Market Watch Panoramica sul mercato italiano. Dicembre 2016

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Market Watch Panoramica sul mercato italiano. Dicembre 2016"

Transcript

1 Market Watch Panoramica sul mercato italiano Dicembre 20

2 Executive Summary Pagine con dati aggiornati Trend Macro economico Mercato Factoring PIL 20 stimato in calo di 10bps sia per il 20 che per il 2017, ma in crescita investimenti e produzione industriale Inflazione a zero per il 20, +1,2% prevista per il 2017 News from the mkt: S&P conferma il giudizio BBB- per l Italia con outlook stabile. Moody's invece abbassa l'outlook a "negativo" dal precedente "stabile". Il rating rimane "Baa2", ma solo temporaneamente se le condizioni del nostro paese non migliorassero con il nuovo governo Nei primi 10 mesi del 20 si registra una crescita del T/O del +7,81% rispetto allo stesso periodo dell anno precedente Nel quarto trimestre 20 e nel 2017 si prevede ancora un trend positivo News from the mkt: I tempi di pagamento medi delle fatture B2B sono di 80gg per le aziende e di oltre 200gg per la PA. Queste tempistiche incidono sulla liquidità, incentivando lo sviluppo di piattaforme online di compravendita delle fatture (es: Workinvoice) News from the mkt: Creval ha firmato un accordo quadro per l acquisto del 37% di Generalfinance S.p.A, operatore del mercato Factoring (Turnover atteso di 280MM) p. 7 p. 3 Mercato Finanziamenti Mercato M&A Mercato Leasing Finanziamenti a M/L termine in crescita nel secondo trimestre 20 Il totale degli NPL sui prestiti delle banche si attesta al 5,4% a giugno 20, diminuendo rispetto al 6,5% di fine 2014 e al 5,6% di fine 20 News from the mkt: Bankitalia ha emanato un provvedimento per regolamentare il fenomeno P2P Lending in Italia, sarà in vigore dal 2017 Un alto numero di paesi stranieri sono interessati a operazioni di M&A in Italia. I primi paesi della lista rimangono Cina, Russia, Francia e USA, ma i nuovi investitori vengono dal Medio Oriente, Asia e Africa I settori dove si investe di più sono quelli dei consumi, dei servizi e finanziario Nel 20 il settore del leasing ha accelerato la crescita iniziata nel 2014 Il trend dovrebbe proseguire nel 2017, quando le misure a sostegno degli investimenti contenute nella manovra di bilancio 2017, (in attesa dei decreti attuativi), quali superammortamento al 140%, iperammortamento al 250% e rifinanziamento della Sabatini TER, dovrebbero continuare a sostenere le PMI p. 10 p. 17 p. 20

3 Trend Macroeconomico 3

4 PIL (VPY, %) -1,7 PIL 20 stimato in calo di 10bps nel 20 e nel 2017, ma in crescita investimenti e produzione industriale -0,3 0, ,7 e 0,9 17f 1,0 Highlights: Stima della crescita del PIL italiano rivista al ribasso: +0,7% per il 20 e +0,9% per il 2017 Inflazione (VPY, %) 18f e 17f 18f 1,3 0,2 0,1 0,0 1,2 1,4 Highlights: Inflazione rivista a zero per il 20. Aumento del +1,2% previsto nel 2017, dovuto principalmente ai costi energetici Exports (VPY, %) 0,7 2,9 4,3 1,7 2,8 3, e 17f 18f Highlights: A ottobre 20 i flussi commerciali con i paesi extra UE mostrano un calo delle esportazioni (-1,1%) e un aumento delle importazioni (+3,6%) rispetto al mese precedente Proiezioni sugli investimenti (VPY, %) 3,8 4,8 1,0-5,8-3, e 17f Highlights: Investimenti in crescita nel 20 e nel 2017 grazie alla politica fiscale a supporto delle imprese Tasso di disoccupazione (%) 12,1 12,7 11,9 11,5 11,4 11, e 17f 18f Highlights: Gli incentivi governativi per le assunzioni a tempo indeterminato scadono a fine 20: previsto calo del tasso di occupazione per il 2017 e 2018 Produzione industriale (VPM, %) 0,5 0,0 1,8-0,9 1Q 2Q 3Q Highlights: In ripresa a novembre l attività manifatturiera nell Eurozona, Italia in testa. L incremento di produzione maggiore è stato nei beni di consumo Fonte: European Economic Forecast, Autumn 20 Markit/ADACI Manufacturing Purchasing Managers Index, ISTAT Dati aggiornati: Novembre 4

5 Crescono spread BTP-Bund ed EurIRS Euribor 1 mese (base 365) a Novembre 20 EurIRS a 10 anni a Novembre 20 0,0-0,1-0,2-0,3-0,19-0,22-0,24-0,30-0,34-0,35-0,36-0,37-0,37-0,37-0,37-0,37 1,0 0,8 0,6 0,4 0,2 0,0 0,94 0,84 0,61 0,59 0,57 0,57 0,47 0,34 0,31 0,33 0,42 0,63-0,4 DIC GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET OTT NOV -0,2 DIC GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET OTT NOV Highlights Spread BTP - Bund L Euribor 1 mese è stabile a da luglio 20 L EurIRS cresce per il secondo mese consecutivo, +21bps rispetto ad ottobre Dopo un impennata pre-referendum che ha visto lo spread superare i 185 punti, ora si attesta intorno ai 5 L 8 dicembre la BCE ha deciso che: - tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sui depositi presso la banca centrale rimarranno invariati rispettivamente allo 0,00%, allo 0,25% e al -0,40% - le attività di QE andranno avanti sino alla fine di marzo Da aprile si passerà da 80 a 60 miliardi di euro fino a fine anno Fonte: Euribor.it, Sole 24 Ore Dati aggiornati: Novembre 5

6 Prosegue la riduzione dei tassi sia a breve che a lungo termine Tassi di interesse bancari* sui prestiti di impresa (nuove operazioni) a settembre 20 - % Tassi di interesse bancari italiani a breve termine (a) sui prestiti alle imprese (nuove operazioni) per ammontare a settembre 20 - % 2,6 2,4 2,2 Italy Euro Area 3,5 3,0 2,5 < 1 MM Loans >1 MM Loans 2,0 2,0 1,8 1,5 1,6 1,0 1, , I tassi di interesse bancari in Italia (1,50%) sono inferiori a quelli dell Euro area (1,64%) Tassi di interesse bancari italiani a medio termine (b) sui prestiti d impresa (nuove operazioni), per ammontare a settembre 20 -% Continua la riduzione dei tassi per entrambe le fasce importo Tassi di interesse bancari italiani a lungo termine sui prestiti alle imprese (nuove imprese) per ammontare a settembre 20 % 4,5 4,0 3,5 3,0 2,5 2,0 1,5 1,0 0, < 1 MM Loans >1 MM Loans ,0 4,5 4,0 3,5 3,0 2,5 2,0 1,5 1, < 1 MM Loans >1 MM Loans Dopo un consolidamento in agosto, i tassi di interesse a medio termine tornano a calare (<1MM -27bps; >1MM -19bps) Dopo un consolidamento in agosto, i tassi di interesse a lungo termine hanno subito una riduzione (-25bps) *Società non finanziarie: a) Breve termine: <= 1 anno; b) Medio termine: 1-5 anno; c) Lungo termine: > 5 anni Fonte: ABI monthly outlook Dati aggiornati: Settembre 6

7 Mercato Factoring 7

8 Totale mercato Factoring crescita del +7,81% rispetto al 20 Turnover cumulato del Factoring ad Ottobre 20 - Miliardi di GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET OTT VPY 2,03% -0,38% -1,18% -1,25% 3,74% 2,28% 4,20% 6,17% 6,18% 7,81% Highlights Nei primi 10 mesi del 20 si registra una crescita del T/O del +7,81% rispetto allo stesso periodo dell anno precedente Nel quarto trimestre 20 si consolida l andamento positivo del mercato, con stime positive anche per il 2017 Source: Stime interne, Banca d Italia Dati aggiornati: Ottobre 8

9 L impatto del Factoring T/O sul PIL scende di 1% in 3Q Turnover trimestrale del Factoring e PIL reale aggiornati a Settembre 20 - Milioni di Factoring T/O/Real GDP PIL Reale Turnover Q 20 2Q 20 3Q 20 4Q 20 DEC FY 1Q 20 2Q 20 3Q 20 11,3% 12,4% 11,1% 12,8% 11,8% 11,0% 13,0% 12,0% Highlights Nel terzo trimestre 20 il factoring T/O incide sul PIL per il 12% Sui primi 3 trimestri l incidenza dei T/O sul PIL è maggiore di quella prevista ad inizio anno Fonte: Stime interne, Banca d Italia, Istat Dati aggiornati: Settembre 9

10 Mercato Finanziamenti 10

11 Nel Q2 il mercato dei crediti a lungo termine in crescita rispetto al Q1 Totale mercato crediti medio lungo termine (term: 18+ mesi) delle aziende italiane - società non finanziarie - a giugno 20 Esposizione Mld, variazione % Senza ipoteca -3.8% -2.0% -12.6% +13.3% -2.0% +0.7% -2.1% +0.1% +0.3% +1.4% -0.9% +1.0% -1.3% Con ipoteca 238 Q1 13 Q2 13 Q3 13 Q4 13 Q1 14 Q2 14 Q3 14 Q4 14 Q1 Q2 Q3 Q4 Q1 Q2 Totale mercato crediti medio lungo termine (term: 18+ mesi) delle aziende italiane - famiglie produttrici - a giugno 20 Esposizione Mld, variazione % 44,4 Senza ipoteca -3,7% -1,5% -0,8% +0,1% -2,9% -0,8% +0,4% +0,5% -1,2% -2,3% +1,4% -1,1% +0,6% 42,8 42,1 41,8 41,8 40,6 40,3 40,4 40,6 40,2 39,3 39,8 39,4 Con ipoteca 39,6 36,6 35,1 34,8 34,6 34,4 33,2 33,0 33,1 33,1 32,2 31,7 32,2 31,9 31,7 7,8 Q1 13 Highlights 7,6 Q2 13 7,3 Q3 13 7,2 Q4 13 7,4 Q1 14 7,4 Q2 14 Q3 14 Lo stock dei Crediti medio/lungo termine per le società non finanziarie ha raggiunto lo stesso livello di inizio 20, a causa dell aumento dei crediti senza ipoteca nel secondo trimestre Fonte: Banca di Italia Data base statistico(tdc30021 Finanziamenti per cassa - per divisa, durata, provincia e comparto di attività economica della clientela) 7,3 7,3 Q4 14 7,5 Q1 8,0 Q2 7,5 Q3 7,6 Q4 7,4 Q1 Dati aggiornati: giugno 8,0 Q2 11

12 Il Rapporto tra accordato e utilizzato di breve termine resta costante Totale mercato crediti breve termine (term: <18 mesi) delle aziende italiane - società non finanziarie - a giugno 20 Esposizione Mld, variazione % Utilizzato Accordato non utilizzato % -1.4% % -2.5% % -1.9% -1.8% -0.7% -6.9% +6.4% -1.6% -0.9% -1.5% -0.1% -0.7% 0.0% % % % % % % % % % % % 46.9% 47.3% 47.0% 47.8% 47.0% 46.5% 45.9% 48.2% 48.1% 48.2% 49.6% 51.1% 51.1% 50.9% Q1 13 Q2 13 Q3 13 Q4 13 Q1 14 Q2 14 Q3 14 Q4 14 Q1 Q2 Q3 Q4 Q1 Q2 Totale mercato crediti breve termine (term: <18 mesi) delle aziende italiane - famiglie produttrici - a giugno 20 Esposizione Mld, variazione % Utilizzato Accordato non utilizzato -2,2% -2,2% -1,6% -3,0% -1,8% -1,7% -1,6% -2,0% -1,3% -1,7% -0,6% 21,9-2,5% -1,3% 21,4 20,9 20,6 20,0 19,6 19,3 19,0 18,6 18,4 18,0 17,9 17,5 17,3 65,2% 64,7% 66,6% 66,7% 66,9% 66,5% 66,4% 66,2% 66,1% 65,5% 65,4% 65,4% 65,1% 64,1% 34,8% 35,3% 33,4% 33,3% 33,1% 33,5% 33,6% 33,8% 33,9% 34,5% 34,6% 34,6% 34,9% 35,9% Q1 13 Q2 13 Q3 13 Q4 13 Q1 14 Q2 14 Q3 14 Q4 14 Q1 Q2 Q3 Q4 Q1 Q2 Highlights L utilizzo dell accordato resta costante sia per le società non finanziarie che per le famiglie produttrici Fonte: Banca di Italia Data base statistico(tdc30021 Finanziamenti per cassa - per divisa, durata, provincia e comparto di attività economica della clientela) Dati aggiornati: giugno 12

13 Le obbligazioni corporate hanno un trend crescente nella prima metà dell anno Emissioni Lorde delle Obbligazioni Corporate Q1 13 Q2 13 Q3 13 Q4 13 Q1 14 Q2 14 Q3 14 Q4 14 Q1 Q2 Q3 Q4 Q1 Q2 Fonte: Banca di Italia Data base statistico (TDEE0050 Emissioni lorde di obbligazioni delle imprese) Dati aggiornati: giugno 13

14 NPL in crescita ma inferiori rispetto al 20 Non Performing Loans lordi Società non finanziarie - a settembre 20 Milioni di OTT NOV DIC GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET VPY 10,3% 10,3% 9,5% 9,1% 4,4% 3,4% 3,2% 2,9% 0,7% 0,1% 0,6% -1,3% Non Performing Loans lordi - famiglie produttrici - a settembre 20 Milioni di OTT NOV DIC GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET VPY 7,9% 8,0% 6,9% 6,5% 2,5% 2,8% 2,7% 2,4% -0,7% -1,3% -1,2% -2,1% Highlights I volumi degli NPL per le società non finanziarie registrano un calo nel mese di settembre rispetto al mese precedente (0,1%) I volumi degli NPL per le famiglie produttrici registrano un aumento nel mese di settembre rispetto ad agosto ma in diminuzione rapportati al 20 Fonte: ABI monthly outlook Dati aggiornati: Settembre 14

15 Gli NPL su impieghi registrano un leggero calo percentuale a settembre Non Performing Loans lordi su impieghi a settembre 20 - % 10,42 10,43 10,50 10,52 10,21 10,20 10,37 10,45 10,36 10,45 10,58 10,53 OTT NOV DIC GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET VPY 0,96% 0,96% 0,93% 0,82% 0,44% 0,42% 0,36% 0,33% 0,24% 0,21% 0,18% 0,06% Highlights Il rapporto degli NPL lordi su impieghi diminuisce rispetto al mese precedente (-0,05%) Fonte: ABI monthly outlook Dati aggiornati: Settembre

16 L offerta dei crediti è in fase espansionistica, con una domanda negativa ma in via di miglioramento per i prossimi mesi EVOLUZIONE DELL OFFERTA DEI CREDITI Condizioni dell offerta e principali variabili EVOLUZIONE DELLA DOMANDA DEI CREDITI Condizioni della domanda e principali variabili Highlights Fase espansionistica (=valori negativi nel grafico), anche se potrebbe esserci una restrizione, dovuta a: Alta competizione fra le banche, dovuta alla grande liquidità presente sul mercato Alla percezioni più solida delle imprese Aumento della domanda, in parallelo agli investimenti in stock e capitale circolante. Questo è coerente con le iniziative pubbliche a sostegno delle imprese ECB: PRINCIPALI RISULTATI PER LE BANCHE ITALIANE (1) Valori positivi indicano una restrizione rispetto al trimestre precedente. Indici di diffusione costruiti sulla base del seguente schema di ponderazione: 1=notevole irrigidimento, 0,5=moderato irrigidimento, 0=sostanziale stabilità, -0,5=moderato allentamento, -1=notevole allentamento. Il campo di variazione dell indice è compreso tra -1 e 1. - (2) Riferito al trimestre terminante al momento dell indagine. (3) Previsioni formulate nel trimestre precedente Dati aggiornati: Settembre Aggiornamento trimestrale

17 Mercato M&A 17

18 Il mercato Mid Market continua a crescere sia in numero di operazioni che in volume Mid Market M&A* in Italia Volumi in Miliardi di *, # di operazioni, variazione % Mid Market M&A* in Italia Suddivisione per settori nel Q Q 20 * <500 $MLN dimensione +71.0% Fonte: Thomson Reuters Mid market M&A Review 864 3Q 20 Mld Num di operazioni Beni di largo consumo Medicale Prodotti di consumo e servizi Highlights Distribuzione Telecomunicazioni Tecnologico Costruzioni 3,0% 5,5% 2,2% Materiali,8% 5,4% 7,8% 7,1% 4,4% Media e intrattenimento 6,3% 21,5% Finanziario 9,9% 9,8% Il settore finanziario rimane nel terzo trimestre 20 quello con il più alto numero di operazioni Rispetto a un anno fa, il terzo semestre del 20 è cresciuto in numero di operazioni e volumi Dati aggiornati: Settembre Aggiornamento trimestrale Energia Industriale 18

19 Nel terzo trimestre 20 il mercato italiano M&A mostra un aumento dei piccoli ticket Totale Mercato M&A in Italia Volumi in Miliardi di *, # di operazioni, variazione % Highlights MLN Num di operazioni , % H 20 3H 20 Fonte: Thomson Reuters M&A Review *Tasso di cambio della Banca di Italia Mergermarket.com Dati aggiornati: Settembre Aggiornamento trimestrale 19

20 Mercato Leasing 20

21 Ad ottobre la crescita dei veicoli industriali rimane quella più rilevante Auto (k#/ MM) VPY # contratti volumi 60, ,9 +28,9 Highlights: A ottobre il segmento auto è ancora il secondo per crescita di volumi e contratti Strumentale (k#/ MM) VPY # contratti volumi 131, ,6 +18,0 Highlights: Andamento positivo per il mercato dello strumentale, con i volumi che crescono più del numero di contratti Veicoli commerciali (k#/ MM) VPY # contratti volumi 25,2 652,9 +23,7 +24,5 Highlights: Crescita costante sia in termini di contratti che di volumi Immobiliare (k#/ MM) VPY # contratti volumi 3, ,7 +3,4 Highlights: Crescita confermata sia per volumi che per numero di contratti, dopo i primi 3 trimestri negativi Veicoli industriali (k#/ MM) VPY Highlights: Energia # contratti volumi (k#/ MM) Ancora per questo mese # contratti volumi 17,3 i veicoli industriali trainano la crescita del 0, leasing +37,8 +41,0 VPY -4,2 -,7% Highlights: Mercato dell energia ancora in calo, confermando il trend negativo del 20 Fonte: Assilea Dati aggiornati: Ottobre 21 21

22 Il Leasing alle società di noleggio guida la crescita del segmento Transportation Mercato Leasing Transportation in Italia - # di immatricolazioni esclusi veicoli industriali Distribuzione Leasing Transportation in Italia 20 - % di immatricolazioni - esclusi veicoli industriali +31,19% Privati Privati Uso Noleggio Società Società di noleggio Società di noleggio 42,90% Privati 21,70% 0,50% Privati uso noleggio ,80% Società Highlights Il leasing delle società di noleggio incide per il 43% del mercato ad ottobre 20 Il mercato leasing Transportation è cresciuto rispetto al 20 trainato dal leasing alle società di noleggio Fonte: UNRAE: Segmento auto e veicoli commerciali Dati aggiornati: Ottobre 22

23 Analisi leasing auto Focus noleggio 23

24 Leasing Auto - Noleggio a lungo termine Principali indicatori del mercato Flotta +7% Veicoli Clientela aziende e P.A. Fatturato sopra i 5,4Mld (+5,7% vs 2014) Noleggio a lungo termine Noleggio 3 anni + 8% il giro d affari 6Mld Attività di rivendita dei veicoli a fine noleggio LT= 1,6Mld (+10% vs 2014) Noleggio come opportunità Nel 20 la nostra competitività è rimasta solida nei confronti delle captive sul core target (M.S. -0,01% vs 20) L espansione del mercato Leasing è principalmente guidata dalla crescita del segmento Società di noleggio 24

25 Focus Mercato Car sharing in Italia Caratteristiche del mercato 23 città attive (78% Nord Italia) 18 operatori 6000 autovetture (24,3% elettrici) utenti 11 milioni di noleggi Ticket medio: 7 a tratta Servizio Medio: 24 minuti In UE Italia seconda dopo la Germania per volumi Milano prima città in Italia Dal 2013 in poi crescita del 17% l anno Stima crescita mercato entro il 2025: $767Mln Criticità di espansione del business Normativa che non disciplina adeguatamente le nuove forme di viabilità Elevati costi assicurativi Domanda inadeguata dalle aree a bassa densità di popolazione Fonte: QualEnergia.it, ansa.it, ItaliaOggi, LaVerità.it, Frost & Sullivan, Aniasa 25

26 Grazie!

Market Watch Panoramica sul mercato italiano. Gennaio 2017

Market Watch Panoramica sul mercato italiano. Gennaio 2017 Market Watch Panoramica sul mercato italiano Gennaio 2017 Executive Summary Trend Macro economico Mercato Factoring Mercato Finanziamenti NPL Mercato M&A Confermata deflazione per il 20, ma inversione

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 11 febbraio 2016 Rischio sotto controllo I dati di dicembre 2015 del sistema bancario italiano 1 mostrano un rallentamento delle sofferenze. Questo dato è confortante visto che

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 11 marzo 2016 A passo di gambero I dati di gennaio 2016 del sistema bancario italiano 1 mostrano ancora una volta una situazione incerta. È indubbio che lo scenario sia migliorato

Dettagli

L economia della Valle d Aosta

L economia della Valle d Aosta L economia della Valle d Aosta L economia della Valle d Aosta è in graduale recupero L economia della Valle d Aosta è in graduale recupero Il miglioramento però ha interessato solo parte dell economia

Dettagli

Alcuni dati di contesto dal Rapporto Dentro la crisi

Alcuni dati di contesto dal Rapporto Dentro la crisi Le proposte di Confartigianato per aiutare le micro e piccole imprese a 'vincere' la crisi. Alcuni dati di contesto dal Rapporto Dentro la crisi Iniziativa di confronto con i Parlamentari Misure di sostegno

Dettagli

Dipartimento di economia e statistica

Dipartimento di economia e statistica NUMERO 118 FEBBRAIO 217 Attività economica e occupazione Gli scambi con l'estero e la competitività L'inflazione Il credito La finanza pubblica Le previsioni macroeconomiche 1 7 8 11 12 Dipartimento di

Dettagli

6 GIORNATA DELL'ECONOMIA ITALO-TEDESCA

6 GIORNATA DELL'ECONOMIA ITALO-TEDESCA 6 GIORNATA DELL'ECONOMIA ITALO-TEDESCA Monica Cellerino, Responsabile Territorio Lombardia Giugno 2012 AGENDA LE BANCHE ITALIANE: ESPOSIZIONE VERSO I PAESI IN DIFFICOLTÀ, RAFFORZAMENTO PATRIMONIALE BASILEA

Dettagli

Focus: Giugno Situazione economica Flussi commerciali Italia-Cina. Centro Studi Federlegno Arredo Eventi SpA

Focus: Giugno Situazione economica Flussi commerciali Italia-Cina. Centro Studi Federlegno Arredo Eventi SpA Focus: Giugno 2016 Situazione economica Flussi commerciali Italia-Cina Centro Studi Federlegno Arredo Eventi SpA QUADRO MACROECONOMICO La Cina è la seconda economia mondiale in termini di PIL a prezzi

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Marzo 2015 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI Marzo 2015 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI Marzo 2015 (principali evidenze) 1. A febbraio 2015 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.821 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è nettamente

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Novembre 2015 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Novembre 2015 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI 1 Novembre 2015 (principali evidenze) 1. Ad ottobre 2015 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.814,5 miliardi di euro (cfr. Tabella 1)

Dettagli

L'economia italiana in breve

L'economia italiana in breve L'economia italiana in breve N. 9 - Febbraio PIL, domanda nazionale, commercio con l'estero Quantità a prezzi concatenati; variazioni percentuali sul periodo precedente in ragione d'anno; dati trimestrali

Dettagli

STEFANO ESPOSITO Consigliere Delegato SARDALEASING Seminario informativo Sardafidi Cagliari, 16 Dicembre 2015

STEFANO ESPOSITO Consigliere Delegato SARDALEASING Seminario informativo Sardafidi Cagliari, 16 Dicembre 2015 Il Leasing in Europa e in Italia: motore di ripresa dell economia Il Leasing e le PMI La posizione della Sardaleasing in Sardegna STEFANO ESPOSITO Consigliere Delegato SARDALEASING Il Leasing in Europa

Dettagli

Indice. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali)

Indice. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali) Numero 1 Agosto 21 Indice Attività economica e occupazione Gli scambi con l'estero e la competitività L'inflazione Il credito La finanza pubblica le previsioni macroeconomiche 1 7 8 11 12 Dipartimento

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Novembre 2016 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Novembre 2016 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI 1 Novembre 2016 (principali evidenze) PRESTITI E RACCOLTA 1. A ottobre 2016 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.804,3 miliardi di euro

Dettagli

L'inflazione. Il credito. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali)

L'inflazione. Il credito. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali) NUMERO 117 GENNAIO 217 Attività economica e occupazione Gli scambi con l'estero e la competitività L'inflazione Il credito La finanza pubblica Le previsioni macroeconomiche 1 7 8 11 12 Dipartimento di

Dettagli

L'economia italiana in breve

L'economia italiana in breve L'economia italiana in breve N. 87 - Luglio PIL, domanda nazionale, commercio con l'estero Quantità a prezzi concatenati; variazioni percentuali sul periodo precedente in ragione d'anno; dati trimestrali

Dettagli

Attività economica e occupazione. L'inflazione. Il credito. Le previsioni macroeconomiche

Attività economica e occupazione. L'inflazione. Il credito. Le previsioni macroeconomiche NUMERO 18 APRILE 216 Attività economica e occupazione Gli scambi con l'estero e la competitività L'inflazione Il credito La finanza pubblica Le previsioni macroeconomiche 1 7 8 11 12 Dipartimento di economia

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2014

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2014 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2014 1. IL QUADRO MACROECONOMICO L attività economica mondiale nel primo trimestre del 2014 è cresciuta ad un ritmo graduale, subendo un lieve indebolimento

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Dicembre 2016 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Dicembre 2016 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI 1 Dicembre 2016 (principali evidenze) PRESTITI E RACCOLTA 1. A novembre 2016 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.814,5 miliardi di euro

Dettagli

Cruscotto congiunturale

Cruscotto congiunturale La dinamica dell economia italiana a cura della Segreteria Tecnica n. 4 23 marzo 2016 Cruscotto congiunturale Pil e occupazione Nel quarto trimestre l attività produttiva continua ad aumentare. In lieve

Dettagli

L'inflazione. Il credito. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali)

L'inflazione. Il credito. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali) NUMERO 11 GIUGNO 216 Attività economica e occupazione Gli scambi con l'estero e la competitività L'inflazione Il credito La finanza pubblica Le previsioni macroeconomiche 1 7 8 11 12 Dipartimento di economia

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 10 settembre 2014 Situazione duale I dati presentati in questo aggiornamento mostrano una frattura tra la situazione delle famiglie e quella delle imprese. Mentre nel primo caso

Dettagli

L'inflazione. Il credito. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali) Ita-coin

L'inflazione. Il credito. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali) Ita-coin NUMERO 114 OTTOBRE 216 Attività economica e occupazione Gli scambi con l'estero e la competitività L'inflazione Il credito La finanza pubblica Le previsioni macroeconomiche 1 7 8 11 12 Dipartimento di

Dettagli

Giorgio Gobbi Servizio Studi di Struttura Economica e Finanziaria della Banca d Italia

Giorgio Gobbi Servizio Studi di Struttura Economica e Finanziaria della Banca d Italia Giorgio Gobbi Servizio Studi di Struttura Economica e Finanziaria della Banca d Italia Roma, 14 dicembre 2012 Alcuni fatti Le imprese in Italia - attive: 5.300.000 - con debiti bancari > 30.000 euro: 1.900.000

Dettagli

Rafforzare le costruzioni per accelerare la ripresa economica

Rafforzare le costruzioni per accelerare la ripresa economica 7 anniversario dell ANCE Rafforzare le costruzioni per accelerare la ripresa economica Gregorio De Felice Direzione Studi e Ricerche Milano, 16 giugno 216 Ripresa da rafforzare. Investimenti in costruzioni

Dettagli

Attività economica e occupazione. L'inflazione. Il credito. Le previsioni macroeconomiche

Attività economica e occupazione. L'inflazione. Il credito. Le previsioni macroeconomiche NUMERO 16 FEBBRAIO 216 Attività economica e occupazione Gli scambi con l'estero e la competitività L'inflazione Il credito La finanza pubblica Le previsioni macroeconomiche 1 7 8 11 12 Dipartimento di

Dettagli

Stefano Ferrari Ufficio Studi Siderweb

Stefano Ferrari Ufficio Studi Siderweb Stefano Ferrari Ufficio Studi Siderweb IL MERCATO DELL ACCIAIO: PROSPETTIVE A BREVE TERMINE MONDO: LE PROSPETTIVE PER IL PIL AREA 2016 2017 Mondo 3,1% 3,4% Economie avanzate 1,8% 1,8% USA 2,2% 2,5% UE

Dettagli

Previsioni (variazioni %)

Previsioni (variazioni %) Previsioni (variazioni %) 1 dollari per barile; 2 livelli; 3 valori percentuali Elaborazioni CSC su dati Eurostat, Fmi, Cpb, TR Elaborazioni CSC su dati Fmi Paesi Emergenti: Pil (variazione % e peso sul

Dettagli

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza l andamento dell economia reale e della finanza PL e Credito Bancario Perché un report trimestrale? A partire dal mese di dicembre 2014 SE Consulting ha avviato un analisi che mette a disposizione delle

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA NEL II TRIMESTRE 2010

IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA NEL II TRIMESTRE 2010 IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA NEL II TRIMESTRE 21 Il volume di erogazioni per l acquisto di abitazioni da parte delle famiglie italiane nel secondo trimestre del 21 è pari a 16.181 milioni di euro, in

Dettagli

Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 03 Febbraio 2015. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa

Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 03 Febbraio 2015. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 03 Febbraio 2015 Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa 2 POSITIVI NEGATIVI STABILI Aumento costante della domanda di mutui Aumento

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2013

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2013 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2013 1. IL QUADRO MACROECONOMICO Gli ultimi indicatori delle indagini congiunturali segnalano una ripresa graduale dell economia mondiale nel quarto trimestre

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 13 gennaio 2014 Credito senza ripresa Continua la flessione degli impieghi, in presenza di un forte deterioramento del credito. Il settore bancario sembra ancora lontano dall

Dettagli

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza l andamento dell economia reale e della finanza PL e Credito Bancario Perché un report trimestrale? A partire dal mese di dicembre 2014 SE Consulting ha avviato un analisi che mette a disposizione delle

Dettagli

Rapporto ABI 2010 sul settore bancario in Italia. Roma, 24 maggio 2010. Gianfranco Torriero

Rapporto ABI 2010 sul settore bancario in Italia. Roma, 24 maggio 2010. Gianfranco Torriero Rapporto ABI 2010 sul settore bancario in Italia Roma, 24 maggio 2010 Gianfranco Torriero Agenda 1 > Roe: determinanti della redditività 2 > La qualità del credito e l adeguatezza patrimoniale 3 > Attivi

Dettagli

Banking Summit 2015 Le prospettive economiche dell Italia e del sistema bancario

Banking Summit 2015 Le prospettive economiche dell Italia e del sistema bancario Banking Summit 215 Le prospettive economiche dell Italia e del sistema bancario Gregorio De Felice Chief economist Milano, 23 settembre 215 Agenda 1 Italia: finalmente arriva la ripresa 2 Migliorano le

Dettagli

IL CREDITO A REGGIO EMILIA

IL CREDITO A REGGIO EMILIA Osservatorio economico, coesione sociale, legalità IL CREDITO A REGGIO EMILIA Seminario sul credito 7 dicembre 2011 - ore 15,00 A cura Servizio Studi - Statistica Sala Grasselli - Camera di commercio 2

Dettagli

La congiuntura. italiana. I contributi alla crescita

La congiuntura. italiana. I contributi alla crescita La congiuntura italiana N. 5 GIUGNO 2015 Il dato definitivo del Pil conferma la crescita positiva nel primo trimestre mentre il dettaglio del conto risorse e impieghi evidenzia che la crescita è avvenuta

Dettagli

COSTRUZIONI: QUADRO ANCORA INCERTO NEI PRIMI SETTE MESI DELL ANNO

COSTRUZIONI: QUADRO ANCORA INCERTO NEI PRIMI SETTE MESI DELL ANNO DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI COSTRUZIONI: QUADRO ANCORA INCERTO NEI PRIMI SETTE MESI DELL ANNO Per l economia italiana si conferma la fase di rallentamento e si delinea in prospettiva una

Dettagli

IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO

IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO Regulated by RICS IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO dagli anni 60 al 31/12/2015 (con ipotesi di andamento del mercato sino al 2027) Copyright Marzo 2016 Reddy s Group srl- Real Estate Advisors

Dettagli

Convegno di presentazione dei prezzi degli immobili di Milano e provincia

Convegno di presentazione dei prezzi degli immobili di Milano e provincia Convegno di presentazione dei prezzi degli immobili di Milano e provincia 9 febbraio 2016 Palazzo Turati - Milano Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa 2 Fattori POSITIVI CRITICITA CLIMA

Dettagli

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza l andamento dell economia reale e della finanza PL e Credito Bancario Perché un report trimestrale? A partire dal mese di dicembre SE ha avviato un analisi che metterà a disposizione delle imprese, con

Dettagli

La situazione economica della Toscana

La situazione economica della Toscana IRPET Istituto Regionale Programmazione Economica Toscana La situazione economica della Toscana Il quadro macroeconomico del 2004 Le previsioni per il 2004 eseguite nel 2003/2004 N I E S R F M I Ott-03

Dettagli

Il credito in Toscana. I trimestre 2016

Il credito in Toscana. I trimestre 2016 Il credito in Toscana I trimestre 2016 Firenze, GIUGNO 2016 09.1 10.1 11.1 12.1 L andamento dei prestiti 1 I prestiti a imprese e famiglie Con l inizio del 2016 si rafforza la fase espansiva del mercato

Dettagli

L economia del Piemonte

L economia del Piemonte L economia del Piemonte L economia reale Nel 2015 l economia in Piemonte è tornata a crescere dopo tre anni di recessione Le esportazioni sono cresciute Le aspettative delle imprese per il 2016 prefigurano

Dettagli

27 settembre 2016 CGIL FISAC TOSCANA

27 settembre 2016 CGIL FISAC TOSCANA 27 settembre 2016 CGIL FISAC TOSCANA Report Banche Credito: davvero in Italia più sportelli che all estero? In Toscana calo più accentuato anche degli addetti. Di seguito vengono presentate alcune analisi

Dettagli

osservatorio congiunturale

osservatorio congiunturale osservatorio congiunturale Milano, 17 marzo 2016 Alessandra Lanza riservato e confidenziale marzo 2016 scenario economico 1 economia mondiale uno scenario di rallentamento evoluzione del Pil mondiale tassi

Dettagli

I FLUSSI TURISTICI IN PROVINCIA DI SIENA

I FLUSSI TURISTICI IN PROVINCIA DI SIENA I FLUSSI TURISTICI IN PROVINCIA DI SIENA STAGIONE 2015 (FONTE DATI: AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI SIENA UFFICIO TURISMO) Secondo le statistiche ufficiali sui movimenti turistici registrati nelle strutture

Dettagli

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza l andamento dell economia reale e della finanza PL e Credito Bancario Perché un report trimestrale? A partire dal mese di dicembre 2014 SE ha avviato un analisi che metterà a disposizione delle imprese,

Dettagli

I dati significativi del mercato assicurativo italiano Presentazione del rapporto annuale L'ASSICURAZIONE ITALIANA

I dati significativi del mercato assicurativo italiano Presentazione del rapporto annuale L'ASSICURAZIONE ITALIANA I dati significativi del mercato assicurativo italiano Presentazione del rapporto annuale L'ASSICURAZIONE ITALIANA 2011-2012 Sergio Desantis Statistiche e Studi Attuariali Milano, 16 luglio 2012 agenda

Dettagli

OUTLOOK ABI-CERVED SULLE NUOVE SOFFERENZE DELLE IMPRESE

OUTLOOK ABI-CERVED SULLE NUOVE SOFFERENZE DELLE IMPRESE 1/2 3,6k 1.000 1k 1,5k OUTLOOK ABI-CERVED SULLE NUOVE SOFFERENZE DELLE IMPRESE Stima e previsione dei tassi di ingresso in sofferenza delle società non finanziarie per fascia dimensionale GENNAIO 2017

Dettagli

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 25/11/2014. Le esportazioni del settore Orafo

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 25/11/2014. Le esportazioni del settore Orafo ago-11 ott-11 dic-11 feb-12 apr-12 giu-12 ago-12 ott-12 dic-12 feb-13 apr-13 giu-13 ago-13 ott-13 dic-13 feb-14 apr-14 giu-14 ago-14 Elaborazione flash Ufficio Studi Confartigianato Vicenza Ad agosto 2014

Dettagli

LO SCENARIO DELLA RIFORMA DELLA CONTRATTAZIONE Comitato Esecutivo FIM CISL - Roma, 31 marzo Gabriele OLINI Ufficio Studi CISL

LO SCENARIO DELLA RIFORMA DELLA CONTRATTAZIONE Comitato Esecutivo FIM CISL - Roma, 31 marzo Gabriele OLINI Ufficio Studi CISL LO SCENARIO DELLA RIFORMA DELLA CONTRATTAZIONE Comitato Esecutivo FIM CISL - Roma, 31 marzo 2015 Gabriele OLINI Ufficio Studi CISL LO SCHEMA DI ANALISI L eredità della crisi Cosa ci aspetta per il PIL?

Dettagli

Crescere nella nuova geografia Italia, Mediterraneo, Mondo. Giovanni Ajassa Responsabile Servizio Studi

Crescere nella nuova geografia Italia, Mediterraneo, Mondo. Giovanni Ajassa Responsabile Servizio Studi Crescere nella nuova geografia Italia, Mediterraneo, Mondo Giovanni Ajassa Responsabile Servizio Studi Viviamo in un mondo che cambia, ma quanto sappiamo di come il mondo, è l economia italiana, sono cambiati?

Dettagli

Monza, 10 giugno 2014 SPAGNA. Uscita dalla crisi economica ed opportunità per le imprese italiane

Monza, 10 giugno 2014 SPAGNA. Uscita dalla crisi economica ed opportunità per le imprese italiane Monza, 10 giugno 2014 SPAGNA Uscita dalla crisi economica ed opportunità per le imprese italiane Dopo un lustro di crisi.. Primi dati positivi, segnale di una timida ma constante ripresa economica Banca

Dettagli

QUOTA MERCATO UE PREMI UE***

QUOTA MERCATO UE PREMI UE*** Anno II n 6 mese settembre Executive Summary Dati al 30 giugno 2016 Alla fine del I semestre 2016 i premi totali (imprese italiane e rappresentanze) del portafoglio diretto italiano sono stati pari a 18,1

Dettagli

Dati generali e indici di rischio

Dati generali e indici di rischio SERBIA Dati generali e indici di rischio Capitale Belgrado Popolazione (milioni) 7,26 55/100 52/100 65/100 PIL nominale (miliardi USD PPP) 80,47 Mancato pagamento controparte sovrana Esproprio e violazioni

Dettagli

Esame del flusso turistico dalla Cina negli ultimi 10 anni

Esame del flusso turistico dalla Cina negli ultimi 10 anni TURISMO in TOSCANA Esame del flusso turistico dalla Cina negli ultimi 10 anni a cura di: CENTRO STUDI TURISTICI DI FIRENZE Firenze, 24 Ottobre 2011 Parte 1 Caratteri strutturali del turismo in Toscana

Dettagli

Domanda e offerta di credito alle imprese durante la crisi. Giorgio Gobbi Servizio Studi di Struttura Economica e Finanziaria della Banca d Italia

Domanda e offerta di credito alle imprese durante la crisi. Giorgio Gobbi Servizio Studi di Struttura Economica e Finanziaria della Banca d Italia Domanda e offerta di credito alle imprese durante la crisi Giorgio Gobbi Servizio Studi di Struttura Economica e Finanziaria della Banca d Italia Roma, 29 novembre 2012 Sommario I. Il breve termine: gestire

Dettagli

CONGIUNTURA FRIULI VENEZIA GIULIA Consuntivo 2 trimestre 2015 e previsioni 3 trimestre 2015

CONGIUNTURA FRIULI VENEZIA GIULIA Consuntivo 2 trimestre 2015 e previsioni 3 trimestre 2015 CONGIUNTURA FRIULI VENEZIA GIULIA Consuntivo 2 trimestre 2015 e previsioni 3 trimestre 2015 San Floriano del Collio (Gorizia), 14 settembre 2015 Corso Vittorio Emanuele II, 47-33170 Pordenone - Tel. +39

Dettagli

Gestione separata GESAV

Gestione separata GESAV Gestione separata GESAV 1/10 GESAV: caratteristiche La Gestione separata GESAV, costituita nel 1979, è la prima Gestione separata rivalutabile del mercato Italiano. GESAV vanta un track record e una storicità

Dettagli

Focus: giugno 2016. quadro macroeconomico scambi commerciali con l Italia. Centro Studi Federlegno Arredo Eventi SpA

Focus: giugno 2016. quadro macroeconomico scambi commerciali con l Italia. Centro Studi Federlegno Arredo Eventi SpA Focus: giugno 2016 quadro macroeconomico scambi commerciali con l Italia Centro Studi Federlegno Arredo Eventi SpA QUADRO MACROECONOMICO INDICATORE 2014 2015 2016 2017 2018 2019 2020 Popolazione (milioni)

Dettagli

La congiuntura economica e i mercati finanziari Presentazione del Rapporto annuale L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014

La congiuntura economica e i mercati finanziari Presentazione del Rapporto annuale L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 La congiuntura economica e i mercati finanziari Presentazione del Rapporto annuale L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 Dario Focarelli Direttore Generale ANIA Milano, 9 luglio 2014 Agenda L economia mondiale

Dettagli

L osservatorio economico

L osservatorio economico L osservatorio economico Testi e tabelle estratti dai rapporti sull economia della Fondazione Aristeia-Istituto di ricerca del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti a cura di Tommaso Di Nardo

Dettagli

13 gennaio Prestiti alle imprese (Var. % a/a novembre 2013)

13 gennaio Prestiti alle imprese (Var. % a/a novembre 2013) Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 19/ del 9// Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca. 1 Prestiti

Dettagli

1 GREEN EVENING. Nomisma Sistemi immobiliari e strategie urbane CHAPTER LOMBARDIA

1 GREEN EVENING. Nomisma Sistemi immobiliari e strategie urbane CHAPTER LOMBARDIA Nomisma Sistemi immobiliari e strategie urbane 1 GREEN EVENING CHAPTER LOMBARDIA La certificazione di qualità per il rilancio del settore immobiliare Luca Dondi Milano, www.nomisma.it 01/03/2011 01/21/2011

Dettagli

L economia della Liguria

L economia della Liguria L economia della Liguria Genova, 8 giugno 2016 Le Note regionali sul 2015 L ECONOMIA REALE Le attività produttive I prezzi delle case e le differenze centro-periferia Le imprese del terziario non finanziario

Dettagli

Lo scenario macroeconomico internazionale: sfide e opportunità per le imprese dell elettrotecnica e dell elettronica

Lo scenario macroeconomico internazionale: sfide e opportunità per le imprese dell elettrotecnica e dell elettronica ANIE OPEN DAY ATTIVITÀ INTERNAZIONALI 2014 Lo scenario macroeconomico internazionale: sfide e opportunità per le imprese dell elettrotecnica e dell elettronica Stefania Trenti - Servizio Studi e Ricerche

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Dicembre 2013 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI Dicembre 2013 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI Dicembre 2013 (principali evidenze) PRINCIPALI GRANDEZZE BANCARIE: CONFRONTO 2013 VS 2007 2007 2013 Prestiti all'economia (mld di euro) 1.673 1.851 Raccolta da clientela (mld di euro)

Dettagli

Rafforzare la filiera casa per accelerare la ripresa economica. Gregorio De Felice Direzione Studi e Ricerche

Rafforzare la filiera casa per accelerare la ripresa economica. Gregorio De Felice Direzione Studi e Ricerche Rafforzare la filiera casa per accelerare la ripresa economica Gregorio De Felice Direzione Studi e Ricerche Milano, 1 ottobre 2015 Dal sistema casa un rafforzamento della ripresa La ripresa, partita sulla

Dettagli

Cattedra di Mercati e investimenti finanziari

Cattedra di Mercati e investimenti finanziari Cattedra di Mercati e investimenti finanziari I mercati obbligazionari: un analisi dei trend più recenti Prof. Domenico Curcio I mercati obbligazionari internazionali I rendimenti dei titoli di Stato decennali

Dettagli

FACTS & FIGURES #12/2015

FACTS & FIGURES #12/2015 FACTS & FIGURES #12/2015 Nel mese di marzo 2015 il saldo è positivo per 30.603 assunzioni rispetto al marzo 2014 (avviamenti vs. cessazioni); Inoltre sono 17.918 le trasformazioni a tempo indeterminato

Dettagli

Lo scenario congiunturale macroeconomico prospettive 2012

Lo scenario congiunturale macroeconomico prospettive 2012 ASSOFOND GHISA II appuntamento 2011 Lo scenario congiunturale macroeconomico prospettive 2012 Gianfranco Tosini Ufficio Studi Siderweb Castenedolo, 14 dicembre 2011 Rallenta la crescita dell economia mondiale

Dettagli

Variazione % tendenziale. Industria (escl.costruzioni) -0,6

Variazione % tendenziale. Industria (escl.costruzioni) -0,6 Rallenta la produzione industriale in termini sia congiunturali sia tendenziali per lo stesso valore: -0,6%. Prosegue il trend positivo dell industria automotive: +9,3% su aprile 2016 e +6,6 su maggio

Dettagli

Lo scenario macroeconomico e il private equity

Lo scenario macroeconomico e il private equity Imprese e finanza: idee per la ripresa a confronto Imprese e finanza: idee per la ripresa a confronto Lo scenario macroeconomico e il private equity Innocenzo Cipolletta Presidente, Bologna, 9 maggio 2014

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Basilicata

Bollettino Mezzogiorno Basilicata Bollettino Mezzogiorno 02 2014 Basilicata INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 1.2 Struttura economica ed andamento del Pil in Basilicata Occupazione e disoccupazione in Basilicata LE IMPRESE 2.1 Struttura

Dettagli

CREDITO E RAPPORTI BANCA IMPRESA. La crisi e il finanziamento delle imprese

CREDITO E RAPPORTI BANCA IMPRESA. La crisi e il finanziamento delle imprese CREDITO E RAPPORTI BANCA IMPRESA La crisi e il finanziamento delle imprese Giorgio Gobbi e Sabrina Pastorelli Servizio Studi di struttura economica e finanziaria della Banca d Italia ROMA TRE 9 Dicembre

Dettagli

Industria (escl.costruzioni) -0,3 -0,3

Industria (escl.costruzioni) -0,3 -0,3 Dopo i cali tendenziali a maggio 2016 (-0,6%) e giugno (-0,9%), anche a luglio si registra una leggera flessione dello 0,3%. Si mantiene il segno positivo nella media dei primi 7 mesi 2016, +0,6%, con

Dettagli

L industria automotive italiana riparte

L industria automotive italiana riparte L industria automotive italiana riparte A maggio 2015 l indice destagionalizzato della produzione industriale (escluso Costruzioni) è aumentato dello 0,9% rispetto ad aprile, secondo i dati diffusi da

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Molise

Bollettino Mezzogiorno Molise Bollettino Mezzogiorno 02 2014 Molise INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 Struttura economica ed andamento del Pil nel Mezzogiorno 1.2 Occupazione e disoccupazione nel Mezzogiorno LE IMPRESE 2.1 Struttura

Dettagli

DELLE ESPORTAZIONI. La provincia di Modena ha esportato merci per 10,7 miliardi, con un aumento del 2,6%

DELLE ESPORTAZIONI. La provincia di Modena ha esportato merci per 10,7 miliardi, con un aumento del 2,6% indicatori 35 In positivo indicatori il bilancio DELLE ESPORTAZIONI 2013 La provincia di ha esportato merci per 10,7 miliardi, con un aumento del 2,6% MAURA MONARI Sia Prometeia sia il Bollettino Economico

Dettagli

SETTORE CASEARIO

SETTORE CASEARIO SETTORE CASEARIO Pianificazione economico - finanziaria (tabelle) 2012-2015 1 INDICE 1. Pianificazione economico-finanziaria... 3 a. Conto economico... 3 Ricavi... 3 Costi... 4 b. Stato Patrimoniale...

Dettagli

Quaderno Congiunturale dell Economia Italiana

Quaderno Congiunturale dell Economia Italiana MINISTERO DEL TESORO, DEL BILANCIO E DELLA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA DIPARTIMENTO DEL TESORO DIREZIONE I Quaderno Congiunturale dell Economia Italiana INDICATORI MACROECONOMICI E QUADRI PREVISIONALI ANNO

Dettagli

LE NUOVE SFIDE PER LE POLITICHE CREDITIZIE

LE NUOVE SFIDE PER LE POLITICHE CREDITIZIE LE NUOVE SFIDE PER LE POLITICHE CREDITIZIE Giuseppe Lusignani Università di Bologna Convegno ABI Rischio di Credito:rating interni e cartolarizzazione Roma, 23 e 24 novembre 2000 STRUTTURA DELL INTERVENTO

Dettagli

Credito ai Consumatori in Europa a fine 2012

Credito ai Consumatori in Europa a fine 2012 Credito ai Consumatori in Europa a fine 2012 Introduzione Crédit Agricole Consumer Finance ha pubblicato, per il sesto anno consecutivo, la propria ricerca annuale sul mercato del credito ai consumatori

Dettagli

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci confetra - nota congiunturale sul trasporto merci a cura del Centro Studi Confetra Periodo di osservazione gennaio-giugno 2002 Anno V - n 3 settembre 2002 La nota congiunturale Confetra sul trasporto merci

Dettagli

IL SENTIMENT DELLE IMPRESE E DEI CONSUMATORI A ROMA SULLA SITUAZIONE ECONOMICA

IL SENTIMENT DELLE IMPRESE E DEI CONSUMATORI A ROMA SULLA SITUAZIONE ECONOMICA IL QUADRO CONGIUNTURALE DELL ECONOMIA ROMANA IV TRIMESTRE 2010 SINTESI IL SENTIMENT DELLE IMPRESE E DEI CONSUMATORI A ROMA SULLA SITUAZIONE ECONOMICA RISULTATI GENERALI Nel quarto trimestre 2010 l attività

Dettagli

European Investment Consulting

European Investment Consulting European Investment Consulting Fondo Eurofer Gestione finanziaria Andamento e view Milano, 5 ottobre 2015 Economia mondiale: situazione e prospettive I mercati finanziari nel 2015 L andamento delle gestioni

Dettagli

Economia e Politica Monetaria. Il Debito Pubblico e la Crisi dei Debiti Sovrani

Economia e Politica Monetaria. Il Debito Pubblico e la Crisi dei Debiti Sovrani Economia e Politica Monetaria Il Debito Pubblico e la Crisi dei Debiti Sovrani Il Debito Pubblico In un certo senso il debito pubblico non è tanto diverso dal debito privato: entrambi hanno origine da

Dettagli

Flavio Monosilio Direzione Affari Economici e Centro Studi

Flavio Monosilio Direzione Affari Economici e Centro Studi Flavio Monosilio Direzione Affari Economici e Centro Studi Roma, 4 giugno 2014 La crisi del settore delle costruzioni 650,0 600,0 550,0 500,0 450,0 400,0 350,0 300,0 250,0 200,0 150,0 Investimenti in costruzioni*

Dettagli

IL MERCATO DEL LAVORO IN PIEMONTE: ALCUNI DATI SULLA CRISI

IL MERCATO DEL LAVORO IN PIEMONTE: ALCUNI DATI SULLA CRISI IL MERCATO DEL LAVORO IN PIEMONTE: ALCUNI DATI SULLA CRISI Sommario 1. Gli avviamenti al lavoro...5 2. Le cessazioni dei rapporti di lavoro... 13 3. Le trasformazioni dei rapporti di lavoro... 19 4. La

Dettagli

: il decennio in prospettiva

: il decennio in prospettiva 1999-2008: il decennio in prospettiva Camera di Commercio di Parma Bilancio di mandato, 1999-2008 Fabio Sdogati (fabio.sdogati@polimi.it) Gianluca Orefice Andrej Sokol Davide Suverato 1 luglio 2009 1 Indice

Dettagli

8. TESSILE ABBIGLIAMENTO

8. TESSILE ABBIGLIAMENTO 8. TESSILE ABBIGLIAMENTO I NUMERI DEL TESSILE ABBIGLIAMENTO AL 31/12/2015 Imprese 2.459 di cui artigiane 1.573 Localizzazioni 2.814 dati Registro Imprese Il settore tessileabbigliamento della provincia

Dettagli

Nuovi scenari e opportunità per il Made in Italy

Nuovi scenari e opportunità per il Made in Italy Milano, 15 novembre 01 EVOLUZIONE DEL COMMERCIO CON L ESTERO PER AREE E SETTORI Nuovi scenari e opportunità per il Made in Italy Presidente Michele Scannavini Export traino per la crescita italiana,0 3,0

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Luglio 2013 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI Luglio 2013 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI Luglio 2013 (principali evidenze) 1. A giugno 2013 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.893 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è sempre

Dettagli

L evoluzione della congiuntura economica: il caso del Piemonte

L evoluzione della congiuntura economica: il caso del Piemonte L evoluzione della congiuntura economica: il caso del Piemonte Roberto Cullino Divisione Analisi e Ricerca Economica Territoriale Banca d Italia Sede di Torino roberto.cullino@bancaditalia.it Factoring

Dettagli

Gli scenari economici mondiali e le prospettive di crescita delle aree geografiche

Gli scenari economici mondiali e le prospettive di crescita delle aree geografiche Nuovi equilibri mondiali nell economia che cambia Gli scenari economici mondiali e le prospettive di crescita delle aree geografiche Lodi, 19 dicembre 2008 Fabio Sdogati INDICE Le origini della crisi Il

Dettagli

Il mercato Italiano del Private Equity e Venture Capital nel 2010

Il mercato Italiano del Private Equity e Venture Capital nel 2010 Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital Il mercato Italiano del Private Equity e Venture Capital nel 2010 Anna Gervasoni Direttore Generale Convegno Annuale Milano, 21 marzo 2011 I numeri

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 4 APRILE 2016 L indice del commercio mondiale è leggermente calato a gennaio 2016 a seguito della contrazione dell export dei paesi sviluppati e dei paesi emergenti. La

Dettagli

SINOSSI l occupazione in Liguria sale di 13mila solo al lavoro indipendente ufficiali voucher Dipendenti

SINOSSI l occupazione in Liguria sale di 13mila solo al lavoro indipendente ufficiali voucher Dipendenti SINOSSI Dopo tre anni di calo ed il minimo storico del 214 (meno di seicentomila), l occupazione in Liguria sale di 13mila unità a 612. (sesto trimestre consecutivo di crescita); sale anche il tasso di

Dettagli