Lezione 2 Principi Fondamentali di SO Interrupt e Caching. Sommario

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Lezione 2 Principi Fondamentali di SO Interrupt e Caching. Sommario"

Transcript

1 Lezione 2 Principi Fondamentali di SO Interrupt e Caching Sommario Operazioni di un SO: principi fondamentali Una visione schematica di un calcolatore Interazione tra SO, Computer e Programmi Utente 1

2 La volta scorsa Alcune definizioni di Sistema Operativo Distributore di risorse Controllore Interfaccia tra programmi utente e hardware Software interrupt driven Kernel e programmi di sistema Abbiamo introdotto concetti di Multiprogrammazione Time Sharing Principi Fondamentali dei SO Il kernel del SO include le routine fondamentali del sistema operativo implementa funzioni di controllo fornisce un insieme di servizi per i programmi utente è sempre in memoria Un interrupt forza la CPU ad eseguire codice kernel Un interrupt software è usato dai programmi per comunicare richieste di servizi al kernel 2

3 Principi Fondamentali dei SO (cont) La CPU può operare in due modalità: Kernel mode CPU può eseguire qualsiasi istruzione Kernel opera con la CPU in tale modalità, in modo da controllare le operazioni del calcolatore User mode CPU non può eseguire istruzioni che determinino interferenze con altri programmi o con il SO CPU è in tale modalità quando esegue programmi utente Uno Schema del Computer Memoria Cache 2 RAM CPU MMU Cache 1 Interrupt PSW Registri I/O Controller Bus Dischi 3

4 CPU Due elementi della CPU sono visibili ai programmi utente o al SO: General-purpose registers (GPRs) Anche detti program-accessible registers Contengono: dati, indirizzi, valori indice, o puntatori allo stack durante l esecuzione di un programma Control registers Contengono informazioni per il controllo delle operazioni della CPU L insieme dei registri di controllo e anche detto program status word (PSW) o registro di stato Alcuni Campi della PSW Program Counter (PC) Condition Code (CC) Mode (M) Memory Protection Information (MPI) Interrupt mask (IM) Interrupt code (IC) Campo Descrizione Program Counter (PC) Condition Code (CC) Mode (M) Memory protection information (MPI) Interrupt mask (IM) Interrupt code (IC) Indirizzo della prossima istruzione da eseguire Usato per rappresentare alcune caratteristiche del risultato di operazioni aritmetiche recenti, per esempio se esso è <, =, o > 0. Utile nelle istruzioni condizionali. Bit indicante la modalità di esecuzione per la CPU: user mode (1) o kernel mode (0) Informazioni per la protezione della memoria assegnata al processo in esecuzione. Tipicamente una coppia di valori base e taglia Indica quali interrupt sono abilitati e quali no Descrive la condizione o l evento che ha causato l ultimo interrupt. Tale codice può essere utilizzato dalla routine di gestione dell interruzione 4

5 La CPU (cont.) La CPU può operare in due modalità: Kernel mode CPU può eseguire qualsiasi istruzione Kernel opera con la CPU tale modalità, in modo da controllare le operazioni del calcolatore User mode CPU non può eseguire istruzioni che determinino interferenze con altri programmi o con il SO CPU è in tale modalita quando esegue programmi utente Il campo Mode (M) della PSW contiene 0 se la CPU è in modalità kernel (privileged mode) e 1 se è in user mode Lo Stato della CPU I registri (GPR) e la PSW contengono tutte le informazioni che identificano le operazioni della CPU Stato della CPU Il Kernel salva lo stato della CPU ogni qual volta prelaziona la CPU durante l esecuzione di un programma Quando deve essere ripresa l esecuzione del progr. il Kernel ristabilisce lo stato della CPU con i valori salvati dei registri (GPR) e della PSW 5

6 Esempio: Stato della CPU (cont.) (a) Un programma assembly con indicati gli indirizzi delle istruzioni (b) Lo stato della CPU dopo l istruzione COMPARE Controllo sull Esecuzione dei Programmi 1. Quando un programma utente parte, PSW contiene : a. Program counter (PC) settato all indirizzo della 1a istruz. b. Mode (M), settato a user mode (1) c. Memory protection information (MPI) contiene indirizzo iniziale (base) in memoria e taglia (size) del programma d. Interrupt mask (IM), settato per abilitare gli interrupt 2. Quando un programma viene interrotto, lo stato della CPU (PSW e GPR) viene salvato Program table o process control block (PCB) 3. Quando il programma riparte, lo stato della CPU viene riportato ai valori salvati al momento dell interrupt 6

7 Interazione tra SO, il Computer e i Programmi Utente SO interagisce con il computer per Riconoscere gli eventi, ed eseguire le azioni associate Ristabilire lo stato della CPU per far ripartire un programma dopo aver gestito un interrupt I Programmi necessitano dei servizi del SO, as esempio per eseguire operazioni di I/O I metodi (funzioni) per generare un interrupt e passare richieste al SO vengono detti system call Ci occuperemo di: Gestione degli Interrupt System Call Interrupt Un evento e una situazione che necessita attenzione da parte del SO I progettisti associano un interrupt ad ogni evento Scopo: notificare al SO l occorrenza dell evento e permettergli di eseguire le azioni necessarie alla gestione dell evento Azione di Interrupt : salva lo stato della CPU e carica nuovi valori nei registri PSW e GPR CPU esegue le istruzione di una routine di servizio dell interrupt (ISR) del kernel 7

8 Interrupt (cont.) Classi di Interrupt Classi di Interrupt I/O interrupt Timer interrupt Program interrupt Descrizione Causato da condizioni come completamento di un istruzione di I/O o il malfunzionamento dell I/O Generato a intervalli regolari, o quando e trascorso uno specifico intervallo (1) Causato da eccezioni/errori nell esecuzione di un istruzione (division-by-zero, overflow, indirizzamento e violazioni, etc) (2) Causato da istruzioni di interrupt software (system call, o richieste di servizio) Area dei vettori di interrupt Area per il salvataggio delle PSW Passo 1. Imposta codice interrupt Descrizione L hardware per la gestione degli interrupt genera un codice e lo inserisce nel campo IC della PSW 2. Salvataggio PSW La PSW viene copiata in un area riservata al salvataggio della PSW. Anche i registri GPR vengono generalmente salvati. 3. Caricamento del vettore di interrupt Accesso al vettore di interrupt relativo alla classe di interrupt. Tale vettore viene copiato nei campi della PSW. In particolare il PC viene settato alla prima istruzione della routine di gestione dell interrupt del kernel Gestione di un interrupt 8

9 Gestione degli Interrupt Il salvataggio del contesto salva lo stato della CPU per il programma Lo scheduler selezione un programma da eseguire Operazioni del kernel interrupt-driven Gestione degli Interrupt (cont.) Alcune azioni tipiche per la gestione degli interrupt Interrupt Arithmetic exeption (es. divisione per 0) Memory protection violation Software Interrupt Completamento di I/O Timer Interrupt Azione di Gestione Abort (termina il programma) Abort Routine appropriata per gestire la richiesta, se possibile Trova il programma che aveva richiesto l I/O e annota che ora e pronto per la schedulazione Inizia una nuova operazione di I/O se ne esistono in coda Aggiorna l orologio di sistema, oppure esegui le operazioni associate se l interrupt e determinato dalla conclusione di un countdown 9

10 Memoria Routine di gestione dei program interrupt Routine di gestione degli I/O interrupt vettore per I/O interrupt Al verificarsi di un I/O interrupt la CPU passa ad eseguire codice kernel vettore per I/O software Area vettori di interrupt Area di salvataggio Informaz. PSW <istruzione precedente> <prossima istruzione> La CPU riprende ad eseguire il codice del processo bloccato dall interrupt (a) Vettori e routine di gestione degli interrupt Prima dell Interrupt Dopo Dopo Dopo (b) Contenuto della PSW nei diversi momenti Esempio di gestione di interrupt di I/O con ritorno al processo interrotto Gestione degli Interrupt (cont.) Due approcci alla gestione degli interrupt: (a) Impedire altri interrupt mentre se ne gestisce uno (b) Gestire livelli multipli di interrupt 10

11 System Call Definizione: System Call e una richiesta che un programma fa al kernel mediante un interrupt software Memoria Codice compilato del del programma Funzione Funzione di di Libreria Libreria per per apertura apertura file file Funzione di Libreria Funzione di Libreria per lettura da file per lettura da file Esempi di system call: (a) il programma e (b) schema a tempo di esecuzione Esempio: System Call in un Ipotetico SO CPU offre l istruzione SI per generare un interrupt software SO offre system call per ottenere l ora corrente Il Codice e 78: L Instruzione SI 78 causa un interrupt SW 78 viene messo nel campo IC di PSW prima di salvarla L Interrupt vector per interrupt software contiene aaa nel PC La CPU esegue la routine con indirizzo iniziale aaa Essa trova 78 nel campo IC e determina che il programma richiede l ora L ora viene memorizzata in un registro 11

12 Alcune System call di Linux System Calls (cont.) Memory Management Unit (MMU) La Memoria Virtuale (Virtual memory) dà una visione della memoria illusoria, come se ci fosse più memoria disponibile di quanto ce ne è fisicamente nel computer Implementata mediante allocazione non contigua e la MMU CPU passa gli indirizzi dei dati e delle istruzioni alla MMU Indirizzi logici MMU traduce indirizzi logici in indirizzi fisici 12

13 Gerarchia della Memoria Mediante un organizzazione gerarchica della memoria si cerca di fornire una memoria di grande capacità e veloce, a basso costo Organizzazione di diverse tipologie di memoria con tempi di accesso e dimensioni diverse La CPU accede solo alla memoria più veloce: la cache Se un determinato dato non è presente, viene caricato da una memoria di livello inferiore (più lenta ma piu capiente) Funzionamento di una memoria gerarchica 13

14 Gerarchia della Memoria (cont.) Quando la CPU cerca un dato nella cache, si può avere: (a) cache hit or (b) cache miss Hit ratio (h) della cache è la frazione di volte che si ha un cache hit Il tempo atteso per accedere alla memoria: t EAT = h t cache + (1 h) (t tra + t cache ) = t cache + (1 h) t tra dove t EAT = tempo effettivo di accesso in memoria, t cache = tempo di accesso alla cache, and t tra = tempo impiegato per trasferire un blocco dalla memoria alla cache Gerarchia della Memoria (cont.) Quando la CPU cerca un dato nella cache, si può avere: (a) cache hit or (b) cache miss Hit ratio (h) della cache è la frazione di bytes indirizzati dalla CPU risultanti in un cache hit t EAT = h t cache + (1 h) (t tra + t cache ) = t cache + (1 h) t tra Esempio: t EAT = 100 ns, t cache = 10 ns EAT = x 1000 = 40 ns t tra = 1000ns h = 0.97 (97%) 14

15 Ricapitolando Un interrupt e un segnale speciale inviato alla CPU per segnalare un evento significativo Trasferisce il controllo al SO Una system call e un interrupt SW Un programma la usa per richiedere l intervento del SO Registri di controllo regolano il funzionam. della CPU Program status word (PSW) SO kernel salva lo stato della CPU ad ogni interrupt PSW e GPRs CPU opera in 2 modalita determinate dal campo mode (M) della PSW User mode e kernel mode ricapitolando La gerarchia di memoria fornisce a programmi una memoria veloce e capiente a basso costo Si compone di: Una memoria piccola ma molto veloce: cache memory Una memoria piu lenta ma piu ampia: RAM Memorie secondarie: dischi Tempo effettivo di accesso dipende dalla bontà del caching (cache hit ratio) 15

16 Gerarchia della Memoria (cont.) Operazioni della memoria sono analoghe a quelle della cache Blocchi di bytes (pagine) vengono transferite dai dischi alla memoria e viceversa Ma, Gestione della Memoria e trasferimento dei blocchi tra memoria e dischi sono operati dal SW Nella cache, il trasferimento è effettuato dall HW La gerarchia di memoria che comprende MMU, memoria, and i dischi prende il nome di memoria virtuale Gerarchia della Memoria (cont.) La Protezione della Memoria: implementata controllando se gli indirizzi usati dal processo sono al di fuori della memoria ad esso allocata Registri di controllo usati: <base> e <size> (anche detto limit) Indirizzo del primo byte = <base> Indirizzo dell ultimo byte = <base> +<size> 1 16

17 Esempio: Protezione della Memoria interrupt Esecuzione dell istruzione Load causa una violazione Protezione della memoria mediante i registri base e size 17

Lezione 2 Principi Fondamentali di SO Interrupt e Caching. Sommario

Lezione 2 Principi Fondamentali di SO Interrupt e Caching. Sommario Lezione 2 Principi Fondamentali di SO Interrupt e Caching Sommario Operazioni di un SO: principi fondamentali Una visione schematica di un calcolatore Interazione tra SO, Computer e Programmi Utente 1

Dettagli

Livelli del sottosistema di I/O

Livelli del sottosistema di I/O Input/Output 1 Livelli del sottosistema di I/O Software di I/O di livello utente Software di sistema indipendente dal dispositivo Driver dei dispositivi Gestori delle interruzioni Hardware Modo utente

Dettagli

Capitolo 2: Strutture dei sistemi di calcolo

Capitolo 2: Strutture dei sistemi di calcolo Capitolo 2: Strutture dei sistemi di calcolo Funzionamento di un sistema di calcolo Struttura di I/O Struttura della memoria Gerarchia delle memorie Architetture di protezione Struttura delle reti di calcolatori

Dettagli

Sistemi Operativi 1. Mattia Monga. 11 marzo Dip. di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Milano, Italia

Sistemi Operativi 1. Mattia Monga. 11 marzo Dip. di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Milano, Italia 1 Dip. di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Milano, Italia mattia.monga@unimi.it e 11 marzo 2008 1 c 2008 M. Monga. Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia

Dettagli

Sommario. Processi e Programmi. Che cosa e un Processo? Lezione 5 Processi e Threads

Sommario. Processi e Programmi. Che cosa e un Processo? Lezione 5 Processi e Threads Sommario Lezione 5 Processi e Threads Processi e Programmi Implementazione dei Processi Casi di Studio relativi a Processi Thread Casi di Studio relativi a Thread 5.2 Processi e Programmi Che cosa e un

Dettagli

Sistemi Operativi. Lezione 3 Processi e Thread

Sistemi Operativi. Lezione 3 Processi e Thread Lezione 3 Processi e Thread Introduzione Sino ai sistemi batch la CPU di un sistema svolgeva un attività, la portava a termine e solo allora avviava un altra attività Con l avvento della multiprogrammazione

Dettagli

SISTEMI OPERATIVI. Nucleo di un SO. Il Nucleo. Il nucleo di un SO Gestione delle interruzioni Sincronizzazione tra processi Dispatcher. 06.

SISTEMI OPERATIVI. Nucleo di un SO. Il Nucleo. Il nucleo di un SO Gestione delle interruzioni Sincronizzazione tra processi Dispatcher. 06. SISTEMI OPERATIVI 06.a Il Nucleo Nucleo di un SO Il nucleo di un SO Gestione delle interruzioni Sincronizzazione tra processi Dispatcher 1 Architettura di base dei SO Due le strutture di riferimento: a

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A Pietro Frasca.

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A Pietro Frasca. Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2016-17 Pietro Frasca Lezione 5 Martedì 25-10-2016 Definizione di processo Esiste una distinzione concettuale

Dettagli

Bootstrap. Bootstrap. Shutdown. Struttura di un SO. Elementi principali di un SO:

Bootstrap. Bootstrap. Shutdown. Struttura di un SO. Elementi principali di un SO: Bootstrap Bootstrap All accensione di un calcolatore vengono attivati programmi di diagnostica scritti nella ROM (Read Only Memory) che verificano l assenza di guasti Poi viene attivato il programma di

Dettagli

LA GESTIONE DELLA I/O

LA GESTIONE DELLA I/O LA GESTIONE DELLA I/O Il S.O. È l interfaccia tra l hardware e i programmi che effettuano richieste di I/O Sottosistema di I/O strutturato in moduli chiamati DRIVER uno per ogni dispositivo I Driver rendono

Dettagli

Struttura dei Sistemi di Calcolo

Struttura dei Sistemi di Calcolo Università di Udine Facoltà di Scienze MM.FF.NN. A.A. 2009-2010 Copyright c 2000 04 Marino Miculan (miculan@dimi.uniud.it) La copia letterale e la distribuzione di questa presentazione nella sua integrità

Dettagli

Architettura di un sistema di calcolo

Architettura di un sistema di calcolo Richiami sulla struttura dei sistemi di calcolo Gestione delle Interruzioni Gestione della comunicazione fra processore e dispositivi periferici Gerarchia di memoria Protezione. 2.1 Architettura di un

Dettagli

Informatica Generale 07 - Sistemi Operativi:Gestione dei processi

Informatica Generale 07 - Sistemi Operativi:Gestione dei processi Informatica Generale 07 - Sistemi Operativi:Gestione dei processi Cosa vedremo: Esecuzione di un programma Concetto di processo Interruzioni Sistemi monotasking e multitasking Time-sharing Tabella dei

Dettagli

STRUTTURE DEI SISTEMI DI CALCOLO

STRUTTURE DEI SISTEMI DI CALCOLO STRUTTURE DEI SISTEMI DI CALCOLO 2.1 Strutture dei sistemi di calcolo Funzionamento Struttura dell I/O Struttura della memoria Gerarchia delle memorie Protezione Hardware Architettura di un generico sistema

Dettagli

Lezione XII: La gestione delle eccezioni in MINIX

Lezione XII: La gestione delle eccezioni in MINIX 1 Dip. di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Milano, Italia mattia.monga@unimi.it 4 aprile 2008 1 c 2008 M. Monga. Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia

Dettagli

I Processi nel Sistema Operativo Unix. Gerarchie di processi Unix. Stati di un processo Unix. Stati di un processo Unix.

I Processi nel Sistema Operativo Unix. Gerarchie di processi Unix. Stati di un processo Unix. Stati di un processo Unix. I Processi nel Sistema Operativo Unix Processi Unix Unix è un sistema operativo multiprogrammato a divisione di tempo: l unità di computazione è il processo. Caratteristiche del processo Unix: processo

Dettagli

Università degli Studi di Cassino

Università degli Studi di Cassino Corso di Gestione eccezioni nel MIPS Interruzioni Anno Accademico 2004/2005 Francesco Tortorella Modi di esecuzione user / kernel Due modi di esecuzione: User kernel Per ognuno dei due modi di esecuzione

Dettagli

Sistemi Operativi: Concetti Introduttivi

Sistemi Operativi: Concetti Introduttivi Sistemi Operativi: Concetti Introduttivi 1.1 Principali funzioni di un Sistema Operativo 1.2 Cenni Storici 1.3 Classificazione dei Sistemi Operativi 1.4 Struttura dei Sistemi Operativi 1.5 Processi e gestione

Dettagli

Macchine Astratte. Luca Abeni. February 22, 2017

Macchine Astratte. Luca Abeni. February 22, 2017 Macchine Astratte February 22, 2017 Architettura dei Calcolatori - 1 Un computer è composto almeno da: Un processore (CPU) Esegue le istruzioni macchina Per fare questo, può muovere dati da/verso la memoria

Dettagli

Modi di esecuzione user / kernel

Modi di esecuzione user / kernel Corso di Gestione eccezioni nel MIPS Interruzioni Anno Accademico 2006/2007 Francesco Tortorella Modi di esecuzione user / kernel Due modi di esecuzione: User kernel Per ognuno dei due modi di esecuzione

Dettagli

Periferiche CPU. Misure e Sistemi Microelettronici Sistemi 6-1 SREG. Data Bus Address Bus Control Bus

Periferiche CPU. Misure e Sistemi Microelettronici Sistemi 6-1 SREG. Data Bus Address Bus Control Bus Periferiche Interface Interface Interface Interface CPU SREG CREG DREG Il processore scambia informazioni con le periferiche attraverso dei registri. Tipicamente: Control REGister; Status REGister; Data

Dettagli

Sistemi Operativi. Sistemi I/O SISTEMI DI INPUT/OUTPUT. Hardware di I/O. Interfaccia di I/O per le applicazioni. Sottosistema per l I/O del kernel

Sistemi Operativi. Sistemi I/O SISTEMI DI INPUT/OUTPUT. Hardware di I/O. Interfaccia di I/O per le applicazioni. Sottosistema per l I/O del kernel SISTEMI DI INPUT/OUTPUT 10.1 Sistemi I/O Hardware di I/O Interfaccia di I/O per le applicazioni Sottosistema per l I/O del kernel Trasformazione delle richieste di I/O Stream Prestazioni 10.2 I/O Hardware

Dettagli

Sistemi Operativi SISTEMI DI INPUT/OUTPUT. D. Talia - UNICAL. Sistemi Operativi 10.1

Sistemi Operativi SISTEMI DI INPUT/OUTPUT. D. Talia - UNICAL. Sistemi Operativi 10.1 SISTEMI DI INPUT/OUTPUT 10.1 Sistemi I/O Hardware di I/O Interfaccia di I/O per le applicazioni Sottosistema per l I/O del kernel Trasformazione delle richieste di I/O Stream Prestazioni 10.2 I/O Hardware

Dettagli

Reti e problematiche di Rete

Reti e problematiche di Rete Reti e problematiche di Rete I sistemi operativi Enrico Cavalli Anno Accademico 28-29 Appendice : La rilocazione dei programmi e la catena di programmazione La rilocazione() Nel corso della sua esistenza

Dettagli

5. I device driver. Device driver - gestori delle periferiche. Struttura interna del sistema operativo Linux. Tipi di periferiche. Tipi di periferiche

5. I device driver. Device driver - gestori delle periferiche. Struttura interna del sistema operativo Linux. Tipi di periferiche. Tipi di periferiche Device driver - gestori delle periferiche Struttura interna del sistema operativo Linux Sono moduli software che realizzano l interfacciamento e la gestione dei dispositivi periferici Interagiscono con

Dettagli

Input/Output. Livelli del sottosistema di I/O

Input/Output. Livelli del sottosistema di I/O Input/Output 1 Livelli del sottosistema di I/O Software di I/O di livello utente Software di sistema indipendente dal Di Driver dei didispositivi itii Gestori delle interruzioni Hardware utente kernel

Dettagli

Capitolo2: Architettura del calcolatore

Capitolo2: Architettura del calcolatore Capitolo2: Architettura del calcolatore Funzionamento di un calcolatore general purpose. Struttura dell input/output. Struttura della memoria. Gerarchia di memorizzazione. Protezione hardware. ng. delle

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A Pietro Frasca.

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A Pietro Frasca. Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2016-17 Pietro Frasca Lezione 1 Martedì 11-10-2016 1 Introduzione Un sistema operativo è un software

Dettagli

Il Sistema Operativo. Informatica Sistema Operativo 1

Il Sistema Operativo. Informatica Sistema Operativo 1 Il Sistema Operativo Informatica Sistema Operativo 1 O.S.:.: un intermediario SW Applicativo Sistema Operativo HW Informatica Sistema Operativo 2 O.S. vs applicativi Applicativi accesso a un insieme ridotto

Dettagli

Memoria cache. Memoria cache. Miss e Hit. Problemi. Fondamenti di Informatica

Memoria cache. Memoria cache. Miss e Hit. Problemi. Fondamenti di Informatica FONDAMENTI DI INFORMATICA Prof PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine Memoria cache, interrupt e DMA 2000 Pier Luca Montessoro (si veda la nota di copyright alla slide

Dettagli

TEORIA DEI SISTEMI OPERATIVI. Sistemi monoprogrammatie multiprogrammati

TEORIA DEI SISTEMI OPERATIVI. Sistemi monoprogrammatie multiprogrammati TEORIA DEI SISTEMI OPERATIVI Sistemi monoprogrammatie multiprogrammati 1 STRUTTURA DEL SISTEMA OPERATIVO UTENTE La struttura di un sistema operativo è di tipo gerarchico: i programmi che lo compongono

Dettagli

La CPU e la Memoria. Sistemi e Tecnologie Informatiche 1. Struttura del computer. Sistemi e Tecnologie Informatiche 2

La CPU e la Memoria. Sistemi e Tecnologie Informatiche 1. Struttura del computer. Sistemi e Tecnologie Informatiche 2 La CPU e la Memoria Sistemi e Tecnologie Informatiche 1 Struttura del computer Sistemi e Tecnologie Informatiche 2 1 I registri La memoria contiene sia i dati che le istruzioni Il contenuto dei registri

Dettagli

Gestione della memoria

Gestione della memoria Gestione della memoria centrale Gestione della memoria Concetti generali. Swapping. Allocazione contigua di memoria. Paginazione. Segmentazione. Segmentazione con paginazione. Esempio: Pentium Intel Background

Dettagli

Struttura interna del sistema operativo Linux

Struttura interna del sistema operativo Linux Struttura interna del sistema operativo Linux 5. I device driver A cura di: Anna Antola Giuseppe Pozzi DEI, Politecnico di Milano anna.antola/giuseppe.pozzi@polimi.it -versione del 30 marzo 2004-1-04.-04

Dettagli

CAP9. Device drivers

CAP9. Device drivers Struttura interna del sistema operativo Linux CAP9. Device drivers Device drivers Gestori di periferiche Sono moduli software che realizzano l interfacciamento e la gestione dei dispositivi periferici

Dettagli

Gerarchia fisica di memoria 1. Gerarchia fisica di memoria 2. Gerarchia fisica di memoria 3. Ricapitolazione di concetti base

Gerarchia fisica di memoria 1. Gerarchia fisica di memoria 2. Gerarchia fisica di memoria 3. Ricapitolazione di concetti base Gerarchia fisica di memoria 1 Tempo di accesso Capacità tipica Ricapitolazione di concetti base Sistemi Operativi - T. Vardanega Pagina 92/113 Gerarchia fisica di memoria 2 La cache è suddivisa in blocchi

Dettagli

Architettura degli elaboratori - 2 -

Architettura degli elaboratori - 2 - Università degli Studi dell Insubria Dipartimento di Scienze Teoriche e Applicate Architettura degli elaboratori e gerarchie di memoria Marco Tarini Dipartimento di Scienze Teoriche e Applicate marco.tarini@uninsubria.it

Dettagli

Come funzionano i computer

Come funzionano i computer Fluency Come funzionano i computer Capitolo 6 Cosa sanno fare Esecuzione deterministica istruzioni per elaborare dati Devono ricevere una serie di istruzioni da seguire Cosa non sanno fare Non hanno immaginazione

Dettagli

Il sistema delle interruzioni nel processore MC68000 (cenni)

Il sistema delle interruzioni nel processore MC68000 (cenni) Corso di Calcolatori Elettronici I A.A. 2011-2012 Il sistema delle interruzioni nel processore MC68000 (cenni) Lezione 33 Prof. Antonio Pescapè Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria

Dettagli

Dove siamo. Gestione della Memoria (1) Dove siamo. Dove siamo. Operating Systems and Distributed Systems. Operating Systems and Distributed Systems

Dove siamo. Gestione della Memoria (1) Dove siamo. Dove siamo. Operating Systems and Distributed Systems. Operating Systems and Distributed Systems Dove siamo Gestione della Memoria (1) Dove siamo Dove siamo Gestione della memoria (vista utente) exec() shmalloc() sbrk() getrlimit() File Mgr UNIX Device Mgr Mgr Mgr Application Program Hardware Alloc()

Dettagli

Sistemi Operativi. Sottosistema di I/O

Sistemi Operativi. Sottosistema di I/O Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Sottosistema di I/O Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2011-12 Sommario L hardware di I/O Struttura Interazione tra computer e controllori

Dettagli

Architettura degli Elaboratori - 1

Architettura degli Elaboratori - 1 Architettura degli Elaboratori - 1 Università degli Studi di Padova Facoltà di Scienze MM.FF.NN. Corso di Laurea in Informatica docente: Alessandro Sperduti Obiettivi del Corso Descrizione dell architettura

Dettagli

Memoria cache, interrupt e DMA

Memoria cache, interrupt e DMA FONDAMENTI DI INFORMATICA Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine Memoria cache, interrupt e DMA 2000 Pier Luca Montessoro (si veda la nota di copyright alla slide

Dettagli

interoperabilità fra dispositivi forniti da diversi produttori; superare i problemi legati alla limitazione del numero di risorse.

interoperabilità fra dispositivi forniti da diversi produttori; superare i problemi legati alla limitazione del numero di risorse. Capitolo 7 Le infrastrutture SoftWare Funzioni del sistema operativo Rendere utilizzabili le risorse fisiche presenti nel sistema informatico: correttezza e precision; anywhere, anytime; affidabilità,

Dettagli

Componenti principali

Componenti principali Componenti e connessioni Capitolo 3 Componenti principali n CPU (Unità Centrale di Elaborazione) n Memoria n Sistemi di I/O n Connessioni tra loro Architettura di Von Neumann n Dati e instruzioni in memoria

Dettagli

Il problema dello I/O e gli Interrupt. Appunti di Sistemi per la cl. 4 sez. D A cura del prof. Ing. Mario Catalano

Il problema dello I/O e gli Interrupt. Appunti di Sistemi per la cl. 4 sez. D A cura del prof. Ing. Mario Catalano Il problema dello I/O e gli Interrupt Appunti di Sistemi per la cl. 4 sez. D A cura del prof. Ing. Mario Catalano Il Calcolatore e le periferiche Periferica Decodifica Indirizzi Circuiti di Controllo Registri

Dettagli

ARCHITETTURA DI UN ELABORATORE! Ispirata al modello della Macchina di Von Neumann (Princeton, Institute for Advanced Study, anni 40).!

ARCHITETTURA DI UN ELABORATORE! Ispirata al modello della Macchina di Von Neumann (Princeton, Institute for Advanced Study, anni 40).! ARCHITETTURA DI UN ELABORATORE! Ispirata al modello della Macchina di Von Neumann (Princeton, Institute for Advanced Study, anni 40).! MACCHINA DI VON NEUMANN! UNITÀ FUNZIONALI fondamentali! Processore

Dettagli

Input/Output (Cap. 7, Stallings)

Input/Output (Cap. 7, Stallings) Input/Output (Cap. 7, Stallings) Grande varietà di periferiche gestiscono quantità di dati differenti a velocità diverse in formati diversi Tutti più lenti della CPU e della RAM Necessità di avere moduli

Dettagli

Architettura hardware

Architettura hardware Architettura hardware la parte che si può prendere a calci Architettura dell elaboratore Sistema composto da un numero elevato di componenti, in cui ogni componente svolge una sua funzione elaborazione

Dettagli

Gestione della memoria centrale. Marco Cesati. Schema della lezione. Memoria centrale. Linux su Intel IA-32 SO Gestione della memoria centrale

Gestione della memoria centrale. Marco Cesati. Schema della lezione. Memoria centrale. Linux su Intel IA-32 SO Gestione della memoria centrale Di cosa parliamo in questa lezione? Lezione 7 La gestione della Sistemi operativi 1 Schemi di indirizzamento della 2 La segmentazione 3 La paginazione 9 maggio 2017 4 System Programming Research Group

Dettagli

Sistemi operativi e distribuiti

Sistemi operativi e distribuiti Sistemi operativi e distribuiti La memoria Indirizzi fisici e indirizzi logici Importante separazione di concetti Ci permette di separare la parte software da la parte hardware Indirizzo logico (o virtuale):

Dettagli

Struttura di un elaboratore

Struttura di un elaboratore Struttura di un elaboratore Fondamenti di Informatica 1 Modello architetturale di un computer Ogni computer è costituito da un insieme di blocchi funzionali tra loro interconnessi da sistemi di comunicazioni,

Dettagli

Macchina di Riferimento: argomenti

Macchina di Riferimento: argomenti Macchina di Riferimento: argomenti L'architettura di una macchina MIPS Organizzazione della memoria I registri della CPU L'esecuzione dei programmi Il ciclo fetch-execute Il simulatore SPIM 1 Architettura

Dettagli

Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale

Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale di Calcolatori Elettronici Eccezioni ed Interruzioni Anno Accademico 2013/2014 Alessandra Scotto di Freca Si ringrazia il prof.francesco Tortorella

Dettagli

I Processi. Il Concetto di Processo

I Processi. Il Concetto di Processo I Processi Il Concetto di Processo Il processo è un programma in esecuzione È l unità di esecuzione all interno del SO Solitamente, l esecuzione di un processo è sequenziale (le istruzioni vengono eseguite

Dettagli

I processi: concetti di base, context switch e scheduling

I processi: concetti di base, context switch e scheduling Corso di laurea in Ingegneria dell Informazione Indirizzo Informatica Reti e sistemi operativi I processi: concetti di base, context switch e scheduling Processo: definizione Processo (o Job): Entità attiva

Dettagli

Il Sistema Operativo fa parte del software di base; e` costituito da un insieme di programmi che interagiscono e cooperano per:

Il Sistema Operativo fa parte del software di base; e` costituito da un insieme di programmi che interagiscono e cooperano per: Il Sistema Operativo Il Sistema Operativo fa parte del software di base; e` costituito da un insieme di programmi che interagiscono e cooperano per: gestire efficientemente l'elaboratore e le sue periferiche,

Dettagli

Spazio di indirizzamento virtuale

Spazio di indirizzamento virtuale Programmazione M-Z Ingegneria e Scienze Informatiche - Cesena A.A. 016-01 Spazio di indirizzamento virtuale Pietro Di Lena - pietro.dilena@unibo.it // The function name says it all int stack_overflow (){

Dettagli

GESTIONE DELLA MEMORIA CENTRALE 6.1 D. - UNICAL

GESTIONE DELLA MEMORIA CENTRALE 6.1 D. - UNICAL GESTIONE DELLA MEMORIA CENTRALE 6.1 Gestione della Memoria Background Spazio di indirizzi Swapping Allocazione Contigua Paginazione 6.2 Background Per essere eseguito un programma deve trovarsi (almeno

Dettagli

Macchina di von Neumann/Turing

Macchina di von Neumann/Turing Macchina di von Neumann/Turing Concetto di programma memorizzato Memoria principale per dati e istruzioni ALU opera su dati in formato binario Unità di controllo che interpreta le istruzioni in memoria

Dettagli

Il Concetto di Processo

Il Concetto di Processo I Processi Il Concetto di Processo Il processo è un programma in esecuzione È l unità di esecuzione all interno del SO Solitamente, l esecuzione l di un processo è sequenziale (le istruzioni vengono eseguite

Dettagli

Il sistema operativo. Sistema Operativo

Il sistema operativo. Sistema Operativo Sistemi operativi Il sistema operativo Sistema Operativo HW Il sistema operativo SW Applicativo Sistema Operativo HW SW = Sistema Operativo + SW applicativo Il sistema operativo il sistema operativo fornisce

Dettagli

1. Che cos è un sistema multiprogrammato? Si può realizzare la multiprogrammazione

1. Che cos è un sistema multiprogrammato? Si può realizzare la multiprogrammazione 1. Che cos è un sistema multiprogrammato? Si può realizzare la multiprogrammazione su un sistema con una sola CPU? 2. Qual è la differenza tra un interruzione e una trap? Si faccia qualche esempio. 1.

Dettagli

il Nucleo e la gestione dei processi

il Nucleo e la gestione dei processi il Nucleo e la gestione dei processi 1. Programmi, processi e risorse Differenza fra programmi e processi Il Programma rappresenta la descrizione del procedimento logico (algoritmo) che deve essere eseguito

Dettagli

G L O S S A R I O. Fondamenti di Informatica I - Università degli Studi di Trento Dott. Roberti Pierluigi

G L O S S A R I O. Fondamenti di Informatica I - Università degli Studi di Trento Dott. Roberti Pierluigi G L O S S A R I O BIT: acronimo di Binary Digit. E l unità elementare di informazione. Può assumere solo il valore 0 o 1. CALCOLATORE: macchina che opera la trasformazione dei dati (informazioni) HARDWARE:

Dettagli

ISA Input / Output (I/O) Data register Controller

ISA Input / Output (I/O) Data register Controller ISA Input / Output (I/O) Numerose Periferiche di tanti tipi diversi, collegati alla CPU mediante BUS diversi. Solo Input (tastiera, mouse), producono dati che la CPU deve leggere. Solo Output (Schermo),

Dettagli

Componenti principali. Programma cablato. Architettura di Von Neumann. Programma cablato. Cos e un programma? Componenti e connessioni

Componenti principali. Programma cablato. Architettura di Von Neumann. Programma cablato. Cos e un programma? Componenti e connessioni Componenti principali Componenti e connessioni Capitolo 3 CPU (Unita Centrale di Elaborazione) Memoria Sistemi di I/O Connessioni tra loro 1 2 Architettura di Von Neumann Dati e instruzioni in memoria

Dettagli

Sistemi Operativi. Gianluca Della Vedova. Sistemi Operativi. Gianluca Della Vedova. Sistemi Operativi. Gianluca Della Vedova.

Sistemi Operativi. Gianluca Della Vedova. Sistemi Operativi. Gianluca Della Vedova. Sistemi Operativi. Gianluca Della Vedova. Programmi applicativi Un programma applicativo (o applicativo) è un eseguibile che può essere utilizzato dall utente e che ha funzionalità di alto livello (word processor, spreadsheet, DBMS) Univ. Milano-Bicocca

Dettagli

La gestione dell I/O (Cap. 5, Tanenbaum)

La gestione dell I/O (Cap. 5, Tanenbaum) La gestione dell I/O (Cap. 5, Tanenbaum) Prestazioni e generalità Gestione software Supporti su disco Orologi Lezione Architettura degli Elaboratori - 1 - A. Sperduti Pagina 1 Prestazioni e generalità

Dettagli

Struttura Logica del S.O:

Struttura Logica del S.O: Avvertenza Quanto segue NON è un libro, ma è una copia dei lucidi usati a lezione che NON sostituisce i libri di testo adottati e consigliati per l insegnamento di Informatica Generale. Questa copia è

Dettagli

Componenti di un sistema operativo

Componenti di un sistema operativo Componenti di un sistema operativo Dipartimento di Informatica Università di Verona, Italy Componenti di un S.O. Gestione dei processi Gestione della memoria primaria Gestione della memoria secondaria

Dettagli

Il sistema di I/O. Sistemi Operativi 13.1

Il sistema di I/O. Sistemi Operativi 13.1 Il sistema di I/O Hardware di I/O Interfaccia di I/O per le applicazioni Sottosistema per l I/O del kernel Trasformazione delle richieste di I/O Prestazioni 13.1 Introduzione Un elaborazione eseguita da

Dettagli

Sistemi Operativi. La gestione delle risorse

Sistemi Operativi. La gestione delle risorse Sistemi Operativi La gestione delle risorse Introduzione Il sistema operativo ha il compito di fornire la gestione dell hardware ai programmi dell utente. Utente utilizza i programmi applicativi Programmi

Dettagli

Componenti e connessioni. Capitolo 3

Componenti e connessioni. Capitolo 3 Componenti e connessioni Capitolo 3 Componenti principali CPU (Unità Centrale di Elaborazione) Memoria Sistemi di I/O Connessioni tra loro Architettura di Von Neumann Dati e instruzioni in memoria (lettura

Dettagli

! 11.2! Silberschatz, Galvin and Gagne 2005! Operating System Concepts 7 th Edition, Jan 1, 2005!

! 11.2! Silberschatz, Galvin and Gagne 2005! Operating System Concepts 7 th Edition, Jan 1, 2005! Struttura dei File! Unitaʼ logica di memorizzazione! Collezione di informazioni correlate! File control block (inode) struttura dati per le informazioni principali riguardanti un file! Fle system! risiede

Dettagli

La memoria-gerarchia. Laboratorio di Informatica - Lezione 3 - parte I La memoria - La rappresentazione delle informazioni

La memoria-gerarchia. Laboratorio di Informatica - Lezione 3 - parte I La memoria - La rappresentazione delle informazioni La memoriaparametri di caratterizzazione Un dato dispositivo di memoria è caratterizzato da : velocità di accesso, misurata in base al tempo impiegato dal processore per accedere ad uno specificato indirizzo

Dettagli

2. Nucleo del sistema operativo (la gestione dei processi)

2. Nucleo del sistema operativo (la gestione dei processi) Struttura interna del sistema operativo Linux 2. Nucleo del sistema operativo (la gestione dei processi) Architettura (struttura) del sistema operativo shell Programmi utente Modo utente Interfaccia delle

Dettagli

Gestione della memoria. Introduzione Swapping Allocazione contigua Paginazione

Gestione della memoria. Introduzione Swapping Allocazione contigua Paginazione Gestione della memoria Introduzione Swapping Allocazione contigua Paginazione Introduzione In un sistema monoprogrammato la memoria centrale è divisa in due parti: una per il sistema operativo, l altra

Dettagli

sono forniti di un sistema operativo più o meno complesso; i programmi d utente (o programmi del sistema, ma lo fanno attraverso il sistema

sono forniti di un sistema operativo più o meno complesso; i programmi d utente (o programmi del sistema, ma lo fanno attraverso il sistema Principi di architetture dei calcolatori: elementi di sistemi operativi Mariagiovanna Sami Il sistema operativo Sistema Operativo (OS, Operating System): ) è il software che controlla l esecuzione dei

Dettagli

Interruzioni o eccezioni? 1

Interruzioni o eccezioni? 1 0 Eccezioni in ARM C.Fantozzi, M.Moro Interruzioni o eccezioni? 1 In ARM si usa il termine eccezione (exception) per indicare una generica interruzione, in una delle tante diverse forme (esterna, software,

Dettagli

Von Neumann Bottleneck

Von Neumann Bottleneck Von Neumann Bottleneck Gerarchia di memoria Struttura della Gerarchia Al livello 1 poniamo la memoria più veloce (piccola e costosa) Al livello n poniamo la memoria più lenta (grande ed economica) Scopo

Dettagli

Sistemi Operativi GESTIONE DEI PROCESSI. D. Talia - UNICAL. Sistemi Operativi 4.1

Sistemi Operativi GESTIONE DEI PROCESSI. D. Talia - UNICAL. Sistemi Operativi 4.1 GESTIONE DEI PROCESSI 4.1 Processi Concetto di Processo Scheduling di Processi Operazioni su Processi Processi Cooperanti Concetto di Thread Modelli Multithread I thread in diversi S.O. 4.2 Concetto di

Dettagli

I SISTEMI OPERATIVI. Insieme di programmi che implementano funzioni essenziali per l uso di un sistema elaboratore.

I SISTEMI OPERATIVI. Insieme di programmi che implementano funzioni essenziali per l uso di un sistema elaboratore. I SISTEMI OPERATIVI Insieme di programmi che implementano funzioni essenziali per l uso di un sistema elaboratore. Le funzioni di un S.O. non sono definibili in modo esaustivo e puntuale così come non

Dettagli

Struttura CPU. Struttura e Funzione del Processore. Capitolo 12. Compiti CPU:

Struttura CPU. Struttura e Funzione del Processore. Capitolo 12. Compiti CPU: Struttura e Funzione del Processore Capitolo 12 Struttura CPU Compiti CPU: Prelevare istruzioni Interpretare istruzioni Prelevare dati Elaborare dati Scrivere (memorizzare) dati 1 CPU con bus di sistema

Dettagli

Architettura di un elaboratore. Il modello di von Neumann

Architettura di un elaboratore. Il modello di von Neumann Architettura di un elaboratore Il modello di von Neumann 4(5) componenti fondamentali unita di elaborazione: CPU memoria centrale: RAM periferiche (memoria di massa) bus di sistema bus di sistema CPU RAM

Dettagli

L hardware da solo non è sufficiente per il funzionamento dell elaboratore È necessario introdurre il software:

L hardware da solo non è sufficiente per il funzionamento dell elaboratore È necessario introdurre il software: Il Software L hardware da solo non è sufficiente per il funzionamento dell elaboratore È necessario introdurre il software: un insieme di programmi che permettono di trasformare un insieme di circuiti

Dettagli

Il calcolatore. È un sistema complesso costituito da un numero elevato di componenti. è strutturato in forma gerarchica

Il calcolatore. È un sistema complesso costituito da un numero elevato di componenti. è strutturato in forma gerarchica Il calcolatore È un sistema complesso costituito da un numero elevato di componenti. è strutturato in forma gerarchica ogni livello di descrizione è caratterizzato da una struttura rappresentante l organizzazione

Dettagli

L insieme delle istruzioni (6)

L insieme delle istruzioni (6) L insieme delle istruzioni (6) Architetture dei Calcolatori (lettere A-I) Alcune note conclusive I due principi dell architettura a programma memorizzato Uso di istruzioni indistinguibili dai dati Uso

Dettagli

Sistemi Operativi. A.M. Fanelli Architettura dei Sistemi a. a Livello di Sistema Operativo. Livello di Linguaggi Applicativi

Sistemi Operativi. A.M. Fanelli Architettura dei Sistemi a. a Livello di Sistema Operativo. Livello di Linguaggi Applicativi Sistemi Operativi A.M. Fanelli Architettura dei Sistemi a. a. 2008-09 1 Livello di Sistema Operativo Livello di Linguaggi Applicativi Livello di Linguaggio Assembly Livello di Sistema Operativo Livello

Dettagli

Input/output. Sistemi Operativi Lez. 32. Corso: Sistemi Operativi Danilo Bruschi A.A. 2009/2010

Input/output. Sistemi Operativi Lez. 32. Corso: Sistemi Operativi Danilo Bruschi A.A. 2009/2010 Input/output Sistemi Operativi Lez. 32 1 Ruolo del SO Le periferiche di I/O sono i dispositivi attraverso i quali un calcolatore scambia dati/ interagisce con la realtà esterna Per ogni periferica collegata

Dettagli

Capitolo 5 Elementi architetturali di base

Capitolo 5 Elementi architetturali di base Capitolo 5 Elementi architetturali di base Giuseppe Lami Istituto di Scienza e Tecnologie dell Informazione CNR Via Moruzzi, 1 - Pisa giuseppe.lami@isti.cnr.it Struttura - Unità di elaborazione e controllo

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A Pietro Frasca.

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A Pietro Frasca. Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14 Pietro Frasca Lezione 10 Giovedì 7-11-2013 1 Gestione della memoria La memoria principale è

Dettagli

Sistema operativo. Interazione con il SO

Sistema operativo. Interazione con il SO Sistema operativo Il sistema operativo (SO) è un insieme complesso di programmi che, in modo coordinato, controlla le risorse del sistema e i processi che usano queste risorse. Per evidenziare le funzionalità

Dettagli

Il supporto al sistema operativo

Il supporto al sistema operativo Politecnico di Milano Il supporto al sistema operativo Prof. Mariagiovanna Sami sami@elet.polimi.it 2007- Obiettivi e Funzioni Perché introdurre il sistema operativo? Convenienza Rende più facile usare

Dettagli

Sistemi Operativi. Sottosistema di I/O

Sistemi Operativi. Sottosistema di I/O Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Sottosistema di I/O Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2008-09 Sommario L hardware di I/O Struttura Interazione tra computer e controllori

Dettagli

INGEGNERIA E TECNOLOGIE DEI SISTEMI DI CONTROLLO Processori per sistemi di controllo

INGEGNERIA E TECNOLOGIE DEI SISTEMI DI CONTROLLO Processori per sistemi di controllo INGEGNERIA E TECNOLOGIE DEI SISTEMI DI CONTROLLO Processori per sistemi di controllo Prof. Carlo Rossi DEIS - Università di Bologna Tel: 051 2093020 email: crossi@deis.unibo.it Classificazione Processori

Dettagli

Architettura di un calcolatore

Architettura di un calcolatore Architettura di un calcolatore Processore: CPU Componente elettronico costituito da minuscole componenti di silicio, chiamate CHIP. Esegue le istruzioni implementate nel SW, tramite una serie di operazioni

Dettagli

Processore. Memoria I/O. Control (Parte di controllo) Datapath (Parte operativa)

Processore. Memoria I/O. Control (Parte di controllo) Datapath (Parte operativa) Processore Memoria Control (Parte di controllo) Datapath (Parte operativa) I/O Parte di Controllo La Parte Controllo (Control) della CPU è un circuito sequenziale istruzioni eseguite in più cicli di clock

Dettagli

Sistema Operativo. (hardware e software) della della macchina

Sistema Operativo. (hardware e software) della della macchina Sistema Operativo Senza Sistema Operativo (SO) un computer è solo un macchinario inutile... Il SO rende possibile la gestione, elaborazione e immagazinamento dell informazione. Il Il SO SO è il il software

Dettagli

Architettura hardware

Architettura hardware Architettura dell elaboratore Architettura hardware la parte che si può prendere a calci Sistema composto da un numero elevato di componenti, in cui ogni componente svolge una sua funzione elaborazione

Dettagli