FINISCI CIO CHE COMINCI E SMETTI DI RIMANDARE A DOMANI. 10 Consigli Pratici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FINISCI CIO CHE COMINCI E SMETTI DI RIMANDARE A DOMANI. 10 Consigli Pratici"

Transcript

1 FINISCI CIO CHE COMINCI E SMETTI DI RIMANDARE A DOMANI 10 Consigli Pratici

2 INTRODUZIONE Non rimandare a domani quello che potresti fare oggi. Benjamin Franklin. Procrastinare...che brutta parola vero...deriva dal latino procrastinàre, composto di pro ( avanti ) e crastinàre, da crastinus (a domani); quindi letteralmente significa rinviare a domani. Già rinviare a domani..ne sai qualcosa? Immagino di sì...capita a tutti infondo! Ogni giornata è costellata di cose che dovresti fare, che hai iniziato e mai terminato, ma che per un motivo o per l altro continui a rimandare a domani, e quando il domani arriva, rimandi ancora a dopodomani... Infondo non sei mica un robots... una piccola pausa ogni tanto ci vuole! Sono d'accordissimo con te, ma è mio dovere dirti che continuando a procrastinare non fai altro che spingere te stesso dentro una spirale che ti trascina verso il basso. PERCHE' NON RIESCO A FINIRE CIO' CHE COMINCIO? QUANTO MI COSTA RIMANDARE TUTTO A DOMANI? Se OGGI non stai vivendo la vita che desideri, è perché IERI hai deciso di rimandare a DOMANI. Il problema con il domani è che non arriva mai, così come le aspettative che ti crei. A COSA MI SERVE LEGGERE QUESTO LIBRO? A Cancellare la parola procrastinazione dal tuo dizionario e portare a termine tutto ciò che cominci! Frustrazione e risultati miseri prima o poi faranno il gioco di squadra contro la tua autostima, e quella vocina che ti ripete che non vali niente e che sei un pappamolle diventerà sempre più forte e chiara nella tua mente. Più passa il tempo, e più le questioni irrisolte diventano maggiormente pesanti, e pressanti, l'ansia crescerà, e con lei l'insoddisfazione e lo stress. Se anche tu sei affetto dal virus della "rimandite", non riesci mai a finire ciò che comici, e hai uno spiccato talento a fare qualsiasi cosa tranne quello che devi fare, ho una buona e una cattiva notizia per te. Quale vuoi sapere prima? Prima la buona? No, ti dico prima la cattiva :) Anche se sei convinto che rimandare a domani infondo non sia un dramma, e che avrai tutto il tempo di recuperare, ti assicuro che quando il domani arriva ti accorgerai che somiglia maledettamente ad oggi, e rimanderai ancora.

3 Da qui non si sfugge, se hai rimandato ieri, hai iniziato a scavarti la fossa con le tue mani, perché troverai mille scuse per rimandare ancora a domani. La procrastinazione è identificata come la prima, e ripeto, la prima causa di insuccesso nella vita. E' alla base di tutti i tuoi insuccessi, di ogni treno perso, ogni occasione mancata, di ogni meta non raggiunta e di ogni sogno non realizzato. Ora la buona notizia: imparare a smettere di rimandare sempre a domani può rappresentare la chiave di volta per il tuo successo. E allora che aspetti?! Impara subito a finire ciò che cominci! In queste pagine troverai le strategie più efficaci per liberarti una volta per tutte della "rimandite". L unica cosa che ti chiedo è di promettermi di impegnarti a metterle in pratica oggi, non domani! COSA OTTERRAI? Bah..niente di che...riuscirai solo a debellare quel virus che ti nega la felicità, il successo e la realizzazione! Ti ho convinto, vero? Bene allora andiamo avanti, ma prima facciamo un po' di chiarezza.ps - PERCHE' NON RIESCI A FINIRE CIO' CHE COMINCI? Procrastinare è una trappola. Troverai sempre delle scuse per procrastinare. Ma la verità è che esistono soltanto 2 cose nella vita: le scuse ed i risultati, e con le scuse non si va da nessuna parte. Se sei qui a leggere queste pagine i motivi possono essere i seguenti: Stai procrastinando quella cosa urgente, ti sei ripromesso che avresti cominciato dopo una piccola pausa, hai fatto un giretto per la rete e sei guarda caso capitato proprio su queste pagine...se è questo il tuo caso, continua a leggere, perché anche se non sei inguaiato fino al collo, sei una persona che tende a rimandare! Non hai niente di meglio da fare...sicuro che non stai rimandando qualcosa a domani? Riflettici...comunque sia, continua a leggere, impiegherai bene il tuo tempo :) Sei disperato, non riesci a portare a termine nessuna delle cose che cominci, ti lasci distrarre continuamente da mille cose inutili, e sei seriamente preoccupato. Se questo è il tuo caso, stai tranquillo, oggi la fortuna ti ha assistito e sei capitato proprio nel posto giusto :) Qualunque sia il motivo per cui stai leggendo queste pagine, sono certa che ti sei posto almeno una volta nella vita la fatidica domanda: Perché procrastiniamo? O in parole più semplici : Per quale maledetta ragione non porto mai a termine niente?! Perché ho mille idee, ne comincio 100 e ne realizzo 0? Perché al posto di fare quello che dovrei fare pianto ettari di barbabietole su Farmville e faccio l'ultima, giuro l'ultima, partita a Ruzzle? Robert Anthony 2

4 Potrei annoiarti per ore con le tante teorie psicologiche che sono state formulate per spiegare il perché ed il per come di questo comportamento, ma la spiegazione più chiara e sintetica che ho trovato è quella dello psicologo Neil Fiore: "La procrastinazione è un meccanismo difensivo messo in atto dalla nostra mente per diminuire l ansia associata ad un attività o una decisione considerata sgradevole, difficile o impegnativa." In poche parole, procrastiniamo perché il nostro cervello vuole aiutarci ad evitare il rischio di critiche e fallimenti. Quindi non è colpa tua, ma del tuo cervello e non puoi farci niente...no!..puoi fare molto invece! Solo tu, infatti, puoi mettere in atto nuovi meccanismi per cambiare questa cattiva abitudine. Vediamo quali sono le 5 cause più frequenti della procrastinazione. 3

5 CAUSA # 1 LA PAURA Uno dei primi motivi per cui non porti a termine ciò che cominci e rimandi continuamente a domani è La Paura. La Paura? E di cosa dovrei aver paura? Te lo dico, subito, hai paura di fallire, ma anche di avere successo, hai paura dei cambiamenti che potrebbe realizzarsi nella tua vita, hai paura delle nuove responsabilità che potrebbero sopraggiungere se riesci in quel progetto, hai paura dell'incertezza... Sì, perché potrebbe andare tutto bene, ma potrebbe andare anche male, e potresti fare la figura del fesso davanti amici e collegi... Potrei riempire la pagina elencando tutte le paure che si nascondono dietro ogni cambiamento. Naturalmente si tratta spesso di paure inconsce, di cui nemmeno tu sei consapevole, ma quelle paure sono la prima causa che ti porta a dire a te stesso quella maledetta frase: lo farò dopo. Quando sei a un passo dal portare a termine un nuovo progetto o ti manca poco così per realizzare quel sogno, ma avverti una certa resistenza, e trovi continue scuse per rimandare finché la tentazione di evitare quella situazione prende il sopravvento, significa che la paura si è impossessata di te. Il problema più grande è che la paura e la tendenza a non finire ciò che cominci, creano un circolo viziosa da cui è sempre più difficile venire fuori: più paura hai e più tendi a rimandare a domani, più rimandi a domani e più cresce la paura. La paura blocca ogni azione, non ti fa andare avanti e finché non prendi consapevolezza delle tue paure, le razionalizzi e le affronti, resterai bloccato. Ricorda: "Fare nulla, è più rischioso di fare qualcosa e fallire" Seth Godin

6 CAUSA # 2 LA RICERCA DELLA PERFEZIONE "Se faccio una cosa la faccio bene, altrimenti non la faccio per niente", hai detto questa frase almeno una volta vero? Guarda che non c'è niente di male, a patto che questo sano principio non ti porti continuamente a rimandare l'inizio di un progetto, o decretarne finalmente la fine. Ti è mai capitato di lasciarti bloccare dalle tue manie di perfezione? Se è così, ti avverto, la perfezione non esiste! Se le tue aspettative sono troppo alte e se aspiri alla perfezione, è davvero molto difficile che farai qualcosa di concreto..continuerai a fantasticare su come sarà bello il tuo capolavoro... ma è molto meglio un buon lavoro completato, piuttosto che un capolavoro a metà...non credi? Quando ti ritrovi fantasticare ore e ore su come realizzare il tuo capolavoro, se ti accorgi che stai sprecando troppo tempo a pianificare ogni singolo passaggio per creare il piano perfetto, che immancabilmente rimarrà sulla carta, fermati e... inizia! Ricorda: "Meglio finito che perfetto!"

7 CAUSA # 3 NON AVERE LE IDEE CHIARE Se i tuoi obiettivi sono vaghi e non definiti, rischi di perderti per strada, senza mai arrivare a destinazione, sprecando carburante, ossia tempo, sforzi ed energia. Inevitabilmente ti orienterai verso attività più semplici, gratificanti e immediate, che ti danno solo la sensazione di andare avanti. Una volta che ti sei posto obiettivi chiari, essi funzioneranno come dei magneti per pensieri e azioni, e ogni tuo gesto quotidiano sarà automaticamente orientato verso la realizzazione dei tuoi obiettivi. Scrivere i tuoi obiettivi, può aiutarti a renderli più definiti anche a te stesso, sarà un po' come possedere un navigatore satellitare che ti aiuterà ad arrivare a destinazione. Ricorda questo antico detto tuareg: "Quando c'è una meta anche il deserto diventa strada"

8 CAUSA # 4 ASPETTARE LE CONDIZIONI GIUSTE "Oggi non mi sento abbastanza inspirato, oggi non mi gira perché piove e fa freddo, oggi mi sento a pezzi, ho dormito poco, oggi mi prendo una pausa di relax ed esco coi miei amici...domani starò meglio, ci sarà il sole, mi sentirò ispirato, ci saranno tutte le condizioni ottimali per fare questa cosa..." Sai cosa sono queste? Nient'altro che scuse! E siamo dei veri artisti ad inventare le più svariate scuse, nell'attesa che arrivi il fatidico "momento giusto". E inutile aspettare il momento opportuno, non arriverà mai e avrai trascorso la tua vita ad aspettare. Fai tutto quello che è in tuo potere, con i mezzi che hai a disposizione, nel posto in cui ti trovi, adesso! E ricorda: Non aspettare, non arriverà mai il momento perfetto. Inizia con gli strumenti che hai a disposizione. Condizioni migliori si presenteranno lungo la strada. Semplicemente inizia. Napoleon Hill.

9 Buddha. CAUSA # 5 LE DISTRAZIONI Ultima, ma non meno importante, causa della nostra incapacità a concludere qualcosa di buono sono le mille distrazioni a cui siamo costantemente sottoposti: Vediamo che succede su Facebook, controlliamo solo un attimo l' , solo una chattatina con il mio amico e poi mi metto al lavoro, una sbirciatina alle news di oggi... Non voltare la testa dall'altra parte, so che ti sei trovato almeno una volta in una di queste situazioni... be' che dire..benvenuto nel club :) Ricorda: "Attento fra i distratti, ben sveglio tra i dormienti, il saggio distanzia gli altri come un veloce cavallo da corsa un ronzino."

10 RICAPITOLANDO Ci sono milioni di modi per sprecare tempo, ma non ne esiste neanche uno per averlo indietro. Se stai leggendo questa piccola guida anti procrastinazione significa che almeno una volta hai toccato con mano le conseguenze negative di non riuscire a portare a termine i tuoi progetti e obiettivi. Quella vocina che continua a ripeterti che stai sprecando la tua vita e che potresti fare molto di più, e diventata parecchio insistente e ti ha portato a guardare i faccia la cruda realtà. In questo paragrafo voglio ricordarti i reali costi della procrastinazione, compresi quelli a cui non avevi ancora pensato: - Rimandare a domani ti toglie la serenità Quando rimandi qualcosa di particolarmente impegnativo o difficoltoso a domani, hai la momentanea sensazione di sentirti sollevato. Purtroppo è soltanto un'illusione che sfuma velocemente. In realtà stai aumentando soltanto il tuo livello di stress, perché riduci il tempo che hai a disposizione per portare a termine il tuo obiettivo. Lavori meglio sotto pressione? Sicuro che non è una scusa che ti racconti? 9

11 Dentro di te sai che se avessi fatto quello che dovevi fare al momento opportuno, avresti evitato parecchia ansia, e avresti ottenuto risultati migliori. Mi sbaglio? Non riuscire a portare a temine nulla uccide la tua fiducia in te stesso Tante più cose lasci in sospeso, tanto minore sarà la fiducia che provi nei tuoi confronti, perché a lungo andare ti autoconvinci di non essere in grado di ottenere ciò che vuoi, finché ti identifichi completamente con il tuo atteggiamento negativo. Più rimandi, più dimentichi la tua innata capacità di realizzare tutto ciò che desideri e ti convinci che il tuo vero io è un inconcludente, pigro, svogliato e incapace. Non è assolutamente così, te lo assicuro ma se tu ti convinci di ciò...sei fritto. Rimandare a domani ti ruba il tempo, la tua ricchezza più grande Se pensi che diventare una persona efficiente, che porta a termine ogni obiettivo e ottiene sempre ottimi risultati significhi lavorare giorno e notte, rinunciare ad ogni svago e libertà, ti sbagli di grosso...è esattamente il contrario! Ogni volta che lasci in sospeso un'attività che sai di dover fare per raggiungere un obiettivo, non fai altro che dargli più importanza di quanta ne abbia nella realtà. Più passa il tempo e più quell'attività si ingigantirà, trasformandosi dal minuscolo sassolino che era in una montagna invalicabile. Scalare quella montagna ti richiederà molto più tempo ed energie di quelle che erano effettivamente necessarie, e avresti potuto dedicare quel tempo al tuo svago, al divertimento, ai tuoi hobby, alle persone care. Rimandare a domani ti priva dei tuoi sogni Quali sono i tuoi sogni? Cosa vuoi che accada nel tuo futuro? Non lo sai con esattezza?! Male... in realtà tutti noi abbiamo dei sogni e degli obiettivi ambiziosi, soltanto che a volte, abbiamo rimandato la loro realizzazione per così tanto tempo che il cassetto nel quale li abbiamo riposti, è talmente ricoperto di polvere che quasi neanche più lo vediamo. Rinunciare ai tuoi sogni, significa rinunciare a vivere; anche se hai paura di dove potrebbero portarti i tuoi sogni, è solo spolverando quel cassetto e riaprendolo che potrai accedere alle tue reali potenzialità e riaccendere quella fiamma interiore, la passione e l'entusiasmo. 10

12 Spesso rimandi, rimandi, rimandi..finché è evidente che hai perso quel treno che ti avrebbe portato dritto alla realizzazione dei tuoi sogni e finalmente ti sei tolto di mezzo la responsabilità e il "peso"di realizzare i tuoi sogni e puoi tranquillamente tornare e piangerti addosso, a lamentarti e incolpare il mondo e le forze malefiche che stanno cospirando contro di te. Smettila di nasconderti dietro mille scuse, non rassegnarti al fatto che orami la tua vita è questa, questa non è vita, è la morte dei tuoi sogni e della tua anima. Apri quel cassetto e torna a sognare! 11

13 10 AZIONI PRATICHE PER FINIRE CIO' CHE COMINCI E SMETTERE DI PROCRASTINARE Tra vent'anni non sarai deluso delle cose che hai fatto ma di quelle che non hai fatto. Allora leva le ancore, abbandona i porti sicuri, cattura il vento nelle tue vele. Esplora. Sogna. Scopri. Mark Twain. Come abbiamo detto all'inizio della nostra piccola giuda, questo tuo problema a rimandare sempre tutto a domani e non portare mai a termine ciò che cominci, non è una condanna a vita e non è scritto nel tuo codice genetico, anzi, in realtà è un comportamento che viene appreso nel corso degli anni e può essere dunque disimparato. Eccoti allora le 10 azioni da fare se vuoi cancellare la parola procrastinazione dal tuo dizionario personale, e vuoi portare a termine i tuoi obiettivi. 1. Prendi consapevolezza del tuo problema Si, hai un problema...e allora? Mio nonno diceva sempre :"finiti i problemi, finiti noi!", ogni volta che mi ripeto questa frase, il problema che ho davanti si rimpicciolisce di parecchio :) Puoi arrivare a toccare il fondo, e prendere consapevolezza quando la situazione è ormai intollerabile, oppure puoi diventare consapevole del tuo problema un po' prima, l'importante è che tu ne prenda consapevolezza, perché questo è il primo inevitabile passo per riprendere il controllo della tua vita. Solo dopo aver smontato una ad una le tue certezze e convinzioni, e averle analizzate nel dettaglio, potrai prendere consapevolezza dei motivi che stanno dietro al tuo comportamento e potrai quindi rimettere insieme tutti i componenti per realizzare una nuova versione di te stesso, più efficace e focalizzata sugli obiettivi. xii

14 2. Ritrova la motivazione E' matematico, se sei demotivato nei confronti di una determinata attività, la rimanderai a domani, poi ancora a dopodomani e quando finalmente la farai, la farai male. Se la consapevolezza è il motore che accende la macchina che ti porterà al raggiungimento dei tuoi obiettivi, la motivazione è la benzina, e senza di questa non andrai distante. La motivazione può essere definita come quella spinta interiore che ti porta ad applicarti con impegno e costanza in una certa attività. E una sorta di forza interna che stimola, regola e sostiene le tue principali azioni. Ricorda, senza motivazione non c è azione e senza azione non ci sono risultati, naturalmente questo vale sia per le piccole sfide quotidiane che per i tuoi progetti più importanti e ambiziosi. Come aumentare la motivazione? 3. Concentrati sul primo passo e semplicemente inizia! Esatto, inizia quando ti trovi di fronte un progetto lungo e complesso, iniziare dall attività più semplice è la vera mossa vincente. Se continui a pensare a quello che devi fare anziché iniziare a farlo, non farai altro che ingigantire la cosa. Fai una pianificazione essenziale, dividi il progetto in piccoli passi e agisci di conseguenza. Quello che devi fare è sconfiggere l'inerzia iniziale, anche se hai di fronte un compito gravoso, fai un piccolo passo, una piccola azione che ti permetterà almeno di iniziare e che ti aprirà la strada al passo successivo. Non pensare alla mole di lavoro che hai davanti, semplicemente inizia, anche solo per cinque minuti ma inizia, vedrai che tutto scorrerà più facilmente e scatenerai la naturale tendenza a voler concludere. Credi nei tuoi sogni, di a te stesso che puoi farcela, parla con amici e persone care dei tuoi obiettivi, fai una passeggiata in mezzo alla natura, sorridi, celebra i tuoi risultati e premiati, agisci! xiii

15 4. Al bando le distrazioni! Hai un incombenza da portare a termine e non te la senti proprio di iniziare?! Cosa fai? Ricorri a qualcosa che ti dia un piacere immediato e ti faccia sentire un po' meno in colpa...in altre parole ti abbandoni al caldo abbraccio delle distrazioni! Dare un'occhiatina a Facebook, mettere un "mi piace" qua e la, controllare la mail e le news del giorno..tutte attività che danno una gratificazione immediata ma fasulla. Queste "azioni" ci danno solo l impressione di agire, ma in realtà sono piccoli piaceri immediati che ci allontana dalla felicità vera. Le distrazioni, ci allontano dalle vere azioni, quelle necessarie a concludere ciò che abbiamo iniziato. Mentre lavori, e ti metti in azione, scollegati da internet, chiudi le porte a Facebook, twitter e compagnia bella..all'inizio potrà sembrati strano, ma poi sentirai un vero e proprio senso di liberazione. Quando avrai portato a termine almeno una delle attività che ti eri proposto di fare, torna in contatto con il mondo e metti tutti i "mi piace" che vuoi, saranno anche più sinceri! 5. Prima le cose difficili Se hai fatto la tua bella to do list della giornata, immagino che avrai lasciato infondo alla lista le cose più gravose e difficili...sbagliato, metti sul podio, nei primi tre primi posti, le tre attività che ti sembrano più pesanti: quella telefonata scomoda, studiare quel capitolo così complicato, finire quel maledetto report...ingoia la medicina amara subito e tutto il resto scivolerà liscio come l'acqua. 6. Fai una cosa alla volta Non credere a quelli che ti raccontano che riescono a fare mille cose contemporaneamente...balle...fare più cose alla volta è solo un mito, anche i computer non ci riescono e processano una ed una sola informazione alla volta. Strafare e fare più cose assieme crea conflitti interni, e ti ritroverai a spendere più tempo a risolvere quei conflitti che a lavorare veramente. Fai una cosa alla volta e falla bene! 7. Non pretendere la perfezione Ne abbiamo già parlato ricordi? Aspirare alla perfezione è una delle prime cause che ti portano a concludere poco o nulla. Aspirare alla perfezione ti prosciugherà di tutte le tue energie, prima ancora di iniziare. Aspira a migliorare piuttosto che alla perfezione! xiv

16 8. Non cadere nella trappola della produttività, utilizza il principio 80/20 La parola produttività ti fa orrore? Associ questo concetto al lavorare senza sosta, all'essere continuamente sotto pressione e al fare di più? Non è così, la produttività, al contrario, è la capacità di fare solo ciò che è veramente essenziale. Ciò che conta non è quanto fai, ma quanto di ciò che fai, è davvero importante. Aumentare la propria produttività personale non significa affatto lavorare di più, anzi, significa lavorare meno e lavorare meglio. Lavorando tantissimo, negandoti pause e riposo, riempirai la tua giornata di impegni, ma non è così che troverai la spinta giusta per portare a termine i tuoi progetti con successo. Prima o poi ti stancherai e mollerai, stanne certo. Che senso ha dedicare tanto tempo ad attività inutili, rubando tempo prezioso a ciò che è davvero importante? Hai mai sentito parlare di Pareto e della legge 80/20? No?! Bè, allora leggi con attenzione, perché ti sto per svelare la regola che racchiude in sè l essenza stessa dell'efficacia: l 80% dei risultati deriva dal 20% del lavoro. Cioè?! Okey mi spiego meglio: Vilfredo Federico Damaso Pareto è stato un ingegnere, economista e sociologo vissuto a cavallo tra la fine dell ottocento ed i primi decenni del novecento. Tra le tante cose per cui è ricordato una delle più note è sicuramente il cosiddetto Principio di Pareto conosciuto anche come la legge 80/20. Non te la faccio lunga (ne parleremo meglio molto presto), in poche parole la legge 80/20 afferma che l 80% dei risultati deriva dal 20% del tempo e dello sforzo impiegati per conseguirli, in pratica: La gran parte dei risultati che otteniamo deriva da una minima parte di ciò che facciamo... questa è la dura verità. Quindi, prima di buttarti a capofitto su un lavoro, cerca di scovare quel 20% di attività davvero importanti che ti porteranno all'80% dei risultati, quando lo avrai identificato, concentra i tuoi sforzi su quella piccola porzione di lavoro e lascia perdere il resto. 9. Impara a dire NO Dì di NO più spesso! Alle distrazioni, alla tristezza, allo sconforto, alle persone negative, ai troppo impegni! Non puoi dire a tutto e a tutti di sì, ma devi selezionare. Non puoi fare tutte le cose che ti saltano in mente, non è possibile, nessuno ce la farebbe. Individua le tue priorità, e accetta di fare solo quelle. Esercitati a dire NO... è davvero liberatorio! Limita le tue promesse e fai solo le cose che vuoi davvero portare a termine. Vai di fronte ad uno specchio, sorridi e comincia ad esercitarti a dire gentilmente NO. xv

17 10. Impara a delegare Hey, non è mica un reato chiedere aiuto! Chi l'ha detto che devi fare sempre tutto da solo? Se c'è qualcosa che non ti riesce facilmente, e sai benissimo che ti richiederà tantissimo tempo e sforzi con risultati miseri, metti da parte l'orgoglio, chiedi aiuto e delega quell'attività. Se sei con l'acqua alla gola, accetta una buona volta di fidarti degli altri, sul lavoro ma anche a casa, affidati alle persone di cui hai fiducia. Riuscirai ad avere più tempo da dedicare a quelle attività in cui sei davvero bravo, e ad avere più tempo per te, in poche parole: migliori risultati e meno stress! xvi

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

AUTOSTIMA e l'immagine del SE' nel bambino e nell'adolescente. Dott.ssa Barbara Tonin Psicoterapeuta Analista Junghiana

AUTOSTIMA e l'immagine del SE' nel bambino e nell'adolescente. Dott.ssa Barbara Tonin Psicoterapeuta Analista Junghiana AUTOSTIMA e l'immagine del SE' nel bambino e nell'adolescente Dott.ssa Barbara Tonin Psicoterapeuta Analista Junghiana PERCHÉ PENSIAMO CHE AVERE AUTOSTIMA SIA IMPORTANTE? AUTOSTIMA E' la considerazione

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA.

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. Avere il sospetto o essere a conoscenza che una donna che conosciamo è vittima di violenza da parte del compagno/marito/amante/fidanzato (violenza intrafamiliare)

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

COME AFFORONTARE LA DEPRESSIONE

COME AFFORONTARE LA DEPRESSIONE COME AFFORONTARE LA DEPRESSIONE Se sei una persona depressa le informazioni che verranno di seguito fornite ti aiuteranno a capire meglio la tua depressione e ad iniziare a fare qualcosa per affrontarla.

Dettagli

IMPARARE AD ESSER PIÙ MOTIVATO IN OGNI SITUAZIONE

IMPARARE AD ESSER PIÙ MOTIVATO IN OGNI SITUAZIONE IMPARARE AD ESSER PIÙ MOTIVATO IN OGNI SITUAZIONE di Claudio Belotti Self Help. Allenamenti mentali da leggere in 60 minuti Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-426-0 Introduzione... 4 COME ESSERE

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là,

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, Un uomo che dorme Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, dove la memoria identifica senza sforzo

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Una risposta ad una domanda difficile

Una risposta ad una domanda difficile An Answer to a Tough Question Una risposta ad una domanda difficile By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Un certo numero di persone nel corso degli anni mi hanno chiesto

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi Capitolo primo 1. Se tu te ne sei scordato, egregio signore, te lo ricordo io: sono tua moglie. Lo so che questo una volta ti piaceva e adesso, all improvviso, ti dà fastidio. Lo so che fai finta che non

Dettagli

CIO CHE SPINGE L UOMO

CIO CHE SPINGE L UOMO CIO CHE SPINGE L UOMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU COME PERCEPIAMO IL MONDO INTORNO A NOI COSA CI SPINGE? Cosa ci fa agire, cosa ci fa scegliere un alternativa piuttosto che un altra, cosa ci attrae e

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it MESSAGGI DI LUCE Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it Tengo a precisare che Messaggi di Luce e un progetto che nasce su Facebook a oggi e visitato da piu' di 9000 persone E un

Dettagli

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi AR IO NE PARLO DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi Ti aiuta a tenere sotto controllo la tua artrite reumatoide e a trarre il massimo beneficio dalla terapia Visita www.arioneparlo.it

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER LEADER: 1. Colui che conduce o guida. 2. Colui che ha la responsabilità o il comando di altri. 3. Colui che ha influenza o potere. ESSERE LEADER: Innanzitutto avere una

Dettagli

CURSOS AVE CON TUTOR

CURSOS AVE CON TUTOR CURSOS AVE CON TUTOR DOMANDE PIÙ FREQUENTI (FAQ) A che ora ed in quali giorni sono fissate le lezioni? Dal momento in cui riceverai le password di accesso al corso sei libero di entrare quando (24/24)

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

La solitudine tra scelta e condanna: due gruppi di anziani a confronto A cura di Landi Eleonora

La solitudine tra scelta e condanna: due gruppi di anziani a confronto A cura di Landi Eleonora La solitudine tra scelta e condanna: due gruppi di anziani a confronto A cura di Landi Eleonora Gli anziani in realtà vengono considerati i soggetti più esposti al rischio della solitudine; sia perché

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

MA LE STELLE QUANTE SONO

MA LE STELLE QUANTE SONO LIBRO IN ASSAGGIO MA LE STELLE QUANTE SONO DI GIULIA CARCASI Alice Una vecchia canzone diceva: Tu sai tutto sulla realtà del mercato e qui io ammetto di essere negato. Ma a inventare quel che non c è io

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

HDR. Come costruire. n e t w o r k. un Organizzazione. di Network Marketing. di successo. Parte I. m a n u a l e o p e r a t i v o

HDR. Come costruire. n e t w o r k. un Organizzazione. di Network Marketing. di successo. Parte I. m a n u a l e o p e r a t i v o HDR n e t w o r k Come costruire un Organizzazione di Network Marketing di successo Parte I m a n u a l e o p e r a t i v o M a t e r i a l e a d u s o e s c l u s i v o D e i Co P a r t n e r H D R SOMMARIO

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING

STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING Gianna Maria Agnelli Psicologa Clinica e Psicoterapeuta Clinica del Lavoro "Luigi Devoto Fondazione IRCCS Ospedale

Dettagli

Opuscolo per i bambini

Opuscolo per i bambini I bambini hanno dei diritti. E tu, conosci i tuoi diritti? Opuscolo per i bambini Ref. N. Just/2010/DAP3/AG/1059-30-CE-0396518/00-42. Con approvazione e supporto finanziario del Programma della Unione

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

un gioco di acquisti e costruzioni

un gioco di acquisti e costruzioni un gioco di acquisti e costruzioni Creato da Ben Haskett Illustrazioni di Derek Bacon La storia........ 2 Obiettivo del gioco........ 3 Componenti... 3 Preparazione..... 4 Come giocare...... 6 Carte costruzione.........

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Chimica Suggerimenti per lo studio

Chimica Suggerimenti per lo studio Chimica Suggerimenti per lo studio Dr. Rebecca R. Conry Traduzione dall inglese di Albert Ruggi Metodo di studio consigliato per la buona riuscita degli studi in Chimica 1 Una delle cose che rende duro

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE 2015-2016 CORSO ANNUALE 2015-2016 SILVIA PALLINI Credo che ogni creatura che nasce su questa nostra Terra, sia un essere meraviglioso, unico e

Dettagli

Dov è finita la voglia di studiare?

Dov è finita la voglia di studiare? Dov è finita la voglia di studiare? Demo5vazione, insicurezza, paura di me:ersi alla prova, difficoltà a ges5re gli insuccessi: vissu5 frequen5 del percorso scolas5co di oggi CERCASI VOGLIA DI STUDIARE!!!

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

Che Cos'e'? Introduzione

Che Cos'e'? Introduzione Level 3 Che Cos'e'? Introduzione Un oggetto casuale e' disegnato sulla lavagna in modo distorto. Devi indovinare che cos'e' facendo click sull'immagine corretta sotto la lavagna. Piu' veloce sarai piu'

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Sempre collegato al tuo comfort con evohome

Sempre collegato al tuo comfort con evohome Sempre collegato al tuo comfort con evohome Pag 2 Comfort e controllo Comfort più controllo: proprio quello che puoi aspettarti da evohome Pag. 3 evohome Il sistema intelligente per il riscaldamento a

Dettagli

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale Quant è difficile rilassarsi veramente e profondamente anche quando siamo sdraiati e apparentemente immobili e distesi, le tensioni mentali, le preoccupazioni della giornata e le impressioni psichiche

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

Unità 1. I Numeri Relativi

Unità 1. I Numeri Relativi Unità 1 I Numeri Relativi Allinizio della prima abbiamo introdotto i 0numeri 1 naturali: 2 3 4 5 6... E quattro operazioni basilari per operare con essi + : - : Ci siamo però accorti che la somma e la

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Come far accettare che il problema c è.

Come far accettare che il problema c è. Tredimensioni 2(2005) 81-92 Come far accettare che il problema c è. Vincenzo Percassi * I l cammino formativo, dato che mira a formare la persona nella sua motivazione profonda e interiore, deve tenere

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Andrea Bajani Tanto si doveva

Andrea Bajani Tanto si doveva Andrea Bajani Tanto si doveva Quando muoiono, gli uccelli cadono giù. Non se ne accorge quasi nessuno, di solito, salvo il cacciatore che l ha colpito e il cane che deve dargli la caccia. Il cacciatore

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Tempi che corrono. Ore 8.30. Ore 8.32. Milano, giugno 2007

Tempi che corrono. Ore 8.30. Ore 8.32. Milano, giugno 2007 Milano, giugno 2007 Tempi che corrono Ore 8.30 Maria si siede al tavolo con la sua colazione: cappuccio, brioche e una spremuta d'arancia. Comincia a sfogliare il giornale, ma è distratta... Non dalla

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Obiettivo dell incontro - Descrivere la fase evolutiva del bambino (fase 3-6 anni). - Attivare un confronto

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli