REPORT DI VALUTAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REPORT DI VALUTAZIONE"

Transcript

1 Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Svizzera Le opportunità non hanno confini. Oltre la frontiera: occasioni di cooperazione REPORT DI VALUTAZIONE Unione europea Fondo Europeo Sviluppo Regionale

2 PREMESSA METODOLOGICA Per valutare l indice di gradimento rispetto alla comunicazione realizzata per il Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Svizzera è stato realizzato un questionario con diverse domande somministrato via web; l invio del link per accedere al questionario on line è stato inviato alla mailing list della newsletter Interreg Informa. Un primo invio ha registrato la compilazione di 88 questionari. Allo scopo di rendere la ricerca più esaustiva e rappresentativa possibile, si è proceduto ad un secondo invio che ha consentito di registrare 122 partecipanti complessivamente all indagine. Dall analisi delle risposte è emerso che una piccola percentuale di partecipanti ha abbandonato la compilazione del questionario dopo le prime domande relative ai dati personali, rendendo di fatto irrilevante la considerazione del loro contributo all indagine. L obiettivo principale è stato quello di esplorare e approfondire la soddisfazione e il gradimento rispetto agli aspetti comunicativi e informativi relativi al Programma. Alcune domande sono entrate maggiormente nel dettaglio per indagare la soddisfazione degli utenti rispetto ad alcune iniziative realizzate. TOTALE DELLE PERSONE CHE HANNO COMPILATO IL QUESTIONARIO: 122 DATI ANAGRAFICI Sono state poste alcune domande per identificare sesso, età, residenza e struttura di appartenenza degli utenti: 1) Sesso riscontra una leggera prevalenza femminile fra gli utenti che hanno risposto al questionario. Sesso N. % Donna 65 53,2% 46,8% Femmine Uomo 57 46,8% 53,2% Maschi Totale % 2) Età nota come l utenza del questionario (la medesima destinataria delle comunicazioni sul Programma) sia composta principalmente da persone comprese nella fascia di età anni, segno che il pubblico di riferimento delle azioni di comunicazione è rappresentato da persone nel pieno della loro carriera lavorativa. Età N. % anni 16 13,1% anni 46 37,7% anni 35 28,8% anni 22 18% Più di 65 anni 3 18% 28,8% 13,1% 37,7% anni anni anni anni oltre 65 anni Totale %

3 3) Territorio di residenza Le persone che hanno risposto al questionario risultano residenti per la maggior parte in Lombardia, con una presenza complessivamente cospicua di persone appartenenti agli altri territori interessati da Programma. Territorio di residenza N. % Lombardia 63 51,8% Piemonte 25 20,5% Bolzano 14 11,5% Ticino 12 9,8% Valle D Aosta 3 Grigioni 3 Altro 2 Totale % 9,8% 11,5% 51,8% 20,5% Lombardia Piemonte Bolzano Ticino Valle D Aosta Grigioni Altro 4) Struttura di appartenenza Più della metà di coloro che hanno risposto al questionario lavora per un ente pubblico. Struttura di appartenenza N. % Azienda 21 17,2% Ente Pubblico 71 58,2% 4,9% 3,3% 7,4% 17,2% Azienda Ente Pubblico Università 9 7,4% Mass media 4 3,3% 7,4% Università Mass media Associazione di categoria 2 Terzo settore 6 4,9% Altro 9 7,4% 58,2% Associazione di categoria Terzo settore Altro Totale % 5) Titolo di studio Di gran lunga prevalente il numero di persone in possesso del titolo di laurea. 4,9% Titolo di studio N. % Diploma di media superiore 46 37,7% Università 70 57,4% Diploma universitario 6 4,9% 57,4% 37,7% Diploma media superiore Università Diploma Universitario Totale %

4 ASPETTI INFORMATIVI All interno del questionario erano presenti quesiti volti ad indagare la frequenza e la modalità di utilizzo da parte degli utenti dello strumento informatico. 6) Con quale frequenza lei accede a internet? Quasi la totalità dei rispondenti utilizza internet quotidianamente. 6. Con quale frequenza lei accede a internet? Meno di una volta alla settimana 1 Una volta alla settimana 1 2/3 volte alla settimana 1 4/5 volte alla settimana 3 Tutti i giorni ,2% 95,2% Meno di 1 volta a settimana 1 volta a settimana 2-3 volte a settimana 4-5 volte a settimane Tutti i giorni 7) Per quale/i motivo/i accede a internet? L utilizzo di internet riguarda nella stragrande maggioranza degli utenti la necessità di comunicare con gli altri e individuare sulla rete informazioni utili. 7. Per quale/i motivo/i accede a internet? (risposta multipla) Mandare/ricevere mail ,98% ,98% 90,98% Cercare informazioni ,98% 80 Dare spazio alle mie opinioni su blog/siti 11 9,02% Confrontare prezzi, prodotti, fare acquisti 33 27,05% Socializzare 15 12,30% ,05% 36,89% Leggere quotidiani on line 45 36,89% Altro 13 10,6% 20 9,02% 12,30% 10,6% Mandare/ricevere mail Cercare informazioni Dare spazio alle mie opinioni su blog/siti Confrontare prezzi, prodotti, fare acquisti Socializzare Leggere quotidiani on line Altro 8) Per la sua professione lei utilizza internet per: Questa domanda approfondisce maggiormente l utilizzo di internet nel campo oggetto dell indagine (Pubblica Amministrazione/Fondi Comunitari) Per la sua professione lei utilizza internet per: (risposta multipla) Aggiornarsi sulle normative 93 76,23% Aggiornarsi sulla professione 57 46,72% ,23% 84,43% Conoscere attività/colleghi 66 54,10% 60 Aggiornarsi sulla ricerca 51 41,80% Cercare documenti ,43% 40 46,72% 54,10% 41,80% Altro 5 4,10% 20 4,10% Aggiornarsi sulle normative Aggiornarsi sulle professione Conoscere attività colleghi Aggiornarsi sulla ricerca Cercare documenti Altro

5 ASPETTI COMUNICATIVI DEL PROGRAMMA Le domande seguenti hanno indagato la conoscenza che il pubblico ha del Programma grazie agli strumenti di comunicazione divulgati durante i primi anni di intervento. 9) Parliamo degli strumenti di informazione di Interreg finora realizzati. Quali conosce, anche solo per sentito nominare? Questa domanda è tesa ad indagare il ricordo spontaneo da parte dell utente rispetto agli strumenti di comunicazione e informazione utilizzati nell ambito del Programma Interreg. Dalle risposte emerge che il sito internet è lo strumento più conosciuto seguito dalla newsletter. 9. Parliamo degli strumenti di informazione di Interreg finora realizzati. Quali conosce, anche solo per sentito nominare? (risposta multipla) Newsletter 23 18,85% to 32 26,23% Bandi 3 2,46% Convegni e incontri 7 5,74% Pubblicità 2 1,64% Gefo 2 1,64% Infoday 6 4,9% ,85% 26,23% 2,46% 5,74% 1,64% 1,64% 4,9% 3,28% 1,64% 50% Brochure 4 3,28% rmativa 2 1,64% Informa Interreg 1 0,82% Interreg I-CH 1 0,82% Interreg I-F 1 0,82% Newsletter to Bandi Convegni e incontri Pubblicità Gefo Infoday Brochure rmativa Informa INTERREG:1 Interreg I-CH:1 Interreg I-F:1 PO cooperazione italia svizzera n hanno risposto PO cooperazione Italia Svizzera 1 0,82% n hanno risposto 61 50% 10) Lei conosce, anche solo per sentito nominare: Questa domanda punta invece a verificare il ricordo sollecitato (attraverso la riproduzione dei layout) degli strumenti di informazione e comunicazione. Newsletter 93 76,2% 29 23,8% 23,8% 76,2% 43,4% Leaflet del programma 69 56,6% 53 43,4% 56,6%

6 Brochure del programma 89 73% 33 27% 27% 73% Video Le opportunità non hanno confini 49 40,2% 73 59,8% 59,8% 40,2% Programma multimediale 33 27% 89 73% 73% 27% 11,5% to web ,5% 14 11,5% 88,5% può affermare che ad eccezione del video e del programma multimediale, la cui distribuzione ha riguardato solo l ambito circoscritto degli eventi, nella maggior parte dell utenza c è una buona conoscenza degli strumenti principali (sito web, Newsletter e brochure informativa).

7 11) Quali di questi strumenti ha consultato: Le risposte a questa domanda confermano che il sito e la newsletter rappresentano i due strumenti maggiormente consultati dagli utenti Quali di questi elementi ha consultato? (risposta multipla) Newsletter 79 64,7% ,7% Leaflet 31 25,4% Brochure 56 45,9% Video 12 9,8% Multimediale 11 9% to ,7% ,7% 25,4% 45,9% 9,8% 9% 12) Come valuta ciascuno di questi strumenti: La domanda in oggetto era tesa a valutare l apprezzamento del pubblico rispetto ai vari materiali di comunicazione prodotti e distribuiti durante i primi anni della programmazione. Fra coloro che hanno avuto modo di consultare gli strumenti di comunicazione la percentuale maggiore di risposte si colloca fra il molto e abbastanza utile, evidenziando un generale apprezzamento per la newsletter e il sito web. È da rilevare che le percentuali di apprezzamento positivo avrebbero un buon margine di miglioramento valutando una più capillare distribuzione dei materiali su tutti i territori coinvolti dal programma. Newsletter Leaflet Brochure Video Multimediale to Newsletter Molto utile 34 27,9% Abbastanza utile 39 32% Così così utile 14 11,4% Poco utile 6 4,9% Per nulla utile ,8% 4,9% 23,8% 11,4% 32% 27,9% Molto utile Abbastanza utile Cosi cosi utile Poco utile Per nulla utile Pieghevole del programma Molto utile 10 8,2% Abbastanza utile 40 32,9% Così così utile 13 10,7% Poco utile 4 3,2% Per nulla utile ,4% 43,4% 8,2% 10,7% 3,2% 32,9% Molto utile Abbastanza utile Cosi cosi utile Poco utile Per nulla utile

8 Raccoglitore schede di progetto Molto utile 17 Abbastanza utile 32 26,3% Così così utile 10 8,2% Poco utile 5 4,1% Per nulla utile ,9% 45,9% 26,3% 8,2% 4,1% Molto utile Abbastanza utile Cosi cosi utile Poco utile Per nulla utile Video Le opportunità non hanno confini Molto utile 9 7,4% Abbastanza utile 16 13,1% Così così utile 15 12,2% Poco utile 7 5,8% Per nulla utile 3 2,5% 72 59% 59% 7,4% 13,1% 12,2% 5,8% 2,5% Molto utile Abbastanza utile Cosi cosi utile Poco utile Per nulla utile Programma multimediale Le opportunità non hanno confini Molto utile 11 9% 9% Molto utile Abbastanza utile 19 15,6% Così così utile 8 6,6% Poco utile 4 3,2% Per nulla utile ,8% 64,8% 15,6% 6,6% Abbastanza utile Cosi cosi utile Poco utile Per nulla utile 3,2% to web Molto utile 66 54,2% Abbastanza utile 34 27,9% Così così utile 4 3,2% Poco utile 1 Per nulla utile ,2% 27,9% 54,2% Molto utile Abbastanza utile Cosi cosi utile Poco utile Per nulla utile

9 13) Lei riceve regolarmente questa newsletter: La percentuale di coloro che dichiarano di non ricevere con regolarità lo strumento in oggetto potrebbe derivare dalla progressiva implementazione delle mailing list e dalla bassa frequenza di invio. 13. Lei riceve regolarmente questa newsletter? 68 55,7% 40 32,8% 14 11,5% 32,8% 11,5% 55,7% 14) Le informazioni contenute le ritiene utili/esaustive: La domanda è tesa a valutare l utilità delle informazioni contenute nella newsletter. I risultati ottenuti confermano che gli utenti trovano molto o abbastanza utili le informazioni per una percentuale complessiva pari al 64,8%. I giudizi negativi hanno di contro percentuali trascurabili. 14. Le informazioni contenute le ritiene utili/esaustive? Molto utili 21 17,2% Abbastanza utili 58 47,6% Così così utili 21 17,2% Poco utili 5 4,1% Per nulla utili ,3% 4,1% 17,2% 12,3% 17,2% 47,6% Molto utili Abbastanza utili Così così utili Poco utili Per nulla utili 15) Leggerà ora una serie di frasi che altri suoi colleghi hanno detto a proposito della comunicazione e informazione di Interreg. Esprima il suo grado di accordo: è adeguata rispetto alle attività del programma 22 18% ,1% ,1% 1 18% 5 Dovrebbe utilizzare maggiormente i new media 19 15,7% 50 40,9% 26 21,3% 9 7,4% ,1% 7,4% 21,3% 13,1% 15,7% 40,9%

10 è chiara ed esaustiva 16 13,1% 56 45,9% 26 21,5% 4 3,2% ,2% 21,5% 13,1% 45,9% Permette a tutti di conoscere le notizie più importanti 25 20,7% 50 40,9% 22 18% 5 4,1% ,1% 18% 20,7% 40,9% Ci sono poche fonti di informazione 7 5,7% 29 23,8% 38 31,2% 28 23% % 5,7% 31,2% 23,8% Le informazioni sono complete e tempestive 7 5,7% 5,7% 57 46,8% 31 25,5% 8 6,5% ,5% 25,5% 46,8% capisce che a comunicare è Interreg 33 27% 52 42,8% 14 11,5% ,5% 42,8% 27%

11 La grafica è gradevole e riconoscibile nei diversi strumenti 30 24,7% 54 44,3% 12 9,8% 6 4,9% ,7% 4,9% 9,8% 14,7% 44,3% 24,7% Vengono rappresentati tutti i territori che ne fanno parte 25 20,7% 55 45% 14 11,5% 7 5,7% 4 3,2% 3,2% 5,7% 11,5% 20,7% 45% 17 Sull aspetto grafico: per il 68,8% dell utenza la comunicazione risulta adeguata rispetto alle attività del programma per il 59% la comunicazione è chiara ed esaustiva e per il 69% la grafica risulta gradevole e riconoscibile nei diversi strumenti; in particolare il 69,8% ritiene chiaro il fatto che a comunicare è Interreg. Per quanto riguarda l aspetto informativo: per il 6 la comunicazione risulta chiara e l informazione mirata in quanto permette di conoscere le notizie principali per il 52,5% le informazioni sono complete e tempestive solo il 29,5% concorda sul fatto che ci siano poche fonti di informazione. Uno spunto di riflessione arriva da coloro che considerano importante estendere la comunicazione sul programma anche ai new media (56,6%). 16) E quanto giudica invece positivamente le seguenti caratteristiche: Un analogo quadro positivo si evince anche in merito alla qualità dei contenuti, giudicati per ciascun aspetto elencato molto o abbastanza positivi per oltre il 50% dell utenza. La leggibilità Molto positiva 25 20,7% Abbastanza positiva 58 47,5% Così così positiva 12 9,8% Poco positiva 3 Per nulla positiva ,6% 9,8% 19,6% 47,5% 20,7% Molto positiva Abbastanza positiva Così così positiva Poco positiva Per nulla positiva

12 La qualità dei contenuti Molto positiva 27 22,3% Abbastanza positiva 55 45% Così così positiva 11 9% Poco positiva 5 4,1% Per nulla positiva ,6% 4,1% 9% 19,6% 45% 22,3% Molto positiva Abbastanza positiva Così così positiva Poco positiva Per nulla positiva La multimedialità 6,6% Molto positiva 8 6,6% Abbastanza positiva 53 43,5% Così così positiva 29 23,8% Poco positiva 6 4,9% Per nulla positiva ,6% 4,9% 19,6% 23,8% 43,5% Molto positiva Abbastanza positiva Così così positiva Poco positiva Per nulla positiva La comprensibilità dei contenuti Molto positiva 22 18% Abbastanza positiva 54 44,6% Così così positiva 18 14,4% Poco positiva 3 2,6% Per nulla positiva ,6% 2,6% 14,4% 19,6% 18% 44,6% Molto positiva Abbastanza positiva Così così positiva Poco positiva Per nulla positiva L organizzazione dei contenuti Molto positiva 17 Abbastanza positiva 54 44,6% Così così positiva 21 17,1% Poco positiva 4 3,2% Per nulla positiva 2 3,2% 17,1% 19,6% 44,6% Molto positiva Abbastanza positiva Così così positiva Poco positiva Per nulla positiva 24 19,6% 17) Cosa manca al programma di comunicazione e informazione di Interreg? Se potesse cambiare qualcosa, cosa cambierebbe? tratta di una domanda aperta. Coloro che hanno dato un contributo hanno fornito, nella maggior parte dei casi, commenti costruttivi e apprezzabili suggerimenti. Raggruppiamo i contenuti e le diverse opinioni espresse in macroaree tematiche.

13 Sono rintracciabili alcuni aspetti già emersi nelle risposte ai precedenti quesiti, come ad esempio l opportunità di utilizzare mezzi di comunicazione innovativi e interattivi: - Maggiore interdipendenza con i diversi social network (twitter, facebook,ecc.) - Ricevere un avviso quando vengono pubblicati nuovi contenuti - Inserire spazi di interazione aperti tra gli utenti e i responsabili della gestione, tipo blog, forum, facebook ecc. - Uno sportello virtuale per le singole regioni (questioni e risposte, contatto diretto on line, informazioni attuali) - Un forum sui progetti Altri suggerimenti riguardano per lo più i servizi legati alla pubblicazione dei bandi, alle modalità di partecipazione e ai progetti finanziati: - Comunicazione tempestiva di aggiornamenti delle procedure/ documenti per la gestione del progetto - Sul sito disporre (e poter inserire più organicamente) di idee progetto per trovare partner interessati - Maggiore spazio alle informazioni in merito a tipologie dei progetti ammissibili a finanziamento - Descrizione dei maggiori progetti finanziati - Scadenze chiare - Informazioni necessarie per gestire un progetto - Maggiori istruzioni sulla rendicontazione - Maggiore in risalto sugli aspetti qualitativi delle iniziative. Per quanto riguarda l usabilità del sito web: - Miglior strutturazione contenuti del sito in aree/cartelle; occasioni per conoscere possibili partner; divulgazione risultati e spunti per buone pratiche/capitalizzazione - Inserire un collegamento con i siti internet di tutti progetti finanziati / sezioni dedicate ai progetti finanziati - Più esempi e FAQ - miglioramento sui contenuti in materia di adempimenti, tipo consultazione veloce - Più semplicità e schematismi - News più sintetiche - Più organica suddivisione fra le sezioni e gli argomenti, raggruppando anche i documenti per la ricerca o il download - Home page più chiara ed esaustiva con link che rimandino alle varie fasi - Inserimento di uno strumento per la catalogazione dei progetti realizzati o in corso - L organizzazione dei contenuti - Inserimento di links di approfondimento per i risultati dei programmi finanziati - Catalogazione dei documenti presenti Sulla gestione e la comunicazione: - Tempestività delle informazioni - n appare sufficientemente rappresentato il territorio svizzero - Più concreta nel far conoscere i progetti, meno istituzionale meno autoreferenziale - Maggiore interazione tra segretariato tecnico e controllori di primo livello - Più eventi - Più visibilità - Maggiore presenza su stampa e televisione - Un centralino dedicato per la navigazione dei contenuti multimediali (non l officer ma un semplice centralinista esperto del sito che abbia tempo di dedicarsi solamente alle domande riguardanti contenuti trovabili in rete) - Maggiore utilizzo dei video - Informazioni amministrative-finanziarie pratiche di gestione - Maggiore attenzione alle dinamiche locali - Migliorare la comunicazione interna in Svizzera - Maggiore conoscenza delle esperienze, dei Progetti più significativi in atto - Maggiore possibilità di interscambio anche a livello regionale con responsabili di progetto

Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania

Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania È stata attivata una ricerca per misurare la conoscenza e la percezione dell efficacia del Programma attraverso

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico INDAGINE SULLA CUSTOMER SATISFACTION DELL "HELPDESK REACH 214 Sintesi dei risultati Roma, febbraio 215 Indagine sulla customer satisfaction dell Helpdesk REACH - 214

Dettagli

INDAGINE CUSTOMER SATISFACTION Ufficio Statistica Comune di Ferrara

INDAGINE CUSTOMER SATISFACTION Ufficio Statistica Comune di Ferrara ASCOLTARE I CITTADINI: SITO WEB DELL UFFICIO STATISTICA - VALUTAZIONE DELLA SODDISFAZIONE Anno 2010 Sondaggio sulle opinioni degli utenti a cura dell del Agosto 2010 ASCOLTARE I CITTADINI: SITO WEB DELL

Dettagli

La Biblioteca ambientale dell ARPA Lazio e l utenza esterna.

La Biblioteca ambientale dell ARPA Lazio e l utenza esterna. La Biblioteca ambientale dell ARPA Lazio e l utenza esterna. Rilevazione della qualità del servizio e individuazione delle azioni da intraprendere per migliorarla. 20 Indice Introduzione... 3 La diffusione

Dettagli

Una ricerca sulla Menopausa Precoce

Una ricerca sulla Menopausa Precoce Una ricerca sulla Menopausa Precoce PREMESSA Le D.sse Ann Bises (psicoterapeuta) e Giovanna Testa (ginecologa specialista in endocrinologia ginecologica) del sito www.menopausaprecoce.it e l Associazione

Dettagli

La politica di diffusione dell Istituto nazionale di statistica

La politica di diffusione dell Istituto nazionale di statistica La politica di diffusione dell Istituto nazionale di statistica La strategia di diffusione è parte del programma di modernizzazione dell Istat Stat2015 Le azioni chiave: profilare gli utenti per offrire

Dettagli

Sergio Tasso e Elia Buono La democratizzazione digitale per il territorio

Sergio Tasso e Elia Buono La democratizzazione digitale per il territorio Un Patto per i nostri fiumi: dalla politica dell emergenza alla prevenzione Venezia Mestre, 19 Novembre 2014 Sergio Tasso e Elia Buono La democratizzazione digitale per il territorio Democrazia digitale

Dettagli

E-COMMERCE CONSUMER BEHAVIOUR REPORT 2012

E-COMMERCE CONSUMER BEHAVIOUR REPORT 2012 E-COMMERCE CONSUMER BEHAVIOUR REPORT 2012 PERCHÈ UNA RICERCA SULL E-COMMERCE? GLI OBIETTIVI DELL INDAGINE Perché gli utenti decidono di acquistare online? Che cosa acquistano? Attraverso quali canali?

Dettagli

RISULTATO INDAGINE. LeggoDigitale 1. di Costanza Nosi e Carlo Alberto Pratesi, Dipartimento di Studi Aziendali, Università Roma Tre

RISULTATO INDAGINE. LeggoDigitale 1. di Costanza Nosi e Carlo Alberto Pratesi, Dipartimento di Studi Aziendali, Università Roma Tre RISULTATO INDAGINE LeggoDigitale 1 di Costanza Nosi e Carlo Alberto Pratesi, Dipartimento di Studi Aziendali, Università Roma Tre Prima edizione, Luglio 2013 STRUTTURA QUESTIONARIO E MODALITA SOMMINISTRAZIONE

Dettagli

13 Luglio 2010 ore 15,30 FIRENZE Grand Hotel Baglioni Piazza Unità Italiana, 6. A.Gori Il sito del Consorzio ed i relativi servizi 1

13 Luglio 2010 ore 15,30 FIRENZE Grand Hotel Baglioni Piazza Unità Italiana, 6. A.Gori Il sito del Consorzio ed i relativi servizi 1 13 Luglio 2010 ore 15,30 FIRENZE Grand Hotel Baglioni Piazza Unità Italiana, 6 A.Gori Il sito del Consorzio ed i relativi servizi 1 Il sito del Consorzio ed i relativi servizi 13 Luglio 2010 ore 15,30

Dettagli

Questionario sul settore informatico della Biblioteca civica Centro Culturale Cà Rossa" di Bagnolo in Piano

Questionario sul settore informatico della Biblioteca civica Centro Culturale Cà Rossa di Bagnolo in Piano Questionario sul settore informatico della Biblioteca civica Centro Culturale Cà Rossa" di Bagnolo in Piano Gentile Signora, gentile Signore. Le chiediamo cinque minuti per rispondere alle domande del

Dettagli

PROGETTI DI COMUNICAZIONE ESTERNA DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO

PROGETTI DI COMUNICAZIONE ESTERNA DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO PROGETTI DI COMUNICAZIONE ESTERNA DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO RELAZIONE DI TIROCINIO di Lorenzo Murnigotti matricola 035626 Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Psicologia a.a. 2005/06

Dettagli

IL MONDO PROFESSIONALE IN UN UNICA PIATTAFORMA. www.mysolution.it

IL MONDO PROFESSIONALE IN UN UNICA PIATTAFORMA. www.mysolution.it IL MONDO PROFESSIONALE IN UN UNICA PIATTAFORMA www.mysolution.it IL MONDO PROFESSIONALE IN UN UNICA PIATTAFORMA Cari Professionisti, sono lieto di presentarvi una grande novità della Piattaforma MySolution

Dettagli

ticino transfer Rete per il trasferimento di tecnologia e del sapere della Svizzera italiana

ticino transfer Rete per il trasferimento di tecnologia e del sapere della Svizzera italiana Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia Svizzera 2007-2013 ID 7600741 RIPPI Rete Insubrica Promozione Proprietà Industriale Rete di competenza per la Promozione ed il supporto alla

Dettagli

PROGETTO DI RIFACIMENTO DEL SITO WEB DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO

PROGETTO DI RIFACIMENTO DEL SITO WEB DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO PROGETTO DI RIFACIMENTO DEL SITO WEB DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO Relazione di tirocinio di Roberta Boffi matricola 046328 Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Psicologia a.a. 2004/05

Dettagli

RELAZIONE SULLA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI SULLE ATTIVITÀ DIDATTICHE A.A. 2007/08

RELAZIONE SULLA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI SULLE ATTIVITÀ DIDATTICHE A.A. 2007/08 RELAZIONE SULLA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI FREQUENTANTI SULLE ATTIVITÀ DIDATTICHE A.A. 2007/08 Indice 1. Premessa... 2 2. Caratteristiche della rilevazione... 3 2.1. Lo strumento di rilevazione:

Dettagli

Comunicazione e valutazione Leader, verso la prospettiva 2020

Comunicazione e valutazione Leader, verso la prospettiva 2020 REPORT Comunicazione e valutazione Leader, verso la prospettiva 2020 Mestre, 28 giugno 2012 Regione del Veneto - Direzione Piani e Programmi Settore Primario Autorità di Gestione PSR Veneto 2007-2013 Il

Dettagli

REGIONE PUGLIA ASSESSORATO AFFARI GENERALI UFFICIO CONTRATTI APPALTI

REGIONE PUGLIA ASSESSORATO AFFARI GENERALI UFFICIO CONTRATTI APPALTI REGIONE PUGLIA ASSESSORATO AFFARI GENERALI UFFICIO CONTRATTI APPALTI Documento di Programmazione INFEA della Regione Puglia 2003/2004 (ex deliberazione di G.R. 860/02) - Definizione della strategia complessiva

Dettagli

www.nomedominio.xyz www.nomedominio.xyz 0

www.nomedominio.xyz www.nomedominio.xyz 0 www.nomedominio.xyz www.nomedominio.xyz 0 www.nomedominio.xyz 1 Introduzione I moderni siti web sono il baricentro di strategie comunicative e di marketing che aziende e professionisti non possono ignorare,

Dettagli

GIORNATA DELLA TRASPARENZA

GIORNATA DELLA TRASPARENZA GIORNATA DELLA TRASPARENZA 2014 Venerdì 11 luglio 2014 Università per Stranieri di Perugia Palazzo Gallenga, Sala Goldoniana, ore 10:30 Programma: Palazzo Gallenga Piazza Fortebraccio 4-06123 Perugia Italia

Dettagli

LA STRATEGIA OBIETTIVI GENERALI

LA STRATEGIA OBIETTIVI GENERALI LA STRATEGIA La comunicazione di CONCORD ITALIA è finalizzata a sensibilizzare la cittadinanza sulle attività, l impatto e la sostenibilità delle nostre azioni nell ambito degli interventi realizzati dai

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA. Nucleo di Valutazione

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA. Nucleo di Valutazione UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Nucleo di Valutazione Relazione sulla rilevazione delle opinioni degli studenti laureandi per l anno solare 2009 Roma 11 Maggio 2010 INDICE INTRODUZIONE 3 CARATTERISTICHE

Dettagli

CAPO I: OGGETTO ED AMMONTARE DELL'APPALTO, DESCRIZIONE, STRUTTURA E REQUISITI DEL PRODOTTO Art. 1 Oggetto dell appalto Oggetto del presente appalto è la realizzazione della Intranet dell Amministrazione

Dettagli

Risultati dell indagine conoscitiva sul Network di Linea Amica

Risultati dell indagine conoscitiva sul Network di Linea Amica Risultati dell indagine conoscitiva sul Network di Linea Amica (a cura dell Area Comunicazione e Servizi al cittadino, con il supporto dell Ufficio Monitoraggio e Ricerca di FormezPA) INDICE 1. Introduzione

Dettagli

MANUALE MOODLE STUDENTI. Accesso al Materiale Didattico

MANUALE MOODLE STUDENTI. Accesso al Materiale Didattico MANUALE MOODLE STUDENTI Accesso al Materiale Didattico 1 INDICE 1. INTRODUZIONE ALLA PIATTAFORMA MOODLE... 3 1.1. Corso Moodle... 4 2. ACCESSO ALLA PIATTAFORMA... 7 2.1. Accesso diretto alla piattaforma...

Dettagli

Settori Stage e Placement

Settori Stage e Placement Settori Stage e Placement INDICE 1. La Carta dei Servizi (4) 2. Il Placement a Ca Foscari (5) 3. I servizi offerti a studenti e neolaureati (7) 3.1 Orientamento al lavoro 3.1.1 Accoglienza ed erogazione

Dettagli

Oggetto: Analisi gradimento sito internet aziendale: anno 2011

Oggetto: Analisi gradimento sito internet aziendale: anno 2011 Oggetto: Analisi gradimento sito internet aziendale: anno 2011 Le iniziative di comunicazione hanno oggi un impostazione multimediale che affianca i tradizionali mezzi di informazione, con modalità adeguate

Dettagli

PIANO DI COMUNICAZIONE

PIANO DI COMUNICAZIONE OBIETTIVO COOPERAZIONE TERRITORIALE EUROPEA Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia Svizzera 2007-2013 PIANO DI COMUNICAZIONE Regione Lombardia Regione Piemonte Regione Autonoma Valle

Dettagli

Nuto. Il social network dei medici italiani

Nuto. Il social network dei medici italiani Nuto Il social network dei medici italiani Agenda I medici italiani e Internet Perché un social network per i medici? Social network medici: esempi internazionali Nuto I medici italiani e Internet Canali

Dettagli

www.ors.regione.lombardia.it Criteri di progettazione Argonet, 17 Novembre 2009 Relatore: Massimiliano Paleari

www.ors.regione.lombardia.it Criteri di progettazione Argonet, 17 Novembre 2009 Relatore: Massimiliano Paleari www.ors.regione.lombardia.it Criteri di progettazione Argonet, 17 Novembre 2009 Relatore: Massimiliano Paleari Criteri di progettazione - Premessa Il portale servizi nasce come ambiente di lavoro per operatori

Dettagli

LINEA DIRETTA CON ANFFAS

LINEA DIRETTA CON ANFFAS LINEA DIRETTA CON ANFFAS SONDAGGIO TELEFONICO Com è nata l idea del Sondaggio? Il sondaggio nasce dall esigenza, fortemente avvertita nel corso degli ultimi anni, da Anffas Nazionale di trovare un modo

Dettagli

RAPPORTO QUALITÀ ANNO 2013 PREMESSA. Questionario Utenti Servizio Promozione Autoimpiego

RAPPORTO QUALITÀ ANNO 2013 PREMESSA. Questionario Utenti Servizio Promozione Autoimpiego PREMESSA NOMV Nucleo Operativo Monitoraggio e Valutazione Provincia Oristano Provintzia de Aristanis RAPPORTO QUALITÀ ANNO 2013 Questionario Utenti Servizio Promozione Autoimpiego Pagina 1 PREMESSA Sommario

Dettagli

L INFORMAZIONE ATTRAVERSO IL WEB Per la versione in Power Point: avanzamento delle pagine cliccando sulla diapositiva tornare indietro con il tasto destro del mouse gli argomenti sottolineati contengono

Dettagli

Valutazione del servizio di reference in ambito economico, medico, pedagogico e psicologico sessioni del 2010. Rapporto di Ilaria Moroni

Valutazione del servizio di reference in ambito economico, medico, pedagogico e psicologico sessioni del 2010. Rapporto di Ilaria Moroni Valutazione del servizio di reference in ambito economico, medico, pedagogico e psicologico sessioni del 2010 Rapporto di Ilaria Moroni Sommario Premessa Oggetto dell indagine Finalità dell indagine Modalità

Dettagli

Carta dei Servizi e Carta dei Diritti dell Utente

Carta dei Servizi e Carta dei Diritti dell Utente PROVINCIA DI COSENZA SETTORE FORMAZIONE PROFESSIONALE SERVIZIO ORIENTAMENTO E FABBISOGNO FORMATIVO via Panebianco, 274 Cosenza tel. e fax 0984 393157 Carta dei Servizi e Carta dei Diritti dell Utente Approvata

Dettagli

PIANO DI VISIBILITA IMMEDIATA SUL WEB!!! SEI SICURO DI ESSERE RINTRACCIABILE? SEI SICURO DI ESSERE VISIBILE?

PIANO DI VISIBILITA IMMEDIATA SUL WEB!!! SEI SICURO DI ESSERE RINTRACCIABILE? SEI SICURO DI ESSERE VISIBILE? PIANO DI VISIBILITA IMMEDIATA SUL WEB!!! SEI SICURO DI ESSERE RINTRACCIABILE? SEI SICURO DI ESSERE VISIBILE? Oggi per essere visibili non basta più avere uno spazio su pagine gialle. Internet è il principale

Dettagli

Università Telematica Internazionale Uninettuno Nucleo di Valutazione Rilevazione sulle opinioni degli studenti a.a. 2012/13 aprile 2014

Università Telematica Internazionale Uninettuno Nucleo di Valutazione Rilevazione sulle opinioni degli studenti a.a. 2012/13 aprile 2014 Università Telematica Internazionale Uninettuno Nucleo di Valutazione Rilevazione sulle opinioni degli studenti a.a. 2012/13 aprile 2014 1. Le caratteristiche degli studenti di Uninettuno... 3 2. Il questionario

Dettagli

STRUMENTI DI RETE PER UNA RETE EFFICACE

STRUMENTI DI RETE PER UNA RETE EFFICACE STRUMENTI DI RETE PER UNA RETE EFFICACE Maria Carmen Russo Coordinatore Rete Informagiovani Lombardia e Responsabile Servizio Università Informagiovani del Comune di Cremona GLI STRUMENTI Banca Dati Curricula

Dettagli

Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet

Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet Informazione ICT, prima di tutto Webnews è il giornale on line che racconta quotidianamente l attualità tecnologica. Originale. Credibile. Puntuale.

Dettagli

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn Presentazione Piattaforma ilearn 1 Sommario 1. Introduzione alla Piattaforma Hiteco ilearn...3 1.1. Che cos è...3 1.2. A chi è rivolta...4 1.3. Vantaggi nell utilizzo...4 2. Caratteristiche della Piattaforma

Dettagli

Risultati dei questionari elearning e Ariel. A. Esposito, D. Scaccia

Risultati dei questionari elearning e Ariel. A. Esposito, D. Scaccia Risultati dei questionari elearning e Ariel A. Esposito, D. Scaccia Indagine elearning Obiettivi della rilevazione Raccogliere dati, informazioni e opinioni utili agli Organi di governo per elaborare strategie

Dettagli

INFOPOINT COMUNALE: Descrizione Caratteristiche del Software e del DB relazionale.

INFOPOINT COMUNALE: Descrizione Caratteristiche del Software e del DB relazionale. INFOPOINT COMUNALE: Descrizione Caratteristiche del Software e del DB relazionale. Per agevolare e potenziare la gestione delle informazioni di un organizzazione, azienda, ente pubblico si ricorre generalmente

Dettagli

La metodologia del test con gli utenti adottata per Sapienza Università di Roma

La metodologia del test con gli utenti adottata per Sapienza Università di Roma La metodologia del test con gli utenti adottata per Sapienza Università di Roma Questo paper ha la finalità di illustrare come gli utenti web dell Università Sapienza di Roma abbiano partecipato al percorso

Dettagli

L OPINIONE DEGLI SPETTATORI DEL TEATRO DIEGO FABBRI DI FORLÌ (STAGIONE 2014/15) Rapporto di ricerca

L OPINIONE DEGLI SPETTATORI DEL TEATRO DIEGO FABBRI DI FORLÌ (STAGIONE 2014/15) Rapporto di ricerca L OPINIONE DEGLI SPETTATORI DEL TEATRO DIEGO FABBRI DI FORLÌ (STAGIONE 2014/15) Rapporto di ricerca 1 Settembre 2015 Rapporto elaborato da: Barbara Calderone, Associazione culturale Città di Ebla Con:

Dettagli

MEDIAKIT. Suoni GPS GPS. Comunicazione. Multimediale. Comunicazione. Facebook. Facebook. YouTube. YouTube. Show. Slide. Twitter. Slide Show.

MEDIAKIT. Suoni GPS GPS. Comunicazione. Multimediale. Comunicazione. Facebook. Facebook. YouTube. YouTube. Show. Slide. Twitter. Slide Show. Comunicazione Video Testi Slide Show Twitter Brochure Linkedin Slide Portale Immagini Editoria Newsletter Show Web Portale Editoria Editoria Flickr Digitale Device Mappe Cataloghi GPS Facebook Magazine

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA (Allegato 1) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: Cooperativa Sociale Lo Spazio delle idee scsarl 2) Albo e classe di iscrizione:

Dettagli

Sintesi dell indagine sul gradimento e utilizzo del sito web IZSVe

Sintesi dell indagine sul gradimento e utilizzo del sito web IZSVe Sintesi dell indagine sul gradimento e utilizzo del sito web IZSVe A cura dell Osservatorio sulle esigenze del cliente, SCS7 Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie Sintesi dell indagine sul

Dettagli

IL SUO NOME SEMPRE IN PRIMO PIANO Aderendo ad uno dei nostri prodotti/servizi il suo nome sarà sempre in evidenza e nelle prime posizioni;

IL SUO NOME SEMPRE IN PRIMO PIANO Aderendo ad uno dei nostri prodotti/servizi il suo nome sarà sempre in evidenza e nelle prime posizioni; Internet è ormai universalmente riconosciuto come il nuovo mezzo di comunicazione di massa la cui diffusione cresce in maniera esponenziale giorno dopo giorno. Questa vera e propria rivoluzione della comunicazione

Dettagli

Promuovere Volontassociate attraverso internet

Promuovere Volontassociate attraverso internet Promuovere Volontassociate attraverso internet In occasione della sua edizione, Volontassociate ha pensato a nuove modalità di comunicazione per una promozione ecologica e sostenibile delle feste. Questo

Dettagli

IL MONDO PROFESSIONALE IN UN UNICA PIATTAFORMA. www.mysolution.it

IL MONDO PROFESSIONALE IN UN UNICA PIATTAFORMA. www.mysolution.it IL MONDO PROFESSIONALE IN UN UNICA PIATTAFORMA www.mysolution.it IL MONDO PROFESSIONALE IN UN UNICA PIATTAFORMA Cari Clienti, siamo orgogliosi di condividere con Voi un importante crescita e rinnovamento

Dettagli

Modello di convenzione tra Capofila e Partner Parte italiana

Modello di convenzione tra Capofila e Partner Parte italiana OBIETTIVO COOPERAZIONE TERRITORIALE EUROPEA Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia Svizzera 2007-2013 Modello di convenzione tra Capofila e Partner Parte italiana Versione gennaio

Dettagli

Contraffazione, lotta via Web con il "nuovo" Ufficio Marchi

Contraffazione, lotta via Web con il nuovo Ufficio Marchi http://www.corrierecomunicazioni.it/print_page.php?idnotizia=78996 Page 1 of 1 20/07/2010 MSE Contraffazione, lotta via Web con il "nuovo" Ufficio Marchi Usability, approfondimenti e servizi nel portale

Dettagli

Rilevazione gradimento servizio di Management Didattico Aprile 2014

Rilevazione gradimento servizio di Management Didattico Aprile 2014 Rilevazione gradimento servizio di Management Didattico Aprile 2014 Nel 2014 il servizio di Management Didattico è stato valutato da complessivamente 3540 studenti (rispetto a 3.999 nel 2012) che hanno

Dettagli

Come gestire i Social Network

Come gestire i Social Network marketing highlights Come gestire i Social Network A cura di: Dario Valentino I Social Network sono ritenuti strumenti di Marketing imprescindibili per tutte le aziende che svolgono attività sul Web. Questo

Dettagli

PIANO DI COMUNICAZIONE. 14 novembre 2013

PIANO DI COMUNICAZIONE. 14 novembre 2013 Presidio della Qualità di Ateneo Rilevazione della Opinione degli Studenti PIANO DI COMUNICAZIONE 14 novembre a cura di Area Percorsi di Qualità PIANO DI COMUNICAZIONE PER LA RILEVAZIONE DELL OPINIONE

Dettagli

Allegato C SCHEDA TECNICA DEL SERVIZIO

Allegato C SCHEDA TECNICA DEL SERVIZIO SCHEDA TECNICA DEL SERVIZIO Allegato C Presentazione del progetto di realizzazione: I servizi Informagiovani PAAS hanno sede temporanea presso il Palazzo Municipale, sono servizi integrati, con finalità

Dettagli

Piano della comunicazione integrata della Direzione Regionale della Campania per l anno 2003

Piano della comunicazione integrata della Direzione Regionale della Campania per l anno 2003 Ufficio del Direttore Regionale Struttura operativa di coordinamento per la comunicazione interna ed esterna Piano della comunicazione integrata della Direzione Regionale della Campania per l anno 2003

Dettagli

PIANO DI COMUNICAZIONE

PIANO DI COMUNICAZIONE PIANO DI COMUNICAZIONE La legge regionale n. 5/2009 e il Piano Regionale della Salute 2011-2013 promuovono la centralità del cittadino e il suo coinvolgimento nei processi di miglioramento dei Servizi

Dettagli

UNIVERSITA CATTOLICA del SACRO CUORE

UNIVERSITA CATTOLICA del SACRO CUORE UNIVERSITA CATTOLICA del SACRO CUORE Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli di Roma Corso di Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche e Ostetriche - Sedi di Roma e Torino SEMINARIO INTERSEDE VIII

Dettagli

Monitoraggio Programmi Triennali della Trasparenza e Delibera n. 2/2012. Aprile 2012

Monitoraggio Programmi Triennali della Trasparenza e Delibera n. 2/2012. Aprile 2012 Monitoraggio Programmi Triennali della Trasparenza e Delibera n. 2/2012 1 Aprile 2012 Le amministrazioni, in sede di prima adozione del Programma per la trasparenza e l integrità, hanno prestato una maggiore

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Assistenza tecnica alle Regioni dell obiettivo convergenza per il Assistenza tecnica alle rafforzamento delle capacità

Dettagli

REPORT FINALE REFERENTE PER LA VALUTAZIONE

REPORT FINALE REFERENTE PER LA VALUTAZIONE Unione Europea Fondo Sociale Europeo Con l Europa investiamo nel vostro futuro Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Direzione Didattica Statale, 1 Circolo, Nocera Superiore (SA) -

Dettagli

I SOCIAL MEDIA GESTIRE. 29 Novembre 2013 / 30 Novembre 2013 Z2112.4 AREA MARKETING, SALES & COMMUNICATION

I SOCIAL MEDIA GESTIRE. 29 Novembre 2013 / 30 Novembre 2013 Z2112.4 AREA MARKETING, SALES & COMMUNICATION - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA MARKETING, SALES & COMMUNICATION GESTIRE

Dettagli

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Web e Social Network: non solo comunicazione ma condivisione A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Dal Web 1.0 al Web 2.0 WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB 2.0 SIAMO

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO INDAGINI SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO, SUL GRADO DI CONDIVISIONE DEL SISTEMA DI VALUTAZIONE E SULLA VALUTAZIONE DEL SUPERIORE GERARCHICO RELATIVE ALL ANNO 2013 Documento

Dettagli

Nucleo di Valutazione di Ateneo. La valutazione sulle opinioni degli studenti frequentanti in merito alle attività didattiche

Nucleo di Valutazione di Ateneo. La valutazione sulle opinioni degli studenti frequentanti in merito alle attività didattiche DOC NdV 03/11 Nucleo di Valutazione di Ateneo La valutazione sulle opinioni degli studenti frequentanti in merito alle attività didattiche Anno accademico 2009/2010 Aprile 2011 A cura dell Ufficio Pianificazione

Dettagli

Il ruolo del web per le Associazioni

Il ruolo del web per le Associazioni Il ruolo del web per le Associazioni Nuove opportunità di comunicazione e raccolta fondi Francesca De Spirito Responsabile Comunicazione & Ufficio Stampa AISM Parliamo di > La rete AISM on line > Il web

Dettagli

Il sistema di web learning della Regione Toscana

Il sistema di web learning della Regione Toscana Il sistema di web learning della Regione Toscana 1di34 Origini e sviluppo TRIO (Tecnologia, Ricerca, Innovazione, Orientamento) nasce alla fine del 1998 come programma di interventi sperimentali e innovativi

Dettagli

Indagine sulla soddisfazione dei cittadini per il servizio di Newsletter SovizzoNews Maggio 2010

Indagine sulla soddisfazione dei cittadini per il servizio di Newsletter SovizzoNews Maggio 2010 COMUNE DI SOVIZZO Via Cavalieri di Vittorio Veneto n. 21 365 (VI) Settore: Centro elaborazione dati Gestione qualità Protocollo informatico UNI EN ISO 91:28 Certificato n. 9159-SOVZ Indagine sulla soddisfazione

Dettagli

Presentazione del Programma e del nuovo bando. BENEDETTA SEVI Autorità di Gestione del Programma

Presentazione del Programma e del nuovo bando. BENEDETTA SEVI Autorità di Gestione del Programma Presentazione del Programma e del nuovo bando BENEDETTA SEVI Autorità di Gestione del Programma Presentazione Programma: zone ammissibili e zone adiacenti Presentazione Programma: Assi e risorse ASSE 1

Dettagli

PIANO DI COMUNICAZIONE ARCO LATINO. (Novembre 2007)

PIANO DI COMUNICAZIONE ARCO LATINO. (Novembre 2007) PIANO DI COMUNICAZIONE ARCO LATINO (Novembre 2007) 1 PIANO DI COMUNICAZIONE ARCO LATINO 1. - INTRODUZIONE L Associazione Arco Latino individua nella comunicazione, nella trasparenza e nella condivisione

Dettagli

Il ruolo di e-care. 8 Maggio 2013 Caterina Lena

Il ruolo di e-care. 8 Maggio 2013 Caterina Lena Il ruolo di e-care 8 Maggio 2013 Caterina Lena QUALIFICAZIONE DELLA RETE E-CARE Da servizio rivolto al singolo cittadino alla creazione di reti integrate sul territorio a sostegno dell anzianità fragile

Dettagli

Validazione da parte dell Università Cattolica di Milano del format denominato Scuola Genitori Digitale

Validazione da parte dell Università Cattolica di Milano del format denominato Scuola Genitori Digitale Validazione da parte dell Università Cattolica di Milano del format denominato Scuola Genitori Digitale ClasseWeb, al fine di validare il format proprietario denominato Scuola Genitori Digitale ha realizzato

Dettagli

Usabilita e valutazione con utenti: il caso del portale ENEA

Usabilita e valutazione con utenti: il caso del portale ENEA Usabilita e valutazione con utenti: il caso del portale ENEA Fiorenzo Ambrosi, Borsista ENEA Ente per le Nuove Tecnologie, l Energia e l Ambiente, Lungotevere Thaon di Revel, 76-00196 Roma Laura Massoli,

Dettagli

Comunicazione pubblica multicanale: l esperienza dei social network in Inps

Comunicazione pubblica multicanale: l esperienza dei social network in Inps Comunicazione pubblica multicanale: l esperienza dei social network in Inps Manuelito Nardone - Direzione centrale Comunicazione Forum PA 29 maggio 2014 Forum PA 29 maggio 2014 SOMMARIO Missione e numeri

Dettagli

GESTIRE I SOCIAL MEDIA

GESTIRE I SOCIAL MEDIA - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA MARKETING, SALES & COMMUNICATION GESTIRE

Dettagli

AIC LOMBARDIA ONLUS: l'associazione in rete. Assemblea dei Soci Milano, 28 marzo 2015

AIC LOMBARDIA ONLUS: l'associazione in rete. Assemblea dei Soci Milano, 28 marzo 2015 AIC LOMBARDIA ONLUS: l'associazione in rete Assemblea dei Soci WEB 2.0: nasce la cultura partecipata delle tecnologie digitali Il Web 2.0 è un termine utilizzato per indicare uno stato dell'evoluzione

Dettagli

Un'indagine conoscitiva

Un'indagine conoscitiva Un'indagine conoscitiva Annalisa Santini* - Marcello Pedone** 1. Premessa Il confronto con gli altri paesi dell area Europea e mondiale ci ha portato a riconoscere il valore universale della cultura matematica

Dettagli

IL PROFILO DELLE ISTITUZIONI NON PROFIT

IL PROFILO DELLE ISTITUZIONI NON PROFIT 16 Aprile 2014 IL PROFILO DELLE ISTITUZIONI NON PROFIT ALLA LUCE DELL ULTIMO CENSIMENTO Prosegue il processo di diffusione dei dati del Censimento delle istituzioni non profit. Oggi viene presentato un

Dettagli

Guida all uso di Innovatori PA

Guida all uso di Innovatori PA Guida all uso di Innovatori PA Innovatori PA La rete per l innovazione nella Pubblica Amministrazione Italiana Sommario Sommario... 2 Cos è una comunità di pratica... 3 Creazione della comunità... 3 Gestione

Dettagli

KPMG e-learning Solution La nostra offerta

KPMG e-learning Solution La nostra offerta KPMG e-learning Solution La nostra offerta BUSINESS PERFORMANCE SERVICES Aprile 2011 ADVISORY Agenda 1. Introduzione Il ruolo della tecnologia nella formazione Le opportunità offerte dall e-learning 2.

Dettagli

Biblioteca. Questionario

Biblioteca. Questionario Biblioteca Questionario Gentile utente, Le chiediamo di dedicare alcuni minuti del Suo tempo per rispondere alle domande proposte e per formulare, se lo ritiene opportuno, suggerimenti e osservazioni.

Dettagli

TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO

TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO CARATTERISTICHE FUNZIONALI DELLA SOLUZIONE TECNOLOGICA DEDICATA ALLA FORMAZIONE E ALL'AGGIORNAMENTO A DISTANZA

Dettagli

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication G&P communication srl - Milano Dal web 1.0 al web 2.0 la grande rivoluzione web 1.0 Statico

Dettagli

Piano della comunicazione- Allegato 2. Strumenti utili alla comunicazione

Piano della comunicazione- Allegato 2. Strumenti utili alla comunicazione Piano della comunicazione- Allegato 2 Strumenti utili alla comunicazione 1. Strumenti relativi alle azioni di promozione Linea grafica coordinata Una prima esigenza da soddisfare è quella di dare organicità

Dettagli

RELAZIONE SULLA QUALITA PERCEPITA SUL SERVIZIO DI PRESTITO DELLA BIBLIOTECA CIVICA A. GAMBALUNGA Settembre 2006

RELAZIONE SULLA QUALITA PERCEPITA SUL SERVIZIO DI PRESTITO DELLA BIBLIOTECA CIVICA A. GAMBALUNGA Settembre 2006 RELAZIONE SULLA QUALITA PERCEPITA SUL SERVIZIO DI PRESTITO DELLA BIBLIOTECA CIVICA A. GAMBALUNGA Settembre 2006 Scopo dell indagine è di misurare la qualità percepita sul Servizio di prestito del patrimonio

Dettagli

PresidenzadelConsigliodeiMinistri DipartimentopergliA farigiuridicielegislativi Servizioanalisidel impatodelaregolamentazione

PresidenzadelConsigliodeiMinistri DipartimentopergliA farigiuridicielegislativi Servizioanalisidel impatodelaregolamentazione PresidenzadelConsigliodeiMinistri DipartimentopergliA farigiuridicielegislativi Servizioanalisidel impatodelaregolamentazione Forum PA 2011 9 maggio 2011, ore 11.00, Fiera di Roma Il Sistema Gestionale

Dettagli

FORMULA il servizio informativo sulla Finanza Agevolata

FORMULA il servizio informativo sulla Finanza Agevolata FORMULA il servizio informativo sulla Finanza Agevolata Proposta di collaborazione per gli Enti Locali e il Territorio I SERVIZI GRUPPO IMPRESA offre agli Enti locali (Comuni, Unioni di Comuni, Comunità

Dettagli

Progetto espositivo. Sguardi per una città visibile. Cerco di creare un dialogo con il luogo: io lo esploro, lui mi rimanda delle cose

Progetto espositivo. Sguardi per una città visibile. Cerco di creare un dialogo con il luogo: io lo esploro, lui mi rimanda delle cose Progetto espositivo Sguardi per una città visibile Cerco di creare un dialogo con il luogo: io lo esploro, lui mi rimanda delle cose L evento espositivo intitolato Sguardi per una città visibile nasce

Dettagli

E-LEARNING ACADEMY GUIDA OPERATIVA

E-LEARNING ACADEMY GUIDA OPERATIVA E-LEARNING ACADEMY INDICE PREMESSA 3 1. FUNZIONALITÀ DELLA PIATTAFORMA E-LEARNING ACADEMY 4 2. REGISTRATI 5 2.1 COME EFFETTUARE LA REGISTRAZIONE 5 3. PERCORSI 8 3.1 COME FRUIRE DEI CONTENUTI FORMATIVI

Dettagli

Bilancio Sociale 2014

Bilancio Sociale 2014 La comunicazione Bilancio sociale 2014 Associazione Italiana Celiachia 8 105 8 LA COMUNICAZIONE 8.1 IL SITO WWW.CELIACHIA.IT Il primo sito dell Associazione Italiana Celiachia risale alla metà degli anni

Dettagli

Note su un sondaggio con utenti di Internet di sensibilità cattolica tradizionalista

Note su un sondaggio con utenti di Internet di sensibilità cattolica tradizionalista Note su un sondaggio con utenti di Internet di sensibilità cattolica tradizionalista PierLuigi Zoccatelli Brevi cenni sull indagine Nella settimana fra il 30 settembre e il 7 ottobre 2010 si è svolta un

Dettagli

PROGETTO EDITORIALE INSIDE MARKETING - Pull information

PROGETTO EDITORIALE INSIDE MARKETING - Pull information PROGETTO EDITORIALE INSIDE MARKETING - Pull information Inside Marketing rappresenta il passo in avanti necessario per lavorare in un ambiente sempre più multitasking e sempre più ricco di stimoli. Il

Dettagli

FORUM P.A. SANITA' 2001

FORUM P.A. SANITA' 2001 FORUM P.A. SANITA' 2001 Azienda USL di Cesena Staff Comunicazione Aziendale Sito Internet Aziendale Parte 1: Anagrafica Titolo del Progetto: Sito Internet Aziendale Amministrazione proponente: Azienda

Dettagli

EPPELA CREDE NELLE PARTNERSHIP

EPPELA CREDE NELLE PARTNERSHIP EPPELA CREDE NELLE PARTNERSHIP Per Eppela è importante promuovere la cultura del crowdfunding in Italia, inteso come nuovo strumento di raccolta fondi, alternativo al sistema bancario, oggi in forte crisi.

Dettagli

Strategie e possibili applicazioni del web 2.0 nei Consigli L esperienza del Consiglio Regionale della Puglia Bologna 10-11 11 Novembre 2011 Giulia

Strategie e possibili applicazioni del web 2.0 nei Consigli L esperienza del Consiglio Regionale della Puglia Bologna 10-11 11 Novembre 2011 Giulia Strategie e possibili applicazioni del web 2.0 nei Consigli L esperienza del Consiglio Regionale della Puglia Bologna 10-11 11 Novembre 2011 Giulia Murolo 1 Stato dell Arte del Web 2.0 Il Consiglio Regionale

Dettagli

GUIDA METODOLOGICA PER IL MONITORAGGIO E VALUTAZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE E INFORMAZIONE FSE P.O.R

GUIDA METODOLOGICA PER IL MONITORAGGIO E VALUTAZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE E INFORMAZIONE FSE P.O.R GUIDA METODOLOGICA PER IL MONITORAGGIO E VALUTAZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE E INFORMAZIONE FSE P.O.R. 2007-2013 E DEI RELATIVI PIANI OPERATIVI DI COMUNICAZIONE ANNUALI Struttura Organizzazione, Personale

Dettagli