INO. il super inquilino

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INO. il super inquilino"

Transcript

1 1) REGOLAMENTO CONDOMINIALE: realizzato in tre lingue (italiano, inglese e arabo) in 9 punti, illustrato con le principali regole da seguire per una migliore convivenza tra condomini. Sarà distribuito in ciascun condominio e saranno convocate riunioni pertinenti con il mediatore sociale e gli inquilini. 2) CONCORSO TUTTI PIÙ VICINI : L idea è rafforzare il senso civico e gratificare gli inquilini facendoli sentire parte di una comunità organizzata che si occupa di loro e della condizione in cui vivono e, al tempo stesso, li considera parte integrante e partecipe di uno sforzo continuo di miglioramento. 3) CORSO DI FORMAZIONE PER REFERENTI DI STABILI E/O SCALA: 20 ore di corso di formazione per capiscala. Le lezioni saranno tenute direttamente in Acer con il personale dell azienda: dai tecnici ai legali, agli amministrativi. Al termine del corso il caposcala riceverà attestato di partecipazione ed eventuale guida informativa. 4) PROMOZIONE NELLE SCUOLE: richiesta di inserimento nei piani di offerta formativa per lezioni di educazione civica ad alunni delle scuole primarie. 5) PROMOZIONE ONLINE: a partire da settembre saranno resi noti gli indirizzi di rete destinati agli aggiornamenti del progetto. 6) ACERINO TOUR: visite programmate di Acerino nei quartieri ACER. A settembre sarà fornito il calendario delle tappe previste. 7) ACERINO DOCET : schede di fumetti informativi sulle attività di ACER per semplificare e avvicinare rapporto con gli inquilini. Adatto a tutte le età. 8) ACERINO EVENTI : programmazione e realizzazione di eventi nel corso dell anno dedicati ai temi dell Autonomia, Condivisione, Energia positiva, Reciprocità linee guida // più vicini di così // conferenza stampa // 31 luglio 2013 // ore 11 // via XXIV maggio, 26 // piacenza

2 Acer ha un compito specifico, quello di assicurare una casa a chi ne ha bisogno, e uno più generale e ancora più importante dal mio punto di vista, e cioè quello di formare gli inquilini. A che serve occuparsi dei muri e delle tubature, se poi chi usa tutto questo non lo sente suo ma di un ente astratto che a volte addirittura ritiene ostile? Ecco perché bisogna formare gli inquilini a ritenersi al centro dell attenzione dell Acer, ma solo in quanto buoni inquilini che sentono la casa come un bene che fa parte del loro diritto pieno di essere cittadini, che la rispettano e la mantengono in buone condizioni in quanto tale. Una casa crea diritti e doveri. Essere cittadini significa avere rispetto per sé stessi e per ciò che condividiamo con la comunità. Crescere come cittadini non è un problema di regole da osservare ma da condividere perché ci danno dignità e forza, la forza di contribuire in Autonomia a creare un modello di vita ispirato a valori forti: la solidarietà, la tolleranza, il rispetto reciproco e il senso civico. L idea di realizzare l'iniziativa "PIU' VICINI DI COSI'" è nata una mattina come tante, osservando con stupore le fotografie di alcuni alloggi lasciati liberi dagli inquilini: mattonelle spaccate, bagni letteralmente "smontati", chiodi nei pavimenti, tapparelle divelte, citofoni rotti, muri rovinosamente dipinti. Acer non è solo un ente che deve garantire abitazioni a chi ne ha bisogno, ma soprattutto difendere una comunità che gestisce un bene preziosissimo: la dignità delle persone. Perché garantire una casa, una abitazione decorosa, significa anche tutelare e difendere le persone, dare loro fiducia come cittadini, dare non un privilegio ma qualcosa che è di tutti e di cui però si permette ben volentieri che ne usufruisca un solo inquilino o una sola famiglia. L iniziativa nasce nel segno della Condivisione: creiamo insieme l Acer che ci piace, quella vicina ai problemi di tutti, che li sa affrontare con la volontà concreta di risolverli e che sa creare dei momenti in cui riconoscersi, in cui ci si dà reciprocamente atto, ente ed inquilini, che c è la voglia di crescere insieme in uno spirito di cittadinanza attiva e consapevole. Ecco il significato vero del concorso TUTTI PIU VICINI che partirà ad agosto: dimostrare che creare un clima costruttivo si può. Mantenere in ordine gli appartamenti non solo perché si deve ma perché fa parte dell essere cittadini, è un piccolo motivo di orgoglio e arricchisce il senso della nostra vita quotidiana per vivere il meglio possibile. E da parte di Acer garantire le necessarie manutenzioni e gli interventi quando si rende necessario è un dovere gratificante, se dall altra parte c è cura, rispetto e collaborazione. Vogliamo incentivare questi sentimenti e questa Energia positiva. Non vogliamo solo premiare ma attestare la nostra fiducia e il nostro ringraziamento a chi rispetta il nostro lavoro e i nostri sforzi, in uno spirito sano di intesa, Reciprocità e di continuo miglioramento. Lavorare insieme, in tutti i campi, non sempre è facile. Formare e informare gli inquilini significa dialogare con loro, con le loro aspettative, le loro delusioni, i loro progetti di vita e il loro impegno, ricomporre le fratture e fare riflettere sul significato di vivere insieme, non solo effettuare interventi per salvaguardare un patrimonio che è della collettività e che, quindi, va difeso da Acer con determinazione. Vivere insieme in un condominio, come in una città, richiede pazienza, rispetto e perseveranza: questo noi promettiamo ai nostri inquilini e altrettanto chiediamo con la costante volontà di fare sempre meglio. Il presidente arch. giorgio cisini giorgio cisini // più vicini di così // conferenza stampa // 31 luglio 2013 // ore 11 // via XXIV maggio, 26 // piacenza

3 REGOLAMENTO CONDOMINIALE 1) 4) 2) NON OCCUPARE SPAZI COMUNI Gli inquilini sono tenuti alla pulizia dei locali personali e comuni, contribuendo eventualmente alle spese Negli spazi comuni non depositare o abbandonare materiale ingombrante Personal premises and common areas must be cleaned by the tenants, contributing towards cost if necessary Bulky material must not be left in common areas CHIEDI AD ACER 5) BUON USO DELLʼASCENSORE Chiedi sempre ad ACER prima di eseguire interventi in casa o di installare antenne L uso dell ascensore è consentito solo per il trasporto di persone All modifications in the home or installation of antennas require prior approval from ACER Use of the lift is restricted solely to the transport of persons RACCOLTA DIFFERENZIATA 8) CHIUDI LA PORTA 3) NON DISTURBARE Dalle 22 alle 7 e dalle 14 alle 16 è vietato produrre rumori molesti; abbassare i volumi Loud noise is prohibited between 10 p.m. and 7 a.m. and 2 p.m. to 4 p.m. 6) ANIMALI & SALUTE E vietato tenere più di 2 cani e 2 gatti. Rispettare le norme igieniche e di buon vicinato More than 2 dogs and 2 cats per family are not permitted. Good standards of hygiene and neighbourliness must be respected 9) PARCHEGGIA NEGLI SPAZI Versare i rifiuti negli appositi contenitori della raccolta differenziata Chiudere sempre il portone e gli ingressi al caseggiato Il parcheggio di auto e moto è consentito solo negli spazi indicati Put rubbish in the appropriate bin for recycling purposes Always close the main door and all other entrances to the building Parking of vehicles is permitted only in designated areas AZI END AC ASA PIA CEN ZA 7) IGIENE & PULIZIA Azienda Casa Emilia-Romagna della Provincia di Piacenza - via XXIV maggio n.26/

4 TUTTI PIU' VICINI Regolamento Concorso Il concorso è riservato agli inquilini Acer di Piacenza e provincia che risiedano negli alloggi da almeno un anno e che siano in regola con gli adempimenti contrattuali. Sono premiati gli inquilini che, dopo verifica di un apposita commissione istituita da Acer, avranno dimostrato di tenere il proprio alloggio, le aree circostanti e le pertinenze nelle migliori condizioni. Fanno punteggio per il premio finale i seguenti aspetti: condizioni igienico sanitarie degli ambienti, pulizia accurata dei sanitari, delle caldaie, pulizia dal calcare e funzionamento della rubinetteria, manutenzione del tinteggio e areazione dei locali, serramenti interni ed esterni oltre alla cura di balconi, pianerottoli, garage e cantine. Da agosto a fine settembre possono iscriversi al concorso, compilando l apposito modulo che verrà inviato alle famiglie insieme alle fatturazioni, tutti coloro che ritengono di aver avuto cura della propria casa, mantenendola in buone condizioni. Ad ottobre, tra tutti coloro che avranno deciso di partecipare, saranno estratte a sorte 40 famiglie che riceveranno la visita di verifica dell'apposita commissione istituita da Acer. Verrà quindi stilata una classifica dei primi 20 inquilini con il maggior punteggio ottenuto. La premiazione consiste in buoni spesa del valore di /100, assegnati ai primi tre classificati. Premio di consolazione per i restanti 17 inquilini. La premiazione del concorso avverrà a dicembre. La commissione è costituita da: Presidente o altro membro del CdA ACER PIACENZA, Dirigente o delegato del Servizio Manutenzione ACER PIACENZA, Dirigente o delegato Servizio Gestione ACER PIACENZA, Mediatore Sociale ACER PIACENZA. L iscrizione al concorso implica l accettazione per intero del regolamento, compreso la necessità per i tecnici facenti parte della Commissione di accedere all appartamento previo appuntamento - per le opportune verifiche. Chi desidera partecipare può consegnare l'apposito modulo firmato direttamente agli sportelli di Acer, in via XXIV Maggio, oppure mandare una mail a o un sms al 329/ regolamento concorso // più vicini di così // conferenza stampa // 31 luglio 2013 // ore 11 // via XXIV maggio, 26 // piacenza

5 PIU' VICINI DI COSÌ Corso di [in]formazione per referenti di fabbricati e/o scala Direzione Introduzione (tempo previsto h. 2) Cenni in merito alla Legge Regionale 24/01 ed il sistema dell Edilizia Residenziale Pubblica (ERP); L Organizzazione aziendale dell ACER, lo Statuto, i Regolamenti, le funzioni ed i servizi; Gli alloggi ERP, dalle assegnazioni alla gestione dell inquilinato Competenze, funzioni e rapporti tra ACER e Comuni; Ufficio Gestioni e patrimonio Primo modulo - tempo previsto h. 2 - a cura del Resp. Geom. V. Maggi Le funzioni e l organizzazione dell Uff. Gestioni e Patrimonio Il Regolamento Comunale per le assegnazioni degli alloggi di ERP Ufficio Gestioni e patrimonio Secondo modulo - tempo previsto h. 2 - a cura del Mediatore Sociale, Dott. G. Merli Illustrazione del regolamento Comunale con particolare riguardo alla parte di gestione delle parti comuni. Doveri degli inquilini relativamente all utilizzo dell alloggio. Regole di buon vicinato Il servizio di Mediazione Sociale Ufficio Gestioni e patrimonio Terzo modulo modulo - tempo previsto h. 2 - a cura del funzionario delegato alle Amministrazioni condominiali, Ing. L. Marchesini Le figure dell Amministratore, il Condominio, bilanci e norme vigenti; Le assemblee di Condominio: convocazioni, funzionamento, compiti; Le Autogestioni cenni Ufficio Manutenzione quarto modulo - tempo previsto h. 2 - a cura del Resp. Geom. A. Pighi Le funzioni e l organizzazione dell Uff. Manutenzione Segnalazioni in caso di richiesta intervento e guasti n. utili, tempistiche, procedure ecc Il Regolamento Comunale per la ripartizione delle spese fra ente gestore e assegnatari Ufficio Tecnico quinto modulo - tempo previsto h. 2 - a cura del Resp. Ing. S. Cavanna Le funzioni e l organizzazione dell Uff. Tecnico Spiegazione funzionamento impianti tecnologici centrali quali impianti di riscaldamento e ascensori. Comportamenti da adottare in caso di guasti per malfunzionamenti agli impianti e/o danneggiamenti Ufficio Qualità sesto modulo - tempo previsto h. 2 - a cura del Resp. Ing. S. Cavanna Le funzioni e l organizzazione dell Uff. Qualità La Carta dei servizi aziendali Le non conformità e le segnalazioni di reclami modalità e modulistica L indagine di Customer sactisfaction; Ufficio Affari Generali - settimo modulo (tempo previsto h. 2) Le funzioni e l organizzazione dell Uff AAGG; L accesso agli uffici ACER orari, modalità e modulistica; Ufficio Legale ottavo modulo - tempo previsto h. 2 - a cura della Resp. Avv. Gazzola).figura del ref condominiale.il codice civile.le responsabilità, i limiti ecc...; Modulo finale (tempo previsto h. 2) tutti i Respp. ACE R e Referenti di condominio moderatore direttore Tavola rotonda con analisi e discussione di casi pratici. corso di [in]formazione // più vicini di così // conferenza stampa // 31 luglio 2013 // ore 11 // via XXIV maggio, 26 // piacenza

6 sotto il tetto di ACER è nato ACERINO [ più vicini di così si forma una famiglia] Mission: creare un personaggio che rappresentasse l iniziativa più vicini di così, un progetto nato in casa ACER per formare e informare i cittadini, ma soprattutto per instaurare finalmente un dialogo tra ente e inquilini in modo completamente diverso dal passato e in continua evoluzione. Il compito è stato svolto dallo studio LabDesign di Silvia Tiozzo. Per comunicare la ferma volontà di abbattere fratture, incomprensioni, disguidi creatisi nel tempo e diminuire le distanze tra l ente e l inquilino occorreva quindi presentarsi nelle case con un simbolo in grado di trasmettere fiducia e sicurezza, forza e simpatia, dolcezza e ironia. ACER doveva quindi bussare alla porta con un aspetto nuovo, ma riconoscibile. In modo semplice, informale, amichevole, famigliare. Con la pretesa di insegnare e l umiltà di imparare. ACERINO è quindi nato traendo la propria forza dalla semplicità di tratti che simboleggiano una trasformazione, lo sforzo, l impegno, la volontà, la capacità di guardare e vedere le cose anche da prospettive diverse: per crescere insieme, cambiare, scambiare, condividere, sollecitarsi reciprocamente in positivo al fine di raggiungere uno scopo comune. Un gioco educativo per i bambini, un canale di comunicazione costruttivo con gli adulti. ACER si scompone per poi ricomporsi in ACERINO: un processo creativo volto ad evocare una trasformazione in chiave evolutiva dei rapporti tra l ente e gli inquilini. E di conseguenza tra gli inquilini stessi. ACERINO spunta magicamente da un racconto poetico: il video* rappresenta il percorso mentale, la fase di ideazione, in contrasto (forse) con il suo aspetto e il suo nome. Per evidenziare simbolicamente, anche in questo modo, come tutto possa trovare un equilibrio attraverso il dialogo costruttivo e la reale volontà di giungere a un punto d incontro per il bene comune Più vicini di così si può finalmente diventare una grande famiglia e sviluppare insieme, CON tutti e PER tutti, concetti quali - Autonomia - Condivisione - Energia positiva - Reciprocità [*video musica: River flows in you - Yiruma, pianista e compositore sudcoreano] silviatiozzo silviatiozzostudiograficolabdesign come è nato ACERINO // più vicini di così // conferenza stampa // 31 luglio 2013 // ore 11 // via XXIV maggio, 26 // piacenza

GLOBAL SERVICE PER GESTIONE INTEGRATA DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE A DESTINAZIONE ERP ESTRATTO DELLA CARTA DEI SERVIZI

GLOBAL SERVICE PER GESTIONE INTEGRATA DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE A DESTINAZIONE ERP ESTRATTO DELLA CARTA DEI SERVIZI GLOBAL SERVICE PER GESTIONE INTEGRATA DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE A DESTINAZIONE ERP ESTRATTO DELLA CARTA DEI SERVIZI SPORTELLO DI CONTATTO via Benedetto Croce n.28 Sesto San Giovanni (MI) (c/o Uffici comunali)

Dettagli

P.A.U. Education / Col.legi Miró, Barcelona

P.A.U. Education / Col.legi Miró, Barcelona 3 È possibile ricreare dei rapporti intergenerazionali reali attraverso attività in cui bambini e anziani, in uno stesso spazio, imparino gli uni dagli altri in uno scambio di esperienze. Un incontro di

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: Storia, Cittadinanza e Costituzione DISCIPLINE CONCORRENTI: tutte Le competenze

Dettagli

Bando di Concorso per le scuole superiori. Concorso Social Innovation...in Progress

Bando di Concorso per le scuole superiori. Concorso Social Innovation...in Progress Bando di Concorso per le scuole superiori Concorso Social Innovation...in Progress 1. Presentazione La Fondazione ÈBBENE, in collaborazione con l Incubatore Certificato Consorzio Sol.CO Rete di imprese

Dettagli

Regolamento semplificato per un corretto uso dell appartamento

Regolamento semplificato per un corretto uso dell appartamento Azienda Casa Piacenza Regolamento semplificato per un corretto uso dell appartamento Premessa pag. Di cosa si tratta? pag. I miei doveri... pag....e i divieti pag. Le mie responsabilità pag. Non faccio

Dettagli

Curricolo verticale di Cittadinanza e Costituzione. Scuola dell infanzia - Anni 3

Curricolo verticale di Cittadinanza e Costituzione. Scuola dell infanzia - Anni 3 Curricolo verticale di Cittadinanza e Costituzione Scuola dell infanzia - Anni 3 A Identità e appartenenza. A1 Percepire e riconoscere se stesso. A1Mi conosco attraverso giochi motori sul corpo. A2 Saper

Dettagli

Regolamento semplificato per un corretto uso dell appartamento

Regolamento semplificato per un corretto uso dell appartamento Regolamento semplificato per un corretto uso dell appartamento Premessa pag. 2 Di cosa si tratta? pag. 3 I miei doveri... pag. 3...e i divieti pag. 7 Le mie responsabilità pag. 11 Non faccio danni e non

Dettagli

Bando del Progetto di Supporto allo sviluppo dell autoimprenditorialità sociale per le scuole superiori della regione Sicilia

Bando del Progetto di Supporto allo sviluppo dell autoimprenditorialità sociale per le scuole superiori della regione Sicilia Bando del Progetto di Supporto allo sviluppo dell autoimprenditorialità sociale per le scuole superiori della regione Sicilia 1. Presentazione Piano formativo Social Innovation in Learning e Concorso Social

Dettagli

COMUNE DI PALERMO Settore Risorse Immobiliari Servizio Fitti

COMUNE DI PALERMO Settore Risorse Immobiliari Servizio Fitti COMUNE DI PALERMO Settore Risorse Immobiliari Servizio Fitti Regolamento per l autogestione degli alloggi E.R.P. e dei relativi servizi accessori e degli impianti e degli spazi comuni condominiali in edifici

Dettagli

Le FINALITA del percorso curricolare all interno della Scuola dell Infanzia sono:

Le FINALITA del percorso curricolare all interno della Scuola dell Infanzia sono: Le FINALITA del percorso curricolare all interno della Scuola dell Infanzia sono: 1. CONSOLIDAMENTO DELL IDENTITA : Imparare a sentirsi bene e a sentirsi sicuri nell affrontare nuove esperienze in un ambiente

Dettagli

INTRODUZIONE... 3. Premessa... 3. La missione di Kids Kicking Cancer Italia Onlus... 3 I PRINCIPI GUIDA... 4. l. Centralità del bambino...

INTRODUZIONE... 3. Premessa... 3. La missione di Kids Kicking Cancer Italia Onlus... 3 I PRINCIPI GUIDA... 4. l. Centralità del bambino... Sommario INTRODUZIONE... 3 Premessa... 3 La missione di Kids Kicking Cancer Italia Onlus... 3 I PRINCIPI GUIDA... 4 l. Centralità del bambino... 4 2. Spirito di servizio e collaborazione... 4 3. Rispetto

Dettagli

PROGETTO DI PROMOZIONE DELLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO PARTIRE DAI BANCHI DI SCUOLA

PROGETTO DI PROMOZIONE DELLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO PARTIRE DAI BANCHI DI SCUOLA ORDINE INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI CATANIA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI CATANIA E ASSESSORATO REGIONALE ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE AZIENDA USL 3 DI CATANIA ASSESSORATO ALLE POLITICHE SCOLASTICHE DEL

Dettagli

BANDO CONCORSO FOTOGRAFICO E DI DOCUMENTAZIONE L UMBRIA E I SUOI PAESAGGI NELLA MEMORIA STORICA

BANDO CONCORSO FOTOGRAFICO E DI DOCUMENTAZIONE L UMBRIA E I SUOI PAESAGGI NELLA MEMORIA STORICA Direzione Programmazione, innovazione e competitività dell Umbria Ambito di coordinamento: Territorio, Infrastrutture e Mobilità Servizio Valorizzazione del territorio e tutela del paesaggio, promozione

Dettagli

Kids Creative Lab Arte e moda Adesione

Kids Creative Lab Arte e moda Adesione Kids Creative Lab Arte e moda Adesione I promotori I promotori del progetto sono Collezione Peggy Guggenheim e OVS, una Fondazione e un azienda che da sempre hanno dimostrato particolare interesse verso

Dettagli

Il messaggio di Archimede

Il messaggio di Archimede 2 nd International Meeting University Festival of Art, Science and Technology Siracusa 24 Settembre 3 Ottobre 2012 Il messaggio di Archimede BANDO DI CONCORSO In occasione della seconda edizione dell International

Dettagli

Dalla rete tante idee per costruire a Natale

Dalla rete tante idee per costruire a Natale Dalla rete tante idee per costruire a Natale Il Natale è un momento speciale per i bambini e per gli adulti, educare al senso di appartenenza alla propria comunità, con le proprie scelte di fede e di valori,

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÁ (DPR 249 del 1998 come modificato dal DPR 235 del 2007) Scuola Primaria.. classe.. a. s.

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÁ (DPR 249 del 1998 come modificato dal DPR 235 del 2007) Scuola Primaria.. classe.. a. s. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÁ (DPR 249 del 1998 come modificato dal DPR 235 del 2007) Scuola Primaria.. classe.. a. s. 2014 15 L obiettivo del patto di corresponsabilità è quello di impegnare le

Dettagli

PROGETTO DI GEMELLAGGIO TRA SCUOLE

PROGETTO DI GEMELLAGGIO TRA SCUOLE PROGETTO DI GEMELLAGGIO TRA SCUOLE AFRICABOUGOU associazione onlus via spluga 10 20052 Monza (MB) tel. 039327425 email. info@africabougou.org AFRICABOUGOU ASSOCIAZIONE ONLUS AFRICABOUGOU ONLUS é una Associazione

Dettagli

Per costruire e migliorare il rapporto di collaborazione Scuola /Famiglia

Per costruire e migliorare il rapporto di collaborazione Scuola /Famiglia Istituto Comprensivo - Monte Urano Via Vittorio Alfieri 1 - Monte Urano - prov. Ascoli Piceno - cap.63015 telefono 0734/840605 Fax 0734/840880 Per costruire e migliorare il rapporto di collaborazione Scuola

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO TEMA Il concorso Un mondo tutto mio è dedicato all ambiente in cui vivono i bambini, come è e come lo vorrebbero. L idea è far descrivere agli alunni il posto ideale

Dettagli

SCUOLA INFANZIA STATALE MUSILE DI PIAVE Il Bosco Parlante. PROGETTO ACCOGLIENZA Anno Scolastico 2015/16

SCUOLA INFANZIA STATALE MUSILE DI PIAVE Il Bosco Parlante. PROGETTO ACCOGLIENZA Anno Scolastico 2015/16 SCUOLA INFANZIA STATALE MUSILE DI PIAVE Il Bosco Parlante PROGETTO ACCOGLIENZA Anno Scolastico 2015/16 Inserimento nel nuovo ambiente scolastico e riadattamento. Presentazione Scuola Infanzia Iniziativa

Dettagli

catalogo formazione 2014/2015 lo scambio della conoscenza

catalogo formazione 2014/2015 lo scambio della conoscenza catalogo formazione 2014/2015 lo scambio della conoscenza 1 CHI SIAMO lab121 è un associazione nata per sostenere coloro che hanno sogni e progetti di lavoro, favorire le collaborazioni professionali,

Dettagli

GUIDA PER L INSEGNANTE

GUIDA PER L INSEGNANTE LEGGO IO CONCORSO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Progetto didattico: Maria Corno Progetto grafico e realizzazione editoriale: Noesis - Milano Illustrazioni: Archivio Piemme 2015 - Edizioni Piemme S.p.A., Milano

Dettagli

CITTADINANZA E COSTITUZIONE

CITTADINANZA E COSTITUZIONE CITTADINANZA E COSTITUZIONE DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: STORIA, CITTADINANZA E COSTITUZIONE; DISCIPLINE CONCORRENTI:TUTTE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE FISSATI DALLE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO

Dettagli

i Servizi immobiliari

i Servizi immobiliari i Servizi immobiliari case in affitto case comunali a canone convenzionato G e s t i o n e E d i f i c i i requisiti per accedere a una casa comunale I requisiti per accedere a una casa comunale sono previsti

Dettagli

La Memoria genera Speranza

La Memoria genera Speranza COMUNE di VICCHIO Istituzione Culturale Centro Documentazione Don Lorenzo Milani e Scuola di Barbiana CONCORSO NAZIONALE La Memoria genera Speranza Edizione 2011 Con il patrocinio del Ministero dell Istruzione,

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Di Massa Carrara TERZA ESTEMPORANEA DI PITTURA SU CARTA RICICLATA. Residenza Sanitaria Assistenziale per Disabili

Di Massa Carrara TERZA ESTEMPORANEA DI PITTURA SU CARTA RICICLATA. Residenza Sanitaria Assistenziale per Disabili 1 Di Massa Carrara www.anffasms.it TERZA ESTEMPORANEA DI PITTURA SU CARTA RICICLATA TERZA ESTEMPORANEA DI PITTURA SU CARTA RICICLATA L ANFFAS-Onlus di è un associazione di familiari con propria personalità

Dettagli

Scopo e Destinatari. Modalità di Locazione. Gli ambienti. 1. Destinatari e ammissione. 2. Ubicazione e Struttura

Scopo e Destinatari. Modalità di Locazione. Gli ambienti. 1. Destinatari e ammissione. 2. Ubicazione e Struttura 33 1. Destinatari e ammissione Scopo e Destinatari La residenza protetta 3 è destinata a persone anziane autosufficienti o parzialmente autosufficienti ed a persone esposte al rischio di emarginazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI MINI ALLOGGI PROTETTI PER ANZIANI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI MINI ALLOGGI PROTETTI PER ANZIANI CITTÀ DI ALZANO LOMBARDO PROVINCIA DI BERGAMO ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI MINI ALLOGGI PROTETTI PER ANZIANI Articolo 1: Oggetto Il presente regolamento disciplina

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Al via la seconda edizione del Premio ABI - FIABA - FEDUF per giornalisti praticanti Finanza per il Sociale

COMUNICATO STAMPA. Al via la seconda edizione del Premio ABI - FIABA - FEDUF per giornalisti praticanti Finanza per il Sociale COMUNICATO STAMPA Al via la seconda edizione del Premio ABI - FIABA - FEDUF per giornalisti praticanti Finanza per il Sociale Nell ambito del FIABADAY 2015, l iniziativa ha l obiettivo di premiare il migliore

Dettagli

Progetto InBottigliAmo - Relazione conclusiva

Progetto InBottigliAmo - Relazione conclusiva Progetto InBottigliAmo - Relazione conclusiva Premessa: in Educazione Ambientale i processi rielaborativi e progettuali devono portare i ragazzi coinvolti dalla fase del recepire informazioni a quella

Dettagli

CLOTILDE CAMERATA COORDINA SILVIA PAGLIA

CLOTILDE CAMERATA COORDINA SILVIA PAGLIA CLOTILDE CAMERATA COORDINA SILVIA PAGLIA MONTESILVANO MARINA 23 MAGGIO 2015 Il CAPITALE UMANO è la risorsa su cui l AVO deve investire maggiormente: sono i VOLONTARI a dare senso e valore alla mission

Dettagli

La Leadership efficace

La Leadership efficace La Leadership efficace 1 La Leadership: definizione e principi 3 2 Le pre-condizioni della Leadership 3 3 Le qualità del Leader 4 3.1 Comunicazione... 4 3.1.1 Visione... 4 3.1.2 Relazione... 4 pagina 2

Dettagli

TEAM BUILDING VIVI LA FATTORIA

TEAM BUILDING VIVI LA FATTORIA TEAM BUILDING VIVI LA FATTORIA Il team building Vivi la Fattoria prende spunto dalla giornata reale dei nostri fattori e prevede alcune attività che si possono definire esperienziali e ludiche allo stesso

Dettagli

Oggetto: Proposta di attività GIOVANI E SOCIAL BUSINESS: DIVENTARE ATTORI DEL CAMBIAMENTO, anno scolastico 2015/2016 INDICE

Oggetto: Proposta di attività GIOVANI E SOCIAL BUSINESS: DIVENTARE ATTORI DEL CAMBIAMENTO, anno scolastico 2015/2016 INDICE Pistoia, 01-09- 2015 Pistoia Social Business City Via Abbi Pazienza, 1-51100 Pistoia Ai soggetti interessati Oggetto: Proposta di attività GIOVANI E SOCIAL BUSINESS: DIVENTARE ATTORI DEL CAMBIAMENTO, anno

Dettagli

La campagna di comunicazione a sostegno dei progetti di raccolta differenziata 2006

La campagna di comunicazione a sostegno dei progetti di raccolta differenziata 2006 La campagna di comunicazione a sostegno dei progetti di raccolta differenziata 2006 Il logo e lo slogan della campagna Obiettivi della campagna: promuovere la raccolta differenziata ed ottenere il corretto

Dettagli

CONVITTO NAZIONALE G. LEOPARDI Piazza Marconi, 3 Macerata

CONVITTO NAZIONALE G. LEOPARDI Piazza Marconi, 3 Macerata CONVITTO NAZIONALE G. LEOPARDI Piazza Marconi, 3 Macerata Centro Regionale A.I.D.A.I. per le Marche 0733 239338 3381449353 - aidai.marche@libero.it Psicologa: Dott.ssa Federica Fini (n iscrizione Albo

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 o QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI PRIME

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 o QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI PRIME UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 o QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI PRIME Denominazione IO E GLI ALTRI UNITA DI APPRENDIMENTO Compito-prodotto Cartellone e/o video e/o manufatti e/o fascicolo Competenze mirate

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale F. Surico Scuola Primaria anno scolastico 2009/2010 Programmazione Cittadinanza e Costituzione

Istituto Comprensivo Statale F. Surico Scuola Primaria anno scolastico 2009/2010 Programmazione Cittadinanza e Costituzione Istituto Comprensivo Statale F. Surico Scuola Primaria anno scolastico 2009/2010 Programmazione Cittadinanza e Costituzione PREMESSA Cittadinanza e Costituzione è una disciplina di studio introdotta in

Dettagli

REGOLAMENTO Per la disciplina della mobilità degli assegnatari negli alloggi E.R.P. ai sensi dell art. 28 della L.R. 8 Agosto 2001, n.

REGOLAMENTO Per la disciplina della mobilità degli assegnatari negli alloggi E.R.P. ai sensi dell art. 28 della L.R. 8 Agosto 2001, n. REGOLAMENTO Per la disciplina della mobilità degli assegnatari negli alloggi E.R.P. ai sensi dell art. 28 della L.R. 8 Agosto 2001, n. 24 Delibera di Consiglio n 61 del 12/10/2011 * * * PREMESSE: I comuni

Dettagli

PROGETTO ATTIVITÀ EDUCATIVE ISTITUTI SCOLASTICI ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DI FONNI OLIENA - ORGOSOLO

PROGETTO ATTIVITÀ EDUCATIVE ISTITUTI SCOLASTICI ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DI FONNI OLIENA - ORGOSOLO PROGETTO ATTIVITÀ EDUCATIVE ISTITUTI SCOLASTICI ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DI FONNI OLIENA - ORGOSOLO È ormai noto che la base per orientare le future generazioni verso lo sviluppo sostenibile è l educazione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO AVIGLIANO CENTRO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

ISTITUTO COMPRENSIVO AVIGLIANO CENTRO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO AVIGLIANO CENTRO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il mondo. Malala Yousafzai Premio Nobel per

Dettagli

Regolamento per l autogestione dei servizi accessori da parte degli utenti di alloggi di E.R.P.

Regolamento per l autogestione dei servizi accessori da parte degli utenti di alloggi di E.R.P. Regolamento per l autogestione dei servizi accessori da parte degli utenti di alloggi di E.R.P. Le norme contenute nel presente regolamento disciplinano le autogestioni dei servizi accessori, degli spazi

Dettagli

Regolamento per l attuazione del servizio di Mensa Scolastica

Regolamento per l attuazione del servizio di Mensa Scolastica www.comune.bottanuco.bg.it Regolamento per l attuazione del servizio di Mensa Scolastica (Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale nr. 40 del 29.9.2005 e modificato con deliberazione di Consiglio

Dettagli

Comune di Padova Ufficio Diritti Umani Pace Soldiarietà

Comune di Padova Ufficio Diritti Umani Pace Soldiarietà Comune di Padova Ufficio Diritti Umani Pace Soldiarietà CONCORSO DICIAMOLO CON ARTE LA DIVERSITA E UNA RICCHEZZA IV Edizione Anno Scolastico 2011-12 In concomitanza con l avvio delle attività scolastiche

Dettagli

L unica linguaggi, consueti. domande e ambiti imprevisti o, comunque, diversi, in generale, da quelli più

L unica linguaggi, consueti. domande e ambiti imprevisti o, comunque, diversi, in generale, da quelli più GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO PER 2009 SCUOLA - 2010 PRIMARIA Il di Centro Gruppo Matematica di ricerca F. Enriques sulla didattica dell'università della matematica degli Studi nella scuola di Milano,

Dettagli

Formazione civica. Materiali per la programmazione di percorsi di cittadinanza per adulti stranieri

Formazione civica. Materiali per la programmazione di percorsi di cittadinanza per adulti stranieri Formazione civica Materiali per la programmazione di percorsi di cittadinanza per adulti stranieri ABITARE ABITARE IN ITALIA E IN TRENTINO TANTE PAROLE PER DIRE CASA DOMICILIO RESIDENZA IMMOBILE ALLOGGIO

Dettagli

COMUNICAZIONE ALLA GIUNTA COMUNALE SUI RISULTATI DEL SISTEMA QUALITA CERTIFICATO ISO 9001 2013 /2014

COMUNICAZIONE ALLA GIUNTA COMUNALE SUI RISULTATI DEL SISTEMA QUALITA CERTIFICATO ISO 9001 2013 /2014 COMUNICAZIONE ALLA GIUNTA COMUNALE SUI RISULTATI DEL SISTEMA QUALITA CERTIFICATO ISO 9 /4 Si presentano all attenzione della Giunta comunale i principali risultati della gestione del Sistema Qualità certificato

Dettagli

INEDITO ROCK CONTEST 2015 (manifestazione a scopo benefico)

INEDITO ROCK CONTEST 2015 (manifestazione a scopo benefico) Regolamento ARTICOLO 1 Il gruppo NOTE DEDICATE A UNA STELLA organizza in occasione dell evento 2015 il concorso musicale INEDITO ROCK CONTEST 2015. ARTICOLO 2 INEDITO ROCK CONTEST 2015" è un contest musicale

Dettagli

in collaborazione con

in collaborazione con in collaborazione con LINEE GUIDA PER L ASSEGNAZIONE E LA GESTIONE DEI BENI CONFISCATI ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA Giugno 2012 IL RIUTILIZZO DEI BENI CONFISCATI: UN PERCORSO DI RISCATTO CIVILE Vogliamo

Dettagli

catalogo formazione 2014/2015 lo scambio della conoscenza

catalogo formazione 2014/2015 lo scambio della conoscenza catalogo formazione 2014/2015 lo scambio della conoscenza 1 CHI SIAMO lab121 è un associazione nata per sostenere coloro che hanno sogni e progetti di lavoro, favorire le collaborazioni professionali,

Dettagli

Circolare n. 74 Reggio Emilia, 6 dicembre 2006

Circolare n. 74 Reggio Emilia, 6 dicembre 2006 ISTITUTO TECNICO STATALE GEOMETRI BLAISE PASCAL AD INDIRIZZO SPERIMENTALE (B.U.S.-T.C.S.) Via Makallè, 12 42100 Reggio Emilia - codice fiscale: 91008310350 Telefono: 0522 512351 - Fax: 0522 516741 E-mail:

Dettagli

Contest CosplayAct Regolamento AGGIORNATO AL 28/3/2015

Contest CosplayAct Regolamento AGGIORNATO AL 28/3/2015 e presentano Contest CosplayAct Regolamento AGGIORNATO AL 28/3/2015 1. FINALITÀ 1.1 CosplayAct (di seguito anche "contest") è un concorso video dedicato al cosplay e ai cosplayer. Il concorso è interno

Dettagli

PROGETTO DEL CENTRO SOCIO EDUCATIVO IL MELOGRANO

PROGETTO DEL CENTRO SOCIO EDUCATIVO IL MELOGRANO COMUNE DI SERRAVALLE PISTOIESE PROVINCIA DI PISTOIA PROGETTO DEL CENTRO SOCIO EDUCATIVO IL MELOGRANO Premessa La progettazione di un centro socio educativo sul territorio di Serravalle P.se nasce dall

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO GREEN SELFIE

REGOLAMENTO CONCORSO GREEN SELFIE REGOLAMENTO CONCORSO GREEN SELFIE TEMA Green Selfie è un concorso fotografico per promuovere le buone pratiche ambientali e dare la possibilità alle bambine e dei bambini di lanciare il proprio messaggio

Dettagli

via Regina Elena, 5-62012- Civitanova Marche (MC) Tel. 0733/812992 Fax 0733/779436 www.icviareginaelena.gov.it IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

via Regina Elena, 5-62012- Civitanova Marche (MC) Tel. 0733/812992 Fax 0733/779436 www.icviareginaelena.gov.it IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA 1 via Regina Elena, 5-62012- Civitanova Marche (MC) Tel. 0733/812992 Fax 0733/779436 www.icviareginaelena.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA CHE COS E IL

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Ufficio II Via Pianciani, 32 00185 Roma

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Ufficio II Via Pianciani, 32 00185 Roma Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Ufficio II Via Pianciani, 32 00185 Roma AOODRLA - Registro Ufficiale Prot. N. 25151 USCITA Roma, 13.10.2015

Dettagli

PROGETTO. SEZIONE 1 - Descrittiva 1.1 Denominazione progetto. Specificare. Insieme per migliorare l ambiente. 1.2 Motivazione.

PROGETTO. SEZIONE 1 - Descrittiva 1.1 Denominazione progetto. Specificare. Insieme per migliorare l ambiente. 1.2 Motivazione. MIUR UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI PESARO E URBINO PROGETTO SEZIONE 1 - Descrittiva 1.1 Denominazione progetto Insieme per migliorare l ambiente 1.2 Motivazione Ogni giorno si fa più forte la necessità

Dettagli

Premiazione della 2 edizione concorso ACER FERRARA:

Premiazione della 2 edizione concorso ACER FERRARA: Premiazione della 2 edizione concorso ACER FERRARA: ABITATE 2015. LA METAFISICA DEL QUOTIDIANO. CASE E PAESAG- CASE GI NELL ABITARE FERRARESE. Visto il lusinghiero risultato ottenuto nell edizione 2014,

Dettagli

Regolamento condominiale della p.ed 837 C.c. Lavis sita in via Degasperi, 22

Regolamento condominiale della p.ed 837 C.c. Lavis sita in via Degasperi, 22 Comune di Lavis PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTI COMUNALI Regolamento condominiale della p.ed 837 C.c. Lavis sita in via Degasperi, 22 Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 90 del 12.12.1996

Dettagli

COMUNE DI MORI PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO DI PULIZIA CAMINI

COMUNE DI MORI PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO DI PULIZIA CAMINI COMUNE DI MORI PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO DI PULIZIA CAMINI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. d.d. TITOLO I OGGETTO DEL REGOLAMENTO Art. 1 - Oggetto, finalità e ambito di applicazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA MANUTENZIONE E MIGLIORAMENTO DEL PATRIMONIO ABITATIVO IN GESTIONE ALL E.R.A.P. MARCHE ART.

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA MANUTENZIONE E MIGLIORAMENTO DEL PATRIMONIO ABITATIVO IN GESTIONE ALL E.R.A.P. MARCHE ART. REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA MANUTENZIONE E MIGLIORAMENTO DEL PATRIMONIO ABITATIVO IN GESTIONE ALL E.R.A.P. MARCHE ART. 1 OGGETTO Il presente regolamento definisce i casi per i quali

Dettagli

www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2013-2014

www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2013-2014 www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2013-2014 Statistiche, linee di lavoro, considerazioni finali circa la gestione 2013-2014 del sito web dell IC 16 Valpantena. Mariacristina Filippin 16 giugno 2014

Dettagli

Fine classe terza COMPETENZE SPECIFICHE CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI. Lessico approfondito relativo agli argomenti trattati.

Fine classe terza COMPETENZE SPECIFICHE CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI. Lessico approfondito relativo agli argomenti trattati. ISTITUTO COMPRENSIVO 3 VICENZA DIPARTIMENTO DI LINGUA STRANIERA CURRICOLO DI INGLESE SCUOLA SECONDARIA COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Comunicazione in lingua straniera Fine classe terza COMPETENZE SPECIFICHE

Dettagli

Articolo 1 Composizione

Articolo 1 Composizione Regolamento interno di organizzazione per il funzionamento della Conferenza nazionale per la garanzia dei diritti dell infanzia e dell adolescenza Istituita dall art. 3, comma 7, della legge 12 luglio

Dettagli

CODICE DI ETICA PROFESSIONALE 1 PREMESSA

CODICE DI ETICA PROFESSIONALE 1 PREMESSA CODICE DI ETICA PROFESSIONALE 1 PREMESSA Il nostro settore svolge un ruolo di primo piano nello sviluppo economico del Paese e nel dialogo fra imprese e consumatori, fra Pubblica Amministrazione e cittadino

Dettagli

CONVEGNO NAZIONALE. Palermo, 16-18 gennaio 2005

CONVEGNO NAZIONALE. Palermo, 16-18 gennaio 2005 CONVEGNO NAZIONALE SCUOLA E VOLONTARIATO Palermo, 16-18 gennaio 2005 "Non so quale sarà il vostro destino, ma una cosa la so: gli unici tra voi che saranno felici davvero saranno coloro che avranno cercato

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI ISTITUTO COMPRENSIVO DELLA VALLE VERSA AREA AMMINISTRATIVA

LINEE GUIDA PER L ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI ISTITUTO COMPRENSIVO DELLA VALLE VERSA AREA AMMINISTRATIVA LINEE GUIDA PER L ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI ISTITUTO COMPRENSIVO DELLA VALLE VERSA AREA AMMINISTRATIVA L ISCRIZIONE Le iscrizioni dei minori stranieri, indipendentemente dalla regolarità

Dettagli

LA STRATEGIA OBIETTIVI GENERALI

LA STRATEGIA OBIETTIVI GENERALI LA STRATEGIA La comunicazione di CONCORD ITALIA è finalizzata a sensibilizzare la cittadinanza sulle attività, l impatto e la sostenibilità delle nostre azioni nell ambito degli interventi realizzati dai

Dettagli

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui FGEE106002 Pagina 1 di 2 Da: "ANP" A: Data invio: venerdì 5 dicembre 2014 21.14 Oggetto: ANP e Fondazione Telecom Italia lanciano l'iniziativa a premi "INNOVATIVE

Dettagli

CONVEGNO ABITARE È SAPERE DOVE DEPORRE GLI ABITI. Chieri, 19 febbraio 2010 LAVORI DI GRUPPO GRUPPO A RAPPRESENTAZIONI E CODICI DELL ABITARE

CONVEGNO ABITARE È SAPERE DOVE DEPORRE GLI ABITI. Chieri, 19 febbraio 2010 LAVORI DI GRUPPO GRUPPO A RAPPRESENTAZIONI E CODICI DELL ABITARE CONVEGNO ABITARE È SAPERE DOVE DEPORRE GLI ABITI Chieri, 19 febbraio 2010 LAVORI DI GRUPPO GRUPPO A RAPPRESENTAZIONI E CODICI DELL ABITARE La relazione che segue costituisce una sintesi dei contenuti emersi

Dettagli

IL PROGETTO EDUCATIVO SPORTIVO

IL PROGETTO EDUCATIVO SPORTIVO IL PROGETTO EDUCATIVO SPORTIVO Aprile 2013 1 La Polisportiva San Marco è una realtà presente all interno dell Oratorio San Marco dal 1970 e si propone di educare ai valori cristiani attraverso la pratica

Dettagli

Scuola dell'infanzia A.Cocchetti Brescia a.s. 2011/2012

Scuola dell'infanzia A.Cocchetti Brescia a.s. 2011/2012 Scuola dell'infanzia A.Cocchetti Brescia a.s. 2011/2012 Il progetto Circe Time Il progetto Circe-Time è quello che letteralmente riguarda il momento del cerchio. Il cerchio è uno dei rituali più importanti

Dettagli

PROGETTO LETTURA UN LIBRO PER AMICO

PROGETTO LETTURA UN LIBRO PER AMICO ISTITUTO COMPRENSIVO G. CALO V.le M. UNGHERIA, 86 74013 GINOSA TA Tel.099/8290470 Fax 099/8290471 E-mail comprensivocalo@libero.it TAIC82600L@istruzione.it Sito web www.scuolacalo.it PROGETTO LETTURA UN

Dettagli

CRITERI SCRUTINI E VALUTAZIONI FINALI

CRITERI SCRUTINI E VALUTAZIONI FINALI CRITERI SCRUTINI E VALUTAZIONI FINALI 1 Criteri specifici per lo scrutinio finale Sulla base delle deliberazioni degli anni precedenti, in base alla normativa vigente, tenuto conto che il voto di condotta

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE

BANDO DI CONCORSO PER LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE All. A CITTÀ DI ALBANO LAZIALE Provincia di Roma Assessorato alla Pubblica Istruzione BANDO DI CONCORSO PER LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE Camminiamo InSieme IV EDIZIONE Riservato agli studenti della scuola

Dettagli

DIRITTI UMANI E CULTURA DI PACE L.R. 55/1999 VOUCHER EDUCATIVI VOLONTARIATO INTERNAZIONALE PER LO SVILUPPO CARATTERISTICHE DEL PERCORSO

DIRITTI UMANI E CULTURA DI PACE L.R. 55/1999 VOUCHER EDUCATIVI VOLONTARIATO INTERNAZIONALE PER LO SVILUPPO CARATTERISTICHE DEL PERCORSO TITOLO PERCORSO Alla ricerca del diritto perduto Ente no profit Sede legale Referente progetto VOLONTARIATO INTERNAZIONALE PER LO SVILUPPO via Appia Antica, 126 00179 Roma RM Emma Colombatti tel. 335/8726222

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale Gino Capponi via Pestalozzi 13-20143 Milano Tel: 02 88444729 - Fax: 02 89123381 e-mail: miic8cy00p@istruzione.it - pec: miic8cy00p@pec.istruzione.it

Dettagli

REGOLAMENTO DI ACCESSO AL DOPOSCUOLA AUTOGESTITO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DANTE ALIGHIERI DI FERRARA. ANNO SCOLASTICO 2013-2014

REGOLAMENTO DI ACCESSO AL DOPOSCUOLA AUTOGESTITO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DANTE ALIGHIERI DI FERRARA. ANNO SCOLASTICO 2013-2014 REGOLAMENTO DI ACCESSO AL DOPOSCUOLA AUTOGESTITO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DANTE ALIGHIERI DI FERRARA. ANNO SCOLASTICO 2013-2014 1) Sono ammissibili al doposcuola, tutti gli allievi che frequentano

Dettagli

Bando 2014/2015 CONCORSO

Bando 2014/2015 CONCORSO Bando 2014/2015 CONCORSO Il PICCOLO GENIO CREATIVO Terza edizione Anche quest anno, essendosi ormai consolidato un rapporto di fiducia e rafforzata la collaborazione con l Azienda Pininfarina, attraverso

Dettagli

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari + CON Il bando AMNU e STET promuovono un bando rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del territorio dell Alta Valsugana e Bersntol. Il bando sollecita l attivazione di progetti finalizzati al risparmio

Dettagli

Festival CinemaZERO2013 _ Bando di concorso www.festivalcinemazero.it _ info@festivalcinemazero.it

Festival CinemaZERO2013 _ Bando di concorso www.festivalcinemazero.it _ info@festivalcinemazero.it Festival CinemaZERO2013 _ Bando di concorso www.festivalcinemazero.it _ info@festivalcinemazero.it Il concorso legato al Festival CinemaZERO promuove un idea radicale di cinema zero, fondata essenzialmente

Dettagli

PROGETTI INTEGRATIVI ALLA PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2014-2015 SCUOLA DELL INFANZIA di CASTEL DI CASIO

PROGETTI INTEGRATIVI ALLA PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2014-2015 SCUOLA DELL INFANZIA di CASTEL DI CASIO PROGETTI INTEGRATIVI ALLA PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2014-2015 SCUOLA DELL INFANZIA di CASTEL DI CASIO PROGETTO 3-5: UN LIBRO PER. 2 ANNUALITA La tematica scelta come indirizzo principale fra quelli proposti

Dettagli

CARTA DI CLAN Clan Sand Creek AGESCI Genova 50

CARTA DI CLAN Clan Sand Creek AGESCI Genova 50 CARTA DI CLAN Clan Sand Creek AGESCI Genova 50 COS'È IL CLAN Il Clan è una comunità dove si possono imparare nuove cose in un clima disteso che offre un opportunità che solo esso ci può dare. E importante

Dettagli

Bando di concorso 2015 www.festivalcinemazero.it _ info@festivalcinemazero.it

Bando di concorso 2015 www.festivalcinemazero.it _ info@festivalcinemazero.it Bando di concorso 2015 www.festivalcinemazero.it _ info@festivalcinemazero.it Il concorso legato al Festival CinemaZERO promuove un idea radicale di cinema zero, fondata essenzialmente sull autonomia dell

Dettagli

Istituto comprensivo Arbe - Zara

Istituto comprensivo Arbe - Zara Istituto comprensivo Arbe - Zara Viale Zara n. 96-20125 MILANO - C.F. 80124730153 - Cod. mecc. MIIC8DG00L Milano tel 6080097 - fax 02 60730936 sito scuola: www.icarbezara.gov.it e-mail : SEGRETERIA : segreteria.arbezara@tiscali.it

Dettagli

COMUNE DI MORINO PROVINCIA DI L AQUILA REGOLAMENTO CONDOMINIALE

COMUNE DI MORINO PROVINCIA DI L AQUILA REGOLAMENTO CONDOMINIALE COMUNE DI MORINO PROVINCIA DI L AQUILA REGOLAMENTO CONDOMINIALE APPROVATO CON DELIBERA C.C. 13 DEL 26.01.2000 TITOLO I PREMESSE Art 1. Ambito di applicazione Il presente regolamento trova applicazione

Dettagli

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ. Classi 4 a e 5 a Scuola Primaria Scuola secondaria di 1 grado. Premessa

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ. Classi 4 a e 5 a Scuola Primaria Scuola secondaria di 1 grado. Premessa PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ Classi 4 a e 5 a Scuola Primaria Scuola secondaria di 1 grado Premessa La scuola e la famiglia condividono un modello educativo basato sul rispetto della Costituzione,

Dettagli

la concessionaria Ducati Pisa e il Ducati Club Desmaniaci Pisa presentano il Primo Concorso Fotografico edizione 2015 REGOLAMENTO

la concessionaria Ducati Pisa e il Ducati Club Desmaniaci Pisa presentano il Primo Concorso Fotografico edizione 2015 REGOLAMENTO 56121 Ospedaletto Pisa la concessionaria Ducati Pisa e il Ducati Club Desmaniaci Pisa presentano il REGOLAMENTO 56121 Ospedaletto Pisa Articolo 1 Organizzazione del Concorso La concessionaria DUCATI Pisa

Dettagli

COMUNE DI CASALGRANDE

COMUNE DI CASALGRANDE COMUNE DI CASALGRANDE PROVINCIA DI REGGIO NELL EMILIA Cap 42013 Piazza Martiri della Libertà, 1 tel: 0522 998511 fax: 0522 841039 Cod. fisc. e P. IVA 00284720356 Regolamento distrettuale determinante i

Dettagli

Progetto e Concorso nazionale. Articolo 9 della Costituzione. Edizione a.s. 2014-15 BANDO E REGOLAMENTO

Progetto e Concorso nazionale. Articolo 9 della Costituzione. Edizione a.s. 2014-15 BANDO E REGOLAMENTO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema

Dettagli

COMUNITA EUROPEA REGIONE SICILIANA COMUNE DI MESSINA ASSOCIAZIONE TEAM PROJECT

COMUNITA EUROPEA REGIONE SICILIANA COMUNE DI MESSINA ASSOCIAZIONE TEAM PROJECT COMUNITA EUROPEA REGIONE SICILIANA COMUNE DI MESSINA ASSOCIAZIONE TEAM PROJECT CONCORSO DI DISEGNO CREATIVO RIVOLTO AGLI ALUNNI DELLE QUARTE E QUINTE CLASSI DELLE SCUOLE ELEMENTARI DELLA CITTA DI MESSINA

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

LA BIOGRAFIA LINGUISTICA

LA BIOGRAFIA LINGUISTICA LA BIOGRAFIA LINGUISTICA Lavoro di gruppo: Casapollo, Frezza, Perrone e Rossi Classi coinvolte: 5 classi di scuola primaria e 5 classi di scuola secondaria di primo grado Docenti coinvolti: 3 della scuola

Dettagli

Concorso QUALe idea!

Concorso QUALe idea! Concorso QUALe idea! 1 2015 Selezione di progetti di educazione ambientale in qualità a scuola REGOLAMENTO DEL CONCORSO ARPAV, Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto, in

Dettagli

1. INTRODUZIONE... 21 1. Premesse... 21 2. Un po di storia recente... 21 3. La riforma in pillole... 22

1. INTRODUZIONE... 21 1. Premesse... 21 2. Un po di storia recente... 21 3. La riforma in pillole... 22 INDICE PREMESSA.................................................. 20 1. INTRODUZIONE............................................ 21 1. Premesse............................................. 21 2. Un po

Dettagli