4. Lavoro e previdenza

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "4. Lavoro e previdenza"

Transcript

1 4. Lavoro e previdenza L economia dell area pratese è strettamente legata all andamento del settore tessilee dell abbigliamento, come dimostra il fatto che le aziende di questo settore costituiscono il circa l 80% delle aziende manifatturiere presenti. Il distretto tessile di Prato (comprendente i comuni di Prato, Montemurlo, Vaiano, Vernio, Cantagallo, Poggio a Caiano e Carmignano della provincia di Prato, i comuni di Agliana, Quarrata e Montale della provincia di Pistoia e quelli di Campi Bisenzio e Calenzano della provincia di Firenze) è il più importante centro dell industria tessile e dell abbigliamento in Italia. Da alcuni anni, tuttavia, il distretto sta attraversando una fase di forte trasformazione e riorientamento causata, in gran parte, dall andamento negativo del settore tessile e manifatturiero, con forti ripercussioni su volumi produttivi, esportazioni e livelli occupazionali. La tabelle 4.1 e 4.2 riportano rispettivamente i tassi di occupazione e disoccupazione a Prato in Toscana e in Italia nel 2008 e la variazione degli stessi tassi a Prato dal 2004 al Tab.4.1: Tassi di occupazione e disoccupazione - Anno 2008 (%) Tassi di occupazione e disoccupazione - Anno 2008 Occupazione Disoccupazione Prato 64,2 7,0 Toscana 65,4 5,0 Italia 58,7 6,7 Fonte: Istat Elaborazioni Asel. Tab.4.2: Tassi di occupazione e disoccupazione per genere nella provincia di Prato, variazione dal 2004 al 2008 (%) Tassi di occupazione e disoccupazione per genere nella provincia di Prato, variazione dal 2004 al 2008 Maschi Femmine Totale Occupazione ,2 49,9 63, ,1 53,2 63, ,5 54,7 64,2

2 Disoccupazione ,3 9,1 5, ,5 10,6 5, ,9 9,9 7,0 Fonte: Servizio Lavoro Provincia di Prato Avviamenti e cessazioni dei rapporti di lavoro I dati dell Ufficio Lavoro di Prato relativi agli avviamenti al lavoro ed alle cessazioni del rapporto di lavoro sono dati di flusso. I dati sono semestrali. Dapprima si considereranno gli avviamenti, poi le cessazioni, ed infine i saldi fra avviamenti e cessazioni (saldi occupazionali), che ci procurano le informazioni più rilevanti, perché sono indicativi della creazione o perdita di posti di lavoro. Le due seguenti tabelle riportano i dati relativi ad avviamenti e cessazioni di lavoro degli ultimi tre anni, per semestre e totali. I saldi fra avviamenti e cessazioni (saldi occupazionali), evidenziano la creazione o perdita di posti di lavoro. Nel 2008, pur essendo manifesta la diminuzione rispetto a quanto accaduto nel 2007, si è mantenuto un saldo positivo di 956 unità. Tab.4.3: Avviamenti rapporti di lavoro Avviamenti rapporti di lavoro Primo semestre Secondo semestre Totale anno Fonte: elaborazioni su dati dell Ufficio del Lavoro di Prato. Tab.4.4: Cessazioni rapporti di lavoro Cessazioni rapporti di lavoro Primo semestre Secondo semestre Totale anno Saldo avviamenti/cessazioni Fonte: elaborazioni su dati dell Ufficio del Lavoro di Prato. Tab.4.5: Avviamenti rapporti di lavoro anno Dettaglio Avviamenti rapporti di lavoro anno Dettaglio Uomini Donne Totale V.A. V.% V.A. V.% V.A. V.% A progetto 881 5, , ,5 Apprendistato , , ,7

3 Interinale 932 5, , ,0 Tempo determinato , , ,9 Tempo indeterminato , , ,1 Altro 466 2, , ,8 Part-time , , ,9 Extracomunitari , , ,7 Totale , , ,0 Fonte: elaborazioni su dati dell Ufficio del Lavoro di Prato. Tab.4.6: Cessazioni rapporti di lavoro anno Dettaglio Cessazioni rapporti di lavoro anno Dettaglio Uomini Donne Totale V.A. V.% V.A. V.% V.A. V.% A progetto 925 5, , ,5 Apprendistato 967 5, , ,8 Interinale 936 5, , ,0 Tempo determinato , , ,9 Tempo indeterminato , , ,7 Altro 485 2, , ,1 Extracomunitari , , ,0 Totale , , ,0 Fonte: elaborazioni su dati dell Ufficio del Lavoro di Prato. Imprese Le tabelle 4.8 e 4.9 riportano alcuni dati relativi alle imprese registrate nella provincia di Prato al 31/03/2009. La prima tabella mostra il numero di imprese per settore di attività e come atteso più del 50% delle imprese si occupa di attività manifatturiere o di commercio. Tab.4.8: Imprese registrate nella provincia di Prato per settore di attività (31/12/ /03/2009) Imprese registrate nella provincia di Prato per settore di attività Settore Registrate al 31/12/ /03/2009 Agricoltura e pesca Estrazione di minerali 4 5 Attività manifatturiere Prod.e distrib.energ.elettr.,gas e acqua Costruzioni Commercio

4 Alberghi e ristoranti Trasporti,magazzinaggio e comunicaz Intermediaz.monetaria e finanziaria Attiv.immob., noleggio, informat., ricerca Istruzione Sanità e altri servizi sociali Altri servizi pubblici,sociali e personali Imprese non classificate Totale Fonte: Camera di Commercio Prato. Tab.4.9: Imprese registrate nella provincia di Prato per forma giuridica (31/03/2009) Imprese registrate per forma giuridica Settore Registrate al 31/03/2009 Società di capitale Società di persone Imprese individuali Altre forme giuridiche 812 Totale Fonte: Camera di Commercio Prato. La tabella 4.10 mostra come in Toscana la provincia di Prato sia seconda, dietro solo a Grosseto a livello nazionale, per numero di imprese registrate ogni cento abitanti. La tabella 4.11 riporta invece il confronto dei rapporti tra le nuove iscrizioni delle imprese alla Camera di commercio e le corrispondenti cessazioni. Prato è sesta nella classifica delle province italiane.. Tab.4.10: Numero di imprese registrate ogni 100 abitanti nelle province toscane (09/2008) Numero imprese registrate ogni 100 abitanti nelle province toscane (settembre 2008) Provincia Imprese registrate Arezzo 11,21 Firenze 11,15 Grosseto 13,32 Livorno 9,52 Lucca 11,73 Massa-Carrara 10,79 Pisa 10,53 Pistoia 11,92 Prato 13,17 Siena 11,20 Fonte: Dossier Sole24ORE.

5 Tab.4.11: Nuove iscrizioni di imprese alla Camera di commercio in rapporto alle cessazioni (ottobre 2007 / settembre 2008) Nuove iscrizioni di imprese alla Camera di commercio in rapporto alle cessazioni (ottobre 2007 / settembre 2008) Provincia Nuove iscr./ Cessazioni Arezzo 1,10 Firenze 1,10 Grosseto 1,28 Livorno 1,11 Lucca 1,10 Massa Carrara 1,24 Pisa 1,19 Pistoia 0,98 Prato 1,28 Siena 1,10 Fonte: Dossier Sole24ORE. Imprenditoria straniera La scelta di avviare un attività in proprio da parte di un immigrato è un indicatore di integrazione e di radicamento; molto spesso è un passo decisivo nel processo di stabilizzazione definitiva. Negli ultimi anni si registra un processo di diversificazione delle attività imprenditoriali gestite da cittadini di origine cinese, dal settore tessile (primariamente laboratori di subfornitura specializzati in fasi di lavorazione a maggior intensità di lavoro) verso il comparto del commercio e della ristorazione. Nel corso degli anni 90, all imprenditoria cinese è seguita quella albanese, concentrata nel settore edilizio. Un nuovo tipo di imprenditorialità è quella della comunità pakistana, presente nel territorio pratese a partire soprattutto dalla fine degli anni Novanta. Sebbene il lavoro più diffuso sia quello subordinato nel settore dell industria tessile con mansioni di operaio generico, le spinte imprenditoriali di questa comunità vanno verso il settore dei servizi. L imprenditoria marocchina si inserisce invece prevalentemente nel settore del commercio e dell edilizia. Infine si contano attività imprenditoriali anche per i rumeni nel settore delle costruzioni e per i nigeriani nel commercio e nei servizi. La tabella 4.12 riporta in dettaglio le caratteristiche delle imprese gestite da cittadini stranieri al 30 giugno 2008.

6 Tab.4.12: Imprese gestite da cittadini stranieri per paese di origine e settore (31/06/2008) Imprese gestite da cittadini stranieri per paese di origine e settore - 30/06/2008 Paese di origine Agric. Manif. Costr. Comm. Serv. n.c. Tot. UNIONE EUROPEA (15) Albania Romania TOTALE EUROPA CENTRO ORIENTALE ALTRI PAESI EUROPEI MEDIO ORIENTE Marocco TOTALE AFRICA SETTENTRIONALE Nigeria TOTALE AFRICA CENTRO MERIDIONALE Pakistan TOTALE ASIA CENTRALE Cina TOTALE ASIA ORIENTALE AMERICA SETTENTRIONALE AMERICA CENTRO MERIDIONALE OCEANIA TOTALE Fonte: Unioncamere. Infortuni sul lavoro Riportiamo adesso alcune informazioni relative agli infortuni sul lavoro. Nella tabella 4.13 sono riportati gli infortuni denunciati dall Inail nelle province toscane dal 2005 al 2007 per il settore agricoltura e per l industria e i servizi. La tabella 4.14 riporta invece gli infortuni mortali sul lavoro.

7 Tab.4.13: Infortuni sul lavoro avvenuti nel periodo e denunciati all'inail per provincia, gestione e anno Infortuni sul lavoro avvenuti nel periodo e denunciati all' INAIL per provincia, regione, gestione e anno Agricoltura Industria e servizi Dipendenti conto stato Var.% 05/ Var.% 05/ Var.% 05/07 Arezzo ,3% ,1% ,2% Firenze ,8% ,0% ,2% Grosseto ,9% ,8% ,6% Livorno ,9% ,9% ,0% Lucca ,0% ,2% ,5% Massa-C ,5% ,9% ,1% Pisa ,6% ,4% ,6% Pistoia ,7% ,3% ,4% Prato ,4% ,2% ,1% Siena ,6% ,8% ,1% TOSCANA ,4% ,8% ,7% ITALIA ,0% ,2% ,0% Fonte: Inail. Tab 4.14: Infortuni mortali sul lavoro avvenuti nel periodo e denunciati all' INAIL per provincia, gestione e anno Infortuni mortali sul lavoro avvenuti nel periodo e denunciati all' INAIL per provincia, regione, gestione e anno Agricoltura Industria e servizi Dipendenti conto stato Arezzo Firenze Grosseto Livorno Lucca Massa-C Pisa Pistoia Prato Siena TOSCANA ITALIA Fonte: Inail.

8 Pensioni Riportiamo per concludere gli importi medi mensili delle pensioni nelle province toscane nel Notiamo come tutte le province toscane si attestino al di sopra della media nazionale e che Prato in Toscana è seconda dietro a Livorno. Il primato in Italia spetta alla provincia di Milano con 962,71 euro, l ultimo a Campobasso con 479,90 euro. Tab.4.23: Importo medio mensile delle pensioni nel 2007 Importo medio mensile delle pensioni nel 2007 Provincia Euro Arezzo 677,97 Firenze 760,51 Grosseto 663,46 Livorno 820,24 Lucca 674,42 Massa-Carrara 702,96 Pisa 699,07 Pistoia 672,60 Prato 764,65 Siena 820,43 Fonte: Dossier Sole24ORE.

4. Lavoro e previdenza

4. Lavoro e previdenza 4. Lavoro e previdenza L economia dell area pratese è strettamente legata all andamento del settore tessile/abbigliamento, come dimostra il fatto che le aziende di questo settore costituiscono il circa

Dettagli

4. Lavoro e previdenza

4. Lavoro e previdenza 4. Lavoro e previdenza L economia dell area pratese è strettamente legata all andamento del settore tessile/abbigliamento, come dimostra il fatto che le aziende di questo settore costituiscono il circa

Dettagli

4. Lavoro e previdenza

4. Lavoro e previdenza 4. Lavoro e previdenza L economia dell area pratese è strettamente legata all andamento del settore tessile/abbigliamento, come dimostra il fatto che le aziende di questo settore costituiscono il circa

Dettagli

4. Lavoro e previdenza

4. Lavoro e previdenza 4. Lavoro e previdenza L economia dell area pratese è strettamente legata all andamento del settore tessile/abbigliamento, come dimostra il fatto che le aziende di questo settore costituiscono il circa

Dettagli

4. Lavoro e previdenza

4. Lavoro e previdenza 4. Lavoro e previdenza L economia dell area pratese è strettamente legata all andamento del settore tessile/abbigliamento, come dimostra il fatto che le aziende di questo settore costituiscono il circa

Dettagli

Tab. 4.1: Tassi di occupazione nella prov. di Prato e in Toscana dal 1997 al 2004 (%)

Tab. 4.1: Tassi di occupazione nella prov. di Prato e in Toscana dal 1997 al 2004 (%) Lavoro e previdenza L economia dell area pratese è strettamente legata all andamento del settore tessile/abbigliamento, come dimostra il fatto che le aziende di questo settore costituiscono il 78,5% delle

Dettagli

Tassi di occupazione (a): Prato, Toscana e Italia

Tassi di occupazione (a): Prato, Toscana e Italia Lavoro e previdenza Il mercato del lavoro nella provincia di Prato si è sempre distinto per la capacità di garantire livelli di occupazione più elevati rispetto sia al contesto regionale che a quello nazionale.

Dettagli

3. Istruzione e formazione

3. Istruzione e formazione 3. Istruzione e formazione Livello di scolarizzazione Il livello di scolarizzazione è un importante indicatore dello sviluppo e della qualità della vita di una popolazione. Nella tabella 3.1, per ogni

Dettagli

3. Istruzione e formazione

3. Istruzione e formazione 3. Istruzione e formazione Livello di scolarizzazione Il livello di scolarizzazione è un importante indicatore dello sviluppo e della qualità della vita di una popolazione. Nella tabella 3.1, per ogni

Dettagli

3. Istruzione e formazione

3. Istruzione e formazione 3. Istruzione e formazione Livello di scolarizzazione Il livello di scolarizzazione è un importante indicatore dello sviluppo e della qualità della vita di una popolazione. Nella tabella 3.1, per ogni

Dettagli

Dossier Statistico Immigrazione: L IMMIGRAZIONE IN TOSCANA

Dossier Statistico Immigrazione: L IMMIGRAZIONE IN TOSCANA Dossier Statistico Immigrazione: L IMMIGRAZIONE IN TOSCANA 395.573 immigrati residenti, + 2,1% rispetto al 2013 (387.350) Il 62 % degli immigrati toscani vivono nella c.d. Toscana dell Arno Prato: èimmigrato

Dettagli

IL PASSO LENTO DELLA RIPRESA ITALIANA

IL PASSO LENTO DELLA RIPRESA ITALIANA LE DINAMICHE ECONOMICHE DELLA PROVINCIA DI MANTOVA Presentazione a cura di Corrado Martone Area Studi e Ricerche - Istituto G. Tagliacarne IL PASSO LENTO DELLA RIPRESA ITALIANA I condizionamenti esogeni

Dettagli

Economia e lavoro. OPS Provincia di Livorno Dossier statistico 2004

Economia e lavoro. OPS Provincia di Livorno Dossier statistico 2004 221 8 Economia e lavoro OPS Provincia di Livorno Dossier statistico 2004 222 8.1 Indicatori sul lavoro Tabella 8.1: Evoluzione del tasso di attività 44 totale 1996-2002 per provincia Provincia 1996 1997

Dettagli

Crotone 10/05/2007 Ufficio Studi CCIAA Crotone

Crotone 10/05/2007 Ufficio Studi CCIAA Crotone Crotone, 10 maggio 2007 La struttura del Rapporto IL CONTESTO NAZIONALE E LE PREVISIONI AL 2010 Ciclo economico e sviluppo dei sistemi produttivi locali; Le e previsioni per il 2007-2010 2010. LA STRUTTURA

Dettagli

VERNIO. Piano Strutturale. Dicembre QCD a. Andrea Valzania

VERNIO. Piano Strutturale. Dicembre QCD a. Andrea Valzania Piano Strutturale VERNIO Dicembre 2008 QCD a LA SITUAZIONE SOCIO-DEMOGRAFICA DEL TERRITORIO: POPOLAZIONE, FAMIGLIA, ISTRUZIONE, LAVORO Andrea Valzania 1 1. Il quadro demografico Come è noto, da un punto

Dettagli

Imprese e imprenditori stranieri in provincia di Brescia

Imprese e imprenditori stranieri in provincia di Brescia Imprese e imprenditori stranieri in provincia di Brescia Rapporto elaborato a cura dell Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio di Brescia su dati Infocamere Registro delle Imprese e Istat.

Dettagli

Dossier Statistico Immigrazione 2009 Caritas/Migrantes

Dossier Statistico Immigrazione 2009 Caritas/Migrantes Andamento delle presenze di cittadini stranieri 2001-2008 4.500.000 4.000.000 3.500.000 3.891.295 3.000.000 2.500.000 2.000.000 1.500.000 1.000.000 500.000 0 1.334.889 319.564 904.816 2001 2008 Italia

Dettagli

Commento sintetico dei dati 2008 relativi alla dinamica imprenditoriale in provincia di Grosseto

Commento sintetico dei dati 2008 relativi alla dinamica imprenditoriale in provincia di Grosseto Commento sintetico dei dati 2008 relativi alla dinamica imprenditoriale in provincia di Grosseto Elaborazioni su dati Movimprese marzo 2009 Da un primo superficiale esame dei dati risulterebbe che nel

Dettagli

La popolazione immigrata

La popolazione immigrata La popolazione immigrata PFPM: paesi a forte pressione migratoria (America Centrale, America del Sud, Africa, Europa Orientale, Asia ad eccezione di Giappone e Israele) PSA: paesi a sviluppo avanzato (America

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE APERTO alla partecipazione della cittadinanza

CONSIGLIO COMUNALE APERTO alla partecipazione della cittadinanza CONSIGLIO COMUNALE APERTO alla partecipazione della cittadinanza sui problemi e le prospettive del mondo del lavoro a livello nazionale e locale VENERDI' 27 APRILE 2012 alle ore 21.15 presso la Sala Spettacolo

Dettagli

Cassa Integrazione in Deroga

Cassa Integrazione in Deroga Cassa Integrazione in Deroga (Analisi dati al 3 Marzo 2017) - 1 - Dal 4 maggio 2009 al 3 Marzo 2017 sono pervenute c/o il Settore lavoro della Regione Toscana 81.640 richieste di autorizzazione alla CIG

Dettagli

Gli stranieri nell economia bresciana

Gli stranieri nell economia bresciana Gli stranieri nell economia bresciana Rapporto elaborato a cura dell Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio di Brescia su dati Istat, Infocamere, Movimprese. Brescia, novembre 2014 La popolazione

Dettagli

Popolazione, offerta di lavoro, valore aggiunto, consumi e demografia delle imprese a L Aquila

Popolazione, offerta di lavoro, valore aggiunto, consumi e demografia delle imprese a L Aquila Popolazione, offerta di lavoro, valore aggiunto, consumi e demografia delle imprese a L Aquila Aprile 2016 UFFICIO STUDI 1 1. La popolazione residente nella regione Abruzzo attualmente supera 1,3 milioni

Dettagli

Osservatorio Nazionale Nota trimestrale novembre 2008

Osservatorio Nazionale Nota trimestrale novembre 2008 Nota trimestrale novembre 2008 Il lavoro in somministrazione nel terzo trimestre 2008: analisi dei dati degli archivi INAIL e INPS. Occupati, giornate retribuite e missioni avviate nel terzo trimestre

Dettagli

Cassa Integrazione in Deroga

Cassa Integrazione in Deroga Cassa Integrazione in Deroga (Analisi dati al 3 Novembre 2016) Dal 4 maggio 2009 al 3 Novembre 2016 sono pervenute c/o il Settore lavoro della Regione Toscana 81.381 richieste di autorizzazione alla CIG

Dettagli

Dossier Sta+s+co Immigrazione: L IMMIGRAZIONE IN TOSCANA. Dossier Sta+s+co Immigrazione 2015

Dossier Sta+s+co Immigrazione: L IMMIGRAZIONE IN TOSCANA. Dossier Sta+s+co Immigrazione 2015 Dossier Sta+s+co Immigrazione 2015 a cura di IDOS in partenariato con Confron8 e in collaborazione con l UNAR Con il sostegno dei fondi O.o per Mille della Chiesa Valdese Dossier Sta+s+co Immigrazione:

Dettagli

Informazioni Statistiche

Informazioni Statistiche Informazioni Statistiche Settore Sistema Informativo di supporto alle decisioni. Ufficio Regionale di Statistica Imprese e addetti secondo Asia 2013 Settembre 2015 Il report descrive lo stato delle imprese

Dettagli

Il commercio estero della Provincia e del distretto di Prato

Il commercio estero della Provincia e del distretto di Prato Centro Studi 18-mar-14 Il commercio estero della Provincia e del distretto di Prato 4 trimestre 2013 Unione Industriale Pratese, Area Studi L'export manifatturiero in provincia di Prato (var. % tend. trimestrali

Dettagli

... Provincia di Prato Servizio Lavoro. Mobilità, CIGS, CIG in deroga, iscrizioni ai Servizi per l Impiego nell anno 2011

... Provincia di Prato Servizio Lavoro. Mobilità, CIGS, CIG in deroga, iscrizioni ai Servizi per l Impiego nell anno 2011 . Provincia di Prato Servizio Lavoro.......... Prato, 28 febbraio 2012 Osservatorio sul mercato del lavoro I report del Servizio Lavoro Mobilità, CIGS, CIG in deroga, iscrizioni ai Servizi per l Impiego

Dettagli

ECONOMIA. diffuso il 4 dicembre 2000 dalla Federazione Amici della Terra.

ECONOMIA. diffuso il 4 dicembre 2000 dalla Federazione Amici della Terra. ECONOMIA Una società sostenibile ha bisogno di un economia sana e forte, infatti l attività economica è ottimale quando è in grado di soddisfare i bisogni delle persone, visto che ormai appare evidente

Dettagli

c o m u n i c a t o s t a m p a

c o m u n i c a t o s t a m p a c o m u n i c a t o s t a m p a RIEPILOGO DEI DATI PRINCIPALI Tab. 1 - Imprese registrate al 30 giugno 2015 per settore di attività e guidate da stranieri e confronto con il 30 giugno 2012 Valori assoluti

Dettagli

Il commercio estero di Prato

Il commercio estero di Prato Centro Studi 17-mar-15 Il commercio estero di Prato trimestre 2014 e anno 2014 Unione Industriale Pratese, ufficio studi Andamento dell'export 2014 nelle province italiane più industrializzate (Club dei

Dettagli

Imprese e imprenditori stranieri in provincia di Brescia

Imprese e imprenditori stranieri in provincia di Brescia Imprese e imprenditori stranieri in provincia di Brescia Rapporto elaborato a cura dell Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio di Brescia su dati Infocamere Registro delle Imprese e Istat.

Dettagli

L IMMIGRAZIONE IN TOSCANA Dossier Sta8s8co Immigrazione 2016

L IMMIGRAZIONE IN TOSCANA Dossier Sta8s8co Immigrazione 2016 L IMMIGRAZIONE IN TOSCANA Dossier Sta8s8co Immigrazione 2016 a cura di IDOS in partenariato con Confron3 e in collaborazione con l UNAR Con il sostegno dei fondi O.o per Mille della Chiesa Valdese 2016

Dettagli

Provincia di Prato Servizio Lavoro ... Prato, marzo 2013 Osservatorio sul mercato del lavoro. I report del Servizio Lavoro. Giancarlo Carboncini

Provincia di Prato Servizio Lavoro ... Prato, marzo 2013 Osservatorio sul mercato del lavoro. I report del Servizio Lavoro. Giancarlo Carboncini . Provincia di Prato Servizio Lavoro.......... Prato, marzo 2013 Osservatorio sul mercato del lavoro I report del Servizio Lavoro MobilitÄ, CIGS, CIG in deroga, iscrizioni ai Servizi per l Impiego l annualitä

Dettagli

1. Aspetti demografici

1. Aspetti demografici 1. Aspetti demografici Popolazione residente Secondo i dati anagrafici forniti dai singoli Comuni della provincia di Prato, al 31dicembre 2009 la popolazione residente nel territorio provinciale ammonta

Dettagli

Imprenditorialità femminile nella provincia di Benevento al 1 semestre 2004

Imprenditorialità femminile nella provincia di Benevento al 1 semestre 2004 Imprenditorialità femminile nella provincia di Benevento al 1 semestre 2004 Le imprese femminili in provincia di Benevento Nel 2003 sono circa 8.000 le persone che in provincia di Benevento dichiarano

Dettagli

Informazioni Statistiche

Informazioni Statistiche Informazioni Statistiche Settore Sistema Informativo di supporto alle decisioni. Ufficio Regionale di Statistica Gennaio 2015 Struttura e addetti d impresa- Anno 2012 In sintesi: in termini di imprese,

Dettagli

7. ARTIGIANATO. Tab. 7.1 Iscrizioni, cancellazioni, saldo e consistenza a fine anno Albo Imprese Artigiane di Mantova dal 2000 al 2008

7. ARTIGIANATO. Tab. 7.1 Iscrizioni, cancellazioni, saldo e consistenza a fine anno Albo Imprese Artigiane di Mantova dal 2000 al 2008 7. ARTIGIANATO 7. Trend Anagrafico Le imprese iscritte all Albo delle Imprese Artigiane, nel corso del 2008, sono state.2 a fronte di.20 cessazioni, con un saldo positivo pari ad una sola unità. Dopo il

Dettagli

Report avviamenti e cessazioni dei rapporti di lavoro nella provincia di Prato

Report avviamenti e cessazioni dei rapporti di lavoro nella provincia di Prato Report avviamenti e cessazioni dei rapporti di lavoro nella provincia di Prato Anno 2014 A cura di Saverio Langianni e Paolo Sambo Obiettivo del presente rapporto è quello di fornire una sintesi schematica

Dettagli

Settore Formazione, Lavoro, Sviluppo Economico e Turistico Servizio Crisi Aziendali

Settore Formazione, Lavoro, Sviluppo Economico e Turistico Servizio Crisi Aziendali Settore Formazione, Lavoro, Sviluppo Economico e Turistico Servizio Crisi Aziendali Sintesi Statistica 1 Semestre 2013 In questa sintesi vengono riportati i dati afferenti le procedure di Cassa Integrazione

Dettagli

Elaborazione dati sul Mercato del Lavoro al 30 settembre 2013

Elaborazione dati sul Mercato del Lavoro al 30 settembre 2013 Proviinciia Massa Carrara Settore Formazione Professionale e Politiche del Lavoro Servizio Politiche del Lavoro Elaborazione dati sul Mercato del Lavoro al 30 settembre 2013 22 Novembrre 2013 1/15 Indice

Dettagli

Le esportazioni della provincia di Prato nel 2012

Le esportazioni della provincia di Prato nel 2012 Unione Industriale Pratese - Centro Studi Le esportazioni della provincia di Prato nel 2012 Valori (milioni di Euro) Var. % tendenziali anno 2012 4 trimestre (2012 ott-dic) 2012 / 2011 4 trimestre (ott

Dettagli

LE IMPRESE STRANIERE IN TOSCANA NEL 2016

LE IMPRESE STRANIERE IN TOSCANA NEL 2016 LE IMPRESE STRANIERE IN TOSCANA NEL 2016 Firenze, Marzo 2016 In Toscana oltre 53mila In Italia le guidate da stranieri sono quasi 600mila; il 9 queste si trova in Toscana, dove -al 31 dicembre 2016- se

Dettagli

Nati-mortalità delle imprese della provincia di Torino nel 2008

Nati-mortalità delle imprese della provincia di Torino nel 2008 Nati-mortalità delle imprese della provincia di Torino nel 2008 Torino, 31 marzo 2009 1 Alessandro Barberis Presidente Camera di commercio di Torino 2 Tassi di crescita del tessuto imprenditoriale: anni

Dettagli

Provincia di Prato - Asel

Provincia di Prato - Asel Provincia di Prato - Asel Analisi dei Flussi di Avviamenti e Cessazioni di Rapporti di lavoro nella Provincia di Prato per il primo SEMESTRE del 2012 16 ottobre 2012 Introduzione Visto il crescente peso

Dettagli

Tab. 1.1 Popolazione residente dell'ambito 1: sesso e singolo anno di età al 01/01/2001 Eta' M F Totale Eta' M F Totale Eta' M F Totale

Tab. 1.1 Popolazione residente dell'ambito 1: sesso e singolo anno di età al 01/01/2001 Eta' M F Totale Eta' M F Totale Eta' M F Totale Popolazione- Ambito 1: Colbordolo, Gabicce Mare, Gradara, Mombaroccio, Monteciccardo, Montelabbate, Tab. 1.1 Popolazione residente dell'ambito 1: sesso e singolo anno di età al 01/01/2001 Eta' M F Totale

Dettagli

L'imprenditoria femminile in provincia di Brescia anno 2016

L'imprenditoria femminile in provincia di Brescia anno 2016 L'imprenditoria femminile in provincia di Brescia anno 2016 Rapporto elaborato a cura dell Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio di Brescia su dati Infocamere. Brescia, marzo 2017 LE IMPRESE

Dettagli

Le medie ISTAT ed i dati dei Centri per l Impiego

Le medie ISTAT ed i dati dei Centri per l Impiego SERVIZIO POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO, SERVIZI PER L'IMPIEGO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, OSSERVATORIO SOCIALE, POLITICHE SOCIALI E PER LA GIOVENTÙ, POLITICHE PER LA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO La Disoccupazione

Dettagli

SALDO POSITIVO PER LE IMPRESE EXTRACOMUNITARIE IN TESTA ALBANESI E MAROCCHINI

SALDO POSITIVO PER LE IMPRESE EXTRACOMUNITARIE IN TESTA ALBANESI E MAROCCHINI SALDO POSITIVO PER LE IMPRESE EXTRACOMUNITARIE IN TESTA ALBANESI E MAROCCHINI Nella classifica nazionale la Liguria occupa il secondo posto, dopo la Toscana, per incidenza delle imprese extracomunitarie

Dettagli

Report avviamenti e cessazioni dei rapporti di lavoro nella provincia di Prato

Report avviamenti e cessazioni dei rapporti di lavoro nella provincia di Prato Report avviamenti e cessazioni dei rapporti di lavoro nella provincia di Prato Anno 2014 A cura di Saverio Langianni e Paolo Sambo Obiettivo del presente rapporto è quello di fornire una sintesi schematica

Dettagli

Elaborazione dati sul Mercato del Lavoro al 30 settembre 2011

Elaborazione dati sul Mercato del Lavoro al 30 settembre 2011 Proviinciia Massa Carrara Settore Formazione Professionale e Politiche del Lavoro Servizio Politiche del Lavoro Elaborazione dati sul Mercato del Lavoro al 30 settembre 2011 Rev.. 03 08 novembrre 2011

Dettagli

OSSERVATORIO SUL MERCATO DEL LAVORO Report avviamenti e cessazioni rapporti di lavoro nella provincia di Prato

OSSERVATORIO SUL MERCATO DEL LAVORO Report avviamenti e cessazioni rapporti di lavoro nella provincia di Prato Provincia di Prato OSSERVATORIO SUL MERCATO DEL LAVORO Report avviamenti e cessazioni rapporti di lavoro nella provincia di Prato e confronto con terzo trimestre 2014 A cura di F.I.L. Srl (Saverio Langianni

Dettagli

Rapporti Annuali sulle principali Comunità straniere presenti in Italia

Rapporti Annuali sulle principali Comunità straniere presenti in Italia Rapporti Annuali sulle principali Comunità straniere presenti in Italia Roma, 20 novembre 2014 Indice 1. Il Piano dell opera: finalità ed ambiti di analisi 2. I dati salienti 3. Per approfondire 1. Il

Dettagli

Come sta cambiando l immigrazione nel Veneto

Come sta cambiando l immigrazione nel Veneto Come sta cambiando l immigrazione Luca Romano Direttore Local Area Network Albergo Novotel Venezia Mestre 20 settembre 2012 L EVOLUZIONE DEMOGRAFICA DEGLI STRANIERI - 1/2 Quota % stranieri su pop. residente

Dettagli

Le imprese femminili in provincia di Lucca

Le imprese femminili in provincia di Lucca Le imprese femminili in provincia di Lucca La dinamica imprenditoriale lucchese secondo una prospettiva di genere. Anno 2015 Il presente report è stato realizzato dall della Camera di Commercio di Lucca

Dettagli

LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE ( * ) IN LIGURIA NEL 2016

LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE ( * ) IN LIGURIA NEL 2016 LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE ( * ) IN LIGURIA NEL 216 Saldi positivi per giovani e stranieri, in calo le donne Nel 216 il saldo tra iscrizioni e cessazioni di imprese giovanili

Dettagli

Lavoro e Previdenza Sociale

Lavoro e Previdenza Sociale Lavoro e Previdenza Sociale 10 LAVORO E PREVIDENZA SOCIALE Il capitolo in questione presenta panoramica delle informazioni che riguardano il mondo del lavoro. Vengono riportati dati relativi alla Rilevazione

Dettagli

Diventare Laoban. Presentazione della ricerca FIERI Camera di Commercio 2011

Diventare Laoban. Presentazione della ricerca FIERI Camera di Commercio 2011 Diventare Laoban. Presentazione della ricerca FIERI Camera di Commercio 2011 Claudia Villosio Fieri e R&P c.villosio@repnet.it Forum Internazionale ed Europeo di Ricerche sull Immigrazione Numeri e caratteristiche

Dettagli

Popolazioni migranti

Popolazioni migranti Popolazioni migranti Non è facile districarsi nella pluralità di fonti statistiche ciascuna con propri criteri di raccolta dati e vincoli amministrativi che rendono le informazioni talvolta non perfettamente

Dettagli

Valutazione sull andamento congiunturale delle imprese cooperative biellesi I semestre 2012

Valutazione sull andamento congiunturale delle imprese cooperative biellesi I semestre 2012 Valutazione sull andamento congiunturale delle imprese cooperative biellesi I semestre 2012 Roberto Strocco Coordinatore Area Studi e Sviluppo del Territorio Unioncamere Piemonte Lo scenario internazionale

Dettagli

I numeri dell economia romana a consuntivo

I numeri dell economia romana a consuntivo Ufficio Studi I numeri dell economia romana a consuntivo UFFICIO STUDI 1 I numeri dell economia romana a consuntivo La pubblicazione è stata realizzata a cura dell Ufficio Studi della CCIAA di Roma. Camera

Dettagli

10. Ambiente e territorio

10. Ambiente e territorio 10. Ambiente e territorio Rifiuti urbani Anche se negli ultimi anni la situazione sembra essersi un po stabilizzata, la provincia di Prato conosce un continuo aumento nella produzione di rifiuti. Il trend

Dettagli

tramite investimenti diretti esteri

tramite investimenti diretti esteri L internazionalizzazione delle imprese toscane tramite investimenti diretti esteri Commercio estero della Toscana Presentazione del rapporto IRPET 2008-2009 Firenze, 29 aprile 2009 L oggetto della ricerca

Dettagli

Andamento infortuni malattie. professionali

Andamento infortuni malattie. professionali Andamento infortuni malattie INAIL dott. Carmine Cervo professionali 1 ANNI 2008-2012 Lido di Camaiore, 13/06/2014 SCOPO DELL INTERVENTO 2 1. Fornire uno scenario di sintesi sull andamento quantitativo

Dettagli

GLI STRANIERI NELL ECONOMIA DELLA BRIANZA. A cura del Servizio Studi, statistica e prezzi

GLI STRANIERI NELL ECONOMIA DELLA BRIANZA. A cura del Servizio Studi, statistica e prezzi GLI STRANIERI NELL ECONOMIA DELLA BRIANZA A cura del Servizio Studi, statistica e prezzi Monza, ottobre 2014 Uno sguardo alla popolazione Andamento della popolazione in Brianza Popolazione di cui stranieri

Dettagli

Immigrati in Toscana: quale cittadinanza economica?

Immigrati in Toscana: quale cittadinanza economica? I R P E T I R P E T Istituto Regionale Programmazione Economica Toscana Immigrati in Toscana: quale cittadinanza economica? Teresa Savino Il processo di immigrazione in Toscana: per una nuova cittadinanza

Dettagli

LE IMPRESE GIOVANILI DELLA TOSCANA NEL 2015

LE IMPRESE GIOVANILI DELLA TOSCANA NEL 2015 LE IMPRESE GIOVANILI DELLA TOSCANA NEL 2015 Firenze, Aprile 2016 Il peso delle dal 2011 al 2015 Incidenza delle Peso % delle sul totale delle 11,4% 11,1% 10,7% 10,8% 10,3% 10,6% 10,3% 9,9% 9,7% 9,5% TOSCANA

Dettagli

ROMA OGGI MAGGIO Dipartimento XV

ROMA OGGI MAGGIO Dipartimento XV ROMA OGGI MAGGIO 2009 Dipartimento XV LA POPOLAZIONE E IL TERRITORIO 2 LA POPOLAZIONE E IL TERRITORIO Il confronto con altre città italiane COMUNI KM2 Roma 1.290 Milano 181 Bologna 140 Torino 130 Genova

Dettagli

L industria Alimentare Toscana

L industria Alimentare Toscana L industria Alimentare Toscana Quanto conta il settore alimentare nell economia toscana? (I) Totali Industriali di cui Italia Toscana Lombardia Emilia Romagna Piemonte Veneto Campania Totali attive 106.440

Dettagli

La congiuntura dell artigianato in Toscana nel 2010

La congiuntura dell artigianato in Toscana nel 2010 Toscana Toscana Un.Reg. Toscana La congiuntura dell artigianato in Toscana nel 2010 Conferenza Stampa 28 marzo 2011 Consuntivo anno 2010 Previsioni 1 semestre 2011 Variazione del fatturato nel 2010 rispetto

Dettagli

Camera di commercio di Torino. Nati-mortalità delle imprese della provincia di Torino nel 2005

Camera di commercio di Torino. Nati-mortalità delle imprese della provincia di Torino nel 2005 Settore Studi Camera di commercio di Torino Nati-mortalità delle imprese della provincia di Torino nel 2005 Tassi di crescita del tessuto imprenditoriale Anni 2000-2005 2 1,6 Torino 1,46 1,2 Italia 1,34

Dettagli

Il commercio estero di Prato

Il commercio estero di Prato Centro Studi 16-dic-15 Il commercio estero di Prato 3 trimestre 2015 L'export manifatturiero in provincia di Prato Variazioni % tendenziali valori all'export. Ateco 2007 "C" provincia di Prato 20,0 2014-1

Dettagli

Popolazione e Occupazione (anno 2013) Popolazione di 15 anni e oltre ,9

Popolazione e Occupazione (anno 2013) Popolazione di 15 anni e oltre ,9 TAVOLA 1 Anno 2013: DONNE E LAVORO Dati Istat/Inail Maschi Femmine Totale % Femmine sul Totale Popolazione e Occupazione (anno 2013) Popolazione di 15 anni e oltre 25.106.840 27.044.327 52.151.167 51,9

Dettagli

IL MERCATO DEL LAVORO IN PIEMONTE: ALCUNI DATI SULLA CRISI

IL MERCATO DEL LAVORO IN PIEMONTE: ALCUNI DATI SULLA CRISI IL MERCATO DEL LAVORO IN PIEMONTE: ALCUNI DATI SULLA CRISI Sommario 1. Gli avviamenti al lavoro...5 2. Le cessazioni dei rapporti di lavoro... 13 3. Le trasformazioni dei rapporti di lavoro... 19 4. La

Dettagli

Lungo le strade del futuro Dossier statistico Caritas/Migrantes

Lungo le strade del futuro Dossier statistico Caritas/Migrantes Alcuni dati statistici sulla Lungo le strade del futuro Dossier statistico 2008 - Caritas/Migrantes a cura di Marco Zucchelli Stranieri a Bergamo al 31 dicembre 2007 1 Italiani e stranieri regolari in

Dettagli

della provincia di Padova Sintesi anno 2013 A cura del Servizio Studi - Padova, marzo 2014

della provincia di Padova Sintesi anno 2013 A cura del Servizio Studi - Padova, marzo 2014 Indicatori del mercato del lavoro della provincia di Padova Sintesi anno 2013 A cura del Servizio Studi - Padova, marzo 2014 Principali indicatori del mercato del lavoro provinciale Fonti disponibili Inps

Dettagli

della provincia di Padova Sintesi anno 2015 A cura del Servizio Studi - Padova, marzo 2016

della provincia di Padova Sintesi anno 2015 A cura del Servizio Studi - Padova, marzo 2016 Indicatori del mercato del lavoro della provincia di Padova Sintesi anno 2015 A cura del Servizio Studi - Padova, marzo 2016 Principali indicatori del mercato del lavoro provinciale Fonti disponibili Inps

Dettagli

LA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA IN CIFRE A cura dell Ufficio Studi

LA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA IN CIFRE A cura dell Ufficio Studi LA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA IN CIFRE 2010 Popolazione residente per sesso nella provincia di Reggio Emilia, in Emilia Romagna e in Italia 01.01.2010 Maschi Femmine Totale v.a % v.a. % v.a. Reggio Emilia

Dettagli

Rapporto 3 Trimestre 2010 (con dati da Gennaio a Settembre) Provincia di Firenze

Rapporto 3 Trimestre 2010 (con dati da Gennaio a Settembre) Provincia di Firenze Rapporto 3 Trimestre 2010 (con dati da Gennaio a Settembre) Provincia di Firenze 1 Questo rapporto esce a cura della Direzione Politiche del Lavoro della Provincia di Firenze, si ringrazia: Dr. Daniele

Dettagli

LE IMPRESE STRANIERE IN TOSCANA NEL 2015

LE IMPRESE STRANIERE IN TOSCANA NEL 2015 LE IMPRESE STRANIERE IN TOSCANA NEL 2015 Firenze, Marzo 2016 In Toscana oltre quota 52mila: oltre una impresa su dieci è a conduzione straniera In Italia le guidate da stranieri sono più di mezzo milione;

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Toscana. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Toscana. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Regione Toscana Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 31 ottobre 2016 Nota metodologica Nelle tabelle mensili le totalizzazioni delle denunce di

Dettagli

Sezione 2 Tendenze del mercato del lavoro a livello provinciale PAVIA Marzo 2017

Sezione 2 Tendenze del mercato del lavoro a livello provinciale PAVIA Marzo 2017 Sezione 2 Tendenze del mercato del lavoro a livello provinciale PAVIA Marzo 217 I dati più recenti del mercato del lavoro in provincia di mostrano segnali di rallentamento: in controtendenza rispetto alle

Dettagli

Rapporto sul Mercato del Lavoro Anno Auditorium dell Ente Cassa di Risparmio di Firenze

Rapporto sul Mercato del Lavoro Anno Auditorium dell Ente Cassa di Risparmio di Firenze Rapporto sul Mercato del Lavoro Anno 2012 Auditorium dell Ente Cassa di Risparmio di Firenze 15 marzo 2013 Cosa è cambiato? Ilmercato del lavoro in Toscana Rapporto 2010 Ilmercato del lavoro in Toscana

Dettagli

IMPRESE GOVERNATE DA STRANIERI NUMERI E PERFORMNACE NEL VERBANO CUSIO OSSOLA Dati al 30 giugno 2016

IMPRESE GOVERNATE DA STRANIERI NUMERI E PERFORMNACE NEL VERBANO CUSIO OSSOLA Dati al 30 giugno 2016 IMPRESE GOVERNATE DA STRANIERI NUMERI E PERFORMNACE NEL VERBANO CUSIO OSSOLA Dati al 30 giugno 2016 Si considerano " " le le cui quote sono possedute in prevalenza da persone non nate in Italia. In questo

Dettagli

LA POPOLAZIONE DI PRATO: LE DETERMINANTI DEL CAMBIAMENTO. Ufficio di Statistica del Comune di Prato

LA POPOLAZIONE DI PRATO: LE DETERMINANTI DEL CAMBIAMENTO. Ufficio di Statistica del Comune di Prato LA POPOLAZIONE DI PRATO: LE DETERMINANTI DEL CAMBIAMENTO Ufficio di Statistica del Comune di Prato Prato Piacenza Macerata Udine Rave nna Reggio Em ilia Milano Rim ini Padova Torino Porde none Bologna

Dettagli

DATI STRUTTURALI. Aspetti strutturali dell industria nelle province di Lucca, Pistoia e Prato

DATI STRUTTURALI. Aspetti strutturali dell industria nelle province di Lucca, Pistoia e Prato DATI STRUTTURALI Aspetti strutturali dell industria nelle province n. 6 Ottobre 2016 Confindustria Toscana Nord Pistoia (sede legale), piazza Garibaldi 5 cap 51100 tel. 0573 99171 Lucca, piazza Bernardini

Dettagli

MATERIALI DI LAVORO PER LA

MATERIALI DI LAVORO PER LA MATERIALI DI LAVORO PER LA COSTRUZIONE DEL PROFILO DI COMUNITÀ PIANI DI ZONA -2015 A CURA DELL OSSERVATORIO PROVINCIALE POLITICHE SOCIALI DELLA PROVINCIA DI TRIESTE Contesto economico produttivo Ambito

Dettagli

RAPPORTO SULL ECONOMIA DI PARMA NEL 2015

RAPPORTO SULL ECONOMIA DI PARMA NEL 2015 RAPPORTO SULL ECONOMIA DI PARMA NEL 2015 Parma, 19 febbraio 2016 Giordana Olivieri Responsabile Ufficio Studi Camera di Commercio di Parma Scenario internazionale Previsioni crescita PIL (var. % annue)

Dettagli

NOSTRA Network of Straits

NOSTRA Network of Straits NOSTRA Network of Straits Educational Tour Final Meeting Lecce April 16th, 2014 1 Istituzione Nome: Provincia di Lecce Tipologia: Ente pubblico locale Nazione: Italia Regione: Puglia Città Capoluogo: Lecce

Dettagli

Settore Studi, Statistica e Documentazione Camera di commercio di Torino. Nati-mortalità delle imprese della provincia di Torino nel 2013

Settore Studi, Statistica e Documentazione Camera di commercio di Torino. Nati-mortalità delle imprese della provincia di Torino nel 2013 Settore Studi, Statistica e Documentazione Camera di commercio di Torino Nati-mortalità delle imprese della provincia di Torino nel 2013 1 2,00% 1,50% Tassi di crescita del tessuto imprenditoriale Anni

Dettagli

8. Le province della Toscana

8. Le province della Toscana 8. Le province della Toscana Assemblea Annuale Upi 2014 Pag. 69 di 157 8 Le province della Toscana 8.1 Analisi generale della regione Toscana I residenti nella regione Toscana, alla data del XV Censimento

Dettagli

a cura dell ATELIER ECONOMICO DELLA BCC DI SESTO SAN GIOVANNI

a cura dell ATELIER ECONOMICO DELLA BCC DI SESTO SAN GIOVANNI a cura dell ATELIER ECONOMICO DELLA BCC DI SESTO SAN GIOVANNI 1 LA STRUTTURA PRODUTTIVA IMPRESE OPERANTI AL 31.12.2006 SOCIETA' DI CAPITALE SOCIETA' DI PERSONE IMPRESE INDIVIDUALI ALTRE FORME TOTALE SETTORE

Dettagli

Ammortizzatori Sociali in Deroga

Ammortizzatori Sociali in Deroga Ammortizzatori Sociali in Deroga (Analisi al 3 Luglio 2014) - 1 - Indice: CIG in Deroga pag. 3 Mobilità in Deroga pag. 10 Politiche attive erogate ai lavoratori con Ammortizzatori sociali in Deroga pag.

Dettagli

Nati-mortalità delle imprese della provincia di Torino nel 2013

Nati-mortalità delle imprese della provincia di Torino nel 2013 Nati-mortalità delle imprese della provincia di Torino nel 2013 1 Alessandro Barberis Presidente Camera di commercio di Torino 2 Barbara Barazza Responsabile Settore studi, statistica e documentazione

Dettagli

Yalla ~ Stranieri in Campania Servizio di Mediazione Culturale della Regione Campania http://www.stranieriincampania.it/wp

Yalla ~ Stranieri in Campania Servizio di Mediazione Culturale della Regione Campania http://www.stranieriincampania.it/wp Quanti Siamo Con I suoi 164.268 cittadini immigrati, oltre un terzo di tutti quelli presenti nel Sud Italia, la Campania è diventata la regione guida del Mezzogiorno per numero di stranieri residenti.

Dettagli

E consentita la riproduzione di testi, tabelle e grafici citando gli estremi della pubblicazione

E consentita la riproduzione di testi, tabelle e grafici citando gli estremi della pubblicazione IMPRESE E IMPRENDITORI STRANIERI A VERONA EDIZIONE 2017 A cura del Servizio Studi e Ricerca A cura del Servizio Studi e Ricerca della Camera di Commercio di Verona La pubblicazione è stata chiusa il 22

Dettagli

Le imprese cooperative in provincia di Biella

Le imprese cooperative in provincia di Biella Le imprese cooperative in provincia di Biella DATI STRUTTURALI Anno 2006 Cooperative attive in provincia di Biella 165 160 2005 2006 +7,3% 161 155 150 147 148 149 150 145 142 140 135 130 2001 2002 2003

Dettagli

La congiuntura dell Artigianato in Toscana Consuntivo I semestre 2012 Previsioni II semestre 2012

La congiuntura dell Artigianato in Toscana Consuntivo I semestre 2012 Previsioni II semestre 2012 La congiuntura dell Artigianato in Toscana Consuntivo I semestre 2012 Previsioni II semestre 2012 Osservatorio Regionale Toscano sull Artigianato Firenze, 30 novembre 2012 Lauretta Ermini Unioncamere Toscana

Dettagli

Analisi richieste di CIG in Deroga (Aggiornamento al 27/05/2010)

Analisi richieste di CIG in Deroga (Aggiornamento al 27/05/2010) Analisi richieste di CIG in Deroga (Aggiornamento al 27/05/2010) Dal 4 maggio 2009 al 27 maggio 2010 sono pervenute c/o il Settore lavoro della Regione Toscana 13.400 richieste di autorizzazione alla CIG

Dettagli