copertura all applicazione amministrative,

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "copertura all applicazione amministrative,"

Transcript

1 La trattazione di questo articolo, divenuto in questi ultimi tempi di crescente attualità, in quanto è in costante aumento il numeroo dei veicoli in circolazione sprovvisti della copertura assicurativa, è emblematica della complessità operativa derivante dallaa applicazione delle norme dettate dal Codice. Prima di entrare nella trattazione specifica dei singoli aspettii sanzionatori, è necessario porre in evidenza il fatto che per l applicazione delle sanzioni previstee in predetto articolo è necessario correlare quanto disposto dal altre norme oltre a quelle del Codice. Nello specifico interagiscono le seguenti norme: Codice della Strada art. 193 con cui viene imposto l obbligo perr i veicoli circolanti di avere una copertura assicurativa a norma delle vigentii disposizioni di leggee sulla responsabilità civile verso terzi; ed è altresì disciplinato il sistema sanzionatorio pecuniario, senza precedere sanzioni accessorie, salvo quello conseguenti all applicazione dell art. 240 Codice Penale. Leggee 289/81 art. 13 con cui si prevede l applicazionee della sanzione del sequestro del veicolo, l utilizzo del richiamo all art. 13 della 689/81 anziché della sanzione accessoria prevista dall art. 213 del Codice ha consentito di poter rendere le violazione amministrative, previste dal 193, oblabili in misura ridotta. 1

2 Decreto Legislativo 7 settembre 2005 n. 209 CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE artt. 122/127 con cui si disciplina l ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA PER I VEICOLI A MOTORE E I NATANTI (1) Codice Penale in relazione alle previsioni del comma 4-bis dell art. 193 (1) Art (Veicoli a motore) 1. I veicoli a motore senza guida di rotaie, compresi i filoveicoli e i rimorchi, non possono essere posti in circolazione su strade di uso pubblico o su aree a queste equiparate se non siano coperti dall'assicurazione per la responsabilità civile verso i terzi prevista dall'articolo 2054 del codice civile e dall articolo 91, comma 2, del codice della strada. Il regolamento, adottato dal Ministro delle attività produttive, su proposta dell ISVAP, individua la tipologia di veicoli esclusi dall obbligo di assicurazione e le aree equiparate a quelle di uso pubblico. 2. L'assicurazione comprende la responsabilità per i danni alla persona causati ai trasportati, qualunque sia il titolo in base al quale è effettuato il trasporto. Art (Certificato di assicurazione e contrassegno) 1. L'adempimento dell obbligo di assicurazione dei veicoli a motore è comprovato da apposito certificato rilasciato dall impresa di assicurazione o dalla delegataria in caso di coassicurazione, da cui risulti il periodo di assicurazione per il quale sono stati pagati il premio o la rata di premio. 2. L impresa di assicurazione è obbligata nei confronti dei terzi danneggiati per il periodo di tempo indicato nel certificato, salvo quanto disposto dall'articolo 1901, secondo comma, del codice civile e dall articolo 122, comma 3, primo periodo. 3. All'atto del rilascio del certificato di assicurazione l impresa di assicurazione consegna un contrassegno recante il numero della targa di riconoscimento del veicolo e l'indicazione dell'anno, mese e giorno di scadenza del periodo di assicurazione per cui è valido il certificato. Il contrassegno è esposto sul veicolo al quale si riferisce l assicurazione entro cinque giorni dal pagamento del premio o della rata di premio. Campo di applicazione: l obbligo della copertura assicurativa è prevista per tutti i veicoli, ed accezione di quelli circolanti su rotaie (tram) quando sono in circolazione o sosta su strada pubblica o ad essa equiparata (es.: strada privata di uso pubblico, area privata di distributore di carburante quando in funzione, parcheggi di supermercati o simili quando l accesso è libero, area privata ma di libero accesso ad un numero indiscriminato di persone e veicoli) 2

3 Violazioni previste Comm Previsione violazione a 2 Per aver posto in circolazione un veicolo sprovvisto della copertura assicurativa 3 Per aver posto in circolazione un veicolo sprovvisto della copertura assicurativa, ma avendo provveduto alla copertura assicurativa entro 15 gg. successivi al termini di cui all art Codice Civile.(*) 3 Per aver posto in circolazione un veicolo sprovvisto della copertura assicurativa, ma avendo provveduto demolizione del veicoli entro 30 dalla accertata violazione 4 bis Per aver circolato con documenti comprovanti la copertura assicurata falsi o contraffatti Importo Sanzione accessoria p.m.r. 798,00 Sequestro del veicolo ai sensi della art.13 L689/81 199,50 Sequestro del veicolo ai sensi della art.13 L689/81 199,50 Sequestro del veicolo ai sensi della art.13 L689/81 REATO Sequestro amministrativo ai sensi art.213 del Codice (**) (*)1901 C.C. - Mancato pagamento del premio. Se il contraente non paga il premio o la prima rata di premio stabilita dal contratto, l'assicurazione resta sospesa fino alle ore ventiquattro del giorno in cui il contraente paga quanto è da lui dovuto Se alle scadenze convenute il contraente non paga i premi successivi, l'assicurazione resta sospesa dalle ore ventiquattro del quindicesimo giorno dopo quello della scadenza (**) Potrebbe sembrare contraddittoria l applicazione di una sanzione accessoria amministrativa a fronte i una accertata violazione di valenza penale; ed infatti dal momento che la suddetta previsione di violazione fu introdotta, con l aggiunta del comma 4-bis disposto dall art.3, comma 19 del D.L. 27/6/2003 n.151 come modificato dalla legge di conversione 1/8/2003 n. 214, diede adito a diverse correnti di pensiero e contrastanti interpretazione. Sull argomento è intervenuta la Quarta Sezione Penale della Suprema Corte di Cassazione che con due sentenze ha dato l interpretazione corretta delle norme alla luce delle nuove modifiche al C.d.S, introdotte con la legge 29 luglio 2010 n. 120 e precisamente: Sentenza del 2/11/ omissis.. Sulla scorta delle nuove disposizioni normative (art. 33 della L. 120/2010, che ha modificato gli artt. 186 e187 C.d.S deve pertanto escludersi che, in vista della confisca, possa procedersi al sequestro preventivo del veicolo ai sensi dell art. 321, comma 2, cod. 3

4 proc. pen., apparendo pacifico, in base all iter disegnato neli art.224 ter C.d.S., che il sequestro ai fini di confisca del veicolo non può essere disposto dal giudice penale, ma deve essere operato esclusivamente dall autorità amministrativa omissis Sentenza discussa in camera di consiglio il 4/11/2010 omissis Vale al riguardo osservare che, come già altra volta ritenuto da questa Suprema Corte, nonostante tale sopravvenuta normativa si presti a rilevanti dubbi interpretativi nell unitario contesto dell intero testo normativo, appare doversi ritenere che, quanto alla confisca sia ora in presenza di una sanzione amministrativa accessoria e non di una pena accessoria, come in precedenza ritenuto dalla citata sentenza delle sezioni unite di questa Suprema Corte n del 25 febbraio 2010 omissis Tale situazione che con la legge di riforma si è venuta a delineare è diversa da quella tipica disciplinata dalla legge, come interpretata dalla sentenza delle Sezioni Unite del 16 marzo 1994, n. 7394: non si è trasformato un illecito penale in un illecito amministrativo, ma si è trasformata in amministrativa solo sanzione accessoria precedentemente penale, non ascrivibile al novero all apparato sanzionatorio tipico dell art. 17 c.p.. In siffato contesto deve ritenersi, per il principio del favor rei, applicabile la nuova disciplina di tale sanzione accessoria, il trattamento amministrativo (anziché penale), essendo, per definizione, più favorevole per l imputato omissis Modalità di accertamento L accertamento delle violazione può avvenire, di norma, con le seguenti modalità 1. Contestazione immediata della violazione, a seguito di un controllo su strada, al conducente ed al proprietario del veicolo se presente. 2. A seguito della contestazione della violazione di cui all art. 181 del codice accertata a carico di un veicolo in sosta perché esponeva contrassegno di assicurazione scaduto o non espone va alcun contrassegno. 3. mediante il raffronto dei dati relativi alle polizze emesse dalle imprese assicuratrici con quelli provenienti dai dispositivi o apparecchiature di cui alle lettere e), f) e g) del comma 1-bis dell'articolo 201, omologati ovvero approvati per il funzionamento in modo completamente automatico e gestiti direttamente dagli organi di polizia stradale di cui all'articolo 12, comma 1. - (modalità questa di recente introduzione in virtù dell art. 14 della legge n. 183 che ha modifica l art. 193 del Codice mediante l introduzione dei comma 4-ter, 4-quater e 4-quinquies) Casistica di mancata copertura assicurativa Affinché un veicolo possa essere considerato sprovvisto della copertura assicurativa deve ricorrere una delle seguenti situazioni: 1. Non aver mai avuto una polizza di assicurazione per responsabilità civile. 4

5 2. Avere una polizza ma con la validità scaduta e non aver rinnovato la stessa mediante pagamento del premio alla compagnia, in quest ultima fattispecie si possono verificare diverse situazioni: a. Il certificato di assicurazione è scaduto da meno di 15 gg. e il proprietario del veicolo non ha disdetto la polizza, in questo caso per il disposto dell art C.C. il veicolo è ancora coperto di assicurazione fino alla ore 24 del quindicesimo giorno dalla scadenza naturale della polizza. b. Il certificato di assicurazione è scaduto da meno di 15 gg. e il proprietario del veicolo ha disdetto la polizza, in questo non vale l art C.C. ed il veicolo è quindi scoperto di assicurazione c. Trascorsi i 15 gg. previsti dall art ed il premio viene pagato in data successiva, la validità della copertura inizia dalle ore 24 del giorno in cui viene effettuato il pagamento (1 comma - art C.C.) Facciamo un esempio per chiarire il concetto, se la polizza è scaduta il 31/12/2011, senza che sia stata disdetta, il veicolo è coperto fino alle ore 24 del giorno 15/1/2012, ma se il nuovo pagamento per il periodo 1/1/12-31/12/12 avviene il 20/1/12 il veicolo risulterà regolarmente coperto dalle ore 24 del 20/1/12, anche se i premio pagato si riferisce al periodo 1/1/12-31/12/12, quindi se viene trovato in circolazione in data 19/1/12 lo stesso è scoperto e quindi si dovrà procedere all applicazione della relativa sanzione, come di seguito vedremo. Come si è visto la cosa importante è quindi accertare la data di effettivo pagamento del premio. Come si può accertare questa data, che è fondamentale, ai fini dell accertamento della sussistenza della violazione? Il problema non sussiste in caso di contestazione immediata della violazione in quanto, se il conducente del veicolo è in possesso del certificato è evidente che il premio è stato pagato; unica eccezione è quella riporta al punto c di cui sopra e cioè pagamento dopo il 15 giorno, dalla scadenza del periodo precedente, e trovato in circolazione il giorno stesso in cui è stato effettuato il pagamento. Maggior attenzione deve invece essere posta in caso di presentazione del certificato di assicurazione, a seguito di un verbale al 181 (veicolo in sosta con il contrassegno scaduto); in questo caso abbiamo due possibilità: o Polizze on-line: se il proprietario del veicolo non ha in mano il certificato valido lo stesso, per dimostrare che in regola con il pagamento della polizza, deve esibire attestato di pagamento (vaglia postale, bonifico bancario, etc.) da cui risulti l importo pagato, il veicolo cui detto importo si riferisce, la data apposta sul documento da chi lo ha ricevuto (banca, ufficio postale, etc.) ed il nominativo del beneficiario che deve corrispondere a quello della Compagnia di Assicurazione. o Nel caso invece di presentazione di certificato di assicurazione di una Compagnia non On-line è opportuno prestare attenzione in modo particolare alla data di pagamento, come da esempio 5

6 Premio pagato il 22/6/11 Periodo validità della polizza Se sussistono dubbio sulla data di pagamento, perché illeggibile od altre cause, occorre fare una verifica o presso l Agenzia della CompagniaC a che ha rilasciato il contrassegno e controllare in che data detto incasso è stato riportato a Libro Giornale di Cassa; oppure, cosa migliore, richiede conferma della di avvenuto pagamento, anche via Fax o , alla Direzione della Compagnia. PROCEDURA PER L APPLICAZIONE DELLA SANZIONE Nella fattispecie prevista dal precedente punto 1 - Contestazione immediata della violazione, a seguito di un controllo su strada, al conducente ed al proprietario del veicolo se presente,si possono verificare casistiche diverse a secondaa se si trattaa di motocicli e ciclomotori oppure tutti gli altri veicoli. Passiamo ad esaminarle singolarmente: CASO 1 Tutti i veicoli, escluso ciclomotori e motocicli, trovati in circolazione. Atti da compilare sulla strada: Compilazione del verbale di accertamento della violazione amministrativa (NON oblablile) con indicazione nel corpo del verbalee che si è proceduto p al sequestro del veicolo. Verbale di sequestro e nomina a custode al conducente e/o se presente al responsabile in solido Ritiro della carta di circolazione compilare la dichiarazione sostitutiva (ART.47 DPR 445/ /2000) applicazione sul veicolo del sigillo dii cui all art. 394 del RegolamentR nto di attuazione del CdS Atti di competenza dell ufficio: notificare al responsabile in i solido (se non presente al momento dell accertamento) copia del verbale di accertamento e di nomina a custode. 6

7 Trasmissione al Prefetto del verbale di accertamento e di sequestro entro 10 gg. ai sensi dell art. 210/3. CASO 2 Tutti i veicoli, escluso ciclomotori e motocicli, trovati in circolazione nel caso in cui il conducente si RIFIUTI di prendere in custodia il veicolo: Compilazione del verbale di accertamento della violazione amministrativa (NON oblabile) con indicazione nel corpo del verbale che si è proceduto al sequestro del veicolo. Dal verbale di accertamento deve risultare in maniera inequivocabile l avvenuto rifiuto di prendere in custodia il veicolo. Ritiro della carta di circolazione applicazione sul veicolo del sigillo di cui all art. 394 del Regolamento di attuazione del CdS Verbale di sequestro e affidamento in custodia al custode acquirente; il predetto verbale dovrà contenere la seguente indicazione: Ai sensi dell art.213 comma 2-quater CDS, si da avviso che, decorsi 10 giorni dalla notifica del presente verbale al proprietario, senza che questi abbia provveduto ad assumerne la custodia, il veicolo sequestrato sarà immediatamente trasferito in proprietà al custode; INOLTRE saranno applicate la sanzione pecuniaria prevista dail art.213/2-ter oltre alla sospensione della patente di guida da uno a tre mesi. Trasporto mediante carro attrezzi del veicolo alla depositeria del custode acquirente Contestazione a carico del conducente della violazione di cui all art.213/2 ter. Ritiro della patente di guida del conducente 7

8 Atti di competenza dell ufficio: In questi casi occorre vedere se il conducente è anche proprietario oppure il proprietario (responsabile il solido) è persona diversa, in quanto la procedura d ufficio è diversa: Conducente = proprietario conducente Proprietario diverso dal Trasmissione al Prefetto del verbale di accertamento e di sequestro entro 10 gg. ai sensi dell art. 210/3. Trasmissione al Prefetto della Patente di guida unitamente a copia Notifica del verbale di accertamento della violazione e di sequestro con l invito a prendere in custodia il veicolo entro 10 gg. dalla notifica. del verbale all art. 213/2 ter NON prende in Custodia il veicolo Prende in Custodia il veicolo Contestazione della violazione di cui all art.312/2 ter Verbale di affidamento in custodia Trasmissione verbale al Prefetto ai fini della applicazione della sanzione accessoria della sospensione della patente Decorsi i 10 dal momento del rifiuto della custodia anche da parte del proprietario trasmettere gli atti al Prefetto con la richiesta di trasferimento di proprietà del veicolo a favore del custode acquirente 8

9 CASO 3 Tutti i veicoli, escluso ciclomotori e motocicli, trovati in circolazione nel caso in cui il conducente sia impossibilitato materialmente a prendere in custodia il veicolo, per esempio: 1. A seguito dei rilievi di incidente stradale si accerta una violazione in cui è prevista la sanzione accessoria del sequestro del veicolo, ma il conducente è stato trasportato al Pronto Soccorso 2. Il conducente sarebbe disponibile a prendere in custodia il veicolo, ma sul momento non è in grado di disporre di un luogo di custodia Atti da compilare sulla strada: Compilazione del verbale di accertamento della violazione amministrativa (NON oblabile) con indicazione nel corpo del verbale che si è proceduto al sequestro del veicolo. Dal verbale di accertamento deve risultare in maniera inequivocabile i motivi per cui il conducente non ha potuto prendere in custodia il veicolo. Ritiro della carta di circolazione applicazione sul veicolo del sigillo di cui all art. 394 del Regolamento di attuazione del CdS Verbale di sequestro e affidamento in custodia al custode acquirente; il predetto verbale dovrà contenere la seguente indicazione: Ai sensi dell art.213 comma 2-quater CDS, si da avviso che, decorsi 10 giorni dalla notifica del presente verbale al proprietario, senza che questi abbia provveduto ad assumerne la custodia, il veicolo sequestrato sarà immediatamente trasferito in proprietà al custode; INOLTRE saranno applicate la sanzione pecuniaria prevista dail art.213/2-ter oltre alla sospensione della patente di guida da uno a tre mesi. Trasporto mediante carro attrezzi del veicolo alla depositeria del custode acquirente Atti di competenza dell ufficio: In questi casi occorre vedere se il conducente è anche proprietario oppure il proprietario (responsabile il solido) è persona diversa, in quanto la procedura d ufficio è diversa: Conducente = proprietario Nel caso il verbale di accertamento e di sequestro non sia stato contestato immediatamente procedere alla notifica Trasmissione al Prefetto del verbale di accertamento e di sequestro entro 10 gg. ai sensi dell art. 210/3. 9

10 Trascorsi 10 gg. dalla notifica: o Prende in custodia il veicolo verbale di affidamento in custodia o NON prende in custodia il veicolo: o Contestazione della violazione di cui all art. 213/2 ter Trasmissione verbale al Prefetto ai fini della applicazione della sanzione accessoria della sospensione della patente Decorsi i 10 dal momento del rifiuto della custodia anche da parte del proprietario trasmettere gli atti al Prefetto con la richiesta di trasferimento di proprietà del veicolo a favore del custode acquirente Conducente diverso da proprietario Conducente Trasmissione al Prefetto del verbale di accertamento e sequestro entro 10 gg. ai sensi dell art. 210/3 Proprietario Notifica del verbale di accertamento della violazione e di sequestro con l invito a prendere in custodia il veicolo entro 10 gg. dalla notifica. NON prende in custodia il veicolo Prende in Custodia il veicolo Contestazione della violazione di cui all art. 213/2 ter Verbale di affidamento in custodia Trasmissione verbale al Prefetto ai fini della applicazione della sanzione accessoria della sospensione della patente Decorsi i 10 dal momento del rifiuto della custodia anche da parte del proprietario trasmettere gli atti al Prefetto con la richiesta di trasferimento di proprietà del veicolo a favore del custode acquirente 10

11 CASO 4 Procedura particolare per il sequestro di ciclomotori e motocicli. N.B. Ai sensi dell Art. 1, commi 2 e 3, del D.M. 31 gennaio 2003, in SOGU 29/5/2003, Recepimento della Direttiva n. 2002/24 del 18 marzo 2002, relativa all'omologazione dei veicoli a motore a due o tre ruote: SONO CICLOMOTORI a) ciclomotori, ossia veicoli a due ruote (categoria L1e) o veicoli a tre ruote (categoria L2e) aventi una velocità massima per costruzione non superiore a 45 km/h e caratterizzati: 1) nel caso dei veicoli a due ruote, da un motore: 1.1) la cui cilindrata è inferiore o uguale a 50 cm3 se a combustione interna, oppure 1.2) la cui potenza nominale continua massima è inferiore o uguale a 4 kw per i motori elettrici; 2) nel caso dei veicoli a tre ruote, da un motore: 2.1) la cui cilindrata è inferiore o uguale a 50 cm3 se ad accensione comandata, oppure 2.2) la cui potenza massima netta è inferiore a uguale a 4 kw per gli altri motori a combustione interna, oppure 2.3) la cui potenza nominale continua massima è inferiore o uguale a 4 kw per i motori elettrici; ai sensi dell art. 53 comma 1 del C.dS. SONO MOTOCICLI motocicli: veicoli a due ruote destinati al trasporto di persone, in numero non superiore a due compreso il conducente Normativa: il comma 2-quinques dell art. 213 prevede espressamente: Quando oggetto della sanzione accessoria del sequestro amministrativo del veicolo è un ciclomotore o un motociclo, l'organo di polizia che procede dispone la rimozione del veicolo ed il suo trasporto, secondo le modalità previste dal regolamento, in un apposito luogo di custodia, individuato ai sensi dell'articolo 214-bis, dove è custodito per trenta giorni. N.B. il luogo di custodia è la depositeria del custode acquirente. 11

12 Procedura operativa Atti da compilare sulla strada: La procedura operativa è la stessa, come sopra descritta, che si applica per il sequestro dei veicoli tranne per il fatto che il veicolo deve essere in tutti i casi fatto trasportare alla depositeria con la compilazione dell apposito verbale. Atti di competenza dell ufficio: Notifica del verbale di accertamento e di sequestro al proprietario quando non è presente al momento del sequestro. Alla scadenza dei 30 gg. di custodia obbligatoria presso il custode acquirente, notificare al proprietario l invito a prendere in custodia il veicolo entro 10 gg. dalla notifica. In caso di non acquisizione della custodia si procede come per i veicoli Contestazione della violazione di cui all art. 213/2 ter a carico del proprietario che non ha provveduto a prendere in custodia il veicolo Trasmissione verbale al Prefetto ai fini della applicazione della sanzione accessoria della sospensione della patente Decorsi i 10 dal momento del rifiuto della custodia anche da parte del proprietario trasmettere gli atti al Prefetto con la richiesta di trasferimento di proprietà del veicolo a favore del custode acquirente 12

13 CASO 5 Tutti i veicoli, escluso ciclomotori e motocicli, trovati in sosta senza la presenza del proprietario di cui abbiamo la prova che sono sprovvisti di copertura assicurativa. Atti da compilare sulla strada: Compilazione del verbale di accertamento della violazione amministrativa (NON oblabile) con indicazione nel corpo del verbale che si è proceduto al sequestro del veicolo. applicazione sul veicolo del sigillo di cui all art. 394 del Regolamento di attuazione del CdS Verbale di sequestro e affidamento in custodia al custode acquirente; il predetto verbale dovrà contenere la seguente indicazione: Ai sensi dell art.213 comma 2-quater CDS, si da avviso che, decorsi 10 giorni dalla notifica del presente verbale al proprietario, senza che questi abbia provveduto ad assumerne la custodia, il veicolo sequestrato sarà immediatamente trasferito in proprietà al custode; INOLTRE saranno applicate la sanzione pecuniaria prevista dail art.213/2-ter oltre alla sospensione della patente di guida da uno a tre mesi. Trasporto mediante carro attrezzi del veicolo alla depositeria del custode acquirente Atti di competenza dell ufficio: Trasmissione al al Prefetto del verbale del di verbale accertamento di accertamento e sequestro entro e 10 gg. ai sensi art. 2010/3 sequestro entro 10 gg. ai sensi Notifica al proprietario del verbale di accertamento della violazione e di sequestro con l invito a prendere in custodia il veicolo entro 10 gg. dalla notifica. NON prende in Custodia il veicolo Prende in Custodia il veicolo Contestazione della violazione di cui all art. 213/2 ter Verbale di affidamento in custodia Trasmissione verbale al Prefetto ai fini della applicazione della sanzione accessoria della sospensione della patente Decorsi i 10 dal momento del rifiuto della custodia anche da parte del proprietario trasmettere gli atti al Prefetto con la richiesta di trasferimento di proprietà del veicolo a favore del custode acquirente 13

14 Nella fattispecie prevista dal precedente punto 2 A seguito della contestazione della violazione di cui all art. 181 del codice accertata a carico di un veicolo in sosta perché esponeva contrassegno di assicurazione scaduto o non espone va alcun contrassegno. Atti da compilare sulla strada: Compilazione del tagliando avviso di violazione con l intimazione di presentare entro 10 gg. presso un qualsiasi comando di Polizia il certificato comprovante la copertura assicurativa del veicolo. Il veicolo NON viene rimosso Atti di competenza dell ufficio: In questa fase abbiamo due alternative: 1 Entro i 10 gg. il proprietario invia copia del certificato di assicurazione da cui emerge Veicolo regolarmente assicurato Veicolo NON assicurato Fine della procedura Rimane a carico del proprietario la violazione di cui all art. 181, che se non oblata contestualmente alla presentazione del certificato deve essere notificata al proprietario Compilazione d ufficio del verbale per la violazione di cui all art. 193/1 e notifica dello stesso al proprietario 14

15 2 - Decorso il termine dei 10 gg, riportato sul preavviso, senza che nessuna comunicazione sia giunta al Comando Notificare al proprietario il verbale del 181 con l intimazione di presentare entro 10 gg. presso un qualsiasi comando di Polizia il certificato comprovante la copertura assicurativa del veicolo. Entro i 10 gg. il proprietario invia copia del certificato di assicurazione da cui emerge Entro i 10 gg. il proprietario non invia alcuna comunicazione Veicolo regolarmente assicurato Fine della procedura Rimane a carico del proprietario la violazione di cui all art. 181, che se non oblata contestualmente alla presentazione del certificato deve essere notificata al proprietario Veicolo non assicurato Compilazione d ufficio del verbale per la violazione di cui all art. 193/1 e notifica dello stesso al proprietario Compilazione d ufficio del verbale per la violazione di cui all art. 193/1 e 180/8 ed invio notifica degli stessi al proprietario Nella fattispecie prevista dal precedente punto 3 mediante il raffronto dei dati relativi alle polizze emesse dalle imprese assicuratrici con quelli provenienti dai dispositivi o apparecchiature di cui alle lettere e), f) e g) del comma 1-bis dell'articolo 201, omologati ovvero approvati per il funzionamento in modo completamente automatico e gestiti direttamente dagli organi di polizia stradale di cui all'articolo 12, comma 1. (modalità questa di recente introduzione in virtù dell art. 14 della legge n. 183 ) 15

16 Procedura Estrazione elenco targhe dai file rilevati dai vari apparati con la tipologia del veicolo ( Autovettura autocarro motociclo) CONFRONTO delle targhe estratte con ANIA per accertare la posizione assicurativa Se dalla visura ANIA il veicolo risulta scoperto di assicurazione, non avendo la visura ANIA validità probatoria occorre Generazione lettera di invito, ai sensi art. 180, alla presentazione del certificato di assicurazione concedendogli un termine di 10 gg. per la presentazione. Entro i 10 gg. il proprietario invia copia del certificato di assicurazione da cui emerge Entro i 10 gg. il proprietario non invia alcuna comunicazione Entro i 10 gg. il proprietario invia copia del certificato di assicurazione da cui emerge Veicolo regolarmente assicurato Veicolo non assicurato Compilazione d ufficio del verbale per la violazione di cui all art. 193/1 e 180/8 ed invio notifica degli stessi al proprietario Fine della procedura Rimane a carico del proprietario la violazione di cui all art. 181, che se non oblata contestualmente alla presentazione del certificato deve essere notificata al proprietario Compilazione d ufficio del verbale per la violazione di cui all art. 193/1 e notifica dello stesso al proprietario La modalità di accertamento sopra descritta, benché conforme al dettato della legge, risulta difficilmente praticabile, perché non è pensabile che per ogni violazione rilevata ed esempio con autovelox, l operatore, stante le attuali modalità di accesso ad ANIA, possa effettuare una richiesta singola per ogni targa rilevata. La soluzione ad problema sarebbe semplice, sul modello delle interrogazioni alla Motorizzazione e cioè: 16

17 l elaboratore del Comando estrae un file contenente tutte le targhe rilevate dalle apparecchiature automatiche, detto file viene inviato all ANIA, la quale rimanda un file contenente le visure delle targhe che risultano scoperte oppure: l ANIA consente dal suo programma di poter inserire anziché la singola targa un elenco di targhe su cui effettuare la visura. Naturalmente sarebbe auspicabile la prima soluzione perché il quel caso tutto il processo sarebbe automatico, ma il problema è chi si accolla l onere di metter in piedi una simile procedura? PROCEDURA PER L OBLAZIONE DELLA SANZIONE Come abbiamo sopra visto, tramite l applicazione della sanzione accessoria prevista dalla L.689/81 anziché di quella prevista dal Codice, le violazioni amministrative previste dall art. 193 sono oblali in misura ridotta, con delle particolarità rispetto alle altre norme del codice. Esaminiamo quindi le 3 fattispecie di oblazione: 1. Importo del minimo edittale ridotto a ¼ (attualmente. 199,50) se l assicurazione è resa operativa nei 15gg. successivi al del termine di cui all art C.C. esempio assicurazione scaduta 1/1/12 verbale del 20/12/12 pagamento del premio 21/12/12 2. Importo del minimo edittale ridotto a ¼ (attualmente. 199,50) se il proprietario del veicolo entro 30 gg. dalla contestazione o dalla notifica della violazione esprime la volontà di radiare il veicolo, in questo caso occorre seguire la seguente procedura: a. Versamento di una cauzione paria al minimo edittale della sanzione b. Verbale di dissequestro del veicolo al solo fine di trasportarlo presso un centro di demolizione autorizzato c. Al momento della presentazione della ricevuta di consegna del veicolo ad un centro autorizzato di demolizione, si procederà alla compilazione della ricevuta di pagamento per l importo di ¼ del mimo edittale ed alla restituzione della restante parte della cauzione versata. 3. Non ricorrendo alcuna della fattispecie di cui sopra l importo per l oblazione corrisponderà al minimo edittale. Nel caso di oblazione di cui ai precedenti 1 e 3 si potrà procedere al dissequestro del veicolo a condizione che, giusto il disposto del 4 comma dell art. 193 del Codice, siano soddisfatte le seguenti condizioni: 17

18 a. Sia stato provveduto al pagamento delle spese di trasporto e custodia b. Il veicolo sia coperto di assicurazione, dal momento del dissequestro, per un periodo temporale non inferiore a mesi 6. TERMINE DELLA PROCEDURA 1. Se il violatore ottempera all oblazione del verbale, al pagamento delle spese di rimozione e custodia (se dovute) ed alla stipula di copertura assicurativa per almeno sei mesi, il comando di propria iniziativa può procedere al dissequestro ed alla restituzione del veicolo all avente diritto. A restituzione avvenuta il Comando procedente dovrà notiziare il Prefetto della conclusione del procedimento. 2. Se nei termini previsti non è stato proposto ricorso e non è avvenuto il pagamento in misura ridotta, l ufficio o comando da cui dipende l organo accertatore invia il verbale al prefetto, chiedendo che il veicolo sia confiscato ai sensi dell articolo Il verbale stesso costituisce titolo esecutivo ai sensi dell articolo 203, comma 3, CASI PARTICOLARI DI POLIZZA Per completare l argomento disciplinato dall art. 193 del Codice, bisogna tenere presente che oltre alle normali polizze con validità annuale, anche se con pagamenti frazionati (es.: trimestrali, quadrimestrali o semestrali) esiste anche un altro tipo di polizza, che non tutte le compagnie Assicurative offrono alla clientela e sono quelle denominate l assicurazione 5 giorni RC auto temporanea. Detto tipo di assicurazione è stato previsto dal Provvedimento ISVAP del 6/2/2008 n. 13 pubblicato sulla G.U. 15/2/2008 n. 39 che testualmente recita all art. 10, comma2: Le imprese di assicurazione hanno facoltà di stipulare assicurazioni provvisorie, a particolari condizioni di polizza e di tariffa, di durata non superiore a cinque giorni e non prorogabile, per i veicoli usati posti in circolazione da commercianti ai fini della vendita, per prova, collaudo o dimostrazione. Ciò sta a significare: 1. Che solo i commercianti di veicoli usati posso usufruite di dette polizze 2. Che i veicoli per cui la polizza è rilasciata deve essere intestata al commerciante, anche con mini volture. 3. Che detto tipo di polizza naturalmente non può usufruire della proroga prevista dall art C.C. Quindi trovando in circolazione un veicolo munito si assicurazione di 5 giorni, ma carente anche solo di uno dei tre requisiti sopra riportati, lo stesso veicolo deve essere considerato in circolazione sprovvisto della copertura assicurativa 18

19 Veicoli immatricolati in Stati esteri Per completare la trattazione della materia occorre dedicare un ultima attenzione ai veicoli immatricolati in uno stato che circolano sul territorio Italiano. In questa materia è stato promulgato il D.M. 1 aprile 2008, n. 86 Regolamento recante disposizioni in materia di obbligo di assicurazione della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti di cui al titolo X, capo I, e al titolo XII, capo II, del decreto legislativo 7 settembre 2005, n Codice delle assicurazioni private. Che in breve sintesi raggruppa i veicoli immatricolati in stati esteri in 4 categorie: 1. Veicoli immatricolati nella città del Vaticano e nella Repubblica di San Marino. 2. Veicoli immatricolati in stati UE 3. Veicoli immatricolati in stati aderenti all istituto del certificato internazione di assicurazione (carta verde) 4. I veicoli immatricolati nei restanti stato Vediamo quali sono gli obblighi e gli stati rientranti nelle quattro categoria Cat. Stati Obbligo 1 città del Vaticano e nella Repubblica di San Copertura assicurativa come Marino per i veicoli immatricolati in 2 Andorra, Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca e Isole Faroer, Estonia, Finlandia, Francia e Principato di Monaco, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito di Gran Bretagna e d'irlanda del Nord (e le isole de la Manica, Gibilterra, l'isola di Man), Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Slovenia, Romania, Spagna (Ceuta e Mililla), Svezia, Svizzera, Ungheria. 3 Albania, Bielorussia, Bosnia Erzegovina, Iran, Israele, Macedonia, Marocco, Moldavia, Italia NESSUN obbligo di assicurazione, in caso di sinistro risponde L' Ufficio Centrale Italiano, UCI, che è l'ufficio Nazionale di Assicurazione per l'italia per i veicoli a motore in circolazione internazionale. Carta verde Montenegro, Russia, Tunisia, Turchia, Ucraina. ** 4 Tutti i restanti stati l'obbligo della copertura assicurativa per la responsabilità civile verso i terzi per la durata della permanenza in Italia si considera assolto mediante un contratto di assicurazione «frontiera», di durata non inferiore a quindici giorni e non superiore a sei mesi, ** Fonte UCI alla data del 28/2/

20 Modello di carta verde NOTA AGGIUNTIVA Durante la predisposizione della presente scheda è entrato inn vigore il Decreto legge liberalizzazioni n. 1 del , convertito in legge con modificazioni dalla legge n. 27 del : chee con l art Contrasto della contraffazione dei contrassegni relativi ai contratti di assicurazionee per la responsabilità civile verso i terzi per i danni derivanti dallaa circolazione dei veicoli a motore su stradaa ha introdotto novità importanti in merito all accertamento delle violazioni al 193. Allo stato attuale, e ciò fino alla emanazione del previsto decreto attuativo, da promulgare entro 6 mesi dall entrata in vigore della predetta legge, nulla è cambiatoo rispetto a quanto riportato nella scheda. Quindi prima di trattare le novità introdotte è benee aspettaree la promulgazione del precetto Decreto onde evitaree di fare inutili supposizioni sul nulla. Perr conoscenza si allega in testo dell art. 31 della legge. Modulistica allegata: Modulistica allegata: Mod. 213/1 verbale di sequestro amministrativo di veicolo con affidamento inn custodia all conducente e/o proprietario Mod. 213/2 dichiarazione sostitutiva di cui all Art.47 D.P.R. 445/2000 Mod. 213/3 verbale di sequestro amministrativo di veicolo con affidamento inn custodia al custode acquirente Mod. 213/4 verbale di sequestro amministrativo di ciclomotore con affidamento in custodia al custode acquirentee Mod. 213/6 lettera trasmissione al Prefetto verbale accertamento o e verbale sequestro Mod. 213/5 lettera invito al ritiro r ciclomotore motociclo dopo 30 gg. dal sequestro. 20

Incidente con auto non assicurata: cosa fare? Giovedì 28 Giugno 2012 20:20

Incidente con auto non assicurata: cosa fare? Giovedì 28 Giugno 2012 20:20 In Italia circolano circa quattro milioni di vetture senza polizza assicurativa (cioè l'8% del parco auto circolante nel Bel Paese). Questo significa che, se si rimane coinvolti in un incidente stradale

Dettagli

DECRETO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO 1 aprile 2008, n. 86 1

DECRETO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO 1 aprile 2008, n. 86 1 DECRETO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO 1 aprile 2008, n. 86 1 Regolamento recante disposizioni in materia di obbligo di assicurazione della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei

Dettagli

Timbro Comando. marca... Modello... Targa... telaio...

Timbro Comando. marca... Modello... Targa... telaio... VERBALE di sequestro amministrativo e affidamento in custodia giudiziale al custode acquirente del sottonotato veicolo per guida sotto l influenza di alcool/stupefacenti : marca... Modello... Targa.....

Dettagli

La circolazione stradale dei cittadini stranieri. 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada

La circolazione stradale dei cittadini stranieri. 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada La circolazione stradale dei cittadini stranieri 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada Tutti i conducenti di veicoli devono rispettare il Codice della strada in quanto la

Dettagli

L ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA PER I VEICOLI A MOTORE - OBBLIGHI E PRESCRIZIONI - CONTROLLO DA REMOTO E «DEMATERIALIZZAZIONE» DEI CONTRASSEGNI -

L ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA PER I VEICOLI A MOTORE - OBBLIGHI E PRESCRIZIONI - CONTROLLO DA REMOTO E «DEMATERIALIZZAZIONE» DEI CONTRASSEGNI - L ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA PER I VEICOLI A MOTORE - OBBLIGHI E PRESCRIZIONI - CONTROLLO DA REMOTO E «DEMATERIALIZZAZIONE» DEI CONTRASSEGNI - UFFICIO STUDI ASAPS Il Decreto Legislativo 7 settembre 2005,

Dettagli

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE COMANDO POLIZIA MUNICIPALE Staff Comandante Ufficio Informazioni Istituzionali Campagna di sensibilizzazione al Codice della Strada Ripassiamo il Codice della Strada.- Art. 193. Obbligo dell'assicurazione

Dettagli

Articolo 193 comma 4 bis: assicurazione falsa o contraffatta. Come agire? di Maurizio Marchi*

Articolo 193 comma 4 bis: assicurazione falsa o contraffatta. Come agire? di Maurizio Marchi* Articolo 193 comma 4 bis: assicurazione falsa o contraffatta. Come agire? di Maurizio Marchi* Soffermiamoci prima di tutto sulle parole circolazione, veicoli a motore e rimorchi. Circolazione: tenuto conto

Dettagli

La modulistica per il controllo della copertura assicurativa dei veicoli

La modulistica per il controllo della copertura assicurativa dei veicoli Maurizio Marchi Comandante della polizia municipale di Gambettola La modulistica per il controllo della copertura assicurativa dei veicoli L obbligo di copertura assicurativa nell ambito della circolazione

Dettagli

LEXUS EURO ASSISTANCE 24 Assistenza stradale abbinata alla garanzia Lexus.

LEXUS EURO ASSISTANCE 24 Assistenza stradale abbinata alla garanzia Lexus. LEXUS EURO ASSISTANCE 24 Assistenza stradale abbinata alla garanzia Lexus. Indice 1. Assistenza Europea 2. Modalità del Servizio 3. Informazioni Importanti pag. 3 pag. 4 pag. 6 1. ASSISTENZA EUROPEA 3

Dettagli

Traccia 1. 2. Chi conferisce la qualità di agente di pubblica sicurezza a norma della Legge 65/1986?

Traccia 1. 2. Chi conferisce la qualità di agente di pubblica sicurezza a norma della Legge 65/1986? Traccia 1 1. Il Sindaco ha competenza in materia di ordine e sicurezza pubblica? A) No; B) Si, ma solo nei Comuni con meno di 1.000 abitanti; C) Si: 2. Chi conferisce la qualità di agente di pubblica sicurezza

Dettagli

TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - TIPOLOGIE DI AUTORIZZAZIONI RICHIESTE - Con i fac-simile delle varie autorizzazioni

TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - TIPOLOGIE DI AUTORIZZAZIONI RICHIESTE - Con i fac-simile delle varie autorizzazioni TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - TIPOLOGIE DI AUTORIZZAZIONI RICHIESTE - Con i fac-simile delle varie autorizzazioni di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO Premesso che per effettuare qualsiasi autotrasporto

Dettagli

Condizioni di assicurazione

Condizioni di assicurazione Mod. 5251 RCA - Ed. 08/14 Autovetture Condizioni di assicurazione 1 di 96 2 di 96 1.1 DECORRENZA DELLA GARANZIA E PAGAMENTO DEL PREMIO L assicurazione ha effetto dal giorno e dall ora indicati in polizza

Dettagli

DOMANDA LIQUIDAZIONE MISSIONE

DOMANDA LIQUIDAZIONE MISSIONE DOMANDA LIQUIDAZIONE MISSIONE N. DOCUMENTO TIPO ESERCIZIO N. DOCUMENTO TIPO ESERCIZIO N. DOCUMENTO TIPO ESERCIZIO Al Responsabile del Centro Gestionale Il sottoscritto qualifica/categoria in servizio presso

Dettagli

N. 300/A/1/44285/101/3/3/9 Roma 7 settembre 2005

N. 300/A/1/44285/101/3/3/9 Roma 7 settembre 2005 N. 300/A/1/44285/101/3/3/9 Roma 7 settembre 2005 OGGETTO: Modifiche al Codice della Strada. Legge 17 agosto 2005, n. 168, di conversione con modificazioni del decreto-legge 30 giugno 2005, n. 115 recante

Dettagli

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 89 Operativa OGGETTO: Circolazione stradale. Procedura sanzionatoria.

Dettagli

La presente normativa si applica sia alla patente di guida che al certificato di idoneità alla guida di ciclomotori.

La presente normativa si applica sia alla patente di guida che al certificato di idoneità alla guida di ciclomotori. La presente normativa si applica sia alla patente di guida che al certificato di idoneità alla guida di ciclomotori. Procedura Accertamento della violazione da cui consegue decurtazione di punteggio (1)

Dettagli

Visto il decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, recante il Codice delle assicurazioni private ed in particolare:

Visto il decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, recante il Codice delle assicurazioni private ed in particolare: Rimorchi e natanti: le nuove regole di assicurazione per la responsabilità civile Decreto Ministero Sviluppo Economico 01.04.2008 n. 86, G.U. 19.05.2008 Sono equiparate alle strade di uso pubblico tutte

Dettagli

Polizia Locale. Catalogo dei corsi 2014. Corsi e Formazione professionale per la

Polizia Locale. Catalogo dei corsi 2014. Corsi e Formazione professionale per la Corsi e Formazione professionale per la Polizia Locale Catalogo dei corsi 2014 "Chiunque smetta di imparare è un vecchio, che abbia 20 anni o 80. Chi continua ad imparare, giorno dopo giorno, resta giovane.

Dettagli

CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 121 Operativa OGGETTO: Circolazione stradale. Riforma C.d.S. Legge 15 luglio 2009, n. 94

Dettagli

L ASSICURAZIONE DEI VEICOLI CON TARGA ESTERA - LA CARTA VERDE E LE RELATIVE ESENZIONI. Luca Tassoni Corpo P.M. Bologna

L ASSICURAZIONE DEI VEICOLI CON TARGA ESTERA - LA CARTA VERDE E LE RELATIVE ESENZIONI. Luca Tassoni Corpo P.M. Bologna L ASSICURAZIONE DEI VEICOLI CON TARGA ESTERA - LA CARTA VERDE E LE RELATIVE ESENZIONI Luca Tassoni Corpo P.M. Bologna SESSIONI SPECIALI SPECIALE ASAPS (Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale)

Dettagli

SULPL ALESSANDRIA NEWS Periodico di informazione tecnica, giuridica, sindacale e di attualità per gli operatori della polizia locale

SULPL ALESSANDRIA NEWS Periodico di informazione tecnica, giuridica, sindacale e di attualità per gli operatori della polizia locale REGIONE PIEMONTE SEGRETERIA PROVINCIALE ALESSANDRIA e_mail: alessandria@sulpm.net SULPL ALESSANDRIA NEWS Periodico di informazione tecnica, giuridica, sindacale e di attualità per gli operatori della polizia

Dettagli

Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese

Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese Assolombarda - CdS slides 3 1 Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese VITO DATTOLICO Coordinatore Giudici di Pace di Milano Milano, 7

Dettagli

Decreto del Presidente della Repubblica 24 novembre 1970, n.973. (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 18 maggio 1992, n. 114, S.O.

Decreto del Presidente della Repubblica 24 novembre 1970, n.973. (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 18 maggio 1992, n. 114, S.O. Decreto del Presidente della Repubblica 24 novembre 1970, n.973 Regolamento di esecuzione della L.24 dicembre 1969, n.990, sull'assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione

Dettagli

Patente di guida: irregolarità e relative sanzioni

Patente di guida: irregolarità e relative sanzioni Patente di guida: irregolarità e relative sanzioni Errata applicazione dell articolo 126 bis al titolare di patente rilasciata da uno Stato estero All atto di rilascio della patente viene attribuito un

Dettagli

Certificati anagrafici

Certificati anagrafici Certificati anagrafici L'Ufficio Anagrafe provvede al rilascio dei seguenti certificati: esistenza in vita, residenza, anagrafico di nascita, stato di famiglia, stato libero (solo per i cittadini italiani),

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno CIRCOLARE N. 35/07 Prot. n. M/6326/50-17 (All. n. 5) Roma, 21 settembre 2007 - AI SIGG. PREFETTI LORO SEDI - AL SIG. COMMISSARIO DI GOVERNO PER LA PROVINCIA DI TRENTO - AL SIG. COMMISSARIO DI GOVERNO PER

Dettagli

Legge 12 dicembre 2002, n. 273 (S.O. n. 230/L alla G.U. 14 dicembre 2002, n. 293)

Legge 12 dicembre 2002, n. 273 (S.O. n. 230/L alla G.U. 14 dicembre 2002, n. 293) Legge 12 dicembre 2002, n. 273 (S.O. n. 230/L alla G.U. 14 dicembre 2002, n. 293) Misure per favorire l iniziativa privata e lo sviluppo della concorrenza Capo III DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RC AUTO 1

Dettagli

Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese

Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese Assolombarda - CdS slides 1 1 Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese CHIARA SOMARE Avvocato STUDIO LEGALE I - 20122 MILANO - VIA CURTATONE,

Dettagli

CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE

CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Premessa A far data dal 14 Luglio 2006 si concretizzano le nuove norme sulla circolazione dei ciclomotori, ed entrano in vigore le modifiche all'art.97 del Codice della Strada già previste da D. Lgs 15/1/2002

Dettagli

Regolamento n. 13 del 6 febbraio 2008 concernente la disciplina: del certificato di assicurazione e contrassegno e del modulo di denuncia di sinistro

Regolamento n. 13 del 6 febbraio 2008 concernente la disciplina: del certificato di assicurazione e contrassegno e del modulo di denuncia di sinistro Regolamento n. 13 del 6 febbraio 2008 concernente la disciplina: del certificato di assicurazione e contrassegno e del modulo di denuncia di sinistro 1 Consolidamento della disciplina Per la maggior parte

Dettagli

CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 143 Operativa OGGETTO: Circolazione stradale. Procedura sanzionatoria. Circolazione veicoli

Dettagli

Periodico informativo n. 83/2013. Decreto del fare e sanzioni previste dal Codice della Strada

Periodico informativo n. 83/2013. Decreto del fare e sanzioni previste dal Codice della Strada Periodico informativo n. 83/2013 Decreto del fare e sanzioni previste dal Codice della Strada Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo comunicarle che il Decreto del

Dettagli

ANAGRAFICA FORNITORI SENZA RITENUTE

ANAGRAFICA FORNITORI SENZA RITENUTE ANAGRAFICA FORNITORI SENZA RITENUTE parte riservata: CODICE data Alla Direzione Patrimonio Immobiliare Appalti Ufficio Acquisti richiedente struttura RITENUTE l inserimento Si chiede cortesemente di provvedere

Dettagli

IL CITTADINO COMUNITARIO IN ANAGRAFE

IL CITTADINO COMUNITARIO IN ANAGRAFE IL CITTADINO COMUNITARIO IN ANAGRAFE D.Lgs. 30/2007 1 PAESI MEMBRI DELL UNIONE EUROPEA 1. Austria 2. Belgio 3. Bulgaria 4. Cipro 5. Danimarca 6. Estonia 7. Finlandia 8. Francia 9. Germania 10. Grecia 11.

Dettagli

COMUNE DI BARICELLA Provincia di Bologna CORPO POLIZIA MUNICIPALE VIA ROMA N 31-40052 BARICELLA TEL. N 051-6622408/6622409 FAX.

COMUNE DI BARICELLA Provincia di Bologna CORPO POLIZIA MUNICIPALE VIA ROMA N 31-40052 BARICELLA TEL. N 051-6622408/6622409 FAX. COMUNE DI BARICELLA Provincia di Bologna CORPO POLIZIA MUNICIPALE VIA ROMA N 31-40052 BARICELLA TEL. N 051-6622408/6622409 FAX.N 051-6622418 Legge n. 98 del 09 agosto 2013 di conversione del decreto legge

Dettagli

CITTA' DI SAN GIORGIO A CREMANO SETTORE POLIZIA MUNICIPALE

CITTA' DI SAN GIORGIO A CREMANO SETTORE POLIZIA MUNICIPALE CITTA' DI SAN GIORGIO A CREMANO SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Al Responsabile S.O.T. Funz. Attilio De Vita Al Responsabile S.O.S. Funz. Fabiana Briganti Al Responsabile Servizio Polizia Mortuaria Funz. Enrico

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 9 agosto 2013, n. 110 Regolamento recante norme per la progressiva dematerializzazione dei contrassegni di assicurazione per la responsabilità civile verso i

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE E NATANTI

CAPITOLATO SPECIALE PER LA POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE E NATANTI CAPITOLATO SPECIALE PER LA POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE E NATANTI CONTRAENTE: COMUNE DI BIBBIENA ASSICURAZIONE NELLA FORMA LIBRO MATRICOLA 1 SEZ. 1

Dettagli

Dal 21 aprile 2012 minorenni al volante

Dal 21 aprile 2012 minorenni al volante Dal 21 aprile 2012 minorenni al volante Chi ha compiuto 17 anni potrà esercitarsi alla guida con a fianco un istruttore. I paletti posti dal decreto del ministro delle infrastrutture e dei trasporti Tra

Dettagli

Articolo 126 bis TITOLO IV - Guida dei veicoli e conduzione degli animali Patente a punti

Articolo 126 bis TITOLO IV - Guida dei veicoli e conduzione degli animali Patente a punti Articolo 16 bis TITOLO IV - Guida dei veicoli e conduzione degli animali Patente a punti 1. All'atto del rilascio della patente viene attribuito un punteggio di venti punti. Tale punteggio, annotato nell'anagrafe

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute Dipartimento della Prevenzione e della Comunicazione Direzione Generale Rapporti con l Unione Europea e per i Rapporti Internazionali - Ufficio II - Protocollo DG RUERI/ 3998 /I.3.b

Dettagli

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Sede legale: via Valverde n. 42-37122 Verona - tel. 045/8075511 Fax 045/8075640 Cod. Fiscale e P. IVA 02573090236 Accredited - Agréé U.O.C. SERVIZIO CONVENZIONI Via G. Murari

Dettagli

Circolare Informativa. Ciclomotori

Circolare Informativa. Ciclomotori CENTRO STUDI AGENZIA ITALIA Circolare Informativa Ciclomotori Premettiamo che i ciclomotori sono veicoli a motore, aventi velocità non superiore a 45 km/h, distinti in ciclomotori a due, tre ruote o quattro

Dettagli

REGOLAMENTO N. 13 DEL 6 FEBBRAIO 2008. L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

REGOLAMENTO N. 13 DEL 6 FEBBRAIO 2008. L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 13 DEL 6 FEBBRAIO 2008 REGOLAMENTO CONCERNENTE LA DISCIPLINA DEL CERTIFICATO DI ASSICURAZIONE, DEL CONTRASSEGNO E DEL MODULO DI DENUNCIA DI SINISTRO DI CUI AL TITOLO X (ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA

Dettagli

DIZIONARIO. Contraente: il soggetto che stipula l assicurazione. Relativamente alla presente Polizza esso è identificato come il Co.E.S.

DIZIONARIO. Contraente: il soggetto che stipula l assicurazione. Relativamente alla presente Polizza esso è identificato come il Co.E.S. Polizza Tutela giudiziaria ad personam e Indennità di sospensione/perdita punti della patente (polizza n. 58/30.314.506 e appendice n. 31.631.543) DIZIONARIO Alle seguenti denominazioni le parti attribuiscono

Dettagli

Premesse (OMISSIS) Articolo 1 (Oggetto e finalità)

Premesse (OMISSIS) Articolo 1 (Oggetto e finalità) STRALCIO DELL ACCORDO DI PROGRAMMA SOTTOSCRITTO IN DATA 30/06/2009 TRA IL MINISTERO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE LA CONFINDUSTRIA ANCMA (Associazione Nazionale Cicli, Motocicli

Dettagli

Le multe per infrazioni al Codice della Strada

Le multe per infrazioni al Codice della Strada Le multe per infrazioni al Codice della Strada Riferimenti normativi Nuovo codice della strada (D.lgs. 30 aprile 1992, n. 285 e successive modificazioni); Regolamento di esecuzione e di attuazione del

Dettagli

OGGETTO: Servizio di rimozione e/o blocco dei veicoli SCHEMA DI CONVENZIONE. Art. 1

OGGETTO: Servizio di rimozione e/o blocco dei veicoli SCHEMA DI CONVENZIONE. Art. 1 OGGETTO: Servizio di rimozione e/o blocco dei veicoli SCHEMA DI CONVENZIONE Art. 1 Il Comune di Bagno a Ripoli, avvalendosi della facoltà attribuita dall art. 354 del D.P.R. 16.12.92 n. 495, affida in

Dettagli

Studio Carlin e Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI

Studio Carlin e Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI Studio Carlin e Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI 45014 PORTO VIRO (RO) Via Mantovana n. 86 tel 0426.321062 fax 0426.323497 olga.circolari@studiocla.it Circolare nr. 16 del 24 marzo 2012 I nuovi

Dettagli

Convenzione europea sulla soppressione delia legalizzazione di atti compilati dagli agenti diplomatici o consolari

Convenzione europea sulla soppressione delia legalizzazione di atti compilati dagli agenti diplomatici o consolari COUHCI1. OF tub-lpi CONSEll D t LTUPOf t Convenzione europea sulla soppressione delia legalizzazione di atti compilati dagli agenti diplomatici o consolari Londra, 7 giugno 1968 Traduzione ufficiale della

Dettagli

La denuncia di sinistro

La denuncia di sinistro Capitolo 1 La denuncia di sinistro Bibliografia: Legislazione: C. BUZZONE-M. CURTI, Formulario RC auto, Ipsoa, Milano 2006. D.P.R. n. 254/2006. La denuncia di sinistro ha lo scopo di portare all attenzione

Dettagli

Accordo europeo relativo al trasporto internazionale su strada delle merci pericolose (ADR)

Accordo europeo relativo al trasporto internazionale su strada delle merci pericolose (ADR) Traduzione 1 Accordo europeo relativo al trasporto internazionale su strada delle merci pericolose (ADR) 0.741.621 Conchiuso a Ginevra, il 30 settembre 1957 Approvato dall Assemblea federale il 4 dicembre

Dettagli

ANVU ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE POLIZIA LOCALE D ITALIA

ANVU ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE POLIZIA LOCALE D ITALIA ANVU ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE POLIZIA LOCALE D ITALIA "Art. 202 Pagamento in misura ridotta 1. Per le violazioni per le quali il presente codice stabilisce una sanzione amministrativa pecuniaria, ferma

Dettagli

Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale prestazioni economiche. Circolare n. 28. Roma, 6 febbraio 2015.

Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale prestazioni economiche. Circolare n. 28. Roma, 6 febbraio 2015. Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale prestazioni economiche Circolare n. 28 Roma, 6 febbraio 2015 Al Ai Direttore generale vicario Responsabili di tutte le Strutture centrali

Dettagli

Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio,

Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio, Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio per motivi di lavoro studio o vacanza è diventato più semplice grazie alla tessera sanitaria europea

Dettagli

CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE (CQC) D.lgs. 286/2005 in recepimento della Direttiva Comunitaria 2003/59/CE

CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE (CQC) D.lgs. 286/2005 in recepimento della Direttiva Comunitaria 2003/59/CE POLIZIA LOCALE MILANO SERVIZIO RADIOMOBIE Commissario Agg. Massimo Cuzzoni FOXPOL LOMBARDIA Associazione di Polizia Locale CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE (CQC) D.lgs. 286/2005 in recepimento della

Dettagli

Violazione del codice della strada: le nuove procedure per il sequestro e il fermo amministrativo del veicolo

Violazione del codice della strada: le nuove procedure per il sequestro e il fermo amministrativo del veicolo n. 20/2004 Pag. 1 Violazione del codice della strada: le nuove procedure per il sequestro e il fermo amministrativo del veicolo Circolare del Ministero dell Interno - Dipartimento della Pubblica Sicurezza

Dettagli

REGOLAMENTO OGGETTI SMARRITI

REGOLAMENTO OGGETTI SMARRITI COMUNE DI PIEVE A NIEVOLE Provincia di Pistoia CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE NUCLEO POLIZIA AMMINISTRATIVA REGOLAMENTO OGGETTI SMARRITI 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1: Art. 2: Art. 3: Art.

Dettagli

ADDIO TAGLIANDO DI CARTA

ADDIO TAGLIANDO DI CARTA RC AUTO Dal 18 ottobre non si dovrà più esporre sul parabrezza della propria auto il contrassegno assicurativo. Il controllo della copertura assicurativa verrà effettuato dalle Forze dell'ordine attraverso

Dettagli

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Sede legale: via Valverde n. 42-37122 Verona - tel. 045/8075511 Fax 045/8075640 Cod. Fiscale e P. IVA 02573090236 Accredited - Agréé U.O.C. SERVIZIO CONVENZIONI Via G. Murari

Dettagli

Contratto di noleggio di moto scooter

Contratto di noleggio di moto scooter Contratto di noleggio di moto scooter Tra La società MOTOSERVICE S p.a., in persona del legale rappresentante, con sede in Roncaglia di Ponte San Nicolò (PD), Via Parini n.2/b, p. IVA 02439970282 (di seguito

Dettagli

RICHIESTA DI PAGAMENTO ATTIVITA DI TUTORATO ASSEGNI DI RICERCA ed altri compensi soggetti solo ad INPS Gestione Separata

RICHIESTA DI PAGAMENTO ATTIVITA DI TUTORATO ASSEGNI DI RICERCA ed altri compensi soggetti solo ad INPS Gestione Separata RICHIESTA DI PAGAMENTO ATTIVITA DI TUTORATO ASSEGNI DI RICERCA ed altri compensi soggetti solo ad INPS Gestione Separata N. DOCUMENTO TIPO ESERCIZIO Al Responsabile del Centro Gestionale Il sottoscritto

Dettagli

CITTA' DI ALCAMO ************

CITTA' DI ALCAMO ************ ALLEGATO B CITTA' DI ALCAMO PROVINCIA DI TRAPANI ************ REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE E RAZIONALIZZAZIONE DELL AUTOPARCO (allegato alla delibera di C.C. n. 92 del 21/7/2011) Art. 1 Principi generali

Dettagli

SERVIZI DEMOGRAFICI. VERSIONE SPERIMENTALE Iscrizione anagrafica cittadini comunitari

SERVIZI DEMOGRAFICI. VERSIONE SPERIMENTALE Iscrizione anagrafica cittadini comunitari Iscrizione anagrafica cittadini comunitari Dirigente: Emilia D Alisera Responsabile del servizio: P.O. Laura Scarpellini Responsabile del procedimento: L ufficiale d anagrafe che riceve la richiesta di

Dettagli

D.P.R. 18 luglio 2006, n. 254

D.P.R. 18 luglio 2006, n. 254 397 D.P.R. 18 luglio 2006, n. 254 Art. 1 2. D.P.R. 18 luglio 2006, n. 254. Regolamento recante disciplina del risarcimento diretto dei danni derivanti dalla circolazione stradale, a norma dell articolo

Dettagli

Al SIGNOR SINDACO del Comune di

Al SIGNOR SINDACO del Comune di Da presentare in doppia copia di cui una in bollo. Prima di consegnare il modulo, munirsi di fotocopia da far timbrare per ricevuta dall Ufficio Protocollo e conservare per gli usi successivi Al SIGNOR

Dettagli

REVISIONE AUTO. Che cos è. Il Codice della Strada (art. 80) prevede che i veicoli a motore (ed i loro rimorchi)

REVISIONE AUTO. Che cos è. Il Codice della Strada (art. 80) prevede che i veicoli a motore (ed i loro rimorchi) REVISIONE AUTO Che cos è Il Codice della Strada (art. 80) prevede che i veicoli a motore (ed i loro rimorchi) durante la circolazione siano tenuti in condizioni di massima efficienza, in modo da garantire

Dettagli

LA PATENTE A PUNTI CITTA DI CIRIE. Provincia di Torino

LA PATENTE A PUNTI CITTA DI CIRIE. Provincia di Torino CITTA DI CIRIE Provincia di Torino P. IVA 02084870019 C.F. 83000390019 www.comune.cirie.to.it Comando Polizia Municipale CAP 10073 Corso Nazioni Unite nr. 32 Tel. 011 9218190 - Fax 011 9205554 e-mail:

Dettagli

CIRCOLARE N. 52/E. Roma,30 luglio 2008

CIRCOLARE N. 52/E. Roma,30 luglio 2008 CIRCOLARE N. 52/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,30 luglio 2008 Oggetto: Adempimenti necessari per l immatricolazione di veicoli di provenienza comunitaria articolo 1, comma 9, del decreto

Dettagli

RICHIESTA DI PAGAMENTO COMPENSI MEMBRI COMMISSIONI GIUDICATRICI ESAMI DI STATO

RICHIESTA DI PAGAMENTO COMPENSI MEMBRI COMMISSIONI GIUDICATRICI ESAMI DI STATO RICHIESTA DI PAGAMENTO COMPENSI MEMBRI COMMISSIONI GIUDICATRICI ESAMI DI STATO N. DOCUMENTO TIPO ESERCIZIO Al Responsabile del Centro Gestionale Marca da bollo Euro 2,00 Il sottoscritto cod. fiscale nato

Dettagli

N. Prot.: COMUNICAZIONE \ 8 Data: 30/06/2015. Regolamento Ivass n. 9/2015 La Dematerializzazione degli Attestati di Rischio R.C.

N. Prot.: COMUNICAZIONE \ 8 Data: 30/06/2015. Regolamento Ivass n. 9/2015 La Dematerializzazione degli Attestati di Rischio R.C. N. Prot.: COMUNICAZIONE \ 8 Data: 30/06/2015 Annulla / Sostituisce: Oggetto: Regolamento Ivass n. 9/2015 La Dematerializzazione degli Attestati di Rischio R.C. Auto Emittente: BROKER Destinatari: A tutti

Dettagli

FONDO UNICO DI GIUSTIZIA E CONNESSI ADEMPIMENTI IN AMBITO PENALE

FONDO UNICO DI GIUSTIZIA E CONNESSI ADEMPIMENTI IN AMBITO PENALE FONDO UNICO DI GIUSTIZIA E CONNESSI ADEMPIMENTI IN AMBITO PENALE 1. PREMESSA Come noto, con il Decreto Legge 25 giugno 2008, n. 112 (poi convertito, con modificazioni, dalla Legge 6 agosto 2008, n. 133

Dettagli

Prot. n. 231/2013/Area III/ MAN Avelline, 26 settembre 2013.

Prot. n. 231/2013/Area III/ MAN Avelline, 26 settembre 2013. MINISTERO DELL'INTERNO Prot. n. 231/2013/Area III/ MAN Avelline, 26 settembre 2013. Al Sig. COMANDANTE Polizia Provinciale di AVELLINO Ai Sigg.ri COMANDANTI POLIZIE MUNICIPALI dei Comuni della Provincia

Dettagli

(DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE N. 12/2007)

(DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE N. 12/2007) OSSERVAZIONI ANIA SULLO SCHEMA DI REGOLAMENTO ISVAP IN MATERIA DI CERTIFICATO DI ASSICURAZIONE, CONTRASSEGNO E MODULO DI DENUNCIA DI SINISTRO DELL ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA DEI VEICOLI A MOTORE E DEI

Dettagli

Patente AM CIGC patentino

Patente AM CIGC patentino Patente AM CIGC patentino MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE ED I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI Direzione generale per la motorizzazione Divisione

Dettagli

PROVINCIA DI COMO COMANDO POLIZIA LOCALE. Pagamento delle sanzioni in misura ridotta del 30%

PROVINCIA DI COMO COMANDO POLIZIA LOCALE. Pagamento delle sanzioni in misura ridotta del 30% COMANDO POLIZIA LOCALE Chi può beneficiare della riduzione Pagamento delle sanzioni in misura ridotta del 30% Il trasgressore, il proprietario del veicolo o qualsiasi altro obbligato in solido può pagare

Dettagli

ALLA PROVINCIA DI COSENZA SETTORE TRASPORTI Viale Crati Cda Vaglio Lise 87100 COSENZA

ALLA PROVINCIA DI COSENZA SETTORE TRASPORTI Viale Crati Cda Vaglio Lise 87100 COSENZA Mod. D_TRAS_REV (vers. 13/01) MARCA DA BOLLO DA EURO 14.62 ALLA PROVINCIA DI COSENZA SETTORE TRASPORTI Viale Crati Cda Vaglio Lise 87100 COSENZA DOMANDA PER TRASFERIMENTO SEDE DI ESERCIZIO DELLA ATTIVITA

Dettagli

LA NUOVA DISCIPLINA CONCERNENTE LA PATENTE DI GUIDA EUROPEA MODALITA' OPERATIVE

LA NUOVA DISCIPLINA CONCERNENTE LA PATENTE DI GUIDA EUROPEA MODALITA' OPERATIVE LA NUOVA DISCIPLINA CONCERNENTE LA PATENTE DI GUIDA EUROPEA MODALITA' OPERATIVE di Diego Porta 04/02/2013 Modifiche al D.Lgs. 18/04/2011, n. 59 (Attuazione delle direttive 2006/126/CE e 2009/113/CE concernenti

Dettagli

REGIONE VENETO HANNO DIRITTO ALL' ASSISTENZA SANITARIA:

REGIONE VENETO HANNO DIRITTO ALL' ASSISTENZA SANITARIA: REGIONE VENETO U.O.C. SERVIZIO AMMINISTRATIVO DISTRETTUALE: DIRETTORE RAG. LUIGI FERRARINI Tel. 0442.632341 Fax 0442.632710 e-mail: conv.med.leg.@aulsslegnago.it ASSISTENZA SANITARIA A PERSONE CHE SI RECANO

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNE DI ORISTANO. Comuni de Aristanis DEGLI AMMINISTRATORI COMUNALI PER LA PUBBLICAZIONE DELLA DICHIARAZIONE PER LA TRASPARENZA

REGOLAMENTO COMUNE DI ORISTANO. Comuni de Aristanis DEGLI AMMINISTRATORI COMUNALI PER LA PUBBLICAZIONE DELLA DICHIARAZIONE PER LA TRASPARENZA COMUNE DI ORISTANO Comuni de Aristanis REGOLAMENTO PER LA PUBBLICAZIONE DELLA DICHIARAZIONE PER LA TRASPARENZA DELLO STATO PATRIMONIALE DEGLI AMMINISTRATORI COMUNALI (art. 41-bis del D.Lgs. 18 agosto 2000,

Dettagli

In caso di Incidente da circolazione

In caso di Incidente da circolazione 1. Il Risarcimento Diretto Dal 1 febbraio 2007 è in vigore, a seguito delle modifiche introdotte dal Codice delle Assicurazioni Private, la procedura di Risarcimento Diretto, applicabile a molte tipologie

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 18 luglio 2006, n. 254 1

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 18 luglio 2006, n. 254 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 18 luglio 2006, n. 254 1 Regolamento recante disciplina del risarcimento diretto dei danni derivanti dalla circolazione stradale, a norma dell'articolo 150 del decreto

Dettagli

Novità sulla guida dei ciclomotori e sul trasporto del secondo passeggero

Novità sulla guida dei ciclomotori e sul trasporto del secondo passeggero Novità sulla guida dei ciclomotori e sul trasporto del secondo passeggero A far data dal 14 Luglio 2006 si concretizzano le nuove norme sulla circolazione dei ciclomotori, ed entrano in vigore le modifiche

Dettagli

CARTA GIOVANI EUROPEA

CARTA GIOVANI EUROPEA CARTA GIOVANI EUROPEA 2011 CHE COS E? una tessera personale e nominativa rilasciata dall Associazione di promozione sociale Carta Giovani, fondata nel 1991 - unico membro italiano della EYCA - European

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 18 luglio 2006, n. 254 1

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 18 luglio 2006, n. 254 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 18 luglio 2006, n. 254 1 Regolamento recante disciplina del risarcimento diretto dei danni derivanti dalla circolazione stradale, a norma dell'articolo 150 del decreto

Dettagli

Art. 1 Finalità. Art. 2 Oggetto del disciplinare

Art. 1 Finalità. Art. 2 Oggetto del disciplinare Disciplinare per la concessione in uso gratuito alle autoscuole e/o centri di istruzione della provincia di Agrigento di autovettura multiadattata, di proprietà dell ente, per le esercitazioni pratiche

Dettagli

` Ç áàxüé wxääx \ÇyÜtáàÜâààâÜx x wx gütáñéüà

` Ç áàxüé wxääx \ÇyÜtáàÜâààâÜx x wx gütáñéüà ` Ç áàxüé wxääx \ÇyÜtáàÜâààâÜx x wx gütáñéüà Dipartimento per i trasporti la navigazione ed i sistemi informativi e statistici Direzione Generale Motorizzazione Divisione 5 Prot. n.10959 del 19 aprile

Dettagli

Maggioli Editore. Manuale della Circolazione Stradale 3/2010. Come funziona in sintesi il sistema della patente a punti

Maggioli Editore. Manuale della Circolazione Stradale 3/2010. Come funziona in sintesi il sistema della patente a punti Manuali elettronici Patente a punti Maggioli Editore Manuale della Circolazione Stradale 3/2010 Page 1 of 10 Come funziona in sintesi il sistema della patente a punti Quanti punti si hanno a disposizione?

Dettagli

MODIFICHE ALL ART. 202 DEL CODICE DELLA STRADA

MODIFICHE ALL ART. 202 DEL CODICE DELLA STRADA MODIFICHE ALL ART. 202 DEL CODICE DELLA STRADA Testo vigente dell art. 202, D.Lgs. 4 luglio 2006, n. 223 (Codice della Strada) (a seguito delle modifiche apportate dal D.L. 21 giugno 2013, n. 69, convertito

Dettagli

Avviso Pubblico. AMAT Palermo S.p.A.

Avviso Pubblico. AMAT Palermo S.p.A. Avviso Pubblico per la presentazione di manifestazione di interesse per la stipula di convenzioni per il servizio di depositeria per il Servizio Rimozione Auto per l anno 2014/15 (periodo aprile-marzo

Dettagli

http://alca.intra.infocamere.it/esam/esamiquestservlet

http://alca.intra.infocamere.it/esam/esamiquestservlet Pagina 1 di 6 NORME DI COMPORTAMENTO TAXI ED AUTONOLEGGIO CON CONDUCENTE 1) Qual è la formula assicurativa R.C.A. che premia l'assicurato che nel corso dell'anno non ha provocato danni a terzi? A [*] Bonus-Malus

Dettagli

ARTICOLO 186 GUIDA SOTTO L INFLUENZA DELL ALCOOL

ARTICOLO 186 GUIDA SOTTO L INFLUENZA DELL ALCOOL ARTICOLO 186 GUIDA SOTTO L INFLUENZA DELL ALCOOL 1. È vietato guidare in stato di ebbrezza in conseguenza dell'uso di bevande alcooliche. 2. Chiunque guida in stato di ebbrezza è punito, ove il fatto non

Dettagli

www.plinforma.com la rivista on line gratuita della polizia locale

www.plinforma.com la rivista on line gratuita della polizia locale www.plinforma.com la rivista on line gratuita della polizia locale SEGRETERIA PROVINCIALE LUCCA www.plinforma.com LUCCA auditorium S. Girolamo MERCOLEDI 30 GENNAIO 2013 GIORNATA DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

Dettagli

Schema di decreto del Ministro dello sviluppo economico.2013, n..

Schema di decreto del Ministro dello sviluppo economico.2013, n.. Schema di decreto del Ministro dello sviluppo economico.2013, n.. Regolamento recante la definizione del «contratto base» di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione

Dettagli

Incidenti stradali: le nuove disposizioni

Incidenti stradali: le nuove disposizioni INCONTRO DI STUDIO PER OPERATORI DI POLIZIA LOCALE LE NOVITA LEGISLATIVE PER LA P.M. FAENZA (RA) - 19 maggio 2006 Incidenti stradali: le nuove disposizioni LEGGE 21 febbraio 2006, n. 102 Disposizioni in

Dettagli

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari REGOLAMENTO PER LA CIRCOLAZIONE E LA SOSTA DEI VEICOLI AL SERVIZIO DI PERSONE DISABILI (Approvato con Delibera di C.C. n. 2 del 28 Gennaio 2005) Art. 1 (Oggetto) -

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di spedizioniere disciplinata dalla legge14 novembre

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di spedizioniere disciplinata dalla legge14 novembre Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di spedizioniere disciplinata dalla legge14 novembre 1941, n. 1442, in attuazione degli articoli 76 e 80

Dettagli

Avviso pubblico per la presentazione di progetti finanziati dal Fondo. Europeo per l Integrazione dei cittadini di Paesi terzi.

Avviso pubblico per la presentazione di progetti finanziati dal Fondo. Europeo per l Integrazione dei cittadini di Paesi terzi. Avviso pubblico per la presentazione di progetti finanziati dal Fondo Europeo per l Integrazione dei cittadini di Paesi terzi Annualità 2012 FAC SIMILE DOMANDA DI AMMISSIONE AL FINANZIAMENTO ED AUTODICHIARAZIONI

Dettagli

Art. 116. Patente, certificato di abilitazione professionale per la guida di motoveicoli e autoveicoli e certificato di idoneità alla guida di ciclomotori 1. Non si possono guidare autoveicoli e motoveicoli

Dettagli

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 4 DEL 9 AGOSTO 2006 REGOLAMENTO CONCERNENTE GLI OBBLIGHI INFORMATIVI A CARICO DELLE IMPRESE IN OCCASIONE DI CIASCUNA SCADENZA ANNUALE DEI CONTRATTI R.C.AUTO DI CUI AL TITOLO XIV (VIGILANZA

Dettagli