Settore SUAP Comune di CESENA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Settore SUAP Comune di CESENA"

Transcript

1 Riservato al protocollo Settore SUAP Comune di CESENA Bollo Riservato all ufficio R I C H I E S T A D I A U T O R I Z Z A Z I O N E P E R I N S T A L L A Z I O N E D I M E Z Z I P U B B L I C I T A R I ( S E G N A L I D I D I R E Z I O N E, P R E I N S E G N E E I MP I A N T I P U B B L I C I T A R I ) Io sottoscritto... nato a.... il. residente in.. via n.. In qualità di (1)... della ditta..... con sede legale in via..... n.. (P.IVA / C.FISCALE). ) Tel . -pec... CHIEDE l AUTORIZZAZIONE all installazione di: il RINNOVO/SUBINGRESSO/VARIAZIONE (*) di mezzi pubblicitari autorizzati con: Estremi Precedente autorizzazione: N. SEGNALI DI DIREZIONE N. PREINSEGNE N. IMPIANTI PUBBLICITARI e allegando la seguente documentazione: Fotocopia precedente autorizzazione Fotografie delle insegne all attualità DICHIARA che: - Di rispettare le caratteristiche tecniche dei mezzi pubblicitari descritte nel Piano Generale degli Impianti Pubblicitari (così come contenuti nei 3 articoli di riferimento (artt ) riportati nella pagina interna alla presente richiesta. - Gli impianti elettrici relativi sono realizzati nel rispetto di quanto prescritto dalla legislazione vigente in materia. - Le opere sono conformi a quanto stabilito dal D.Lgs. 285/92 (Nuovo Codice della Strada) e successive modificazioni ed integrazioni e relativo Regolamento di Esecuzione, nonché al Piano Generale degli Impianti Pubblicitari approvato con deliberazione di C.C. n. 124 del 3 giugno 2002 esecutiva dal 17 giugno 2002, modificato con deliberazione di C.C. n.9 del 27 gennaio 2003 esecutiva dal 15 febbraio TIMBRO e FIRMA..

2 Alla presente domanda vanno allegate: n. 2 planimetrie in scala adeguata tendenti ad individuare la posizione esatta del punto nel quale si richiede l installazione e le distanze significative rispetto ad incroci, segnaletica esistente, altre installazioni pubblicitarie e quant altro - NON ALLEGARE NEL CASO DI RINNOVO; n. 2 bozzetti quotati e con l indicazione dei colori utilizzati dei messaggi pubblicitari da installare - NON ALLEGARE NEL CASO DI RINNOVO; documentazione fotografica del punto di installazione (una per ogni mezzo pubblicitario); documentazione sismica (asseverazione sismica modello MUR A1.D1 DGR 687/2011) - NON ALLEGARE NEL CASO DI RINNOVO; n.. schede tecnico-descrittive (una per ogni mezzo pubblicitario allegate); scheda tecnica distanze - NON ALLEGARE NEL CASO DI RINNOVO; dichiarazione della titolarità all effettuazione della richiesta ovvero assenso del proprietario dell area all installazione del mezzo (esclusi i segnali di direzione) - NON ALLEGARE NEL CASO DI RINNOVO; fotocopia documento di riconoscimento; ricevuta di versamento n. del effettuato su: o Conto corrente postale: n ; o Conto corrente bancario intestato a: TESORERIA UNIONE DEI COMUNI VALLE DEL SAVIO Cassa di Risparmio di Cesena spa Agenzia 3 via Subborgo Comandini Cesena ABI CAB CIN N C/C T IBAN IT 66 N T BIC CECRIT2C della metà delle spese di istruttoria e sopralluogo dovute in ragione del numero dei mezzi pubblicitari richiesti (32,50 per ogni mezzo pubblicitario; IL PRESENTE PAGAMENTO È RIDOTTO DEL 50% (16.25 ) NEL CASO DI RINNOVO. Nel caso di presentazione in via telematica l'assolvimento dell'imposta di bollo potrà essere effettuata tramite: versamento del valore vigente sul C/C postale n intestato a Unione Valle del Savio -Sportello Unico Attività Produttive, specificando come causale Bollo Virtuale ed il riferimento all'autorizzazione e al richiedente; versamento diretto presso Cassa di Risparmio di Cesena spa Agenzia 3 via Subborgo Comandini Cesena: CODICE IBAN IT 66 N T , specificando come causale Bollo Virtuale ed il riferimento all'autorizzazione e al richiedente. * In caso di variazione a precedente autorizzazione è dovuta la documentazione sopra esplicitata (1) titolare, legale rappresentante,etc. della ditta esercente l attività

3 SCHEDA TECNICO DESCRITTIVA SEGNALI DI DIREZIONE (n. 1 scheda per ogni segnale di direzione) - (*) DATI DA RIPORTARE SUI BOZZETTI SEGNALE DI DIREZIONE N. (SUOLO PUBBLICO) POSIZIONE: URBANA EXTRAURBANA PARALLELO AL SENSO DI MARCIA PERPENDICOLARE AL SENSO DI MARCIA IN ADERENZA A FABBRICATI RELATIVO A DITTA CHE SVOLGE LA SEGUENTE ATTIVITÀ: ARTIGIANALE INDUSTRIALE NEGOZIO LABORATORIO UFFICIO PUB. ESERCIZIO ALTRO:.. sita in via n.... (Progressiva Kilometrica nel caso di strada di competenza Provinciale/ANAS..) località.. (*) TIPO: MONOFACCIALE BIFACCIALE (*) COLORI: (*) DICITURA: (*) MATERIALE IMPIEGATO: ALTRE INDICAZIONI UTILI: Parte riservata all ufficio Posizione segnale di direzione n.. In relazione alle specifiche norme del C.D.S. e del relativo Regolamento nonché del Piano Generale degli Impianti Pubblicitari del Comune di Cesena la domanda è: AUTORIZZABILE NON AUTORIZZABILE MOTIVI DINIEGO:

4 SCHEDA TECNICO DESCRITTIVA PREINSEGNA (n. 1 scheda per ogni preinsegna) - (*) DATI DA RIPORTARE SUI BOZZETTI PREINSEGNA N... (SUOLO PRIVATO) POSIZIONE: URBANA EXTRAURBANA PARALLELA AL SENSO DI MARCIA PERPENDICOLARE AL SENSO DI MARCIA IN ADERENZA A FABBRICATI RELATIVA A DITTA CHE SVOLGE LA SEGUENTE ATTIVITÀ: ARTIGIANALE INDUSTRIALE NEGOZIO LABORATORIO UFFICIO PUB. ESERCIZIO ALTRO:.. sita in via n.... (Progressiva Kilometrica nel caso di strada di competenza Provinciale/ANAS..) località.. (*) TIPO: MONOFACCIALE BIFACCIALE (*) COLORI: (*) DICITURA: (*) MATERIALE IMPIEGATO: ALTRE INDICAZIONI UTILI: Parte riservata all ufficio Posizione preinsegna n.. In relazione alle specifiche norme del C.D.S. e del relativo Regolamento nonché del Piano Generale degli Impianti Pubblicitari del Comune di Cesena la domanda è: AUTORIZZABILE NON AUTORIZZABILE MOTIVI DINIEGO:

5 SCHEDA TECNICO DESCRITTIVA IMPIANTO PUBBLICITARIO (n. 1 scheda per ogni impianto pubblicitario) - (*) DATI DA RIPORTARE SUI BOZZETTI IMPIANTO PUBBLICITARIO N. AFFISSIONE DIRETTA SUOLO PRIVATO SUOLO PUBBLICO UTILIZZO: PUBBLICITA ESTERNA (SOLO SU SUOLO PRIVATO) POSIZIONE: URBANA EXTRAURBANA PARALLELO AL SENSO DI MARCIA PERPENDICOLARE AL SENSO DI MARCIA IN ADERENZA A FABBRICATI RELATIVO A DITTA CHE SVOLGE LA SEGUENTE ATTIVITÀ: ARTIGIANALE INDUSTRIALE NEGOZIO LABORATORIO UFFICIO PUB. ESERCIZIO ALTRO:.. sita in via n.... (Progressiva Kilometrica nel caso di strada di competenza Provinciale/ANAS..) località.. LUMINOSO CON LUCE DIRETTA INDIRETTA O RIFLESSA NON LUMINOSO (*) TIPO: MONOFACCIALE BIFACCIALE (*) COLORI: (*) DICITURA: (*) MATERIALE IMPIEGATO: ALTRE INDICAZIONI UTILI: Parte riservata all ufficio Posizione impianto pubblicitario n.. In relazione alle specifiche norme del C.D.S. e del relativo Regolamento nonché del Piano Generale degli Impianti Pubblicitari del Comune di Cesena la domanda è: AUTORIZZABILE NON AUTORIZZABILE MOTIVI DINIEGO:

6 COMUNE DI CESENA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI Caratteristiche tecniche da rispettare per la collocazione dei mezzi pubblicitari 1) SEGNALI DI DIREZIONE (ART. 11): 1. I segnali di direzione sono classificati all art. 128 del Regolamento e debbono in particolare essere conformi per dimensioni, colori, caratteri, simboli e composizione a quanto stabilito in detto articolo. 2. Per una migliore comprensione del segnale di indicazione da parte degli utenti è ammesso l utilizzo di caratteri e simboli in deroga rispetto a quelli previsti dalla Tabella II 22 (caratteri) e dalle figure II da n. 100 a n. 125 (simboli) del Regolamento per i soli segnali rientranti nella categoria 3) della relativa classificazione di cui all articolo 10 delle presenti Norme Tecniche. 3. Per i segnali di indicazione di cui al punto 8) dell articolo 10 delle presenti Norme Tecniche, quindi limitatamente alle aree in cui ne è permesso l uso, è ammesso l utilizzo di caratteri in deroga rispetto a quelli previsti dalla Tabella II 22 del Regolamento. 2) PREINSEGNE (ART. 15): 1. Le preinsegne non possono essere luminose né per luce propria né per luce indiretta. Per le dimensioni valgono le stesse prescrizioni di cui alla tabella 16 dell allegato. Sono inoltre ammessi nelle zone A.2, A.3, B e C preinsegne di dimensioni cm. b. 100 x h. 20, b. 125 x h. 25 e b. 150 x h ) IMPIANTI PUBBLICITARI (ART. 18): 1. Tutti gli impianti pubblicitari da installare in modo permanente devono rispondere ad un unico criterio progettuale che tenga conto delle seguenti caratteristiche costruttive ed estetiche: le strutture portanti (montanti o sostegni in genere) devono essere realizzate in metallo verniciato con polveri epossidiche, in colore Grigio (RAL 7016) previo trattamento di zincatura o ossidazione elettrolitica. le parti di impianto destinate ad accogliere le affissioni devono essere dotate di una cornice metallica e costituite da una plancia in lamiera zincata le vetrine apribili (siano esse luminose o no) devono essere chiuse con vetro stratificato di spessore minimo 6 mm o con policarbonato tipo LEXAN di spessore minimo 5 mm e dotate di serratura. 2. I cartelli e gli altri mezzi luminosi e non luminosi devono essere realizzati in materiale avente le caratteristiche di consistenza, durevolezza, sicurezza e resistenza agli agenti atmosferici e dovranno risultare rifiniti anche sulla parte retrostante (anche se visibile solo parzialmente alla pubblica vista). 3. Le eventuali strutture di sostegno e di fondazione devono essere calcolate per resistere alla spinta del vento, saldamente realizzate ed ancorate, sia globalmente che nei singoli elementi. 4. Il sistema di illuminazione può essere realizzato a luce diretta, indiretta o riflessa, e comunque in conformità alle norme di cui alla legge n.46/1990.

7 NORME TECNICHE AGGIUNTIVE PER GLI IMPIANTI PUBBLICITARI AFFISSIONE DIRETTA COMMERCIALE E SOCIALE Art.24 Impianti 1. L affissione diretta commerciale e l affissione diretta sociale costituiscono l affissione diretta; gli impianti sono di proprietà privata e sono installati su area di proprietà privata. Quelli per l affissione diretta commerciale su area di proprietà comunale sono localizzati nella cartografia di piano. Nel Comune di Cesena sono ammessi i seguenti impianti: A pavimento (tabelle 3 e 4) ; A parete (tabelle 3 e 4). 2. In deroga a quanto stabilito nel comma precedente è possibile autorizzare privati all installazione di impianti per l affissione diretta commerciale su area di proprietà comunale nell ambito di un accordo che preveda la realizzazione e la gestione da parte del privato di impianti di pubblica utilità. Apposita convenzione tra Amministrazione Comunale e privato disciplinerà i termini della singola iniziativa compresa l ubicazione degli impianti pubblicitari. Art.25 Assegnazione degli spazi 1. L assegnazione degli spazi dell affissione diretta commerciale su area di proprietà comunale, di cui all articolo precedente comma 1, avviene tramite bando pubblico. PUBBLICITA ESTERNA Art.26 Impianti 1. Una prima categoria di impianti destinati a supportare la pubblicità esterna è di proprietà privata ed è installata su aree di proprietà privata. Nel Comune di Cesena sono ammessi i seguenti impianti: Stradale (tabella 5); A messaggio variabile (tabella 6); Luminoso (tabella 7). 2. Una seconda categoria di impianti destinati a supportare la pubblicità esterna è di proprietà comunale o privata ed è installata su aree di proprietà comunale (se l Amministrazione Comunale riconosce l utilità dell impianto) o privata. Nel Comune di Cesena sono ammessi i seguenti impianti: Palina (tabella 8); Pensilina (tabella 9); Cestino (tabella 10); Transenna (tabella 11); Orologio (tabella 12). Art.27 Rotatorie stradali 1. Nelle rotatorie stradali di proprietà comunale, previo nulla osta in quelle di competenza di altri enti, sistemate a verde a cura e spese di soggetti diversi dall Amministrazione Comunale è ammesso il posizionamento di pubblicità esterna permanente alle seguenti condizioni: l impianto è realizzato in legno con imbrunitura scura, il pannello ha dimensioni massime di 200 x 25 cm con profilo irregolare, l altezza massima da terra dell impianto è 50 cm; il messaggio pubblicitario riporta la ragione sociale del soggetto attuatore della sistemazione, i caratteri alfanumerici e il logo aziendale hanno colore chiaro; l impianto pubblicitario dista dal bordo della rotatoria almeno quattro metri; 2. All interno di una rotatoria è sistemato un solo impianto. 3. Le composizioni floro-vivaistiche vegetali non sono tenute al rispetto dei limiti sopraindicati. 4. Apposita convenzione tra Amministrazione Comunale e privati disciplinerà i termini della singola iniziativa.

nell immobile/area sito in Cesena, Via... n... int..., Loc.tà... censito al Catasto Fabbricati Catasto Terreni

nell immobile/area sito in Cesena, Via... n... int..., Loc.tà... censito al Catasto Fabbricati Catasto Terreni COMUNE DI CESENA SETTORE SVILUPPO PRODUTTIVO E RESIDENZIALE SPORTELLO UNICO - SERVIZIO TECNICO R i s e r v a t o a l p r o t o c o l l o SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA per insegne di esercizio,

Dettagli

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE INSTALLAZIONE MEZZI PUBBLICITARI

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE INSTALLAZIONE MEZZI PUBBLICITARI RIFERIMENTO INTERNO PROTOCOLLO GENERALE MARCA DA BOLLO GESTIONE DEL TERRITORIO SU RICHIESTA AUTORIZZAZIONE INSTALLAZIONE MEZZI PUBBLICITARI AL DIRIGENTE DELL AREA GOVERNO AL TERRITORIO E QUALITA AMBIENTALE

Dettagli

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI Marca da Bollo 16,00 Al Sig. Presidente della Provincia di Pavia Ufficio concessioni pubblicitarie Piazza Italia, 2 27100 Pavia AUTORIZZAZIONE OGGETTO: Richiesta di autorizzazione per il posizionamento

Dettagli

COMUNE DI CENATE SOTTO Provincia di BERGAMO

COMUNE DI CENATE SOTTO Provincia di BERGAMO COMUNE DI CENATE SOTTO Provincia di BERGAMO PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI PIANO DI ATTUAZIONE ATTO DI APPROVAZIONE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. DEL..

Dettagli

COMUNE DI MORRO D'ORO C.F. 81000370676 -------- PROVINCIA DI TERAMO ------ P.IVA 00516370673

COMUNE DI MORRO D'ORO C.F. 81000370676 -------- PROVINCIA DI TERAMO ------ P.IVA 00516370673 COMUNE DI MORRO D'ORO C.F. 81000370676 -------- PROVINCIA DI TERAMO ------ P.IVA 00516370673 AREA FINANZIARIA II Servizio Ufficio TRIBUTI RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L INSTALLAZIONE DI MEZZI PUBBLICITARI

Dettagli

Nato/a a Codice fiscale Residente nel Comune di indirizzo n. civico c.a.p. Tel Fax E.mail. La sottoscritta Società

Nato/a a Codice fiscale Residente nel Comune di indirizzo n. civico c.a.p. Tel Fax E.mail. La sottoscritta Società 1 COMUNE DI TERNO D ISOLA Provincia di Bergamo Via Casolini, n. 7-24030 Terno d Isola (BG) Tel. 035/49.40.001 - fax 035/90.44.98 www.comune.ternodisola.bg.it - tecnico@comune.ternodisola.bg.it domanda

Dettagli

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L INSTALLAZIONE DI MEZZI PUBBLICITARI OGGETTO: Temporanea (max 90 giorni): dal al. Il/La Sottoscritto/a (cognome)..

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L INSTALLAZIONE DI MEZZI PUBBLICITARI OGGETTO: Temporanea (max 90 giorni): dal al. Il/La Sottoscritto/a (cognome).. AREA 3 Comune di Torri di Quartesolo Via Roma, 174 36040 TORRI DI QUARTESOLO (VI) Codice Fiscale Partita Iva : 00530900240 Posta Elettronica Certificata (PEC) : torridiquartesolo.vi@cert.ip-veneto.net

Dettagli

Elementi di arredo urbano per le fermate dell autobus della Provincia di Cuneo. Proposta Progettuale Marzo 2007

Elementi di arredo urbano per le fermate dell autobus della Provincia di Cuneo. Proposta Progettuale Marzo 2007 M OVIL INEA Elementi di arredo urbano per le fermate dell autobus della Provincia di Cuneo Proposta Progettuale Marzo 2007 Vista in Pianta 4040 1989 Ca r ter Anterior e predisposto per Kit illumin a zione

Dettagli

Al Comune di Senorbì Via Lonis 34 09040 Senorbì Ca

Al Comune di Senorbì Via Lonis 34 09040 Senorbì Ca Modello di domanda per i mezzi pubblicitari Al Comune di Senorbì Via Lonis 34 09040 Senorbì Ca Nuova Installazione Rinnovo Variazione Bozzetto Volturazione (barrare la voce desiderata) DATI ANAGRAFICI

Dettagli

ELENCO E MOTIVO DEL PROVVEDIMENTO RICHIESTO ( barrare il provvedi mento richiesto)

ELENCO E MOTIVO DEL PROVVEDIMENTO RICHIESTO ( barrare il provvedi mento richiesto) MARCA DA BOLLO (SOLO SE FUORI DAL CENTRO ABITATO) Esenti Enti Pubblici D.P.R. 955/82 Vedi nota pag.3 Mod. 13.7 (agg. 28.09.2011) Provincia di Vicenza Ufficio Concessioni e Autorizzazioni Via L.L. Zamenhof,

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE SULLA PUBBLICITA LUNGO LE STRADE O IN VISTA DI ESSE NEL CENTRO ABITATO DI MALNATE

REGOLAMENTO COMUNALE SULLA PUBBLICITA LUNGO LE STRADE O IN VISTA DI ESSE NEL CENTRO ABITATO DI MALNATE COMUNE DI MALNATE Provincia di Varese REGOLAMENTO COMUNALE SULLA PUBBLICITA LUNGO LE STRADE O IN VISTA DI ESSE NEL CENTRO ABITATO DI MALNATE (Norme tecniche di attuazione del Piano Generale degli Impianti

Dettagli

Al Sindaco del Comune di Santa Maria a Monte

Al Sindaco del Comune di Santa Maria a Monte Marca da bollo da Euro 16,00 Settore 3 - Servizio Mezzi Pubblicitari - N Spazio riservato all Ufficio) Al Sindaco del Comune di Santa Maria a Monte P.zza Vittoria, 47 56020 Santa Maria a Monte PI RICHIESTA

Dettagli

Sportello Unico per l Edilizia (S.U.E.) "Servizio Urbanistica" Via Roma n. 46 Piano terra 20066 Bellinzago Lombardo Cod. Fisc.

Sportello Unico per l Edilizia (S.U.E.) Servizio Urbanistica Via Roma n. 46 Piano terra 20066 Bellinzago Lombardo Cod. Fisc. Comune di Bellinzago Lombardo Sportello Unico per l Edilizia (S.U.E.) "Servizio Urbanistica" Via Roma n. 46 Piano terra 20066 Bellinzago Lombardo Cod. Fisc. 01554230159 AUTORIZZAZIONE INSEGNE E CARTELLI

Dettagli

COMUNE DI CIVITELLA IN VAL DI CHIANA PROVINCIA DI AREZZO PIANO DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI

COMUNE DI CIVITELLA IN VAL DI CHIANA PROVINCIA DI AREZZO PIANO DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI PROVINCIA DI AREZZO PIANO DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI approvato con atto n. 18/CC del 21.5.2005 in vigore dal 01.06.2005 1 Art. 1. Legislazione di riferimento CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI 1. Le norme contenute

Dettagli

INSTALLAZIONE NUOVI IMPIANTI PUBBLICITA ESTERNA PERMANENTE

INSTALLAZIONE NUOVI IMPIANTI PUBBLICITA ESTERNA PERMANENTE INSTALLAZIONE NUOVI IMPIANTI PUBBLICITA ESTERNA PERMANENTE Spazio riservato all Ufficio Bollo 16,00 Istanza n. Al Sindaco del Comune di Perugia U.O. Politiche Economiche Perugia Oggetto: domanda di autorizzazione

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA PUBBLICITA SULLE STRADE

REGOLAMENTO DELLA PUBBLICITA SULLE STRADE REGOLAMENTO DELLA PUBBLICITA SULLE STRADE CC 44 19/09/2000 INDICE Capo I Norme generali Art. 1: oggetto del Regolamento pag. 3 Art. 2: definizioni 3 Art. 3: altre attività pubblicitarie soggette a particolare

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DI AFFISSIONE

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DI AFFISSIONE COMUNE DI FIDENZA PROVINCIA DI PARMA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DI AFFISSIONE Elaborato: Oggetto: 2.2 NORME TECNICHE PUBBLICHE AFFISSIONI CAPO 1 DISPOSIZIONI GENERALI... 29 Art. 1 Oggetto

Dettagli

TIPO D IMPIANTO STRISCIONE 1. TIPOLOGIA D USO Pubblicità Esterna PE. DURATA Temporaneo T

TIPO D IMPIANTO STRISCIONE 1. TIPOLOGIA D USO Pubblicità Esterna PE. DURATA Temporaneo T TIPO D IMPIANTO STRISCIONE 1 TIPOLOGIA D USO Pubblicità Esterna PE DURATA Temporaneo T DESCRIZIONE E CARATTERI DIMENSIONALI Elemento bidimensionale, situato trasversalmente su vie o piazze, sostenuto unicamente

Dettagli

a) Mezzi pubblicitari posizionati e/o visibili lungo STRADA COMUNALE

a) Mezzi pubblicitari posizionati e/o visibili lungo STRADA COMUNALE PROCEDURA PER L OTTENIMENTO DELL AUTORIZZAZIONE ALL INSTALLAZIONE DI MEZZI PUBBLICITARI LUNGO LE STRADE O IN VISTA DI ESSE RILASCIATA AI SENSI DELL ART. 23 DEL CODICE DELLA STRADA La procedura in oggetto

Dettagli

Sindaco Giovanni Malpezzi Assessore Urbanistica e politiche territoriali Matteo Mammini Assessore Bilancio Claudia Zivieri

Sindaco Giovanni Malpezzi Assessore Urbanistica e politiche territoriali Matteo Mammini Assessore Bilancio Claudia Zivieri Comune di Faenza Settore Territorio P I A N O G E N E R A L E D E G L I I M P I A N T I P U B B L I C I T A R I E D E G L I I M P I A N T I P E R L E P U B B L I C H E A F F I S S I O N I. - A D E G U

Dettagli

COMUNE DI MISTERBIANCO Provincia di Catania

COMUNE DI MISTERBIANCO Provincia di Catania COMUNE DI MISTERBIANCO Provincia di Catania Cod. Fisc. 80006270872 - Part. IVA 01813440870 REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E PER L EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DELLE

Dettagli

Preinsegna - Art. 6.1 del PGIP. scheda tecnica. Comune di Bruino PROVINCIA DI TORINO. Comune di BRUINO

Preinsegna - Art. 6.1 del PGIP. scheda tecnica. Comune di Bruino PROVINCIA DI TORINO. Comune di BRUINO L impianto è' costituito da due pali di sostegno realizzati con profilo tubolare in estruso di alluminio avente dimensioni di mm. 80x3500x80. Alle estremità i pali sono completati da un tappo di chiusura

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA PUBBLICITA DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA PUBBLICITA DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI Allegato del. C.C. n. 11 del 29.01.2010 COMUNE DI DOLIANOVA PROVINCIA DI CAGLIARI PIAZZA BRIGATA SASSARI SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA PUBBLICITA DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI

Dettagli

COMUNE DI SILEA ( Provincia di Treviso )

COMUNE DI SILEA ( Provincia di Treviso ) COMUNE DI SILEA ( Provincia di Treviso ) Via Don. G. Minzoni, 12 31057 Silea Tel. 0422/365731 Fax 0422/460483 e-mail: urbanistica@comune.silea.tv.it- sito internet: www.comune.silea.tv.it AREA 4^ - GESTIONE

Dettagli

Installazione Insegne, cartelli pubblicitari, striscioni pubblicitari, ecc.. da Agosto 2012.

Installazione Insegne, cartelli pubblicitari, striscioni pubblicitari, ecc.. da Agosto 2012. IMPORTI DIRITTI SEGRETERIA DA VERSARE SU C/C POSTALE N. 962209 INTESTATO A COMUNE DI GUDO VISCONTI - SERVIZIO TESORERIA OPPURE MEDIANTE BONIFICO PRESSO LA TESORERIA COMUNALE CON L IBAN: IT83U0103080520000006802531

Dettagli

Richiesta di Autorizzazione Amministrativa per nuova installazione/rinnovo di autorizzazione/modifica/spostamento di mezzi pubblicitari

Richiesta di Autorizzazione Amministrativa per nuova installazione/rinnovo di autorizzazione/modifica/spostamento di mezzi pubblicitari CITTÀ DI BASSANO DEL GRAPPA Medaglia d'oro al Valor Militare AREA 5 a URBANISTICA Piazza Castello degli Ezzelini, 11 - Tel. 0424519665 fax 0424519670 C.A.P. 36061 (VI) - Cod. Fiscale e Part. IVA 00168480242

Dettagli

URBANA S.R.L. www.urbana-pubblicita.com

URBANA S.R.L. www.urbana-pubblicita.com Preavvisi di informazioni turistico-alberghiere Di informazioni alberghiere Di preavviso e direzione alberghieri Segnaletica alberghiera, turistica e di territorio STAMPA E MATERIALE: stampa serigrafica,

Dettagli

DISCIPLINARE CARTELLIARTELLI PUBBLICITARI PER LA INSTALLAZIONE DI MANUFATTI DESTINATI ALLA AFFISSIONE DI

DISCIPLINARE CARTELLIARTELLI PUBBLICITARI PER LA INSTALLAZIONE DI MANUFATTI DESTINATI ALLA AFFISSIONE DI DISCIPLINARE PER LA INSTALLAZIONE DI MANUFATTI DESTINATI ALLA AFFISSIONE DI CARTELLIARTELLI PUBBLICITARI CONSORZIO PER IL NUCLEO DI INDUSTRIALIZZAZIONE DELL ORISTANESE CONSORZIO PER IL NUCLEO DI INDUSTRIALIZZAZIONE

Dettagli

DI M A N F R E D O N I A (Provincia di Foggia)

DI M A N F R E D O N I A (Provincia di Foggia) C I T T A DI M A N F R E D O N I A (Provincia di Foggia) PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale N. 93 del 14/10/2005 INDICE TITOLO I (PIANO COMUNALE

Dettagli

Comune di Galatina. Piano generale degli impianti pubblicitari NORME TECNICHE

Comune di Galatina. Piano generale degli impianti pubblicitari NORME TECNICHE Piano generale degli pubblicitari Norme in deroga all'art. 23 del Nuovo Codice della Strada, D. Lgs. 30 aprile 1992 n. 285, testo aggiornato con il D.Lgs. 10 settembre 1993 n. 360 in vigore dal 1 ottobre

Dettagli

COMUNE DI OLGIATE OLONA PIANO GENERALE IMPIANTI PUBBLICITARI NORME TECNICHE

COMUNE DI OLGIATE OLONA PIANO GENERALE IMPIANTI PUBBLICITARI NORME TECNICHE COMUNE DI OLGIATE OLONA PIANO GENERALE IMPIANTI PUBBLICITARI NORME TECNICHE Approvato con deliberazione Giunta comunale n. 106 del 26 giugno 2008 1 Indice TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art. 1 Obiettivi

Dettagli

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA COMUNE DI TREZZO SULL ADDA committente: DOGRE S.r.l. progettista: Dott. Arch. GIUSEPPE AGOSTINI GST GPP 52C18 H413F INDICE TITOLO I - NORME DI CARATTERE GENERALE Art 1 - Elaborati costitutivi del Piano

Dettagli

COMUNE DI OSTUNI COMUNE DI OSTUNI PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI. Pagina 1 di 61

COMUNE DI OSTUNI COMUNE DI OSTUNI PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI. Pagina 1 di 61 COMUNE DI OSTUNI PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI COMUNE DI OSTUNI Pagina 1 di 61 PIANO GENERALE IMPIANTI PUBBLICITARI Norme in deroga all'art. 23 del Nuovo Codice della Strada, D. Lgs. 30 aprile

Dettagli

CITTA DI GRANAROLO DELL EMILIA Provincia di Bologna

CITTA DI GRANAROLO DELL EMILIA Provincia di Bologna Allegato 1 Delibera CC 81 del 19 giugno 2002 Visto: IL PRESIDENTE IL SEGRETARIO GENERALE Dott.ssa Nicoletta Tartari Dott.ssa Rita Petrucci COMUNE DI GRANAROLO DELL EMILIA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA

Dettagli

Regolamento impianti e cartelli pubblicitari

Regolamento impianti e cartelli pubblicitari PROVINCIA DI ROMA Regolamento impianti e cartelli pubblicitari Approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 212 del 23/02/2003 Aggiornato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 93 del

Dettagli

PROVINCIADICATANZARO Area Gestione Del Territorio Settore Espropri

PROVINCIADICATANZARO Area Gestione Del Territorio Settore Espropri 1 PROVINCIADICATANZARO Area Gestione Del Territorio Settore Espropri REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE DI CARTELLI, INSEGNA DI ESERCIZIO E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI LUNGO LE STRADE PROVINCIALI O IN VISTA

Dettagli

COMUNE DI BARLETTA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI

COMUNE DI BARLETTA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI COMUNE DI BARLETTA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE: NORME TECNICHE Elaborazione a cura di: Consulenza tecnica: Dott. Savino FILANNINO Arch.

Dettagli

Piano Generale Impianti Pubblicitari Norme Tecniche di Attazione

Piano Generale Impianti Pubblicitari Norme Tecniche di Attazione COMUNE DI MONTIGNOSO PROVIINCIIA DII MASSA--CARRARA Deeccorratto dii Meedagglliia d Orro all Meerriitto Ciiviillee PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI P..G..I..P Gennaio 2010 NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE

Dettagli

P R O V I N C I A D I V A R E S E. S e r v i z i o E d i l i z i a P r i v a t a e U r b a n i s t i c a

P R O V I N C I A D I V A R E S E. S e r v i z i o E d i l i z i a P r i v a t a e U r b a n i s t i c a Mod. D4-0111 Originale P R O V I N C I A D I V A R E S E C o p i a S e r v i z i o E d i l i z i a P r i v a t a e U r b a n i s t i c a Protocollo generale Bollo 14,62 + Diritti di segreteria 15,00 Pratica

Dettagli

TITOLO I. Deliberazione di Consiglio Comunale n. 44 del 25.05.2000, modificata con deliberazione di Consiglio Comunale n. 20 del 21.02.

TITOLO I. Deliberazione di Consiglio Comunale n. 44 del 25.05.2000, modificata con deliberazione di Consiglio Comunale n. 20 del 21.02. TITOLO I DISCIPLINA DEGLI IMPIANTI DI PUBBLICITA O PROPAGANDA E DEGLI ALTRI MEZZI PUBBLICITARI LUNGO O IN VISTA DI STRADE O DI AREE PUBBLICHE O DI USO PUBBLICO Deliberazione di Consiglio Comunale n. 44

Dettagli

COMUNE di VICOPISANO

COMUNE di VICOPISANO COMUNE di VICOPISANO INDICAZIONE DELLE ZONE DI LOCALIZZAZIONE DEI CARTELLI PUBBLICITARI INDIVIDUAZIONE AMBITI TIPOLOGICI INSEGNE (REDATTO PER CONTO DEL COMUNE DI VICOPISANO) PROGETTAZIONE: Arch. Luca PASQUINUCCI

Dettagli

COMUNE DI BARLETTA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE: NORME TECNICHE

COMUNE DI BARLETTA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE: NORME TECNICHE COMUNE DI BARLETTA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE: NORME TECNICHE Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 03 del 19 gennaio 2005

Dettagli

AGENZIA REGIONALE DI PROTEZIONE CIVILE

AGENZIA REGIONALE DI PROTEZIONE CIVILE SOMMARIO 1 1.1 1.2 1.3 1.4 MARCHIO Costruzione tecnica Esempi di leggibilità e riduzione Versione a colori Versione in bianco e nero pag. 3 pag. 4 pag. 5 pag. 5 2 2.1.1.2.3.4.5.6 2.3 2.3.1 2.3.2 2.4 2.4.1

Dettagli

IMPIANTO BACHECA COD BAC 001

IMPIANTO BACHECA COD BAC 001 Impianto disponibile in misure 100x140 e 70x100. Grande eleganza e gestibile autonomamente dal cliente a cui viene fornita apposita chiave per apertura anta. BACHECA COD BAC 001 Pali tubolari in profilato

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE

REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE COMUNE DI FORLI PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI - MODIFICHE - REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI MODIFICHE

Dettagli

PIANO GENERALE DELLA PUBBLICITA

PIANO GENERALE DELLA PUBBLICITA Allegato A alla Delibera Consiglio comunale n. 157 del 16/12/02 COMUNE DI PERUGIA PIANO GENERALE DELLA PUBBLICITA Relazione INDICE 1. Fonti normative e finalità 2. Situazione attuale 3. Obiettivi operativi

Dettagli

COMUNE DI VITTORIO VENETO PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI NORME TECNICHE

COMUNE DI VITTORIO VENETO PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI NORME TECNICHE COMUNE DI VITTORIO VENETO PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI Norme in deroga all'art. 23 del Nuovo Codice della Strada, D. Lgs. 30 aprile 1992 n. 285, testo aggiornato con il D.Lgs. 10 settembre

Dettagli

Richiesta del parere preventivo della Commissione per la Qualità Architettonica e il Paesaggio (ai sensi dell art. 18 del Regolamento Edilizio)

Richiesta del parere preventivo della Commissione per la Qualità Architettonica e il Paesaggio (ai sensi dell art. 18 del Regolamento Edilizio) COMUNE DI FERRARA Città patrimonio dell Umanità Marca da Bollo PG Allo Sportello Unico per l Edilizia PR Ufficio Ricezione Data di arrivo Richiesta del parere preventivo della Commissione per la Qualità

Dettagli

COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE PROVINCIA DI RAVENNA

COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE PROVINCIA DI RAVENNA COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE PROVINCIA DI RAVENNA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI IMPIANTI DI PUBBLICITA O PROPAGANDA E DEGLI ALTRI MEZZI PUBBLICITARI LUNGO O IN VISTA DI STRADE O DI AREE PUBBLICHE O

Dettagli

Comune di CAMPOGALLIANO PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI DI PUBBLICITA

Comune di CAMPOGALLIANO PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI DI PUBBLICITA Allegato 1 Comune di CAMPOGALLIANO PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI DI PUBBLICITA A2003121800074.doc 1 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI ARTICOLO 1 Contenuti e finalità Il Piano generale

Dettagli

Regolamento per. l installazione di cartelli, mezzi pubblicitari.

Regolamento per. l installazione di cartelli, mezzi pubblicitari. P R O V I N C I A d i B A R I SERVIZIO TRIBUTI E IMPIANTI TERMICI Regolamento per l installazione di cartelli, insegne di esercizio e altri mezzi pubblicitari. Approvato con Deliberazione Consiliare n.11

Dettagli

Comune di Arzignano Provincia di Vicenza

Comune di Arzignano Provincia di Vicenza Comune di Arzignano Provincia di Vicenza REGOLAMENTO COMUNALE DEI MEZZI PUBBLICITARI Versione definitiva REGOLAMENTO COMUNALE DEI MEZZI PUBBLICITARI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente Regolamento

Dettagli

CITTÀ DI IMOLA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

CITTÀ DI IMOLA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI CITTÀ DI IMOLA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI DISCIPLINA DEGLI IMPIANTI DI PUBBLICITA E PROPAGANDA E DEGLI ALTRI MEZZI PUBBLICITARI MODALITA PER OTTENERE IL PROVVEDIMENTO

Dettagli

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L INSTALLAZIONE DI INSEGNE CARTELLI E IMPIANTI PUBBLICITARI,PREINSEGNE E SEGNALETICA STRADALE, TENDE PARASOLE

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L INSTALLAZIONE DI INSEGNE CARTELLI E IMPIANTI PUBBLICITARI,PREINSEGNE E SEGNALETICA STRADALE, TENDE PARASOLE CONTRASSEGNO AUTOADESIVO Marca da Bollo 14,62 AL RESPONSABILE DELLO SPORTELLO UNICO DELL EDILIZIA DEL COMUNE DI ALFONSINE RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L INSTALLAZIONE DI INSEGNE CARTELLI E IMPIANTI

Dettagli

SCHEDE TECNICHE DEGLI IMPIANTI

SCHEDE TECNICHE DEGLI IMPIANTI CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEGLI SPAZI PUBBLICITARI SU SUOLO PUBBLICO NEL COMUNE DI SENIGALLIA CODICE C.I.G. 5666026890 SCHEDE TECNICHE DEGLI IMPIANTI Responsabile unico del procedimento: dott. ing. Roccato

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA SEGNALETICO INFORMATIVO E PUBBLICITARIO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA SEGNALETICO INFORMATIVO E PUBBLICITARIO COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA SEGNALETICO INFORMATIVO E PUBBLICITARIO Allegato A alla delibera del C.C. n. 5 del 08.02.2011 1 INDICE CAPO

Dettagli

Art. 47 (Art. 23 Cod. str.) (Definizione dei mezzi pubblicitari)

Art. 47 (Art. 23 Cod. str.) (Definizione dei mezzi pubblicitari) Art. 47 (Art. 23 Cod. str.) (Definizione dei mezzi pubblicitari) 1. Si definisce "insegna di esercizio" la scritta in caratteri alfanumerici, completata eventualmente da simboli o da marchi, realizzata

Dettagli

CITTA DI TRECATE PROVINCIA DI NOVARA

CITTA DI TRECATE PROVINCIA DI NOVARA CITTA DI TRECATE PROVINCIA DI NOVARA Allegato alla deliberazione di Consiglio Comunale n. 33 del 20.05.2004 Indice Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Ambito di Applicazione Art. 3 Tipologie e Definizioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE DI CARTELLI, INSEGNA DI ESERCIZIO E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE DI CARTELLI, INSEGNA DI ESERCIZIO E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE DI CARTELLI, INSEGNA DI ESERCIZIO E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI Approvato dal Consiglio provinciale Rep. Gen. 21/2003 atti 34079/03-1406/03 del 20 marzo 2003. Modificato dal

Dettagli

COMUNE DI SAVIGNANO SUL RUBICONE Provincia di Forlì-Cesena PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI

COMUNE DI SAVIGNANO SUL RUBICONE Provincia di Forlì-Cesena PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI COMUNE DI SAVIGNANO SUL RUBICONE Provincia di Forlì-Cesena PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI DELIBERA CONSIGLIO COMUNALE N. 86 DEL 27/11/2012 INDICE CAPO I NORME DI

Dettagli

S.C.I.A. IMPIANTI PUBBLICITARI

S.C.I.A. IMPIANTI PUBBLICITARI INTERVENTI AMMISSIBILI S.C.I.A. IMPIANTI PUBBLICITARI La Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) per impianti pubblicitari consente la realizzazione dei seguenti interventi: a) INSEGNE DI ESERCIZIO

Dettagli

OGGETTO: Segnalazione certificata di inizio attività per insegne d esercizio (per interventi relativi ad impianti produttivi).

OGGETTO: Segnalazione certificata di inizio attività per insegne d esercizio (per interventi relativi ad impianti produttivi). Protocollo generale Comune di Sabaudia Provincia di Latina N del Sportello Unico Attività Produttive (n. 3 copie in carta semplice) Al S.U.A.P. del Comune di Sabaudia Piazza del Comune 04016 Sabaudia (LT)

Dettagli

RICHIEDENTE: Persona fisica: Cognome... Nome.

RICHIEDENTE: Persona fisica: Cognome... Nome. Marca da bollo 16,00 Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di Bollate OGGETTO: istanza per la diffusione di messaggi pubblicitari. RICHIEDENTE: Persona fisica: Cognome... Nome.. Nato

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI PUBBLICITÀ STRADALE E SEGNALETICA VERTICALE TURISTICA, DI TERRITORIO E DI SERVIZIO UTILE - REVISIONE

REGOLAMENTO IN MATERIA DI PUBBLICITÀ STRADALE E SEGNALETICA VERTICALE TURISTICA, DI TERRITORIO E DI SERVIZIO UTILE - REVISIONE REGOLAMENTO IN MATERIA DI PUBBLICITÀ STRADALE E SEGNALETICA VERTICALE TURISTICA, DI TERRITORIO E DI SERVIZIO UTILE - REVISIONE Approvato con Delibera di Consiglio Provinciale n. 47 del 28/05/2013 IL PRESENTE

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI

COMUNE DI GROSSETO PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI COMUNE DI GROSSETO PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI INDICE CAPO I 1 2 6 8 DISPOSIZIONI GENERALI Oggetto e ambito di applicazione del Piano generale degli impianti pubblicitari... pag. Suddivisione

Dettagli

Piano Generale degli Impianti Pubblicitari. Indice generale

Piano Generale degli Impianti Pubblicitari. Indice generale Indice generale Capitolo I GENERALITA'...3 Art. 1 - Adeguamento legislativo...3 Art. 2 - Finalita'...3 Art. 3 - Contenuto del piano...4 1Capitolo II CLASSIFICAZIONI...4 Art. 4 - Classificazione dei mezzi

Dettagli

IMPIANTI PUBBLICITARI PERMANENTI

IMPIANTI PUBBLICITARI PERMANENTI IMPIANTI PUBBLICITARI PERMANENTI TIPO D'IMPIANTO INSEGNA D'ESERCIZIO SU SUPPORTO AUTONOMO Privato P L'insegna di esercizio è costituita da una scritta in caratteri alfanumerici, completata eventualmente

Dettagli

Allegato B. Schede tecnico-costruttive degli impianti di Pubblicità esterna

Allegato B. Schede tecnico-costruttive degli impianti di Pubblicità esterna ACCORDO DI COLLABORAZIONE EX ART. 43 DELLA LEGGE 449/1997 E ART. 119 DEL D.LGS N. 267/2000 tra la Società HI-COM s.r.l. in qualità di Collaborante ed il Comune di Tortoreto in qualità di Collaboratore

Dettagli

Regolamento degli IMPIANTI PUBBLICITARI

Regolamento degli IMPIANTI PUBBLICITARI INDICE Art. 1 Oggetto del Regolamento pag. 2 Art. 2 Campo di applicazione pag. 2 Art. 3 Finalità ed obiettivi pag. 2 Art. 4 Classificazione dei mezzi pubblicitari pag. 3 Art. 5 Norme generali di installazione

Dettagli

PROVINCIA DI TARANTO

PROVINCIA DI TARANTO PROVINCIA DI TARANTO SETTORE DEMANIO, CONCESSIONI, PATRIMONIO IMMOBILIARE ED ESPROPRI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA PUBBLICITÀ SULLE STRADE DELLA PROVINCIA DI TARANTO (approvato con Deliberazione

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI ALL. C) COMUNE DI PIACENZA DIREZIONE OPERATIVA RISORSE SERVIZIO ENTRATE PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE 1 Capo I NORME DI CARATTERE

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE: NORME TECNICHE

COMUNE DI CAGLIARI PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE: NORME TECNICHE COMUNE DI CAGLIARI PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE: NORME TECNICHE COMUNE DI CAGLIARI PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE

Dettagli

Approvato: con delibera di Consiglio Comunale n. 30 del 21.04.2009 Revisioni: Note:

Approvato: con delibera di Consiglio Comunale n. 30 del 21.04.2009 Revisioni: Note: REGOLAMENTO COMUNALE PER LA COLLOCAZIONE DI INSEGNE DI ESERCIZIO, CARTELLI, ALTRI MEZZI PUBBLICITARI, SEGNALI TURISTICI E DI TERRITORIO E SEGNALI CHE FORNISCONO INDICAZIONE DI SERVIZI UTILI Approvato:

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E PIANO DELLE PREINSEGNE

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E PIANO DELLE PREINSEGNE PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E PIANO DELLE PREINSEGNE DISCIPLINA DEGLI IMPIANTI DI PUBBLICITA E PROPAGANDA E DEGLI ALTRI MEZZI PUBBLICITARI Allegato (n. 1) e approvato con deliberazione della

Dettagli

INSTALLAZIONE DI MEZZI PUBBLICITARI PARERE DELL ENTE PROPRIETARIO DELLA STRADA

INSTALLAZIONE DI MEZZI PUBBLICITARI PARERE DELL ENTE PROPRIETARIO DELLA STRADA Pag. 1 di 5 INSTALLAZIONE DI MEZZI PUBBLICITARI PARERE DELL ENTE PROPRIETARIO DELLA STRADA Data/Prot. di presentazione ALLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE DEL COMUNE DI PISTOIA VIA DEI MACELLI

Dettagli

Comune di Farra di Soligo Regione del Veneto Provincia di Treviso PIANO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEI MEZZI PUBBLICITARI

Comune di Farra di Soligo Regione del Veneto Provincia di Treviso PIANO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEI MEZZI PUBBLICITARI Comune di Farra di Soligo Regione del Veneto Provincia di Treviso PIANO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEI MEZZI PUBBLICITARI Marzo 2014 comunale 1 CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Articolo 1 Ambito e scopo

Dettagli

AUTOVEICOLI E CIRCOLAZIONE STRADALE TITOLO II - COSTRUZIONE E TUTELA DELLE STRADE. Capo I 3. PUBBLICITA' SULLE STRADE E SUI VEICOLI (ART. 23 C.S.

AUTOVEICOLI E CIRCOLAZIONE STRADALE TITOLO II - COSTRUZIONE E TUTELA DELLE STRADE. Capo I 3. PUBBLICITA' SULLE STRADE E SUI VEICOLI (ART. 23 C.S. AUTOVEICOLI E CIRCOLAZIONE STRADALE Art. 47. - Definizione dei mezzi pubblicitari (art. 23 C.s.). 1. Si definisce "insegna di esercizio" la scritta in caratteri alfanumerici, completata eventualmente da

Dettagli

SOTTOSCRITT. Cognome Nome. Nato a Prov. Stato. Via/Piazza n. Comune CAP Prov. Tipo attività svolta. con sede nel Comune di CAP Prov. Via/Piazza n.

SOTTOSCRITT. Cognome Nome. Nato a Prov. Stato. Via/Piazza n. Comune CAP Prov. Tipo attività svolta. con sede nel Comune di CAP Prov. Via/Piazza n. Modello P3 DOMANDA PER IL RILASCIO DELLA CONCESSIONE PERMANENTE DI SUOLO PUBBLICO Chioschi - Dehors Tipo 4 e Dehors Tipo 5 (art 31 C.C. n. 131 del 20.12.2012 del Comune di Cesena) in possesso del titolo

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli

COMUNE DI MORDANO (Provincia di Bologna) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA PUBBLICITÀ E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI NEL TERRITORIO COMUNALE

COMUNE DI MORDANO (Provincia di Bologna) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA PUBBLICITÀ E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI NEL TERRITORIO COMUNALE COMUNE DI MORDANO (Provincia di Bologna) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA PUBBLICITÀ E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI NEL TERRITORIO COMUNALE TITOLO I DISCIPLINA DEI MEZZI PUBBLICITARI E DEGLI IMPIANTI

Dettagli

(Mod. INAGIB 01mar2014) Marca da bollo

(Mod. INAGIB 01mar2014) Marca da bollo (Mod. INAGIB 01mar2014) Marca da bollo CITTÀ DI RONCADE PROVINCIA DI TREVISO 31056 RONCADE - Via Roma n 53 - tel. 0422/8461 C.F.: 80009430267 -P.IVA 00487110264 www.comune.roncade.tv.it - : edilizia@comune.roncade.tv.it

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L AUTORIZZAZIONE E L INSTALLAZIONE DELLA PUBBLICITA STRADALE, NEI CENTRI ABITATI.

REGOLAMENTO COMUNALE PER L AUTORIZZAZIONE E L INSTALLAZIONE DELLA PUBBLICITA STRADALE, NEI CENTRI ABITATI. REGOLAMENTO COMUNALE PER L AUTORIZZAZIONE E L INSTALLAZIONE DELLA PUBBLICITA STRADALE, NEI CENTRI ABITATI. Approvato con delibera di consiglio del commissario straordinario n. 40 del 07.06.2004 1 TITOLO

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI Allegato Deliberazione C.C. n. 4 del 02/02/2007. COMUNE DI SAN MAURO TORINESE PROVINCIA DI TORINO PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE DI IMPIANTI PUBBLICITARI

Dettagli

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PER INSTALLAZIONE DI IMPIANTI PUBBLICITARI (ESCLUSE INSEGNE/TENDE/TARGHE/VETROFANIE)

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PER INSTALLAZIONE DI IMPIANTI PUBBLICITARI (ESCLUSE INSEGNE/TENDE/TARGHE/VETROFANIE) DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PER INSTALLAZIONE DI IMPIANTI PUBBLICITARI (ESCLUSE INSEGNE/TENDE/TARGHE/VETROFANIE) [ ] NUOVA INSTALLAZIONE [ ] SOSTITUZIONE [ ] MANTENIMENTO IN OPERA [ ] CESSAZIONE [ ] Marca

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE COMUNE DI CAPRIANO DEL COLLE Provincia di Brescia PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE NR. 10 DEL 29/02/2008, MODIFICATO

Dettagli

COMUNE DI MONTEVARCHI PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI NORME TECNICHE

COMUNE DI MONTEVARCHI PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI NORME TECNICHE COMUNE DI MONTEVARCHI PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI Norme in deroga all'art. 23 del Nuovo Codice della Strada, D. Lgs. 30 aprile 1992 n. 285, testo aggiornato con il D.Lgs. 10 settembre 1993

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI Comune di Pero Provincia di Milano PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI NORME TECNICHE TAVOLA DELLA ZONIZZAZIONE Art. 3 D. Lgs. 507 del 15/11/1993 Approvazione con Deliberazione di Consiglio Comunale

Dettagli

Regolamento Comunale per l installazione della pubblicità stradale nei centri abitati

Regolamento Comunale per l installazione della pubblicità stradale nei centri abitati Regolamento Comunale per l installazione della pubblicità stradale nei centri abitati REGOLAMENTO PUBBLICITA STRADALE 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Oggetto e campo di applicazione. pag.

Dettagli

I DICE CAPO II GLI IMPIANTI DI PROPRIETA PUBBLICA

I DICE CAPO II GLI IMPIANTI DI PROPRIETA PUBBLICA COMUNE DI ANDRIA PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI Approvato definitivamente dal Consiglio Comunale Con atto n. 90 del 20.12.2005 Modificato con atto consiliare n.

Dettagli

COMUNE DI ROSETO DEGLI ABRUZZI PROVINCIA DI TERAMO

COMUNE DI ROSETO DEGLI ABRUZZI PROVINCIA DI TERAMO COMUNE DI ROSETO DEGLI ABRUZZI PROVINCIA DI TERAMO Settore III Ragioneria - Programmazione Economica Finanze Patrimonio Farmacia Dirigente Dott. Rosaria Ciancaione Vice Segretario Generale Tel.: 085/89453

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA PUBBLICITA LUNGO ED IN VISTA DELLE STRADE PROVINCIALI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA PUBBLICITA LUNGO ED IN VISTA DELLE STRADE PROVINCIALI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA PUBBLICITA LUNGO ED IN VISTA DELLE STRADE PROVINCIALI APPROVATO CON DELIBERA DI C.P. N. 6 P.G. 5025 DEL 23/02/2007 MODIFICATO CON DELIBERA DI C.P. N. 60 P.G. 64363 DEL

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DI AFFISSIONE

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DI AFFISSIONE PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DI AFFISSIONE Capo 1 - DISPOSIZIONI GENERALI Art.1 Oggetto del Piano Art.2 Obiettivi del Piano Art.3 Ambito di applicazione Art.4 Zonizzazione Art.5 Tipologia

Dettagli

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE PER INSTALLAZIONE PUBBLICITARIA

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE PER INSTALLAZIONE PUBBLICITARIA Protocollo: N del Pratica: N / Marca da Bollo RICHIESTA AUTORIZZAZIONE PER INSTALLAZIONE PUBBLICITARIA Il/la sottoscritto/a nato a il Codice fiscale residente a Prov. Via/Piazza n telefono cellulare indirizzo

Dettagli

Comune di Giovinazzo

Comune di Giovinazzo Comune di Giovinazzo Assessorato al Bilancio Assessorato all Urbanistica e LL.PP. REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI E DI PUBBLICHE AFFISSIONI Gruppo di lavoro: Il Responsabile

Dettagli

REDAZIONE PIANO GENERALE IMPIANTI PUBBLICITARI (P.G.I.P.) PER IL COMUNE DI VETRALLA

REDAZIONE PIANO GENERALE IMPIANTI PUBBLICITARI (P.G.I.P.) PER IL COMUNE DI VETRALLA REDAZIONE PIANO GENERALE IMPIANTI PUBBLICITARI (P.G.I.P.) PER IL COMUNE DI VETRALLA Norme Tecniche STUDIO TECNICO GEOM.FRANCESCO PIERMARTINI STUDIO: VIA ROMA N 8-01019 VETRALLA (VT) TEL/FAX: 0761-478808

Dettagli

GUASTALLA PUBBLICITARI NORME TECNICHE PIANO DEGLI IMPIANTI COMUNE DI

GUASTALLA PUBBLICITARI NORME TECNICHE PIANO DEGLI IMPIANTI COMUNE DI COMUNE DI GUASTALLA Comune in provincia di Reggio Emilia Comune in provincia di Reggio Emilia PIANO DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI NORME TECNICHE Piano approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 49

Dettagli

Cognome e Nome. Cognome e Nome

Cognome e Nome. Cognome e Nome Marca da bollo 16,00 Alla PROVINCIA DI RAVENNA SETTORE LAVORI PUBBLICI - VIABILITÀ Ufficio Concessioni IL/I/LA/LE SOTTOSCRITTO/I/A/E se PERSONA FISICA Codice Fiscale nato a Prov. il residente in Prov.

Dettagli

C O M U N E D I S A N T A L U C E P R O V I N C I A D I P I S A

C O M U N E D I S A N T A L U C E P R O V I N C I A D I P I S A C O M U N E D I S A N T A L U C E P R O V I N C I A D I P I S A PIAZZA RIMEMBRANZA, 19-56040 SANTA LUCE PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI QUADRO NORMATIVO CAPO I - CRITERI GENERALI DIMENSIONAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI. approvato dal Consiglio Comunale con delib. n. 38 del 07/04/2009

REGOLAMENTO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI. approvato dal Consiglio Comunale con delib. n. 38 del 07/04/2009 REGOLAMENTO GENERALE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI approvato dal Consiglio Comunale con delib. n. 38 del 07/04/2009 modificato dal Consiglio Comunale con delib. n. 82 del 20/12/2011 n. 59 del 28/05//2013

Dettagli

COMUNE DI ALESSANDRIA

COMUNE DI ALESSANDRIA ALLEGATO 1) APPROVATO CON DELIBERAZIONE C.C. n. 60/83/107028 del 10 Aprile 2002 MODIFICATO CON DELIBERAZIONE C.C. n. 61/107/113863 del 06 maggio 2003 MODIFICATO CON DELIBERAZIONE C.C. n. 61/155/260 del

Dettagli