Android. Android03: Ciclo di vita di una Activity.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Android. Android03: Ciclo di vita di una Activity. diegozabot@yahoo.it"

Transcript

1 Android Android03: Ciclo di vita di una Activity

2 Ciclo di vita

3 Ciclo di vita La classe Activity gestisce i propri stati definendo una serie di eventi che ne governano il ciclo. Spetta poi alle classi che estendono Activity implementarli. Sono: oncreate() onstart() onresume() onpause() onstop() onrestart() ondestroy() - l activity viene creata per la prima volta - l activity diventa visibile all utente - l activity comincia ad interagire con l utente - l activity viene messa in pausa - l activity non è più visibile all utente - l activity viene ripristinata da uno stop - prima che l activity venga distrutta

4 Cicli di vita di una Activity (1) Activity Start Activity Stop oncreate ondestroy onrestart onstart onstop onresume onpause Activity Running Activity Killed if System needs memory

5 Cicli di vita di una Activity (2) entire lifetime Activity Start Activity Stop visible lifetime oncreate ondestroy onrestart foregroung lifetime onstart onresume onstop onpause Activity Running

6 Esercizio: CicloVita Implementare i metodi di gestione del ciclo di vita di una Activity. Effettuare un Log.i dello stato in cui ci si trova e osservare i risultati dal pannello LogCat. Far partire la App, ritornare alla Home, chiamare un altra applicazione, tornare alla App e uscirne correttamente.

7 InstanceState

8 Salvare lo stato di una Activity (1) Quando l activity diventa parzialmente o completamente nascosta da un altra, spesso c è bisogno di mantenere i dati ricevuti o calcolati. Il metodo onsaveinstancestate( ) è un metodo di callback che viene richiamato tra i metodi onpause e onstop e può essere utilizzato per memorizzare i dati che ci interessano.

9 Salvare lo stato di una Activity (2) Per recuperare tali dati utilizziamo il metodo metodo onrestoreinstancestate( ), un metodo di callback che viene richiamato tra i metodi onstart e onresume. Questo è possibile poichè il metodo oncreate della Activity riceve un oggetto di tipo Bundle che memorizza gli stati delle View (in automatico) e dei dati che noi vi inseriamo.

10 Salvare lo stato di una Activity (3) Metodo onsaveinstancestate: protected void onsaveinstancestate(bundle outstate) { super.onsaveinstancestate(outstate); Etichetta outstate.putint("conta", conta); outstate.putserializable("tempo", tempo); variabile od Oggetto } Mettiamo nell oggetto di tipo Bundle che il metodo riceve, tutte le informazioni che vogliamo salvare. Per approfondire il concetto di Seralization vedere:

11 Salvare lo stato di una Activity (4) Metodo onrestoreinstancestate: protected void onrestoreinstancestate(bundle savedinstancestate) super.onrestoreinstancestate(savedinstancestate); conta=savedinstancestate.getint("conta"); tempo=(calendar)savedinstancestate.getserializable("tempo"); aggiornaviews( ); Etichetta } Recuperiamo i dati che abbiamo salvato e ricordiamoci di aggiornare le view. {

12 Esercizio: StatoActivity Creare una Activity con due TextView e un Button: la prima TextView conterrà l ora e la data di lancio della App la seconda un contatore numerico che incrementerà di uno quando premo il pulsante. Ruotando il dispositivo l activity viene ripristinata e tutti i valori si perdono. Implementare i metodi onsaveinstancestate e onrestoreinstancestate per memorizzare i due dati per poterli ripristinare.

13 Utilizzo di più Activity

14 Utilizzo di più Activity (1) Per far partire una seconda Activity bisogna (dopo aver creato la classe e l'xml corrispondente) creare un Intent di caricamento e farlo partire con il metodo startactivity: Intent i = new Intent(this, ActivityClass2.class); startactivity(i); Nel caso in cui si voglia terminare l'activity attuale, aggiungere dopo lo startactivity il metodo finish: finish();

15 Utilizzo di più Activity (2) Possiamo anche passare dei parametri alla nuova Activity: int valore = 12; Intent i = new Intent(this, ActivityClass2.class); i.putextra("numero", valore); startactivity(i); E per recuperare i valori, nel metodo oncreate della nuova Activity: int valore = getintent().getextras().getint("numero");

16 Utilizzo di più Activity (3) La nuova activity chiamata può essere una interna alla applicazione o anche un differente servizio esterno: Intent i = new Intent( Intent.ACTION_VIEW, Uri.parse("http://google.it") ); startactivity(i); In questo caso viene chiamato un navigatore che raggiunge la pagina indicata come secondo parametro.

17 Esercizio: PiuActivity Riprendere l esercizio Ciclo di vita della Activity Creare una seconda Activity con corrispondente xml di layout. Impostare sulla prima activity due pulsanti che richiamino rispettivamente un sito internet (con l apposito intent) e la seconda activity. Fare il log degli stati delle due activity e controllare cosa accade. NB. ricordarsi di dichiarare la seconda activity nel manifest.

18 Attivazione dei metodi (1) Dall esercizio precedente si dovrebbe notare come funziona la chiamata dei metodi. Supponendo di avere due Activity chiamate A e B la procedura di attivazione è la seguente. Parte A, caricando OnCreate, OnStart e onresume. Quando lancio l activity B, A chiama prima onpause e attente che B parta (chiamando OnCreate, OnStart e onresume) e se non ci sono problemi A va in stato di Stop. Chiudendo B questa prima viene messa in pausa, viene avviato un restart della activity A e quando questa è attiva, la B va in stop e destroy.

19 Attivazione dei metodi (2)

Sistemi Mobili e Wireless Android Activity

Sistemi Mobili e Wireless Android Activity Sistemi Mobili e Wireless Android Activity Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Activity Tipicamente, un'activity

Dettagli

Android. Ciclo di vita di Activity, Service e Processi

Android. Ciclo di vita di Activity, Service e Processi Android Ciclo di vita di Activity, Service e Processi Introduzione In questa lezione analizzeremo il ciclo di vita delle Activity e dei Service mettendo in evidenza i criteri utilizzati da Android nella

Dettagli

Mobile Programming. Prova scritta del 28/01/2015. Prof. De Prisco. Corso di laurea in Informatica

Mobile Programming. Prova scritta del 28/01/2015. Prof. De Prisco. Corso di laurea in Informatica Corso di laurea in Informatica Mobile Prof. De Prisco Prova scritta del 28/01/2015 NOME: COGNOME: MATRICOLA: Domande Punti 1 /100 2 /100 3 /100 4 /100 5 /100 6 /100 7 /100 8 /100 9 /100 10 /100 TOTALE

Dettagli

Ciclo di vita delle aevità Android Mobile Programming Prof. R. De Prisco

Ciclo di vita delle aevità Android Mobile Programming Prof. R. De Prisco Ciclo di vita delle aevità Ogni AcHvity ha dei metodi standard A(vità non esiste 1. oncreate() 2. onstart() 3. onresume() A(vità in esecuzione 4. onpause() 5. onstop() 6. ondestroy() A(vità non esiste

Dettagli

Lezione 3 Le attività

Lezione 3 Le attività A cura di Carlo Pelliccia Le applicazioni Android, come si è accennato durante la prima lezione, si compongono di quattro mattoni fondamentali: le attività (activity), i servizi (service), i broadcast

Dettagli

Lezione 3 Le attività

Lezione 3 Le attività A cura di Carlo Pelliccia Le applicazioni Android, come si è accennato durante la prima lezione, si compongono di quattro mattoni fondamentali: le attività (activity), i servizi (service), i broadcast

Dettagli

Android. Intent e intent-filter. diegozabot@yahoo.it

Android. Intent e intent-filter. diegozabot@yahoo.it Android Intent e intent-filter diegozabot@yahoo.it Intent Cos è un Intent Un intent è una richiesta da parte di un componente di una funzionalità che viene implementata in un altro componente. Viene utilizzato

Dettagli

Esercizi lezione 7. Esercizio A Progettate un'applicazione Android che consenta di fare una telefonata. Pag. 1/9

Esercizi lezione 7. Esercizio A Progettate un'applicazione Android che consenta di fare una telefonata. Pag. 1/9 Pag. 1/9 Esercizi lezione 7 Esercizio A Progettate un'applicazione Android che consenta di fare una telefonata. Suggerimenti: si può usare un intent e il metodo startactivity(), seguendo il frammento di

Dettagli

Realizzazione di un servizio per la rilevazione di malfunzionamenti in ambiente Android

Realizzazione di un servizio per la rilevazione di malfunzionamenti in ambiente Android Facoltà di Ingegneria Corso di Studi in Ingegneria Informatica tesi di laurea Realizzazione di un servizio per la rilevazione di malfunzionamenti in ambiente Android Anno Accademico 2011/12 relatore Ch.mo

Dettagli

Strumenti per il testing di applicazioni in ambiente Android

Strumenti per il testing di applicazioni in ambiente Android Facoltà di Ingegneria Corso di Studi in Ingegneria Informatica tesi di laurea Strumenti per il testing di applicazioni in ambiente Android Anno Accademico 2010\11 relatore Ch.mo prof. Marcello Cinque candidato

Dettagli

Lo sviluppo sarà diviso in passi incrementali. I file coinvolti ad ogni passo saranno indicati insieme alla descrizione del procedimento.

Lo sviluppo sarà diviso in passi incrementali. I file coinvolti ad ogni passo saranno indicati insieme alla descrizione del procedimento. SimpleAudioPlayer Realizzazione di un semplice player Audio. Introduzione Programmiamo una semplice applicazione Android che ci consenta di riprodurre dei file audio locali e/o remoti. Per rendere l applicazione

Dettagli

Android. Android. Sviluppo di applicazioni. Dalvik 19/03/2011. A. Ferrari

Android. Android. Sviluppo di applicazioni. Dalvik 19/03/2011. A. Ferrari Android Android A. Ferrari Android è un sistema opera8vo per disposi8vi mobili. Inizialmente sviluppato da Startup Android Inc. acquisita poi nel 2005 da Google Inc. Il cuore di Android è un kernel Linux.

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA Seconda Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica SVILUPPO DI APPLICAZIONI MOBILE SU PIATTAFORMA ANDROID: ANALISI DEL MODELLO DI PROGRAMMAZIONE

Dettagli

SIMPLY JOB. Progetto per il corso di Programmazione III e Laboratorio A.A 2014-2015. Realizzato da: Massimo Buonocore 0124000226

SIMPLY JOB. Progetto per il corso di Programmazione III e Laboratorio A.A 2014-2015. Realizzato da: Massimo Buonocore 0124000226 Progetto per il corso di Programmazione III e Laboratorio A.A 2014-2015 SIMPLY JOB Realizzato da: Massimo Buonocore 0124000226 Dario Telese 0124000330 L IDEA L' idea di questa applicazione è nata come

Dettagli

Programmazione Android. Luca Morettoni http://www.morettoni.net

Programmazione Android. Luca Morettoni <luca@morettoni.net> http://www.morettoni.net Programmazione Android Luca Morettoni http://www.morettoni.net Android Programming Cos'è Android; Concetti di base sulla programmazione: Q&A AndroidManifest; Activities; Services;

Dettagli

Progetto e sviluppo di un applicazione client-server per la raccolta dati su fallimenti in ambiente Android

Progetto e sviluppo di un applicazione client-server per la raccolta dati su fallimenti in ambiente Android Facoltà di Ingegneria Corso di Studi in Ingegneria Informatica Elaborato finale in Sistemi operativi Progetto e sviluppo di un applicazione client-server per la raccolta dati su fallimenti in Anno Accademico

Dettagli

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School Area Sviluppo Software Autore: Sergio Gandola Revisione: 2 Data: 07/06/13 Titolo: Documentazione Tecnica Diario File:Documentazione Tecnica.pdf Sito: http://inno-school.netsons.org/

Dettagli

ANDROID 4.2 JELLY BEAN Installazione e configurazione dell ambiente

ANDROID 4.2 JELLY BEAN Installazione e configurazione dell ambiente INTRODUZIONE Per sviluppare applicazioni in grado di girare su sistemi Android servono tre cose: il Java JDK (Java Development Kit), che contiene tutti gli strumenti necessari a sviluppare nel linguaggio

Dettagli

La geolocalizzazione

La geolocalizzazione La geolocalizzazione La maggior parte dei dispositivi mobili di ultima generazione è dotata di un antenna GPS che permette di conoscere, in breve tempo e con la precisione di qualche metro, la propria

Dettagli

L ambiente di sviluppo Android Studio

L ambiente di sviluppo Android Studio L ambiente di sviluppo Android Studio Android Studio è un ambiente di sviluppo integrato (IDE, Integrated Development Environment) per la programmazione di app con Android. È un alternativa all utilizzo

Dettagli

Scaletta. Strumenti di sviluppo Prima applicazione Aspetti peculiari di Android. Conclusioni. Activity e Intent. MoBe s.r.l.

Scaletta. Strumenti di sviluppo Prima applicazione Aspetti peculiari di Android. Conclusioni. Activity e Intent. MoBe s.r.l. Scaletta Strumenti di sviluppo Prima applicazione Aspetti peculiari di Android Activity e Intent Conclusioni Strumenti di sviluppo Disponibili per Windows, Mac OS X (Intel) e Linux Strumenti JDK (Java

Dettagli

Android. Anatomia di una applicazione

Android. Anatomia di una applicazione Android Anatomia di una applicazione Elementi di base Gli elementi di base per costruire una applicazione Android sono cinque: Activity Intent Broadcast Receiver Service Content Provider 2 Activity (1/3)

Dettagli

Laboratorio di Smart Vision and Sensor Networks. Niki Martinel Marco Vernier Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Udine

Laboratorio di Smart Vision and Sensor Networks. Niki Martinel Marco Vernier Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Udine + Laboratorio di Smart Vision and Sensor Networks Niki Martinel Marco Vernier Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Udine Outline Lezione 1 - Il sistema operativo Android Cos

Dettagli

Sviluppo di App per sistema operativo Android

Sviluppo di App per sistema operativo Android Università degli Studi di Padova Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Corso di Laurea Triennale in Ingegneria dell Informazione Tesina di laurea triennale Sviluppo di App per sistema operativo

Dettagli

20 Sviluppo di Applicazioni Mobile in Android

20 Sviluppo di Applicazioni Mobile in Android 20 Sviluppo di Applicazioni Mobile in Android Andrea Santi a.santi@unibo.it C.D.L. Ingegneria e Scienze Informatiche Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Cesena a.a. 2013/2014 A. Santi (Università

Dettagli

ANDROID Introduzione alla programmazione per applicativi Android Dott. Ing. Ivan Ferrazzi V1.1 del 05/08/2013

ANDROID Introduzione alla programmazione per applicativi Android Dott. Ing. Ivan Ferrazzi V1.1 del 05/08/2013 ANDROID Introduzione alla programmazione per applicativi Android Dott. Ing. Ivan Ferrazzi V1.1 del 05/08/2013 1/78 Copyright 2013 Dott.Ing. Ivan Ferrazzi Permission is granted to copy, distribute and/or

Dettagli

Laboratorio di Elaborazione e Trasmissione Video

Laboratorio di Elaborazione e Trasmissione Video + Laboratorio di Elaborazione e Trasmissione Video Prof. Christian Micheloni Dott. Marco Vernier Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Udine Outline Lezione 1 - Il sistema

Dettagli

Sviluppo su Android. Linux Day Torino 2010

Sviluppo su Android. Linux Day Torino 2010 Sviluppo su Android Linux Day Torino 2010 Francesco Ronchi francesco.ronchi@gmail.com - www.synesthesia.it Cos'è Android Sistema operativo dedicato ai device mobili: cellulari, palmari, tablet, navigatori...

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica. Android. Ingegneria del Software 2 - Android 1

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica. Android. Ingegneria del Software 2 - Android 1 Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica Android Ingegneria del Software 2 - Android 1 What is Android? (da developer.android.com) Android is a software stack for mobile devices that includes

Dettagli

Applicazione con due attività

Applicazione con due attività T Applicazione con due attività Tutorial per Eclipse P. Gallo M.L. Pietramala Java Blocco tematico E Le apps e ANDROID Unità E2 Eventi Prerequisiti Obiettivi Unità E2 Eventi al termine dell esercitazione,

Dettagli

Sistemi Mobili e Wireless Android Primi passi

Sistemi Mobili e Wireless Android Primi passi Sistemi Mobili e Wireless Android Primi passi Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Ambiente di sviluppo L'ambiente

Dettagli

La piattaforma Android

La piattaforma Android Sistemi Embedded Reti e Servizi Mobili La piattaforma Android Raffaele Di Natale raffaele.dinatale@dieei.unict Bibliografia Free Getting Started: https://developer.android.com/training/index.html Books

Dettagli

Programmazione Android A cura di Carlo Pelliccia. Lezione 7 Menù

Programmazione Android A cura di Carlo Pelliccia. Lezione 7 Menù A cura di Carlo Pelliccia I menù sono una parte importante di qualsiasi applicazione moderna. Da anni gli utenti sono abituati ad avere a che fare con questi strumenti, ai quali si rivolgono ogni volta

Dettagli

Java e la piattaforma Android. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Anno accademico 2012/2013

Java e la piattaforma Android. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Anno accademico 2012/2013 Università degli Studi di Bologna Scuola di Ingegneria e Architettura Java e la piattaforma Android Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Anno accademico 2012/2013 Prof. ENRICO DENTI Dipartimento di

Dettagli

Lezione 6 Gestione degli eventi dei widget

Lezione 6 Gestione degli eventi dei widget A cura di Carlo Pelliccia Nelle due precedenti lezioni abbiamo conosciuto i principali widget di Android e le tecniche utili per richiamarli e disporli nel display dello smartphone. In questa lezione impareremo

Dettagli

Sviluppo di un applicazione in ambiente Android per l acquisizione di misure accelerometriche.

Sviluppo di un applicazione in ambiente Android per l acquisizione di misure accelerometriche. Facoltà di Ingegneria Corso di Studi in Ingegneria Informatica Elaborato finale in Sistemi Operativi Sviluppo di un applicazione in ambiente Android per l acquisizione di misure accelerometriche. Anno

Dettagli

Java e la piattaforma Android. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Anno accademico 2014/2015

Java e la piattaforma Android. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Anno accademico 2014/2015 Università degli Studi di Bologna Scuola di Ingegneria e Architettura Java e la piattaforma Android Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Anno accademico 2014/2015 Prof. ENRICO DENTI Dipartimento di

Dettagli

ANDROID ANDROID & JAVA. DALVIK o ART? STRUMENTI SVILUPPARE CON ECLIPSE. Java e la piattaforma Android. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica

ANDROID ANDROID & JAVA. DALVIK o ART? STRUMENTI SVILUPPARE CON ECLIPSE. Java e la piattaforma Android. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Università degli Studi di Bologna Scuola di Ingegneria e Architettura Java e la piattaforma Android Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Anno accademico 2014/2015 Prof. ENRICO DENTI Dipartimento di

Dettagli

Programmazione in ambiente

Programmazione in ambiente Università Politecnica delle Marche Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Programmazione in ambiente Android Laura Montanini - laura.montanini@univpm.it Corso di Tecnologie per le TLC 2013-2014

Dettagli

Lezione 13 Content Provider

Lezione 13 Content Provider A cura di Carlo Pelliccia Come si è visto nelle due lezioni precedenti, secondi i meccanismi di gestione della sicurezza di Android, sia i file che i database sono solitamente di esclusiva proprietà dell

Dettagli

Android. Ambrosi Michele Rigo Francesco Marcantoni Francesco. mastergap@gmail.com. 4 giugno 2009

Android. Ambrosi Michele Rigo Francesco Marcantoni Francesco. mastergap@gmail.com. 4 giugno 2009 Ambrosi Michele Rigo Francesco Marcantoni Francesco mastergap@gmail.com 4 giugno 2009 Ambrosi Michele Rigo Francesco Marcantoni Francesco 4 giugno 2009 1 / 12 Indice 1 Ambiente di sviluppo 2 Sviluppo di

Dettagli

Android. Implementare una interfaccia utente

Android. Implementare una interfaccia utente Android Implementare una interfaccia utente Introduzione In questa lezione vedremo come implementare una interfaccia utente sullo schermo di Android. Vedremo gli elementi di base visualizzabili sullo schermo

Dettagli

Progettazione e implementazione di un'applicazione per la navigazione in ambito urbano per la piattaforma Android

Progettazione e implementazione di un'applicazione per la navigazione in ambito urbano per la piattaforma Android POLITECNICO DI MILANO Facoltà di Ingegneria Corso di laurea in Ingegneria Informatica Dipartimento di Elettronica e Informazione Anno Accademico 2007/2008 Elaborato di tesi Progettazione e implementazione

Dettagli

BlueStacks Guida dell'utente

BlueStacks Guida dell'utente BlueStacks Guida dell'utente Model No. VS14140 Indice 1. Introduzione...2 1.1 Panoramica di BlueStacks...2 1.2 A chi è destinato...2 2. Lanciare BlueStacks...2 2.1 Lanciare BlueStacks...2 2.2 Schermata

Dettagli

Programmazione. Android

Programmazione. Android Lezioni 10-11 Programmazione Android Storage temporaneo Salvataggio temporaneo dello stato Storage permanente Preferenze Shared & Private Preferences PreferenceScreen e PreferenceActivity Accesso al File

Dettagli

Android. Adapter e ListView. diegozabot@yahoo.it

Android. Adapter e ListView. diegozabot@yahoo.it Android Adapter e ListView diegozabot@yahoo.it Funzionamento di un Adapter Quando il contenuto del layout non è predeterminato o è dinamico possono essere utilizzati gli Adapter. Un Adapter recupera i

Dettagli

UNIRADIO CESENA: PROGETTAZIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UNA MOBILE APP PER WEB RADIO

UNIRADIO CESENA: PROGETTAZIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UNA MOBILE APP PER WEB RADIO ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA CAMPUS DI CESENA SCUOLA DI SCIENZE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELL INFORMAZIONE UNIRADIO CESENA: PROGETTAZIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UNA MOBILE APP PER WEB RADIO

Dettagli

Android. Location, Maps, Servizi di Sistema

Android. Location, Maps, Servizi di Sistema Android Location, Maps, Servizi di Sistema Introduzione In questa lezione ci occuperemo di analizzare due casi d'uso che fanno uso dei servizi di localizzazione e della Google Maps LocationManager Project

Dettagli

Programmazione Android

Programmazione Android Programmazione Android Giovanni Perbellini, Stefano Cordibella Università di Verona EDALab S.r.l. Agenda Introduzione Android Overview Ambiente di sviluppo Esempi Helloworld Weather 2 1 Cos è Android?

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA SVILUPPO DI APPLICAZIONI MOBILE PLATFORM-INDEPENDENT: IL LINGUAGGIO E PIATTAFORMA MOBL

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA SVILUPPO DI APPLICAZIONI MOBILE PLATFORM-INDEPENDENT: IL LINGUAGGIO E PIATTAFORMA MOBL ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA Seconda Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica SVILUPPO DI APPLICAZIONI MOBILE PLATFORM-INDEPENDENT: IL LINGUAGGIO E PIATTAFORMA MOBL

Dettagli

PIATTAFORMA DI SUPPORTO OPEN SOURCE PER ANDROID

PIATTAFORMA DI SUPPORTO OPEN SOURCE PER ANDROID UNIVERSITÀ DI PADOVA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INFORMATICA TESI DI LAUREA PIATTAFORMA DI SUPPORTO OPEN SOURCE PER ANDROID SU ARCHITETTURA ARM11 Relatore: Chiar.mo Prof. Lorenzo

Dettagli

Lezione 9 Liste, tabelle, caselle di scelta e gallerie di immagini

Lezione 9 Liste, tabelle, caselle di scelta e gallerie di immagini A cura di Carlo Pelliccia Tutti i layout dimostrati negli esempi delle lezioni precedenti sono dei layout fissi. I widget di un layout fisso sono sempre gli stessi e non cambiano ruolo o quantità nel corso

Dettagli

Modulo 3. Ecosistema Android

Modulo 3. Ecosistema Android Modulo 3 Ecosistema Android 3.1 Introduzione ad Android 3.1 Cos'è Android Sistema operativo open-source inizialmente pensato per dispositivi mobili e poi evolutosi. Attualmente leader del mercato...e lo

Dettagli

Università degli Studi di Padova Dipartimento di Scienze Statistiche Corso di Laurea Triennale in STATISTICA E TECNOLOGIE INFORMATICHE

Università degli Studi di Padova Dipartimento di Scienze Statistiche Corso di Laurea Triennale in STATISTICA E TECNOLOGIE INFORMATICHE Università degli Studi di Padova Dipartimento di Scienze Statistiche Corso di Laurea Triennale in STATISTICA E TECNOLOGIE INFORMATICHE RELAZIONE FINALE VIAGGI: UN APPLICAZIONE GEOLOGALIZZATA PER IL TURISMO

Dettagli

Lezione 11 Accesso al file system

Lezione 11 Accesso al file system A cura di Carlo Pelliccia Qualunque applicazione Android può leggere e scrivere file dalla memoria interna del telefono o da una scheda esterna inserita nel dispositivo. I principi da osservare per compiere

Dettagli

Java Applet. Linguaggi Corso M-Z - Laurea in Ingegneria Informatica A.A. 2009-2010

Java Applet. Linguaggi Corso M-Z - Laurea in Ingegneria Informatica A.A. 2009-2010 Linguaggi Corso M-Z - Laurea in Ingegneria Informatica A.A. 2009-2010 Alessandro Longheu http://www.diit.unict.it/users/alongheu alessandro.longheu@diit.unict.it Java Applet 1 Application VS Applet Una

Dettagli

Migrazione di HRD da un computer ad un altro

Migrazione di HRD da un computer ad un altro HRD : MIGRAZIONE DA UN VECCHIO PC A QUELLO NUOVO By Rick iw1awh Speso la situazione è la seguente : Ho passato diverso tempo a impostare HRD e a personalizzare i comandi verso la radio, le frequenze preferite,

Dettagli

:;<47==<=7>?;*@7*!?*A;:B7?<4;* 37A>C>?73>*.70*.!*07:B<* 7@

:;<47==<=7>?;*@7*!?*A;:B7?<4;* <!@7>37A>C>?73>*.70*.!*07<AA<C>:B<* <?@:>7@ !"#$%&'#()*+%,-#*.(/+#*+#*01+2$1 32&'2*+#*41/&%1*.5%6#1-#'(#61*#"*7",%,"%*7"82&91(#61 :;?73>*.70*.!*07

Dettagli

Servers Activatable. Massimo Merro Programmazione di Rete 166 / 193

Servers Activatable. Massimo Merro Programmazione di Rete 166 / 193 Servers Activatable Nelle lezioni precedenti abbiamo detto che una referenza remota ad un server di tipo UnicastRemoteObject rimane valida finchè il server è in esecuzione. Quando il server termina, o

Dettagli

LA FINESTRA DI GOAL (SCHERMATA PRINCIPALE E PANNELLO DEI COMANDI)

LA FINESTRA DI GOAL (SCHERMATA PRINCIPALE E PANNELLO DEI COMANDI) FUNZIONI DEL PROGRAMMA GOAL Il programma GOAL consente all utilizzatore di creare animazioni grafiche rappresentanti schemi, esercitazioni e contrapposizioni tattiche. Le animazioni create possono essere

Dettagli

Import Sisam. Manuale utente. Maggio 2012. Sistema di raccolta dei dati statistici in ambito Socio-Assistenziale Minori

Import Sisam. Manuale utente. Maggio 2012. Sistema di raccolta dei dati statistici in ambito Socio-Assistenziale Minori Maggio 2012 Sistema di raccolta dei dati statistici in ambito Socio-Assistenziale Minori SOMMARIO Invio in RER dei dati Socio-Assistenziali Minori... 3 Home... 3 Elenco dati caricati... 4 Parametri di

Dettagli

Lezione 1 Primi passi con Android

Lezione 1 Primi passi con Android A cura di Carlo Pelliccia Lezione 1 Primi passi con Android Meno di tre anni fa Google ha rilasciato una versione preliminare del kit di sviluppo di Android, il suo nuovo sistema operativo dedicato agli

Dettagli

Uso di Avast Free 8.01

Uso di Avast Free 8.01 Uso di Avast Free 8.01 Rispetto alla precedente versione, Avast Free 8.01, creato da Avast Software, ha introdotto rilevanti modifiche nell interfaccia utente, mantenendo comunque inalterata la sua ottima

Dettagli

CREARE APP PER ANDROID

CREARE APP PER ANDROID CREARE APP PER ANDROID L'ambiente di lavoro per progettare applicazioni per Android TUTORIAL 1 - In questo capitolo vedremo tutti i passaggi per scaricare il software Android Developer Tools, necessario

Dettagli

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso Tutor System SVG Guida all'installazione ed all uso Il contenuto di questa guida è copyright 2010 di SCM GROUP SPA. La guida può essere utilizzata solo al fine di supporto all'uso del software Tutor System

Dettagli

IL COMPUTER NEL TASCHINO, IL NUOVO MONDO DELLE APP

IL COMPUTER NEL TASCHINO, IL NUOVO MONDO DELLE APP FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE CORSO DI LAUREA IN MANAGEMENT E COMUNICAZIONE D IMPRESA INDIRIZZO PUBBLICITÀ E MARKETING Tesi di laurea in Programmazione e scrittura del web IL COMPUTER NEL TASCHINO,

Dettagli

Guida per l utente. Marzo 2013. www.iphonesmsexport.info. New Digital Power 113 Via Antonio Silvani 00139 Rome, Italy. info@digitalpower.

Guida per l utente. Marzo 2013. www.iphonesmsexport.info. New Digital Power 113 Via Antonio Silvani 00139 Rome, Italy. info@digitalpower. Guida per l utente Marzo 2013 www.iphonesmsexport.info New Digital Power 113 Via Antonio Silvani 00139 Rome, Italy info@digitalpower.it Introduzione SMS Export è stato concepito per dare la possibilità

Dettagli

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access 1) Introduzione a Microsoft Access Microsoft Access è un programma della suite Microsoft Office utilizzato per la creazione e gestione di database relazionali. Cosa è un database? Un database, o una base

Dettagli

INTRODUZIONE ALLE PIATTAFORME

INTRODUZIONE ALLE PIATTAFORME INTRODUZIONE ALLE PIATTAFORME Android ios Windows Phone 8 Android 2 Cos è Android? Un moderno open-source sistema operativo Componenti: Linux kernel Java Core applications 3 Perché è stato un successo

Dettagli

Studio ed Implementazione di un servizio di Sim Authentication tramite messaggistica online

Studio ed Implementazione di un servizio di Sim Authentication tramite messaggistica online ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITA' DI BOLOGNA CAMPUS DI CESENA SCUOLA DI SCIENZE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE INFORMATICHE TITOLO DELLA RELAZIONE FINALE Studio ed Implementazione di un servizio

Dettagli

Le basi della grafica in Java. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli via Leopardi 132 Sesto san Giovanni

Le basi della grafica in Java. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli via Leopardi 132 Sesto san Giovanni Le basi della grafica in Java Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli via Leopardi 132 Sesto san Giovanni Elaborazione classica o imperativa L elaborazione è concentrata nel momento centrale, durante

Dettagli

1 2 Fase di autenticazione utente

1 2 Fase di autenticazione utente DInG my Dates di Andrea Dignani DinG my Dates è una applicazione di tipo Reminder, ovvero una app in grado di segnalare in un determinato istante di tempo all' utente un certo avvenimento/evento accaduto

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE ANDROID

INTRODUZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE ANDROID INTRODUZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE ANDROID Giuseppe Marziale Bari, 27 Novembre 2013 About Me (Giuseppe Marziale) Sono Laureato in Ingegneria informatica specializzazione in sistema informativi e reti ( Ottobre

Dettagli

Sequenza di finestre per lavorare con i punti di ripristino. e.g.

Sequenza di finestre per lavorare con i punti di ripristino. e.g. Un punto di ripristino è come una Istantanea della configurazione del PC che il sistema operativo crea e salva con l intento di dare all utente la possibilità di recuperare la configurazione stessa nel

Dettagli

13 - Gestione della Memoria nella Programmazione Orientata agli Oggetti

13 - Gestione della Memoria nella Programmazione Orientata agli Oggetti 13 - Gestione della Memoria nella Programmazione Orientata agli Oggetti Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/

Dettagli

Introduzione all uso di Eclipse

Introduzione all uso di Eclipse Introduzione all uso di Eclipse Daniela Micucci Programmazione Outline Eclipse: concetti generali Definire un workspace Creare un project Importare un file Utilizzo 1 Introduzione Eclipse è un ambiente

Dettagli

ANDROID. Domenico Talia. Università della Calabria. talia@dimes.unical.it

ANDROID. Domenico Talia. Università della Calabria. talia@dimes.unical.it ANDROID Domenico Talia Università della Calabria talia@dimes.unical.it Sistemi Operativi per Mobile! I sistemi operativi per sistemi mobili seguono i principi dei SO classici ma devono gestire risorse

Dettagli

Introduzione. Alberto Fortunato alberto.fortunato@gmail.com. www.albertofortunato.com Pag. 1 di 137

Introduzione. Alberto Fortunato alberto.fortunato@gmail.com. www.albertofortunato.com Pag. 1 di 137 Introduzione Il software Gestione magazzino è stato realizzato con l intenzione di fornire uno strumento di apprendimento per chi intendesse cominciare ad utilizzare Access 2010 applicando le tecniche

Dettagli

Introduzione ai Google Play services

Introduzione ai Google Play services Capitolo 1 Introduzione ai Google Play services Per iniziare, vedremo cosa sono i Google Play services ed esamineremo, ad alto livello, le funzionalità di questa libreria, che andremo a utilizzare e descrivere

Dettagli

TECNOLOGIE APPLICAZIONI WEB Linguaggio Java: Le Applet

TECNOLOGIE APPLICAZIONI WEB Linguaggio Java: Le Applet Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria Reggio Emilia CORSO DI TECNOLOGIE APPLICAZIONI WEB Linguaggio Java: Le Applet Prof. Franco Zambonelli Lucidi realizzati in collaborazione

Dettagli

Il progetto App ARPAV

Il progetto App ARPAV DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Laurea in Informatica Il progetto App ARPAV Laureando Giacomo Lorigiola Relatore Dott. Mauro Conti Agenzia ospitante ARPAV Tutor dell agenzia Dott. Luca Menini Data 13.12.2012

Dettagli

FOXWave 1.0.0 Gestione gare ARDF IZ1FAL Secco Marco Sezione ARI BIELLA

FOXWave 1.0.0 Gestione gare ARDF IZ1FAL Secco Marco Sezione ARI BIELLA FOXWave 1.0.0 Gestione gare ARDF IZ1FAL Secco Marco Sezione ARI BIELLA Redatto da IZ1FAL Secco Marco Pagina 1 di 15 INDICE 1 1- INSTALLAZIONE... 3 1-1 Scaricare i pacchetti aggiornati... 3 1-2 Startup

Dettagli

DISPONIBILE ANCHE L APPLICAZIONE PER ANDROID. SCARICABILE DAL MARKET SOTTO LA VOCE KINGSAT!

DISPONIBILE ANCHE L APPLICAZIONE PER ANDROID. SCARICABILE DAL MARKET SOTTO LA VOCE KINGSAT! DISPONIBILE ANCHE L APPLICAZIONE PER ANDROID. SCARICABILE DAL MARKET SOTTO LA VOCE KINGSAT! 1 COS E KINGSAT-ITALIA Kingsat-italia è un sistema di localizzazione satellitare di ultima generazione. Consente

Dettagli

Design Pattern in Java

Design Pattern in Java Design Pattern in Java Claudio Di Ciccio, Massimiliano de Leoni (con la supervisione del docente Massimo Mecella) Università di Roma La Sapienza - Sede di Latina Corso di Progettazione del Software A.A.

Dettagli

Corso Base. Lezione 6. Maurizio Cozzetto, Francesco Sarasini

Corso Base. Lezione 6. Maurizio Cozzetto, Francesco Sarasini Corso Base Lezione 6 Maurizio Cozzetto, Francesco Sarasini Database SQLite (1/2) Android provides full support for SQLite databases. Any databases you create will be accessible by name to any class in

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Parthenope Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di Laurea in Informatica Generale

Università degli Studi di Napoli Parthenope Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di Laurea in Informatica Generale Università degli Studi di Napoli Parthenope Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di Laurea in Informatica Generale Progetto realizzato per l esame di Programmazione III e Laboratorio di Programmazione

Dettagli

USO: Scegliamo opzione swr loss premere ENTER

USO: Scegliamo opzione swr loss premere ENTER Descrizione: IT_VNA è uno strumento progettato da Alfredo Maggiore il quale è in grado di misurare i parametri di un'antenna come SWR, PHASE, RETURN LOSS,RS,RX. Inoltre offre la possibilità di misurare

Dettagli

Tecniche di progettazione e sviluppo di applicazioni mobile

Tecniche di progettazione e sviluppo di applicazioni mobile Slide del corso FSE Tecniche di progettazione e sviluppo di applicazioni mobile svolto presso AREA Science Park Padriciano - Trieste - Italy diegozabot@yahoo.it Android Introduzione diegozabot@yahoo.it

Dettagli

Lezione 8 Notifiche e finestre di dialogo

Lezione 8 Notifiche e finestre di dialogo A cura di Carlo Pelliccia Andiamo ad aggiungere un ulteriore tassello nel quadro dell interazione fra un attività Android e l utente che ne fa uso. Nelle lezioni precedenti abbiamo già appreso numerose

Dettagli

Individuare l icona Centro connessioni di rete e condivisione ed aprirla con un doppio clic

Individuare l icona Centro connessioni di rete e condivisione ed aprirla con un doppio clic Istruzioni per VISTA Come prima cosa assicurarsi di aver acceso il dispositivo di rete Wireless presente sul notebook Dal pulsante start aprire il Pannello di Controllo, Individuare l icona Centro connessioni

Dettagli

Iscrizione ai corsi on line e in aula. Manuale Operativo

Iscrizione ai corsi on line e in aula. Manuale Operativo Iscrizione ai corsi on line e in aula Manuale Operativo Destinatari e contenuti Questo breve manuale è indirizzato alla persona che, all interno dell organizzazione della concessionaria o dell officina,

Dettagli

progecad NLM Guida all uso Rel. 10.2

progecad NLM Guida all uso Rel. 10.2 progecad NLM Guida all uso Rel. 10.2 Indice Indice... 2 Introduzione... 3 Come Iniziare... 3 Installare progecad NLM Server... 3 Registrare progecad NLM Server... 3 Aggiungere e attivare le licenze...

Dettagli

Sistemico Srl unip. Via Ceresani, 8. 60044 Fabriano AN. Tel 0732 251820. Powered by Sistemico

Sistemico Srl unip. Via Ceresani, 8. 60044 Fabriano AN. Tel 0732 251820. Powered by Sistemico 2014 Sistemico Srl unip. Via Ceresani, 8 Powered by Sistemico 60044 Fabriano AN Tel 0732 251820 INDICE INDICE 2 Istallazione della APP... 3 Per Android... 3 Per IOS 4 Avvio APP... 5 Collegamento elettrocardiografo

Dettagli

Dipartimento Politiche Sociali e della Salute OSSERVATORIO SOCIALE SULLA CONCERTAZIONE TERRITORIALE. Manuale del software Utente Lettore Vers. 4.

Dipartimento Politiche Sociali e della Salute OSSERVATORIO SOCIALE SULLA CONCERTAZIONE TERRITORIALE. Manuale del software Utente Lettore Vers. 4. Dipartimento Politiche Sociali e della Salute OSSERVATORIO SOCIALE SULLA CONCERTAZIONE TERRITORIALE Manuale del software Utente Lettore Vers. 4.1 Aprile 2014 Indice Tre passaggi per entrare nel programma...

Dettagli

Basi Android. Android si definisce open. Con8ene tecnologie open source. Il codice di Android è open. Licenza Open Source Apache 2.

Basi Android. Android si definisce open. Con8ene tecnologie open source. Il codice di Android è open. Licenza Open Source Apache 2. Basi Android 1 Android Cosa è Android? Android è un insieme di strumen8 e librerie per sviluppare applicazioni mobili è più di un SO Android si definisce open Con8ene tecnologie open source Linux Il codice

Dettagli

Permessi Android Mobile Programming Prof. R. De Prisco

Permessi Android Mobile Programming Prof. R. De Prisco Permessi 95 Android protegge risorse e dad con un meccanismo di permessi di accesso Servono a limitare l accesso a informazioni dell utente (e.g. i contai della rubrica) servizi con cosd (e.g., invio SMS,

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA APPLICAZIONI ANDROID PER ACCESSO A PERSONAL HEALTH RECORD

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA APPLICAZIONI ANDROID PER ACCESSO A PERSONAL HEALTH RECORD ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA SCUOLA DI INGEGNERIA E ARCHITETTURA DISI INGEGNERIA INFORMATICA TESI DI LAUREA in TECNOLOGIE WEB T APPLICAZIONI ANDROID PER ACCESSO A PERSONAL HEALTH RECORD

Dettagli

Algoritmi di Ricerca. Esempi di programmi Java

Algoritmi di Ricerca. Esempi di programmi Java Fondamenti di Informatica Algoritmi di Ricerca Esempi di programmi Java Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1 Ricerca in una sequenza di elementi Data una sequenza di elementi, occorre verificare

Dettagli

USO DEL COMPUTER e GESTIONE DEI FILE

USO DEL COMPUTER e GESTIONE DEI FILE USO DEL COMPUTER e GESTIONE DEI FILE Inizio di una sessione di lavoro Il Desktop Le proprietà delle finestre I file e le cartelle Inizio di una sessione di lavoro Avvio e spegnimento del computer Avvio

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica etour: Progetto e Sviluppo di una guida interattiva per dispositivi mobili

Dettagli