Anno 2013 Tipologia Istituzione U - UNITA' SANITARIE LOCALI. Istituzione ASL VENEZIA - MESTRE 12 Contratto SSNA - SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Anno 2013 Tipologia Istituzione U - UNITA' SANITARIE LOCALI. Istituzione 9565 - ASL VENEZIA - MESTRE 12 Contratto SSNA - SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE"

Transcript

1 nno 213 Tipologia Istituzione U - UNIT' SNIT LCLI Istituzione SL VNZI - MSTR 12 Contratto SSN - SRVIZI SNIT NZINL Fase/Stato Rilevazione: pprovazione/ttiva Data Creazione Stampa: 19/6/215 14:15:25 Tabella: T13 - neri annui per indennità e compensi accessori corrisposti al personale in servizio Qualifica IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N D97- RTTR GNRL D482- RTTR SNIT D163- RTTR MMINIST RV D484- RTTR DI SRVIZI SCILI SD33- R. MC CN INC. CMPLSS (RPP. SCLUSIV ) SDN33- R. MC CN INC. CMPLSS (RPP. NN SCL

2 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N SD34- R. MC CN INCC SMPLIC (RPP. SCLUS SDN34- R. MC CN INCC SMPLIC (RPP. NN SCL. SD35- GN MCI CN INCR. PRF.LI (RPP. SCLUSIV ) SD36- GN MCI CN INCR. PRF.LI (RPP. NN SCL.) SD597- R. MCI T. DTRMIN T(RT. SPS 52/92)

3 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N SD74- VTN CN INC. CMPLSS (RPP.SC LUSIV) SDN74- VTN CN INC. CMPLSS (RPP. NN SCL.) SD73- VTN CN INC. SMPLIC (RPP. SCLUSIV ) SDN73- VTN CN INC. SMPLIC (RPP. NN SCL.) SD73- VTN CN INCR. PRF.LI (RPP. SCLUSIV )

4 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N SD72- VTN CN INCR. PRF.LI (RPP. NN SCL.) SD598- VTN T. DTRMIN T (RT. SPS 52/92) SD49- DN T CN INC. CMPLSS (RPP. SCL.) SDN49- DN T CN INC. CMPLSS (RPP. NN SCL. SD48- DN T CN INC. SMPLIC (RPP. SCLUSIV ) 4

5 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N SDN48- DN T CN INC. SMPLIC (RPP. NN SCL.) SD48- DN T CN INCR. PRF.LI (RPP. SCLUSIV ) SD47- DN T CN INCR. PRF.LI (RPP. NN SCL.) SD599- DN T T. DTRMIN T (RT. SPS 52/92) SD39- FRMCIS CN INC. CMPLSS (RPP. SCLUSIV )

6 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N SDN39- FRMCIS CN INC. CMPLSS (RPP. NN SCL.) SD38- FRMCIS CN INC. SMPLIC (RPP. SCLUSIV ) SDN38- FRMCIS CN INC. SMPLIC (RPP. NN SCL.) SD38- FRMCIS CN INCR. PRF.LI (RPP. SCLUSIV ) SD37- FRMCIS CN INCR. PRF.LI (RPP. NN SCL.)

7 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N SD6- FRMCIS T. DTRMIN T (RT. SPS 52/92) SD13- BILGI CN INC. CMPLSS (RPP. SCLUSIV ) SDN13- BILGI CN INC. CMPLSS (RPP. NN SCL.) SD12- BILGI CN INC. SMPLIC (RPP. SCLUSIV ) SDN12- BILGI CN INC. SMPLIC (RPP. NN SCL.)

8 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N SD12- BILGI CN INCR. PRF.LI (RPP. SCLUSIV ) SD11- BILGI CN INCR. PRF.LI (RPP. NN SCL.) SD61- BILGI T. DTRMIN T (RT. SPS 52/92) SD16- CHIMICI CN INC. CMPLSS (RPP. SCLUSIV ) SDN16- CHIMICI CN INC. CMPLSS (RPP.NN SCL.)

9 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N SD CHIMICI CN INC. SMPLIC (RPP. SCLUSIV ) SDN CHIMICI CN INC. SMPLIC (RPP. NN SCL.) SD CHIMICI CN INCR. PRF.LI (RPP. SCLUSIV ) SD14- CHIMICI CN INCR. PRF.LI (RPP. NN SCL.) SD62- CHIMICI T. DTRMIN T (RT. SPS 52/92)

10 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N SD42- FISICI CN INC. CMPLSS (RPP. SCLUSIV ) SDN42- FISICI CN INC. CMPLSS (RPP. NN SCL.) SD41- FISICI CN INC. SMPLIC (RPP. SCLUSIV ) SDN41- FISICI CN INC. SMPLIC (RPP. NN SCL.) SD41- FISICI CN INCR. PRF.LI (RPP. SCLUSIV )

11 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N SD4- FISICI CN INCR. PRF.LI (RPP. NN SCL.) SD63- FISICI T. DTRMIN T (RT. SPS 52/92) SD66- PSICLGI CN INC. CMPLSS (RPP. SCLUSIV ) SDN66- PSICLGI CN INC. CMPLSS (RPP. NN SCL.) SD65- PSICLGI CN INC. SMPLIC (RPP. SCLUSIV )

12 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N SDN65- PSICLGI CN INC. SMPLIC (RPP. NN SCL.) SD65- PSICLGI CN INCR. PRF.LI (RPP. SCLUSIV ) SD64- PSICLGI CN INCR. PRF.LI (RPP. NN SCL.) SD64- PSICLGI T. DTRMIN T (RT. SPS 52/92) SD483- GNT DLL PRFSSI NI SNIT

13 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N SD48- R. PRF. SNIT T. DT.(RT. SPS DLGS 52/92) S1823- CLL.R PRF.L SNIT - PRS. INFR. SPRT - DS S162- CLL.R PRF.L SNIT - PRS. INFR. - D S1456- PR.R PRF.L SNIT PRS. INFRM. - C S1452- PR.R PRF.L II CT.PRS. INFRM. SPRT- C S1352- PR.R PRF.L II CT.PRS. INFRM. BS

14 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N S1892- CLL.R PRF.L SNIT - PRS. TC. SPRT - DS S1621- CLL.R PRF.L SNIT - PRS. TC.- D S1454- PR.R PRF.L SNIT - PRS. TC.- C S CLL.R PRF.L SNIT - TCN. DLL PRV. SPRT - DS S1622- CLL.R PRF.L SNIT - TCN. DLL PRV. - D S1455- PR.R PRF.L SNIT - TCN. DLL PRV. - C

15 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N S CLL.R PRF.L SNIT - PRS. DLL BIL. SPRT - DS S1619- CLL.R PRF.L SNIT - PRS. DLL BIL. - D S1453- PR.R PRF.L SNIT - PRS. DLL BIL. - C S1451- PR.R PRF.L II CT. CN FUNZ. BIL. SPRT- C S1351- PR.R PRF.L II CT. CN FUNZ. BIL. - BS S62- PRFIL PIC RUL SNIT

16 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N PD1- VVCT G. CN INCC CMPLSS PDS9- VVCT G. CN INCC SMPLIC PD9- VVCT G. CN INCR.PR F.LI PD65- VVCT R. T. DTRMIN T(RT. SPS DLGS. 52/92) PD46- INGGNR G. CN INCC CMPLSS

17 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N PDS45- INGGNR G. CN INCC SMPLIC PD45- INGGNR G. CN INCR.PR F.LI PD66- INGGNR R. T. DTRMIN T(RT.1 5-SPS DLGS. 52/92) PD4- RCHITT G. CN INCC CMPLSS PDS3- RCHITT G. CN INCC SMPLIC PD3- RCHITT G. CN INCR.PR F.LI

18 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N PD67- RCHITT R. T.DTRMI NT(RT. SPS DLGS.52/9 2) PD44- GLGI G. CN INCC CMPLSS PDS43- GLGI G. CN INCC SMPLIC PD43- GLGI G. CN INCR.PR F.LI PD68- GLGI R. T. DTRMIN T(RT. SPS DLGS. 52/92) P166- SSISTNT RLIGIS - D 18

19 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N P62- PRFIL PIC RUL PRFSSI NL TD2- NLIS G. CN INCC CMPLSS TDS1- NLIS G. CN INCC SMPLIC TD1- NLIS G. CN INCR.PR F.LI TD69- NLIS R. T. DTRMIN T(RT. SPS DLGS. 52/92) TD71- STSC G. CN INCC CMPLSS

20 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N TDS7- STSC G. CN INCC SMPLIC TD7- STSC G. CN INCR.PR F.LI TD61- STSC R. T.DTRMI NT(RT. SPS DLGS.52/9 2) TD68- SCILG G. CN INCC CMPLSS TDS67- SCILG G. CN INCC SMPLIC TD67- SCILG G. CN INCR.PR F.LI

21 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N TD611- SCILG R. T. DTRMIN T(RT.1 5-SPS DLGS. 52/92) T1825- CLLB.R PRF.L SSISTNT SCIL SPRT - DS T1624- CLLB.R PRF.L SSISTNT SCIL - D T1827- CLLB.R TC. - PRF.L SPRT - DS T1626- CLLB.R TC. - PRF.L - D T145- PR.R PRF.L SSISTNT SC. - C T147- SSISTNT TCNIC - C T1463- PRGRM. R - C

22 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N T1459- PRT R TCNIC SPCIL.T SPRT - C T1359- PRT R TCNIC SPCIL.T - BS T1366- PRT R SCI SNIT - BS T1257- PRT R TCNIC - B T1258- PRT R TCNIC DDTT LL'SSIST NZ - B T118- USILI SPCILIZ ZT - T62- PRFIL PIC RUL TCNIC

23 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N D32- GNT MM.V CN INCC CMPLSS DS31- GNT MM.V CN INCC SMPLIC D31- GNT MM.V CN INCR.PR F.LI D612- G. MM.V T. DTRMIN T (RT. SPS DLGS.52/9 2) CLLBR TR MMINIST RV PRF.L SPRT - DS

24 IND. VCNZ CNTRTT UL IND RZ. CMP. SCLUSIVI T' RTBUZI N PSIZIN RTBUZI N PSIZIN - QUT VBIL RTBUZI N SULTT SPCIFICIT ' MC- VTN PRFSSI NL SPCIFIC MGGIR ZIN RTB. PSIZIN RTTR PRM NT INDNNITÀ RT. 42, CMM 5- TR, 151/21 D M CMPNSI CCSS PRSNL UNIVRSIT PRNT SPNIBI LIT' CMPNSI PR PRCL CNZI NI LVR FUNZIN PSIZINI RGNIZZ V CMPNSI PRDUT VIT' INCNVI LL PRGTT ZIN X LGG MRLNI NR VVC CRN MNT CMPNS PR TURNI GUR NTTURNI GN CMPT NZ PRSNL CMND T/STC CT PRSS L'MM.N RRTRT I NNI PRCDN LTR SPS CCSS D V STRR N CLLBR TR MMINIST RV PRF.L - D 145- SSISTNT MMINIST RV - C CUT R MM.V SPRT - BS CUT R MM.V - B 113- CMMSS PRFIL PIC RUL MMINIST RV 61- CNTRTT IS

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

LINGUAGGI'CREATIVITA 'ESPRESSIONE' '

LINGUAGGI'CREATIVITA 'ESPRESSIONE' ' LINGUAGGICREATIVITA ESPRESSIONE 3 4ANNI 5ANNI Mniplrmtrilidivritipin finlizzt. Fmilirizzrindivrtntcnil cmputr Ricnsclmntidl mnd/rtificilcglindn diffrnzprfrmmtrili Distingugliggttinturlidqulli rtificili.

Dettagli

T12 Oneri per Competenze Stipendiali

T12 Oneri per Competenze Stipendiali T12 Oneri per Competenze Stipendiali Qualifica MENSLT' STPENO..S. R.../ PROGR. ECONOMC NZNT' TRECESM MENSLT' RRETRT NNO CORRENTE RRETRT PER NN PRECEDENT RECUPER PER RTR SSENZE ECC. mporto Totale N Mesi

Dettagli

T12 Oneri per Competenze Stipendiali

T12 Oneri per Competenze Stipendiali T12 Oneri per Competenze Stipendiali Qualifica MENSLT' STPENO..S. R.../ PROGR. TRECESM MENSLT' RRETRT NNO RRETRT PER NN RECUPER PER RTR mporto Totale ECONOMC CORRENTE PRECEDENT SSENZE ECC. NZNT' N Mesi

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità.

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità. 0. Risrs uman cinvl nlla prima fas dl prg Cis cmunià. funzini n. n. r Oprari di Prg Prgazin, pianificazin dl prg O p r a ri d l p r g prari di bas prari cnici cn qualifica prfssinal prari spcializzai Op.

Dettagli

CIRCOLARE n.148. Al Personale Docente. Sede

CIRCOLARE n.148. Al Personale Docente. Sede 1 I.C. Slvo Pllco Portoplo Cpo Pssro 1 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE S. PELLICO V Crnnà 4 c..p. 96018 - PACHINO (SR) Tl. 0931/801226-0931597094 ml :src853002q@struzon.t www.pllcopchno.t Coc Fscl 83001430897.

Dettagli

Esercizi sullo studio di funzione

Esercizi sullo studio di funzione Esrcizi sullo studio di funzion Prima part Pr potr dscrivr una curva, data la sua quazion cartsiana splicita f () occorr procdr scondo l ordin sgunt: 1) Dtrminar l insim di sistnza dlla f () ) Dtrminar

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. M. MONTANI CONVITTO ANNESSO AZIENDA AGRARIA 63900 FERMO Via Montani n. 7 - Tl. 0734-622632 Fax 0734-622912 www.istitutomontani.it -mail aptf010002@istruzion.it Coc

Dettagli

Tutti i nostri viaggi prevedono una copertura assicurativa inclusa nella Quota d Apertura Pratica,

Tutti i nostri viaggi prevedono una copertura assicurativa inclusa nella Quota d Apertura Pratica, ppur Tutti i nstri viggi prvdn un cprtur ssicurtiv clus nl Qut d Aprtur Prtic, grntit d Tutti i nstri viggi prvdn un cprtur ssicurtiv tiv utmticmnt clus nl Qut d iscriz, iz ssicurt t d In clbrz z cn 34

Dettagli

SCHEDA COSTI CAPITOLATO GARA PER LA SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO VARIE QUALIFICHE

SCHEDA COSTI CAPITOLATO GARA PER LA SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO VARIE QUALIFICHE ALL. 3 SCHEDA COSTI CAPITOLATO GARA PER LA SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO VARIE QUALIFICHE a) Per ogni qualifica la Ditta indica i seguenti punti: n.1 INFERMIERE, Categoria D : _ numero

Dettagli

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO Nm prcmnt Dscrizin Fasi (dscrizin sinttica da input ad utput) Nrm rifrimnt rspnsabil istruttria Rspnsabil prcmnt mcgmmatricla richista infrmazini prcmnt incar tlf, fax pc inrizz Trmin cnclusi n prcm nt

Dettagli

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39)

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE n.806 del 01/07/2014 REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n.806 del 01/07/2014 Proposta

Dettagli

Monitoraggio quantitativo della risorsa idrica superficiale Anno 2012

Monitoraggio quantitativo della risorsa idrica superficiale Anno 2012 Regione Toscana Giunta Regionale Direzione Generale Politiche mbientali, nergia e Cambiamenti Climatici Settore Servizio Idrologico Regionale Centro Funzionale della Regione Toscana M Monitoraggio quantitativo

Dettagli

George Frideric Handel. Reduction. From the Deutsche Händelgesellschaft Edition Edited by Frideric Chrysander

George Frideric Handel. Reduction. From the Deutsche Händelgesellschaft Edition Edited by Frideric Chrysander Gorg Fdc Hndl GIULIO CESARE 1724 Rduction From th Dutsch Händlgsllschft Etion Etd by Fdc Chrysndr Copyght 2001-2008 Nis Scux. Licnsd undr th Ctiv Commons Attbution 3.0 Licns 2 3 INDICE 0-1 OUVERTURE 5

Dettagli

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010 Corso di ordinmnto - Sssion suppltiv -.s. 9- PROBLEMA ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE SUPPLETIA Tm di: MATEMATICA. s. 9- Dt un circonrnz di cntro O rggio unitrio, si prndno

Dettagli

REALIZZAZIONE DI NUOVA FOGNATURA NERA AL SERVIZIO DELLE VIE ASIAGO, ORTIGARA, ROVIGO, COL DI TENDA E ALPE DI SIUSI

REALIZZAZIONE DI NUOVA FOGNATURA NERA AL SERVIZIO DELLE VIE ASIAGO, ORTIGARA, ROVIGO, COL DI TENDA E ALPE DI SIUSI BS OHSAS 18001 - ISO 50001 viale E. Fermi 105 20900 Monza (MB) tel 039 262.30.1 fax 039 2140074 p.iva 03988240960 capitale sociale 29.171.450,00 brianzacque@legalmail.it www.brianzacque.it progetto: REALIZZAZIONE

Dettagli

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino: Prof. Emnul ANDRISANI Studio di funzion Funzioni rzionli intr n n o... n n Crttristich: sono funzioni continu drivbili in tutto il cmpo rl D R quindi non sistono sintoti vrticli D R quindi non sistono

Dettagli

COMPARTO REGIONI ED AUTONOMIE LOCALI

COMPARTO REGIONI ED AUTONOMIE LOCALI COMPARTO REGIONI ED AUTONOMIE LOCALI TABELLA 15 - FONDO PER LA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA MACROCATEGORIA: PERSONALE NON DIRIGENTE Risorse per il finanziamento del fondo (voci di entrata)(*) Utilizzo del

Dettagli

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

ilzzeíír : giugno Numero ISS Sabato, Le pagine destinate per Ic inserzioni, agli effetti del

ilzzeíír : giugno Numero ISS Sabato, Le pagine destinate per Ic inserzioni, agli effetti del Arrtrt: Mnstr Avvs SO ZZÍÍR ÍtÍRÍ8 DEL RE Gl\TO E ITALIA Ann 93 Bm Sbt : gugn Numr ISS Atbnrnnt Ann Sm Trm dmc d n In Rut sn prss l'ammnstrzn ch L tutt Rgn 65 86 30 All'str (Ps dll' Unn pstl) 50» 0 Un

Dettagli

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata.

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata. 8.. STRUMENTI MATEMATICI 8. Equazini alle differenze. Sn legami statici che legan i valri attuali (all istante k) e passati (negli istanti k, k, ecc.) dell ingress e k e dell uscita u k : u k = f(e 0,

Dettagli

2AI 1AI 2BI 1BI CLASSE CLASSE CLASSE CLASSE. Orario corretto : stampato 24/9/14 AULA AULA INSEGNANTE MATERIA INSEGNANTE MATERIA

2AI 1AI 2BI 1BI CLASSE CLASSE CLASSE CLASSE. Orario corretto : stampato 24/9/14 AULA AULA INSEGNANTE MATERIA INSEGNANTE MATERIA UL UL UL UL CLSSE 1I CLSSE 2I 1 IT/ST 14 CSTELLI 2 IT/ST 14 CSTELLI 3 CHIMIC 20 4 CHIMIC 20 MNTGN DNI MNTGN DNI 1 LB.INFM 9 VINCIGUE 2 LB.INFM 9 VINCIGUE 3 LB.CHIMIC 20 NS 4 INGLESE 14 TLLID 1 TECN.GF

Dettagli

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni:

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni: Mod. RED Sede di Domnd n. del Pensione n. ct. nto il stto civile bitnte Prov. CAP vi n. DICHIARA, sotto l propri responsbilità, che per gli nni: A B (brrre l csell reltiv ll propri situzione) NON POSSIEDE

Dettagli

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/stampa/serie_generale/originario

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/stampa/serie_generale/originario Pagina 1 di 8 LEGGE 3 luglio 2014, n. 99 Ratifica ed esecuzione dell'accordo fra il Governo della Repubblica italiana e il Governo degli Stati Uniti d'america sul rafforzamento della cooperazione nella

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione)

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione) 1 REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale della Sanità Dipartimento regionale per la pianificazione strategica ********** Servizio 1 Personale dipendente S.S.R. LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE

Dettagli

JOHANN SEBASTIAN BACH Invenzioni a due voci

JOHANN SEBASTIAN BACH Invenzioni a due voci JOH EBTI BCH Invnzon a u voc BWV 772 7 cura Lug Catal trascrzon ttuata con UP htt//ckngmuscarchvorg/ c 200 Lug Catal (lucatal@ntrrt) Ths ag s ntntonally lt ut urchtg nltung Wormt nn Lbhabrn s Clavrs, bsonrs

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER I DIPENDENTI AVIS DEI PROFILI PROFESSIONALI DIRETTIVO DIRIGENZIALI AMMINISTRATIVI, SANITARI E MEDICI

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER I DIPENDENTI AVIS DEI PROFILI PROFESSIONALI DIRETTIVO DIRIGENZIALI AMMINISTRATIVI, SANITARI E MEDICI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER I DIPENDENTI AVIS DEI PROFILI PROFESSIONALI DIRETTIVO DIRIGENZIALI AMMINISTRATIVI, SANITARI E MEDICI 1 Il giorno 12 settembre 2008, tra l AVIS Nazionale - Associazione

Dettagli

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni VBA Il Visual Basic for Application Le funz ioni Le procedure Funz ioni µ E pos s ibile (e cons igliato) s comporre un problema i n sotto- problemi e combinar e poi assieme le s oluz i oni per ottenere

Dettagli

-r#s*ts*^ fk **rr?r--w. "-ì"* f &" '& Fr\COLTA' DI ECONOMIA. Cotrltre.ro rlerrorale. no 321.-,-,..''':...: rfo 4, -_- rjle'.' 0

-r#s*ts*^ fk **rr?r--w. -ì* f & '& Fr\COLTA' DI ECONOMIA. Cotrltre.ro rlerrorale. no 321.-,-,..''':...: rfo 4, -_- rjle'.' 0 -r#s*ts*^ "-ì"* f &" '& fk **rr?r--w UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FALERMO Fr\COLTA' DI ECONOMIA Cotrltre.ro rlerrorale Sulla base dei verbali redatti dalla (lornmissione del Seggio elettorale presieduta dalla

Dettagli

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18)

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) STAFF RISRSE UMANE Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENT DEL PERSNALE E CNFERIMENT DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) NTA METDLGICA SCREENING Servizio Gestione Risorse 1 PREMESSA

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

NORMATIVA DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE PER GLI INTERVENTI AGLI IMPIANTI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI DI SEGNALAMENTO FERROVIARIO

NORMATIVA DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE PER GLI INTERVENTI AGLI IMPIANTI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI DI SEGNALAMENTO FERROVIARIO NORMATIVA DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE PER GLI INTERVENTI AGLI IMPIANTI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI DI SEGNALAMENTO FERROVIARIO Indice Articolo 1 Istituzione del Sistema di qualificazione

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

Indagine nazionale. sulla salute. e sicurezza sul lavoro

Indagine nazionale. sulla salute. e sicurezza sul lavoro Indagine nazionale sulla salute e sicurezza sul lavoro Servizi di Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro PREMESSA La legge L. 833/1978 ha istituito il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) e successive norme

Dettagli

SEMINARIO I-COMI QUALE E E IL VALORE EUROPEO DELLE CONCESSIONI? Massimo RICCHI Pasquale MARASCO. PCM CIPE Unità tecnica Finanza di Progetto 1

SEMINARIO I-COMI QUALE E E IL VALORE EUROPEO DELLE CONCESSIONI? Massimo RICCHI Pasquale MARASCO. PCM CIPE Unità tecnica Finanza di Progetto 1 SEMINARIO I-COMI QUALE E E IL VALORE EUROPEO DELLE CONCESSIONI? Massimo RICCHI Pasquale MARASCO Roma 21.04.2008 PCM CIPE Unità tecnica Finanza di Progetto 1 2 Quale è il valore europeo delle concessioni?

Dettagli

PPK SC PRIM THOUAR 4^A-fase di classe ASD TENNISTAVOLO NOVARA

PPK SC PRIM THOUAR 4^A-fase di classe ASD TENNISTAVOLO NOVARA ASD TENNISTAVOLO NOVARA Novara, 28/10/2013 Lista iscritti alle gare Partecipanti 1-18/18 N.Tessera Giocatore NS. Cod.soc. Societa SMG SFG 000000 MARTINISI Lorenzo 11 2130902783 SC PRIM THOUAR -4^A X 000000

Dettagli

The Directed Closure Process in Hybrid Social-Information Networks

The Directed Closure Process in Hybrid Social-Information Networks The Directed Closure Process in Hybrid Social-Information Networks with an Analysis of Link Formation on Twitter Dario Nardi Seminario Sistemi Complessi 15 Aprile 2014 Dario Nardi (CAS) 15/4/14 1 / 20

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Distrtto Scolastico N 53 Nocra Infrior (SA) SCUOLA MEDIA STATALE Frsa- Pascoli Vial Europa ~ 84015 NOCERA SUPERIORE (SA) Tl. 081 933111-081 931395- fax: 081 936230 C.F.: 94041550651 Cod: Mcc.: SAMM28800N

Dettagli

Emax-Tmax. Istruzioni di esercizio degli sganciatori di protezione per interruttori automatici T7-T8-X1 di bassa tensione. Istruzioni di esercizio

Emax-Tmax. Istruzioni di esercizio degli sganciatori di protezione per interruttori automatici T7-T8-X1 di bassa tensione. Istruzioni di esercizio Istruzioni di esercizio Istruzioni di esercizio degli sganciatori di protezione per interruttori automatici T7-T8-X1 di bassa tensione Dis. App. Uff. Resp. Uff. Utilizz. Titolo Istruzioni di esercizio

Dettagli

Guida Rapida. Guida Rapida. Telefoni. Progetto. Collegati ai sistemi Progetto. PROMELIT Meglio comunicare meglio.

Guida Rapida. Guida Rapida. Telefoni. Progetto. Collegati ai sistemi Progetto. PROMELIT Meglio comunicare meglio. Guida Rapida Guida Rapida Progetto Telefoni N e x t Collegati ai sistemi Progetto 35 PROMELT Meglio comunicare meglio. Telefoni PROGETTO NEXT Telefono ntercomunicante PROGETTO NEXT l Vs. apparecchio ha

Dettagli

Pd10 Dc motor controll

Pd10 Dc motor controll PD Manuale Utente Pd Dc motor controll manuale utente cps sistemi progetti tecnologici Presentazione Congratulazioni per aver scelto Pd, una affidabile scheda elettronica per la movimentazione di precisione

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO PART-TIME INDICE Art. 1 Finalità Art. 2 Campo di applicazione Art. 3 Contingente che può essere destinato al tempo

Dettagli

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI!

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI! Le ALL ITALIANA CREA LA TUA ALL ITALIANA Decidi di essere oriin le, cre tivo e diverso d i tuoi concorrenti : Cre le tue person lissime cup c kes ll it li n, LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO,

Dettagli

LA CONTRATTAZIONE AZIENDALE NEL SETTORE PRIVATO DELL ECONOMIA

LA CONTRATTAZIONE AZIENDALE NEL SETTORE PRIVATO DELL ECONOMIA DOCUMENTI 12 RAPPORTO LA CONTRATTAZIONE AZIENDALE NEL SETTORE PRIVATO DELL ECONOMIA ROMA, GENNAIO 2002 Il Rapporto è stato curato dall Ufficio per l Informazione con la collaborazione di Monitor Lavoro.

Dettagli

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica.

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica. CORSO MASTER associazion gomtri libri profssionisti dlla provincia Modna novmbr, cmbr 2014 gnnaio, fbbraio PERCORSO FORMATIVO DI 48 ORE Sd Il corsoo è organizzato prsso la sala convgni dl Collg io Gomm

Dettagli

Alberi di copertura minimi

Alberi di copertura minimi Albr d coprtur mnm Sommro Albr d coprtur mnm pr grf pst Algortmo d Kruskl Algortmo d Prm Albro d coprtur mnmo Un problm d notvol mportnz consst nl dtrmnr com ntrconnttr fr d loro dvrs lmnt mnmzzndo crt

Dettagli

- La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività delle società

- La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività delle società Registro Imprese - La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività delle società - I trasferimenti di sede da altra provincia Come descrivere l attività Sintetica, chiara e concreta SI

Dettagli

METALMECCANICO ARTIGIANATO DIVISORE ORARIO 173 MESE 09.2012

METALMECCANICO ARTIGIANATO DIVISORE ORARIO 173 MESE 09.2012 CONTRATTO METALMECCANICO ARTIGIANATO DIVISORE ORARIO 173 MESE 09.2012 IMPIEGATI OPERAI LIV. QUALIFICA RETRIBUZIONE INDENNITA' TOTALE TOTALE mensile mensile TABELLARE INT. PROV. MESE ORA orario 01.01.02

Dettagli

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco DM 10 marzo 2005 Classi di razion al fuoco pr i prodotti da costruzion da impigarsi nll opr pr l quali ' prscritto il rquisito dlla sicurzza in caso d'incndio. (GU n. 73 dl 30-3-2005) IL MINISTRO DELL'INTERNO

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO 3) MECCANSM D RLASSAMENTO nuclei eccitati tendn a cedere l'energia acquisita ed a ritrnare nella "psizine" di equilibri. meccanismi del rilassament sn mlt cmplessi (sprattutt nei slidi) e pssn essere classificati

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17) FILTI OLEODINMICI Serie F-1 Filtri con cartuccia avvitabile (spin-on) Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (acc. to NFP T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (acc. to NFP

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

Domanda di pagamento dei ratei di pensione maturati e non riscossi - 1/7

Domanda di pagamento dei ratei di pensione maturati e non riscossi - 1/7 Istituto Nazionale Previdenza Sociale PR O TOC OL L O COD. P23 maturati e non riscossi - 1/7 Questi moduli vanno utilizzati da tutti gli eredi di un pensionato, in assenza del coniuge. Se esistono più

Dettagli

Corso di Laurea a Distanza in Ingegneria Elettrica Corso di Comunicazioni Elettriche Processi casuali A.A. 2007-08. Alberto Perotti, Roberto Garello

Corso di Laurea a Distanza in Ingegneria Elettrica Corso di Comunicazioni Elettriche Processi casuali A.A. 2007-08. Alberto Perotti, Roberto Garello Corso di Laurea a Distanza in Ingegneria Elettrica Corso di Comunicazioni Elettriche Processi casuali A.A. 2007-08 Alberto Perotti, Roberto Garello DELEN-DAUIN Processi casuali Sono modelli probabilistici

Dettagli

SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO SPETTRO DI PROGETTO

SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO SPETTRO DI PROGETTO SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO SPETTRO DI PROGETTO 1 (Ridis. con modifiche da M. De Stefano, 2009) 2 3 Concetto di duttilità 4 5 6 7 E necessario avere i valori di q dallo strutturista ( ma anche qo). Per

Dettagli

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4 Radioattività - Radioattività - - - Un prparato radioattivo ha un attività A 0 48 04 dis / s. A quanti μci (microcuri) si riduc l attività dl prparato dopo du tmpi di dimzzamnto? Sapndo ch: ch un microcuri

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO ANZIANITÀ DI SERVIZIO QUESITO (posto in data 11 luglio 2013) Sono Dirigente Medico di primo livello dal marzo del 2006 e di ruolo, senza interruzioni di servizio, dal luglio 2007. Mi hanno già

Dettagli

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 ALLEGATO A Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 per i redditi di lavoro dipendente/assimilati e di lavoro autonomo/provvigioni e diversi Specifiche tecniche

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE CIACCIO CATANZARO CONTRATTO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2013 PERSONALE DEL COMPARTO

AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE CIACCIO CATANZARO CONTRATTO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2013 PERSONALE DEL COMPARTO AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE CIACCIO CATANZARO CONTRATTO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2013 PERSONALE DEL COMPARTO 1 CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2013 PERSONALE del COMPARTO Articolo

Dettagli

Quota media Salario Accessorio 2010 liquidata per Settore

Quota media Salario Accessorio 2010 liquidata per Settore Quota media Salario Accessorio 2010 liquidata per Settore 3500 3000 2500 2000 Totale 1500 1000 500 0 AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI GESTIONE DEL TERRITORIO POLIZIA MUNICIPALE RISORSE UMANE E ORGANIZZAZIONE

Dettagli

Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini Trieste NUCLEO DI VALUTAZIONE

Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini Trieste NUCLEO DI VALUTAZIONE Cnsrvari Musica Giuspp Tartini Trist NUCLEO DI VALUTAZIONE RELAZIONE ANNUALE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE sull dll a.a.2010/11 (DPR 28/2/03 n.132, art.10 cmma 2 ltt. b) Nucl valutazin Waltr Grbin Prsidnt

Dettagli

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma Compiti funzioni attribuiti dalla tiva all nazional Lgg Art. 6, comma 5 Art. 6, comma 7, ltt.a Art. 6, comma 7, ltt.b Potri/ funzioni attribuiti dalla Vigilanza su tutti i contratti pubblici (lavori, srvizi

Dettagli

ANNO 2008 - COSTITUZIONE E RIPARTIZIONE DEL FONDO DI CUI ALL ART.15 DEL C.C.N.L. 01.04.1999

ANNO 2008 - COSTITUZIONE E RIPARTIZIONE DEL FONDO DI CUI ALL ART.15 DEL C.C.N.L. 01.04.1999 ANNO 2008 - COSTITUZIONE E RIPARTIZIONE DEL FONDO DI CUI ALL ART.15 DEL C.C.N.L. 01.04.1999 24/04/2009 : integrazione al C.C.D.I. sottoscritto in data 13 marzo 2008 Oggetto: stipula del contratto integrativo

Dettagli

La scelta di equilibrio del consumatore. Integrazione del Cap. 21 del testo di Mankiw 1

La scelta di equilibrio del consumatore. Integrazione del Cap. 21 del testo di Mankiw 1 M.Blconi e R.Fontn, Disense di conomi: 3) quilirio del consumtore L scelt di equilirio del consumtore ntegrzione del C. 21 del testo di Mnkiw 1 Prte 1 l vincolo di ilncio Suonimo che il reddito di un consumtore

Dettagli

La vigenza dell articolo è poi stata confermata dal CCNL 24/7/2003, all art. 142, e dall art.146 CCNL - 2007.

La vigenza dell articolo è poi stata confermata dal CCNL 24/7/2003, all art. 142, e dall art.146 CCNL - 2007. INDENNITÀ DI FUNZIONI SUPERIORI, DI REGGENZA e di DIREZIONE Riferimenti normativi: art. 69 del scuola 94-97 - tutt'ora in vigore in quanto richiamato esplicitamente dall'art. 146 del scuola 29/11/07 art.

Dettagli

DOCUMENTI RAPPORTO ROMA, APRILE 2004

DOCUMENTI RAPPORTO ROMA, APRILE 2004 DOCUMENTI 35 RAPPORTO L UTILIZZO DEL FONDO PER LA RETRIBUZIONE ACCESSORIA NEI CONTRATTI INTEGRATIVI DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE: QUADRIENNIO 1998-2001 ROMA, APRILE 2004 Il rapporto è stato curato dalla

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

I Regione. ASL Lecco. Lombardia. DELIBERAZIONE N. 145 flfj 27 MARZO 2013. Finanziamento

I Regione. ASL Lecco. Lombardia. DELIBERAZIONE N. 145 flfj 27 MARZO 2013. Finanziamento Finanziamento I Regione Lombardia ASL Lecco DELIBERAZIONE N. 145 flfj 27 MARZO 2013 OGGETTO: DIPARTIMENTo DI PREVENZIONE VETERINARIA dei progetti concernenti l attuazione delle azioni programmate dalla

Dettagli

RETE DI RICARICA il Nuovo Servizio il Terzo Prodotto. ev-now! Ente Privato di Ricerca, Sviluppo e Promozione della Mobilità Elettrica

RETE DI RICARICA il Nuovo Servizio il Terzo Prodotto. ev-now! Ente Privato di Ricerca, Sviluppo e Promozione della Mobilità Elettrica RETE DI RICARICA il Nuovo Servizio il Terzo Prodotto ev-now! Ente Privato di Ricerca, Sviluppo e Promozione della Mobilità Elettrica AUTOGRILL: un esempio di successo! Installata la prima colonnina di

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

Grafici di redditività BREAK-EVEN ANALYSIS

Grafici di redditività BREAK-EVEN ANALYSIS Grafici di redditività BREAK-EVEN ANALYSIS 1 Analisi del punto di equilibrio o di pareggio Consiste nella determinazione grafica o matematica del quantitativo di vendita al quale i costi totali e i ricavi

Dettagli

Provincia di Siena ANNO 2015 DA APPLICARE ALLE RICHIESTE DI PERMESSO DI COSTRUIRE, SCIA E CILA DEPOSITATE SUCCESSIVAMENTE AL GIORNO 20/04/2015

Provincia di Siena ANNO 2015 DA APPLICARE ALLE RICHIESTE DI PERMESSO DI COSTRUIRE, SCIA E CILA DEPOSITATE SUCCESSIVAMENTE AL GIORNO 20/04/2015 AREA TECNICA Responsabile dell Area: Dott. Urbanista Luigi Pucci ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA COSTO DI COSTRUZIONE DA APPLICARE ALLE RICHIESTE DI PERMESSO DI COSTRUIRE, SCIA E CILA DEPOSITATE

Dettagli

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

LE FUNZIONI DI BENESSERE SOCIALE (FBS}

LE FUNZIONI DI BENESSERE SOCIALE (FBS} LE FUNZON D BENESSERE SOCALE (FBS} Una f"*flt tdazione tnchc" genemle di FB$ e lrasaîa 5rl "deboli"' seguénti n.e giucliri cli rrntr*re Fflle s dire *uiì1uali si ritiett* por*o e*eeri',ru uirtpn* acc*relc:

Dettagli

IL MANAG. Ilibri di management solitamente si rivolgono PRIMA, DURAN PROFESSIONE

IL MANAG. Ilibri di management solitamente si rivolgono PRIMA, DURAN PROFESSIONE PROSSON PRM, URN L MN 14 al sapere al saper essere, passando per il saper fare e il saper far fare : dall età dell assunzione in azienda all età della post-pensione, ecco il percorso attraverso il quale

Dettagli

L. Pandolfi. Lezioni di Analisi Matematica 2

L. Pandolfi. Lezioni di Analisi Matematica 2 L. Pandolfi Lezioni di Analisi Matematica 2 i Il testo presenta tre blocchi principali di argomenti: A Successioni e serie numeriche e di funzioni: Cap., e 2. B Questa parte consta di due, da studiarsi

Dettagli

-vi; Ma Lu Ta, col proc. dom. aw. AII Pil e Ne Fa1 n.,mi SENTENZA. Mc~ Ne, -ri&rrente- Con ric0rs0 al Tribunale di Milano, sezione lavoro, Ma LU Tal

-vi; Ma Lu Ta, col proc. dom. aw. AII Pil e Ne Fa1 n.,mi SENTENZA. Mc~ Ne, -ri&rrente- Con ric0rs0 al Tribunale di Milano, sezione lavoro, Ma LU Tal SENTENZA Nella causa n. 4626 R.G. 2005 promossa da Ma Lu Ta, col proc. dom. aw. AII Pil e Ne Fa1 n.,mi -vi; Mc~ Ne, -ri&rrente- Svolgimento del processo 3 Con ric0rs0 al Tribunale di Milano, sezione lavoro,

Dettagli

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 148/2014- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2014. Curricula. Compensi di qualsiasi natura connessi all'assunzione della carica

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 148/2014- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2014. Curricula. Compensi di qualsiasi natura connessi all'assunzione della carica mministrazione BEDOLLO 31/1/215 LLEGTO 1 LL DELIBER. 148/214- GRIGLI DI RILEVZIONE L 31/12/214 livello 1 (Macrofamiglie) Denominazione sotto-sezione 2 livello (Tipologie di dati) mbito soggettivo (vedi

Dettagli

a Crediamo nel concetto di cucina a chilometro zero e nei prodotti di stagione, crediamo nel rispetto dell ambiente e delle tradizioni.

a Crediamo nel concetto di cucina a chilometro zero e nei prodotti di stagione, crediamo nel rispetto dell ambiente e delle tradizioni. Credimo nel concetto di cucin chilometro zero e nei prodotti di stgione, credimo nel rispetto dell mbiente e delle trdizioni. L nostr propost enogstronomic è bst sull riscopert delle ricette più semplici

Dettagli

SISTEMA CIRCOLATORIO. Permette, attraverso il sangue, il trasporto di O 2. , sostanze nutritizie ed ormoni ai tessuti e la rimozione di CO 2

SISTEMA CIRCOLATORIO. Permette, attraverso il sangue, il trasporto di O 2. , sostanze nutritizie ed ormoni ai tessuti e la rimozione di CO 2 SISTEMA CIRCOLATORIO Permette, attraverso il sangue, il trasporto di O 2, sostanze nutritizie ed ormoni ai tessuti e la rimozione di CO 2 e cataboliti, per mantenere costante la composizione del liquido

Dettagli

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 INDICE GENERALE 1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 4. COME DEVIARE LE CHIAMATE SU UN ALTRO APPARECCHIO...

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

UBICAZIONE: Comune... località... Residenza... CAP posta...

UBICAZIONE: Comune... località... Residenza... CAP posta... OMPILR PRT LL UTORIT' FISLI Numero progressive della lista delle dichiarazioni ricevute IHIRZION I FINI LL TRMINZION LL IMPOST SUL PTRIMONIO - unità di abitazione o alloggi, locali destinati al tempo libero

Dettagli

IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO

IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Come noto la Legge finanziaria del 2008 ha profondamente modificato

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

IL TRIBUNALE DELLE IMPRESE. Dalle Sezioni Specializzate della proprietà p industriale e intellettuale alle Sezioni Specializzate dell Impresa.

IL TRIBUNALE DELLE IMPRESE. Dalle Sezioni Specializzate della proprietà p industriale e intellettuale alle Sezioni Specializzate dell Impresa. Milano, 16 aprile 2012 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA UFFICIO DEI REFERENTI PER LA FORMAZIONE DECENTRATA DEL DISTRETTO DI MILANO LE RECENTI NOVITA' NORMATIVE E IL LORO IMPATTO SUL MONDO DELLA GIUSTIZIA:

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

ACCORDO PER L'UTILIZZAZIONE DELLE RISORSE PREVISTE DAL FONDO UNICO PER L'EFFICIENZA DEI SERVIZI ISTITUZIONALI. ART. 1 (Risorse)

ACCORDO PER L'UTILIZZAZIONE DELLE RISORSE PREVISTE DAL FONDO UNICO PER L'EFFICIENZA DEI SERVIZI ISTITUZIONALI. ART. 1 (Risorse) ACCORDO PER L'UTILIZZAZIONE DELLE RISORSE PREVISTE DAL FONDO UNICO PER L'EFFICIENZA DEI SERVIZI ISTITUZIONALI ART. 1 (Risorse) 1) Al finanziamento del Fondo costituito ai sensi dell'art. 14 del DPR 16

Dettagli

IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA: FATTORIZZAZIONE IN NUMERI PRIMI.

IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA: FATTORIZZAZIONE IN NUMERI PRIMI. IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA: FATTORIZZAZIONE IN NUMERI PRIMI. PH. ELLIA Indice Introduzione 1 1. Divisori di un numero. 2 2. Numeri primi: definizioni. 4 2.1. Fare la lista dei numeri primi.

Dettagli

TUBI PER UTILIZZI IN PRESSIONE - CORRELAZIONE TRA LE NORME

TUBI PER UTILIZZI IN PRESSIONE - CORRELAZIONE TRA LE NORME TUBI PER UTILIZZI IN PRESSIONE - CORRELAZIONE TRA LE NORME 10216 Parte 1 - TR2 Non 3059-1:87 Acciaio al Carbonio 3601:87 Acciaio al Carbonio 1629:84 1630 49-111:78 (p Usi Generali Temperatura Ambiente

Dettagli

Il dato è pubblicato nella sezione "Amministrazione trasparente" del sito istituzionale? (da 0 a 2) Tempo di pubblicazione/ Aggiornamento.

Il dato è pubblicato nella sezione Amministrazione trasparente del sito istituzionale? (da 0 a 2) Tempo di pubblicazione/ Aggiornamento. llegato 1 mministrazione "Comune di Cervaro" Data di compilazione "28/01/15" COMPLETEZZ COMPLETEZZ DEL LLEGTO 1 LL DELIER. 148/2014- GRIGLI DI RILEVZIONE L 31/12/2014 PULICZIONE RISPETTO GLI GGIORNMENTO

Dettagli

Pubblica. Inchiesta. Progett PROGETTO. Protezione contro i fulmini C. 994 30-06-2008 81-10; V... IMPIANTI E SICUREZZA DI ESERCIZIO

Pubblica. Inchiesta. Progett PROGETTO. Protezione contro i fulmini C. 994 30-06-2008 81-10; V... IMPIANTI E SICUREZZA DI ESERCIZIO N O R M A I T A L I A N A C E I Data Scadenza C. 994 30-06-2008 Data zione 2008- Classificazione 81-10; V... Titolo Protezione contro i fulmi Title n IMPIANTI E SICUREZZA DI ESERCIZIO PROGETTO 1 Progett

Dettagli

Contenuti dell'obbligo. Programma triennale per la trasparenza e l'integrità e relativo stato di attuazione (art. 10, cc. 1, 2, 3, d.lgs.

Contenuti dell'obbligo. Programma triennale per la trasparenza e l'integrità e relativo stato di attuazione (art. 10, cc. 1, 2, 3, d.lgs. llegato 1 Data compilazione 30/01/2015 (Tipologie mbito soggettivo (ve foglio 3 "mbito LLEG 1 LL DELIBER. 148/2014- GRIGLI DI RILEVZIO L 31/12/2014 Tempo ione/ ggiornamento PUBBLICZIO è nella "mministrazion

Dettagli