PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR)"

Transcript

1 PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR) RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA 0 PREMESSA IDENTIFICAZIONE DELLA TIPOLOGIA D IMPIANTO COMPONENTI DELL IMPIANTO MODULI FOTOVOLTAICI STRUTTURE DI SOSTEGNO DEI MODULI FOTOVOLTAICI CONVERTITORE STATICO DA CC IN CA PROTEZIONE DI INTERFACCIA CON LA RETE ELETTRICA CAVI DI CABLAGGIO L IMPIANTO ELETTRICO E I QUADRI L ARCHITETTURA DELL IMPIANTO IL QUADRO DI INVERTER IL QUADRO ELETTRICO GENERALE IL QUADRO ELETTRICO DI ALLACCIO ALLA RETE IMPIANTO DI TERRA FATTORI CHE HANNO INFLUENZATO IL DIMENSIONAMENTO DEL SISTEMA VALUTAZIONE DELLA RISORSA SOLARE DISPONIBILE RADIAZIONE SOLARE GIORNALIERA MEDIA MENSILE SUPERFICIE TOTALE DISPONIBILE RISULTATO ESTETICO FINALE DIMENSIONAMENTO DEL GENERATORE PV ANALISI DI PRODUCIBILITÀ ENERGETICA RENDIMENTO ENERGETICO - PRODUCIBILITÀ IMPATTO AMBIENTALE CONSIDERAZIONI ECONOMICHE E FINANZIARIE QUADRO ECONOMICO RIASSUNTIVO ELENCO ELABORATI, DISEGNI ED ALLEGATI / 31

2 0 - PREMESSA La seguente relazione illustra il progetto relativo alla realizzazione di un impianto fotovoltaico. L impianto per la produzione d energia da fonte rinnovabile avrà sede nel Palazzo Municipale del Comune di Priolo Gargallo e sarà integrato sul prospetto rivolto a Sud e sulla copertura del fabbricato. L impianto sarà costituito da n. 108 moduli fotovoltaici da 175 Wp, suddivisi in n. 9 stringhe formate ciascuna da n. 12 moduli collegati in serie; la potenza complessiva del generatore PV è di Watts. L impianto è costituito schematicamente da n. 3 sottocampi PV, ciascuno composto dalla connessione in parallelo di tre stringhe ad un inverter, dispositivo, questo, necessario per la conversione dell energia elettrica generata da continua ad alternata, condizione quest ultima necessaria per rendere possibile l immissione nella rete pubblica di distribuzione. Il dimensionamento del generatore PV è basato sul calcolo di ciascun sottocampo PV. La modularità di ciascuno di essi permetterà di estrapolare i dati dell energia generata per l intero generatore PV. 2 / 31

3 1 - IDENTIFICAZIONE DELLA TIPOLOGIA D IMPIANTO L impianto della potenza totale di 18.9 kwp, come già detto, sarà collegato alla rete di distribuzione dell energia elettrica in bassa tensione della Società Distributrice ENEL S.p.a., immettendo nella stessa l energia elettrica prodotta, nel rispetto della norma DK Quest impianto ha lo scopo anche di ridurre la spesa per la fornitura di energia elettrica della struttura, mediante il conguaglio periodico tra l energia elettrica dissipata e quella prodotta dall impianto PV. 2 - COMPONENTI DELL IMPIANTO I componenti dell impianto PV, collegato alla rete, sono: Moduli fotovoltaici. Strutture di sostegno dei moduli fotovoltaici. Convertitore statico corrente continua in corrente alternata. Sistemi di misura e controllo a distanza Cavi di cablaggio. L impianto elettrico e i quadri. Si riporta di seguito una vista del Municipio su cui dovrà essere installato l impianto PV. ZONE INTERESSATE Fig.1 - Vista aerea del Municipio 3 / 31

4 PARTI INTERESSATE Fig.2 - Pianta piano copertura del Municipio 4 / 31

5 - MODULI FOTOVOLTAICI I moduli PV previsti in questo progetto sono da 175 Wp, composti da celle in silicio policrisatllino, con un efficienza media del 15%, protette verso l esterno da un vetro temperato ad alta trasparenza resistente alla grandine e da un foglio multistrato di tedlar/poliestere/tedlar, il tutto incapsulato sottovuoto, ad alta temperatura, da due fogli di EVA (Ethylene/Vinyl/Acetate). Fig.3 - Modulo fotovoltaico tipo Kyocera : struttura Si riportano le specifiche tecniche che dovranno avere i moduli PV previsti per l impianto in oggetto. PARAMETRI FISICI Modulo tipo: vetro/tedlar Celle (mm): 156x156 Dimensioni modulo LxPxH (mm): 992 x 33 x 1507 Area modulo (m2): Peso (kg) 17,8 5 / 31

6 Fig.5 - Modulo fotovoltaico: caratteristiche geometriche PARAMETRI ELETTRICI Potenza di picco (Wp) (Watt) Corrente in corto circuito (Isc)... 8,09 (Amp) Tensione a circuito aperto (Voc)... 29,20 (Volts) Tensione al punto di max potenza (V MPP )... 23,60 (Volts) Corrente al punto di max potenza (I MPP )... 7,42 (Amp) Tensione massima di sistema (Volts) Indice di tolleranza /-5 % 6 / 31

7 - STRUTTURE DI SOSTEGNO DEI MODULI FOTOVOLTAICI Il Municipio è caratterizzato da un prospetto SUD privo di aperture, che ben si presta ad accogliere l impianto oggetto del presente progetto. La soluzione che è stata adottata, relativa alle strutture di supporto dei moduli PV per la parete verticale è quella tipo Intersol, con profilati metallici di seguito illustrati. F Fig.6 Prospetto SUD del Municipio Poiché si tratta di una struttura sostanzialmente semplice, il montaggio non è particolarmente complesso. Fig.7 Sistema di montaggio dei supporti scelti 7 / 31

8 Fig.8 Particolare di moduli installati con il sistema adottato Di seguito viene rappresentato uno schema della dislocazione dei moduli PV sul prospetto Sud. INVERTER N. 1 Fig.9 Schema di disposizione dei moduli sulla facciata verticale piana 8 / 31

9 Nella figura sottostante, invece è riportata la distribuzione della parte dell impianto PV da installare sulla copertura dell edificio. SOTTOCAMPO N. 3 SOTTOCAMPO N. 1 SOTTOCAMPO N. 2 Fig.10 Schema di disposizione dei moduli dei tre sottocampi disposti su superfici piane 9 / 31

10 L impianto fotovoltaico sarà distribuito sia sulla parete verticale con n. 36 moduli, sia sulla copertura orizzontale con n. 72 moduli. La parte di impianto da installare sul prospetto verticale è formata da n. 1 sottocampo PV per una potenza di Wp. L impianto sul tetto dell edificio sarà composto allo stesso modo, cioè avrà n. 2 sottocampi PV per una potenza di Wp. Entrambi le zone, comunque, saranno rivolte a Sud (angolo di Azimuth= 0 ). Ciascun sottocampo, della potenza di 6300 Wp, sarà costituito, quindi, da n. 3 stringhe da n. 12 moduli ciascuna. Il sottocampo PV corrispondente all unità modulare dell impianto, sarà collegato, per la trasformazione della corrente continua prodotta in alternata, ad un inverter ed, infine, ad un sistema di telecontrollo. 10 / 31

11 - CONVERTITORE STATICO DA CC IN CA I convertitori statici, in generale, sono apparecchi elettronici in grado di convertire le grandezze elettriche, come la tensione e la corrente, in valore e forma, quelli, in grado di convertire la corrente continua in corrente alternata, e che sono stati adottati per questo impianto sono gli inverter. Negli impianti connessi alla rete elettrica di distribuzione, la tensione continua da convertire in alternata è quella proveniente dal generatore PV. Le principali funzioni in cui si può suddividere logicamente un inverter sono: MPPT (Maximum Power Point Tracker) Ponte di conversione Trasformatore Protezione di massima corrente Protezione di interfaccia con la rete elettrica 11 / 31

12 Nel nostro caso, saranno utilizzati N. 3 inverter, le cui caratteristiche tecniche sono elencate nella seguente tabella. Inverter Tipo SMC 6000A Valori d'ingresso Range di tensione in CC Tensione nominale d'esercizio Corrente nominale V 246 V Num. max stringhe 4 Protezione contro l'inversione della polarita Valori d'uscita Potenza nominale CA Corrente d'uscita max Tensione nominale CA Frequenza nominale CA 26 A Diodo di cortocircuito 6000 W 26 A 220 V- 240 V 50 Hz - 60 Hz Fattore di potenza (cosφ) 1 Rendiemento max 96,10% Rendiemento Europeo 95,20% Num. fasi alimentazione 1 Caratteristiche meccaniche Peso circa 63 Kg Larghezza / Altezza / Profondita 468 / 613 / 242 Fig.11 - Caratteristiche elettriche degli inverter PROTEZIONE DI INTERFACCIA CON LA RETE ELETTRICA Il tipo di inverter che sarà utilizzato nell impianto, sarà dotato di un dispositivo di protezione in grado di disconnettersi automaticamente dalla stessa, quando avviene un interruzione della fornitura di energia elettrica nella rete. Generalmente questa funzione interviene ogni volta che la tensione o la frequenza di rete si discostano eccessivamente dai valori nominali. 12 / 31

13 - CAVI DI CABLAGGIO L impianto PV sarà cablato nel luogo dove sarà installato, e collegato mediante spezzoni di cavo tagliati a misura e dotati di capicorda idonei all intestazione della morsetteria di terminazione di ogni singolo modulo. La posa dei cavi che vanno dal campo PV al dispositivo di controllo, sarà effettuato in tubazioni in pvc di adeguate dimensioni. I criteri di scelta per il cavo sono i seguenti: Non propagante l incendio. Bassa emissione di gas tossici. Il cavo per posa libera, deve essere scelto utilizzano i seguenti criteri: Cavo con tensioni di esercizio almeno fino a 450/570 V. Resistenza ai raggi UV. Alta resistenza agli agenti atmosferici ed umidità Range di temperatura di esercizio elevato. Non propagante l incendio. La soluzione scelta per il collegamento elettrico dei componenti dell impianto PV, è quella di utilizzare cavi liberi con opportuna guaina di isolamento. Tale scelta è determinata dalla particolarità delle strutture di sostegno adottate. 13 / 31

14 - L IMPIANTO ELETTRICO E I QUADRI L impianto elettrico é stato progettato in conformità alla norma CEI 11-20, relativa agli impianti di produzione di energia elettrica collegati a reti di I categoria, all interno della quale gli impianti fotovoltaici ricadono. Si è fatto inoltre riferimento al documento di unificazione interno ENEL DK 5940 all interno del quale sono esposti i Criteri di allacciamento di impianti di produzione alla rete BT di distribuzione. L impianto elettrico sarà descritto dettagliatamente, mediante: L architettura dell impianto. Il quadro elettrico di inverter. Il quadro elettrico di allaccio alla rete L ARCHITETTURA DELL IMPIANTO Lo schema della tavola allegata al progetto, descrive l architettura dell impianto elettrico per l allacciamento in parallelo alla rete di distribuzione BT. Le stringhe, opportunamente dotate di sezionatori e scaricatori di sovratensione, confluiscono all inverter di pertinenza, ubicato nelle vicinanze dell impianto PV. Infine, le linee di uscita dei tre inverter formano un sistema trifase; il collegamento ad un ultimo quadro vicino al punto di consegna dell ente fornitore, consente l allacciamento alla rete di distribuzione BT. I quadri sono tutti ubicati all esterno e per questo devono avere grado di protezione minimo IP 55 ed essere costruiti in materiale isolante. 14 / 31

15 Di seguito si riporta un allacciamento tipico di un impianto fotovoltaico alle rete di distribuzione. Fig.12 Collegamento di un impianto di produzione PV alla rete elettrica. 15 / 31

16 IL QUADRO DI INVERTER All interno dei quadri, contenente i singoli inverter, viene realizzata la prima protezione prevista dalla normativa CEI Ciascun inverter è protetto da sovracorrenti e cortocircuiti mediante un dispositivo di generatore (CEI ) realizzato mediante interruttore magnetotermico monofase opportunamente dimensionato. L inverter stesso, è dotato di gruppi di misura, in grado di dare informazioni circa la tensione e potenza erogata. Per evitare che sovratensioni, causate da fulminazioni indirette della struttura, possano propagarsi sull impianto, con conseguenti effetti dannosi per lo stesso, due scaricatori bipolari, inseriti nel quadro, sono collegati all ingresso dei due inverter cui fa capo il quadro. Sempre all interno del quadro sono ubicati due interruttori di sezionamento con fusibili per interrompere la linea in corrente continua all ingresso dell inverter IL QUADRO ELETTRICO GENERALE All interno di questo quadro è realizzato il sistema di collegamento trifase a partire dai diversi quadri di inverter. Ciascun ingresso è caricato su una fase del sistema, con l accorgimento di non superare uno squilibrio complessivo di 6 kw ( DK ). 16 / 31

17 IL QUADRO ELETTRICO DI ALLACCIO ALLA RETE Il quadro di allaccio alla rete funge da interfaccia fra il generatore PV e la rete elettrica. Questo quadro realizza la seconda protezione prevista dalla normativa CEI Al suo interno si trova il dispositivo di interfaccia (CEI ) realizzato mediante un interruttore magnetotermico con sganciatore di apertura a mancanza di tensione, opportunamente dimensionato. Il dispositivo va inserito in parallelo al dispositivo generale fornito dall Ente distributore. Le funzioni principali cui assolve il quadro sono: Misura dell energia prodotta, e quindi immessa in rete. Protezione di interfaccia alla rete elettrica. - IMPIANTO DI TERRA Seguendo la normativa vigente ed in considerazione del fatto che la sicurezza per evitare i possibili contatti indiretti è garantita intrinsecamente dal basso livello di tensione di lavoro del sistema, sarà realizzata una opportuna ed adeguata rete di terra di protezione, in grado si consentire il corretto funzionamento degli scaricatori di sovratensione indotte presenti nel quadro di inverter. 17 / 31

18 3 - FATTORI CHE HANNO INFLUENZATO IL DIMENSIONAMENTO DEL SISTEMA Per il corretto dimensionamento dell impianto PV vengono valutati i seguenti fattori: Valutazione della risorsa solare disponibile in sito sul piano inclinato dei moduli. Superficie totale disponibile. Allacci elettrici alla rete esistente e coordinamento. Risultato estetico finale. Poiché si tratta di un impianto collegato alla rete elettrica di distribuzione (grid-connected), si è attentamente valutata una stima dettagliata del numero di ore di sole equivalenti (ore di sole equivalenti in STC) relative all insolazione media nell anno nel Comune di Priolo Gargallo. 18 / 31

19 3.1 - VALUTAZIONE DELLA RISORSA SOLARE DISPONIBILE Un fattore di fondamentale importanza nel dimensionamento della potenza di picco del generatore PV, al fine di non sovradimensionare lo stesso, è stato la conoscenza dei dati relativi alla radiazione solare in corrispondenza del Comune. Non essendo Priolo Gargallo uno dei comuni cui si dispone di una sequenza di dati storici di radiazione solare, fra quelli inseriti nella norma UNI 10349, verranno utilizzati i dati rilevati presso la stazione meteo di Siracusa, poiché ha caratteristiche geografiche simili alla località considerata (stessa Latitudine = 37,04, la differenza è di soli pochi centesimi di grado). Si è valutato, a partire dalla radiazione incidente su una superficie orizzontale (dato disponibile), la radiazione incidente su una superficie inclinata le cui componenti sono: diretta (I), diffusa (D), riflessa (R). Il metodo per il calcolo della radiazione su una superficie inclinata è stato quello previsto nella norma UNI (Riscaldamento e raffrescamento degli edifici Dati climatici) e UNI 8477 (Energia solare Calcolo degli apporti per applicazioni in edilizia - Valutazione dell energia raggiante ricevuta). Il calcolo è stato basato sulla valutazione dell apporto energetico medio mensile dell energia solare da utilizzare per applicazioni termiche negli edifici, in relazione alle caratteristiche morfologiche e tecnologiche di questi ultimi. Inoltre, sono state considerate le caratteristiche topografiche del sito e le condizioni climatiche locali, in particolare riferimento ai valori giornalieri medi mensili della radiazione solare. 19 / 31

20 RADIAZIONE SOLARE GIORNALIERA MEDIA MENSILE I valori della radiazione solare giornaliera media mensile sul piano orizzontale per i capoluoghi di provincia sono riportati in apposite tabelle (UNI10349), per le località non comprese è possibile calcolare, come già accennato, una radiazione corretta che tenga conto della diversa latitudine, rispetto al capoluogo. Nel caso del Comune di Priolo Gargallo, verranno utilizzati i dati, della radiazione solare, relativi al Comune di Siracusa (i due siti si trovano, dal punto di vista solare, praticamente, alla stessa latitudine). Comune Priolo Gargallo Latitudine Nord 37,10 Longitudine Est 15,11 Quota m.s.l. (mean sea level): 30 m Mentre i dati relativi alla radiazione globale giornaliera raccolta su di una superficie al suolo del Comune di Siracusa sono: Comune Siracusa Latitudine Nord 37,04 Longitudine Est 15,17 Quota m.s.l. (mean sea level) 17 m IRRADIAZIONE SOLARE GIORNALIERA MEDIA MENSILE Hh [MJ/m²g] Gennaio 7,2 Febbraio 10,8 Marzo 15,2 Aprile 20,3 Maggio 24,4 Giugno 27,3 Luglio 27,2 Agosto 24,6 Settembre 19,0 Ottobre 12,9 Novembre 8,9 Dicembre 6,6 20 / 31

21 - SUPERFICIE TOTALE DISPONIBILE Per posizionare l impianto PV sulla copertura dell edificio, ci sono due possibili alternative: Aumentare la posizione in altezza del piano inclinato, lasciando inalterata quella massima disponibile orizzontalmente. Disporre il generatore su più file. Data la particolarità della struttura si è deciso di posizionare il generatore PV sia sulla superficie verticale (anche se a discapito della produzione) e sulla copertura della struttura, mediante una opportuna suddivisione in tre gruppi di generazione, completamente indipendenti fra loro. Per quanto riguarda la struttura verticale, i moduli saranno montati uno accanto all altro, mentre, per il posizionamento dei moduli sulla copertura della struttura necessita fare delle considerazioni circa il mutuo ombreggiamento. Infatti, mettendo i moduli su più file si ha il vantaggio di avere un effetto di schermatura dell azione del vento e una riduzione dei costi per le strutture di sostegno, per contro, invece, si introducono ombreggiamenti reciproci che penalizzano la produzione di energia elettrica. Fig.132- Ombreggiamento del piano dei moduli disposti su più file. 21 / 31

22 La figura mostrata sopra, raffigura come esiste un angolo limite L, formato dal raggio solare sul piano orizzontale, al di sotto del quale i moduli PV delle file dietro la prima cominciano ad essere ombreggiate per effetto della fila che la precede; tale ombreggiamento si manifesta all interno dell angolo azimutale limite L. Per quanto riguarda la superficie esposta sulla facciata verticale, non vi sono fenomeni di ombreggiamento. In seguito è riportato lo schema relativo al layout dell impianto sulla copertura dell edificio. N SOTTOCAMPO N.3 3 SOTTOCAMPO N.1 N. 1 SOTTOCAMPO N.2 Fig.14- Layout dell impianto sulla copertura dell edificio. 22 / 31

23 - RISULTATO ESTETICO FINALE L impianto PV così installato, continuerà a rendere possibile la fruizione della copertura, anche se la stessa non è stata concepita accessibile al pubblico, e sarà gradevolmente visibile dall esterno, per potere svolgere l importante ruolo di divulgazione delle tecnologie solari, essendo questo in progetto il primo esempio di facciata PV, che sarà realizzata nella Provincia di Siracusa. Fig.15- Simulazione della vista del Palazzo Comunale dopo l intervento. 23 / 31

24 4 - DIMENSIONAMENTO DEL GENERATORE PV Si espone qui di seguito la trattazione tecnica, con la descrizione delle caratteristiche di un singolo sottocampo PV. L angolo corrispondente al massimo valore di energia producibile, come si è visto, è di 30 ; tale inclinazione permette di ottenere un numero di ore di sole equivalenti Heq (in STC) pari a 5,6 kwh/m²giorno. Le ore di sole equivalenti, riguardanti l impianto installato sulla parete verticale, risultano, invece, pari a 3,5 kwh/m²giorno. Le n. 6 stringhe installate sulla copertura avranno una inclinazione di 30, mentre le n. 3 stringhe installate sulla parete verticale avranno una inclinazione di 90 Si determina la potenza di picco di ciascun sottocampo PV: Ppicco N pannelli* Punit 36* Watt dove P unit rappresenta la potenza di picco del singolo modulo PV. Ogni sottocampo PV sarà formato, come detto da due stringhe, su ciascuna di esse vi sarà una tensione di lavoro in corrispondenza del punto di massima potenza (MPP) V Volt V Volt * N 26.18*12 Volt Stringa No min. Pannelli 314 Ciascun sottocampo PV un sarà costituito dalle seguenti parti: N.36 moduli della potenza nominale di 175 Wp, collegati in tre serie da dodici. Cavi elettrici di collegamento tra i moduli. Telai di sostegno dei moduli (strutture di sostegno), dimensionati per posizionare gli stessi ad un inclinazione di 30. N.1 Inverter del tipo Sunny Mini Central 600 A, per la conversione dell energia elettrica generata (continua) dalla stringa, in energia elettrica alternata, compatibile con la rete elettrica di fornitura. Strumentazione di monitoraggio e contabilizzazione dell energia generata. 24 / 31

25 5 - ANALISI DI PRODUCIBILITÀ ENERGETICA Si espone, nei paragrafi successivi, un analisi energetica per valutare la quantità d energia elettrica che ciascun sottocampo PV produrrà e quindi quella che produrrà l intero generatore. - RENDIMENTO ENERGETICO - PRODUCIBILITÀ Note le caratteristiche tecniche dei componenti di ciascun sottocampo PV e le condizioni geologiche del sito, è stato determinato il rendimento energetico di conversione dell energia solare in energia elettrica per ciascun sottocampo PV e quindi dell impianto completo. Il rendimento complessivo dell impianto costituito dai n. 3 sottocampi solari dipende da dove sono stati installati, infatti, il sottocampo installato sulla facciata verticale avrà un rendimento minore rispetto a quelli installati sulla copertura del tetto. In ogni caso l energia elettrica prodotta globalmente sarà data dalla somma dell energia prodotta da ciascun sottocampo PV. Il BOS (Balance of System) è costituito dall insieme dei componenti elettrici dell impianto ad esclusione dei moduli PV, esso comprende dunque i cavi, il convertitore elettrico cc/ca (inverter) e tutti i dispositivi elettrici dell impianto. 25 / 31

26 3% 8% 5% 1% 2% 1% Perdite per scostamento delle condizioni di targa (temperatura) Perdite per riflessione Perdite per mismatching tra stringhe (moduli) Perdite in corrente continua Perdite sul sistema di conversione cc/cca Perdite per polluzione sui moduli 80% Rendimento del sistema Fig.16- Descrizione delle perdite energetiche percentuali di conversione L integrale dell energia elettrica prodotta da ciascun sottocampo PV mensilmente, sia sulla copertura del tetto che sulla facciata verticale, permette di determinare la quantità di energia elettrica generata annualmente attraverso la conversione fotovoltaica: ETot _ SottocampoSolare_ Tetto Ei 18944KWh ETot _ SottocampoSolare_ Verticale Ei 5972KWh Sommando il contributo annuo della produzione energetica di ciascun sottocampo PV si ottiene il valore complessivo dell energia elettrica generata dall intero generatore PV: E(tot) = = kwh/a / 31

27 6- IMPATTO AMBIENTALE La produzione di energia elettrica mediante la conversione fotovoltaica dell energia solare non causa immissione di sostanze inquinanti nell atmosfera. E possibile, naturalmente, parlare di inquinamento indiretto, causato dai processi di produzione dei componenti di un simile sistema (moduli, cavi, strutture ed altro) ma d altra parte la produzione di ogni manufatto tecnologico, così come l esplicazione di ogni attività umana, altera in certa misura l equilibrio ambientale. Il confronto tra le emissioni inquinanti di centrali per la produzione di energia elettrica a carbone, a gas e fotovoltaica rende immediatamente evidente che queste ultime sono, da questo punto di vista, le più rispettose per l ambiente. Quanto detto non implica, ovviamente, che tali centrali siano installate dappertutto senza un attenta considerazione degli aspetti collaterali. Anche se esse non contribuiscono all effetto serra, alle patologie respiratorie, alle piogge acide, anche se non sono fonte di inquinamento termico o acustico, tuttavia esistono problemi legati all impatto visivo ed all occupazione del territorio, che vanno attentamente considerati ai fini di una progettazione attenta ai fattori ambientali. Caratteristiche come modularità, manutenzione ridotta, semplicità d utilizzo, impatto ambientale molto basso, rendono la tecnologia fotovoltaica adatta all integrazione negli edifici in ambiente urbano. Si valuta che i benefici ottenibili dall adozione di sistemi PV sono direttamente proporzionali alla quantità di energia prodotta, data per ipotesi che questa vada a sostituire l energia altrimenti fornita da fonti convenzionali. 27 / 31

28 La seguente valutazione quantitativa mira ad evidenziare i benefici che si hanno utilizzando la tecnologia fotovoltaica; infatti, per produrre 1 KWh elettrico vengono bruciati in media l equivalente di 2,56 kwh sotto forma di combustibili fossili e quindi emessi nell aria 0,531 Kg di anidride carbonica. Di seguito si riporta la tabella relativa alle emissioni di CO 2 evitate dall intero impianto. EMISSIONI DI CO 2 EVITATE CON L'ISTALLAZIONE DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO SULL EDIFICIO COMUNALE DI PRIOLO GARGALLO Mese Energia Elettrica Generata [KWh/mese] [Kg CO 2 /KWh elett.] Emissioni evitate ogni mese [Kg CO 2 ] Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Totale annuo Come si evince dall interpretazione delle precedenti tabelle, installando il generatore PV nella struttura del Palazzo Comunale, si ottiene un risparmio energetico di KWh/anno con una conseguente riduzione di emissioni di CO 2 equivalenti pari a 10,059 t/a + 3,171 t/a. = 13,230 t/a 28 / 31

29 7 - CONSIDERAZIONI ECONOMICHE E FINANZIARIE La determinazione della quantità di energia prodotta annualmente dal generatore fotovoltaico, nota la durata media di vita ed i costi di manutenzione dello stesso, permette di effettuare un analisi economica e finanziaria, utile a verificare la fattibilità e convenienza del presente intervento. Il valore aggiunto poi della struttura, ottenuto con l installazione dell impianto solare fotovoltaico sul Palazzo Comunale, prescinde comunque dalla presente analisi: la consistente riduzione di emissioni di anidride carbonica, in larga parte responsabile dell effetto serra e dei cambiamenti climatici che si verificano sul Pianeta, già di per se costituisce da solo un valido motivo per l adozione delle fonti di energia rinnovabili su tutti gli edifici o, comunque ove è possibile (art. 26, L. 10/91). 29 / 31

30 8 - QUADRO ECONOMICO RIASSUNTIVO L importo complessivo del progetto risulta così suddiviso: A) IMPORTO COMPLESSIVO DELLE OPERE: ,70 Di cui 4.664,00 per oneri di sicurezza, non soggetti a ribasso d asta e ,70, quale importo lavori soggetto a ribasso d asta. B) SOMME A DISPOSIZIONE DELL AMMINISTRAZIONE: 1 Per allacciamenti Enel e pratiche amministrative: 1.500,00 2 Per spese tecniche: ,40 3 Per compenso ex art. 18, l. 109/94: ,00 4 Per IVA sui Lavori ( 10 % di A): ,27 5 Per IVA sulle spese tecniche ,15 6 Per premio di accelerazione: , Per imprevisti ed arrotondamenti: ,00 SOMMANO: ,30 IMPORTO COMPLESSIVO DI PROGETTO: ,00 30 / 31

31 9 - ELENCO ELABORATI, DISEGNI ED ALLEGATI. Il presente Progetto Esecutivo è costituito dalla seguente documentazione: A) ELABORATI 1 Relazione Tecnica Illustrativa; 2 Studio di Fattibilità; 3 Computo Metrico Estimativo; 4 Quadro Economico Riassuntivo; 5 Capitolato Speciale Prestazionale; 6 Elenco Prezzi; 7 Analisi Prezzi; 8 Capitolato Speciale di Appalto; 9 Schema Contratto di Appalto; 10 Relazione Tecnica Specialistica. B) DISEGNI / TAVOLE 1 Planimetrie, Piante, Schemi posizionamento impianto; 2 Schemi elettrici Impianto Generale; 3 Schemi elettrici Quadri Inverter; 4 Particolari costruttivi; 5 Quadri elettrici. C) ALLEGATI 1 Dichiarazione Progettista; 2 Attestato di Conformità; 3 Cronoprogramma dell intervento; 4 Schema Competenze Tecniche; 5 Piano di Sicurezza; 6 Fascicolo Tecnico; 7 Programma di Manutenzione; 8 Quadro incidenza manodopera; 9 Verifica statica struttura; 10 Specifiche Tecniche delle apparecchiature. Priolo Gargallo, 28 Novembre 2008 IL PROGETTISTA Visto: IL RESPONSABILE U.T.C. 31 / 31

I moduli fotovoltaici saranno prodotti con celle in silicio policristallino ad alta efficenza, tolleranza di resa ± 4,5%, collegamento delle celle

I moduli fotovoltaici saranno prodotti con celle in silicio policristallino ad alta efficenza, tolleranza di resa ± 4,5%, collegamento delle celle RELAZIONE TECNICA La presente relazione tecnica ha per oggetto gli impianti solari fotovoltaici da realizzare presso i seguenti edifici di proprietà comunale: Scuola media P.D. Frattini potenza 20 kwp;

Dettagli

ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO

ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO n ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO Il presente progetto è relativo alla realizzazione di un impianto di produzione di energia elettrica tramite conversione fotovoltaica, avente una potenza di picco pari

Dettagli

L'energia e l'ambiente

L'energia e l'ambiente - L'energia e l'ambiente Oggi oltre l 80% dell energia utilizzata nel mondo viene prodotta bruciando combustibili fossili, quali petrolio, carbone e metano. E ormai accertato che proprio negli impianti

Dettagli

1 GENERALITA pag. 3 2 PREMESSE pag. 3 3 IRRADIAZIONE GIORNALIERA MEDIA MENSILE SUL PIANO ORIZZONTALE pag. 3 4 CRITERIO GENERALE DI PROGETTO pag.

1 GENERALITA pag. 3 2 PREMESSE pag. 3 3 IRRADIAZIONE GIORNALIERA MEDIA MENSILE SUL PIANO ORIZZONTALE pag. 3 4 CRITERIO GENERALE DI PROGETTO pag. INDICE 1 GENERALITA pag. 3 2 PREMESSE pag. 3 3 IRRADIAZIONE GIORNALIERA MEDIA MENSILE SUL PIANO ORIZZONTALE pag. 3 4 CRITERIO GENERALE DI PROGETTO pag. 4 4.1 Criterio di stima dell energia prodotta pag.

Dettagli

ALLEGATO TECNICO REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO DELLA POTENZA DI

ALLEGATO TECNICO REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO DELLA POTENZA DI Progetto Impianto FV 1/16 ALLEGATO TECNICO REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO DELLA POTENZA DI 74,80 kw p Presso Capannone XXXXXXXX XXXXXXXXX Committente XXXXXXX Data 18 dicembre 2007 Progettista

Dettagli

ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO

ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO Il presente progetto è relativo alla realizzazione di un impianto di produzione di energia elettrica tramite conversione fotovoltaica, avente una potenza di picco pari

Dettagli

ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO

ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO Il presente progetto è relativo alla realizzazione di un impianto di produzione di energia elettrica tramite conversione fotovoltaica, avente una potenza di picco pari

Dettagli

2. Impianto fotovoltaico di Soragna

2. Impianto fotovoltaico di Soragna 2. Impianto fotovoltaico di Soragna L impianto considerato nella simulazione è quello dello stabile comunale di Soragna destinato a mensa scolastica, ubicato in Via Veneto 1, Soragna (PR), a 26 m sul livello

Dettagli

Esempi di Progettazione Fotovoltaica. Relatore: Ing. Raffaele Tossini

Esempi di Progettazione Fotovoltaica. Relatore: Ing. Raffaele Tossini Esempi di Progettazione Fotovoltaica ESEMPI:IMPIANTO DA 55 KWP Radiazione solare ESEMPI:IMPIANTO DA 55 KWP DIAGRAMMA DELLE OMBRE ESEMPI:IMPIANTO DA 55 KWP ESEMPI:IMPIANTO DA 55 KWP INVERTER ESEMPI:IMPIANTO

Dettagli

Fotovoltaico. Quadro sintetico della tecnologia e degli impianti

Fotovoltaico. Quadro sintetico della tecnologia e degli impianti Fotovoltaico Quadro sintetico della tecnologia e degli impianti Sviluppata alla fine degli anni 50 nell ambito dei programmi spaziali, per i quali occorreva disporre di una fonte di energia affidabile

Dettagli

TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA

TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA - Che cosa è un impianto fotovoltaico? Un impianto fotovoltaico trasforma direttamente l energia solare in energia elettrica. Esso è composto essenzialmente da: moduli o pannelli

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Impianto Fotovoltaico di potenza pari a 58,375 kwp sito nel Comune di Messina (ME) Committente: Comune di Messina

Impianto Fotovoltaico di potenza pari a 58,375 kwp sito nel Comune di Messina (ME) Committente: Comune di Messina Relazione Tecnica Impianto Fotovoltaico di potenza pari a 58,375 kwp sito nel Comune di Messina (ME) Committente: Comune di Messina 1 / 8 INDICE I. TIPOLOGIA E SITO DI INSTALLAZIONE... 3 II. MODULI FOTOVOLTAICI...

Dettagli

1. PREMESSA 2. NORMATIVA DI RIFERIMENTO

1. PREMESSA 2. NORMATIVA DI RIFERIMENTO 1. PREMESSA Il presente progetto prevede la realizzazione di un impianto fotovoltaico connesso in rete della potenza di 19.68 kwp da installare sulla copertura del CIMITERO Comunale di Misano Gera D Adda.

Dettagli

Relazione impianto fotovoltaico

Relazione impianto fotovoltaico Relazione impianto fotovoltaico 1.1 Generalità L impianto, oggetto del presente documento, si propone di conseguire un significativo risparmio energetico per la struttura che lo ospita, costituita dal

Dettagli

Il pannello FV. Esempi di pannelli al. silicio amorfo di facile integrazione. Esempi di pannelli al. silicio cristallino 41

Il pannello FV. Esempi di pannelli al. silicio amorfo di facile integrazione. Esempi di pannelli al. silicio cristallino 41 Il pannello FV Esempi di pannelli al silicio amorfo di facile integrazione Esempi di pannelli al silicio cristallino 41 IL PANNELLO FV 42 Cassetta di terminazione posta sul retro del modulo tenuta stagna

Dettagli

Energia Solare Fotovoltaica

Energia Solare Fotovoltaica Energia Solare Fotovoltaica Sezione 5 Il Progetto di un impianto fotovoltaico Corso di ENERGETICA A.A. 011/01 Docente: Prof. Renato Ricci Dipartimento di Ingegneria Industriale e Scienze Matematiche Dati

Dettagli

Guida alla progettazione degli impianti fotovoltaici

Guida alla progettazione degli impianti fotovoltaici Concetti preliminari Un impianto fotovoltaico trasforma direttamente l energia solare in energia elettrica. sso è composto essenzialmente da: moduli o pannelli fotovoltaici; inverter, che trasforma la

Dettagli

ACCORDO. Premesso che. Il Comune di Osio di Sopra intende partecipare all iniziativa 1000 tetti fotovoltaici su 1000

ACCORDO. Premesso che. Il Comune di Osio di Sopra intende partecipare all iniziativa 1000 tetti fotovoltaici su 1000 24121 Bergamo ACCORDO Tra le parti COMUNE DI OSIO DI SOPRA e CONSORZIO ENERGIA VENETO CEV Premesso che Il Comune di Osio di Sopra intende partecipare all iniziativa 1000 tetti fotovoltaici su 1000 scuole

Dettagli

ESERCITAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI APPROFONDIMENTO

ESERCITAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI APPROFONDIMENTO ESERCITAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI APPROFONDIMENTO STIMA RADIAZIONE SOLARE I Valori di Radiazione si possono ottenere: Approssimati (tabelle, abachi) Stima dell energia su piano orizzontale in base alla

Dettagli

COMUNE di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA

COMUNE di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA COMUNE di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA Settore Assetto del Territorio Servizio Lavori Pubblici Oggetto: Programma regionale per il ricorso a fonti energetiche rinnovabili fotovoltaico. Scuola elementare

Dettagli

REGIONE PUGLIA Area sviluppo, lavoro ed innovazione P.O. FESR 2007/2013 - Linea di intervento 2.4 - Azione 2.4.1. Comune di Carmiano

REGIONE PUGLIA Area sviluppo, lavoro ed innovazione P.O. FESR 2007/2013 - Linea di intervento 2.4 - Azione 2.4.1. Comune di Carmiano REGIONE PUGLIA Area sviluppo, lavoro ed innovazione P.O. FESR 2007/2013 - Linea di intervento 2.4 - Azione 2.4.1 Comune di Carmiano Intervento di efficientamento energetico e miglioramento della sostenibilità

Dettagli

FOTOVOLTAICO FOTOVOLTAICO

FOTOVOLTAICO FOTOVOLTAICO 284 KIT 3 kw 285 KIT 6 kw 286 KIT 10 kw 287 KIT 20 kw KIT 280 Il fotovoltaico Fondital propone oggi gli strumenti per contribuire, con una energia amica della natura, a raggiungere gli ambiziosi obiettivi

Dettagli

1. Studi e indagini preliminari

1. Studi e indagini preliminari 1. Studi e indagini preliminari 1.1 Dati generali 1 Committente/Utilizzatore finale Comune di Messina 2 Utilizzo dell edificio Scuola 3 Ubicazione Messina (ME) Progettazione esecutiva di un impianto FV

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Impianto: Comune: Descrizione: Committente: Progettista: SANT'ANTIOCO (CI) Progettazione Impianto da 4 kw Mario Pintus

RELAZIONE TECNICA. Impianto: Comune: Descrizione: Committente: Progettista: SANT'ANTIOCO (CI) Progettazione Impianto da 4 kw Mario Pintus RELAZIONE TECNICA Impianto: Comune: Descrizione: Committente: Progettista: SANT'ANTIOCO (CI) Progettazione Impianto da 4 kw Mario Pintus Il progettista Sant'Antioco, 06/04/2011 pag. 1 Informazioni Generali

Dettagli

Progetti di impianti fotovoltaici: un caso di studio

Progetti di impianti fotovoltaici: un caso di studio Progetti di impianti fotovoltaici: un caso di studio Questo modulo è dedicato all illustrazione del progetto definitivo di un impianto da 9,9 kw situato nel comune di Roma. Progetto definitivo di un impianto

Dettagli

DETRAZIONE FISCALE DEL 50%

DETRAZIONE FISCALE DEL 50% Progettazione Impianti fotovoltaici Ing. Isoldi Amedeo Via pescara 123A 84021 Buccino (SA) Tel/Fax. 0828.9523.79 Cell: 339.34.10.486 e-m@il: info@isep-engineering.com DETRAZIONE FISCALE DEL 50% OGGETTO:

Dettagli

INDICE. 1. Premessa e riferimenti legislativi e normativi pag. 2. 2. Descrizione dei sistemi pag. 3 2.1 Sistema edificio B2 pag. 3

INDICE. 1. Premessa e riferimenti legislativi e normativi pag. 2. 2. Descrizione dei sistemi pag. 3 2.1 Sistema edificio B2 pag. 3 INDICE 1. Premessa e riferimenti legislativi e normativi pag. 2 2. Descrizione dei sistemi pag. 3 2.1 Sistema edificio B2 pag. 3 2.1.1 Campo fotovoltaico pag. 3 2.1.2 Sezionatore pag. 4 2.1.3 Inverter

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici Impianti fotovoltaici Prof. Arch. Gianfranco Cellai Gli obblighi di legge A decorrere dal 1 gennaio 2009, nel regolamento edilizio, ai fini del rilascio del permesso di costruire, deve essere prevista,

Dettagli

Molino Scarcia Snc - Relazione tecnica - Pag. 1

Molino Scarcia Snc - Relazione tecnica - Pag. 1 Molino Scarcia Snc - Relazione tecnica - Pag. 1 La presente relazione tecnica riguarda l installazione di un impianto fotovoltaico a servizio di una struttura, sito nel Comune di Specchia Provincia di

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. quadri e contatori ENEL, recinzione senza cordoli o manufatti edili).

RELAZIONE TECNICA. quadri e contatori ENEL, recinzione senza cordoli o manufatti edili). RELAZIONE TECNICA La presente relazione riguarda il progetto preliminare per la richiesta di connessione, alla rete di ENEL Distribuzione, dell impianto fotovoltaico da realizzarsi in Frazione Pobbia,

Dettagli

DATI GENERALI DELL IMPIANTO

DATI GENERALI DELL IMPIANTO DATI GENERALI DELL IMPIANTO Il presente progetto è relativo alla realizzazione di un impianto di produzione di energia elettrica tramite conversione fotovoltaica, avente una potenza di picco pari a 3 kwp

Dettagli

MAZZA OSVALDO. Via Roma, 26/a 35010 Campo San Martino (PD) IMPIANTO FOTOVOLTAICO POTENZA 3,375 KWP GRID CONNECTED

MAZZA OSVALDO. Via Roma, 26/a 35010 Campo San Martino (PD) IMPIANTO FOTOVOLTAICO POTENZA 3,375 KWP GRID CONNECTED MAZZA OSVALDO Installazione e manutenzione impianti elettrici civili ed industriali Via Roma, 26/a 35010 Campo San Martino (PD) IMPIANTO FOTOVOLTAICO POTENZA 3,375 KWP GRID CONNECTED RELAZIONE TECNICA

Dettagli

REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO CONNESSO ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE

REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO CONNESSO ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE Comune di MACERATA (MC) REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO CONNESSO ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE Potenza = 10.00 kw Relazione tecnica Impianto: Impianto Fotovoltaico Committente: Terminal

Dettagli

DIMENSIONAMENTO DIMENSIONAMENT

DIMENSIONAMENTO DIMENSIONAMENT ESEMPI DI DIMENSIONAMENTO Fonte: ABB PREMESSA Di seguito vengono proposti due esempi di dimensionamento di un impianto fotovoltaico grid connected in parallelo ad un impianto utilizzatore preesistente.

Dettagli

SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA

SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA Allegato 6 SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI SISTEMI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE PREMESA Ai fini della corretta interpretazione della

Dettagli

SITO DI INSTALLAZIONE

SITO DI INSTALLAZIONE INDICE INDICE 1 Premessa 2 Normativa di riferimento 2 SITO DI INSTALLAZIONE 3 Ubicazione dell'impianto fotovoltaico 3 Disponibilità della fonte solare 3 Irradiazione giornaliera media mensile sul piano

Dettagli

1. Premessa. 2. Dati relativi al sito. 3. Normativa e Leggi di riferimento

1. Premessa. 2. Dati relativi al sito. 3. Normativa e Leggi di riferimento PROGETTO REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO DELLA POTENZA NOMINALE DI 2665,95 kwp IMPIANTO FOTOVOLTAICO CASALBORDINO2 Committente: Regesta Srl 1 SOMMARIO 1. PREMESSA 2. DATI RELATIVI AL SITO 3.

Dettagli

SPECIFICHE TECNICHE Moduli fotovoltaici. gruppo di conversione

SPECIFICHE TECNICHE Moduli fotovoltaici. gruppo di conversione GENERALITA Gli impianti previsti nel presente progetto dovranno complessivamente essere in grado di produrre non meno 200.000 kwh/anno. I siti individuati, in cui si prevede di installare i moduli, risultano

Dettagli

Gli impianti fotovoltaici

Gli impianti fotovoltaici Gli impianti fotovoltaici 1. Principio di funzionamento degli impianti fotovoltaici La tecnologia fotovoltaica permette di trasformare direttamente l energia solare incidente sulla superficie terrestre

Dettagli

REGIONE VENETO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI VAZZOLA

REGIONE VENETO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI VAZZOLA REGIONE VENETO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI VAZZOLA IMPIANTO FOTOVOLTAICO IN REGIME DI SCAMBIO SUL POSTO DELL ENERGIA PRESSO LA SCUOLA PRIMARIA DI TEZZE DI VAZZOLA (TV) PROGETTO PRELIMINARE COMMITTENTE

Dettagli

LA PROGETTAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI PICCOLA TAGLIA

LA PROGETTAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI PICCOLA TAGLIA ENERGIA LA PROGETTAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI PICCOLA TAGLIA Ing. Andrea Cantoro Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bologna 28 settembre 2006 Definizione La progettazione di un impianto fotovoltaico

Dettagli

ACCORDO. Tra le parti: COMUNE DI CARPINETO ROMANO con sede in PIAZZALE DELLA VITTORIA 1 Cap 00032 - (prov RM ) Partita Iva 00949401004 Codice Fiscale

ACCORDO. Tra le parti: COMUNE DI CARPINETO ROMANO con sede in PIAZZALE DELLA VITTORIA 1 Cap 00032 - (prov RM ) Partita Iva 00949401004 Codice Fiscale 24121 Bergamo ACCORDO Tra le parti: COMUNE DI CARPINETO ROMANO con sede in PIAZZALE DELLA VITTORIA 1 Cap 00032 - (prov RM ) Partita Iva 00949401004 Codice Fiscale e CONSORZIO ENERGIA VENETO CEV con sede

Dettagli

DATI GENERALI DELL IMPIANTO SITO DI INSTALLAZIONE

DATI GENERALI DELL IMPIANTO SITO DI INSTALLAZIONE DATI GENERALI DELL IMPIANTO L impianto fotovoltaico risulta esistente e funzionante, dovranno solo essere tolti i pannelli come indicato nei documenti planimetrici, le strutture di sostegno dei pannelli

Dettagli

COMUNE di SAN BASILE (Prov. di CS)

COMUNE di SAN BASILE (Prov. di CS) COMUNE di SAN BASILE (Prov. di CS) PROGETTO ESECUTIVO IMPIANTO FOTOVOLTAICO - A SERVIZIO della SEDE della SCUOLA ELEMENTARE CENTRO di Via CAVOUR - Progetto Cofinanziato dalla Linea di Intervento 2.1.1.1

Dettagli

ACCORDO. si conviene e stipula

ACCORDO. si conviene e stipula 24121 Bergamo ACCORDO Tra le Parti: COMUNE DI MARTINENGO, con sede in PIAZZA MAGGIORE N 1 Cap 24057 - (BG), in persona del legale rappresentante pro tempore Partita Iva 00683770168 Codice Fiscale 00683770168

Dettagli

Introduzione ai sistemi fotovoltaici

Introduzione ai sistemi fotovoltaici Introduzione ai sistemi fotovoltaici Effetto fotovoltaico La conversione dell energia elettromagnetica proveniente dal sole in energia elettrica tramite l effetto fotovoltaico si basa sulle proprietà dei

Dettagli

La radiazione solare che raggiunge il pianeta Terra può essere convertita in energia elettrica mediante:

La radiazione solare che raggiunge il pianeta Terra può essere convertita in energia elettrica mediante: La radiazione solare che raggiunge il pianeta Terra può essere convertita in energia elettrica mediante: - la conversione fotovoltaica, che permette la trasformazione diretta dell energia solare in elettricità

Dettagli

Realizzazione di impianti fotovoltaici sulle coperture di edifici comunali - annualità 2013 -

Realizzazione di impianti fotovoltaici sulle coperture di edifici comunali - annualità 2013 - Ing. Daniele Panero Piazza Duncanville, 25 12030 Monasterolo di Savigliano (CN) /Fax 0172 373072 Cell. 347 1659240 studio.panero@alice.it C.F. PNR DNL 79C25 B111C C O M U N E d i V O L V E R A P R O V

Dettagli

REGIONE VENETO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI VAZZOLA

REGIONE VENETO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI VAZZOLA REGIONE VENETO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI VAZZOLA IMPIANTO FOTOVOLTAICO IN REGIME DI SCAMBIO SUL POSTO DELL ENERGIA PRESSO LA SCUOLA PRIMARIA DI VISNA DI VAZZOLA (TV) PROGETTO PRELIMINARE COMMITTENTE

Dettagli

Progettazione, installazione e verifica di un impianto fotovoltaico Francesco Groppi Responsabile GDL2 CEI-CT82

Progettazione, installazione e verifica di un impianto fotovoltaico Francesco Groppi Responsabile GDL2 CEI-CT82 Lo stato dell arte della normativa legislativa e tecnica per impianti elettrici in particolare fotovoltaici Guida CEI 82-25 Sala conferenze CNA, Ragusa 30 Maggio 2009 Progettazione, installazione e verifica

Dettagli

SETTORE PROGETTAZIONE E MANUTENZIONE OPERE PUBBLICHE SERVIZIO MANUTENZIONE PATRIMONIO, VIABILITA', IMMOBILI STUDIO DI FATTIBILITA'

SETTORE PROGETTAZIONE E MANUTENZIONE OPERE PUBBLICHE SERVIZIO MANUTENZIONE PATRIMONIO, VIABILITA', IMMOBILI STUDIO DI FATTIBILITA' SETTORE PROGETTAZIONE E MANUTENZIONE OPERE PUBBLICHE SERVIZIO MANUTENZIONE PATRIMONIO, VIABILITA', IMMOBILI STUDIO DI FATTIBILITA' PER LA REALIZZAZIONE DELLA RETE FOTOVOLTAICA COMUNALE RELAZIONE TECNICA

Dettagli

a.a. 2010/11 - Fonti energetiche rinnovabili E. Moretti 2. Energia solare Esercitazione: LA PROGETTAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO

a.a. 2010/11 - Fonti energetiche rinnovabili E. Moretti 2. Energia solare Esercitazione: LA PROGETTAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO 1 2. Energia solare Esercitazione: LA PROGETTAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO 2 Progettazione di un impianto fotovoltaico 3 Le fasi da seguire per la corretta progettazione di un impianto fotovoltaico

Dettagli

IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA MEDIANTE L USO DI PANNELLI FOTOVOLTAICI

IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA MEDIANTE L USO DI PANNELLI FOTOVOLTAICI SELITECH IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA MEDIANTE L USO DI PANNELLI FOTOVOLTAICI Agosto 2012 L energia prodotta da un impianto fotovoltaico dipende dalla quantità di energia solare che incide

Dettagli

SITO DI INSTALLAZIONE

SITO DI INSTALLAZIONE INDICE INDICE 1 Premessa 2 Normativa di riferimento 2 SITO DI INSTALLAZIONE 3 Ubicazione dell'impianto fotovoltaico 3 Disponibilità della fonte solare 3 Irradiazione giornaliera media mensile sul piano

Dettagli

COMUNE DI MONSUMMANO TERME

COMUNE DI MONSUMMANO TERME COMUNE DI MONSUMMANO TERME PROVINCIA DI PISTOIA PROGETTO PRELIMINARE EA 500 RELAZIONE GENERALE RELATIVA ALLA REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO SULLA COPERTURA DELL IMMOBILE COMUNALE DI VIA TOSCANA

Dettagli

IMPIANTO FOTOVOLTAICO INDICE

IMPIANTO FOTOVOLTAICO INDICE IMPIANTO FOTOVOLTAICO INDICE Documentazione fotografica Inquadramento urbanistico Relazione tecnica Pianta copertura Analisi dei prezzi Computo metrico estimativo Elenco prezzi Incidenza della manodopera

Dettagli

Impianto fotovoltaico non integrato 1,5

Impianto fotovoltaico non integrato 1,5 Impianto fotovoltaico non integrato 1,5 kw Fornitura materiale per un sistema fotovoltaico monofase, completo di ogni accessorio, con potenza di picco pari a 1,52kWp. Costruito con numero 1 stringa di

Dettagli

ETA PROGETTI STUDIO ASSOCIATO

ETA PROGETTI STUDIO ASSOCIATO INDICE PREMESSA... 3 1 - DOCUMENTAZIONE DI PROGETTO... 3 2 - IMPIANTI PREVISTI... 3 3 DESCRIZIONE DELL IMPIANTO DI PRODUZIONE... 4 4 MODALITA DI ESECUZIONE DELL IMPIANTO ELETTRICO... 4 4.1) Tensione di

Dettagli

SIEL Spa e SIAC Srl. Impianti fotovoltaici. connessi alla rete. grid connected

SIEL Spa e SIAC Srl. Impianti fotovoltaici. connessi alla rete. grid connected SIEL Spa e SIAC Srl Impianti fotovoltaici connessi alla rete grid connected 1 Cella fotovoltaica La cella fotovoltaica è l elemento base del generatore fotovoltaico, è costituita da materiale semiconduttore

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI Prof. Ing. Francesco Zanghì - Prof. Arch. Pasquale Falconetti IMPIANTI FOTOVOLTAICI AGGIORNAMENTO 15/05/2013 ENERGIA SOLARE e IRRAGGIAMENTO

Dettagli

Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected

Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected Per quanto attiene gli impianti connessi alla rete elettrica, vengono qui presentati i criteri di progettazione elettrica dei principali componenti,

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO "DON BOSCO" VIALE EUROPA, 9 - RAPAGNANO (FM) PROGETTO ESECUTIVO IMPORTO COMPLESSIVO. 148.000,00

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DON BOSCO VIALE EUROPA, 9 - RAPAGNANO (FM) PROGETTO ESECUTIVO IMPORTO COMPLESSIVO. 148.000,00 PROVINCIA DI FERMO SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA E PATRIMONIO EDILIZIO COMUNE DI RAPAGNANO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO "DON BOSCO" VIALE EUROPA, 9 - RAPAGNANO (FM) PROGETTO ESECUTIVO IMPORTO COMPLESSIVO.

Dettagli

Chilowattora (kwh) Unità di misura dell energia elettrica. Un chilowattora è l energia consumata in un ora da un apparecchio utilizzatore da 1 kw.

Chilowattora (kwh) Unità di misura dell energia elettrica. Un chilowattora è l energia consumata in un ora da un apparecchio utilizzatore da 1 kw. Acquirente unico (AU) Acquirente Unico è la società per azioni del gruppo Gestore dei Servizi Energetici GSE Spa, alla quale è affidato per legge il ruolo di garante della fornitura di energia elettrica

Dettagli

ASSESSORATO ALLE ATTIVITA PRODUTTIVE SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA

ASSESSORATO ALLE ATTIVITA PRODUTTIVE SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA ALLEAGATO A1 SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DI POTENZA NOMINALE NON SUPERIORE A 20 kw CONNESSI ALLA RETE SCOPO Lo scopo della presente specifica è quello di

Dettagli

REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI La in collaborazione con la propone la REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Un impianto fotovoltaico è un sistema tecnologicamente avanzato per la produzione di energia elettrica. La tecnologia fotovoltaica

Dettagli

La documentazione di progetto rispetta le indicazioni della Guida CEI 0-2, Seconda Edizione.

La documentazione di progetto rispetta le indicazioni della Guida CEI 0-2, Seconda Edizione. INDICE 1. Informazioni Generali... 3 1.1 Oggetto... 3 1.2 Dati identificativi dell opera... 3 1.3 Consistenza della documentazione di progetto... 3 1.4 Competenze per l esecuzione del progetto... 3 2.

Dettagli

PROGETTAZIONE Ufficio Tecnico Comunale

PROGETTAZIONE Ufficio Tecnico Comunale Realizzazione di un impianto Solare Fotovoltaico su tre edifici scolastici di proprietà del Comune di Mongrassano (Cosenza) della potenza complessiva di 19,80 kwp Impianto 1: Scuola Media Via Nazionale

Dettagli

LA PROGETTAZIONE DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO: ASPETTI TEORICI E TECNICI

LA PROGETTAZIONE DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO: ASPETTI TEORICI E TECNICI Seminario Tecnico GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Aggiornamenti legislativi, Problematiche tecniche, Problematiche di installazione, Rapporti con gli enti LA PROGETTAZIONE DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO: ASPETTI

Dettagli

REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO CONNESSO ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE - POTENZA 7.35 KWp

REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO CONNESSO ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE - POTENZA 7.35 KWp REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO CONNESSO ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE - POTENZA 7.35 KWp 1. Premessa La presente relazione è allegata al progetto esecutivo di un impianto fotovoltaico

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO. PER LA REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 4 kwp DENOMINATO ISOLA ECOLOGICA

PROGETTO ESECUTIVO. PER LA REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 4 kwp DENOMINATO ISOLA ECOLOGICA PROGETTO ESECUTIVO PER LA REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 4 kwp DENOMINATO ISOLA ECOLOGICA SITO NEL COMUNE DI CAMPOSANO 80030 - CITTÀ METROPOLITANA DI NAPOLI COMMITTENTE: COMUNE DI CAMPOSANO

Dettagli

Relazione tecnica dell impianto fotovoltaico

Relazione tecnica dell impianto fotovoltaico Relazione tecnica dell impianto fotovoltaico di Potenza: 13,20 kwp Località: Crotone Soggetto Responsabile: Iride s.r.l. Luogo e data Il Tecnico -------------------- RELAZIONE TECNICA DATI PROGETTISTA

Dettagli

Studio Ing. Giuseppe Fratelli Febbraio 2012 1

Studio Ing. Giuseppe Fratelli Febbraio 2012 1 La luce solare possiede importanti caratteristiche, oltre all illuminamento, che sono state scoperte ed usate nella storia fin tempi remoti: il più famoso è l assedio di Siracusa, quando gli apparecchi

Dettagli

L ENERGIA E L AMBIENTE: IL CASO NEW THAT SRL

L ENERGIA E L AMBIENTE: IL CASO NEW THAT SRL 1 Nocera Inferiore 19/11/2012 L ENERGIA E L AMBIENTE: IL CASO NEW THAT SRL La New That Srl è presente sul mercato da oltre 40 anni. L azienda da sempre interessata alle più significative dinamiche di mercato,

Dettagli

REGIONE VENETO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI MASER

REGIONE VENETO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI MASER REGIONE VENETO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI MASER IMPIANTO FOTOVOLTAICO SU COPERTURA SCUOLA E PALESTRA COMUNALE, VIA MOTTE N 43 PROGETTO PRELIMINARE DEFINITIVO 1) RELAZIONE ILLUSTRATIVO DESCRITTIVA (ai

Dettagli

I SISTEMI SOLARI FOTOVOLTAICI

I SISTEMI SOLARI FOTOVOLTAICI QuickTime e un decompressore sono necessari per visualizzare quest'immagine. I SISTEMI SOLARI FOTOVOLTAICI CORSO INTRODUTTIVO IL SOLE FONTE DI ENERGIA Nel nucleo del sole avvengono incessantemente reazioni

Dettagli

Un impianto fotovoltaico trasforma direttamente l energia solare in energia elettrica. Esso è composto essenzialmente da:

Un impianto fotovoltaico trasforma direttamente l energia solare in energia elettrica. Esso è composto essenzialmente da: FAQ FOTOVOLTAICO Che cos'è un impianto fotovoltaico? Un impianto fotovoltaico trasforma direttamente l energia solare in energia elettrica. Esso è composto essenzialmente da: moduli o pannelli fotovoltaici;

Dettagli

PROGETTO: Studio di consulenza, ingegneria, progettazione e certificazione

PROGETTO: Studio di consulenza, ingegneria, progettazione e certificazione Studio di consulenza, ingegneria, progettazione e certificazione ING s.r.l. Via G. D'Alzano, 10-24122 Bergamo Tel. 035.215736 - F ax 035.3831266 info@ingsrl.it - www.ingsrl.it P.IVA. 03124050166 PROGETTO:

Dettagli

Guida al fotovoltaico

Guida al fotovoltaico Guida al fotovoltaico MEDIOCREDITO ITALIANO PRESIDIO SETTORI SPECIALISTICI Desk Energy SOMMARIO 1. LE TECNOLOGIE DEL FOTOVOLTAICO... 3 GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI... 3 IL DIMENSIONAMENTO DI UN IMPIANTO...

Dettagli

Greenergy Srl Partner Tecnico dello Sportello Energia del Comune di Avigliana. Pagina 1

Greenergy Srl Partner Tecnico dello Sportello Energia del Comune di Avigliana. Pagina 1 Presentazione Impianto fotovoltaico del Comune di Avigliana (TO) Piazza del Popolo Greenergy Srl Partner Tecnico dello Sportello Energia del Comune di Avigliana Pagina 1 GREENERGY S.r.l. Realizzazione

Dettagli

COMUNE DI RAGUSA. Settore VI - Ambiente, energia e verde pubblico

COMUNE DI RAGUSA. Settore VI - Ambiente, energia e verde pubblico COMUNE DI RAGUSA Settore VI - Ambiente, energia e verde pubblico OGGETTO: Lavori di ampliamento dell'impianto fotovoltaico a servizio degli uffici comunali del plesso di via M. Spadola. PROGETTO ESECUTIVO

Dettagli

PROGETTO IMPIANTO FOTOVOLTAICO

PROGETTO IMPIANTO FOTOVOLTAICO PROGETTO IMPIANTO FOTOVOLTAICO RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA COMMITTENTE : CARNAROLI SELVE - BRUSCIA MARIA TERESA BRUSCIA PAOLO EDIFICIO : Civile Abitazione INDIRIZZO : Via delle mura Augustee n. 7-61032

Dettagli

Impianto fotovoltaico

Impianto fotovoltaico 16 16 Impianto fotovoltaico totalmente integrato kw Fornitura materiale per un sistema fotovoltaico trifase, completo di ogni accessorio, con potenza di picco pari a 15,96kWp. Costruito con numero 12 stringhe

Dettagli

REGIONE VENETO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI FOLLINA

REGIONE VENETO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI FOLLINA REGIONE VENETO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI FOLLINA IMPIANTO FOTOVOLTAICO SU COPERTURA EX SCUOLA DI VALMARENO PROGETTO PRELIMINARE DEFINITIVO 1) RELAZIONE ILLUSTRATIVO DESCRITTIVA (ai sensi del D.P.R.

Dettagli

fotovoltaico ecologico inesauribile conveniente GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

fotovoltaico ecologico inesauribile conveniente GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI il ecologico inesauribile conveniente GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI COS È L ENERGIA fotovoltaica La tecnologia fotovoltaica è un sistema che sfrutta l energia solare e la trasforma, direttamente e istantaneamente,

Dettagli

Come produrre energia elettrica

Come produrre energia elettrica Come produrre energia elettrica Il Solare Fotovoltaico e' una tecnologia che permette di utilizzazione l'energia dal sole per la produzione di energia elettrica. Un dispositivo fotovoltaico è, infatti,

Dettagli

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO DI UNA CELLA FOTOVOLTAICA

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO DI UNA CELLA FOTOVOLTAICA PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO DI UNA CELLA FOTOVOLTAICA Una cella fotovoltaica è costituita da materiale semiconduttore opportunamente trattato in relazione alla struttura atomica e alla relativa conduzione

Dettagli

PROGETTAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO

PROGETTAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO Le utenze domestiche PROGETTAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO II dato di base per il dimensionamento di un sistema è rappresentato dal consumo giornaliero di energia elettrica da parte dell'utenza. Tale

Dettagli

rendimento di un impianto) 4. Superficie a disposizione. Se si dispone di uno spazio sufficientemente

rendimento di un impianto) 4. Superficie a disposizione. Se si dispone di uno spazio sufficientemente CRITERI DI DIMENSIONAMENTO Impianti Fotovoltaici - Dimensionamento 1 CRITERI DI DIMENSIONAMENTO Entrano in gioco molteplici fattori, per esempio: 1. Posizione geografica dell impianto (latitudine) 2. Irraggiamento

Dettagli

Gli impianti fotovoltaici

Gli impianti fotovoltaici Gli impianti fotovoltaici 1. Principio di funzionamento Il principio di funzionamento dei pannelli fotovoltaici è detto "effetto fotovoltaico". L' effetto fotovoltaico si manifesta nel momento in cui una

Dettagli

Progetto di un impianto fotovoltaico in località Valle Grande

Progetto di un impianto fotovoltaico in località Valle Grande INDICE 1. DATI GENERALI DELL IMPIANTO... 2 2. SITO DI INSTALLAZIONE... 2 3. DIMENSIONAMENTO DELL IMPIANTO... 2 4. DESCRIZIONE DELL IMPIANTO... 3 5. IRRAGGIAMENTO... 3 6. STRUTTURE DI SOSTEGNO... 6 7. GRUPPO

Dettagli

COMUNE DI PALAIA REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO CONNESSO IN PARALLELO ALLA RETE ELETTRICA AVENTE. POTENZA PARI A 49,35 kwp

COMUNE DI PALAIA REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO CONNESSO IN PARALLELO ALLA RETE ELETTRICA AVENTE. POTENZA PARI A 49,35 kwp COMUNE DI PALAIA REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO CONNESSO IN PARALLELO ALLA RETE ELETTRICA AVENTE POTENZA PARI A 49,35 kwp Palestra Andrea Pisano Via San Francesco, 8 Palaia (Pisa) Progetto Preliminare

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 19,04 Kwp Sede Andria via Guido Rossa 21

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 19,04 Kwp Sede Andria via Guido Rossa 21 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 19,04 Kwp Sede Andria via Guido Rossa 21 Art. Descrizione U.M. Q,tà Prezzo unitario Totale A.1.01 B.1.01 B.1.02 B.1.03 SISTEMI DI MONTAGGIO

Dettagli

n. 15 - Fotovoltaico 5 INDICE

n. 15 - Fotovoltaico 5 INDICE n. 15 - Fotovoltaico 5 INDICE 1 IRRAGGIAMENTO SOLARE E POTENZA ELETTRICA 11 1.1 Irraggiamento solare 11 1.2 Principio di funzionamento di una cella fotovoltaica 15 1.3 Caratteristiche elettriche delle

Dettagli

Progetto per la realizzazione di: Impianto Fotovoltaico

Progetto per la realizzazione di: Impianto Fotovoltaico Progetto per la realizzazione di: Impianto Fotovoltaico Comune ROMA RELAZIONE TECNICA Lo scopo del presente documento è definire tecnicamente l impianto di generazione elettrica con utilizzo della fonte

Dettagli