IL RADIATORE LINEE GUIDA edizione 2009

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL RADIATORE LINEE GUIDA edizione 2009"

Transcript

1 IL RADIATORE LINEE GUIDA edizione 2009

2 TIPOLOGIE E COMPLEMENTI DEI RADIATORI p a g. 4 IL RADIATORE TESI p a g. 7

3 Volume m 3 21,6 x Watt 50 = Watt 1080 LE TIPOLOGIE DI IMPIANTO p a g. 1 0 LA BASSA TEMPERATURA p a g. 1 2 ELEMENTI DI CALCOLO TERMICO p a g. 1 4 SCELTA DEL RADIATORE p a g. 1 5 F. A. Q. p a g. 1 8

4 TIPOLOGIE E COMPLEMENTI DEI RADIATORI Esempio di radiatore da bagno 2 1 LEGENDA 3 1. Valvola di sfiato 2. Fissaggio a muro 3. Collettore 4. Detentore 5. Valvola 6. Entrata / Uscita acqua Uscita (ritorno) Interasse Idraulico 6 Entrata (mandata) 4

5 1 TIPI DI RADIATORI Ci sono 2 tipologie di radiatori: Il radiatore con funzionamento ad acqua, collegato all impianto di riscaldamento, e il radiatore con funzionameto elettrico, collegato all impianto elettrico. 2 RADIATORE CON FUNZIONAMENTO AD ACQUA Il radiatore ad acqua è quel componente dell impianto di riscaldamento delle attuali abitazioni che trasmette nell ambiente il calore generato dalla caldaia che riscalda l acqua dell impianto stesso. 3 RADIATORE CON FUNZIONAMENTO ELETTRICO I radiatori elettrici riscaldano tramite l ausilio di una resistenza elettrica che riscalda il liquido (acqua, olio glicole o miscela di questi) contenuto nel radiatore, il quale a sua volta cede il calore all ambiente circostante (foto a lato). La potenza elettrica è la potenza termica/ora trasmessa all ambiente. 4 COS È IL FUNZIONAMENTO MISTO? Alcuni modelli di radiatori funzionanti ad acqua possono essere utilizzati anche nei periodi in cui la caldaia è spenta con l inserimento di una speciale resistenza elettrica (disponibile come optional). L'utilizzo della resistenza con raccordo "tre vie" comporta la modifica della misura dell'interasse attacchi idraulici, rimane invariata utilizzando kit valvola e detentore salvaspazio. Consultare l'idraulico per le soluzioni impiantistiche adottate. 5 VALVOLA E DETENTORE Le valvole ed i detentori permettono all installatore di collegare fisicamente il corpo scaldante (radiatore) al sistema di riscaldamento (tubi). La funzionalità di questi componenti ci permette di regolare (tramite la valvola) l afflusso di acqua diretta al corpo scaldante ed eventualmente, in situazioni di manutenzione, permettono inoltre di poter scollegare fisicamente il radiatore evitando di svuotare l impianto. Gran parte delle valvole offerte da Irsap sono termostatizzabili (vedi punto 7). 6 IMPORTANZA DELLA SCELTA DI VALVOLA E DETENTORE Prima di scegliere valvola e detentore è necessario conoscere le dimensioni delle tubature che arrivano alla caldaia e le dimensioni degli attacchi di ingresso e uscita acqua del radiatore. Irsap ha scelto di standardizzare gran parte degli attacchi idraulici dei suoi radiatori uniformandoli a 1/2 (il mezzo pollice è l unità di misura standard in Europa e la più utilizzata). Le dimensioni delle tubature dipendono dal materiale utilizzato dal progettista e dall installatore (rame/multistrato). 7 TIPOLOGIE DI VALVOLE Valvole termostatizzabili diritte Valvole termostatizzabili a squadro Valvole passo 50 mm termostatizzabili Valvole salvaspazio 5

6 TIPOLOGIE E COMPLEMENTI DEI RADIATORI 8 VALVOLA TERMOSTATICA DI RISPARMIO ENERGETICO La combinazione della valvola termostatizzabile e della testa termostatica permette al radiatore di aprirsi e chiudersi in modo automatico in funzione della temperatura ambiente e del set point impostato sulla testa termostatica. La valvola termostatica è utile per adattare quindi la temperatura ambiente in modo autonomo, con un conseguente risparmio d energia. Questo accessorio come tutti i radiatori IRSAP è in ottemperanza al decreto legge 311 del 29/12/06, partecipando all agevolazione della detrazione d imposta lorda del 55%. 9 COS È LA VALVOLA DI SFIATO E PERCHÉ SI SFIATA IL RADIATORE? L acqua immessa nell impianto al primo riempimento contiene una parte di ossigeno che, una volta a riposo all interno del radiatore, si separa dall acqua. Dove c è aria il radiatore non si riscalda, perciò si tratta di farla uscire manovrando la valvolina di sfiato, durante il funzionamento dell impianto stesso. 10 COS È IL DIAFRAMMA? Il diaframma è l elemento mobile o fisso interno al radiatore che devia il flusso evitando che l acqua vada verso l uscita senza scaldare tutto il radiatore. (Vedi specifiche Piano/Piano2 ed Arpa/Arpa2 per utilizzo valvola monotubo). DIAFRAMMA 11 INTERASSE IDRAULICO L interasse idraulico è la distanza tra il centro dell entrata (mandata) e il centro dell uscita (ritorno) dell acqua. 12 COS È LA NIPPLATURA? La nipplatura é l unione di due batterie attraverso l utilizzo di nipples interni che le tengono unite. Questa soluzione è utilizzabile solo per i radiatori Tesi. 13 COSA SONO I MANICOTTI? I manicotti sono dei tronchetti di metallo, saldati al radiatore per collegarlo all impianto con interasse diverso dal prodotto standard (ottima soluzione in caso di ristrutturazioni non radicali). 14 TIPOLOGIE DI INSTALLAZIONE La tipologia d installazione descrive le modalità di fissaggio a parete del prodotto. L installazione più comunemente utilizzata è quella a parete (vedi fig.1). Esistono tuttavia altre tipologie di fissaggio a parete, un esempio è l installazione a bandiera (vedi fig.2). Si definisce installazione a bandiera quando il radiatore viene fissato perpendicolarmente al muro, tramite il sistema di fissaggio appropriato. fig.1 fig.2 6

7 IL RADIATORE TESI IL RADIATORE TESI Il Tesi è un radiatore in acciaio a colonne componibile e modulare. E disponibile in 5 diverse profondità o colonnaggi : 2 colonne (profondità 65 mm), 3 colonne (profondità 101 mm), 4 colonne (profondità 139 mm), 5 colonne (profondità 177 mm) e 6 colonne (profondità 215 mm). Ogni colonnaggio è disponibile in 19 altezze H (da 200 mm a 2500 mm), e in 39 Lunghezze, cioè il n degli elementi (da 2 a 40 elementi, 45 mm cad.uno) vedi figure sotto riportate: Esempio: nella foto è indicato un modello TESI 3, 3 colonne, altezza 2000, 10 elementi. LEGENDA 1 1. Valvola di sfiato H 2. Valvola Entrata (mandata) 3. Detentore 2 Uscita (ritorno) Lunghezza Particolare foto: elementi (es. 10). Ogni elemento è largo 45 mm, di conseguenza il prodotto è largo 450 mm. 45 mm Interasse idraulico Particolare foto con numero colonne. Esempio 3 colonne per radiatore Tesi 3 (profondità 101 mm)

8 IL RADIATORE TESI 1 LA STRUTTURA DEL RADIATORE TESI La sua flessibilità compositiva rende il radiatore TESI adatto per qualsiasi contesto e soluzione abitativa. La molteplicità, quindi, di misure ed allacciamenti idraulici, risponde perfettamente alle esigenze della ristrutturazione, il prodotto TESI è adattabile a qualunque interasse idraulico oggi esistente. Esempio di interasse idraulico nel radiatore Tesi: L interasse idraulico è la misura indicata con la lettera L e determina generalmente la distanza tra l ingresso e l uscita dell acqua al radiatore. H La quota H riportata invece, come descritto nella pagina precedente, identifica l altezza totale del radiatore. Particolare foto con altezza 2000 mm (H). 2 IL COLONNAGGIO DEL TESI Esempio di colonnaggio da 2 a 6 colonne (profondità da 65 a 215 mm): TESI 2 TESI 3 TESI 4 TESI 5 TESI TESI CONFIGURAZIONE Per semplificare l utilizzo e la vendita del prodotto, IRSAP propone il radiatore TESI completo di tappi e riduzioni che facilitano l installazione idraulica del prodotto. Con il termine configurazione si intendono le diverse tipologie di allacciamento idraulico. Esempio (presente sul listino vendita): CONFIGURAZIONE T02 ALLACCIAMENTO LATERALE ingresso uscita 1/2 1/2 1/2 T02: [senza suppl.] 1/2 sfiato(*) (*) non compreso nell imballo da ordinare a parte LEGENDA Diaframma mobile Diaframma saldato Ingresso dell acqua Uscita dell acqua Tappo cieco da 1/2 o 3/8 Manicotto da 1/2 saldato Sfiato da 1/2-3/8 4 COSA SIGNIFICA CONFIGURAZIONE T2? Significa, richiedere un radiatore modello Tesi equipaggiato con: 4 riduzioni (la riduzione è un tappo di chiusura che riduce l apertura portandola da 1 ¼ a ½ ) che permettono l installazione del prodotto senza doverli ordinare separatamente dal radiatore stesso. 1 tappo cieco con copri tappo con logo IRSAP da diametro 1/2. Questa è una tipica configurazione che permette di ordinare il prodotto pronto per l installazione e di avere le 4 riduzioni da 1 ¼ a ½ e il tappo cieco da ½ compresi nel prezzo della batteria. A questo punto si dovranno abbinare i sistemi di fissaggio, scelti opportunamente in base al tipo di muratura (vedi pag. 9), la valvola a sfiato (vedi pag. 6) e le valvole di collegamento all impianto scelte in base alle esigenze estetiche o di finitura adeguate al prodotto (vedi pag. 5). 8

9 5 MENSOLE TESI Per quanto riguarda il radiatore Tesi i sistemi di fissaggio proposti da IRSAP sono: LE MENSOLE STANDARD. La mensola standard (figura 1 e disegno 1) è sicuramente la più diffusa, viene utilizzata dopo aver costruito il muro sul quale verrà ancorato il prodotto. Le mensole standard sono dedicate ad ogni singolo colonnaggio esempio: 2 colonne, 3 colonne, 4 colonne, 5 colonne e 6 colonne. disegno 1 MENSOLE STANDARD TESI Altri sistemi di fissaggio meno diffusi possono essere: figura 1 Supporto a pavimento (figura 2, particolare A disegno 2), da utilizzarsi per radiatori di dimensioni e pesi elevati o in presenza di pareti con portate limitate (cartongesso, legno, truciolare ecc..). Il supporto a pavimento va abbinato preferibilmente a sistemi di fissaggio a parete, tipo CHELA (particolare B disegno 2). disegno 2 B SUPPORTO A PAVIMENTO A figura 2 Chele universali (figura 3, particolare B disegno 2) che abbracciano l ultimo tubo posteriore del radiatore. Tale sistema è da utilizzarsi come fissaggio a parete con radiatori di piccole dimensioni/peso, per murature piene o con alte portate (pareti, tramezze, portanti). CHELA PER RADIATORI TESI figura 3 9

10 LE TIPOLOGIE DI IMPIANTO 1 DA COSA È COMPOSTO UN IMPIANTO? L impianto di riscaldamento è composto da: Caldaia o Generatore di calore Collettori di distribuzione (non sempre presenti) Tubature di collegamento (di solito in rame o tubo multistrato) Valvole e detentori Terminale di riscaldamento (radiatore) Impianti più sofisticati possono comprendere elementi (compensatori, pompe, ecc.) che non approfondiremo in questo trattato. 2 IMPIANTO A COLLETTORI (MODUL) È il tipo di distribuzione più utilizzato nell attuale edilizia residenziale. L acqua riscaldata dalla caldaia viene portata da un collettore che alimenta i singoli terminali (radiatori); l acqua raffreddata che fuoriesce dai radiatori (in quanto ha ceduto il suo calore all ambiente) confluisce in un collettore prima di tornare in caldaia e riprendere il ciclo. Il sistema consente la regolazione ambiente per ambiente ed un ottima equilibratura dei circuiti, cosa più difficile con gli altri sistemi. Caldaia o Generatore di Calore Collettori di distribuzione Radiatori / Corpi Scaldanti Valvola Detentore Tubature di collegamento 10

11 3 IMPIANTO A COLLETTORI (MODUL) CON VALVOLE MONOTUBO Questa tipologia d impianto rispecchia tutte le caratteristiche del classico Modul. L utilizzo delle valvole monotubo consente l allacciamento al terminale (radiatore) in un solo punto. Valvola monotubo 4 IMPIANTO MONOTUBO SEMPLICE È una tipologia di distribuzione ormai in disuso soprattutto per l impossibilità di operare una corretta regolazione ed equilibratura dei circuiti. Nonostante ciò è possibile ritrovarla in eventuali ristrutturazioni di vecchi edifici. 11

12 LA BASSA TEMPERATURA 1 COS È L IMPIANTO A PAVIMENTO? (BASSA TEMPERATURA) L impianto a pavimento è un sistema di riscaldamento alternativo ai radiatori; il sistema produce calore ed è installato all interno del pavimento. In sostanza in fase di costruzione dei locali, una volta costruiti i solai (o sottofondo), durante la creazione del massetto, vengono inserite delle serpentine di materiale plastico all interno delle quali viene fatta circolare acqua alla temperatura di C. parete intonacata battiscopa fascia perimetrale in cellulosa rivestimento strato colla massetto radiante tubo/serpentina barra portatubo avvitata o incollata pannello di sottofondo in gesso e fibra di cellulosa isolante in fibra di legno barriera umidità in carta paraffinata sottofondo Nello schema sopra riportato e nelle foto allegate si notano i vari passaggi di costruzione di questo particolare impianto che a tutti gli effetti diventa parte unica dell edificio stesso. 2 COME ABBINARE IL RADIATORE AD UN IMPIANTO A PAVIMENTO NELL AMBIENTE BAGNO? L impianto a pavimento può non essere presente nel locale bagno (vedi schema pagina 13); in ogni caso, anche se presente, il limitato spazio (ingombro sanitari) vede sempre necessaria l integrazione con un radiatore per raggiungere l esigenza termica desiderata o calcolata. Nel caso l impianto preveda una linea di alimentazione a temperatura dedicata per l ambiente bagno (acqua in ingresso al radiatore di C) il dimensionamento e la scelta del radiatore deve essere fatta seguendo le indicazioni dell esempio riportato a pagina 15. Nel caso invece l impianto funzioni con un unica temperatura (35-40 circa), il dimensionamento e la scelta del radiatore deve essere fatta seguendo le indicazioni dell esempio riportato a pagina 13. La temperatura media dell acqua di un impianto a pavimento è di circa : questa informazione è fondamentale per scegliere il giusto modello di radiatore da abbinare. 12

13 3 COS E IL T? Il t è la differenza tra la temperatura media del radiatore (Tr) e la temperatura ambiente (Ta): t = Tr - Ta Bagno CON IMPIANTO A PAVIMENTO SENZA IMPIANTO A PAVIMENTO Radiatore zona alta temperatura (acqua a t 50 C) Radiatore unica temperatura (acqua t 20 C) Radiatore zona alta temperatura (acqua t 50 C) Radiatore unica temperatura (acqua t 20 C) RESA NECESSARIA (watt necessari) = Watt richiesti da progetto a t 50 C Watt sviluppati da impianto a pavimento RESA NECESSARIA (watt necessari) = Watt richiesti da progetto a t 20 C Watt sviluppati da impianto a pavimento Esempio: Se nella stanza da bagno il progettista ha previsto un fabbisogno calorico di circa 700 Watt il corpo scaldante (radiatore), va cercato e scelto sulla colonna della potenza termica indicante la sigla t 20 C, poiché tale rendimento è certamente il più vicino a quello utilizzato per il funzionamento dell impianto a pavimento. Se decidiamo di inserire nella stanza da bagno, ad esempio, un radiatore modello Flauto 2 dobbiamo: Individuare la colonna Potenza Termica t 20 C Selezionare la potenza indicata dal progettista /047 EN442-1 MODELLO 810 H mm TUBI 2 INTERVALLI 1218 H mm TUBI 3 INTERVALLI 1558 H mm TUBI 4 INTERVALLI 1762 H mm TUBI 4 INTERVALLI Potenza Termica Codice Profondità Altezza Larghezza Interasse Peso Capacità t 50 C t 50 C t 40 C t 30 C t 20 C Espon. Prezzo Funz. Misto P mm H mm L mm L mm Kg lt Kcal/h Watt Watt Watt Watt n. Euro Watt FDP ,8 4, , , FDP ,8 4, , , FDP ,8 5, , , FDP ,7 5, , , FDP ,7 6, , , FDM ,2 6, , , FDM ,6 7, , , FDM ,1 7, , , FDM ,6 8, , , FDM ,1 10, , , FDL ,5 8, , , FDL ,4 9, , , FDL ,3 9, , , FDL ,2 10, , , FDL ,8 12, , , FDG ,6 9, , , FDG ,8 10, , , FDG ,0 11, , , FDG ,2 12, , , FDG ,8 14, , , = codice colore standard bianco - per codice colore diverso vedere risvolto di copertina. Per t diversi da 50 C utilizzare la formula: Q=Qn ( t / 50) n Nel nostro esempio, troviamo che il prodotto Flauto 2 (altezza 1762 mm, larghezza 756 mm) eroga una potenza di ~ 700 Watt (come indicato in tabella sopra riportata), di conseguenza le esigenze caloriche richieste dal progettista sono soddisfatte. La selezione dei prodotti è oggi consultabile anche direttamente sul sito internet: 13

14 ELEMENTI DI CALCOLO TERMICO 1 INFORMAZIONI UTILI PER LA SCELTA DI UN RADIATORE Per la scelta del nostro radiatore dobbiamo tenere presente alcuni punti fondamentali: CALCOLO TERMICO SPAZIO DISPONIBILE TIPOLOGIA DI ALLACCIAMENTO TIPOLOGIA PARETI Elemento fondamentale è il calcolo termico. È necessario un elaborato di un termotecnico che tenga conto di alcuni elementi importanti quali tipologia di stanza (letto, bagno, etc.), isolamento delle pareti, altitudine, latitudine, esposizione della stanza, numero finestre etc. Inoltre il progettista prescriverà la temperatura acqua di funzionamento dell impianto. La resa calorica di un radiatore è la misura di calore che riesce a trasmettere all ambiente in cui si trova. Le rese caloriche oggi sono misurate in Watt; fino a qualche tempo fa erano misurate in Kcal/h. 1 Watt= 0,86 Kcal/h 1 Kcal/h= 1,16 Watt La normativa prevede inoltre per le aziende l obbligo di certificare i loro prodotti con rendimenti a t 50. Il t è la media fra la temperatura in ingresso e in uscita dell acqua meno la temperatura dell ambiente. Comunque si possono dare delle informazioni di massima; di seguito una tabella che esplicita il numero di Watt per m 3 necessari a seconda dell area geografica. zona GIORNO zona BAGNO zona NOTTE AREA NORD AREA CENTRO AREA SUD 45 watt x m 3 40 watt x m 3 35 watt x m 3 60 watt x m 3 50 watt x m 3 40 watt x m 3 40 watt x m 3 35 watt x m 3 30 watt x m 3 Anche l importanza dello SPAZIO DISPONIBILE, dove collocare il radiatore, non è da trascurare. Questo faciliterà poi la scelta del prodotto. La tipologia dell allacciamento idraulico: interasse, tipo di allacciamento etc. è un dato tecnico essenziale, (vedi pag. 3). Importante è anche capire, soprattutto per la ristrutturazione, la tipologia del muro dove andrà collocato il radiatore. Nel caso di utilizzo di cartongesso, ad esempio, per il fissaggio a muro del radiatore si utilizzeranno supporti e viti apposite. Per tale motivo è importante segnalare all idraulico anche il peso del radiatore oltre che la tipologia di muro. Nel kit di montaggio IRSAP fornisce tasselli per muri. 2 TIPOLOGIA DI ALLACCIAMENTO La tipologia di allacciamento definisce la modalità con la quale un prodotto viene collegato all impianto di riscaldamento. Questa deve comprendere la posizione e le misure dell attacco idraulico, oltre al tipo di valvola da utilizzare (Irsap ha unificato la misura di tutti i suoi attacchi idraulici a 1/2 ). La tipologia di allacciamento deve sempre indicare: - Impianto monotubo o bitubo - Distanza tra ingresso ed uscita dell acqua (ovvero interasse idraulico) - Diametro degli attacchi (esempio attacchi da 1/2 ) - Tipo e diametro dei raccordi tra valvola e tubazione (es. rame diametro 12) 14

15 SCELTA DEL RADIATORE ESEMPIO DI SCELTA DI UN RADIATORE DA BAGNO Dimensioni della stanza da bagno: larghezza 4 mt, lunghezza 2 mt, altezza 2,7 mt Spazio disponibile per l installazione: 63 cm (larghezza) Tipologia d allacciamento: alle estremità del radiatore. Il cliente, residente nelle Marche, dopo aver visionato la documentazione, richiede un radiatore scaldasalviette di colore Bianco Standard. * Watt indicativi Volume richiesti per una stanza da bagno CALCOLO DEL VOLUME DELLA STANZA Lunghezza m 4 x Larghezza m 2 x Altezza m 2,7= m 3 21,6 STIMA POTENZA TERMICA NECESSARIA m 3 21,6 x Watt 50 = Watt 1080 Considerando che la potenza termica dovrà essere all incirca Watt e che lo spazio disponibile in larghezza nella stanza è di 63 cm, si potra selezionare il prodotto incrociando questi due dati. L esempio di seguito è realizzato su un radiatore modello Novo. * di un abitazione del centro Italia (vedi tabella pagina 14). Dimensioni: Altezza 1808 mm - Larghezza 600 mm Watt Una volta scelto il prodotto si compila il codice inserendo il colore desiderato ed il tipo di allacciamento (dove previsto). Pensiamo di utilizzare un allacciamento alle estremità del radiatore: codice allacciamento: O Ora ricaviamo il codice colore dalla cartella colori IRSAP: codice colore Bianco Standard: 01 Il codice quindi risulterà: NOG06001 Nel sito IRSAP è oggi possibile calcolare il fabbisogno energetico selezionando il prodotto più adatto alle vostre esigenze. 15

16 SCELTA DEL RADIATORE ESEMPIO DI SCELTA DI UN RADIATORE TESI Dimensioni della stanza: larghezza 6 mt, lunghezza 4 mt, altezza 2,7 mt Spazio disponibile per l installazione: 80 cm (larghezza) Tipologia d allacciamento: lato destro o sinistro / ingresso lato alto / uscita lato basso Il cliente, residente in Lazio, dopo aver visionato la documentazione, richiede un radiatore Tesi di colore Bianco Standard da installare in una zona giorno. * Watt indicativi Volume CALCOLO DEL VOLUME DELLA STANZA Lunghezza m 6 x Larghezza m 4 x Altezza m 2,7= m 3 64,8 STIMA POTENZA TERMICA NECESSARIA * m 3 64,8 x Watt 40 = Watt 2592 richiesti per una stanza in zona giorno di un abitazione del Centro Italia (vedi tabella pagina 14). Ingombro del radiatore = 675 mm Resa termica complessiva = 2667 Watt Considerando che la potenza termica dovrà essere all incirca 2600 Watt e che lo spazio disponibile in larghezza nella stanza è di circa 80 cm, si potrà selezionare il prodotto incrociando questi due dati. L esempio riportato a lato è realizzato su un radiatore Tesi 2 colonne, altezza 2500 mm (altezza indicata nelle colonne Modello); per determinare il numero degli elementi necessari a soddisfare l esigenza termica individuata (circa 2600 Watt) dobbiamo scorrere lungo la colonna riportante 2500 mm ed individuare la resa termica uguale o maggiore a 2600 Watt. Nel nostro caso troviamo una resa di 2667 Watt riferita ad un radiatore da 15 elementi. Nella colonna di sinistra (lunghezza) possiamo verificare l ingombro del radiatore appena individuato, ovvero 675 mm che rappresentano l ingombro del solo radiatore (cioè n elementi per passo). Da tenere in considerazione che lo spazio per l installazione del prodotto dovrà essere comprensivo di: RADIATORE + 24 mm (TAPPI) + 44 mm (VALVOLA) I 44 mm potrebbero diventare 88 mm se l allacciamento è contrapposto, ingresso dx e uscita sx vedi esempio riportato a pag. 7. Numero elementi 720 yy= yy=17 Come 810 leggere la tabella yy= Lunghezza (mm) yy= yy= yy= yy= yy= yy= yy= yy= yy=27 129,60 148,80 150,40 152,00 153,60 168,00 185,60 204,80 361,60 430,40 462,40 561,60 628, ,70 158,10 159,80 161,50 163,20 178,50 197,20 217,60 384,20 457,30 491,30 596,70 668, ,80 167,40 169,20 171,00 L unione 172,80 di più batterie, 189,00 per 208,80 ottenere 230,40 radiatori 406,80 di lunghezze 484,20 520,20 631,80 707, non indicate 777 nella tabella 952 sopra 1128 riporata, 1246 può essere 1854 effettuata ,90 176,70 178,60 180,50 182,40 199,50 220,40 243,20 429,40 511,10 549, Prezzo con una semplice 1005 operazione 1191 di 1315 nipplatura ,00 186,00 batteria 188,00 190,00 192,00 210,00 232,00 256,00 452,00 538,00 578, ,10 195,30 197,40 199,50 201,60 220,50 243,60 268,80 474,60 564,90 606,90 Una volta scelto il prodotto (Tesi da ,20 204,60 206,80 209,00 211,20 231,00 15 elem.) 255,20si compila 281,60 il codice 497,20 inserendo 591,80 il 635,80 colore desiderato 1379 (scegliendolo dalla 2734 tabella co ,30 213,90 216,20 218,50 220,80 241,50 266,80 294,40 519, lori, nel 1441 nostro esempio 1592 il 2369 colore desiderato è 194,40 223,20 225,60 228,00 230,40 252,00 il Bianco 278,40 Standard 307,20cod. 542,40 01) ,50 232,50 235,00 Resa termica 237,50 240,00 262,50 Il codice 290,00 quindi 320,00 risulterà: 565,00 RT in 753 Watt ,60 241,80 244,40 247,00 a t = 50 C 249,60 273,00 301,60 332,80 587, ,70 251,10 253,80 256,50 259,20 283,50 313,20 345, Nel sito IRSAP è oggi possibile calcolare il fabbisogno energetico selezionando il prodotto più adatto alle vostre esigenze. 16

17 ESEMPIO DI SCELTA DI UN RADIATORE D ARREDO Dimensioni della stanza: larghezza 4,5 mt, lunghezza 4 mt, altezza 2,7 mt Spazio disponibile per l installazione del radiatore in verticale: 100 cm (larghezza) Tipologia d allacciamento: centrale 50 mm Il cliente, residente in Trentino, dopo aver visionato la documentazione, richiede un radiatore Sax di colore Bianco Standard da installare in una zona notte. Lunghezza m 4,5 x * Watt indicativi richiesti per una camera da letto di un abitazione del CALCOLO DEL VOLUME DELLA STANZA Larghezza m 4 x Altezza m 2,7= m 3 48,6 STIMA POTENZA TERMICA NECESSARIA Volume m 3 48,6x Watt 40 = Watt 1944 * Nord Italia (vedi tabella pagina 14). Ingombro del radiatore = 800 mm Resa termica complessiva = 2116 Watt Considerando che la potenza termica dovrà essere all incirca 1950 Watt e che lo spazio disponibile in larghezza nella stanza è di circa 100 cm, si potrà selezionare il prodotto incrociando questi due dati. L esempio riportato a lato è realizzato su un radiatore Sax, altezza 2000 mm (altezza indicata nelle colonne Modello); per determinare il numero degli elementi necessari a soddisfare l esigenza termica individuata (circa 1950 Watt) dobbiamo scorrere lungo la colonna riportante 2000 mm ed individuare la resa termica uguale o maggiore a 1950 Watt. Nel nostro caso troviamo una resa di 2116 Watt. Nella colonna di sinistra (lunghezza) possiamo verificare l ingombro del radiatore appena individuato, ovvero 800 mm corrispondente a 20 elementi. In questo caso l ingombro delle valvole (44 mm ciascuna) non deve essere considerato perchè gli allacciamenti sono centrali (50 mm). Lunghezza (mm) Inst. Verticale Altezza (mm) Inst. Orizzontale Come leggere la tabella Altezza (mm) - inst. Verticale Lunghezza (mm) - inst. Orizz. M o d e l l o Numero elementi Lunghezza. Inst. Vert. Altezza. Inst. Orizz. yy (elementi) Vert. Oriz. Vert. Oriz. Vert. Oriz. Vert. Oriz. Vert. Oriz. Vert. Oriz. Vert. Oriz. Vert. Oriz. Vert. Oriz. Prezzo Una volta scelto il prodotto (Sax 1800 da ,20 97,10 batteria 106,60 119,90 elem.) 133,20 si compila 146,40 il codice inserendo 155,30 il colore 162,90 177,80 yy= ,00 114,10 128,30 148,30 desiderato 168,20 (scegliendolo 188,00 dalla 201,20 tabella colori, 213,30 235,00 yy= nel 554 nostro 591 esempio 659 il 708 colore 730 desiderato è il ,90 Resa 130,90 termica 149,80 176,50 203,10 229,50 247,30 263,80 292,10 Bianco Standard cod. 01). yy= in 358 Watt per 358Sax ,70 147,90 171,50 204,80 238,10 270,90 293,30 314,30 349,30 Resa termica inst. Orizzontale Il codice quindi risulterà: SX yy= in Watt per Sax a t = 50 C ,80 164,70 193,10 233,00 272,90 312,50 339,10 364,70 406,70 inst. Verticale a yy=12 t = 50 C 788 yy= yy= yy= yy= yy= yy= ,60 181,70 214,80 261,30 307,80 354,10 385,10 415,10 463, ,50 198,60 236,40 289,60 342,80 395,70 431,20 465,70 521, Nel sito IRSAP è oggi possibile calcolare il fabbisogno energetico selezionando il prodotto più adatto alle vostre esigenze. 179,30 215,60 258,10 317,90 377,70 437,30 477,10 516,10 578, ,10 232,40 279,60 346,10 412,60 478,70 523,00 566,40 635, ,00 249,40 301,40 374,50 447,60 520,20 568,90 616,90 692, ,10 266,20 323,00 402,70 482,40 561,80 615,00 667,40 749,

18 DOMANDE E RISPOSTE 1 COSA OFFRE IRSAP NEL KIT DI INSTALLAZIONE PER I RADIATORI DI DESIGN? Per tutti i prodotti della collezione Officina delle Idee, Irsap offre: valvola, detentore, raccordi per allacciamento tubi in rame (diametro 10, 12, 14 e 16 mm), raccordi per allacciamento tubi multistrato (diametro 14 mm, spessore 2 mm e diametro16 mm spessore 2), fissaggi a parete (tasselli per muro pieno), valvola di sfiato. 2 QUANTI ANNI DI GARANZIA OFFRE IRSAP? Due anni, secondo le normative europee vigenti in Italia (art bis e seguenti del c.c). 3 COME SONO VERNICIATI I RADIATORI? I prodotti Irsap sono verniciati con polveri epossidiche, cotte in forno a circa C per un tempo non inferiore a 20 minuti. Questo processo non è applicato ai prodotti con finiture Elegance (Cromati, Fiammati, Inox, Wall Finished, Specchio, Cascata). 4 COS È LA VERNICIATURA WALL FINISHED? La speciale verniciatura Wall Finished permette, a radiatore installato, di decorare la superficie con colori e fantasie personalizzate. Il radiatore così diventa vera opera di scultura fondendosi con la parete. Il prodotto con questa particolare finitura può essere colorato solo con tinture che sopportano le dilatazioni termiche (tempera, smalto, etc..). 5 COS È LA CERTIFICAZIONE E A COSA SERVE? Le rese termiche di tutti i radiatori commercializzati all interno della comunità europea, devono essere obbligatoriamente certificate, cioè controllate da Istituti esterni accreditati a livello nazionale/internazionale. Solo dopo la certificazione si può porre il marchio CE. La normativa che prevede questa certificazione è la EN 442. Irsap testa i propri prodotti all Istituto Politecnico di Milano o presso altri laboratori accreditati. 6 PER PULIRE UN RADIATORE COSA DEVO CONSIGLIARE? Per la pulizia del radiatore si consiglia un panno umido senza detergenti né detersivi o alcool. 7 CHE TIPO DI UMIDIFICATORE SI PUÒ CONSIGLIARE? Nel caso si vogliano utilizzare degli umidificatori, si consiglia l utilizzo di umidificatori plastici o in terracotta, ma con la superficie smaltata anche sulla parte di contatto col radiatore. IRSAP propone un proprio modello da abbinare al radiatore tesi. 18

19 8 CHE INFORMAZIONI SERVONO PER VENDERE UN RADIATORE PER SOSTITUZIONE? E necessario avere la dimensione dell ambiente da riscaldare, l interasse idraulico del vecchio radiatore, lo spazio (ingombro) disponibile e la tipologia dell impianto (monotubo, bitubo etc..). 9 SI PUÒ CAMBIARE COLORE DEL RADIATORE GIÀ ORDINATO? La variazione del colore può essere effettuata solo dopo una sverniciatura totale, pulitura e ricollaudo del prodotto. I modelli con lavorazioni particolari (Cromati, Fiammati, Inox, Wall Finished, Specchio, Cascata) non possono essere modificati. In sostanza, meglio approfittare per proporre al cliente un nuovo radiatore. 10 PERCHÈ IL RADIATORE CROMATO SCALDA MENO? Le rese termiche, a parità di prodotto, si riducono circa del 30% se passiamo da un prodotto di colore bianco ad uno di finitura cromata o inox. La causa è da imputare al trattamento superficiale che riduce la trasmissione del calore verso l esterno. 11QUALI DETRAZIONI PERMETTE IL DECRETO LEGGE SUL RISPARMIO ENERGETICO? Risparmio Energetico - Decreto Legge n 311 del 29 Dicembre Tutto iniziò con una direttiva comunitaria (CE) la n 91 del 2002, recepita, modificata e attuata in forma definitiva con il decreto legislativo n 311, applicabile dal 1 Maggio del Gli obiettivi in sintesi di questo decreto sono: 1. l introduzione di un nuovo livello di isolamento termico; 2. la sostituzione dei vecchi impianti di riscaldamento con nuovi più efficienti; 3. la cogenerazione con fonti rinnovabili, con l obiettivo di ridurre entro 3 anni i fabbisogni termici degli edifici di oltre il 40 % (rispettando il protocollo di Kyoto). Collegati a questi obiettivi, l Agenzia delle Entrate ha emesso la Circolare n. 36 del espressamente dedicata alla nuova detrazione per gli interventi di risparmio energetico citati nei tre punti sopra riportati. L agevolazione di cui sopra consiste in una detrazione dall imposta lorda del 55% delle spese sostenute; la detrazione deve essere ripartita in 3 quote annuali di pari importo. Di conseguenza, questo nuovo decreto legislativo, abbinato a questa circolare, permette a chi volesse, di sostituire un vecchio impianto di riscaldamento, con uno nuovo (conforme a queste direttiva), potendo usufruire di una detrazione lorda pari al 55% del valore d imposta. Questo significa, sostituire i tradizionali impianti con impianti a bassa temperatura, che (come descritto a pag 4), permettono di migliorare il comfort abitativo, ridurre i consumi, ridurre le emissioni di gas inquinante in atmosfera, potendo risparmiare allo stesso tempo. 19

20 Il mondo Irsap a portata di mouse Esempio: home page. Esempio: pagina calculator (per calcolare il fabbisogno energetico). Esempio: catalogo sfogliabile. Irsap Spa tutela le proprie innovazioni tecniche ed estetiche con il deposito di brevetti e modelli in sede nazionale ed internazionale. Irsap tutela i propri marchi con la registrazione in sede nazionale ed internazionale. La riproduzione anche parziale del catalogo è vietata. I dati tecnici riportati nella presente documentazione non sono impegnativi. IRSAP SPA si riserva la facoltà di apportare in qualsiasi momento tutte le modifiche ritenute necessarie per il miglioramento del prodotto. Informativa privacy: Cod. 168I0609 IRSAP SPA Arquà Polesine (RO) Tel Fax Web:

Colore standard: Bianco RAL 9010 (*) LARGH.MANIGLIONE

Colore standard: Bianco RAL 9010 (*) LARGH.MANIGLIONE IL TUBOLARE Realizzato da due a sei colonne, da 207 a 200 mm di altezza ed in varie esecuzioni speciali, Ardesia si adatta brillantemente a qualsiasi soluzione abitativa da quella domestica a quella comunitaria.

Dettagli

IL TUBOLARE CONDIZIONI DI FUNZIONAMENTO E DI PROVA ACCESSORI TECNICI ACCESSORI D ARREDO

IL TUBOLARE CONDIZIONI DI FUNZIONAMENTO E DI PROVA ACCESSORI TECNICI ACCESSORI D ARREDO TUBOLARE ARDESIA Ardesia rappresenta il naturale completamento della gamma radiatori della Cordivari che, forte dell esperienza accumulata nella produzione dei radiatori arredobagno, propone un corpo scaldante

Dettagli

SCALDASALVIETTE» SERIE EXPORT STORM BIANCO CROMATO» FIRST STORM» EMME STORM» KROM STORM» ELECTRIC STORM

SCALDASALVIETTE» SERIE EXPORT STORM BIANCO CROMATO» FIRST STORM» EMME STORM» KROM STORM» ELECTRIC STORM 2 SCADASAVIETTE» SERIE EXPORT STORM BIANCO CROMATO» FIRST STORM» EMME STORM» KROM STORM» EECTRIC STORM 27 2 SCADASAVIETTE SERIE EXPORT BIANCO SERIE EXPORT BIANCO Il radiatore STORM EXPORT è disponibile

Dettagli

RADIATORI COMPONIBILI IN ALLUMINIO

RADIATORI COMPONIBILI IN ALLUMINIO RADIATORI COMPONIBILI IN ALLUMINIO Descrizione Il radiatore componibile in alluminio pressofuso Shardana s è un prodotto di qualità che si adatta con facilità ad ambienti e impianti di nuova concezione,

Dettagli

MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL

MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL centopercento Made in Italy 1 Dati Tecnici Installazione, uso e manutenzione della caldaia combinata nella quale è possibile bruciare gasolio, gas

Dettagli

COLLEZIONE NIVA SOFT (INSERT) RADIATORE IN ACCIAIO VASCO ITALIA In vigore a partire dal 03/2014

COLLEZIONE NIVA SOFT (INSERT) RADIATORE IN ACCIAIO VASCO ITALIA In vigore a partire dal 03/2014 COLLEZIONE NIVA SOFT (INSERT) RADIATORE IN ACCIAIO VASCO ITALIA In vigore a partire dal 03/2014 Quando la climatizzazione si fa arte Mai come a casa propria ci si occupa del comfort con tanta passione,

Dettagli

Radiatori tubolari in acciaio GAMMA RADIATORI

Radiatori tubolari in acciaio GAMMA RADIATORI Radiatori tubolari in acciaio GAMMA RADIATORI RADIATORI TUBOLARI TUBOLASER RADIATORI D ARREDO IN ACCIAIO. Tubolaser sono radiatori tubolari in acciaio di ultima generazione, realizzati da Biasi con tecniche

Dettagli

BREVETTO ESCLUSIVO RADIATORE IN ALLUMINIO CON ATTACCO DAL BASSO

BREVETTO ESCLUSIVO RADIATORE IN ALLUMINIO CON ATTACCO DAL BASSO BREVETTO ESCLUSIVO RADIATORE IN ALLUMINIO CON ATTACCO DAL BASSO MODULARE BASSA INERZIA TERMICA MINORI COSTI DI MOVIMENTAZIONE MINOR FATICA PER L INSTALLAZIONE SOSTITUZIONE VELOCE SICUREZZA DELL IMPIANTO

Dettagli

ARES Condensing 32 Caldaia a basamento, a condensazione, per solo riscaldamento

ARES Condensing 32 Caldaia a basamento, a condensazione, per solo riscaldamento 66 ARES Condensing 32 Caldaia a basamento, a condensazione, per solo riscaldamento VANTAGGI E CARATTERISTICHE GENERALI PREDISPOSTA PER FUNZIONAMENTO INDIPENDENTE O IN CASCATA ARES Condensing 32 può essere

Dettagli

IMPIANTI RISCALDAMENTO Descrizione

IMPIANTI RISCALDAMENTO Descrizione Corso di IMPIANTI TECNICI per l EDILIZIA IMPIANTI RISCALDAMENTO Descrizione Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it Impianto termico : Impianto tecnologico

Dettagli

Impianti di riscaldamento

Impianti di riscaldamento Dati tecnici del sistema Raxofix, vedi capitolo "Descrizione del sistema" all'inizio del manuale Impianti di riscaldamento Utilizzo corretto Il sistema Raxofix di tubazioni in plastica esclusivamente in

Dettagli

Riscaldamento intelligente per un mondo a basso consumo energetico

Riscaldamento intelligente per un mondo a basso consumo energetico Riscaldamento intelligente per un mondo a basso consumo energetico ... I sistemi in pompa di calore diventano, con minimi interventi, facilmente adattabili, economicamente più convenienti, non solo per

Dettagli

RIFERIMENTI NORMATIVI

RIFERIMENTI NORMATIVI RELAZIONE TECNICA IMPIANTO TERMICO RIFERIMENTI NORMATIVI Tutti gli impianti dovranno essere forniti completi in ogni loro singola parte e perfettamente funzionanti, con tutte le apparecchiature ed accessori

Dettagli

Mammuth - Pompe di rilancio

Mammuth - Pompe di rilancio Mammuth - Pompe di rilancio GRUPPO DI DISTRIBUZIONE PER IMPIANTI A ZONA I gruppi di distribuzione e gestione di utenza di impianti a zone MAMMUTH serie 80, sono stati appositamente studiati per poter

Dettagli

COMUNE DI LIZZANO. (Provincia di Taranto) Progetto di ristrutturazione edilizia per la realizzazione di una casa alloggio PROGETTO ETNICAMENTE A.

COMUNE DI LIZZANO. (Provincia di Taranto) Progetto di ristrutturazione edilizia per la realizzazione di una casa alloggio PROGETTO ETNICAMENTE A. COMUNE DI LIZZANO (Provincia di Taranto) Progetto di ristrutturazione edilizia per la realizzazione di una casa alloggio PROGETTO ETNICAMENTE PROGETTO ARCHITETTONICO: ARCH. Vincenzo La Gioia PROGETTO IMPIANTI:

Dettagli

Caldaie a legna ad alta efficienza. Solo Innova

Caldaie a legna ad alta efficienza. Solo Innova Caldaie a legna ad alta efficienza Solo Innova Caldaie a legna L ampia proposta di prodotto Baxi, accoglie un articolata scelta di caldaie a legna per il comfort ed il riscaldamento domestico. Baxi infatti

Dettagli

VANTAGGI PER L INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE

VANTAGGI PER L INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE SOLARE TERMICO Accumulo con produzione istantanea di acqua calda sanitaria Riello 7200 KombiSolar 3S è un accumulo integrato per la produzione di acqua calda sanitaria istantanea e l integrazione riscaldamento

Dettagli

MADE IN GERMANY. Innovazione + Qualità. Panoramica prodotti. Riconoscimenti

MADE IN GERMANY. Innovazione + Qualità. Panoramica prodotti. Riconoscimenti Innovazione + Qualità Premium Valvole + Sistemi Unibox Regolazione della singola zona e limitazione della temperatura di ritorno in impianti di ricaldamento superficiali Floorbox Installazione di sistemi

Dettagli

Sistema radiante Zehnder NIC

Sistema radiante Zehnder NIC Sistema radiante Zehnder NIC Il sistema di climatizzazione radiante Zehnder NIC è adatto sia per il riscaldamento che per il raffrescamento degli ambienti, ed è applicabile a soffitto o a parete. Altro

Dettagli

Caldaia a condensazione con sistema solare integrato PERFISOL HYBRID DUO

Caldaia a condensazione con sistema solare integrato PERFISOL HYBRID DUO Caldaia a condensazione con sistema solare integrato PERFISOL HYBRID DUO Caldaia a condensazione **** CE in acciaio inox 316 a basamento Con produzione ACS Solare Bruciatore modulante premiscelato Potenza

Dettagli

SISTEMI RADIANTI PARETE E SOFFITTO DRY CLIMA

SISTEMI RADIANTI PARETE E SOFFITTO DRY CLIMA SISTEMI RADIANTI PARETE E SOFFITTO DRY CLIMA DryClima 1. Profilo seconda orditura 2. Raccordo a T 20/10/10 ad innesto rapido 3. Tubo tondo diametro 20x2 mm multistrato preisolato 6 mm 4. Tubo Pe-x 8-10

Dettagli

Sistema solare termico

Sistema solare termico Sistema solare termico 1 VELUX Sempre più progettisti, imprese, installatori e consumatori scelgono il solare VELUX Ecco perché: Perché produciamo i collettori in Europa nelle nostre fabbriche Perché non

Dettagli

Multi Heat - Solo Innova

Multi Heat - Solo Innova Multi Heat - Solo Innova Caldaie per biocombustibili ad alta efficienza Indice Caldaie a biocombustibile 3 Multi Heat 4 Solo Innova 6 Dati tecnici 8 Consumi-Aspetti Economici 10 2 Multi Heat - Solo Innova

Dettagli

I N D I C E Premessa PAG. 2 1. Descrizione dello stato di fatto PAG. 2 2. Intervento previsto da progetto PAG. 2

I N D I C E Premessa PAG. 2 1. Descrizione dello stato di fatto PAG. 2 2. Intervento previsto da progetto PAG. 2 I N D I C E Premessa PAG. 2 1. Descrizione dello stato di fatto PAG. 2 2. Intervento previsto da progetto PAG. 2 1 Premessa All interno del complesso degli interventi di efficientamento e nell ottica del

Dettagli

I N D I C E Premessa PAG. 2 1. Descrizione dello stato di fatto PAG. 2 2. Intervento previsto da progetto PAG. 2

I N D I C E Premessa PAG. 2 1. Descrizione dello stato di fatto PAG. 2 2. Intervento previsto da progetto PAG. 2 I N D I C E Premessa PAG. 2 1. Descrizione dello stato di fatto PAG. 2 2. Intervento previsto da progetto PAG. 2 1 Premessa All interno del complesso degli interventi di efficientamento e nell ottica del

Dettagli

Contesto di riferimento. Descrizione

Contesto di riferimento. Descrizione EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI CONTENUTI: Contesto di riferimento. Descrizione delle tecnologie. Interventi sull involucro. Interventi sui dispositivi di illuminazione.

Dettagli

PluggMar Ventilare e riscaldare in un unica soluzione. I sistemi di ventilazione Pluggit befresh con recupero termico per gli edifici nuovi

PluggMar Ventilare e riscaldare in un unica soluzione. I sistemi di ventilazione Pluggit befresh con recupero termico per gli edifici nuovi Aria nuova Calore gradevole Ventilare e riscaldare in un unica soluzione I sistemi di ventilazione befresh con recupero termico per gli edifici nuovi Due funzioni in un unica soluzione Finora la ventilazione

Dettagli

GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA

GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA ST.01.01.00 GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA Art. 2170 Gruppo di rilancio completo di: - Valvola miscelatrice con servocomando a 3 punti - Circolatore a tre velocità - Valvole d intercettazione

Dettagli

Il sistema radiante a soffitto e parete. Climalife

Il sistema radiante a soffitto e parete. Climalife Il sistema radiante a soffitto e parete Info 2014 Pannello Radiante Pannello radiante in sandwich prefabbricato costituito da: - Strato a vista in cartongesso ignifugo, spessore 15 mm; - Circuito radiante

Dettagli

CENED + : ANALISI DI UN CASO STUDIO

CENED + : ANALISI DI UN CASO STUDIO SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED CENED + : ANALISI DI UN CASO STUDIO Clara PISTONI - Giovanna CARIA IMPIANTO DATI GENERLI CENED + : ANALISI DI UN CASO STUDIO INFORMAZIONI INTRODUTTIVE 2 COMUNE CERMENATE

Dettagli

Ultraslim. ...l impianto a pavimento in soli 20 mm di spazio. Conversione in cmyk del Pantone_300 c. Conversione in cmyk del Pantone_485 c

Ultraslim. ...l impianto a pavimento in soli 20 mm di spazio. Conversione in cmyk del Pantone_300 c. Conversione in cmyk del Pantone_485 c Pantone_485 c Conversione in cmyk del Pantone_485 c Pantone_300 c Conversione in cmyk del Pantone_300 c c 0 m 95 y 100 k 0 c 2 m 31 y 3 k 12...l impianto a pavimento in soli 20 mm di spazio Ultraslim Sistema

Dettagli

sistema SOLARE TERMICO PLUS DI PRODOTTO VANTAGGI PER L INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE Produzione acqua calda sanitaria a circolazione naturale

sistema SOLARE TERMICO PLUS DI PRODOTTO VANTAGGI PER L INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE Produzione acqua calda sanitaria a circolazione naturale SOLARE TERMICO 9.11 2.2008 sistema Produzione acqua calda sanitaria a circolazione naturale Sistema CSN 20 PLUS 150 P (parallelo) Sistema CSN 20 PLUS 150 45 (45 inclinazione) Sistema CSN 20 PLUS 300 P

Dettagli

Sistemi di climatizzazione radiante, la soluzione per un efficiente utilizzo dell energia Manuel Moro

Sistemi di climatizzazione radiante, la soluzione per un efficiente utilizzo dell energia Manuel Moro 1 Sistemi di climatizzazione radiante, la soluzione per un efficiente utilizzo dell energia Manuel Moro Amministratore Delegato KLIMIT Srl Rappresentante Esclusivo Herz per l Italia 2 1 Come funziona un

Dettagli

Caldaie in acciaio per bruciatore di gas/gasolio

Caldaie in acciaio per bruciatore di gas/gasolio Panoramica di sistema Caldaia Bruciatore Regolazione Varianti 4321/4322 Logano -120-190 - -300-420 -500-600 Caratteristiche e particolarità Campo Case plurifamiliari, condomini, edifici civili e industriali

Dettagli

93-0514. Heat Pumps ready! HYBRID SYSTEM. sistema ibrido da incasso interno/esterno

93-0514. Heat Pumps ready! HYBRID SYSTEM. sistema ibrido da incasso interno/esterno 93-0514 Heat Pumps ready! HYBRID SYSTEM sistema ibrido da incasso interno/esterno ambiente efficienza energetica energia rinnovabile Hybrid System è l innovativa soluzione Sile per i moderni impianti di

Dettagli

Massetti riscaldanti e raffrescanti e impianti radianti di nuova generazione (funzionamento e applicazioni pratiche)

Massetti riscaldanti e raffrescanti e impianti radianti di nuova generazione (funzionamento e applicazioni pratiche) Massetti riscaldanti e raffrescanti e impianti radianti di nuova generazione (funzionamento e applicazioni pratiche) Ing. Clara Peretti Coordinatrice Consorzio Q-RAD 2 Contenuti della presentazione Il

Dettagli

PANNELLI RADIANTI IN AUTOCAD v.2.0.0.91

PANNELLI RADIANTI IN AUTOCAD v.2.0.0.91 PANNELLI RADIANTI IN AUTOCAD v.2.0.0.91 Per la progettazione ed il disegno di impianti a pannelli radianti a pavimento(riscaldamento E RAFFREDDAMENTO) Il programma EasyClima - Pannelli Radianti, realizzato

Dettagli

VOGEL&NOOT RADIATORI A PIASTRA. heatingthroughinnovation.

VOGEL&NOOT RADIATORI A PIASTRA. heatingthroughinnovation. VOGEL&NOOT RADIATORI A PIASTRA. heatingthroughinnovation. 02 Indice INDICE. Guardaroba Soggiorno Cucina La nostra filosofia 03 Radiatori T6 Kompakt con attacco centrale 04 Radiatori Kompakt con attacchi

Dettagli

Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti. Sistemi di riscaldamento Sistemi di distribuzione/emissione. Novembre 2011

Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti. Sistemi di riscaldamento Sistemi di distribuzione/emissione. Novembre 2011 Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti Sistemi di riscaldamento Sistemi di distribuzione/emissione Novembre 2011 Sistema di Riscaldamento Quando si parla di impianto di riscaldamento si comprendono

Dettagli

NOVO CULT L innovazione nel segno della tradizione

NOVO CULT L innovazione nel segno della tradizione NOVO CULT L innovazione nel segno della tradizione L innovazione nel segno della tradizione 30 anni da quando, nel 1981, Irsap presentava per la prima volta in Italia il radiatore diventato poi il simbolo

Dettagli

Riparazione e Manutenzione

Riparazione e Manutenzione Riparazione e Manutenzione Ampia selezione in una singola marca. Esclusivi design duraturi. Prestazioni rapide e affidabili. Descrizione Versioni Pagina Pompe prova impianti 2 9.2 Congelatubi 2 9.3 Pompe

Dettagli

Sistemi ibridi integrati. Luna Platinum CSI

Sistemi ibridi integrati. Luna Platinum CSI Sistemi ibridi integrati Luna Platinum CSI Sistemi ibridi integrati Storicamente leader nel mercato del riscaldamento domestico, Baxi ha allargato la sua attività verso i sistemi ibridi integrati, in cui

Dettagli

VALVOLE MONOTUBO E BITUBO TERMOSTATIZZABILI

VALVOLE MONOTUBO E BITUBO TERMOSTATIZZABILI ST.07.05.00 VALVOLE MONOTUBO E BITUBO TERMOSTIZZABILI 1. Art.1420 VALVOLA MONOTUBO TERMOSTIZZABILE Le valvole monotubo termostatizzabili permettono una regolazione di tipo manuale, termostatica oppure

Dettagli

AKTIVBOARD PANNELLI RADIANTI PER PARETE E SOFFITTO IN CARTONGESSO

AKTIVBOARD PANNELLI RADIANTI PER PARETE E SOFFITTO IN CARTONGESSO AKTIVBOARD PANNELLI RADIANTI PER PARETE E SOFFITTO IN CARTONGESSO SISTEMI RADIANTI Pag. 14 PANNELLO RADIANTE PER PARETI E SOFFITTI COS È AktivBoard è un sistema di riscaldamento e raffrescamento a parete

Dettagli

ESEMPI DI APPLICAZIONI

ESEMPI DI APPLICAZIONI RISCALDAMENTO IN FIBRA DI CARBONIO ESEMPI DI APPLICAZIONI MATERASSINO SOTTO IL MASSETTO E PAVIMENTO L installazione sotto il massetto, grazie all inerzia termica dello stesso, consente di mantenere la

Dettagli

sistemi solari soluzioni solari

sistemi solari soluzioni solari sistemi solari soluzioni solari per pompe SOLUZIONI INNOATIE PER ABITAZIONI A BASSO CONSUMO CON ENERGIA SOLARE E POMPE DI CALORE Lo scopo di questo catalogo è di fornire una serie di suggerimenti e soluzioni

Dettagli

Energie RINNOVABILI Gruppi Termici Ibridi

Energie RINNOVABILI Gruppi Termici Ibridi MADE IN ITALY Energie RINNOVABILI Gruppi Termici Ibridi solare termico SOLARdens aerotermico pompe di calore HPdens SOLARfryo geotermico GEOsolar UN REFERENTE E TANTE SOLUZIONI INTEGRATE PER LE ENERGIE

Dettagli

leader. risparmio Un Azienda Anche nel energetico. immergas.com Numero Verde: 800-306 306 E-mail: consulenza@immergas.com i seguenti indirizzi:

leader. risparmio Un Azienda Anche nel energetico. immergas.com Numero Verde: 800-306 306 E-mail: consulenza@immergas.com i seguenti indirizzi: Per richiedere informazioni sulle caratteristiche tecniche dei prodotti, sulle normative impiantistiche e sul Servizio Tecnico post-vendita, contatta i seguenti indirizzi: E-mail: consulenza@immergas.com

Dettagli

FONTANOT DA VITA A UNA LINEA DI SCALE PENSATA PER CHI AMA IL FAI DA TE.

FONTANOT DA VITA A UNA LINEA DI SCALE PENSATA PER CHI AMA IL FAI DA TE. STILE FONTANOT DA VITA A UNA LINEA DI SCALE PENSATA PER CHI AMA IL FAI DA TE. Magia. Una gamma di prodotti che renderà facile poter scegliere la tua scala ideale. 0 Guida alla scelta. Gamma prodotti. Modulo

Dettagli

Mantello unico di colore bianco. Cruscotto con pulsanti a vista e idrometro analogico.

Mantello unico di colore bianco. Cruscotto con pulsanti a vista e idrometro analogico. Segmento Medio Segmento Top Mantello unico di colore bianco. Cruscotto con pulsanti a vista e idrometro analogico. Mantello unico di colore bianco. Cruscotto con pulsanti a vista e idrometro digitale.

Dettagli

NHm. nhm NHM. Riscalda e arreda. Soluzioni modulari per un nuovo benessere NHM

NHm. nhm NHM. Riscalda e arreda. Soluzioni modulari per un nuovo benessere NHM nhm Riscalda e arreda Soluzioni modulari per un nuovo benessere cos è Abbiamo sviluppato un nuovo sistema di riscaldamento con particolare attenzione al comfort, con bassi consumi energetici e ridotto

Dettagli

SCHEDA TECNICA SISTEMA VERTICAL TOP

SCHEDA TECNICA SISTEMA VERTICAL TOP SISTEMA VERTICAL TOP SOFFITTO/PARETE SISTEMA VERTICAL TOP Struttura Modulo 2000x1200 Modulo 1000x1200 Mandata/Ritorno Raccordi Sistema radiante a soffitto/parete specifico per la climatizzazione degli

Dettagli

HYPOPLAN. Documenti di progettazione. Member of the KME Group [I] KME Italy S.p.A. HYPOPLAN

HYPOPLAN. Documenti di progettazione. Member of the KME Group [I] KME Italy S.p.A. HYPOPLAN HYPOPLAN Documenti di progettazione KME Italy S.p.A. HYPOPLAN [I] Member of the KME Group SOMMARIO 2 Introduzione 3 I vantaggi 4 Dati tecnici: sistema a umido e sistema a secco 7 Tabella di posa rapida

Dettagli

Radiatori in ghisa GAMMA RADIATORI LBT - PRG

Radiatori in ghisa GAMMA RADIATORI LBT - PRG Radiatori in ghisa GAMMA RADIATORI LBT - RG BIASI Generazione Comfort STABILIMENTO FONDERIA DI GHISA LA QUALITA DEI RODOTTI Inizia a fondere corpi scaldanti nel 1958, divenendo ben presto una delle attività

Dettagli

AVVERTENZE E SICUREZZE

AVVERTENZE E SICUREZZE AVVERTENZE E SICUREZZE SIMBOLI UTILIZZATI NEL SEGUENTE MANUALE ATTENZIONE: indica azioni alle quali è necessario porre particolare cautela ed attenzione PERICOLO: VIETATO: indica azioni pericolose per

Dettagli

La sostenibilità degli interventi sugli impianti termici e i risparmi energetici conseguibili

La sostenibilità degli interventi sugli impianti termici e i risparmi energetici conseguibili La sostenibilità degli interventi sugli impianti termici e i risparmi energetici conseguibili Alberto Montanini Vicepresidente Assotermica 5 ottobre 2010, Seminario FAST L Associazione nazionale di categoria

Dettagli

BESST C.O.P. ~ 4,6 SERIE PECULIARITÀ. - Funzionamento invernale garantito fino a -15 C. con gas refrigerante ecologico R410A

BESST C.O.P. ~ 4,6 SERIE PECULIARITÀ. - Funzionamento invernale garantito fino a -15 C. con gas refrigerante ecologico R410A PECULIARITÀ - Funzionamento invernale garantito fino a -15 C. - Gas refrigerante ecologico R410A. - Rendimento C.O.P. 4,6. - Frequenza ridotta dei cicli di sbrinamento. - Regolazione automatica della velocità

Dettagli

SCHEDA TECNICA PREMIX PERFEKT TERMOSTATICO TA. Vedi tabella codici

SCHEDA TECNICA PREMIX PERFEKT TERMOSTATICO TA. Vedi tabella codici Descrizione: è un gruppo compatto di regolazione da 3 a 12 vie, ideato appositamente per la termoregolazione degli impianti radianti a punto fisso. Sistema predisposto per l aggiunta di attacchi per l

Dettagli

VARME KILDEN. Piastre Radianti In Acciaio Istruzioni per l installazione Modello MILJØ SOTTOFINESTRA 2014

VARME KILDEN. Piastre Radianti In Acciaio Istruzioni per l installazione Modello MILJØ SOTTOFINESTRA 2014 VARME KILDEN Piastre Radianti In Acciaio Istruzioni per l installazione Modello MILJØ SOTTOFINESTRA 2014 L istallazione delle piastre irraggianti VARME KILDEN al posto dei vecchi caloriferi installati

Dettagli

Sistema ibrido VITOCALDENS 222-F

Sistema ibrido VITOCALDENS 222-F Sistema ibrido VITOCALDENS 222-F Perchè un sistema ibrido conviene? 2/3 Per sistema ibrido si intende un dispositivo o un impianto in cui sono presenti generatori di calore alimentati da diverse fonti

Dettagli

Caldaie a condensazione murali IDRA CONDENS 4100

Caldaie a condensazione murali IDRA CONDENS 4100 Caldaie a condensazione murali IDRA CONDENS 4100 Caldaie a condensazione a gas **** CE Scambiatore in acciaio inox 316 a dissipazione radiale forzata Bruciatore a premiscelazione totale Potenza da 20 a

Dettagli

Pompa di calore per produzione di Acqua Calda Sanitaria

Pompa di calore per produzione di Acqua Calda Sanitaria POMPA DI CALORE ACQUA PLU 300 Pompa di calore per produzione di Acqua Calda anitaria POMPA DI CALORE PER ACQUA ANITARIA ACQUA PLU 300 La Pompa di calore ACQUA PLU 300 di HITEC è un prodotto innovativo

Dettagli

Convegno Robbiate 24 Gen 2014

Convegno Robbiate 24 Gen 2014 Convegno Robbiate 24 Gen 2014 Termoregolazione e Contabilizzazione del calore (aspetti tecnici) Relatore Bianca Grazioli TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE PERCHÉ? Europa: Direttiva 2002/91/CE

Dettagli

CONOSCERE IL SOLARE TERMICO

CONOSCERE IL SOLARE TERMICO CONOSCERE IL SOLARE TERMICO Parte I - Conoscere il solare termico COLLETTORE, FLUIDO, SERBATOIO CIRCOLAZIONE NATURALE E FORZATA Parte II Sistemi a circolazione naturale IL COLLETTORE I SELETTIVI RENDONO

Dettagli

Sun&Glass. trasparenze che scaldano M.P.M M.P.M. R a d i at o r i i n v e t r o a d i n e r z i a

Sun&Glass. trasparenze che scaldano M.P.M M.P.M. R a d i at o r i i n v e t r o a d i n e r z i a R a d i a t o r i i n v e t r o a d i n e r z i a R a d i at o r i i n v e t r o a d i n e r z i a è una linea di pannelli radianti in vetro prodotti dalla MPM trasparenze che scaldano M.P.M Via Rivarolo

Dettagli

Efficienza energetica nell edilizia Allegato, parte seconda Possibili accorgimenti da introdurre nei regolamenti edilizi comunali

Efficienza energetica nell edilizia Allegato, parte seconda Possibili accorgimenti da introdurre nei regolamenti edilizi comunali 2 Efficienza energetica nell edilizia Allegato, parte seconda Possibili accorgimenti da introdurre nei regolamenti edilizi comunali 2 2Efficienza energetica nell edilizia Allegato, parte seconda Possibili

Dettagli

CATALOGO TECNICO 2007

CATALOGO TECNICO 2007 CATAOGO TECNICO 0 0 7 CATAOGO TECNICO 007 INDICE CARATTERISTICHE GENERAI................................. INTRODUZIONE.............................................. 5 DIMENSIONI.................................................

Dettagli

SPACE NUOVI SISTEMI RADIANTI. space

SPACE NUOVI SISTEMI RADIANTI. space SPACE NUOVI SISTEMI RADIANTI space SPACE Il sistema di riscaldamento radiante a pavimento LOEX SPACE, è studiato e progettato appositamente per l ottenimento del massimo comfort in stabilimenti produttivi,

Dettagli

Linea. Sistemi di Riscaldamento e Raffrescamento a Pavimento

Linea. Sistemi di Riscaldamento e Raffrescamento a Pavimento Linea Sistemi di Riscaldamento e Raffrescamento a Pavimento L'AZIENDA La storia di NUPIGECO inizia nel 1972: due società distinte e ora unite per dar luogo ad un unica grande realtà produttiva. Punti di

Dettagli

SISTEMI DI RISCALDAMENTO/ RAFFRESCAMENTO RADIANTE. Garanzia di comfort e risparmio per i vostri clienti. Fino al 20 %

SISTEMI DI RISCALDAMENTO/ RAFFRESCAMENTO RADIANTE. Garanzia di comfort e risparmio per i vostri clienti. Fino al 20 % SISTEMI DI RISCALDAMENTO/ RAFFRESCAMENTO RADIANTE Garanzia di comfort e risparmio per i vostri clienti Fino al 20 % di risparmio sui costi di riscaldamento COMFORT, RISPARMIO E BENESSERE I motivi per scegliere

Dettagli

Il Sole: una fonte energetica inesauribile

Il Sole: una fonte energetica inesauribile Il Sole: una fonte energetica inesauribile IL SOLARE TERMICO Pur essendo l Italia il Paese del Sole, questa fonte importante, gratuita, non inquinante e inesauribile è tuttora molto poco sfruttata, soprattutto

Dettagli

Scaldacqua in pompa di calore a basamento SPC

Scaldacqua in pompa di calore a basamento SPC Scaldacqua in pompa di calore a basamento SPC SPC: scaldacqua in pompa di calore aria/ acqua, monoblocco Baxi è da sempre attiva nella progettazione di soluzioni tecnologicamente avanzate ma con il minimo

Dettagli

Collettore Solare Tipo Integrato MANUALE ISTRUZIONI

Collettore Solare Tipo Integrato MANUALE ISTRUZIONI Collettore Solare Tipo Integrato SISTEMA NON PRESSURIZZATO MANUALE ISTRUZIONI Serie S-CN-58 COLLETTORE SOLARE TIPO INTEGRATO SISTEMA NON PRESSURIZZATO Grazie per aver scelto un prodotto Laminox! L apparecchio

Dettagli

EuroBongas (1) Caldaie in ghisa a gas con bruciatore atmosferico

EuroBongas (1) Caldaie in ghisa a gas con bruciatore atmosferico EuroBongas (1) Caldaie in ghisa a gas con bruciatore atmosferico Caldaie in ghisa a gas con bruciatore atmosferico EuroBongas 1 Alto rendimento Basse emissioni inquinanti Funzionamento a temperatura scorrevole

Dettagli

PiroVas ThermoVas. Caldaie a legna a combustione tradizionale e pirolitica

PiroVas ThermoVas. Caldaie a legna a combustione tradizionale e pirolitica PiroVas ThermoVas a combustione tradizionale e pirolitica 2 PiroVas - ThermoVas a combustione tradizionale e pirolitica PiroVas - ThermoVas Bongioanni Caldaie da sempre sensibile ai problemi energetici

Dettagli

www.vigia-energy.com INNOVAZIONE AL VOSTRO SERVIZIO www.vigia-energy.com

www.vigia-energy.com INNOVAZIONE AL VOSTRO SERVIZIO www.vigia-energy.com www.vigia-energy.com INNOVAZIONE AL VOSTRO SERVIZIO www.vigia-energy.com I VANTAGGI IL TERMODINAMICO ACQUA CALDA SANITARIA. RISCALDAMENTO IN BASSA E ALTA TEMPERATURA. CLIMATIZZAZIONE PISCINE. In qualsiasi

Dettagli

DIVISIONE CONTABILIZZAZIONE CALORE LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE SISTEMI PER LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE ED IL RISPARMIO ENERGETICO

DIVISIONE CONTABILIZZAZIONE CALORE LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE SISTEMI PER LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE ED IL RISPARMIO ENERGETICO DIVISIONE CONTABILIZZAZIONE CALORE LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE SISTEMI PER LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE ED IL RISPARMIO ENERGETICO RIFERIMENTI NORMATIVI DIVISIONE CONTABILIZZAZIONE CALORE In riferimento

Dettagli

COLLEZIONE ARCHE DA BAGNO. RADIATORE IN ACCIAIO VASCO ITALIA In vigore a partire dal 03/2014

COLLEZIONE ARCHE DA BAGNO. RADIATORE IN ACCIAIO VASCO ITALIA In vigore a partire dal 03/2014 COLLEZIONE ARCHE DA BAGNO RADIATORE IN ACCIAIO VASCO ITALIA In vigore a partire dal 03/2014 Quando la climatizzazione si fa arte Mai come a casa propria ci si occupa del comfort con tanta passione, l estetica

Dettagli

PRIME NEW. Caldaie murali a gas a condensazione ideali per la sostituzione di caldaie convenzionali

PRIME NEW. Caldaie murali a gas a condensazione ideali per la sostituzione di caldaie convenzionali PRIME NEW Caldaie murali a gas a condensazione ideali per la sostituzione di caldaie convenzionali Ideale per la sostituzione di caldaie convenzionali La nuova gamma a condensazione Prime si articola in

Dettagli

Porta filomuro spingere e tirare pronta consegna. Porta filomuro ad angolo 35. Porta scorrevole con binario a parete 87

Porta filomuro spingere e tirare pronta consegna. Porta filomuro ad angolo 35. Porta scorrevole con binario a parete 87 Index Porta filomuro spingere e tirare pronta consegna 3 Porta filomuro ad angolo 35 Porta102 filomuro 47 Sportello filomuro 69 Porta scorrevole con binario a parete 87 Porta scorrevole con binario incassato

Dettagli

home X14-X17 X Performance NUOVI SISTEMI RADIANTI

home X14-X17 X Performance NUOVI SISTEMI RADIANTI home X Performance X14-X17 NUOVI SISTEMI RADIANTI X PERFORMANCE I componenti che fanno parte della sezione X Performance, sono realizzati con materiali di elevatissima qualità e studiati per dare il massimo

Dettagli

ENERGIA E AMBIENTE UN OFFERTA COMPLETA DI PRODOTTI E SERVIZI INNOVATIVI

ENERGIA E AMBIENTE UN OFFERTA COMPLETA DI PRODOTTI E SERVIZI INNOVATIVI Energia e Ambiente UN OFFERTA COMPLETA DI PRODOTTI E SERVIZI INNOVATIVI uroshunt propone soluzioni avanzate nel campo della produzione di energia, del riscaldamento e del raffreddamento. uroshunt, in partnership

Dettagli

Meteo. Standard / Murali. Caldaie murali combinate istantanee da esterno e da incasso. Residenziale

Meteo. Standard / Murali. Caldaie murali combinate istantanee da esterno e da incasso. Residenziale Meteo Caldaie murali combinate istantanee da esterno e da incasso. Standard / Murali Residenziale Meteo Meteo: l esterna per eccellenza Estremamente affidabile, specifica per l esterno Meteo è una gaa

Dettagli

INIZIATIVE ENIA NEL CAMPO DELL ENERGIA: IL TELERISCALDAMENTO

INIZIATIVE ENIA NEL CAMPO DELL ENERGIA: IL TELERISCALDAMENTO Convegno Risparmio Energetico e Uso di Fonti Rinnovabili in Edilizia Parma, 2 febbraio 2006 INIZIATIVE ENIA NEL CAMPO DELL ENERGIA: IL TELERISCALDAMENTO Sara Moretti IL TELERISCALDAMENTO: COS E Per teleriscaldamento

Dettagli

Una gamma completa. di serie fino a -15 C (modelli AG).

Una gamma completa. di serie fino a -15 C (modelli AG). Meteo Meteo è una gamma completa di caldaie specifiche per esterni. Gli elevati contenuti tecnologici ne esaltano al massimo le caratteristiche specifiche: dimensioni, pannello comandi remoto di serie,

Dettagli

SISTEMI DI CONTABILIZZAZIONE

SISTEMI DI CONTABILIZZAZIONE SISTEMI DI CONTABILIZZAZIONE I VANTAGGI DELL IMPIANTO CENTRALIZZATO E DELL IMPIANTO AUTONOMO IN UN UNICA SOLUZIONE SISTEMI DI CONTABILIZZAZIONE Lo scenario energetico sta cambiando rapidamente; le direttive

Dettagli

soluzioni ad alta efficienza Company Profile

soluzioni ad alta efficienza Company Profile soluzioni ad alta efficienza Company Profile HITEC L Azienda HITEC nasce nel 1997 come azienda specializzata nella vendita di sistemi solari termici a circolazione forzata e naturale. Da sempre la sua

Dettagli

Premium Valvole + Sistemi Regudis W Moduli satellite per il collegamento di una unità abitativa ad un sistema di riscaldamento centralizzato

Premium Valvole + Sistemi Regudis W Moduli satellite per il collegamento di una unità abitativa ad un sistema di riscaldamento centralizzato Premium Valvole + Sistemi Regudis W Moduli satellite per il collegamento di una unità abitativa ad un sistema di riscaldamento centralizzato Panoramica prodotto Riconoscimento: Regudis W Modulo satellite

Dettagli

Varial. varial: la semplicità della versatilità

Varial. varial: la semplicità della versatilità varial: la semplicità della versatilità Fernando Installatore Varial Caldaia a condensazione murale con scambiatore in alluminio Bruciatore modulante premiscelato da 35 a 150 kw www.ygnis.it L evoluzione

Dettagli

NATURAL. COMPONENTI 300/4 TF 1 Interka Solare 150 lt (Polywarm o Inox ) COMPONENTI 200/2,5 TF. 1 Conf. Fluido termovettore diluito 10 lt

NATURAL. COMPONENTI 300/4 TF 1 Interka Solare 150 lt (Polywarm o Inox ) COMPONENTI 200/2,5 TF. 1 Conf. Fluido termovettore diluito 10 lt SUN SOLUTION NTURL SISTEMI CIRCOLZIONE NTURLE PER TETTI FL E TETTI PINI NTURL COMPONENTI PER TETTI FL COMPONENTI 150/2 TF COMPONENTI 150/2,5 TF COMPONENTI 200/2,5 TF COMPONENTI 200/ TF COMPONENTI / TF

Dettagli

Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici

Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici Codice Sub Descrizione UNM Prezzo Sicurezza 13 IMPIANTI DI RISCALDAMENTO, DI CONDIZIONAMENTO, DI VENTILAZIONE 13.01 Prezzi a corpo di impianti

Dettagli

E-VAG. VASCHE DI ACCUMULO GHIACCIO ad espansione diretta di refrigerante

E-VAG. VASCHE DI ACCUMULO GHIACCIO ad espansione diretta di refrigerante PROGEMA Engineering S.R.L. Via Verga, 452 ZAI PIOPPELLE 46030 BORGOFORTE (MN) Tel. 0376 649160 Fax 0376 649162 WEB: http://www.progemaeng.com E-mail: info@progemaeng.com E-VAG VASCHE DI ACCUMULO GHIACCIO

Dettagli

Full. Full. Stufe convettive a Gas. Stufe Convettive a Gas. Scambiatori di calore in acciaio inox Il calore in più sempre, dove e quando serve

Full. Full. Stufe convettive a Gas. Stufe Convettive a Gas. Scambiatori di calore in acciaio inox Il calore in più sempre, dove e quando serve 40 Anni Amore per il Clima Full Stufe convettive a Gas Full Stufe Convettive a Gas Scambiatori calore in acciaio inox Il calore in più sempre, dove e quando serve L Amore Raatori per il d amare Clima!

Dettagli

POWERFILM TECHNICAL BOOK

POWERFILM TECHNICAL BOOK POWERFILM TECHNICAL BOOK POWERFILM SISTEMA RADIANTE ELETTRICO A PAVIMENTO SOFFITTO E PARETE POWERFILM è la soluzione innovativa di riscaldamento a pavimento, soffitto e parete pensato e realizzato per

Dettagli

CALCOLO SOMMARIO DELLA SPESA

CALCOLO SOMMARIO DELLA SPESA ART 1 Impianto di riscaldamento Manodopera lo smontaggio e/o spostamento del mobilio per l esecuzione dei lavori e successivo riposizionamento, per lo svuotamento dell' impianto di riscaldamento e riempimento

Dettagli

thermofon Il termosifone del futuro

thermofon Il termosifone del futuro thermofon Il termosifone del futuro Che cos è thermofon? L energia è il banco di prova delle nostre capacità di progettare il futuro. Anche per il riscaldamento della nostra casa si pensano soluzioni di

Dettagli

KLIMA NUOVI SISTEMI RADIANTI. klima

KLIMA NUOVI SISTEMI RADIANTI. klima KLIMA NUOVI SISTEMI RADIANTI klima KLIMA LOEX Klima è il sistema di riscaldamento e raffrescamento radiante a soffitto che consente di realizzare un clima molto gradevole in ambienti adibiti principalmente

Dettagli

Scaldasalviette costruito con elementi orizzontali in acciaio del diametro di 20 mm saldati per fusione con collettori diametro 34 mm

Scaldasalviette costruito con elementi orizzontali in acciaio del diametro di 20 mm saldati per fusione con collettori diametro 34 mm BAT 20 W ESEMPIO D ORDE Per eseguire correttamente l ordine di questo modello seguire l esempio sotto riportato: PRODOTTO BA20#080050 0B1 ST 9010 BA20#080050 articolo riportato nella tabella prezzi a fianco

Dettagli

I VANTAGGI. La caldaia elettrica! RISCALDAMENTO BASSA E ALTA TEMPERATURA ACQUA CALDA SANITARIA CLIMATIZZAZIONE PISCINE

I VANTAGGI. La caldaia elettrica! RISCALDAMENTO BASSA E ALTA TEMPERATURA ACQUA CALDA SANITARIA CLIMATIZZAZIONE PISCINE La caldaia elettrica! COME FUNZIONA Il funzionamento del sistema di riscaldamento elettrico, della caldaia M03-1 è una soluzione pulita, efficiente e flessibile nell ambiente urbano. Il sistema di riscaldamento

Dettagli

ENERGIA CHECK-UP. energetico CASA. I love my. house. Contatta l Energy Manager Girasole per fissare un sopralluogo presso la Tua casa

ENERGIA CHECK-UP. energetico CASA. I love my. house. Contatta l Energy Manager Girasole per fissare un sopralluogo presso la Tua casa CHECK-UP energetico CASA I love my house Contatta l Energy Manager Girasole per fissare un sopralluogo presso la Tua casa Livello globale di efficienza energetica Esistono diverse soluzioni tecniche per

Dettagli