NIDO D'INFANZIA "CARLO MARIA SPADA" PROGETTAZIONE DIDATTICA SEZIONE ANATROCCOLI BLU (12-24 MESI)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NIDO D'INFANZIA "CARLO MARIA SPADA" PROGETTAZIONE DIDATTICA SEZIONE ANATROCCOLI BLU (12-24 MESI)"

Transcript

1 NIDO D'INFANZIA "CARLO MARIA SPADA" PROGETTAZIONE DIDATTICA SEZIONE ANATROCCOLI BLU (12-24 MESI)

2 ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PRESENTAZIONE DELLA SEZIONE EDUCATRICI: SANGIORGI LINDA VENTURA MARIA ANGELA PASINI ELISA La nostra sezione e' attualmente composta da 8 bambini di eta' compresa tra 12 e i 24 mesi, sono inoltre previsti altri inserimenti nel corso

3 dell'anno scolastico. Dite: E faticoso frequentare i bambini. Avete ragione. Poi aggiungete: Perché bisogna mettersi al loro livello, abbassarsi, inclinarsi, curvarsi, farsi piccoli. Ora avete torto. Non è questo che più stanca. E piuttosto il fatto di essere obbligati a innalzarsi fino all altezza dei loro sentimenti. Tirarsi, allungarsi, alzarsi sulla punta dei piedi per non ferirli. J.Korczak

4 ORGANIZZAZIONE DELLA SEZIONE Un'adeguata struttura degli spazi offre significative opportunità per lo sviluppo cognitivo, affettivo e relazionale del bambino. Tenendo conto di ciò, abbiamo allestito la sezione con diversi spazi che noi intendiamo mantenere fissi, perchè i bambini si muovano con maggiore sicurezza e autonomia. ANGOLO DEI CASSETTINI: contrassegnati dalle foto di ciascun bambino, dove i bambini possono riporre oggetti portati da casa e tutto il materiale occorrente per la giornata ( bavaglino, ciuccio, ). ANGOLO MORBIDO: per riposare, rilassarsi, sdraiarsi, fare capriole, ascoltare qualche storia e cantare.

5 ANGOLO DEI GIOCHI STRUTTURATI: è uno spazio composto da giochi sonori che aiutano a fare associare al bambino la figura ( es. un animale) con un verso o con una figura che lo rappresenta, peluches, costruzioni, bambolotti, animali, strumenti musicali, libri tattili, macchinine, telefoni, camion. ANGOLO DELLO SPECCHIO: è uno spazio composto da uno specchio per permettere al bambino di riconoscersi e giocare con il proprio corpo aiutandosi col gioco primi passi. ANGOLO DELLA PISCINA: una divertente novità dove i bambini potranno giocare immersi tra morbide palline colorate.

6 PROGETTO EDUCATIVO La programmazione educativa garantisce la qualità del nido. Deve essere costruita intorno al bambino, inteso come individuo sociale, competente e protagonista della propria esperienza. La programmazione consiste nell elaborazione degli interventi in funzione delle esigenze di ciascun bambino e nella predisposizione delle condizioni più idonee ad uno sviluppo armonico di tutte le dimensioni della personalità, dell intelligenza affettiva, della socializzazione e della motricità. Nel nido la programmazione deve avere elasticità perché ogni bambino presenta un ritmo di sviluppo che può essere diverso da quello degli altri, e perché ogni bambino può presentare bisogni imprevisti. Gli orari, i momenti della merenda, del cambio, del gioco, del pranzo e della nanna, sono momenti fondamentali che trasmettono al bambino tranquillità, serenità, e che gli permettono di relazionarsi, di conoscersi, e di esplorare giochi e situazioni nuove imparando di conseguenza piccole regole di convivenza. LO SPUNTINO, IL PRANZO, LA MERENDA offrono un'occasione educativa importante per conoscere sapori e colori nuovi, la differenza tra caldo e freddo, toccare il cibo con le mani, portarlo alla bocca con o senza l'ausilio di posate, mangiare

7 cibi dissociati, e non solo il "piatto unico", cercare di mangiare autonomamente, mangiare insieme ad altri bambini, sviluppare un rapporto più sereno con il cibo. IL GIOCO occupa una parte rilevante della giornata del bambino nel nido, e si svolge comunemente in un contesto ambientale che spesso coincide con la sezione, con il giardino all'aperto o con un altro ambiente della struttura. Il gioco LIBERO permette ai bambini di scegliere fra diverse opportunità e possibili compagni di gioco. L'adulto è presente e disponibile all'interazione con i bambini, ma favorisce l'autonomia operativa e relazionale, permettendo loro di auto-organizzarsi. Le situazioni di gioco ORGANIZZATO, meno ricorrenti di quelle del gioco libero, si differenziano a seconda del cambiamento del contesto ambientale, dei materiali, degli oggetti messi a disposizione e dell'intervento dell'educatore. IL MOMENTO DEL CAMBIO E L'IGIENE PERSONALE sono 2 dei momenti più importanti della giornata. Ogni cambio di pannolino, ogni lavaggio e cura del corpo, è un'occasione per l'educatore di dedicare attenzione e parole a ciascun bambino singolarmente.

8 Il bambino si troverà coinvolto in una dimensione dall'enorme ricchezza linguistica ed emotiva e di una grande valenza affettiva. IL SONNO e il risveglio sono momenti molto delicati per ogni bambino. Addormentarsi significa abbandonare una situazione conosciuta, rassicurante ed interessante per un altra, della quale non si ha una percezione chiara e che mantiene quindi aspetti di incertezza. In questo momento l'educatrice sarà la figura di riferimento che darà al bambino la sicurezza, il senso di protezione e le cure necessarie per fare in modo che il piccolo si addormenti in modo sereno e il più autonomamente possibile.

9 PROGETTAZIONE DIDATTICA Una buona scuola è quella dove il bambino entra pulito e torna a casa sporco: vuol dire che ha giocato, si è divertito, si è dipinto addosso, ha usato i propri sensi, è entrato in contatto fisico ed emotivo con gli altri. ( Crepet P. ) Nei primi mesi di vita, grazie ai vari stimoli con cui il bambino viene a contatto, si affinano i 5 sensi: gusto, olfatto, vista, udito, tatto. Nella nostra vita prenatale e nei mesi successivi l apprendimento è principalmente tattile. Successivamente con lo sviluppo degli altri sensi e con l acquisizione del linguaggio, il tatto sembra perdere importanza, ma in realtà non è così. La percezione degli altri sensi è subordinata alla conferma del tatto: crediamo con facilità all esistenza delle cose se esiste la possibilità di toccarle. Tutte le esperienze che vengono fatte coi bambini sviluppano e affinano i 5 sensi, è importante sapere che ogni cosa si intreccia con l altra ed aiutano il bambino a imparare, a pensare, a sentire le

10 sensazioni, a parlare, a fare, a muoversi. Nel corso dell anno scolastico la nostra progettazione verterà principalmente allo sviluppo e alla cura dei 5 sensi; in questo percorso il nostro compagno di viaggio sara' un personaggio fantastico di nome UGO. Al personaggio saranno aggiunti di volta in volta, mani, piedi, bocca, occhi, orecchie, naso, per annunciare il senso sperimentato nelle diverse esperienze. TATTO Il senso del tatto si sviluppa con la crescita del bambino, dal toccare la mamma e il papà, i giocattoli e tutto ciò che lo circonda, alla scoperta di varie sensazioni quali: liscio, ruvido, soffice, duro, caldo, freddo.

11 OLFATTO Annusare gli odori, spesso stimola il ricordo di piccole esperienze vissute, per esempio la camomilla o il latte che si beve prima di andare a dormire, il borotalco e la crema che si usa dopo il bagnetto. VISTA La percezione visiva dei bambini di questa età, è simile a quella degli adulti, ma la durata di attenzione visiva, è ancora molto limitata. Dalla visione che il bambino ha già dei colori della natura, si può stimolare questo senso, tramite l attività di pittura e di illustrazione di immagini che diventano sia strumento di potenziamento visivo, sia elemento di arricchimento emozionale. Infatti il colore può essere sperimentato con la vista e stimolare stati d animo perché ogni colore viene vissuto a livello interiore.

12 IL GUSTO La sensibilità gustativa ci fa conoscere i 4 diversi sapori: dolce, salato, acido, amaro, ed integra e arricchisce le nostre modalità sensoriali. Attraverso la manipolazione il bambino sperimenta le qualità di alcuni alimenti finchè desidera portarli alla bocca e quindi li assaggia spontaneamente. UDITO Sin da piccolo il bambino ascolta la voce della mamma e del papà per poi arrivare alle voci dei nonni, zii, fratelli, amici. Il sistema uditivo è capace di individuare i suoni attraverso la voce, la musica, i suoni della natura. L orecchio è sensibile alle vibrazioni del suono che può essere alto, basso, piacevole da ascoltare o sgradevole.

13 Con la crescita del bambino tutte queste capacità si evolvono grazie ai vari stimoli ed esperienze di crescita. ATTIVITA PROPOSTE: _Attivita motoria, camminare, rotolare, toccare. _Creazione di un percorso sensoriale allestito lungo il corridoio con l' arricchimento di pannelli laterali plurisensoriali dando la possibilita' ai bambini di toccare vari tipi di superficie ( liscia, ruvida, morbida). _Annusare oggetti con odori diversi: fiori, piante, arbusti, tronchi di albero, resina.. _Attivita ludico-espressive che stimolano il vissuto emozionale del bambino attraverso l uso di pennarelli, tempere, matite a cera, collage. _Mostrare fotografie-immagini da libri. _Assaggio di alcuni ingredienti che normalmente sono presenti nell alimentazione ( farina, zucchero, sale, olio, aceto,. ) ma che qui verranno proposti singolarmente. _Sperimentare sapori e colori degli alimenti: i bambini possono

14 vedere ed assaggiare il risultato dei loro miscugli. _Sperimentare l acqua salata, zuccherato, acidulata con succo di limone, con l aggiunta di orzo solubile e /o cacao. _Attivita di travasi. _Attivita manipolative ( pongo, creta, farina, acqua, sabbia, terra, colla, pasta di pane e sale). OBIETTIVI/COMPETENZE: Conquista dell autonomia personale. Contribuire alla socializzazione. Favorire ed incrementare le capacita psico-motorie del bambino. Favorire lo sviluppo cognitivo. Favorire la comunicazione verbale ed il linguaggio. Favorire lo sviluppo delle potenzialita di ciascun bambino. Favorire la scoperta di espressione sensoriale. nuove possibilita' di

15 Manifestare reazioni in relazione a diversi odori/sapori. Comunicare e condividere emozioni. Logica-mente I bambini in età prescolare possiedono già la capacità di comprendere il concetto di numero, diventa quindi fondamentale che anche la scuola si occupi di favorire con esperienze adeguate, lo sviluppo delle capacità di comprendere la realtà ed i fenomeni attraverso le quantità e le relazioni logiche. L abilità di contare costruisce un approccio scientifico alla realtà e permette ai bambini di cominciare a quantificare il reale, mettere ordine e iniziare a misurare il mondo, attraverso esperienze dirette il bambino è portato a confrontare a ordinare e compiere stime, formulare ipotesi e verificarle analizzando il reale per arrivare a scoprire che esso è prevedibile e misurabile con l utilizzo di strumenti convenzionali e non. Inoltre fare logica significa anche imparare ad utilizzare un linguaggio corretto ed appropriato ed a servirsi di strumenti logici e linguistici adeguati, per confrontare le proprie idee con gli altri e magari trovare opinioni condivise. Al termine del percorso attraverso esperienze con i numeri, le quantità, lo spazio il bambino diventerà maggiormente consapevole della sua posizione nel mondo e delle sue

16 potenzialità di agire su di esso diventando così protagonista delle sue scelte. Obiettivi: esplora l ambiente scoprendo la funzione dei numeri memorizza la successione delle cifre attribuisce il valore numerico ad ogni cifra conta utilizzando strumenti diversi raggruppa e ordina in base ad un criterio riconosce l intruso confronta quantità trasforma i numeri in modo creativo si mostra curioso, esplorativo chiede spiegazioni Tutto ciò sarà possibile grazie al progetto educativo L acquisizione delle competenze numeriche nei bambini in età evolutiva proposto e ideato dalla Dott.ssa Elisa Passerini.

17 MATERIALE UTILIZZATO Acquisto di tempere, pennarelli, colla, pastelli, gessetti, pastelli a cera, pasta modellante, cancelleria varia, buste trasparenti, nastro colorato, rafia. Acquisto di vari tipi di carta, liscia, ruvida, morbida, cartelloni bristol di vari colori. Utilizzo di pannelli con affissi oggetti realizzati con materiale di recupero. Utilizzo di fotocamera. Acquisto di strumenti musicali. VERIFICA Creazione di un album fotografico individuale con foto che ripercorrono i momenti più significativi delle nostre attività, cartelloni con foto e attività svolte, creazione di un dvd che consegneremo alla fine dell anno scolastico.

18 Creazione del nostro compagno di viaggio Ugo. ESPERIENZE CHE ARRICCHISCONO Castagnata in giardino martedì : si svolgerà in mattinata, nel giardino della scuola (tempo permettendo) con tutti i bimbi (in Continuità Nido e Scuola dell Infanzia). Cucineremo sulla brace le castagne (con l aiuto di qualche genitore) e le mangeremo tutti insieme; in caso di maltempo, le castagne verranno cotte nel forno della cucina della scuola. Festa di Natale martedì : si svolgerà dalle ore 17:00, ci sarà lo spettacolo natalizio dei nostri bambini e l arrivo di Babbo Natale. Festa di carnevale martedì : si svolgerà in mattinata a scuola e si chiederà di travestire i bambini in modo semplice e fai da te, ci sarà una piccola festa, solo per bimbi e dade, ed un buffet offerto dalla scuola. Festa della Segavecchia dei bambini giovedì

19 : si svolgerà nel pomeriggio in piazza a Cotignola, si partirà da scuola alle ore 14 circa in corteo, insieme ai bimbi delle altre Scuole dell Infanzia (Cotignola e Barbiano), per poi arrivare in piazza, assistere allo spettacolo, lanciare la Bambolina e fare bruciare la vecchina fatta da una scuola. Sfilata della Segavecchia domenica : si parteciperà con un gruppo a piedi formato da genitori, bambini ed insegnanti, si svolgerà nel pomeriggio; la preparazione di figure di cartapesta e vestiti avverrà nei mesi precedenti con l indispensabile collaborazione dei genitori. Gita Scolastica lunedì : destinazione da definire. Festa di Fine Anno Scolastico venerdì : Luogo e data da definire. Numeriadi giugno Continuità con Nido dell Infanzia e Scuola Primaria.

20 Arti&Mestieri: in date da definire. Uscite presso la Biblioteca Comunale. Città dei Bambini giugno 2015 Open day: sono in programma 3 open day: sabato dalle 9:00 alle 13:00 sabato dalle 9:00 alle 13:00 sabato dalle 9:00 alle 13:00 Si svolgeranno nella mattinata e, oltre ad accogliere bambini e genitori che visitano la nostra scuola per la prima volta, saranno benvenuti i bambini che già frequentano con i loro genitori. In questa giornata è possibile entrare in sezione, giocare insieme ai propri figli, vedere e condividere tutto quello che i bambini fanno durante la giornata a scuola. Spazio giochi: si svolgerà il secondo sabato di ogni mese ed è aperto a tutti i bimbi da 0 a 6 anni (accompagnati da un adulto) frequentanti e non. Saranno inoltre previsti 2 incontri individuali coi genitori (uno a dicembre e uno a maggio).

21 Siamo comunque sempre disponibili ad incontri al di fuori dei 2 già previsti. Durante l anno scolastico saranno programmati 2 incontri per l aspetto educativo tenuti dalla Professoressa Carmen Falconi. Grazie della vostra fiducia e disponibilità!!!

PER CRESCERE UN BAMBINO CI VUOLE UN INTERO VILLAGGIO (proverbio africano)

PER CRESCERE UN BAMBINO CI VUOLE UN INTERO VILLAGGIO (proverbio africano) Cervignano del Friuli PER CRESCERE UN BAMBINO CI VUOLE UN INTERO VILLAGGIO (proverbio africano) 1 PRESENTAZIONE CHI SIAMO Il Nido è un Servizio Comunale, gestito da personale della Cooperativa ITACA, in

Dettagli

NIDO D'INFANZIA CARLO MARIA SPADA PROGETTAZIONE DIDATTICA SEZIONE PAPERELLE VERDI LAUDATO SI, LE MERAVIGLIE DEL CREATO

NIDO D'INFANZIA CARLO MARIA SPADA PROGETTAZIONE DIDATTICA SEZIONE PAPERELLE VERDI LAUDATO SI, LE MERAVIGLIE DEL CREATO NIDO D'INFANZIA CARLO MARIA SPADA PROGETTAZIONE DIDATTICA SEZIONE PAPERELLE VERDI LAUDATO SI, LE MERAVIGLIE DEL CREATO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PRESENTAZIONE DELLA SEZIONE EDUCATRICI: Ventura M.Angela

Dettagli

PROGETTO 5 SENSI Anno Scolastico 2009-2010

PROGETTO 5 SENSI Anno Scolastico 2009-2010 PROGETTO 5 SENSI Anno Scolastico 2009-2010 Alla scoperta dei cinque sensi: gustare con gli occhi, vedere con le mani,ascoltare gli odori. Un viaggio nel mondo della percezione Vedo il mondo, se tu mi parli

Dettagli

Progetto Educativo: Alla scoperta dei cinque sensi PREMESSA:

Progetto Educativo: Alla scoperta dei cinque sensi PREMESSA: Asilo nido di Torbiato - Adro- A.S. 2010-2011 Progetto Educativo: Alla scoperta dei cinque sensi La struttura accoglie 14 bambini di un età compresa tra i 17 mesi e i 3 anni. PREMESSA: Il nido è luogo

Dettagli

PERCORSO EDUCATIVO DIDATTICO : ALLA SCOPERTA DEI CINQUE SENSI

PERCORSO EDUCATIVO DIDATTICO : ALLA SCOPERTA DEI CINQUE SENSI PERCORSO EDUCATIVO DIDATTICO : ALLA SCOPERTA DEI CINQUE SENSI ALLA SCOPERTA DEI CINQUE SENSI PERCORRE TUTTO L ANNO SCOLASTICO. LE ATTIVITA E LE ESPERIENZE, ACCOMPAGNANO I BAMBINI ALLA SCOPERTA DEI 5 SENSI,

Dettagli

Il mondo di ARCIMBOLDO gusti,sapori e colori

Il mondo di ARCIMBOLDO gusti,sapori e colori PROGETTAZIONE DIDATTICA a/s 2013-2014 Il mondo di ARCIMBOLDO gusti,sapori e colori Breve viaggio attorno al cibo e oltre Percorso di scoperta ed interazione tra il cibo e le qualità che gli alimenti nascondono:

Dettagli

Nido d'infanzia Carlo Maria Spada Cotignola Progettazione Didattica. Laudato Si Le Meraviglie Del Creato. Anno Scolastico 2015-2016 Anatroccoli Blu

Nido d'infanzia Carlo Maria Spada Cotignola Progettazione Didattica. Laudato Si Le Meraviglie Del Creato. Anno Scolastico 2015-2016 Anatroccoli Blu Nido d'infanzia Carlo Maria Spada Cotignola Progettazione Didattica Laudato Si Le Meraviglie Del Creato Anno Scolastico 2015-2016 Anatroccoli Blu 1 «Una buona educazione scolastica nell infanzia e nell

Dettagli

SCUOLA STATALE DELL INFANZIA QUADRIFOGLIO MADONNA DI TIRANO

SCUOLA STATALE DELL INFANZIA QUADRIFOGLIO MADONNA DI TIRANO SCUOLA STATALE DELL INFANZIA QUADRIFOGLIO MADONNA DI TIRANO PROGETTO DI SEDE Destinatari : Bambini tra i due e i tre anni Tempi : da settembre 2015 a giugno 2016 RESPONSABILE DEL PROGETTO : Cairoli Renata

Dettagli

PROGETTO DIDATTICO Rosso, giallo, blu e i colori che vuoi tu

PROGETTO DIDATTICO Rosso, giallo, blu e i colori che vuoi tu PROGETTO DIDATTICO Rosso, giallo, blu e i Le educatrici del nido, nel corso dell anno 2012-2013, proporranno ai bambini un percorso didattico intitolato giallo, blu e i tu!. Il progetto nasce dalla volontà

Dettagli

Le Coccole L ASILO NIDO PRESENTA LA CARTA DEI SERVIZI. Via Maestri del Lavoro, 1 Località Gambarara (Mantova) Tel. 0376 398982 isolabimbi@libero.

Le Coccole L ASILO NIDO PRESENTA LA CARTA DEI SERVIZI. Via Maestri del Lavoro, 1 Località Gambarara (Mantova) Tel. 0376 398982 isolabimbi@libero. I L A B S I o dei B I M PRESENTA L ASILO NIDO Le Coccole LA CARTA DEI SERVIZI Via Maestri del Lavoro, 1 Località Gambarara (Mantova) Tel. 0376 398982 isolabimbi@libero.it DITE: E faticoso frequentare i

Dettagli

gioco, l apprendimento, la conoscenza, l inglese

gioco, l apprendimento, la conoscenza, l inglese L Asilo nido MARAMEO, aperto nel 2006 con la collaborazione della catena BabyWorld, è una struttura privata al cui interno operano figure professionali con competenze specifiche, con l obiettivo di soddisfare

Dettagli

Asilo Nido PROGETTO PEDAGOGICO

Asilo Nido PROGETTO PEDAGOGICO Asilo Nido PROGETTO PEDAGOGICO 1) FINALITA Il nostro Asilo Nido è una scuola di ispirazione cristiana, è gestito dalla Cooperativa Sociale Casa Famiglia Agostino Chieppi ed è parte integrante del Plesso

Dettagli

LA SALA DELLE FARFALLE

LA SALA DELLE FARFALLE GIOCHI D INTIMITA CON LA CREMA Obiettivi: Favorire il rilassamento. Promuovere e consolidare la percezione dello schema corporeo. Incentivare la relazione di fiducia tra adulto e bambino. Stimolare la

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE a.s. 2014-15

PROGETTAZIONE ANNUALE a.s. 2014-15 PROGETTAZIONE ANNUALE a.s. 2014-15 Esplorare..dire, fare, abbracciare.. Le educatrici del nido, nel corso dell anno 2014-2015 proporranno ai bambini un percorso didattico intitolato Esplorare dire, fare,

Dettagli

Progettazione anno scolastico 2014-2015. Nido Il grillo parlante

Progettazione anno scolastico 2014-2015. Nido Il grillo parlante Progettazione anno scolastico 2014-2015 Nido Il grillo parlante Il tema dell alimentazione è molto vasto, coinvolgente, affascinante e per qualcuno un po faticoso. La progettazione Il mondo dei sapori

Dettagli

Il nido infanzia si presenta

Il nido infanzia si presenta Il nido infanzia si presenta Il Nido Infanzia Albero d oro è situato nel cuore del popoloso quartiere di San Fruttuoso ma la sua posizione lo rende comodo anche per l utenza degli altrettanto popolosi

Dettagli

Asili Nido. PROGETTO DIDATTICO/EDUCATIVO Anno di attivita 2011/2012: NuvolA. Società Cooperativa Sociale - Impresa Sociale Onlus IL MONDO DEI SENSI

Asili Nido. PROGETTO DIDATTICO/EDUCATIVO Anno di attivita 2011/2012: NuvolA. Società Cooperativa Sociale - Impresa Sociale Onlus IL MONDO DEI SENSI La NuvolA Società Cooperativa Sociale - Impresa Sociale Onlus PROGETTO DIDATTICO/EDUCATIVO La scansione della giornata Ore 7,30-9,30: accoglienza Ogni bambino viene accolto personalmente dalle educatrici

Dettagli

FONDAZIONE ANGELO PASSERINI Casa di Riposo Valsabbina O.N.L.U.S. Via Angelo Passerini n. 8 25070 NOZZA di VESTONE (bs) CARTA DEI SERVIZI

FONDAZIONE ANGELO PASSERINI Casa di Riposo Valsabbina O.N.L.U.S. Via Angelo Passerini n. 8 25070 NOZZA di VESTONE (bs) CARTA DEI SERVIZI FONDAZIONE ANGELO PASSERINI Casa di Riposo Valsabbina O.N.L.U.S. Via Angelo Passerini n. 8 25070 NOZZA di VESTONE (bs) CARTA DEI SERVIZI L asilo nido IL GIARDINO SEGRETO si presenta L asilo nido aziendale

Dettagli

Il Nido Infanzia si presenta

Il Nido Infanzia si presenta Il Nido Infanzia si presenta Il Nido Infanzia Albero d oro è situato nel cuore del popoloso quartiere di San Fruttuoso ma la sua posizione lo rende comodo anche per l utenza degli altrettanto popolosi

Dettagli

Programmazione Nido Monti 2014-2015

Programmazione Nido Monti 2014-2015 Programmazione Nido Monti 2014-2015 OBIETTIVI GENERALI L obiettivo generale è ambientare il bambino nel contesto educativo e relazionale dell Asilo Nido rispettando e valorizzando l individualità del bambino

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI FESTE E RICORRENZE Le feste rappresentano esperienze belle e suggestive da vivere e ricordare per

Dettagli

LA SIGNORA MATEMATICA

LA SIGNORA MATEMATICA PROGETTO LOGICA-MENTE SEZIONE 1 SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN LA SIGNORA MATEMATICA ANNO SCOLASTICO 2012 / 2013 Numero BAMBINI 23 3 4 5 ANNI INSEGNANTI REGGIANI MARIA LUISA PANARO IRENE CATERINO MARIA

Dettagli

Progettazione annuale

Progettazione annuale Scuola dell Infanzia PORRANEO Paritaria di ispirazione Salesiana dal 1899 Progettazione annuale Anno scolastico 2013/2014 TITOLO DELLA PROGETTAZIONE MARILU E I 5 SENSI Alla scoperta dei cinque sensi: Gustare

Dettagli

ASILO NIDO Programmazione didattica Classe Formichine e Coccinelle Anno Scolastico 2008/2009

ASILO NIDO Programmazione didattica Classe Formichine e Coccinelle Anno Scolastico 2008/2009 ASILO NIDO Programmazione didattica Classe Formichine e Coccinelle Anno Scolastico 2008/2009 Nei primi due anni di vita l intelligenza del bambino si manifesta attraverso l azione, ossia le attività ludiche,

Dettagli

ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015

ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 INDICE Il Piano dell Offerta Formativa 1 Presentazione del Asilo Nido Navaroli 1-2 La nostra idea di bambino 3 Partecipazione

Dettagli

SEZIONE FARFALLE : mesi (24-36) SEZIONE COCCINELLE: mesi (12 24 ) PREMESSA

SEZIONE FARFALLE : mesi (24-36) SEZIONE COCCINELLE: mesi (12 24 ) PREMESSA SEZIONE FARFALLE : mesi (24-36) SEZIONE COCCINELLE: mesi (12 24 ) PREMESSA I primi anni di vita sono caratterizzati dal periodo definito senso-motorio :termine che indica un periodo in cui l intelligenza

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA GIOVANNI XXIII. Progetto Pedagogico della Sezione Primavera

SCUOLA DELL INFANZIA GIOVANNI XXIII. Progetto Pedagogico della Sezione Primavera Pagina 1 di 8 SCUOLA DELL INFANZIA GIOVANNI XXIII Progetto Pedagogico della Sezione Primavera Pagina 2 di 8 1. PREMESSA La scelta pedagogica di istituire la sezione Primavera, all interno della Scuola

Dettagli

COMUNE DI RIMINI DIREZIONE SERVIZI EDUCATIVI E DI PROTEZIONE SOCIALE. PROGETTO PER LO SVILUPPO E L APPRENDIMENTO a.s. 2011-12 Io vado dove voglio

COMUNE DI RIMINI DIREZIONE SERVIZI EDUCATIVI E DI PROTEZIONE SOCIALE. PROGETTO PER LO SVILUPPO E L APPRENDIMENTO a.s. 2011-12 Io vado dove voglio COMUNE DI RIMINI DIREZIONE SERVIZI EDUCATIVI E DI PROTEZIONE SOCIALE PROGETTO PER LO SVILUPPO E L APPRENDIMENTO a.s. 2011-12 Io vado dove voglio Come è nato il progetto per lo sviluppo e l'apprendimento

Dettagli

Progetto 5 anni. Alla scoperta degli elementi della vita: Acqua, Aria, Terra, Fuoco. Premessa

Progetto 5 anni. Alla scoperta degli elementi della vita: Acqua, Aria, Terra, Fuoco. Premessa Progetto 5 anni Premessa Alla scoperta degli elementi della vita: Acqua, Aria, Terra, Fuoco L esplorazione di questi elementi così diversi tra loro rappresenta un occasione per stimolare l immaginazione

Dettagli

ASILO NIDO MINIMONDO LIBRETTO ILLUSTRATIVO

ASILO NIDO MINIMONDO LIBRETTO ILLUSTRATIVO ASILO NIDO MINIMONDO LIBRETTO ILLUSTRATIVO 1 Il nostro nido Minimondo.un luogo che offre la possibilità di instaurare rapporti significativi, relazioni vere, partecipazione e confronto, accoglienza ed

Dettagli

GIOCHIAMO CON TERRA E FUOCO

GIOCHIAMO CON TERRA E FUOCO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA 2013/2014 GIOCHIAMO CON TERRA E FUOCO NIDO D INFANZIA DON DIOLI NIDO e SCUOLA DELL'INFANZIA SAN GIACOMO NIDO e SCUOLA DELL'INFANZIA G.M.PEDRIALI SCUOLA DELL'INFANZIA MARIA IMMACOLATA

Dettagli

LUDUS IN FABULA Baby Parking - Spazio Bimbi 13 36 mesi

LUDUS IN FABULA Baby Parking - Spazio Bimbi 13 36 mesi LUDUS IN FABULA Baby Parking - Spazio Bimbi 13 36 mesi Premessa Il Baby Parking/Spazio Bimbi è un servizio socio-educativo che può accogliere bambini dai 13 ai 36 mesi, dal lunedì al venerdì, fino a 6

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA SAN BIAGIO PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO E CARTA DEI SERVIZI PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO

SEZIONE PRIMAVERA SAN BIAGIO PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO E CARTA DEI SERVIZI PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO SEZIONE PRIMAVERA SAN BIAGIO PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO E CARTA DEI SERVIZI PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2014/15 Autorizzazione N. 10538 del 28/03/2011 FINALITA ACCOGLIENZA FUNZIONAMENTO

Dettagli

VIAGGIO FANTASCIENTIFICO: ALLA SCOPERTA DI TERRA - ARIA ACQUA FUOCO

VIAGGIO FANTASCIENTIFICO: ALLA SCOPERTA DI TERRA - ARIA ACQUA FUOCO ISTITUTO COMPRENSIVO "PIERO FORNARA" DI CARPIGNANO SESIA Via Ettore Piazza, 5-28064 Carpignano Sesia (Novara) C.F.80015590039 Tel. 0321 825185 / 824520 - Fax. 0321 824586 website: http://share.dschola.it/carpignanosesia

Dettagli

UN ANIMALE PER AMICO

UN ANIMALE PER AMICO UN ANIMALE PER AMICO Con Emilia ci divertiamo e impariamo!!! NIDO AZIENDALE ARCOBALENO Educatrici: Bessega Simona Rossi Irene Pinzoni Irene Referente Pedagogica: d.ssa Maria Chiara Brunello PREMESSA Per

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA CAMPI DI ESPERIENZA FINALITA' OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3-4-5 ANNI

PROGETTO ACCOGLIENZA CAMPI DI ESPERIENZA FINALITA' OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3-4-5 ANNI PROGETTO ACCOGLIENZA APPRENDIMENTO 3-4-5 ANNI IMMAGINI, SUONI E COLORI sviluppare il senso dell'identità personale consapevolezza delle differenze conoscere e rispettare le regole di convivenza Il bambino

Dettagli

Il bosco delle sensazioni

Il bosco delle sensazioni Programmazione sezione prima SCUOLA DELL'INFANZIA "VILLA FLAMINIA" A.S. 2015 /2016 Il bosco delle sensazioni INSEGNANTI Maela Avvisati Oriana Riina Tina Iavarone Dimmi e io dimentico Mostrami e io ricordo

Dettagli

DALLA TESTA AI PIEDI

DALLA TESTA AI PIEDI PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA A. MAGNANI BALIGNANO DALLA TESTA AI PIEDI ALLA SCOPERTA DEL NOSTRO CORPO Anno scolastico 2013-14 MOTIVAZIONI Il corpo è il principale strumento

Dettagli

ESTRATTO PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO 2012/2013

ESTRATTO PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO 2012/2013 ESTRATTO PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO 2012/2013 Sezione lattanti Curiosando Titolo: Benvenuti al nido Descrizione: Il periodo dell'inserimento servirà a far conoscere ai bambini L'universo nido con tutto

Dettagli

LABORATORIO: GRUPPO COCCODRILLI

LABORATORIO: GRUPPO COCCODRILLI LABORATORIO: GRUPPO COCCODRILLI ETÀ 3 ANNI tot. Bambini 25 M 14 F 11 TEMPO: gennaio-maggio 2013 SPAZIO: aula delfini INSEGNANTI: Chiara-Maria Teresa La consapevolezza che il bambino di tre anni percepisce

Dettagli

Programmazione sezione medi

Programmazione sezione medi Comune di Pavia Asilo nido G. Rodari Programmazione sezione medi Anno scolastico 2014-2015 Educatrici: Antonietta, Chiara, Piera e Rosy. Ciao a tutti! Siamo Antonietta, Chiara, Piera e Rosy, educatrici

Dettagli

COS E IL MICRONIDO PICCOLI PASSI E COSA OFFRE

COS E IL MICRONIDO PICCOLI PASSI E COSA OFFRE 1 COS E IL MICRONIDO PICCOLI PASSI E COSA OFFRE La Scuola dell Infanzia Silvio Moretti offre il servizio di Micro-nido ai bambini residenti e non, in età compresa dai 18 ai 36 mesi. Il nido nasce per far

Dettagli

I 5 SENSI DELLE STAGIONI

I 5 SENSI DELLE STAGIONI PROGETTO DIDATTICO SCUOLA DELL INFANZIA E. RAVASCO Via Lodi, 220 Genova I 5 SENSI DELLE STAGIONI VIAGGIO ATTRAVERSO LE STAGIONI: VISTE, SENTITE, ODORATE, TOCCATE, GUSTATE Il progetto si pone come obiettivo

Dettagli

Attività Motoria Evolutiva e Anziani

Attività Motoria Evolutiva e Anziani Attività Motoria Evolutiva e Anziani Maria Chiara Gallotta Stanza 59 1 piano palazzo IUSM Tel 06 36733211 mariachiara.gallotta@uniroma4.it Ricevimento Martedì 10:00-12:00 Il gioco Giocando s impara e si

Dettagli

Progetto educativo della Sezione primavera I cuccioli della San Vincenzo

Progetto educativo della Sezione primavera I cuccioli della San Vincenzo Progetto educativo della Sezione primavera I cuccioli della San Vincenzo Caratteristiche strutturali della scuola e della Sezione Primavera I cuccioli della San Vincenzo La scuola ha sede a Senigallia

Dettagli

Progetto educativo. Anno Scolastico

Progetto educativo. Anno Scolastico Scuola dell'infanzia Comunale Anna Jucker Villanuova S/Clisi Progetto educativo Anno Scolastico 2015/2016 Introduzione Per ogni genitore la nascita del proprio figlio è gioia, speranza per il futuro perchè

Dettagli

Unità di lavoro Che bocca grande hai! E per mangiare meglio!

Unità di lavoro Che bocca grande hai! E per mangiare meglio! SCUOLA DELL INFANZIA QUADRIFOGLIO ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 PROGETTO: FIABE FUMETTI E MEDIA Unità di lavoro Che bocca grande hai! E per mangiare meglio! TIPOLOGIA LABORATORIO GRUPPO SEZIONE /PLESSO GRUPPO

Dettagli

L'ALBERO AZZURRO OGETTO E ONE. Via G. Pisaeane, 50 BIANGAVILLA

L'ALBERO AZZURRO OGETTO E ONE. Via G. Pisaeane, 50 BIANGAVILLA L'ALBERO AZZURRO Via G. Pisaeane, 50 BIANGAVILLA OGETTO E ONE IL PROGETTO PEDAGOGICO Lo scopo fondamentale del progetto educativo per l'anno scolastico 2015 / 2016 sarà quello di coinvolgere i bambini

Dettagli

ASILO NIDO MATER PROGETTO EDUCATIVO

ASILO NIDO MATER PROGETTO EDUCATIVO Premessa ASILO NIDO MATER PROGETTO EDUCATIVO L asilo nido MATER è stato adeguato per l accoglienza di n. 24 bambini della fascia di età da 12 a 36 mesi. Uno spazio è poi riservato a un piccolo numero di

Dettagli

Istituto Comprensivo Europa Faenza Scuola dell infanzia Il Panda PROGETTO EDUCATIVO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 SEZIONI 1A - 1B - 1C

Istituto Comprensivo Europa Faenza Scuola dell infanzia Il Panda PROGETTO EDUCATIVO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 SEZIONI 1A - 1B - 1C Istituto Comprensivo Europa Faenza Scuola dell infanzia Il Panda PROGETTO EDUCATIVO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 SEZIONI 1A - 1B - 1C 1 INTRODUZIONE Ai bambini e alle bambine che a tre anni, fanno il loro

Dettagli

Cosa farò da grande?

Cosa farò da grande? Scuola dell Infanzia Paritaria Maestre Pie Rimini Progetto educativo Cosa farò da grande? Anno Scolastico 2009/2010 Quest anno abbiamo voluto coinvolgere i bambini e le famiglie in una programmazione incentrata

Dettagli

Nido d Infanzia Comunale Biribimbo

Nido d Infanzia Comunale Biribimbo Città di Castel San Giovanni Nido d Infanzia Comunale Biribimbo ANNO EDUCATIVO 2011-2012 Educatrici: Barbara Dragoni, Cristina Cattivelli e Chiara Savini Una buona scuola è quella dove il bambino entra

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SEZIONE PRIMAVERA a.s.2013/2014

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SEZIONE PRIMAVERA a.s.2013/2014 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SEZIONE PRIMAVERA a.s.2013/2014 PERCORSO PROGETTUALE I 5 SENSI PREMESSA E AMBIENTE DI APPRENDIMENTO : Il bambino non impara,ma costruisce il suo sapere attraverso l esperienza

Dettagli

Asilo Nido Batuffolo Orbassano

Asilo Nido Batuffolo Orbassano Asilo Nido Batuffolo Orbassano PROGETTO EDUCATIVO 2010 2011 Introduzione Il progetto educativo dell Asilo Nido si fonda su criteri condivisi da tutto il personale. La sua realizzazione è basata su obiettivi

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ a.s. 2013/2014 Sezione Primavera Delfini Verdi-Arancioni Scuola dell Infanzia Maria Bambina

PROGETTO CONTINUITÀ a.s. 2013/2014 Sezione Primavera Delfini Verdi-Arancioni Scuola dell Infanzia Maria Bambina PROGETTO CONTINUITÀ a.s. 2013/2014 Sezione Primavera Delfini Verdi-Arancioni Scuola dell Infanzia Maria Bambina Dalla terra alla tavola Offrire ai bambini la possibilità di creare e curare un piccolo orto

Dettagli

PROGETTAZIONE ASILO NIDO M.Montessori ANNO SCOLASTICO 2012-2013

PROGETTAZIONE ASILO NIDO M.Montessori ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGETTAZIONE ASILO NIDO M.Montessori ANNO SCOLASTICO 2012-2013 Per educare al Nido ci si avvale del gioco e ciò comporta attenzione e osservazione. Infatti i bambini/e parlano attraverso il corpo, la

Dettagli

Estratto Progetto Educativo-Didattico 2013-2014

Estratto Progetto Educativo-Didattico 2013-2014 Estratto Progetto Educativo-Didattico 2013-2014 ORGANIZZAZIONE DELLA GIORNATA AL NIDO, CON EVIDENZIATI I TRAGUARDI DI SVILUPPO RELATIVI AD OGNI ATTIVITA REALIZZATA ALL INTERNO DEL NIDO TEMPI ATTIVITA SPAZI

Dettagli

ASILO NIDO REGINA MARGHERITA Via dei Campani, 75 00185 Roma tel 064462381 fax 0649385738 nido@ipabirai.it - rosarita.antico@ipabirai.

ASILO NIDO REGINA MARGHERITA Via dei Campani, 75 00185 Roma tel 064462381 fax 0649385738 nido@ipabirai.it - rosarita.antico@ipabirai. ASILO NIDO REGINA MARGHERITA Via dei Campani, 75 00185 Roma tel 064462381 fax 0649385738 nido@ipabirai.it - rosarita.antico@ipabirai.it PROGETTO PEDAGOGICO SEZIONE GRANDI La sezione è composta da 21 bambini

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNO 2012-2013

PROGRAMMAZIONE ANNO 2012-2013 MICRONIDO via Narni, 1 35142 Padova tel. 348 6949768 tel. e fax 049 8808698 e-mail: info@nidoapemaia.it www.nidoapemaia.it PROGRAMMAZIONE ANNO 2012-2013 Rispondendo alle richieste raccolte attraverso i

Dettagli

Progetto Educativo Organizzativo Sezione Primavera Sensorial-mente

Progetto Educativo Organizzativo Sezione Primavera Sensorial-mente Progetto Educativo Organizzativo Sezione Primavera Sensorial-mente Il Piccolo Principe - Scuola dell infanzia Ente Gestore: SALT Società Cooperativa Sociale Partita IVA 05769890822 Via Ugo la Malfa 91

Dettagli

Se vieni alla scuola Martiri della Libertà puoi trovare. Una scuola accogliente e divertente!

Se vieni alla scuola Martiri della Libertà puoi trovare. Una scuola accogliente e divertente! Se vieni alla scuola Martiri della Libertà puoi trovare Una scuola accogliente e divertente! Un giardino da scoprire e da giocare! Un grande portico dove far festa e divertirsi sui tricicli quando piove

Dettagli

NIDO D INFANZIA PRIMI AMICI INDIRIZZO: VIA SAN NAZARIO, 73 - PROSECCO TELEFONO: 040 2528135-040 225189

NIDO D INFANZIA PRIMI AMICI INDIRIZZO: VIA SAN NAZARIO, 73 - PROSECCO TELEFONO: 040 2528135-040 225189 NIDO D INFANZIA PRIMI AMICI INDIRIZZO: VIA SAN NAZARIO, 73 - PROSECCO TELEFONO: 040 2528135-040 225189 A) PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO 1.TIPOLOGIA DEL SERVIZIO (artt. 3, 4, 5 L.R. n. 20/2005) Nido d infanzia

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 L Isola che non c è Asilo Nido Via Dublino, 34 97100 Ragusa Partita Iva: 01169510888 Tel. / Fax 0932-25.80.53 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 1 Prima unità di apprendimento: Settembre

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN FRUTTUOSO ad indirizzo musicale Via Berghini, 1-16132 Genova TEL. 010352712 fax 0105220210 e-mail geic808008@istruzione.it - www.icsanfruttuoso.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO ANNO EDUCATIVO 2013-2014

PROGETTO EDUCATIVO ANNO EDUCATIVO 2013-2014 ASSOCIAZIONE CULTURALE SWEET BEE PROGETTO EDUCATIVO ANNO EDUCATIVO 2013-2014 La presente elaborazione del Progetto Educativo è stata effettuata a cura della Coordinatrice e del Personale Educativo 1 CHE

Dettagli

Asilo Nido Comunale R. VIGHI Comune di Casalecchio di Reno

Asilo Nido Comunale R. VIGHI Comune di Casalecchio di Reno Asilo Nido Comunale R. VIGHI Comune di Casalecchio di Reno La famiglia al nido per condividere un esperienza: uno spazio per conoscersi giocando Anno educativo A cura del Collettivo 2008/2009 del Nido

Dettagli

Scuola d infanzia paritaria Giovanni Camera (Landriano) Progetto didattico:

Scuola d infanzia paritaria Giovanni Camera (Landriano) Progetto didattico: Scuola d infanzia paritaria Giovanni Camera (Landriano) (Estratto del Piano dell Offerta Formativa) Progetto didattico: FAVOLANDO UNA BOTTEGA FANTASTICA Anno scolastico 2015 2016 Settembre 2015 1 PREMESSA

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO. A scuola SerenaMente

UNITA DI APPRENDIMENTO. A scuola SerenaMente UNITA DI APPRENDIMENTO Denominazione Situazione diagnostica A scuola SerenaMente Il primo giorno di scuola non è lo stesso per tutti i bambini. Per alcuni, si tratta di ritornare in un posto lasciato solo

Dettagli

PROGRAMMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO COMPRENSIVO G. D ANNUNZIO SCUOLA DELL INFANZIA NAUSICAA A.S.2012-13 PROGRAMMMAZIONE DIDATTICA MOTIVAZIONE Il progetto alimentazione, filo conduttore di quest anno scolastico, nasce dal desiderio

Dettagli

Scuola dell Infanzia Ai caduti, Sozzago (NO) Programmazione didattica A.S. 2013-2014

Scuola dell Infanzia Ai caduti, Sozzago (NO) Programmazione didattica A.S. 2013-2014 Scuola dell Infanzia Ai caduti, Sozzago (NO) Programmazione didattica A.S. 2013-2014 PREMESSA Il progetto annuale è stato definito secondo il modello di programmazione per sfondo integratore. Il GIRO D

Dettagli

Progetto Accoglienza. Conoscersi per crescere insieme: una storia tante storie! 2011/2012 1 Circolo Didattico Vico Equense

Progetto Accoglienza. Conoscersi per crescere insieme: una storia tante storie! 2011/2012 1 Circolo Didattico Vico Equense Progetto Accoglienza 2011/2012 1 Circolo Didattico Vico Equense Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Conoscersi per crescere insieme: una storia tante storie! P R E M E S S A I primi giorni di scuola segnano

Dettagli

IL NOSTRO PERCORSO OPERATIVO (8 comuni del Veneto gruppi di nidi e scuole del infanzia)

IL NOSTRO PERCORSO OPERATIVO (8 comuni del Veneto gruppi di nidi e scuole del infanzia) IL NOSTRO PERCORSO OPERATIVO (8 comuni del Veneto gruppi di nidi e scuole del infanzia) modalità e mezzi per organizzare il lavoro didattico sull intercultura e sulla fiaba con i bambini, i genitori e

Dettagli

GIOCARE CON GUSTO INSEGNANTI:

GIOCARE CON GUSTO INSEGNANTI: GIOCARE CON GUSTO INSEGNANTI: Borgoni Valter Zanotti Daniela Sacchetti Cristina Sartori Alessandra Mochi Valentina (sostegno) Spagnoli Elisa (religione) Lazzari Maria Grazia (assistente per l integrazione)

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA CAMPI DI ESPERIENZA

PROGETTO ACCOGLIENZA CAMPI DI ESPERIENZA PROGETTO ACCOGLIENZA sviluppare il senso dell'identità personale è consapevole delle differenze e sa averne rispetto conoscere le regole di convivenza e saperle rispettare Il bambino vive positivamente

Dettagli

Per l anno educativo 2014/2015 il Nido famiglia presenta il suo Progetto Educativo che:

Per l anno educativo 2014/2015 il Nido famiglia presenta il suo Progetto Educativo che: CHE COS È IL PROGETTO EDUCATIVO E A CHI È RIVOLTO: Il Progetto Educativo è lo strumento attraverso il quale il Nido famiglia rende trasparente e leggibile ciò che fa e perché lo fa. Per l anno educativo

Dettagli

QUELLO CHE CERCHI C È Il mago di Oz - L. FrankBaum

QUELLO CHE CERCHI C È Il mago di Oz - L. FrankBaum QUELLO CHE CERCHI C È Il mago di Oz - L. FrankBaum Questa storia è stata scelta perché ricca di spunti educativi. Nel periodo dell inserimento ci guiderà DOROTHY che ci aiuterà nella conoscenza delle regole

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA BAMBINI GRANDI GIROTONDO DI AMICIZIA E SOLE CON MOLLI, TIRO E MINA LA LUCERTOLINA

PROGETTO ACCOGLIENZA BAMBINI GRANDI GIROTONDO DI AMICIZIA E SOLE CON MOLLI, TIRO E MINA LA LUCERTOLINA PROGETTO ACCOGLIENZA BAMBINI GRANDI GIROTONDO DI AMICIZIA E SOLE CON MOLLI, TIRO E MINA LA LUCERTOLINA Scuola dell infanzia di Belfiore San Giovanni Bosco Anno scolastico 2015/2016 PROGETTO ACCOGLIENZA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI LENO SCUOLE DELL INFANZIA DI LENO, CASTELLETTO E PORZANO PROGETTO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI LENO SCUOLE DELL INFANZIA DI LENO, CASTELLETTO E PORZANO PROGETTO ISTITUTO COMPRENSIVO DI LENO SCUOLE DELL INFANZIA DI LENO, CASTELLETTO E PORZANO PROGETTO ANNO SCOLASTICO 2012-2013 RAGIONI DELLA SCELTA L acqua è un elemento fondamentale per la nostra vita. E importante

Dettagli

IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO

IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Il tema scelto vuole trasmettere ai bambini l importanza del patrimonio letterario classico. Inoltre, presentando la figura dell EROE,

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO IV CIRCOLO. Scuola dell Infanzia A. Meoni SCOPRO I SENSI

ISTITUTO AUTONOMO IV CIRCOLO. Scuola dell Infanzia A. Meoni SCOPRO I SENSI ISTITUTO AUTONOMO IV CIRCOLO Scuola dell Infanzia A. Meoni SCOPRO I SENSI I bambini della scuola dell infanzia Meoni sono stati protagonisti, nel corrente anno scolastico, del percorso Scopro i sensi al

Dettagli

Scopriamo il nostro giardino

Scopriamo il nostro giardino Scuola materna S.S. Redentore A.S. 2008/2009 Ins. Anna Bagnarol Scopriamo il nostro giardino Al progetto hanno partecipato i bambini della sezione dei GRANDI. Obiettivi generali: L obiettivo principale

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO INTERDISCIPLINARE

UNITÀ DI APPRENDIMENTO INTERDISCIPLINARE UNITÀ DI APPRENDIMENTO INTERDISCIPLINARE Classe I Scuola Primaria CONOSCERE CON I SENSI. Esplorare l ambiente attraverso i sensi Senso formativo del percorso L argomento degli organi di senso viene trattato

Dettagli

SCHEDA VALUTAZIONE DOCUMENTO SOGGETTO A REGISTRAZIONE OBBLIGATORIA

SCHEDA VALUTAZIONE DOCUMENTO SOGGETTO A REGISTRAZIONE OBBLIGATORIA titolo documento SCHEDA VALUTAZIONE DOCUMENTO SOGGETTO A REGISTRAZIONE OBBLIGATORIA SCOPO e CAMPO DI APPLICAZIONE Il presente modulo costituisce la scheda da utilizzare per la valutazione del processo

Dettagli

PROGETTI SCUOLA DELL INFANZIA 2009/2010

PROGETTI SCUOLA DELL INFANZIA 2009/2010 PROGETTI SCUOLA DELL INFANZIA 2009/2010 PROGETTO ACCOGLIENZA A SCUOLA SIAMO TUTTI AMICI Fermani Roberta Nocelli Rita - Grassi Katia Bambini di 2 anni e mezzo e 3 anni Sezioni D e E Il progetto Accoglienza

Dettagli

Emili Borgato, Suor Giuseppina Kallivalappil, Elisa Mattioli

Emili Borgato, Suor Giuseppina Kallivalappil, Elisa Mattioli INSEGNANTI DI RIFERIMENTO: Emili Borgato, Suor Giuseppina Kallivalappil, Elisa Mattioli PREMESSA Il progetto nasce dal desiderio di esplorare insieme ai bambini il mondo circostante, così come esso si

Dettagli

Istituto Comprensivo B. Lorenzi Scuola dell Infanzia Torre Incantata Fumane GRUPPO GRANDI

Istituto Comprensivo B. Lorenzi Scuola dell Infanzia Torre Incantata Fumane GRUPPO GRANDI Istituto Comprensivo B. Lorenzi Scuola dell Infanzia Torre Incantata Fumane GRUPPO GRANDI Anno Scolastico 2013-2014 SITUAZIONE MOTIVANTE In una società dove le immagini proposte dai mass-media hanno un

Dettagli

FONDAMENTI E DIDATTICA DELLE SCIENZE NELLA SCUOLA DELL INFANZIA

FONDAMENTI E DIDATTICA DELLE SCIENZE NELLA SCUOLA DELL INFANZIA FONDAMENTI E DIDATTICA DELLE SCIENZE NELLA SCUOLA DELL INFANZIA giuseppina.rinaudo@unito..rinaudo@unito.itit SFP 2006 - "Introduzione al corso" V. Montel, M. Perosino, G. Rinaudo 1 Impostazione del corso

Dettagli

Alla scoperta degli elementi della vita : acqua, aria, terra,fuoco.

Alla scoperta degli elementi della vita : acqua, aria, terra,fuoco. ISTITUTO COMPRENSIVO DI MERCATO SARACENO Scuola dell Infanzia Capoluogo Anno Scolastico 2011-2012 Progetto di plesso Collegato al progetto d istituto Alla scoperta degli elementi della vita : acqua, aria,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

GIOCHIAMO CON LA CARTA

GIOCHIAMO CON LA CARTA GIOCHIAMO CON LA CARTA Alla fine dello scorso anno, abbiamo allestito la stanza delle stelle con tante carte dalle diverse consistenze e forme e abbiamo invitato i bambini di tutti e tre i gruppi a giocare

Dettagli

ASILO NIDO A PICCOLI PASSI P.O.F (piano dell offerta formativa)

ASILO NIDO A PICCOLI PASSI P.O.F (piano dell offerta formativa) ASILO NIDO A PICCOLI PASSI P.O.F (piano dell offerta formativa) Provvedere ai bisogni irrinunciabili dei bambini e delle loro famiglie è il primo passo per formare cittadini in grado di ampliare il proprio

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA J.DA GORZANO SEZIONE TRE ANNI A.S.2012-2013 PROGETTO DIDATTICO DI ACCOGLIENZA E INSERIMENTO: IL VIAGGIO DI ZEB ALLA SCUOLA DELL

SCUOLA DELL INFANZIA J.DA GORZANO SEZIONE TRE ANNI A.S.2012-2013 PROGETTO DIDATTICO DI ACCOGLIENZA E INSERIMENTO: IL VIAGGIO DI ZEB ALLA SCUOLA DELL SCUOLA DELL INFANZIA J.DA GORZANO SEZIONE TRE ANNI A.S.2012-2013 PROGETTO DIDATTICO DI ACCOGLIENZA E INSERIMENTO: IL VIAGGIO DI ZEB ALLA SCUOLA DELL INFANZIA LA FASE DI ACCOGLIENZA INIZIA TRA FINE MAGGIO

Dettagli

UDA n:1 In equilibrio tra arte, musica e movimento

UDA n:1 In equilibrio tra arte, musica e movimento PIANO PROGRAMMATICO DI SVILUPPO DELLE UDA DEI LINGUAGGI ESPRESSIVI (Arte, musica, ed. fisica) Classi Seconde NUMERO UDA UDA N.1 TITOLO In equilibrio tra arte, musica e movimento PERIODO ORIENTATIVO DI

Dettagli

Comune di Venezia. Municipalità Venezia Murano Burano Servizio Educativo Coordinamento Psicopedagogico Venezia 4. Nido SAN PROVOLO

Comune di Venezia. Municipalità Venezia Murano Burano Servizio Educativo Coordinamento Psicopedagogico Venezia 4. Nido SAN PROVOLO Comune di Venezia Municipalità Venezia Murano Burano Servizio Educativo Coordinamento Psicopedagogico Venezia 4 Nido SAN PROVOLO Castello, 4968, Venezia, tel. 0415244488 Programmazione educativo-didattica

Dettagli

La scuola dell infanzia è la risposta al diritto all educazione dei bambini dai 3 ai 6 anni METODOLOGIA

La scuola dell infanzia è la risposta al diritto all educazione dei bambini dai 3 ai 6 anni METODOLOGIA La scuola dell infanzia è la risposta al diritto all educazione dei bambini dai 3 ai 6 anni PRINCIPI EDUCATIVI E LINEE GUIDA Rispetto dell unità psico-fisica del bambino; centralità educativa del fare

Dettagli

EDUCATRICI DI SEZIONE: ABELLI MARISA, BERGAMASCHI VERONICA CORBELLINI ILARIA

EDUCATRICI DI SEZIONE: ABELLI MARISA, BERGAMASCHI VERONICA CORBELLINI ILARIA EDUCATRICI DI SEZIONE: ABELLI MARISA, BERGAMASCHI VERONICA CORBELLINI ILARIA Presentazione della sezione: Diego 02/2009 Luca 01/2009 Jacopo 03/2009 Maria Beatrice 12/2009 Raul 12/2009 Virginia 06/2009

Dettagli

NIDO INTEGRATO I BIMBI PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO I TRE PORCELLINI

NIDO INTEGRATO I BIMBI PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO I TRE PORCELLINI NIDO INTEGRATO I BIMBI PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO I TRE PORCELLINI A.S. 2010/2011 SCANSIONE ANNUALE DEL PROGETTO settembre ottobre novembre dicembre gennaio febbraio inserimento inserimento/ I porcellini

Dettagli

COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO Provincia di Pordenone PROGETTO EDUCATIVO

COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO Provincia di Pordenone PROGETTO EDUCATIVO COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO Provincia di Pordenone PROGETTO EDUCATIVO INTRODUZIONE La creazione di questo opuscolo, nasce dall esigenza di offrire informazioni a chi desidera sapere un po di più

Dettagli

Zona Val di Chiana Senese IL REPARTO DI PEDIATRIA. i Pediatri di Famiglia, le Biblioteche, le Scuole. partecipano al progetto.

Zona Val di Chiana Senese IL REPARTO DI PEDIATRIA. i Pediatri di Famiglia, le Biblioteche, le Scuole. partecipano al progetto. Zona Val di Chiana Senese IL REPARTO DI PEDIATRIA i Pediatri di Famiglia, le Biblioteche, le Scuole partecipano al progetto Nati per Leggere Che cos è Nati per Leggere?...... è un progetto nazionale che

Dettagli