CENSIMENTO NAZIONALE IMPIANTI SPORTIVI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CENSIMENTO NAZIONALE IMPIANTI SPORTIVI"

Transcript

1 ISTRUZIONI PER L ATTIVITÀ DI RILEVAZIONE VERSIONE

2 PRESENTAZIONE Obiettivo primario del presente censimento è quello di rilevare la consistenza, la dislocazione, la destinazione d uso ed il funzionamento delle strutture adibite alla pratica sportiva. Attraverso una nuova impostazione e l utilizzo di classificazioni aggiornate, si intende offrire una lettura più attenta e chiara del patrimonio impiantistico esistente, propedeutico alla pianificazione di interventi di nuova realizzazione o riqualificazione e messa a norma. Inoltre, l eventuale disponibilità di informazioni più approfondite, legate al reale utilizzo (in termini di tempo e tipologia di utenti) e ad una stima dei costi di gestione, consentirà di effettuare analisi del territorio più complete e mirate. CRITERI PER LA RILEVAZIONE Vengono riportate di seguito le istruzioni per l attività di rilevazione delle diverse tipologie di impianti e spazi di attività. Per IMPIANTO SPORTIVO si intende l insieme costituito da uno o più spazi di attività, dello stesso tipo o di tipo diverso, con annessi servizi e spazi accessori. Per SPAZIO DI ATTIVITA si intende lo spazio conformato in modo da consentire la pratica di una attività sportiva (spazio esclusivo o monovalente) o più attività sportive (spazio condiviso o polivalente). Lo spazio di attività viene analizzato in funzione delle caratteristiche e dotazioni tecnico-edilizie (spazio di attività fisico) e delle tipologie di attività sportive (spazio di attività logico) secondo le classificazioni proposte (v. tabelle). GLI IMPIANTI OGGETTO DI RILEVAZIONE Oggetto dell attività di rilevazione sono tutte le strutture sportive permanenti pubbliche e private di utilizzo pubblico. Rientrano quindi nel campo di rilevazione anche gli impianti: - situati all interno di edifici scolastici; - situati all interno di oratori; - situati all aperto, senza nessun ostacolo che ne precluda l accessibilità (es. campi di gioco collocati nei giardini pubblici o in altre aree, ecc); - situati all interno di contesti turistico-alberghieri e militari/di Corpi dello Stato purché accessibili al pubblico, anche attraverso convenzionamenti con enti locali e/o società sportive (compresi gli stabilimenti balneari). Da un punto di vista tecnico, tutti gli spazi: - dotati di requisiti sufficienti per lo svolgimento di gare ufficiali delle Federazioni Sportive Nazionali riconosciute dal CONI (impianti agonistici);

3 - che presentano requisiti sufficienti per la pratica sportiva di qualsiasi livello (impianti di base); - che sono scarsamente strutturati, principalmente quelli relativi alla pratica degli sport in ambiente naturale (vela, canottaggio, canoa, sport aeronautici, caccia, ecc..). Non rientrano nella rilevazione le strutture sportive ad uso esclusivo di gruppi particolari quali: - condomini; - abitazioni private; - alberghi (nel caso in cui fossero dotati di impianti riservati solo ai propri clienti); Non rientrano inoltre: - terme e centri fisioterapici; - parchi acquatici; - villaggi avventura; - le strutture attrezzate temporaneamente per lo svolgimento di attività e manifestazioni sportive. LE SCHEDE DI RILEVAZIONE La raccolta delle informazioni relative ad un impianto sportivo si articola in due parti: Scheda A. Impianto Sportivo: contiene i dati relativi all impianto sportivo: anagrafica, dati tecnici, servizi a supporto, certificazioni, aspetti gestionali ed energetici. Scheda B. Spazio di Attività: contiene i dati relativi a ciascuno degli spazi di attività fisici che compongono l impianto sportivo: dimensioni, caratteristiche strutturali, dotazioni, attività ed omologazioni, servizi di supporto per atleti e pubblico, utilizzo e gestione. COME COMPILARE LE SCHEDE DI RILEVAZIONE Istruzioni generali per la compilazione delle schede La scheda va compilata osservandoo attentamente le istruzioni di seguito riportate. per ogni impianto rilevato, dovranno obbligatoriamente essere indicati: - la denominazione; - l indirizzo completo; - la tipologia di proprietà - gli spazi e le tipologie di attività praticate all interno le risposte vanno date per esteso, tranne quando sono presenti le tabelle di riferimento allegate alla fine delle istruzioni; in caso di risposte SÌ/NO, barrare la casella corrispondente; laddove non fosse possibile la rilevazione, procedere con una stima approssimativa.

4 SCHEDA A - IMPIANTO SPORTIVO. Indicazioni per la compilazione ANAGRAFICA Denominazione: Campo obbligatorio. - non utilizzare le virgolette per indicare il nome di un impianto. Es. Campo comunale F. Bernardini non corretto; - la denominazione deve essere scritta per esteso ove possibile. Es. Campo comunale Fulvio Bernardini, ad eccezione di: Per esempio: società sportive e associazioni vanno indicate in questo modo: A.S. ; A.S.D. ; S.S. (tutto maiuscolo, senza spazi tra le lettere e puntati). - i Circoli Didattici vanno scritti con il numero arabo, non con quello romano (Es. 1 circolo didattico ); Indirizzo: Campo obbligatorio. Scrivere l indirizzo completo e per esteso. Es: Viale Marconi Guglielmo, Piazza Carpegna (non abbreviare con v.le, p.zza...). N. Civico: Campo obbligatorio. Tra un numero e l altro usare / : es. 2/5; 3/B. In assenza, completare con snc. Località: qualora l impianto fosse collocato fuori dal territorio comunale, indicarne la località o frazione. Tale indicazione risulta a volte l unico elemento di riferimento nel caso in cui l indirizzo nonn sia individuabile. Completare il campo solo con il nome del luogo senza aggiungere loc. o località. Latitudine e Longitudine: In fase di tramite GPS (es. 00, ). Cap: Campo obbligatorio. Va indicato tutto di seguito senza spazi tra le cifre. Es ( non è corretto). Circoscrizione (o Municipio): questo campo va completato solo nel caso di grandi città, il cui territorio è suddiviso in circoscrizioni. Qualora il nome del Municipio (o Circoscrizione) corrispondesse ad un numero, indicarlo con numeri numeri cardinali (1,2,3,..). Comune e Provincia Telefono e fax: con prefisso senza spazio: es e Sito web sopralluogo, rilevare le coordinate geografiche dell ingresso all impianto Indicare se l impianto è inserito in un contesto: - scolastico - oratorio - turistico/alberghiero (che prevede un utenza esterna) - playground (o spazio elementare) : spazio di proprietà pubblica e libero accesso, senza servizi a supporto dell attività sportiva. (vengono compresi in questa voce anche i mini-pitch) - militare / di Corpi dello Stato - altro (tutti i casi che non rientrano nelle voci precedenti)

5 L impianto è funzionante: rispondere scegliendo fra le opzioni: sì/no/parzialmente. In caso di risposta negativa o di utilizzo parziale, indicare la causa di non utilizzo secondo le voci riportate nella tabella n.1. L impianto è parzialmente funzionante nel caso in cui almeno uno degli spazi sia funzionante ed almeno uno non funzionante. L impianto è servito da trasporto pubblico: considerare un raggio di circa 500 m dall impianto. PROPRIETA Indicare la tipologia di proprietà selezionando la voce corretta della tabella n.6 e completando l apposita sezione Anagrafica Proprietario. Rispondere quindi alla domanda il proprietario gestisce l impianto ed in caso di risposta negativa specificare le modalità di gestione secondo le seguenti indicazioni: in presenza di un gestoree unico per tutti gli spazi : completare la sezione Anagrafica Gestore Unico ; in presenza di più gestori, singoli spazi di attività. completare la sezione Gestione in corrispondenza delle schede dei DATI TECNICI Superficie complessiva dell impianto, comprensiva degli spazi di attività e dei servizi di supporto (mq). Nel caso in cui non sia possibile avere un dato certo procedere con una stima approssimativa in mq. Tipologia di impianto: utilizzare le classificazioni riportate nella tabella 2: TABELLA N. 2 - TIPOLOGIA IMPIANTO Descrizionee 1 Monovalentee all'aperto 2 Monovalentee al chiuso 3 Polivalente all'aperto 4 Polivalente al chiuso 5 Polivalente all'aperto e al chiuso 6 Monovalentee all'aperto e al chiuso L impianto sportivo si definisce monovalente/polivalente a seconda che ospiti al suo interno una sola o più discipline. (Es. un circolo dotato esclusivamente di campi da tennis rappresenta un impianto monovalente. Un circolo dotato di campi da tennis e calcio a 5 rappresenta invece un impianto polivalente). L impianto sportivo si definisce inoltre all aperto/al chiuso/all aperto e al chiuso in funzione della copertura o meno dello spazio/degli spazi che lo compongono. Nel caso di un impianto costituito da due spazi, uno coperto e l altro scoperto, (per esempio: un edificio scolastico avente una palestra ed un campo esterno), si deve utilizzare la definizione di all aperto e al chiuso. Se all interno di un impianto ci sono più spazi di attività della stessa disciplina sportiva, di cui uno all aperto e uno al chiuso, l impianto è monovalente all aperto e al chiuso.

6 Gli spazi coperti d inverno e scoperti durante l estate (dotati di copertura mobile) sono considerati comunque al chiuso. Anno di costruzione: si intende l anno in cui è stata terminata la costruzione; nel caso di un impianto dotato di più spazi di attività, indicare l anno di costruzione dello spazio di più remota costruzione. Anno apertura: anno in cui si è dato inizio all attività sportiva all interno dell impianto (può coincidere con l anno di fine costruzione impianto). Anno ultima ristrutturazione: indicare l anno in cui è stata eventualmente effettuata l ultima ristrutturazione. Sono previsti lavori? Rispondere sì o no. In caso affermativo, specificare quali, selezionando le voci della tabella 3 (sono possibili più risposte) ). SUPPORTO Completare la sezione indicando con SI/NO la presenza dei servizi a supporto elencati. In caso affermativo specificarne il numero e la dimensione in mq. Ove non fosse possibile la rilevazione, procedere con una stima approssimativa. ENERGIA Indicare le tipologie di sistemi energetici presenti e le relative caratteristiche minime rispondendo con SI/NO e, dove richiesto, utilizzando le voci riportate nelle tabelle 4 e 5. CERTIFICAZIONI Indicare quali certificazioni ha ottenuto l impianto: - Agibilità permanente - Autorizzazione Sanitaria ASL - CPI - Certificazione Prevenzione Incendi - Idoneità statica - Parere CONI - Parere C.C.V.L.P.S - Pareree Commissione Comunale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo - Parere C.P.V.L.P.S - Pareree Commissione Provinciale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo In caso di non disponibilità delle informazioni, completare con n.d. (non disponibile). COSTI Indicare in cifre le spese sostenute durante l anno per ciascuna delle voci elencate: manutenzione ordinaria; manutenzione straordinaria; personale; utenze luce, acquaa e combustibili; pulizie, vigilanza, altro. Il dato può anche essere in prima istanza calcolato a titolo indicativo. Serve per dare un idea dell utilizzo e dello sfruttamento dell impianto. E importante completare anche solo con una semplice stima.

7 SCHEDA A. IMPIANTO SPORTIVO

8

9 SCHEDA B SPAZIO DI ATTIVITA. Indicazioni per la compilazione Completare una scheda per ciascuno degli spazi di attività presenti all interno dell impianto. DATI TECNICI (Spazio fisico) Questa sezione raccoglie i dati relativi all intera area di attività comprese le fasce di rispetto. Devono quindi essere rilevate tutte le dimensioni totali (lunghezza, larghezza e altezza) e le caratteristiche tecnico-edilizie proprie dello spazio fisico (pavimentazione, illuminazione, copertura,..). Indicare se lo spazio di attività è esclusivo o condiviso. Campo obbligatorio Esclusivo (monovalente) è lo spazio conformato per la pratica di una sola disciplina; Condiviso (polivalente), è lo spazio conformato per lo svolgimento di più discipline. Lo spazio è accessibile agli atleti disabili: rispondere barrando la casella SI /NO. Lunghezza totale (comprese fasce di rispetto): Indicare la lunghezza, in metri e centimetri, come di seguito specificato: - per le sale la dimensione maggiore del massimo rettangolo inscrivibile nella sala; - per i campi all aperto (calcio o simili) indicare la dimensione maggiore, comprensiva delle fasce di rispetto; - per le piscine la dimensione maggiore della vasca; - per i campi da baseball e softball indicare la lunghezza dell asse del campo; Larghezza totale (comprese fasce di rispetto): Indicare la larghezza, in metri e centimetri, come di seguito specificato: - per le sale riportare la dimensione minore del massimo rettangolo inscrivibile nella sala; - per i grandi campi, la dimensione minore comprensiva delle fasce di rispetto; - per le piscine indicare la dimensione minore della vasca; Superficie totale: superficie complessiva dello spazio comprese le fasce di rispetto, da esprimere in mq. Profondità piscine: Per le sole piscine indicare, in metri e centimetri, la profondità minima e massima. Pontone mobile: per le sole piscine, indicarne la presenza barrando la casella SI/NO. Tipo Copertura: Rispondere barrando la casella SI /NO. In caso di risposta affermativa, indicare il tipo di copertura utilizzando le opzioni della tabella n. 7. Nel caso in cui l area di gioco abbiaa una sua copertura ed i lati aperti, lo spazio viene classificato come coperto. Se presente una copertura mobile, lo spazio verrà considerato coperto e l impianto al chiuso (in riferimento alla sezione A.3 tab. 2). Altezza: Indicare l altezza, in metri e centimetri, degli spazi di attività coperti (altezza minima sotto trave). Altezza libera sopra il livello dell acqua: da completare solo per le piscine al coperto. Tipo Illuminazione: Indicare la tipologia di illuminazione, secondo la tabella n.8. Per gli impianti coperti durante l inverno e scoperti nel periodo estivo, la tipologia di illuminazione è naturale e artificiale.

10 Lux (medi): indicare in cifre anche stimate. Condizionamento: Rispondere utilizzando le opzioni della tabella n. 9. Gli impianti coperti durante l inverno e scoperti nel periodo estivo sono considerati condizionati. Tipo Pavimentazione (superficie sportiva): Indicare la tipologia di pavimentazione secondo la tabella n.10. Per le piscine è l acqua. Anno di costruzione e di ultima ristrutturazione ATTIVITA (spazio logico) Questa sezione raccoglie i dati relativi alle attività sportive all interno dello spazio fisico considerato. Per ciascuna indicarne: tipologia, dimensioni proprie dell area di gioco, eventuale omologazione. Tipo attività: Campo obbligatorio.. Usare le definizioni della tabella n. 11, indicando per quale attività lo spazio è utilizzato e utilizzabile per la presenza delle relative segnature ed attrezzature. Qualora la tipologia dello spazio analizzato rientrasse nella classificazione altri spazi, specificarne la disciplina nell apposito campo note attività. Lunghezza area di gioco (segnature): indicare la lunghezza in metri e centimetri. Le misurazioni devono essere effettuate fino alla parte esterna delle segnature (spessore segnature compreso). Larghezza area di gioco (segnature): indicare la larghezza in metri e centimetri. Le misurazioni devono essere effettuate fino alla parte esterna delle segnature (spessore segnature compreso). N. aree di gioco: questo campo può essere compilato nel caso di presenza di più pedane/tavoli/postazioni/linee di tiro/corsie ecc.. con le stesse caratteristiche e distintamente separate l una dall altra all interno dello stesso spazio di attività ( per tiro con l arco, tiro a segno, bowling, biliardo, ). Omologazione: rispondere barrando la casella SI/NO. Nel caso di risposta affermativa, specificarne la federazione omologante (FSN o DSA), il livello, la data di rilascio e la data di scadenza. ATLETI Indicare con sì o no l eventuale presenza dei servizi elencati a supporto della pratica sportiva, suddivisi in due sottocategorie: Atleti e Arbitri e Tecnici. In caso affermativo, specificare la quantità totale e l eventuale disponibilità per i disabili, la dimensione in mq e se sono in comune con altri spazi dello stesso impianto. PUBBLICO Indicare con sì o no l eventuale presenza dei servizi per il pubblico elencati. In caso affermativo, specificare la quantità totale e l eventuale disponibilità per i disabili, la dimensione in mq e se sono in comune con altri spazi dello stesso impianto.

11 UTILIZZO Completare il campo relativo SI/NO/STAGIONALE. al funzionamento dello spazio utilizzando le seguenti opzioni: In caso di funzionamento, indicare per quale attività viene effettivamente utilizzato lo spazio (tabella n.11), da quale tipologia di utenti (tabella n.12) e per quanto tempo nell arco dell anno, scegliendo tra 2 opzioni: 1. n ore/settimana + n. mesi/anno; oppure 2. n ore/giorno + n giorni/settimana + n mesi/anno. In caso di non funzionamento, indicarne la causa utilizzando le voci riportate nella tabella n. 1. Utilizzate l opzione stagionale soloo nel caso in cui lo spazio sia chiuso per un certo periodo dell anno. N.B. Con riferimento alla tabella n.12, selezionare come Tipo utenti : - Scuole solo per attività ginnico motoria praticata in orario curricolare; - Utenti con libero accesso per impianti in contesto playground, accessibili a tutti gratuitamente; - Altri per i casi che non rientrano nelle voci disponibili. GESTIONE Sezione da compilare nel caso di gestore non unico. Indicare la tipologia di gestione selezionando la voce corretta della tabella n. 6 ed inseriree i relativi riferimenti. Esempio rilevazione spazio

12 SCHEDA B. SPAZIO DI ATTIVITA

13

14 SPAZI PER TIPOLOGIA DI ATTIVITA Vengono fornite di seguito alcune indicazioni operative in relazione a particolari tipologie di spazi per attività. Armi sportive da caccia Vanno censite unicamente le aree all interno delle quali si svolgono attività delle società sportive riconosciute. Non devono essere prese in considerazione le aree che, seppur recintate e utilizzate per attività venatoria o del tempo libero, non costituiscono strutture stabili destinate ad attività prettamente sportive. La rilevazione prevede la compilazione di una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO e di una sola scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA con tipologia ARMI SPORTIVE DA CACCIA ed indicazione della superficie totale (sezione DATI TECNICI). Arrampicata Sportiva Devono essere censite solamentee le palestre artificiali per l arrampicata, cioè le strutture realizzate artificialmente sia all aperto che al coperto. Vanno quindi escluse le pareti naturali che non presentano strutture fisse identificabili. Completare una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO. In caso di parete indoor, completare una scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA riportando le dimensioni totali della sala nella sezione DATI TECNICI e le dimensioni della parete singola nella sezione ATTIVITA tante volte quante sono le pareti non contigue. Nel caso di pareti outdoor, completare tante schede B. SPAZIO DI ATTIVITA quante sono le pareti attrezzate non contigue. Atletica Leggera Il criterio di rilevazione prevede la compilazione di una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO e di una scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA specifica per l Atletica Leggera. Atletica leggera + calcio a 11 In caso di presenza di pista anulare di atletica leggera con all interno un campo di calcio a 11, completare una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO e una sola scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA barrando la voce condiviso nella sezione DATI TECNICI. Il rilevatore dovrà misurare l intera area di attività (il rettangolo massimo, comprensivo di pista anulare, libero da ostacoli). Completare quindi la sezione ATTIVITA indicando CALCIO A 11 (con relative informazioni) e ATLETICA LEGGERA (con scheda specifica). Attività ginnico-motoria Con questo termine viene indicata l attività fatta esclusivamente in ambito scolastico durante l orario curricolare. La rilevazione delle palestre inserite all interno di edifici scolastici prevede il completamento di una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO e di una scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA con indicazione obbligatoria nella sezione ATTIVITA dell ATTIVITA GINNICO-MOTORIA. In aggiunta, il rilevatore dovrà compilare tante sezioni ATTIVITA quante sono le ulteriori discipline praticate (in funzione delle segnature e delle attrezzature disponibili).

15 Automobilismo Devono essere censiti solo gli spazi fissi adibiti all automobilismo su pista, utilizzati dalle società sportive riconosciute. Le attività su strada non prevedono la presenza di strutture fisse, pertanto non vanno censite. La rilevazione prevede la compilazione di una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO e di una scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA con tipologia AUTOMOBILISMO-PISTA. Biliardo Sportivo Devono essere censiti come tali solo gli spazi utilizzati dalle società sportive riconosciute. Gli spazi collocati invece nelle club house dei circoli, nelle sale giochi, in locali commerciali o in strutture turistico-ricettive, collegati ad attività ludico-ricreative, non vanno presi in considerazione. Completare una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO e una scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA con le dimensioni totali della sala contenente le aree di gioco (tavoli). Completare quindi una sola volta la sezione ATTIVITA con BILIARDO SPORTIVO indicando dimensioni e numero delle singole aree di gioco (l area di gioco si compone del tavolo + le fasce di rispetto consistenti in specifiche delimitazioni; in assenza di tali delimitazioni inserire le dimensioni dei singoli tavoli). Bocce Completare una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO e una scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA con le dimensioni totali dell area dedicata (normalmente recintata e comprendente almeno due corsie). Completare quindi una sola volta la sezione ATTIVITA con BOCCE indicando dimensioni e numero delle e singole corsie o aree di gioco presenti. Solo in caso di specialità diverse (con pavimentazione e caratteristiche differenti) o di campi non attigui, completare più schede spazi di attività. Bowling Devono essere censiti come tali solo gli spazi utilizzati dalle società sportive riconosciute. Gli spazi collocati nelle sale giochi o in locali commerciali, collegati ad attività ludico-ricreative, non vanno presi in considerazione. La rilevazione prevede la compilazione di una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO e di una sola scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA indicando le dimensioni totali dello spazio dedicato suddiviso in corsie. Completare quindi la sezione ATTIVITA con BOWLING indicando dimensioni e numero delle singole aree di gioco o corsie presenti. Bridge, dama, scacchi Tali attività, oggetto di rilevazione nei precedenti censimenti, non richiedono particolari tipi di strutture per il loro normale svolgimento. Pertanto non vanno censite. Calcio a 7 e Calcio a 8 Queste discipline non sono presenti nella tabella n.11 delle tipologie di attività poiché non ancora regolamentate. Il rilevatore dovrà quindi compilare la voce ATTIVITA con ALTRI SPAZI specificando CALCIO A 8 o CALCIO A 7 nel campo note attività. Canoa-Kayak Vanno censiti gli specchi d acqua dove in forma continuativa vengono svolte attività sportive, sia di gara che di allenamento e pratica, dotati di servizi a supporto. Vanno esclusi gli spazi, anche abitualmente usati per la canoa, privi di specifiche infrastrutture fisse. I circoli sportivi che, attrezzati in modo permanente secondo le caratteristiche sopra riportate, utilizzano per la loro attività il medesimo specchio d acqua, verranno censiti come impianti sportivi distinti (es. più circoli che fanno riferimento allo stesso lago, allo stesso fiume, ecc ).

16 La rilevazione prevede la compilazione di una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO e di una scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA con tipologia CANOA-KAYAK ed indicazione della superficie totale (sezione DATI TECNICI). La tipologia di pavimentazione è Acqua. Canottaggio Vanno seguite le stesse indicazioni fornite per la canoa. Ciclismo Devono essere censite solo le strutture fisse e ben identificabili. In relazione alle singole specialità, si individuano spazi differenziati: - ciclismo - bmx - ciclismo - ciclocross - ciclismo - mountain bike - ciclismo - pista: velodromi L attività su strada non prevedee l utilizzo di particolari strutture fisse, pertanto non va presa in considerazione. Danza sportiva Devono essere censiti come tali soloo gli spazi utilizzati dalle società sportive riconosciute. Nonostante la disciplina preveda al suo interno varie tipologie di danza, lo spazio verrà censito una sola volta completando una sola sezionee attività con DANZA SPORTIVA. Fitness Per fitness si intende un insieme di attività finalizzate al raggiungimento di una maggiore capacità motoria o funzionale ed al mantenimento del benessere fisico. In funzione delle caratteristiche degli spazi e delle attrezzature, si individuano diversee aree: - spazi per attività a corpo libero, aerobiche e di riscaldamento; - spazi attrezzati con macchine (es. cardiofitness...); - spazi attrezzati per attività specifiche (es. rowing, cycling, etc); - spazi per le attività acquatiche (es. aquagym e fitness in acqua); Considerata la varietà delle attività attualmente esistenti e diffuse ed il continuo emergere di nuove tendenze, verrà ricompreso tutto sotto il termine generico di fitness. La rilevazione: Nel caso di un impianto dotato di più sale, ma dedicato esclusivamente al fitness, completare una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO e una scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA indicando, nella sezione Dati Tecnici, solamente la superficie totale, data dalla somma complessiva delle aree delle diverse sale adibite al fitness. Se nell impianto sono praticate oltre al fitness (nella sua molteplicità) anche altre attività riconducibili alle definizioni della tab. n.11 (ad esempio la arti marziali), creare le relative schede B. SPAZIO DI ATTIVITA. Ginnastica (artistica e ritmica) Devono essere censiti come tali solo gli spazi utilizzati dalle società sportive riconosciute. La rilevazione prevede la compilazione di una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO e di una scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA. Compilare quindi la sezione DATI TECNICI con le dimensioni totali della sala e la sezione ATTIVITA specificando la tipologia RITMICA o ARTISTICA.

17 Golf La rilevazione prevede la compilazione di una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO e di una sola scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA con tipologia GOLF ed indicazione della superficie totale (sezione DATI TECNICI). Nella sezione Attività completare n. aree di gioco con il n. delle buche presenti nel campo. Judo, Lotta, Karate, arti marziali La rilevazione prevede la compilazione di una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO e di una scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA. Compilare quindi la sezione DATI TECNICI con le dimensioni totali della sala e la sezione ATTIVITA specificando JUDO, LOTTA, KARATE, ARTI MARZIALI e riportando le dimensioni del tatami, se presente, altrimenti le dimensioni della sala. Motociclistica Vanno seguite le stesse indicazioni fornite per l automobilismo. Motonautica Vanno seguite le stesse indicazioni fornite per la canoa. Questa disciplina prevede specialità che necessitano di strutture con caratteristiche diverse. Nel caso dell offshore (fuori costa circuito aperto), non è possibile identificare un impianto fisso in quanto le strutture a terra e lo spazio di attività vengono allestiti di volta in volta ed in modo diverso in occasione delle manifestazioni. Non vanno pertanto considerati. Nuoto Le vasche adibite all attività in acqua presentano dimensioni diverse in funzione delle attività in esse svolte. Se nella stessa vasca vengono praticate più discipline, specificarle nella sezione ATTIVITA utilizzando le definizioni della tabella 11: nuoto, pallanuoto, nuoto sincronizzato, tuffi, fondo. La tipologia di pavimentazione è acqua. Non vanno censite le attività di riabilitazione o termali, né le vasche con forme non regolari. Pattinaggio Devono essere censite solo le strutture fisse e ben identificabili. In relazione alle singole specialità, si individuano spazi differenziati: - pattinaggio rotelle - artistico - pattinaggio rotelle - corsa pista - pattinaggio rotelle - corsa strada - pattinaggio rotelle skateboard (skatepark) In caso di presenza di pista anulare con all interno una pista piana, completare una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO e una sola scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA barrando la voce condiviso nella sezione DATI TECNICI. Il rilevatore dovrà misurare l intera area di attività (il rettangolo massimo, comprensivo di pista anulare, libero da ostacoli). Completare quindi la sezione ATTIVITA indicando PATTINAGGIO ROTELLE - ARTISTICO e PATTINAGGIO ROTELLE - CORSA PISTA e le relative informazioni. Percorsi vita (Percorsi attrezzati nel verde) Sono aree costituite da itinerari dotati di attrezzature (stazioni) destinate a migliorare il tono ed il coordinamento muscolari (es. jogging, footing, esercizi all aperto, ecc.), quali: panche, ceppi, plinti, paletti, passaggi, scale, pali, sbarre disposte a varie altezze, sostegni con funi e simili.

18 Il rilevatore dovrà completare una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO e una scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA con tipologia PERCORSI VITA ed indicazione della superficie totale (sezione DATI TECNICI). Pesca sportiva e attività subacquee Devono essere censiti come tali solo gli spazi utilizzati dalle società sportive riconosciute (pesca sportiva, nuoto pinnato, pesca subacquea, ecc ). La tipologia di pavimentazione è Acqua. La rilevazione prevede la compilazione di una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO e di una scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA specificando come attività PESCA SPORTIVA ED ATTIVITA SUBACQUEE con le relative informazioni. Pesi e cultura fisica Devono essere censiti come tali solo gli spazi all interno dei quali si svolgono attività legate alle società sportive riconosciute. Le sale attrezzate con pesi e macchinari non collegati all ambito federale, verranno censiti come spazi per il fitness. Piste ciclabili Le piste ciclabili (non assimilabili a quelle provvisoriamente destinate ad attività sportiva e ai circuiti ciclabili regolamentati dalla F.C.I.) sono costituite da un percorso continuo che può averee diverse lunghezze ed attrezzature per il comfort degli utilizzatori, quali: aree di sosta, ripari, punti di ristoro, servizi igienici, posto di primo soccorso, parcheggi per veicoli. Il rilevatore dovrà completare una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO e una scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA con le informazioni disponibili (possibilmente, oltre al tipo attività, la lunghezza, la pavimentazione ed il funzionamento). Sale di muscolazione Non sono considerate spazi di attività, ma servizi di SUPPORTO dell allenamento la cui presenza va indicata nella apposita sezione della scheda A. IMPIANTO SPORTIVO. Le sale attrezzate utilizzate dagli utenti per il proprio potenziamento fisico, senza alcun collegamento alle attività federali, vanno censite come FITNESS. Scherma La rilevazione prevede la compilazione di una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO e di una scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA. La sezione DATI TECNICI deve essere completata con le dimensioni totali della sala contenente le pedane, il cui numero può essere indicato nella voce N. Aree di gioco. Sci nautico Vanno seguite le stesse indicazioni fornite per la canoa. La tipologia di pavimentazione è Acqua. Sport aeronautici Valgono le stesse indicazioni fornite per le Armi Sportive da Caccia. Sport del ghiaccio Si individuano i seguenti spazi differenziati in relazione alle singole specialità: - Hockey - Pattinaggio figura - Pattinaggio velocità (pista) - Curling - Stocksport

19 La rilevazione prevede la compilazione di una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO e di una scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA. Compilare la sezione ATTIVITA con la singola specialità. In caso di presenza di pista anulare con all interno una pista piana, completare una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO e una sola scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA barrando la voce condiviso nella sezione DATI TECNICI. Il rilevatore dovrà misurare l intera area di attività (il rettangolo massimo, comprensivo di pista anulare, libero da ostacoli). Completare quindi la sezione ATTIVITA indicando SPORT DEL GHIACCIO PATTINAGGIO FIGURA e SPORT DEL GHIACCIO PATTINAGGIO VELOCITA e le relative informazioni. Sport equestri Devono essere censiti come tali soloo gli spazi utilizzati dalle società sportive riconosciute. La rilevazione prevede la compilazione di una scheda A. IMPIANTO SPORTIVOO e di tante schede B. SPAZIO DI ATTIVITA quanti sono gli spazi di attività. Per ciascuno spazio compilare la sezione ATTIVITA una sola volta, specificando SPORT EQUESTRI (comprensivo di tutte le specialità equestri). Non vanno censite le ippovie o i percorsi per turismo equestre. Nel caso specifico del Polo compilare la sezione ATTIVITA con SPORT EQUESTRI - POLO. Sport invernali Devono essere censite solo le strutture utilizzate in modo permanente. Per la rilevazione, completare una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO con l indirizzo della stazione sciistica (punto di accesso alle piste / impianto di risalita) e tante schede B. SPAZIO DI ATTIVITA secondo le istruzioni riportate di seguito. Nel caso di un comprensorio, creare una scheda A. IMPIANTO SPORTIVO per ogni stazione sciistica ad esso collegata. In relazione alle singole specialità, si individuano le seguenti tipologie di attività differenziate: - Sport invernali sci discesa (alpino): racchiude sci alpino, discesa libera, slalom gigante, super gigante, slalom speciale, parallelo. Completare una sola scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA specificando SPORT INVERNALI SCI DISCESA ed indicando il numero di piste presenti nel campo n. aree di gioco. - Sport invernali - Sci di fondo: vanno censite solo le piste permanenti, indicando la lunghezza massima e la larghezza minima. - Sport invernali - Biathlon: pista di fondo con annesso poligono da intenderee come struttura stabile. Vanno completate due schede B. SPAZIO DI ATTIVITA : una per lo sci di fondo e una per il biathlon. - Sport invernali - Bob: per le piste di bob, vanno considerate la lunghezza ed il dislivello (altezza). - Sport invernali - Slittino: sono da censire sia le piste artificiali che quelle naturali. Le seconde vanno considerate solo se permanentemente destinate all attività sportiva. - Sport invernali - Salto speciale: si tratta di strutture ben identificabili (trampolini). - Sport invernali Snowboard: sono da censire come tali SOLO le strutture espressamente dedicate a tale attività (Snowpark). N.B. Nella sezione Utilizzo completare il Funzionamento con Stagionale. Nella sezione Dati Tecnicii completare tipo pavimentazione selezionando Varie (diverse dalle precedenti) Tennistavolo Vanno seguite le stesse indicazioni fornite per il Biliardo Sportivo. Tiro a segno Vanno seguite le stesse indicazioni per il Bowling.

20 Tiro a volo Vanno seguite le stesse indicazioni per la Caccia. Tiro con l arco Vanno seguite le stesse indicazioni per il Bowling. Vela Vanno seguite le stesse indicazioni fornite per la canoa. Altri spazi Il rilevatore è chiamato a segnalaree eventuali tipologie di spazi sportivi non elencati, ma comunque fissi e ben identificabili, ed espressione di sport emergenti o delle abitudini delle nuove generazioni. Le tipologie verranno classificate come altri spazi e specificate nell apposito campo note a disposizione.( Es. Calcio a 7, Calcio a 8 ) Sala con più spazi di attività affiancati dello stesso tipo o di tipo diverso Nel caso di più spazi di attività affiancati all interno di uno stesso ambiente, o di palestre doppie, completare una scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA per ciascun campo presente procedendo quindi con i criteri di rilevazione generali (dati tecnici, servizi supporto, attività praticate). Tale scelta è motivata dalla possibilità di svolgere attività in parallelo su più campi, i quali potrebbero essere diversi tra loro e condivisi qualora dotati di più segnature.

21 Sala con più spazi di attività affiancati e sovrapposti Nel caso di più spazi di attività affiancati e contemporaneamente sovrapposti ad altri spazi, completare una sola scheda B. SPAZIO DI ATTIVITA raccogliendo i dati tecnici (lunghezza totale, larghezza totale, altezza, pavimentazione, ecc ) dell intera sala o spazio esterno e dei servizi a supporto degli atleti e del pubblico se esistenti. Indicare poi nell appositaa sezione le informazioni relative alle diverse attività secondo i criteri generali di rilevazione.

Manuale d uso. per la compilazione della scheda di rilevazione delle strutture sportive 6. APPENDICE

Manuale d uso. per la compilazione della scheda di rilevazione delle strutture sportive 6. APPENDICE Manuale d uso per la compilazione della scheda di rilevazione delle strutture sportive 6. APPENDICE 6. APPENDICE TIPOLOGIE DI ATTIVITÀ PER SPAZI DI ATTIVITÀ Vengono forniti di seguito alcuni accorgimenti

Dettagli

Censimento Nazionale Impianti Sportivi. Istruzioni per la rilevazione

Censimento Nazionale Impianti Sportivi. Istruzioni per la rilevazione Censimento Nazionale Impianti Sportivi Istruzioni per la rilevazione Metodologia: impianti rilevati Tutte le strutture sportive PUBBLICHE E PRIVATE: SCUOLE ORATORI STRUTTURE SPORTIVE STRUTTURE RICETTIVE

Dettagli

Manuale d uso. per la compilazione della scheda di rilevazione delle strutture sportive

Manuale d uso. per la compilazione della scheda di rilevazione delle strutture sportive Manuale d uso per la compilazione della scheda di rilevazione delle strutture sportive 4. CASO D USO DI MODIFICA IMPIANTO E SPAZI DI ATTIVITÀ 4.1. Modifica dati dell impianto sportivo 4. CASO D USO DI

Dettagli

Il sottoscritto..nato a. il nella sua qualità di legale rappresentante di. la cui natura giuridica è. codice fiscale del legale rappresentante...

Il sottoscritto..nato a. il nella sua qualità di legale rappresentante di. la cui natura giuridica è. codice fiscale del legale rappresentante... MODELLO A/1 Alla Regione Lazio Dipartimento Programmazione Economica e Sociale Direzione Regionale Cultura, Arte, Sport Area Interventi per lo Sport Via R.R. Garibaldi, 7 00145 Roma Oggetto: Avviso Pubblico.

Dettagli

RISULTATI REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

RISULTATI REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA RISULTATI REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA DATI GENERALI: DOVE SONO GLI IMPIANTI N. COMUNI 216 N. ABITANTI* 1.227.122 N. IMPIANTI 2092 1,70 IMPIANTI * 1000 ABITANTI N. IMPIANTI DICUI FUNZIONANTI 1983 1,62

Dettagli

ELENCO TABELLE CENSIMENTO IMPIANTI SPORTIVI TAB. N. 1 - TIPO CAUSA NON UTILIZZO TABELLA N. 2 - TIPO IMPIANTO TAB. N.3 - TIPO LAVORI PREVISTI

ELENCO TABELLE CENSIMENTO IMPIANTI SPORTIVI TAB. N. 1 - TIPO CAUSA NON UTILIZZO TABELLA N. 2 - TIPO IMPIANTO TAB. N.3 - TIPO LAVORI PREVISTI ELENCO TABELLE CENSIMENTO IMPIANTI SPORTIVI INDICE TABELLE 1 Tipo causa non utilizzo 2 Tipo impianto 3 Tipo lavori previsti 4 Tipo combustibile 5 Tipo fonti rinnovabili 6 Tipo proprietà e gestione 7 Tipo

Dettagli

Manuale d uso. per la compilazione della scheda di rilevazione delle strutture sportive

Manuale d uso. per la compilazione della scheda di rilevazione delle strutture sportive Manuale d uso per la compilazione della scheda di rilevazione delle strutture sportive Sommario PREMESSA...3 1. CRITERI PER LA RILEVAZIONE...3 1.1. RILEVAZIONE DEI DATI...4 1.1.1 Enti e Associazioni...4

Dettagli

TABELLA A. Automobilismo - Karting 1. Gruppo Sanguigno ** 1. Automobilismo - Regolarità Nazionale 1. Gruppo Sanguigno ** 1. Biliardo Nessuno 2

TABELLA A. Automobilismo - Karting 1. Gruppo Sanguigno ** 1. Automobilismo - Regolarità Nazionale 1. Gruppo Sanguigno ** 1. Biliardo Nessuno 2 TABELLA A Accertamenti richiesti per tutti gli sport sotto elencati: VISITA MEDICA ESAME COMPLETO DELLE URINE ELETTROCARDIOGRAMMA A RIPOSO ACUITA' VISIVA SPORT Automobilismo - Velocità, Rally, Autocross,

Dettagli

RISULTATI PROGETTO PILOTA 2015

RISULTATI PROGETTO PILOTA 2015 CENSIMENTO E MONITORAGGIO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI SUL TERRITORIO RISULTATI PROGETTO PILOTA 2015 LE 4 REGIONI A CONFRONTO INTRODUZIONE 12 mesi di rilevazione, oltre 1.000 comuni analizzati, più di 11.500

Dettagli

Accertamenti di base e integrativi per la tutela sanitaria delle attività sportive agonistiche (DM )

Accertamenti di base e integrativi per la tutela sanitaria delle attività sportive agonistiche (DM ) Accertamenti di base e integrativi per la tutela sanitaria delle attività sportive agonistiche (DM 18.2.1982) SPORT TABELLA PERIODICITA ESAMI INTEGRATIVI AEROBICA AGONISTICA AIKIDO ARBITRO ARTI MARZIALI

Dettagli

BANCA DATI NAZIONALE IMPIANTI SPORTIVI

BANCA DATI NAZIONALE IMPIANTI SPORTIVI MANUALE UTENTE VERSIONE 1.2 SISTEMA INFORMATIZZATOO PER LA GESTIONE DEI DATI RELATIVI AGLI IMPIANTI SPORTIVI Il software Banca Dati Impianti Sportivi è strutturato per garantire una completa gestione delle

Dettagli

MANUALE E MODELLO DI RILEVAZIONE. Censimento Impianti Sportivi del Veneto CONI. Regione del Veneto. Data Creaz.: Data Ult. Modif.:

MANUALE E MODELLO DI RILEVAZIONE. Censimento Impianti Sportivi del Veneto CONI. Regione del Veneto. Data Creaz.: Data Ult. Modif.: MANUALE E MODELLO DI RILEVAZIONE Regione Veneto e Pag 1 di 33 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. CARATTERISTICHE DEL CENSIMENTO... 4 2.1. CRITERI GENERALI... 4 2.2. CRITERI PER LA RILEVAZIONE... 5 2.3. I

Dettagli

Arbitro Hockey ghiaccio Arbitro Hockey pista Arbitro Pallacanestro Arbitro Pallavolo. Arrampicata Sportiva

Arbitro Hockey ghiaccio Arbitro Hockey pista Arbitro Pallacanestro Arbitro Pallavolo. Arrampicata Sportiva SPORT TABELLA B Acquathlon Aerobica Aerosport Aikido Arbitro Calcio Arbitro Handball Arbitro Hockey Arbitro Hockey ghiaccio Arbitro Hockey pista Arbitro Pallacanestro Arbitro Pallavolo Arbitro Rugby Arrampicata

Dettagli

Ordinanza del DDPS su programmi e progetti per la promozione dello sport

Ordinanza del DDPS su programmi e progetti per la promozione dello sport Ordinanza del DDPS su programmi e progetti per la promozione dello sport (OPPSpo) Modifica del 26 ottobre 2015 Il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS)

Dettagli

INTRODUZIONE 4 mesi di rilevazione, oltre 2.200 impianti censiti. Progetto Nazionale

INTRODUZIONE 4 mesi di rilevazione, oltre 2.200 impianti censiti. Progetto Nazionale INTRODUZIONE 4 mesi di rilevazione, oltre 2.200 impianti censiti. Questi alcuni dei principali numeri del lavoro presentato in questo documento, frutto dell attività di rilevazione che ha interessato la

Dettagli

Lo sviluppo del Welness secondo lo studio per lo sviluppo e il riequilibrio dell impiantistica sportiva per Roma Capitale. Rimini 28 0ttobre 2012

Lo sviluppo del Welness secondo lo studio per lo sviluppo e il riequilibrio dell impiantistica sportiva per Roma Capitale. Rimini 28 0ttobre 2012 Lo sviluppo del Welness secondo lo studio per lo sviluppo e il riequilibrio dell impiantistica sportiva per Roma Capitale Rimini 28 0ttobre 2012 La ricerca di sfondo Lo Studio per lo sviluppo e il riequilibrio

Dettagli

Ordinanza del DDPS concernente Gioventù e Sport

Ordinanza del DDPS concernente Gioventù e Sport Ordinanza del DDPS concernente Gioventù e Sport (O G+S) Modifica del 18 novembre 2004 Il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport ordina: I L ordinanza del DDPS

Dettagli

(Farfel 1988, Scotton 2003, Starosta 2004)

(Farfel 1988, Scotton 2003, Starosta 2004) LA CLASSIFICAZIONE DEGLI SPORT In rapporto alle caratteristiche biomeccaniche della tecnica specifica della disciplina sportiva: (Farfel 1988, Scotton 2003, Starosta 2004) LA CLASSIFICAZIONE DEGLI SPORT

Dettagli

NORME CONI PER L'IMPIANTISTICA SPORTIVA - Tabelle (Bozza di revisione del 10 Luglio 2006)

NORME CONI PER L'IMPIANTISTICA SPORTIVA - Tabelle (Bozza di revisione del 10 Luglio 2006) Spazi di attività Atletica piste ad anello (all aperto) piste ad anello (al chiuso) pedane salti e lanci NORME CONI PER L'IMPIANTISTICA SPORTIVA - Tabelle (Bozza di revisione del 10 Luglio 06) Tabella

Dettagli

Ufficio Coordinamento Servizi Educazione Motoria Fisica e Sportiva SCHEDA RILEVAZIONE Impianti Sportivi Scolastici

Ufficio Coordinamento Servizi Educazione Motoria Fisica e Sportiva SCHEDA RILEVAZIONE Impianti Sportivi Scolastici Ufficio Coordinamento Servizi Educazione Motoria Fisica e Sportiva SCHEDA RILEVAZIONE Impianti Sportivi Scolastici Inserire il codice Meccanografico della Scuola e salvare il "file con nome" riportando

Dettagli

QUESTIONARIO ASSUNTIVO

QUESTIONARIO ASSUNTIVO QUESTIONARIO ASSUNTIVO (Copertura assicurativa contro i danni ai beni derivanti da Incendio e Furto dedicata alle Società/Associazioni sportive dilettantistiche) 1) ANAGRAFICA, RECAPITI Contraente/Assicurato:

Dettagli

CENSIMENTO E MONITORAGGIO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI SUL TERRITORIO RISULTATI PROGETTO PILOTA 2015

CENSIMENTO E MONITORAGGIO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI SUL TERRITORIO RISULTATI PROGETTO PILOTA 2015 CENSIMENTO E MONITORAGGIO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI SUL TERRITORIO RISULTATI PROGETTO PILOTA 2015 LE 4 REGIONI A CONFRONTO INTRODUZIONE 12 mesi di rilevazione, oltre 1.000 comuni analizzati, più di 11.500

Dettagli

Anno scolastico ELENCO DELLE DISCIPLINE SPORTIVE CON LE RELATIVE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI e DISCIPLINE SPORTIVE ASSOCIATE

Anno scolastico ELENCO DELLE DISCIPLINE SPORTIVE CON LE RELATIVE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI e DISCIPLINE SPORTIVE ASSOCIATE M.I.U.R. Anno scolastico 2011 2012 ELENCO DELLE DISCIPLINE SPORTIVE CON LE RELATIVE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI e DISCIPLINE SPORTIVE ASSOCIATE ALLEGATO 1 DISCIPLINA AEROMODELLISMO ATLETICA LEGGERA

Dettagli

Ordinanza dell UFSPO concernente «Gioventù e Sport»

Ordinanza dell UFSPO concernente «Gioventù e Sport» Ordinanza dell UFSPO concernente «Gioventù e Sport» (O-G+S-UFSPO) Modifica del 26 ottobre 2015 L Ufficio federale dello sport (UFSPO) ordina: I L ordinanza dell UFSPO del 12 luglio 2012 1 concernente «Gioventù

Dettagli

Area Sport. I dati relativi allo sport sono stati forniti dall ufficio Sport del Comune di Aosta e riguardano gli anni dal 1999/2000 al 2005/2006.

Area Sport. I dati relativi allo sport sono stati forniti dall ufficio Sport del Comune di Aosta e riguardano gli anni dal 1999/2000 al 2005/2006. Area Sport I dati relativi allo sport sono stati forniti dall ufficio Sport del Comune di Aosta e riguardano gli anni dal 1999/2 al 25/26. 1 Corsi sportivi comunali. Annate 1999/2 25/26. 1999/2 2/21 21/22

Dettagli

1 PRESENTAZIONE DATI SULLA RILEVAZIONE IMPIANTI SPORTIVI

1 PRESENTAZIONE DATI SULLA RILEVAZIONE IMPIANTI SPORTIVI SISTEMA SPORT PIEMONTE CENSIMENTO IMPIANTISTICA SPORTIVA 1 PRESENTAZIONE DATI SULLA RILEVAZIONE IMPIANTI SPORTIVI 25 Settembre 2007 Il settore sport della Direzione Turismo Sport e Parchi della Regione

Dettagli

Centri Fitness e Impianti Sportivi

Centri Fitness e Impianti Sportivi CONFRONTO TRA LE ATTIVITA DI PREVENZIONE SVOLTE DAL SERVIZIO PSAL: Centri Fitness e Impianti Sportivi ATS Città Metropolitana di Milano SC PSAL Luca Austa - Lidia Campo 27/04/2016 AREA DI INTERVENTO Attività

Dettagli

IL PROGETTO ROMA 2024

IL PROGETTO ROMA 2024 INDIVIDUAZIONE DEI POSSIBILI SITI DA DESTINARE AD IMPIANTI DI ALLENAMENTO ALL INTERNO DI STRUTTURE ESISTENTI. INDIVIDUAZIONE DELLE ZONE DI CARENZA PER REALIZZARE NUOVI IMPIANTI A SERVIZIO DELLO SPORT DI

Dettagli

IN FORMA SI, MA IN SICUREZZA! Salute e sicurezza nei centri fitness e nei centri benessere

IN FORMA SI, MA IN SICUREZZA! Salute e sicurezza nei centri fitness e nei centri benessere Direzione Economia Urbana e Lavoro Centro per la cultura della prevenzione nei luoghi di lavoro e di vita Viale Gabriele D Annunzio 15 IN FORMA SI, MA IN SICUREZZA! Salute e sicurezza nei centri fitness

Dettagli

Perugia, Prot. n /C32

Perugia, Prot. n /C32 Ufficio Educazione Fisica Tel. 075.5828258/5828271 Tel./Fax 075.34061 mail to: educazione.fisica.pg@istruzione.umbria.it Prot. n. 20856/C32 Perugia, 12.10.2007 Ai Dirigenti Scolastici Istituti d Istruzione

Dettagli

S.G. Angiulli Bari - Viale Cotugno, 10 - CAP Tel Fax

S.G. Angiulli Bari - Viale Cotugno, 10 - CAP Tel Fax Stadio del Nuoto Bari - Via di Maratona, 1 - CAP 70100 Tel. 0805346509 Tipologia impianto: Piscina coperta e Palestra Proprietà: Comune di Bari Gestione: Polisport Disciplina: Nuoto, Pallanuoto, Tuffi,

Dettagli

SPORT: macrocategorie

SPORT: macrocategorie SPORT: macrocategorie Arti marziali orientali Sport occidentali di combattimento Sport con racchetta Sport di squadra con palla Sport in ambiente acquatico Sport coreografici Sport in ambiente montano

Dettagli

METODOLOGIA DELL ALLENAMENTO

METODOLOGIA DELL ALLENAMENTO Corso di 1 livello METODOLOGIA DELL ALLENAMENTO Bologna, 6 maggio 2017 Gabriele Semprini Argomenti 1. Fattori della prestazione sportiva (strutturali e funzionali) 2. Le basi anatomiche e fisiologiche

Dettagli

LA CLASSIFICAZIONE DEGLI SPORT

LA CLASSIFICAZIONE DEGLI SPORT LA CLASSIFICAZIONE DEGLI SPORT Spingere il proprio organismo oltre i limiti, anche mettendo a repentaglio la propria salute per raggiungere la prestazione migliore, è diventata oggi la prerogativa di ogni

Dettagli

TARIFFE PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI ANNO 2017

TARIFFE PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI ANNO 2017 TARIFFE PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI ANNO 2017 All. n. 1 PALESTRA DI ARRAMPICATA Imponibile ingresso singolo 10,20 ingresso singolo fino a 15 anni e over 60 + studenti fino a 25 anni 5,50 abbonamento

Dettagli

TABELLA A Accertamenti richiesti per tutti gli sport sotto elencati: VISITA MEDICA ESAME COMPLETO DELLE URINE ELETTROCARDIOGRAMMA A RIPOSO

TABELLA A Accertamenti richiesti per tutti gli sport sotto elencati: VISITA MEDICA ESAME COMPLETO DELLE URINE ELETTROCARDIOGRAMMA A RIPOSO TABELLA A Accertamenti richiesti per tutti gli sport sotto elencati: VISITA MEDICA ESAME COMPLETO DELLE URINE ELETTROCARDIOGRAMMA A RIPOSO Sport Automobilismo (Velocità) Automobilismo - Slalom e Trial

Dettagli

DELIBERA TUTELA SANITARIA

DELIBERA TUTELA SANITARIA Consiglio Nazionale DELIBERA TUTELA SANITARIA Il Consiglio Nazionale Uisp, riunito in data 16 dicembre 2017 in Firenze, in merito alle Norme Tutela Sanitaria, fa propria la delibera presentata dalla Direzione

Dettagli

FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA VERBALE DI VISITA E CERTIFICATO DI OMOLOGAZIONE

FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA VERBALE DI VISITA E CERTIFICATO DI OMOLOGAZIONE FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA Commissione Impianti Sportivi VERBALE DI VISITA E CERTIFICATO DI OMOLOGAZIONE IMPIANTO. AREA RISERVATA ALL UFFICIO IMPIANTI FCI Tipologia impianto:.. N del verbale.. Collaudatore

Dettagli

REQUISITI OBBLIGATORI DEI CAMPEGGI E DEI CAMPEGGI-CENTRI VACANZE PER LIVELLI DI CLASSIFICA

REQUISITI OBBLIGATORI DEI CAMPEGGI E DEI CAMPEGGI-CENTRI VACANZE PER LIVELLI DI CLASSIFICA REQUISITI OBBLIGATORI DEI CAMPEGGI E DEI CAMPEGGI-CENTRI VACANZE PER LIVELLI DI CLASSIFICA (LEGGE REGIONALE 11 LUGLIO 2006, N. 9) (D.G.R.M. N. 1312 del 19 NOVEMBRE 2007) Allegato A1/A2 1 Nota bene: il

Dettagli

ETÀ MINIMA DI ACCESSO ALLA ATTIVITÀ SPORTIVA AGONISTICA E NUOVE TIPOLOGIE E PERIODICITÀ DELLE VISITE DI IDONEITÀ

ETÀ MINIMA DI ACCESSO ALLA ATTIVITÀ SPORTIVA AGONISTICA E NUOVE TIPOLOGIE E PERIODICITÀ DELLE VISITE DI IDONEITÀ ETÀ MINIMA DI ACCESSO ALLA ATTIVITÀ SPORTIVA AGONISTICA E NUOVE TIPOLOGIE E PERIODICITÀ DELLE VISITE DI IDONEITÀ Circolare del 28 maggio 2008 inviata dal CONI alle FSN, DSA, Comitati Regionali e Provinciali

Dettagli

VERBALE DI OMOLOGAZIONE IMPIANTO NATATORIO

VERBALE DI OMOLOGAZIONE IMPIANTO NATATORIO VERBALE DI OMOLOGAZIONE IMPIANTO NATATORIO PRIMA OMOLOGAZIONE RINNOVO OMOLOGAZIONE Sopralluogo effettuato il giorno presso l impianto nel Comune di Provincia di A cura del tecnico omologatore incaricato

Dettagli

Associazione Patto per lo Sport

Associazione Patto per lo Sport Federazione Sportiva Nazionale AeCI FIDAL FIPSAS CSAI AeroClub d'italia Atletica Leggera Attività Subacquee Automobilismo Specialità Età inizio Tipologia Visita (A oppure B) Periodicità: 1=annuale 2=biennale

Dettagli

VDG SERVIZI AMMINISTRATIVI E LEGALI, GIOVENTÙ, DECENTRAMENTO, COMMERCIO E SUOLO PUBBLICO CIRCOSCRIZIONE

VDG SERVIZI AMMINISTRATIVI E LEGALI, GIOVENTÙ, DECENTRAMENTO, COMMERCIO E SUOLO PUBBLICO CIRCOSCRIZIONE VDG SERVIZI AMMINISTRATIVI E LEGALI, GIOVENTÙ, DECENTRAMENTO, COMMERCIO E SUOLO PUBBLICO CIRCOSCRIZIONE Scheda raccolta dati impianti sportivi n 02/09 SEZIONE A) ANAGRAFICA IMPIANTO Denominazione impianto

Dettagli

QUESTIONARIO PER L OMOLOGAZIONE DEI VELODROMI

QUESTIONARIO PER L OMOLOGAZIONE DEI VELODROMI QUESTIONARIO PER L OMOLOGAZIONE DEI VELODROMI Nome della Federazione affiliata : Indirizzo : FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA Stadio Olimpico Curva Nord 00194 Roma Nome del Velodromo :... Località : (1)...

Dettagli

RICHIESTA CIP CONI PADOVA CONI ROVIGO MODULO DI RICHIESTA BONUS PER ASSEGNAZIONE MATERIALE SPORTIVO E SANITARIO SETTORE GIOVANILE (UNDER 18)

RICHIESTA CIP CONI PADOVA CONI ROVIGO MODULO DI RICHIESTA BONUS PER ASSEGNAZIONE MATERIALE SPORTIVO E SANITARIO SETTORE GIOVANILE (UNDER 18) MODULO DI RICHIESTA BONUS PER ASSEGNAZIONE MATERIALE SPORTIVO E SANITARIO 2016-2017 SETTORE GIOVANILE (UNDER 18) RICHIESTA FSN Denominazione completa associazione Codice Fsn/Cip/Dsa appartenenza Sigla

Dettagli

Tipologia Visita (A oppure B) Periodicità (1=annuale 2=biennale) 16* A1

Tipologia Visita (A oppure B) Periodicità (1=annuale 2=biennale) 16* A1 Federazione Sportiva Nazionale AeCI AeroClub d'italia Specialità Età inizio Tipologia Visita (A oppure B) Periodicità (1=annuale 2=biennale) Età per ECG durante sforzo, AGGIUNTIVO alla visita di idoneità

Dettagli

TUTELA SANITARIA DELLE ATTIVITA SPORTIVE (quadro d insieme di confronto tra normativa UISP e Legislazione Regionale vigente)

TUTELA SANITARIA DELLE ATTIVITA SPORTIVE (quadro d insieme di confronto tra normativa UISP e Legislazione Regionale vigente) TUTELA SANITARIA DELLE ATTIVITA SPORTIVE (quadro d insieme di confronto tra normativa UISP e Legislazione Regionale vigente) Riferimenti normativi: 1) Legge regionale n. 35 del 9 luglio 2003 2) Indirizzi

Dettagli

La classificazione delle attività sportive. Dr. Italo Guido Ricagni

La classificazione delle attività sportive. Dr. Italo Guido Ricagni La classificazione delle attività sportive Dr. Italo Guido Ricagni La classificazione delle attività sportive Classificare le attività sportive è essenziale per poter prescrivere l esercizio fisico in

Dettagli

VERBALE DI OMOLOGAZIONE IMPIANTO NATATORIO

VERBALE DI OMOLOGAZIONE IMPIANTO NATATORIO VERBALE DI OMOLOGAZIONE IMPIANTO NATATORIO PRIMA OMOLOGAZIONE RINNOVO OMOLOGAZIONE Sopralluogo effettuato il giorno presso l impianto nel Comune di Provincia di A cura del tecnico omologatore incaricato

Dettagli

Monitoraggio, risultati e primo quadro di analisi. Area 1 - BIELLA NOVARA VERBANIA VERCELLI

Monitoraggio, risultati e primo quadro di analisi. Area 1 - BIELLA NOVARA VERBANIA VERCELLI Monitoraggio, risultati e primo quadro di analisi Area - BIELLA NOVARA VERBANIA VERCELLI 75 Il censimento dell impiantistica sportiva piemontese - Metodi, strumenti ed esiti BIELLA AREA DATI AGGIORNATI

Dettagli

ACCERTAMENTI SANITARI PREVISTI IN RAPPORTO ALLO SPORT PRATICATO E LORO PERIODICITA

ACCERTAMENTI SANITARI PREVISTI IN RAPPORTO ALLO SPORT PRATICATO E LORO PERIODICITA ACCERTAMENTI SANITARI PREVISTI IN RAPPORTO ALLO SPORT PRATICATO E LORO PERIODICITA Decreto Ministero Sanità 18 febbraio 1982 (e successivi) "" - art. 3 TABELLA A Accertamenti richiesti per tutti gli sport

Dettagli

5HOD]LRQH D FXUD GL 6WHIDQLD 2ELDOHUR

5HOD]LRQH D FXUD GL 6WHIDQLD 2ELDOHUR 5HOD]LRQH D FXUD GL 6WHIDQLD 2ELDOHUR 1 /DVHWWLPDHGL]LRQHGL3RUWH$SHUWHDOOR6SRUWSHU7XWWLVLÙVYROWDQHLJLRUQLH PDJJLR /D PDQLIHVWD]LRQH GL TXHVW DQQR Ù VWDWD SURJUDPPDWD LQ GXH JLRUQL FRQVHFXWLYL VDEDWRHGRPHQLFDFRQO

Dettagli

I controlli Antidoping Anno 2006

I controlli Antidoping Anno 2006 I controlli Antidoping Anno 2006 S. Rossi, G. Carosi, L. Martucci, D. Mattioli, M. Mazzola,R. Spoletini Dipartimento del Farmaco Istituto Superiore di Sanità Nell anno 2006 la Commissione per la vigilanza

Dettagli

Protocollo Sanitario Medicina dello Sport. Autorizzazione Regionale Medicina dello Sport n B/299

Protocollo Sanitario Medicina dello Sport. Autorizzazione Regionale Medicina dello Sport n B/299 Protocollo Sanitario Medicina dello Sport Autorizzazione Regionale Medicina dello Sport n B/299 CERTIFICAZIONE DI IDONEITÀ AD ATTIVITÀ SPORTIVA AGONISTICA Accertamenti sanitari Decreto Ministero Sanità

Dettagli

L organizzazione dello sport per i disabili

L organizzazione dello sport per i disabili L organizzazione dello sport per i disabili Passato presente futuro Dott.ssa Melissa Milani L attività motoria e sportiva nel disabile secondo le indicazioni del PRP 2015-18 30 novembre 2017, Sala 417/c,

Dettagli

S.M.S. Durazzo - GENOVA -

S.M.S. Durazzo - GENOVA - Scuola Regionale dello Sport Coni Liguria Via Ippolito d'aste 3/4 sc. sx 16121 Genova Tel 010581166 - fax 010592298 srdsliguria@coni.it http://sds.coniliguria.it ESITI RICERCA DISPERSIONE SPORTIVA IN LIGURIA

Dettagli

ELAZIONE TECNICO - ILLUSTRATIVA

ELAZIONE TECNICO - ILLUSTRATIVA ALDO PICALLI ------------------------------------------------------- Ottobre 2016 201 COMUNE di COSSERIA Provincia di SAVONA SPORT MISSIONE COMUNE Riqualificazione AREA IMPIANTI SPORTIVI RELAZIONE ELAZIONE

Dettagli

Guida per lo svolgimento delle offerte G+S Sport scolastico con bambini e giovani (gruppo di utenti 5)

Guida per lo svolgimento delle offerte G+S Sport scolastico con bambini e giovani (gruppo di utenti 5) Guida per lo svolgimento delle offerte G+S Sport scolastico con bambini e giovani (gruppo di utenti 5) Questa guida intende dare a monitori e coach G+S uno sguardo d insieme sulle disposizioni in vigore

Dettagli

Comitato Olimpico Nazionale Italiano Osservatòri Statistici per lo Sport RAPPORTO REGIONALE VALLE D AOSTA

Comitato Olimpico Nazionale Italiano Osservatòri Statistici per lo Sport RAPPORTO REGIONALE VALLE D AOSTA Comitato Olimpico Nazionale Italiano Osservatòri Statistici per lo Sport Censis Servizi I NUMERI 2001 DELLO SPORT RAPPORTO REGIONALE VALLE D AOSTA Società, tesserati e operatori di tutte le Federazioni

Dettagli

Metodi e didattiche delle attività sportive I

Metodi e didattiche delle attività sportive I UNIVERSITÁ DEGLI STUDI KORE DI ENNA Corso di laurea in Scienze delle attività motorie e sportive Anno accademico 2012/2013 Metodi e didattiche delle attività sportive I 1 CLASSIFICAZIONE DEGLI SPORT Esistono

Dettagli

CALENDARIO GIOCHI OLIMPICI

CALENDARIO GIOCHI OLIMPICI CALENDARIO GIOCHI OLIPICI Tiro a segno - 10 m pistola Tiro a segno - 10 m carabina Ciclismo su strada Tiro con l arco - squadre Judo 60 kg Judo 48 kg Scherma - spada Sollevamento pesi - 48 kg Nuoto - 400

Dettagli

NOTE PER LA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA (di cui all allegato D)

NOTE PER LA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA (di cui all allegato D) NOTE PER LA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA (di cui all allegato D) 1) SCHEDA N.: se si devono compilare più schede indicarne il numero progressivo; per le schede successive alla prima non è necessario riportare

Dettagli

CATASTO DINAMICO dell impiantistica sportiva su base regionale (provinciale) a supporto della pianificazione urbanistica

CATASTO DINAMICO dell impiantistica sportiva su base regionale (provinciale) a supporto della pianificazione urbanistica Spett.le Via, n Cap, comune alla c.a. Data Oggetto: OFFERTA TECNICA/ECONOMICA Titolo del progetto: CATASTO DINAMICO dell impiantistica sportiva su base regionale (provinciale) a supporto della pianificazione

Dettagli

Strutture ad uso natatorio, ricreativo e per il benessere: rischi igienico-sanitari e aspetti gestionali

Strutture ad uso natatorio, ricreativo e per il benessere: rischi igienico-sanitari e aspetti gestionali Strutture ad uso natatorio, ricreativo e per il benessere: rischi igienico-sanitari e aspetti gestionali Roma Piscine del Foro Italico 13-14 ottobre 2016 Organizzato da ISS-Dipartimento Ambiente e Prevenzione

Dettagli

I NUMERI DELLO SPORT

I NUMERI DELLO SPORT I NUMERI DELLO SPORT 2007 TABELLE NAZIONALI SINTETICHE FSN DSA Comitato Olimpico Nazionale Italiano Osservatori Statistici per lo Sport Censis Servizi 1 INDICE Introduzione ai dati del monitoraggio 2007

Dettagli

Richiesta di Adesione:

Richiesta di Adesione: La richiesta di adesione è completamente gratuita. L adesione è finalizzata all inserimento dei dati nel sistema, nella relativa categoria di appartenenza. Richiesta di Adesione: ALBERGHI DA RESTITUIRE

Dettagli

UNIVERSITÁ DEGLI STUDI KORE DI ENNA. Facoltà di Scienze Motorie e del Benessere

UNIVERSITÁ DEGLI STUDI KORE DI ENNA. Facoltà di Scienze Motorie e del Benessere UNIVERSITÁ DEGLI STUDI KORE DI ENNA Facoltà di Scienze Motorie e del Benessere Corso di laurea Triennale Anno accademico 2010/2011 Metodi e didattiche delle attività sportive CLASSIFICAZIONE DEGLI SPORT

Dettagli

1. RELAZIONE ILLUSTRATIVA...

1. RELAZIONE ILLUSTRATIVA... SOMMARIO 1. RELAZIONE ILLUSTRATIVA... 2 1.1. Premessa...2 1.2. Descrizione dello stato di fatto...2 1.3. Le criticità delle strutture...3 1.4. Documentazione fotografica...4 1.5. Disponibilità delle aree

Dettagli

Allegato A. 1. Rifugi escursionistici

Allegato A. 1. Rifugi escursionistici Allegato A 1. Rifugi escursionistici Definizione: "Strutture ricettive che possiedono i requisiti igienico-sanitari delle case per ferie idonee ad offrire ospitalità e ristoro ad escursionisti" art. 47

Dettagli

Settore Sport e Tempo Libero. Via n. Via Fieschi 15

Settore Sport e Tempo Libero. Via n. Via Fieschi 15 LA DOMANDA DEVE ESSERE REDATTA IN BOLLO solo per soggetti privati (in caso di esenzione indicare le norme di legge che la determinano) MODELLO DI DOMANDA DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER IMPIANTI SPORTIVI

Dettagli

Prof. Giuseppe Compagnini Presidente Comitato per lo Sport Universitario. Università degli Studi di Catania

Prof. Giuseppe Compagnini Presidente Comitato per lo Sport Universitario. Università degli Studi di Catania Prof. Giuseppe Compagnini Presidente Comitato per lo Sport Universitario Università degli Studi di Catania La percezione del ruolo dello sport Sport come momento di aggregazione e di scambio culturale

Dettagli

Tariffe Impianti Sportivi Comune di Lugo Estratto dalla Delibera di Giunta Comunale n. 183/2015

Tariffe Impianti Sportivi Comune di Lugo Estratto dalla Delibera di Giunta Comunale n. 183/2015 Tariffe Impianti Sportivi Comune di Lugo Estratto dalla Delibera di Giunta Comunale n. 183/2015 - Tutte le tariffe indicate sono espresse in Euro e sono onnicomprensive dei servizi annessi all'utilizzo

Dettagli

ALLEGATO 2 QUADRO DI CLASSIFICAZIONE DEI COMPLESSI RICETTIVI ALL'APERTO

ALLEGATO 2 QUADRO DI CLASSIFICAZIONE DEI COMPLESSI RICETTIVI ALL'APERTO ALLEGATO 2 QUADRO DI CLASSIFICAZIONE DEI COMPLESSI RICETTIVI ALL'APERTO Nel presente quadro e' indicato il punteggio complessivo minimo previsto per le singole categorie di classificazione. Per l assegnazione

Dettagli

A TITOLO MERAMENTE ESEMPLIFICATIVO E SALVO VERIFICA DIRETTA PRESSO LE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI O PRESSO GLI ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA

A TITOLO MERAMENTE ESEMPLIFICATIVO E SALVO VERIFICA DIRETTA PRESSO LE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI O PRESSO GLI ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA A TITOLO MERAMENTE ESEMPLIFICATIVO E SALVO VERIFICA DIRETTA PRESSO LE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI O PRESSO GLI ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA DA PARTE DEI RESPONSABILI DELLE SOCIETÀ SPORTIVE DILETTANTISTICHE,

Dettagli

IUAV-VENEZIA BIBLIOTECA CENTRALE

IUAV-VENEZIA BIBLIOTECA CENTRALE IUAV-VENEZIA L 4037 BIBLIOTECA CENTRALE ,..-, ' l \..._ l \ ) PASQUALE CARBONARA 1' - - " '~ 'I l/")tc(', A ò~ s ~ :~' - L ', t. _, -{{6}S/

Dettagli

TARIFFE ALLEGATO 1 ATLETICA LEGGERA ESCLUSO CIVICA ARENA G. BRERA 40,00 25, ,00 10, ATLETICA LEGGERA PER TESSERATI FIDAL 45,

TARIFFE ALLEGATO 1 ATLETICA LEGGERA ESCLUSO CIVICA ARENA G. BRERA 40,00 25, ,00 10, ATLETICA LEGGERA PER TESSERATI FIDAL 45, ALLEGATO 1 ATLETICA LEGGERA ESCLUSO CIVICA ARENA G. BRERA Tariffa verde Tariffa gialla Tariffa azzurra Tariffa ingresso (senza limite orario) 4,00 2,50 --- Carnet 11 ingressi della durata di un anno dalla

Dettagli

OGGETTO: PROPOSTA DI CONVENZIONE CON IL CENTRO SPORTIVO

OGGETTO: PROPOSTA DI CONVENZIONE CON IL CENTRO SPORTIVO ROMA, 18/05/2015 OGGETTO: PROPOSTA DI CONVENZIONE CON IL CENTRO SPORTIVO PARCO DEI PINI Vi comunichiamo la nostra proposta di convenzione tra la vostra azienda ed il nostro Circolo Sportivo, che sarà operativo

Dettagli

Allegato b. società profess. 1^ squadra. giovanili società professionistiche. fuori Lecco

Allegato b. società profess. 1^ squadra. giovanili società professionistiche. fuori Lecco Centro Sportivo Comunale al Bione tariffe in vigore per l'anno 2017 incassate dal concessionario le tariffe sono comprensive di IVA utilizzo cassetta di sicurezza 0,20 phon - tutti gli impianti 0,25 allenamento

Dettagli

TABELLA A LIVELLI DELLE COMPETIZIONI INTERNAZIONALI E NAZIONALI ALLE QUALI DEBBONO AVER PARTECIPATO GLI ATLETI

TABELLA A LIVELLI DELLE COMPETIZIONI INTERNAZIONALI E NAZIONALI ALLE QUALI DEBBONO AVER PARTECIPATO GLI ATLETI ALLEGATO 3 TABELLA A LIVELLI DELLE COMPETIZIONI INTERNAZIONALI E NAZIONALI ALLE QUALI DEBBONO AVER PARTECIPATO GLI ATLETI N.B.: I requisiti di ammissibilità, relativi alla carriera agonistica realizzata

Dettagli

CON DISABILITÀ. Donatella Donati - Referente Sport & Salute ANFFAS Nazionale

CON DISABILITÀ. Donatella Donati - Referente Sport & Salute ANFFAS Nazionale CON DISABILITÀ Guttman nasce sport paralimpico 28 Luglio 1948 primi Giochi di Stoke Mandeville Sport & Disabilità Fisica Paralisi motoria da lesione midollare importante per la fitness abbassamento dei

Dettagli

ALLEGATO E SCHEDA DI REGISTRAZIONE ICARO/PO-NET - ASSOCIAZIONI SPORTIVE

ALLEGATO E SCHEDA DI REGISTRAZIONE ICARO/PO-NET - ASSOCIAZIONI SPORTIVE I campi sottolineati sono obbligatori SEZIONE 1: INDIRIZZO E CONTATTI 1.1 - Denominazione Associazione/Cooperativa. 1.2 - Tipologia Associazione Sportiva Dilettantistica con personalità giuridica Associazione

Dettagli

RPAQ Questionario sull' Attività Fisica Recente

RPAQ Questionario sull' Attività Fisica Recente RPAQ Italy_RPAQ Version Number 1.2 updated 4/October/27 RPAQ Questionario sull' Attività Fisica Recente Questo questionario si riferisce alla sua attività fisica durante la vita di tutti i giorni nelle

Dettagli

LA NUOVA STAGIONE INSERIMENTO LAVORATIVO DEGLI ATLETI AL TERMINE DELL ATTIVITÀ SPORTIVA TABELLA A

LA NUOVA STAGIONE INSERIMENTO LAVORATIVO DEGLI ATLETI AL TERMINE DELL ATTIVITÀ SPORTIVA TABELLA A ALLEGATO 2 TABELLA A LIVELLI DELLE COMPETIZIONI INTERNAZIONALI E NAZIONALI ALLE QUALI DEBBONO AVER PARTECIPATO GLI ATLETI N.B.: I requisiti di ammissibilità, relativi alla carriera agonistica realizzata

Dettagli

Ordinanza dell UFSPO concernente «Gioventù e Sport»

Ordinanza dell UFSPO concernente «Gioventù e Sport» Ordinanza dell UFSPO concernente «Gioventù e Sport» (O-G+S-UFSPO) 415.011.2 del 12 luglio 2012 (Stato 1 ottobre 2012) L Ufficio federale dello sport (UFSPO), visti gli articoli 6 capoverso 3, 8 capoverso

Dettagli

09/10/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53. Regione Lazio

09/10/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53. Regione Lazio Regione Lazio DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 17 settembre 2012, n. B06181 Avviso Pubblico. L.R. n.11/09, Art.7 e s.m.i. - Concessione contributi

Dettagli

LIBERA PALESTRA DEL RETRONE

LIBERA PALESTRA DEL RETRONE 22 LIBERA PALESTRA DEL RETRONE Descrizione Realizzazione di una palestra attrezzata a cielo aperto, completa di stazioni fitness fisse per esterni su pavimentazione antishock, rettilineo per atletica a

Dettagli

DA RESTITUIRE VIA FAX AL N. 070/

DA RESTITUIRE VIA FAX AL N. 070/ La richiesta di adesione è completamente gratuita. L adesione è finalizzata all inserimento dei dati nel sistema, nella relativa categoria di appartenenza. Richiesta di Adesione: VILLAGGI TURISTICI DA

Dettagli

Centro Universitario Sportivo

Centro Universitario Sportivo Centro Universitario Sportivo C.U.S. Centro Universitario Sportivo via del Bastione 3-62032 Camerino MC tel. 0737 402109 - fax 0737 630047 - cus@unicam.it segreteria impianti sportivi Le Calvie tel/fax

Dettagli

Settore Sport e Tempo Libero. Via n. Via Fieschi 15. Tel. / Fax / . Il sottoscritto in qualità di (1) del/della (2) affiliato/a a (3) CHIEDE (5)

Settore Sport e Tempo Libero. Via n. Via Fieschi 15. Tel. / Fax /  . Il sottoscritto in qualità di (1) del/della (2) affiliato/a a (3) CHIEDE (5) LA DOMANDA DEVE ESSERE REDATTA IN BOLLO solo per soggetti privati (in caso di esenzione indicare le norme di legge che la determinano) MODELLO DI DOMANDA DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI PER IMPIANTI SPORTIVI

Dettagli

STUDIO DI SETTORE SG83U

STUDIO DI SETTORE SG83U STUDIO DI SETTORE SG83U ATTIVITÀ 92.61.2 GESTIONE PISCINE ATTIVITÀ 92.61.3 GESTIONE DI CAMPI DA TENNIS ATTIVITÀ 92.61.4 GESTIONE DI IMPIANTI POLIVALENTI ATTIVITÀ 92.61.5 GESTIONE DI ALTRI IMPIANTI SPORTIVI

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL TEMPLATE PER IL MONITORAGGIO DEGLI EDIFICI A ENERGIA QUASI ZERO

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL TEMPLATE PER IL MONITORAGGIO DEGLI EDIFICI A ENERGIA QUASI ZERO Pagina 1 di 11 MONITORAGGIO DEGLI EDIFICI A ENERGIA QUASI 1 Pagina 2 di 11 Indice Indice... 2 Introduzione... 3 Glossario... 4 Informazioni generali per l uso dell applicazione... 5 Indicazioni per la

Dettagli

Pagina 1 - Idee per scuole partecipanti al concorso

Pagina 1 - Idee per scuole partecipanti al concorso Pagina 1 - Idee per scuole partecipanti al concorso SPERIMENTANDO edizione 2016 SCIENZA e SPORT: viaggio tra gli elementi e le discipline Idee e proposte per le scuole partecipanti al concorso "Sperimenta

Dettagli

Richiesta di Adesione:

Richiesta di Adesione: La richiesta di adesione è completamente gratuita. L adesione è finalizzata all inserimento dei dati nel sistema, nella relativa categoria di appartenenza. Richiesta di Adesione: CAMPEGGI DA RESTITUIRE

Dettagli

HOTEL SPA E BENESSERE MEETING, CONGRESSI ED EVENTI

HOTEL SPA E BENESSERE MEETING, CONGRESSI ED EVENTI Via Cima Tosa,3 Località Campo Carlo Magno 38086 Madonna di Campiglio Tel. +39 0465.441003 Fax +39.0465.440294 info@golfhotelcampiglio.com atahotels.it/golfhotelcampiglio Prenotazioni individuali, meeting

Dettagli

Competizione internazionale e nazionale (Categoria A )

Competizione internazionale e nazionale (Categoria A ) Aero Club d Italia Volo a vela non acrobatico Campionati Mondiali; Campionati Europei e gli eventi inseriti nel calendario F.A.I. Volo a Motore non acrobatico Campionati Mondiali; Campionati Europei e

Dettagli

I numeri della FIJLKAM

I numeri della FIJLKAM www.fijlkam.it I numeri della FIJLKAM Tesserati: circa 120.000 Società: 2.600 Praticanti totali: oltre 550.000 Target: in forte crescita, eterogeneo per sesso ed età, livello culturale medio/alto. Il Medagliere*

Dettagli

Competizione internazionale e nazionale (Categoria A )

Competizione internazionale e nazionale (Categoria A ) Aero Club d Italia Volo a vela non acrobatico e gli eventi inseriti nel calendario F.A.I. Volo a Motore non acrobatico e gli eventi inseriti nel calendario F.A.I. Volo acrobatico a Motore e a Vela: Campionati

Dettagli

Comune di Pula All. A

Comune di Pula All. A Comune di Pula All. A Provincia di Cagliari PALESTRE - TARIFFE ESTIVE (in vigore dal 1 Maggio al 30 Settembre) DIURNA NOTTURNA DIURNA Notturna SCUOLA ELEM. SU RUNDO 2,50 3,00 2,00 2.50 SCUOLA ELEM. S.

Dettagli

Monitoraggi nazionali 2013/14 Indicazioni per la compilazione

Monitoraggi nazionali 2013/14 Indicazioni per la compilazione Monitoraggi nazionali 2013/14 Indicazioni per la compilazione Benvenuti nel sistema di monitoraggio dell alternanza scuola lavoro 2013/14. Per la compilazione del presente monitoraggio è necessario utilizzare

Dettagli

internet: Sistema Qualità UNI EN ISO 9001 ED 2008 PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE 4 A SA Anno scolastico 2013/2014

internet:  Sistema Qualità UNI EN ISO 9001 ED 2008 PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE 4 A SA Anno scolastico 2013/2014 PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE 4 A SA Docenti: CASTIGLIONI AMBROGIO. Materia di insegnamento: SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Libro di testo: MOVIMENTO + SPORT = SALUTE Ed. Il Capitello Anno scolastico 2013/2014

Dettagli