Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio."

Transcript

1 Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia possa esprimere le sue potenzialità civili c è bisogno di un nuovo patto sociale (famiglia, imprese, politica, civile), in un mondo in continua e veloce trasformazione sociale ed economica. Ma

2 Occorre riconoscere la complessità del problema, in un mondo occidentale (tra cui l Italia) che è cambiato profondamente Rivoluzione demografica e della longevità La ritirata della famiglia (cioè della donna) dalla cura non remunerata (e questo ha molte valenze positive) Nel giro di pochi decenni il mondo è cambiato molto rapidamente e radicalmente: Si è invertito il rapporto giovani/anziani L aspettativa di vita è stata aumentata di moltissimo (in due generazioni abbiamo rubato alla morte un numero medio di anni pari a quanto guadagnato durante tutta la Modernità). Tutto ciò apre nuove sfide: Va ripensato profondamente il rapporto studio/lavoro/pensione, che non può più essere rigido e verticale o a sandwich.

3 Ma prima va recuperato un nuovo rapporto con il lavoro e il lavorare: senza questo nuovo rapporto non è possibile impostare il discorso su famiglia e lavoro Sempre più dovremo lavorare mentre studiamo da giovani (già lo vediamo, meno per le scuole superiori), ma anche: Studiare mentre lavoriamo (e lo vediamo ancora poco) Lavorare e studiare mentre siamo in pensione (e lo vediamo ancor meno), anche senza che questo lavoro passi necessariamente attraverso i meccanismi tradizionali del contratto e della remunerazione monetaria Andare oltre la dicotomia dono/mercato, gratuità/lavoro, per una cultura della gratuità dentro l ordinaria vita economica, e viceversa. Andare oltre la dicotomia lavoro intellettuale/lavoro materiale (domani il lavoro sarà fare l artigiano umanista o il giardiniere filosofo). Cambiare nei giovani la mentalità che associa il lavoro al titolo di studio, come pretesa: dovremo sempre più studiando per coltivare la nostra umanità e il nostro capitale umano o daimon, e inventarci il lavoro (o i lavori) sulla base di ciò che serve agli altri (e non tanto in base a ciò che piace a noi).

4 Il lavoro è veramente tale quando è dono, quando va oltre il dovuto Il mondo del lavoro non ha il linguaggio per riconoscere il dono contenuto nel lavoro, da cui nasce nel lavoratore un deficit di accudimento strutturale Si cambia spesso lavoro in cerca di questo riconoscimento che quasi mai arriva (e forse non può arrivare solo dal lavoro!), e ci portiamo dentro tutta la vita la sensazione di non essere amati e riconosciuti per quanto meritiamo veramente. Tutto il sistema del Welfare che abbiamo costruito nel XX secolo aveva come perno la famiglia, che si poneva tra lo Stato (altro grande protagonista in Italia), e il mercato (rimasto sempre sottosviluppato).

5 Fino a pochi decenni fa, era la famiglia che: offriva lavoro alle imprese, e cura alle fragilità/vulnerabilità Ma ancor più la famiglia offriva e offre forme di capitale essenziali per lo sviluppo: capitale sociale, relazionale, emotivo, spirituale Il lavoro familiare aumenta il valore aggiunto dei beni (non solo trasformazione ma creazione di ricchezza) Ma questo sistema è entrato in crisi con la rivoluzione demografica e della longevità La famiglia non è più riuscita a coprire da sola le grandi aeree della cura e dell assistenza (anziani, bambini, soggetti svantaggiati ), e finché abbiamo potuto le abbiamo assegnate allo Stato sociale: La crisi dell enorme debito pubblico (la grande spada di Damocle della crisi italiana) è anche una crisi demografica e conseguenza dell allungamento della vita. Ciò che comunque è certo è che non possiamo andare avanti così: occorre una nuova alleanza tra famiglia, mercato e Stato, e cercare soluzioni creative e possibili

6 1. Porre al centro del nuovo sistema il mercato (modello Anglosassone e sempre più globale): il vuoto occupato da Stato sociale e famiglia lo riempie il mercato for profit : i contratti che prendono il posto dei patti: Assicurazioni private per quasi tutto, imprese che si rivolgono alla classe solvente della popolazione che domanda cura e assistenza (scuole, asili, case di cuore, case di riposo ) Fascino: il contratto di mercato è affascinante per l uomo di oggi perché èuna forma di relazione senza ferita (a differenza dei patti) a cui è legato il grande tema dei nuovi mercati della maternità surrogata commerciale, 1. Chi si occupa della quota non solvente della popolazione? Del terzo escluso dai contratti e dal mercato, che se ne occupa? Nel modello USA del terzo escluso se ne occupa in piccola parte lo Stato, e per il resto la filantropia: business is business, e degli esclusi si occupa il grande imprenditore che dona parte dei suoi profitti a grandi fondazioni e ONG (il povero resta fuori) Questo modello però ha bisogno di una cultura protestante-calvinista, basata sull individuo e le sue libertà, e sull etica pubblica.

7 La cultura latina-cattolica-comunitaria non ha mai conosciuto il modello filantropico, perché il centro l ha occupato la comunità: famiglia, chiesa, stato sociale Il mondo latino ha avuto la sua via al mercato, l Economia civile, fondata sul principio di fraternità agli albori della modernità, ma questo modello è stato perdente nel Novecento e ancor più oggi, poiché questo sistema comunitario ha conosciuto due grandi patologie: il fascismo e le mafie, entrambe degenerazioni del modello comunitario-cattolico. Nel modello economico e sociale italiana in realtà neanche la famiglia è stata vista in questo tale: si vedevano i capifamiglia, meno la comunità famigliare (tantomeno i bambini), tanto che manca ancora una legislazione fiscale sulla famiglia in quanto tale. PRIMA CONCLUSIONE: il giusto ruolo della famiglia nel sistema economico e sociale non è dietro ma di fronte a noi: è un progetto politico ancora tutto da costruire assieme!

8 Il nuovo patto sociale richiede come prima condizione il riconoscimento della natura economica globale della famiglia, e così abbandonare la mentalità concessoria e riconoscere il ruolo anche economico che la famiglia già di fatto svolge: riconoscere, cioè, il valore che queste forme di capitale hanno già per l economia. La famiglia non deve chiedere favori allo stato, ma solo il riconoscimento, civile ma anche economico, di quanto già fa senza riconoscimento. E una questione di giustizia, non di concessioni generose. La famiglia non è solo un bene meritorio è anche un bene che produce forme di capitale ad alta produttività e redditività in termini di Pil. La quota del Pil destinata alla famiglie (troppo bassa!) non è dunque un regalo, ma è questione di equità. Ecco perché qualsiasi discorso sulla sussidiarietà economica e sul regime fiscale della famiglia debba partire da una visione della famiglia come soggetto economico post-consumo/risparmio.

9 Se, infatti, alla famiglia viene riconosciuto lo status di istituzione economica, allora diventa fondato e naturale riconoscere che le tasse vadano pagate non sul reddito lordo (ricavi), ma sul reddito al netto dei costi per produrre beni relazionali, capitale sociale, trasformazione dei beni, ecc. Questi beni vanno in parte a vantaggio della stessa famiglia (mutuo supporto, vita buona, felicità ), ma in parte anche a beneficio di una cerchia sociale molto più ampia. Oltre al valore civile e morale di crescere la prole esiste anche un più diretto valore economico che aspetta, soprattutto in Italia, di essere più riconosciuto perché questa nuova alleanza parta su un piano di eguaglianza tra i partners coinvolti, come ogni alleanza (che non sia sudditanza: attenzione a non essere guidati dai bandi e dai progetti!) esige.

10 Il nuovo rapporto famiglia/lavoro (e più in generale famiglia/economia) richiede un cambiamento di mentalità riguardo il tema della fragilità e delle vulnerabilità La cultura occidentale (nonostante il Cristianesimo) non accoglie la vulnerabilità e il limite nella sfera pubblica (lavoro, politica...): la rimuove appaltandola alla famiglia, alla donna in particolare, che diventa la monopolista della cura delle vulnerabilità, delle ferite (vulnus). Tutto ciò a gravi conseguenze: 1. rende la vita della donna in conflitto strutturale con la vita lavorativa e pubblica 2. rende i luoghi del lavoro invivibili, e quando la fragilità esplode diventa devastante e insestibile. 1. La fraternità, dentro e fuori la famiglia, è davanti a noi, nessuna nostalgia di modelli passati: il Cristianesimo vive il tempo dell aurora! 2. Per rendere sostenibile il nuovo Patto famiglia/mercato/civile, dobbiamo sviluppare rapporti orizzontali e innovazioni come famiglie e come comunità: la cura, anche quella specialistica, deve di nuovo passare attraverso le comunità, non solo dal mercato for-profit o da professionisti for-profit (la gratuità che cambia il mondo è quella che crea nuove istituzioni di prossimità, non la cultura del gratis o dell elemosina). 3. Infine, la famiglia serve se stessa andando fuori le mura di casa e occupandosi della città, coltivando gli alberi della gratuità, perchése si seccano questi alberi le persone non si sposeranno, non faranno figli

11 La famiglia per vocazione deve ricordare che il lavoro è importante (soprattutto quando manca), ma la capacità di amare, di dono lo sono di più: Il lavoro ha i suoi tempi, le sue pause, le malattie e la pensione La capacità di amare e di donarsi precede accompagna e segue le stagioni del lavoro Allora: si lavora veramente quando si riconosce un di più del dono rispetto al lavoro; e si vive veramente quando si riconosce un di più della vita rispetto al lavoro. La famiglia deve ricordarlo a se stessa e a tutti!

ECONOMIA DI COMUNIONE: UNA NUOVA FORMA DI IMPRESA Ivan Vitali

ECONOMIA DI COMUNIONE: UNA NUOVA FORMA DI IMPRESA Ivan Vitali ECONOMIA DI COMUNIONE: UNA NUOVA FORMA DI IMPRESA Ivan Vitali Cremona, 23 febbraio 2013 Agenda-1 Introduzione e presentazione Impresa e imprenditore Imprenditore e innovazione Competizione vs cooperazione?

Dettagli

Un'alleanza europea per la famiglia: l'associazionismo protagonista

Un'alleanza europea per la famiglia: l'associazionismo protagonista Un'alleanza europea per la famiglia: l'associazionismo protagonista Luigino Bruni Università di Milano-Bicocca e Istituto Universitario Sophia (Loppiano) 1. L evoluzione della famiglia nella società contemporanea

Dettagli

Dal financial al social verso nuovi modelli di Economia

Dal financial al social verso nuovi modelli di Economia Dal financial al social verso nuovi modelli di Economia Vedano Olona 20 3 2012 "Quando una persona viene al mondo è un albero di possibilità, di tante possibili vite; tanti rami, tanti bivi: di questo

Dettagli

News n 37. Dicembre 2010. Ecco i risultati della Prima Convention dell Accademia della Cura

News n 37. Dicembre 2010. Ecco i risultati della Prima Convention dell Accademia della Cura News n 37 Dicembre 2010 Oltre 120 presenze Ecco i risultati della Prima Convention dell Accademia della Cura Forte interesse e grande condivisione dei diversi momenti Presentazione del libro La leggerezza

Dettagli

Il Terzo Settore X l Economia Sociale. Paolo Venturi

Il Terzo Settore X l Economia Sociale. Paolo Venturi Il Terzo Settore X l Economia Sociale Paolo Venturi Bologna, 24 gennaio 2014 Punto di partenza (discriminante) «l incapacità ad innovare deriva dall incapacità ad adottare una diversa prospettiva dei problemi»

Dettagli

(LA RESPONSABILITÀ DELLA VERSIONE ITALIANA DEGLI ARTICOLI PUBBLICATI NEL BLOG DEL PROFESSOR NAVARRO È DEL UNA DELLE MILLE RAGIONI PER INDIGNARSI

(LA RESPONSABILITÀ DELLA VERSIONE ITALIANA DEGLI ARTICOLI PUBBLICATI NEL BLOG DEL PROFESSOR NAVARRO È DEL UNA DELLE MILLE RAGIONI PER INDIGNARSI (LA RESPONSABILITÀ DELLA VERSIONE ITALIANA DEGLI ARTICOLI PUBBLICATI NEL BLOG DEL PROFESSOR NAVARRO È DEL TRADUTTORE, MICHELE ORINI) UNA DELLE MILLE RAGIONI PER INDIGNARSI Vicenç Navarro 13/01/2014 Se

Dettagli

LA PRODUZIONE. Le imprese si classificano in base ai beni prodotti e alla figura dell imprenditore:

LA PRODUZIONE. Le imprese si classificano in base ai beni prodotti e alla figura dell imprenditore: LA PRODUZIONE La produzione è l attività umana che crea o aumenta l utilità dei beni. Si attua mediante trasformazione, trasporto, conservazione. I mezzi tecnici della produzione sono combinati nell azienda

Dettagli

LA COOPERATIVA NEL SISTEMA COOPERATIVO

LA COOPERATIVA NEL SISTEMA COOPERATIVO LA COOPERATIVA NEL SISTEMA COOPERATIVO Guido Geninatti Presidente Federsolidarietà Confcooperative Piemonte La storia della cooperativa Il Riccio è rappresentativa del percorso che molte cooperative hanno

Dettagli

Nuova Umanità XXXII (2010/1) 187, pp. 159-163

Nuova Umanità XXXII (2010/1) 187, pp. 159-163 LIBRI Nuova Umanità XXXII (2010/1) 187, pp. 159-163 LE FAMIGLIE: AIUTO O FRENO ALLO SVILUPPO ECONOMICO E SOCIALE? L Italia fatta in casa 1, un saggio scritto dagli economisti Alberto Alesina e Andrea Ichino,

Dettagli

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro-

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro- NOTIZIE n 42 Economia debole, profitti deboli -Il 2012 si prospetta ancora più duro- 20 settembre 2011 (Singapore) - La IATA (l Associazione internazionale del trasporto aereo) ha annunciato un aggiornamento

Dettagli

Voglio concentrare il mio intervento sul ruolo delle cooperative nell economia moderna, riassumendo alcuni dei punti centrali trattati nel libro.

Voglio concentrare il mio intervento sul ruolo delle cooperative nell economia moderna, riassumendo alcuni dei punti centrali trattati nel libro. Henry Hansmann Voglio concentrare il mio intervento sul ruolo delle cooperative nell economia moderna, riassumendo alcuni dei punti centrali trattati nel libro. Prima di tutto è bene iniziare da una distinzione

Dettagli

Come fare una scelta?

Come fare una scelta? Come fare una scelta? Don Alberto Abreu www.pietrscartata.com COME FARE UNA SCELTA? Osare scegliere Dio ha creato l uomo libero capace di decidere. In molti occasioni, senza renderci conto, effettuiamo

Dettagli

Presentazione della relazione: "Proposte per nuove misure di contrasto alla povertà"

Presentazione della relazione: Proposte per nuove misure di contrasto alla povertà Presentazione della relazione: "Proposte per nuove misure di contrasto alla povertà" Roma, 18 settembre 2013 Senato della Repubblica Intervento del Ministro Enrico Giovannini Buongiorno a tutti, oggi ci

Dettagli

Traccia intervento sul ruolo della famiglia nel mondo del lavoro e nella società. di Pier Paolo Baretta Segretario confederale CISL

Traccia intervento sul ruolo della famiglia nel mondo del lavoro e nella società. di Pier Paolo Baretta Segretario confederale CISL Traccia intervento sul ruolo della famiglia nel mondo del lavoro e nella società di Pier Paolo Baretta Segretario confederale CISL Non c è dubbio che il tema della centralità della persona e della famiglia

Dettagli

Alberto Bondolfi Università di Ginevra

Alberto Bondolfi Università di Ginevra Invecchiare ieri, oggi e domani: la condizione anziana di fronte alle sfide della medicina e della biologia contemporanee. Alcune considerazioni etiche Alberto Bondolfi Università di Ginevra Oggi si parla

Dettagli

MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune

MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune Forum delle Persone e delle Associazioni di ispirazione cattolica nel Mondo del Lavoro MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune I Promotori del Forum delle Persone e delle Associazioni di ispirazione

Dettagli

BIOETICA IN PILLOLE (a cura di Patrizia Zannini)

BIOETICA IN PILLOLE (a cura di Patrizia Zannini) BIOETICA IN PILLOLE (a cura di Patrizia Zannini) Che cosa è la Bioetica? Se non mi chiedono che cosa è la bioetica lo so, se invece me lo chiedono non lo so (G. Russo, Bioetica, in Enciclopedia di bioetica

Dettagli

no a tutti di provare nuovamente un sentimento fondamentale e ormai smarrito nelle borse e nelle banche: la ducia. A questo punto non resta che

no a tutti di provare nuovamente un sentimento fondamentale e ormai smarrito nelle borse e nelle banche: la ducia. A questo punto non resta che Premessa «Il denaro è un mezzo e non un ne» si insegnava una volta, quando la scuola primaria si chiamava ancora elementare: ma oggi ha un senso questa frase? Sembrerebbe di no, osservando il nostro maltrattato

Dettagli

Le attività non profit

Le attività non profit Qualche frase: «Quando sento parlare di volontariato sono sempre sospettoso!» «Se non ci pensa lo Stato, chi ci deve pensare?» «Ma lo Stato non può occuparsi di tutto!» «Tutte le imprese hanno un solo

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

MANIFESTO GIORNATA MONDIALE sul SERVIZIO SOCIALE Action Day 2007

MANIFESTO GIORNATA MONDIALE sul SERVIZIO SOCIALE Action Day 2007 Ass.N.A.S. ASSOCIAZIONE NAZIONALE ASSISTENTI SOCIALI MANIFESTO GIORNATA MONDIALE sul SERVIZIO SOCIALE Action Day 2007 L Ass.N.A.S.- Associazione Nazionale Assistenti Sociali intende dare, con questo documento,

Dettagli

Invecchiare con cura: tutelare la libertà di scelta dell anziano e dei familiari

Invecchiare con cura: tutelare la libertà di scelta dell anziano e dei familiari Nono Seminario regionale della Rete europea dei difensori civici Cardiff 22 24 giugno Seconda sessione: Promuovere i diritti di una popolazione che invecchia Invecchiare con cura: tutelare la libertà di

Dettagli

Tema d esame ATTRAVERSO IL BILANCIO ATTIVITÀ DIDATTICHE. di Luisa VENINI

Tema d esame ATTRAVERSO IL BILANCIO ATTIVITÀ DIDATTICHE. di Luisa VENINI Tema d esame ATTIVITÀ DIDATTICHE REDDITO, PATRIMONIO E ATTRAVERSO IL BILANCIO LORO RAPPRESENTAZIONE di Luisa VENINI MATERIE AZIENDALI (classe 5 IP Tecnico servizi sociali) Tecnica amministrativa Il candidato,

Dettagli

La famiglia, il lavoro e la festa nel mondo contemporaneo

La famiglia, il lavoro e la festa nel mondo contemporaneo 1 La famiglia, il lavoro e la festa nel mondo contemporaneo Luigino Bruni Università di Milano-Bicocca e Istituto Universitario Sophia-Loppiano. Quando una persona viene al mondo è un albero di possibilità,

Dettagli

INSIEME PER IL VOLONTARIATO

INSIEME PER IL VOLONTARIATO INSIEME PER IL VOLONTARIATO FARE SISTEMA AL SERVIZIO DELLA COMUNITÀ BERGAMASCA Bergamo, 24 gennaio 2013 Intervento di Carlo Vimercati Presidente Comitato di Gestione Fondi Speciali Lombardia Il convegno

Dettagli

CONTENUTI CARITAS E GLI ANZIANI GLI ANZIANI IN SPAGNA 28/06/2012. Caritas Spagna e l attenzione alle persone anziane

CONTENUTI CARITAS E GLI ANZIANI GLI ANZIANI IN SPAGNA 28/06/2012. Caritas Spagna e l attenzione alle persone anziane CONTENUTI Caritas Spagna e l attenzione alle persone anziane La Confederazione di Caritas Spagnola Esperienze significative di attenzione alle Persone Anziane Caritas Spagnola e l Anno Europeo dell Invecchiamento

Dettagli

Tunisiaca Tunisi Museo del Bardo 19.01.2004

Tunisiaca Tunisi Museo del Bardo 19.01.2004 Discorsi del Presidente della Fondazione Craxi Inaugurazione della Mostra "Tunisiaca" Tunisi, Museo Nazionale del Bardo, 19 gennaio 2004 Stefania Craxi Tunisiaca Tunisi Museo del Bardo 19.01.2004 Eccellenza,

Dettagli

Progetto Educativo. Istituto infanzia parrocchiale BEATA VERGINE DEL ROSARIO Via Don Bosco 1 Azzano X

Progetto Educativo. Istituto infanzia parrocchiale BEATA VERGINE DEL ROSARIO Via Don Bosco 1 Azzano X Progetto Educativo Istituto infanzia parrocchiale BEATA VERGINE DEL ROSARIO Via Don Bosco 1 Azzano X Parrocchia San Pietro Apostolo Via Don Bosco 12 Azzano X La scuola dell infanzia Beata Vergine del Rosario,

Dettagli

SARO UN PROFESSIONISTA DEL NON PROFIT ASSOCIAZIONE MOVIMENTO PROGETTO LAVORO

SARO UN PROFESSIONISTA DEL NON PROFIT ASSOCIAZIONE MOVIMENTO PROGETTO LAVORO SARO UN PROFESSIONISTA DEL NON PROFIT ASSOCIAZIONE MOVIMENTO PROGETTO LAVORO Che cos è il Terzo Settore? La definizione di Terzo Settore viene utilizzata per individuare tutto ciò che si differenzia sia

Dettagli

L ABC DELL ECONOMIA AZIENDALE. A cura di Chiara Morelli

L ABC DELL ECONOMIA AZIENDALE. A cura di Chiara Morelli L ABC DELL ECONOMIA AZIENDALE A cura di Chiara Morelli LE AZIENDE DI PRODUZIONE L attività economica di produzione di beni e servizi è svolta da unità economiche denominate Aziende di produzione o Imprese.

Dettagli

CONCLUSIONI SU SOLIDARIETÀ INTERGENERAZIONALE, WELFARE ED ECOLOGIA UMANA *

CONCLUSIONI SU SOLIDARIETÀ INTERGENERAZIONALE, WELFARE ED ECOLOGIA UMANA * Intergenerational Solidarity, Welfare and Human Ecology Pontifical Academy of Social Sciences, Acta 10, Vatican City 2004 www.pass.va/content/dam/scienzesociali/pdf/acta10/acta10-conclusioni.pdf CONCLUSIONI

Dettagli

Premetto che pescherò a piene mani nel pensiero e nell opera di. due maestri ed amici. Mi scuso con loro perché non potranno

Premetto che pescherò a piene mani nel pensiero e nell opera di. due maestri ed amici. Mi scuso con loro perché non potranno Premetto che pescherò a piene mani nel pensiero e nell opera di due maestri ed amici. Mi scuso con loro perché non potranno reagire a ciò che dirò e non potranno dire se le mie riflessioni sono aderenti

Dettagli

Storia contemporanea WELFARE STATE Percorso analitico tra lo storico e il sociale

Storia contemporanea WELFARE STATE Percorso analitico tra lo storico e il sociale Facoltà di Scienze Sociali Lezioni di Storia contemporanea WELFARE STATE Percorso analitico tra lo storico e il sociale PROGRAMMA DELLE LEZIONI Prima parte Concezione del welfare state e caratteri generali;

Dettagli

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti www.trevisovolontariato.org Il Laboratorio Scuola & Volontariato è un iniziativa del Coordinamento delle associazioni di volontariato della Provincia

Dettagli

Enrica Chiappero-Martinetti Università di Pavia

Enrica Chiappero-Martinetti Università di Pavia NELLA TRAPPOLA DELLA CRISI, IL LAVORO COME QUESTIONE SOCIALE Le politiche sociali del lavoro Enrica Chiappero-Martinetti Università di Pavia Libertà e Giustizia, Scuola 2013, Collegio Spunti di discussione

Dettagli

Sicurezza Sociale: Tutela del lavoro e del reddito

Sicurezza Sociale: Tutela del lavoro e del reddito Delega Assessorile in materia di Servizi Sociali, Rapporti con Azienda Ospedaliera e A.S.L., Casa Comunale di Soggiorno Anziani, La legge 328 del 2000, attesa per oltre un secolo, ha dotato il sistema

Dettagli

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Signore Gesù, come vuoi che sia la tua Chiesa? Chiesa intesa come una famiglia, dove ognuno deve sentirsi partecipe e vivo, ricordandosi che ognuno di noi è

Dettagli

Spunti per l intervento dell On. Sandro Gozi. Energie Rinnovabili. Cesena

Spunti per l intervento dell On. Sandro Gozi. Energie Rinnovabili. Cesena Spunti per l intervento dell On. Sandro Gozi Energie Rinnovabili Cesena 1 Sapete perchè ci troviamo tutti qui oggi a discutere di energie rinnovabili? La risposta più banale è questa: perchè i cambiamenti

Dettagli

BILANCIO SOCIALE 2011

BILANCIO SOCIALE 2011 BILANCIO SOCIALE 2011 Estratto del Bilancio Sociale 2011 1 Il Consorzio Farsi Prossimo è costituito da 11 cooperative sociali (al 31/12/2011), che operano sul territorio della Diocesi di Milano, unite

Dettagli

Che cos è l impresa sociale?

Che cos è l impresa sociale? Che cos è l impresa sociale? Laboratorio ARCO Università di Firenze Pistoia, 22 febbraio 2011 1 Social business o Impresa sociale? Vi è un impostazione anglosassone ed una europeo-italiana. La prima muove

Dettagli

TRACCIA INTERVENTO Quale finanza per uno sviluppo partecipato in America Latina? Franco Caleffi

TRACCIA INTERVENTO Quale finanza per uno sviluppo partecipato in America Latina? Franco Caleffi TRACCIA INTERVENTO Quale finanza per uno sviluppo partecipato in America Latina? Franco Caleffi Gentili ospiti e convenuti, dopo un incontro così denso di interventi e ricco di stimoli cercare di tirare

Dettagli

Fundraising. Un altro welfare è possibile. Sintesi dell intervento introduttivo di Massimo Coen Cagli Direttore Scientifico della Scuola di Roma

Fundraising. Un altro welfare è possibile. Sintesi dell intervento introduttivo di Massimo Coen Cagli Direttore Scientifico della Scuola di Roma Fundraising. Un altro welfare è possibile Sintesi dell intervento introduttivo di Massimo Coen Cagli Direttore Scientifico della Scuola di Roma Premessa: il senso dell itinerario Fundraising un altro Welfare

Dettagli

di prossima pubblicazione:

di prossima pubblicazione: di prossima pubblicazione: 1 (la sintesi) Fare cessare l artificiale scarsità di moneta in Italia L economia italiana sta asfissiando a causa della scarsità di moneta. Gli altri problemi di sprechi e inefficienze

Dettagli

DECENNALE DEL MEVD (Verona, 29/30 settembre 2007) Relazione sul tema: La difesa della famiglia garantisce la difesa della democrazia in Europa

DECENNALE DEL MEVD (Verona, 29/30 settembre 2007) Relazione sul tema: La difesa della famiglia garantisce la difesa della democrazia in Europa DECENNALE DEL MEVD (Verona, 29/30 settembre 2007) Relazione sul tema: La difesa della famiglia garantisce la difesa della democrazia in Europa Ho accettato di svolgere il tema pensando più ad un argomento

Dettagli

PROGETTO Interventi a supporto delle Riforme della PA

PROGETTO Interventi a supporto delle Riforme della PA PROGETTO Interventi a supporto delle Riforme della PA LINEA ATTIVITA 3 - ULTERIORI INTERVENTI PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE NELLE AMMINISTRAZIONI REGIONALI E LOCALI DEL MEZZOGIORNO Prevenire la corruzione

Dettagli

ELASTICITÀ. Sarebbe conveniente per il produttore aumentare ulteriormente il prezzo nella stessa misura del caso

ELASTICITÀ. Sarebbe conveniente per il produttore aumentare ulteriormente il prezzo nella stessa misura del caso Esercizio 1 Data la funzione di domanda: ELASTICITÀ Dire se partendo da un livello di prezzo p 1 = 1.5, al produttore converrà aumentare il prezzo fino al livello p 2 = 2. Sarebbe conveniente per il produttore

Dettagli

Master universitario di I livello in Management della cooperazione internazionale allo sviluppo

Master universitario di I livello in Management della cooperazione internazionale allo sviluppo Master universitario di I livello in Management della cooperazione internazionale allo sviluppo Contratti internazionali, modelli di agreement internazionale e ONG Attilio Ascani L evoluzione della Società

Dettagli

L evento. L ente promotore: AICCON. I soci di AICCON

L evento. L ente promotore: AICCON. I soci di AICCON PROGRAMMA UFFICIALE L evento Le Giornate di Bertinoro per l Economia Civile rappresentano il laboratorio di analisi e confronto che anticipa le sfide future del Terzo settore con l obiettivo di elaborare

Dettagli

(15) Le nostre idee per un programma per l Europa. Leader, candidati e programma vincenti

(15) Le nostre idee per un programma per l Europa. Leader, candidati e programma vincenti (15) Le nostre idee per un programma per l Europa. Leader, candidati e programma vincenti 61 I. L Europa che vogliamo II. III. IV. I valori del Partito popolare europeo L Europa delle libertà L Europa

Dettagli

Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici. Giorgio Ricchiuti

Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici. Giorgio Ricchiuti Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici Giorgio Ricchiuti Cosa abbiamo visto fin qui Abbiamo presentato e discusso alcuni concetti e fenomeni aggregati: 1) Il PIL, il risparmio e il debito pubblico.

Dettagli

Circolo Politico Culturale Don Luigi Sturzo Via Reich, 14 Torre Boldone Bg. circolodonsturzotb@gmail.com DOCUMENTI

Circolo Politico Culturale Don Luigi Sturzo Via Reich, 14 Torre Boldone Bg. circolodonsturzotb@gmail.com DOCUMENTI Circolo Politico Culturale Don Luigi Sturzo Via Reich, 14 Torre Boldone Bg. circolodonsturzotb@gmail.com DOCUMENTI Serata culturale organizzata dal Circolo Politico Culturale Don Luigi Sturzo Venerdì 29

Dettagli

Il dividendo sociale di Meade

Il dividendo sociale di Meade MOVIMENTO FEDERALISTA EUROPEO -UFFICIO DEL DIBATTITO Il dividendo sociale di Meade Dal debito al patrimonio pubblico Alfonso Iozzo 11/10/09 Il ciclo della rivoluzione industriale si è chiuso ed è iniziata

Dettagli

LEZIONE 4 Il fund raising e gli enti del no profit

LEZIONE 4 Il fund raising e gli enti del no profit Laboratorio Sponsorizzazioni LEZIONE 4 Il fund raising e gli enti del no profit SPONSORSHIP & FUNDRAISING FUNDRAISING Raccolta fondi Dall ingl. to raise = far crescere, coltivare, sorgere TROVARE, SVILUPPARE

Dettagli

Oratorio, passione educativa e talenti. Siena, 19 gennaio 2013

Oratorio, passione educativa e talenti. Siena, 19 gennaio 2013 + Oratorio, passione educativa e talenti Siena, 19 gennaio 2013 I suoi strumenti e il suo linguaggio sono quelli dell esperienza quotidiana dei più giovani: aggregazione, sport, musica, teatro, gioco,

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute Dipartimento della prevenzione e comunicazione Direzione Generale per i rapporti con l Unione Europea e per i rapporti internazionali UFFICIO III Strategia Globale per la salute

Dettagli

Se la sussidiarietà diventa un voucher

Se la sussidiarietà diventa un voucher Voucher universale: ragioni e obiettivi della proposta Perché istituire un voucher universale per i servizi alla persona e alla famiglia? Quali sono i risultati attesi della riforma? di Roberto Cicciomessere

Dettagli

L Ethos ritrovato di Stefano Montobbio Responsabile Sri di BSI

L Ethos ritrovato di Stefano Montobbio Responsabile Sri di BSI L Ethos ritrovato di Stefano Montobbio Responsabile Sri di BSI L a Storia perde i pezzi. Non capita sempre, soltanto qualche volta. Alcune cose vengono rimosse, dimenticate e spesso sono gli aspetti più

Dettagli

CREDITO AL FUTURO. Osservare, ascoltare e animare per un credito a misura di persona. Incontri formativi per operatori dei Centri di Ascolto

CREDITO AL FUTURO. Osservare, ascoltare e animare per un credito a misura di persona. Incontri formativi per operatori dei Centri di Ascolto CREDITO AL FUTURO Osservare, ascoltare e animare per un credito a misura di persona 1 Incontri formativi per operatori dei Centri di Ascolto Andria, 26 e 27 Aprile, 3 Maggio 2012 Clara Marrone clara.marrone@gmail.com

Dettagli

Intervista esclusiva per Oggi Sposi a Don Luca Violoni, segretario generale della Fondazione Milano Famiglie 2012, in occasione del Family Day 2012.

Intervista esclusiva per Oggi Sposi a Don Luca Violoni, segretario generale della Fondazione Milano Famiglie 2012, in occasione del Family Day 2012. Intervista esclusiva per Oggi Sposi a Don Luca Violoni, segretario generale della Fondazione Milano Famiglie 2012, in occasione del Family Day 2012. di Matteo Losa I l 7 Incontro Mondiale delle Famiglie,

Dettagli

Donne che non hanno paura del fuoco

Donne che non hanno paura del fuoco STUDIO DI PSICOLOGIA CORSO DELLE TERME 136 MONTEGROTTO T. (PD) DOTT.SSA MARISA MARTINELLI WWW.VEDEREBENE.IT Donne che non hanno paura del fuoco (Revisione appunti conferenze psicologia del femminile) Perché

Dettagli

marketing a costo zero www.giovannimatera.it

marketing a costo zero www.giovannimatera.it marketing a costo zero Cosa è il Marketing? Promozione: l azione di far conoscere. Campagna: Una serie di azioni programmate. Strategia: Costruzione e gestione di una rete commerciale. Target: Gruppo omogeneo

Dettagli

Rischio povertà. Una soluzione: dare dignità al mercato

Rischio povertà. Una soluzione: dare dignità al mercato Rischio povertà. Una soluzione: dare dignità al mercato Leonardo Becchetti, Angela Schito - 15/04/2009 (BENE COMUNE:NET) Una delle conseguenze della crisi che stiamo vivendo riguarderà senza dubbio le

Dettagli

Welfare di comunità e buone pratiche sociali Ferrara, 2 dicembre 2011. Ruggero villani

Welfare di comunità e buone pratiche sociali Ferrara, 2 dicembre 2011. Ruggero villani Welfare di comunità e buone pratiche sociali Ferrara, 2 dicembre 2011 Ruggero villani Elementi di contesto Ridefinizione dei paradigmi economici Evoluzione del sistema di welfare Modificazione dei soggetti

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Scuola Diritti Umani 2005. Giovanni Foglia Manzillo

Scuola Diritti Umani 2005. Giovanni Foglia Manzillo Scuola Diritti Umani 2005 Giovanni Foglia Manzillo DIRITTO facoltà, tutelata dalla legge, di assumere un determinato comportamento in funzione dei propri interessi possibilità offerta e garantita ad una

Dettagli

Debito pubblico, perché no?

Debito pubblico, perché no? Debito pubblico, perché no? Debito pubblico, perché no? Paolo Palazzi Come un aumento generalizzato della spesa pubblica finanziata da un aumento del debito pubblico può farci uscire dall'intreccio letale

Dettagli

Momo alla conquista del tempo

Momo alla conquista del tempo Momo alla conquista del tempo La vita è fatta di eventi che si susseguono nel tempo che ci è dato da vivere. Vogliamo imparare con i bambini a considerare il tempo come occasione propizia per costruire

Dettagli

POVERI DI OPPORTUNITÀ, POVERI DI RISORSE

POVERI DI OPPORTUNITÀ, POVERI DI RISORSE POVERI DI OPPORTUNITÀ, POVERI DI RISORSE Il 2012 è stato un anno in cui abbiamo registrato una situazione sostanzialmente immutata nelle richieste di aiuto e nelle erogazioni di servizi. Diversi fenomeni

Dettagli

Welfare aziendale: un opportunità per per uscire vincenti dalla crisi

Welfare aziendale: un opportunità per per uscire vincenti dalla crisi Welfare aziendale: un opportunità per per uscire vincenti dalla crisi Sfide per le imprese in un contesto di crisi: valorizzare il capitale umano e intellettuale, fattore chiave di successo competitivo

Dettagli

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica 1. Tutti cercano l amore. Tutti anelano ad essere amati e a donare amore. Ognuno è creato per un

Dettagli

LA FAMIGLIA CHE EDUCA

LA FAMIGLIA CHE EDUCA LA FAMIGLIA CHE EDUCA Messaggio alle famiglie - Pasqua 2009 Diocesi di Fano Fossombrone Cagli Pergola L educazione delle virtù umane è alla base dell educazione cristiana Il senso dell autorità La famiglia

Dettagli

LE SETTE PAROLE DELL AMORE

LE SETTE PAROLE DELL AMORE LE SETTE PAROLE DELL AMORE Le sette parole di Gesù in croce sono le parole ultime, quelle che restano, che ci dicono chi è Lui e quindi chi siamo noi. Le parole dell Amore ultimo ci trovano lì dove siamo

Dettagli

Famiglia e politiche familiari. Situazione attuale e previsioni di sviluppo. 1) Cambiamento sociale-familriare e crisi dei regimi di welfare

Famiglia e politiche familiari. Situazione attuale e previsioni di sviluppo. 1) Cambiamento sociale-familriare e crisi dei regimi di welfare Famiglia e politiche familiari. Situazione attuale e previsioni di sviluppo. Prof. Gianpiero Dalla Zuanna Professore Straordinario facoltà di Scienze Statistiche Università di Padova 1) Cambiamento sociale-familriare

Dettagli

APPROFONDIMENTI DI ECONOMIA SANITARIA. Spesa sanitaria e moral hazard

APPROFONDIMENTI DI ECONOMIA SANITARIA. Spesa sanitaria e moral hazard Salute e Sanità Pagina 1 di 7 APPROFONDIMENTI DI ECONOMIA SANITARIA Spesa sanitaria e moral hazard Aleandro Munno Salute e Sanità Pagina 2 di 7 SPESA SANITARIA E MORAL HAZARD Aleandro Munno Dall analisi

Dettagli

Economia solidale e sistema di welfare (Ugo Ascoli)

Economia solidale e sistema di welfare (Ugo Ascoli) Economia solidale e sistema di welfare (Ugo Ascoli) 1. Fenomeni demografici, economici e sociali che influenzano ed influenzeranno sempre più la DOMANDA SOCIALE: a) invecchiamento e crescita del numero

Dettagli

LA RIFORMA MONTI-FORNERO

LA RIFORMA MONTI-FORNERO LA RIFORMA MONTI-FORNERO Fulvio Rubino Il sistema previdenziale italiano è un SISTEMA A RIPARTI- ZIONE. Tale impianto, ai fini pensionistici, è un meccanismo redistributivo che trasferisce risorse correntemente

Dettagli

I mutamenti del Welfare State. Genova, 7 Luglio 2015 1

I mutamenti del Welfare State. Genova, 7 Luglio 2015 1 I mutamenti del Welfare State 1 Il Welfare State Nel Welfare State gli unici due attori sono il governo e il mercato. La caratteristica principale del Welfare State è che il mercato produce ricchezza ma

Dettagli

Economia e bene comune: un rapporto appena incominciato

Economia e bene comune: un rapporto appena incominciato 1 Economia e bene comune: un rapporto appena incominciato Sono convinto che, come cristiani, non possiamo oggi fare alcun discorso sul bene comune senza prendere sul serio due grandi questioni: l ambiente

Dettagli

La crisi economica e finanziaria in Sicilia: elementi di scenario e opportunità del Terzo Settore

La crisi economica e finanziaria in Sicilia: elementi di scenario e opportunità del Terzo Settore La crisi economica e finanziaria in Sicilia: elementi di scenario e opportunità del Terzo Settore Vincenzo Provenzano Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali e Finanziarie Università degli Studi

Dettagli

L ACQUA FONTE DI VITA È UN BENE COMUNE CHE APPARTIENE A TUTTI GLI ABITANTI DELLA TERRA

L ACQUA FONTE DI VITA È UN BENE COMUNE CHE APPARTIENE A TUTTI GLI ABITANTI DELLA TERRA Il Manifesto dell acqua IL DIRITTO ALLA VITA Veniamo dall Africa, dall America Latina, dal Nord America, dall Asia e dall Europa. Ci siamo riuniti nel 1998 con nessun altra legittimità o rappresentatività

Dettagli

MATERIALE A SUPPORTO DEL WORKSHOP TERRITORIALE REGIONE PUGLIA WELFARE AZIENDALE. ISTITUTO PER LA RICERCA SOCIALE (IRS) Capofila BRIGHT.

MATERIALE A SUPPORTO DEL WORKSHOP TERRITORIALE REGIONE PUGLIA WELFARE AZIENDALE. ISTITUTO PER LA RICERCA SOCIALE (IRS) Capofila BRIGHT. Direzione generale per le politiche attive, i servizi per il lavoro e la formazione DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITA Promozione di un azione di sistema volta alla programmazione e attuazione degli

Dettagli

La discesa verso gli inferi

La discesa verso gli inferi IL TEMA DEL MESE La sfida della banca del futuro 2 FIDUCIA NELLE BANCHE La discesa verso gli inferi 3 4 MOTIVAZIONI DELLA SFIDUCIA Scandali e immagine negativa LUGLIO 2013 Tutti i diritti riservati. I

Dettagli

per una legge regionale sul reddito minimo garantito

per una legge regionale sul reddito minimo garantito per una legge regionale sul reddito minimo garantito YES WE CASH! PER UNA LEGGE REGIONALE SUL REDDITO MINIMO GARANTITO Gli effetti della crisi, sempre più devastanti, sono ormai una realtà per tutti noi;

Dettagli

2 Conferenza Internazionale sulla promozione della salute

2 Conferenza Internazionale sulla promozione della salute Adelaide (Australia), 5-9 aprile 1988 Conferenza Internazionale Le Raccomandazioni di Adelaide The Adelaide Recommendations 2 Conferenza Internazionale sulla promozione della salute L adozione della Dichiarazione

Dettagli

Le parole chiave: Per non svuotare la sussidiarietà

Le parole chiave: Per non svuotare la sussidiarietà LINEE GUIDA PER UN PATTO PER IL RICONOSCIMENTO E LA VALORIZZAZIONE DELL APPORTO DEL TERZO SETTORE ALLA RETE DI SOSTEGNO AL WELFARE DI BOLOGNA E PROVINCIA Le parole chiave: 1. SUSSIDIARIETA 2. STABILE REGIA

Dettagli

imprese esercenti, anche se gestite in forma cooperativistica, separatamente o promiscuamente, attività di autorimesse, noleggio autobus, noleggio

imprese esercenti, anche se gestite in forma cooperativistica, separatamente o promiscuamente, attività di autorimesse, noleggio autobus, noleggio PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL del personale dipendente da imprese esercenti, anche se gestite in forma cooperativistica, separatamente o promiscuamente, attività di autorimesse, noleggio autobus,

Dettagli

Con la crisi la povertà assoluta è raddoppiata

Con la crisi la povertà assoluta è raddoppiata Con la crisi la povertà assoluta è raddoppiata Antonio Misiani In cinque anni la crisi economica ha causato la più forte contrazione dal dopoguerra del PIL (-6,9 per cento tra il 2007 e il 2012) e dei

Dettagli

Convegno Este WELFARE AZIENDALE Le aziende si raccontano: reti di imprese ed esperienze di welfare in azienda

Convegno Este WELFARE AZIENDALE Le aziende si raccontano: reti di imprese ed esperienze di welfare in azienda Convegno Este WELFARE AZIENDALE Le aziende si raccontano: reti di imprese ed esperienze di welfare in azienda Bergamo, 10 novembre 2015 Felice Castiglioni, Responsabile Risorse Umane e Organizzazione La

Dettagli

Università Commerciale Luigi Bocconi Econpubblica Centre for Research on the Public Sector SHORT NOTES SERIES

Università Commerciale Luigi Bocconi Econpubblica Centre for Research on the Public Sector SHORT NOTES SERIES Università Commerciale Luigi Bocconi Econpubblica Centre for Research on the Public Sector SHORT NOTES SERIES Per una crescita di tutti: formazione, lavoro, conciliazione Alessandra Casarico, Paola Profeta

Dettagli

I sentieri si costruiscono viaggiando. F. Kafka. 19/08/2014 Flavio Passerini, una banca senza soldi

I sentieri si costruiscono viaggiando. F. Kafka. 19/08/2014 Flavio Passerini, una banca senza soldi I sentieri si costruiscono viaggiando. F. Kafka 19/08/2014 Flavio Passerini, una banca senza soldi 1 Cos è in dettaglio una Banca del Tempo? libera associazione tra persone che si autoorganizzano e si

Dettagli

LE STRATEGIE DI CONTRASTO ALLA POVERTÀ NELLA REGIONE LAZIO

LE STRATEGIE DI CONTRASTO ALLA POVERTÀ NELLA REGIONE LAZIO Rita Visini Assessore alle Politiche sociali e allo sport, Regione Lazio, Italia 8 luglio 2014 La Costituzione della Repubblica italiana, all articolo 3, nella parte dedicata ai principi fondamentali sui

Dettagli

La Riforma monetaria è necessaria

La Riforma monetaria è necessaria La Riforma monetaria è necessaria http://www.empowernetwork.com/dataflex/blog/riforma-monetaria-e-necessaria/?id=dataflex In risposta alla recente crisi del debito finanziario e sovrano di tutto il mondo

Dettagli

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto.

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto. 1. La Mafia ormai sta nelle maggiori città italiane dove ha fatto grossi investimenti edilizi, o commerciali e magari industriali. A me interessa conoscere questa accumulazione primitiva del capitale mafioso,

Dettagli

BNL Vita. Sostituire il TFR: le esigenze delle imprese e dei dipendenti collaboratori. Le proposte delle banche.

BNL Vita. Sostituire il TFR: le esigenze delle imprese e dei dipendenti collaboratori. Le proposte delle banche. BNL Vita Sostituire il TFR: le esigenze delle imprese e dei dipendenti collaboratori. Le proposte delle banche. Agenda Presentazione BNL Vita Spa Le esigenze di aziende e lavoratori La soluzione assicurativa

Dettagli

I fattori di contesto. La famiglia. Caratteri e trasformazioni. Il caso italiano

I fattori di contesto. La famiglia. Caratteri e trasformazioni. Il caso italiano I fattori di contesto. La famiglia. Caratteri e trasformazioni. Il caso italiano Corso di Politiche Sociali Facoltà di Scienze della Formazione Università Milano Bicocca Anno Accademico 2011-12 La famiglia

Dettagli

Donne cattoliche riflettono sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile nel quadro dell Agenda di Sviluppo post-2015

Donne cattoliche riflettono sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile nel quadro dell Agenda di Sviluppo post-2015 Donne cattoliche riflettono sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile nel quadro dell Agenda di Sviluppo post-2015 E indubbio che dobbiamo fare molto di più in favore della donna, se vogliamo ridare più

Dettagli

SANITA. Il MIO IMPEGNO PER UNA SANITA ACCESSIBILE A TUTTI

SANITA. Il MIO IMPEGNO PER UNA SANITA ACCESSIBILE A TUTTI Il mio programma elettorale è frutto della voce delle persone che ho incontrato lungo il mio cammino e che sto incontrando nel corso della mia campagna elettorale SANITA Il MIO IMPEGNO PER UNA SANITA ACCESSIBILE

Dettagli

Assemblea del Volontariato Italiano Roma 4 e 5 dicembre 2009

Assemblea del Volontariato Italiano Roma 4 e 5 dicembre 2009 Consulta Nazionale Volontariato Assemblea del Volontariato Italiano Roma 4 e 5 dicembre 2009 Documento di Lavoro 1 CONSIDERAZIONI DI CONTESTO: LA SITUAZIONE POLITICA, ECONOMICA E CULTURALE ODIERNA Il nostro

Dettagli