ANNO SCOLASTICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ANNO SCOLASTICO 2014-2015"

Transcript

1 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI VALDAGNO 1 Via Pasubio, Valdagno (Vicenza) Tel. 0445/ Fax 0445/ ANNO SCOLASTICO Il documento integra il P.O.F. Generale con i dati relativi all anno scolastico in corso 1

2 I. CONTESTO I.1 Dati relativi all istituzione scolastica Denominazione: ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VALDAGNO I Indirizzo: Via Pasubio, Valdagno (VI) Telefono Fax certificata: Sito: Istituzione scolastica oggetto di dimensionamento nell anno scolastico POPOLAZIONE SCOLASTICA INFANZIA MAGLIO INFANZIA SAN QUIRICO PRIMARIA BORNE PRIMARIA MAGLIO PRIMARIA NOVALE PRIMARIA PIANA PRIMARIA SAN QUIRICO SECONDARIA 4 sezioni 2 sezioni 12 classi 9 classi 9 classi 6 classi 3 classi 15 classi Alunni 100 Alunni 41 Alunni 252 Alunni 155 Alunni 165 Alunni 111 Alunni 42 Alunni 328 ORARI PLESSI INFANZIA MAGLIO INIZIO 7.45-TERMINE INFANZIA SAN QUIRICO INIZIO 8.00-TERMINE PRIMARIA BORNE ORARIO ANTIMERIDIANO DALLE 8.00 ALLE ^-2^-3^-4^-5^A-2^B (T.P.) DAL LUNEDI AL VENERDI dalle 8.00 alle ^-3^-4^-5^B e 2^ C (27 ORE) DAL LUNEDI AL VENERDI (escluso il mercoledì) ;MERCOLEDI / ^ C (25 ORE) DAL LUNEDI AL VENERDI dalle 8.00 alle PRIMARIA MAGLIO ORARIO ANTIMERIDIANO DALLE 8.00 ALLE ^ A, 3^ A,4^ A e 5^A (27 ore di lezione) SOLO ORARIO ANTIMERIDIANO DAL LUNEDI AL SABATO 1^ A e B, 2^B,4^ B, 5^ B(27 ore di lezione) SABATO A CASA E RIENTRO IL LUNEDI dalle alle E IL MARTEDI dalle alle PRIMARIA NOVALE ORARIO ANTIMERIDIANO DALLE 8.00 ALLE DAL LUNEDI AL VENERDI CON RIENTRO GIOVEDI (1^ e 2^) e VENERDI (3^,4^,5^ ) dalle13.15 alle

3 PRIMARIA PIANA ORARIO ANTIMERIDIANO DAL LUNEDI AL VENERDI DALLE 8.00 ALLE TUTTE LE CLASSI (T.P.) :RIENTRI DAL LUNEDI AL VENERDI fino alle PRIMARIA SAN QUIRICO ORARIO ANTIMERIDIANO DAL LUNEDI AL VENERDI DALLE 8.10 ALLE TUTTE LE CLASSI non ci sono la prima e la terza (27 ore di lezione) RIENTRI IL LUNEDI e MERCOLEDI dalle alle SECONDARIA DAL LUNEDI AL SABATO DALLE ORE 8.00 ALLE ORE (30 ore di lezione) NESSUN RIENTRO : 3^ A e B^, corsi C,D,E DAL LUNEDI AL VENERDI DALLE ORE 8.00 ALLE ORE (30 ore di lezione) NESSUN RIENTRO : 1^e 2^ A e B I.2 Risorse professionali I.2. A Dirigenza Dott.ssa Mariangela Ceretta I.2 A bis- Vicepreside (con esonero totale dall insegnamento) Prof.ssa Tosca Peruffo I.2 B Segreteria Direttore dei Servizi generali e amministrativi: Stamilla Gianfranco Assistenti amministrativi.: Dalla Vecchia Annalisa, De Laurentis Leda, La Bruna Antonella, Nicoletti Gloria, Pretto Maria Antonietta, Urbani Laura Bibliotecaria: Verde Valeria La segreteria funziona tutti i giorni, mattina e pomeriggio. Per il pubblico sono stabiliti i seguenti orari di apertura: da lunedì a sabato; martedì e giovedì I.2.C. Personale ausiliario I servizi di pulizia e di mensa sono assicurati dal personale ausiliario, che si occupa anche della sorveglianza alunni negli orari in cui non sono in servizio gli insegnanti. Sono così ripartiti tra le varie scuole: Scuola Secondaria 4+18 ore Massignani Andrea Marcante Antonella Da Tos Azelia - Taulotto Carlo Guidolin Adriana 18 ore Scuola primaria Borne 4 Gramuglia Antonella-Repele Rita-Savegnago Lorella-Urbani Loretta Scuola primaria Maglio 3 Guiotto Giampietro Storti Nives Cavion Editta Scuola primaria Novale 2 Angeli Vanda- Zini Giuliana Scuola primaria Piana ore Rossi Maria Cristina-Tomasi Linda-Tovo Nereo e 30 m. Scuola dell infanzia e primaria ore Asnicar Nadia - Cornale Marisa Tovo Nereo di San Quirico e 30 m. Scuola dell infanzia Maglio 2 Cailotto Nerina - Pezzelato Valentino 3

4 I.2.D. Docenti in organico Scuola dell infanzia Scuola primaria Scuola Secondaria Posto comune Sostegno 12 ore e 30 m. 9 doc. + 7 ore di assistenti A.S.L ore + 15 ore di assistenti A.S.L. Religione cattolica 9 h 62 h 15.h Lingua straniera / 3 / INFANZIA MAGLIO INFANZIA SAN QUIRICO PRIMARIA BORNE PRIMARIA MAGLIO FONGARO GRAZIELLA LORENZI TANIA MAULE GIULIANA MUZZOLON MICHELA MARIA PERIN DORIANA ROSITA RICCIARDI PASQUALINA SANTAGIULIANA RITA SAVEGNAGO ANNA URBANI ANNA MARIA ZITO BETTINA BATTISTIN MARGHERITA GUSELLA ANTONELLA LORENZI TANIA SANDRI LAURA SAVEGNAGO ANNA VINANTE ROSALIA 4 ANTONIALI ROSELLA BELLO LAURA CAILOTTO GIOVANNA CARTA SILVIA CRACCO MARIANGELA FEOLA LUCIA FERRARA CHIARA AMELIA FILOTTO GABRIELLA FORNASA CRISTINA FORTUNA ANNA FREZZATO CINZIA FRIZZO FABIANA GIAROLO MICHELA GRIFFANI MONICA LUISA LIMOLI ISABELLA MADOTTO NICOLETTA MARASCHIN MIA MELAPPIONI COSETTA ORSATO LORIA PATERNO CARMELA PERIN MARISA MARIA PERIPOLLI ANTONELLA SARTORI FEDERICA SOLDA MIRTA URBANI SIMONETTA ZAMBON PAOLA ZORDAN LILIANA ZORDAN LUIGI MARIO ANTONIAZZI ELENA BOTTICELLA ADRIANO CAILOTTO GIOVANNA CARUSO ROMINA DAL CHELE ANNALISA DALLAN VALENTINA DEGROSSI NIVES LORENZI MARA MASCELLA MARIA PAOLA ONOFRI FABIOLA PETTICO PALMA MARGHERITA POLIMENI SABRINA PREBIANCA FRANCESCA RINALDI LUCA TOMASI MICHELA ZORDAN LUIGI MARIO PRIMARIA NOVALE PRIMARIA PIANA PRIMARIA SAN QUIRICO SCUOLA SEC. DI 1^ GR. CERAMELLA FIORELLA CERON PAOLA CORTESE PAOLA FACCIN CRISTINA FORTUNA ANNA LA MANNA ROSA LORA RAFFAELLA MASSIGNANI MARIA LUISA MISTE ROSANNA NIZZERO SARA PELA BARBARA PERIN LILIANA REFOSCO MARTA ROSSATO LAURA URBANI SIMONETTA VIERO DAVIDE ZORZI ADELUCCIA ANTONIALI ROSELLA BARBA ORSATO IRENE BATTISTIN AIDA CHETI BATTISTIN FIORENZA BATTISTIN MARTA BERTOLDI CINZIA EMERENZIANA CADORIN STEFANIA CAILOTTO GIOVANNA CISOTTO MADDALENA COSTA LUCIANA FIORASO GIOVANNA MARIA INFANTE MARIA ROSARIA MADOTTO NICOLETTA MATTIELLO MARIA PIA PERIN GIANNA SELLA ANDREA SINIBALDI ROSA ANGELA ZORDAN LUIGI MARIO ANTONIAZZI ELENA BARBA ORSATO IRENE CALVAGNO MARIA RITA FORTUNA ANNA PERIN SABRINA RENIERO CLAUDIA ZORDAN LUIGI MARIO CAMPAGNUOLO NICOLA CEOLATO ALESSANDRA COCCO FRANCESCA CONZATO MATTIA COSCIA MARTA DONNO ADALBERTO FABIANO ANTONIO FAZZI GABRIELE LORA ELENA LORA MARIA ROSA LORA CINZIA LUNARDI ANNA LUNARDI LAURA MAGARAGGIA CHIARA MALTAURO ROBERTA MANNI CATERINA MENDO MICOL PICCO GIAMMARIA QUIQUERO CAROLINA

5 RAMANZIN ALBERTO RASIA ANDREA ROSSATO PAOLA CATERINA RUFFONI LUISA SATARIANO PATRIZIA NINFEA SCALA DARIO SESSO LUIGI SORRENTINO MARIA GIUSEPPINA SPAGNOLO DIMA SPILLER ENRICO TISO KATIA TOMASI DAVIDE TURA LUIGI ZANROSSO ELENA VISONA ANDREA I.3 Risorse finanziarie L Istituto può contare su: assegnazione ordinaria M.I.U.R. finanziamenti previsti dalla Legge 440 contributo del Comitato dei Genitori per la realizzazione di progetti di arricchimento dell Offerta formativa contributi dei genitori e (eventuale) di privati contributi dell Ente Locale contributi Regione Veneto contributi (eventuali) da Istituti Bancari I.4 Dotazione di strumenti, attrezzature, laboratori Nelle sedi della Scuola dell Infanzia sono a disposizione i seguenti spazi: SCUOLA DELL INFANZIA DI MAGLIO: 4 aule per le attività dei gruppi-classe; salone per le attività motorie/giochi liberi e guidati; biblioteca, arricchita annualmente con libri, alla quale i bambini accedono settimanalmente, per le attività di lettura e per il prestito di libri a casa. aula sussidi e fotocopie; mensa; cucina ; atrio per l accoglienza dei bambini arredato con panche e tavolini per le attività; terrazza; cortile con giardino esterno con spazio organizzato per i giochi all aperto: scivoli, giostre, sabbiera Attualmente vengono utilizzati 2 computer e un portatile. SCUOLA DELL INFANZIA DI SAN QUIRICO: 2 aule per le attività dei gruppi-classe; salone per le attività motorie/giochi liberi e guidati; palestra della scuola elementare, quando è disponibile; dormitorio con angolo biblioteca/sussidi/fotocopiatrice/video; angolo per l'informatica con due computer; mensa con angolo cucina; prato esterno con spazio organizzato per i giochi all aperto: scivoli, altalene, serpentone, Nelle sedi della Scuola Primaria sono a disposizione i seguenti spazi: 5

6 SCUOLA PRIMARIA DI BORNE 13 aule di cui alcune dotate di L.I.M. e altre 12 dotate di p.c. con video-proiettore; aula di inglese; mensa; 2 aule per il sostegno; palestra con attrezzature per le attività sportive individuali e di classe; laboratorio polivalente utilizzato per attività di ed. all immagine o altre attività richiedenti uno spazio aggiuntivo; aula informatica; aula video; aula con biblioteca per insegnanti; ampio cortile; due ripostigli di cui uno interno e l altro esterno; un cucinino; un porticato. SCUOLA PRIMARIA DI MAGLIO: 10 aule di cui 2 di piccole dimensioni ed alcune dotate di lavagna interattiva multimediale spazio adibito a palestra dotato di attrezzature per le attività sportive individuali e di classe; aula informatica; mensa 1 piccolo locale per le attività di sostegno/recupero; cortile esterno. SCUOLA PRIMARIA DI NOVALE: 11 aule di cui alcune dotate di LIM; spazio adibito a palestra, con attrezzature per le attività sportive individuali e di classe; aula di inglese laboratorio polivalente utilizzato per attività di ed. all immagine o altre attività richiedenti uno spazio aggiuntivo; aula video e sussidi per la visione di videocassette e per la raccolta dei vari materiali didattici; aula informatica ; aula insegnanti, utilizzata anche per attività di recupero; mensa; cortile esterno SCUOLA PRIMARIA DI PIANA 6 aule di cui alcune dotate di L.I.M. ed altre dotate di p.c. con video-proiettore; spazio adibito a palestra, con attrezzature per le attività sportive individuali e di classe; laboratorio polivalente utilizzato per attività di ed. all immagine o altre attività richiedenti uno spazio aggiuntivo; aula informatica; aula insegnanti; mensa; cortile esterno; un cucinino; un ripostiglio. SCUOLA PRIMARIA DI SAN QUIRICO: 5 aule di cui una dotata di LIM aula di musica e video; spazio adibito a palestra, dotato di attrezzature per le attività sportive individuali e di classe. 6

7 un cucinino; aula informatica dotata di 19 computer funzionanti; mensa,utilizzata anche per attività di recupero; cortile esterno SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Aula di informatica, dotata di 27 postazioni multimediali collegate in rete con un computer centrale. Una postazione è dedicata agli alunni con disabilità. Tutta la rete è collegata ad Internet tramite connessione ADSL. Altre postazioni multimediali sono localizzate nelle varie aule per svolgere attività specifiche. Biblioteca, ripartita in più locali. Dispone di libri di narrativa per ragazzi, libri divulgativi, collane enciclopediche e testi per gli insegnanti. La biblioteca è stata arricchita con CD-Rom e DVD. Laboratorio di scienze, con reperti museali e strumentazioni (in particolare un microscopio ottico con telecamera) per le attività o esperienze di chimica, fisica, ecc. Per le attività di ricerca sono a disposizione dei ragazzi libri e riviste di carattere scientifico. L'aula ha un accesso diretto allo spazio verde circostante la scuola, spazio che si configura come ottimo laboratorio naturalistico e che è stato arricchito tramite cartellonistica sulla flora del luogo. Aula di artistica. Aula di musica, dotata di strumenti musicali, tra cui un pianoforte, pianola elettronica e di impianto audio per le attività di ascolto. Aula audiovisivi per proiezione di diapositive e visione di programmi televisivi e DVD (home theatre). Videoproiezione digitale. Episcopio. Palestra, dotata di attrezzature per attività sportive individuali e di squadra. Le gradinate possono ospitare fino a 280 persone sedute. Spazi per attività sportive o ricreative all'aperto. 12 aule dotate di lavagne interattive multimediali Ogni ordine di scuola ha a disposizione dei sussidi didattici multimediali per le varie discipline. Alcuni laboratori di informatica sono stati potenziati da donazioni dei genitori. I.5 Servizi mensa e trasporti Il servizio mensa funziona in tutte le sedi, tranne in quella della Secondaria di Primo Grado dove non si effettuano rientri pomeridiani. Le tariffe, così come fissate dalla Giunta Comunale sono le seguenti: costo del pasto per gli alunni di scuola Primaria: costo del pasto per gli alunni delle scuole dell Infanzia: costo del pasto per gli insegnanti e personale non docente: I pagamenti avvengono tramite la City Card prepagata 4,70 euro 4,00 euro 6,30 euro Il Comune di Valdagno fornisce il servizio di trasporto per gli alunni della scuola dell infanzia e primaria che ne fanno richiesta. Costo dell'abbonamento mensile (scuolabus): Scuole Primarie Servizio di andata e ritorno - tariffa per anno scolastico 247,80 Servizio di sola andata o solo ritorno - tariffa per anno scolastico 183,75 Scuole dell Infanzia Servizio di andata e ritorno - tariffa per anno scolastico 268,80 Servizio di sola andata o solo ritorno - tariffa per anno scolastico 199,50 Sono previste delle riduzioni per chi utilizza il servizio solo in parte e per chi ha fratelli abbonati. 7

8 Agli alunni che usano lo scuolabus comunale solo per l andata o solo per il ritorno e sono anche in possesso di un abbonamento di un altra linea (F.T.V o Ditta Lorenzi), il tesserino comunale viene rilasciato gratuitamente Per ogni servizio di trasporto al interno del Comune di Valdagno, anche in zone periferiche all interno del Comune, verrà pagata la somma di per viaggi che comprendono andata e ritorno e la somma di 19,95 per viaggi di sola andata o di solo ritorno (tariffa unica per pullmino grande e piccolo). 8

9 II. FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO II.1 Iniziative di formazione e corsi promossi dall istituzione scolastica Ogni anno l Istituto, valutate le esigenze formative del Collegio e le risorse economiche a disposizione, organizza alcuni corsi di formazione, oltre a quelli obbligatori sulla sicurezza. Nel corrente anno ci si sta orientando, anche in rete, alla formazione sulle Indicazioni Nazionali. Sempre sentita è, altresì, la formazione sulle nuove tecnologie e sulla didattica multimediale (vd L.I.M.) SICUREZZA NELLE SCUOLE - L.626 Tipo di finanziamento: Finanziamenti ministeriali e comunali Ambito tematico prevalente: Primo soccorso antincendio evacuazione Tipologia di formatore: Docenti esterni Metodologia prevalente: Lezione frontale, esercitazioni pratiche Livello/i dei partecipanti: Docenti di scuola dell infanzia, primaria e secondaria, collaboratori scolastici. ALUNNI AD ALTO POTENZIALE Tipo di finanziamento: Ambito tematico prevalente: Tipologia di formatore: Metodologia prevalente: Livello/i dei partecipanti: IL CYBER BULLISMO Tipo di finanziamento: Ambito tematico prevalente: Tipologia di formatore: Metodologia prevalente: Livello/i dei partecipanti: Finanziamenti ministeriali Individuazione degli alunni ad alto potenziale e strategie educativo/didattiche Docenti esterni Lezione frontale Docenti di scuola dell infanzia, primaria e secondaria Finanziamenti ministeriali Individuazione dei rischi legati alla rete Docenti esterni Lezione frontale Docenti di scuola primaria e secondaria, Si registra, inoltre, una sempre maggiore richiesta formativa in merito alla somministrazione a scuola dei farmaci salvavita. II.2 Iniziative di formazione promosse da Centro territoriale dei Servizi (CTS), Ufficio Scolastico Provinciale (USP), U.L.S.S.,altre scuole, Amministrazioni, Enti vari I docenti dell Istituto sono autorizzati a partecipare ai corsi che verranno proposti nel corso dell anno. 9 91

10 III. PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA III.1 Punti di forza. La nostra istituzione scolastica può trovare nell autonomia un contesto favorevole per lo sviluppo dei seguenti punti di forza: disponibilità e collaborazione delle varie componenti della comunità scolastica scelte metodologiche e didattiche adeguate iniziative efficaci organizzazione efficiente. III.2 Progettazione Per attuare il POF esplicitato nei singoli progetti si renderà necessario l acquisto di materiale didattico e di funzionamento. Inoltre, per rendere più efficace ed efficiente il servizio, ci si prefigge di potenziare e adeguare le postazioni multimediali presenti nelle scuole e negli uffici. I progetti proposti potranno essere attuati sia da docenti dell Istituto, sia da esperti esterni. Nella fase progettuale si è cercato di: nella Scuola dell'infanzia potenziare l attività motoria e avvicinare i bambini all Ambiente nella Scuola Primaria proporre progetti che possano risultare efficaci sia dal punto di vista delle conoscenze apprese, sia per il collegamento con le discipline curricolari e con il territorio; nella Scuola Secondaria di Primo grado proseguire con le iniziative raccolte sotto il titolo Star bene a scuola perché possono accrescere l atteggiamento positivo nei confronti della scuola e offrire occasioni di socializzazione

11 III.3 I progetti educativo-didattici Nel corrente anno scolastico sono previsti i progetti riportati nella seguente tabella ed illustrati nelle singole schede progettuali che fanno parte integrante del presente documento. PROGETTI Formazione ed aggiornamento + Education to talent Gite-Visite guidate e teatro Attività del Comitato dei genitori Integrazione recupero,sostegno ed orientamento alunni-istruzione domiciliare Insieme per crescere (attività inerenti all educazione alla salute) PLESSI E DESTINATARI Istituto Istituto Istituto Istituto Istituto Sportello di consulenza filosofica Istituto ////////////////////////////////////////////////// ///////////////////////////////////////////////////// I diritti dei bambini: insieme si può Scuola d infanzia Maglio Expò 2015: alimentiamo San Quirico ed il mondo Scuola d infanzia San Quirico ////////////////////////////////////////////////// ///////////////////////////////////////////////////// Cerco amico e ricerco Scuole Primarie Più sport a scuola Scuole Primarie Strada facendo Scuole Primarie ////////////////////////////////////////////////// ///////////////////////////////////////////////////// Punto di vista strambo Primaria Borne Fila-menti: l armonia degli elementi Primaria Novale Con le mani me n intendo Primaria Maglio Di libro in libro Primaria Piana Leggenda, arte, scienza e storia del vetro Primaria San Quirico ////////////////////////////////////////////////// ///////////////////////////////////////////////////// Star bene a scuola Scuola Media ATTIVITA VARIE Giochi della gioventù e partecipazione a manifestazioni ludico-sportive a vario livello Attività in collaborazione con la biblioteca Educazione stradale Educazione alla sicurezza, ambientale ed alla salute Attività socializzanti, attività di beneficenza e feste varie Attività aggiuntive di insegnamento ;partecipazione ai giochi matematici Attività di orientamento Adesione a concorsi vari ed interventi di esperti su varie tematiche Le attività inserite nei progetti potranno subire delle modifiche qualora ci fossero delle variazioni legate all entità dei finanziamenti. III.4 Ampliamento/arricchimento dell offerta formativa: attività aggiuntive e integrative facoltative Attività/insegnamenti aggiuntivi Corsi di recupero o di approfondimento. Per gli adulti Serate tematiche per genitori 11 11

12 IV. ASPETTI FONDANTI DELL AUTONOMIA IV.1 Flessibilità IV.1.A Calendario scolastico La Giunta Regionale del Veneto ha deliberato il seguente Calendario Scolastico: GIORNO DATA ATTIVITA' INTERRUZIONE OSSERVAZIONI Lunedì 15 settembre Inizio lezioni Sabato 1 novembre Festa i Ognissanti Lunedì 8 dicembre Festa Immacolata Mercoledì 24 dicembre Inizio vacanze di Natale Martedì 6 gennaio Fine vacanze natalizie Ritorno a scuola mercoledì 7 gennaio Lunedì 16 febbraio Inizio vacanze di Carnevale Mercoledì 18 febbraio Fine vacanze di Carnevale Ritorno a scuola giovedì 19 febbraio Giovedì 2 aprile Inizio vacanze pasquali Martedì 7 aprile Fine vacanze pasquali Ritorno a scuola Mercoledì 8 aprile Sabato 25 aprile Festività nazionale Festa della Liberazione Venerdì 1 maggio Festività nazionale Festa del Lavoro Sabato 2 maggio Ponte del 1 maggio vacanza Martedì 2 giugno Festa nazionale Festa della Repubblica Mercoledì 10 giugno Termine lezioni Scuola Primaria e Media Martedì 30 giugno Termine attività didattica scuola Infanzia IV.1.B Articolazione flessibile del gruppo classe Viene attuata le flessibilità del gruppo classe per gestire i diversi livelli di apprendimento (proponendo attività curricolari) attuare il lavoro di gruppo (per lo svolgimento di attività curricolari, interdisciplinari ed extracurricolari) favorire un organizzazione del lavoro per progetti (attività di sviluppo). IV.1.C Iniziative di integrazione per gli alunni in situazioni di disabilità (seguite da una docente incaricata di funzione obiettivo e da una commissione) Nell Istituto sono presenti 38 alunni con disabilità certificata dall ASL. Nella scuola dell infanzia e primaria l orario dell attività didattica, compatibilmente con le diverse esigenze organizzative, viene steso con l obiettivo di ottimizzare gli interventi. Pertanto si considerano: la complementarietà oraria insegnante di sostegno/assistente personale; la priorità ai casi più gravi; la possibilità che anche insegnanti di altre classi possano prestare attività di sostegno all integrazione dell alunno con disabilità. L alunno è seguito: in attività comuni alla classe, differenziate o personalizzate; eventualmente con l utilizzo di sussidi specifici tramite interventi mirati a far acquisire abilità e competenze specifiche, calibrate alle reali capacità dell allievo; in piccolo gruppo, per la valenza fortemente motivante di questa configurazione

13 Nella scuola secondaria, tenendo conto dello stile cognitivo dell alunno certificato e delle sue potenzialità, vengono proposte delle attività scolastiche mirate non solo ad ampliare la sua area cognitiva, ma soprattutto l area affettivorelazionale. Sono proposti dei percorsi per favorire l integrazione con il gruppo classe, per stimolare la motivazione e nello stesso tempo la collaborazione. Gli incontri con gli operatori del servizio socio-psico-pedagogico dell ASL vengono fissati su richiesta dei docenti, degli operatori e delle famiglie ogni qualvolta lo ritengano opportuno. Gli incontri per gli alunni con certificazione si tengono presso la sede dell Istituto Comprensivo, almeno una volta all anno; per gli altri ragazzi seguiti dagli operatori si tengono nella sede ULSS oppure a scuola. Sono presenti agli incontri fissati per gli alunni certificati alcuni degli insegnanti titolari nella classe dove è inserito l alunno, i genitori e solitamente l incaricato della Funzione Obiettivo Integrazione e disabilità. La scuola prende contatti e fissa incontri anche con altri Enti o Associazioni del territorio che si occupano di alunni in situazione di disagio. IV.I.C bis Iniziative rivolte agli alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento In attuazione della legge 170, la Scuola ha individuato una figura di riferimento per gli alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento ed ha steso per ognuno di questi il P.D.P. (Piano Didattico Personalizzato), sottoscritto anche dalle famiglie. Sono inoltre applicate le misure dispensative/compensative previste dalle singole diagnosi. IV.1.D Iniziative di orientamento (responsabili: docente incaricato di funzione strumentale) Nell ambito dell orientamento riservato agli alunni della Secondaria di 1 vengono attuate le seguenti iniziative rivolte alle classi terze: interventi informativi riguardanti le caratteristiche delle varie scuole superiori da parte degli insegnanti di classe peer educator spettacolo teatrale Orient-attiva-mente incontri con rappresentanti delle Associazioni Artigiani e Industriali. esperienze esterne: visite alle scuole superiori e stages (attività individuali) incontri con i genitori delle classi 3 e, tenuti da psicologi e rappresentanti di Associazioni varie osservazioni sistematiche dei ragazzi nell attuazione dei progetti elaborati dalla scuola per individuare le capacità individuali. Forum per l'orientamento di Valdagno (presentazione delle scuole della Valle dell Agno) Progetto Tre passi verso il futuro (adesioni volontarie ed a pagamento) IV.1.E Iniziative di continuità (responsabili: docente incaricato di funzione strumentale e commissione) Vengono attuate le seguenti iniziative: visite dell ambiente scolastico e in tale occasione vengono proposte agli alunni attività coordinate dagli insegnanti dei due ordini di scuola; verifica ed approfondimento delle fasi di sviluppo delle abilità di base delineate dalla Commissione; verifica delle schede di passaggio tra gli ordini di scuola; approfondimento dei prerequisiti per l avvio del programma della classe prima della scuola primaria; approfondimento dei contenuti essenziali nei programmi della scuola primaria; confronto sul metodo di studio e sul materiale elaborato dalla Commissione; incontro per scambio di informazioni tra gli insegnanti dei diversi ordini di scuola; incontro per scambio di idee e suggerimenti per gruppi di discipline

14 IV.1.F Iniziative di accoglienza per alunne/i immigrate/i (responsabili: un docente incaricato di funzione strumentale e una commissione composta da un insegnante rappresentante per plesso) Nell anno scolastico in corso 106 alunni stranieri frequentano le scuole del nostro Istituto e sono così ripartiti: scuola dell infanzia di Maglio 17 alunni, scuola dell'infanzia San Quirico 10 alunni, scuola primaria di Borne:39 scuola primaria di Maglio 7 alunni, scuola primaria di Novale 6 alunni, scuola primaria di Piana: 5 scuola primaria di San Quirico 4 alunni, scuola secondaria di primo grado 18 alunni. Per facilitare il loro inserimento e l apprendimento della lingua italiana (L2) la scuola mette in atto tutte le risorse a disposizione, tra cui la contemporaneità degli insegnanti, se presente. All'interno dell'istituto sono previsti dei Progetti di Alfabetizzazione, finanziati dal Ministero, inoltre il Collegio dei Docenti ha approvato il Protocollo di Accoglienza e i criteri di valutazione per gli alunni stranieri, messi a punto dalla Commissione Intercultura di rete della Valle dell Agno. Il Protocollo d Accoglienza è un documento che: contiene criteri ed indicazioni riguardanti l iscrizione, la prima conoscenza e l inserimento a scuola degli alunni stranieri; definisce compiti e ruoli degli operatori scolastici; traccia le fasi dell accoglienza; propone modalità degli interventi per l apprendimento della lingua italiana e individua le risorse necessarie per tali interventi. IV.2 Responsabilità L autonomia scolastica prevede un coinvolgimento e un assunzione di responsabilità che nel nostro istituto si intende realizzare attraverso: l individuazione di responsabili per i diversi progetti ed attività e di referenti per i collegamenti interni e con l esterno (l elenco è al cap.v Gestione e organizzazione) la motivazione delle varie componenti della vita scolastica ad una partecipazione attiva. IV.2.A. Componenti del Consiglio di Istituto Dirigente Scolastico: Ceretta Mariangela membro di diritto Componente docenti Peruffo Tosca (membro di Giunta) Battistin Fiorenza Barba Orsato Irene Caruso Romina Lora Maria Rosa Urbani Anna Maria Limoli Isabella Cracco Mariangela Componente personale A.T.A La Bruna Antonella (membro di Giunta) Rossi M. Cristina 14 14

15 Componente genitori Zordan Debora (presidente e membro di Giunta) Toniolo Davide Zarantonello Francesca Bicego Riccardo Massignani Michele Sandri Elisa Ruaro Marzia Fongaro Paola IV.2. B Consigli di Classe/Interclasse/Intersezione I genitori sono presenti nella scuola anche nei consigli di intersezione (scuole dell infanzia), di interclasse (primaria) e classe (media). Si riportano i genitori eletti nel corrente anno scolastico SCUOLA SECONDARIA 1^A BERTI GLORIA BERTILLA 1^A ROCCOBERTON FABIO 1^A TOVO DANIELE 1^A CAMBIAGHI AGNESE 1^B FIORASO MARVI ROSA 1^B PELLIZZARI TIZIANA 1^B FABRIS ROSITA 1^B DALLA VECCHIA ARIANNA 1^C SELMO MARIANGELA 1^C ABD ELGANI SAHER 1^C GASPARELLA TATIANA 1^C LOVATO MICHELA 1^D CONTE MARTA 1^D PIANALTO FRANCO 1^D RENIERO SABRINA 1^D VISONA ANNALISA 1^E FARKOVA KATERINA 1^E CERVO GIGLIOLA 1^E GECCHELE VANESSA 1^E TAGLIAPIETRA ANNA 15 15

16 2^A SOLDA ALBERTO 2^A ZEN GIULIA 2^A FONGARO PAOLA 2^A MATTIELLO ANTONELLA 2^B BICEGO MICHELE 2^B BEGGIO EMANUELA 2^B BENETTI STEFANO PAOLO 2^B DAL CHELE ANNALISA 2^C PERINI SILVIA ZAIRA 2^C CASTAGNA RICCARDA 2^C BONIN EMANUELA 2^C LOVATO MARTINA 2^D PELLIZZARI DIEGO 2^D ISELLO SARA A. M. 2^D BISSOLI MICHELA 2^D URNANI MARA CLEMENTINA 2^E FONTANA GIULIA 2^E ZAMPARETTI MANUELA 2^E CERVO GIGLIOLA 2^E CORNALE GIORGIO 3^A BOSCHETTI ELISABETTA 3^A LORENZI FRANCA 3^A RENIERO CLAUDIA MARGHERITA 3^A TOMASI FLAVIO 3^B GECCHELE EMANUEL 3^B LORA ALESSIA 3^B BERTOLDI SABINA 3^B FABRIS PAOLA RENATA 3^C BRUN ANTONELLA 3^C LOTTO MARIA FRANCESCA 3^C ZORDAN MONICA ANGELINA 3^D SPERMAN SANDRA 16 16

17 3^D VISENTIN LUCIA 3^D LUNA ANDREA 3^D BICEGO CRISTINA 3^E CAILOTTO ALBERTO 3^E SANTAGIULIANA SILVIO 3^E BENETTI FEDERICA 3^E BAUCE GIULIANA SCUOLE PRIMARIE Sez. Scuola Genitore Rappresent. Interclasse 1^A Prim. Borne VITETTA Stefania Nicoletta 1^B Prim. Borne BARBATO Alessandra 2^A Prim. Borne SABINO Cristina 2^B Prim. Borne CANEVA Mara Paola 2^C Prim. Borne SACCARDO Chiara 3^A Prim. Borne ANDRIOLO Erika 3^B Prim. Borne GASPARI Laura 4^A Prim. Borne CORALLO Francesco 4^B Prim. Borne FONGARO Paola 5^A Prim. Borne FADIGATO Michela Marita 5^B Prim. Borne MAULE Luca Domenico 5^C Prim. Borne SANTINI Francesca Sez. Scuola Genitore Rappresent. Interclasse 1^A Prim. Maglio CALLIAN Marzia Giuseppina 1^B Prim. Maglio FIORASO Marvi Rosa 2^A Prim. Maglio BENEDETTI Sonia Marina 2^B Prim. Maglio FOLETTO Michela Valentina 3^A Prim. Maglio BERTO Roberto 4^A Prim. Maglio RANDON Giovanna 4^B Prim. Maglio COARO Giovanna 5^A Prim. Maglio GIANESE Carla Maria 5^B Prim. Maglio VENCO Laura 17 17

18 Cl. Scuola Genitore Rappresent. Interclasse 1^A Prim. Novale CAMPOSILVAN Gyuli 1^B Prim. Novale GUIOTTO Leonardo 2^A Prim. Novale LORENZI Sara 2^B Prim. Novale GAIARSA Michela 3^A Prim. Novale DAL LAGO Annalisa 3^B Prim. Novale CEOLATO Elisabetta 4^A Prim. Novale CONTE Marta 4^B Prim. Novale BERNARDI Stefania 5^A Prim. Novale FRANCESCHI Roberta Sez. Scuola Genitore Rappresent. Interclasse 1^A Prim. Piana PERIN Laura 2^A Prim. Piana VISONA Giorgia 3^A Prim. Piana PIEROPAN Francesca 4^A Prim. Piana CAZZOLA Sivio 5^A Prim. Piana CAILOTTO Loris 5^B Prim. Piana RENIERO Roberta Sez. Scuola Genitore Rappresent. Interclasse 2^ Prim.S.Quirico BARBIERI Maria Antonietta 4^ Prim.S.Quirico DALLE MESE Laura 5^ Prim.S.Quirico CASTAGNA Valentina SCUOLE DELL INFANZIA Sez. Scuola Genitore Rappresent. Intersezione SEZ. A Inf. Maglio BARBON Roberto SEZ. B Inf. Maglio STANFEL Marina SEZ. C Inf. Maglio URBANI Anna SEZ. D Inf. Maglio FIN Simonetta Sez. Scuola Genitore Rappresent. Intersezione 18 18

19 SEZ. A Inf. S.Quirico CASTAGNA Elena SEZ. B Inf. S.Quirico ZENERE Alessandra IV.3 Integrazione con il territorio Attualmente il P.O.F. prevede relazioni con: Comune di Valdagno Scuole della vallata Centro Territoriale di Formazione (CTF) e Centro Territoriale per l Integrazione (CTI) Servizio Età Evolutiva e Disabilità, Servizio Tutela Minori, S.E.R.T., Distretto Sanitario N^ 5, Servizio di Mediazione Culturale di Montecchio Maggiore; ULSS N^ 5; Varie associazioni culturali, sportive e di volontariato esistenti sul territorio Esperti esterni e collaboratori: in corso d anno intervengono nelle scuole molti esperti esterni e collaboratori che affiancano i docenti nello svolgimento delle varie attività formative. V.1 Organizzazione e figure di funzionamento V. GESTIONE E ORGANIZZAZIONE Il collegio docenti, oltre che in seduta plenaria o per ordine di scuola, lavora anche e soprattutto attraverso commissioni, figure di referenza, di gestione, figure strumentali, responsabili di progetto Docenti Collaboratori (tra cui la vice-preside con esonero totale dall insegnamento) e Coordinatori di plesso Funzioni Strumentali: sono docenti che si occupano delle seguenti aree di intervento: - Educazione alla Salute - Continuità - Orientamento - Integrazione alunni diversamente abili e in situazioni di disagio - Integrazione alunni stranieri - Formazione ed aggiornamento - Valutazione di Istituto - Educazione stradale Commissioni: - Continuità e Orientamento - Intercultura - Integrazione ed alunni diversamente abili Referenti e responsabili di progetto 19 19

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI Giovedì 28 agosto 2014: inizio operazioni ore 10,00 PROV. 1 CISCO EMANUELA 02/02/1982 VI 2 RONCAGLIA FRANCESCA 06/03/1983 VI 3 PAGLIAMINUTA

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione.

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione. RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO AL CONTO CONSUNTIVO 2013 La presente relazione illustra l andamento della gestione dell istituzione scolastica e i risultati conseguiti in relazione agli obiettivi programmati

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Istituto Comprensivo 1 F. GRAVA CONEGLIANO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012/ 2013 A pagina 2 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA MEDIA A pagina 9 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr AUTOVALUTAZIONE D ISTITUTO Report Progetto ERGO VALUTO SUM PON Valutazione e miglioramento (Codice 1-3-FSE-2009-3) Anno Scolastico 2012-2013 Relatore

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUSIONE DSA/BES/HANDICAP

GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUSIONE DSA/BES/HANDICAP SCUOLA PRIMARIA PARITARIA SCUOLA PRIMARIA PARITARIA via Camillo de Lellis, 4 35128 Padova tel. 049/8021667 fax 049/850617 e-mail: primaria@donboscopadova.it website: www.donboscopadova.it GRUPPO DI LAVORO

Dettagli

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali L Istituto Leopoldo Pirelli si propone di potenziare la cultura dell inclusione per rispondere in modo efficace alle necessità di

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Progetti POF 2013-2014

Progetti POF 2013-2014 Infanzia PITEGLIO Apolito Teresa Pellegrineschi Marzia Zini Miriam Rappresentiamo le feste I frutti del bosco Il girotondo della salute Infanzia CUTIGLIANO Ferrari Sandra Infanzia S.MARCELLO Lori Melani

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Graduatoria di Istituto II Fascia Personale Docente Scuola Primaria CNIC841005 Data Produzione Graduatoria Provvisoria: 19/08/2014

Graduatoria di Istituto II Fascia Personale Docente Scuola Primaria CNIC841005 Data Produzione Graduatoria Provvisoria: 19/08/2014 Graduatoria di Istituto II Fascia Personale Docente Scuola Primaria CNIC841005 Data Produzione Graduatoria Provvisoria: 19/08/2014 Tipo Posto Cod. Tipo Posto Posto Cognome Nome Punteggio COMUNE AN 1 VICARI

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

1. CINELLI ANNA MARIA 15/04/57 PN 151,00

1. CINELLI ANNA MARIA 15/04/57 PN 151,00 INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 NOTA ESPLICATIVA I PUNTEGGI PER I DOCENTI INCLUSI NELLA PRESENTE GRADUATORIA SONO DETERMINATI NEL SEGUENTE MODO: 1) PER I DOCENTI GIA' TITOLARI SULLA

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : MATERA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : MATERA GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento delle attività connesse alla realizzazione del POF - Anno Scolastico 2011/2012.

Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento delle attività connesse alla realizzazione del POF - Anno Scolastico 2011/2012. Circolare interna n. 25 Ai docenti Al DSGA Alla segreteria alunni Alla segreteria docenti E, p.c. ai collaboratori scolastici Ve Mestre, 15 settembre 2011 Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento

Dettagli

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er.

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er. Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co Tipo d. Incl. Po Posto Tip o Ris sto Cognome Nome Data Nascita Prov.

Dettagli

ASSEGNAZIONE DOCENTI AI PLESSI, ALLE CLASSI, ALLE SEZIONI, ALLE DISCIPLINE

ASSEGNAZIONE DOCENTI AI PLESSI, ALLE CLASSI, ALLE SEZIONI, ALLE DISCIPLINE A.S. 2013-14 ASSEGNAZIONE DOCENTI AI PLESSI, ALLE CLASSI, ALLE SEZIONI, ALLE DISCIPLINE SCUOLA INFANZIA COLLE INNAMORATI Doc. curricolari Sostegno IRC Sezione A Cattelan Cristina Ranieri Paola (antimer.)

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria SCHEDA PROGETTO (ex art. 9 CCNL 2006-2009) Dati identificativi dell'istituto Nome scuola/tipologia Scuola

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 DOMANDA DI ISCRIZIONE Al Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 _l_ sottoscritt in qualità di padre

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO UGO FOSCOLO VESCOVATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA' A.S. 2013/14

ISTITUTO COMPRENSIVO UGO FOSCOLO VESCOVATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA' A.S. 2013/14 STTUTO COMPRENSVO UGO FOSCOLO SCUOLA SECONDARA D 1 GRADO PANO ANNUALE DELLE ATTVTA' A.S. 2013/14 PROT. N. 5991 /A-19 Vescovato, 19/09/2013 Data Giorno Sedi scolastiche Classi Orario Durata ATTVTA' COLLEGO

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SCOLASTICI

CARTA DEI SERVIZI SCOLASTICI ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO v. Marconi, 62 15058 VIGUZZOLO (AL) Tel. 0131/898035 Fax 0131/899322 Voip 0131974289 Mobile 3454738373 E_mail: info@comprensivoviguzzolo.it

Dettagli

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6 54 Distretto Scolastico ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE AD INDIRIZZO MUSICALE De Amicis Baccelli di Sarno (Sa) Sede Legale: Corso G. Amendola, 82 - C.M.: SAIC8BB008 - C.F.:94065840657 E mail:saic8bb008@istruzione.it

Dettagli

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA A CURA DELLA DOTT.SSA MARIANGELA BRUNO (LOGOPEDISTA E FORMATRICE AID) ANNO SCOLASTICO 2011-2012 1 INDICE 1. ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO...

Dettagli

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL.

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CESIOMAGGIORE sc. dell Infanzia di Pez, sc. primarie di Cesio, Soranzen, San Gregorio nelle Alpi, sc. sec. di I gr. di Cesiomaggiore VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. e

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1 Posti disponibili A 245 CIACCI Angela pos.214 punt.70,20 CHEILAN Claria Marie pos.221 punt.70,00 MELLI CREMONINI Elisabetta pos.210 punt.70,50 MUCCHINO Valentina pos.212 punt.70,30 APPIGNANESI SIMONA pos.224

Dettagli

Presentazione Progetto Sport di Classe

Presentazione Progetto Sport di Classe Presentazione Progetto Sport di Classe a sostegno dell attività motoria e sportiva nella scuola 1 GOVERNANCE dello sport a scuola MIUR - CONI - Promuove il riconoscimento in ambito scolastico del valore

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 CLASSE DI CONCORSO:A017 DISCIPLINE ECONOMICO AZIENDALI ANZIVINO MARILENA 07/12/1968 FG 30,00 0,00 CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

Dettagli

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico istituto tecnico SETTORE TECNOLOGICO chimica e materiali elettronica e telecomunicazioni informatica meccanica e meccatronica

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PREMESSA L integrazione è un processo di conoscenza di sé e dell altro, di collaborazione all interno della classe finalizzato a creare le migliori condizioni

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE - 4^A MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (elettr./elettronico) MATERIA D INSEGNAMENTO

ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE - 4^A MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (elettr./elettronico) MATERIA D INSEGNAMENTO CLASSE - 4^A MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (elettr./elettronico) BATTAGLIA FRANCESCO MATEMATICA Giovedì / 08.58 09.56 CECCHINI ANTONELLA INGLESE Riceve su appuntamento CEOTTO PIETRO TECN MECC ed APPLIC

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti M.I.U.R. - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Comprensivo Via Casalotti n. 259-00166 Roma tel. 06 61560257 fax 06 61566568 - C.F. 97714450588 Cod. mecc. RMIC8GM00D Plesso scuola primaria:

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO

ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO Ufficio XVI - Ambito territoriale per la provincia di Reggio Emilia Ufficio Educazione Fisica e Sportiva ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO Prof. PAOLO SECLÌ Docente di Attività motoria per l età evolutiva

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1

RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ISTITUTO COMPRENSIVO C. LEVI MANIACE RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1 AUTOANALISI D ISTITUTO Anno scolastico 2012/2013 RELAZIONE In data

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel.

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel. Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (R) Tel. 0831/845057- Fax:0831/846007 bric826002@istruzione.it bric826002@pec.istruzione.it

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

In cl. Ri s. Cod. Tip o. Su ppl en za

In cl. Ri s. Cod. Tip o. Su ppl en za Cod. Tip o In cl. Ri s Post o Cognome Nome Data Nascita Punt eggi o AN 1 PROIETTI MANCINI SIMONA 30/09/1975 200 AN 2 CALCATERRA LUCIA 24/09/1969 198 AN 3 COPPOLA MARIA TERESA 25/06/1962 196 AN 4 MARCON

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Che cos è il Bisogno Educativo Speciale? Il Bisogno Educativo Speciale rappresenta

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089 ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 04345204 0434520089 PROT. n. 199/B19 Pordenone, 15 gennaio 2014 Ai Sigg. Genitori Oggetto:

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Area 1 Gestione P.O.F. Prof.ssa Casertano Brigida Area 1 Monitoraggio e Valutazione del P.O.F. Prof. Spalice Giovanni Area 2 Sostegno alla funzione Docenti Prof. Rocco

Dettagli

DETERMINAZIONE N 1 DEL 2009

DETERMINAZIONE N 1 DEL 2009 Oggetto: approvazione graduatoria finale della selezione pubblica per titoli per il reperimento di figure professionali necessarie al funzionamento dell ufficio di Piano e per attività e servizi previsti

Dettagli

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Scheda di lettura del contratto annuale integrativo del 15 luglio 2010. Di cosa si tratta Si tratta della possibilità

Dettagli

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO N. O. Barnaba- S. G. BOSCO di OSTUNI Sede centrale: N. O. Barnaba via C. Alberto,2 tel/fax 0831301527 Plesso S. G. Bosco Via G. Filangieri, 24 TEL./FAX 0831 332088 C.F. 90044950740

Dettagli

ricongiungim. altri Barbini Beatrice 02.03.1959 6 Grosseto ITC Albinia Guerrini Cristina 28.06.1969 6 Castell Azzara IC Albinia Altro ruolo

ricongiungim. altri Barbini Beatrice 02.03.1959 6 Grosseto ITC Albinia Guerrini Cristina 28.06.1969 6 Castell Azzara IC Albinia Altro ruolo Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Ufficio XI Ambito territoriale della provincia di Grosseto ASSEGNAZIONE PROVVISORIA PROVINCIALE 17/A

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it Indirizzi di studio 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia 2. Elettronica ed Elettrotecnica 3. Informatica e Telecomunicazioni

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 31.551,42 01 Non vincolato 30.426,92 02 Vincolato 1.124,50 02 Finanziamenti dello Stato 52.872,58

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri MPI - USP di Padova Comune di Padova Settore Servizi Scolastici Centro D.A.R.I. Una scuola per tutti Percorso di formazione per docenti Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri I parte a cura

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

Coordinator i lavori di progr.ne. Fiduciar i di plesso. Referent i ai progetti POF

Coordinator i lavori di progr.ne. Fiduciar i di plesso. Referent i ai progetti POF ATTIVITA' NOMINATIVO QUALIFICA DOCENTE ORE VALIDATE Collabor atori del Dirigente Fiduciar i di plesso Referent i ai progetti POF Coordinator i lavori di progr.ne Staff. Laboratorio musica e teatro Staff

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO Prot. n. AOOUSPCH2813 IL RESPONSABILE DELL UFFICIO VI VISTO il proprio atto n. 2462 del 22 luglio 2013, con il quale sono stati individuati i posti di sostegno agli alunni in situazione di handicap negli

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

QUANDO. nuove architetture per la Scuola del nuovo millennio DALLA SCUOLA AL CIVIC CENTER

QUANDO. nuove architetture per la Scuola del nuovo millennio DALLA SCUOLA AL CIVIC CENTER C O N V E G N O N A Z I O N A L E 16_05_2012 Roma Sala della Comunicazione del MIUR Viale Trastevere 76/a QUANDO LO SPAZIO INSEGNA nuove architetture per la Scuola del nuovo millennio DALLA SCUOLA AL CIVIC

Dettagli

D I S P O N E. GF\D:\Documents and Settings\All Users\Documenti\Documenti\NOMINE 2012-2013\GRADUATORIA DEFIN UTILIZZ E ASS PROVV 2012-13.

D I S P O N E. GF\D:\Documents and Settings\All Users\Documenti\Documenti\NOMINE 2012-2013\GRADUATORIA DEFIN UTILIZZ E ASS PROVV 2012-13. Prot. n. 6028 C2CU, 05.09.2012 IL DIRIGENTE VISTO il CCNI sulle utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed ATA sottoscritto per l anno scolastico 20122013 in data 2382012;

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE V. BACHELET

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE V. BACHELET VERBALE n. 8 DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO dell Istituto di Istruzione Superiore V. Bachelet di Abbiategrasso in data 11 ottobre 2013 Il giorno 11 ottobre 2013 alle ore 18.00 nella Sala Professori dell Istituto,

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Con l Europa investiamo nel vostro futuro

Con l Europa investiamo nel vostro futuro Facilitatore ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE ELENA DI SAVOIA PIERO CALAMANDREI ISTITUTO TECNICO STATALE TECNOLOGICO ECONOMICO CHIMICA MATERIALI E BIOTECNOLOGIE SANITARIE AMBIENTALI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO DI PASIAN DI PRATO Pasian di Prato (UD) - Via Leonardo da Vinci, 23 - C.A.P. 33037 tel/fax: 0432 699954 e-mail: ddpasian@tin.it udic856004@istruzione.it udic856004@pec.istruzione.it

Dettagli

A012 PORRECA Patrizia A058-A060-A074 Pisticci 101 95 95 DOP. A016 COLLETTA Olga Ren. A072- Sostegno Policoro 46 40 Senza sede

A012 PORRECA Patrizia A058-A060-A074 Pisticci 101 95 95 DOP. A016 COLLETTA Olga Ren. A072- Sostegno Policoro 46 40 Senza sede Altra Classe di Sede e A012 PORRECA Patrizia A058-A060-A074 Pisticci 101 95 95 DOP A016 COLLETTA Olga Ren. A072- Sostegno Policoro 46 40 Senza sede A017 GAUDIANO Domenico A039 ITC"Ol."MT 299 Matera 305

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013

Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013 Anno scolastico 2013-2014 Verbale n. 1 Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013 Il 2 Ottobre 2013, alle ore 16.30, si riunisce il Consiglio di Istituto del Comprensivo 1 di Frosinone nell aula

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI BELGIOIOSO SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI I^ GRADO A.S.2011/2012. colleg@ti al mondo INDICE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI BELGIOIOSO SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI I^ GRADO A.S.2011/2012. colleg@ti al mondo INDICE ISTITUTO COMPRENSIVO DI BELGIOIOSO SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI I^ GRADO A.S.2011/2012 colleg@ti al mondo INDICE Premessa 1.L Istituto Comprensivo e il territorio 1.1 Il contesto

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

1 BONOLI ALESSANDRA 12/02/56 RA 199,00 *** 2 MARABINI PAOLA 14/12/55 RA 190,00 3 TADOLINI MARCO 30/12/56 BO 186,00

1 BONOLI ALESSANDRA 12/02/56 RA 199,00 *** 2 MARABINI PAOLA 14/12/55 RA 190,00 3 TADOLINI MARCO 30/12/56 BO 186,00 INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 NOTA ESPLICATIVA I PUNTEGGI PER I DOCENTI INCLUSI NELLA PRESENTE GRADUATORIA SONO DETERMINATI NEL SEGUENTE MODO: 1) PER I DOCENTI GIA' TITOLARI SULLA

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI PESCARA

AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI PESCARA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale ABRUZZO Ufficio V AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI PESCARA Prot.n 4580 Pescara, 25 agosto 2010 I L RESPONSABILE

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci

RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci di Sorbolo-Mezzani a.s. 2013-2014 PREMESSA Essere alfabetizzati nella nostra lingua costituisce un buon indicatore,

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA DI GELLO PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE. Anno scolastico 2012-2013

SCUOLA DELL INFANZIA DI GELLO PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE. Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA DELL INFANZIA DI GELLO PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE Anno scolastico 2012-2013 INSEGNANTI Clagluna Alessandra Corvitto Giovanna De Gaetanis Antonella Ficicchia Valeria Giuliani Cristina

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri. La documentazione. Dall ICF alla DF al PDF al PEI

A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri. La documentazione. Dall ICF alla DF al PDF al PEI A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri La documentazione Dall ICF alla DF al PDF al PEI La Diagnosi Funzionale (DF) 1. Utilizzo degli items di ICF nella definizione

Dettagli