MARCIAPIEDE ESISTENTE PUNTO MINIATO STRADA PARCO DEL CARMELO INCROCIO 1. marciapiede esistente aree verdi non oggetto d'intervento 117 2,24 0,80 3,88

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MARCIAPIEDE ESISTENTE PUNTO MINIATO STRADA PARCO DEL CARMELO INCROCIO 1. marciapiede esistente aree verdi non oggetto d'intervento 117 2,24 0,80 3,88"

Transcript

1 ,8. M V 4,,3 T P in c.a. nuovo in c.a. 4,8 P, 7, scala :. T TT m,,83. MP SSTT PU M 43.,,4 inazione iedi - integrata elemento in muratura rivestito in,,,3,7, 3, 3, Z T T V GL. P spigolo rmelo 8,7 4 marcipiedi ente 3marcipiedi ente marcipiedi ente 43.7 azzeramento esit MP Z stazione T SST 43.4 M 3 T 43. MP SST 43.4 esit 4.4 M SST 3 MP SST mariap chiousino MP SSTT. M V 4,, ino ca 3, pubbl V GL. P TVL rmelo 4.77 carmelo rmelo carmelo 3 4 rmelo ST P L ML SP ST P L ML 33 iede ente 7 P S ML 8 34 spigolo rmelo.albero ente -.albero da tagliare - 3.nuova piantumazione punto allaccio enel SPGL ML piu ino 3,4 3 giata TTT 37 cartello pericolo - dosso artificiale/ di dossi installato m prima del dosso artificiale 4,48 T T ,88, 4 3 3, pertinenza fabbr enel/telecom ente S P spigolo case 4 spigolo fabbr 3 pertinenza fabbr M U G L P V U 3, iat P G T T P L P L Z Z Z L L " V L L Z M T " 4 ino , pr oget t o e s e cut i v o PS PL "GL TZ". P L M T P G T T tr atto. -. S L : nuro ca 4 3,7, T VL 3a. il pr esent e pr oget t o è pr ot et t o a t er mini di l e gge salita galleria ezza 4 perinenza fabbr galleria ezza 48 PS PL "GL TZ" ita 47 V S il pr oget t ist a ing. av i de anc e llo r es pons ab i le della sicur ez z a g e o m. G i anni Por cu soru 7. 73,3 7 43,.8 4, MP SSTT, MP SSTT 7. 8 soru 4 44 SP.. 4. co llab o r az i o ne r ilievi_ G e o m. M i na Por cu co llab o r az i o ne gr af ica _ ng. Sot gi a M ar c o il c o m m i t t e n t e ( mmi ni s t r az i one o m u n a l e di or gali) il r es pons ab i le del p r o c e di me nt o ( G e o m. L aur a o s s e ddu) L: p e do nali z z az i o ne ci r conv allaz i one.pln ar chi cad n ar tlantis n ite a d o b e n dilus a + M u Pr imus T er mus er t us ,7 co llab o r az i o ne i mpi ant i _ Per. nd. m a n u e l e Melis G U G 4 d a v i d e f ancello ar chit et t ur a & i ngegner i a w w w.dav i de f anc e llo.i t via lamar mo r a 8 8 dor gali t el_ m ai l _ dav i de f an c e l l g m ai l. c o m

2 T P, TT m scala : TUL U V T V P TUL U in c.a. nuovo in c.a. 8 7 via tului via tului inazione iedi - integrata elemento in muratura rivestito in. TVL TUL U 4 V V TUL U via tului , piazzola via tului ,8 3, , 3,4 iede ente 8,7 MT UUS da eliminare.albero ente -.albero da tagliare - 3.nuova piantumazione T P punto allaccio enel P 3,4, V U enel/telecom ente Z T34 TT cartello pericolo - dosso artificiale/ di dossi installato m prima del dosso artificiale, V Z T T 3. M. M V , V U cabina cabina 4. piazzola palipali pubblucitari pubblucitari pali pubblucitari via carducci T MT UUS da eliminare 4,7 PT piazzola staz cabina L SP. Q. ST 4 cabina cabina SP. T T M U G L. P V U T T , P G T T P L P L Z Z Z L L " V L L Z M T " ,4 T P pr oget t o e s e cut i v o 3, 3,3 4, 3, 3. M 4, 7 V M ino V P T , UV MT UUS 3 4.3, 8 UV MT UUS, P L M T P G T T 7, 7,4 il pr oget t ist a ing. av i de anc e llo 4,77 r es pons ab i le della sicur ez z a g e o m. G i anni Por cu,87.,3 4,8 P T T P,83, 4,, V MP SSTT, 7,3,4,,3,,7, 3, 3, Z T T co llab o r az i o ne r ilievi_ G e o m. M i na Por cu co llab o r az i o ne gr af ica _ ng. Sot gi a M ar c o il c o m m i t t e n t e ( mmi ni s t r az i one o m u n a l e di or gali) il r es pons ab i le del p r o c e di me nt o ( G e o m. L aur a o s s e ddu) L: p e do nali z z az i o ne ci r conv allaz i one.pln,. M 4 ar chi cad n ar tlantis n ite a d o b e n dilus a + M u Pr imus T er mus er t us ,7 4,. M ino ca V PU M 43. V S co llab o r az i o ne i mpi ant i _ Per. nd. m a n u e l e Melis marcipiedi ente 3marcipiedi ente marcipiedi ente azzeramento esit MP Z stazione T SST 43.4 M 3 T 43. MP SST 43.4 esit 4.4 M SST 3 MP SST 4.4 mariap il pr esent e pr oget t o è pr ot et t o a t er mini di l e gge 7 7, 4,7 4, , , 4, pubbl , T VL 3b, ,8,, tr atto. -. S L : 7 3,4 T G U G 4 d a v i d e f ancello ar chit et t ur a & i ngegner i a w w w.dav i de f anc e llo.i t via lamar mo r a 8 8 dor gali t el_ m ai l _ dav i de f an c e l l g m ai l. c o m

3 piazzola 4. cabina via piazzola tului V TULU via tului staz cabina via tului via tului V TULU PT L SP. Q. ST V. M 8 7 V TULU PT ca V TULU ino in PT corrente sost staz V. M 37 iedi caditoia iedi pineta strisce pedonale pineta pineta ,8 V TULU, PU SS L V TULU. V. M V TULU,, PT 47, 47, 3. 7,8, 4,8 V TULU 3. PT, V. M TT m il pr esente pr ogetto è pr otetto a ter mini di legge archicad n artlantis n ite adobe n dilus a+mu 74 - Primus Termus ertus 743 L: pedonalizzazione circonvallazione.pln 3 in c.a. nuovo in c.a. inazione iedi - integrata elemento in muratura rivestito in TVL iede ente.albero ente -.albero da tagliare - 3.nuova piantumazione punto allaccio enel enel/telecom ente cartello pericolo - dosso artificiale/ di dossi installato m prima del dosso artificiale GL PV U PGT P L PLZZZ LL "VLLZ MT" progetto esecutivo PLMT PGT tratto SL : TVL 3c VS il pr ogettista ing. avide ancello il commit t ent e (mministrazione omunale di orgali) il r esponsabile del pr ocediment o (Geom. Laura osseddu) GUG 4 scala : responsabile della sicurezza geom. Gianni Porcu collaborazione impianti_ Per. nd. manuele Melis collaborazione rilievi_ Geom. Mina Porcu collaborazione grafica _ ng. Sotgia Marco d a v i d e f an c e l l o ar chi t e t t ur a & i n g e g n e r i a via lamarmora 8 8 dorgali tel_

4 TT m scala : 4 ca egno in c.a. nuovo in c.a V TULU ino corrente sost staz V. M 37 iedi caditoia iedi pineta TT PPL LT QU H 4 3 strisce corrente V TULU pedonale pineta pineta pineta pineta ino corrente pineta ita ino d ca corrente ca pineta PT L V TULU, V. M 47,,,3 3. TT PPL LT QU H 4. 4,8 4, V TULU 4,,8 4, PT L il pr esente pr ogetto è pr otetto a ter mini di legge archicad n artlantis n ite adobe n dilus a+mu 74 - Primus Termus ertus 743 L: pedonalizzazione circonvallazione.pln 3 inazione iedi - integrata elemento in muratura rivestito in TVL iede ente.albero ente -.albero da tagliare - 3.nuova piantumazione punto allaccio enel enel/telecom ente cartello pericolo - dosso artificiale/ di dossi installato m prima del dosso artificiale GL PV U PGT P L PLZZZ LL "VLLZ MT" progetto esecutivo PLMT PGT tratto SL : TVL 3d VS il pr ogettista ing. avide ancello responsabile della sicurezza geom. Gianni Porcu collaborazione impianti_ Per. nd. manuele Melis collaborazione rilievi_ Geom. Mina Porcu collaborazione grafica _ ng. Sotgia Marco il commit t ent e (mministrazione omunale di orgali) il r esponsabile del pr ocediment o (Geom. Laura osseddu) GUG 4 d a v i d e f an c e l l o ar chi t e t t ur a & i n g e g n e r i a via lamarmora 8 8 dorgali tel_

5 rail cordlo sst , 8, 7,,,8 TT m scala : rail rail cadit sst Z TT ,83 V, 4, 4, 3,3,43 4,78,43,4 3.,4 4.8,4 Z TT 4 in c.a. nuovo in c.a. inazione iedi - integrata elemento in muratura rivestito in TVL V rail caditoia TT 3 sost SP 4,3 3. TT 3 iede ente.albero ente -.albero da tagliare - 3.nuova piantumazione punto allaccio enel contenim enel/telecom ente 388rail caditoia 8 * cartello pericolo - dosso artificiale/ di dossi installato m prima del dosso artificiale rail ca V. M 3 38 rail ca rail ,7 V. M.8 3,8,. 3 GL PV U PGT P L PLZZZ LL "VLLZ MT" progetto esecutivo V TULU 4 ca contenim egno V TULU il pr esente pr ogetto è pr otetto a ter mini di legge PLMT PGT tratto SL : TVL 3e VS il pr ogettista ing. avide ancello TT PPL LT QU H 4 43 ita ino d 4 corrente ca corrente ca TT PPL LT QU H, archicad n artlantis n ite adobe n dilus a+mu 74 - Primus Termus ertus 743 L: pedonalizzazione circonvallazione.pln responsabile della sicurezza geom. Gianni Porcu collaborazione impianti_ Per. nd. manuele Melis collaborazione rilievi_ Geom. Mina Porcu collaborazione grafica _ ng. Sotgia Marco il commit t ent e (mministrazione omunale di orgali) il r esponsabile del pr ocediment o (Geom. Laura osseddu) GUG 4 d a v i d e f an c e l l o ar chi t e t t ur a & i n g e g n e r i a via lamarmora 8 8 dorgali tel_

6 8. scala scala marras marras marras confine marras V. M confine sagh sagh chiu 3x sagh ,3,.8.8,7 7,38,43,4,7 3,,4,3.8 3.,48 V. M.8 7. TT m in c.a. nuovo in c.a. inazione iedi - integrata elemento in muratura rivestito in TVL iede ente scala : pubb corrente chuus sot sot ,3.albero ente -.albero da tagliare - 3.nuova piantumazione punto allaccio enel rail rail ino rail stradasa sost cosra caditoia 4 4. caditoia cordlo fine sst cordlo sot ST P LLT' S ST ,8,4 4, ,4.8 ST P LLT' S ST 3 enel/telecom ente cartello pericolo - dosso artificiale/ di dossi installato m prima del dosso artificiale GL PV U PGT P L PLZZZ LL "VLLZ MT" progetto esecutivo rail caditoia cordlo sst , 8, 7,,,8. il pr esente pr ogetto è pr otetto a ter mini di legge PLMT PGT tratto SL : TVL 3f VS il pr ogettista ing. avide ancello 4, responsabile della sicurezza geom. Gianni Porcu V rail rail cadit sst Z TT caditoia TT 3 4,83 V, 4, 3,3,43 4,78,43 SP,4 3.,4 4.8,4 4,3 3 Z TT 4. TT 3 archicad n artlantis n ite adobe n dilus a+mu 74 - Primus Termus ertus 743 L: pedonalizzazione circonvallazione.pln collaborazione impianti_ Per. nd. manuele Melis collaborazione rilievi_ Geom. Mina Porcu collaborazione grafica _ ng. Sotgia Marco il commit t ent e (mministrazione omunale di orgali) il r esponsabile del pr ocediment o (Geom. Laura osseddu) GUG 4 d a v i d e f an c e l l o ar chi t e t t ur a & i n g e g n e r i a via lamarmora 8 8 dorgali tel_

7 punto ordolo ,7,8 7,4 4,.8 3,47 3, 4, inazione iedi - integrata elemento in muratura rivestito in 4 4,7 4 TT TVL , TT, SP V U cord corr in c.a. nuovo in c.a. T T Z 7, ,7 3 T 48.3 T Z 3 V U iede ente.albero ente -.albero da tagliare - 3.nuova piantumazione,87 confine ,4 8 punto allaccio enel 4, confine illuncorr , 3, enel/telecom ente V. M 488.,37 carrwggiata confine , V. M. cartello pericolo - dosso artificiale/ di dossi installato m prima del dosso artificiale 3,83 carrwggiata ,3 cavalca fosso cavalca fosso 4 cavalca fosso cavalca fosso M U G L P V U 7. P G T T P L P L Z Z Z L L " V L L Z M T " P L M T P G T T tr atto S L : T VL 3g il pr esent e pr oget t o è pr ot et t o a t er mini di l e gge 4,8 guaed pr oget t o e s e cut i v o , g e o m. G i anni Por cu 3., caditoia 8x distacco sagh corrcorr confine ,8 8, sagh chiu 3x co llab o r az i o ne r ilievi_ G e o m. M i na Por cu co llab o r az i o ne gr af ica _ ng. Sot gi a M ar c o il c o m m i t t e n t e ( mmi ni s t r az i one o m u n a l e di or gali) il r es pons ab i le del p r o c e di me nt o ( G e o m. L aur a o s s e ddu) L: p e do nali z z az i o ne ci r conv allaz i one.pln.8 3., ing. av i de anc e llo co llab o r az i o ne i mpi ant i _ Per. nd. m a n u e l e Melis x il pr oget t ist a r es pons ab i le della sicur ez z a V S 4.3 puligheddu ar chi cad n ar tlantis n ite a d o b e n dilus a + M u Pr imus T er mus er t us x oulighedd 4.4, , scala : ,8 access access TT m 38 3 ordolo 487.3stradina stradina stradina 3 stradina x G U G 4 d a v i d e f ancello ar chit et t ur a & i ngegner i a w w w.dav i de f anc e llo.i t via lamar mo r a 8 8 dor gali t el_ m ai l _ dav i de f an c e l l g m ai l. c o m

8 , o stradina sa costa V PSH',7. in c.a. nuovo in c.a. 3,4 3,4,7, Z 8. 3, M 'T ML TT T, 3 inazione iedi - integrata elemento in muratura rivestito in 3, ,.8, scala : TT T caditoia x cemento 48.,. 3 8,, 3 V P S TT T, cemento V TT T, M M V LUH TVL 7,, ,8, , 4, 3,,,,3.albero ente -.albero da tagliare - 3.nuova piantumazione 4,8 ST caditoia 7xtutto acesso iede ente. strada sa costa strada sa costa strada sa costa strada sa costa + 3x3 ordolo 4 P ' S T L ST T 48.3 L S 4, ,7 cemento rail cemento cemento ,8 M L. P UZ punto allaccio enel enel/telecom ente P S ' T L ST T L S L, ,8 rail cartello pericolo - dosso artificiale/ di dossi installato m prima del dosso artificiale,8 4,8, M U G L,8 rail , P V U, ,8,,8,8 4 pr oget t o e s e cut i v o,,4 8 piu albero punto punto ordolo ,8 tr atto S L :.8 3.,7 il pr esent e pr oget t o è pr ot et t o a t er mini di l e gge,8 3,,8 7,4. V S il pr oget t ist a ing. av i de anc e llo r es pons ab i le della sicur ez z a 4, g e o m. G i anni Por cu co llab o r az i o ne i mpi ant i _ Per. nd. m a n u e l e Melis 3, cord corr ,7 SP V U 4 TT il c o m m i t t e n t e ( mmi ni s t r az i one o m u n a l e di or gali) il r es pons ab i le del p r o c e di me nt o ( G e o m. L aur a o s s e ddu) G U G 4 d a v i d e f ancello ar chit et t ur a & i ngegner i a w w w.dav i de f anc e llo.i t via lamar mo r a 8 8 dor gali t el_ m ai l _ dav i de f an c e l l g m ai l. c o m , TT, T T V U Z 3, 4,8 7, ,7 3 TT 48.3 T Z 3 co llab o r az i o ne r ilievi_ G e o m. M i na Por cu co llab o r az i o ne gr af ica _ ng. Sot gi a M ar c o L: p e do nali z z az i o ne ci r conv allaz i one.pln T VL 3h stradina stradina 3 stradina P L M T P G T T 38 3 ordolo 487.3stradina access access x , P G T T P L P L Z Z Z L L " V L L Z M T " 83 8 rail ar chi cad n ar tlantis n ite a d o b e n dilus a + M u Pr imus T er mus er t us T T 3 Z.,, 4 striscie P S striscie TT m, alo

cordolo di fondazione 20x30 cm fi12 staffe fi 8/30 cm SEZIONE TIPO_STRADA-MARCIAPIEDE-PIAZZA IN CALCARE SCALA 1:20 PARTICOLARE 2 50,00

cordolo di fondazione 20x30 cm fi12 staffe fi 8/30 cm SEZIONE TIPO_STRADA-MARCIAPIEDE-PIAZZA IN CALCARE SCALA 1:20 PARTICOLARE 2 50,00 parapetto in acciaio zincato cordolo di fondazione x0 cm - 2 + 2 fi staffe fi /0 cm SEZIONE TIPO_STRADA-MARCIAPIEDE-PIAZZA IN CALCARE SCALA : PARTICOLARE 2 PARTICOLARE LEGENDA 2 parapetto in acciaio zincato

Dettagli

B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I

B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I S E Z I O N E I ) : A M M I N I ST R A Z I O N E A G G I U D I C A T R I C E I. 1 ) D e n o m i n a z i o ne, i n d ir i z z i e p u n t i d i c o

Dettagli

T R I BU N A L E D I T R E V IS O A Z I E N D A LE. Pr e me s so

T R I BU N A L E D I T R E V IS O A Z I E N D A LE. Pr e me s so 1 T R I BU N A L E D I T R E V IS O BA N D O P E R L A C E S S IO N E C O M P E TI TI V A D EL C O M P E N D I O A Z I E N D A LE D E L C O N C O R D A T O PR EV E N T I V O F 5 Sr l i n l i q u i da z

Dettagli

www.ipospadia.it Dott:Giacinto Marrocco

www.ipospadia.it Dott:Giacinto Marrocco www.ipospadia.it Dott:Giacinto Marrocco Le Malformazioni dei Genitali nell'infanzia Un sito dedicato ai pediatri ed ai genitori di bambini con patologie acquisite o congenite degli organi genitali EPISPADIA

Dettagli

U n po z z o art e s i a n o (fora g e) per l ap p r o v v i g i o n a m e n t o di ac q u a pot a b i l e.

U n po z z o art e s i a n o (fora g e) per l ap p r o v v i g i o n a m e n t o di ac q u a pot a b i l e. In m o l ti pa e s i po c o svil u p p a t i, co m p r e s o il M al i, un a dell a pri n c i p a l i ca u s e di da n n o alla sal u t e e, in ulti m a ista n z a, di m o r t e, risi e d e nell a qu al

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II. Biblioteca di Area Scienze Politiche

Università degli Studi di Napoli Federico II. Biblioteca di Area Scienze Politiche Università degli Studi di Napoli Federico II Biblioteca di Area Scienze Politiche Università degli Studi di Napoli Federico II Biblioteca di Area Scienze Politiche c uriosando in Bibl i oteca Spunti tematici

Dettagli

S e t t i m o R a p p o r t o s u l s e r v i z i o c i v i l e i n It a l i a. Im p a t t o s u c o l l e t t i v i t à e v o l o n t a r i R a p p o r t o f i n a l e D i c e m b r e 2 0 0 4 R I N G

Dettagli

N D ottorato di R icerca in C ons erv az ione dei B eni A rch itettonici Chiesa di S. M ar ia dell A m m ir ag lio L a c h i e s a, e d i f i c a t a

N D ottorato di R icerca in C ons erv az ione dei B eni A rch itettonici Chiesa di S. M ar ia dell A m m ir ag lio L a c h i e s a, e d i f i c a t a U Giornate di Studio in Sicilia ~ 14 e 15 aprile 2005 Chiesa di San Cataldo La chiesa dopo la demolizione dell ufficio post ale e pr ima dell inizio dei r e- st aur i. La r ipr esa fot og r afica è del1

Dettagli

S v i l u p p o e s i m u l a z i o n e d i d i s p o s i t i v i p e r i f e r i c i

S v i l u p p o e s i m u l a z i o n e d i d i s p o s i t i v i p e r i f e r i c i S v i l u p p o e s i m u l a z i o n e d i d i s p o s i t i v i p e r i f e r i c i I n q u e s t o c a p i t o l o v i e n e i m p o s t a t o i l p r ob l e m a d a r i s ol v e r e c o n q u e s t

Dettagli

Serie P PANNELLI MARE U F O T VIETA RA E SA T TACI AME N NS TE CO IDERA ED N MAL TO U cm 20 x 7 MONOFACCIALI con catenella e ventosa! UCATO OR V ENT AV TR IL CON R T ENA E F O F SETTIMA DELL A P03 P01

Dettagli

I Trasduttori NTC o TERMISTORI

I Trasduttori NTC o TERMISTORI I Trasduttori NTC o TERMISTORI I termistori NTC sono sensori realizzati mediante semiconduttori costruiti con ossidi di metalli(ferro, cobalto e nichel) opportunamente drogati. Nel termistore NTC la resistenza

Dettagli

RELAZIONE FINANZIARIA 31 DICEMBRE 2013

RELAZIONE FINANZIARIA 31 DICEMBRE 2013 RELAZIONE FINANZIARIA AL 31 DICEMBRE 213 PAGINA BIANCA 3/58 Indice Organi Sociali... 6 Consiglio di Amministrazione... 6 Collegio Sindacale... 6 Società di Revisione... 6 Specialist... 6 Nomad... 6 Struttura

Dettagli

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA Siamo fermamente convinti che redigere un preciso quadro di riferimento, attestante le coperture Assicurative di un Cliente, consenta allo stesso di potersi

Dettagli

Formula Bonus-Malus "l'abito non fa (più) il monaco"

Formula Bonus-Malus l'abito non fa (più) il monaco Formula Bonus-Malus "l'abito non fa (più) il monaco" Limiti e criticità dell'attuale formula Giovanni Sammartini Coordinatore Commissione Danni Roma, 7 giugno 2013 2000-2011: com'è cambiata la distribuzione

Dettagli

P a r m a e P i a c e n z a

P a r m a e P i a c e n z a F o n d i t o r e E p o c a S e d e f o n d e r i a N o t e A l e s s i B IB L IO G R A F IA : S c a r a b e l l i Z u n t i ; E n r i c o D a l l ' O l i o. La campana grossa della torre della piazza,

Dettagli

Decodifica di files DICOM e restauro di immagini di Risonanza Magnetica

Decodifica di files DICOM e restauro di immagini di Risonanza Magnetica U NIVERSITÀ DEGLI STUDI DI F ACOLTÀ D IPARTIMENTO DI DI P ALERMO I NGEGNERIA I NGEGNERIA I NFORMATICA CORSO DI I N GEG N ERIA AT GE GN ERI A I N FORM FO RMA TIICA CA LAUREA PER PE R I IN S I ST EMI LIIG

Dettagli

Il villaggio delle fiabe

Il villaggio delle fiabe Il villaggio delle fiabe Idea Progetto bambini 2^ A A. Mei Costruzione Direzione dei lavori maestre L idea di partenza Il DADO è un cubo. Noi siamo molto curiosi e ci siamo posti questa domanda: Come sono

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFITTO DI UN CHIOSCO/BAR - PUNTO VENDITA DI PRODOTTI TIPICI E RELATIVE PERTINENZE IN LOCALITÀ CANDÀTEN, IN COMUNE DI SEDICO

SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFITTO DI UN CHIOSCO/BAR - PUNTO VENDITA DI PRODOTTI TIPICI E RELATIVE PERTINENZE IN LOCALITÀ CANDÀTEN, IN COMUNE DI SEDICO SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFITTO DI UN CHIOSCO/BAR - PUNTO VENDITA DI PRODOTTI TIPICI E RELATIVE PERTINENZE IN LOCALITÀ CANDÀTEN, IN COMUNE DI SEDICO Art. 1 Oggetto 1. L Ente parco na zi on a le Do lo

Dettagli

Si chiama DraftSight, scaricabile gratuitamente dalla pagina http://www.3ds.com/it/prodotti-e-servizi/draftsight/scaricate-draftsight/ E' il software di disegno tecnico più somigliante ad Autocad. Cambiano

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFITTO DI UN AZIENDA DI RISTORAZIONE IN LOCALITÀ COL DE MICH, COMUNE DI SOVRAMONTE

SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFITTO DI UN AZIENDA DI RISTORAZIONE IN LOCALITÀ COL DE MICH, COMUNE DI SOVRAMONTE SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFITTO DI UN AZIENDA DI RISTORAZIONE IN LOCALITÀ COL DE MICH, COMUNE DI SOVRAMONTE Art. 1 Oggetto 1. L Ente parco nazionale Dolomiti Bellunesi (di seguito, locatore), come rappresentato,

Dettagli

I NUMERI DELLA VIGILANZA PRIVATA

I NUMERI DELLA VIGILANZA PRIVATA I NUMERI DELLA VIGILANZA PRIVATA Anno 2012 Osservatorio ASSIV sulla sicurezza sussidiaria e complementare Nota metodologica I numeri elaborati dall OSSERVATORIO ASSIV su dati Inps si riferiscono alle che

Dettagli

A.A. 2016/17 Graduatoria corso di laurea in Scienze e tecniche di psicologia cognitiva

A.A. 2016/17 Graduatoria corso di laurea in Scienze e tecniche di psicologia cognitiva 1 29/04/1997 V.G. 53,70 Idoneo ammesso/a * 2 27/12/1997 B.A. 53,69 Idoneo ammesso/a * 3 18/07/1997 P.S. 51,70 Idoneo ammesso/a * 4 12/05/1989 C.F. 51,69 Idoneo ammesso/a * 5 27/01/1997 P.S. 51,36 Idoneo

Dettagli

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Perché? Le recenti azioni giudiziarie hanno indotto nelle aziende la necessità di dotarsi di un modello

Dettagli

Corso di Laurea magistrale in Lavoro, cittadinanza sociale,interculturalità

Corso di Laurea magistrale in Lavoro, cittadinanza sociale,interculturalità Corso di Laurea magistrale in Lavoro, cittadinanza sociale,interculturalità Tesi di Laurea L accompagnamento delle istituzioni nell inserimento e integrazione del minore straniero nel nucleo adottivo.

Dettagli

i. n t. a v u l l e d a t s e . w

i. n t. a v u l l e d a t s e . w 5FE75STA DE L L ' UVA A VEGRIOLVO DI 7.2r8 26.t2 b t www.ft.t.t 5FE7STA DE L L ' UVA 57 l U ' l l t Ftt è r, tt l 57t t t t L f r br l l V C. 7 5 t r f r t q r f t. Cb r t r V f L lb t t tt r r t r rr

Dettagli

I trasduttori di temperatura integrati

I trasduttori di temperatura integrati I trasduttori di temperatura integrati La m o der n a t ec n ol o gi a d ei cir cu it i i nt egr ati ha det er m i nat o, g ià da q u al c he an n o, l'im m is si o ne su l m er c ato di tr asd u tt or

Dettagli

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI Dario Focarelli Direttore Generale ANIA Milano, 12 marzo 2013 «LA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTOMOBILISTICA STRATEGIA, INNOVAZIONE

Dettagli

LO STRUMENTO VINCENTE PER LA TUA ATTIVITÀ COMMERCIALE

LO STRUMENTO VINCENTE PER LA TUA ATTIVITÀ COMMERCIALE LO STRUMENTO VINCENTE PER LA TUA ATTIVITÀ COMMERCIALE Vorresti... Avere i mezzi promozionali della Grande Distribuzione? Oggi si può, entrando a far parte di un grande circuito Aumentare la visibilità

Dettagli

IL VALORE DEI COMPRENSORI LAPIDEI ITALIANI PER L ECONOMIA NAZIONALE.

IL VALORE DEI COMPRENSORI LAPIDEI ITALIANI PER L ECONOMIA NAZIONALE. IL VALORE DEI COMPRENSORI LAPIDEI ITALIANI PER L ECONOMIA NAZIONALE. IL SALDO COMMERCIALE A cura di: Manuela Gussoni Ufficio studi IMM 21 maggio 2014 In un contesto di sostanziale stazionarietà dell export

Dettagli

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Ed. settembre 2013 Agenda Obiettivo della statistica Oggetto della statistica Grado di partecipazione Alcuni confronti con la statistica precedente

Dettagli

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Andrea Raschi. Qualifica professionale. Esperienza professionale. Nome/Cognome

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Andrea Raschi. Qualifica professionale. Esperienza professionale. Nome/Cognome Curriculum Vitae Informazioni personali Nome/Cognome Indirizzo via G.Galiei,13 06019 Umbertide (PG) Telefono +39 338 8692643 E-mail Web site Cittadinanza raschiandrea@libero.it www.fisiobrain.com Italiana

Dettagli

Sviluppo Lazio S.p.A.

Sviluppo Lazio S.p.A. Sviluppo Lazio S.p.A. Bilancio al 31 dicembre 2012 1 BILANCIO CIVILISTICO AL 31.12.2012 2 PARTECIPANTI AL CAPITALE REGIONE LAZIO C.C.I.A.A. DI ROMA 3 ORGANI SOCIALI Consiglio di Amministrazione PRESIDENTE

Dettagli

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2014

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2014 ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2014 A CURA DELL AREA PROFESSIONALE STATISTICA A.G. FEBBRAIO 2015 ANDAMENTO MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA

Dettagli

Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007. Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA

Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007. Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007 Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA Milano, 25 febbraio 2009 CONTENUTI 1. I risultati della nuova statistica annuale RC Auto gli

Dettagli

$UW 5(*2/$0(172 (',/,=,2 ±,QWHUYHQWL GL ULVWUXWWXUD]LRQH XUEDQLVWLFD H QXRYD

$UW 5(*2/$0(172 (',/,=,2 ±,QWHUYHQWL GL ULVWUXWWXUD]LRQH XUEDQLVWLFD H QXRYD &2081(',&$625$7(6(03,21( 3URYLQFLDGL9DUHVH $UW5(*2/$0(172(',/,=,2±,QWHUYHQWLGLULVWUXWWXUD]LRQHHGLOL]LD La domanda di Permesso di Costruire dev essere corredata dai seguenti documenti in duplice copia:

Dettagli

L Ascendente : Acquario

L Ascendente : Acquario Tm Stv Js Tm t Stv Js Dt s. G // m (r ) G // m (r UT) Or sr m Gr Gu. Ltà S Frs CA / USA (Ltu. ' W / Lttu. ' N / - m) T tm Tm Tr m. Pus S Ps L Ast Aqur K MC IX XI VIII AS XII J K I H G F E DS L A B C D

Dettagli

TERRA DI CONFINE # # # # 4 p # # w P w. J œ. p w. P u. œ J œ. œ J. Œ œ J. œ œ J. œ œ œ œ œ œ. # # œ œ œ œ œ œ. Parole e Musica di Ivan Cobbe

TERRA DI CONFINE # # # # 4 p # # w P w. J œ. p w. P u. œ J œ. œ J. Œ œ J. œ œ J. œ œ œ œ œ œ. # # œ œ œ œ œ œ. Parole e Musica di Ivan Cobbe TERRA DI CONFINE arole e Musica di Ivan Cobbe Tenori rimi Tenori Secondi 1 4 4 Uh... 4 4 Uh... 5 U J J al- u J al- J 9 J J lar - sa ter - ra di con - i - ne, na - J sco - sta ra le stel-leal - i - ne,

Dettagli

Trasduttori fotoelettrici

Trasduttori fotoelettrici Trasduttori fotoelettrici e radiazioni luminose aventi lunghezza d onda compresa nello spettro della luce visibile modificano le proprietà elettriche di alcune sostanze. Ad esempio nelle fotoresistenze

Dettagli

La tabella 3 riporta i valori delle pressioni di saturazione del vapore acqueo P s (kpa) in funzione della temperatura.

La tabella 3 riporta i valori delle pressioni di saturazione del vapore acqueo P s (kpa) in funzione della temperatura. PERMEABILITÀ AL VAPORE TERMODINAMICA DELL'ARIA UMIDA L'aria può contenere in sospensione una certa quantità di vapore acqueo. Tale quantità dipende dalla temperatura e dalla pressione. A pressione costante,

Dettagli

legenda COMMITTENTE: Scala 1:5.000

legenda COMMITTENTE: Scala 1:5.000 l Arftgrmmtrc lgnd TTT: Scl :. rs d'cqu rtcl drc prncpl rltv fsc d rsptt Prc gnl Vll Tcn TTA' AAS Ar d rsptt d crs d'cqu d ntr nturlstc (. /) prs Ar gugn 99 AAZ AT TTA (rtgrf- Arftgrmmtr- Tpgrf- nch t

Dettagli

1 3INFORMAZIONI PER SONALI E SPERIENZA LAVORATIVA. F a x - 6Ļ1 T i p o di a zi e n d a o s e tt o r e T u ri s m o

1 3INFORMAZIONI PER SONALI E SPERIENZA LAVORATIVA. F a x - 6Ļ1 T i p o di a zi e n d a o s e tt o r e T u ri s m o 1 3INFORMAZIONI PER SONALI N o m e A n n a H a li n a H y z a I n diriz z o V i a S a n d r o P e r ti ni 5 0 - Q U A R T U C C I U T el ef o n o C e ll ul a r e: 3 4 0 6 8 1 3 2 6 3 F a x - E-m a il a

Dettagli

Risultati della sperimentazione: - Pareti semplici Si sono riscontrate le seguenti situazioni che servono ad avere una idea globale del fenomeno:

Risultati della sperimentazione: - Pareti semplici Si sono riscontrate le seguenti situazioni che servono ad avere una idea globale del fenomeno: IL POTERE FONOISOLANTE DI COMPONENTI IN LATERIZIO I dati che seguiranno si riferiscono a una indagine sperimentale sulle prestazioni acustiche di pareti e solai in laterizio. Le tipologie analizzate sono

Dettagli

Punt o di par t enza : ORFDOLWj7RSSDGHO&DSUDUR. Punt o di ar r ivo : $EED]LDGL60LFKHOH. Lunghezza del per cor so : NPFLUFD

Punt o di par t enza : ORFDOLWj7RSSDGHO&DSUDUR. Punt o di ar r ivo : $EED]LDGL60LFKHOH. Lunghezza del per cor so : NPFLUFD 68//(3,67('(,%5,*$17, /,7,1(5$5,2ƒSHUFRUVR L it iner ar io descr it t o è uno dei t ant i possibili che at t r aver sano il 0RQWH 9XOWXUH, e r isult a par t icolar ment e int er essant e per ché consent

Dettagli

Questionario sul Counseling Motivazionale Breve (CMB)

Questionario sul Counseling Motivazionale Breve (CMB) Questionario sul Counseling Motivazionale Breve (CMB) Dati questionari al 14.05.2007 Campione 617 questionari on line 1- Penso che chi intende praticare il Colloquio Motivazionale Breve (CMB) deve diventare

Dettagli

W AT E R DE SI GN 2 0 15

W AT E R DE SI GN 2 0 15 W AT E R DE SI GN 2 0 15 Milano rico nferm a il s ucces s o dell appuntam ento che celebra il co nnubio tra Acqua e Des ig n, do po le precedenti quattro edizio ni a B o lo g na 10 giorni dedicati al design

Dettagli

I.M.G. S.r.l. SEZIONE A-A. PIANTA A Q.ta CAMERA D'ISPEZIONE. PIANTA A Q.ta POZZETTO MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI SEZIONE B-B

I.M.G. S.r.l. SEZIONE A-A. PIANTA A Q.ta CAMERA D'ISPEZIONE. PIANTA A Q.ta POZZETTO MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI SEZIONE B-B N Q.t MER 'SEZNE N Q.t ZZE SEZNE FGN V ESSENE FGN V ESSENE os.10 MER 'SEZNE ESSENE MER 'SEZNE ESSENE os.2 os.8 os.2 mcropl Ø240 rmt con tubo Ø193.7 12.5 L=15.00m mcropl Ø240 rmt con tubo Ø193.7 12.5 L=15.00m

Dettagli

i i i: i I i i!i!, i i i

i i i: i I i i!i!, i i i S I D RA D red g i n g, M a r i n e & E n v i ro n m e n ta l C o n t ra ct o r i i i: i I i i!i!, i i i P ro g ett a e d e s e g u e d a p i ù d i 3 0 a n n i o p e re m a r i tt i m e i n I t a l i a

Dettagli

UNA VISIONE D INSIEME DEL SISTEMA SCOLASTICO

UNA VISIONE D INSIEME DEL SISTEMA SCOLASTICO UNA VISIONE D INSIEME DEL SISTEMA SCOLASTICO - 49 - 3.1 INTRODUZIONE Volendo descrivere le province utilizzando contemporaneamente gli indicatori relativi alle diverse tematiche analizzate prima in modo

Dettagli

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A Alle g a t o (A) all a Deli b e r a z i o n e Dir e t t o r e G e n e r a l e n 144 d el 23/ 0 5/ 2 0 11 Co m p o s t o d a n 6 p a g i n e SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O

Dettagli

CONTRATTO TRA PARTNER DI CANALE INDIRETTO - v. EM EA. 2 5. 0 4. 0 7 Pe r r e g i s t r a r s i c o m e Pa r t n e r d i Ca n a l e In d i r e t t o ( In d i r e c t Ch a n n e l Pa r t n e r ) d i Ci s

Dettagli

INDICE ANALITICO. Marca Codice Art. Pag. Marca Codice Art. Pag. AGB 108

INDICE ANALITICO. Marca Codice Art. Pag. Marca Codice Art. Pag. AGB 108 ANTONIOLI 189 ANTONIOLI 189 A40457 372 B00502 3 B00502 13 373 B00502 15 373 B00502 16 373 B00503 373 B00570 367 B00572 366 B00580 367 B00590 01 366 B00590 03 366 B00590 15 368 B00590 17 368 B00591 364

Dettagli

- da non diffondere o riprodurre senza autorizzazione degli autori -

- da non diffondere o riprodurre senza autorizzazione degli autori - U L O SSERVATORIO DELLE DON AZ ION I P RIVATE IN ITALIA Il potenziale di crescita delle donazioni delle im prese. no scenario q u antitativ o O t t o b r e 2 0 0 5 - da non diffondere o riprodurre senza

Dettagli

ITALIA REPUBBLICA Francobolli nuovi

ITALIA REPUBBLICA Francobolli nuovi ITALIA REPUBBLICA Fnll nuv n 113 A pt l l 6 6 ntsm ntsm Gnt Gnt ll ll fltl fltl l 8, l l 8, t vl l t pstl vl tln pstl sn mht u. Qull lfnum pp ll z stt qull ll Pst stt Itln. qull Qust ll llzn Pst Itln..Qust

Dettagli

IL / LA SOTTOSCRITTO / A. C ogn om e.. N ome.. n at o a i l... c.f... r esiden t e in... vi a/ p i azza... n. C ell. E- mai l... E- mai l (P EC)..

IL / LA SOTTOSCRITTO / A. C ogn om e.. N ome.. n at o a i l... c.f... r esiden t e in... vi a/ p i azza... n. C ell. E- mai l... E- mai l (P EC).. Allo sportello Unico di Edilizia Allo sportello Suap Comune di Calcinaia Provincia di PISA PRATICA EDILIZIA / ANNO (spazio riservato all ufficio Edilizia Privata) SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA

Dettagli

Articoli in legno Noce DISPONIBILI IN VARI SOGGETTI

Articoli in legno Noce DISPONIBILI IN VARI SOGGETTI Articoli in legno Noce DISPONIBILI IN VARI SOGGETTI Art. PCS - Art. NS 6 Quadretto e Basetta Legno Misure: cm. 3,5 x 5,5 ART. PCS / ART. NS 6 / PCS / SF NS 6 / SF PCS / C NS 6 / C PCS / G NS 6 / G PCS

Dettagli

Par t e Second a. La d omand a di d r oghe nel t er r i t or i o pr ovi nci al e e a M odena d al 19 7 5 al 19 9 7.

Par t e Second a. La d omand a di d r oghe nel t er r i t or i o pr ovi nci al e e a M odena d al 19 7 5 al 19 9 7. Par t e Second a. La d omand a di d r oghe nel t er r i t or i o pr ovi nci al e e a M odena d al 19 7 5 al 19 9 7. I ndi ce: 1. Pr emesse met odol ogi che - Def i ni zi oni e concet t i - Un quad r o

Dettagli

Causali Consulenti del Lavoro

Causali Consulenti del Lavoro Causali Consulenti del Lavoro Codice Descrizione Codice posizione Tipo inizio periodo riferimento AG00 AL00 AN00 AO00 AP00 AQ00 AR00 provinciale di Agrigento provinciale di Alessandria provinciale di Ancona

Dettagli

COLOMBOSTILE H A N D M A D E / M A D E I N I T A L Y LAMP. Hediger Wohncollection

COLOMBOSTILE H A N D M A D E / M A D E I N I T A L Y LAMP. Hediger Wohncollection LAMPADE 1822 LA1K Di men sion i: - Ø 40 x 80 - Bas e Ø 30 Di men sion s: - Ø 16 x 32 - Bas e Ø 12 LAMP ADA In br on zo. Com pl et a di pa ral ume con de cor i in pi ume. El et trificaz ion e eu rop ea

Dettagli

COMUNE DI SANT ANGELO DI BROLO PROVINCIA DI MESSINA

COMUNE DI SANT ANGELO DI BROLO PROVINCIA DI MESSINA COMUNE DI SANT ANGELO DI BROLO PROVINCIA DI MESSINA C.A.P. 98060 C.F. 00108980830 Reg. N del DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO : CONTROLLI INTERNI DELLE ACQUE DESTINATE AL CONSUMO UMANO. ATTO

Dettagli

Pagina 1 di 6 LEGGE 28 luglio 2016, n. 153 Norme per il contrasto al terrorismo, nonche' ratifica ed esecuzione: a) della Convenzione del Consiglio d'europa per la prevenzione del terrorismo, fatta a Varsavia

Dettagli

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013 ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013 A CURA DELL AREA PROFESSIONALE STATISTICA A.G. GENNAIO 2014 ANDAMENTO MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA

Dettagli

ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI

ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI 1 ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI Il pr e s e n t e do c u m e n t o for ni s c e le info r m a z i o n i ne c e s s a r i e ed es s e n z i a l i a su p p o r t

Dettagli

Pagina 1 di 143 LEGGE 27 dicembre 2013, n. 147 Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilita' 2014). (13G00191) (GU n.302 del 27-12-2013 - Suppl. Ordinario

Dettagli

COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE RELATORE: GEN.B. COSIMO PICCINNO

COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE RELATORE: GEN.B. COSIMO PICCINNO COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE RELATORE: GEN.B. COSIMO PICCINNO ATTIVITA PRELIMINARI GRUPPO DI LAVORO Dott. Pietro COMBA Istituto Superiore di Sanità Cap. Pietro DELLA PORTA Carabinieri

Dettagli

INDICE. Ringraziamenti 11 CAPITOLOI INTRODUZIONE 12. 1.1. Oggetto di studio 12. 1.2. II sangiovannese nella classificazione dei dialetti calabresi 13

INDICE. Ringraziamenti 11 CAPITOLOI INTRODUZIONE 12. 1.1. Oggetto di studio 12. 1.2. II sangiovannese nella classificazione dei dialetti calabresi 13 INDICE Ringraziamenti 11 CAPITOLOI INTRODUZIONE 12 1.1. Oggetto di studio 12 1.2. II sangiovannese nella classificazione dei dialetti calabresi 13 1.3. San Giovanni in Fiore 14 1.4. Raccolta e presentazione

Dettagli

Indici sintetici di benessere per le province italiane. Matteo Mazziotta e Adriano Pareto Istituto nazionale di Statistica

Indici sintetici di benessere per le province italiane. Matteo Mazziotta e Adriano Pareto Istituto nazionale di Statistica Indici sintetici di benessere per le province italiane Matteo Mazziotta e Adriano Pareto Istituto nazionale di Statistica Indice 1. Introduzione 2. Gli indicatori elementari 3. Il calcolo degli indici

Dettagli

DIGICULT: PRE SENTAZIONE GENE RALE

DIGICULT: PRE SENTAZIONE GENE RALE DIGICULT: PRE SENTAZIONE GENE RALE Cosa è Digicult Il portale web Il magazine online Il podcast e la newsletter L'agenzia D i gi C U L T è u n a p i a t t a f o r m a c u l t u r al e It alia n a o n li

Dettagli

SHADE. PL084 ombrello automatico fusto e puntale in metallo nero manico in plastica rib in metallo nero temperato e rinforzato chiusura con velcro

SHADE. PL084 ombrello automatico fusto e puntale in metallo nero manico in plastica rib in metallo nero temperato e rinforzato chiusura con velcro umbrellas SHADE PL084 ombrello automatico fusto e puntale in metallo nero manico in plastica rib in metallo nero temperato e rinforzato Ø cm 105x85,5 ca Ø cm 1,4 ca SHADE Ø cm 108 FUSTO MAGGIORATO SCEGLI

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Istruzione, Formazione, Lavoro, Sviluppo Economico e Servizi. Servizio Formazione

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Istruzione, Formazione, Lavoro, Sviluppo Economico e Servizi. Servizio Formazione Registro generale n. 3358 del 01/12/2015 Determina senza Impegno di spesa DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Istruzione, Formazione, Lavoro, Sviluppo Economico e Servizi Servizio Formazione

Dettagli

Gli Uffici delle Dogane. Province di competenza

Gli Uffici delle Dogane. Province di competenza ti trovi in: Home - Agenzia - Uffici - Indirizzi e Organigramma periferico - Uffici Dogane Gli Uffici delle Dogane Gli Uffici delle Dogane Regione Abruzzo Basilicata Campania Dogane Avezzano Pescara Potenza

Dettagli

Sportello Unico Immigrazione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE

Sportello Unico Immigrazione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE Sportello Unico Immigraione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE 38172&(175$/('(//$/(**(%266,),1,( &+(1(66812 675$1,(5262**,251,,1,7$/,$6(1=$815(*2/$5( &2175$772',/$9252('81$//2**,2$'(*8$72 '/JV1

Dettagli

Criteri per l integrazione l fotovoltaici

Criteri per l integrazione l fotovoltaici Criteri per l integrazione l degli impianti fotovoltaici Gerardo Montanino Direttore Operativo Energy Forum - Bressanone, 9 dicembre 2008 www.gsel.it 2 Indice Il Conto Energia Bilancio del Conto Energia

Dettagli

Iridra Srl fitodepurazione e gestione sostenibile delle acque via la Marmora 51, 50121 Firenze Tel. 055470729 Fax 055475593 www.iridra.

Iridra Srl fitodepurazione e gestione sostenibile delle acque via la Marmora 51, 50121 Firenze Tel. 055470729 Fax 055475593 www.iridra. Sistemi Naturali per sfioratori di reti fognarie miste Iridra Srl fitodepurazione e gestione sostenibile delle acque via la Marmora 51, 50121 Firenze Tel. 055470729 Fax 055475593 www.iridra.com Iris

Dettagli

Ass. Culturale Fioristi f.v.g.

Ass. Culturale Fioristi f.v.g. A. Cltl Ft... www.lt.t @lt.t ASSOCIAZIONE CUTURAE FIORISTI FVG GENTIUM ACADEMIA FORUM ARTIS DONNA DI FIORI PREMIO INTERNAZIONAE AA CARRIERA Il Rlt Il P Itl ll C D F è t h t l l t pl lt lh l ll t t p b

Dettagli

CONDIZIONI DI SERVIZIO (validità da 01/03/2010)

CONDIZIONI DI SERVIZIO (validità da 01/03/2010) TBELL PREZZI DEGLI INTERVENTI PER PROVINCI (escluso pezzi di ricambio) G comune/provincia 290,00 Comprende trasferta e 1 ora lavoro. Ore seguenti vedi tab. TRIFFE pag.5 L comune/provincia SI Trasferta

Dettagli

RICHIESTA DI NUOVA FORNITURA IDRICA

RICHIESTA DI NUOVA FORNITURA IDRICA Md. SC-NFI RICHIESTA DI NUOVA FORNITURA IDRICA CONTENENTE DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE (. 46 47 DPR 28/12/2000,. 445...) Cpv d pbà d z p pv d. 76 d DPR. 445/2000... p f z dhz d (SE COMPILATO A MANO, SI PREGA

Dettagli

Finanziamenti Le principali operazioni realizzate 1/5

Finanziamenti Le principali operazioni realizzate 1/5 Le principali operazioni realizzate 1/5 EQU ITA LIA S.P.A FERROV IE DELLO STATO C OM U N E D I R OM A FERROV IE DELLO STATO F ON D A Z ION E F IER A M ILA N O N U OV O POLO F IER IST IC O D I M ILA N O

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. (Poste italiane) NUOVI anno 2012 ESCLUSIVAMENTE FRANCOBOLLI MUNITI DI CODICE A BARRE

REPUBBLICA ITALIANA. (Poste italiane) NUOVI anno 2012 ESCLUSIVAMENTE FRANCOBOLLI MUNITI DI CODICE A BARRE REPUBBLICA ITALIANA fnll n (Pst tln) NUOVI nn ESCLUSIVAMENTE FRANCOBOLLI MUNITI DI CODICE A BARRE A pt l 6 ntsm Gnt ll fltl l 8, l t vl pstl tln sn mht u. Qull lfnum pp ll z stt qull ll Pst Itln. Qust

Dettagli

POSTI DISPONIBILI SCUOLA ELEMENTARE

POSTI DISPONIBILI SCUOLA ELEMENTARE POSTI DISPONIBILI SCUOLA ELEMENTARE Regione Provincia Prov O.D.98/99 Titolari 98/99 posti docenti Domande di cessazione 1/9/99 Abruzzo Chieti CH 1.618 1.615 3 0 48 Abruzzo L'Aquila AQ 1.374 1.374 0 0 57

Dettagli

Qualifica di precedenza. Sistema di trasmissione 12:00 Telex Fono Corr. Fax

Qualifica di precedenza. Sistema di trasmissione 12:00 Telex Fono Corr. Fax Giunta Regionale della Campania Direzione Generale per i Lavori Pubblici e la Protezione Civile U.O.D. 06 - Emergenza e Post-Emergenza Sala Operativa Regionale Centro Situazioni soru@pec.regione.campania.it

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

chalky finish soft touch Mobili, pareti, complementi d arredo, oggetti, colori... scopri gli elementi chiave per uno stile shabby chic.

chalky finish soft touch Mobili, pareti, complementi d arredo, oggetti, colori... scopri gli elementi chiave per uno stile shabby chic. chalky finish soft touch Mobili, pareti, complementi d arredo, oggetti, colori... scopri gli elementi chiave per uno stile shabby chic. rinnovare mobili, pareti, quadri, oggetti, tutto ciò che ci circonda:

Dettagli

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39)

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE n.806 del 01/07/2014 REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n.806 del 01/07/2014 Proposta

Dettagli

I TRASDUTTORI DI POSIZIONE

I TRASDUTTORI DI POSIZIONE APPUNTI EDATTI DALL ING. POF. ANTONIO PONTILLO lez. 9 I TASDUTTOI DI POSIZIONE Analizziamo i dispositivi che consentono una misura di spostamento. Si tratta di dispositivi che consentono di definire la

Dettagli

Rodolfo Delmonte Università Ca Foscari Venezia - Italy TTS COME INTERLIGUA PER

Rodolfo Delmonte Università Ca Foscari Venezia - Italy TTS COME INTERLIGUA PER Rodolfo Delmonte Università Ca Foscari Venezia - Italy TTS COME INTERLIGUA PER L AUTOAPPRENDIMENTO DELLE LINGUE TTS INTERLINGUA E AUTOAPPRENDIMENTO - GFS 2000 Rodolfo Delmonte - Università Ca Foscari -

Dettagli

http://www.gazzettaufficiale.it/guridb//dispatcher?task=attocompleto&service=1&dat...

http://www.gazzettaufficiale.it/guridb//dispatcher?task=attocompleto&service=1&dat... Pagina 1 di 14 BANCA D'ITALIA REGOLAMENTO 22 marzo 2011 Regolamento recante l'individuazione dei dati sensibili e giudiziari e delle operazioni eseguibili. (11A04349) LA BANCA D'ITALIA Visto il decreto

Dettagli

In Auto Più New (prodotto 589) Giugno 2011. Edizione Giugno 2011 (V032011) 1 di 45

In Auto Più New (prodotto 589) Giugno 2011. Edizione Giugno 2011 (V032011) 1 di 45 Tariffa R.C.A. Valida dal Salvo modifiche che verranno comunicate almeno 60 giorni prima della loro applicazione Tutti gli importi sono in Euro e non comprendono le imposte RCA (12,50%) e il contributo

Dettagli

Gradini prefabbricati rivestiti in gomma

Gradini prefabbricati rivestiti in gomma Complementi di architettura in cemento Ricci Manufatti S.r.l. Via S. Anna, 27 I - 06024 Gubbio, Perugia Tel. +39 075 9291245-075 8506696 Fax +39 075 9291245 www.riccimanufatti.com info@riccimanufatti.com

Dettagli

Marzo 2016 Press Release Assolavoro

Marzo 2016 Press Release Assolavoro Marzo 2016 Press Release Assolavoro LA SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO Primi dati di settore 2015 Sono oltre 20mila i nuovi assunti a tempo indeterminato tramite Agenzie per il Lavoro nel corso del 2015. Dai

Dettagli

Catalogo Minimedia 02/12/2013

Catalogo Minimedia 02/12/2013 Auguri AG 8019118110220 8019118110237 8019118110244 8019118110251 AG38 - f.to 11x17; pz. 10; pr. cons. 1,8; AG39 - f.to 11x17; pz. 10; pr. cons. 1,8; AG40 - f.to 11x17; pz. 10; pr. cons. 1,8; AG41 - f.to

Dettagli

VALLE D'AOSTA AO TECNO di G. Cerutti e C. Arch Cifarelli / ing. Giuliano 335/ Roberto

VALLE D'AOSTA AO TECNO di G. Cerutti e C. Arch Cifarelli / ing. Giuliano 335/ Roberto VALLE D'AOSTA AO TECNO di G. Cerutti e C. Arch Cifarelli 333 4219549 335/8026866 ing. Giuliano 335/8115904 Roberto PIEMONTE TO-CN PASOTTI geom. Roberto Tel. 0383/74221 Fax 0383/74222 335/1311168 AL BERZERO

Dettagli

Assessorato ai Lavori Pubblici Settore Risorse Europee e Nazionali

Assessorato ai Lavori Pubblici Settore Risorse Europee e Nazionali ssessorato ai Lavori Pubblici Settore isorse Europee e azionali PMM PETV FES LB 00/0 SSE V TTÀ Linea d intervento... iqualificazione zona commerciale dell area di Via Filippini per la creazione di un entro

Dettagli

Partita IVA Codice fiscale Importo Tipol ogia debit o corr ente o capit ale

Partita IVA Codice fiscale Importo Tipol ogia debit o corr ente o capit ale PROSPETTO 2: Piano dei pagamenti dei debiti certi liquidi ed esigibili ai sensi del DLgs 35/2013 convertito in legge il 6 giugno 2013 n. 64 - Per classi di debito. Azienda Numero fattura Data fattura Data

Dettagli

CON FIDO ALLA SCOPERTA DELLE CANTINE APERTE IN TOSCANA NEW S ( HTTP:/ / W WW. VAN ITY P E TS. IT/ C ATE G O RY / N E WS / )

CON FIDO ALLA SCOPERTA DELLE CANTINE APERTE IN TOSCANA NEW S ( HTTP:/ / W WW. VAN ITY P E TS. IT/ C ATE G O RY / N E WS / ) 1 di 10 19/05/2014 11.33 (https://twitter.com (https://www.facebook.com (http://instagram.com (http://www.pinterest.com C E R C A /VANITYPETS) /vanitypets.it) /vanitypets) /vanitypets98 /boards/) (http://www.vanitypets.it/)

Dettagli

OPERA COMPUTO METRICO ESTIMATIVO VARIANTE ALL. DATA GIUGNO 2013 PROGETTISTA. Ing. Carlo Argnani. Proprietà :

OPERA COMPUTO METRICO ESTIMATIVO VARIANTE ALL. DATA GIUGNO 2013 PROGETTISTA. Ing. Carlo Argnani. Proprietà : COMUNE DI CONSELICE PROVINCIA DI RAVENNA OPERA COMMITTENTI: CARTECO S.A.S. CONSELICE TECO S.R.L.CONSELICE R.B. IMMOBILIARE S.R.L. IMOLA CUTI.CONSAI IMOLA PIANO PARTICOLAREGGIATO DI INIZ. PRIVATA PER INSEDIAMENTI

Dettagli

B. rolly B. amazed B. bouncy B. inspired B. you

B. rolly B. amazed B. bouncy B. inspired B. you . B. y B. z B. uy B. p B. yu p v v f p h uv p p. U u p S gpp qu h u v h Buggy Wuggy U h v Lugh v, g. E p u zz U p p v p p h z p. RODEO ROCKER Bj 18 + BX1512Z (TL) 0 62243 31981 3 / 1 pzz GOCATTOLO E 50.80

Dettagli

RENDICONTO ESERCIZIO FINANZIARIO 2011

RENDICONTO ESERCIZIO FINANZIARIO 2011 RENDICONTO ESERCIZIO FINANZIARIO 2011 ENTRATE E SPESE CORRENTI 2011 ENTRATE CORRENTI ACCERTAMENTI SPESE CORRENTI IMPEGNI Tit.1' Entrate tributarie 5.800.712,82 Tit.2' Entrate da trasferimenti 1.146.937,18

Dettagli

L ANDAMENTO DEI CONTI PUBBLICI ITALIANI NELLA SECONDA REPUBBLICA

L ANDAMENTO DEI CONTI PUBBLICI ITALIANI NELLA SECONDA REPUBBLICA L NMENTO EI CONTI ULICI ITLINI NELL SECON REULIC d.i.l.,d dbt, d dfit, d z p, d dpz,d pz, dg tt d p t pt d 13 21 Ebz St M Stdtt bt pbb - 14-2 14 15 16 1 1 1 1 11 12 13 14 15 16 1 1 1 2 21 22 23 24 25 26

Dettagli

Segnaletica stradale I.164. Fermarsi e dare precedenza. Dare precedenza. Pericolo generico. Pannelli integrativi cm 80x27

Segnaletica stradale I.164. Fermarsi e dare precedenza. Dare precedenza. Pericolo generico. Pannelli integrativi cm 80x27 14026000 Dare precedenza 14026010 Pericolo generico 14030010 Fermarsi e dare precedenza 14027024 Pannelli integrativi cm 80x27 14027025 Pannelli integrativi cm 80x27 14027023 Pannelli integrativi cm 80x27

Dettagli

www.laboratoriodomotica.it

www.laboratoriodomotica.it 5 H D O L ] ] D W R G D &HQWUR6HUYL]LSHUO,QQRYD]LRQH &RQLOFRQWULEXWRGL&RQODFROODERUD]LRQHGL &DPHUDGL&RPPHUFLR &RPXQHGL0RGHQD 3UR0R www.laboratoriodomotica.it P r o vin cia d i Mo d en a P r o m o s s o

Dettagli