CIVIS. Il canale di assistenza telematica. Direzione Regionale del Piemonte

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CIVIS. Il canale di assistenza telematica. Direzione Regionale del Piemonte"

Transcript

1 CIVIS Il canale di assistenza telematica Direzione Regionale del Piemonte 1

2 CIVIS Il canale CIVIS può essere utilizzato sia dai contribuenti che dagli intermediari e consente di: richiedere assistenza sulle comunicazioni di irregolarità e gli avvisi telematici e sulle cartelle di pagamento emessi a seguito di controllo automatizzato delle dichiarazioni; inviare la documentazione richiesta ai fini del controllo formale (ex art. 36 ter DPR 600/72); accedere al servizio CUP Convenzioni. 2

3 Strategia e obiettivi Consentire ai singoli contribuenti e agli intermediari di effettuare il maggior numero di adempimenti utilizzando i servizi telematici Fisconline/Entratel, riducendo la necessità di recarsi negli Uffici territoriali dell'agenzia delle Entrate. La strategia di sviluppo dei servizi Telematici e di Civis punta a: ampliare la gamma dei servizi disponibili; migliorare la qualità del feedback per singolo servizio; mettere a disposizione degli utenti il maggior numero di informazioni, dati e comunicazioni utilizzando diversi strumenti di comunicazione (sms, mail, app) 3

4 Vantaggi Adottare strumenti alternativi per la gestione dell assistenza sulle comunicazioni/avvisi telematici e sulle cartelle di pagamento Riservare l accesso agli Uffici territoriali per la trattazione dei soli casi «complessi» Ottimizzare i tempi di erogazione del servizio tramite una lavorazione in back office che consente di massimizzare la capacità operativa del personale 4

5 Vantaggi Riduzione dei tempi di accesso all assistenza. Dal proprio studio senza necessità di appuntamento o attese telefoniche, si ottiene un contatto diretto con l Agenzia delle Entrate. Trasparenza delle fasi di lavorazione e dei tempi di risoluzione. Nella maggior parte dei casi le istanze vengono trattate entro 2 giorni lavorativi. L utilizzo del canale telematico libera risorse degli uffici e dei CAM per le ulteriori esigenze di assistenza. 5

6 Comunicazioni/avvisi telematici: il flusso del servizio 1. Richiesta di erogazione del servizio il contribuente/professionista compila un modulo su Fisconline o Entratel; 1 2. Ricezione della richiesta il sistema distribuisce la richiesta ad un ufficio disponibile; 3. Smistamento della richiesta il gestore dell'ufficio accede alla funzionalità CIVIS e assegna la richiesta ad un operatore dell'ufficio stesso; 4. Presa in carico della richiesta l'operatore dell'ufficio accede alla funzionalità CIVIS prende in carico la richiesta e effettua la lavorazione utilizzando le specifiche applicazioni; Lavorazione e Chiusura della richiesta l'operatore dell'ufficio lavora e conclude la pratica. L esito della lavorazione è a disposizione degli utenti su Fisconline o Entratel. 4 6

7 Attività previste dal protocollo d intesa per l Ordine professionale 1) L Ordine promuove presso tutti gli iscritti l utilizzo del canale telematico in luogo dell accesso fisico presso gli sportelli degli uffici territoriali dell Agenzia delle Entrate e del contatto telefonico con i Centri di Assistenza Multicanale. A tal fine assume iniziative di formazione, anche a distanza o in occasione di convegni e seminari, anche con il patrocinio dell Agenzia delle Entrate e sensibilizza i propri iscritti a: utilizzare esclusivamente il canale telematico per i servizi previsti; Utilizzare prioritariamente il canale Civis ove possibile; utilizzare i canali di PEC; per richiedere assistenza esclusivamente per i casi residuali di comunicazioni la cui lavorazione prevede l allegazione di documenti e per la correzione dei modelli di pagamento F24; per richiedere assistenza sugli scarti dei modelli di pagamento F24 contenenti compensazioni IVA; 7

8 Attività previste nel protocollo d intesa per l Ordine professionale - segue richiedere assistenza e servizi presso gli uffici dell Agenzia (Territoriali e CAM), esclusivamente per le questioni non risolvibili tramite il canale telematico; 2) L Ordine fornisce l elenco degli iscritti, con la esplicita indicazione della casella di posta elettronica certificata e dei codici fiscali correlati alle abilitazioni Entratel, al fine di favorire l accesso al CUP firmatari. 8

9 Attività previste nel protocollo d intesa per l Agenzia delle Entrate segue L Agenzia fornisce agli iscritti assistenza prioritaria, per le tipologie di servizi non disponibili tramite canale telematico e compatibilmente con le esigenze organizzative, presso l ufficio territoriale prenotando un appuntamento tramite il canale riservato ai Firmatari di protocollo d intesa con l Agenzia delle Entrate, denominato CUP Convenzioni, accessibile da Entratel.. 9

10 CUP Convenzioni Prenotazione appuntamento - CIVIS Da ottobre 2014 la procedura CUP Convenzioni Prenotazioni appuntamenti, presente nell area autenticata del sito internet dell Agenzia, consente l accesso ai soli utenti il cui Codice Fiscale/Partita IVA sia stato preventivamente acquisito nell archivio I possono prenotare un appuntamento riservato tramite CIVIS soltanto i soggetti iscritti agli Ordini ed alle Associazioni firmatarie di Protocolli presenti nell archivio dell applicazione CUP. 10

11 CUP Convenzioni Prenotazione appuntamento - CIVIS L elenco completo ed aggiornato deve pervenire a entro il 15 del mese successivo alla chiusura di ogni quadrimestre solare. L elenco deve essere inviato anche in assenza di variazioni L elenco deve avere formato CVS colonna A: Codice Fiscale/Partita IVA; Colonna B: PEC 11

12 CUP Convenzioni Prenotazione appuntamento - CIVIS 12

13 Civis - nuova funzionalità gratuita Gli utenti possono chiedere di ricevere gratuitamente, via o via sms, l avviso di conclusione della trattazione delle istanze presentate a partire dal 3 febbraio 2015 Alla chiusura della pratica, l Agenzia delle Entrate invia la comunicazione all indirizzo di posta elettronica e/o al numero telefonico scelto. 13

14 Civis- nuova funzionalità gratuita Il messaggio fornisce il protocollo rilasciato a seguito della presentazione dell istanza l utente può accedere alla sezione Civis dedicata alla consultazione e conoscere l esito della sua richiesta. 14

AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA BASILICATA CONFAGRICOLTURA BASILICATA

AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA BASILICATA CONFAGRICOLTURA BASILICATA Direzione Regionale della Basilicata Basilicata PROTOCOLLO D INTESA TRA AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA BASILICATA E CONFAGRICOLTURA BASILICATA LE PARTI Agenzia delle Entrate della Basilicata,

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DEL LAZIO CONFARTIGIANATO IMPRESE LAZIO

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DEL LAZIO CONFARTIGIANATO IMPRESE LAZIO Direzione Regionale del Lazio. PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DEL LAZIO E CONFARTIGIANATO IMPRESE LAZIO LE PARTI Agenzia delle Entrate, nella persona del Direttore

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DEL MOLISE CONFESERCENTI REGIONALE MOLISE

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DEL MOLISE CONFESERCENTI REGIONALE MOLISE Direzione Regionale del Molise Prot. n. 2013/4078 PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DEL MOLISE E CONFESERCENTI REGIONALE MOLISE LE PARTI Agenzia delle Entrate, nella

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA LA FEDERAZIONE REGIONALE COLDIRETTI DEL FRIULI VENEZIA

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA LA FEDERAZIONE REGIONALE COLDIRETTI DEL FRIULI VENEZIA Direzione Regionale del Friuli Venezia Giulia Federazione Regionale del Friuli Venezia Giulia PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA E LA FEDERAZIONE

Dettagli

CIVIS. Il canale di assistenza telematica. Roma, 18 dicembre 2014

CIVIS. Il canale di assistenza telematica. Roma, 18 dicembre 2014 CIVIS Il canale di assistenza telematica Roma, 18 dicembre 2014 CIVIS Il canale CIVIS può essere utilizzato sia dai contribuenti che dagli intermediari e consente di: richiedere assistenza sulle comunicazioni

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA SARDEGNA L ASSOCIAZIONE NAZIONALE TRIBUTARISTI LAPET- DELLA REGIONE SARDEGNA

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA SARDEGNA L ASSOCIAZIONE NAZIONALE TRIBUTARISTI LAPET- DELLA REGIONE SARDEGNA Direzione Regionale della Sardegna PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA SARDEGNA E L ASSOCIAZIONE NAZIONALE TRIBUTARISTI LAPET- DELLA REGIONE SARDEGNA LE PARTI Agenzia

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE della LOMBARDIA

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE della LOMBARDIA Direzione Regionale della Lombardia Delegazione Regionale della Lombardia PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE della LOMBARDIA E ISTITUTO NAZIONALE TRIBUTARISTI DELEGAZIONE

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA LIGURIA L ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO DELLA SPEZIA

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA LIGURIA L ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO DELLA SPEZIA Consulenti del Lavoro Consiglio Provinciale dell Ordine della Spezia PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA LIGURIA E L ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO DELLA SPEZIA

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE del MOLISE L ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO DI CAMPOBASSO

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE del MOLISE L ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO DI CAMPOBASSO Allegato 1 Ordine dei Consulenti del lavoro di Campobasso Direzione Regionale del Molise Ordine dei Consulenti del lavoro di Isernia Prot. n. 1007 PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA CALABRIA

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA CALABRIA Direzione Regionale della Calabria Prot. n. 356 PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA CALABRIA E IL CAF CISL CALABRIA LE PARTI L Agenzia delle Entrate, Direzione Regionale

Dettagli

AGE.AGEDRFVG.REGISTRO UFFICIALE U

AGE.AGEDRFVG.REGISTRO UFFICIALE U Direzione Regionale Friuli Venezia Giulia PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA E IL CAF UIL FRIULI VENEZIA GIULIA LE PARTI Agenzia delle Entrate,

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DEL MOLISE L ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI

PROTOCOLLO D INTESA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DEL MOLISE L ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI Direzione Regionale del Molise Ordine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Campobasso Ordine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Isernia Ordine dei Dottori commercialisti

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA SICILIA IL CAAF CGIL SICILIA SRL

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA SICILIA IL CAAF CGIL SICILIA SRL Direzione Regionale della Sicilia PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA SICILIA E IL CAAF CGIL SICILIA SRL LE PARTI AGENZIA DELLE ENTRATE, nella persona del Direttore

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE della SARDEGNA

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE della SARDEGNA Direzione Regionale della Sardegna Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili della Sardegna PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE della SARDEGNA E L ORDINE

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA TRA. AGENZIA delle ENTRATE Direzione Regionale della Puglia. A.N.CO.T. Associazione Nazionale Consulenti Tributari della Puglia

PROTOCOLLO D'INTESA TRA. AGENZIA delle ENTRATE Direzione Regionale della Puglia. A.N.CO.T. Associazione Nazionale Consulenti Tributari della Puglia PROTOCOLLO D'INTESA TRA AGENZIA delle ENTRATE Direzione Regionale della Puglia E A.N.CO.T. Associazione Nazionale Consulenti Tributari della Puglia 1 AGE.AGEDRPUG.REGISTRO UFFICIALE.0043969.07-11-2014-U

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA Direzione Regionale del Friuli Venezia Giulia ORDINI DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI GORIZIA, PORDENONE, TRIESTE E UDINE PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA TOSCANA. L Ordine dei Consulenti del Lavoro

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA TOSCANA. L Ordine dei Consulenti del Lavoro PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA TOSCANA E L Ordine dei Consulenti del Lavoro LE PARTI Agenzia delle Entrate, nella persona del Direttore Regionale, dott.ssa Giovanna

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELL ABRUZZO GLI ORDINI DEI CONSULENTI DEL LAVORO

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELL ABRUZZO GLI ORDINI DEI CONSULENTI DEL LAVORO Direzione Regionale dell Abruzzo Consulenti del Lavoro PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELL ABRUZZO E GLI ORDINI DEI CONSULENTI DEL LAVORO DI L AQUILA, CHIETI, PESCARA

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA TOSCANA

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA TOSCANA Prot. N. 21458/2015 PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA TOSCANA E U.NA.P.P.A. - Unione Nazionale Professionisti Pratiche Amministrative LE PARTI Agenzia delle Entrate,

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELL ABRUZZO IL CAAF CGIL ABRUZZO SRL

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELL ABRUZZO IL CAAF CGIL ABRUZZO SRL Direzione Regionale dell Abruzzo ABRUZZO PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELL ABRUZZO E IL CAAF CGIL ABRUZZO SRL LE PARTI AGENZIA DELLE ENTRATE, nella persona del Direttore

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLE MARCHE

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLE MARCHE Direzione Regionale delle Marche Consigli Provinciali Ordini dei Consulenti del Lavoro della Regione Marche PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLE MARCHE E I CONSIGLI

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA TOSCANA

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA TOSCANA Prot. 10885/2014 PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA TOSCANA E LA CONFEDERAZIONE DELLE LIBERE ASSOCIAZIONI ARTIGIANE ITALIANE C.L.A.A.I. DELLA TOSCANA LE PARTI L

Dettagli

Protocolli d intesa per i servizi

Protocolli d intesa per i servizi Protocolli d intesa per i servizi Videoconferenza Roma, 18 dicembre 2012 Protocolli d intesa TRA AGENZIA DELLE ENTRATE, ORDINI PROFESSIONALI E ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA 2 Accordi Quadro nazionali Da luglio

Dettagli

AGE.AGEDRTOS.REGISTRO UFFICIALE U

AGE.AGEDRTOS.REGISTRO UFFICIALE U PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA TOSCANA E CAF UIL REGIONE TOSCANA SRLU UIL SERVIZI SRL CAF UIL PRATO SRL CAFUIL MASSA CARRARA SRL. CAF UIL SIENA SRL LE PARTI

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA TRA. AGENZIA delle ENTRATE Direzione Regionale della Puglia

PROTOCOLLO D'INTESA TRA. AGENZIA delle ENTRATE Direzione Regionale della Puglia Prot. 3302 del 27/01/2015 PROTOCOLLO D'INTESA TRA AGENZIA delle ENTRATE Direzione Regionale della Puglia E ORDINE dei CONSULENTI del LAVORO Consigli Provinciali di Bari, Barletta-Andria-Trani, Brindisi,

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA IL CAF UIL CAMPANIA

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA IL CAF UIL CAMPANIA Direzione Regionale della Campania PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA E IL CAF UIL CAMPANIA LE PARTI Agenzia delle Entrate Direzione Regionale della Campania,

Dettagli

TRA L'AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA SICILIA LA CONFESERCENTI DELLA SICILIA LE PARTI

TRA L'AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA SICILIA LA CONFESERCENTI DELLA SICILIA LE PARTI 'et;enz~a ~ ntrate Direzione Regionale della Sicilia PROTOCOLLO D'INTESA TRA L'AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA SICILIA E LA CONFESERCENTI DELLA SICILIA LE PARTI Agenzia delle Entrate,

Dettagli

OSSERVATORIO REGIONALE

OSSERVATORIO REGIONALE OSSERVATORIO REGIONALE per la razionalizzazione dei SERVIZI ALL UTENZA Bologna, 26 marzo 2015 PROTOCOLLI D INTESA per la razionalizzazione dei SERVIZI ALL UTENZA PROTOCOLLI D INTESA L obiettivo dei Protocolli

Dettagli

ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO PROVINCIALE DI NAPOLI NOTIZIE DALL ORDINE N. 22/2013

ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO PROVINCIALE DI NAPOLI NOTIZIE DALL ORDINE N. 22/2013 ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO PROVINCIALE DI NAPOLI NOTIZIE DALL ORDINE N. 22/2013 Napoli 08 Maggio 2013 SOTTOSCRITTO IL 24 APRILE 2013 NUOVO PROTOCOLLO D INTESA CON L AGENZIA REGIONALE DELLE

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE della LOMBARDIA IL CAAF CGIL LOMBARDIA

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE della LOMBARDIA IL CAAF CGIL LOMBARDIA Direzione Regionale della Lombardia PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE della LOMBARDIA E IL CAAF CGIL LOMBARDIA LE PARTI Agenzia delle Entrate, nella persona del Direttore

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA L'AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELL 'EMILIA ROMAGNA. L 'A. T.l. - Associazione Tributaristi Italiani

PROTOCOLLO D'INTESA L'AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELL 'EMILIA ROMAGNA. L 'A. T.l. - Associazione Tributaristi Italiani Direzione Regionale dell'emilia Romagna Coordinamento Regionale Emilia Romagna PROTOCOLLO D'INTESA TRA L'AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELL 'EMILIA ROMAGNA E L 'A. T.l. - Associazione Tributaristi

Dettagli

IL FUNZIONAMENTO DEL CANALE CIVIS ESEMPI PRATICI

IL FUNZIONAMENTO DEL CANALE CIVIS ESEMPI PRATICI S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO IL FISCO TELEMATICO E I SERVIZI AGLI OPERATORI PROFESSIONALI IL FUNZIONAMENTO DEL CANALE CIVIS ESEMPI PRATICI Dott. Filippo Caravati Dottore Commercialista

Dettagli

OSSERVATORIO REGIONALE

OSSERVATORIO REGIONALE OSSERVATORIO REGIONALE per la razionalizzazione dei SERVIZI ALL UTENZA Bologna, 7 aprile 2016 PROTOCOLLI D INTESA per la razionalizzazione dei SERVIZI ALL UTENZA PROTOCOLLI D INTESA L obiettivo dei Protocolli

Dettagli

I SERVIZI ON LINE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

I SERVIZI ON LINE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE I SERVIZI ON LINE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SERVIZI ON LINE CIVIS Comunicazioni irregolarità virtualizzate per intermediari Serviti CASSETTO FISCALE CIVIS Il canale telematico Civis offre i seguenti servizi:

Dettagli

CIVIS. Servizio di presentazione documenti per il controllo formale. Art. 36 ter D.P.R. 600/73. Roma, 18 dicembre 2014

CIVIS. Servizio di presentazione documenti per il controllo formale. Art. 36 ter D.P.R. 600/73. Roma, 18 dicembre 2014 CIVIS Servizio di presentazione documenti per il controllo formale Art. 36 ter D.P.R. 600/73 Roma, 18 dicembre 2014 Invio della documentazione tramite il canale CIVIS Il contribuente abilitato ai servizi

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA TRA L'A GENZIA DELLE ENTRA TE DIREZIONE REGIONALE DELL ABRUZZZO

PROTOCOLLO D'INTESA TRA L'A GENZIA DELLE ENTRA TE DIREZIONE REGIONALE DELL ABRUZZZO ^^genzia ^«ntrate Direzione Regionale dell'abruzzo Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili PROTOCOLLO D'INTESA TRA L'A GENZIA DELLE ENTRA TE DIREZIONE REGIONALE DELL ABRUZZZO E GLI ORDINI DEI DOTTORI

Dettagli

I SERVIZI TELEMATICI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

I SERVIZI TELEMATICI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE I SERVIZI TELEMATICI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE ACCREDITAMENTO E SERVIZI DISPONIBILI Milano, 21 luglio 2016 Direzione DR Lombardia regionale Ufficio Lombardia Gestione tributi DI COSA CI OCCUPEREMO OGGI

Dettagli

Comunicazione N Codice Atto N PEC:

Comunicazione N Codice Atto N PEC: Comunicazione N. 0044625616101 Codice Atto N. 07137551615 EMAIL PEC: ADMHANDLINGSRL@PEC.IT C.F. 02509030603 VIA SAN PASQUALE 38/A 03043 CASSINO FR Spett.le Contribuente, ogni anno l Agenzia delle Entrate

Dettagli

CIVIS F24 *** Richiesta modifica delega F24. Direzione Centrale Gestione Tributi - 2 novembre 2016

CIVIS F24 *** Richiesta modifica delega F24. Direzione Centrale Gestione Tributi - 2 novembre 2016 CIVIS F24 *** Richiesta modifica delega F24 Il servizio CIVIS F24 Il servizio CIVIS F24 permette a cittadini e intermediari di: richiedere la modifica dei dati della delega di pagamento modello F24; conoscere

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA TOSCANA. L Ordine dei Consulenti del Lavoro

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA TOSCANA. L Ordine dei Consulenti del Lavoro PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA TOSCANA E L Ordine dei Consulenti del Lavoro LE PARTI Agenzia delle Entrate, nella persona del Direttore Regionale, dott.ssa Giovanna

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA Direzione Regionale della Campania Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord PROTOCOLLO DI INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLE MARCHE

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLE MARCHE Direzione Regionale delle Marche PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLE MARCHE E Gli Ordini dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili della regione Marche LE PARTI

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE PROVINCIALE DI TRENTO CONFINDUSTRIA TRENTO

PROTOCOLLO D INTESA TRA AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE PROVINCIALE DI TRENTO CONFINDUSTRIA TRENTO PROTOCOLLO D INTESA TRA AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE PROVINCIALE DI TRENTO E CONFINDUSTRIA TRENTO AGE.AGEDP-TN.REGISTRO UFFICIALE.0075810.16-09-2013-U Premesse Nell ambito del più ampio rapporto di

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA I CONSIGLI PROVINCIALI DEGLI ORDINI DEI CONSULENTI DEL

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA I CONSIGLI PROVINCIALI DEGLI ORDINI DEI CONSULENTI DEL Direzione Regionale della Campania PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA E I CONSIGLI PROVINCIALI DEGLI ORDINI DEI CONSULENTI DEL LAVORO PRESENTI NELLA REGIONE

Dettagli

Incontro sui servizi telematici offerti. dall Agenzia delle Entrate

Incontro sui servizi telematici offerti. dall Agenzia delle Entrate Incontro sui servizi telematici offerti dall Agenzia delle Entrate Rimini, 26 ottobre 2016 PROTOCOLLI D INTESA per la razionalizzazione dei SERVIZI ALL UTENZA PROTOCOLLI D INTESA L obiettivo dei Protocolli

Dettagli

"fuiff.-.ffi. Ft *(we. il caf CISL srl, P.IVA iscrizione all'albo n con IL CAF CISL CALABRIA TRA DIREZIONE REGIONALE DELLA CALABRIA

fuiff.-.ffi. Ft *(we. il caf CISL srl, P.IVA iscrizione all'albo n con IL CAF CISL CALABRIA TRA DIREZIONE REGIONALE DELLA CALABRIA "fuiff.-.ffi Direzione Regionale della Calabria Ft *(we CALABRIA PROTOCOLLO D'INTESA TRA L' AGEN ZTA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE DELLA CALABRIA E IL CAF CISL CALABRIA LE PARTI L'Agenzia delle Entate,Direzione

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA Direzione Regionale della Campania PROTOCOLLO DI INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA E GLI ORDINI DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI PRESENTI NELLA REGIONE

Dettagli

FatturaPA ONLINE. LA TRASMISSIONE CON IL NOSTRO SISTEMA INTEGRATO

FatturaPA ONLINE. LA TRASMISSIONE CON IL NOSTRO SISTEMA INTEGRATO FatturaPA ONLINE. LA TRASMISSIONE CON IL NOSTRO SISTEMA INTEGRATO Prosegue il progetto di rendere possibili tutti gli adempimenti per la fatturazione nei confronti della Pubblica Amministrazione esclusivamente

Dettagli

Palermo, 21/01/2013 Agli ODCEC della Sicilia Consigli Provinciali dei Consulenti del Lavoro della Sicilia 4557/C.1/2013

Palermo, 21/01/2013 Agli ODCEC della Sicilia Consigli Provinciali dei Consulenti del Lavoro della Sicilia 4557/C.1/2013 Palermo, 21/01/2013 Direzione Regionale della Sicilia Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Agli ODCEC della Sicilia Ai Consigli Provinciali dei Consulenti del Lavoro della Sicilia e-mail

Dettagli

FATTURA ELETTRONICA VERSO PA OBBLIGO DAL 31 MARZO 2015

FATTURA ELETTRONICA VERSO PA OBBLIGO DAL 31 MARZO 2015 FATTURA ELETTRONICA VERSO PA OBBLIGO DAL 31 MARZO 2015 Oggetto: OBBLIGO DI EMISSIONE DELLA FATTURA ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DAL 31 MARZO 2015 Il D.L. n.66/14 ha regolamentato l iter

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA

PROTOCOLLO DI INTESA Direzione Regionale della Sardegna PROTOCOLLO DI INTESA tra Agenzia delle Entrate Direzione Regionale della Sardegna con sede a Cagliari, via Bacaredda n. 27, rappresentata dal Direttore Regionale dr.

Dettagli

Corso pratico di aggiornamento Strumenti telematici per il contribuente a cura della Commissione di studio Imposte dirette

Corso pratico di aggiornamento Strumenti telematici per il contribuente a cura della Commissione di studio Imposte dirette Corso pratico di aggiornamento Strumenti telematici per il contribuente a cura della Commissione di studio Imposte dirette Catania, 12 febbraio 2014 Dott. Giuseppe Grassia CASSETTO FISCALE DELEGATO UTILIZZO

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE della LOMBARDIA

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE della LOMBARDIA Direzione Regionale della Lombardia PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE, DIREZIONE REGIONALE della LOMBARDIA E Gli ORDINI dei DOTTORI COMMERCIALISTI e degli ESPERTI CONTABILI della LOMBARDIA

Dettagli

L OBBLIGO PER I NOTAI DI FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA P.A.

L OBBLIGO PER I NOTAI DI FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA P.A. Consiglio Nazionale L OBBLIGO PER I NOTAI DI FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA P.A. Tutti i fornitori che emettono fattura verso la Pubblica Amministrazione (anche sotto forma di nota o parcella) devono:

Dettagli

OGGETTO: CU Modalità di rilascio

OGGETTO: CU Modalità di rilascio Circolare per gli associati del 07/04/2016 Ai gentili Associati Loro sedi OGGETTO: CU 2016. Modalità di rilascio Gentile Associato, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE PROVINCIALE DI COSENZA ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI COSENZA

PROTOCOLLO DI INTESA AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE PROVINCIALE DI COSENZA ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI COSENZA Direzione Provinciale di Cosenza PROTOCOLLO DI INTESA AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE PROVINCIALE DI COSENZA ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI COSENZA ORDINE PROVINCIALE DEI CONSULENTI

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 355 24.11.2016 Modello F24: la correzione con CIVIS Categoria: Versamenti Sottocategoria: Modello F24 A cura di Pirone Pasquale Il contribuente

Dettagli

92/2016 Giugno/17/2016 (*) Napoli 30 Giugno 2016

92/2016 Giugno/17/2016 (*) Napoli 30 Giugno 2016 Redazione a cura della Commissione Comunicazione del CPO di Napoli 92/2016 Giugno/17/2016 (*) Napoli 30 Giugno 2016 Con provvedimento del 1 giugno 2016, l Agenzia individua le anomalie nei dati degli studi

Dettagli

CIVIS comunicazioni irregolarità virtualizzate per intermediari. Intermediari

CIVIS comunicazioni irregolarità virtualizzate per intermediari. Intermediari CIVIS comunicazioni irregolarità virtualizzate per intermediari serviti Intermediari CIVIS : il contesto CIVIS ha l'obiettivo di consentire ad un utente di effettuare per via web le stesse operazioni che

Dettagli

OGGETTO: CU Modalità di rilascio

OGGETTO: CU Modalità di rilascio Informativa per la clientela di studio N. 21 del 05.04.2016 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: CU 2016. Modalità di rilascio Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo

Dettagli

PER LA RIORGANIZZAZIONE DEGLI ORARI DI APERTURA E DEI SERVIZI EROGATI DALLA SEZIONE PENALE DELL UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI MONZA

PER LA RIORGANIZZAZIONE DEGLI ORARI DI APERTURA E DEI SERVIZI EROGATI DALLA SEZIONE PENALE DELL UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI MONZA Giudice di Pace di Monza Ordine degli Avvocati di Monza Camera Penale di Monza PROTOCOLLO D INTESA PER LA RIORGANIZZAZIONE DEGLI ORARI DI APERTURA E DEI SERVIZI EROGATI DALLA SEZIONE PENALE DELL UFFICIO

Dettagli

Contatta l Agenzia REPORT APRILE 2013-FEBBRAIO 2014

Contatta l Agenzia REPORT APRILE 2013-FEBBRAIO 2014 Contatta l Agenzia REPORT APRILE 2013-FEBBRAIO 2014 Chi sono e cosa segnalano i contribuenti che si sono rivolti al servizio Contatta l Agenzia Direzione Regionale dell Emilia-Romagna Area di Staff Presentazione

Dettagli

Circolare N.172 del 22 dicembre 2011

Circolare N.172 del 22 dicembre 2011 Circolare N.172 del 22 dicembre 2011 Abilitazione ai servizi telematici per i cittadini gli indirizzi operativi dell Agenzia delle Entrate per il rilascio del PIN Abilitazione ai servizi telematici per

Dettagli

Dichiarazione di intento: approvato il modello e chiarito il regime transitorio

Dichiarazione di intento: approvato il modello e chiarito il regime transitorio Dichiarazione di intento: approvato il modello e chiarito il regime transitorio Con il provvedimento del Direttore dell Agenzia delle Entrate del 12 dicembre 2014 (prot. 159674/2014) ( Provvedimento )

Dettagli

D /97, 2, 2, I

D /97, 2, 2, I NUOVO SERVIZIO DI ASSISTENZA PER MIGLIORARE IL RAPPORTO CON IL FISCO CANALE TELEMATICO PER ILTRATTAMENTO DEGLI AVVISI DI IRREGOLARITA A cura di Belfiore Matteo Michele e Quattrone Floreana Luisa Maria

Dettagli

Addebito sul conto del professionista delle imposte e dei contributi: la disciplina di riferimento

Addebito sul conto del professionista delle imposte e dei contributi: la disciplina di riferimento Addebito sul conto del professionista delle imposte e dei contributi: la disciplina di riferimento Antonino & Attilio Romano in Per i professionisti abilitati che prestano il servizio di pagamento per

Dettagli

Allegato 1 Fac- simile autorizzazione Autorizzazione all accreditamento su c/c bancario o postale degli importi dovuti esposti sul modello di versamento unificato (F24 - F24 Accise F24 con elementi identificativi)

Dettagli

PROGETTO TESSERA SANITARIA DICHIARAZIONE PRECOMPILATA

PROGETTO TESSERA SANITARIA DICHIARAZIONE PRECOMPILATA PROGETTO TESSERA SANITARIA DICHIARAZIONE PRECOMPILATA ISTRUZIONI OPERATIVE STRUTTURE SANITARIE AUTORIZZATE NON ACCREDITATE AL SSN E STRUTTURE AUTORIZZATE ALLA VENDITA AL DETTAGLIO DEI MEDICINALI VETERINARI

Dettagli

ALLEGATO A Requisiti dell Applicativo SUAP Camerale. Premesse. L applicativo SUAP si compone:

ALLEGATO A Requisiti dell Applicativo SUAP Camerale. Premesse. L applicativo SUAP si compone: ALLEGATO A Requisiti dell Applicativo SUAP Camerale Premesse L applicativo SUAP si compone: 1. della base della conoscenza; 2. del front office per imprese e intermediari; 3. del sistema di pagamento elettronico;

Dettagli

Comunicazione liquidazioni IVA: la guida operativa

Comunicazione liquidazioni IVA: la guida operativa Comunicazione liquidazioni IVA: la guida operativa Il debutto della comunicazione liquidazioni IVA sta generando molta confusione e incertezze tra gli operatori. E vero che si tratta di una novità assoluta

Dettagli

RICEVUTE DI ACQUISIZIONE O DI SCARTO DELLE COMUNICAZIONI

RICEVUTE DI ACQUISIZIONE O DI SCARTO DELLE COMUNICAZIONI FAQ Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi ai mod.

Dettagli

Circolare n. 9. del 7 marzo 2011

Circolare n. 9. del 7 marzo 2011 Via Principe Amedeo 11 10123 Torino c.f. e p.iva 06944680013 Tel. 011 8126939 Fax. 011 8122079 Email: info@studiobgr.it www.studiobgr.it Circolare n. 9 Modelli 730/2011 - Ricezione in via telematica dall

Dettagli

COMUNE DI TRECENTA SERVIZIO TRIBUTI

COMUNE DI TRECENTA SERVIZIO TRIBUTI COMUNE DI TRECENTA SERVIZIO TRIBUTI www.comune.trecenta.ro.it e-mail ufficiotributi@comune.trecenta.ro.it VERSAMENTO IMU E TASI nuove modalità presentazione F24 Il versamento va eseguito tramite modello

Dettagli

DAL NOTARIATO. 1. Nazionale FATTURAZIONE ELETTRONICA PER I CONSIGLI NOTARILI DISTRETTUALI

DAL NOTARIATO. 1. Nazionale FATTURAZIONE ELETTRONICA PER I CONSIGLI NOTARILI DISTRETTUALI DAL NOTARIATO 1. Nazionale FATTURAZIONE ELETTRONICA PER I CONSIGLI NOTARILI DISTRETTUALI Il Comitato Unitario Permanente degli Ordini e dei Collegi Professionali (CUP), nella sua ultima riunione, ha esaminato

Dettagli

Forum PA 2016 OPERAZIONE ESTRATTO CONTO. Consolidamento della banca dati delle posizioni assicurative dei dipendenti pubblici

Forum PA 2016 OPERAZIONE ESTRATTO CONTO. Consolidamento della banca dati delle posizioni assicurative dei dipendenti pubblici Forum PA 2016 OPERAZIONE ESTRATTO CONTO Consolidamento della banca dati delle posizioni assicurative dei dipendenti pubblici 25 maggio 2016 a cura della D.C. Posizione Assicurativa 1 ARGOMENTI TRATTATI

Dettagli

Circolare N. 147 del 26 Ottobre 2016

Circolare N. 147 del 26 Ottobre 2016 Circolare N. 147 del 26 Ottobre 2016 Soggetti che non hanno presentano elenchi INTRASTAT dal 1 trimestre 2015: esclusione dalla banca dati VIES Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che

Dettagli

Indicazioni Controlli formali ex art. 36 ter

Indicazioni Controlli formali ex art. 36 ter Indicazioni Controlli formali ex art. 36 ter 1.PREMESSA Ogni modello 730 inviato dal Caf, è soggetto al Visto di Conformità, ovvero l intermediario (Caf) certifica che i dati inseriti in dichiarazione

Dettagli

Nuova Area riservata Intermediari

Nuova Area riservata Intermediari Nuova Area riservata Intermediari Modalità di attribuzione delle deleghe www.agenziaentrateriscossione.gov.it 01/07/2017 Nuova Area riservata Intermediari L Agenzia delle entrate-riscossione, con la nuova

Dettagli

Nuova area riservata Intermediari

Nuova area riservata Intermediari Nuova area riservata Intermediari Modalità di attribuzione delle deleghe www.gruppoequitalia.it Marzo 2017 Nuova area riservata Intermediari Equitalia, con il lancio della nuova Area riservata intermediari

Dettagli

SISTEMA TESSERA SANITARIA 730 SPESE SANITARIE

SISTEMA TESSERA SANITARIA 730 SPESE SANITARIE SISTEMA TESSERA SANITARIA 730 SPESE SANITARIE ISTRUZIONI OPERATIVE PER GLI ESERCIZI COMMERCIALI CHE SVOLGONO L ATTIVITÀ DI DISTRIBUZIONE AL PUBBLICO DI FARMACI AI QUALI È STATO ASSEGNATO DAL MINISTERO

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA CALABRIA

PROTOCOLLO D INTESA AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA CALABRIA Direzione Regionale della Calabria O.D.C.E.C. DELLA CALABRIA PROTOCOLLO D INTESA AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA CALABRIA ORDINI DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DELLA

Dettagli

Certificazione Unica 2017 e Dichiarazione Sostituti di imposta modello 770

Certificazione Unica 2017 e Dichiarazione Sostituti di imposta modello 770 Certificazione Unica 2017 e Dichiarazione Sostituti di imposta modello 770 Sono disponibili sul sito dell Agenzia delle Entrate i modelli 2017 della Certificazione Unica e del 770 corredati dalle relative

Dettagli

SISTEMA TESSERA SANITARIA 730 SPESE SANITARIE

SISTEMA TESSERA SANITARIA 730 SPESE SANITARIE SISTEMA TESSERA SANITARIA 730 SPESE SANITARIE ISTRUZIONI OPERATIVE PER GLI ESERCENTI L ARTE SANITARIA AUSILIARIA DI OTTICO CHE ABBIANO EFFETTUATO LA COMUNICAZIONE AL MINISTERO DELLA SALUTE DI CUI AGLI

Dettagli

COMUNICAZIONE LAVORO INTERMITTENTE

COMUNICAZIONE LAVORO INTERMITTENTE COMUNICAZIONE LAVORO INTERMITTENTE GUIDA PRATICA 3 alternative possibili per le Modalità di Comunicazione 1. COMPILAZIONE DEL MODELLO UNI INTERMITTENTE IN PDF ED INVIO VIA PEC: Il modello UNI Intermittenti

Dettagli

GUIDA OPERATIVA PER L ACCREDITAMENTO NEL REGISTRO DEI REVISORI LEGALI

GUIDA OPERATIVA PER L ACCREDITAMENTO NEL REGISTRO DEI REVISORI LEGALI REGISTRO DEI REVISORI LEGALI DEI CONTI GUIDA OPERATIVA PER L ACCREDITAMENTO NEL REGISTRO DEI REVISORI LEGALI PER IL TIROCINANTE Versione 2.2a del 17 settembre 2014 Sommario 1 PREMESSA... 3 2 LA PROCEDURA

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 124 30.03.2017 Controlli Operazioni IVA 2014 e spesometro Le comunicazioni dell Agenzia delle Entrate A cura di: Pasquale Pirone Categoria: Contribuenti

Dettagli

TELEMATICI selezionare NON SEI ANCORA REGISTRATO. Si aprirà una pagina con diversi link:

TELEMATICI selezionare NON SEI ANCORA REGISTRATO. Si aprirà una pagina con diversi link: ENTRATEL E FISCONLINE La circ. Agenzia Entrate n. 30/E del 10 Giugno 2009 rende noto che dal 1 Settembre non è più possibile utilizzare il canale Entratel con le credenziali generiche: in sostanza l accesso

Dettagli

SISTEMA TESSERA SANITARIA 730 SPESE SANITARIE

SISTEMA TESSERA SANITARIA 730 SPESE SANITARIE SISTEMA TESSERA SANITARIA 730 SPESE SANITARIE ISTRUZIONI OPERATIVE PER GLI ISCRITTI AGLI ALBI PROFESSIONALI DEGLI PSICOLOGI, INFERMIERI, DELLE OSTETRICHE ED OSTETRICI, DEI TECNICI SANITARI DI RADIOLOGIA

Dettagli

Guida alla consultazione della posizione debitoria in DEFINIZIONE AGEVOLATA

Guida alla consultazione della posizione debitoria in DEFINIZIONE AGEVOLATA Guida alla consultazione della posizione debitoria in DEFINIZIONE AGEVOLATA ai sensi del Decreto Legge 22 ottobre 2016, n. 193 convertito, con modificazioni, dalla Legge n. 225/2016 1 INDICE 1 INTRODUZIONE...

Dettagli

Redazione Fiscale In prima linea per il tuo aggiornamento fiscale

Redazione Fiscale In prima linea per il tuo aggiornamento fiscale Pubblicato il 15-11-2016 alle 22:00 Cancellazione dal VIES per 60.000 soggetti passivi Circa 60mila soggetti Iva che non hanno presentato elenchi riepilogativi a partire dal primo trimestre 2015 e che

Dettagli

L UTILIZZO DEL CREDITO IVA 2016

L UTILIZZO DEL CREDITO IVA 2016 CIRCOLARE N. 05 DEL 02/02/2017 L UTILIZZO DEL CREDITO IVA 2016 L utilizzo in compensazione del credito IVA 2016, risultante dal mod. IVA 2017, incontra le seguenti limitazioni in base all ammontare dello

Dettagli

COMUNICAZIONE PER LA RICEZIONE IN VIA TELEMATICA TICA DEI DATI RELATIVI AI MOD RESI DISPONIBILI DALL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMUNICAZIONE PER LA RICEZIONE IN VIA TELEMATICA TICA DEI DATI RELATIVI AI MOD RESI DISPONIBILI DALL AGENZIA DELLE ENTRATE COMUNICAZIONE PER LA RICEZIONE IN VIA TELEMATICA TICA DEI DATI RELATIVI AI MOD. 730-4 RESI DISPONIBILI DALL AGENZIA DELLE ENTRATE TE D.M. N. 164 DEL 31 MAGGIO 1999 Informativa ai sensi dell art. 13 del

Dettagli

730 precompilato: esito della liquidazione e ricezione del risultato contabile

730 precompilato: esito della liquidazione e ricezione del risultato contabile 730 precompilato: esito della liquidazione e ricezione del risultato contabile A partire dal 15 aprile 2014, l Agenzia delle Entrate metterà a disposizione dei contribuenti il modello 730 precompilato,

Dettagli

Introduzione alla Piattaforma Bandi

Introduzione alla Piattaforma Bandi Introduzione alla Piattaforma Bandi Gestionale finanziamenti Direzione Sviluppo e Gestione - Risorse GIS e di Servizio Relatori: Antonella Siragusa e Francesca Pacilio Luogo, gg/mm/aaaa Gestionale finanziamenti

Dettagli

Lavoro autonomo, reddito di capitale, fabbricati e studi di settore: in arrivo le comunicazioni di anomalia

Lavoro autonomo, reddito di capitale, fabbricati e studi di settore: in arrivo le comunicazioni di anomalia CIRCOLARE A.F. N.83 del 8 Giugno 2017 Ai gentili clienti Loro sedi Lavoro autonomo, reddito di capitale, fabbricati e studi di settore: in arrivo le comunicazioni di anomalia Gentile cliente, con la presente

Dettagli

Semplificazione: al via l impresa in 1 giorno A regime la Comunicazione Unica per l avvio dell attività d impresa

Semplificazione: al via l impresa in 1 giorno A regime la Comunicazione Unica per l avvio dell attività d impresa Semplificazione: al via l impresa in 1 giorno A regime la Comunicazione Unica per l avvio dell attività d impresa Roma, marzo 2010 Si avvicina al termine il conto alla rovescia per semplificare la vita

Dettagli

Le novità della dichiarazione precompilata. Roma 8 aprile 2016

Le novità della dichiarazione precompilata. Roma 8 aprile 2016 Le novità della dichiarazione precompilata Roma 8 aprile 2016 L accesso alla dichiarazione precompilata Diretto Tramite il proprio sostituto se ha già prestato l assistenza fiscale e la presta nel 2016

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA Provvedimento 105181/2016 Comunicazione all Agenzia delle entrate, da parte delle imprese elettriche, dei dati di dettaglio relativi al canone addebitato, accreditato, riscosso e riversato nel mese precedente,

Dettagli

ISTRUZIONI PER L ISCRIZIONE AL CINQUE PER MILLE. ENTI DEL VOLONTARIATO e ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE ANNO 2012

ISTRUZIONI PER L ISCRIZIONE AL CINQUE PER MILLE. ENTI DEL VOLONTARIATO e ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE ANNO 2012 ISTRUZIONI PER L ISCRIZIONE AL CINQUE PER MILLE ENTI DEL VOLONTARIATO e ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE (art. 1, comma 1, lettera a) e lettera e), DPCM 23 aprile 2010) ANNO 2012 1. MODALITA DI PRESENTAZIONE

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone Prot. 2015/21935 Approvazione delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati contenuti nelle dichiarazioni modelli 730/2015 nelle comunicazioni di cui ai modelli 730-4 e 730-4 integrativo

Dettagli