Achilles Ajax. Exeter

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Achilles Ajax. Exeter"

Transcript

1 Scenografie Il quadrante di mare in cui si svolgerà la battaglia rappresenta schematicamente la situazione del Rio della Plata: due profili costieri chiudono i lati lunghi e sono presenti due secche nella zona centro-settentrionale del quadrante. Forze in campo tedesche L unica forza in campo tedesca é la corazzata tascabile Admiral Graf Von Spee, famosa per essere stata una terribile nave corsara al servizio del Reich. A fronte di una corazzatura non molto elevata, poteva contare su una discreta velocità (28 Nodi) e su cannoni grosso calibro, oltre che sull avanzata tecnologia di puntamento tedesca e su tubi lancia siluri. La sua missione é uscire dalla parte opposta del quadrante, cosa che storicamente il suo comandante rinunciò a fare, preferendo affondarla, perché convinto, a torto, che fossero in imminente arrivo soverchianti rinforzi inglesi. Forze in campo inglesi L incrociatore pesante Exeter e gli incrociatori leggeri gemelli Ajax e Achilles avevano caratteristiche molto simili, anche se la stazza e la potenza di fuoco favorivano la prima. Le forze inglesi non potevano competere con la potenza di fuoco, la gittata e la tecnologia della Graf Spee, ma potevano contare sul numero e sulla dotazione di siluri più buoni di quelli tedeschi e su una velocità maggiore. Tenteranno di ostacolare la corazzata tedesca cercando di ridurne la capacità di manovra a sufficienza da bloccarla.

2 Exeter Achilles Ajax Situazione Al comando della corazzata Graf Spee troviamo un comandante di valore medio. La disposizione iniziale della nave tedesca le permette di sfruttare due dei fattori che la rendono superiore alle tre navi inglesi: la potenza del fuoco di bordata e la gittata dei suoi cannoni. La sua velocità iniziale é 18 Nodi. Anche il comandante dell Exeter ha valore medio. Le navi inglesi sono disposte in modo da creare due poli di uguale minaccia per evitare di lasciare alla nave tedesca una possibile via di fuga. La prua é rivolta al nemico perché, contrariamente a quest ultimo, dovranno guadagnare rapidamente lo scontro ravvicinato per compensare la gittata ridotta dei loro cannoni. Inoltre, se il comandante tedesco optasse per il corridoio libero al centro del quadrante, si troverebbe sotto il fuoco incrociato di tutte e tre le unità. La loro velocità iniziale é di 20 Nodi. Admiral Graf Von Spee

3 Primo turno La Graf Spee avanza portando le macchine al 120%. Anche l Exeter, l Ajax e l Achilles spingono le macchine al 120% dirigendosi verso i tre corridoi lasciati liberi dalle secche.

4 Secondo turno La Graf Spee avanza portando di nuovo le macchine al 120% e convergendo verso il centro. Anche l Exeter, l Ajax e l Achilles spingono ancora le macchine al 120%, puntando verso il nemico.

5 Terzo turno La Graf Spee avanza ancora e spara una prima bordata all Exeter. La gittata é molto lunga e l Exeter molto veloce: il colpo va a vuoto. L Exeter, l Ajax e l Achilles spingono le macchine al 120%: i loro cannoni non sono ancora a gittata.

6 Quarto turno La Graf Spee avanza e spara con fuoco di sbarramento contro l Ajax, senza alcun risultato. Ancora le navi inglesi avanzano senza poter sparare, ma la morsa si chiude e presto anche la Graf Spee dovrà essere un bersaglio. L Exeter, leggermente più avanzato rispetto agli altri, rallenta per tentare di sferrare un attacco simultaneo con le altre unità nel prossimo turno.

7 Quinto turno Utilizzando una virata anticipata, la Graf Spee manovra in modo da poter sparare una bordata a distanza ravvicinata all Ajax che, messo in preordine in previsione di una mossa come questa, agisce tempestivamente mettendosi di prora (in modo da essere più difficilmente colpibile) e sparando per prima. La Graf Spee subisce un nuovo danno lieve con un malus che, sommato a quello della scarsa superficie offerta dal bersaglio e della sua velocità, fanno nuovamente uscire l Ajax incolume dall intenso fuoco. L Exeter e l Achilles non sono ancora a tiro e avanzano.

8 Sesto turno Le navi inglesi arrivano a tiro e concentrano il loro fuoco sulla nave tedesca causandole un danno grave con conseguente danno al timone: la Graf Spee non può più virare a sinistra.

9 Settimo turno Il punto struttura perso dalla Graf Spee a causa del danno grave viene recuperato, anche se il danno al timone non può essere riparato. La corazzata tedesca apre il fuoco contro le unità nemiche ma di nuovo i malus le impediscono di centrare il bersaglio; tenta anche di lanciare dei siluri ma vanno a vuoto. L Exeter, l Ajax e l Achilles la sottopongono ad un pesante fuoco che le causa un ulteriore danno grave con impossibilità di virare a destra.

10 Ottavo turno La Graf Von Spee rallenta per non uscire dal quadrante ma le navi inglesi non le lasciano scampo: la sottopongono ad un pesante fuoco e riescono a centrarla con 2 siluri che la colano a picco.

Aoba Suzuya Shigure. Richelieu. Lamotte Piquet. Milan. Provence. Bearn

Aoba Suzuya Shigure. Richelieu. Lamotte Piquet. Milan. Provence. Bearn Scenografie Il quadrante di mare in cui si svolgerà la battaglia presenta una serie di ostacoli nella sua parte centro-superiore: 3 formazioni rocciose disposte ad arco e due isolotti di cui uno più grande

Dettagli

INTRODUZIONE Contenuto della confezione

INTRODUZIONE Contenuto della confezione Light INTRODUZIONE Contenuto della confezione 1 Regolamento 1 Manuale di flotta Kriegsmarine 1 Manuale di Flotta Royal Navy 1 Folder Missioni 40 schede compilabili 40 carte attivazione (20 per ogni flotta)

Dettagli

Guida alla battaglia navale

Guida alla battaglia navale Guida alla battaglia navale INTRODUZIONE L obiettivo di questa guida è far conoscere al giocatore i principi fondamentali della battaglia navale in Port Royale 2. Attraverso una simulazione di combattimento,

Dettagli

I PIU LEGGERI DELL ARIA: DIRIGIBILI E PALLONI

I PIU LEGGERI DELL ARIA: DIRIGIBILI E PALLONI 1 I PIU LEGGERI DELL ARIA: DIRIGIBILI E PALLONI Basilio Di Martino Treviso, 5 novembre 2012 2 SUCCESSIONE DEGLI ARGOMENTI I DIRIGIBILI La situazione iniziale Il biennio difficile (1915-1917) La rinascita

Dettagli

Prontezza operativa e sicurezza marittima al servizio del Paese. M ARINAdella

Prontezza operativa e sicurezza marittima al servizio del Paese. M ARINAdella Mare Aperto Prontezza operativa e sicurezza marittima al servizio del Paese Il 2 marzo le acque del Tirreno meridionale e dello Ionio hanno visto l avvio dell esercitazione Mare Aperto 2015 e la ripresa

Dettagli

Missione 1 Battesimo di fuoco

Missione 1 Battesimo di fuoco Missione 1 Battesimo di fuoco 11 novembre 1941 Udino, regione di Rostov. B 1 3 2 4 1: Punto di partenza 5 2: In trincea 3: Avanzata del carro KV-1 4: Dall altra sponda del fiume 5: Il re della collina

Dettagli

Sviluppo attraverso variazioni a partire dal 4 contro 2 e dal 5 contro 2

Sviluppo attraverso variazioni a partire dal 4 contro 2 e dal 5 contro 2 Controllo palla e passaggi (TE) in relazione con il possesso palla (TA) Sviluppo attraverso variazioni a partire dal 4 contro 2 e dal 5 contro 2 4 contro 2 I giocatori offensivi si posizionano solo all

Dettagli

BIGFIRE BATTLESTATIONS INDICE DEL REGOLAMENTO VER Gennaio 2009

BIGFIRE BATTLESTATIONS INDICE DEL REGOLAMENTO VER Gennaio 2009 BIGFIRE BATTLESTATIONS INDICE DEL REGOLAMENTO VER 2009 15 Gennaio 2009...2 AGGIORMANENTI nuova versione:...2 PREFAZIONE:... 4 INTRODUZIONE:...5 QUESTIONE DI SCALA:... 5 TIPI DI VASCELLI:...6 IMBASETTATURA:...

Dettagli

C:75(+10) / L:300 / E: 450 (- 10) / M: 600 (-30) Cdf: S/-/- Danno: 1D10+2 Cdf: S/2/- Danno: 1d10+2

C:75(+10) / L:300 / E: 450 (- 10) / M: 600 (-30) Cdf: S/-/- Danno: 1D10+2 Cdf: S/2/- Danno: 1d10+2 PISTOLA LASER CARABINA LASER FUCILE LASER LAS LUNGO Classe: Pistola Critico: Energia Critico: Energia Critico: Energia Critico: Energia C:30(+10) / L: 120 / E: 180 (- 10) / M: 240 (-30) C:50(+10) / L:200

Dettagli

5 dadi contro lo Scafo Attacca prima il più famoso

5 dadi contro lo Scafo Attacca prima il più famoso 3/6 dadi contro le Vele Attacca prima il più famoso Prima di ogni battaglia tira un dado: 1-2: Kidd non combatte. 3-4: è costretto a combattere (1 num.) 5-6: Kidd vuole combattere (2 num.) Catturò per

Dettagli

Classe IX A Classe IX B Classe IX C: Classe IX C-40: Classe IX D2

Classe IX A Classe IX B Classe IX C: Classe IX C-40: Classe IX D2 U 515 Classe IX Furono sommergibili oceanici a doppio scafo di grande autonomia. Operarono principalmente nei mari americani, nell'oceano Indiano e nell'atlantico meridionale. Il classe IX fu realizzato

Dettagli

PHASERCITY LASER GAME

PHASERCITY LASER GAME PHASERCITY LASER GAME ELENCO DETTAGLIATO DI ARMI E POTENZIAMENTI ARMI Phaser L A1 Battle Phaser è la prima arma fornita in dotazione ai giocatori che decidono di non acquistare la membership card. Quest

Dettagli

FERRO & QUERCIA COMBATTIMENTI NAVE CONTRO NAVE NELLA GUERRA CIVILE AMERICANA

FERRO & QUERCIA COMBATTIMENTI NAVE CONTRO NAVE NELLA GUERRA CIVILE AMERICANA FERRO & QUERCIA COMBATTIMENTI NAVE CONTRO NAVE NELLA GUERRA CIVILE AMERICANA 1.0 COMPONENTI DEL GIOCO Tabella dei Turni Lato del Giocatore Banda Casella di Griglia I Giochi dei Grandi Verona - 1 - 1.1

Dettagli

La schiacciata. la rincorsa, lo stacco, la fase aerea e ricaduta.

La schiacciata. la rincorsa, lo stacco, la fase aerea e ricaduta. La schiacciata La schiacciata è sicuramente il gesto più spettacolare della pallavolo, è la fase finale di una azione, ed è il gesto che colpisce ed entusiasma il pubblico che la osserva, e i nostri giovani

Dettagli

Simulazione numerica delle prove di rimorchio in acqua calma di un peschereccio. Daniele Peri, E.F. Campana

Simulazione numerica delle prove di rimorchio in acqua calma di un peschereccio. Daniele Peri, E.F. Campana ÁÆ Ë Æ Simulazione numerica delle prove di rimorchio in acqua calma di un peschereccio Daniele Peri, E.F. Campana Committente: Intermarine SpA Loc. Cà del Sale PO Box 185 19038 SARZANA (SP) Roma, Gennaio

Dettagli

L atterraggio con il radar può riservare sorprese non sempre piacevoli

L atterraggio con il radar può riservare sorprese non sempre piacevoli L atterraggio con il radar può riservare sorprese non sempre piacevoli Ricordarsi sempre che i punti nave fatti a grande distanza non sono molto affidabili e che quando ci si avvicina alla costa l immagine

Dettagli

L AVVENTURA DEL DIRIGIBILE

L AVVENTURA DEL DIRIGIBILE 1 L AVVENTURA DEL DIRIGIBILE Gen. Isp. Basilio Di Martino Firenze, 6 aprile 2017 2 SUCCESSIONE DEGLI ARGOMENTI La guerra di Libia La situazione iniziale Il biennio difficile (1915-1917) La rinascita (1917-1918)

Dettagli

ARMI. - Arco corto = 2 dadi d'attacco \ gittata 8 \ costo 150 monete d'oro \ colpo critico : ulteriore attacco \ usura = no

ARMI. - Arco corto = 2 dadi d'attacco \ gittata 8 \ costo 150 monete d'oro \ colpo critico : ulteriore attacco \ usura = no ARMI - Arco corto = 2 dadi d'attacco \ gittata 8 \ costo 150 monete d'oro \ colpo critico : ulteriore attacco \ usura = no - Arco lungo = 3 dadi d'attacco \ gittata 12 \ costo 300 monete d'oro \ colpo

Dettagli

AFFONDATE LA WIEN Il bombardamento delle corazzate Wien e Budapest Trieste - Settembre 1917

AFFONDATE LA WIEN Il bombardamento delle corazzate Wien e Budapest Trieste - Settembre 1917 AFFONDATE LA WIEN Il bombardamento delle corazzate Wien e Budapest Trieste - Settembre 1917 La SMS Wien era una delle tre corazzate costiere della classe Monarch costruite per la Marina Austro-Ungarica

Dettagli

Card names and images are trademark or copyright owned by GMT GAMES. Other content designed (008) by a Unità Impartisci un o

Card names and images are trademark or copyright owned by GMT GAMES. Other content designed (008) by  a Unità Impartisci un o Card names and images are trademark or copyright owned by GMT GAMES. Other content designed (008) by http://www.ccancients.net + Muro di Scudi Dai ordini a tutte le unità adiacenti a truppe nemiche. Esse

Dettagli

xdams - Archivio Storico Istituto Luce Pagina 1

xdams - Archivio Storico Istituto Luce Pagina 1 Fondo Luce - Reparto Guerra 1942 Marina - Rientro alle basi atlantiche di somergibili italiani operanti sulle coste dell'america Marina - Sommergibili italiani rientrano nelle basi atlantiche insieme a

Dettagli

GEMME X 88 SCHEDA PERSONAGGIO X 4 CARTE MAGIA X 50 SACCHETTI DI STOFFA X 2. (Fuoco x20, Acqua x20, Terra x20, Luce x20, Oscurità x8)

GEMME X 88 SCHEDA PERSONAGGIO X 4 CARTE MAGIA X 50 SACCHETTI DI STOFFA X 2. (Fuoco x20, Acqua x20, Terra x20, Luce x20, Oscurità x8) Regolamento GEMME X 88 (Fuoco x20, Acqua x20, Terra x20, Luce x20, Oscurità x8) Benvenuti nell'arena di Magecraft. Riuscirai a dominare l'arena con la tua forza bruta? O guadagnerai il rispetto dei tuoi

Dettagli

La resa a Passo Halfaya 17 gennaio 1942

La resa a Passo Halfaya 17 gennaio 1942 La resa a Passo Halfaya 17 gennaio 1942 Il 17 gennaio 1942, alle ore 9.00, il presidio dell Asse di Passo Halfaya si arrese agli Alleati, poco prima del possibile attacco finale che avrebbe dovuto a catturare

Dettagli

ARRAS 21 Maggio 1940 La storia

ARRAS 21 Maggio 1940 La storia ARRAS 21 Maggio 1940 La storia Il 21 Maggio 1940 Lord Gort, comandante in capo del BEF (British expeditionary force), ordina un contrattacco verso la 7 divisione panzer, comandata dal generale Rommel,

Dettagli

Coordinate geografiche

Coordinate geografiche LATITUDINE Coordinate geografiche Dove siamo?? DATE LE COORDINATE.. TROVARE IL PUNTO NAVE Individuare longitudine (asse orizzontale) e latitudine (asse verticale). Riportare i punti individuati sugli assi

Dettagli

COMANDI BASE FANTERIA 3 SCHERMATA DELLA MODALITÀ CAMPAGNA 6 CAMPAGNA 7 SCHERMATA DELLA MODALITÀ MULTIGIOCATORE 9 MULTIGIOCATORE 10 CO-OP 12

COMANDI BASE FANTERIA 3 SCHERMATA DELLA MODALITÀ CAMPAGNA 6 CAMPAGNA 7 SCHERMATA DELLA MODALITÀ MULTIGIOCATORE 9 MULTIGIOCATORE 10 CO-OP 12 TM SOMMARIO COMANDI BASE FANTERIA 3 SCHERMATA DELLA MODALITÀ CAMPAGNA 6 CAMPAGNA 7 SCHERMATA DELLA MODALITÀ MULTIGIOCATORE 9 MULTIGIOCATORE 10 CO-OP 12 IL MIO SOLDATO 14 STORE DI BATTLEFIELD 3 17 BATTLELOG

Dettagli

Comandi base fanteria 3. schermata della modalità Campagna 6. Campagna 7. schermata della modalità Multigiocatore 9.

Comandi base fanteria 3. schermata della modalità Campagna 6. Campagna 7. schermata della modalità Multigiocatore 9. TM Sommario Comandi base fanteria 3 schermata della modalità Campagna 6 Campagna 7 schermata della modalità Multigiocatore 9 Multigiocatore 10 CO-op 12 Il mio soldato 14 Store di Battlefield 3 17 Battlelog

Dettagli

Presupposti per le collaborazioni nel minibasket Marco Tamantini

Presupposti per le collaborazioni nel minibasket Marco Tamantini Presupposti per le collaborazioni nel minibasket Marco Tamantini Proposte pratiche Tutti con palla. Due file posizionate (1) sceglie il lato da cui tirare, attraversa la porta centrale, guarda a destra

Dettagli

La battaglia del Rio della Plata

La battaglia del Rio della Plata La battaglia del Rio della Plata di Alessandro Sabatini La storia Allo scoppio della guerra, le scelte strategiche di utilizzo della Marina tedesca non sono ancora perfettamente delineate. Hitler è molto

Dettagli

b) Teoria dell elica

b) Teoria dell elica b) Teoria dell elica L elica e le sue caratteristiche L elica è l organo propulsore di una barca che si muove a motore. L elica, girando, spinge l acqua indietro e imprime allo scafo una spinta in avanti.

Dettagli

MOTORI. D.I.N.A.V. - i modelli della Regia Scuola Superiore Navale di Genova - IMPIANTO DI PROPULSIONE A VAPORE

MOTORI. D.I.N.A.V. - i modelli della Regia Scuola Superiore Navale di Genova - IMPIANTO DI PROPULSIONE A VAPORE D.I.N.A.V. - i modelli della Regia Scuola Superiore Navale di Genova - 116 D.I.N.A.V. - i modelli della Regia Scuola Superiore Navale di Genova - 117 glianza dei modelli all impianto originale non riguarda

Dettagli

Ogni razza è associata a due punteggi di abilità, uno dei quali può essere scelto come bonus razziale del tuo personaggio.

Ogni razza è associata a due punteggi di abilità, uno dei quali può essere scelto come bonus razziale del tuo personaggio. RAZZE Le principali razze che compaiono nell Archmage Engine di 13th Age sono umani, nani, elfi, gnomi, mezzelfi, mezzorchi e mezzuomini. I tuoi personaggi non sono però limitati a queste razze, e tra

Dettagli

Tipologie e caratteristiche strutturali. Parte 2

Tipologie e caratteristiche strutturali. Parte 2 Tipologie e caratteristiche strutturali Parte 2 Si è visto che i timoni presentano una specie di zona neutra intorno alla loro posizione media, cioè che in quella determinata zona, per piccole variazioni

Dettagli

Il vento è il movimento di una massa d'aria atmosferica da un'area con alta pressione (anticiclonica) ad un'area con bassa pressione (ciclonica)

Il vento è il movimento di una massa d'aria atmosferica da un'area con alta pressione (anticiclonica) ad un'area con bassa pressione (ciclonica) Il vento è il movimento di una massa d'aria atmosferica da un'area con alta pressione (anticiclonica) ad un'area con bassa pressione (ciclonica) Durante le ore notturne, gli stati d'aria inferiori a contatto

Dettagli

MANOVRABILITA E GOVERNO DEL NAVIGLIO MINORE

MANOVRABILITA E GOVERNO DEL NAVIGLIO MINORE MANOVRABILITA E GOVERNO DEL NAVIGLIO MINORE DEFINIZIONI MANOVRABILITA E GOVERNO DELLA NAVE Stabilita di rotta Capacità di mantenere una rotta rettilinea Capacità di riprendere la rotta dopo una causa perturbatrice

Dettagli

Tempo T+1. Minaccia. Zone bianca. Dati in arrivo. Tempo T+2. Minaccia. Zone rossa. Trasferimento dati. Trasferimento dati in meno 5, 4, 3, 2, 1.

Tempo T+1. Minaccia. Zone bianca. Dati in arrivo. Tempo T+2. Minaccia. Zone rossa. Trasferimento dati. Trasferimento dati in meno 5, 4, 3, 2, 1. S1-1 Primo Volo di ProVa S1-2 Secondo Volo di ProVa S1-3 Simulazione 1 0:15 1:00 2:15 3:10 3:50 4:05 4:40 5:10 6:40 6:55 Allarme. Presenza nemica rilevata. Prego, iniziate la prima fase. Tempo T+1. Minaccia.

Dettagli

L.Lanceri - Dinamica della barca in acqua e nel vento 1

L.Lanceri - Dinamica della barca in acqua e nel vento 1 04-06-2009 L.Lanceri - Dinamica della barca in acqua e nel vento 1 (fluido-)dinamica della barca nell acqua e nel vento Livio Lanceri Dip. di Fisica - Università di Trieste INFN - Sezione di Trieste Trieste,

Dettagli

DINNER SAILING REGATTA BANDO DI VELEGGIATA

DINNER SAILING REGATTA BANDO DI VELEGGIATA DINNER SAILING REGATTA BANDO DI VELEGGIATA Sabato 19 Settembre 2015 1. ORGANIZZATORE: Assagenti 2. CLASSI AMMESSE: cabinati a vela di lunghezza superiore a mt 7. Imbarcazioni di lunghezza variabile da

Dettagli

Il segno del momento è positivo perché il corpo ruota in senso antiorario.

Il segno del momento è positivo perché il corpo ruota in senso antiorario. MOMENTO DI UNA FORZA E DI UNA COPPIA DI FORZE Esercizi Esempio 1 Calcola il momento della forza con cui si apre una porta, ruotando in verso antiorario, nell'ipotesi che l'intensità della forza applicata

Dettagli

Traduzione di Alessandro Morpheus Benvenuti ver. 1.0 agosto 2008

Traduzione di Alessandro Morpheus Benvenuti ver. 1.0 agosto 2008 BLACKBEARD: CHIARIMENTI UFFICIALE E MODIFICHE @GMT Games LLC, 2008 [Note: Tutti questi cambiamenti saranno inclusi nella sezione Living Rules nell'appropriata sezione. Le precedenti Domande e Risposte

Dettagli

INSTRUCTIONS FOR PILOTS

INSTRUCTIONS FOR PILOTS INSTRUCTIONS FOR PILOTS Caro pilota, il destino della Nazione oggi dipende anche da te. Come ben sai gli aerei della portaerei sulla quale sei imbarcato si apprestano ad attaccare il nemico, sono certo

Dettagli

Guida degli eroi ELFO SILVANO

Guida degli eroi ELFO SILVANO Guida degli eroi ELFO SILVANO CARATTERISTICHE Dato che l Elfo silvano aumenta significativamente la sua destrezza a ogni nuovo livello, è sempre una buona tattica assegnare punti alla Forza fino ad arrivare

Dettagli

British Council - Rome Corsi di lingua inglese febbraio - giugno Orario Giorni Prima lezione Ultima lezione

British Council - Rome Corsi di lingua inglese febbraio - giugno Orario Giorni Prima lezione Ultima lezione LIVELLI 1-2 Livello 1 (A1) Primo livello A - Corso di inglese generale - 45 ore (febbraio - giugno) Primo livello B - Corso di inglese generale - 45 ore (febbraio - giugno) Primo livello B - Corso semi-intensivo

Dettagli

Esercizio Esame 1. (con soluzione) Note COMPITO

Esercizio Esame 1. (con soluzione) Note COMPITO Esercizio Esame 1 Note Carta nautica Sulle coordinate geografiche N 3 Bis Scala 1:250.000 Vanno approssimate al decimo di primo. Sulle distanze Vanno approssimate al decimo di miglio Condizione di Superamento

Dettagli

Barca a vela Lato dritto Con fanali facoltativi. Unità a motore. Lato sinistro. Unità a motore lungh. <50 m, di prua

Barca a vela Lato dritto Con fanali facoltativi. Unità a motore. Lato sinistro. Unità a motore lungh. <50 m, di prua dei fanali di riconoscimento (1/2) lato sinistro Lato dritto Con fanali facoltativi Imbarcazione a motore < m 20 Nave 50m Lato dritto Unità a motore lunghezza < m 50 Lato dritto Unità a motore lunghezza

Dettagli

Fasi costruzione S.M.S Sachsen (parte 2) Gianpaolo Cusati

Fasi costruzione S.M.S Sachsen (parte 2) Gianpaolo Cusati Questo è attualmente lo stato di costruzione del modello, come si può vedere dalle foto 35 e 36 (l ultima fatta durante l esposizione di Genova) Fig. 1 La struttura a falsa chiglia ed ordinate del modello

Dettagli

7 per gli uomini 4 per le donne PISTOLA AUTOMATICA specialità olimpica Renzo Morigi Domenico Matteucci Los Angeles Roberto Ferraris Montreal

7 per gli uomini 4 per le donne PISTOLA AUTOMATICA specialità olimpica Renzo Morigi Domenico Matteucci Los Angeles Roberto Ferraris Montreal Per ogni specialità di tiro ( le specialità olimpiche sono 11 di cui 7 per gli uomini e 4 per le donne ) le modalità di svolgimento delle gare sono differenti. PISTOLA AUTOMATICA Si tratta di una specialità

Dettagli

La gestione delle emergenze

La gestione delle emergenze La gestione delle emergenze Alcune semplici nozioni Che cos è un emergenza? Ogni situazione anomala che presenti un pericolo potenziale o reale per l incolumità delle persone e dei beni. Che cos è il piano

Dettagli

FEDERAZIONE DEL SOLE. Unità iniziali: 1 Space Dock 2 Carrier 5 Forze di Terra 1 Destroyer

FEDERAZIONE DEL SOLE. Unità iniziali: 1 Space Dock 2 Carrier 5 Forze di Terra 1 Destroyer FEDERAZIONE DEL SOLE Come Azione, puoi spendere un Contatore di Comando dalla tua Allocazione Strategica per posizionare due Forze di Terra gratuite su qualsiasi pianeta che controlli. Durante la Fase

Dettagli

REGOLAMENTO GRANDE-TATTICO NAPOLEONICO

REGOLAMENTO GRANDE-TATTICO NAPOLEONICO REGOLAMENTO GRANDE-TATTICO NAPOLEONICO (versione 15 Settembre 1992) di Pio Sacco Scale di rappresentazione ed organizzazione delle unità Un turno di gioco rappresenta 30 minuti di tempo reale, 1 cm sul

Dettagli

Juniores. 30 giorni prima dell inizio della preparazione

Juniores. 30 giorni prima dell inizio della preparazione Juniores 30 giorni prima dell inizio della preparazione L età considerata in questa categoria è quella dai 17 ai 20 anni. Il periodo di preparazione che sarà preso in esame è quello dei primi 30 giorni,

Dettagli

Dinamica. Relazione tra forze e movimento dei corpi Principi della dinamica Conce4 di forza, inerzia, massa

Dinamica. Relazione tra forze e movimento dei corpi Principi della dinamica Conce4 di forza, inerzia, massa Dinamica Relazione tra forze e movimento dei corpi Principi della dinamica Conce4 di forza, inerzia, massa Cinematica Moto rettilineo uniforme s=s 0 +v(t-t 0 ) Moto uniformemente accelerato v=v 0 +a(t-t

Dettagli

Se il passaggio sarà invece sufficientemente profondo, allora il passatore dovrà andare sullo spigolo dal lato forte.

Se il passaggio sarà invece sufficientemente profondo, allora il passatore dovrà andare sullo spigolo dal lato forte. Dopo aver ricevuto, il giocatore con palla dovrà attaccare il campo spingendo il contropiede con palleggio spinto in campo aperto, l idea deve essere quella di mettere subito in difficoltà la difesa avversaria,

Dettagli

Orario Giorni Prima lezione Ultima lezione. Primo livello A - Corso semi-intensivo - 45 ore (ottobre - novembre)

Orario Giorni Prima lezione Ultima lezione. Primo livello A - Corso semi-intensivo - 45 ore (ottobre - novembre) LIVELLI 1-2 British Council - Rome Livello 1 (A1) Primo livello A - Corso di inglese generale - 45 ore (ottobre - febbraio) Primo livello A - Corso semi-intensivo - 45 ore (ottobre - novembre) Primo Livello

Dettagli

Il tuo Ammiraglio Chūichi Nagumo

Il tuo Ammiraglio Chūichi Nagumo パイロットのための説明書 Caro pilota, il destino della Nazione oggi dipende anche da te. Come ben sai gli aerei della portaerei sulla quale sei imbarcato si apprestano ad attaccare il nemico, sono certo che anche

Dettagli

Bandiera Armatore. Capacità carico. Espresso Sardegna. Il traghetto Ro-Ro ESPRESSO SARDEGNA si capovolge e cola a picco a levante dell isola Gorgona

Bandiera Armatore. Capacità carico. Espresso Sardegna. Il traghetto Ro-Ro ESPRESSO SARDEGNA si capovolge e cola a picco a levante dell isola Gorgona Il traghetto Ro-Ro ESPRESSO SARDEGNA si capovolge e cola a picco a levante dell isola Gorgona 24.2.1973 Nave Bandiera Armatore Stazza L. Capacità carico Espresso Sardegna italiana 1 / 6 Traghetti del Mediterraneo

Dettagli

Committente: Provincia di Livorno Estremi dell affidamento: Contratto rep. N del

Committente: Provincia di Livorno Estremi dell affidamento: Contratto rep. N del Committente: Provincia di Livorno Estremi dell affidamento: Contratto rep. N. 14194 del 18.12.2014 Servizi affidati: Progetto preliminare, definitivo, esecutivo, Direzione Lavori, coordinamento per la

Dettagli

CORSO PER TECNICO DI BASE IL RICEVITORE

CORSO PER TECNICO DI BASE IL RICEVITORE CORSO PER TECNICO DI BASE IL RICEVITORE LE QUALITÀ CHE CERCHIAMO IN UN RICEVITORE -leadership -forza fisica -rapidità e agilità -buon braccio EQUIPAGGIAMENTO Va indossato nella maniera corretta -schinieri

Dettagli

MANUALE DI GIOCO Regole sulla Formazione delle Flotta, p.21 A questa sezione va incluso un ulteriore punto: COMPENDIO DELLE REGOLE

MANUALE DI GIOCO Regole sulla Formazione delle Flotta, p.21 A questa sezione va incluso un ulteriore punto: COMPENDIO DELLE REGOLE FAQ Versione 1.2 / Aggiornate 30.9.2015 Questo documento contiene le domande più frequenti, le chiarificazioni sulle regole e l errata per Star Wars: Armada. Tutti i cambiamenti dalla versione precedente

Dettagli

ESERCITAZIONI TATTICHE PER LA SCUOLA CALCIO DALL 1>1 AL 4>2+1

ESERCITAZIONI TATTICHE PER LA SCUOLA CALCIO DALL 1>1 AL 4>2+1 SCUOLA CALCIO Maurizio Bruni- Allenatore Giovani Calciatori - Allenatore di Base UEFA B - SAURORISPESCIA Istruttore CONI ESERCITAZIONI TATTICHE PER LA SCUOLA CALCIO DALL 1>1 AL 4>2+1 In considerazione

Dettagli

Introduzione. I riferimenti e le azioni connesse alla Cabina di Comando fanno riferimento alla seguente illustrazione:

Introduzione. I riferimenti e le azioni connesse alla Cabina di Comando fanno riferimento alla seguente illustrazione: Introduzione Il presente documento vuole essere una guida di riferimento rapida per conoscere le modalità con cui pilotare i Vascelli del Regno di Extremelot. Non costituisce pertanto un manuale esaustivo

Dettagli

Signal Close Action Fast Play

Signal Close Action Fast Play Signal Close Action Fast Play di Rod Langton www.rodlangton.com Regolamento navale 1793-1815 (epoca napoleonica) in scala 1:1200 Traduzione a cura di Gualtiero Grassucci: gualtiero.grassucci@fastwebnet.it

Dettagli

Regole di gioco Specialità Pool Continuo

Regole di gioco Specialità Pool Continuo Regole di gioco Specialità Pool Continuo 1. SCOPO DEL GIOCO Il 14-1 è un gioco a tiri dichiarati. Il giocatore deve dichiarare una bilia e imbucarla guadagnando un punto per ogni bilia imbucata in maniera

Dettagli

I Fenici. Mondadori Education

I Fenici. Mondadori Education I Fenici La civiltà fenicia si sviluppò sulle coste orientali del Mar Mediterraneo, in un territorio stretto e montuoso affacciato sul mare. Dalle foreste che lo ricoprivano i Fenici ricavavano molto legname

Dettagli

Conquistare la palla da soli

Conquistare la palla da soli Durata: 75 (90) minuti 18-24 bimbi divisi in 3 gruppi (6-8 per gruppo) 3 postazioni parallele, i 3 gruppi svolgono la medesima attività Parte principale: 3 postazioni (Vivere la molteplicità / Imparare

Dettagli

FTR Massimo Pegoretti

FTR Massimo Pegoretti o Squadre composte da 5 a 9 ragazzi (anche miste, maschi e femmine e società diverse) o 5/6 giochi in ogni manifestazione possibilmente da ripetere 2 volte o Il punteggio massimo di ogni gioco è in base

Dettagli

Comitato Provinciale di Roma. Corso Allievi Allenatori 2013 LA DIFESA. Corso Allievi Alleatori

Comitato Provinciale di Roma. Corso Allievi Allenatori 2013 LA DIFESA. Corso Allievi Alleatori LA DIFESA MDE Corso Allievi Alleatori La difesa è il fondamentale che permette di recuperare la palla attaccata dall avversario, ed è strettamente collegata al muro per l esecuzione di un contrattacco.

Dettagli

Thunderbolt/Apache Leader

Thunderbolt/Apache Leader Thunderbolt/Apache Leader Carte Condizioni Speciali ed Eventi in Missione Realizzazione a cura di: Giancarlo 'Dominex' Fioretti studiocasaimpresa@fastwebnet.it Reggio Emilia - Ottobre 2006 - V1.0 www.goblins.net

Dettagli

REGOLE PER L USO DEL MESSERSCHMITT Me 163 KOMET

REGOLE PER L USO DEL MESSERSCHMITT Me 163 KOMET REGOLE PER L USO DEL MESSERSCHMITT Me 163 KOMET di Roberto BAGNA v.3.0 del 18.03.2016 Questo add on alle regole di WoG permette di utilizzare il Me 163, il primo aereo a razzo operativo della WWII. Il

Dettagli

Passaggio. Tema del mese 09/2014: Futnet

Passaggio. Tema del mese 09/2014: Futnet Passaggio Il passaggio è il gesto tecnico più importante del futnet. Da esso dipende l efficacia dell attacco. Un buon passaggio ha una traiettoria alta e convessa, ciò che permette al compagno di squadra

Dettagli

FEDERAZIONE TICINESE DI CALCIO Davide Morandi

FEDERAZIONE TICINESE DI CALCIO Davide Morandi 32 - Obiettivo: Conclusione, possesso palla. Due squadre di 9 giocatori ciascuna si affrontano in una metà campo. La squadra che realizza una rete non può segnarne un'altra fino a che non ne subisce una

Dettagli

La vettura ha, di serie, i più sofisticati sistemi elettronici di ausilio alla frenata e alla dinamica del veicolo:

La vettura ha, di serie, i più sofisticati sistemi elettronici di ausilio alla frenata e alla dinamica del veicolo: IMPIANTO FRENANTE L impianto frenante è stato dimensionato per raggiungere prestazioni eccellenti in termini di spazi di frenata, resistenza all utilizzo sportivo, progressività e prontezza. CARATTERISTICHE

Dettagli

La difesa a zona. Francesco Castellana

La difesa a zona. Francesco Castellana La difesa a zona Francesco Castellana Ringrazio innanzitutto l amico Nicola Masiello per lo spazio concessomi e quanti impiegheranno il loro prezioso tempo interessati dal tema in oggetto. Vorrei aprire

Dettagli

ROBORALLY. Carte Opzioni.

ROBORALLY. Carte Opzioni. ROBORALLY Carte Opzioni Realizzazione a cura di: Giancarlo 'Dominex' Fioretti studiocasaimpresa@fastwebnet.it Reggio Emilia - Ottobre 2005 - V1.0 www.goblins.net Nota sul Copyright Il presente materiale

Dettagli

Il destino, a volte, riserva brutti scherzi. Il motivo? Odio il mare! Lo so, sono affermazioni

Il destino, a volte, riserva brutti scherzi. Il motivo? Odio il mare! Lo so, sono affermazioni Il destino, a volte, riserva brutti scherzi. Il motivo? Odio il mare! Lo so, sono affermazioni pesanti, ma ho un pessimo rapporto con le pozze d acqua più profonde di un metro. Non so bene quale lato del

Dettagli

ORMEGGIO E DISORMEGGIO

ORMEGGIO E DISORMEGGIO PAGINA 1 DI 5 Ordinanza Capitaneria di Porto di Trieste n 02/2016 Trieste, 26/01/2016 Art. 1 Con decorrenza dalle ore 00.01 del 27,01,2016 per le prestazioni rese dal Gruppo Ormeggiatori di Trieste, cui

Dettagli

CAPITOLO 8: Mezzi, Navi volanti, Artiglieria e Combattimenti navali

CAPITOLO 8: Mezzi, Navi volanti, Artiglieria e Combattimenti navali CAPITOLO 8: Mezzi, Navi volanti, Artiglieria e Combattimenti navali Note sui mezzi Equipaggio: indica il numero di persone trasportabili dal mezzo Punti struttura: indica quanti danni può subire la nave.

Dettagli

Numeri interi (+/-) Alfabeto binario. Modulo e segno

Numeri interi (+/-) Alfabeto binario. Modulo e segno Numeri interi (+/-) Alfabeto binario il segno è rappresentato da 0 (+) oppure 1 (-) è indispensabile indicare il numero k di bit utilizzati Modulo e segno 1 bit di segno (0 positivo, 1 negativo) k 1 bit

Dettagli

MOBILITÀ ARTICOLARE SCAPOLO-OMERALE

MOBILITÀ ARTICOLARE SCAPOLO-OMERALE MOBILITÀ ARTICOLARE SCAPOLO-OMERALE Verifica del grado di mobilità delle spalle. Da posizione seduta su panca, impugnare una bacchetta centimetrata, effettuare una circonduzione completa (avantialto-dietro-basso)

Dettagli

DARE IMPORTANZA A QUESTI PARTICOLARI

DARE IMPORTANZA A QUESTI PARTICOLARI PARTENZE E VIRATE Chiunque abbia assistito a una manifestazione di nuoto si è reso conto che spesso la gara viene vinta con una corretta (e perfetta) partenza, virata o arrivo. DARE IMPORTANZA A QUESTI

Dettagli

Tutti gli esercizi saranno oggetto d esame

Tutti gli esercizi saranno oggetto d esame Tecnica vocale Tutti gli esercizi saranno oggetto d esame Primo Esercizio -a terra : -Prima fase : Stendere gli arti lungo il corpo, con le spalle ben scese, chiudere gli occhi,rilassarsi ; l addome comincerà

Dettagli

Le differenze nel livello dei prezzi in 20 comuni capoluogo

Le differenze nel livello dei prezzi in 20 comuni capoluogo Le differenze nel livello dei prezzi in 20 comuni capoluogo Aprile 2008 L Istat ha diffuso, per la prima volta, i risultati di una ricerca sui differenziali di livello dei prezzi al consumo relativi all

Dettagli

siluri italiani caratteristiche

siluri italiani caratteristiche Prefazione Questa parte inizia là dove finisce quella sulla armi speciali italiane. Iniziamo ad inoltrarci in alcuni aspetti, vuoi conosciuti vuoi misconosciuti; in ogni caso emblematici (se ve ne era

Dettagli

CACCIA NOTTURNA. Di Roberto Bagna V. 4.5 del

CACCIA NOTTURNA. Di Roberto Bagna V. 4.5 del CACCIA NOTTURNA Di Roberto Bagna V. 4.5 del 08.03.2016. Queste regole sono state ideate per scenari di caccia notturna. Al momento coprono la caccia notturna tedesca e italiana, ma potranno essere aggiornate

Dettagli

IMPIEGO DEL RAPPORTATORE DI DIAGRAMMA Esempi di esercitazione. 1) Determinazione della rotta vera R A e della velocità V A di una unità.

IMPIEGO DEL RAPPORTATORE DI DIAGRAMMA Esempi di esercitazione. 1) Determinazione della rotta vera R A e della velocità V A di una unità. IMPIEGO DEL RAPPORTATORE DI DIAGRAMMA Esempi di esercitazione 1) Determinazione della rotta vera R A e della velocità V A di una unità. 1) Determinazione della rotta vera R A e della velocità V A di una

Dettagli

Censimento della popolazione

Censimento della popolazione Censimento della popolazione Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014 Censimento della popolazione Il 9 Ottobre 2011 si è svolto in Italia

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE: La cultura del Modello I.C.F. nel modello di inclusione scolastica. Il Piano Educativo Individualizzato: Un Progetto a più Mani

CORSO DI FORMAZIONE: La cultura del Modello I.C.F. nel modello di inclusione scolastica. Il Piano Educativo Individualizzato: Un Progetto a più Mani CORSO DI FORMAZIONE: La cultura del Modello I.C.F. nel modello di inclusione scolastica Il Piano Educativo Individualizzato: Un Progetto a più Mani Relatore: Dr.ssa M. Luisa Boninelli Centro Studi Erickson

Dettagli

Le Regole in Partenza

Le Regole in Partenza Le Regole in Partenza Le regole in partenza sono un insieme composto di regole comunemente in vigore in regata come ad esempio quelle sulle precedenze (mure a dritta - mure a sinistra, interno in boa,

Dettagli

Manuale di Naval Battle. Daniel Molkentin Nikolas Zimmermann Anton Brondz Frerich Raabe Traduzione della documentazione: Andrea Celli

Manuale di Naval Battle. Daniel Molkentin Nikolas Zimmermann Anton Brondz Frerich Raabe Traduzione della documentazione: Andrea Celli Daniel Molkentin Nikolas Zimmermann Anton Brondz Frerich Raabe Traduzione della documentazione: Andrea Celli 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Come si gioca 6 3 Regole di gioco, strategie e suggerimenti 8 3.1

Dettagli

www.nikkostirling.com IT Anello di fissaggio Obiettivo Regolazione della parallasse Tubo del cannocchiale Cappuccio della torretta Elevazione Deriva Regolazione dell ingrandimento Illuminazione Oculare

Dettagli

Perché un aereo vola?

Perché un aereo vola? Leonardo da Vinci lo disse già: Tanta forza si fa colla cosa in contro l aria, quanto l aria contro la cosa. Vedi l alie percosse contro all aria far sostenere la pesante aquila nella suprema sottile aria.

Dettagli

BESTIARIO Nome Attacco Difesa Mov Corpo Mente Abilità Speciali Bandito Cavalcalupi Comandante dei Guerrieri del Caos Elfo Oscuro 3 a distanza 2 in a 4 in a 3 7 3 3 Anziché attaccare, può, per una sola

Dettagli

Lezione 2. La partita a scacchi

Lezione 2. La partita a scacchi Notazione Prima di proseguire con il Corso, è necessario imparare un metodo per identificare in modo sicuro e conciso la posizione assunta da ciascun pezzo sulla scacchiera e le mosse da effettuare. Una

Dettagli

TORNEO PROVINCIALE UNDER 11 (4X4) Elenco e spiegazione dei giochi propedeutici

TORNEO PROVINCIALE UNDER 11 (4X4) Elenco e spiegazione dei giochi propedeutici TORNEO PROVINCIALE UNDER 11 (4X4) Elenco e spiegazione dei giochi propedeutici ELENCO DEI GIOCHI PROPEDEUTICI (1 SET) per la stagione 2014/2015 In ogni gara del Torneo Under 11 (4x4), lo svolgimento del

Dettagli

ESPERIMENTI DI ADDESTRAMENTO

ESPERIMENTI DI ADDESTRAMENTO ESPERIMENTI DI ADDESTRAMENTO Primo esperimento Simulazione dell attrazione gravitazionale Una palla molto pesante è collocata al centro di un telo elastico. Il telo si deforma per effetto del peso della

Dettagli

Comitato Nazionale Allenatori Edizione primavera 2005

Comitato Nazionale Allenatori Edizione primavera 2005 Il contropiede Comitato Nazionale Allenatori Premessa Innanzitutto ricordiamo d inoculare ai nostri giocatori la mentalità della conversione, cioè del passaggio rapido dalla difesa all attacco non appena

Dettagli

Kangourou Italia Gara del 15 marzo 2007 Categoria Student Per studenti di quarta o quinta della secondaria di secondo grado

Kangourou Italia Gara del 15 marzo 2007 Categoria Student Per studenti di quarta o quinta della secondaria di secondo grado Testi_07.qxp 6-04-2007 2:07 Pagina 28 Kangourou Italia Gara del 5 marzo 2007 Categoria Per studenti di quarta o quinta della secondaria di secondo grado I quesiti dal N. al N. 0 valgono 3 punti ciascuno.

Dettagli

SEGNO DIVERSO - VALORE ASSOLUTO DIVERSO SEGNO DIVERSO - STESSO VALORE ASSOLUTO

SEGNO DIVERSO - VALORE ASSOLUTO DIVERSO SEGNO DIVERSO - STESSO VALORE ASSOLUTO SCHEDA DI LAVORO: I NUMERI RELATIVI CARATTERISTICHE DEI NUMERI RELATIVI I NUMERI RELATIVI COMPRENDONO TUTTI I NUMERI POSITIVI, TUTTI I NUMERI NEGATIVI E LO ZERO OGNI NUMERO INTERO RELATIVO È FORMATO DA

Dettagli

Trust Predator Manuale dell'utente

Trust Predator Manuale dell'utente Trust Predator Manuale dell'utente IT-1 Copyright Nessuna parte del presente manuale può essere riprodotta o trasmessa con qualsiasi mezzo e in qualsiasi forma (elettronica o meccanica, compresa la fotocopia,

Dettagli

IDEA DEL GIOCO PREPARAZIONE DEL GIOCO SVOLGIMENTO DEL GIOCO RUDI HOFFMANN

IDEA DEL GIOCO PREPARAZIONE DEL GIOCO SVOLGIMENTO DEL GIOCO RUDI HOFFMANN DI RUDI HOFFMANN Giocatori: 2 5 Età: a partire dagli 8 anni Durata: circa 45 minuti Contenuto: 112 carte da gioco 1 istruzioni per il gioco IDEA DEL GIOCO Nel gioco si tratta di tirare delle carte e di

Dettagli