Peso (kg) sesso M F QUESITO CLINICO : EVENTUALI MALATTIE NOTE: o Asma o Diabete o Malattia allergica trattata farmacologicamente o o Insufficienza renale Insufficienza cardiovascolare (III/IV classe NYHA) o Assunzione recente di farmaci nefrotossici (se sì, specificare). (ciclosporine, cisplatino, aminoglicosidi, betabloccanti, interleuchina 2, idralazina.)

2 Precedente somministrazione di mdc: Precedente reazioni allergiche a mdc: o SI o NO o SI o NO Se precedente reazioni allergiche a farmaci o altre sostanze: o SI (specificare quali) o NO In caso di terapia farmacologica in corso: I pazienti diabetici che assumono METFORMINA (es.metforal, LUCOPHAGE, METFONORM, ecc) DEVONO SOSPENDERE L ASSUNZIONE DEL FARMACO 48 ore prima, dopo aver consultato il medico curante o lo specialista diabetologo che provvederà a sostituire il farmaco con altro prodotto antidiabetico. La riassunzione di Metformina potrà avvenire dopo almeno 48 h dall esame. I pazienti con insuffcienza renale devono evitare l assunzione nelle 24 h precedenti l esame di farmaci nefrotossici ( es. FANS) IN CASO DI ANAMNESI POSITIVA PER PRECEDENTI REAZIONI ALLERGICHE A MDC O A FARMACI E NECESSARIO ESEGUIRE PREPARAZIONE DESENSIBILIZZANTE - ESEMPIO: 1) 24 h prima dell esame: DELTACORTENE F (prednisolone) 25 mg - 1 cp ogni 6 h (totale 100 mg) 2) 3 h prima dell esame: RANITIDINA 1 cp da 150 mg 3) 12 h dopo l esame: DELTACORTENE F (prednisolone) 25 mg - 1 cp NB: qualora non sia possibile la terapia orale, nei punti 1 e 3 si può somministrare per via ev 20 mg di SOLUMEDROL (metilprednisolone), con dose totale rispettivamente di mg L esame richiesto non verrà eseguito qualora il Paziente non risultasse premedicato Timbro e firma per esteso del Medico Curante o Specialista

3 DA LEGGERE E COMPILARE DA PARTE DEL PAZIENTE Per l esecuzione di un esame radiologico che preveda l utilizzo del mezzo di contrasto (mdc) è necessario essere a digiuno da almeno 6 ore, il mezzo di contrasto (mdc) è un liquido, in genere a base di iodio, che viene somministrato PRIMA dell esame radiologico. Questo liquido permette di delineare con buona precisione l organo o la struttura che si vuole esaminare, rivelando i difetti, le malattie o comunque le lesioni che interessano le strutture e gli organi esaminati. Devono però essere assunti quei farmaci che sono abitualmente assunti ogni giorno dal paziente ( Metformina esclusa) e che vengono ingeriti con qualche sorso d acqua. Dopo l'esame bere abbondante acqua. EVENTI AVVERSI: dopo l iniezione di mdc si avverte una transitoria sensazione di calore diffusa. È possibile che durante e dopo la somministrazione di mdc iodato si verifichino effetti indesiderati legati a reazione allergiche che possono essere immediate o ritardate. In rapporto alla loro gravità le reazioni possono essere lievi (nausea, vomito, dolore nella sede dell iniezione), moderate (difficoltà respiratorie, caduta della pressione, aumento del ritmo del cuore) o eccezionalmente a rischio per la vita (gravi aritmie, broncospasmo severo (grave difficoltà respiratoria che deve essere immediatamente risolta), arresto cardiorespiratorio, insufficienza renale acuta), reazione ritardate (da 1 ora dall inizio fino a 7 giorni), che consistono più frequentemente in eruzioni cutanee (dermatiti), sindrome similinfluenzale, disturbi gastrointestinali. Nel caso in cui si manifestino reazioni allergiche ritardate è consigliato recarsi in Pronto Soccorso. Durante l infusione di mezzo di contrasto vi è la possibilità che, per cause anatomiche o fragilità della vena, si possa verificare la rottura del vaso con conseguente stravaso del mdc: in questo caso la tumefazione viene trattata con pomate sintomatiche e impacchi caldo-umidi, eventualmente da proseguire a domicilio. COSA DIRE E COSA PORTARE AL MEDICO RADIOLOGO: e' molto importante riferire i sintomi che hanno portato all esecuzione dell esame ed esibire eventuali esami radiologici ed ecografici eseguiti in precedenza. Nel caso che l esame sia ripetuto a distanza di tempo è necessario riportare la documentazione radiologica precedente. Il medico radiologo deve poter consultare il risultato di eventuali altri esami strumentali o visite specialistiche e, se disponibili, la relazione del Curante o lettere di dimissione emesse in occasione di precedenti ricoveri. CONSENSO INFORMATO Io sottoscritto Sig/ra ho preso visione delle informazioni relative alla procedura radiologica proposta ed ho ricevuto in proposito risposte chiare ed esaurienti ad ogni mia domanda. Mi è noto che l esame, come molti trattamenti sanitari, non è completamente esente da rischi o da reazioni avverse, che nel mio caso specifico mi sono stati adeguatamente illustrati. Mi è stato comunicato che sono state comunque predisposte tutte le idonee misure e precauzioni per prevenire e/o fronteggiare ogni eventuale complicanza. Pertanto dichiaro di: o Acconsentire allo svolgimento dell indagine con somministrazione di mdc o Acconsentire allo svolgimento dell indagine senza somministrazione di mdc o Non acconsentire allo svolgimento dell indagine

4 PER LA DONNA : STATO DI GRAVIDANZA o SI o NO o NON SO Firma per esteso del Paziente o del Titolare del consenso TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI La informiamo che il D. Lgs 30/06/2003, n 196, prevede la tutela delle persone rispetto al trattamento dei dati personali.i dati raccolti hanno solo fine diagnostico, per adempiere a specifici compiti istituzionali connessi con l attività clinica, vengono conservati nell archivio radiologico e nel sistema informativo della radiologia, vengono trattati solamente da personale autorizzato, vincolato dal segreto professionale e dal segreto d ufficio.le chiediamo il consenso al trattamento dei Suoi dati, apponendo la Sua firma senza la quale non ci sarà possibile l esecuzione dell esame. Firma DA COMPILARE DA PARTE DEL MEDICO RADIOLOGO CONSULTO CON ANESTESISTA o SI o NO ACCETTAZIONE DELL ESAME o SI o NO (specificare il motivo) SOSTITUZIONE ESAME PROPOSTO CON Timbro e Firma del Medico Radiologo

La Terapia con Bifosfonati

La Terapia con Bifosfonati Capire La Terapia con Bifosfonati International Myeloma Foundation 12650 Riverside Drive, Suite 206 North Hollywood, CA 91607 USA Telephone: 800-452-CURE (United States and Canada) 818-487-7455 FAX: 818-487-7454

Dettagli

Un indagine empirica sul vissuto dei giovani pazienti e dei loro genitori

Un indagine empirica sul vissuto dei giovani pazienti e dei loro genitori Il bambino con diabete nella vita quotidiana Un indagine empirica sul vissuto dei giovani pazienti e dei loro genitori a cura di Monica Azzolini In collaborazione con Il bambino con diabete nella vita

Dettagli

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto.

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto. La radioterapia. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione) lo

Dettagli

Guida ai diritti del malato

Guida ai diritti del malato Guida ai diritti del malato ERRORI MEDICI? DIMISSIONI FORZATE? INVALIDITÀ CIVILI NEGATE? LISTE D ATTESA INTERMINABILI? CARTE DEI SERVIZI INTROVABILI? DANNI DA TRASFUSIONI E DA VACCINAZIONI OBBLIGATORIE?

Dettagli

IL MIELOMA MULTIPLO Guida per i pazienti

IL MIELOMA MULTIPLO Guida per i pazienti Az.Osp.San Camillo-Forlanini-Roma IL MIELOMA MULTIPLO Guida per i pazienti a cura del Dr. Luca De Rosa Ematologia e Centro Trapianti Cellule Staminali Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini Istituto

Dettagli

IL TRATTAMENTO ODONTOIATRICO DEL PAZIENTE CON PATOLOGIA CARDIOVASCOLARE

IL TRATTAMENTO ODONTOIATRICO DEL PAZIENTE CON PATOLOGIA CARDIOVASCOLARE I.P. FABRIZIO MONTAGNA IL TRATTAMENTO ODONTOIATRICO DEL PAZIENTE CON PATOLOGIA CARDIOVASCOLARE ASSOCIAZIONE NAZIONALE DENTISTI ITALIANI Edizioni Promoass FABRIZIO MONTAGNA IL TRATTAMENTO ODONTOIATRICO

Dettagli

REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI

REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI REGIONE VENETO REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art. 42) 24 NOTE GENERALI Il registro completo dei trattamenti, è composto da: - scheda A - Dati anagrafici azienda/ente

Dettagli

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Informazione per pazienti La PET/CT con Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Dott. Annibale Versari - Direttore INDICE Cos è e come funziona la

Dettagli

Camminiamo insieme. Gli ematologi ai pazienti con trombocitemia

Camminiamo insieme. Gli ematologi ai pazienti con trombocitemia Camminiamo insieme Gli ematologi ai pazienti con trombocitemia 1 A cura di: Prof. Valerio De Stefano Professore Ordinario Istituto di Ematologia Università Cattolica di Roma - Policlinico Agostino Gemelli

Dettagli

Proposta di un Documento di Consenso sulla Modalità di Valutazione delle Sperimentazioni Cliniche Non profit

Proposta di un Documento di Consenso sulla Modalità di Valutazione delle Sperimentazioni Cliniche Non profit Proposta di un Documento di Consenso sulla Modalità di Valutazione delle Sperimentazioni Cliniche n profit A cura di SIF Clinica In collaborazione con: Segreteria Scientifica e Membri dei Comitati Etici

Dettagli

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/075/CR9c/C7

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/075/CR9c/C7 CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/075/CR9c/C7 IL NUOVO RUOLO DELLA MEDICINA DELLO SPORT RIVISITAZIONE DEI PROTOCOLLI DI IDONEITA ALL ATTIVITA SPORTIVOAGONISTICA E NON AGONISTICA 24

Dettagli

Guida alla salute. 2a edizione aggiornata IN SVIZZERA SALUTE

Guida alla salute. 2a edizione aggiornata IN SVIZZERA SALUTE Guida alla salute IN SVIZZERA SALUTE La Guida alla salute aiuta le persone che vivono in Svizzera in particolare le immigrate e gli immigrati a capire come funziona il sistema sanitario svizzero. Essa

Dettagli

Curare (non) è permesso

Curare (non) è permesso Curare (non) è permesso Indagine sull accesso alle cure per i cittadini stranieri irregolari negli ospedali milanesi A cura di Naga Associazione Volontaria di Assistenza Socio-Sanitaria e per i Diritti

Dettagli

effetti collaterali Come evitare e gestire gli OTTOBRE 2003

effetti collaterali Come evitare e gestire gli OTTOBRE 2003 Come evitare e gestire gli effetti collaterali Quando, cosa, e perché Cambio di terapia Terapie convenzionali e alternative Tu ed il tuo medico Riferimenti internet Sommario Sezione 1: Informazioni generali

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLI- CA 27 marzo 1969, n. 130 «Stato giuridico dei dipendenti degli enti ospedalieri» (G.U. 23 aprile 1969, n.

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLI- CA 27 marzo 1969, n. 130 «Stato giuridico dei dipendenti degli enti ospedalieri» (G.U. 23 aprile 1969, n. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLI- CA 27 marzo 1969, n. 130 «Stato giuridico dei dipendenti degli enti ospedalieri» (1). (G.U. 23 aprile 1969, n. 104) Titolo I CLASSIFICAZIONE DEL PERSONALE E AMMISSIONE

Dettagli

Manuale per gli incaricati di Primo Soccorso

Manuale per gli incaricati di Primo Soccorso Manuale per gli incaricati di Primo Soccorso Edizione 2010 Manuale per gli incaricati di Primo Soccorso Edizione 2010 Questa pubblicazione è stata realizzata dalla Sovrintendenza Medica Generale, a cura

Dettagli

Guida al Piano sanitario Guida al Piano Sanitario Fondo FASDA

Guida al Piano sanitario Guida al Piano Sanitario Fondo FASDA Guida al Piano sanitario Guida al Piano Sanitario Fondo FASDA Fondo FASDA Fondo integrativo di Assistenza Sanitaria per i Dipendenti dei servizi Ambientali 1 Per tutte le prestazioni previste dal Piano

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE GUIDA ALLA COMPILAZIONE 1. L istanza di riconoscimento dei CFP, deve essere presentata esclusivamente al CNI mediante una compilazione online di apposito modulo disponibile sulla piattaforma della formazione

Dettagli

GUIDA PRATICA PER IL FARMACISTA Federazione Nazionale degli Ordini dei Farmacisti Italiani. Prefazione Andrea Mandelli

GUIDA PRATICA PER IL FARMACISTA Federazione Nazionale degli Ordini dei Farmacisti Italiani. Prefazione Andrea Mandelli GUIDA PRATICA PER IL FARMACISTA Federazione Nazionale degli Ordini dei Farmacisti Italiani Prefazione Andrea Mandelli GUIDA PRATICA PER IL FARMACISTA Federazione Nazionale degli Ordini dei Farmacisti Italiani

Dettagli

IL PARERE DELL ESPERTO

IL PARERE DELL ESPERTO IL PARERE DELL ESPERTO Nei giorni più caldi e afosi dell estate, molte condizioni di disagio o malessere fisico possono essere ridotte o prevenute mediante una corretta conoscenza dei rischi e sapendo

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

DISABILITÀ E INVALIDITÀ NEL PUBBLICO IMPIEGO. guida alla richiesta di benefici e agevolazioni

DISABILITÀ E INVALIDITÀ NEL PUBBLICO IMPIEGO. guida alla richiesta di benefici e agevolazioni DISABILITÀ E INVALIDITÀ NEL PUBBLICO IMPIEGO guida alla richiesta di benefici e agevolazioni Disabilità e invalidità guida alla richiesta di benefici e agevolazioni ultimi decenni il mondo della disabilità

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. Guida alle controindicazioni alle vaccinazioni. A cura di Giovanni Gallo (a), Rosanna Mel (b) e Maria Cristina Rota (c)

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. Guida alle controindicazioni alle vaccinazioni. A cura di Giovanni Gallo (a), Rosanna Mel (b) e Maria Cristina Rota (c) ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ Guida alle controindicazioni alle vaccinazioni A cura di Giovanni Gallo (a), Rosanna Mel (b) e Maria Cristina Rota (c) (a) Dipartimento di Prevenzione, Servizio Igiene e Sanità

Dettagli

Lo scompenso cardiaco nel Veneto

Lo scompenso cardiaco nel Veneto Lo scompenso cardiaco nel Veneto A cura del Coordinamento del SER Febbraio 2010 Questo rapporto è stato redatto dal Coordinamento del Sistema Epidemiologico Regionale Hanno contribuito alla sua stesura

Dettagli

Sei vaccinato? Chi ha il morbillo deve restare a casa. www.stopmorbillo.ch

Sei vaccinato? Chi ha il morbillo deve restare a casa. www.stopmorbillo.ch Sei vaccinato? Chi ha il morbillo deve restare a casa. www.stopmorbillo.ch 0844 448 448 Chi ha il morbillo deve restare a casa. www.stopmorbillo.ch L eliminazione del morbillo un obiettivo internazionale

Dettagli

Il nominativo dell RLS riguarda il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (R.L.S.), e non, come

Il nominativo dell RLS riguarda il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (R.L.S.), e non, come Breve riassunto operativo per la notifica: 1. La comunicazione all INAIL riguarda gli RLS in carica alla data del 31/12/2008. 2. Se non vi sono RLS in carica in tale data, non va effettuata alcuna comunicazione.

Dettagli

Breve manuale sulle cautele da adottare nel trattamento di dati personali.

Breve manuale sulle cautele da adottare nel trattamento di dati personali. ALLEGATO D Breve manuale sulle cautele da adottare nel trattamento di dati personali. Alle persone che entrano in contatto con medici e strutture sanitarie per cure, prestazioni mediche, acquisto di medicine,

Dettagli