I programmi europei per i giovani

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I programmi europei per i giovani"

Transcript

1 I programmi europei per i giovani

2 Gli obiettivi 1. Promuovere la cittadinanza europea attiva nei giovani, favorendo la mobilità dei giovani e incoraggiandone lo spirito di iniziativa, d impresa e di creatività. 2. Sviluppare la solidarietà e la tolleranza tra i giovani, al fine di rafforzare la coesione sociale in Europa. 3. Favorire la mutua comprensione tra i giovani, promovendo il dialogo interculturale.

3 Gli obiettivi 4. Contribuire all introduzione di sistemi di qualità che supportino i giovani nelle loro attività e che migliorino le competenze delle organizzazioni della società civile operanti nel settore giovanile. 5. Promuovere la cooperazione tra i Paesi europei nel campo della Gioventù.

4 Le priorità 1. Cittadinanza europea: discussione sull Europa. 2. Cittadinanza attiva: partecipazione alla vita civile. 3. Diversità culturale: dialogo interculturale e lotta al razzismo e xenofobia. 4. Inclusione sociale: giovani con minori opportunità. Priorità 2007: Pari opportunità per tutti

5 Le caratteristiche 1. Educazione informale in una dimensione europea: i giovani acquisiscono competenze e abilità che possono migliorare la loro inclusione sociale e le loro prospettive di lavoro. 2. Gestione dell Agenzia esecutiva dell Istruzione, dell audiovisivo, della cultura a Bruxelles e gestione decentrata delle Agenzie nazionali.

6 Gli Stati eleggibili Paesi del Programma: - 27 Paesi membri; - Paesi dello Spazio economico europeo: Islanda, Liechtenstein, Norvegia; - Turchia.

7 Gli Stati eleggibili Paesi partner vicini dell Europa - Svizzera; - Paesi confinanti con l Europa: Europa sud-est (Albania, Bosnia e Erzegovina, Croazia, Ex repubblica Jugoslava di Macedonia, Montenegro, Serbia), Europa dell est e caucasica (Armenia, Azerbaijan, Georgia, Moldavia, Federazione russa, Ucraina), Paesi del Mediterraneo (Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Marocco,Palestina, Siria, Tunisia).

8 Le azioni Gioventù per l Europa Servizio Volontario europeo (SVE) Gioventù nel mondo Sistemi di sostegno per i giovani Promozione della cooperazione europea nel settore della gioventù

9 Le scadenze Per i progetti selezionati a livello nazionale: 1 febbraio, 1 aprile, 1 giugno, 1 settembre, 1 novembre. Per i progetti selezionati a livello europeo: 1 febbraio, 1 giugno, 1 settembre.

10 Le azioni 1. Gioventù per l Europa Sostegno alla mobilità, alle iniziative dei giovani e i progetti per la partecipazione democratica dei ragazzi alla vita civile. 1.A Scambi di giovani 1.B Iniziative di giovani 1.C Partecipazione democratica

11 1. Gioventù per l Europa 1.A Scambi bilaterali e multilaterali di giovani - Possono partecipare associazioni, organizzazioni no-profit e gruppi informali. - Età dei partecipanti: anni. É ammesso un piccolo gruppo fino a 30 anni. - Numero dei partecipanti da 16 a 60 al massimo, bilanciato per ogni Paese partner. - Durata del progetto: al massimo 15 mesi. - Durata delle attività dello scambio: da 6 a 21 gg, viaggi inclusi.

12 1. Gioventù per l Europa 1.A Scambi bilaterali e multilaterali di giovani - L attività si svolge nel Paese ospitante. - Tema di rilevanza europea scelto dai giovani. - Priorità a scambi multilaterali. - Preparazione: possibile visita preparatoria

13 1. Gioventù per l Europa 1.A Scambi bilaterali e multilaterali di giovani Finanziamento per il gruppo che viaggia: - 70% delle spese di viaggio. - Contributo per la visita preparatoria (100% spese di viaggio + 48 persona/giorno per 2 giorni). - Contributo fisso per preparare le attività ( 480) - 100% dei costi per visti, vaccinazioni e attrezzature per persone diversamente abili. - Contributo per i costi delle attività di follow-up: 10% del contributo totale comunitario.

14 1. Gioventù per l Europa 1.A Scambi bilaterali e multilaterali di giovani Finanziamento per il gruppo ospitante: - Contributo fisso per preparare le attività di 480 per scambio bilaterale, per partecipante al giorno per scambi bi/trilaterali, 1920 per l organizzazione che coordina lo scambio multilaterale + 18 per partecipante al giorno % dei costi per visti, vaccinazioni e attrezzature per persone diversamente abili. - Contributo per i costi delle attività di follow-up: 10% del contributo totale comunitario.

15 1. Gioventù per l Europa 1.B Iniziative Giovani - Possono essere Iniziative nazionali (1 Paese) o transnazionali (2 o più Paesi). - Sono progetti ideati, gestiti e realizzati dai giovani. - Possono partecipare associazioni, organizzazioni no-profit e gruppi informali di giovani. - Gruppo costituito come minimo da 4 individui. - Giovani dai 15 ai 30 anni. - Durata del progetto: da 3 a 18 mesi. - Tema di rilevanza europea scelto dai giovani.

16 1. Gioventù per l Europa 1.B Iniziative Giovani Finanziamento per iniziative nazionali: importo forfetario al massimo di Finanziamento per iniziative transnazionali: - Importo forfetario al massimo di % delle spese di viaggio. - Contributo per la visita preparatoria (100% spese di viaggio + 48 persona/giorno per 2 giorni). - Contributo per i costi delle attività di follow-up: 10% del contributo totale comunitario.

17 1. Gioventù per l Europa 1.C Progetti di partecipazione democratica. progetti che favoriscono l attiva partecipazione alla vita democratica locale, regionale e nazionale di giovani attraverso partneriati. - Attività: sviluppo del dialogo tra i responsabili politici e i giovani. - Possono avere una dimensione di networking nazionale (2 partner delle stesso Paese) o transnazionale (2 Paesi). - Età dei partecipanti: anni.

18 1. Gioventù per l Europa 1.C Progetti di partecipazione democratica. - Possono partecipare autorità locali, regionali e nazionali, associazioni, organizzazione noprofit e gruppi informali. - Numero partecipanti minimo: 16 - Durata del progetto: da 6 a 18 mesi - tematica basata sulle 4 priorità del programma o il futuro dell Europa. - Finanziamento comunitario: 60% dei costi eleggibili per un massimo di

19 2. Servizio Volontario europeo Supporto al servizio volontario europeo al fine di promuovere la solidarietà, la tolleranza, l acquisizione di competenze e la coesione sociale dell Europa. 2.A Servizio volontario individuale (un volontario) 2.B Servizio volontario per gruppi di giovani (al massimo un gruppo di 100 ragazzi) 2.C Cooperazione con servizi civili e di volontariato

20 2. Servizio Volontario europeo - Soggetti coinvolti: uno o più volontari, l organizzazione di invio, l organizzazione di accoglienza e l organizzazione di coordinamento (applicant). - Tali soggetti possono essere: organizzazioni no-profit, associazioni, autorità locali, regionali, nazionali. - Necessità di accreditamento presso le Agenzie nazionali dei soggetti coinvolti: validità 3 anni, sottoscrizione della carta del Servizio volontario europeo.

21 2. Servizio Volontario europeo - Età dei volontari: anni - Durata del progetto: 24 mesi - Durata del periodo all estero: 2-12 mesi - L attività del volontario deve avere una dimensione europea. - Il volontario non può sostituire persone assenti in un organizzazione.

22 2. Servizio Volontario europeo Finanziamento comunitario: - Organizzazione di invio: importo fisso per volontario ( 450) e 100% delle spese di viaggio. - Organizzazione di accoglienza: importo per ogni mese di permanenza del volontario ( 450) e formazione in loco del volontario (fino a 800). - Organizzazione di invio o di accoglienza: 100% dei costi per visti e vaccinazioni, formazione prima di partire (fino a 300 per volontario).

23 2. Servizio Volontario europeo Finanziamento comunitario: - Organizzazione di coordinamento: attività di follow-up ( 500 per volontario), attività di gestione ( 300 per ogni partner e 150 per ogni volontario). - Rimborso spese al volontario: in base al Paese in cui svolge l attività (Italia: 115 al mese).

24 3. Gioventù nel mondo Promuovere gli scambi e la cooperazione dei giovani al di fuori dell Europa. 3.A Cooperazione coi Paesi confinanti dell Europa 3.B Cooperazione coi Paesi terzi

25 3. Gioventù nel mondo 3.A Cooperazione coi Paesi confinanti dell Europa - Attività eleggibili: scambi di giovani, progetti di formazione e di messa in rete. - Possono partecipare autorità locali, regionali e nazionali, associazioni, organizzazione noprofit e gruppi informali. - Età dei partecipanti: Attività degli scambi devono coinvolgere almeno 1 Paese confinante con l Europa. - Attività di formazione e messa in rete: 2 Paesi del Programma e 2 Paesi confinanti.

26 3. Gioventù nel mondo 3.B Cooperazione coi Paesi terzi - scambi di buone prassi, formazione, creazione di reti, scambi di giovani. - Cooperazione prioritariamente con Paesi dell America latina, Africa, Caraibi e Pacifico e Asia. - Gestione centralizzata presso Agenzia esecutiva a Bruxelles.

27 4. Sistemi di sostegno per i giovani 4.A Supporto a ONG europee attive nel campo della gioventù. - Sede legale in un Paese del Programma e membri in almeno 8 Paesi del Programma. 4.B Supporto alle attività del Forum europeo della Gioventù. 4.C Formazione e messa in rete degli animatori socio-educativi. - Attività: visite di studio, formazione, seminari, creazione di reti. - Finanziamento: 50% dei costi per un massimo di

28 4. Sistemi di sostegno per i giovani 4.D Promozione dell innovazione e della qualità. - Innovatività nei contenuti e nella metodologia nel campo dell educazione informale dei giovani. - Gestione centralizzata presso Agenzia esecutiva a Bruxelles. 4.E Attività informative indirizzate ai giovani e agli animatori socio-educativi. - Attività che promuovono l accesso a servizi di comunicazione e informazione e il portale europeo Gioventù.

29 4. Sistemi di sostegno per i giovani 4.F Partenariati - Partenariati tra enti regionali o locali, finalizzati alla realizzazione di progetti che combinano varie misure del programma (1, 2 e 4). 4.G Supporto alle strutture del programma (Agenzie nazionali). 4.H Valore aggiunto del programma - Organizzazione di seminari, incontri e dibattiti che facilitano la diffusione delle informazioni sul programma.

30 5. Promozione della cooperazione europea nel settore della gioventù Favorire il dialogo tra i giovani, le loro organizzazioni e i responsabili delle politiche giovanili. 5.A Incontri tra giovani e responsabili delle politiche giovanili. - Seminari transnazionali di 3-6 giorni che coinvolgono almeno 5 Paesi del Programma: 60 partecipanti dai 15 ai 30 anni. - Seminari nazionali di 3-6 giorni che coinvolgono un ente: 60 partecipanti dai 15 ai 30 anni.

31 5.B Promozione delle attività per migliorare la comprensione e le conoscenze relative al settore della gioventù. - Sviluppare di metodi per l analisi e la comparazione dei risultati degli studi condotti nel settore della gioventù. - Costituzioni di reti tra diversi operatori giovanili. 5.C Cooperazione con le organizzazioni internazionali (Consiglio d Europa, ONU) - conferenze, workshop,incontri, seminari, pubblicazioni.

Gioventù in Azione

Gioventù in Azione Gioventù in Azione 2007-2013 Gioventù in Azione è: Un programma comunitario per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale, la partecipazione, e il protagonismo giovanile Opera

Dettagli

Servizio Volontario Europeo SVE

Servizio Volontario Europeo SVE Servizio Volontario Europeo SVE Che cos è il Servizio Volontario Europeo (SVE)? Con il Servizio Volontario Europeo le organizzazioni promotrici offrono ai ragazzi e ai giovani adulti l opportunità di recarsi

Dettagli

La Cittadinanza europea e i gemellaggi di Città

La Cittadinanza europea e i gemellaggi di Città La Cittadinanza europea e i gemellaggi di Città Bruxelles, 28 novembre 2012 Emilio Verrengia Segretario Generale Aggiunto A.I.C.C.R.E. Vice Presidente del Congresso dei Poteri locali e regionali del Consiglio

Dettagli

Il Programma Grundtvig: Opportunità per l educazione degli adulti

Il Programma Grundtvig: Opportunità per l educazione degli adulti Il Programma Grundtvig: Opportunità per l educazione degli adulti Celine Peroni Agenzia Nazionale LLP Modena, 28 novembre 2011 Il Programma LLP per l apprendimento permanente 20072013 Obiettivi strategici

Dettagli

Infoday per la progettazione Invito a presentare proposte Il Programma Erasmus+

Infoday per la progettazione Invito a presentare proposte Il Programma Erasmus+ 3 Cambiare vita, aprire la mente. Infoday per la progettazione Invito a presentare proposte 2016 Il Programma Erasmus+ Rossano Arenare Agenzia Erasmus+ per l Istruzione e la formazione professionale -

Dettagli

Gioventù in Azione

Gioventù in Azione Gioventù in Azione 2007-2013 INFO DAY - 22 giugno 2011 SCAMBI DI GIOVANI Gli Scambi Giovanili Paesi Programma e Paesi Partner Confinanti Criticità e Qualità La costruzione di un progetto AZIONE 1.1 Scambi

Dettagli

Cambiare vita, aprire la mente.

Cambiare vita, aprire la mente. Cambiare vita, aprire la mente. Convegno inaugurale Le opportunità della nuova programmazione dei Fondi Europei 2014-2020 Mostra d Oltremare Napoli 27/03/2014 ERASMUS + VET Franca Fiacco Agenzia Erasmus+

Dettagli

ERASMUS + Un unico programma integrato per istruzione, formazione, gioventù e sport

ERASMUS + Un unico programma integrato per istruzione, formazione, gioventù e sport LA NUOVA PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA 2014-2020 2020 SPORT E GIOVANI LE OPPORTUNITA PREVISTE Campobasso 13 marzo 2014 Programmi comunitari mirati/settoriali Settore ISTRUZIONE, FORMAZIONE, GIOVANI, SPORT

Dettagli

Il programma settoriale LEONARDO DA VINCI e SECTOR SKILLS ALLIANCES (Erasmus for All)

Il programma settoriale LEONARDO DA VINCI e SECTOR SKILLS ALLIANCES (Erasmus for All) FORUM DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 2012 Il programma settoriale LEONARDO DA VINCI e SECTOR SKILLS ALLIANCES (Erasmus for All) Relatore: Rossano Arenare Obiettivi del programma Oltre agli obiettivi del

Dettagli

Il Programma Erasmus+

Il Programma Erasmus+ 3 Cambiare vita, aprire la mente. Il Programma Erasmus+ FORUM DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 2015 Rossano Arenare Agenzia Erasmus+ per l Istruzione e la formazione professionale - ISFOL Dal 2007-2013 al

Dettagli

Erasmus+ Bando Invito a presentare proposte EAC/A04/ Programma Erasmus+

Erasmus+ Bando Invito a presentare proposte EAC/A04/ Programma Erasmus+ Titolo Programmi e bandi di gara Erasmus+ Bando 2015 Invito a presentare proposte 2015 - EAC/A04/2014 - Programma Erasmus+ Oggetto Bando 2015 nell ambito del programma Erasmus+ a sostegno dei settori dell

Dettagli

Chi attua il Programma Gioventù in Azione? Education, Audiovisual, and Culture Executive Agency

Chi attua il Programma Gioventù in Azione? Education, Audiovisual, and Culture Executive Agency Gioventù in Azione 2007-2013 2013 Gioventù in Azione è: Un programma comunitario per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale, la partecipazione, e il protagonismo giovanile

Dettagli

I PROGRAMMI MIRATI E SETTORIALI LE OPPORTUNITA ANCORA APERTI

I PROGRAMMI MIRATI E SETTORIALI LE OPPORTUNITA ANCORA APERTI OPPORTUNITA E PROGETTI EUROPEI PER GLI ENTI LOCALI GIORNATA DI INFORMAZIONE SUL BANDO 2013 E ATTIVITA VOLTE ALLA SALUTE Perugia 14 Maggio 2013 I PROGRAMMI MIRATI E SETTORIALI LE OPPORTUNITA 2007-2013 ANCORA

Dettagli

323 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

323 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO PC.JOUR/323 Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa Consiglio Permanente ITALIANO Originale: INGLESE rumena 323 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data: giovedì Inizio: ore 10.05 Interruzione:

Dettagli

Gioventù in Azione 2007-2013

Gioventù in Azione 2007-2013 Gioventù in Azione 2007-2013 Gioventù in Azione Un programma comunitario per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale, la partecipazione, e il protagonismo giovanile Opera nel

Dettagli

Annalisa Agrelli. Mobilità in Europa: opportunità di studio, lavoro e volontariato

Annalisa Agrelli. Mobilità in Europa: opportunità di studio, lavoro e volontariato Annalisa Agrelli Mobilità in Europa: opportunità di studio, lavoro e volontariato Studio Lavoro Volontariato all estero.. ma quali sono i VANTAGGI? Alcuni vantaggi Apprendimento delle lingue straniere

Dettagli

Programma d azione per l apprendimento permanente Lifelong Learning Programme - LLP

Programma d azione per l apprendimento permanente Lifelong Learning Programme - LLP Programma d azione per l apprendimento permanente 2007-2013 Lifelong Learning Programme - LLP Trattato UE Articolo 149 Contribuire allo sviluppo della qualità dell istruzione incentivando la cooperazione

Dettagli

Infoday per la progettazione Invito a presentare proposte 2017 Il Programma Erasmus+

Infoday per la progettazione Invito a presentare proposte 2017 Il Programma Erasmus+ 3 Cambiare vita, aprire la mente. Infoday per la progettazione Invito a presentare proposte 2017 Il Programma Erasmus+ Rossano Arenare Roberta Grisoni Giovanna Mangano Agenzia Erasmus+ per l Istruzione

Dettagli

Gioventù in Azione 2007-2013 2013 Gioventù in Azione è: Un programma a comunitario o per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale e le iniziative locali Opera nel campo dell

Dettagli

Youth in Action Programma 2007-2013 EACEA

Youth in Action Programma 2007-2013 EACEA Un programma europeo per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale, la partecipazione, e il protagonismo giovanile E lo strumento di attuazione del Libro Bianco sulla gioventù

Dettagli

Cambiare vita, aprire la mente. Gianna Prapotnich Referente Erasmus+ etwinning MARCHE

Cambiare vita, aprire la mente. Gianna Prapotnich Referente Erasmus+ etwinning MARCHE Cambiare vita, aprire la mente. Gianna Prapotnich Referente Erasmus+ etwinning MARCHE Dal 2007-2013 al 2014-2020 Programmi esistenti fino al LIFELONG LEARNING PROGRAMME Comenius Erasmus Leonardo Grundtvig

Dettagli

Il programma Lifelong Learning: un ventaglio di opportunità per una educazione e istruzione in dimensione europea

Il programma Lifelong Learning: un ventaglio di opportunità per una educazione e istruzione in dimensione europea Il programma Lifelong Learning: un ventaglio di opportunità per una educazione e istruzione in dimensione europea Francesca Sbordoni Agenzia nazionale Lifelong Learning Programme - Comenius, Erasmus, Grundtvig

Dettagli

LA POLITICA EUROPEA DI VICINATO. 12 dicembre 2008 Carlo Corazza Direttore della Rappresentanza a Milano della Commissione europea

LA POLITICA EUROPEA DI VICINATO. 12 dicembre 2008 Carlo Corazza Direttore della Rappresentanza a Milano della Commissione europea LA POLITICA EUROPEA DI VICINATO 12 dicembre 2008 Carlo Corazza Direttore della Rappresentanza a Milano della Commissione europea Promuovere l integrazione economica e le riforme La politica di vicinato

Dettagli

COMENIUS nel Programma d azione per l apprendimento permanente Lifelong Learning Programme

COMENIUS nel Programma d azione per l apprendimento permanente Lifelong Learning Programme COMENIUS nel Programma d azione per l apprendimento permanente Lifelong Learning Programme 1 Obiettivi Sviluppare, tra i giovani e il personale docente, la conoscenza e la comprensione della diversità

Dettagli

Domande sull Unione Europea?.....Può aiutarti!

Domande sull Unione Europea?.....Può aiutarti! Domande sull Unione Europea?.....Può aiutarti! Programma Europa per i cittadini 2014-2020 Il Programma "Europa per i Cittadini 2014-2020" mira ad avvicinare i cittadini europei all Unione Europea, proponendosi

Dettagli

Cambiare vita, aprire la mente. Erasmus+ VET. "La mobilità internazionale nel sistema scolastico e formativo" Bologna, 20 giugno 2016.

Cambiare vita, aprire la mente. Erasmus+ VET. La mobilità internazionale nel sistema scolastico e formativo Bologna, 20 giugno 2016. 3 Cambiare vita, aprire la mente Erasmus+ VET "La mobilità internazionale nel sistema scolastico e formativo" Bologna, 20 giugno 2016 Franca Fiacco Agenzia Erasmus+ VET - ISFOL 1 KA1 La mobilità individuale

Dettagli

GIORNATA MONDIALE DEL SERVIZIO SOCIALE MARTEDÌ 15 MARZO 2011 UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA. V. Bonomo

GIORNATA MONDIALE DEL SERVIZIO SOCIALE MARTEDÌ 15 MARZO 2011 UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA. V. Bonomo GIORNATA MONDIALE DEL SERVIZIO SOCIALE MARTEDÌ 15 MARZO 2011 UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA V. Bonomo 1 L INTERNATIONAL FEDERATION OF SOCIAL WORKERS (IFSW) FONDATA NEL 1956 CON SEDE A BERNA (SVIZZERA) È UNA

Dettagli

Dati descrittivi Programma Erasmus + Ambito VET - Italia

Dati descrittivi Programma Erasmus + Ambito VET - Italia Dati descrittivi Programma Erasmus + Ambito VET - Italia 1 PRESENTAZIONE DEL PROGRAMMA 2 Dal 2007-2013 al 2014-2020 Programmi esistenti LIFELONG LEARNING PROGRAMME Comenius Erasmus Leonardo Grundtvig Trasversale

Dettagli

GEMELLAGGIO FRA CITTÀ MANUALE UTENTE 2004 per CONFERENZE E SEMINARI

GEMELLAGGIO FRA CITTÀ MANUALE UTENTE 2004 per CONFERENZE E SEMINARI GEMELLAGGIO FRA CITTÀ MANUALE UTENTE 2004 per CONFERENZE E SEMINARI 1. Cos'è una conferenza tematica e cos'è un seminario di formazione? 2. Chi può organizzare le conferenze e i seminari? 3. Chi può presentare

Dettagli

Origine delle merci e accordi di libero scambio

Origine delle merci e accordi di libero scambio Prof. Avv. Benedetto Santacroce Origine delle merci e accordi di libero scambio 1 ORIGINE NON PREFERENZIALE Costituisce la regola Inesistenza di accordi (o anche atti unilaterali) con cui l UE riconosce

Dettagli

ALDA il tuo partner in Europa

ALDA il tuo partner in Europa ALDA il tuo partner in Europa L Associazione delle Agenzie della Democrazia Locale (ALDA) L Associazione delle Agenzie della Democrazia Locale (ALDA) è una Organizzazione Non Governativa (ONG) internazionale.

Dettagli

Pietro Michelacci Agenzia nazionale Lifelong Learning Programme Italia Parma, 11 Dicembre 2012

Pietro Michelacci Agenzia nazionale Lifelong Learning Programme Italia Parma, 11 Dicembre 2012 Il programma Lifelong Learning: un ventaglio di opportunità per una scuola in dimensione europea Pietro Michelacci Agenzia nazionale Lifelong Learning Programme Italia Parma, 11 Dicembre 2012 1 Gli obiettivi

Dettagli

Cambiare vita, aprire la mente. Cagliari, 23 giugno Il Programma Erasmus+ - Ambito VET

Cambiare vita, aprire la mente. Cagliari, 23 giugno Il Programma Erasmus+ - Ambito VET 3 Cambiare vita, aprire la mente «Gli strumenti europei per la mobilità e la trasparenza» Cagliari, 23 giugno 2016 Il Programma Erasmus+ - Ambito VET Anna Butteroni Agenzia Erasmus+ VET - ISFOL 1 Dal 2007-2013

Dettagli

Regione Lombardia finanzia lo sport!

Regione Lombardia finanzia lo sport! La Newsletter di UPEL Bandi e finanziamenti europei A cura di Unione Provinciale Enti Locali Newsletter n. 1 22 gennaio 2016 http://www.upel.va.it Regione Lombardia finanzia lo sport! E' stato pubblicato

Dettagli

DECISIONE N. 1719/2006 DEL PARLAMENTO EUROPEO DEL CONSIGLIO. Gioventù Azione 2007-2013

DECISIONE N. 1719/2006 DEL PARLAMENTO EUROPEO DEL CONSIGLIO. Gioventù Azione 2007-2013 DECISIONE N. 1719/2006 DEL PARLAMENTO EUROPEO DEL CONSIGLIO Gioventù in Azione 2007-2013 GIOVENTU IN AZIONE 2007 2007-20132013 è un programma comunitario per i giovani dai 13 ai 30 anni promuove la mobilità

Dettagli

Indagine sui processi di internazionalizzazione delle imprese milanesi. Gloria Targetti. Dipartimento Promozione e Marketing

Indagine sui processi di internazionalizzazione delle imprese milanesi. Gloria Targetti. Dipartimento Promozione e Marketing Indagine sui processi di internazionalizzazione delle imprese milanesi Gloria Targetti Dipartimento Promozione e Marketing Assolombarda, 5 maggio 2009 Chi è SIMEST E la finanziaria del Ministero dello

Dettagli

La cooperazione mediterranea: una prospettiva 2014-2020

La cooperazione mediterranea: una prospettiva 2014-2020 Regione Siciliana Ufficio di Bruxelles La cooperazione mediterranea: una prospettiva 2014-2020 Giugno 2015 Giornate informative Impresa Europa - Bruxelles Politica europea di vicinato (PEV): 2004 in corso

Dettagli

1. La politica di Vicinato e Partenatiato dell Unione Europea

1. La politica di Vicinato e Partenatiato dell Unione Europea Presenza degli. Mappatura in base alla ripartizione geografica dell ENPI (European Neighbourhood and Partnership Instrument) 1. La politica di Vicinato e Partenatiato dell Unione Europea A partire da gennaio

Dettagli

Enterprise Europe Network la rete europea per la crescita competitiva delle PMI. Guido Dominoni - Finlombarda SpA Brescia, 28 novembre 2013

Enterprise Europe Network la rete europea per la crescita competitiva delle PMI. Guido Dominoni - Finlombarda SpA Brescia, 28 novembre 2013 Enterprise Europe Network la rete europea per la crescita competitiva delle PMI Guido Dominoni - Finlombarda SpA Brescia, 28 novembre 2013 ENTERPRISE EUROPE NETWORK Enterprise Europe Network è la più importante

Dettagli

PROGRAMMA CULTURA Sostegno a festival culturali europei Settore 1.3.6

PROGRAMMA CULTURA Sostegno a festival culturali europei Settore 1.3.6 PROGRAMMA CULTURA 2007-2013 Sostegno a festival culturali europei Settore 1.3.6 Roma 4 luglio 2011 Fiona Deuss Frandi, EACEA Festival: obiettivi 1. incoraggiare gli scambi di esperienza attraverso la mobilità

Dettagli

I Programmi Europa per i cittadini Giustizia Cittadinanza e Uguaglianza. Politica di coesione

I Programmi Europa per i cittadini Giustizia Cittadinanza e Uguaglianza. Politica di coesione I Programmi Europa per i cittadini Giustizia Cittadinanza e Uguaglianza Politica di coesione L Unione Europea per l uguaglianza, i diritti di cittadinanza, partecipazione e giustizia Lotta contro le discriminazioni

Dettagli

Migliorare le competenze chiave e le capacità dei giovani, inclusi quelli con minori opportunità; promuovere la loro effettiva partecipazione, la

Migliorare le competenze chiave e le capacità dei giovani, inclusi quelli con minori opportunità; promuovere la loro effettiva partecipazione, la Migliorare le competenze chiave e le capacità dei giovani, inclusi quelli con minori opportunità; promuovere la loro effettiva partecipazione, la cittadinanza attiva, il dialogo interculturale, l inclusione

Dettagli

International Youth Network. Via Vitt. Emanuele, 94/a Quartu Sant Elena Italy

International Youth Network. Via Vitt. Emanuele, 94/a Quartu Sant Elena Italy Presentazione del progetto internazionale FROM EUROPE TO ASIA: "CAPITALIZING EXPERIENCE IN YOUTH WORK CARTELLA STAMPA (CONTATTO: Luisa Zedda 347 686 7669) COMUNICATO E INVITO ALLA STAMPA Presentazione

Dettagli

Programma «Europa per i Cittadini »

Programma «Europa per i Cittadini » Programma «Europa per i Cittadini 2014-2020» Rita Sassu ECP Europe for Citizens Point MIBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Fermo 10 settembre 2014 Il Programma Europa per

Dettagli

Il programma Lifelong Learning: un ventaglio di opportunità per una scuola in dimensione europea

Il programma Lifelong Learning: un ventaglio di opportunità per una scuola in dimensione europea Il programma Lifelong Learning: un ventaglio di opportunità per una scuola in dimensione europea Pietro Michelacci Agenzia nazionale Lifelong Learning Programme Italia Siena, 12 aprile 2012 1 Gli obiettivi

Dettagli

PROGRAMMA GIOVENTU IN AZIONE 2007-2013

PROGRAMMA GIOVENTU IN AZIONE 2007-2013 1 PROGRAMMA GIOVENTU IN AZIONE 2007-2013 Gioventù in Azione è il programma istituito dall Unione Europea appositamente per i giovani: l obiettivo è di infondere nei giovani europei un senso di cittadinanza

Dettagli

Programma «Europa per i Cittadini »

Programma «Europa per i Cittadini » Programma «Europa per i Cittadini 2014-2020» Rita Sassu ECP Europe for Citizens Point MIBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Modena 21 novembre 2014 Il Programma Europa per

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE 1 of 5 23/08/2016 08:46 MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 9 agosto 2016 Modifiche del decreto 4 settembre 1996, recante: «Elenco degli Stati con i quali e' attuabile lo scambio di informazioni

Dettagli

Mobilità con Paesi terzi

Mobilità con Paesi terzi Mobilità con Paesi terzi Opportunità e sfide (analisi basata sui risultati dei questionari raccolti) Carla Salvaterra Marzia Foroni Opportunità livello internazionale Diffusione di esperienze di integrazione

Dettagli

Enterprise Europe Network: la rete europea a supporto dell innovazione CCIAA DI VARESE 13/11/2015

Enterprise Europe Network: la rete europea a supporto dell innovazione CCIAA DI VARESE 13/11/2015 Enterprise : la rete europea a supporto dell innovazione CCIAA DI VARESE 13/11/2015 2 2 ENTERPRISE EUROPE NETWORK La più importante rete europea a supporto delle imprese: ~ 600 organizzazioni in 54 paesi:

Dettagli

La cooperazione territoriale nella strategia della Regione Puglia

La cooperazione territoriale nella strategia della Regione Puglia REGIONE PUGLIA Assessorato al Mediterraneo UNIONE EUROPEA La cooperazione territoriale nella strategia della Regione Puglia Bari, 24 Marzo 2006 1 Obiettivo generale Promozione dell innovazione, dell imprenditoria,

Dettagli

ErasmusPlus ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus. A cura dell Associazione Tecla Ascoli Piceno, 20/01/2014

ErasmusPlus ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus. A cura dell Associazione Tecla  Ascoli Piceno, 20/01/2014 II ATELIER ErasmusPlus 2014 2020 ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus A cura dell Ascoli Piceno, 20/01/2014 OVERVIEW ERASMUS+2014-2020 ISTRUZIONE, FORMAZIONE, GIOVENTÙ E SPORT LIFELONG LEARNING PROGRAMME

Dettagli

L OPERATIVITÀ DI SIMEST

L OPERATIVITÀ DI SIMEST PARTENARIATO PUBBLICO PRIVATO NEI PAESI IN VIA DI SVILUPPO L OPERATIVITÀ DI SIMEST NEI PAESI IN VIA DI SVILUPPO Massimo D Aiuto Amministratore Delegato Direttore Generale SIMEST S.p.A. 11 maggio 2010 Missione

Dettagli

PC.DEC/ Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa 24 novembre 2005 Consiglio Permanente ITALIANO Originale: INGLESE

PC.DEC/ Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa 24 novembre 2005 Consiglio Permanente ITALIANO Originale: INGLESE Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa 24 novembre Consiglio Permanente ITALIANO Originale: INGLESE 581 a Seduta plenaria PC Giornale N.581, punto 2 dell ordine del giorno DECISIONE

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 3 del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 3 del 600 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 3 del 08-01-2013 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 3 del 08-01-2013 601 602 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 3 del 08-01-2013

Dettagli

1079ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

1079ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO PC.JOUR/1079 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa 26 November 2015 Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH Presidenza: Serbia 1079ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data:

Dettagli

SMART NETWORK AND SUSTAINABLE INNOVATION CLUSTER TO INCREASE RDI COMPETITIVENESS OF SMEs IN THE ADRIATIC

SMART NETWORK AND SUSTAINABLE INNOVATION CLUSTER TO INCREASE RDI COMPETITIVENESS OF SMEs IN THE ADRIATIC SMART NETWORK AND SUSTAINABLE INNOVATION CLUSTER TO INCREASE RDI COMPETITIVENESS OF SMEs IN THE ADRIATIC IL PROGETTO SMART INNO è un progetto co finanziato dall Unione Europea attraverso il Programma IPA

Dettagli

Programma «Europa per i Cittadini »

Programma «Europa per i Cittadini » Programma «Europa per i Cittadini 2014-2020» Rita Sassu ECP Europe for Citizens Point MIBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Il Programma Europa per i Cittadini Il Programma

Dettagli

Invito per i partecipanti

Invito per i partecipanti Invito per i partecipanti Hate speech online capacity-building workshop "We change the world online" 2-6 Dicembre 2012, Palermo, Sicilia, Italia CEIPES Centro Internazionale per la Promozione dell Educazione

Dettagli

Il Sotto-Programma Cultura di Europa Creativa. Rita Sassu CREATIVE EUROPE DESK CULTURE OFFICE MiBACT

Il Sotto-Programma Cultura di Europa Creativa. Rita Sassu CREATIVE EUROPE DESK CULTURE OFFICE MiBACT Il Sotto-Programma Cultura di Europa Creativa Rita Sassu CREATIVE EUROPE DESK CULTURE OFFICE MiBACT Europa Creativa: obiettivi generali 1) Proteggere, sviluppare e promuovere la diversità culturale e linguistica

Dettagli

O U R B U S I N E S S I S Y O U R B U S I N E S S

O U R B U S I N E S S I S Y O U R B U S I N E S S O U R B U S I N E S S I S Y O U R B U S I N E S S oltre 20 anni di progetti di internazionalizzazione 508 operazioni sviluppate all estero 270 mln di euro investiti 1,8 md di euro di investimenti complessivi

Dettagli

Seminario formativo 25-26 Febbraio 2014. la mobilità dei giovani per l apprendimento

Seminario formativo 25-26 Febbraio 2014. la mobilità dei giovani per l apprendimento Seminario formativo 25-26 Febbraio 2014 la mobilità dei giovani per l apprendimento Programma della mattinata! KA1- CAPITOLO YOUTH 1. OBIETTIVI GENERALI, CONSIDERAZIONI INTRODUTTIVE E REQUISITI 2. LE SINGOLE

Dettagli

CreActive ENTERPRISES. YOU(TH) CAN DO IT! BUSINNESS PLAN E START UP

CreActive ENTERPRISES. YOU(TH) CAN DO IT! BUSINNESS PLAN E START UP CreActive ENTERPRISES. YOU(TH) CAN DO IT! BUSINNESS PLAN E START UP E iniziato ieri, lunedì 3 maggio a Trento, il corso di formazione CreActive Enterprises. You(th) can do it!, che si rivolge a 12 giovani

Dettagli

KA2 per l Istruzione Superiore

KA2 per l Istruzione Superiore (Strategic Partnerships) azione decentrata Obiettivo: rilanciare la strategia di modernizzazione delle Università tramite cooperazioni settoriali e intersettoriali per realizzare pratiche innovative (es.

Dettagli

25 anni di progetti di internazionalizzazione. 520 operazioni sviluppate all estero. 293 mln di euro investiti

25 anni di progetti di internazionalizzazione. 520 operazioni sviluppate all estero. 293 mln di euro investiti 25 anni di progetti di internazionalizzazione 520 operazioni sviluppate all estero 293 mln di euro investiti 2 md di euro di investimenti complessivi generati CHI SIAMO > COMPETENZE TERRITORIALI Un equity

Dettagli

Gioventù in Azione 2007-2013 Scambi giovanili, iniziative giovani e progetti giovani e democrazia AZIONE 1. Bari, 5 giugno 2012

Gioventù in Azione 2007-2013 Scambi giovanili, iniziative giovani e progetti giovani e democrazia AZIONE 1. Bari, 5 giugno 2012 Gioventù in Azione 2007-2013 Scambi giovanili, iniziative giovani e progetti giovani e democrazia AZIONE 1 Bari, 5 giugno 2012 Contesto di riferimento Programma GiA, obiettivi, azioni, priorità GIA: 5

Dettagli

DECISIONE N.1214 ORDINE DEL GIORNO E MODALITÀ ORGANIZZATIVE DELLA CONFERENZA MEDITERRANEA OSCE DEL 2016

DECISIONE N.1214 ORDINE DEL GIORNO E MODALITÀ ORGANIZZATIVE DELLA CONFERENZA MEDITERRANEA OSCE DEL 2016 PC.DEC/1214 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH 1108 a Seduta plenaria Giornale PC N.1108, punto 5 dell ordine del giorno DECISIONE

Dettagli

LECCE, 24/30 OTTOBRE DICEMBRE. Meeting internazionale su #DIRITTI UMANI #DIRITTI LGBT e #MEDITERRANEO

LECCE, 24/30 OTTOBRE DICEMBRE. Meeting internazionale su #DIRITTI UMANI #DIRITTI LGBT e #MEDITERRANEO LECCE, 24/30 OTTOBRE 2016-2-10 DICEMBRE Meeting internazionale su #DIRITTI UMANI #DIRITTI LGBT e #MEDITERRANEO IL PROGETTO Mind the Gap è un progetto promosso da SEYF nell ambito del programma europeo

Dettagli

CA FOSCARI EUROPROGETTA. Il Programma Cultura 2007-2013. Venezia 19 maggio 2011 Michela Oliva, Divisione Ricerca

CA FOSCARI EUROPROGETTA. Il Programma Cultura 2007-2013. Venezia 19 maggio 2011 Michela Oliva, Divisione Ricerca CA FOSCARI EUROPROGETTA Il Programma Cultura 2007-2013 Venezia 19 maggio 2011 Michela Oliva, Divisione Ricerca Commissione e Agenzia: ruoli Commissione Europea DGs EAC, DG COMM, DG DEVCO Agenzia Esecutiva

Dettagli

PROTOCOLLO DELLA RIUNIONE DEL GRUPPO MISTO ITALIANO - RUSSO DI LAVORO PER GLI SCAMBI GIOVANILI (28-29 novembre 2005)

PROTOCOLLO DELLA RIUNIONE DEL GRUPPO MISTO ITALIANO - RUSSO DI LAVORO PER GLI SCAMBI GIOVANILI (28-29 novembre 2005) PROTOCOLLO DELLA RIUNIONE DEL GRUPPO MISTO ITALIANO - RUSSO DI LAVORO PER GLI SCAMBI GIOVANILI (28-29 novembre 2005) il Governo della Repubblica Italiana sulla Cooperazione in ambito giovanile, firmato

Dettagli

IL PROGRAMMA CULTURA

IL PROGRAMMA CULTURA IL PROGRAMMA CULTURA Cultura 2007 nuova generazione del programma per la cooperazione culturale Base giuridica Articolo 151 del trattato che istituisce la Comunità europea: rispetto della diversità culturale

Dettagli

Il supporto di Finest all internazionalizzazione delle imprese del Triveneto. VERONA FORUM STONE 2012 Verona, 18 maggio 2012

Il supporto di Finest all internazionalizzazione delle imprese del Triveneto. VERONA FORUM STONE 2012 Verona, 18 maggio 2012 Il supporto di Finest all internazionalizzazione delle imprese del Triveneto ФИНЕСТ- Поддержка для интернационализации предприятий северовосточной Италии VERONA FORUM STONE 2012 Verona, 18 maggio 2012

Dettagli

CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA. Bruxelles, 4 ottobre 2005 (06.10) (OR. en) 12927/05 LIMITE JEUN 48 EDUC 138 SOC 364

CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA. Bruxelles, 4 ottobre 2005 (06.10) (OR. en) 12927/05 LIMITE JEUN 48 EDUC 138 SOC 364 CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA Bruxelles, 4 ottobre 2005 (06.10) (OR. en) 12927/05 LIME JEUN 48 EDUC 138 SOC 364 NOTA della: Presidenza al: Gruppo "Gioventù" n. doc. prec.: 12470/05 JEUN 47 EDUC 134 SOC

Dettagli

Area Ricerca e Relazioni Internazionali Ufficio Relazioni Internazionali

Area Ricerca e Relazioni Internazionali Ufficio Relazioni Internazionali Area Ricerca e Relazioni Internazionali Ufficio Relazioni Internazionali Firenze, 18 dicembre 2012 Prot. n. 127477 - Ai Presidi di Facoltà - Ai Direttori di Dipartimento e p.c. Ai Segretari Amministrativi

Dettagli

815 a SEDUTA PLENARIA DEL FORO

815 a SEDUTA PLENARIA DEL FORO Foro di cooperazione per la sicurezza Presidenza: Polonia 815 a SEDUTA PLENARIA DEL FORO 1. Data: mercoledì 13 aprile 2016 Inizio: ore 10.00 Fine: ore 12.35 2. Presidenza: Ambasciatore A. Bugajski 3. Questioni

Dettagli

2013 Anno Europeo dei cittadini

2013 Anno Europeo dei cittadini 2013 Anno Europeo dei cittadini EY 2013 - Base Giuridica Decisione n. 1093/2012/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 21 novembre 2012 Trattato di Maastricht 1993 Trattati di Amsterdam 1999 e di

Dettagli

744 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

744 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO Consiglio permanente Presidenza: Finlandia 744 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data: giovedì 11 dicembre 2008 Inizio: ore 10.05 Fine: ore 11.55 2. Presidenza: Sig. A. Turunen 3. Questioni discusse Dichiarazioni

Dettagli

DECISIONE N.1165 ORDINE DEL GIORNO, CALENDARIO E MODALITÀ ORGANIZZATIVE DELLA CONFERENZA ASIATICA OSCE DEL 2015

DECISIONE N.1165 ORDINE DEL GIORNO, CALENDARIO E MODALITÀ ORGANIZZATIVE DELLA CONFERENZA ASIATICA OSCE DEL 2015 PC.DEC/1165 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH 1046 a Seduta plenaria Giornale PC N.1046, punto 5 dell ordine del giorno DECISIONE

Dettagli

SEMINARIO PROVINCIALE DI FORMAZIONE DI BASE OBIETTIVI DEL PROGRAMMA ERASMUS+ NELLA STRATEGIA EUROPA 2020 MESSINA 20 FEBBRAIO 2015

SEMINARIO PROVINCIALE DI FORMAZIONE DI BASE OBIETTIVI DEL PROGRAMMA ERASMUS+ NELLA STRATEGIA EUROPA 2020 MESSINA 20 FEBBRAIO 2015 SEMINARIO PROVINCIALE DI FORMAZIONE DI BASE OBIETTIVI DEL PROGRAMMA ERASMUS+ NELLA STRATEGIA EUROPA 2020 MESSINA 20 FEBBRAIO 2015 VERSO EUROPA 2020-SFIDE: Fornire qualifiche richieste dal mercato del lavoro

Dettagli

BOZZA PROTOCOLLO D'INTESA TRA REGIONE TOSCANA E PARTI SOCIALI REGIONALI PER UN SISTEMA REGIONALE DI MOBILITA DEI CITTADINI TOSCANI TRA PREMESSO

BOZZA PROTOCOLLO D'INTESA TRA REGIONE TOSCANA E PARTI SOCIALI REGIONALI PER UN SISTEMA REGIONALE DI MOBILITA DEI CITTADINI TOSCANI TRA PREMESSO BOZZA PROTOCOLLO D'INTESA TRA REGIONE TOSCANA E PARTI SOCIALI REGIONALI PER UN SISTEMA REGIONALE DI MOBILITA DEI CITTADINI TOSCANI L'anno, il giorno La Regione Toscana TRA E Parti sociali. PREMESSO - Che

Dettagli

440 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

440 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO PC.JOUR/440 Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa Consiglio Permanente ITALIANO Originale: INGLESE dei Paesi Bassi 440 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data: giovedì Inizio: ore

Dettagli

921 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

921 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO PC.JOUR/921 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH : Irlanda 921 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data: giovedì 19 luglio 2012 Inizio:

Dettagli

Volontariato: un opportunità che ti porta lontano

Volontariato: un opportunità che ti porta lontano Volontariato: un opportunità che ti porta lontano Milano, 24 novembre 2016 Il Volontariato ha valore e importanza in quanto una delle manifestazioni di solidarietà più evidenti, che promuove e agevola

Dettagli

Webinar 27 marzo Appalti pubblici europei

Webinar 27 marzo Appalti pubblici europei Webinar 27 marzo 2012 Appalti pubblici europei http://www.enterprise-europe-network.ec.europa.eu/index_en.htm La Direzione Generale Imprese & Industria della Commissione Europea http://www.enterprise-europe-network.ec.europa.eu/index_en.htm

Dettagli

Attività 3 Azioni di sensibilizzazione ed educazione alla mondialità

Attività 3 Azioni di sensibilizzazione ed educazione alla mondialità Attività 3 Azioni di sensibilizzazione ed educazione alla mondialità II annualità Obiettivi. costruire capacità di comunicazione e dialogo interculturale tra gli studenti delle scuole di primo e secondo

Dettagli

Le linee di intervento offerte dal Programma Erasmus+ per la formazione di lavoratori ed apprendisti

Le linee di intervento offerte dal Programma Erasmus+ per la formazione di lavoratori ed apprendisti 3 Cambiare vita, aprire la mente. Le linee di intervento offerte dal Programma Erasmus+ per la formazione di lavoratori ed apprendisti Verona 10 novembre 2016 Agenzia Erasmus+ per l Istruzione e la formazione

Dettagli

Direzione Affari della Presidenza, Politiche Legislative e Comunitarie, Programmazione, Parchi, Territorio, Valutazioni ambientali, Energia

Direzione Affari della Presidenza, Politiche Legislative e Comunitarie, Programmazione, Parchi, Territorio, Valutazioni ambientali, Energia REGIONE ABRUZZO Direzione Affari della Presidenza, Politiche Legislative e Comunitarie, Programmazione, Parchi, Territorio, Valutazioni ambientali, Energia Attività di Collegamento con l'u.e. Avenue Louise

Dettagli

PROGRAMMA EUROPA PER I CITTADINI 2014 2020

PROGRAMMA EUROPA PER I CITTADINI 2014 2020 PROGRAMMA EUROPA PER I CITTADINI 2014-2020 PROGRAMMA EUROPA PER I CITTADINI 2014 2020 Il Programma "Europa per i Cittadini 2014-2020" mira ad avvicinare i cittadini europei all Unione Europea, proponendosi

Dettagli

Progettare la mobilità in Europa. la mobilità dei giovani per l apprendimento

Progettare la mobilità in Europa. la mobilità dei giovani per l apprendimento Progettare la mobilità in Europa la mobilità dei giovani per l apprendimento Torino, 11/12 giugno 2014 Mobilità di individui nei settori dell istruzione, formazione, gioventù Migliorare le competenze chiave

Dettagli

1117ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

1117ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO PC.JOUR/1117 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa 3 November 2016 Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH Presidenza: Germania 1117ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data:

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2013

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2013 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2013 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

Ci stiamo così attrezzando per poter candidarci ad accogliere volontari per il Servizio civile.

Ci stiamo così attrezzando per poter candidarci ad accogliere volontari per il Servizio civile. PER IL BANDO 2016 (CLICCA QUI) La Sezione di Parma del CAI per il Servizio civile volontario Abbiamo sempre ritenuto, e lo sosteniamo in modo chiaro anche nel documento programmatico 2014-2016, che la

Dettagli

QUARTO GIORNO DELLA DODICESIMA RIUNIONE DEL FORO ECONOMICO. Terza riunione del gruppo di lavoro A

QUARTO GIORNO DELLA DODICESIMA RIUNIONE DEL FORO ECONOMICO. Terza riunione del gruppo di lavoro A 12-EF(SC).JOUR/4 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Foro economico (Consiglio Superiore) ITALIANO Originale: INGLESE QUARTO GIORNO DELLA DODICESIMA RIUNIONE DEL FORO ECONOMICO

Dettagli

LE CAMERE DI COMMERCIO PER LO SVILUPPO DEL PIEMONTE

LE CAMERE DI COMMERCIO PER LO SVILUPPO DEL PIEMONTE LE CAMERE DI COMMERCIO PER LO SVILUPPO DEL PIEMONTE Chi Siamo L Unione regionale delle Camere di commercio del Piemonte è l associazione composta dalle Camere di commercio di Alessandria, Asti, Biella-Vercelli,

Dettagli

Alcuni servizi di internazionalizzazione: EEN e le offerte di cooperazione. Settore Politiche per lo Sviluppo Aprile 2012

Alcuni servizi di internazionalizzazione: EEN e le offerte di cooperazione. Settore Politiche per lo Sviluppo Aprile 2012 Alcuni servizi di internazionalizzazione: EEN e le offerte di cooperazione Settore Politiche per lo Sviluppo Aprile 2012 AGENDA 1. CONFCOMMERCIO E L INTERNAZIONALIZZAZIONE 2. COS È ENTERPRISE EUROPE NETWORK

Dettagli

Il programma Creative Europe: opportunità e strumenti per progettare cultura in Europa. Maurizio Dal Ferro

Il programma Creative Europe: opportunità e strumenti per progettare cultura in Europa. Maurizio Dal Ferro Il programma Creative Europe: opportunità e strumenti per progettare cultura in Europa Maurizio Dal Ferro Di cosa parleremo: I I programmi europei e la cultura I fondi strutturali I programmi a gestione

Dettagli

Fondi europei. 7 miliardi di opportunità. Programma Europa Creativa: il Sotto-programma MEDIA. Tecnopolo - Reggio Emilia 8 maggio 2015

Fondi europei. 7 miliardi di opportunità. Programma Europa Creativa: il Sotto-programma MEDIA. Tecnopolo - Reggio Emilia 8 maggio 2015 Desk Italia (Roma) Fondi europei 7 miliardi di opportunità Programma Europa Creativa: il Sotto-programma MEDIA Tecnopolo - Reggio Emilia 8 maggio 2015 Presentazione di Giuseppe Massaro L architettura del

Dettagli

FINANZIAMNETI EUROPEI

FINANZIAMNETI EUROPEI FINANZIAMNETI EUROPEI INVITO A PRESENTARE PROPOSTE EACEA/15/2009 Azioni innovative «cittadini attivi per l Europa» Programma «Europa per i cittadini» Azione 1, Misura 1.6 L invito a presentare proposte

Dettagli

«Calabria 2020» Consorzio Regionale di Alta Formazione Un partenariato pubblico-privato efficace per una Calabria migliore

«Calabria 2020» Consorzio Regionale di Alta Formazione Un partenariato pubblico-privato efficace per una Calabria migliore «Calabria 2020» Consorzio Regionale di Alta Formazione Un partenariato pubblico-privato efficace per una Calabria migliore In Progress Calabria (Capofila del Consorzio) è un'associazione che opera nel

Dettagli

LECCE, 3-9 DICEMBRE scambio interculturale su #DIRITTI UMANI #DIRITTI LGBT e #MEDITERRANEO

LECCE, 3-9 DICEMBRE scambio interculturale su #DIRITTI UMANI #DIRITTI LGBT e #MEDITERRANEO LECCE, 3-9 DICEMBRE 2016 scambio interculturale su #DIRITTI UMANI #DIRITTI LGBT e #MEDITERRANEO IL PROGETTO Mind the Gap è un progetto promosso da SEYF nell ambito del programma europeo Erasmus Plus. L

Dettagli