GRUPPI H d' ISTITUTO Gruppi di studio e lavoro sulla MIGLIORARSI. Scuola Polo HC Val di Susa Valsangone

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GRUPPI H d' ISTITUTO Gruppi di studio e lavoro sulla MIGLIORARSI. Scuola Polo HC Val di Susa Valsangone"

Transcript

1 GRUPPI H d' ISTITUTO Gruppi di studio e lavoro sulla disabilità (GLHI) CONFRONTARSI PER MIGLIORARSI LICEO NORBERTO ROSA Scuola Polo HC Val di Susa Valsangone Bussoleno, lunedì 24 settembre 2012

2 OBIETTIVO dell INCONTRO ODIERNO FORMULARE UN PROTOCOLLO COMUNE DI GESTIONE DEI GRUPPI H CONDIVISA dalla RETE: ASL, Servizi Socio Assistenziali e Scuola

3 La RETE sul territorio Servizi Socio Assistenziali ALLIEVO (Ora) 18 Scuole Val di Susa Valsangone Con.I.S.A. Consorzio Intercomunale Socio-Assistenziale 'Valle di Susa Unione dei Comuni Unione Valsangone Servizio Socio-Assistenziale Giaveno ASL TO3 Distretto di Susa Distretto di Giaveno

4 IL PERCHE' DI QUESTO INCONTRO - PREMESSA - DIFFERENZE SOSTANZIALI EVIDENZIATE DA UN CONFRONTO INFORMALE TRA DOCENTI DI SOSTEGNO CONDIVISIONE CON I RISPETTIVI REFERENTI H RICHIESTA FORMALE ALLA SCUOLA POLO di CHIARIRE le APPROPRIATE MODALITA' DI ATTUAZIONE FORMULAZIONE DI UN PROTOCOLLO COMUNE

5 MODI E TEMPI di LAVORO 1 FASE: Somministrazione di un questionario e Verifica dati raccolti ottobre FASE: Confronto e individuazione strategie di intervento n 3i incontri tidocenti referenti sostegno e curriculari per un totale di n 6 ore - da gennaio a marzo 2012

6 1 FASE: IL QUESTIONARIO

7 COMPOSIZIONE Attuale situazione DIRIGENTE INSEGNANTI CURRICOLARI CO N SOSTEGNO N CURRICOLARI N SOSTEGNO N CURRICOLARI N SOSTEGNO N CURRICOLARI N SOSTEGNO N Sc. infanzia Sc. infanzia Sc. primaria Sc. primaria Sc. Sec. 1 gr. Sc. Sec. 1 gr. GENITORI N GENITORI ALUNNI DISABILI N ALUNNI N (per la scuola sec. di II grado) OPERATORI SOCIALI N OPERATORI ASL N

8 DATA D ISTITUZIONE QUANTE VOLTE SI INCONTRA NELL ANNO? COME SONO STATI INDIVIDUATI I COMPONENTI DEL GRUPPO? COMPETENZE di tipo organizzativo: COMPETENZE di tipo progettuale e valutativo COMPETENZE di tipo consultivo PROBLEMI RILEVATI

9 1 FASE: ANALISI dei DATI RACCOLTI PERCENTUALE DEI DATI RACCOLTI: CIRCA 80% DIVERSA INTERPRETAZIONE DATA ALLE DOMANDE DIFFICOLTA' A TRASFORMARE LA RISPOSTA IN ATTIVITA' OPERATIVE CONFUSIONE TRA LE SIGLE CHE VENGONO UTILIZZATE POCA CHIAREZZA NEL CHI - FA - COSA - QUANDO

10 CHIARIAMOCI GLHP G.L.H.P. GRUPPO di LAVORO INTERISTITUZIONALE PROVINCIALE G.H. GHI G.H.I. G.L.H. G.L.H.I. GRUPPO HANDICAP d' ISTITUTO G.T. G.T.I. GRUPPO TECNICO INTEGRATO

11 2: FASE: STRATEGIE di INTERVENTO OBIETTIVI / TEMI dei 3 INCONTRI GENNAIO - MARZO 2012 ANALISI DELLA SITUAZIONE ATTUALE CHIARIMENTI SULLE RISPOSTE DATE AL QUESTIONARIO DIFFICOLTA' INCONTRATE NELLA GESTIONE DEI GRUPPI H ELABORAZIONE DI UN VADEMECUM ADOTTABILE IN TUTTI GLI ISTITUTI DEL TERRITORIO FORMULAZIONE DEI BISOGNI DELLA SCUOLA NEI CONFRONTI DELL'ASL E DEI SERVIZI COMPITI DEL REFERENTE H d' ISTITUTO COMPOSIZIONE TEMPI MODALITA' DI ISTITUZIONE

12 Circ. USR n. Cosa dice la legge? 425 del 14/09/12 L art. 15, comma 2, della Legge 104/92 e l art. 317, comma 2, del d. lgs 297/1994 dispongono che presso ogni circolo didattico ed istituto t di scuola secondaria di primo e secondo grado sono costituiti gruppi di studio e di lavoro composti da insegnanti, operatori dei servizi, familiari e studenti con il compito di collaborare alle iniziative educative e di integrazione predisposte dal piano educativo. L art Lart. 8 del D.M. 122/94 rubricato Gruppi di studio e di lavoro dispone che i gruppi di studio e di lavoro di circolo e di istituto, previsti all art. 15, comma 2, della legge n. 104/1992 sono costituiti a cura del capo d istituto distituto, sentiti il consiglio di circolo o d istituto ed il collegio dei docenti. Nella costituzione e nella promozione delle attività dei gruppi di studio e di lavoro di cui al comma precedente, il capo d istituto t tiene conto delle particolari i esigenze espresse nel territorio e nella scuola, avendo cura di integrare comunque l attività dei predetti gruppi di studio e di lavoro con quella di analoghe aggregazioni preesistenti nel circolo o istituto, al fine di non disperdere in ogni caso le eventuali esperienze efficacemente condotte e consolidate.

13 G.H. - G.H.I. - G.L.H. - G.L.H.I. 1) COMMISSIONE HC (o gruppo H d' istituto in forma ristretta) A settembre il Dirigente Scolastico convoca la COMMISSIONE HC ossia il Gruppo H pre-esistente esistente in forma ristretta. Composizione: Dirigente Scolastico docente referente (F.S.) dell anno passato docenti sostegno già presenti in continuità sulle cattedre docenti coordinatori classi allievi disabili Responsabili di plesso NB: il Gruppo H è di composizione variabile a discrezione del D.S. in base alle esigenze e (come in questa occasione di inizio io anno).

14 Obiettivi della 1 riunione del GRUPPO H in forma RISTRETTA: assegnare le ore di sostegno assegnare le cattedre di sostegno ai rispettivi docenti preparare BOZZA CALENDARIO degli incontri dei primi GRUPPI TECNICI (da svolgersi per tutti gli allievi entro ottobredicembre) da SOTTOPORRE AI REFERENTI ASL E SERVIZI SOCIALI PER CONFERMA Nel verbale di questa riunione i deve risultare chiaramente la seguente delibera poiché è atto di legge di cui ne risponde il DS D.S. in prima persona: Sentiti i pareri dei referenti di N.P.I., della F.S. di sostegno, in base alle ore assegnate l anno scolastico precedente, in base a esigenze di continuità...

15 G.H. - G.H.I. - G.L.H. - G.L.H.I. 2) GRUPPO H IN FORMA PLENARIA Composizione: Dirigente Scolastico Docente referente (F.S. HC) Docenti sostegno assegnati Commissione H d Istituto REFERENTI ASL / SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI Educatori scolatici e territoriali (se presenti) Genitori / familiari (NB intervengono solo nella seconda parte della riunione) Studenti (scuola secondaria 2 grado) DSGA Personale di segreteria (ATA) Operatori ATA (se necessario il loro intervento sugli allievi durante l anno scolastico)

16 COMPETENZE L AZIONE LAZIONE del Gruppo di Studio e di Lavoro può essere riassunta in : COMPETENZE di tipo ORGANIZZATIVO PROGETTUALE LAVORATIVO

17 COMPETENZE DI TIPO ORGANIZZATIVO GESTIONE DELLE RISORSE PERSONALI (assegnazione delle ore di attività di sostegno ai singoli alunni; utilizzo delle compresenze fra docenti; pianificazione dei rapporti con gli operatori extrascolastici; reperimento di specialisti e consulenze esterne; ecc.). Definizione delle modalità di PASSAGGIO E DI ACCOGLIENZA dei minori in situazione di handicap; gestione e reperimento delle RISORSE MATERIALI (sussidi, ausili tecnologici, biblioteche specializzate e/o centri di documentazione, ecc.). CENSIMENTO DELLE RISORSE INFORMALI (volontari, famiglie, alunni, competenze non ufficialmente riconosciute, ecc.).

18 COMPETENZE DI TIPO PROGETTUALE e VALUTATIVO Formulazione di progetti per la continuità fra ordini di scuola. Progetti specifici i per l'handicap, in relazione alle tipologie. Progetti relativi all'organico (ad esempio, per la riduzione delle classi che ospitano alunni disabili). Progetti per l'aggiornamento del personale, anche in una prospettiva interistituzionale.

19 COMPETENZE DI TIPO CONSULTIVO assunzione di iniziative di collaborazione e tutoring fra docenti (in presenza di specifiche minorazioni); CONFRONTO INTERISTITUZIONALE nel corso dell'anno; di documentazione e costituzione di banche dati. Si tratta di una operatività intesa a impegnare preventivamente la disponibilità della scuola, predisponendo in anticipo gli interventi che promuovano l'integrazione, concepita quale fenomeno complesso, richiedente competenze plurime e una cultura condivisa; collaborazione per la redazione del P.D.F. collaborare per l elaborazione e la verifica del P.E.I.

20 Frequenza incontri i Gruppo H in forma plenaria: 1-2 convocazioni annue N.B.: Il gruppo H d istituto ha funzione deliberante; è da considerarsi a tutti gli effetti come un Collegio Docenti in campo di integrazione all interno dell istituto. t

21 G.T. G.T.I. GRUPPO TECNICO (GRUPPO TECNICO INTEGRATO) Il Gruppo H d istituto si distingue da Gruppo Tecnico o (Gruppo Integrato) che si occupa Esclusivamente del caso del singolo o allievo: Composizione: Dirigente scolastico o referente H docente/i di sostegno dell allievo consiglio di classe con tutti i docenti dell allievo referenti ASL referenti Servizi sociali / operatori / educatori se necessari eventuali figure che si occupano di riabilitazione dell allievo (logopedisti, fisioterapisti ). personale ATA se effettuano interventi di aiuto alla persona familiari (consigliabile in un secondo momento, dopo riunione preliminare tra docenti e referenti)

22 OBIETTIVI & FREQUENZA situazione dell allievo eventuali difficoltà incontrate proposte di attività extrascolastiche eventuali attività di riabilitazione definire insieme obiettivi del P.D.F. e del P.E.I.(1 incontro) verifica obiettivi del P.E.I. e firme (2 incontro) coinvolgimento della famiglia con informazioni sui mesi di vacanza Frequenza: almeno 2 incontri l anno. NB: È INDISPENSABILE che il doc. di sostegno di riferimento dell allievo rediga verbale scritto da inoltrare ai partecipanti p, innanzitutto a D.S. e ref. HC.

23 Richieste delle scuole ai referenti ASL e Servizi Sociali - PROPOSTE per un PROTOCOLLO COMUNE: G.H. - G.H.I. - GLH G.L.H. - GLHI G.L.H.I. 1 RICHIESTA: GRUPPI H D ISTITUTO in forma plenaria: Definire CALENDARIO a settembre con referenti ASL e Servizi per garantire partecipazione di almeno un referente ASL / Servizi ad ogni gruppo H Frequenza: 1-2 convocazioni annue

24 G.T. G.T.I. Frequenza: 2 RICHIESTA: GRUPPI TECNICI INTEGRATI : Definire CALENDARIO a settembre con referenti ASL e Servizi Sociali per garantire partecipazione di almeno un referente ad ogni Gruppo Tecnico almeno 1 incontro entro ottobre / novembre per definizione P.E.I almeno 1 per febbraio/ marzo per ogni allievo per verifica P.E.I. Gli incontri saranno strutturati in modo tale da razionalizzare il più possibile le risorse (ad es. incontro di una giornata intera di un referente ASL / Servizi Sociali per ogni scuola per esaminare più casi). N.B.: In caso di ALLIEVI GRAVI saranno richiesti più incontri, pertanto si richiedono ulteriori incontri per l emergenza.

25 Mettersi M i insieme i è un inizio, i i rimanere insieme è un progresso, lavorare insieme è un successo Henry Ford

Istituto D Istruzione Superiore E. Majorana

Istituto D Istruzione Superiore E. Majorana Repubblica Italiana Regione Sicilia Istituto D Istruzione Superiore E. Majorana Con sedi associate I.T.I. - I.T.A.S. Piazza Sen. Marescalchi 94015 Piazza Armerina Tel 0935/682015 fax 09357682016 e-mail

Dettagli

Piano di formazione dei docenti sull integrazione degli alunni portatori di handicap nelle scuole di ogni ordine e grado della Provincia di Firenze

Piano di formazione dei docenti sull integrazione degli alunni portatori di handicap nelle scuole di ogni ordine e grado della Provincia di Firenze Piano di formazione dei docenti sull integrazione degli alunni portatori di handicap nelle scuole di ogni ordine e grado della Provincia di Firenze Gruppo di Lavoro FIRENZE NORD 1 QUESTIONARIO 1. Tipologia

Dettagli

REGOLAMENTO. Gruppo di Lavoro sull'handicap d Istituto

REGOLAMENTO. Gruppo di Lavoro sull'handicap d Istituto ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Via G. Ungaretti,8 - Telefax. 0784/402145 - Tel. 0784/402323 C.F.93013350918 NUIC82900R@ISTRUZIONE.IT - www.istitutocomprensivoorgosolo.it

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUSIONE (GLI) REGOLAMENTO

GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUSIONE (GLI) REGOLAMENTO All. 6.2 GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUSIONE (GLI) REGOLAMENTO Il Gruppo di Lavoro per l Inclusione (GLI) dell Istituto comprensivo di Pralboino (BS) è costituito in conformità alla C.M. n. 8 del 06 marzo

Dettagli

Regolamento del gruppo di lavoro sull handicap. Ai sensi dell art. 15 c. L 104/92

Regolamento del gruppo di lavoro sull handicap. Ai sensi dell art. 15 c. L 104/92 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Antonio Genovesi SAIC87700C Via Domenico Amato, 2 c.a.p. 84099 SAN CIPRIANO PICENTINO (SA) Tel. 089 8628257 Fax 089 8628266 e.mail : saic87700c@istruzione.it www.icsanciprianopicentino.gov.it

Dettagli

GLH di Circolo e d Istituto: agente primario di cambiamento

GLH di Circolo e d Istituto: agente primario di cambiamento Integrazione, orientamento, buone prassi GLH di Circolo e d Istituto: agente primario di cambiamento Mirella Peruzzi GLHI: integrazione scolastica e relazioni positive E il titolo del progetto di ricerca

Dettagli

Regolamento del gruppo di lavoro per l inclusione (GLI)

Regolamento del gruppo di lavoro per l inclusione (GLI) ISTITUTO COMPRENSIVO P. CARMINE Regolamento del gruppo di lavoro per l inclusione (GLI) Ai sensi della C. M. n. 8 del 06 marzo 2013 Approvato dal Consiglio di Istituto in data 16 giugno 2015 GRUPPO DI

Dettagli

IL D.LGS 66/2017 SI APPLICA A TUTTI GLI ALUNNI CON CERTIFICAZIONE AI SENSI DELLA LEGGE 104/92

IL D.LGS 66/2017 SI APPLICA A TUTTI GLI ALUNNI CON CERTIFICAZIONE AI SENSI DELLA LEGGE 104/92 IL D.LGS 66/2017 SI APPLICA A TUTTI GLI ALUNNI CON CERTIFICAZIONE AI SENSI DELLA LEGGE 104/92 Art. 5 D.lgs 66/2017 PF (profilo di funzionamento) (Art. 19 Dlgs 66/2017 operativo a partire dal 1 gennaio

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI Il presente documento denominato Protocollo di Accoglienza è un documento che nasce da una più dettagliata esigenza d informazione relativamente

Dettagli

PROTOCOLLO ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

PROTOCOLLO ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PROTOCOLLO ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PRIME TAPPE D INSERIMENTO SCOLASTICO DOPO LA SCUOLA DELL INFANZIA E DOPO LA SCUOLA PRIMARIA ALUNNI CON DISABILITÀ CERTIFICATA FASI TEMPI ATTIVITÀ PER L ALUNNO ISCRIZIONE

Dettagli

PATTO DI ACCOGLIENZA FINALITA

PATTO DI ACCOGLIENZA FINALITA PATTO DI ACCOGLIENZA FINALITA Il Patto di Accoglienza è un documento destinato all integrazione degli alunni disabili all interno del nostro Istituto. Contiene criteri, principi e indicazioni riguardanti

Dettagli

Scuola dell'infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado FUNZIONI E COMPITI COLLABORATORI E RESPONSABILI

Scuola dell'infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado FUNZIONI E COMPITI COLLABORATORI E RESPONSABILI Scuola dell'infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado FUNZIONI E COMPITI COLLABORATORI E RESPONSABILI FUNZIONI E COMPITI DEI COLLABORATORI DELLA DIRIGENZA 1 COLLABORATORE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO Sostituisce

Dettagli

REGOLAMENTO DEL GRUPPO DI LAVORO PER L HANDICAP. Art. 1 - Istituzione del Gruppo di Lavoro sull'handicap dell'i.c. di Belvedere M.mo.

REGOLAMENTO DEL GRUPPO DI LAVORO PER L HANDICAP. Art. 1 - Istituzione del Gruppo di Lavoro sull'handicap dell'i.c. di Belvedere M.mo. ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Scuola Infanzia-Scuola Primaria- Scuola Secondaria Statale Padre G. Puglisi VIA G.FORTUNATO, 10 87021 BELVEDERE M. MO (CS) Tel. e Fax 0985/82923 - E mail: csic8as00c@istruzione.it

Dettagli

Direzione Didattica 2 circolo di Santarcangelo di Romagna. L INTEGRAZIONE SCOLASTICA: i Gruppi di lavoro la documentazione. A cura di Barbara Tosi

Direzione Didattica 2 circolo di Santarcangelo di Romagna. L INTEGRAZIONE SCOLASTICA: i Gruppi di lavoro la documentazione. A cura di Barbara Tosi Direzione Didattica 2 circolo di Santarcangelo di Romagna L INTEGRAZIONE SCOLASTICA: i Gruppi di lavoro la documentazione A cura di Barbara Tosi 1 I GRUPPI DI LAVORO GLH DI ISTITUTO GLH OPERATIVO COMMISSIONE

Dettagli

Questionario n Alunno disabile

Questionario n Alunno disabile Utente: Talarico R. USCITA Home Questionari Analisi questionari Dati Istituzione Scolastica Supporto Dati questionario Questionario n. 0636 - Alunno disabile Codice: 0636 Ambito: Alunno disabile Struttura:

Dettagli

GRUPPO GLH è un gruppo di studio e di lavoro del Collegio dei Docenti, aperto alla componente dei genitori e alle Agenzie territoriali, che si occupa

GRUPPO GLH è un gruppo di studio e di lavoro del Collegio dei Docenti, aperto alla componente dei genitori e alle Agenzie territoriali, che si occupa PERSONE: GRUPPO GLH è un gruppo di studio e di lavoro del Collegio dei Docenti, aperto alla componente dei genitori e alle Agenzie territoriali, che si occupa dell integrazione delle persone disabili.

Dettagli

VADEMECUM PER IL DOCENTE DI SOSTEGNO IC di COGORNO a.s. 2016/2017

VADEMECUM PER IL DOCENTE DI SOSTEGNO IC di COGORNO a.s. 2016/2017 VADEMECUM PER IL DOCENTE DI SOSTEGNO IC di COGORNO a.s. 2016/2017 Perché le linee guida La necessità di raccogliere le linee- guida per il sostegno nasce dalle considerazioni elaborate con il dirigente,

Dettagli

MODULO 1 LEGISLAZIONE SCOLASTICA PER L'INCLUSIONE

MODULO 1 LEGISLAZIONE SCOLASTICA PER L'INCLUSIONE PERCORSI FORMATIVI RIVOLTI AI DOCENTI SPECIALIZZATI SUL SOSTEGNO SUI TEMI DELLA DISABILITA' PER LA PROMOZIONE DI FIGURE DI COORDINAMENTO MODULO 1 LEGISLAZIONE SCOLASTICA PER L'INCLUSIONE DOCENTE Dott.ssa

Dettagli

(delibera del Collegio dei docenti del 01/09/2016) AREA 1

(delibera del Collegio dei docenti del 01/09/2016) AREA 1 (delibera del Collegio dei docenti del 01/09/2016) AREA 1 1. GESTIONE DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Stesura del P.O.F. (versione integrale e sintetica) PTOF, PdM, inclusi eventuali aggiornamenti in

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA ANNO SCOLASTICO 2016/17

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA ANNO SCOLASTICO 2016/17 PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA ANNO SCOLASTICO 2016/17 - Il presente piano potrà subire delle modifiche e/o variazioni. La dirigenza si occuperà di avvertire i docenti in tempo utile attraverso circolari

Dettagli

RELAZIONE FINALE ISTITUTO COMPRENSIVO DI NANNI - GRUGLIASCO PROGETTO: INTEGRAZIONE HC COORDINATORE : PELLEGRINO FLORINDA (FUNZIONE STRUMENTALE)

RELAZIONE FINALE ISTITUTO COMPRENSIVO DI NANNI - GRUGLIASCO PROGETTO: INTEGRAZIONE HC COORDINATORE : PELLEGRINO FLORINDA (FUNZIONE STRUMENTALE) ISTITUTO COMPRENSIVO DI NANNI - GRUGLIASCO PROGETTO: INTEGRAZIONE HC COORDINATORE : PELLEGRINO FLORINDA (FUNZIONE STRUMENTALE) RELAZIONE FINALE Fasi realmente svolte Risultati ottenuti Soggetti realmente

Dettagli

LEGGE 104/92 ART. 15 co. 2 D.P.R. 275/99 ART. 1 ART. 4

LEGGE 104/92 ART. 15 co. 2 D.P.R. 275/99 ART. 1 ART. 4 LEGGE 104/92 ART. 15 co. 2 PRESSO OGNI CIRCOLO DIDATTICO ED ISTITUTO DI SCUOLA SECONDARIA.. SONO COSTITUITI GRUPPI DI STUDIO E DI LAVORO COMPOSTI DA INSEGNANTI, OPERATORI DEI SERVIZI, FAMILIARI E STUDENTI

Dettagli

Alunni Diversamente Abili (DVA)

Alunni Diversamente Abili (DVA) Alunni Diversamente Abili (DVA) Protocollo per l inclusione degli studenti diversamente abili Finalità: garantire il diritto all istruzione e i necessari supporti agli alunni; inserire gli alunni diversamente

Dettagli

CALENDARIO ATTIVITA SETTEMBRE Anno Scolastico 2017/2018

CALENDARIO ATTIVITA SETTEMBRE Anno Scolastico 2017/2018 Istituto Comprensivo Salvatore Farina COD. MECC. SSIC839007 C. F. 92128430904 Corso Francesco Cossiga n. 6 07100 Sassari - tel. 079/234922 fax. 079/231482 e-mail ssic839007@istruzione.it - P.E.C. ssic839007@pec.istruzione.it

Dettagli

Corso di formazione per docenti di sostegno privi del titolo di specializzazione

Corso di formazione per docenti di sostegno privi del titolo di specializzazione SOS..sostegno Corso di formazione per docenti di sostegno privi del titolo di specializzazione CTS e CTI di Appiano G., Cantù, Como Lago e Tremezzina a.s. 2016-17 La normativa di riferimento per una visione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 ARZACHENA Via Nenni, Arzachena (OT) Allegato F Piano dell Offerta Formativa Triennio REGOLAMENTO GLIS

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 ARZACHENA Via Nenni, Arzachena (OT) Allegato F Piano dell Offerta Formativa Triennio REGOLAMENTO GLIS ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 ARZACHENA Via Nenni, 10-07021 Arzachena (OT) Allegato F Piano dell Offerta Formativa Triennio 2012-2015 REGOLAMENTO GLIS 1 Regolamento G.L.I.S. dell'istituto ISTITUTO COMPRENSIVO

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE BRUNO - DORSO di Ariano Irpino

ISTITUTO SUPERIORE BRUNO - DORSO di Ariano Irpino ISTITUTO SUPERIORE BRUNO - DORSO di Ariano Irpino Via Covotti Ariano Irpino (AV ) CAP. 83031 Direzione Tel. 0825. 1643386 Fax 1643382 (sede Bruno 0825. 164.34.23) E-Mail: avpm03000l@istruzione.it Sito

Dettagli

2 h. 2 h. 2 h. 1/09/2014 (lunedì) 2/09/2014 (martedì) (Programmazione iniziale)

2 h. 2 h. 2 h. 1/09/2014 (lunedì) 2/09/2014 (martedì) (Programmazione iniziale) Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo n 2 Siniscola (Nu) Via Sarcidano loc. Sa Sedda tel. 0784/877813 - fax 0784/874040 - nuic87900t@istruzione.it Piano Annuale

Dettagli

Lettura della DF e stesura del PDF

Lettura della DF e stesura del PDF CTI della Tremezzina Lettura della DF e stesura del PDF 5 febbraio 2015 Antonella Conti 1 Agenda I documenti per la progettazione educativa in base alla normativa nazionale Lettura della DF in ottica progettuale

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SASSO MARCONI. Via Porrettana, SASSO MARCONI (Bologna)

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SASSO MARCONI. Via Porrettana, SASSO MARCONI (Bologna) ISTITUTO COMPRENSIVO DI SASSO MARCONI Via Porrettana, 258 007 SASSO MARCONI (Bologna) Relazione finale dell insegnante d Esposito Aniello Titolare di incarico di Funzione Strumentale al Piano dell Offerta

Dettagli

tra la Regione Toscana e l Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Deliberazione GR 996 del 10 novembre 2014

tra la Regione Toscana e l Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Deliberazione GR 996 del 10 novembre 2014 ADOZIONE SCUOLA Percorso per l attuazione l del Protocollo d Intesa d tra la Regione Toscana e l Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Deliberazione GR 996 del 10 novembre 2014 LE FINALITA Promuovere

Dettagli

Organismi a supporto dell inclusione degli alunni con. Bisogni Educativi Speciali. della provincia di Brescia

Organismi a supporto dell inclusione degli alunni con. Bisogni Educativi Speciali. della provincia di Brescia Organismi a supporto dell inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali della provincia di Brescia CTInclusione Brescia e hinterland 7 settembre 2015 Organismi provinciali a supporto dell inclusione

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo di Verbania Trobaso

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo di Verbania Trobaso ADEMPIMENTI DOCENTI DI SOSTEGNO a.s. 2014/2015 TEMPI Settembre Ottobre GLHI PROSPETTO DI FREQUENZA CERTIFICAZIONE TERAPIE ANALISI SITUAZIONE INIZIALE AZIONE Entro il 20 dicembre INFORMAZIONI UTILI PER

Dettagli

PAI Piano Annuale per l Inclusione Anno Scolastico 2015/2016 INDICAZIONI OPERATIVE PER LA PROMOZIONE DI BUONE PRASSI

PAI Piano Annuale per l Inclusione Anno Scolastico 2015/2016 INDICAZIONI OPERATIVE PER LA PROMOZIONE DI BUONE PRASSI MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CURNO C.F. 95118930163 - Cod. Mecc. bgic84500a Via A. Piatti 5-24030 Mozzo (BG) 035/4376290-035/4371123 e-mail: bgic84500a@istruzione.it

Dettagli

1 Istituto Comprensivo A. MORO P.VIRGILIO MARONE Francavilla Fontana (BR) Relazione finale a.s. 2014/2015

1 Istituto Comprensivo A. MORO P.VIRGILIO MARONE Francavilla Fontana (BR) Relazione finale a.s. 2014/2015 1 Istituto Comprensivo A. MORO P.VIRGILIO MARONE Francavilla Fontana (BR) Relazione finale a.s. 2014/2015 FUNZIONE STRUMENTALE: AREA 2 Nell anno scolastico 2014/2015 è stato ricoperto, dalla sottoscritta,

Dettagli

A.S Piano Annuale per l Inclusione PARTE I SITUAZIONE DELL'A.S. IN CORSO. Rilevazione alunni con Bisogni Educativi Speciali

A.S Piano Annuale per l Inclusione PARTE I SITUAZIONE DELL'A.S. IN CORSO. Rilevazione alunni con Bisogni Educativi Speciali A.S. 2017-2018 Piano Annuale per l Inclusione PARTE I SITUAZIONE DELL'A.S. IN CORSO Rilevazione alunni con Bisogni Educativi Speciali Inf. Prim. Sec. TOT Doc. redatti DISABILITA CERTIFICATE (Legge 104/92

Dettagli

IL VADEMECUM DELL INSEGNANTE DI SOSTEGNO I.C. UGO FOSCOLO DI VESCOVATO

IL VADEMECUM DELL INSEGNANTE DI SOSTEGNO I.C. UGO FOSCOLO DI VESCOVATO IL VADEMECUM DELL INSEGNANTE DI SOSTEGNO I.C. UGO FOSCOLO DI VESCOVATO Il ruolo del docente per le attività di sostegno Il docente per le attività di sostegno è un docente specializzato nel particolare

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA REGIONALE PER L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI STUDENTI CON DISABILITA'

ACCORDO DI PROGRAMMA REGIONALE PER L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI STUDENTI CON DISABILITA' ACCORDO DI PROGRAMMA REGIONALE PER L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI STUDENTI CON DISABILITA' Finalità Il presente accordo intende definire e stimolare modalità e procedure di collaborazione attraverso il

Dettagli

Nuoro - 25 settembre 2015 Cagliari - 28 settembre 2015 Sassari - 5 ottobre 2015

Nuoro - 25 settembre 2015 Cagliari - 28 settembre 2015 Sassari - 5 ottobre 2015 Ufficio Scolastico Regionale della SARDEGNA CTS-SASSARI Centro Territoriale di Supporto Dall integrazione all inclusione Corso di formazione per docenti referenti del GLI delle Istituzioni Scolastiche

Dettagli

FUNZIONIGRAMMA STAFF / FUNZIONI A.S

FUNZIONIGRAMMA STAFF / FUNZIONI A.S FUNZIONIGRAMMA STAFF / FUNZIONI A.S. 2009 2010 *** INCARICHI PER IL FUNZIONAMENTO Chi Che cosa : attività inerenti la collaborazione con il Dirigente o la funzione strumentale Perché / Come / Con chi Risultati

Dettagli

Oggetto: IMPEGNI/ADEMPIMENTI INIZIO ANNO SCOLASTICO 2014/2015

Oggetto: IMPEGNI/ADEMPIMENTI INIZIO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO DON MILANI Via Solferino, 45 25038 Rovato (Bs) C.F. 80051780171 Tel: 030 7721457 Fax: 030 723130 email: bsic843007@istruzione.it

Dettagli

ALL. 2 - Risorse specifiche destinate ai docenti. 2 Attività di collaborazione con il D.S. per aspetti gestionali/organizzativi

ALL. 2 - Risorse specifiche destinate ai docenti. 2 Attività di collaborazione con il D.S. per aspetti gestionali/organizzativi ALL. - Risorse specifiche destinate ai docenti.. Le risorse specifiche destinate ai docenti pari a 80.6, lordo dipendente sono relative ai seguenti incarichi : TIPO ATTIVITA Collaboratori D.S. N. Dip DESCRIZIONE

Dettagli

Oggetto: PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA E DEGLI IMPEGNI DEL PERSONALE DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

Oggetto: PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA E DEGLI IMPEGNI DEL PERSONALE DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CIRCOLO DIDATTICO DI FRATTAMINORE VIA SACCO E VANZETTI N.19-80020 - FRATTAMINORE (NA) P.IVA 80059420630 C.M. NAEE13800A Tel Fax 081-8369557 e-mail: naee13800a@istruzione.it p.e. naee13800a@pec.istruzione.it

Dettagli

ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI. dalla Direttiva Ministeriale del 27 dicembre 2012 alla Circolare Ministeriale n.8, del 6 marzo 2013

ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI. dalla Direttiva Ministeriale del 27 dicembre 2012 alla Circolare Ministeriale n.8, del 6 marzo 2013 ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI dalla Direttiva Ministeriale del 27 dicembre 2012 alla Circolare Ministeriale n.8, del 6 marzo 2013 Direttiva Ministeriale del 27 Dicembre 2012 Con la direttiva ministeriale

Dettagli

ATTUAZIONE. C.M. n. 22 del 26/08/2013 MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO INDICAZIONI NAZIONALI 2012 ACCORDO DI RETE. Nuovi Orizzonti

ATTUAZIONE. C.M. n. 22 del 26/08/2013 MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO INDICAZIONI NAZIONALI 2012 ACCORDO DI RETE. Nuovi Orizzonti ATTUAZIONE C.M. n. 22 del 26/08/2013 MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO INDICAZIONI NAZIONALI 2012 ACCORDO DI RETE Nuovi Orizzonti Anni Scolastici 2013,2014,2015 ACCORDO DI RETE NUOVI ORIZZONTI PREMESSA Visto l

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI FORMICOLA-PONTELATONE PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE ANNO SCOLASTICO 2015-2016

ISTITUTO COMPRENSIVO DI FORMICOLA-PONTELATONE PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ISTITUTO COMPRENSIVO DI FORMICOLA-PONTELATONE PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE ANNO SCOLASTICO 2015-2016 SIGNIFICATO DEL PAI E CARATTERISTICHE GENERALI Il PAI utilizza la programmazione dell attività didattica

Dettagli

kit per l autoanalisi e l autovalutazione d istituto sulla qualità dell inclusione

kit per l autoanalisi e l autovalutazione d istituto sulla qualità dell inclusione kit per l autoanalisi e l autovalutazione d istituto sulla qualità dell inclusione Sviluppato nei primi anni 2000, per valutare la qualità dell integrazione scolastica Negli ultimi 10 anni, in relazione

Dettagli

COSTRUIRE IL PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO P.E.I.

COSTRUIRE IL PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO P.E.I. COSTRUIRE IL PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO P.E.I. Istituto Comprensivo "Collodi -Marini " 13 Aprile 2016 Maria Boccia Compiti Funzione Strumentale Collaboro con il Dirigente Scolastico nell organizzazione

Dettagli

Comunicato n. 1 Venezia,

Comunicato n. 1 Venezia, ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI Scuola dell'infanzia: B. Munari, M. Pascolato - Scuola Primaria: R. Michiel, Duca d Aosta, G. Gozzi Scuola Secondaria di I grado: Dante Alighieri, A. Palladio, P.F.

Dettagli

Direzione didattica De Amicis COMISO (RG)

Direzione didattica De Amicis COMISO (RG) Direzione didattica De Amicis COMISO (RG) PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITÀ A.S. 2016/2017 CCNL 29/11/2007 (art. 26 CCNL 2003 art. 42 CCNL 1995 art. 24 CCNL 1999) fino a n.40 ore annue per la partecipazione

Dettagli

PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO ! MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA IC n. 6 Scuola... LA SPEZIA PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO P.E.I. (Ai sensi dell articolo 12 - L. 104/92) Alunno/a Classe Docente/i di sostegno

Dettagli

C.T.I. di ADRIA. 19 Novembre Riunione del Consiglio di rete

C.T.I. di ADRIA. 19 Novembre Riunione del Consiglio di rete C.T.I. di ADRIA 19 Novembre 2007 Riunione del Consiglio di rete Piano delle attività anno scolastico 2007-08 08 Rinnovo dell accordo di rete Informazioni riguardanti le Linee guida regionali per l individuazione

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale "CESCO BASEGGIO" Via Trieste, Venezia Marghera

Istituto Comprensivo Statale CESCO BASEGGIO Via Trieste, Venezia Marghera Istituto Comprensivo Statale "CESCO BASEGGIO" Via Trieste, 203-30175 Venezia Marghera Anno Scolastico 2013-2014 RELAZIONE FINALE DOCENTE FUNZIONE STRUMENTALE AL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Interventi

Dettagli

PROGETTO DISAGIO e difficoltà scolastiche

PROGETTO DISAGIO e difficoltà scolastiche ISTITUTO COMPRENSIVO DI ALBINO PROGETTO DISAGIO e difficoltà scolastiche DOCUMENTAZIONE E MATERIALI PRODOTTI DURANTE L ANNO SCOLASTICO 2007-08 LA SCUOLA E L EXTRASCUOLA con per IL DISAGIO BATTERE Funzione

Dettagli

Il Piano Educativo Individualizzato

Il Piano Educativo Individualizzato Il Piano Educativo Individualizzato 22 gennaio 2011 Ins. Maria Antonietta Difonzo Docente di sostegno, scuola primaria - Ferrara Piano Nazionale di formazione e ricerca promosso dal MPI per il biennio

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI Il Protocollo di Accoglienza è una guida dettagliata d informazione riguardante l integrazione degli alunni diversamente abili e lo sviluppo di una cultura

Dettagli

MODULO 1 LEGISLAZIONE SCOLASTICA PER L'INCLUSIONE

MODULO 1 LEGISLAZIONE SCOLASTICA PER L'INCLUSIONE PERCORSI FORMATIVI RIVOLTI AI DOCENTI SPECIALIZZATI SUL SOSTEGNO SUI TEMI DELLA DISABILITA' PER LA PROMOZIONE DI FIGURE DI COORDINAMENTO MODULO 1 LEGISLAZIONE SCOLASTICA PER L'INCLUSIONE DOCENTE Dott.ssa

Dettagli

Per l integrazione degli alunni in situazione di handicap ai sensi dell articolo 12L.104/92. Alunno: Classe: Sezione:

Per l integrazione degli alunni in situazione di handicap ai sensi dell articolo 12L.104/92. Alunno: Classe: Sezione: Per l integrazione degli alunni in situazione di handicap ai sensi dell articolo 12L.104/92 Alunno: Classe: Sezione: 1 PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Anno Scolastico Circolo o Scuola Plesso Classe Sez.

Dettagli

Programmazione inizio anno 21 Collegio Docenti 6 Adozione libri di testo (Collegio Docenti)

Programmazione inizio anno 21 Collegio Docenti 6 Adozione libri di testo (Collegio Docenti) SCUOLA PRIMARIA PLESSI S. LUCIA, ORTIGIA E ISOLA Anno Scolastico 203/ PIANO DELLE ATTIVITA AGGIUNTIVE E FUNZIONALI ALL INSEGNAMENTO SCUOLA PRIMARIA a) ATTIVITA ORE Programmazione inizio anno 2 Collegio

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI OME

ISTITUTO COMPRENSIVO DI OME Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO DI OME Scuola Primaria e Secondaria 1 gr. Statale di OME e MONTICELLI BRUSATI Via Valle, 7-25050 OME (BS) BSIC81100Q@istruzione.it

Dettagli

FUNZIONI STRUMENTALI A.S. 2017/18 MANSIONARIO:

FUNZIONI STRUMENTALI A.S. 2017/18 MANSIONARIO: ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI VERNOLE con Castri di Lecce Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria Via della Repubblica,s.n.c. 73029 Vernole - Tel. 0832892032 Fax 0832269378 email LEIC85600E@istruzione.it

Dettagli

COLLEGIO DOCENTI UNITARIO

COLLEGIO DOCENTI UNITARIO Circolare n. 02 del 28 Agosto 2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della ricerca OGGETTO: Calendario impegni collegiali di inizio anno scolastico. - Ai Docenti - Al Personale ATA - All Albo

Dettagli

La Qualità dell'integrazione Scolastica. Qu.I.S

La Qualità dell'integrazione Scolastica. Qu.I.S La Qualità dell'integrazione Scolastica Qu.I.S Questionario per l'analisi degli indicatori di qualità nella scuola in relazione ai bisogni educativi degli alunni disabili. Parte A Indicatori STRUTTURALI

Dettagli

Oggetto: IMPEGNI/ADEMPIMENTI INIZIO ANNO SCOLASTICO 2016/2017

Oggetto: IMPEGNI/ADEMPIMENTI INIZIO ANNO SCOLASTICO 2016/2017 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO DON MILANI Via Solferino, 45 25038 Rovato (BS) C.F. 80051780171 Tel: 030 7721457 E mail: bsic843007@istruzione.it bsic843007@pec.istruzione.it

Dettagli

TABELLA RIASSUNTIVA INCARICHI FONDO ISTITUTO

TABELLA RIASSUNTIVA INCARICHI FONDO ISTITUTO TABELLA RIASSUNTIVA INCARICHI FONDO ISTITUTO 201415 a) SUPPORTO AL DIRIGENTE SCOLAST. E AL MODELLO ORGANIZZATIVO COLLABORATORI DEL DIRIGENTE SCOLASTICO vd. Lettera di nomina 1 DOCENTE 50 1 DOCENTE 80 130

Dettagli

Prot.n Capri,04/09/2017 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prot.n Capri,04/09/2017 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO COMPRENSIVO I. NIEVO Piazzale Europa n. 12 80073 CAPRI (NA) Tel.: 081.8375984/ Fax: 081/19530753 - CF 82010050639 - CM. NAIC8AB007 P.C. naic8ab007@pec.istruzione.it e-mail: naic8ab007@istruzione.it

Dettagli

Comunicazione n. 1

Comunicazione n. 1 Prot. N. 4571/C41 Ai docenti dell I. C. V. MESSINA e p.c. al DSGA Al sito web dell Istituto Comunicazione n. 1 Oggetto: Calendario delle attività del mese di Settembre a. s. 2016/2017: Scuola dell Infanzia,

Dettagli

Prot. n.4175/b17a Faenza, 21 settembre 2015 CALENDARIO IMPEGNI A.S. 2015/2016. Commissione POF e commissione RAV

Prot. n.4175/b17a Faenza, 21 settembre 2015 CALENDARIO IMPEGNI A.S. 2015/2016. Commissione POF e commissione RAV ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO CARCHIDIO-STROCCHI Via Carchidio, 5 48018 Faenza (RA) Tel. 0546/634239-Fax 0546/634347 E mail: segreteria@carchidio-strocchi.it C.F. 90019150391 Prot. n.4175/b17a Faenza, 21

Dettagli

Oggetto: IMPEGNI/ADEMPIMENTI INIZIO ANNO SCOLASTICO 2015/2016

Oggetto: IMPEGNI/ADEMPIMENTI INIZIO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO DON MILANI Via Solferino, 45 25038 Rovato (BS) C.F. 80051780171 Tel: 030 7721457 Fax: 030 723130 email: bsic843007@istruzione.it

Dettagli

B E L L U Z Z I - F I O R A V A N T I

B E L L U Z Z I - F I O R A V A N T I B E L L U Z Z I - F I O R A V A N T I I S T I T U T O D I I S T R U Z I O N E S U P E R I O R E C. F. 9 1 3 3 7 3 4 0 3 7 5 v i a G. D. C a s s i n i, 3-4 0 1 3 3 B O L O G NA T e l. 0 5 1 3 5 1 9 7 1

Dettagli

A.S. 2015/16 CIRCOLARE INTERNA N. 294

A.S. 2015/16 CIRCOLARE INTERNA N. 294 Bagheria, 30/05/2016 A.S. 2015/16 CIRCOLARE INTERNA N. 294 Ai Docenti neo immessi in ruolo Ai docenti tutor Al DSGA Al Personale ATA Sito web Atti Oggetto: Adempimenti finali Docenti neo immessi in Ruolo

Dettagli

Circ. n.35 Prot. n.6007/d7a Vigevano, 24/09/2014

Circ. n.35 Prot. n.6007/d7a Vigevano, 24/09/2014 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI VIA ANNA BOTTO Scuola dell Infanzia: Boschetti Alberti Scuola Primaria: V. Ramella Scuola Secondaria di Primo Grado Besozzi Via A. Botto, 2 27029 Vigevano tel. 0381/20034

Dettagli

PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO LOGO D'ISTITUTO Plesso: a.s. 20 /20.. Alunno/a: Classe: Sezione: PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO (art.12 legge 104/92) Approvato dai Docenti in data:. Disciplina Firma dei Docenti Disciplina Firma dei

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2016/17 FUNZIONE STRUMENTALE AREA SOSTEGNO

ANNO SCOLASTICO 2016/17 FUNZIONE STRUMENTALE AREA SOSTEGNO ANNO SCOLASTICO 2016/17 FUNZIONE STRUMENTALE AREA SOSTEGNO : DOCENTE: ORLANDI DONATELLA DATA: 29/09/2016 FIRMA DESCRIZIONE SINTETICA DEL L integrazione degli alunni portatori di handicap come di quelli

Dettagli

Provincia di Reggio Emilia

Provincia di Reggio Emilia Provincia di Reggio Emilia Accordo di programma per l integrazione scolastica degli alunni con disabilità (Legge n. 104 del 5/2/1992): tra tutela dei diritti e pratiche quotidiane di integrazione Il quadro

Dettagli

PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO ai sensi della C.M. n. 258 del 22/09/1983 e D.P.R. del 24/02/1994 art.5

PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO ai sensi della C.M. n. 258 del 22/09/1983 e D.P.R. del 24/02/1994 art.5 [DENOMINAZIONE DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA] [Sede associata-staccata/plesso] [Ordine di scuola] a.s. 2016/2017 PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO ai sensi della C.M. n. 258 del 22/09/1983 e D.P.R. del 24/02/1994

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA Personale docente ed educativo Convitto, scuola primaria, secondaria di I grado ANNO SCOLASTICO: 2015/2016 Pagina 1 di 8 SETTEMBRE OTTOBRE COLLOQUI SCUOLA PRIMARIA ASSEMBLEA

Dettagli

Il Rapporto scuola- famiglia. Prof.ssa Rosa Ferri Facoltà di Medicina e Psicologia Università Sapienza

Il Rapporto scuola- famiglia. Prof.ssa Rosa Ferri Facoltà di Medicina e Psicologia Università Sapienza Il Rapporto scuola- famiglia Prof.ssa Rosa Ferri Facoltà di Medicina e Psicologia Università Sapienza La famiglia di fronte alla disabilità Studi sugli aspetti patologici emergenti: 1. Farber (1959): la

Dettagli

C.T.R.H. Centro Territoriale Risorse per l integrazione scolastica delle persone in situazione di Handicap REGOLAMENTO

C.T.R.H. Centro Territoriale Risorse per l integrazione scolastica delle persone in situazione di Handicap REGOLAMENTO C.T.R.H. Centro Territoriale Risorse per l integrazione scolastica delle persone in situazione di Handicap REGOLAMENTO Art.1 Finalità Il Centro Territoriale Risorse per l integrazione scolastica delle

Dettagli

FUNZIONI STRUMENTALI, ATTIVITA ED INCARICHI AGGIUNTIVI

FUNZIONI STRUMENTALI, ATTIVITA ED INCARICHI AGGIUNTIVI FUNZIONI STRUMENTALI, ATTIVITA ED INCARICHI AGGIUNTIVI FUNZIONI STRUMENTALI compiti Fun. Stru. n 1 P.O.F. forfait Vedi lettera di nomina Fun. Stru. n 2 SOSTEGNO INFORMATICA (lab. Sc. Primaria ) forfait

Dettagli

Gruppo di lavoro per l integrazione scolastica degli alunni disabili psicopedagogisti territoriali

Gruppo di lavoro per l integrazione scolastica degli alunni disabili psicopedagogisti territoriali Gruppo di lavoro per l integrazione scolastica degli alunni disabili psicopedagogisti territoriali La Figura Professionale della/o psicopedagogista del vimercatese/trezzese Ruolo e funzioni Le origini:

Dettagli

PAI (Piano Annuale per l Inclusione)

PAI (Piano Annuale per l Inclusione) ALLEGATO 4: PAI PAI (Piano Annuale per l Inclusione) ISTITUTO COMPRENSIVO VIA P. STABILINI Via Pasquale Stabilini 19 00173 Roma Tel. 0672970371; tel. e fax: 067221968; C.F. 97712510581 cod. mecc. RMIC8GA002

Dettagli

Circolare n. 4 San Pier Niceto, 11 settembre 2014. Ai Docenti del Istituto Comprensivo LORO SEDE. Al Direttore SGA SEDE.

Circolare n. 4 San Pier Niceto, 11 settembre 2014. Ai Docenti del Istituto Comprensivo LORO SEDE. Al Direttore SGA SEDE. ALLEGATO 1 Circolare n. 4, 11 settembre 2014 Ai Docenti del Istituto Comprensivo LORO SEDE Al Direttore SGA SEDE All Albo SEDE OGGETTO: PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITÀ SCOLASTICHE DEI DOCENTI DI SCUOLA DELL

Dettagli

I compiti della scuola per l inclusione: tempi, adempimenti, procedure

I compiti della scuola per l inclusione: tempi, adempimenti, procedure INCONTRI di FORMAZIONE sul PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO I compiti della scuola per l inclusione: tempi, adempimenti, procedure Adele Ghignatti 10 novembre 2015 LEGGE 104/92 (Art 3) E' persona handicappata

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODRSA.REGISTRO UFFICIALE(U).0010094.02-09-2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Cagliari, 2 settembre 2015 Ai Responsabili degli Uffici V-VI-VII-VIII Ambiti territoriali

Dettagli

MATERIALI DI LAVORO PER

MATERIALI DI LAVORO PER Servizio sociale dei Comuni dell Ambito Distrettuale 1.3 Muggia San Dorligo della Valle - Dolina MATERIALI DI LAVORO PER L AGGIORNAMENTO DEL PROFILO DI COMUNITÀ - SEZIONE MINORI A CURA DELL OSSERVATORIO

Dettagli

LA SCUOLA E I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

LA SCUOLA E I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI LA SCUOLA E I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI Che cos è il Bisogno Educativo Speciale? Con il termine Bisogno Educativo Speciale si indica una difficoltà evolutiva di funzionamento in ambito educativo e/o apprenditivo

Dettagli

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITÀ a.s Finalità

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITÀ a.s Finalità ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE MAJORANA Via Ada Negri, 14 10024 MONCALIERI (TO) Codice fiscale 84511990016 Sezione Liceale E.Majorana Scientifico - Linguistico Via Ada Negri, 14 10024 MONCALIERI Tel.

Dettagli

Protocollo d intesa: Osservatorio sulle situazioni di disagio nel territorio del comune di Civitella in val di chiana

Protocollo d intesa: Osservatorio sulle situazioni di disagio nel territorio del comune di Civitella in val di chiana ISTITUTO COMPRENSIVO DI CIVITELLA IN VAL DI CHIANA Civitella in val di chiana Protocollo d intesa: Osservatorio sulle situazioni di disagio nel territorio del comune di Civitella in val di chiana CONTRAENTI

Dettagli

VADEMECUM per l insegnante di sostegno

VADEMECUM per l insegnante di sostegno VADEMECUM per l insegnante di sostegno La presente guida ha lo scopo di informare gli insegnanti di sostegno, gli insegnanti curricolari e gli assistenti all'autonomia che assumeranno servizio presso l'istituto

Dettagli

Piano Annuale per l Inclusione

Piano Annuale per l Inclusione SCUOLA MEDIA STATALE A. GRAMSCI Via Allende n 1 - tel. 011 8211152 10036 SETTIMO TORINESE a.s. 2015/ 16 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei

Dettagli

INSEGNANTE DI SOSTEGNO NORMATIVE

INSEGNANTE DI SOSTEGNO NORMATIVE INSEGNANTE DI SOSTEGNO NORMATIVE LEGGE 118 del 1971 Stabiliva per la prima volta, all articolo 28, comma 2, il principio secondo il quale per gli allievi in situazione di handicap l istruzione dell obbligo

Dettagli

DETTAGLIO PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA E DELLE RIUNIONI A.S. 2015/16

DETTAGLIO PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA E DELLE RIUNIONI A.S. 2015/16 ISTITUTO COMPRENSIVO GALLUZZO SCUOLA DELL INFANZIA PRIMARIA - SECONDARIA 1 GRADO Via Massapagani 26-50125 -Firenze Tel. 055 2049241 e mail fiic838007@pec.istruzione.it Cod. Fiscale 94136710483 DETTAGLIO

Dettagli

ANNO SCOLASTICO Parte I analisi dei punti di forza e di criticità

ANNO SCOLASTICO Parte I analisi dei punti di forza e di criticità tel. +39 0426-631742 fa 0426 322199 Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. RILEVAZIONE DEI BES PRESENTI: n 1. Disabilità con D.F. (Legge 104/92 art. 3, commi 1 e 3) 48 Minorati vista 1 Minorati

Dettagli

REGOLAMENTO ASSISTENZA SPECIALISTICA INTERDISTRETTUALE

REGOLAMENTO ASSISTENZA SPECIALISTICA INTERDISTRETTUALE REGOLAMENTO ASSISTENZA SPECIALISTICA INTERDISTRETTUALE mod. RegolamentoEnte.dot Versione 3.10 del 25.10.2011 PAG.1 DI 8 INDICE SISTEMATICO Titolo 1 Assistenza specialistica alunni diversamente abili 3

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G. MAZZINI CASTELFIDARDO (AN)

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G. MAZZINI CASTELFIDARDO (AN) ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G. MAZZINI CASTELFIDARDO (AN) cod. min. ANIC84100B - codice fiscale 80015050422 Presidenza, Segreteria CORSO 18 SETTEMBRE 25 cap. 60022 CASTELFIDARDO (AN) fax (071) 7825225

Dettagli

PIANO DI LAVORO FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1: GESTIONE DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2014/2015

PIANO DI LAVORO FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1: GESTIONE DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2014/2015 PIANO DI LAVORO FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1: GESTIONE DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2014/2015 Prof.sse Rosalba Pommella, Anna Prota, Lucia Sferra I compiti della F.S. dell'area 1 riguardano l aggiornamento

Dettagli

MATERIALI DI LAVORO PER COMUNITÀ - SEZIONE MINORI L AGGIORNAMENTO DEL PROFILO DI. Servizio sociale dei Comuni dell Ambito Distrettuale 1.

MATERIALI DI LAVORO PER COMUNITÀ - SEZIONE MINORI L AGGIORNAMENTO DEL PROFILO DI. Servizio sociale dei Comuni dell Ambito Distrettuale 1. Servizio sociale dei Comuni dell Ambito Distrettuale 1.2 Trieste MATERIALI DI LAVORO PER L AGGIORNAMENTO DEL PROFILO DI COMUNITÀ - SEZIONE MINORI A CURA DELL OSSERVATORIO PROVINCIALE SULLE POLITICHE SOCIALI

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA. PER ALUNNI DISABILI e REGOLAMENTO GLH. dell'i.c.di Belgioioso

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA. PER ALUNNI DISABILI e REGOLAMENTO GLH. dell'i.c.di Belgioioso 11/11/12 PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DISABILI e REGOLAMENTO GLH dell'i.c.di Belgioioso 1 FINALITA Il presente documento contiene criteri, principi e indicazioni riguardanti le procedure e le pratiche

Dettagli

This project is funded by EU. Ancona-Jesi-Senigallia 7/8 novembre Raffaela Maggi. a cura di : Raffaela Maggi

This project is funded by EU. Ancona-Jesi-Senigallia 7/8 novembre Raffaela Maggi. a cura di : Raffaela Maggi This project is funded by EU Ancona-Jesi-Senigallia 7/8 novembre 2012 Raffaela Maggi Circolari del M.P.I. n. 258/83 e n. 250/85 Legge quadro 104/92 D.P.R. 24/02/1994 Atto di indirizzo e coordinamento (compiti

Dettagli