Riesame SA 8000/08. Responsabilità Sociale SA 8000:2008 M Rev. 1 del Pag. 1 di 16

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Riesame SA 8000/08. Responsabilità Sociale SA 8000:2008 M 9.2.1. Rev. 1 del 03.11.2011 Pag. 1 di 16"

Transcript

1 Pag. 1 di 16 R I E S A M E S A / 0 8 DATA OGGETTO REDATTO VERIFICATO APPROVATO 09/06/2011 Riesame SA 8000 PASTORE G. PASTORE G. I semestre 2011 GALEAZZO F. DA 03/11/2011 PASTORE G. PASTORE G. Riesame SA 8000 MANFREDI G. MANFREDI Revisione semestrale GALEAZZO F. G. DA Pagina 1 di 16

2 Pag. 2 di 16 Indice Sommario 1. La politica aziendale per la responsabilità sociale Lavoro Obbligato Salute e Sicurezza Libertà di Associazione e Diritto alla Contrattazione Collettiva Discriminazione Pratiche Disciplinari Orario di lavoro Retribuzione Sistema di Gestione Pagina 2 di 16

3 Pag. 3 di La politica aziendale per la responsabilità sociale Monitoraggio Obiettivi Obiettivi aperti / work in progress: 1. Certificazione del proprio Sistema di Gestione secondo lo standard SA8000:2008 entro giugno 2011 L azienda ha ottenuto la certificazione allo standard SA8000 in data 29/06/2011. La verifica semestrale di mantenimento da parte dell organismo di certificazione DNV sarà eseguita nel mese di Novembre L obiettivo è stato raggiunto. 2. Certificazione del proprio Sistema di Gestione della Sicurezza secondo lo standard OHSAS entro giugno La certificazione è stata ottenuta in data 29/06/2011. L obiettivo è stato raggiunto. 3. Formazione al personale sulla norma internazionale SA8000 e sul D. Lgs. 81/2008. All inizio dell anno 2011 sono state pianificate 1000 ore di formazione relative alle tematiche SA8000 e all adeguamento e il rispetto di quanto previsto in tema di sicurezza sui luoghi di lavoro ( D.Lgs 81/08). Al 30/09/2011 è stato concluso il primo ciclo di formazione inerente la certificazione allo standard SA8000. Pagina 3 di 16

4 Pag. 4 di Verifica efficacia comunicazione interna e monitoraggio delle attività formative. Per migliorare il sistema di monitoraggio delle attività formative e delle comunicazioni interne, è stato redatto un questionario valutativo dell effettivo grado di comprensione e recepimento delle tematiche e dei requisiti della SA8000. Tali questionari sono stati sottoposti dal Rappresentante dei Lavoratori per la SA8000 a tutti i lavoratori. L obiettivo è quello di evidenziare le eventuali carenze dei lavoratori sulla SA8000 e porre eventuali e opportune azioni di rimedio. La raccolta e l analisi dei dati sono ancora in corso. 5. Miglioramento degli ambienti dedicati al ristoro e ai servizi igienici. Nel corso dell anno 2012 saranno eseguiti dei lavori di ristrutturazione e ammodernamento delle strutture adibite a sala ristoro e servizi igienici. Ad oggi tali interventi sono in fase di assegnazione a ditte specializzate. 2. Lavoro infantile Premessa In nessun caso verranno assunti bambini. Inoltre per scelta aziendale si è scelto di non assumere (neanche come apprendisti o come stagisti) giovani lavoratori. Nel caso in cui si rilevasse la presenza di un minore presso un fornitore, si provvederà immediatamente a denunciare l accaduto alle autorità competenti. Inoltre, ove possibile, si contribuirà ad aiutare il fornitore o, a seconda della situazione, si assumerà la responsabilità diretta di aiutare il bambino, ad esempio: dando un sostegno economico alla famiglia del bambino lavoratore e/o provvedendo all inserimento all interno del proprio organico di un familiare (ove risultassero compatibili le esigenze produttive con le caratteristiche del familiare). Bambini lavoratori Non sono MAI stati presenti nell organico aziendale bambini lavoratori. Pagina 4 di 16

5 Pag. 5 di 16 Composizione dell organico al 31/10/2011 Classi d età Uomini Donne Totale Anni Fino a 21 anni più giovane Oltre più anziano Totale Lavoro Obbligato Introduzione Tutte le persone che l azienda impiega prestano il loro lavoro volontariamente. L azienda non ammette che il lavoro prestato dalle persone che impiega sia ottenuto dietro minaccia di una qualsiasi penale. Non si sostiene in alcuna forma il traffico di esseri umani, neppure presso le organizzazioni che forniscono manodopera all azienda. Per assicurare la piena volontarietà di qualsiasi prestazione, l azienda si impegna a garantire che tutti i lavoratori siano pienamente consapevoli dei diritti e doveri derivanti dal loro contratto di lavoro. Nel caso in cui si rilevasse la presenza di situazioni di lavoro forzato presso un fornitore, si provvederà immediatamente a denunciare l accaduto alle autorità competenti. Depositi Nessun lavoratore ha mai lasciato in deposito in azienda denaro o copie originali di documenti. Anticipi stipendi L azienda può concedere, quando richiesto dai lavoratori, anticipi sugli stipendi secondo quanto previsto dal CCNL. L ammontare dell anticipo concesso è evidenziato in busta paga. Pagina 5 di 16

6 Pag. 6 di Salute e Sicurezza Introduzione La questione della sicurezza ricopre un ruolo di primo piano nell ambito dell organizzazione del lavoro, e si sostanzia nella piena e corretta applicazione del D. Lgs. 81/08, nuovo Testo Unico in materia di sicurezza sul lavoro. In quest ottica rientrano altresì le attività per l implementazione e certificazione del proprio Sistema di Gestione della Sicurezza secondo le OHSAS L obiettivo prioritario consisterà nel migliorare annualmente, attraverso l applicazione del sistema, gli indici prestazionali di salute e sicurezza quali: indice di gravità degli infortuni indice di frequenza degli infortuni Infortuni e malattie nei luoghi di lavoro Grazie ad una strategia tesa alla salvaguardia della salute e della sicurezza dei lavoratori e di chiunque venga coinvolto nelle attività aziendali nonché alla riduzione dei rischi di incidente, è facilmente dimostrabile la scarsa incidenza degli infortuni all interno dell organizzazione. Attività di prevenzione e formazione Sono stati predisposti, in sede di Riunione periodica della Sicurezza ex art. 35 del D.Lgs. 81/2008, i programmi formativi del personale operativo e di tutti quanti operino sotto l influenza dell organizzazione Da tale formazione prescinde certamente il miglioramento degli indici di salute e sicurezza e l efficace azione delle attività di prevenzione posta in essere a valle della Valutazione dei rischi, nonché dell uso corretto dei dispositivi di protezione individuale messi a disposizione dei lavoratori. Il Responsabile Sicurezza ha provveduto a calcolare due indici di misura degli infortuni, ossia: Indice di frequenza (IF) = numero infortuni / ore lavorate anno Indice di Gravità (IG) = numero giorni assenza per infortunio / ore lavorate anno Nelle tabelle seguenti si riportano i dati rilevati fino a maggio 2011: Il primo indice ci indica la frequenza con cui si verificano gli infortuni. Il secondo indice ci indica la gravità degli infortuni. Pagina 6 di 16

7 Pag. 7 di 16 Fig. 1: numero di infortuni per anno e giornate di inabilità temporanea Fig. 2: indice di frequenza ed indice di gravità degli infortuni Pagina 7 di 16

8 Pag. 8 di Libertà di Associazione e Diritto alla Contrattazione Collettiva L azienda rispetta il diritto di tutto il personale di formare e aderire e organizzarsi con sindacati di loro scelta e il diritto dei lavoratori alla contrattazione collettiva e si impegna affinché, né i rappresentati aziendali, né gli iscritti al sindacato, siano oggetto di discriminazione, intimidazioni o molestie. Sono presenti in azienda rappresentanti sindacali delle maggiori sigle sindacali. Complessivamente 81 dipendenti sono iscritti ai sindacati. CGIL, CISL e UIL, sono le sigle sindacali maggiormente presenti. N. ISCRITTI % 11 13,58% 24 29,63% 46 56,79% TOT 81 Pagina 8 di 16

9 Pag. 9 di Discriminazione Introduzione L azienda garantisce pari opportunità a tutte le persone che vi lavorano e non ammette alcuna forma di discriminazione. - Nuovo personale è assunto sulla base di parametri oggettivi in termini di formazione, esperienze e abilità in relazione alle funzioni da ricoprire. - Il lavoro è remunerato secondo le indicazioni contenute nel Contratto Collettivo Nazionale applicabile. - L accesso alla formazione è garantito tenendo conto delle necessità aziendali. Per tutti i lavoratori, indipendentemente dalle mansioni loro attribuite, sono organizzati corsi di formazione sui temi salute, sicurezza e responsabilità sociale. - Non vi è alcuna interferenza con la libertà di ciascun lavoratore di seguire i propri principi. - L integrità dei lavoratori è salvaguardata e non sono ammessi comportamenti offensivi della loro sfera personale. - L azienda non sottopone in nessun caso le donne a test di gravidanza o di verginità. L azienda garantisce, inoltre, la possibilità per tutti i lavoratori di esprimere eventuali fonti di disagio o problematiche legate all ambiente lavorativo. A tal proposito si segnala che non risultano pervenute segnalazioni, verificate momentaneamente, con frequenza mensile, dal Responsabile della direzione per la SA8000 e dal Rappresentante dei lavoratori per la SA8000. La presenza femminile in azienda Gli uomini presenti in azienda sono in numero molto superiore rispetto alle donne. Ciò è strettamente legato alla precarietà del lavoro presente nel territorio, per cui per tutti gli uomini si tratta di primo reddito. Pagina 9 di 16

10 Pag. 10 di 16 Distribuzione per sesso 7. Pratiche Disciplinari Introduzione In azienda vige il regolamento disciplinare, che viene consegnato ai nuovi assunti, che descrive le pratiche disciplinari esistenti. Tale regolamento è estratto dal Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro e dallo Statuto dei lavoratori (L 300/70). Il ricorso alle varie pratiche descritte è molto basso. Di seguito sono riportati i dati relativi alle contestazioni e ai provvedimenti impartiti ai lavoratori sino al PRATICHE DISCIPLINARI ANNO 2011 (al 31.10) Nessun provvedimento da contestazione 9 Ammonizione verbale 0 Ammonizione scritta 3 multa 0 sospensione 0 licenziamento 0 TOT 12 Pagina 10 di 16

11 Pag. 11 di 16 Reclami Non ci sono mai stati reclami per abusi fisici, verbali o di carattere sessuale da azienda a lavoratore o fra lavoratori. Nella cassetta delle segnalazioni SA8000 non sono presenti casi di segnalazioni/reclami relativi alla responsabilità sociale. 8. Orario di lavoro La Fresystem spa è organizzata con 4 turni di lavoro. Il lavoro straordinario eseguito viene remunerato così come previsto dalla legislazione vigente. Impiegati Amm.vi Ass.Ne Controllo Qualità Comm. diretti di produzione capi turno Manut. logistica/ program sviluppo prodotti Totali Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Totali N. Lavoratori Pagina 11 di 16

12 Pag. 12 di 16 Come si evince dalla tabella, si riscontra che le ore di straordinario sono alte e, in alcuni casi non rientrano nei limiti previsti dalla normativa. Al fine di gestire situazioni di massiccio utilizzo di straordinario ( legate alla stagionalità della produzione), sono stati formalizzati accordi con le RSU ed è stato adottato un piano di rientro con chiusura prevista entro il Retribuzione Introduzione Le retribuzioni medie pagate ai dipendenti sono in linea con quanto previsto dai contratti nazionali e sono in grado quindi di soddisfare le necessità fondamentali dei lavoratori e di garantire una parte di reddito aggiuntiva per fini discrezionali. Tipologia delle forme contrattuali Ad oggi le forme contrattuali utilizzate in azienda sono: Contratto a tempo indeterminato Contratto a tempo determinato Il contratto di lavoro a tempo indeterminato è la forma contrattuale più utilizzata in azienda: a fine ottobre 2011 ben 119 lavoratori avevano un contratto a tempo indeterminato, ciò significa il 74,84% dei lavoratori. Si riporta il dato aggiornato al : 2011(al 31.10) % TEMPO DETERMINATO 40 25,16% TEMPO INDETERMINATO ,84% STAGIONALI 0 0,00% TOT ,00% Pagina 12 di 16

13 Pag. 13 di Sistema di Gestione Il dialogo con le parti interessate: comunicazione interna ed esterna I lavoratori dell azienda, i clienti/consumatori, i fornitori, le istituzioni e le varie associazioni locali sono stati individuati quali parti interessate più vicine all azienda e più direttamente coinvolti nella vita aziendale. Per quanto riguarda le parti esterne interessate, si è proceduto all invio di una comunicazione relativa alla politica aziendale per la SA8000/08 e al Codice di Condotta. Inoltre, all interno della stessa comunicazione, si richiede alle parti interessate di partecipare attivamente alle tematiche SA 8000, inviandoci dei feedback in merito alle nostre comunicazioni. I lavoratori hanno compreso velocemente l importanza pratica della norma nella vita aziendale, grazie anche ai momenti di formazione, sensibilizzazione e informazione organizzati durante l orario di lavoro. Controllo fornitori/subappaltatori e subfornitori Le attese della società civile e delle comunità locali si sono evolute considerevolmente negli ultimi anni: sono divenute sempre più sensibili al comportamento etico delle imprese e hanno imparato a riconoscere, dietro il prodotto e il servizio, il processo produttivo che lo ha generato. A questo proposito la Fresystem spa si è attivata sempre di più negli ultimi tempi per intraprendere uno "stile gestionale" socialmente responsabile, orientato al coinvolgimento degli stakeholders e al controllo della filiera. La globalizzazione dei processi produttivi, dei flussi migratori, dei mercati oltre i confini e all interno del nostro paese necessita da parte delle imprese maggior impegno e maggior controllo diretto. Diventa quindi prioritario promuovere una società che difenda i diritti umani ed il rispetto della persona, ispirando ogni rapporto di mercato, specialmente nelle situazioni più a rischio, ai principi di trasparenza, equità ed efficienza. Il processo di monitoraggio sui fornitori, prevede l invio, a tutti i fornitori considerati critici, del questionario informativo e della lettera d impegno a conformarsi ai principi della SA 8000 e del Codice di Condotta. Il codice di condotta stabilisce i requisiti di minima a cui i fornitori devono essere conformi, in quanto il rispetto dello Standard SA8000/08 sarà condizione gradualmente necessaria per mantenere e rafforzare i rapporti con i soggetti in causa. In particolare sono criteri di valutazione: Pagina 13 di 16

14 Pag. 14 di 16 l adesione al programma SA8000/08; il rispetto di tutti i requisiti della norma (discriminante per la scelta di un nuovo fornitore); l impegno a conformarsi a tutti i requisiti in un arco temporale concordato in base alle criticità individuate per tutti gli altri fornitori di prodotti e quelli di servizio come fattore determinante al proseguimento del rapporto; l impegno a partecipare alle attività di monitoraggio aziendale. Nel caso in cui i fornitori critici (ossia con un elevata presenza di manodopera) si trovassero in una condizione critica relativamente alla SA8000, la Fresystem spa si impegnerà ad aiutare il fornitore, mettendo a disposizione il proprio know how, in modo da poter attuare delle Azioni Correttive efficaci. Nel caso in cui tutti gli interventi effettuati siano risultati inutili, anche per la mancanza di volontà del fornitore stesso, la Fresystem spa si troverà costretta ad eliminare il fornitore dal proprio elenco. La Fresystem spa ha sollecitato inoltre i propri fornitori a: estendere la conoscenza dei requisiti dello standard e l adesione allo stesso progetto ai propri fornitori, consapevoli della necessità di sviluppare cultura e consapevolezza sui temi della responsabilità sociale per rendere efficaci ed efficienti tutti gli sforzi in merito; registrare in modo accurato e completo tutti i fornitori con cui interagiscono in modo continuativo, al fine di rafforzare il controllo su tutta la filiera. E stato predisposto un elenco dei fornitori al fine di tenere sotto controllo le informazioni di ritorno relative alle comunicazioni inviate, nonché la pianificazione e l esecuzione di Audit Interni sui requisiti della norma SA8000. Ad oggi solo parte dei fornitori ha risposto attraverso l invio del questionario SA8000 compilato. Come previsto nel mese di settembre si è dato avvio agli Audit SA8000 presso i fornitori. Riesame della Direzione L alta direzione riesaminerà semestralmente l adeguatezza, l appropriatezza e la continua efficacia della politica aziendale, delle procedure e dei risultati di performance in ottemperanza ai requisiti previsti dalla norma SA8000 e dagli altri requisiti sottoscritti dall Azienda, tutto questo assieme alla collaborazione del Rappresentante dei Lavoratori. Pagina 14 di 16

15 Pag. 15 di 16 Le eventuali modifiche e i miglioramenti ritenuti necessari saranno implementati. Per facilitare il riesame, è stata definita una serie di indicatori, significativi e rilevanti, e in grado di evidenziare il raggiungimento degli obiettivi fissati e la definizione di ulteriori obiettivi. Gli indicatori utilizzati nel riesame interno costituiscono la struttura portante del presente documento, che la direzione aziendale ha scelto come forma privilegiata di comunicazione dei dati e delle informazioni riguardanti la performance aziendale relativamente ai requisiti della norma. Sarà stabilita e mantenuta attiva la regolare comunicazione a tutte le parti interessate dei dati e le altre informazioni riguardanti la performance aziendale in relazione ai requisiti della norma, anche attraverso la loro pubblicazione sul sito web aziendale. Audit Interni. E stato eseguito un Audit Interno, come da piano degli Audit, in data 03/11/2011. Durante la verifica si è provveduto anche ad intervistare alcuni lavoratori. Dall Audit è emersa una sola osservazione, prontamente gestita dalla funzione responsabile Pagina 15 di 16

16 Pag. 16 di 16 Rappresentanti dell azienda RAPPRESENTANTE DELLA DIREZIONE PER LA SA8000 E RAPPRESENTANTE DELLA DIREZIONE PER LA SALUTE E SICUREZZA DEL LAVORATORI Sig GIUSEPPE PASTORE Tel: Cell: Fax: Posta ordinaria: Fresystem spa, Z.I. ASI Pascarola, 80023, Caivano (NA) RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SA8000 (RLSA) Sig MANFREDI GIOVANNI Tel: / Cell: Fax: / Posta ordinaria: Via Giovanni Rocco, 6, Casoria (NA) Pagina 16 di 16

LA CERTIFICAZIONE DI RESPONSABILITA SOCIALE 8000 (SOCIAL ACCOUNTABILITY 8000 SA 8000)

LA CERTIFICAZIONE DI RESPONSABILITA SOCIALE 8000 (SOCIAL ACCOUNTABILITY 8000 SA 8000) LA CERTIFICAZIONE DI RESPONSABILITA SOCIALE 8000 (SOCIAL ACCOUNTABILITY 8000 SA 8000) La SA8000:2008 è la certificazione rilasciata alle aziende che, dopo controllo, risultano essere conformi a parametri

Dettagli

BILANCIO SA 8000:2008

BILANCIO SA 8000:2008 \ BILANCIO SA 8000:2008 AL 05.10.2012 DELTA GROUP AGROALIMENTARE s.r.l. via Dosso, 43 PORTO VIRO (RO) Pagina 1 di 13 Politica Etico - Sociale DELTA GROUP AGROALIMENTARE s.r.l. La Direzione Generale di

Dettagli

BILANCIO SOCIALE e RIESAME DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA RESPONSABILITA SOCIALE SA 8000

BILANCIO SOCIALE e RIESAME DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA RESPONSABILITA SOCIALE SA 8000 BILANCIO SOCIALE SA 8000 BILANCIO SOCIALE e RIESAME DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA RESPONSABILITA SOCIALE SA 8000 Data emissione condivisione Approvazione : Rappresentante della Direzione - Responsabile

Dettagli

BILANCIO SOCIALE SA 8000

BILANCIO SOCIALE SA 8000 BILANCIO SOCIALE SA 8000 ITAF srl www.itafsrl.it Pag 1 di 9 INDICE 1Introduzione... 3 2 PROFILO AZIENDALE 2.1 Company Profile.. 3 2.2 Certificazioni e Qualifiche...3 2.3 Attività realizzate.4 2.3 I valori..4

Dettagli

COMUNICAZIONE AGLI STAKEHOLDERS

COMUNICAZIONE AGLI STAKEHOLDERS COMUNICAZIONE AGLI STAKEHOLDERS Oggetto: Comunicazione relativa all impegno per la Responsabilità Sociale di Sparacio Trasporti Sparacio Trasporti ha sempre dato una fondamentale importanza alla qualità

Dettagli

RESPONSABILITÀ SOCIALE BILANCIO SOCIALE SA8000 ANNO 2015

RESPONSABILITÀ SOCIALE BILANCIO SOCIALE SA8000 ANNO 2015 RESPONSABILITÀ SOCIALE BILANCIO SOCIALE SA8000 ANNO 2015 DISTRIBUZIONE CONTROLLATA DISTRIBUZIONE NON CONTROLLATA NUMERO IDENTIFICATIVO PERSONALE (Solo per distribuzione controllata) Verifica Edizione Revisione

Dettagli

LAV.I.T. SOC. COOP. DI PROD. E LAV.

LAV.I.T. SOC. COOP. DI PROD. E LAV. Note informative sulla società In data 17 aprile 2008 nasce dal progetto di scissione della Società Cooperativa TRE FIAMMELLE, la Società Cooperativa di Produzione e Lavoro LAV.I.T. LAV.I.T. Soc. Coop.

Dettagli

Bilancio SA 8000 Anno 2013

Bilancio SA 8000 Anno 2013 PAG. 1 DI 18 INDICE 1. Scopo e metodologia 2. Descrizione dell Azienda 2.1. Gli Stakeholders 3. Politica per la Responsabilità Sociale 4. I requisiti della norma SA 8000 4.1. Lavoro infantile 4.2. Lavoro

Dettagli

Tutto il personale impiegato in Webkorner è maggiorenne.

Tutto il personale impiegato in Webkorner è maggiorenne. SA8000 IN WEBKORNER LAVORO INFANTILE Webkorner si impegna a non utilizzare né a favorire l utilizzo di manodopera infantile e minorile. L azienda, ritenendo la tutela dei minori di assoluta priorità, ha

Dettagli

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A.

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A. GENERALITA ALPHAITALIA Spa ha deciso di adottare, integrare nel proprio sistema di gestione (insieme agli aspetti dell assicurazione qualità, della gestione ambientale e della sicurezza sul luogo di lavoro)

Dettagli

Gestione del personale

Gestione del personale PROCEDURA PGSA 01 Gestione del personale Rev. Data Oggetto Redatto da Approvato da 01 30/09/212 Prima emissione Resp. RSGSA Direzione 1 Sommario 1. Scopo...... 3 2. Campo di applicazione...3 3. Riferimenti...3

Dettagli

PROCEDURA PI 4.3.1-16 Procedura per la definizione dei requisiti della Responsabilità Sociale

PROCEDURA PI 4.3.1-16 Procedura per la definizione dei requisiti della Responsabilità Sociale PROCEDURA PI 4.3.1-16 Procedura per la definizione dei requisiti della Sociale Emissione 25/06/2010 1 di 11 1. SCOPO Lo scopo della presente procedura è di individuare e specificare i requisiti derivanti

Dettagli

CONTROLLATO & APPROVATO

CONTROLLATO & APPROVATO SGQ MOD. 001 FG 1-05.2003 BILANCIO 2014 KURSANA PIEMONTE Data: 31.01.2015 Pag.: 1/12 1. PREMESSA 2. LAVORO INFANTILE 3. LAVORO OBBLIGATO 3.1 ORE DI ASSENZA PER MALATTIA, MATERNITÀ 4. SALUTE & SICUREZZA

Dettagli

Verbale Riesame Direzione SA 8000

Verbale Riesame Direzione SA 8000 N 01/2009 Data 27.04.2009 Descrizione Breve cenno sulla storia del Consorzio Il Consorzio solidarietà CON.SOL. è la prima risposta organizzata alla crescente domanda di servizi ad ampio raggio proveniente

Dettagli

Verbale Riesame Direzione SA 8000

Verbale Riesame Direzione SA 8000 N 01/2010 Data 05.05.2010 Descrizione Breve cenno sulla storia del Consorzio Il Consorzio solidarietà CON.SOL. è la prima risposta organizzata alla crescente domanda di servizi ad ampio raggio proveniente

Dettagli

QUESTIONARIO VALUTAZIONE FORNITORI

QUESTIONARIO VALUTAZIONE FORNITORI SOMMARIO 1. Introduzione 1.1 Scopo 1.2 Riferimenti normativi 2. Informazioni di carattere generale ed economiche 2.1 Dati generali 2.2 Informazioni economiche 2.3 Informazioni commerciali 2.4 Contatti

Dettagli

CARTIERA PARTENOPE S.p.A.

CARTIERA PARTENOPE S.p.A. CARTIERA PARTENOPE S.p.A. Bilancio SA8000- Anno 2013 CARTIERA PARTENOPE S.p.A. BILANCIO SA8000 ANNO 2013 Revisione 00 10/03/ Pag. 1/20 CARTIERA PARTENOPE S.p.A. Bilancio SA8000- Anno 2013 Redatto da Verificato

Dettagli

COMUNICAZIONE AZIENDALE

COMUNICAZIONE AZIENDALE Pag. 1/8 Redatto: E. Brichetti Versione: 01 Data emissione: Ottobre 2014 Firma Data Rivisto: Approvato: M.L. Orler M.L. Orler Distribuito a: Personale CLA e Parti Interessate esterne all Azienda Pag. 2/8

Dettagli

Certificazione SA8000 Open Access

Certificazione SA8000 Open Access GRUPPO TELECOM ITALIA - T&O OPEN ACCESS Certificazione SA8000 Open Access Certificazione Etica 5 aprile 2011 Massimo Visciani GRUPPO TELECOM ITALIA - T&O OPEN ACCESS Argomenti trattati Il contesto di riferimento

Dettagli

CHI SIAMO? RAPPORTO DI RESPONSABILITA SOCIALE 2013

CHI SIAMO? RAPPORTO DI RESPONSABILITA SOCIALE 2013 CHI SIAMO? Autoguidovie, nata nel 1908, è una società per azioni a capitale privato che da più di 95 anni opera nel trasporto pubblico locale (Tpl) delle province di Cremona, Milano e Bergamo, Monza e

Dettagli

Riesame della Direzione SA8000 del 24.02.2015 METALLINEA SRL

Riesame della Direzione SA8000 del 24.02.2015 METALLINEA SRL Riesame della Direzione SA8000 del 24.02.2015 METALLINEA SRL 1. Partecipanti... 2 2. Responsabilità dell attività di Riesame, definizione di un calendario di date per il Riesame della Direzione e modalità

Dettagli

Bilancio SA8000 Rev. 8 - Gennaio 2013 Parte II INDICE Parte II

Bilancio SA8000 Rev. 8 - Gennaio 2013 Parte II INDICE Parte II 1 INDICE SALUTE E SICUREZZA... 2 LIBERTA DI ASSOCIAZIONE E DIRITTO ALLA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA... 4 DISCRIMINAZIONE... 5 PROCEDURE DISCIPLINARI... 6 ORARIO DI LAVORO... 7 SISTEMA DI GESTIONE... 12 4.OBIETTIVI

Dettagli

BILANCIO SA 8000. 1 Pag. 1.Introduzione... 2. 2. Presentazione dell azienda.. 2. 3. Identificazione Stakeholders. 4

BILANCIO SA 8000. 1 Pag. 1.Introduzione... 2. 2. Presentazione dell azienda.. 2. 3. Identificazione Stakeholders. 4 BILANCIO SA 8000 INDICE 1 1 Pag. 1.Introduzione... 2 2. Presentazione dell azienda.. 2 3. Identificazione Stakeholders. 4 4. Requisiti della norma SA 8000.. 1) 4.1. Lavoro minorile.. 6 2) 4.2. Lavoro obbligato.

Dettagli

COMMUNICATION ON PROGRESS 2012

COMMUNICATION ON PROGRESS 2012 COMMUNICATION ON PROGRESS 2012 Questa Communication on Progress vuole descrivere sinteticamente come sono stati espressi dall Automatic Service Srl nel 2012 i Principi del Global Compact. L Automatic Service

Dettagli

BILANCIO SOCIALE 2014-2015

BILANCIO SOCIALE 2014-2015 BILANCIO SOCIALE 2014-2015 Maierato 30/09/2015 Sommario INTRODUZIONE... 2 PREMESSA... 3 DESCRIZIONE DEL SISTEMA DI GESTIONE... 7 GLI OBIETTIVI DELLA SA 8000... 8 Requisito SA 8000: Lavoro Infantile...

Dettagli

BILANCIO SOCIALE 2014 MASTER ITALIA S.P.A. BILANCIO SOCIALE

BILANCIO SOCIALE 2014 MASTER ITALIA S.P.A. BILANCIO SOCIALE MASTER ITALIA S.P.A. BILANCIO SOCIALE 2014 Pag. 1 di 32 23 ottobre 2014 Presentazione della MASTER ITALIA S.p.A. Master Italia Spa è l azienda che, da più di vent anni, in stretta unione con il proprio

Dettagli

Verbale di RIESAME della DIREZIONE del Sistema di Gestione Aziendale Etica Sociale

Verbale di RIESAME della DIREZIONE del Sistema di Gestione Aziendale Etica Sociale RIESAME SISTEMA: Gestione anno 2013 ORDINE DEL GIORNO: INTRODUZIONE Elementi in ingresso 1. Esito verifiche ispettive esterne anno precedente 2. Esito verifiche ispettive interne anno precedente 3. Reclami,

Dettagli

VERBALE DI RIESAME DELLA DIREZIONE e BILANCIO SA8000 ANNO 2014 N. 13 Data: 10/04/2015

VERBALE DI RIESAME DELLA DIREZIONE e BILANCIO SA8000 ANNO 2014 N. 13 Data: 10/04/2015 Pag. 1 di 14 Nel MANUALE SA8000 sono riportate le modalità di pianificazione adottate da Linea Sterile per la gestione di tutti gli aspetti della SA8000. Tale documento mette in evidenza il pieno rispetto

Dettagli

1. B - Caratteristiche essenziali e modalità applicative del Sistema di Gestione Responsible Care

1. B - Caratteristiche essenziali e modalità applicative del Sistema di Gestione Responsible Care 1. B - Caratteristiche essenziali e modalità applicative del Sistema di Gestione Responsible Care 20 gennaio 2009 INDICE Sezione Contenuto 1. Il programma Responsible Care: scopo e campo di applicazione

Dettagli

La produzione e l impresa. La funzione di produzione. O INPUT (lavoro) D E

La produzione e l impresa. La funzione di produzione. O INPUT (lavoro) D E Il Nuovo le basi dell economia politica Percorso D La produzione e l impresa La funzione di produzione OUTPUT B C PT A O INPUT (lavoro) OUTPUT D E PM O F PMa INPUT (lavoro) Nella figura è descritto l andamento

Dettagli

Sistema di Gestione Sicurezza e Salute sul Lavoro. Manuale del Sistema

Sistema di Gestione Sicurezza e Salute sul Lavoro. Manuale del Sistema Acquedotto Langhe e Alpi Cuneesi SpA Sede legale in Cuneo, Corso Nizza 9 acquedotto.langhe@acquambiente.it www.acquambiente.it SGSL Manuale del SGSL M Rev 01 del 10/06/2013 Sistema di Gestione Sicurezza

Dettagli

POLITICA SICUREZZA CODICE ETICO

POLITICA SICUREZZA CODICE ETICO La presente Politica rappresenta l impegno della Termisol Termica verso la salute e la sicurezza dei propri lavoratori e di tutte le persone che si trovino ad operare all interno della propria sede e dei

Dettagli

BILANCIO( SOCIALE( ERACLYA(

BILANCIO( SOCIALE( ERACLYA( RiesamedelSistemadiResponsabilità SocialedapartedellaDirezioneePolitica BILANCIO( SOCIALE( ERACLYA( SECONDO(LA(NORMA(SA( 8000:2008( ANNO2014 2 BILANCIOSOCIALEERACLYA Sommario Sommario... 2 1. Generalità

Dettagli

Dispensa informativa sulla Responsabilità Sociale INTRODUZIONE

Dispensa informativa sulla Responsabilità Sociale INTRODUZIONE Pag. 1 di 8 INTRODUZIONE Gruppo GESMAR, consapevole del proprio ruolo e delle proprie responsabilità nel contesto della comunità sociale ed economica in cui opera vuole caratterizzarsi come organizzazione

Dettagli

MODULO 2: IL DIRITTO DEL LAVORO

MODULO 2: IL DIRITTO DEL LAVORO 1) Il lavoro nella Costituzione (13, 14) MODULO 2: IL DIRITTO DEL LAVORO L importanza del lavoro è immediatamente sancita dall art. 1 L Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro ed esso costituisce

Dettagli

COMMUNICATION ON PROGRESS 2012

COMMUNICATION ON PROGRESS 2012 COMMUNICATION ON PROGRESS 2012 Messaggio della Bruschi Spa attraverso il suo CEO A distanza di 1 anno dalla prima adesione all iniziativa Global Compact siamo lieti di confermare il nostro impegno a proseguire

Dettagli

INTRODUZIONE AL BILANCIO SOCIALE...

INTRODUZIONE AL BILANCIO SOCIALE... Bilancio Sociale BS Rev. 0 15 Gennaio 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE AL BILANCIO SOCIALE... 2 2 PROFILO DELL AZIENDA... 2 2.1 Generalità... 2 2.2 Dati anagrafici... 3 2.3 Attività e servizi... 4 3 ORGANIGRAMMA

Dettagli

BREGAGLIO srl SOMMARIO

BREGAGLIO srl SOMMARIO BREGAGLIO S.r.l BILANCIO SA8000 Biassono, febbraio 2015 SOMMARIO INTRODUZIONE Perché un bilancio SA8000... 2 1. PRESENTAZIONE DELLA SOCIETA 3 2. IDENTIFICAZIONE DEI PORTATORI DI INTERESSE (STAKEHOLDER)

Dettagli

C&A. Codice di Condotta per la Fornitura di Merce

C&A. Codice di Condotta per la Fornitura di Merce C&A Codice di Condotta per la Fornitura di Merce Nota: la presente è una traduzione di un testo inglese. Il testo legalmente vincolante è la versione originale inglese. - Aprile 2015 - Introduzione Il

Dettagli

c) salute e sicurezza -------------------------------------

c) salute e sicurezza ------------------------------------- QUESTIONARIO INFORMATIVO SUI REQUISTI DI RESPONSABILITA SOCIALE (ed. 07.2010) RAGIONE SOCIALE INDIRIZZO TELEFONO E-MAIL 1. Informazioni preliminari 1. La società ha certificato i seguenti sistemi di gestione

Dettagli

TAI MILANO S.p.A. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE DI GESTIONE E DI CONTROLLO (D.lgs. 231/001 art. 30 D. lgs. 81/08)

TAI MILANO S.p.A. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE DI GESTIONE E DI CONTROLLO (D.lgs. 231/001 art. 30 D. lgs. 81/08) TAI MILANO S.p.A. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE DI GESTIONE E DI CONTROLLO (D.lgs. 231/001 art. 30 D. lgs. 81/08) Approvato dal Consiglio Di Amministrazione di TAI MILANO S.p.A. il MOG Rev. 01 del 23/06/2009

Dettagli

COMUNE DI PAGLIETA Provincia di Chieti

COMUNE DI PAGLIETA Provincia di Chieti COMUNE DI PAGLIETA Provincia di Chieti PIANO TRIENNALE DI AZIONI POSITIVE per la realizzazione delle pari opportunità tra uomo e donna 2010/2012 PIANO TRIENNALE AZIONI POSITIVE 2010 2012 Fonti normative:

Dettagli

Sommario. Fratelli Pagani S.p.A Progetto Compliance 231 Codice etico di comportamento

Sommario. Fratelli Pagani S.p.A Progetto Compliance 231 Codice etico di comportamento Sommario La Fratelli Pagani S.p.A. Principi generali Rispetto delle norme Trasparenza nella comunicazione esterna Valorizzazione delle risorse e integrità Gli impegni Conflitti di interesse Riservatezza

Dettagli

Codice Etico v 1.0 del 09/12/2014 CODICE ETICO CODICE ETICO

Codice Etico v 1.0 del 09/12/2014 CODICE ETICO CODICE ETICO CODICE ETICO CODICE ETICO Sommario DESTINATARI DEL CODICE... 3 ETICITA DEL LAVORO... 4 ETICITA VERSO IL MERCATO... 5 ETICITA VERSO L AMBIENTE... 7 ATTUAZIONE DEL CODICE ETICO... 8 DESTINATARI DEL CODICE

Dettagli

www.gardaland.it Codice di Comportamento

www.gardaland.it Codice di Comportamento www.gardaland.it Codice di Comportamento Castelnuovo del Garda, marzo 2009 PREMESSA La Salute e la Sicurezza sono le nostre priorità più importanti, e la Direzione di GARDALAND S.r.l. si impegna a migliorarle

Dettagli

Milano, Giugno 2009 Claudia Strasserra CSR Market Developer

Milano, Giugno 2009 Claudia Strasserra CSR Market Developer Il valore aggiunto del sistema di gestione della responsabilità sociale Milano, Giugno 2009 Claudia Strasserra CSR Market Developer L azienda come luogo di incontro L azienda è il luogo in cui si confrontano

Dettagli

PIANO DELLE AZIONI POSITIVE PER LE PARI OPPORTUNITA PER IL TRIENNIO 2015/2017

PIANO DELLE AZIONI POSITIVE PER LE PARI OPPORTUNITA PER IL TRIENNIO 2015/2017 PIANO DELLE AZIONI POSITIVE PER LE PARI OPPORTUNITA PER IL TRIENNIO 2015/2017 Il presente Piano ha durata triennale e si sviluppa in obiettivi suddivisi a loro volta in azioni positive. PREMESSE Il Decreto

Dettagli

FONDAZIONE TERZO PILASTRO ITALIA E MEDITERRANEO CODICE ETICO FONDAZIONE TERZO PILASTRO - ITALIA E MEDITERRANEO 1/9 VIA M. MINGHETTI 17 00187 ROMA

FONDAZIONE TERZO PILASTRO ITALIA E MEDITERRANEO CODICE ETICO FONDAZIONE TERZO PILASTRO - ITALIA E MEDITERRANEO 1/9 VIA M. MINGHETTI 17 00187 ROMA FONDAZIONE TERZO PILASTRO ITALIA E MEDITERRANEO VIA M. MINGHETTI 17 00187 ROMA Tel. 0039.06.97625591 Fax. 0039.06.98380693 mail: fondazione@fondazioneterzopilastro.it CODICE ETICO 1/9 Sommario 1.Generalità...

Dettagli

VERBALE DI RIESAME DEL SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO

VERBALE DI RIESAME DEL SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO ELETTROVIT S.R.L. VERBALE DI RIESAME DEL SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO Ottaviano, 07/01/2014 Il riesame del sistema di gestione integrato, qualità ambiente sicurezza 231 responsabilità sociale, è stato

Dettagli

Gerardo Di Agostino. Filippo Marcellino

Gerardo Di Agostino. Filippo Marcellino PARTECIPANTI Gerardo Di Agostino Vincenzo Di Agostino Filippo Marcellino Daniela Amati Raffaele De Luca Direzione Responsabile prestampa Responsabile Produzione Rappresentante della Direzione Rappresentante

Dettagli

SA8000 REVIEW FY 2014/2015

SA8000 REVIEW FY 2014/2015 BENEFITS AND REWARDS SERVICES SA8000 REVIEW FY 2014/2015 September 23th, 2014 A G E N 1. Stato di avanzamento Osservazioni / opportunità da audit SGS 2. Overview rispetto 8 principi della norma 3. Gestione

Dettagli

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE Brugherio, 20 gennaio 2015 piomboleghe srl via eratostene, 1-20861 brugherio (mb) tel. 039289561, fax. 039880244 info@piomboleghe.it www.piomboleghe.it cap. soc. 1.300.000,00

Dettagli

HUMAN MANAGEMENT SYSTEM PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO (HMS-SSL)

HUMAN MANAGEMENT SYSTEM PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO (HMS-SSL) HUMAN MANAGEMENT SYSTEM PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO (HMS-SSL) P. CLERICI*, A. GUERCIO**, L. QUARANTA** RIASSUNTO L organizzazione è costituita dalle persone e dalle loro relazioni reciproche e

Dettagli

RINNOVO CCNL GAS-ACQUA

RINNOVO CCNL GAS-ACQUA RINNOVO CCNL GAS-ACQUA INTRODUZIONE Il prossimo 31 dicembre 2009 scade il contratto di lavoro per gli addetti al settore gasacqua. Gli scenari in cui ci si appresta a rinnovare il contratto vedono, sempre

Dettagli

Bilancio SA 8000:2008. Anno 2012

Bilancio SA 8000:2008. Anno 2012 Bilancio SA 8000:2008 Anno 2012 Aggiornamento a dicembre 2012 I N D I C E 1 Introduzione... 2 2 Certificazioni... 2 3 Identificazione delle parti interessate (stakeholder) e delle loro aspettative... 3

Dettagli

Piattaforma Feneal - Filca - Fillea CCNL CEMENTO, CALCE e GESSO INDUSTRIA

Piattaforma Feneal - Filca - Fillea CCNL CEMENTO, CALCE e GESSO INDUSTRIA Piattaforma Feneal - Filca - Fillea CCNL CEMENTO, CALCE e GESSO INDUSTRIA Vigenza contrattuale 01/01/2016 31/12/2018 Roma 17 giugno 2015 Premessa Il rinnovo del CCNL, si colloca all interno di un quadro

Dettagli

Dichiarazione dei diritti dell uomo

Dichiarazione dei diritti dell uomo Dichiarazione dei diritti dell uomo Politica dei diritti sul posto di lavoro Per noi è importante il rapporto che abbiamo con i nostri dipendenti. Il successo della nostra azienda dipende da ogni singolo

Dettagli

MANUALE DEL SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO

MANUALE DEL SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO Ragione sociale : XXX Indirizzo : XXX Tel. XXX e mail : XXX web : XXX XXX Pagina 1 di 18 Revisione del XXX INDICE Indice... 2 Le politiche aziendali... 3 Le certificazioni aziendali... 5 Campo di applicazione

Dettagli

sustainable Codice di condotta del settore tessile e della moda tedesco

sustainable Codice di condotta del settore tessile e della moda tedesco sustainable Codice di condotta del settore tessile e della moda tedesco Premessa Le aziende del settore tessile e della moda tedesco professano la propria responsabilità com-merciale a prescindere del

Dettagli

Codice Etico SORMA S.p.A. CODICE ETICO. SORMA S.p.A.

Codice Etico SORMA S.p.A. CODICE ETICO. SORMA S.p.A. CODICE ETICO SORMA S.p.A. APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 01/09/2013 1 INTRODUZIONE... 3 2 I PRINCIPI DEL CODICE ETICO... 3 2.1 PRINCIPI GENERALI... 3 2.2 PRINCIPIO DI LEGALITÀ...

Dettagli

POLITICA PER LA QUALITÀ, L AMBIENTE, LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO E LA RESPONSABILITA SOCIALE

POLITICA PER LA QUALITÀ, L AMBIENTE, LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO E LA RESPONSABILITA SOCIALE POLITICA DEL SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO La Cooperativa sociale ITALCAPPA è consapevole dell importanza e della necessità di avvalersi di un Sistema di Gestione integrato per la qualità, l ambiente,

Dettagli

PROGETTO TECNICO SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA IN CONFORMITÀ ALLA NORMA. BS OHSAS 18001 (ed. 2007) 1/10 progetto Tecnico OHSAS 18001

PROGETTO TECNICO SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA IN CONFORMITÀ ALLA NORMA. BS OHSAS 18001 (ed. 2007) 1/10 progetto Tecnico OHSAS 18001 PROGETTO TECNICO SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA IN CONFORMITÀ ALLA NORMA BS OHSAS 18001 (ed. 2007) Rev. 0 del 13/01/09 1/10 progetto Tecnico OHSAS 18001 Premessa La norma OHSAS 18001 rappresenta uno

Dettagli

Stato del Sistema Qualità ISO 9001:2000 e pianificazione delle attività

Stato del Sistema Qualità ISO 9001:2000 e pianificazione delle attività Stato del Sistema Qualità ISO 9001:2000 e pianificazione delle attività data: 04/04/2014 sede: viale Duccio di Buoninsegna 8, Arezzo presenti: - Direttore generale Paolo Peruzzi - Presidente Grazia Faltoni

Dettagli

C41-1. Il Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro (SGSL) CORSO DI FORMAZIONE RESPONSABILI E ADDETTI SPP EX D.Lgs.

C41-1. Il Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro (SGSL) CORSO DI FORMAZIONE RESPONSABILI E ADDETTI SPP EX D.Lgs. SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole Il Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro (SGSL) MODULO C Unità didattica C41-1 CORSO DI FORMAZIONE RESPONSABILI E ADDETTI

Dettagli

DOCUMENTAZIONE DEL SISTEMA QUALITA' MODELLO DI PREVENZIONE REATI EX D.LGS. 231/01. Modello organizzativo e gestionale ex D.Lgs. 231/2001 e s.m.i.

DOCUMENTAZIONE DEL SISTEMA QUALITA' MODELLO DI PREVENZIONE REATI EX D.LGS. 231/01. Modello organizzativo e gestionale ex D.Lgs. 231/2001 e s.m.i. DOCUMENTAZIONE DEL SISTEMA QUALITA' MODELLO DI PREVENZIONE REATI EX D.LGS. n/a n/a n/a n/a 1 5/05/09 Emissione MCK MCK n/a Canetta Rev. Data Descrizione Redatto Verificato Approvato RC Committente: Codice

Dettagli

Imprese grandi/imprese piccole

Imprese grandi/imprese piccole Imprese grandi/imprese piccole La sensazione diffusa, non corroborata da dati statistici, è che l adozione delle misure di sicurezza sia disomogenea: migliore nelle grandi opere, dove sono coinvolte imprese

Dettagli

BILANCIO SA 8000 anno 2015

BILANCIO SA 8000 anno 2015 DATA 10/05/2014 OGGETTO: Bilancio SA8000 PARTECIPANTI Nome Funzione Firma Mario GIOTTI Direzione Emilia MORELLI RSGI Rappresentante della Direzione SA8000 Stella MECOCCI Rappresentante dei Lavoratori SA8000

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE PER LA SALUTE E LA SICUREZZA DEI LAVORATORI

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE PER LA SALUTE E LA SICUREZZA DEI LAVORATORI pag. 1 di 15 REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE PER LA SALUTE E LA Documento RS-001 NOVEMBRE 2011 INDICE pag. 2 di 15 1 SCOPO E PREMESSA... 3 2 DEFINIZIONI... 3 3 PRINCIPI DELLA

Dettagli

CODICE ETICO DI ERP ITALIA S.R.L.

CODICE ETICO DI ERP ITALIA S.R.L. 1/17 DI ERP ITALIA S.R.L. DI ERP ITALIA S.R.L.... 1 Premessa... 3 La mission di ERP Italia... 3 Introduzione... 3 Dei singoli Principi... 4 1. Principi generali... 4 1.1 Lavoro infantile e minorile...

Dettagli

DISCIPLINARE IN MATERIA DI FORMAZIONE PER IL PERSONALE DIPENDENTE DEL CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE

DISCIPLINARE IN MATERIA DI FORMAZIONE PER IL PERSONALE DIPENDENTE DEL CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE DISCIPLINARE IN MATERIA DI FORMAZIONE PER IL PERSONALE DIPENDENTE DEL CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE Sommario Art. 1 - Principi generali Art. 2 - Tipologie di formazione, soggetti destinatari e fonti

Dettagli

CODICE ETICO E COMPORTAMENTALE

CODICE ETICO E COMPORTAMENTALE CODICE ETICO E COMPORTAMENTALE 4 Premessa Il presente Codice Etico e Comportamentale, approvato dal Consiglio di Amministrazione di Fincontinuo S.p.A. nella seduta del 24 ottobre 2013, si ispira all assunzione

Dettagli

IL BILANCIO SA 8000:2008 Casalino Carta

IL BILANCIO SA 8000:2008 Casalino Carta IL BILANCIO SA 8000:2008 Casalino Carta Redatto da: Verificato da: Approvato da: RGSA 8000 (Casalino Giovanni) RLSA 8000 (Cestelli Carlo) Direzione (Casalino Antonio) Rev. 0 14/05/2015 1/24 SOMMARIO INTRODUZIONE

Dettagli

Manuale del sistema di gestione integrato per la qualità e la responsabilità sociale

Manuale del sistema di gestione integrato per la qualità e la responsabilità sociale Manuale del sistema di gestione integrato per la qualità e la responsabilità sociale conforme alla Norma UNI EN ISO 9001:2000 ed alla Norma SA 8000:2001 www.districtvalley.it Unione Europea Fondo Sociale

Dettagli

FORMAPI S.r.l. CARTA DI QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA. Rev 0 del 21/10/2011 Firma

FORMAPI S.r.l. CARTA DI QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA. Rev 0 del 21/10/2011 Firma FORMAPI S.r.l. CARTA DI QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA Rev 0 del 21/10/2011 Firma PREMESSA FORMAPI S.r.l. è l Ente di formazione della Confimi Impresa Abruzzo (Confederazione dell Industria Manifatturiera

Dettagli

ALFREDO GRASSI SPA. BILANCIO SOCIALE 2014 norma SA 8000:2008

ALFREDO GRASSI SPA. BILANCIO SOCIALE 2014 norma SA 8000:2008 ALFREDO GRASSI SPA BILANCIO SOCIALE 2014 norma SA 8000:2008 Data: 5.06.15 Redatto da RSI: M. Vittori Approvato da RdD: Roberto Grassi Pag. 2 di 19 Indice INTRODUZIONE 3 1 DESCRIZIONE DELL AZIENDA 3 1.1

Dettagli

L approccio sistemico nell organizzazione e gestione della sicurezza: i sistemi di gestione della sicurezza sul lavoro.

L approccio sistemico nell organizzazione e gestione della sicurezza: i sistemi di gestione della sicurezza sul lavoro. L approccio sistemico nell organizzazione e gestione della sicurezza: i sistemi di gestione della sicurezza sul lavoro. ing-. Laura Dizorz INAIL D.R. Friuli Venezia Giulia C.T.E Udine, 21 gennaio 2010

Dettagli

Piano Triennale delle azioni positive 2013 2015

Piano Triennale delle azioni positive 2013 2015 Piano Triennale delle azioni positive 2013 2015 (Art. 48 D.Lgs. 11.4.2006 n. 198 Codice delle pari opportunità tra uomo e donna, a norma dell art. 6 della L. 28 novembre 2005, n. 246) Il tema delle pari

Dettagli

Procedura Selezione del Personale

Procedura Selezione del Personale Pag. 1 di 9 PROCEDURA SELEZIONE DEL PERSONALE ISMEA Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare Pag. 2 di 9 SCOPO... 3 1. RESPONSABILITA... 4 2. BANCA DATI ISMEA LAVORA CON NOI... 4 3. MODALITA'...

Dettagli

Licenziamento individuale

Licenziamento individuale Licenziamento individuale Riflessioni e novità Cristina Gariglio Licenziamento individuale: caratteristiche e tipologia Il termine licenziamento sta a indicare l atto unilaterale recettizio con il quale

Dettagli

Le procedure semplificate per l adozione del MOG nelle PMI

Le procedure semplificate per l adozione del MOG nelle PMI Le procedure semplificate per l adozione del MOG nelle PMI Il DM 13 febbraio 2014, approvato dalla Commissione Consultiva nella seduta del 27 novembre 2013, ha lo scopo di attuare quanto previsto dal comma

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it - C.F. 80072450374 Pec : boic86400n@pec.istruzione.it

Dettagli

Di seguito vengono sinteticamente illustrati alcuni esempi del sistema di eccellenza adottato:

Di seguito vengono sinteticamente illustrati alcuni esempi del sistema di eccellenza adottato: solo i pensionati ma non è legato alla crescita salariale) e nel Settore Tyre in Germania (piano chiuso ai nuovi assunti a partire dal 1982). Altri fondi a beneficio definito, le cui passività non sono

Dettagli

PROTOCOLLO INTERNO SULLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

PROTOCOLLO INTERNO SULLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO . Pag 1/8 PROTOCOLLO INTERNO SULLA SALUTE E SICUREZZA PALLOTTA S.P.A. EMESSO APPROVATO REVISIONE DATA FUNZIONE FIRMA FUNZIONE FIRMA CdA CdA . Pag 2/8 1 INDIVIDUAZIONE DELLA AREE A RISCHIO NELL AMBITO DELLA

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO AZIENDALE DI ARPA EMILIA ROMAGNA

CODICE DI COMPORTAMENTO AZIENDALE DI ARPA EMILIA ROMAGNA CODICE DI COMPORTAMENTO AZIENDALE DI ARPA EMILIA ROMAGNA Approvato con Delibera del Direttore Generale n. 5 del 31/01/2014 In vigore dal 31/01/2014 Art. 1 Ambito di applicazione 1. Il presente codice si

Dettagli

La programmazione della Gestione della Sicurezza nel Sistema di Gestione Aziendale (OHSAS 18001)

La programmazione della Gestione della Sicurezza nel Sistema di Gestione Aziendale (OHSAS 18001) Alberto Alberto ANDREANI ANDREANI v.le v.le Mameli, Mameli, 72 72 int. int. 201/C 201/C 0721.403718 0721.403718 61100 61100 PESARO PESARO E-mail E-mail andreani@pesaro.com andreani@pesaro.com La programmazione

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE AMBIENTALE COMUNE DI OFFIDA

MANUALE DI GESTIONE AMBIENTALE COMUNE DI OFFIDA NOR DI RIFERIMENTO UNI EN ISO 14001:2004 Pagina 1 di 14 NUALE DI GESTIONE COMUNE DI OFFIDA COPIA CONTROLLATA N 01 COPIA NON CONTROLLATA Rev Data Descrizione Rif. Paragr. Rif. pagina Note 0 Mag.2005 Prima

Dettagli

CODICE ETICO DI AUTODISCIPLINA. Premessa

CODICE ETICO DI AUTODISCIPLINA. Premessa 1 CODICE ETICO DI AUTODISCIPLINA Premessa TEMPI MODERNI S.p.A. Agenzia per il Lavoro opera da 5 anni in prevalenza nel settore della somministrazione di lavoro temporaneo a tempo determinato ed indeterminato.

Dettagli

Documento in attesa di approvazione definitiva Nota per la Commissione Consultiva Permanente

Documento in attesa di approvazione definitiva Nota per la Commissione Consultiva Permanente Commissione Consultiva Permanente Comitato n. 4 Modelli di Organizzazione e di Gestione (MOG) Documento in attesa di approvazione definitiva Nota per la Commissione Consultiva Permanente Prima di procedere

Dettagli

Analisi dei dati del programma svolto. Progetto formativo

Analisi dei dati del programma svolto. Progetto formativo Pag. 1 /15 7. Realizzazione del prodotto Le descrizioni ed i requisisti contenuti nella presente sezione fanno riferimento ai processi di pianificazione, progettazione ed erogazione degli interventi formativi.

Dettagli

POLITICA INTEGRATA QUALITÀ, AMBIENTE E SICUREZZA

POLITICA INTEGRATA QUALITÀ, AMBIENTE E SICUREZZA COMPLETIAMO IL TUO PROCESSO POLITICA INTEGRATA QUALITÀ, AMBIENTE E SICUREZZA Rifra Masterbatches S.p.A. Via T. Tasso, 8 25080 Molinetto di Mazzano (BS) Tel. +39 030 212171 Fax +39 030 2629757 R.I. 01006560179

Dettagli

LA NUOVA NORMA UNI EN ISO 19011 SUGLI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITA E AMBIENTALI

LA NUOVA NORMA UNI EN ISO 19011 SUGLI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITA E AMBIENTALI Via I. De Blasi, 24 Alcamo 91011 (TP) LA NUOVA NORMA UNI EN ISO 19011 SUGLI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITA E AMBIENTALI UNI EN ISO 19011!" #! UNI EN ISO 19011 Il punto 4 descrive i principi

Dettagli

Decreto Part-time. Decreto legislativo varato il 28-1-2000 dal Consiglio dei ministri in base alla direttiva 97/81/Ce sul lavoro part-time

Decreto Part-time. Decreto legislativo varato il 28-1-2000 dal Consiglio dei ministri in base alla direttiva 97/81/Ce sul lavoro part-time Decreto Part-time Decreto legislativo varato il 28-1-2000 dal Consiglio dei ministri in base alla direttiva 97/81/Ce sul lavoro part-time ARTICOLO 1 Definizioni 1.Nel rapporto di lavoro subordinato l assunzione

Dettagli

BILANCIO SOCIALE SA8000:2008

BILANCIO SOCIALE SA8000:2008 1. SCOPO... 2 2. LE ATTIVITÀ DELLA ELITALIANA S.P.A.... 4 3. POLITICA QUALITÀ RESPONSABILITÀ SOCIALE... 5 4. IDENTIFICAZIONE DELLE PARTI INTERESSATE... 8 5. STATO DEL SISTEMA PER LA RESPONSABILITÀ SOCIALE...

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO E DI GESTIONE DEI RISCHI DEL GRUPPO TOD S S.P.A.

LINEE DI INDIRIZZO DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO E DI GESTIONE DEI RISCHI DEL GRUPPO TOD S S.P.A. LINEE DI INDIRIZZO DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO E DI GESTIONE DEI RISCHI DEL GRUPPO TOD S S.P.A. (APPROVATE DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA SOCIETÀ NELLA RIUNIONE DEL 10 MAGGIO 2012) TOD S S.P.A.

Dettagli

I SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALI ISO 9001:2008 (2015) ISO 14001:2004 SA 8000:2014

I SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALI ISO 9001:2008 (2015) ISO 14001:2004 SA 8000:2014 I SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALI ISO 9001:2008 (2015) ISO 14001:2004 SA 8000:2014 1 I Sistemi di Gestione Le norme di riferimento La certificazione dei Sistemi di Gestione I Sistemi di Gestione IGPDecaux

Dettagli

QUICKTOP S.r.l. Modello Organizzativo, di Gestione e Controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001 INDICE CODICE ETICO

QUICKTOP S.r.l. Modello Organizzativo, di Gestione e Controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001 INDICE CODICE ETICO QUICKTOP S.r.l. Modello Organizzativo, di Gestione e Controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001 INDICE CODICE ETICO 1 PREMESSE 2 OBIETTIVO 3 STRUTTURA DEL CODICE ETICO E AMBITO DI APPLICAZIONE 4 I PRINCIPI

Dettagli

SCHEDA ANALISI RISCHIO RILEVAZIONE ATTIVITA' A RISCHIO CORRUZIONE ELENCO PROCEDIMENTI SETTORE RISORSE UMANE

SCHEDA ANALISI RISCHIO RILEVAZIONE ATTIVITA' A RISCHIO CORRUZIONE ELENCO PROCEDIMENTI SETTORE RISORSE UMANE Ambito del Rischio: rilascio concessioni aspettative e congedi straordinari Tipologia Procedimento: Procedimento per la richiesta di aspettative e congedi straordinari. Capo Area : Settore non aggregato

Dettagli

Programma per la Trasparenza e l Integrità 2015-2016

Programma per la Trasparenza e l Integrità 2015-2016 Programma per la Trasparenza e l Integrità 2015-2016 Pag. 1 a 10 Sommario 1 Premessa...3 2 Programma per la Trasparenza e l Integrità...3 2.1 Il principio della Trasparenza e la politica per la Trasparenza...3

Dettagli

COMUNE DI SAVIGNANO SUL RUBICONE Provincia di Forlì-Cesena Il Sindaco

COMUNE DI SAVIGNANO SUL RUBICONE Provincia di Forlì-Cesena Il Sindaco MISURE STRAORDINARIE DI CONTRASTO ALLA CRISI ECONOMICA E DI SOSTEGNO AL REDDITO DEI LAVORATORI TIPOLOGIA DEGLI INTERVENTI Le misure di sostegno al reddito prendono spunto da quelle previste al vigente

Dettagli

Verbale di riesame del Sistema di Gestione per la Responsabilità Sociale

Verbale di riesame del Sistema di Gestione per la Responsabilità Sociale Periodo di validità del riesame: giugno 2010 VERBALE N 4 DEL : 11/12/09 PARTECIPANTI: Rappresentante della Direzione Responsabile Sistema SA8000 Rappresentante dei Lavoratori per la Sa8000 Rappresentante

Dettagli