CIO LEADERSHIP ROLE IS COMMUNITY BUSINESS AND TECHNOLOGY OUTLOOK RESEARCH PROGRAM. Milano 26 Novembre CIO Leadership Roles

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CIO LEADERSHIP ROLE IS COMMUNITY BUSINESS AND TECHNOLOGY OUTLOOK RESEARCH PROGRAM. Milano 26 Novembre 2010. CIO Leadership Roles"

Transcript

1 In collaboration with Prof. Ritu Agarwal of IS COMMUNITY BUSINESS AND TECHNOLOGY OUTLOOK RESEARCH PROGRAM CIO LEADERSHIP ROLE Milano 26 Novembre

2 Agenda Agenda Pag. 3 Pag. 5 Pag. 15 BTO Proceedings Introduzione del programma di ricerca BTO tenuto da Ritu Argawal (University of Maryland) 2

3 BTO Proceedings BTO Proceedings Documenti: «BTO Proceedings» è un output creato e distrubuito per divulgare i risultati di ricerca, presentati durante gli incontri dell Executive Community. Il documento, prodotto dal team di ricerca BTO, è presentato in un formato che permette una consultazione dei contenuti facile e rapida. Scopo: BTO Proceedings offre un quadro generale dei contenuti discussi durante l Executive Community, evidenziandone gli aspetti più importanti ed i punti di partenza della ricerca. Abstract: Il tema della discussione di questa sessione è stato BUSINESS TECHONOLOGY METRICS La competizione dell'attuale scenario richiede ai player del settore bancario una capacità inedita diindividuare ed implementare nuove strategie di businessin grado di adattarsi alle esigenze dei clienti, le quali sono fortemente influenzate dainuovi trend tecnologici. E', inoltre, d'obbligo soddisfare glistandard di compliance normativa, mantenendo un controllo costante su costi ed efficienza dei processi. Tali sfide richiedono un cambiamento anche nel ruolo del CIO, che deve essere in grado di interagire e guidareprogetti tecnologici e di innovazionedi prodotti e servizi che coinvolgono ed impattano su altre funzioni aziendali. Il CIO deve essere, dunque, in grado di contribuire alle decisioni su aree che esulano dal contesto tipicamente tecnologico dei sistemi informativi; diventa, allora, fondamentale che laleadership del CIOsia condivisa e compresa nel suo valore a livello strategico anche dagli altri executive, ovvero nelle aree del marketing, della finanza e delle risorse umane. Durante l incontroè intervenutoancherituagarwal, Professor e the Dean s Chair of Information Systems alla Robert H. Smith School of Business, University of Maryland, College Park 3

4 Agenda Agenda Pag. 3 Pag. 5 Pag. 15 BTO Proceedings Introduzione del programma di ricerca BTO tenuto da Ritu Argawal (University of Maryland) 4

5 Introduzione Il calendario delle attività 2010 prevede la realizzazione di 4 incontri plenari e di un rapporto di ricerca su un tema di interesse trasversale individuato sulla base delle esigenze degli aderenti alla community Il programma Information Technology Trends: Outlook Emerging IT issues: previsione ed analisi delle tendenze strategiche nel 2011 Business Technology Metrics: le sfide della valutazione strategica delle opportunità offerte dall innovazione guidata dalle nuove frontiere della digitalizzazione ICT Business Innovation Modelling: le sfide dei modelli di business per abilitare l innovazione attraverso l ICT CIO Leadership Roles: le sfide legate all evoluzione delle responsabilità e delle competenze richieste ai CIO in uno scenario competitivo dinamico e in continua evoluzione 5

6 Introduzione con l obiettivo di fornire un supporto significativo ai nostri stakeholder a tutti i livelli Road map Strategic level 4 CIO Leadership Roles 1 Information Technology Trends: Outlook Emerging IT issues 2 ICT Business Innovation Modelling Support areas 3 Business Technology Metrics Operations I temi in programma per il 2010 sono stati selezionati sulla base dei suggerimenti e delle esigenze espresse dagli Stakeholder, con l obiettivo di offrire un supporto scientifico ed operativo agendo a tutti i livelli organizzativi: strategico, di supporto ed operativo 6

7 Introduzione Coerentemente con gli argomenti proposti, la BTO Collection presenta una raccolta di paper selezionati dal gruppo di ricerca, ciascuno accompagnato da un Executive Briefing, la nuova guida esclusiva alla lettura strategica dei contributi Il materialedisupporto 1 GROOMING THE 2010 CIO CONTRIBUTO SELEZIONATO OBIETTIVO DEL CONTRIBUTO Questo studio spiega come preparare i futuri CIOe come assicurarsi che abbiano le capacità e competenze necessarie per rivestire un ruolo sempre più strategico. 2 CIO LEADERSHIP PROFILES: IMPLICATIONS OF MATCHING CIO AUTHORITY AND LEADERSHIP CAPABILITY ON IT IMPACT Lo studio sottolinea l importanza di riconoscere il profilo di leadership del CIO e di assicurarsi che questo sia adatto al ruolo strategicoche l azienda assegna alla funzione IT. 3 HOW CIOs CAN ENABLE GOVERNANCE OF VALUE NETS Questo contributo esamina i diversi modelli di governancedelle reti di valore e le implicazioni strategiche per la gestione e l innovazione IT. 4 5 ORGANIZATIONAL MECHANISMS FOR ENHANCING USER INNOVATION IN INFORMATION TECNOLOGY PRINCIPLES AND MODELS FOR ORGANIZING THE IT FUNCTION I due contributi affrontano il problema di come rendere la funzione IT un partner strategicoin grado di creare valore per l azienda. Il primo dà indicazioni su come favorire un comportamento teso all innovazione, mentre il secondo analizza i diversi modelli organizzativiper la funzione IT. 7

8 Introduzione e il volume «The Real Business of IT» in cui vengono evidenziati gli strumenti che il CIO deve adottare per creare e comunicare il valore di business dell IT Il materialedisupporto CONTENUTI E OBIETTIVI Nonostante l evoluzione del contesto competitivo e i nuovi mercatiaperti dalle tecnologie dell informazione e della comunicazione, l ITviene ancora considerato da molti C manager ed executive come un centro di costoe non un abilitatorestrategico dell innovazione di business. Il volume di Hunter e Westermanrivela come tale concezione dell IT derivi da una serie di limiti da parte dei CIO in termini di capacità di comunicareil valore commercialeche creano con gli investimenti in sistemi informativi; così i CIO troppo spesso si focalizzano su discussioni inerenti il budgete i bilancipiuttosto che i loro effettivi contributi strategici per il business. Gli autori spiegano come i CIO possono combattere questa mentalità: in primo luogo utilizzando le tecnologie dell'informazione per evidenziare e comunicare come l IT contribuisce a generare tre forme di valorerilevanti per i C manager di tutta l'organizzazione: rapporto qualità prezzo(il reparto funziona in modo efficiente ed efficace);investimento in business performance( quando aiuta divisioni, unità e reparti di aumentare la redditività);valore personale della leadershipdel CIO quando il suo contributo va ben oltre la funzione IT. Il CIOdeve utilizzare le tecnologiee metriche condiviseper comunicareil proprio valore nei diversi ruoli che fanno della sua leadership un fattore strategicoper tutte le funzioni che contribuiscono a produrre valore di business per l azienda. 8

9 Introduzione In questa prima sessione saranno oggetto d analisi i diversi ruoli che caratterizzano la leadership del CIO e il suo valore strategico Executive Summary La competizione nell attuale scenario richiede ai player del settore finance una capacità inedita di identificare e implementare nuove strategie di business in grado di evolvere e adattarsi a esigenze di clienti a un tempo differenziate in termini generazionali e fortemente influenzate da sempre nuovi trend tecnologici e soddisfare standard di compliance normativa sempre più esigenti, mantenendo un controllo costante su costi ed efficienza dei processi. Tali sfide richiedono un cambiamento anche nel ruolo del CIO che deve essere in grado di interagire e guidare progetti tecnologici e di innovazione di prodotti e servizi che coinvolgono e impattano su altre funzioni aziendali. Il CIO deve essere in grado di contribuire alle decisioni su aree che esulano dal contesto tipicamente tecnologico dei sistemi informativi; per fare in modo che il business ottenga il massimo vantaggio competitivo dal proprio asset informativo, la leadership del CIO deve essere condivisa e compresa nel suo valore a livello strategico anche dagli altri executive, ovvero nelle aree del marketing, della finanza e delle risorse umane. L evoluzione strategica del ruolo dell IT dipende dalla capacità del CIO di comunicare e valorizzare la propria leadership non solo a livello tecnologico. 9

10 Introduzione Il CIO deve oggi affrontare la sfida della convergenza di una serie di fattori strategici che definiscono nuovi ruoli di leadership e nuove competenze Fattori, Ruoli e competenze Fattori Ruoli Competenze 1 2 Cambiamento del contesto competitivo e compliance normativa Efficienzadeiprocessie agilità del business Il CIO dovrà sempre più contribuire ad abilitare con l IT nuove vision e strategie di business. Il suo ruolo sarà definito dall interazione con il CEO Il CIO dovrà mantenere elevata l efficienza dei processi attraverso un costante monitoraggio degli indici di produttivitàe controllo dei costi, mantenendo elevata la modularitàdel sistema. Il suo ruolo sarà definito dall interazione con il Chief Finance Officer - CFO. Strategia Finanza 3 4 Qualità del delservizio e customer experience Innovazionedi prodotti e servizi abilitati dalle tecnologie Il CIO dovrà contribuire a migliorare la modalità di relazione con il cliente,favorendo una maggiore rapidità nella comprensione delle esigenze, risposte veloci e mirate da parte del personale interno ed eseterno. Il suo ruolo sarà definito dall interazione con il Chief Human Resource Officer - CHRO Il CIO dovrà contribuire a migliorare e aumentare la rapiditànella configurazione dell offerta. Il suo ruolo sarà definito dall interazione con il Chief Marketing and Sales Financial Officer - CMSO Risorse umane Marketing 10

11 Introduzione che devono abilitare a diversi livelli funzionali le azioni del CIO con effetti strategici per il business Effetti Marketing Maggiore orientamento alle informazionia livello organizzativo Gestione delle attività di business legate ad una continua innovazione Strategia Definizione di una strategia informativache crei un vantaggio competitivo sostenibile Strategia Risorse umane Coordinamentotra risorse interne ed esterne all IT CIO Leadership Riduzione dei costie aumento dell efficienza organizzativa Finanza Sviluppo di nuove competenze organizzative tra i manager IT Risorse umane Innovazione di prodotti e servizicon elevati standard di qualità Marketing Investimenti in tecnologie innovative e coerenticon il contesto normativo Finanza 11

12 Introduzione L agenda operativa deve essere ri-configurata sulla base dei requisiti strategici e degli obiettivi di performance richiesti dalle competenze caratterizzanti i diversi ruoli di leadership L agenda operativa Orientato alla Strategia Orientato alla Finanza Orientato alle Risorse umane Orientato al Marketing Focus Abilitazione dell impatto dellastrategiadibusiness e sviluppo di vision innovative Flussi informativi caratterizzati da elevata qualità dei dati Sinergia con personale non appartenente alla funzione IT Aumentino della capcità di risposta a un mercato sempre piùorientato allacustomer experience Metriche Aumentodellerevenue per numero di innovazioni tecnologiche Costi dei servizi IT Costi dei processi Performance finanziaria Valutazione tra pari delle attivitàe dei risultati Aumento delle vendite per modifiche di prodotti Aumento delle vendite per innovazione di servizi Performance Agilità del business Controllo dei costi della funzione IT Aumentodel Miglioramento di compliance, a sicurezza delle informazioni e qualità dei dati Gestioneefficacedel budget Performance dei processi di business Performance dei progetti Maggiore capacità di configurazione delle competenze disponibili Soddisfazione dei clienti interni ed esterni Aumentodeiserviziper canale Capacità analitica a livello di touch point Agenda operativa Rafforzare i rapporti con il CEO e glialtriexecutive attraversointerazionicontinue e regolari Abilitare la misurazione della capacità finanziaria dell infrastruttura IT e gestione dei rischi Sviluppo di competenze e di una piattaforma cooperativa che aumenti l efficienza di gli stakeholder Sviluppo di una strategia che aumenti la capacità di raccolta datie dianalisidacanali eterogenei, con riduzione dei tempi dielaborazionee decisione * Rielaborazione BTO da fonti scientifiche e industriali primarie e secondarie 12

13 Introduzione Una leadership in grado di soddisfare i diversi ruoli che abilitano l influenza del CIO a livello business richiede di seguire una serie di regole chiave 10 Suggerimenti Intensificare le interazioni e i rapporti con il CEO e gli altri executive (C manager) Rendere chiara la percezione del valore delle decisioni del CIO da parte degli altri C manager Declinare le decisioni sulla base dei diversi ruoli di leadership richiesti dai progetti IT Allineareagenda operativa IT e vision dell azienda(innovazionedeimodellidibusiness) Condividere la definizione degli obiettivi e l analisi delle performance IT con tutti i C manager Mostrare come nuove tendenze IT potrebbero produrre un cambiamento radicale nel business Utilizzare metriche comprensibili dai vari C manager per gestire la comunicazione Utilizzare diversi linguaggi(business, marketing, finanza e risorse umane) all interno dell IT Stabilirepolitichediformazionedibusiness e diincentiviefficaci per ilpersonaleit Allocare risorse su progetti strategici da realizzare in comune con altre funzioni Strategia Finanza Marketing Risorse umane Fonte: rielaborazione BTO su basi dati scientifiche 13

14 Agenda Agenda Pag. 3 Pag. 5 Pag. 15 BTO Proceedings Introduzione del programma di ricerca BTO tenuto da Ritu Argawal (University of Maryland) 14

15 Ritu Agarwal University of Maryland Research Interests Health information technologies and their impacts. Organizational transformations in the digital economy Technology adoption, diffusion, use, and innovation Management of IT human capital and sourcing Profile Ritu Agarwal is Professor and the Dean s Chair of Information Systems at the Robert H. Smith School of Business, University of Maryland, College Park. She is also the founder and Director of the Center for Health Information and Decision Systems at the Smith School. Dr. Agarwal has published over 75 papers on information technology management topics in journals such as Information Systems Research, MIS Quarterly, Management Science, Communications of the ACM, Journal of Management Information Systems, Decision Sciences, IEEE Transactions, and Decision Support Systems. Professor Agarwal has worked extensively with Fortune 500 companies including 3M, Freddie Mac, Dow Chemicals, Rohm and Haas, AstraZeneca, NCR, and others and made several presentations to groups of senior IT and business executives. Her research has been sponsored by the Society for Information Management, U.S. Department of Labor, and DARPA. Publications (Selection) D. Smaltz, V. Sambamurthy, and R. Agarwal, The Antecedents of CIO Role Effectiveness in Organizations: An Empirical Study in the Healthcare Sector, IEEE Transactions on Engineering Management, Vol. 53, No. 2, May 2006, R. Agarwal and V. Sambamurthy, Principles and Models for Designing the IT Function, MIS Quarterly Executive, Vol. 1, No. 1, 2002, 1-16 R. Agarwal and T.W. Ferratt, Enduring Practices for Managing IT Professionals, Communications of the ACM, Vol. 45, No. 9, 73-79, 2002 R.P. Roepke, R. Agarwal and T.W. Ferratt, Transforming the IT Organization: The Leadership Imperative at 3M, MIS Quarterly, Vol. 24, No. 2, June

16 Agenda What is the state of IT management today? What is the state of the CIO today? What roles does a CIO need to fulfill? What are the drivers of CIO role effectiveness? How does a CIO plan for and measure success? CIO development The CIO dashboard 16

17 IT MANAGEMENT AND THE CIO 17

18 The Evolving and Morphing CIO Business imperatives are evolving Operational, tactical, and strategic dependence on IT Technology continues to advance Correspondingly, the focus of what the CIO must do is evolving Goldman Sachs: The technology is our business GDIT: Driving a culture of innovation Comcast: Placing the customer at the center 18

19 The IT Management Challenge Declining budgets Web services Virtualization The quest for value Outsourcing M&A What is yourmost vexing challenge? Cyberthreats Mobility Social media Benefits on the table Privacy concerns Cloud computing Zedabytes of data 19

20 What Does the Business Want? IT Priorities in Next Budget Cycle (October 2010) Improving cost efficiency of business processes Non-IT Exec (332) IT Exec (532) Reducing IT costs Improving effectiveness of business processes Ensuring compliance with regulations Giving managers information to support planning and decision making Creating new products or services Managing risk Entering new markets Source: McKinsey IT Survey

21 Identifying commercial opportunities Security management Developing new go-to-market strat. & tech. Managing IT crises Negotiating with IT vendors Developing and refining business strategy Identifying opportunities for differentiation Redesigning business processes Driving business innovation Leading change efforts Implementing new systems and architecture Cost control/expense management Cultivating the IT/business partnership Improving IT operations/systems performance Aligning IT initiatives with business goals 12% 13% 16% 19% 20% 22% 24% 32% 34% 39% 42% 43% 48% 51% 64% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% Source: CIO Magazine State of the CIO

22 Who s the CIO s Boss? CEO CFO 25 COO Source: CIO Magazine State of the CIO 22

23 What Does the Boss Demand? Business value generation What did we break and how do we fix it? How do we extract value from discretionary spending? How do we simplify, simplify, simplify? How will we exploit good enough solutions How do we make outsourcing more strategic? 23

24 What is the CIO s Focus? Other Regulatory compliance Scaling IT globally Protecting customer data/privacy Rationalizing/centralizing the application portfolio Marketing/articulating IT value/contribution Leadership development/staff training Business process redesign IT governance & portfolio management Controlling IT costs Aligning IT and business goals 5% 22% 23% 25% 35% 43% 44% 54% 54% 63% 76% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% Source: CIO Magazine State of the CIO

25 The Vision of the 2010 CIO 1 More breakthrough to CEO CEO in training, thought leader Full-fledged member of top mgmt team More P&L responsibility Involved in product development, not just product support Broadening scope Enterprise integrator 1 Based on primary data collected through interviews of VPs of HR, CIOs, and partners in Executive Search firms. 25

26 Scope Creep One of the top 10 roles in the company Healthcare Manage enterprise vision across dotted lines Financial services Moved from strategic alignment to convergence Risk management, data security, business continuity Hospitality services Crafting appropriate governance 26

27 CIO ROLES AND CAPABILITIES 27

28 Roles of the 2010 CIO 1 Strategist Relationship Architect Leader Information Steward Integrator Educator Utility Provider Innovation catalyst, effective business partner, shape mission and vision Build relationships across and beyond the enterprise, relationship management Design, govern, lead, inspire, develop people High quality data and operationally reliable systems, security, privacy Leadership in enterprise-wide integration of processes, information, & decision support IT missionary, insights about key information technologies Solid, dependable, and responsive IT infrastructure services 1 Based on a study of 180 CIOs. 28

29 A Hierarchy of Roles Gaining in importance Contextually important The IT factory: Smooth operation? 29

30 Perspectives on 2010 CIO Role Executive search firms Focus on profit responsibility HR executives Full fledged member of top management team Agreement on... Tactical management of IT less critical Can be delegated But CIO must be credible to deputies 30

31 CIO Capabilities Personal skills, knowledge, and abilities that enable effective role fulfillment Span the gamut Basic qualities of a leader Specific skills needed by the CIO Soft capabilities dominate hard skills 31

32 Conceptualizing CIO Capabilities Demand and Supply Side Political acumen and capital Strategic business knowledge Strategic IT Knowledge Tactical IT capability Communication Biz Speak Tech Speak Foundational Curiosity, energy, creativity Values, principles, ethics 32

33 The Big 3 Capabilities Leadership Business Acumen Relationship Ability 33

34 Drilling Down Business Acumen Relationship Ability Leadership Strategy, finance, funding, marketing, communicate with board, be a thought leader, take the enterprise point of view, be visionary Build, maintain and repair relationships, internally and externally, network outside company, manage without owning Emotional competence, presence, negotiator, influence, energy, passion, edge, humility, adaptability, healthy ego 34

35 Powerful Metaphors Tacking into a new direction CIO guides the business towards a desired end-point Elevation Overall capability to adopt an enterprise point of view Consummate executive Globally savvy Eyeball to eyeball with TMT 35

36 FULFILLING CIO ROLES EFFECTIVELY 36

37 The Challenge of being a CIO Diverse and disparate demands Multiple roles, simultaneously How can you become an effective CIO? What are the metrics for effectiveness? Primary research Over 180 CIOs and top management team members What are the drivers of CIO role effectiveness? 37

38 The Drivers of Effectiveness TMT/CIO Engagements* CIO Capabilities* CIO Role Effectiveness As judged by TMT Reporting structure of CIO Extent of trust with top management team (TMT) * Statistically significant relationship Political acumen Strategic business knowledge Strategic IT knowledge Communication ability 38

39 The Importance of Trust In very large organizations, the CIO has charge of 1000s of people and an annual budget in the billions of dollars.. Technology is a black-box for most CXOs If I cannot trust my CIO to make sound technology and business decisions, I have a non-contributing member of the executive team.. Trust facilitates governance Trust facilitates innovation 39

40 Building Trust with the TMT Trust is developed through sustained interpersonal contact Formal engagements Participation in executive committee Rotation through the functional areas Informal engagements Social networking Trust is developed on the basis of competence Systems that deliver business value IT professionals that understand the business Change agents that can inspire others 40

41 Evolving the CIO Role Today From IT-centric to business-oriented Tomorrow Theme 3 Aligning IT and business strategies Theme 2 Delivering IT-centered change Theme 1 Keeping the lights on Theme 1 Keeping the business running Theme 2 Driving business transformation Theme 3 enabling business innovation Source: IBM Research 41

42 Summary The complexity of IT management is increasing Pressure to innovate and transform and control costs Correspondingly, the CIO role is evolving CIOs juggle multiple roles Role importance is evolving CIOs need a specific set of capabilities to be successful in their roles Other factors also drive CIO role effectiveness 42

43 Wrap up GEARING UP FOR SUCCESS 43

44 The Path to Transformation 1. Identify role expectations (self-assessment) 2. Evaluate role effectiveness (TMT assessment) 3. Assess capabilities and TMT engagements <strategize for development and engagement> 4. Monitor and negotiate expectations. Expect evolution! 5. Actively manage your strategic positioning 44

45 Role Expectations How prominent a role does IT play in my company? How is this role compared to peers in the industry? What is the level of tech-savvy in my company? How long before the company is ready for IT-led transformation and innovation? 45

46 Role Effectiveness 360 degree assessment Demand side What is the perspective of the top management team on my performance? Do I face battles during governance and project prioritization? Supply side Is my organization able to attract the best talent? 46

47 Seek Development Opportunities Formal Training Leadership Potential Foundational Knowledge OJT, Action Learning Skills, Perspectives, Behaviors Talent Identification Performance Enhancement Coaching, Mentoring Iterative, Complementary, and Reinforcing 47

48 Actively Manage Positioning Perception: shape how you are viewed Perceptions define reality Order taker to strategic partner Needs attention to basics of delivery Profile: position yourself strategically Seek out high visibility engagements Participation: don t wait to be asked Engage with functional leaders in social media, cloud computing Find responsibilities outside IT Performance: deliver, deliver, deliver Partner role that provides platform and leadership model 48

49 Conclusion Tomorrow s CIO will face a new and challenging set of role expectations Increasing infusion of IT in the business Success of the CIO role is dependent on Demonstrating deep understanding of the business Generating value Being viewed as a leader 49

50 50

CREATING A NEW WAY OF WORKING

CREATING A NEW WAY OF WORKING 2014 IBM Corporation CREATING A NEW WAY OF WORKING L intelligenza collaborativa nella social organization Alessandro Chinnici Digital Enterprise Social Business Consultant IBM alessandro_chinnici@it.ibm.com

Dettagli

Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda

Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda Giovanni Vecchio Marketing Program Manager - Hewlett Packard Italiana S.r.l. Treviso, 13

Dettagli

CEPIS e-cb Italy Report. Roberto Bellini (da leggere su www.01net.it )

CEPIS e-cb Italy Report. Roberto Bellini (da leggere su www.01net.it ) CEPIS e-cb Italy Report Roberto Bellini (da leggere su www.01net.it ) Free online selfassessment tool Online services Enables the identification of competences needed for various ICT roles e-cf Competences

Dettagli

ADVISORY. People & Change. Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane. kpmg.com/it

ADVISORY. People & Change. Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane. kpmg.com/it ADVISORY People & Change Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane kpmg.com/it La Soluzione P&C in Italia In contesti di mercato fortemente competitivi e

Dettagli

Gianpaolo Bresciani Copyright IBM Corporation 2007

Gianpaolo Bresciani Copyright IBM Corporation 2007 FINANCIAL INTELLIGENCE dati, informazioni e fattore tempo Gianpaolo BRESCIANI CFO IBM ITALIA S.p.A. Globalizzazione: opportunità e sfide Opportunità... Ottimizzazione supply chain Mercato del lavoro (costi

Dettagli

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005 Information Systems Governance e analisi dei rischi con ITIL e COBIT Marco Salvato, KPMG Sessione di studio AIEA, Verona 25 Novembre 2005 1 Information Systems Governance L'Information Systems Governance

Dettagli

2006 IBM Corporation

2006 IBM Corporation La polarizzazione del mercato Polarizzazione del mercato consumer Bell Curves Crescita e valore percepito Well Curves Mass Competitive Spectrum Targeted Gli specialisti di settore devono possedere value

Dettagli

"CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI"

CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI "CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI" Marco Beltrami COMPA, Novembre 2004 COMPA Bologna 2004 IBM oggi non solo Information Technology! L ottava società mondiale per dimensione 45%

Dettagli

L'evoluzione nella gestione dei Processi l IIM (Integrated IT Management)

L'evoluzione nella gestione dei Processi l IIM (Integrated IT Management) L'evoluzione nella gestione dei Processi l IIM (Integrated IT ) Claudio Sangiorgi IT Governance Solutions claudio.sangiorgi@it.compuware.com +39.02.66123.235 Sezione di Studio AIEA 25 Novembre 2005 Verona

Dettagli

Creating Your Future. Linee guida

Creating Your Future. Linee guida Creating Your Future IL CICLO DEL PERFORMANCE MANAGEMENT Un approccio sistematico Linee guida Il focus si sta spostando dal personale inteso come un costo al personale come fonte di valore 35% 30% 25%

Dettagli

Transforming for Results

Transforming for Results Transforming for Results Il nuovo paradigma per un efficace gestione del Capitale Umano 26 settembre 2013 Why deloitte? This is you This is you, Aligned This is you, Transformed Deloitte Business-Driven

Dettagli

HP e il Progetto SPC. Daniele Sacerdoti Consulting&Integration Public Sector. 12 Maggio 2008. Technology for better business outcomes

HP e il Progetto SPC. Daniele Sacerdoti Consulting&Integration Public Sector. 12 Maggio 2008. Technology for better business outcomes HP e il Progetto SPC Daniele Sacerdoti Consulting&Integration Public Sector 12 Maggio 2008 Technology for better business outcomes 2007 Hewlett-Packard Development Company, L.P. The information contained

Dettagli

IBM SmartCloud Le regole per la Sicurezza nel Cloud Computing: la visione di IBM

IBM SmartCloud Le regole per la Sicurezza nel Cloud Computing: la visione di IBM Raffaella D Alessandro IBM GTS Security and Compliance Consultant CISA, CRISC, LA ISO 27001, LA BS 25999, ISMS Senior Manager, ITIL v3 Roma, 16 maggio 2012 IBM SmartCloud Le regole per la Sicurezza nel

Dettagli

PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice

PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice OUR PHILOSOPHY PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT POLICY ERM MISSION manage risks in terms of prevention and mitigation proactively seize the

Dettagli

Gestire i processi di business trasforma una organizzazione normale in una intelligente? Roberta Raimondi Professor, Sda Bocconi

Gestire i processi di business trasforma una organizzazione normale in una intelligente? Roberta Raimondi Professor, Sda Bocconi Gestire i processi di business trasforma una organizzazione normale in una intelligente? Roberta Raimondi Professor, Sda Bocconi 1) information goes to work 2) model the way Quale migliore prospettiva

Dettagli

CALENDARIO EVENTI 2015

CALENDARIO EVENTI 2015 CALENDARIO EVENTI 2015 Cloud Computing Summit Milano 25 Febbraio 2015 Roma 18 Marzo 2015 Mobile Summit Milano 12 Marzo 2015 Cybersecurity Summit Milano 16 Aprile 2015 Roma 20 Maggio 2015 Software Innovation

Dettagli

Informazioni aziendali: il punto di vista del Chief Information Security Officer ed il supporto di COBIT 5 for Information Security

Informazioni aziendali: il punto di vista del Chief Information Security Officer ed il supporto di COBIT 5 for Information Security Informazioni aziendali: il punto di vista del Chief Information Security Officer ed il supporto di COBIT 5 for Information Security Jonathan Brera Venezia Mestre, 26 Ottobre 2012 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Project Management e Business Analysis: the dynamic duo. Firenze, 25 Maggio 2011

Project Management e Business Analysis: the dynamic duo. Firenze, 25 Maggio 2011 Project Management e Business Analysis: the dynamic duo Firenze, 25 Maggio 2011 Grazie! Firenze, 25 Maggio 2011 Ing. Michele Maritato, MBA, PMP, CBAP 2 E un grazie particolare a www.sanmarcoinformatica.it

Dettagli

EFQM per l Eccellenza d Impresa

EFQM per l Eccellenza d Impresa EFQM per l Eccellenza d Impresa Prof. Vittorio Cesarotti Università di Roma Tor Vergata Chairman EFQM Italia Vittorio Cesarotti Professore all Università of Rome «Tor Vergata» Direttore 1994-1996 2006-2009

Dettagli

La Governance come strumento di valorizzazione dell'it verso il business

La Governance come strumento di valorizzazione dell'it verso il business La Governance come strumento di valorizzazione dell'it verso il business Livio Selvini HP IT Governance Senior Consultant Vicenza, 24 novembre Hewlett-Packard Development Company, L.P. The information

Dettagli

The Global CFO Study 2008 Bilanciamento dei rischi e delle performance nell Integrated Finance Organization

The Global CFO Study 2008 Bilanciamento dei rischi e delle performance nell Integrated Finance Organization The Global CFO Study 2008 Bilanciamento dei rischi e delle performance nell Integrated Finance Organization Luigi Padovani, Financial Management Services, South West Europe 15 Aprile 2008 in collaborazione

Dettagli

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015 ISO 9001:2015. Cosa cambia? Innovazioni e modifiche Ing. Massimo Tuccoli Genova, 27 Febbraio 2015 1 Il percorso di aggiornamento Le principali novità 2 1987 1994 2000 2008 2015 Dalla prima edizione all

Dettagli

ILLY AND SUSTAINABILITY

ILLY AND SUSTAINABILITY ILLY AND SUSTAINABILITY DARIA ILLY BUSINESS DEVELOPMENT - PORTIONED SYSTEMS DIRECTOR NOVEMBER 14 THE COMPANY Trieste 1 9 3 3, I t a l y R u n b y t h e I l l y f a m i l y D i s t r i b u t e d i n m o

Dettagli

Il ruolo e le competenze dell IT Architect

Il ruolo e le competenze dell IT Architect Workshop sulle competenze ed il lavoro degli IT Systems Architect L impatto del Cloud Computing e di altre Tecnologie emergenti sul ruolo dell IT Systems Architect Milano, 9 novembre ore 18.00 Palazzo

Dettagli

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 me Ho CALL FOR PAPERS: 4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 Software Engineering aims at modeling, managing and implementing software development products

Dettagli

Stoccolma 2010, Melbourne 2012, Madrid 2014: un riposizionamento strategico delle RP

Stoccolma 2010, Melbourne 2012, Madrid 2014: un riposizionamento strategico delle RP Stoccolma 2010, Melbourne 2012, Madrid 2014: un riposizionamento strategico delle RP 7 ottobre 2014 Prof. Giampaolo Azzoni Giampaolo Azzoni 2 MANAGER DELLE RP: IL NUOVO RUOLO IN AZIENDA Le 5 Key-Words

Dettagli

L importanza di ITIL V3

L importanza di ITIL V3 6HUYLFH'HOLYHU\DQG3URFHVV$XWRPDWLRQ L importanza di ITIL V3 IBM - IT Strategy & Architecture Claudio Valant Le Migliori Prassi (Best Practice) ITIL ƒ ƒ ƒ ƒ,7,/ VWDSHU,QIRUPDWLRQ7HFKQRORJ\,QIUDVWUXFWXUH

Dettagli

Microsoft Dynamics CRM Live

Microsoft Dynamics CRM Live Microsoft Dynamics CRM Live Introduction Dott. Fulvio Giaccari Product Manager EMEA Today s Discussion Product overview Product demonstration Product editions Features LiveGRID Discussion Product overview

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Formazione Continua. Offerta Formativa

Formazione Continua. Offerta Formativa Formazione Continua Offerta Formativa 2014-2015 Sommario Chi siamo: formazione continua dell ECS I nostri servizi Offerta formativa Tecnology & ICT Governance Sviluppo della Persona e dell Organizzazione

Dettagli

LA PROPOSTA DI SERVIZI DI RICERCA, ADVISORY & CONSULENZA per il GO-TO- MARKET

LA PROPOSTA DI SERVIZI DI RICERCA, ADVISORY & CONSULENZA per il GO-TO- MARKET LA PROPOSTA DI SERVIZI DI RICERCA, ADVISORY & CONSULENZA per il GO-TO- MARKET Ezio Viola Co-Founder e General Manager The Innovation Group Elena Vaciago Research Manager The InnovationGroup 18 Dicembre

Dettagli

L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Management Consulting Leader - IBM Italia. 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen

L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Management Consulting Leader - IBM Italia. 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Consulting Leader - IBM Italia 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen Il contesto di riferimento: le aziende devono far fronte ad un

Dettagli

Pubblicazioni COBIT 5

Pubblicazioni COBIT 5 Pubblicazioni COBIT 5 Marco Salvato CISA, CISM, CGEIT, CRISC, COBIT 5 Foundation, COBIT 5 Trainer 1 SPONSOR DELL EVENTO SPONSOR DI ISACA VENICE CHAPTER CON IL PATROCINIO DI 2 La famiglia COBIT 5 3 Aprile

Dettagli

I profili professionali EUCIP per le architetture Service Oriented

I profili professionali EUCIP per le architetture Service Oriented Sede AICA Liguria Competenze Professionali per l Innovazione Digitale Le competenze per la SOA-Service Oriented Architecture I profili professionali EUCIP per le architetture Service Oriented Roberto Ferreri

Dettagli

Marco Albertoni. Best practices per un modello di controllo della spesa IT

Marco Albertoni. Best practices per un modello di controllo della spesa IT Marco Albertoni Best practices per un modello di controllo della spesa IT Global CIO Study 2009: Messaggi principali Lo Studio a livello mondiale sui CIO rileva che il ruolo del CIO si è evoluto I CIOs

Dettagli

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group)

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) Opportunità di finanziamento europee per la Ricerca e lo Sviluppo - The New EU Framework Programme for Research and Innovation- Horizon 2014-2020 and LIFE opportunities

Dettagli

Making People & Organization grow

Making People & Organization grow [...] desire to become more and more what one is, to become everything that one is capable of becoming [...]. Making People & Organization grow Promuovere la crescita delle Organizzazioni e lo sviluppo

Dettagli

SOLUZIONI PER IL FUTURO

SOLUZIONI PER IL FUTURO SOLUZIONI PER IL FUTURO Alta tecnologia al vostro servizio Alta affidabilità e Sicurezza Sede legale e operativa: Via Bologna, 9 04012 CISTERNA DI LATINA Tel. 06/96871088 Fax 06/96884109 www.mariniimpianti.it

Dettagli

Forum PA Dal Cloud per la PA alla PA in Cloud Giancarlo Capitani Roma, 10 maggio 2011

Forum PA Dal Cloud per la PA alla PA in Cloud Giancarlo Capitani Roma, 10 maggio 2011 Forum PA Dal Cloud per la PA alla PA in Cloud Giancarlo Capitani L iniziativa IBM - NetConsulting Next step Evento presentazione/ discussione Modello e White Paper Modelli di implementazione White Paper

Dettagli

IT e FRAUD AUDIT: un Alleanza Necessaria GRAZIELLA SPANO

IT e FRAUD AUDIT: un Alleanza Necessaria GRAZIELLA SPANO IT e FRAUD AUDIT: un Alleanza Necessaria GRAZIELLA SPANO 1 Perché l alleanza è vincente Per prevenire le frodi occorre avere un corretto controllo interno che è realizzabile anche grazie al supporto dell

Dettagli

Service Design Programme

Service Design Programme Service Design Programme SERVICE DESIGN - cosa è Il Service Design è l attività di pianificazione e organizzazione di un servizio, con lo scopo di migliorarne l esperienza in termini di qualità ed interazione

Dettagli

L IT Risk Management e le strategie di business

L IT Risk Management e le strategie di business L IT Risk Management e le strategie di business Lugano, 16 Gennaio Agenda Protiviti Enterprise Risk Management IT Risk Management Case study 2 Chi siamo Protiviti è una società di consulenza indipendente

Dettagli

ISAC. Company Profile

ISAC. Company Profile ISAC Company Profile ISAC, all that technology can do. L azienda ISAC nasce nel 1994, quando professionisti con una grande esperienza nel settore si uniscono, e creano un team di lavoro con l obiettivo

Dettagli

scenario, trend, opportunità

scenario, trend, opportunità Cloud Computing nelle Imprese Italiane scenario, trend, opportunità Alfredo Gatti Managing Partner MODELLI EMERGENTI di SVILUPPO ed IMPLEMENTAZIONE Unione Parmense degli Industriali Pal. Soragna Parma

Dettagli

brand implementation

brand implementation brand implementation brand implementation Underline expertise in reliable project management reflects the skills of its personnel. We know how to accomplish projects at an international level and these

Dettagli

ZeroUno Executive Dinner

ZeroUno Executive Dinner L ICT per il business nelle aziende italiane: mito o realtà? 30 settembre 2008 Milano, 30 settembre 2008 Slide 0 I principali obiettivi strategici delle aziende Quali sono i primi 3 obiettivi di business

Dettagli

Hotel Enteprise Corso Sempione, 91 Milano

Hotel Enteprise Corso Sempione, 91 Milano Hotel Enteprise Corso Sempione, 91 Milano Spend Management Transforming Procurement Savings into Business Value Gianluca Filacchione Global Head of Procurement Novartis Vaccines & Diagnostics Marzo 2011

Dettagli

Portfolio-Driven Performance Driving Business Results Across The Enterprise

Portfolio-Driven Performance Driving Business Results Across The Enterprise Portfolio-Driven Performance Driving Business Results Across The Enterprise IT Governance e Portfolio Management Supportare il Business The core business of tomorrow is a "new and different" idea today

Dettagli

KPMG Advisory: per vincere la sfida della complessità

KPMG Advisory: per vincere la sfida della complessità KPMG Advisory: per vincere la sfida della complessità Corporate Profile 0 KPI rilevanti KPMG nel mondo KPMG nel Mondo 145mila Professionisti $ 22,71 mld Ricavi KPMG nel Mondo 152 Paesi 739 Uffici Network

Dettagli

processi analitici aziendali

processi analitici aziendali Best practises per lo sviluppo dei processi analitici aziendali Business Brief@CSC Roma, 29 maggio 2008 Tachi PESANDO Business & Management Agenda Importanza della Customer oggi Le due anime di un progetto

Dettagli

Severino Meregalli Head MIS Unit SDA Bocconi. SDA Bocconi - Severino Meregalli 1

Severino Meregalli Head MIS Unit SDA Bocconi. SDA Bocconi - Severino Meregalli 1 L adozione dei framework di IS Governance nella prospettiva del valore dei Sistemi Informativi: Il ruolo di COBIT SDA Bocconi AIEA Milano - ICT Ticino Manno, 27 Gennaio 2010 Severino Meregalli Head MIS

Dettagli

La configurazione dell offerta commerciale

La configurazione dell offerta commerciale #cloudcpq Torino, 11 giugno 2014 La configurazione dell offerta commerciale Presentazione di Enigen #WhyEnigen Un gruppo di consulenza internazionale, focalizzata sui processi di CRM e front end aziendali

Dettagli

Corso di formazione TEAM BUILDING & COACHING TECNICHE E STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN AZIENDA & COMUNICARE L AZIENDA VERSO L ESTERNO

Corso di formazione TEAM BUILDING & COACHING TECNICHE E STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN AZIENDA & COMUNICARE L AZIENDA VERSO L ESTERNO Corso di formazione TEAM BUILDING & COACHING TECNICHE E STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN AZIENDA & COMUNICARE L AZIENDA VERSO L ESTERNO OBIETTIVI Il corso Business Communication è un corso sviluppato da un

Dettagli

Le competenze richieste dal mercato per la conduzione dei progetti ICT

Le competenze richieste dal mercato per la conduzione dei progetti ICT GRUPPO TELECOM ITALIA Ministero dello Sviluppo Economico Scuola Superiore di Specializzazione in Telecomunicazioni Roma, 26 gennaio 2016 Le competenze richieste dal mercato per la conduzione dei progetti

Dettagli

LA SOSTENIBILITÀ: VERSO UNA NUOVA PROSPETTIVA DELLA RESPONSABILITA SOCIALE

LA SOSTENIBILITÀ: VERSO UNA NUOVA PROSPETTIVA DELLA RESPONSABILITA SOCIALE LA SOSTENIBILITÀ: VERSO UNA NUOVA PROSPETTIVA DELLA RESPONSABILITA SOCIALE Marina Migliorato Responsabile CSR e Rapporti con le Associazioni Relazioni Esterne Enel Roma, 21 giugno 2011 LUISS Business School

Dettagli

A unique expertise combined with innovative solutions to improve Learning & HR efficiency

A unique expertise combined with innovative solutions to improve Learning & HR efficiency A unique expertise combined with innovative solutions to improve Learning & HR efficiency Evaluation services, and much more The monitoring of Learning and HR projects requires cutting edge services capable

Dettagli

INTELLECTUAL ASSET MANAGEMENT NELL INDUSTRIA DELLE COMUNICAZIONI E DELL INFORMAZIONE

INTELLECTUAL ASSET MANAGEMENT NELL INDUSTRIA DELLE COMUNICAZIONI E DELL INFORMAZIONE Cyberlaw Tecnologie digitali e diritto nell era della Rete Avv. Massimiliano Granieri Head, Intellectual Property and Technology Transfer Fondazione Wireless INTELLECTUAL ASSET MANAGEMENT NELL INDUSTRIA

Dettagli

IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE. La ISA nasce nel 1994

IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE. La ISA nasce nel 1994 ISA ICT Value Consulting IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di Consulting ICT alle organizzazioni

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

TRANSFORMation Dialogue

TRANSFORMation Dialogue TRANSFORMation Dialogue Genova 16 & 17.06.2014 Smart cities Horizon2020 e oltre Simona Costa IL CONTESTO: perché le città? ~70%della popolazione europea ~70%di concentrazione di consumo energetico ~75%gas

Dettagli

Misura delle performance dei processi con le metriche suggerite da COBIT e ITIL

Misura delle performance dei processi con le metriche suggerite da COBIT e ITIL Al servizio dei professionisti dell IT Governance Capitolo di Milano Misura delle performance dei processi con le metriche suggerite da COBIT e ITIL Valter Tozzini - ItSMF Italia Paola Belforte - ItSMF

Dettagli

ecommerce, istruzioni per l uso

ecommerce, istruzioni per l uso ecommerce, istruzioni per l uso Novembre 2013 Come aprire la propria offerta, sia B2C sia B2B, verso nuovi mercati e nuovi clienti Un mercato in crescita e il consumatore al centro del cambiamento, ma

Dettagli

La Certificazione ELA in Italia con AILOG

La Certificazione ELA in Italia con AILOG La Certificazione ELA in Italia con AILOG 1 La Certificazione ELA è un attestato delle capacità professionali riconosciuto a livello europeo è basata su STANDARD DI COMPETENZA stabiliti centralmente dall

Dettagli

software & consulting

software & consulting software & consulting Chi siamo Nimius è un azienda con una forte specializzazione nella comunicazione on-line che opera nel settore dell IT e che intende porsi, mediante la propria offerta di servizi

Dettagli

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000 Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 1 Agenda Presentazione Le norme della serie ISO/IEC 20000 L IT Service Management secondo

Dettagli

L impresa sociale come fattore trainante di innovazione sociale

L impresa sociale come fattore trainante di innovazione sociale L impresa sociale come fattore trainante di innovazione sociale Social enterprise as a driving factor of social innovation Giornata di studio / Study Day Martedì 19 maggio 2015 Aula Magna SUPSI Trevano

Dettagli

Catalogo Corsi. Aggiornato il 16/09/2013

Catalogo Corsi. Aggiornato il 16/09/2013 Catalogo Corsi Aggiornato il 16/09/2013 KINETIKON SRL Via Virle, n.1 10138 TORINO info@kinetikon.com http://www.kinetikon.com TEL: +39 011 4337062 FAX: +39 011 4349225 Sommario ITIL Awareness/Overview...

Dettagli

2006 IBM Corporation

2006 IBM Corporation L innovazione che conta Innovazione di Prodotto Innovazione di Servizio Innovazione del modello di Business Innovazione nei processi di Business Innovazione nei processi di management e nella cultura aziendale

Dettagli

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA LA STORIA ITI IMPRESA GENERALE SPA nasce nel 1981 col nome di ITI IMPIANTI occupandosi prevalentemente della progettazione e realizzazione di grandi impianti tecnologici (termotecnici ed elettrici) in

Dettagli

Lavorare per progetti investendo nelle risorse umane

Lavorare per progetti investendo nelle risorse umane Lavorare per progetti investendo nelle risorse umane 27 settembre 2002 Agenda Accenture Chi siamo Cosa facciamo Come siamo organizzati I nostri ruoli La complessità dei progetti L organizzazione di un

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso l'impiego

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Incontro con le Organizzazioni Sindacali

Incontro con le Organizzazioni Sindacali GRUPPO TELECOM ITALIA Incontro con le Organizzazioni Sindacali Roma, 4 luglio 014 People Value Organizational Effectiveness Agenda Il macro assetto organizzativo Le funzioni di Staff La recente evoluzione

Dettagli

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007 La struttura della ISO 26000 Antonio Astone 26 giugno 2007 Description of operational principles (1/2) Operational principles guide how organizations act. They include: Accountability an organization should

Dettagli

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE CONOSCENZA Il Gruppo SCAI ha maturato una lunga esperienza nell ambito della gestione immobiliare. Il know-how acquisito nei differenti segmenti di mercato, ci ha permesso di diventare un riferimento importante

Dettagli

Collaborazione e conoscenza: necessità e sfida per le aziende Marco Beltrami. IBM Global Business Services, Strategy&Change Leader

Collaborazione e conoscenza: necessità e sfida per le aziende Marco Beltrami. IBM Global Business Services, Strategy&Change Leader Collaborazione e conoscenza: necessità e sfida per le aziende Marco Beltrami IBM Global Business Services, Strategy&Change Leader La natura del lavoro sta cambiando The most important contribution management

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Testi del Syllabus Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Corso di studio: 5003 - AMMINISTRAZIONE E DIREZIONE AZIENDALE

Dettagli

General Manager BU Mechanical Drives, Siemens Italia

General Manager BU Mechanical Drives, Siemens Italia Sabina Cristini General Manager BU Mechanical Drives, Siemens Italia Il futuro del manufacturing verso Industry 4.0 Come l azienda orienta le proprie scelte verso la digitalizzazione, per supportare competitività

Dettagli

arte e personalità nel punto vendita

arte e personalità nel punto vendita arte e personalità nel punto vendita profilo aziendale company profile Venus è una società di consulenza specializzata nel settore marketing e retailing. Dal 1993 l obiettivo è divulgare la conoscenza

Dettagli

innovazione di casa nelle imprese

innovazione di casa nelle imprese innovazione di casa nelle imprese REPORT ON SMAU MILANO 2012 GENERAL RESULTS REGISTRATIONS COMMUNICATION AND PR RESULTS FOR EXPOCOMM: LEAD GENERATION PICTURES 2 3 5 7 8 GENERAL RESULTS Visitors to Smau

Dettagli

La governance dei Servizi IT con COBIT, ITIL e ISO/IEC 20000

La governance dei Servizi IT con COBIT, ITIL e ISO/IEC 20000 La governance dei Servizi IT con COBIT, ITIL e ISO/IEC 20000 Autore: Maxime Sottini Consigliere itsmf Italia itsmf International IQC Officer CEO icons Innovative Consulting S.r.l. COBIT è un marchio registrato

Dettagli

MEGA INTERNATIONAL MANAGING ENTERPRISE COMPLEXITY

MEGA INTERNATIONAL MANAGING ENTERPRISE COMPLEXITY MEGA INTERNATIONAL MANAGING ENTERPRISE COMPLEXITY 2 MANAGING ENTERPRISE COMPLEXITY Oggi il mondo del business è in rapida evoluzione. Le decisioni devono essere prese sempre più velocemente e sotto pressione.

Dettagli

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli

Presentazione Generale

Presentazione Generale Presentazione Generale Milano, Maggio 2015 info@svreporting.com Servizi Se vuoi cambiare il modo di pensare di qualcuno, lascia perdere; non puoi cambiare come pensano gli altri. Dai loro uno strumento,

Dettagli

ValIT e Project Management: le indicazioni di ValIT per ripensare il governo di progetti e portfoli in Azienda

ValIT e Project Management: le indicazioni di ValIT per ripensare il governo di progetti e portfoli in Azienda IT Governance, Outsourcing e Porfolio/Project Management ValIT e Project Management: le indicazioni di ValIT per ripensare il governo di progetti e portfoli in Azienda Manno, Mercoledì, 21 Gennaio 2009

Dettagli

COBIT. COBIT è un modello di riferimento che comprende una raccolta di best practice

COBIT. COBIT è un modello di riferimento che comprende una raccolta di best practice COBIT Il COBIT (Control Objectives for Information and related Technology ) e' un set (freamework) di best practices per il management dell'it creato dall'isaca (Information Systems Audit and Control Association

Dettagli

La ISA nasce nel 1994. Servizi DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994. Servizi DIGITAL SOLUTION ISA ICT Value Consulting La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi

Dettagli

Solutions in motion.

Solutions in motion. Solutions in motion. Solutions in motion. SIPRO SIPRO presente sul mercato da quasi trent anni si colloca quale leader italiano nella progettazione e produzione di soluzioni per il motion control. Porsi

Dettagli

Organizzazione Informatica in Alstom Sergio Assandri Punta Ala, 27/09/2012

Organizzazione Informatica in Alstom Sergio Assandri Punta Ala, 27/09/2012 Organizzazione Informatica in Alstom Sergio Assandri Punta Ala, 27/09/2012 POWER Indice Motivazioni di questa organizzazione Alstom - Organizzazione IS&T Governance Organizzazione ITSSC ITSSC Modalità

Dettagli

Certificazioni di Project Management a confronto. a cura di Tiziano Villa, PMP marzo 2006

Certificazioni di Project Management a confronto. a cura di Tiziano Villa, PMP marzo 2006 Certificazioni di Project Management a confronto a cura di Tiziano Villa, PMP marzo 2006 Indice del documento 1 Le Organizzazioni internazionali di Project Management pag. 2 2 Gli Standard internazionali

Dettagli

CRESCE, NELL ISO, IL PESO DELLE RU:

CRESCE, NELL ISO, IL PESO DELLE RU: Qualità 3 2013 CRESCE, NELL ISO, IL PESO DELLE RU: la nuova ISO 10018 e il nuovo TC 260 Giovanni Mattana, Presidente Commissione UNI Gestione Qualità e Metodi Statistici A supporto di tale affermazione

Dettagli

INTERNATIONAL BUSINESS. Prof. Claudio F. Fava IL PROGRAMMA

INTERNATIONAL BUSINESS. Prof. Claudio F. Fava IL PROGRAMMA INTERNATIONAL BUSINESS Prof. Claudio F. Fava IL PROGRAMMA 1. SIGNIFICATO DELLA GLOBALIZZAZIONE Parte prima Attrezzature Analisi degli attrezzi da lavoro per affrontare le varie problematiche della Globalizzazione.

Dettagli

APRE Agenzia per la promozione della Ricerca Europea. Keji Adunmo & Monique Longo, APRE Punti di Contatto Nazionale per il tema SSH

APRE Agenzia per la promozione della Ricerca Europea. Keji Adunmo & Monique Longo, APRE Punti di Contatto Nazionale per il tema SSH APRE Agenzia per la promozione della Ricerca Europea Keji Adunmo & Monique Longo, APRE Punti di Contatto Nazionale per il tema SSH AGENDA: 1. APRE come National Contact Point 2. Il Network dei National

Dettagli

MISSION TEAM CORPORATE FINANCE BADIALI CONSULTING TAX & COMPANY NETWORK CONTATTI

MISSION TEAM CORPORATE FINANCE BADIALI CONSULTING TAX & COMPANY NETWORK CONTATTI MISSION TEAM BADIALI CONSULTING CORPORATE FINANCE TAX & COMPANY NETWORK CONTATTI MISSION "contribuire al successo dei nostri clienti attraverso servizi di consulenza di alta qualitá" "to contribute to

Dettagli

Progetto AURELIA: la via verso il miglioramento dei processi IT

Progetto AURELIA: la via verso il miglioramento dei processi IT Progetto AURELIA: la via verso il miglioramento dei processi IT Maurizio Coluccia Agenda BNL - BNP Paribas: IT Convergence Projects Il programma Il progetto Aurelia Il perimetro del progetto e le interfacce

Dettagli

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Università degli Studi di Palermo Prof. Gianfranco Rizzo Energy Manager dell Ateneo di Palermo Plan Do Check Act (PDCA) process. This cyclic

Dettagli

Innovating in not metropolitan area C2C Final Conference Potsdam, 25/03/2014

Innovating in not metropolitan area C2C Final Conference Potsdam, 25/03/2014 Impact Hub Rovereto Innovating in not metropolitan area C2C Final Conference Potsdam, 25/03/2014 Impact Hub believes in power of innovation through collaboration Impact'Hub'is'a'global'network'of' people'and'spaces'enabling'social'

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Una piattaforma enterprise per gestire e migliorare le iniziative di Governance, Risk e Compliance

Una piattaforma enterprise per gestire e migliorare le iniziative di Governance, Risk e Compliance Una piattaforma enterprise per gestire e migliorare le iniziative di Governance, Risk e Compliance Maria-Cristina Pasqualetti - Deloitte Salvatore De Masi Deloitte Andrea Magnaguagno - IBM Scenario La

Dettagli