Esercitazione 15. Il problema dello Sleeping Barber

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Esercitazione 15. Il problema dello Sleeping Barber"

Transcript

1 Università degli Studi della Calabria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica A.A. 2001/2002 Sistemi Operativi Corsi A e B Esercitazione 15 Il problema dello Sleeping Barber E dato un salone di barbiere, avente un certo numero di posti d attesa ed un unica poltrona di lavoro. Nel salone lavora un solo barbiere, il quale è solito addormentarsi sulla poltrona di lavoro in assenza di clienti. Un cliente che arrivi al salone può trovare le seguenti situazioni: Il barbiere dorme sulla poltrona di lavoro. Il cliente sveglia il barbiere e si accomoda sulla poltrona di lavoro, quindi il barbiere lo serve. Il barbiere sta servendo un altro cliente: se ci sono posti d attesa liberi, il cliente attende, altrimenti se ne va. Scrivere in Java un programma che risolva tale problema, simulando l attività dei diversi soggetti (il Salone, il Barbiere, i Clienti) ed evidenziandone su video lo stato. L implementazione della soluzione deve far uso delle opportune primitive di sincronizzazione e mutua esclusione.

2 Il problema dello Sleeping Barber public class SleepingBarber { public static void main (String args[]) { int postidiattesa=5; Salone s = new Salone (postidiattesa); Barbiere b = new Barbiere (s); b.start(); for (int i = 1; i < 10; i++) { Cliente c = new Cliente (s, i); c.start (); class Salone { class Barbiere extends Thread { class Cliente extends Thread { class Barbiere extends Thread { private Salone salone; public Barbiere (Salone salone) { this.salone = salone; public void run () { while (true) salone.servizio(); Barbiere

3 Cliente (1) class Cliente extends Thread { private Salone salone; private int id; public Cliente (Salone salone, int id) { this.salone = salone; this.id = id; public void run () { while (true) { int tempodiricrescita = 1000+(int)(Math.random()*3000); System.out.println ("Il cliente "+id+" attende la (ri)crescita dei capelli. "+ "Tempo di (ri)crescita = "+tempodiricrescita); Thread.sleep (tempodiricrescita); catch (InterruptedException e) { System.out.println (e); int tempodiservizio = salone. entrasalone(id); Cliente (2) if (tempodiservizio!= -1) { Thread.sleep (tempodiservizio); catch (InterruptedException e) { System.out.println (e); System.out.println ("Il cliente "+id+" e' stato servito e lascia il salone"); salone.lasciasalone(tempodiservizio);

4 Salone (1) class Salone { private int postidiattesa; private int postidiattesaoccupati; private int clientipresenti; private boolean barbieredorme; private boolean poltronadilavorooccupatadacliente; public Salone (int posti) { postidiattesa = posti; postidiattesaoccupati = 0; clientipresenti = 0; barbieredorme = true; poltronadilavorooccupatadacliente = false; public synchronized void lasciasalone (int esitoingresso) { public synchronized int entrasalone (int idcliente) { public synchronized void servizio () { Salone: entrasalone (1) public synchronized int entrasalone (int idcliente) { if (postidiattesaoccupati == postidiattesa) { System.out.println ("Il cliente "+idcliente+" entra nel salone, non trova " + "posto e lascia il salone"); return -1; else if (!barbieredorme) { clientipresenti++; System.out.println ("Il cliente "+idcliente+" entra nel salone e si mette in "+ "attesa"); postidiattesaoccupati++; System.out.println ("Posti di attesa occupati = "+postidiattesaoccupati); do { wait(); catch (InterruptedException e) { System.out.println (e); while (poltronadilavorooccupatadacliente);

5 Salone: entrasalone (2) barbieredorme = false; System.out.println ("Posti di attesa occupati = "+postidiattesaoccupati); int tempodiservizio = 1000+(int)(Math.random()*4000); System.out.println ("Il cliente "+idcliente+" inizia ad essere servito. "+ "Tempo di servizio = "+tempodiservizio+" ms"); poltronadilavorooccupatadacliente = true; postidiattesaoccupati--; return tempodiservizio; else // il barbiere dorme { clientipresenti++; System.out.println ("Il cliente "+idcliente+" entra nel salone e sveglia il "+ "barbiere"); barbieredorme = false; notifyall(); // per svegliare il barbiere int tempodiservizio = 1000+(int)(Math.random()*4000); Salone: entrasalone (3) System.out.println ("Il cliente "+idcliente+" inizia ad essere servito. "+ "Tempo di servizio = "+tempodiservizio+" ms"); poltronadilavorooccupatadacliente = true; return tempodiservizio;

6 Salone: lasciasalone public synchronized void lasciasalone (int esitoingresso) { if (esitoingresso!= -1) { clientipresenti--; poltronadilavorooccupatadacliente = false; System.out.println ("Posti di attesa occupati = "+ postidiattesaoccupati); if (postidiattesaoccupati > 0) { System.out.println ("Si svegliano i clienti in attesa"); notifyall(); Salone: servizio public synchronized void servizio () { if (clientipresenti == 0) { System.out.println ("Il barbiere approfitta dell'assenza "+ "di clienti per dormire"); barbieredorme = true; wait(); catch (InterruptedException e) {System.out.println (e); barbieredorme = false; notifyall();

Esercitazioni 7 e 8. Bounded Buffer con sincronizzazione Java (1)

Esercitazioni 7 e 8. Bounded Buffer con sincronizzazione Java (1) Università degli Studi della Calabria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica A.A. 2001/2002 Corsi A e B Esercitazioni 7 e 8 Bounded Buffer con sincronizzazione Java (1) public class BoundedBuffer private

Dettagli

SAPIENZA Università di Roma Facoltà di Ingegneria dell Informazione, Informatica e Statistica

SAPIENZA Università di Roma Facoltà di Ingegneria dell Informazione, Informatica e Statistica SAPIENZA Università di Roma Facoltà di Ingegneria dell Informazione, Informatica e Statistica Esercitazioni di PROGETTAZIONE DEL SOFTWARE (Corsi di Laurea in Ingegneria Informatica ed Automatica ed Ingegneria

Dettagli

Decima Esercitazione. Accesso a risorse condivise tramite Monitor Java

Decima Esercitazione. Accesso a risorse condivise tramite Monitor Java Decima Esercitazione Accesso a risorse condivise tramite Monitor Java 1 Agenda Esempio 1 La banca: gestione di una risorsa condivisa da più thread, con politica prioritaria Esercizio 2 da svolgere Accesso

Dettagli

public static boolean occorre (int[] a, int n) { int i = 0; boolean trovato = false;

public static boolean occorre (int[] a, int n) { int i = 0; boolean trovato = false; Metodi iterativi con array monodimensionali 1. Scrivere un metodo che, dato un array di interi a, restituisce il valore minimo in a. public static int minimo (int[] a) { int min = a[0]; for (int i=1; i

Dettagli

Esercizio monitor. Sistemi Operativi T 1

Esercizio monitor. Sistemi Operativi T 1 Esercizio monitor Si consideri un piccolo Aereoporto, nel quale sia presente una sola pista, utilizzata sia per i decolli che per gli atterraggi. La pista puo` anche essere percorsa da mezzi di servizio:

Dettagli

Un esercizio d esame. Flavio De Paoli

Un esercizio d esame. Flavio De Paoli Un esercizio d esame e note sulla gestione dei dati Flavio De Paoli Il testo (Appello 22 ottobre 2001) Una stazione di servizio dispone di n distributori di benzina. I clienti si presentano a uno dei distributori

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Sistemi Operativi (Corsi A e B)

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Sistemi Operativi (Corsi A e B) Università degli Studi della Calabria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Lucidi delle esercitazioni di (Corsi A e B) A.A. 2002/2003 1 Concetto di processo Nei primi sistemi di calcolo era consentita

Dettagli

Esercizio sul Monitor in Java. 18 maggio 2011

Esercizio sul Monitor in Java. 18 maggio 2011 Esercizio sul Monitor in Java 18 maggio 2011 1 Il Bar dello Stadio In uno stadio e` presente un unico bar a disposizione di tutti i tifosi che assistono alle partite di calcio. I tifosi sono suddivisi

Dettagli

Java threads (2) Programmazione Concorrente

Java threads (2) Programmazione Concorrente Java threads (2) emanuele lattanzi isti information science and technology institute 1/28 Programmazione Concorrente Utilizzo corretto dei thread in Java emanuele lattanzi isti information science and

Dettagli

Esercitazione maggio 2011

Esercitazione maggio 2011 Esercitazione 11 23 maggio 2011 Monitor in Java Esercizio 1 In un sito di interesse geologico e` possibile visitare una grotta sotterranea, raggiungibile soltanto attraverso uno stretto cunicolo. Per motivi

Dettagli

Java Virtual Machine. Indipendenza di java dalla macchina ospite. I threads in Java

Java Virtual Machine. Indipendenza di java dalla macchina ospite. I threads in Java programmi sorgente: files.java compilatore Indipendenza di java dalla macchina ospite Programmi java Programmi java Programmi java files.class bytecode linker/loader bytecode bytecode Java API files.class

Dettagli

Corso di Laurea Ingegneria Civile Fondamenti di Informatica. Esercizi sui metodi. Carla Limongelli. Maggio Esercizi 1

Corso di Laurea Ingegneria Civile Fondamenti di Informatica. Esercizi sui metodi. Carla Limongelli. Maggio Esercizi 1 Corso di Laurea Ingegneria Civile Fondamenti di Informatica Esercizi sui metodi Carla Limongelli Maggio 2010 Esercizi 1 Passaggio di parametri di tipo primitivo Indicare che cosa viene visualizzato sullo

Dettagli

19 - Eccezioni. Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java. Paolo Milazzo

19 - Eccezioni. Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java. Paolo Milazzo 19 - Eccezioni Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso

Dettagli

I Thread. un thread è uno stream di esecuzione del programma

I Thread. un thread è uno stream di esecuzione del programma I Thread un thread è uno stream di esecuzione del programma Sistema Operativo e Thread Un processo o thread una successione di operazioni che vengono eseguite dal sistema operativo in modo sequenziale

Dettagli

Programmazione concorrente con il linguaggio Java

Programmazione concorrente con il linguaggio Java Programmazione concorrente con il linguaggio Java Thread, Mutua Esclusione e Sincronizzazione Alcuni aspetti architetturali e di prestazioni Concetto di thread Un thread è un flusso di esecuzione indipendente

Dettagli

Informatica 3 secondo recupero 13 Settembre 2002

Informatica 3 secondo recupero 13 Settembre 2002 Informatica 3 secondo recupero 13 Settembre 2002 Nome (stampatello) Cognome (stampatello) Matr Recupero: Prima prova in itinere Seconda prova in itinere spazio per il docente Punteggi recupero prima prova

Dettagli

Laboratorio di Programmazione Lezione 2. Cristian Del Fabbro

Laboratorio di Programmazione Lezione 2. Cristian Del Fabbro Laboratorio di Programmazione Lezione 2 Cristian Del Fabbro Prossima lezione GIOVEDÌ 29 OTTOBRE 14:00 Input da tastiera package input; import java.io.*; public class Input { public static void main(string[]

Dettagli

Concorrenza e sincronizzazione

Concorrenza e sincronizzazione Concorrenza e sincronizzazione Ingegneria del software Ing. Jody Marca jody.marca@polimi.it Cosa faremo oggi 2 Concorrenza Sincronizzazione Concorrenza 3 Nei programmi Java fino ad ora sviluppati è presente

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a settembre 2012

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a settembre 2012 Cognome Nome Matricola Postazione PC Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a. 2011-12 17 settembre 2012 Testo Il database di un videonoleggio è costituito da due vettori paralleli.

Dettagli

Cognome Nome Matricola Postazione PC. Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica - a.a Gennaio 2015

Cognome Nome Matricola Postazione PC. Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica - a.a Gennaio 2015 Cognome Nome Matricola Postazione PC Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica - a.a. 2014 15 Gennaio 2015 Testo Il database di un bar è costituito da due vettori paralleli. Il primo

Dettagli

Algoritmi di Ricerca. Esempi di programmi Java

Algoritmi di Ricerca. Esempi di programmi Java Fondamenti di Informatica Algoritmi di Ricerca Esempi di programmi Java Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1 Ricerca in una sequenza di elementi Data una sequenza di elementi, occorre verificare

Dettagli

Linguaggi di programmazione II AA 2010/2011 Esercitazione 2

Linguaggi di programmazione II AA 2010/2011 Esercitazione 2 Linguaggi di programmazione II AA 2010/2011 Esercitazione 2 1) Scrivere l'output del seguente programma Java public class Bean private String str; Bean(String str ) this.str = str; public String tostring()

Dettagli

THREAD IN JAVA. Thread. Un thread (lightweight process) è un singolo flusso sequenziale di controllo all interno di un processo

THREAD IN JAVA. Thread. Un thread (lightweight process) è un singolo flusso sequenziale di controllo all interno di un processo THREAD IN JAVA Come si può realizzare il concetto di Thread in Java? NEL MODO PIU NATURALE! Sono oggetti particolari ai quali si richiede un servizio (chiamato start()) corrispondente al lancio di una

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a febbraio 2013

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a febbraio 2013 Cognome Nome Matricola Postazione PC Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a. 2012-13 22 febbraio 2013 Testo Il database di un videonoleggio è costituito da due vettori paralleli.

Dettagli

Esercizi riassuntivi (Fondamenti di Informatica 2 Walter Didimo) Soluzioni

Esercizi riassuntivi (Fondamenti di Informatica 2 Walter Didimo) Soluzioni Esercizi riassuntivi (Fondamenti di Informatica 2 Walter Didimo) Soluzioni Esercizio 1 Dire quale è la complessità temporale del seguente metodo, espressa con notazione asintotica O(.) (con la migliore

Dettagli

INFORMATICA GRAFICA - FONDAMENTI DI INFORMATICA Ing. Civile - Edile/Architettura Dott. Penzo SOLUZIONE PROVA SCRITTA DEL 16/09/2002.

INFORMATICA GRAFICA - FONDAMENTI DI INFORMATICA Ing. Civile - Edile/Architettura Dott. Penzo SOLUZIONE PROVA SCRITTA DEL 16/09/2002. INFORMATICA GRAFICA - FONDAMENTI DI INFORMATICA Ing. Civile - Edile/Architettura Dott. Penzo SOLUZIONE PROVA SCRITTA DEL 16/09/2002 Esercizio 4) import fiji.io.simplereader; class Programma{ public static

Dettagli

Esempio: Interfacce. Gioco Interfacce

Esempio: Interfacce. Gioco Interfacce Esempio: Interfacce 1 Descrizione Si supponga di avere delle carte da gioco. Ogni carta rappresenta un Personaggio che può essere di tipo o Umano o Mostro. Un Personaggio di tipo Umano ha una forza fisica

Dettagli

Algoritmi di Ricerca. Esempi di programmi Java

Algoritmi di Ricerca. Esempi di programmi Java Fondamenti di Informatica Algoritmi di Ricerca Esempi di programmi Java Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1 Ricerca in una sequenza di elementi Data una sequenza di elementi, occorre verificare

Dettagli

18 - Vettori. Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java. Paolo Milazzo

18 - Vettori. Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java. Paolo Milazzo 18 - Vettori Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://pages.di.unipi.it/milazzo milazzo di.unipi.it Corso di

Dettagli

Lezione n.6 LPR A - INFORMATICA THREADS:, SINCRONIZZAZIONE ESPLICITA

Lezione n.6 LPR A - INFORMATICA THREADS:, SINCRONIZZAZIONE ESPLICITA Università degli Studi di Pisa Lezione n.6 LPR A - INFORMATICA THREADS:, SINCRONIZZAZIONE ESPLICITA 27/10/2008 1 THREADS COOPERANTI: IL MONITOR L'interazione esplicita tra threads avviene in un linguaggio

Dettagli

Esempio: Interfacce. Gioco Interfacce

Esempio: Interfacce. Gioco Interfacce Esempio: Interfacce 1 Descrizione Si supponga di avere delle carte da gioco. Ogni carta rappresenta un Personaggio che può essere di tipo o Umano o Mostro. Un Personaggio di tipo Umano ha una forza fisica

Dettagli

Fondamenti di Informatica T2 Modulo 2. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Anno accademico 2008/2009. Enumerativi

Fondamenti di Informatica T2 Modulo 2. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Anno accademico 2008/2009. Enumerativi Università degli Studi di Bologna Facoltà di Ingegneria Fondamenti di Informatica T2 Modulo 2 Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Anno accademico 2008/2009 Enumerativi Finora abbiamo creato enumerativi

Dettagli

Programmazione concorrente in Java

Programmazione concorrente in Java Programmazione concorrente in Java Multithreading in Java Ogni thread e un oggetto, creato come istanza della classe java.lang.thread La classe Thread contiene tutti i metodi per gestire i threads L utente

Dettagli

Processi e Thread. Walter Cazzola Dipartimento di Informatica e Comunicazione Università à degli Studi di Milano.

Processi e Thread. Walter Cazzola Dipartimento di Informatica e Comunicazione Università à degli Studi di Milano. Processi e Thread Processi e Thread: Il Caso Java. Walter Cazzola Dipartimento di Informatica e Comunicazione Università à degli Studi di Milano. e-mail: cazzola@disi.unige.it Walter Cazzola Processi e

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a. 2012-13 14 giugno 2013

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a. 2012-13 14 giugno 2013 Cognome Nome Matricola Postazione PC Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a. 2012-13 14 giugno 2013 Testo Il database di una banca è costituito da due vettori paralleli. Il primo

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a luglio 2011

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a luglio 2011 Cognome Nome Matricola Postazione PC Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a. 2010-11 8 luglio 2011 Testo Il database di un videonoleggio è costituito da due vettori paralleli.

Dettagli

Java Threads. esempi

Java Threads. esempi Java Threads esempi Creazione public class ProvaThread { public static void main(string[] args) { Runnable r = new MyRunnable(); Thread t = new Thread(r);.... class MyRunnable implements Runnable { public

Dettagli

ESERCIZIO SincrAmbGlob-1

ESERCIZIO SincrAmbGlob-1 ESERCIZI DI SINCRONIZZAZIONE TRA THREAD CON SEMAFORI ESERCIZIO SincrAmbGlob-1 Si consideri un sistema nel quale è definito il semaforo sem1 e i thread P1, P2 e P3. Al tempo t il semaforo sem1 ha la seguente

Dettagli

THREAD. Programmazione in rete e laboratorio. Come si crea un thread

THREAD. Programmazione in rete e laboratorio. Come si crea un thread Programmazione in rete e laboratorio JAVA - Thread Alberto Martelli THREAD Thread: flusso sequenziale di controllo (esecuzione di istruzioni) in un programma. Nello stesso programma si possono far partire

Dettagli

Gestione dei thread in Java LSO 2008

Gestione dei thread in Java LSO 2008 Gestione dei thread in Java LSO 2008 Cos è un Thread? Si può avere la necessità di suddividere un programma in sottoattività separate da eseguire indipendentemente l una dall altra Queste sottoattività

Dettagli

Java Virtual Machine

Java Virtual Machine Java Virtual Machine programmi sorgente: files.java compilatore files.class bytecode linker/loader bytecode bytecode Java API files.class interprete macchina ospite Indipendenza di java dalla macchina

Dettagli

Ottava Esercitazione. introduzione ai thread java mutua esclusione

Ottava Esercitazione. introduzione ai thread java mutua esclusione Ottava Esercitazione introduzione ai thread java mutua esclusione Agenda Esempio 1 Concorrenza in Java: creazione ed attivazione di thread concorrenti. Esercizio 2 da svolgere Concorrenza in Java: sincronizzazione

Dettagli

IL LINGUAGGIO JAVA Input, Tipi Elementari e Istruzione Condizionale

IL LINGUAGGIO JAVA Input, Tipi Elementari e Istruzione Condizionale Fondamenti di Informatica IL LINGUAGGIO JAVA Input, Tipi Elementari e Istruzione Condizionale Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1 Lettura di dati da input In Java la lettura di dati da input

Dettagli

Fondamenti di Informatica 1. Prof. B.Buttarazzi A.A. 2010/2011

Fondamenti di Informatica 1. Prof. B.Buttarazzi A.A. 2010/2011 Fondamenti di Informatica 1 Prof. B.Buttarazzi A.A. 2010/2011 Sommario Istruzione condizionale switch Istruzioni di salto break e continue Uso di variabili di tipo boolean Variabili di tipo array (monodimensionali)

Dettagli

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 2

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 2 Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 2 Dispensa E04 Esercizi sui problemi di ordinamento C. Limongelli Marzo 2008 http://www.dia.uniroma3.it/~java/fondinf2/ Algoritmi di Ordinamento

Dettagli

Algoritmi di Ricerca. Esempi di programmi Java

Algoritmi di Ricerca. Esempi di programmi Java Fondamenti di Informatica Algoritmi di Ricerca Esempi di programmi Java Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1 Ricerca in una sequenza di elementi Data una sequenza di elementi, occorre verificare

Dettagli

Sincronizzazione con Java

Sincronizzazione con Java Sincronizzazione con Java Corse critiche e sincronizzazione Java implementa un meccanismo simile al monitor per garantire la sincronizzazione fra thread Ogni oggetto ha un lock associato ad esso Nelle

Dettagli

16 - Ereditarietà, tipi e gerarchie

16 - Ereditarietà, tipi e gerarchie 16 - Ereditarietà, tipi e gerarchie Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo

Dettagli

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica Dispensa E03 Esempi di algoritmi e programmi A. Miola Novembre 2011 1 Contenuti q Progettazione di algoritmi q Problemi di ingresso - uscita

Dettagli

Array di array. Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 1. Dispensa 03. A. Miola Febbraio 2008

Array di array. Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 1. Dispensa 03. A. Miola Febbraio 2008 Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica Dispensa Array di array A. Miola Febbraio 8 http://www.dia.uniroma.it/~java/fondinf/ Array di array Contenuti Array bidimensionali creazione

Dettagli

7 - Programmazione procedurale: Dichiarazione e chiamata di metodi ausiliari

7 - Programmazione procedurale: Dichiarazione e chiamata di metodi ausiliari 7 - Programmazione procedurale: Dichiarazione e chiamata di metodi ausiliari Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa

Dettagli

Programmazione ad Oggetti. Java Parte II

Programmazione ad Oggetti. Java Parte II Programmazione ad Oggetti Java Parte II Overview Caratteristiche lessicali Il primo programma Java 1 Commenti /* Commento tradizionale, eventualmente su più linee, non nidificato */ // Commento su di una

Dettagli

Costrutti iterativi. Utilizzo dei costrutti iterativi

Costrutti iterativi. Utilizzo dei costrutti iterativi Costrutti iterativi Utilizzo dei costrutti iterativi Costrutti iterativi (1/3) I costrutti iterativi permettono di eseguire ripetutamente del codice Il linguaggio Java mette a disposizione tre costrutti

Dettagli

Esercizi sul Monitor in Java

Esercizi sul Monitor in Java Esercizi sul Monitor in Java 1 I filosofi a cena (E. Dijkstra, 1965) 5 filosofi sono seduti attorno a un tavolo circolare; ogni filosofo ha un piatto di spaghetti tanto scivolosi che necessitano di 2 forchette

Dettagli

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 1

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 1 Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 1 Dispensa E03 Esempi di algoritmi e programmi A. Miola Settembre 2006 http://www.dia.uniroma3.it/~java/fondinf1/ Esempi di algoritmi e

Dettagli

Esercitazione. Docente Ing. Mariateresa Celardo

Esercitazione. Docente Ing. Mariateresa Celardo Esercitazione Docente Ing. Mariateresa Celardo mariateresa.celardo@uniroma2.it Scrivere la classe Motorino che ha i seguenti attributi colore: una stringa indicante il colore del motorino, velocità: un

Dettagli

progam ponteasensounicoalaternato ; type dir = ( nord, sud );

progam ponteasensounicoalaternato ; type dir = ( nord, sud ); Esercizio di Sincronizzazione Tra Processi: Ponte a Senso Unico Alternato Un ponte contiene una sola csia di traffico consentendo così l'accesso a macchine provenienti da una sola direzione per volta,

Dettagli

/***************************** FILE: Quiz.java *****************************/ public class Quiz { private String text; private int score;

/***************************** FILE: Quiz.java *****************************/ public class Quiz { private String text; private int score; Soluzione esercizio [Quiz] a. Definizione della classe base e delle sottoclassi: /***************************** FILE: Quiz.java *****************************/ public class Quiz { private String text; private

Dettagli

Metodi statici. Dichiarazione e chiamata di metodi statici

Metodi statici. Dichiarazione e chiamata di metodi statici Metodi statici Dichiarazione e chiamata di metodi statici Cos è un metodo Un metodo è un blocco di istruzioni che fornisce una funzionalità e viene identificato con un nome Può avere dei parametri ed un

Dettagli

Esercizi sugli Oggetti Monitor

Esercizi sugli Oggetti Monitor Esercizi sugli Oggetti Monitor Esercitazione di Laboratorio di Programmazione di Rete A Daniele Sgandurra Università di Pisa 29/10/2008 Wait e Notify Ogni oggetto in Java ha un lock implicito. Il lock

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a luglio 2011

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a luglio 2011 Cognome Nome Matricola Postazione PC Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a. 2010-11 22 luglio 2011 Testo Il database di un videonoleggio è costituito da due vettori paralleli.

Dettagli

Ingredienti sintattici di Java

Ingredienti sintattici di Java Ingredienti sintattici di Java Eugenio G. Omodeo Dip. Matematica e Geoscienze DMI Trieste, 23/09/2015 Eugenio G. Omodeo Ingredienti sintattici di Java 1/7 Specificare ( Dizionario online tratto da: Grande

Dettagli

5 - Istruzioni condizionali

5 - Istruzioni condizionali 5 - Istruzioni condizionali Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it

Dettagli

Studente (Cognome Nome):

Studente (Cognome Nome): Studente (Cognome ): Matricola: Corso di Informatica Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale a.a. 2006-07 Primo Scritto 12 Gennaio 2007 Si noti che le soluzioni ai quesiti saranno considerate valide solo

Dettagli

SOLUZIONE. Requisiti. Requisiti (cont.) Requisiti (cont.) Sapienza - Università di Roma Facoltà di Ingegneria

SOLUZIONE. Requisiti. Requisiti (cont.) Requisiti (cont.) Sapienza - Università di Roma Facoltà di Ingegneria Sapienza - Università di Roma Facoltà di Ingegneria Requisiti Corso di PROGETTAZIONE DEL SOFTWARE I (Corso di Laurea in Ingegneria Informatica) Prof. Giuseppe De Giacomo Canali A-L & M-Z A.A. 2006-07 Compito

Dettagli

Studente (Cognome Nome):

Studente (Cognome Nome): Studente (Cognome Nome): Matricola: Corso di Informatica Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale a.a. 2005-06 Terzo Scritto 7 Febbraio 2006 Si noti che le soluzioni ai quesiti saranno considerate valide

Dettagli

Polimorfismo parametrico vs polimorfismo per inclusione

Polimorfismo parametrico vs polimorfismo per inclusione Polimorfismo parametrico vs polimorfismo per inclusione Esercizio Definire il tipo di dato Stack con operazioni Push( element ) Pop() Non forzare una specifica implementazione Non forzare un tipo specifico

Dettagli

Corso di Reti di Calcolatori L-A

Corso di Reti di Calcolatori L-A Università degli Studi di Bologna Facoltà di Ingegneria Corso di Reti di Calcolatori L-A Esercitazione 6 (svolta) Java RMI Luca Foschini Anno accademico 2010/2011 Esercitazione 6 1 Specifica: il Client

Dettagli

Iterazioni. L istruzione while. while (condition) istruzione

Iterazioni. L istruzione while. while (condition) istruzione Iterazioni L istruzione while while (condition) istruzione Ripete l esecuzione di istruzione fino a che la condizione resta vera while (balance < targetbalance) year++; double interest = balance * rate

Dettagli

Esercitazione n 3. Capacità di analisi e di estensione di progetti esistenti Linguaggio Java:

Esercitazione n 3. Capacità di analisi e di estensione di progetti esistenti Linguaggio Java: Esercitazione n 3 Obiettivi: Capacità di analisi e di estensione di progetti esistenti Linguaggio Java: Ereditarietà delle classi Utilizzo di costruttori e metodi di superclasse Classi astratte Visibilità:

Dettagli

Esercizi della lezione 5 di Java

Esercizi della lezione 5 di Java Esercizi della lezione 5 di Java Esercizio 5 Create il tipo di dato Counter dell Esercizio 1 come sottoclasse del tipo di dato SimpleCounter. Esercizio 1 Create un tipo di dato Counter che abbia: un valore

Dettagli

Parcheggio.rtf 1/8 6 gennaio 2009. Prova di programmazione: parcheggio a pagamento

Parcheggio.rtf 1/8 6 gennaio 2009. Prova di programmazione: parcheggio a pagamento Parcheggio.rtf 1/8 6 gennaio 2009 Prova di programmazione: parcheggio a pagamento Si sviluppi il codice per la gestione di un parcheggio a pagamento mediante la classe Parcheggio, che ospita le auto rappresentate

Dettagli

Java, Oggetti e Strutture Dati di G. Callegarin - Edizioni CEDAM

Java, Oggetti e Strutture Dati di G. Callegarin - Edizioni CEDAM Java, Oggetti e Strutture Dati di G. Callegarin - Edizioni CEDAM ERRATA CORRIGE dei programmi della prima stampa (Aprile 2004) aggiornato al 20/05/2017 Nota: il codice corretto è ottenibile da quella errato

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL INFORMAZIONE E METODI MATEMATICI Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Esame di Sistemi Operativi (Modulo del C.I. di Reti di Calcolatori

Dettagli

Programmazione 1 A.A. 2015/2016

Programmazione 1 A.A. 2015/2016 Cognome e Nome Matricola Programmazione 1 A.A. 2015/2016 Appello del 16 Dicembre 2015 Compito n 1 Prima parte Esercizio 1 (10 punti) Cosa stampa il seguente frammento di codice Java? int[] A = {3, 8, 91,

Dettagli

Esempio: L EURO-CONVERTITORE (1) Scopo

Esempio: L EURO-CONVERTITORE (1) Scopo Esempio: L EURO-CONVERTITORE (1) Scopo Realizzare un sistema software per la conversione di euro in lire. In particolare, si vuole, definire un euro-covertitore e, dati due oggetti di tipo euro convertitore

Dettagli

Esercizio semafori Java

Esercizio semafori Java Esercizio semafori Java Esercizio di programmazione concorrente in Java Si vuole realizzare un sistema per la gestione delle transazioni commerciali relative a un mercato ortofrutticolo all ingrosso. Il

Dettagli

Politecnico di Milano

Politecnico di Milano Appello 5 febbraio 2016 Politecnico di Milano Anno accademico 2014-2015 Ingegneria del Software Cognome: DESIGN AND IMPLEMENTATION OF MOBILE APPLICATIONS 24 / 09 / 2015 Nome: Matricola: LAUREANDO Sezione

Dettagli

Terza Esercitazione. Unix - Esercizio 1. Unix System Call Exec Java Introduzione Thread

Terza Esercitazione. Unix - Esercizio 1. Unix System Call Exec Java Introduzione Thread Terza Esercitazione Unix System Call Exec Java Introduzione Thread Stefano Monti smonti@deis.unibo.it Unix - Esercizio 1 Scrivere un programma C con la seguente interfaccia:./compilaedesegui

Dettagli

Ingegneria del Software

Ingegneria del Software Ingegneria del Software Threads 2 Mauro Migliardi Ph. D. Sincronizzazione Start Programma per ATM Request Abbastanza grano? Deduci ammontare Stampa Ricevuta End Codice... public void withdraw(float amount)

Dettagli

SOLUZIONE. ESERCIZIO PRODUTTORE CONSUMATORE (semafori)

SOLUZIONE. ESERCIZIO PRODUTTORE CONSUMATORE (semafori) ESERCIZIO PRODUTTORE CONSUMATORE (semafori) In un sistema operativo, i thread A (produttore) e B (consumatore) cooperano scambiandosi messaggi attraverso un buffer di 10 celle, ciascuna capace di contenere

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica - a.a luglio 2013

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica - a.a luglio 2013 Cognome Nome Matricola Postazione PC Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica - a.a. 2012-13 04 luglio 2013 Testo Il database di una banca è costituito da due vettori paralleli. Il

Dettagli

Classi Wrapper. int Integer float Float char Char byte Byte double Double. classe "wrapper"

Classi Wrapper. int Integer float Float char Char byte Byte double Double. classe wrapper 1 Classi Wrapper classe "wrapper" int Integer float Float char Char byte Byte double Double Generano oggetti che hanno come variabile di istanza un tipo di dato primitivo con nome uguale Integer int Float

Dettagli

Lab 4: Locks, Condition Variables in Java

Lab 4: Locks, Condition Variables in Java Dept. of Computer Science Lab 4: Locks, Condition Variables in Java Matteo Camilli matteo.camilli@unimi.it Laboratorio di Sistemi Operativi a.a. 2015/16 Università degli Studi di Bergamo 1 Esercizi Lab3

Dettagli

Synchronized (ancora)

Synchronized (ancora) Synchronized (ancora) Riscriviamo l esempio di prima. Usiamo una struttura modulare, con una classe Notificatore che ha opportuni metodi. La classe ha due campi privati, la lista buftext e un suo thread.

Dettagli

Programmazione Concorrente in Java

Programmazione Concorrente in Java Programmazione Concorrente in Java Lorenzo Bettini Dip. Sistemi e Informatica, Univ. Firenze http://www.dsi.unifi.it/~bettini Ottobre 2005 Gestione dei Processi Un processo è un programma in esecuzione.

Dettagli

Laboratorio di Informatica

Laboratorio di Informatica Liste semplici (semplicemente linkate) Una lista semplice e costituita da nodi Laboratorio di Informatica 7. Strutture complesse di dati in C++ Ogni nodo e una struttura che contiene : Dati Un riferimento

Dettagli

Corso di Laurea in Matematica Corso di Informatica Prova d Esame del 02/02/2010

Corso di Laurea in Matematica Corso di Informatica Prova d Esame del 02/02/2010 Esercizio 1. Si deve modellare con una classe Java il contenuto di un portamonete, con delle opportune semplificazioni. Le monete da considerare sono di soli 4 tagli: 10, 20, 50 e 100 centesimi (cioè 1

Dettagli

Esempio su strutture dati dinamiche: ArrayList

Esempio su strutture dati dinamiche: ArrayList Esempio su strutture dati dinamiche: ArrayList 1 ArrayList! Abbiamo detto che gli array non possono cambiare la propria dimensione: il numero di elementi contenuti viene stabilito al momento della creazione

Dettagli

Fondamenti di Informatica I

Fondamenti di Informatica I Sapienza Università di Roma, Facoltà di Ingegneria Corso di Fondamenti di Informatica I Canale 1 (A-K) Anno Accademico 2009-2010 Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Docente: Camil Demetrescu Esercitatore:

Dettagli

Laboratorio di Matematica e Informatica 1

Laboratorio di Matematica e Informatica 1 Laboratorio di Matematica e Informatica 1 Matteo Mondini Antonio E. Porreca matteo.mondini@gmail.com porreca@disco.unimib.it Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione Università degli Studi

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica - a.a. 2012-13 25 luglio 2013

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica - a.a. 2012-13 25 luglio 2013 Cognome Nome Matricola Postazione PC Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica - a.a. 2012-13 25 luglio 2013 Testo Il database di una banca è costituito da due vettori paralleli. Il

Dettagli

19. Introduzione al multi-threading

19. Introduzione al multi-threading 19. Introduzione al multi-threading Marco Faella Dip. Ing. Elettrica e Tecnologie dell'informazione Università di Napoli Federico II Corso di Linguaggi di Programmazione II I thread I thread, o processi

Dettagli

Java vs Ocaml. Una prima analisi

Java vs Ocaml. Una prima analisi Java vs Ocaml Una prima analisi Alcune cara6eris7che di Java richiedono una conoscenza de6agliata delle librerie Sistemi di supporto forniscono mol7 strumen7 per programmare con Java (Ecplise è un esempio

Dettagli

Riassunto. I mattoni di base di un programma Java. Oggi. Un programma complicato. Oggi. Perché è complicato? Stefano Mizzaro 1.

Riassunto. I mattoni di base di un programma Java. Oggi. Un programma complicato. Oggi. Perché è complicato? Stefano Mizzaro 1. I mattoni di base di un programma Java Stefano Mizzaro Dipartimento di matematica e informatica Università di Udine http://www.dimi.uniud.it/mizzaro mizzaro@dimi.uniud.it Programmazione, lezione 2 28 settembre

Dettagli

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica Prova Intermedia Marzo 2011 http://www.dia.uniroma3.it/~java/fondinf/ Prova Intermedia 1 Modalità della Prova Intermedia La Prova Intermedia

Dettagli

Compute engine generici in RMI

Compute engine generici in RMI Compute engine generici in RMI Esempio: Calcolo del prodotto scalare Un unico server offre il servizio di calcolo del prodotto scalare tra vettori di interi Un client richiede al server il calcolo del

Dettagli

Corso di Linguaggi di Programmazione

Corso di Linguaggi di Programmazione Corso di Linguaggi di Programmazione Lezione 20 Alberto Ceselli alberto.ceselli@unimi.it Dipartimento di Tecnologie dell Informazione Università degli Studi di Milano 20 Maggio 2010 Unità concorrenti in

Dettagli

JAVA Gestione delle eccezioni e Programmazione concorrente

JAVA Gestione delle eccezioni e Programmazione concorrente JAVA Gestione delle eccezioni e Programmazione concorrente Andrea BEI (andrea.bei@libero.it) Gestione delle eccezioni Un eccezione è un evento generato in un applicazione in circostanze eccezionali (es:

Dettagli

Algebra di Boole: Concetti di base. E un algebra basata su tre operazioni logiche

Algebra di Boole: Concetti di base. E un algebra basata su tre operazioni logiche Fondamenti di Informatica Algebra di Boole: Concetti di base Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL Algebra di Boole E un algebra basata su tre operazioni logiche OR AND NOT Ed operandi che possono

Dettagli