AIRI e lo Sviluppo Tecnologico del Paese. Sesto Viticoli

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AIRI e lo Sviluppo Tecnologico del Paese. Sesto Viticoli"

Transcript

1 AIRI e lo Sviluppo Tecnologico del Paese Sesto Viticoli Avezzano, 20 novembre 2014

2 CHI SIAMO AIRI profilo Fondata nel 1974 (Confindustria,IMI, ENEL e CSM), sede a Roma e Ufficio a Milano Focal point per 90 Soci attivi nella Ricerca ed Innovazione (grandi imprese, PMI, ricerca pubblica, parchi scientifici e Istituti Finanziari) I Soci AIRI rappresentano il 30% della spesa industriale in R&D, impiegando circa addetti alla ricerca (1/3 del totale nazionale) AIRI/Nanotec IT profilo Creata nel 2003 come comitato permanente di AIRI Focal point per la R&I nelle nanotecnologie e nelle tecnologie abilitanti in Italia Missione: Promuovere la ricerca industriale e l innovazione tecnologica quali strumenti per accrescere il posizionamento competitivo del Paese THE ITALIAN FOCAL POINT FOR NANOTECHNOLOGIES AND KEY ENABLING TECHNOLOGIES 2

3 LE PRINCIPALI ATTIVITA National and EU R&D policies Monitor and assess R&D Trends R&D Cooperation and tech transfer Multi stakeholders dialogues Responsible Research & Innovation Disseminate information Airi Industrial Innovation Day OSCAR MASI Innovation Prize THE ITALIAN FOCAL POINT FOR NANOTECHNOLOGIES AND KEY ENABLING TECHNOLOGIES 3

4 INTERNAZIONALIZZAZIONE Per poter svolgere al meglio la sua Mission, AIRI cura in modo particolare il rapporto ed il confronto con gli Organismi internazionali. E l associata italiana di EARTO (European Association of Research and Technology Organizations) che raccoglie organizzazioni, enti e centri di ricerca che, in tutta Europa, promuovono e/o svolgono attività di ricerca cooperativa o su contratto a favore delle piccole e medie imprese; E in collegamento con le analoghe associazioni di ricerca industriale in vari Paesi e mantiene rapporti con gli addetti scientifici italiani all estero e stranieri in Italia; Collabora con gli organismi istituzionali nazionali preposti a favorire la cooperazione tra operatori della R&I italiani e stranieri e la promozione delle attività produttive, quali l ICE, il MAE e il MISE; Mantiene contatti con le Ambasciate e gli Addetti Scientifici di diversi Paesi, al fine di favorire la collaborazione internazionale. La partecipazione ai Progetti Europei da 15 anni (anche in posizione di leadership) non ha fatto che aumentare la qualificazione di AIRI in alcuni specifici settori. THE ITALIAN FOCAL POINT FOR NANOTECHNOLOGIES AND KEY ENABLING TECHNOLOGIES 4

5 LO SCENARIO TECNOLOGICO NAZIONALE Rapporto AIRI, edizione (pubblicata dagli anni 90) 100 R&D Managers coinvolti Rappresentativi della ricerca industriale nazionale (AIRI) Numero TP per s 84 Tecnologie Prioritarie per 8 settori industriali > 85% delle Tecnologie Prioritarie richiedono KETs Manufacturing 10 Transport (ground, rail, marine) 19 Aereonautics 12 Pharma & Bio 8 ICT 9 Microelectronics, Semiconductors 6 Energy 7 Chemistry 13 THE ITALIAN FOCAL POINT FOR NANOTECHNOLOGIES AND KEY ENABLING TECHNOLOGIES 5

6 TECNOLOGIE INFORMATICHE E TELECOMUNICAZIONI (ICT) 1. Le nuove Tecnologie informatiche, grandi quantità di dati (big data), interfacce uomomacchina non convenzionali e multimediali, sensoristica sistemi di elaborazione dati ad alta efficenza energetica 2. Le piattaforme applicative dell IT 3. Nuove architetture di reti e servizi 4. Reti e servizi radiomobili 5. Tecnologie per le reti a larga banda, tecnologie ottiche e fotoniche per reti wireline e wireless di trasporto, distribuzione ed accesso 6. Tecnologie per Home networks, sensoristica e dispositivi (es. per domotica), tecnologie di comunicazione wireless, comunicazione Machine to Machine (M2M) 7. Tecnologie per la sicurezza delle reti, sistemi e dispositivi per la gestione delle transazioni (accesso, identificazione, protezione, confidenzialità, integrità ) 8. Tecnologie per l infomobilità nei trasporti, piattaforme sensoriali sui veicoli, telematica su vettura, sistemi di comunicazione wireless e sistemi di localizzazione 9. Tecnologie per Online contents Sfide sociali: Secure, clean and efficient energy, environment and resource efficency, Smart, green and integrated transport, Secure Societies THE ITALIAN FOCAL POINT FOR NANOTECHNOLOGIES AND KEY ENABLING TECHNOLOGIES 6

7 MICRO E NANOELETTRONICA 1. Integrazione di sistemi elettronici su silicio 2. Applicazioni fotovoltaiche (sistemi a concentrazione con selezione spettrale, thin films) 3. Materiali alternativi al silicio 4. Integrazione eterogenea (3D packaging) 5. Tecnologie per sensori integrate su silicio, sensori chimici. pressione e sensori acustici, biologici, ottici 6. Silicon Photonics ( Integrazione ibrida di componenti elettronici, ottici, fotonici) Sfide sociali: Secure, clean and efficient energy, Raw materials THE ITALIAN FOCAL POINT FOR NANOTECHNOLOGIES AND KEY ENABLING TECHNOLOGIES 7

8 I drivers dello sviluppo industriale europeo HealthCare and Weelbeing Secure, clean, efficient energy Smart, green and integrated transport Climate, environment, resource efficiency, raw materials Inclusive, innovative, reflective societies Secure societies SETTORI INDUSTRIALI ICT, Microelectronics, Energy, Chemistry, Pharma and bio, Transport, Aeronautics, Space, Manufacturing, ecc Ricerca ed Innovazione nelle Tecnologie Abilitanti THE ITALIAN FOCAL POINT FOR NANOTECHNOLOGIES AND KEY ENABLING TECHNOLOGIES 8

9 Tecnologie prioritarie: Sfide ed opportunità condivise Competitività: la sfida viene dai Paesi emergenti, che presentano un basso costo del lavoro, ma il cui investimento in R&S e livello tecnologico è in continua crescita. Paesi avanzati, che manifestano un forte dinamismo di crescita basato su consistenti investimenti in R&S. Condizioni strutturali: politiche di R&S (infrastrutture, accesso al capitale,ecc) Sostenibilità sociale: Qualità dei processi e dei prodotti Nuova organizzazione del lavoro (high skills e costo del lavoro) Drivers e trend sociali Sostenibilità ambientale: la sfida deriva da esigenze di Riduzione dei consumi energetici e delle risorse non rinnovabili Riciclo (produzione di ritorno) Riduzione dell impatto ambientale Sustainable development is at the basis of the strategic planning of many important industrial players of the Italian landscape THE ITALIAN FOCAL POINT FOR NANOTECHNOLOGIES AND KEY ENABLING TECHNOLOGIES 9

10 LO SCENARIO TECNOLOGICO ITALIANO E LE KET Il programma Horizon 2020 sostiene e rafforza l impegno della Commissione Europea nello sviluppo delle KETs e individua 6 categorie: Micro e nanoelettronica Fotonica Nanotecnologie Biotecnologie KETs global market forecast: over 1 trillion by 2015 (around 8% of the EU's GDP) Materiali avanzati Sistemi Avanzati di produzione THE ITALIAN FOCAL POINT FOR NANOTECHNOLOGIES AND KEY ENABLING TECHNOLOGIES 10

11 LO SCENARIO TECNOLOGICO ITALIANO E LE KET La visione tecnologica nazionale delle TP, di tipo sostanzialmente verticale, è in contrasto con l approccio europeo delle KET di tipo trasversale? La risposta al quesito viene dalla proiezione delle TP nel contesto delle KET, cercando di valutare il loro impatto attuale e futuro sugli 8 settori industriali considerati THE ITALIAN FOCAL POINT FOR NANOTECHNOLOGIES AND KEY ENABLING TECHNOLOGIES 11

12 LO SCENARIO TECNOLOGICO ITALIANO E LE KET 1. Enabling Innovation in Pharma and Medical Devices 2. Bio-Based and Bio-Inspired Industry 3. Cognitive Sciences 4. Smart Manufacturing 5. Active and Assisted Living 6. Metrology for Industrial Application 7. Space Related Applications 8. Substitution of Critical Raw Materials 9. Materials for Improved Performances and Use of Resources 12

13 LO SCENARIO TECNOLOGICO ITALIANO E LE KET TRL medio/basso Finalizzare lo sviluppo della conoscenza verso le problematiche più significative per aumentare la maturità delle tecnologie di interesse industriale Supportare la creazione di network progettuali in vista di Excellence in Science e FSE Ottimizzazione delle interazioni privato/privato e pubblico/privato Supporto alla formazione delle competenze in ricerca industriale TRL alto Interazione con il sistema della GI per passare dallo sviluppo tecnologico al mercato THE ITALIAN FOCAL POINT FOR NANOTECHNOLOGIES AND KEY ENABLING TECHNOLOGIES 13

14 LO SCENARIO TECNOLOGICO ITALIANO E LE KET Integrazione di più KETs su prodotti e servizi Integrazione delle politiche locali, nazionali ed europee Definizione a livello locale delle Smart Specialization Strategies S Sostenibile M Misurabile A Attendibile R Basata sui Risultati T Basata su Tempi Definiti Integrazione delle fonti di finanziamento THE ITALIAN FOCAL POINT FOR NANOTECHNOLOGIES AND KEY ENABLING TECHNOLOGIES 14

15 LO SCENARIO TECNOLOGICO ITALIANO E LE KET THE ITALIAN FOCAL POINT FOR NANOTECHNOLOGIES AND KEY ENABLING TECHNOLOGIES 15

16 LO SCENARIO TECNOLOGICO ITALIANO E LE KET 1. Enabling Innovation in Pharma and Medical Devices 2. Bio-Based and Bio-Inspired Industry 3. Cognitive Sciences 4. Smart Manufacturing 5. Active and Assisted Living 6. Metrology for Industrial Application 7. Space Related Applications 8. Substitution of Critical Raw Materials 9. Materials for Improved Performances and Use of Resources THE ITALIAN FOCAL POINT FOR NANOTECHNOLOGIES AND KEY ENABLING TECHNOLOGIES 16

17 UN NUOVO PARADIGMA Ricerca ed Innovazione Responsabile un processo trasparente, interattivo, innovatori e parti sociali diventano mutuamente responsabili caratterizzato da una visione di accettabilità etica, sostenibilità e domanda sociale dei processi e dei prodotti di mercato che permetta una migliore comprensione e penetrazione del progresso scientifico e tecnologico nella società Pertanto, la moderna innovazione tecnologica acquista la sua forma definitiva nel momento in cui la tecnologia viene socialmente accettata THE ITALIAN FOCAL POINT FOR NANOTECHNOLOGIES AND KEY ENABLING TECHNOLOGIES 17

18 UN NUOVO PARADIGMA In questo quadro AIRI è promotore della costituzione di un Tavolo Nazionale che raccolga le esperienze italiane di ricerca pubblica e ricerca industriale attualmente impegnate nel settore della RRI. Questo Tavolo ha essenzialmente il compito di: Definire un quadro di riferimento nazionale sulla RRI, una vision sul tema dal punto di vista pubblico e privato, fornendo quindi spunti ed elementi concreti di riflessione e confronto su cui definire una specifica Roadmap Nazionale; Fornire indicazione e raccomandazioni di policy alle Istituzioni (Ministeri, enti regolatori, standard bodies); Agire da collegamento tra le iniziative e gli stakeholders a livello europeo sulla tematica RRI ed il contesto nazionale. THE ITALIAN FOCAL POINT FOR NANOTECHNOLOGIES AND KEY ENABLING TECHNOLOGIES 18

19 COME LAVORIAMO Il GdL Agevolazioni alla Ricerca Svolge un ruolo fondamentale di supporto alla Amministrazione Pubblica nella definizione dei contenuti e delle procedure delle iniziative del settore Fondo «Crescita Sostenibile» del MISE Approccio tecnologico ispirato alle KET; 1 bando rivolto essenzialmente alle PMI 2 bando «Agenda Digitale» per 150 Ml Euro 3 bando «Industria Sostenibile» per 250 Ml Euro THE ITALIAN FOCAL POINT FOR NANOTECHNOLOGIES AND KEY ENABLING TECHNOLOGIES 19

Fondo Crescita Sostenibile

Fondo Crescita Sostenibile Fondo Crescita Sostenibile AGENDA DIGITALE (G.U. n.282 del 04/12/2014) e INDUSTRIA SOSTENIBILE (G.U. n.283 del 05/12/2014) Il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso operativi due interventi del Fondo

Dettagli

Alcune sfide europee dell innovazione energetica italiana

Alcune sfide europee dell innovazione energetica italiana Alcune sfide europee dell innovazione energetica italiana Prof. Ing. Massimo La Scala Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell Informazione Politecnico di Bari Roma, 22 maggio 2014 Key Enabling Technologies

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE Cagliari, 4-5-11-12 novembre 2013

CORSO DI FORMAZIONE Cagliari, 4-5-11-12 novembre 2013 CORSO DI FORMAZIONE Cagliari, 4-5-11-12 novembre 2013 ORIZZONTE 2020 IL NUOVO PROGRAMMA QUADRO DI FINANZIAMENTO PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE E COSME 2014 2020 IL NUOVO PROGRAMMA QUADRO PER LA COMPETITIVITA

Dettagli

ESPERIENZE DI POLITICHE DI CLUSTERING IN REGIONE PIEMONTE

ESPERIENZE DI POLITICHE DI CLUSTERING IN REGIONE PIEMONTE 1 ESPERIENZE DI POLITICHE DI CLUSTERING IN REGIONE PIEMONTE Torino, 5 Giugno 2013 Innovation Day Erica Gay Regione Piemonte - Dirigente Settore Innovazione, Ricerca e Competitività 1 I Clusters nelle politiche

Dettagli

Le innovazioni del prossimo futuro: Tecnologie Prioritarie per I Industria. SETTORE : Beni Strumentali per l Industria Manifatturiera

Le innovazioni del prossimo futuro: Tecnologie Prioritarie per I Industria. SETTORE : Beni Strumentali per l Industria Manifatturiera Le innovazioni del prossimo futuro: Tecnologie Prioritarie per I Industria SETTORE : Beni Strumentali per l Industria Manifatturiera Emanuele Carpanzano Presidente Bergamo, 17 Giugno 2013, Kilometro Rosso

Dettagli

Programma Nazionale per la Ricerca 2015-2020: Guida alla lettura

Programma Nazionale per la Ricerca 2015-2020: Guida alla lettura @bollettinoadapt, 2 maggio 2016 Programma Nazionale per la Ricerca 2015-2020: Guida alla lettura di Chiara Mancini Tag: #ricerca #PNR #PianoNazionaleRicerca #innovazione #Horizon2020 #MIUR Lo scorso Primo

Dettagli

L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro

L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro Mercoledì 2 Aprile 2014 Cristina Piai, Intesa Sanpaolo S.p.A. Strumenti finanziari nell ambito di Horizon

Dettagli

Horizon 2020, sfide e opportunità

Horizon 2020, sfide e opportunità Ufficio Relazioni Europee e Internazionali Anna d Amato Horizon 2020, sfide e opportunità Il quadro politico - strategico Europa 2020: crescita intelligente, sostenibile, inclusiva 7 priorità: Unione dell'innovazione,

Dettagli

Belgrado, 29 Aprile 2014

Belgrado, 29 Aprile 2014 CONFERENZA SULLA PIATTAFORMA DI COLLABORAZIONE ITALIANA- SERBA NELLE TECNOLOGIE DEL MANIFATTURIERO AVANZATO Belgrado, 29 Aprile 2014 LE NUOVE TECNOLOGIE COME LEVA STRATEGICA PER LA COMPETITIVITA AZIENDALE

Dettagli

L esperienza della Rete Alta Tecnologia e la Strategia Regionale di Smart Specialisation RIS3ER. ASTER all rights reserved

L esperienza della Rete Alta Tecnologia e la Strategia Regionale di Smart Specialisation RIS3ER. ASTER all rights reserved L esperienza della Rete Alta Tecnologia e la Strategia Regionale di Smart Specialisation RIS3ER ASTER all rights reserved Priorità A. Rafforzare la capacità innovativa dei sistemi industriali consolidati

Dettagli

Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici

Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 51 Associazioni di Categoria (fra soci effettivi e soci aggregati) 62 Sezioni Territoriali (presso le Unioni Provinciali di Confindustria) Oltre 1 milione

Dettagli

INNOVAZIONE E TECNOLOGIE INTELLIGENTI. Premio SAPIO - Quale modello per costruire una cultura dell'innovazione?

INNOVAZIONE E TECNOLOGIE INTELLIGENTI. Premio SAPIO - Quale modello per costruire una cultura dell'innovazione? INNOVAZIONE E TECNOLOGIE INTELLIGENTI Premio SAPIO - Quale modello per costruire una cultura dell'innovazione? Francesco Profumo Monza, 22 ottobre 2010 Il contesto 3 Le Criticità del Sistema Italia Fase

Dettagli

Programma di attività Linee Guida

Programma di attività Linee Guida Programma di attività Linee Guida SEZIONE INFORMATION TECHNOLOGY Augusto Coriglioni Il Lazio e Roma : Il nostro contesto Nel Lazio Industria significa in larga misura Manifatturiero; a Roma, Servizi; Complementarietà

Dettagli

Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia

Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia http://poloinnovazione.cc-ict-sud.it Luciano Mallamaci, ICT-SUD Direttore Tecnico ICT Sud Program Manager Polo

Dettagli

-F JOOPWB[JPOJ EFM QSPTTJNP GVUVSP

-F JOOPWB[JPOJ EFM QSPTTJNP GVUVSP [ S C E NA R I -F JOOPWB[JPOJ EFM QSPTTJNP GVUVSP 5&$/0-0(*& 13*03*5"3*& 1&3 -±*/%6453*" 7*** FEJ[JPOF "*3* "TTPDJB[JPOF *UBMJBOB QFS MB 3JDFSDB *OEVTUSJBMF Airi ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LA RICERCA INDUSTRIALE

Dettagli

Governance e Indicatori di misurazione della S3 Roma, 25-26 novembre 2013 CONTRIBUTO DELLE REGIONI ALLA MATRICE PNR

Governance e Indicatori di misurazione della S3 Roma, 25-26 novembre 2013 CONTRIBUTO DELLE REGIONI ALLA MATRICE PNR PON GAT 2007-2013 Asse I Obiettivo Operativo I.4 Progetto «Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy Regionali)» Governance

Dettagli

Enterprise Europe Network

Enterprise Europe Network FOCUS Enterprise Europe Network La rete al servizio delle imprese Enterprise Europe Network Lazio TECNOLOGIE ABILITANTI FONDAMENTALI (KETs) N 1 ANNO 2013 http://www.enterprise-europe-network.ec.europa.eu/index_en.htm

Dettagli

CLUSTER TECNOLOGICI NAZIONALI

CLUSTER TECNOLOGICI NAZIONALI CLUSTER TECNOLOGICI NAZIONALI Leda Bologni ASTER Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura CINECA 22 aprile 2015 AGENDA L iniziativa CTN I cluster costituiti Le attività di sistema I progetti di R&S

Dettagli

Tavola rotonda. 3. Governance e strumenti del Piano innovazione e ricerca. Dr. Francesco Bongiovanni. Roma 10 luglio 2014

Tavola rotonda. 3. Governance e strumenti del Piano innovazione e ricerca. Dr. Francesco Bongiovanni. Roma 10 luglio 2014 Tavola rotonda 3. Governance e strumenti del Piano innovazione e ricerca Roma 10 luglio 2014 Dr. Francesco Bongiovanni Cosa intendiamo con il termine governance? L insieme di azioni che consentono la realizzazione

Dettagli

Tavoli tematici. Contributo. 2. Riferimento del contributo al tavolo tematico. Tavolo tematico sala 1 Contributo* sala 2 Contributo*

Tavoli tematici. Contributo. 2. Riferimento del contributo al tavolo tematico. Tavolo tematico sala 1 Contributo* sala 2 Contributo* VERSO LA STRATEGIA REGIONALE DELL INNOVAZIONE 2014-2020 Tavoli tematici Contributo 1 1. Dati proponente contributo Nome Angelo Cognome Messina Ente/organizzazione di appartenenza STMicroelectronics s.r.l.

Dettagli

AUDITORIUM iguzzini Recanati 12 marzo 2015

AUDITORIUM iguzzini Recanati 12 marzo 2015 PRESENTAZIONE OPPORTUNITÀ NAZIONALI E REGIONALI Bando MISE Industria sostenibile e PNR Primi bandi regionali del POR MARCHE FESR 2014-2020 AUDITORIUM iguzzini Recanati 12 marzo 2015 POR MARCHE FESR 2014-2020

Dettagli

Ageing at home. Esperienze idee soluzioni. nella Regione Marche

Ageing at home. Esperienze idee soluzioni. nella Regione Marche Ageing at home Esperienze idee soluzioni nella Regione Marche Alcune caratteristiche della Regione La Regione Marche è caratterizzata: da un alto tasso di invecchiamento della popolazione da elevate aspettative

Dettagli

BANDO INDUSTRIA SOSTENIBILE GRANDI PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO

BANDO INDUSTRIA SOSTENIBILE GRANDI PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO BANDO INDUSTRIA SOSTENIBILE GRANDI PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO Fondo per la crescita sostenibile": il Fondo di cui all articolo 23 del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito, con modificazioni,

Dettagli

ETV: costi e opportunità di finanziamento. dello schema

ETV: costi e opportunità di finanziamento. dello schema ETV: costi e opportunità di finanziamento Roberto Fare clic per Cariani modificare lo stile del sottotitolo dello schema roberto.cariani@ambienteitalia.it Quali costi per ETV? Fasi di test: euro 5.000

Dettagli

CLUSTER ALISEI, SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE E INTEGRAZIONE DELLE RISORSE

CLUSTER ALISEI, SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE E INTEGRAZIONE DELLE RISORSE CLUSTER ALISEI, SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE E INTEGRAZIONE DELLE RISORSE Anna Allodi Rappresentante pro tempore del Cluster Alisei e Direttore Generale CIRM Le Scienze della vita (1/2) Il settore "Scienze

Dettagli

LA FABBRICA DEL FUTURO

LA FABBRICA DEL FUTURO 1 LA FABBRICA DEL FUTURO SENSORI E DATA FUSION NELLE LAVORAZIONI MECCANICHE (REGIONE EMILIA ROMAGNA) Leda Bologni ASTER Piacenza, 10 Aprile 2013 AGENDA 2 I megatrend che influenzano i sistemi di produzione

Dettagli

Bando: Horizon 2020 dedicated SME Instrument Phase 1, 2014-2015- H2020-SMEINST-1-2015 Strumento dedicato alle PMI

Bando: Horizon 2020 dedicated SME Instrument Phase 1, 2014-2015- H2020-SMEINST-1-2015 Strumento dedicato alle PMI Bandi Pilastro Sfide della società I bandi del pilastro Sfide della società riguardano le sfide sociali identificate nella strategia Europa 2020 e concentrano i finanziamenti su tematiche come: la salute,

Dettagli

Marco Vecchio Segretario AssoAutomazione

Marco Vecchio Segretario AssoAutomazione Marco Vecchio Segretario AssoAutomazione È una delle 11 Associazioni di Federazione ANIE (Federazione Nazionale delle Imprese Elettrotecniche ed Elettroniche) Attraverso i suoi Gruppi rappresenta, sostiene

Dettagli

Bollettino bandi e possibilità di finanziamento su Fondi diretti dell'unione Europea

Bollettino bandi e possibilità di finanziamento su Fondi diretti dell'unione Europea Programma Horizon 2020 Bando H2020-MSCA-IF-2016 MARIE SKŁODOWSKA-CURIE INDIVIDUAL FELLOWSHIPS MSCA-IF-2016: INDIVIDUAL FELLOWSHIPS 14/09/2016 Programma Horizon 2020 Bando H2020-MSCA-COFUND-2016 MARIE SKŁODOWSKA-CURIE

Dettagli

Sezione Elettronica ed Elettrotecnica

Sezione Elettronica ed Elettrotecnica Sezione Elettronica ed Elettrotecnica Assemblea 17 giugno, ore 11.30 Date: 2011-06-17 1 (11) Ericsson Internal Premessa La Sezione Elettronica ed Elettrotecnica intende rappresentare un importante elemento

Dettagli

Internet of Everything La convergenza delle infrastrutture secondo Enel

Internet of Everything La convergenza delle infrastrutture secondo Enel Internet of Everything La convergenza delle infrastrutture secondo Enel Livio Gallo Direttore Divisione Infrastrutture e Reti Roma, 3 Luglio, 2014 Politiche europee e nazionali per lo sviluppo sostenibile

Dettagli

Le KETs e le Tecnologie Prioritarie dell Industria Italiana. Sesto Viticoli Associazione Italiana per La Ricerca Industriale

Le KETs e le Tecnologie Prioritarie dell Industria Italiana. Sesto Viticoli Associazione Italiana per La Ricerca Industriale Le KETs e le Tecnologie Prioritarie dell Industria Italiana Sesto Viticoli Associazione Italiana per La Ricerca Industriale Bari, 23 luglio 2013 Le Tecnologie Prioritarie dell Industria Italiana 8th edition

Dettagli

WORKERS BUY OUT: Mestieri, Competenze, Lavoro Storie di nuova cooperazione

WORKERS BUY OUT: Mestieri, Competenze, Lavoro Storie di nuova cooperazione WORKERS BUY OUT: Mestieri, Competenze, Lavoro Storie di nuova cooperazione Morena Diazzi Autorità di Gestione POR FESR e POR FSE 2014-2020 Direttore Generale Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell

Dettagli

Piattaforme Tecnologiche Europee (PTE) Ing. Luigi Lombardi MUR Roma 29 marzo 2007

Piattaforme Tecnologiche Europee (PTE) Ing. Luigi Lombardi MUR Roma 29 marzo 2007 Piattaforme Tecnologiche Europee (PTE) Ing. Luigi Lombardi MUR Roma 29 marzo 2007 PTE (costruire la conoscenza per la crescita) Le PTE (massa critica di risorse europee) si concentrano su questioni strategiche

Dettagli

PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY

PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY PREMESSO CHE: Il Panel Inter-Governativo sui Cambiamenti Climatici (IPCC) ha confermato che il cambiamento climatico é una realtà e la cui causa principale é l utilizzo

Dettagli

Legnano, 26 ottobre 2011

Legnano, 26 ottobre 2011 Legnano, 26 ottobre 2011 Euroimpresa Legnano nasce nel luglio del 1996 quale naturale evoluzione del Comitato di reindustrializzazione di Legnano, costituito su spinta della Provincia di Milano e del Comune

Dettagli

Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali

Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali ForumPA - Roma, 22 Maggio 2007 Flavia Marzano flavia.marzano2@unibo.it Roma, 22 Maggio 2007 Flavia Marzano 1 Ricerca europea? Arrivare al 3% del

Dettagli

Workshop. multi-stakeholder 19 ottobre 2015 Liceo Siotto, Cagliari, 14.30-18.30. Graziella Pisu

Workshop. multi-stakeholder 19 ottobre 2015 Liceo Siotto, Cagliari, 14.30-18.30. Graziella Pisu Workshop multi-stakeholder 19 ottobre 015 Liceo Siotto, Cagliari, 14.30-18.30 Graziella Pisu Riflessioni e agenda dell incontro di oggi Quadro di riferimento della S3 Processo di definizione e condivisione

Dettagli

Programma operativo regionale POR CreO FESR 2014-2020

Programma operativo regionale POR CreO FESR 2014-2020 Programma operativo regionale POR CreO FESR 2014-2020 Obiettivo Investimenti per la Crescita e l Occupazione Siena, 27 marzo 2015 Monica Bartolini, Ilaria Buselli Ufficio Autorità di Gestione POR FESR

Dettagli

Il nuovo programma dell Unione Europea per la Ricerca e l Innovazione per il periodo 2014-2020

Il nuovo programma dell Unione Europea per la Ricerca e l Innovazione per il periodo 2014-2020 Il nuovo programma dell Unione Europea per la Ricerca e l Innovazione per il periodo 2014-2020 Un bilancio di 77 miliardi di euro (+ 30% rispetto al periodo 2007-2013) Componenti chiavi di Europa 2020:

Dettagli

Riflessioni sulla e-leadership

Riflessioni sulla e-leadership PIANO NAZIONALE PER LA CULTURA, LA FORMAZIONE E LE COMPETENZE DIGITALI Riflessioni sulla e-leadership (a cura di Franco Patini e Clementina Marinoni) Nella sua più completa espressione l e-leader è una

Dettagli

Innovazione, Ricerca & Finanziamenti Europei

Innovazione, Ricerca & Finanziamenti Europei Innovazione, Ricerca & Finanziamenti Europei Nicoletta Marchiandi Quatraro Camera di commercio di Torino Formazione Poli di Innovazione Mod.1, 14.05.2010 Agenda UNA PREMESSA Stratetgia di Lisbona target

Dettagli

L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA

L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA Programma Strategico Regionale per la Ricerca, l Innovazione ed il Trasferimento Tecnologico per la IX legislatura 2011-2013 L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA Cinzia Felci Direttore Programmazione Economica Ricerca

Dettagli

ASSOCIAZIONE FABBRICA INTELLIGENTE LOMBARDIA. Presentazione. Associazione Fabbrica Intelligente Lombardia

ASSOCIAZIONE FABBRICA INTELLIGENTE LOMBARDIA. Presentazione. Associazione Fabbrica Intelligente Lombardia ASSOCIAZIONE FABBRICA INTELLIGENTE LOMBARDIA Presentazione Associazione Fabbrica Intelligente Lombardia AFIL, per crescere insieme SUPPORTARE la crescita del MANIFATTURIERO lombardo e la sua competitività

Dettagli

«Priority Setting: identificazione delle priorità tecnologiche Roma, 3-4 ottobre 2013. Tavolo tematico: Aerospazio

«Priority Setting: identificazione delle priorità tecnologiche Roma, 3-4 ottobre 2013. Tavolo tematico: Aerospazio PON GAT 2007-2013 Asse I Obiettivo Operativo I.4 Progetto «Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy Regionali)» «Priority

Dettagli

ICT NELLE STRATEGIE A LIVELLO. all applicazione. Susanna LONGO Regione Piemonte Assessorato Innovazione, Ricerca, Industria e Energia

ICT NELLE STRATEGIE A LIVELLO. all applicazione. Susanna LONGO Regione Piemonte Assessorato Innovazione, Ricerca, Industria e Energia ICT NELLE STRATEGIE A LIVELLO EUROPEO, NAZIONALE E REGIONALE Dalla ricerca, all innovazione, all applicazione Susanna LONGO Regione Piemonte Assessorato Innovazione, Ricerca, Industria e Energia Bruxelles

Dettagli

CONVEGNO ANNUALE INTERNAZIONALE AEIT 2016

CONVEGNO ANNUALE INTERNAZIONALE AEIT 2016 CONVEGNO ANNUALE INTERNAZIONALE AEIT 2016 Lo sviluppo sostenibile nel Mediterraneo: reti di energia e reti di informazione del futuro Capri, 5-7 ottobre 2016 Caro Socio, le Society AEE, AICT, AMES, ASTRI

Dettagli

BIOMASTER Meeting 15 giugno 2012

BIOMASTER Meeting 15 giugno 2012 BIOMASTER Meeting 15 giugno 2012 Comunicazione della Commissione europea del 6 giugno 2012: Renewable Energy: a major player in European energy market Argomenti affrontati 1. Integrare le energie rinnovabili

Dettagli

BONUS RICERCA E SVILUPPO. chiarimenti - interpretazioni - novità

BONUS RICERCA E SVILUPPO. chiarimenti - interpretazioni - novità BONUS RICERCA E SVILUPPO chiarimenti - interpretazioni - novità Ricerca e innovazione a costo zero Manuela Brotto Consorzio Ethics CHI SIAMO Il Consorzio Ethics è un Organismo di Ricerca (ODR) senza scopo

Dettagli

Promuovere l innovazione del sistema produttivo e l attrattività del territorio per meglio competere sui mercati globali

Promuovere l innovazione del sistema produttivo e l attrattività del territorio per meglio competere sui mercati globali Obiettivo generale del POR FESR Abruzzo Promuovere l innovazione del sistema produttivo e l attrattività del territorio per meglio competere sui mercati globali ASSI PRIORITARI DI INTERVENTO: Ґ Ricerca

Dettagli

La programmazione Europea 2014-2020

La programmazione Europea 2014-2020 La programmazione Europea 2014-2020 Mariachiara Esposito Funzionario Servizi Direzionali - Ufficio di collegamento Regione Toscana con le istituzioni comunitarie a Bruxelles I programmi europei 2014-2020

Dettagli

Aiuti per la ricerca e sviluppo e venture capital per le PMI innovative. FI.LA.S Spa

Aiuti per la ricerca e sviluppo e venture capital per le PMI innovative. FI.LA.S Spa Aiuti per la ricerca e sviluppo e venture capital per le PMI innovative Renato Savini FI.LA.S Spa Convegno Nuove agevolazioni per le imprese con Fondi Europei (POR FESR Lazio 2007/2013) e regionali 1 28.11.2008

Dettagli

Il finanziamento delle PMI con Horizon 2020

Il finanziamento delle PMI con Horizon 2020 efacile Come fare... Il finanziamento delle PMI con Horizon 2020 di Renata Carrieri Horizon 2020: ricerca & innovazione Strumenti finanziari e opportunità per le PMI Lo strumento per le PMI Bandi e scadenze

Dettagli

Innovare i territori. Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici

Innovare i territori. Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici Innovare i territori Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 1 La Federazione CSIT Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 51 Associazioni di Categoria (fra

Dettagli

Newsletter della rete EEN Centro Italia

Newsletter della rete EEN Centro Italia N 8 anno 2014 Newsletter della rete EEN Centro Italia Enterprise Europe Network La rete al servizio delle imprese http://www.enterprise-europe-network-italia.eu/ http://een.ec.europa.eu/ Questo è l ottavo

Dettagli

FUTURO. L innovazione come opportunità di sviluppo per i territori e le Pubbliche Amministrazioni. Ivan Boesso 29 aprile 2014

FUTURO. L innovazione come opportunità di sviluppo per i territori e le Pubbliche Amministrazioni. Ivan Boesso 29 aprile 2014 ILLUMINIAMO IL NOSTRO FUTURO L innovazione come opportunità di sviluppo per i territori e le Pubbliche Amministrazioni MUSEOCIVICODI BASSANO DEL GRAPPA Ivan Boesso 29 aprile 2014 Le opportunità dell UE

Dettagli

Industrie 4.0 nuovo volto dell economia europea. Maurizio Gattiglio EFFRA Chairman

Industrie 4.0 nuovo volto dell economia europea. Maurizio Gattiglio EFFRA Chairman Industrie 4.0 nuovo volto dell economia europea Maurizio Gattiglio EFFRA Chairman Background L importanza del settore manifatturiero per l Europa Il settore manifatturiero è di fondamentale importanza

Dettagli

Convegno Annuale AISIS

Convegno Annuale AISIS Convegno Annuale AISIS Mobile Health: innovazione sostenibile per una sanità 2.0 Presentazione del Convegno Claudio Caccia Presidente AISIS Roma, 30 ottobre 2014 Radisson Blu Hotel Un ringraziamento agli

Dettagli

Piani Energetici, Opportunità di Risparmio e Finanziamento per le Pubbliche Ammininistrazioni

Piani Energetici, Opportunità di Risparmio e Finanziamento per le Pubbliche Ammininistrazioni Piani Energetici, Opportunità di Risparmio e Finanziamento per le Pubbliche Ammininistrazioni Ivan Pilati Informatica Trentina S.p.A. Direzione Innovazione Responsabile Innovation Management 25 Febbraio

Dettagli

Il Programma AMERIGO & Partners Smart City Tour in sintesi

Il Programma AMERIGO & Partners Smart City Tour in sintesi Il Programma AMERIGO & Partners Smart City Tour in sintesi 1 1. Sintesi Pensare a Città in cui i servizi pubblici siano di qualità, gli standard di vita migliori, nuove opportunità di lavoro si generino

Dettagli

SET Plan europeo. Supporto del SETIS (Startegic Energy Technologies Information System) in capo al JRC

SET Plan europeo. Supporto del SETIS (Startegic Energy Technologies Information System) in capo al JRC SET Plan europeo Ø Il SET (Strategic Energy Technology) Plan ha riportato l innovazione tecnologica al centro delle strategie per ridurre le emissioni e accelerare lo sviluppo delle low-carbon technologies.

Dettagli

CLUSTER TECNOLOGICI NAZIONALI - CTN

CLUSTER TECNOLOGICI NAZIONALI - CTN INNETWORK! La newsletter per l'innovazione e la ricerca CLUSTER TECNOLOGICI NAZIONALI - CTN Aumentare la competitività sui mercati internazionali, valorizzando le reti delle eccellenze italiane attraverso

Dettagli

Strategie di ripresa UE 2020: le priorità per la Smart Specialization Strategy. Potenza, Unibas, 15 gennaio 2014 (II parte seminario)

Strategie di ripresa UE 2020: le priorità per la Smart Specialization Strategy. Potenza, Unibas, 15 gennaio 2014 (II parte seminario) Strategie di ripresa UE 2020: le priorità per la Smart Specialization Strategy Potenza, Unibas, 15 gennaio 2014 (II parte seminario) Ue 2020 : le sfide dei 28 paesi membri Competitività globale : imprese

Dettagli

TITOLO Infoday Horizon 2020 - Future Internet. LUOGO E DATA 31 Gennaio 2014 Albert Borschette Conference Centre Rue Froissart, 36 1040 Bruxelles

TITOLO Infoday Horizon 2020 - Future Internet. LUOGO E DATA 31 Gennaio 2014 Albert Borschette Conference Centre Rue Froissart, 36 1040 Bruxelles TITOLO Infoday Horizon 2020 - Future Internet LUOGO E DATA 31 Gennaio 2014 Albert Borschette Conference Centre Rue Froissart, 36 1040 Bruxelles ORGANIZZATORE DG CONNECT RELAZIONE La giornata informativa

Dettagli

Impact Investing & Agribusiness. Claudio Soregaroli 22 giugno 2015

Impact Investing & Agribusiness. Claudio Soregaroli 22 giugno 2015 Impact Investing & Agribusiness Claudio Soregaroli 22 giugno 2015 Chi siamo SMEA Alta Scuola in Management ed Economia Agro-Alimentare La missione è promuovere la conoscenza manageriale ed economica nel

Dettagli

RAPPORTO 2015 SULL ECONOMIA REGIONALE Lo sviluppo digitale in Emilia-Romagna: lo stato dell arte e il ruolo delle politiche pubbliche

RAPPORTO 2015 SULL ECONOMIA REGIONALE Lo sviluppo digitale in Emilia-Romagna: lo stato dell arte e il ruolo delle politiche pubbliche RAPPORTO 2015 SULL ECONOMIA REGIONALE Lo sviluppo digitale in Emilia-Romagna: lo stato dell arte e il ruolo delle politiche pubbliche introduzione Morena Diazzi, Direttore Generale Attività produttive,

Dettagli

TITOLO LUOGO E DATA ORGANIZZATORE RELAZIONE

TITOLO LUOGO E DATA ORGANIZZATORE RELAZIONE TITOLO LUOGO E DATA ORGANIZZATORE Infoday on Horizon 2020 - Research PPPs on Factories of the Future, Energy-efficient Buildings, Green Vehicles and Sustainable Process Industry 16-17 Dicembre 2013 Commissione

Dettagli

Programma Operativo 2014/2020

Programma Operativo 2014/2020 Programma Operativo Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014/2020 DOTAZIONE FINANZIARIA F.E.S.R. 2014/2020 965.844.740 Nel periodo 2007/2013 1.076.000.000 Criteri di concentrazione delle risorse per la

Dettagli

PROGETTO MECCATRONICA PER IL TRENTINO. Le tecnologie abilitanti per la Meccatronica

PROGETTO MECCATRONICA PER IL TRENTINO. Le tecnologie abilitanti per la Meccatronica PROGETTO MECCATRONICA PER IL TRENTINO Le tecnologie abilitanti per la Meccatronica La Meccatronica: un opportunità unica per posizionare il Trentino nel nuovo paradigma della Factory of the Future La presenza

Dettagli

Finanziamenti Europei

Finanziamenti Europei 1 Finanziamenti Europei Quali sono i finanziamenti europei, gli incentivi messi a disposizione della UE, anche a fondo perduto, per la crescita dell economia attraverso il finanziamento di progetti imprenditoriali

Dettagli

L Agenda digitale del Piemonte. 2 febbraio 2015

L Agenda digitale del Piemonte. 2 febbraio 2015 L Agenda digitale del Piemonte 2 febbraio 2015 I punti di partenza La Digital Agenda europea è una delle sette iniziative faro della strategia Europa 2020 Nella politica di coesione 2014-2020 il miglior

Dettagli

La programmazione UE 2014-2020 per una crescita sostenibile e solidale

La programmazione UE 2014-2020 per una crescita sostenibile e solidale La programmazione UE 2014-2020 per una crescita sostenibile e solidale Il Consiglio dell Unione europea ha adottato a dicembre 2013 il Regolamento relativo al Quadro Finanziario Pluriennale per il periodo

Dettagli

SCUOLA DIGITALE. Giuseppe Marucci Ispettore Tecnico MIUR- Roma

SCUOLA DIGITALE. Giuseppe Marucci Ispettore Tecnico MIUR- Roma SCUOLA DIGITALE Giuseppe Marucci Ispettore Tecnico MIUR- Roma Smart communities Alfabetizzazione informatica E-commerce Agenda digitale italiana E-government, Investimenti Sicurezza Infrastrutture Ricerca

Dettagli

Il gruppo di lavoro Laura Bovone - Cattolica, facoltà di Scienze Politiche Roberto Conti già dirigente Fiat Marco Carcano Università di Parma Enrico

Il gruppo di lavoro Laura Bovone - Cattolica, facoltà di Scienze Politiche Roberto Conti già dirigente Fiat Marco Carcano Università di Parma Enrico Il gruppo di lavoro Laura Bovone - Cattolica, facoltà di Scienze Politiche Roberto Conti già dirigente Fiat Marco Carcano Università di Parma Enrico Ioli Architetto e già Consigliere Comunale ad Arese

Dettagli

Le politiche di ricerca e sviluppo della Regione Emilia-Romagna. Morena Diazzi Autorità di Gestione POR FESR

Le politiche di ricerca e sviluppo della Regione Emilia-Romagna. Morena Diazzi Autorità di Gestione POR FESR Le politiche di ricerca e sviluppo della Regione Emilia-Romagna Morena Diazzi Autorità di Gestione POR FESR Il POR FESR Emilia Romagna ASSE 1 Ricerca industriale e trasferimento tecnologico 115 milioni

Dettagli

Horizon2020 EUREKA, EUROSTARS. Rovereto, EEN Days-28 Novembre 2013 Aleardo Furlani, Pier Luigi Franceschini

Horizon2020 EUREKA, EUROSTARS. Rovereto, EEN Days-28 Novembre 2013 Aleardo Furlani, Pier Luigi Franceschini Horizon2020 EUREKA, EUROSTARS Rovereto, EEN Days-28 Novembre 2013 Aleardo Furlani, Pier Luigi Franceschini Sommario Cos è Horizon 2020? Struttura del progamma Aspetti pratici Nuovo Strumento per le PMI

Dettagli

HOW CLUSTERS CONTRIBUTE TO THE SMART SPECIALIZATION STRATEGIES

HOW CLUSTERS CONTRIBUTE TO THE SMART SPECIALIZATION STRATEGIES HOW CLUSTERS CONTRIBUTE TO THE SMART SPECIALIZATION STRATEGIES Dr. Giorgio Martini New cluster concepts for cluster policies in Europe 18th September 2014 Scuola Grande San Giovanni Evangelista, Venice

Dettagli

I finanziamenti europei. Fabrizio Spada Direttore della Rappresentanza a Milano della Commissione europea

I finanziamenti europei. Fabrizio Spada Direttore della Rappresentanza a Milano della Commissione europea I finanziamenti europei Fabrizio Spada Direttore della Rappresentanza a Milano della Commissione europea Quali fondi? Chi gestisce i fondi europei? COMMISSIONE; 22% PAESI TERZI E ORG INTERNAZ; 2% STATI

Dettagli

Indice. Introduzione L. Cinquini e A. Di Minin... 1. Parte I: I fondamenti della Service Science

Indice. Introduzione L. Cinquini e A. Di Minin... 1. Parte I: I fondamenti della Service Science Indice Introduzione L. Cinquini e A. Di Minin... 1 Parte I: I fondamenti della Service Science 1 Service Science, Management, Engineering, and Design (SSMED): una disciplina emergente Profilo e riferimenti

Dettagli

Infrastrutture di ricerca di interesse regionale Manifestazione di interesse

Infrastrutture di ricerca di interesse regionale Manifestazione di interesse Infrastrutture di ricerca di interesse regionale Manifestazione di interesse Il Quadro di riferimento La Commissione europea nella comunicazione Il contributo della politica regionale alla crescita intelligente

Dettagli

Progetto realizzato con il finanziamento dell'ue per l'area Ob. 2

Progetto realizzato con il finanziamento dell'ue per l'area Ob. 2 Progetto realizzato con il finanziamento dell'ue per l'area Ob. 2 Protocollo di intesa (24/7/13) Realizzare sul territorio nuove iniziative volte allo sviluppo delle tematiche dell efficienza energetica,

Dettagli

Cooperazione Territoriale Europea 2014-2020. Programma Interreg Europe

Cooperazione Territoriale Europea 2014-2020. Programma Interreg Europe Cooperazione Territoriale Europea 2014-2020 Programma Interreg Europe Bologna, 27 novembre 2014 L area di Programma Programma Interreg Europe OBIETTIVO GENERALE Contribuire al rafforzamento delle politiche

Dettagli

BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO

BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO Fondo Crescita: bandi per progetti di R&S nei settori ICT e Industria Sostenibile Il Ministero dello Sviluppo Economico, con decreto del 15 ottobre 2014, pubblicato nella

Dettagli

Bergamo Smart City. Sustainable Community

Bergamo Smart City. Sustainable Community Bergamo Smart City & Sustainable Community 1 Evoluzione delle Smart Cities nei secoli SVILUPPO SOSTENIBILE Lo sviluppo sostenibile è un processo di cambiamento tale per cui lo sfruttamento delle risorse,

Dettagli

P.A. in tema di rinnovabili. Franco Colombo Presidente CONFAPI Varese

P.A. in tema di rinnovabili. Franco Colombo Presidente CONFAPI Varese Sinergie i tra aziende private e P.A. in tema di rinnovabili Franco Colombo Presidente CONFAPI Varese La sfida industriale dell energia rinnovabile Tecnologie a basso impatto ambientale ancora poco competitive

Dettagli

Ricerca e Innovazione: Le sinergie tra la Smart Specialisation Strategy e Horizon 2020

Ricerca e Innovazione: Le sinergie tra la Smart Specialisation Strategy e Horizon 2020 Ricerca e Innovazione: Le sinergie tra la Smart Specialisation Strategy e Horizon 2020 Esempio di programmazione Regionale Roma, 09 luglio 2014 Armando De Crinito Direttore Vicario DG Attività Produttive

Dettagli

Università e trasferimento tecnologico

Università e trasferimento tecnologico UNIVERSITÀ DI BOLOGNA CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI RICERCA INDUSTRIALE INFORMATION AND COMMUNICATION TECHNOLOGIES (CIRI-ICT) Prof. Marco Chiani Direttore Responsabili scientifici: Prof. F. Callegati,

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Ottobre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Modena NetConsulting 2012 1

Dettagli

Programma Nazionale per la Cultura, la Formazione e le Competenze digitali

Programma Nazionale per la Cultura, la Formazione e le Competenze digitali Programma Nazionale per la Cultura, la Formazione e le Competenze digitali Le Competenze digitali nella missione dell Agenzia per l Italia Digitale Dal Decreto legge 83/2012, convertito con legge 134/2012

Dettagli

Il sostegno europeo alle PMI Horizon 2020 e COSME

Il sostegno europeo alle PMI Horizon 2020 e COSME Il sostegno europeo alle PMI Horizon 2020 e COSME ReACT4FUNDS 14 Febbraio 2014 Andrea Golfieri Support Programmes DG Enterprise and Industry Il contesto: Europa 2020 CRESCITA INTELLIGENTE CRESCITA SOSTENIBILE

Dettagli

Il Cluster SPRING e la promozione della Chimica da biomasse in Italia

Il Cluster SPRING e la promozione della Chimica da biomasse in Italia Il Cluster SPRING e la promozione della Chimica da biomasse in Italia Rimini, 6 novembre 2014 Vittorio Maglia Consiglio Direttivo SPRING e Federchimica La Chimica da Biomasse Crescente costo delle materie

Dettagli

Verso Orizzonte 2020 Il programma quadro europeo per la ricerca e l innovazione

Verso Orizzonte 2020 Il programma quadro europeo per la ricerca e l innovazione Verso Orizzonte 2020 Il programma quadro europeo per la ricerca e l innovazione Francesca Doria Industrial Innovation Policy unit, DG Enterprise and Industry, European Commission Non FP8 ma Orizzonte 2020

Dettagli

Programma Nazionale per la Ricerca 2014-16. Aggiornamento al 26-11-2013

Programma Nazionale per la Ricerca 2014-16. Aggiornamento al 26-11-2013 Programma Nazionale per la Ricerca 2014-16 Aggiornamento al 26-11-2013 1 2 Incontri bilaterali MIUR altri Ministeri e stakeholders istituzionali Ministeri Ministero dell Ambiente Ministero dei Beni e delle

Dettagli

TRANSFORMation Dialogue

TRANSFORMation Dialogue TRANSFORMation Dialogue Genova 16 & 17.06.2014 Smart cities Horizon2020 e oltre Simona Costa IL CONTESTO: perché le città? ~70%della popolazione europea ~70%di concentrazione di consumo energetico ~75%gas

Dettagli

Politiche e programmi per promuovere gli investimenti in efficienza energetica

Politiche e programmi per promuovere gli investimenti in efficienza energetica Percorsi e strumenti finanziari per lo sviluppo degli investimenti in ambito ambientale e dell efficienza energetica per le Imprese Politiche e programmi per promuovere gli investimenti in efficienza energetica

Dettagli

La Gestionale Ambientale in Enel

La Gestionale Ambientale in Enel La Gestionale Ambientale in Enel Il contesto della Gestione Ambientale Politiche, Regolazione e principi internazionali Corporations Impatti sugli ecosistemi locali Impatti sull ecosistema globale Movimenti

Dettagli

Enterprise Europe Network

Enterprise Europe Network N 2 ANNO 2012 FOCUS Enterprise Europe Network La rete al servizio delle imprese Enterprise Europe Network Lazio HORIZON 2020 http://www.enterprise-europe-network.ec.europa.eu/index_en.htm FOCUS HORIZON

Dettagli

Smart & Green Technologies. Antonio Iossa R&D, Scouting

Smart & Green Technologies. Antonio Iossa R&D, Scouting Smart & Green Technologies Antonio Iossa R&D, Scouting SMART? GREEN? Le dimensioni della Smart City Fonte: http://www.smart-cities.eu Le dimensioni della Smart City Fonte: ForumPA C. Forghieri SCCI Smart

Dettagli

ANICA INCONTRA Europa Creativa e Fondo centrale di garanzia

ANICA INCONTRA Europa Creativa e Fondo centrale di garanzia ANICA INCONTRA Europa Creativa e Fondo centrale di garanzia Il supporto trasversale europeo alle piccole e medie imprese Roma, 20 febbraio 2014 STATO ATTUALE La crisi generale degli Stati dell Unione Europea

Dettagli

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 2020 OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE DEI TRASPORTI. Brescia, 3 Dicembre 2013 Paolo Bonardi, EURODESK Bruxelles HORIZON 2020 zione di coordinamento e supporto:

Dettagli