Pioneer Fondi Italia. Parte I del Prospetto Completo - Caratteristiche dei Fondi e modalità di partecipazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pioneer Fondi Italia. Parte I del Prospetto Completo - Caratteristiche dei Fondi e modalità di partecipazione"

Transcript

1 Pioneer Fondi Italia Parte I del Prospetto Completo - Caratteristiche dei Fondi e modalità di partecipazione La Parte I del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio dell investimento finanziario Data di deposito in Consob della Parte I: 29 Giugno Data di validità della Parte I: dal 2 Luglio Sistema Pioneer Fondi Italia Pioneer Azionario Crescita Pioneer Azionario Valore Europa a distribuzione Pioneer Azionario Europa Pioneer Azionario America Pioneer Azionario Area Pacifico Pioneer Azionario Paesi Emergenti Pioneer Obbligazionario Più a distribuzione Pioneer Euro Governativo Breve Termine Pioneer Euro Governativo Medio Termine a distribuzione Pioneer Obbligazionario Euro Corporate Etico a distribuzione Pioneer Obbligazionario Euro a distribuzione Pioneer Obbligazionario Paesi Emergenti a distribuzione Pioneer Obbligazionario Sistema Italia a distribuzione Pioneer Obbligazionario Globale High Yield a distribuzione Pioneer Obbligazionario Corporate America a distribuzione Pioneer Target Controllo

2

3 A) Informazioni generali 1) La SGR Pioneer Investment Management SGRpA, appartenente al Gruppo Bancario UniCredit - iscritto con il numero all Albo dei Gruppi Bancari tenuto dalla Banca d Italia - è la Società di Gestione del Risparmio di nazionalità italiana (di seguito SGR ) cui è affidata la gestione del patrimonio dei Fondi e l amministrazione dei rapporti con i Partecipanti. La SGR ha sede legale in Milano, Galleria San Carlo 6, recapito telefonico , numero verde , sito web indirizzo Per ulteriori informazioni si rinvia alla Parte III del Prospetto d offerta. 2) La Banca Depositaria Société Générale Securities Services S.p.A. (SGSS S.p.A.), con sede legale in via Benigno Crespi 19/A (MAC2), Milano. 3) La Società di Revisione KPMG S.p.A. con sede legale in via Vittor Pisani 25, Milano. 4) Rischi generali connessi alla partecipazione al Fondo La partecipazione ad un Fondo comporta dei rischi connessi alle possibili variazioni del valore delle quote che, a loro volta, risentono delle oscillazioni del valore degli strumenti finanziari in cui vengono investite le risorse del Fondo. La presenza di tali rischi può determinare la possibilità di non ottenere, al momento del rimborso, la restituzione del capitale. In particolare, per apprezzare il rischio derivante dall investimento del patrimonio del Fondo in strumenti finanziari occorre considerare i seguenti elementi: a) rischio connesso alla variazione del prezzo: il prezzo di ciascun strumento finanziario dipende dalle caratteristiche peculiari della società emittente, dall andamento dei mercati di riferimento e dei settori di investimento e può variare in modo più o meno accentuato a seconda della sua natura. In linea generale, la variazione del prezzo delle azioni è connessa alle prospettive reddituali delle società emittenti e può essere tale da comportare la riduzione o addirittura la perdita del capitale investito, mentre il valore delle obbligazioni è influenzato dall andamento dei tassi di interesse di mercato e dalle valutazioni della capacità del soggetto emittente di far fronte al pagamento degli interessi dovuti e al rimborso del capitale di debito a scadenza; b) rischio connesso alla liquidità: la liquidità degli strumenti finanziari, ossia la loro attitudine a trasformarsi prontamente in moneta senza perdita di valore, dipende dalle caratteristiche del mercato in cui gli stessi sono trattati. In generale i titoli trattati su mercati regolamentati sono più liquidi e, quindi, meno rischiosi, in quanto più facilmente smobilizzabili dei titoli non trattati su detti mercati. L assenza di una quotazione ufficiale rende inoltre complesso l apprezzamento del valore effettivo del titolo, la cui determinazione può essere rimessa a valutazioni discrezionali; c) rischio connesso alla valuta di denominazione: per l investimento in strumenti finanziari denominati in una valuta diversa da quella in cui è denominato il Fondo, occorre tenere presente la variabilità del rapporto di cambio tra la valuta di riferimento del Fondo e la valuta estera in cui sono denominati gli investimenti; d) rischio connesso all utilizzo di strumenti derivati: l utilizzo di strumenti derivati consente di assumere posizioni di rischio su strumenti finanziari superiori agli esborsi inizialmente sostenuti per aprire tali posizioni (effetto leva). Di conseguenza una variazione dei prezzi di mercato relativamente piccola ha un impatto amplificato in termini di guadagno o di perdita sul portafoglio gestito rispetto al caso in cui non si faccia uso della leva; e) altri fattori di rischio: le operazioni sui mercati emergenti potrebbero esporre l investitore a rischi aggiuntivi connessi al fatto che tali mercati potrebbero essere regolati in modo da offrire ridotti livelli di garanzia e protezione agli investitori. Sono poi da Pioneer Fondi Italia - Prospetto Completo - Parte I - 1 di 45

4 considerarsi i rischi connessi alla situazione politico-finanziaria del paese di appartenenza degli enti emittenti. L esame della politica di investimento propria di ciascun Fondo consente l individuazione specifica dei rischi connessi alla partecipazione al Fondo stesso. 5) Conflitti di interessi La Società ha aderito al Protocollo di Autonomia di Assogestioni. La SGR ha predisposto una politica volta a identificare, prevenire e gestire le circostanze che generano o potrebbero generare un conflitto d interessi tale da ledere in modo significativo gli interessi degli OICR gestiti. Tale politica definisce altresì un idoneo sistema di registrazione dei conflitti d interessi. I principali conflitti individuati nell ambito della politica derivano dall appartenenza della SGR ad un gruppo polifunzionale (Gruppo UniCredit) che svolge a livello internazionale, oltre all asset management, una vasta gamma d attività e servizi, tra i quali, ad esempio: l erogazione del credito, l emissione di strumenti finanziari e l investment banking. In particolare, si segnalano le seguenti tipologie di potenziali conflitti di interessi: l acquisto di partecipazioni societarie per conseguire un grado di controllo che possa essere usato per interessi del Gruppo o delle sue società; l investimento in strumenti finanziari collocati (con o senza garanzia), emessi o negoziati da società del Gruppo; l investimento in strumenti finanziari oggetto di patti parasociali cui partecipano entità appartenenti al Gruppo; l esistenza di soggetti rilevanti impegnati in diverse attività che implicano un conflitto d interessi; l acquisto di parti di OICR la cui gestione è svolta da società del Gruppo UniCredit. Si segnala, inoltre, tra le ipotesi di potenziali conflitti d interessi non derivanti da rapporti di Gruppo, l esecuzione di operazioni con broker con cui la SGR ha accordi di riconoscimento di utilità non monetarie, quali i servizi di ricerca finanziaria. Al fine di mitigare le differenti fattispecie di potenziali conflitti d interessi individuate, sono state definite adeguate misure organizzative. In via preliminare, si evidenzia che la Capogruppo ha adottato un modello organizzativo basato su una struttura che comprende, tra l altro, Strategic Business Area (SBA) focalizzate su specifiche aree di responsabilità (Retail, Corporate & Investment Banking and Private Banking, Global Banking Services) o su specifiche Business Unit (Asset Management). Ogni SBA è retta da distinti dirigenti posti ai massimi livelli gerarchici ed indirizza, supporta e controlla le società specializzate e le rispettive Business line. In particolare, l attribuzione ad un apposita Divisione della responsabilità sull Asset Management (divisione a cui appartiene la SGR), collocata a diretto riporto dell Amministratore Delegato del Gruppo, risponde all esigenza di migliorare ulteriormente la separatezza tra le funzioni di gestione da quelle di distribuzione dei prodotti di risparmio gestito. Al fine di rafforzare l indipendenza dedicata alla divisione di Asset Management il consiglio di amministrazione di Pioneer Global Asset Management S.p.A. (sub holding che controlla le società dell Asset Management del Gruppo UniCredit) è attualmente composto in maggioranza da amministratori indipendenti aventi requisiti previsti dal protocollo di autonomia di Assogestioni. In particolare gli amministratori indipendenti sono, tra l altro, investiti del ruolo di individuare le situazioni di conflitto d interessi potenzialmente pregiudizievoli per la clientela/oicr per il conseguente esame da parte del consiglio di amministrazione. La SGR assicura che nel proprio organo con funzione di supervisione strategica sia presente un numero di consiglieri indipendenti significativo rispetto alle dimensioni dell organo e all operatività della società di gestione. 2 di 45 - Pioneer Fondi Italia - Prospetto Completo - Parte I

5 Quale ulteriore misura organizzativa per la gestione dei conflitti di interessi è stata attribuita alla funzione di Compliance di UniCredit - funzione di indirizzo e controllo indipendente - il compito di individuare, valutare e segnalare alle società controllate i conflitti di interessi a livello di Gruppo. Nella gestione delle diverse fattispecie di conflitti d interessi particolare importanza è stata attribuita alle procedure e misure volte a garantire che i soggetti rilevanti (quali ad esempio: dirigenti e dipendenti), impegnati in attività che implicano un conflitto d interessi, possano svolgere dette attività con un grado di indipendenza appropriato in relazione alle dimensioni e alle attività del Gruppo, nonché alla rilevanza del rischio che gli interessi del cliente/oicr siano danneggiati. Tali procedure e misure risultano in genere riconducibili, in via principale, alle seguenti categorie: istituzione di barriere di tipo informativo e di procedure interne atte a prevenire o controllare lo scambio di informazioni tra i soggetti rilevanti impegnati in attività potenzialmente generatrici di interessi confliggenti con quelli del cliente; istituzione di barriere di tipo gerarchico (direzione separata delle strutture che svolgono attività tra loro conflittuali) e segregazione di funzioni. La SGR fornisce agli investitori che ne fanno richiesta la policy di gestione delle situazioni di conflitto di interessi adottata. Con riferimento alle operazioni con parti correlate, secondo quanto stabilito dal Regolamento di gestione, ciascun Fondo può: investire in beni e titoli di società finanziate da società del gruppo di appartenenza della SGR; negoziare strumenti finanziari con altri Fondi gestiti dalla medesima Società di Gestione. L operazione di negoziazione, che deve essere preventivamente validata secondo le procedure interne, è consentita solamente in caso di necessità di fronteggiare un imprevisto e ingente flusso di disinvestimento o di procedere ad un ribilanciamento del portafoglio. In ogni caso, la negoziazione deve essere compatibile con gli obiettivi di investimento del Fondo acquirente, conforme a scelte d acquisto e strategie preventivamente adottate ed effettuata nel rispetto del principio della best execution; investire parte del patrimonio di ciascun Fondo in parti di OICR promossi o gestiti dalla stessa o da altra Società di Gestione del Risparmio del Gruppo (di seguito OICR collegati ) nonché in OICR gestiti o promossi da Società legate alla SGR da controllo comune o con una considerevole partecipazione diretta o indiretta, nell esclusivo interesse dei partecipanti e al fine di una più efficiente composizione del portafoglio dei singoli Fondi. Tali investimenti riguardano esclusivamente parti di OICR la cui composizione del portafoglio sia compatibile con la politica di investimento del Fondo acquirente. 6) Incentivi A fronte dell attività di promozione e collocamento, della consulenza in materia di investimenti prestata congiuntamente a tali servizi nonché dell attività di assistenza fornita in via continuativa nei confronti dei partecipanti ai Fondi nelle operazioni successive alla prima sottoscrizione, la SGR riconosce ai Collocatori: la totalità delle commissioni di sottoscrizione previste a fronte di ogni sottoscrizione di quote di Classe A di tutti i Fondi di cui al presente Prospetto d offerta: una commissione a carico della SGR pari a 1,95% di ogni conferimento iniziale e successivo di quote di di Classe B di tutti i Fondi di cui al presente Prospetto d offerta: una quota parte delle commissioni di gestione maturate nell anno differenziata in base alla classe di quote come di seguito indicato: in relazione alla Classe A dei Fondi di cui al presente Prospetto d offerta: periodicamente una quota parte pari al 62,36%; in relazione alla Classe B dei Fondi di cui al presente Prospetto d offerta: una quota parte compresa tra lo 0% e il 46% per il periodo in cui è applicabile la commissione di rimborso; una quota parte compresa tra il 50% e il 75% trascorso il periodo in cui è applicabile la commissione di rimborso. Pioneer Fondi Italia - Prospetto Completo - Parte I - 3 di 45

6 In relazione alle modalità di applicazione della commissione di rimborso, si rinvia alla successiva Sezione C) della presente Parte I. La SGR potrebbe ricevere, dagli OICR terzi oggetto di investimento dei Fondi gestiti, retrocessioni commissionali di importo variabile. Ove esistenti, dette retrocessioni commissionali sono integralmente riconosciute al patrimonio degli stessi Fondi. Nell ambito dell attività di gestione, al fine di incrementare la qualità del servizio reso ai Fondi e per servire al meglio gli interessi di questi ultimi, la SGR e i soggetti a cui è conferita una delega gestionale, potranno avvalersi della ricerca in materia di investimenti, prodotta o fornita sia direttamente dagli intermediari negoziatori che da soggetti terzi. La SGR e i soggetti delegati si avvalgono dei servizi di ricerca nel pieno rispetto degli obblighi previsti dalla normativa vigente che impongono di agire per il perseguimento del miglior interesse dei propri clienti. La ricerca in materia di investimenti si caratterizza per un incidenza economica sulla commissione di negoziazione pagata per l esecuzione degli ordini riguardanti i Fondi, risultando inglobata a livello complessivo nell ambito di tale commissione e, in quanto tale, costituisce una specifica prestazione non monetaria (cd. soft commission) fornita alla SGR da un soggetto terzo diverso dal cliente. Sebbene l incidenza economica dell attività di ricerca non sia separatamente contabilizzata, la SGR effettua un apprezzamento della stessa in base a criteri di ragionevolezza, oggettività ed attendibilità del servizio fornito, tenendo conto anche delle informazioni acquisite dal negoziatore. L attività di ricerca costituisce un valido strumento a supporto di un efficiente prestazione dell attività di investimento dei Fondi, consentendo alla SGR di integrare ed arricchire la propria ricerca con analisi e valutazioni ulteriori, che, aumentando la qualità e la pluralità delle informazioni disponibili, permettono alla SGR e ai soggetti delegati di individuare nuove opportunità di investimento e di costruire e mantenere un portafoglio di strumenti finanziari che ottimizzi il profilo di rischio/rendimento atteso in relazione agli obiettivi di investimento prefissati. A tal fine e nel rispetto di quanto previsto dalla regolamentazione vigente, la ricerca in materia di investimenti di cui la SGR e i soggetti delegati possono avvalersi nei termini sopra indicati dovrà rispettare i seguenti requisiti: 1) novità: deve assicurare valore aggiunto al servizio prestato nei confronti dei Fondi, risultando complementare rispetto alla ricerca previamente elaborata o acquisita dalla SGR per adottare le proprie scelte di investimento relative ai Fondi; 2) originalità: può consistere in considerazioni e valutazioni critiche di fatti nuovi o già esistenti ma non nella mera ripetizione o riformulazione di dati esistenti o già diffusi; 3) essere rigorosa: non può limitarsi ad affermazioni di ciò che è comunemente noto o evidente; 4) significatività: deve comprendere un analisi o un elaborazione di dati volte a raggiungere conclusioni significative. Nel rispetto di quanto sopra indicato, l oggetto della ricerca potrà consistere, ad esempio, in: analisi macroeconomiche su indici finanziari e sull andamento di tassi di interesse e valute dei mercati di riferimento, analisi riguardanti determinate aziende operanti nel/i settore/i di riferimento per la politica di investimento dei Fondi, relazioni in cui si suggeriscono strategie di investimento riguardanti uno o più strumenti finanziari di interesse per la politica di investimento dei Fondi, pareri sul valore o il prezzo attuale o futuro di tali strumenti finanziari, individuazione di nuove opportunità di investimento mediante analisi specifiche relative ad alcune aziende, ad un particolare settore o ad una determinata area geografica di interesse per i Fondi, analisi a supporto dell individuazione del corretto momento in cui acquistare o vendere un particolare strumento finanziario. Nell ambito della ricerca ritenuta ammissibile nei termini sopra indicati non rientrano i seguenti beni o servizi relativi a: seminari inerenti o meno all attività di gestione dei Fondi; costi per correggere gli errori relativi all esecuzione degli ordini; costi per la partecipazione ad associazioni professionali; materiale per l uso amministrativo in generale; hardware e software; 4 di 45 - Pioneer Fondi Italia - Prospetto Completo - Parte I

7 attrezzature o locali per ufficio; spese di abbonamento a pubblicazioni inerenti o meno all attività di gestione dei Fondi; dati relativi a prezzi storici degli strumenti finanziari; attività di custodia che saranno sostenuti dalla SGR. Si segnala infine che, qualora la ricerca in materia di investimenti sia fornita direttamente dal negoziatore, il rispetto dei principi di best execution cui è tenuta la SGR presuppone che l oggetto della ricerca sia coerente con la specifica competenza operativa del broker che esegue gli ordini per conto dei Fondi. In tal modo, la SGR potrà ottenere una ragionevole e qualificata correlazione tra la ricerca acquisita e l attività di negoziazione degli ordini cui è abbinata, agevolando, così, il perseguimento del miglior risultato possibile in favore dei Fondi. Ulteriori dettagli sono disponibili a richiesta degli investitori. 7) Reclami Eventuali reclami potranno essere inoltrati dal partecipante, oltre che per il tramite del collocatore, anche direttamente alla SGR, al seguente indirizzo: Pioneer Investment Management SGRpA, Galleria San Carlo n Milano, all attenzione della Funzione Client Service. Il processo di gestione dei reclami deve esaurirsi nel tempo massimo di 90 giorni dal ricevimento del reclamo. La SGR prevede un processo al quale partecipano una pluralità di strutture, in modo da garantire un esame articolato della problematica emergente dal reclamo. La lettera di risposta al reclamo, viene inviata nei termini sopra indicati, a mezzo raccomandata A/R all indirizzo indicato dal partecipante. Pioneer Fondi Italia - Prospetto Completo - Parte I - 5 di 45

8 Tipologie, finalità, obiettivi, politica di investimento e rischi specifici dei Fondi B) Informazioni sull investimento Per ciascun Fondo sono previste due classi di quote, definite quote di Classe A e quote di Classe B, che si differenziano per il regime commissionale applicato e per le modalità di partecipazione. Per maggiori informazioni si rinvia alla Parte III del Prospetto d offerta ed al Regolamento di Gestione. La politica di investimento dei Fondi di seguito descritta è da intendersi come indicativa delle scelte gestionali del Fondo, posti i limiti definiti nel relativo Regolamento. Alcuni termini tecnici utilizzati nella descrizione delle politiche di investimento sono definiti nel Glossario al quale si rimanda. Tutti i Fondi investono principalmente in strumenti finanziari negoziati su mercati regolamentati. I Fondi Pioneer Azionario Crescita, Pioneer Azionario Europa, Pioneer Azionario America, Pioneer Azionario Area Pacifico, Pioneer Azionario Paesi Emergenti, Pioneer Euro Governativo Breve Termine sono del tipo ad accumulazione. I proventi realizzati non vengono pertanto distribuiti ai sottoscrittori, ma restano compresi nel patrimonio del Fondo. I Fondi Pioneer Obbligazionario Euro Corporate Etico a distribuzione, Pioneer Obbligazionario Euro a distribuzione, Pioneer Obbligazionario Paesi Emergenti a distribuzione, Pioneer Obbligazionario Più a distribuzione, Pioneer Euro Governativo Medio Termine a distribuzione, Pioneer Obbligazionario Sistema Italia a distribuzione, Pioneer Obbligazionario Globale High Yield a distribuzione, Pioneer Obbligazionario Corporate America a distribuzione, Pioneer Azionario Valore Europa a distribuzione e Pioneer Target Controllo sono del tipo a distribuzione dei proventi. 1) Pioneer Azionario Crescita 8.1 Tipologia di gestione del Fondo 9.1 Profilo di rischio/rendimento del Fondo Denominazione: Pioneer Azionario Crescita Fondo di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 2009/65/CE. Data istituzione: 11/07/1996 Codice ISIN portatore (Classe A): IT Codice ISIN al portatore (Classe B): IT a) Tipologia di gestione del Fondo: Market Fund b) Obiettivo della gestione: aggiungere valore rispetto al benchmark di riferimento con un attento controllo del rischio. c) Valuta di denominazione: Euro d) Grado di rischio connesso all investimento nel Fondo (Classe A e Classe B) Il profilo di rischio e rendimento del Fondo è rappresentato da un indicatore sintetico di rischio che classifica il Fondo su una scala da 1 a 7 e permette all investitore di comprendere meglio le opportunità di guadagno e i rischi di perdita connessi al Fondo. La sequenza numerica, in ordine ascendente da sinistra a destra, rappresenta i livelli di rischio/rendimento dal più basso al più elevato. Questo valore potrebbe non costituire un indicazione affidabile circa il futuro profilo di rischio del fondo. La categoria di rischio/rendimento indicata potrebbe non rimanere invariata e, quindi, la classificazione del Fondo potrebbe cambiare nel tempo. La categoria più bassa non indica un investimento esente da rischi. 6 di 45 - Pioneer Fondi Italia - Prospetto Completo - Parte I

9 Rischio minore Rischio maggiore Rendimento tipicamente inferiore Rendimento tipicamente maggiore Il Fondo è classificato nella categoria 6 in base alle fluttuazioni passate dei rendimenti degli strumenti finanziari di natura azionaria dell'area Italia che costituiscono l'investimento principale. e) Grado di scostamento dal benchmark Significativo Finalità del Fondo 11.1 Politica di investimento e Rischi specifici del Fondo Il Fondo è finalizzato alla significativa crescita del capitale investito. f) Categoria del Fondo Azionario Italia g) Principali tipologie di strumenti finanziari e valuta di denominazione Il Fondo è principalmente investito in strumenti finanziari di natura azionaria. Il Fondo può investire in OICR, anche collegati, fino ad un massimo del 30%. Gli strumenti finanziari sono denominati principalmente in Euro. h) Aree geografiche / mercati di riferimento Principalmente Italia. È escluso l investimento in Paesi Emergenti. i) Categoria emittenti Prevalentemente società con elevate prospettive di crescita. Diversificazione degli investimenti in tutti i settori economici. j) Specifici fattori di rischio ove rilevanti Bassa capitalizzazione: investimento significativo in strumenti azionari emessi da società a bassa e media capitalizzazione. Rischio di liquidabilità: la presenza di risparmio d imposta, in scenari particolarmente negativi di mercato, potrebbe determinare una liquidazione parziale delle richieste di rimborso provenienti dalla clientela k) Utilizzo di strumenti derivati e incidenza dell utilizzo degli strumenti finanziari derivati sul profilo di rischio del Fondo La Società di Gestione può effettuare operazioni in strumenti finanziari per finalità di: copertura dei rischi; più efficiente gestione del portafoglio del Fondo; finalità di investimento. Si segnala che l utilizzo dei derivati per finalità non di copertura potrebbe generare un impatto amplificato sulle variazioni della quota del Fondo derivanti da variazioni dei prezzi degli strumenti finanziari sottostanti i derivati. In relazione alle finalità di investimento il Fondo si può avvalere di una leva massima sul valore comprensivo netto del Fondo pari a 2. Pertanto l effetto sul valore della quota derivante da variazione dei prezzi degli strumenti finanziari in cui il fondi è esposto attraverso strumenti derivati può risultare amplificato fino ad un massimo del 100%. Tali effetto di amplificazione si verifica sia per i guadagni che per le perdite. l) Tecnica di gestione e processo di selezione degli strumenti finanziari La selezione dei titoli avviene in primo luogo con un approccio di analisi sui singoli titoli (cosiddetto bottom up research driven ). Nella scelta degli investimenti sarà data particolare attenzione agli emittenti con elevate prospettive di crescita nel medio lungo periodo, anche di piccola e media capitalizzazione. m) Tecniche di gestione dei rischi del Fondo Il Fondo utilizza tecniche di gestione dei rischi. Per la loro illustrazione si rimanda alla Parte III del Prospetto d offerta. n) Destinazione dei proventi Il Fondo è di tipo ad accumulazione dei proventi. Pioneer Fondi Italia - Prospetto Completo - Parte I - 7 di 45

10 2) Pioneer Azionario Valore Europa a Distribuzione 8.2 Tipologia di gestione del Fondo 9.2 Profilo di rischio/rendimento del Fondo Denominazione: Pioneer Azionario Valore Europa a distribuzione Fondo comune d investimento mobiliare aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 2009/65/CE. Data istituzione: 03/03/1994 Codice ISIN portatore (Classe A): IT Codice ISIN al portatore (Classe B): IT a) Tipologia di gestione del Fondo: Market Fund b) Obiettivo della gestione: aggiungere valore rispetto al benchmark di riferimento con un attento controllo del rischio. c) Valuta di denominazione: Euro d) Grado di rischio connesso all investimento nel Fondo (Classe A e Classe B) Il profilo di rischio e rendimento del Fondo è rappresentato da un indicatore sintetico di rischio che classifica il Fondo su una scala da 1 a 7 e permette all investitore di comprendere meglio le opportunità di guadagno e i rischi di perdita connessi al Fondo. La sequenza numerica, in ordine ascendente da sinistra a destra, rappresenta i livelli di rischio/rendimento dal più basso al più elevato. Questo valore potrebbe non costituire un indicazione affidabile circa il futuro profilo di rischio del fondo. La categoria di rischio/rendimento indicata potrebbe non rimanere invariata e, quindi, la classificazione del Fondo potrebbe cambiare nel tempo. La categoria più bassa non indica un investimento esente da rischi. Rischio minore Rischio maggiore Rendimento tipicamente inferiore Rendimento tipicamente maggiore Il Fondo è classificato nella categoria 6 in base alle fluttuazioni passate dei rendimenti degli strumenti finanziari di natura azionaria dell'area Europa che costituiscono l'investimento principale. e) Grado di scostamento dal benchmark Significativo Finalità del Fondo 11.2 Politica di investimento e Rischi specifici del Fondo Il Fondo è finalizzato alla significativa crescita del capitale investito. f) Categoria del Fondo Azionario Europa g) Principali tipologie di strumenti finanziari e valuta di denominazione Il Fondo è principalmente investito in strumenti finanziari di natura azionaria. Il Fondo può investire in OICR, anche collegati, fino ad un massimo del 30%. Gli strumenti finanziari sono denominati principalmente in Euro e in altre valute europee. h) Aree geografiche / mercati di riferimento Principalmente Europa. i) Categoria emittenti Principalmente società ad elevata capitalizzazione e le cui azioni siano caratterizzate da buona liquidabilità. Diversificazione degli investimenti in tutti i settori economici. j) Specifici fattori di rischio ove rilevanti Paesi Emergenti: L investimento in Paesi Emergenti ha carattere residuale. Rischio di cambio: Gestione attiva del rischio di cambio. Bassa e media capitalizzazione: in via residuale è possibile investire in strumenti azionari emessi da società a media e bassa capitalizzazione. Rischio di liquidabilità: la presenza di risparmio d imposta, in scenari particolarmente negativi di mercato, potrebbe determinare una liquidazione parziale delle richieste di rimborso provenienti dalla clientela 8 di 45 - Pioneer Fondi Italia - Prospetto Completo - Parte I

11 k) Utilizzo di strumenti derivati e incidenza dell utilizzo degli strumenti finanziari derivati sul profilo di rischio del Fondo La Società di Gestione può effettuare operazioni in strumenti finanziari per finalità di: copertura dei rischi; più efficiente gestione del portafoglio del Fondo; finalità di investimento. Si segnala che l utilizzo dei derivati per finalità non di copertura potrebbe generare un impatto amplificato sulle variazioni della quota del Fondo derivanti da variazioni dei prezzi degli strumenti finanziari sottostanti i derivati. In relazione alle finalità di investimento il Fondo si può avvalere di una leva massima sul valore comprensivo netto del Fondo pari a 2. Pertanto l effetto sul valore della quota derivante da variazione dei prezzi degli strumenti finanziari in cui il fondi è esposto attraverso strumenti derivati può risultare amplificato fino ad un massimo del 100%. Tali effetto di amplificazione si verifica sia per i guadagni che per le perdite. l) Tecnica di gestione e processo di selezione degli strumenti finanziari La selezione dei titoli avviene in primo luogo con un approccio di analisi sui singoli titoli (cosiddetto bottom up research driven ). Nel processo di selezione sarà data particolare attenzione agli emittenti che presentano prospettive di forte generazione di flussi di cassa e che sono abbinati ad una politica di redistribuzione agli azionisti. m) Tecniche di gestione dei rischi del Fondo Il Fondo utilizza tecniche di gestione dei rischi; per la loro illustrazione si rinvia alla Parte III, Sez. B del Prospetto d offerta. n) Destinazione dei proventi Il Fondo è di tipo a distribuzione dei proventi. 3) Pioneer Azionario Europa Denominazione: Pioneer Azionario Europa Fondo comune d investimento mobiliare aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 2009/65/CE.. Data istituzione: 19/06/1990 Codice ISIN portatore (Classe A): IT Codice ISIN al portatore (Classe B): IT Tipologia di gestione del Fondo 9.3 Profilo di rischio/rendimento del Fondo a) Tipologia di gestione del Fondo: Market Fund b) Obiettivo della gestione: aggiungere valore rispetto al benchmark di riferimento con un attento controllo del rischio. c) Valuta di denominazione: Euro d) Grado di rischio connesso all investimento nel Fondo (Classe A e Classe B) Il profilo di rischio e rendimento del Fondo è rappresentato da un indicatore sintetico di rischio che classifica il Fondo su una scala da 1 a 7 e permette all investitore di comprendere meglio le opportunità di guadagno e i rischi di perdita connessi al Fondo. La sequenza numerica, in ordine ascendente da sinistra a destra, rappresenta i livelli di rischio/rendimento dal più basso al più elevato. Questo valore potrebbe non costituire un indicazione affidabile circa il futuro profilo di rischio del fondo. La categoria di rischio/rendimento indicata potrebbe non rimanere invariata e, quindi, la classificazione del Fondo potrebbe cambiare nel tempo. La categoria più bassa non indica un investimento esente da rischi. Rischio minore Rischio maggiore Rendimento tipicamente inferiore Rendimento tipicamente maggiore Pioneer Fondi Italia - Prospetto Completo - Parte I - 9 di 45

12 Il Fondo è classificato nella categoria 6 in base alle fluttuazioni passate dei rendimenti degli strumenti finanziari di natura azionaria dell'area Europa che costituiscono l'investimento principale. e) Grado di scostamento dal benchmark Rilevante Finalità del Fondo 11.3 Politica di investimento e Rischi specifici Il Fondo è finalizzato alla significativa crescita del capitale investito. f) Categoria del Fondo Azionario Europa g) Principali tipologie di strumenti finanziari e valuta di denominazione Il Fondo è principalmente investito in strumenti finanziari di natura azionaria. Il Fondo può investire in OICR, anche collegati, fino ad un massimo del 30%. Gli strumenti finanziari sono denominati principalmente in Euro e in altre valute europee. h) Aree geografiche / mercati di riferimento Principalmente Europa. i) Categoria emittenti Principalmente società ad elevata capitalizzazione e le cui azioni siano caratterizzate da buona liquidabilità. Diversificazione degli investimenti in tutti i settori economici. j) Specifici fattori di rischio ove rilevanti ove rilevanti Paesi Emergenti: L investimento in Paesi Emergenti ha carattere residuale Rischio di cambio: Gestione attiva del rischio di cambio. Bassa e media capitalizzazione: in via residuale è possibile investire in strumenti azionari emessi da società a media e bassa capitalizzazione. Rischio di liquidabilità: la presenza di risparmio d imposta, in scenari particolarmente negativi di mercato, potrebbe determinare una liquidazione parziale delle richieste di rimborso provenienti dalla clientela k) Utilizzo di strumenti derivati e incidenzadell utilizzo degli strumenti finanziari derivati sul profilo di rischio del Fondo La Società di Gestione può effettuare operazioni in strumenti finanziari per finalità di: copertura dei rischi; più efficiente gestione del portafoglio del Fondo; finalità di investimento. Si segnala che l utilizzo dei derivati per finalità non di copertura potrebbe generare un impatto amplificato sulle variazioni della quota del Fondo derivanti da variazioni dei prezzi degli strumenti finanziari sottostanti i derivati. In relazione alle finalità di investimento il Fondo si può avvalere di una leva massima sul valore comprensivo netto del Fondo pari a 2. Pertanto l effetto sul valore della quota derivante da variazione dei prezzi degli strumenti finanziari in cui il fondi è esposto attraverso strumenti derivati può risultare amplificato fino ad un massimo del 100%. Tali effetto di amplificazione si verifica sia per i guadagni che per le perdite. l) Tecnica di gestione e processo di selezione degli strumenti finanziari La selezione dei titoli avviene in primo luogo con un approccio di analisi sui singoli titoli (cosiddetto bottom up research driven ). Lo stile di investimento è core cioè combina scelte value (basate sulle valutazioni fondamentali) e growth (basate sulle prospettive di crescita). m) Tecniche di gestione dei rischi del Fondo Il Fondo utilizza tecniche di gestione dei rischi. Per la loro illustrazione si rimanda alla Parte III del Prospetto d offerta. n) Destinazione dei proventi Il Fondo è ad accumulazione dei proventi. 4) Pioneer Azionario America Denominazione: Pioneer Azionario America Fondo comune d investimento mobiliare aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 2009/65/CE. Data istituzione: 03/03/1994 Codice ISIN portatore (Classe A): IT Codice ISIN al portatore (Classe B): IT di 45 - Pioneer Fondi Italia - Prospetto Completo - Parte I

13 8.4 Tipologia di gestione del Fondo a) Tipologia di gestione del Fondo: Market Fund b) Obiettivo della gestione: aggiungere valore rispetto al benchmark di riferimento con un attento controllo del rischio. c) Valuta di denominazione: Euro 9.4 Profilo di rischio/rendimento del Fondo d) Grado di rischio connesso all investimento nel Fondo (Classe A e Classe B) Il profilo di rischio e rendimento del Fondo è rappresentato da un indicatore sintetico di rischio che classifica il Fondo su una scala da 1 a 7 e permette all investitore di comprendere meglio le opportunità di guadagno e i rischi di perdita connessi al Fondo. La sequenza numerica, in ordine ascendente da sinistra a destra, rappresenta i livelli di rischio/rendimento dal più basso al più elevato. Questo valore potrebbe non costituire un indicazione affidabile circa il futuro profilo di rischio del fondo. La categoria di rischio/rendimento indicata potrebbe non rimanere invariata e, quindi, la classificazione del Fondo potrebbe cambiare nel tempo. La categoria più bassa non indica un investimento esente da rischi. Rischio minore Rischio maggiore Rendimento tipicamente inferiore Rendimento tipicamente maggiore Il Fondo è classificato nella categoria 6 in base alle fluttuazioni passate dei rendimenti degli strumenti finanziari di natura azionaria dell'area Nord America che costituiscono l'investimento principale. e) Grado di scostamento dal benchmark Rilevante Finalità del Fondo 11.4 Politica di investimento e Rischi specifici del Fondo Il Fondo è finalizzato alla significativa crescita del capitale investito. f) Categoria del Fondo Azionario America g) Principali tipologie di strumenti finanziari e valuta di denominazione Il Fondo è principalmente investito in strumenti finanziari di natura azionaria. Il Fondo può investire in OICR, anche collegati, fino ad un massimo del 30%. Gli strumenti finanziari sono denominati principalmente in dollari statunitensi e canadesi. h) Aree geografiche / mercati di riferimento Principalmente Nord America. i) Categoria emittenti Principalmente società ad elevata capitalizzazione e le cui azioni siano caratterizzate da buona liquidabilità. Diversificazione degli investimenti in tutti i settori economici. j) Specifici fattori di rischio ove rilevanti Paesi Emergenti: l investimento in Paesi Emergenti ha carattere residuale. Rischio di cambio: gestione attiva del rischio di cambio. Bassa e media capitalizzazione: in via residuale è possibile investire in strumenti azionari emessi da società a media e bassa capitalizzazione. Rischio di liquidabilità: la presenza di risparmio d imposta, in scenari particolarmente negativi di mercato, potrebbe determinare una liquidazione parziale delle richieste di rimborso provenienti dalla clientela k) Utilizzo di strumenti derivati e incidenza dell utilizzo degli strumenti finanziari derivati sul profilo di rischio del Fondo La Società di Gestione può effettuare operazioni in strumenti finanziari per finalità di: copertura dei rischi; più efficiente gestione del portafoglio del Fondo; finalità di investimento. Pioneer Fondi Italia - Prospetto Completo - Parte I - 11 di 45

14 Si segnala che l utilizzo dei derivati per finalità non di copertura potrebbe generare un impatto amplificato sulle variazioni della quota del Fondo derivanti da variazioni dei prezzi degli strumenti finanziari sottostanti i derivati. In relazione alle finalità di investimento il Fondo si può avvalere di una leva massima sul valore comprensivo netto del Fondo pari a 2. Pertanto l effetto sul valore della quota derivante da variazione dei prezzi degli strumenti finanziari in cui il fondi è esposto attraverso strumenti derivati può risultare amplificato fino ad un massimo del 100%. Tali effetto di amplificazione si verifica sia per i guadagni che per le perdite. l) Tecnica di gestione e processo di selezione degli strumenti finanziari La selezione dei titoli avviene in primo luogo con un approccio di analisi sui singoli titoli (cosiddetto bottom up research driven ). Lo stile di investimento è core cioè combina scelte value (basate sulle valutazioni fondamentali) e growth (basate sulle prospettive di crescita). m) Tecniche di gestione dei rischi del Fondo Il Fondo utilizza tecniche di gestione dei rischi. Per la loro illustrazione si rimanda alla Parte III del Prospetto d offerta. n) Destinazione dei proventi Il Fondo è ad accumulazione dei proventi. 5) Pioneer Azionario Area Pacifico 8.5 Tipologia di gestione del Fondo 9.5 Profilo di rischio/rendimento del Fondo Denominazione: Pioneer Azionario Area Pacifico Fondo comune d investimento mobiliare aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 2009/65/CE. Data istituzione: 17/12/1997 Codice ISIN portatore (Classe A): IT Codice ISIN al portatore (Classe B): IT a) Tipologia di gestione del Fondo: Market Fund b) Obiettivo della gestione: aggiungere valore rispetto al benchmark di riferimento con un attento controllo del rischio. c) Valuta di denominazione: Euro d) Grado di rischio connesso all investimento nel Fondo (Classe A e Classe B) Il profilo di rischio e rendimento del Fondo è rappresentato da un indicatore sintetico di rischio che classifica il Fondo su una scala da 1 a 7 e permette all investitore di comprendere meglio le opportunità di guadagno e i rischi di perdita connessi al Fondo. La sequenza numerica, in ordine ascendente da sinistra a destra, rappresenta i livelli di rischio/rendimento dal più basso al più elevato. Questo valore potrebbe non costituire un indicazione affidabile circa il futuro profilo di rischio del fondo. La categoria di rischio/rendimento indicata potrebbe non rimanere invariata e, quindi, la classificazione del Fondo potrebbe cambiare nel tempo. La categoria più bassa non indica un investimento esente da rischi. Rischio minore Rischio maggiore Rendimento tipicamente inferiore Rendimento tipicamente maggiore Il Fondo è classificato nella categoria 6 in base alle fluttuazioni passate dei rendimenti degli strumenti finanziari di natura azionaria dell'area Pacifico che costituiscono l'investimento principale. e) Grado di scostamento dal benchmark Rilevante Finalità del Fondo Il Fondo è finalizzato alla significativa crescita del capitale investito. 12 di 45 - Pioneer Fondi Italia - Prospetto Completo - Parte I

15 11.5 Politica di investimento e Rischi specifici del Fondo f) Categoria del Fondo Azionario Pacifico g) Principali tipologie di strumenti finanziari e valuta di denominazione Il Fondo è principalmente investito in strumenti finanziari di natura azionaria. Il Fondo può investire in OICR, anche collegati, fino ad un massimo del 30%. Gli strumenti finanziari sono denominati principalmente in valute dei Paesi dell Area Pacifico, dell Estremo Oriente e in dollari statunitensi. h) Aree geografiche / mercati di riferimento Principalmente Paesi dell Area Pacifico e dell Estremo Oriente. i) Categoria emittenti Principalmente società ad elevata capitalizzazione le cui azioni siano caratterizzate da buona liquidabilità. Diversificazione degli investimenti in tutti i settori economici. j) Specifici fattori di rischio ove rilevanti Paesi Emergenti: l investimento in Paesi Emergenti ha carattere significativo. Rischio di cambio: gestione attiva del rischio di cambio. Bassa e media capitalizzazione: in via residuale è possibile investire in strumenti azionari emessi da società a media e bassa capitalizzazione. Rischio di liquidabilità: la presenza di risparmio d imposta, in scenari particolarmente negativi di mercato, potrebbe determinare una liquidazione parziale delle richieste di rimborso provenienti dalla clientela k) Utilizzo di strumenti derivati e incidenza dell utilizzo degli strumenti finanziari derivati sul profilo di rischio del Fondo La Società di Gestione può effettuare operazioni in strumenti finanziari per finalità di: copertura dei rischi; più efficiente gestione del portafoglio del Fondo; finalità di investimento. Si segnala che l utilizzo dei derivati per finalità non di copertura potrebbe generare un impatto amplificato sulle variazioni della quota del Fondo derivanti da variazioni dei prezzi degli strumenti finanziari sottostanti i derivati. In relazione alle finalità di investimento il Fondo si può avvalere di una leva massima sul valore comprensivo netto del Fondo pari a 2. Pertanto l effetto sul valore della quota derivante da variazione dei prezzi degli strumenti finanziari in cui il fondi è esposto attraverso strumenti derivati può risultare amplificato fino ad un massimo del 100%. Tali effetto di amplificazione si verifica sia per i guadagni che per le perdite. l) Tecnica di gestione e processo di selezione degli strumenti finanziari La selezione dei titoli avviene in primo luogo con un approccio di analisi sui singoli titoli (cosiddetto bottom up research driven ). Lo stile di investimento è core cioè combina scelte value (basate sulle valutazioni fondamentali) e growth (basate sulle prospettive di crescita). m) Tecniche di gestione dei rischi del Fondo Il Fondo utilizza tecniche di gestione dei rischi. Per la loro illustrazione si rimanda alla Parte III del Prospetto d offerta. n) Destinazione dei proventi Il Fondo è ad accumulazione dei proventi. 6) Pioneer Azionario Paesi Emergenti 8.6 Tipologia di gestione del Fondo Denominazione: Pioneer Azionario Paesi Emergenti Fondo comune d investimento mobiliare aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 2009/65/CE. Data istituzione: 27/02/1990 Codice ISIN portatore (Classe A): IT Codice ISIN al portatore (Classe B): IT a) Tipologia di gestione del Fondo: Market Fund b) Obiettivo della gestione: aggiungere valore rispetto al benchmark di riferimento con un attento controllo del rischio. c) Valuta di denominazione: Euro Pioneer Fondi Italia - Prospetto Completo - Parte I - 13 di 45

16 9.6 Profilo di rischio/rendimento del Fondo d) Grado di rischio connesso all investimento nel Fondo (Classe A e Classe B) Il profilo di rischio e rendimento del Fondo è rappresentato da un indicatore sintetico di rischio che classifica il Fondo su una scala da 1 a 7 e permette all investitore di comprendere meglio le opportunità di guadagno e i rischi di perdita connessi al Fondo. La sequenza numerica, in ordine ascendente da sinistra a destra, rappresenta i livelli di rischio/rendimento dal più basso al più elevato. Questo valore potrebbe non costituire un indicazione affidabile circa il futuro profilo di rischio del fondo. La categoria di rischio/rendimento indicata potrebbe non rimanere invariata e, quindi, la classificazione del Fondo potrebbe cambiare nel tempo. La categoria più bassa non indica un investimento esente da rischi. Rischio minore Rischio maggiore Rendimento tipicamente inferiore Rendimento tipicamente maggiore Il Fondo è classificato nella categoria 7 in base alle fluttuazioni passate dei rendimenti degli strumenti finanziari di natura azionaria dell'area Paesi Emergenti che costituiscono l'investimento principale. e) Grado di scostamento dal benchmark Rilevante Finalità del Fondo 11.6 Politica di investimento e Rischi specifici del Fondo Il Fondo è finalizzato alla significativa crescita del capitale investito. f) Categoria del Fondo Azionario Paesi Emergenti g) Principali tipologie di strumenti finanziari e valuta di denominazione Il Fondo è principalmente investito in strumenti finanziari di natura azionaria. Il Fondo può investire in OICR, anche collegati, fino ad un massimo del 30%. Gli strumenti finanziari sono denominati principalmente in valute dei Paesi Emergenti, dollari statunitensi ed Euro. h) Aree geografiche / mercati di riferimento Principalmente Paesi Emergenti e strumenti finanziari di emittenti di tali Paesi quotati in mercati regolamentati degli Stati Uniti d America o della Gran Bretagna. i) Categoria emittenti Principalmente società ad elevata capitalizzazione le cui azioni siano caratterizzate da buona liquidabilità. Diversificazione degli investimenti in tutti i settori economici. j) Specifici fattori di rischio ove rilevanti Paesi Emergenti: investimento principale in Paesi Emergenti Rischio di cambio: gestione attiva del rischio di cambio. Bassa e media capitalizzazione: in via residuale è possibile investire in strumenti azionari emessi da società a media e bassa capitalizzazione. k) Utilizzo di strumenti derivati e incidenza dell utilizzo degli strumenti finanziari derivati sul profilo di rischio del Fondo La Società di Gestione può effettuare operazioni in strumenti finanziari per finalità di: copertura dei rischi; più efficiente gestione del portafoglio del Fondo; finalità di investimento. Si segnala che l utilizzo dei derivati per finalità non di copertura potrebbe generare un impatto amplificato sulle variazioni della quota del Fondo derivanti da variazioni dei prezzi degli strumenti finanziari sottostanti i derivati. In relazione alle finalità di investimento il Fondo si può avvalere di una leva massima sul valore comprensivo netto del Fondo pari a 2. Pertanto l effetto sul valore della quota derivante da variazione dei prezzi degli strumenti finanziari in cui il fondi è esposto 14 di 45 - Pioneer Fondi Italia - Prospetto Completo - Parte I

17 attraverso strumenti derivati può risultare amplificato fino ad un massimo del 100%. Tali effetto di amplificazione si verifica sia per i guadagni che per le perdite. l) Tecnica di gestione e processo di selezione degli strumenti finanziari La selezione dei titoli avviene in primo luogo con un approccio di analisi sui singoli titoli (cosiddetto bottom up research driven ). L analisi e la valutazione dei fondamentali economici e finanziari a livello Paese integrano e completano la ricerca sui singoli titoli. m) Tecniche di gestione dei rischi del Fondo Il Fondo utilizza tecniche di gestione dei rischi. Per la loro illustrazione si rimanda alla Parte III del Prospetto d offerta. n) Destinazione dei proventi Il Fondo è ad accumulazione dei proventi. 7) Pioneer Obbligazionario Più a Distribuzione 8.7 Tipologia di gestione del Fondo 9.7 Profilo di rischio/rendimento del Fondo Denominazione: Pioneer Obbligazionario Più a Distribuzione Fondo comune d investimento mobiliare aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 2009/65/CE. Data istituzione: 02/04/1985 Codice ISIN portatore (Classe A): IT Codice ISIN al portatore (Classe B): IT a) Tipologia di gestione del Fondo: Market Fund b) Obiettivo della gestione: aggiungere valore rispetto al benchmark di riferimento con un attento controllo del rischio. c) Valuta di denominazione: Euro d) Grado di rischio connesso all investimento nel Fondo (Classe A e Classe B) Il profilo di rischio e rendimento del Fondo è rappresentato da un indicatore sintetico di rischio che classifica il Fondo su una scala da 1 a 7 e permette all investitore di comprendere meglio le opportunità di guadagno e i rischi di perdita connessi al Fondo. La sequenza numerica, in ordine ascendente da sinistra a destra, rappresenta i livelli di rischio/rendimento dal più basso al più elevato. Questo valore potrebbe non costituire un indicazione affidabile circa il futuro profilo di rischio del fondo. La categoria di rischio/rendimento indicata potrebbe non rimanere invariata e, quindi, la classificazione del Fondo potrebbe cambiare nel tempo. La categoria più bassa non indica un investimento esente da rischi. Rischio minore Rischio maggiore Rendimento tipicamente inferiore Rendimento tipicamente maggiore Il Fondo è classificato nella categoria 3 in base alle fluttuazioni passate dei rendimenti degli strumenti finanziari in cui investe: prevalentemente strumenti di natura obbligazionaria di emittenti governativi Investment Grade dell'area Europa Nord America e Giappone, con duration media pari a tre anni e titoli azionari dell'area Europa fino a un massimo del 20%. e) Grado di scostamento dal benchmark Rilevante Finalità del Fondo 11.7 Politica di investimento e Rischi specifici del Fondo Il Fondo è finalizzato alla graduale crescita del capitale investito. f) Categoria del Fondo Obbligazionario Misto g) Principali tipologie di strumenti finanziari e valuta di denominazione Il Fondo è principalmente investito in strumenti finanziari di natura obbligazionaria. La componente azionaria può rappresentare al massimo il 20% del portafoglio. Il Fondo può investire in OICR, anche collegati, fino ad un massimo del 30%. Gli strumenti finanziari sono denominati principalmente in Euro, altre valute europee, dollari statunitensi e yen. Pioneer Fondi Italia - Prospetto Completo - Parte I - 15 di 45

18 h) Aree geografiche / mercati di riferimento Principalmente Europa, Nord America e Giappone. i) Categoria emittenti La componente obbligazionaria del Fondo è caratterizzata da un investimento principale in emittenti governativi, organismi internazionali/agenzie governative. Il Fondo investe principalmente in strumenti finanziari aventi un rating non inferiore ad Investment Grade. Per la componente azionaria, il Fondo investe principalmente in società ad elevata capitalizzazione le cui azioni siano caratterizzate da buona liquidabilità. Diversificazione degli investimenti in tutti i settori economici. j) Specifici fattori di rischio ove rilevanti Paesi Emergenti: l investimento in Paesi Emergenti ha carattere residuale. Rischio di cambio: gestione attiva del rischio di cambio. Duration: la duration media, riferita alla componente obbligazionaria del portafoglio, è indicativamente pari a 3 anni. Rating: in via residuale è possibile investire in emittenti aventi rating inferiore a Investment Grade o privi di rating. k) Utilizzo di strumenti derivati e incidenza dell utilizzo degli strumenti finanziari derivati sul profilo di rischio del Fondo La Società di Gestione può effettuare operazioni in strumenti finanziari per finalità di: copertura dei rischi; più efficiente gestione del portafoglio del Fondo; finalità di investimento. Si segnala che l utilizzo dei derivati per finalità non di copertura potrebbe generare un impatto amplificato sulle variazioni della quota del Fondo derivanti da variazioni dei prezzi degli strumenti finanziari sottostanti i derivati. In relazione alle finalità di investimento il Fondo si può avvalere di una leva massima sul valore comprensivo netto del Fondo pari a 2. Pertanto l effetto sul valore della quota derivante da variazione dei prezzi degli strumenti finanziari in cui il fondi è esposto attraverso strumenti derivati può risultare amplificato fino ad un massimo del 100%. Tali effetto di amplificazione si verifica sia per i guadagni che per le perdite. l) Tecnica di gestione e processo di selezione degli strumenti finanziari Per quanto riguarda la componente obbligazionaria le scelte di investimento si basano: 1) sull analisi macroeconomica dei mercati; 2) sulla selezione dei titoli che offrono il miglior rapporto rischio/rendimento; 3) sull analisi fondamentale degli emittenti. Il processo di investimento è ottimizzato con l obiettivo da un lato di costruire un portafoglio diversificato e dall altro di controllare il rischio complessivo. Per la componente azionaria la selezione dei titoli avviene con un approccio di analisi sui singoli titoli, piuttosto che sul mercato nel suo insieme (cosiddetto bottom up research driven ). Lo stile di investimento è core cioè combina scelte value (basate sulle valutazioni fondamentali) e growth (basate sulle prospettive di crescita). m) Tecniche di gestione dei rischi del Fondo Il Fondo utilizza tecniche di gestione dei rischi. Per la loro illustrazione si rimanda alla Parte III del Prospetto d offerta. n) Destinazione dei proventi Il Fondo è a distribuzione dei proventi. 8) Pioneer Euro Governativo Breve Termine Denominazione: Pioneer Euro Governativo Breve Termine Fondo comune d investimento mobiliare aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 2009/65/CE. Data istituzione: 31/07/1990 Codice ISIN portatore (Classe A): IT Codice ISIN al portatore (Classe B): IT Tipologia di gestione del Fondo a) Tipologia di gestione del Fondo: Market Fund b) Obiettivo della gestione: aggiungere valore rispetto al benchmark di riferimento con un attento controllo del rischio. c) Valuta di denominazione: Euro 16 di 45 - Pioneer Fondi Italia - Prospetto Completo - Parte I

19 9.8 Profilo di rischio/rendimento del Fondo d) Grado di rischio connesso all investimento nel Fondo (Classe A e Classe B) Il profilo di rischio e rendimento del Fondo è rappresentato da un indicatore sintetico di rischio che classifica il Fondo su una scala da 1 a 7 e permette all investitore di comprendere meglio le opportunità di guadagno e i rischi di perdita connessi al Fondo. La sequenza numerica, in ordine ascendente da sinistra a destra, rappresenta i livelli di rischio/rendimento dal più basso al più elevato. Questo valore potrebbe non costituire un indicazione affidabile circa il futuro profilo di rischio del fondo. La categoria di rischio/rendimento indicata potrebbe non rimanere invariata e, quindi, la classificazione del Fondo potrebbe cambiare nel tempo. La categoria più bassa non indica un investimento esente da rischi. Rischio minore Rischio maggiore Rendimento tipicamente inferiore Rendimento tipicamente maggiore Il Fondo è classificato nella categoria 2 in base alle fluttuazioni passate dei rendimenti degli strumenti finanziari di natura obbligazionaria e monetaria dell'area Euro di emittenti governativi con una duration media indicativa pari a 1 anno che costituiscono l'investimento principale. e) Grado di scostamento dal benchmark Significativo Finalità del Fondo 11.8 Politica di investimento e Rischi specifici del Fondo Il Fondo è finalizzato alla graduale crescita del capitale investito. f) Categoria del Fondo Obbligazionario Euro Governativo Breve Termine g) Principali tipologie di strumenti finanziari e valuta di denominazione Il Fondo è investito in strumenti finanziari di natura obbligazionaria e di natura monetaria. Il Fondo può investire in OICR, anche collegati, fino ad un massimo del 30%. L investimento in depositi bancari è consentito fino ad un massimo del 30%. Gli strumenti finanziari sono denominati principalmente in Euro. h) Aree geografiche / mercati di riferimento Principalmente area Euro. i) Categoria emittenti Investimento principale in emittenti governativi, organismi internazionali/agenzie governative. Il Fondo investe principalmente in strumenti finanziari aventi un rating non inferiore ad Investment Grade. Diversificazione degli investimenti in tutti i settori economici. j) Specifici fattori di rischio ove rilevanti Paesi Emergenti: L investimento in Paesi Emergenti ha carattere residuale. Duration: La duration media del portafoglio è indicativamente pari a 1 anno. Rating: in via residuale è possibile investire in emittenti aventi rating inferiore a Investment Grade o privi di rating. k) Utilizzo di strumenti derivati e incidenza dell utilizzo degli strumenti finanziari derivati sul profilo di rischio del Fondo La Società di Gestione può effettuare operazioni in strumenti finanziari per finalità di: copertura dei rischi; più efficiente gestione del portafoglio del Fondo; finalità di investimento. Si segnala che l utilizzo dei derivati per finalità non di copertura potrebbe generare un impatto amplificato sulle variazioni della quota del Fondo derivanti da variazioni dei prezzi degli strumenti finanziari sottostanti i derivati. In relazione alle finalità di investimento il Fondo si può avvalere di una leva massima sul valore comprensivo netto del Fondo pari a 2. Pertanto l effetto sul valore della quota derivante da variazione dei prezzi degli strumenti finanziari in cui il fondi è esposto Pioneer Fondi Italia - Prospetto Completo - Parte I - 17 di 45

20 attraverso strumenti derivati può risultare amplificato fino ad un massimo del 100%. Tali effetto di amplificazione si verifica sia per i guadagni che per le perdite. l) Tecnica di gestione e processo di selezione degli strumenti finanziari Le scelte di investimento si basano: 1) sull analisi macroeconomica dei mercati; 2) sulla selezione dei titoli che offrono il miglior rapporto rischio/rendimento. Il processo di investimento è ottimizzato con l obiettivo da un lato di costruire un portafoglio diversificato e dall altro di controllare il rischio complessivo. m) Tecniche di gestione dei rischi del Fondo Il Fondo utilizza tecniche di gestione dei rischi. Per la loro illustrazione si rimanda alla Parte III del Prospetto d offerta. n) Destinazione dei proventi Il Fondo è ad accumulazione dei proventi.denominazione: Pioneer Euro Governativo Medio Termine a distribuzione, Fondo comune d investimento mobiliare aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 2009/65/CE. 9) Pioneer Euro Governativo Medio Termine a distribuzione 8.9 Tipologia di gestione del Fondo Data istituzione: 9 Marzo Codice ISIN portatore (Classe A): IT Codice ISIN al portatore (Classe B): IT a) Tipologia di gestione del Fondo: Market Fund b) Obiettivo della gestione: aggiungere valore rispetto al benchmark di riferimento con un attento controllo del rischio. c) Valuta di denominazione: Euro 9.9 Profilo di rischio/rendimento del Fondo d) Grado di rischio connesso all investimento nel Fondo (Classe A e Classe B) Il profilo di rischio e rendimento del Fondo è rappresentato da un indicatore sintetico di rischio che classifica il Fondo su una scala da 1 a 7 e permette all investitore di comprendere meglio le opportunità di guadagno e i rischi di perdita connessi al Fondo. La sequenza numerica, in ordine ascendente da sinistra a destra, rappresenta i livelli di rischio/rendimento dal più basso al più elevato. Questo valore potrebbe non costituire un indicazione affidabile circa il futuro profilo di rischio del fondo. La categoria di rischio/rendimento indicata potrebbe non rimanere invariata e, quindi, la classificazione del Fondo potrebbe cambiare nel tempo. La categoria più bassa non indica un investimento esente da rischi. Rischio minore Rischio maggiore Rendimento tipicamente inferiore Rendimento tipicamente maggiore Il Fondo è classificato nella categoria 3 in base alle fluttuazioni passate dei rendimenti degli strumenti finanziari di natura obbligazionaria e monetaria dell'area Euro di emittenti governativi e organismi sovranazionali con una duration media indicativa non inferiore ai 2 anni che costituiscono l'investimento principale. e) Grado di scostamento dal benchmark Significativo 10.9 Finalità del Fondo Il Fondo è finalizzato alla graduale crescita del capitale investito. 18 di 45 - Pioneer Fondi Italia - Prospetto Completo - Parte I

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 Luglio 2012.

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 Luglio 2012. Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dal 2 Luglio 2012. . A)

Dettagli

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 maggio 2012.

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 maggio 2012. Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dal 2 maggio 2012. . A)

Dettagli

A) Scheda identificativa

A) Scheda identificativa Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dal 01 marzo 2009 Il presente

Dettagli

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 LA SOSTITUZIONE DELLA SOCIETÀ GESTORE A partire dal 3 giugno

Dettagli

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema Pioneer Fondi Italia Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Sistema Pioneer Fondi Italia. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Sistema Pioneer Fondi Italia. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema Pioneer Fondi Italia Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

Anima Tricolore Sistema Open

Anima Tricolore Sistema Open Società di gestione del risparmio Soggetta all attività di direzione e coordinamento del socio unico Anima Holding S.p.A. Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Il presente documento contiene le

Dettagli

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema Pioneer Fondi Italia Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Sistema UniCredit Soluzione Fondi. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Sistema UniCredit Soluzione Fondi. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema UniCredit Soluzione Fondi Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge info Prodotto è un Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un rendimento

Dettagli

ETICA AZIONARIO SISTEMA VALORI RESPONSABILI

ETICA AZIONARIO SISTEMA VALORI RESPONSABILI Società di Gestione del Risparmio appartenente al Gruppo Banca Popolare Etica Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori

Dettagli

Obiettivi e politica d investimento. Profilo di rischio e di rendimento

Obiettivi e politica d investimento. Profilo di rischio e di rendimento INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI (KIID) Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo fondo. Non si tratta di un documento

Dettagli

BdS Arcobaleno. Parte I - Caratteristiche dei Fondi e modalità di partecipazione

BdS Arcobaleno. Parte I - Caratteristiche dei Fondi e modalità di partecipazione Prospetto Informativo relativo all offerta pubblica di quote dei Fondi comuni di investimento mobiliare appartenenti al Sistema BdS Arcobaleno. BdS Arcobaleno Opportunità BdS Arcobaleno Equilibrio BdS

Dettagli

Sistema Mediolanum Fondi Italia

Sistema Mediolanum Fondi Italia Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Sistema Mediolanum Fondi Italia Società di Gestione del Risparmio Collocatore Unico retro di copertina Informazioni chiave per gli investitori (KIID) Il presente

Dettagli

AZIMUT SGR SpA PARTE I DEL PROSPETTO INFORMATIVO CARATTERISTICHE DEI FONDI E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

AZIMUT SGR SpA PARTE I DEL PROSPETTO INFORMATIVO CARATTERISTICHE DEI FONDI E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE AZIMUT SGR SpA AZIMUT GARANZIA AZIMUT REDDITO EURO AZIMUT REDDITO USA AZIMUT TREND TASSI AZIMUT SOLIDITY AZIMUT SCUDO AZIMUT BILANCIATO AZIMUT STRATEGIC TREND AZIMUT TREND AMERICA AZIMUT TREND EUROPA AZIMUT

Dettagli

Documento di Sintesi della Politica di Gestione delle situazioni in Conflitto di Interessi

Documento di Sintesi della Politica di Gestione delle situazioni in Conflitto di Interessi Documento di Sintesi della Politica di Gestione delle situazioni in Conflitto di Interessi In conformità delle disposizioni normative comunitarie e nazionali attualmente in vigore, Pioneer Investment Management

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon A chi si rivolge info Prodotto è un Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital SA e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un rendimento

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro

Dettagli

Anima Russell Multi-Asset Sistema Open

Anima Russell Multi-Asset Sistema Open Società di gestione del risparmio Soggetta all attività di direzione e coordinamento del socio unico Anima Holding S.p.A. Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Il presente documento contiene le

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Offerta pubblica di quote dei Fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano armonizzati e non armonizzati

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Il Prospetto è volto ad illustrare all investitore le principali caratteristiche dell investimento proposto.

Il Prospetto è volto ad illustrare all investitore le principali caratteristiche dell investimento proposto. EURIZON CAPITAL SGR S.p.A. Società appartenente al Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati e non armonizzati

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Discovery OFFERTA AL PUBBLICO DI PRODOTTO FINANZIARIO-ASSICURATIVO DI TIPO UNIT LINKED

Discovery OFFERTA AL PUBBLICO DI PRODOTTO FINANZIARIO-ASSICURATIVO DI TIPO UNIT LINKED ED. febbraio 2011 OFFERTA AL PUBBLICO DI Discovery PRODOTTO FINANZIARIO-ASSICURATIVO DI TIPO UNIT LINKED Si raccomanda la lettura della (Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative),

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE dei Fondi Comuni d Investimento Mobiliare Aperti Armonizzati, denominati BancoPosta Obbligazionario Euro Breve Termine BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO Collocatore Pagina 1 di 12 A) SCHEDA IDENTIFICATIVA funzionamento. Denominazione, tipologia e durata del

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

SISTEMA SYMPHONIA REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI APPARTENENTI AL GESTITI DA SYMPHONIA SGR

SISTEMA SYMPHONIA REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI APPARTENENTI AL GESTITI DA SYMPHONIA SGR REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI APPARTENENTI AL SISTEMA SYMPHONIA GESTITI DA SYMPHONIA SGR validità 1 gennio 2012 TESTO A FRONTE PER CONFRONTO VARIAZIONI REGOLAMENTARI

Dettagli

UniCredit Soluzione Fondi

UniCredit Soluzione Fondi UniCredit Soluzione Fondi Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema UniCredit Soluzione Fondi Valido a decorrere dal 1 marzo 2012.

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE FONDO PENSIONE APERTO CARIGE INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE I dati e le informazioni riportati sono aggiornati al 31 dicembre 2006. 1 di 8 La SGR è dotata di una funzione di Risk Management

Dettagli

I dati riportati nella presente sezione 3 INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE sono aggiornati al 31.12.2012 e vengono rivisti annualmente.

I dati riportati nella presente sezione 3 INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE sono aggiornati al 31.12.2012 e vengono rivisti annualmente. 3. INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE AVIVA VITA - PRO FUTURO PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE Data di efficacia della presente Sezione: 1 aprile 2013 INFORMAZIONI

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI KEY INVESTOR INFORMATION (KIID)

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI KEY INVESTOR INFORMATION (KIID) INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI KEY INVESTOR INFORMATION (KIID) Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo fondo. Non

Dettagli

Il Prospetto d offerta è volto ad illustrare all investitore le principali caratteristiche dell investimento proposto.

Il Prospetto d offerta è volto ad illustrare all investitore le principali caratteristiche dell investimento proposto. EURIZON CAPITAL SGR S.p.A. Società appartenente al Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati e non armonizzati

Dettagli

Fondi appartenenti al Sistema Fondi Zenit

Fondi appartenenti al Sistema Fondi Zenit COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI DELLE MODIFICHE REGOLAMENTARI AI SENSI DEL PROVVEDIMENTO DELLA BANCA D ITALIA DEL 14 APRILE 2005 E VALIDA PER L AGGIORNAMENTO DEL PROSPETTO INFORMATIVO AI SENSI DELL ART.

Dettagli

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Offerta pubblica di quote dei Fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano armonizzati e non armonizzati

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro Anima Riserva Globale

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI (KIID)

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI (KIID) INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI (KIID) : Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo fondo. Non si tratta di un documento

Dettagli

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica versamento in unica soluzione

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica versamento in unica soluzione Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica versamento in unica soluzione Informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da

Dettagli

Offerta al pubblico di UNIVALORE STARS prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL13US) Regolamento dei Fondi interni

Offerta al pubblico di UNIVALORE STARS prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL13US) Regolamento dei Fondi interni Offerta al pubblico di UNIVALORE STARS prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL13US) Regolamento dei Fondi interni REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS F INFLAZIONE

Dettagli

SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE B.P.Vi FONDI SGR S.p.A. Gruppo Bancario Banca Popolare di Vicenza S.c.p.a. PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente

Dettagli

Sistema PRIMA. Regolamento di gestione Regolamento di gestione degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. appartenenti al Sistema PRIMA

Sistema PRIMA. Regolamento di gestione Regolamento di gestione degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. appartenenti al Sistema PRIMA Sistema PRIMA Regolamento di gestione Regolamento di gestione degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. appartenenti al Sistema PRIMA Fondi Linea Mercati OICVM: Anima Fix Euro Anima Fix Obbligazionario

Dettagli

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO BANCA DI CESENA 11/05/2009 11/11/2011 TF

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017)

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017) REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017) 1 - ISTITUZIONE, DENOMINAZIONE E CARATTERISTICHE DEL FONDO INTERNO CREDITRAS VITA S.p.A. (di seguito Società) ha istituito e gestisce,

Dettagli

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano strategico di investimento e di risk budgeting art. 4.3 e art. 7.4 del Regolamento per la

Dettagli

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica adesione a piani di accumulo

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica adesione a piani di accumulo Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica adesione a piani di accumulo Informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Equity Coupon 02/2014 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Equity Coupon 02/2014 A chi si rivolge info Prodotto è il nuovo Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un

Dettagli

info Prodotto Eurizon GP Unica Facile A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon GP Unica Facile A chi si rivolge Eurizon Eurizon è il Servizio di Gestione di Portafogli di Eurizon Capital SGR dove l investitore può scegliere tra due Componenti differenziate su tre dimensioni: classi di attività finanziarie (azioni,

Dettagli

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia

Dettagli

Pioneer Fondi Italia, UniCredit Soluzione Fondi e Pioneer Liquidità Euro

Pioneer Fondi Italia, UniCredit Soluzione Fondi e Pioneer Liquidità Euro Pioneer Fondi Italia, UniCredit Soluzione Fondi e Pioneer Liquidità Aggiornamento dei dati periodici al 28/12/2012 II Indice Guida alla lettura.................................... 2 Pioneer Fondi Italia

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Aprile 2021 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Aprile 2021 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

Il Prospetto d offerta è volto ad illustrare all investitore le principali caratteristiche dell investimento proposto.

Il Prospetto d offerta è volto ad illustrare all investitore le principali caratteristiche dell investimento proposto. EURIZON CAPITAL SGR S.p.A. Società appartenente al Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano non armonizzati alla

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Forex Coupon 2017-6 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Forex Coupon 2017-6 A chi si rivolge info Prodotto Investment Solutions by Epsilon è il nuovo Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, istituito da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR.

Dettagli

FONDI COMUNI REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI GESTITI DA SELLA GESTIONI

FONDI COMUNI REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI GESTITI DA SELLA GESTIONI REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI GESTITI DA SELLA GESTIONI (in vigore dal 1 gennaio 2015) FONDI COMUNI Il presente Regolamento è stato approvato dall organo

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO PREVILINK

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO PREVILINK Allegato 4 REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO PREVILINK Art. 1 - Denominazione del Fondo Interno La Società gestisce, con le modalità stabilite dal presente Regolamento, un portafoglio di valori

Dettagli

info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Maggio 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Maggio 2020 A chi si rivolge Eurizon Soluzione Cedola Maggio 2020 info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Maggio 2020 è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che mira ad ottimizzare il rendimento del

Dettagli

FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE

FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE REGOLAMENTO UNICO di Gestione dei Fondi Comuni di Investimento Mobiliare Aperti appartenenti al Sistema Mercati : Eurizon Obbligazioni Italia Breve Termine Eurizon

Dettagli

POLICY CONFLITTI D INTERESSE

POLICY CONFLITTI D INTERESSE POLICY CONFLITTI D INTERESSE Documento per la clientela 13/01/2014 INDICE 1. PREMESSA 3 1.1 Definizioni 4 2. OBIETTIVI 5 3. ANALISI E VALUTAZIONI: IDENTIFICAZIONE DELLE SITUAZIONI DI POTENZIALE CONFLITTO

Dettagli

INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI STEP-UP

INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI STEP-UP CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI STEP-UP Banca Popolare del Lazio Step Up 11/12/2012-2015 59a DI 20.000.000,00 ISIN IT0004873235 Le presenti Condizioni

Dettagli

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Raiffplanet Aggressiva a premio unico

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Raiffplanet Aggressiva a premio unico Offerta al pubblico di RAIFFPLANET Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Raiffplanet Aggressiva a premio unico (Mod. V70SSISRA137-0415) Pagina 1

Dettagli

Offerta al pubblico di UNIVALORE PLUS prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL12UD)

Offerta al pubblico di UNIVALORE PLUS prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL12UD) Società del gruppo ALLIANZ S.p.A. Offerta al pubblico di UNIVALORE PLUS prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL12UD) Si raccomanda la lettura della Parte I (Informazioni

Dettagli

info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Più Ottobre 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Più Ottobre 2020 A chi si rivolge Eurizon Soluzione Cedola Più Ottobre 2020 info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Più Ottobre 2020 è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che mira ad ottimizzare il rendimento

Dettagli

Offerta al pubblico di UNIPLAN 5 BONUS 2012 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL12RV)

Offerta al pubblico di UNIPLAN 5 BONUS 2012 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL12RV) Offerta al pubblico di UNIPLAN 5 BONUS 2012 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL12RV) Si raccomanda la lettura della Parte I (Informazioni sull'investimento e sulle

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola Globale - 09/2015 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola Globale - 09/2015 A chi si rivolge info Prodotto è un Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, istituito da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un rendimento

Dettagli

Offerta pubblica di quote dei Fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 85/611/CE gestiti da Anima SGR

Offerta pubblica di quote dei Fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 85/611/CE gestiti da Anima SGR Offerta pubblica di quote dei Fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 85/611/CE gestiti da Anima SGR ANIMA LIQUIDITA Fondo Liquidità Area Euro FONDO LIQUIDITA

Dettagli

info Prodotto Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 A chi si rivolge Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 info Prodotto Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che mira ad ottimizzare il rendimento del

Dettagli

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AI FONDI COMUNI RIENTRANTI NEL SISTEMA FONDI APERTI GESTNORD FONDI IN MERITO A

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AI FONDI COMUNI RIENTRANTI NEL SISTEMA FONDI APERTI GESTNORD FONDI IN MERITO A spazio riservato all indirizzo inserito con etichetta Milano, 20 settembre 2007 COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AI FONDI COMUNI RIENTRANTI NEL SISTEMA FONDI APERTI GESTNORD FONDI Gentile Cliente, IN MERITO

Dettagli

Pioneer Fondi Italia, UniCredit Soluzione Fondi e Pioneer Liquidità Euro. Aggiornamento dei dati periodici al 30/12/2011 I.P.

Pioneer Fondi Italia, UniCredit Soluzione Fondi e Pioneer Liquidità Euro. Aggiornamento dei dati periodici al 30/12/2011 I.P. Pioneer Fondi Italia, UniCredit Soluzione Fondi e Pioneer Liquidità Aggiornamento dei dati periodici al 30/12/2011 I.P. Indice Guida alla lettura... 1 Pioneer Fondi Italia Obbligazionari Pioneer Governativo

Dettagli

Anima Riserva Dollaro Sistema Anima

Anima Riserva Dollaro Sistema Anima Società di gestione del risparmio Soggetta all attività di direzione e coordinamento del socio unico Anima Holding S.p.A. Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Il presente documento contiene le

Dettagli

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Combinazione Libera 80RP/20RA a premio unico

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Combinazione Libera 80RP/20RA a premio unico Offerta al pubblico di RAIFFPLANET Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Combinazione Libera 80RP/20RA a premio unico (Mod. V70SSISCL137-0415) Pagina

Dettagli

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Flessibile adesione a piani di accumulo

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Flessibile adesione a piani di accumulo Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Flessibile adesione a piani di accumulo Informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato,

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1. INTRODUZIONE Come previsto dalla disciplina in materia di best execution della direttiva MiFID 2004/39/CE e della direttiva 2010/43/UE (recante modalità

Dettagli

FONDI COMUNI REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI GESTITI DA SELLA GESTIONI

FONDI COMUNI REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI GESTITI DA SELLA GESTIONI REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI GESTITI DA SELLA GESTIONI (in vigore dal 15 aprile 2015) FONDI COMUNI Il presente Regolamento è stato approvato dall organo

Dettagli

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Valore adesione a piani di accumulo

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Valore adesione a piani di accumulo Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Valore adesione a piani di accumulo Informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato,

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita 1. Denominazione Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti, distinta dagli altri attivi detenuti dall impresa di assicurazione,

Dettagli

POLICY SINTETICA ADOTTATA DA BANCA LEONARDO S.P.A

POLICY SINTETICA ADOTTATA DA BANCA LEONARDO S.P.A POLICY SINTETICA ADOTTATA DA BANCA LEONARDO S.P.A. PER L INDIVIDUAZIONE E LA GESTIONE DEI CONFLITTI DI INTERESSE NELLA PRESTAZIONE DEI SERVIZI E DELLE ATTIVITA DI INVESTIMENTO E DEI SERVIZI ACCESSORI 1.

Dettagli

Sara Multistrategy PIP

Sara Multistrategy PIP Società del Gruppo Sara Sara Multistrategy PIP Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo - Fondo Pensione Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 5072 (art. 13 del decreto legislativo

Dettagli

NOTA TECNICA RELATIVA ALLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE ED ALLE MODIFICHE REGOLAMENTARI

NOTA TECNICA RELATIVA ALLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE ED ALLE MODIFICHE REGOLAMENTARI NOTA TECNICA RELATIVA ALLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE ED ALLE MODIFICHE REGOLAMENTARI dei Fondi Comuni di diritto italiano e dei Fondi appartenenti al Sistema Mediolanum Elite gestiti da Mediolanum Gestione

Dettagli

ESTRATTO DELLA POLITICA PER LA GESTIONE DELLE SITUAZIONI DI CONFLITTO DI INTERESSE GENERALI Investments Europe S.p.A. SGR

ESTRATTO DELLA POLITICA PER LA GESTIONE DELLE SITUAZIONI DI CONFLITTO DI INTERESSE GENERALI Investments Europe S.p.A. SGR ESTRATTO DELLA POLITICA PER LA GESTIONE DELLE SITUAZIONI DI CONFLITTO DI INTERESSE GENERALI Investments Europe S.p.A. SGR Politica per la gestione dei conflitti d interesse di GENERALI INVESTMENTS EUROPE

Dettagli

DESCRIZIONE SINTETICA DELLA POLITICA DI GESTIONE DEI CONFLITTI DI INTERESSE DESTINATA ALLA CLIENTELA

DESCRIZIONE SINTETICA DELLA POLITICA DI GESTIONE DEI CONFLITTI DI INTERESSE DESTINATA ALLA CLIENTELA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA POLITICA DI GESTIONE DEI CONFLITTI DI INTERESSE DESTINATA ALLA CLIENTELA Come ogni grande istituzione finanziaria, BNP Paribas Investment Partners SGR (di seguito anche la SGR

Dettagli

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI OPPORTUNITA' REDDITO E OPPORTUNITA' REDDITO PLUS

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI OPPORTUNITA' REDDITO E OPPORTUNITA' REDDITO PLUS REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI OPPORTUNITA' REDDITO E OPPORTUNITA' REDDITO PLUS 1. ISTITUZIONE E DENOMINAZIONE DEI FONDI INTERNI Eurovita Assicurazioni S.p.A. ha istituito, secondo le modalità previste

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Multiasset Cedola Globale - 12/2015 classe R e RD A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Multiasset Cedola Globale - 12/2015 classe R e RD A chi si rivolge classe R e RD info Prodotto è un nuovo Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, istituito da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira

Dettagli

PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CODICE ISIN IT0004471485 DENOMINATO Banca Popolare Pugliese s.c.p.a. 2009/2013 Tasso Fisso 2,50 Serie 257

PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CODICE ISIN IT0004471485 DENOMINATO Banca Popolare Pugliese s.c.p.a. 2009/2013 Tasso Fisso 2,50 Serie 257 Società Cooperativa per Azioni * Codice ABI 05262.1 Sede Legale: 73052 Parabita (Le) Via Provinciale per Matino, 5 Sede Amministrativa e Direzione Generale: 73046 Matino (Le) Via Luigi Luzzatti, 8 Partita

Dettagli

La Mission di UBI Pramerica

La Mission di UBI Pramerica La Mission di UBI Pramerica è quella di creare valore, integrando le competenze locali con un esperienza globale, per proteggere e incrementare la ricchezza dei propri clienti. Chi è UBI Pramerica Presente

Dettagli

FULL OPTION Ed. 2009

FULL OPTION Ed. 2009 Offerta al pubblico di FULL OPTION Ed. 2009 Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Option Trend a premio unico (Mod. VM2SSISOT137-0414 ed. 04/2014)

Dettagli

INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI TASSO FISSO 3,50% 20/09/2011-20/09/2013 54ª DI MASSIMI 15.000.000,00 ISIN IT0004761448

INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI TASSO FISSO 3,50% 20/09/2011-20/09/2013 54ª DI MASSIMI 15.000.000,00 ISIN IT0004761448 CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OBBLIGAZIONI TASSO FISSO Banca Popolare del Lazio 3,50% 20/09/2011-20/09/2013 54ª DI MASSIMI 15.000.000,00 ISIN IT0004761448 Le presenti

Dettagli

CREDITO DI ROMAGNA S.p.A.

CREDITO DI ROMAGNA S.p.A. CREDITO DI ROMAGNA S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA CREDITO DI ROMAGNA OBBLIGAZIONI A STEP UP STEP DOWN CREDITO DI ROMAGNA S.p.A. STEP UP 02/02/2010 02/02/2013 SERIE 85 IT0004571151

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore-contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Global Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó=

Regolamento del fondo interno A.G. Global Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó= A) Obiettivi e descrizione del fondo La gestione ha come obiettivo la crescita del capitale investito in un orizzonte temporale lungo ed è caratterizzata

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE TASSO FISSO

CONDIZIONI DEFINITIVE TASSO FISSO CONDIZIONI DEFINITIVE TASSO FISSO Per l offerta relativa al programma di emissione denominato ROVIGOBANCA - TASSO FISSO IT0004750425 RovigoBanca 01/08/2015 TF 3,60% Le presenti Condizioni Definitive sono

Dettagli

Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni

Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS INCOME 360 1

Dettagli

Regolamento unico di gestione semplificato dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati del sistema Aureo

Regolamento unico di gestione semplificato dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati del sistema Aureo Regolamento unico di gestione semplificato dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati del sistema Aureo Aureo Flex Italia Aureo Flex Euro Aureo Azioni Globale Aureo Obbligazioni Globale

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS E AZIONARIO EUROPA

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS E AZIONARIO EUROPA REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO Il presente Regolamento è composto dall'allegato al Regolamento del Fondo interno e dai seguenti articoli specifici per il Fondo interno. 1 - PROFILI DI RISCHIO DEL FONDO

Dettagli

Arca Formula II EuroStoxx 2015

Arca Formula II EuroStoxx 2015 Arca Formula II EuroStoxx 2015 PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente

Dettagli

Posso creare le basi per una vita serena investendo i miei risparmi?

Posso creare le basi per una vita serena investendo i miei risparmi? InvestiþerFondi identifica l offerta integrata di prodotti di gestione collettiva del risparmio del Credito Cooperativo proposta dalle BCC e Casse Rurali. Posso creare le basi per una vita serena investendo

Dettagli