ANALISI E DIBATTITO SUI RISULTATI DELLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE E REGIONALI 2015

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ANALISI E DIBATTITO SUI RISULTATI DELLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE E REGIONALI 2015"

Transcript

1 Venezia, Palazzo della Regione, lunedì 29 giugno 2015 Consiglio regionale del Veneto Osservatorio elettorale

2 2 INDICE La rappresentanza politica delle donne in Italia e in Europa 3 La rappresentanza femminile nelle leggi elettorali regionali 11 La rappresentanza femminile per l elezione dei consigli comunali 22 La rappresentanza femminile per l elezione del Parlamento europeo 31

3 La rappresentanza politica delle donne in Italia e in Europa 3 La rappresentanza femminile nelle leggi elettorali regionali 11 La rappresentanza femminile per l elezione dei consigli comunali 22 La rappresentanza femminile per l elezione del Parlamento europeo 31

4 LA RAPPRESENTANZA POLITICA DELLE DONNE IN ITALIA E IN EUROPA 4 35,0 Trend della presenza femminile alla Camera e al Senato ( ) 31,4 30,0 28,3 25,0 21,1 20,0 17,3 17,9 15,0 12,9 14,0 11,3 11,6 13,4 10,0 5,0 0,0 8,5 9,1 7,8 8,2 7,9 8,7 5,7 8,0 4,6 4,1 4,1 3,1 6,2 7,7 7,7 1,1 0,7 3,6 4,1 4,5 2,8 1,4 1,7 1, Camera Senato Fonte: Inter-Parliamentary Union, Camera dei Deputati e Senato della Repubblica.

5 LA RAPPRESENTANZA POLITICA DELLE DONNE IN ITALIA E IN EUROPA 5 Presenza femminile nei Parlamenti nazionali: posizione in graduatoria dei 28 Stati membri dell Unione Europea (2015) Posizione Paese Parlamento unicamerale o Camera bassa Data elezioni Numero di seggi v.a. % Data elezioni Camera alta o Senato Numero di seggi v.a. % 5 Svezia set , Finlandia apr , Spagna nov ,1 nov ,8 13 Belgio mag ,3 lug ,0 15 Danimarca set , Paesi Bassi set ,3 mag ,7 18 Slovenia lug ,7 nov ,5 19 Germania set , ,6 30 Portogallo giu , Italia feb ,0 feb ,3 33 Austria set , ,5 36 Regno Unito mag , ,1 38 Lussemburgo ott , Francia giu ,2 set ,0 45 Croazia dic , Polonia ott ,1 ott ,0 53 Estonia mar , Lituania ott , Grecia gen , Bulgaria ott , Repubblica Ceca ott ,0 ott ,5 74 Slovacchia mar , Lettonia ott , Irlanda feb ,3 apr ,0 94 Romania dic ,7 dic ,7 99 Malta mar , Cipro mag , Ungheria apr , Fonte: Inter-Parlamentary Union.

6 LA RAPPRESENTANZA POLITICA DELLE DONNE IN ITALIA E IN EUROPA 6 Presenza femminile nei governi dei 28 Paesi membri dell UE (2015) Posizione in graduatoria Paese Presidente della Repubblica Primo Ministro Ministri Donne Uomini Totale Donne (%) 1 Finlandia M M ,6 2 Svezia - M ,0 3 Francia M M ,1 4 Germania M F ,9 5 Estonia M M ,9 6 Slovenia M M ,5 7 Paesi Bassi - M ,0 8 Spagna - M ,2 9 Austria M M ,3 10 Bulgaria M M ,9 11 Danimarca - F ,0 12 Polonia M F ,6 13 Lussemburgo - M ,8 14 Italia M M ,1 15 Regno Unito - M ,8 16 Lettonia M F ,0 17 Belgio - M ,2 18 Lituania F M ,4 19 Irlanda M M ,0 20 Romania M M ,0 21 Croazia M M ,0 22 Repubblica Ceca M M ,6 23 Portogallo M M ,3 24 Malta F M ,7 25 Cipro M M ,3 26 Grecia M M ,0 27 Slovacchia M M ,6 28 Ungheria M M ,0 Totale UE 28 2F 19M 4F 24M ,3 Fonte: Commissione Europea, Database: women & men in decision-making.

7 LA RAPPRESENTANZA POLITICA DELLE DONNE IN ITALIA E IN EUROPA 7 Presenza in Parlamento: la via per l accesso delle donne al governo 50,0 45,0 40,0 Belgio Danimarca Spagna Paesi Bassi Germania Svezia Finlandia 35,0 Slovenia % donne in parlamento 30,0 25,0 20,0 Grecia Slovacchia Portogallo Croazia Lituania Repubblica Ceca Italia Austria Regno Unito Lussemburgo Polonia Bulgaria Lettonia Estonia Francia 15,0 10,0 Ungheria Malta Cipro Irlanda Romania y = 0,4982x + 13,727 R² = 0,5105 5,0 0,0 0,0 10,0 20,0 30,0 40,0 50,0 60,0 % donne al governo

8 LA RAPPRESENTANZA POLITICA DELLE DONNE IN ITALIA E IN EUROPA 8 Trend della presenza femminile al Parlamento Europeo 45,0 40,0 39,7 35,0 35,2 36,8 30,0 30,3 30,2 25,0 25,9 20,0 19,3 20,5 22,2 15,0 16,6 17,7 10,0 12,3 13,6 12,6 11,5 9,9 5,0 0, Totale Italia Fonte: Inter-Parlamentary Union, Commissione Europea e Parlamento Europeo.

9 LA RAPPRESENTANZA POLITICA DELLE DONNE IN ITALIA E IN EUROPA 9 Presenza femminile al Parlamento Europeo (2014) Posizione in graduatoria Paese Numero seggi assegnati per Paese al Malta ,0 0,0 66,7 6 2 Svezia ,4 45,5 47,4 55,6 55, Irlanda 6,7 6,7 6,7 26,7 33,3 38,5 25,0 54, Finlandia ,5 43,8 42,9 61,5 53, Estonia ,0 50,0 50,0 6 6 Croazia , Austria ,3 38,1 27,8 41,2 44, Paesi Bassi 20,0 28,0 28,0 32,2 35,5 48,2 48,0 42, Francia 22,2 19,8 22,2 29,9 42,5 44,9 44,4 41, Regno Unito 13,6 14,8 14,8 18,4 24,1 26,9 33,3 41, Spagna - 10,0 15,0 8,0 32,8 27,8 36,0 40, Italia 12,3 9,9 13,6 12,6 11,5 20,5 22,2 39, Danimarca 25,0 43,8 37,5 43,8 37,5 42,9 46,2 38, Portogallo - 8,3 16,7 8,0 20,0 25,0 36,4 38, Lettonia ,2 37,5 37, Slovenia ,9 28,6 37, Germania 14,8 19,8 33,3 35,3 28,4 33,3 37,4 36, Lussemburgo 33,3 33,3 50,0 33,3 33,3 50,0 33,3 33, Romania ,6 36,4 31, Slovacchia ,7 38,5 30, Bulgaria ,4 47,1 29, Belgio 25,0 16,7 20,8 32,0 32,0 29,2 36,4 28, Grecia - 8,3 0,0 16,0 20,0 29,2 31,8 23, Repubblica Ceca ,8 18,2 23, Polonia ,8 22,0 23, Ungheria ,5 36,4 19, Cipro ,0 33,3 16, Lituania ,0 25,0 9,1 11 Totale UE 16,6 17,7 19,3 25,9 30,3 30,2 35,2 36,8 751 Fonte: Inter-Parlamentary Union, Commissione Europea e Parlamento Europeo.

10 LA RAPPRESENTANZA POLITICA DELLE DONNE IN ITALIA E IN EUROPA 10 Presenza femminile al Parlamento Europeo (2009) Posizione in graduatoria Paese Numero seggi assegnati per Paese al Finlandia ,5 43,8 42,9 61, Svezia ,4 45,5 47,4 55, Estonia ,0 50,0 6 4 Paesi Bassi 20,0 28,0 28,0 32,2 35,5 48,2 48, Bulgaria ,4 47, Danimarca 25,0 43,8 37,5 43,8 37,5 42,9 46, Francia 22,2 19,8 22,2 29,9 42,5 44,9 44, Austria ,3 38,1 27,8 41, Slovacchia ,7 38, Lettonia ,2 37, Germania 14,8 19,8 33,3 35,3 28,4 33,3 37, Belgio 25,0 16,7 20,8 32,0 32,0 29,2 36, Ungheria ,5 36, Portogallo - 8,3 16,7 8,0 20,0 25,0 36, Romania ,6 36, Spagna - 10,0 15,0 8,0 32,8 27,8 36, Cipro ,0 33, Lussemburgo 33,3 33,3 50,0 33,3 33,3 50,0 33, Regno Unito 13,6 14,8 14,8 18,4 24,1 26,9 33, Grecia - 8,3 0,0 16,0 20,0 29,2 31, Slovenia ,9 28, Irlanda 6,7 6,7 6,7 26,7 33,3 38,5 25, Lituania ,0 25, Italia 12,3 9,9 13,6 12,6 11,5 20,5 22, Polonia ,8 22, Repubblica Ceca ,8 18, Malta ,0 0,0 5 Totale UE 16,6 17,7 19,3 25,9 30,3 30,2 35,2 736 Fonte: Inter-Parlamentary Union e Commissione Europea.

11 La rappresentanza politica delle donne in Italia e in Europa 3 La rappresentanza femminile nelle leggi elettorali regionali 11 La rappresentanza femminile per l elezione dei consigli comunali 22 La rappresentanza femminile per l elezione del Parlamento europeo 31

12 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE NELLE LEGGI ELETTORALI REGIONALI 12 Le quote nelle leggi regionali italiane La legge costituzionale 3/2001 affida alle regioni a statuto ordinario il compito di promuovere la parità di accesso di donne e uomini alle cariche elettive. Ulteriore passo avanti in tale direzione è stato fatto dalla legge 23 novembre 2012, n. 215, che inserisce tra i principi fondamentali che devono ispirare le legge elettorali regionali anche la «promozione della parità tra uomini e donne nell'accesso alle cariche elettive attraverso la predisposizione di misure che permettano di incentivare l'accesso del genere sottorappresentato alle cariche elettive». Diverse regioni (a statuto speciale e ordinario) hanno inserito specifiche previsioni normative nei propri statuti e leggi elettorali.

13 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE NELLE LEGGI ELETTORALI REGIONALI 13 Le quote nelle leggi regionali italiane Regione Normativa Quota nelle liste Elezione dei consiglieri Abruzzo L.R. 9/ % Preferenza singola Basilicata L.R. 3/2010* Calabria L.R. 1/2005 Solo indicazione che ci siano entrambi i generi Preferenza singola Campania L.R. 4/2009 2/3 Doppia preferenza di genere Emilia-Romagna L.R. 21/ % Doppia preferenza di genere Friuli-Venezia Giulia L.R. 17/ % e alternanza Preferenza singola Lazio L.R. 2/2005 2/3 per le liste provinciali e 50% per la lista regionale Preferenza singola Liguria ** Lombardia L.R. 17/2012 Alternanza Preferenza singola Marche L.R. 27/2004 2/3 Preferenza singola Molise ** Piemonte L.R. 21/2009* Provincia Autonoma di Trento L.P. 2/2003 2/3 3 preferenze Provincia Autonoma di Bolzano L.P. 4/2003 e L.R. 7/1983 2/3 4 preferenze Puglia L.R. 2/ % Preferenza singola Sardegna L.R. 1/2013 2/3 Preferenza singola Sicilia L.R. 7/2005 2/3 per liste provinciali e alternanza nella lista regionale Preferenza singola Toscana L.R. 51/2014 Alternanza Doppia preferenza di genere Umbria L.R. 2/2010* 60% Doppia preferenza di genere Valle d'aosta L.R. 3/ % 3 preferenze Veneto L.R. 5/ % e alternanza Preferenza singola * Le leggi regionali di Basilicata e Piemonte non contengono modifiche rispetto alla normativa statale né in materia di rappresentanza di genere, né in materia di espressione del voto. ** In Liguria e Molise non sono state approvate leggi elettorali regionali. In questi casi, se non diversamente indicato, vige la normativa statale che prevede una quota dei 2/3 per le liste regionali e provinciali e consente una sola preferenza. Fonte: leggi elettorali regionali.

14 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE NELLE LEGGI ELETTORALI REGIONALI 14 Trend della presenza femminile nei Consigli regionali delle Regioni a Statuto ordinario ( ) 25,0 22,2 20,0 15,3 15,0 13,8 13,7 10,0 7,0 8,0 7,0 9,9 5,0 4,0 2,0 0, Fonte: Feltrin P. (1994), La struttura politica, in Cinsedo, Rapporto sulle Regioni, Milano, FrancoAngeli, pp e Di Tommaso M.L., Le quote all italiana e il modello norvegese, < e dati dei consigli regionali dal 2005 in poi.

15 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE NELLE LEGGI ELETTORALI REGIONALI 15 Presenza femminile nei Consigli regionali italiani (2015) Regione Anno di elezione Membri del Consiglio regionale Donne Uomini Totale Donne (%) Piemonte ,5 Valle d'aosta ,3 Liguria ,4 Lombardia ,8 NORD-OVEST ,8 Trentino-Alto Adige ,9 Veneto ,6 Friuli-Venezia Giulia ,4 Emilia-Romagna ,0 NORD-EST ,1 Toscana ,8 Umbria ,0 Marche ,4 Lazio ,6 CENTRO ,5 Abruzzo ,5 Molise ,3 Campania ,5 Puglia ,0 Basilicata ,0 Calabria ,2 SUD ,3 Sicilia ,6 Sardegna ,7 ISOLE ,0 Totale ,4 Fonte: risultati delle elezioni (dati ufficiali e non, a seconda della disponibilità).

16 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE NELLE LEGGI ELETTORALI REGIONALI 16 Presenza femminile nei Consigli regionali italiani (2010) Regione Anno di elezione Membri del Consiglio regionale Donne Uomini Totale Donne (%) Piemonte ,3 Valle d'aosta ,3 Liguria ,0 Lombardia ,8 NORD-OVEST ,9 Trentino-Alto Adige ,0 Veneto ,7 Friuli-Venezia Giulia ,1 Emilia-Romagna ,0 NORD-EST ,4 Toscana ,2 Umbria ,1 Marche ,3 Lazio ,7 CENTRO ,0 Abruzzo ,1 Molise ,7 Campania ,0 Puglia ,3 Basilicata ,3 Calabria ,0 SUD ,7 Sicilia ,4 Sardegna ,3 ISOLE ,3 Totale ,1 Fonte: risultati delle elezioni (dati ufficiali e non, a seconda della disponibilità).

17 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE NELLE LEGGI ELETTORALI REGIONALI 17 Presenza femminile nei Consigli regionali italiani (2005) Regione Anno di elezione Membri del Consiglio regionale Donne Uomini Totale Donne (%) Piemonte ,3 Valle d'aosta ,6 Liguria ,0 Lombardia ,0 NORD-OVEST ,8 Trentino-Alto Adige ,0 Veneto ,0 Friuli-Venezia Giulia ,3 Emilia-Romagna ,0 NORD-EST ,8 Toscana ,1 Umbria ,7 Marche ,0 Lazio ,7 CENTRO ,0 Abruzzo ,5 Molise ,3 Campania ,0 Puglia ,9 Basilicata ,0 Calabria ,0 SUD ,5 Sicilia ,3 Sardegna ,8 ISOLE ,5 Totale ,2 Fonte: risultati delle elezioni (dati ufficiali e non, a seconda della disponibilità).

18 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE NELLE LEGGI ELETTORALI REGIONALI 18 Presenza femminile nei Consigli regionali italiani Confronto Regione Membri del Consiglio regionale Piemonte 14,3 23,3 25,5 11,2 2,2 Valle d'aosta 8,6 14,3 14,3 5,7 0,0 Liguria 10,0 15,0 19,4 9,4 4,4 Lombardia 15,0 8,8 18,8 3,8 10,0 NORD-OVEST 12,8 14,9 19,8 7,0 4,9 Trentino-Alto Adige 20,0 20,0 22,9 2,9 2,9 Veneto 10,0 6,7 21,6 11,6 14,9 Friuli-Venezia Giulia 13,3 5,1 18,4 5,0 13,3 Emilia-Romagna 10,0 22,0 34,0 24,0 12,0 NORD-EST 13,8 13,4 24,1 10,3 10,7 Toscana 23,1 18,2 26,8 3,8 8,6 Umbria 16,7 16,1 19,0 2,4 2,9 Marche 15,0 16,3 19,4 4,4 3,1 Lazio 15,7 19,7 19,6 3,9-0,1 CENTRO 18,0 18,0 21,5 3,5 3,5 Abruzzo 17,5 11,1 6,5-11,0-4,7 Molise 3,3 6,7 3,3 0,0-3,3 Campania 10,0 23,0 23,5 13,5 0,6 Puglia 2,9 4,3 8,0 5,1 3,7 Basilicata 10,0 3,3 0,0-10,0-3,3 Calabria 4,0 0,0 3,2-0,8 3,2 SUD 7,5 8,7 9,3 1,8 0,6 Sicilia 3,3 4,4 15,6 12,2 11,1 Sardegna 3,8 6,3 6,7 2,9 0,4 ISOLE 3,5 5,3 12,0 8,5 6,7 Totale 11,2 12,1 17,4 6,2 5,3 Fonte: risultati delle elezioni (dati ufficiali e non, a seconda della disponibilità).

19 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE NELLE LEGGI ELETTORALI REGIONALI 19 Presenza femminile nei Consigli regionali italiani nel 2010 Fonte: risultati delle elezioni (dati ufficiali e non, a seconda della disponibilità).

20 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE NELLE LEGGI ELETTORALI REGIONALI 20 Presenza femminile nei Consigli regionali italiani nel 2015 Fonte: risultati delle elezioni (dati ufficiali e non, a seconda della disponibilità).

21 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE NELLE LEGGI ELETTORALI REGIONALI 21 Presenza femminile nelle Giunte regionali italiane (2015) Regione Presidente della Giunta regionale Membri della Giunta regionale Donne Uomini Totale Donne (%) Piemonte M ,3 Valle d'aosta M ,1 Liguria M ,7 Lombardia M ,0 NORD-OVEST 4 M ,1 Trentino-Alto Adige M ,0 Veneto M ,7 Friuli-Venezia Giulia F ,6 Emilia-Romagna M ,7 NORD-EST 1 F 3 M ,2 Toscana M ,4 Umbria F ,5 Marche M ,3 Lazio M ,5 CENTRO 1 F 3 M ,0 Abruzzo M ,3 Molise M ,0 Campania M ,1 Puglia M ,3 Basilicata M ,0 Calabria M ,0 SUD 6 M ,3 Sicilia M ,2 Sardegna M ,5 ISOLE 2 M ,3 Totale 2F 18M ,8 Fonte: siti delle Giunte regionali italiane (consultazione il 16 febbraio 2015).

22 La rappresentanza politica delle donne in Italia e in Europa 3 La rappresentanza femminile nelle leggi elettorali regionali 11 La rappresentanza femminile per l elezione dei consigli comunali 22 La rappresentanza femminile per l elezione del Parlamento europeo 31

23 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE PER L ELEZIONE DEI CONSIGLI COMUNALI 23 Le quote nelle leggi elettorali italiane Le elezioni locali A fine 2012 è stata approvata la legge n. 215 che ha introdotto diverse disposizioni per promuovere il riequilibrio delle rappresentanze di genere nelle amministrazioni comunali. In particolare, tale legge prevede: l obbligo di assicurare la presenza di entrambi i generi nelle liste in tutti i comuni (pur non prevedendo sanzioni in caso di mancato rispetto); la quota dei due terzi nella presentazione delle liste per le elezioni comunali nei comuni con popolazione da abitanti in su. Solo nei comuni con popolazione superiore a abitanti, però, è prevista l inammissibilità della lista; l introduzione della doppia preferenza di genere per le elezioni comunali nei comuni con popolazione da abitanti in su; l obbligo per i mezzi di informazione, nell'ambito delle trasmissioni per la comunicazione politica, di rispettare i principi costituzionali per la promozione delle pari opportunità tra donne e uomini.

24 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE PER L ELEZIONE DEI CONSIGLI COMUNALI 24 Le altre norme contenute nella 215/2012 La legge 215/2012 introduce anche altre novità in tema di genere: l obbligo per gli statuti comunali e provinciali di stabilire norme per garantire, e non più semplicemente promuovere, la presenza di entrambi i sessi nelle giunte e negli organi collegiali non elettivi del comune e della provincia, nonché degli enti, aziende ed istituzioni da essi dipendenti; l obbligo per i sistemi di elezione dei consigli circoscrizionali e la nomina o la designazione dei componenti degli organi esecutivi di garantire il rispetto del principio della parità di accesso delle donne e degli uomini alle cariche elettive e agli uffici pubblici; l obbligo per sindaco e presidente della provincia di nominare la giunta nel rispetto del principio di pari opportunità tra donne e uomini, garantendo la presenza di entrambi i sessi. La legge 56/2014 è andata ulteriormente oltre, stabilendo che nelle giunte dei comuni con più di abitanti nessun genere possa essere rappresentato in misura superiore al 40%.

25 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE PER L ELEZIONE DEI CONSIGLI COMUNALI 25 Presenza femminile nei consigli e nelle giunte comunali secondo ripartizione geografica e dimensione del comune (2014) Ripartizione geografica Sindaco Vicesindaco Assessore Consigliere Totale Nord-Ovest 16,5 24,7 34,9 29,0 28,9 Nord-Est 17,3 25,0 36,3 29,5 29,9 Centro 12,6 22,8 34,0 27,2 27,4 Sud 7,4 17,3 25,5 18,9 19,2 Isole 8,8 23,8 29,9 26,2 25,9 Totale Italia 13,5 22,9 32,5 26,5 26,6 Numero di abitanti Sindaco Vicesindaco Assessore Consigliere Totale Fino a (4.498) 13,6 21,2 28,7 26,8 25,8 Da 3 a (1.128) 15,3 22,4 35,9 26,0 27,2 Da 5 a (1.177) 13,6 26,6 36,5 30,9 30,9 Da 10 a (479) 12,1 23,3 32,7 28,6 28,5 Da 15 a (579) 11,6 26,4 33,3 21,1 23,2 Da 50 a (128) 4,8 32,5 32,9 18,8 21,3 Oltre (12) 0,0 50,0 38,2 21,5 24,5 Totale (8.001) 13,5 22,9 32,5 26,5 26,6 Fonte: Nostre elaborazioni su dati Ministero dell Interno al 31 dicembre 2014 (sui comuni disponibili).

26 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE PER L ELEZIONE DEI CONSIGLI COMUNALI 26 Presenza femminile nei consigli e nelle giunte comunali secondo ripartizione geografica (2010) Ripartizione geografica Sindaco Vice Sindaco Assessore Consigliere Totale Nord-Ovest 14,0 17,3 22,3 22,4 21,4 Nord-Est 13,0 16,7 23,7 22,6 21,9 Centro 8,9 17,2 20,8 19,7 19,1 Sud 5,2 10,0 12,9 11,9 11,6 Isole 6,6 13,9 18,6 15,0 15,3 Totale 10,6 15,2 19,5 18,7 18,2 Fonte: Cittalia (2010), Le donne e la rappresentanza di genere. Una lettura di genere nelle amministrazioni comunali, Roma.

27 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE PER L ELEZIONE DEI CONSIGLI COMUNALI 27 Presenza femminile nei consigli e nelle giunte comunali nei comuni veneti al voto nel 2014 e alle precedenti elezioni Genere Carica Elezione precedente 2014 Var prec. F M Totale F M Totale F M Totale Sindaco 13,9 86,1 100,0 20,3 79,7 100,0 6,5-6,5 0,0 Vicesindaco 16,5 83,5 100,0 26,5 73,5 100,0 10,0-10,0 0,0 Assessore 21,4 78,6 100,0 43,8 56,2 100,0 22,4-22,4 0,0 Totale Assessori 20,5 79,5 100,0 41,2 58,8 100,0 20,7-20,7 0,0 Consigliere 21,3 78,7 100,0 32,1 67,9 100,0 10,9-10,9 0,0 Totale 20,7 79,3 100,0 33,3 66,7 100,0 12,6-12,6 0,0 Fonte: Nostre elaborazioni su dati Ministero dell Interno.

28 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE PER L ELEZIONE DEI CONSIGLI COMUNALI 28 Presenza femminile nei consigli e nelle giunte comunali nei comuni veneti al voto nel 2014 per ampiezza demografica del comune Popolazione residente Carica Genere v.a. % F M Totale F M Totale Sindaco ,8 80,2 100,0 Meno di abitanti (212) Vicesindaco ,5 77,5 100,0 Assessore ,1 58,9 100,0 Totale Assessori ,4 62,6 100,0 Consigliere ,5 71,5 100,0 Totale ,5 70,5 100,0 Sindaco ,5 78,5 100,0 Da a abitanti (79) Vicesindaco ,1 64,9 100,0 Assessore ,3 52,7 100,0 Totale Assessori ,9 54,1 100,0 Consigliere ,6 61,4 100,0 Totale ,3 60,7 100,0 Sindaco ,8 81,3 100,0 Da a abitanti (32) Vicesindaco ,7 64,3 100,0 Assessore ,5 53,5 100,0 Totale Assessori ,5 54,5 100,0 Consigliere ,5 61,5 100,0 Totale ,1 60,9 100,0 Sindaco ,8 76,2 100,0 Oltre abitanti (21) Vicesindaco ,0 75,0 100,0 Assessore ,9 57,1 100,0 Totale Assessori ,6 58,4 100,0 Consigliere ,1 70,9 100,0 Totale ,7 68,3 100,0 Fonte: Nostre elaborazioni su dati Ministero dell Interno.

29 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE PER L ELEZIONE DEI CONSIGLI COMUNALI 29 Candidati per genere nei comuni veneti con più di abitanti alle elezioni del 2014 e alle precedenti Provincia Donne Uomini Totale v.a. % v.a. % v.a. % Padova , , ,0 Treviso , , ,0 Venezia , , ,0 Verona , , ,0 Vicenza , , ,0 Totale , , ,0 Provincia Donne Uomini Totale v.a. % v.a. % v.a. % Padova , , ,0 Treviso , , ,0 Venezia , , ,0 Verona , , ,0 Vicenza , , ,0 Totale , , ,0 Fonte: Nostre elaborazioni su dati Ministero dell Interno.

30 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE PER L ELEZIONE DEI CONSIGLI COMUNALI 30 Preferenze per genere nei comuni veneti con più di abitanti alle elezioni del 2014 e alle precedenti Provincia Donne Uomini Totale v.a. % v.a. % v.a. % Padova , , ,0 Treviso , , ,0 Venezia , , ,0 Verona , , ,0 Vicenza , , ,0 Totale , , ,0 Provincia Donne Uomini Totale v.a. % v.a. % v.a. % Padova , , ,0 Treviso , , ,0 Venezia , , ,0 Verona , , ,0 Vicenza , , ,0 Totale , , ,0 Fonte: Nostre elaborazioni su dati Ministero dell Interno.

31 La rappresentanza politica delle donne in Italia e in Europa 3 La rappresentanza femminile nelle leggi elettorali regionali 11 La rappresentanza femminile per l elezione dei consigli comunali 22 La rappresentanza femminile per l elezione del Parlamento europeo 31

32 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE PER L ELEZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO 32 Le quote nelle leggi elettorali italiane Le elezioni europee La legge 65/2014 ha modificato il sistema elettorale per il rinnovo del Parlamento europeo introducendo alcune disposizioni per la rappresentanza di genere. In particolare, questa legge prevede l introduzione: della quota di lista del 50% e dell obbligo che i primi due candidati siano di genere diverso, pena la riduzione della lista e, in caso di numero insufficiente, la sua inammissibilità (norma applicabile a partire dal 2019); della preferenza di genere: in caso di espressione di due o tre preferenze queste devono essere espresse a favore di candidati di genere diverso, pena l annullamento della seconda e terza preferenza (esclusivamente della terza per le elezioni del 2014).

33 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE PER L ELEZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO 33 I candidati alle elezioni europee del 2014 e del 2009 Circoscrizione Donne Uomini Totale v.a. % v.a. % v.a. % Nord-Occidentale 82 37, , ,0 Nord-Orientale 62 39, , ,0 Centrale 59 38, , ,0 Meridionale 64 34, , ,0 Insulare 39 44, , ,0 Totale , , ,0 Circoscrizione Donne Uomini Totale v.a. % v.a. % v.a. % Nord-Occidentale 94 37, , ,0 Nord-Orientale 57 32, , ,0 Centrale 56 31, , ,0 Meridionale 49 23, , ,0 Insulare 32 36, , ,0 Totale , , ,0 Fonte: Nostre elaborazioni su dati Ministero dell Interno.

34 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE PER L ELEZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO 34 I risultati alle elezioni europee del 2014 Gli eletti per circoscrizione Circoscrizione Donne Uomini Totale v.a. % v.a. % v.a. % Nord-Occidentale 7 35, , ,0 Nord-Orientale 6 42,9 8 57, ,0 Centrale 5 35,7 9 64, ,0 Meridionale 8 47,1 9 52, ,0 Insulare 3 37,5 5 62, ,0 Totale 29 39, , ,0 Fonte: Nostre elaborazioni su dati Parlamento Europeo.

35 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE PER L ELEZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO 35 I risultati alle elezioni europee del 2009 Le preferenze per regione Regione Donne Uomini Totale v.a. % v.a. % v.a. % Piemonte , , ,0 Valle d'aosta , , ,0 Lombardia , , ,0 Liguria , , ,0 Trentino-Alto Adige , , ,0 Veneto , , ,0 Friuli-Venezia Giulia , , ,0 Emilia-Romagna , , ,0 Toscana , , ,0 Umbria , , ,0 Marche , , ,0 Lazio , , ,0 Abruzzo , , ,0 Molise , , ,0 Campania , , ,0 Puglia , , ,0 Basilicata , , ,0 Calabria , , ,0 Sicilia , , ,0 Sardegna , , ,0 Totale , , ,0 Fonte: Nostre elaborazioni su dati Ministero dell Interno.

36 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE PER L ELEZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO 36 I risultati alle elezioni europee del 2014 Le preferenze per regione Regione Donne Uomini Totale v.a. % v.a. % v.a. % Piemonte , , ,0 Valle d'aosta , , ,0 Lombardia , , ,0 Liguria , , ,0 Trentino-Alto Adige , , ,0 Veneto , , ,0 Friuli-Venezia Giulia , , ,0 Emilia-Romagna , , ,0 Toscana , , ,0 Umbria , , ,0 Marche , , ,0 Lazio , , ,0 Abruzzo , , ,0 Molise , , ,0 Campania , , ,0 Puglia , , ,0 Basilicata , , ,0 Calabria , , ,0 Sicilia , , ,0 Sardegna , , ,0 Totale , , ,0 Fonte: Nostre elaborazioni su dati Ministero dell Interno.

37 LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE PER L ELEZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO 37 Le altre leggi di promozione delle pari opportunità nella rappresentanza La legge 149/2013 che ha abolito il finanziamento pubblico ai partiti ha anche previsto una serie di norme sulla promozione della parità di accesso alle cariche elettive. In particolare, tale legge prevede: una riduzione delle risorse derivanti dalla destinazione volontaria del due per mille per i partiti che non abbiano rispettato la soglia del 40% nelle elezioni per la Camera, il Senato e il Parlamento europeo; una sanzione pecuniaria per i partiti che non destinino almeno il 10% delle risorse ottenute dal due per mille a iniziative volte ad accrescere la partecipazione attiva delle donne in politica; la redistribuzione delle risorse così ottenute ai partiti per i quali la percentuale di eletti del genere meno rappresentato sia pari o superiore al 40%.

DONNE E UOMINI NELLA RAPPRESENTANZA POLITICA

DONNE E UOMINI NELLA RAPPRESENTANZA POLITICA Provincia autonoma di Trento Assessorato alla solidarietà internazionale e alla convivenza Ufficio per le politiche di pari opportunità DONNE E UOMINI NELLA RAPPRESENTANZA POLITICA Osservatorio statistico

Dettagli

TAVOLA MOVIMENTO CLIENTI NEGLI ESERCIZI RICETTIVI PER PAESE DI RESIDENZA, CATEGORIE E TIPOLOGIE DI ESERCIZI Anno 2015

TAVOLA MOVIMENTO CLIENTI NEGLI ESERCIZI RICETTIVI PER PAESE DI RESIDENZA, CATEGORIE E TIPOLOGIE DI ESERCIZI Anno 2015 Esercizi Alberghieri Alberghi 1 stella Alberghi 2 stelle Alberghi 3 stelle e 3 stelle sup. Alberghi 4, 4 sup. e 5 stelle Residenze Turistico Alberghiere Alberghieri ITALIA 92,2 97,8 93,1 56,7 130,8 86,5

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tipo record 6 - Capacità ricettiva - dal gennaio 2012 al dicembre 2012 - PROVINCIA DI VARESE (tutti i 141 Comuni) La consistenza è riferita al mese di dicembre

Dettagli

REGIONI TOTALE ITALIANI TOTALE GENERALE

REGIONI TOTALE ITALIANI TOTALE GENERALE AZIENDA AUTONOMA U.O.B. -STATISTICA E GESTIONE DEL PORTALE GENNAIO 2005 GENNAIO 2006 DIFFERENZA FEBBRAIO 2005 FEBBRAIO 2006 DIFFERENZA MARZO 2005 MARZO 2006 DIFFERENZA Esercizi 16 Esercizi 19 Esercizi

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tipo record 6 - Capacità ricettiva - dal gennaio 2012 al dicembre 2012 - LAGO MAGGIORE La consistenza è riferita al mese di dicembre 2012 Bed & Breakfast

Dettagli

MOVIMENTO TURISTICO IN PROVINCIA DI PORDENONE - ANNO 2015

MOVIMENTO TURISTICO IN PROVINCIA DI PORDENONE - ANNO 2015 MOVIMENTO TURISTICO IN PROVINCIA DI PORDENONE - ANNO 2015 TIPO DI ESERCIZIO NAZIONALITA' ARRIVI % PRESENZE % PERMANENZA ITALIANI 92.577 63,8% 224.445 59,4% 2,4 ALBERGHIERO * STRANIERI 52.537 36,2% 153.186

Dettagli

6 TURISMO Strutture ricettive

6 TURISMO Strutture ricettive 6 TURISMO aaa 6 TURISMO aa Strutture ricettive aaa Tav. 6.01 Strutture ricettive alberghiere per categoria. Serie storica dal 2002 Categorie degli alberghi Anno Attrezzature 5 stelle 4 stelle 3 stelle

Dettagli

TRIESTE TURISTICA I NUMERI DELLA CRESCITA

TRIESTE TURISTICA I NUMERI DELLA CRESCITA COMUNE DI TRIESTE AREA SVILUPPO ECONOMICO E TURISMO DIREZIONE ATTIVITA PROMOZIONE TURISTICA TRIESTE TURISTICA I NUMERI DELLA CRESCITA luglio 2009 Anno ARRIVI DI TURISTI variazione su anno precedente ARRIVI

Dettagli

aa Strutture ricettive

aa Strutture ricettive 6 TURISMO aaa aa Strutture ricettive Tav. 6.01 Strutture ricettive alberghiere per categoria. Serie storica dal 2000 Categorie degli alberghi Anno Attrezzature Totale 5 stelle 4 stelle 3 stelle 2 stelle

Dettagli

STATO. Fonte ed elaborazioni: Provincia di Pistoia.

STATO. Fonte ed elaborazioni: Provincia di Pistoia. PROVINCIA DI PISTOIA. ARRIVI E PRESENZE TURISTICHE PER STATO DI PROVENIENZA AL 2 TRIMESTRE E. Valori assoluti, variazioni % e permanenza media (in giorni). STATO ARRIVI PRESENZE Permanenza media Francia

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tipo record 6 - Capacità ricettiva - dal gennaio 6 al dicembre 6 - La consistenza è riferita al mese di dicembre 6 Alberghi 5 stelle e 5 stelle lusso Alberghi

Dettagli

I FLUSSI TURISTICI DELL' ALBERGHIERO NEL COMPRENSORIO TURISTICO DEL COMELICO SAPPADA: ANNI

I FLUSSI TURISTICI DELL' ALBERGHIERO NEL COMPRENSORIO TURISTICO DEL COMELICO SAPPADA: ANNI I FLUSSI TURISTICI DELL' ALBERGHIERO NEL COMPRENSORIO TURISTICO DEL COMELICO SAPPADA: ANNI 2005-2015 Premessa In queste pagine viene presentato l'approfondimento per comprensorio turistico della precedente

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Capacità ricettiva - da gennaio 2013 a dicembre 2013 - LAGO CERESIO Alberghi 5 stelle e 5 stelle lusso Alberghi 4 stelle Alberghi 3 stelle Alberghi 2 stelle

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Capacità ricettiva - da gennaio 2013 a dicembre 2013 - LAGO DI VARESE con Varese cittã Alberghi 5 stelle e 5 stelle lusso Alberghi 4 stelle Alberghi 3 stelle

Dettagli

I FLUSSI TURISTICI DELL' ALBERGHIERO NEL COMPRENSORIO TURISTICO DI CADORE AURONZO MISURINA: ANNI

I FLUSSI TURISTICI DELL' ALBERGHIERO NEL COMPRENSORIO TURISTICO DI CADORE AURONZO MISURINA: ANNI I FLUSSI TURISTICI DELL' ALBERGHIERO NEL COMPRENSORIO TURISTICO DI CADORE AURONZO MISURINA: ANNI 2005-2015 Premessa In queste pagine viene presentato l'approfondimento per comprensorio turistico della

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tipo record 6 - Capacità ricettiva - dal gennaio 2016 al dicembre 2016 - LAGO DI VARESE E DINTORNI La consistenza è riferita al mese di dicembre 2016 Alberghi

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tipo record 6 - Capacità ricettiva - dal gennaio 2016 al dicembre 2016 - AREA MALPENSA (comuni vicino all'aeroporto) La consistenza è riferita al mese di

Dettagli

Regione FVG - arrivi e presenze - italiani e stranieri dettaglio trimestrale anno 2011 (conf. 2010)

Regione FVG - arrivi e presenze - italiani e stranieri dettaglio trimestrale anno 2011 (conf. 2010) Regione FVG - arrivi e presenze - italiani e stranieri dettaglio trimestrale anno 2011 (conf. 2010) TAV. 1 ARRIVI PRESENZE I T rim e stre II T rim e stre III T rim e stre IV T rim e stre TOTALE 2011 2010

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tipo record 6 - Capacità ricettiva - dal gennaio 014 al dicembre 014 - LAGO CERESIO La consistenza è riferita al mese di dicembre 014 Alberghi 5 stelle e

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE PER L ELEZIONE DIRETTA DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE

ISTRUZIONI PER LA PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE PER L ELEZIONE DIRETTA DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE ISTRUZIONI PER LA PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE PER L ELEZIONE DIRETTA DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE PREMESSA Le presenti indicazioni hanno lo scopo di fornire alle Amministrazioni comunali e

Dettagli

I FLUSSI TURISTICI DELL' ALBERGHIERO NEL COMPRENSORIO TURISTICO DI CORTINA D'AMPEZZO: ANNI

I FLUSSI TURISTICI DELL' ALBERGHIERO NEL COMPRENSORIO TURISTICO DI CORTINA D'AMPEZZO: ANNI Premessa I FLUSSI TURISTICI DELL' ALBERGHIERO NEL COMPRENSORIO TURISTICO DI CORTINA D'AMPEZZO: ANNI 2005-2015 In queste pagine viene presentato l'approfondimento per comprensorio turistico della precedente

Dettagli

Note metodologiche Avvertenze Per maggiori informazioni:

Note metodologiche Avvertenze Per maggiori informazioni: Note metodologiche La rilevazione Istat sul Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi (codice IST-00139) è un indagine censuaria mensile che produce dati sui flussi degli italiani e degli stranieri

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tipo record 6 - Capacità ricettiva - dal gennaio 2011 al dicembre 2011 - PARCO TICINO LOMBARDO (13 comuni della prov di Varese) La consistenza è riferita

Dettagli

GIORNATA MONDIALE DEL TURISMO XIV Rapporto sul turismo italiano Titolo intervento. Gian Paolo Oneto

GIORNATA MONDIALE DEL TURISMO XIV Rapporto sul turismo italiano Titolo intervento. Gian Paolo Oneto GIORNATA MONDIALE DEL TURISMO Titolo intervento Gian Paolo Oneto Direttore Centrale delle Statistiche Economiche Congiunturali sulle imprese, i servizi e l occupazione Istat 1 Sala Ludovisi/Hotel Westin

Dettagli

Approfondimento 1 - Rsu per comparto e per ripartizione geografica

Approfondimento 1 - Rsu per comparto e per ripartizione geografica 1 Approfondimento 1 - Rsu per comparto e per ripartizione geografica ripartizione geografica votanti partec. voti validi CGIL CISL UIL ALTRE LISTE AGENZIE FISCALI Nord Ovest 85 12.904 11.248 87,17 10.922

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tipo record 6 - Capacità ricettiva - dal gennaio 2013 al dicembre 2013 - PROVINCIA DI VARESE La consistenza è riferita al mese di dicembre 2013 Alberghi

Dettagli

Note metodologiche Per maggiori informazioni:

Note metodologiche Per maggiori informazioni: Note metodologiche La rilevazione Istat sul Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi (codice IST-00139) è un indagine censuaria mensile che produce dati sui flussi degli italiani e degli stranieri

Dettagli

IAT EDOLO FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE

IAT EDOLO FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE ESERCIZI ALBERGHIERI PERIODO I T A L I A N I S T R A N I E R I T O T A L E arrivi presenze arrivi presenze arrivi presenze 213 3.75 8.669 1.111 1.597 4.186

Dettagli

IAT DARFO BOARIO TERME FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE

IAT DARFO BOARIO TERME FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE ESERCIZI ALBERGHIERI PERIODO I T A L I A N I S T R A N I E R I T O T A L E arrivi presenze arrivi presenze arrivi presenze 213 29.668 112.816 4.581 27.373

Dettagli

Note metodologiche Per maggiori informazioni:

Note metodologiche Per maggiori informazioni: Note metodologiche La rilevazione Istat sul Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi (codice IST-00139) è un indagine censuaria mensile che produce dati sui flussi degli italiani e degli stranieri

Dettagli

IAT GARDONE RIVIERA FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE

IAT GARDONE RIVIERA FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE ESERCIZI ALBERGHIERI PERIODO I T A L I A N I S T R A N I E R I T O T A L E arrivi presenze arrivi presenze arrivi presenze 213 12.315 28.567 37.352 16.61

Dettagli

IAT PONTE DI LEGNO FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE

IAT PONTE DI LEGNO FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE ESERCIZI ALBERGHIERI PERIODO I T A L I A N I S T R A N I E R I T O T A L E arrivi presenze arrivi presenze arrivi presenze 213 31.457 137.146 2.98 114.433

Dettagli

IAT SIRMIONE FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE

IAT SIRMIONE FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE ESERCIZI ALBERGHIERI PERIODO I T A L I A N I S T R A N I E R I T O T A L E arrivi presenze arrivi presenze arrivi presenze 213 9.993 226.892 136.283 465.751

Dettagli

Prodotto interno lordo per ripartizione geografica, in Italia e in Sardegna: variazioni percentuali 2005 su 2004

Prodotto interno lordo per ripartizione geografica, in Italia e in Sardegna: variazioni percentuali 2005 su 2004 Prodotto interno lordo per ripartizione geografica, in Italia e in Sardegna: variazioni percentuali 2005 su 2004 NORD-ORIENTALE NORD-OCCIDENTALE ITALIA MEZZOGIORNO ITALIA CENTRALE -0,5 0,0 0,5 1,0 1,5

Dettagli

NUOVO CONTINENTE: UN SUPPORTO ALL ITALIA DIGITALE. La situazione attuale: infrastrutture, alfabetizzazione digitale, e-commerce

NUOVO CONTINENTE: UN SUPPORTO ALL ITALIA DIGITALE. La situazione attuale: infrastrutture, alfabetizzazione digitale, e-commerce NUOVO CONTINENTE: UN SUPPORTO ALL ITALIA DIGITALE La situazione attuale: infrastrutture, alfabetizzazione digitale, e-commerce LE INFRASTRUTTURE DIGITALI UNA DOTAZIONE DIFFUSA, MA CON ALCUNI LIMITI TERRITORIALI

Dettagli

Provincia di Mantova. Osservatorio Provinciale del Turismo. Mantova, 5 giugno 2014

Provincia di Mantova. Osservatorio Provinciale del Turismo. Mantova, 5 giugno 2014 Provincia di Mantova Osservatorio Provinciale del Turismo Mantova, 5 giugno 214 Movimenti Turistici in provincia di Mantova Anno 213 Italiani Stranieri Totale valore var% 13/12 valore var% 13/12 valore

Dettagli

SIRED Movimento turistico e consistenza Sardegna Gennaio-Dicembre 2016 su 2015

SIRED Movimento turistico e consistenza Sardegna Gennaio-Dicembre 2016 su 2015 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORADU DE SU TURISMU, ARTESANIA E CUMMÈRTZIU ASSESSORATO DEL TURISMO, ARTIGIANATO E COMMERCIO SIRED

Dettagli

INDICE. - Sintesi - Grafici

INDICE. - Sintesi - Grafici Statistica INDICE - Sintesi - Grafici Tav. 1 - Strutture ricettive e posti letto al 31.12.2013. Comune di Pordenone Tav. 2 - Arrivi e presenze negli esercizi alberghieri e complementari. 2008-2013 Tav.

Dettagli

SIRED Movimento turistico e consistenza Sardegna Gennaio Dicembre 2015 su 2014

SIRED Movimento turistico e consistenza Sardegna Gennaio Dicembre 2015 su 2014 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORADU DE SU TURISMU, ARTESANIA E CUMMÈRTZIU ASSESSORATO DEL TURISMO, ARTIGIANATO E COMMERCIO SIRED

Dettagli

aderente a I dati sono suddivisi tra Città di Milano e Comuni appartenenti alla Città Metropolitana (provincia).

aderente a I dati sono suddivisi tra Città di Milano e Comuni appartenenti alla Città Metropolitana (provincia). aderente a Albergatori Città Metropolitana di Milano CITTA METROPOLITANA MILANO LORO INDIRIZZI Milano, 13/09/16 Dati ufficiali - movimenti e flussi anno 2015 Milano e Città Metropolitana Caro Albergatore,

Dettagli

Informazioni Statistiche

Informazioni Statistiche Informazioni Statistiche Settore Sistema Informativo di supporto alle decisioni. Ufficio Regionale di Statistica Maggio 20 L'utilizzo del Cloud Computing nelle imprese con almeno 10 addetti L Istat realizza

Dettagli

Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015

Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015 Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015 PIEMONTE 603 1.127 87.148.771 13,0 144.525 VALLE D'AOSTA 80 88 1.490.121 0,2 18.627 LOMBARDIA 1.503 2.985 280.666.835 41,8 186.738 PROV. AUT. BOLZANO 1 1 31.970

Dettagli

Interventi di Upgrading di Impianti di Depurazione Esistenti

Interventi di Upgrading di Impianti di Depurazione Esistenti Prof. G. d Antonio Comuni e popolazione residente secondo il grado di depurazione delle acque reflue convogliate nella rete fognaria per regione - Anno 2005 (valori assoluti) REGIONI Depurazione completa

Dettagli

ELEZIONI COMUNALI E CIRCOSCRIZIONALI DEL MAGGIO 2011 D A T I E L E T T O R A LI

ELEZIONI COMUNALI E CIRCOSCRIZIONALI DEL MAGGIO 2011 D A T I E L E T T O R A LI SETTORE SERVIZI AL CITTADINO UFFICIO ELETTORALE ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- ELEZIONI COMUNALI E CIRCOSCRIZIONALI

Dettagli

AGGIORNAMENTI STATISTICI 2010

AGGIORNAMENTI STATISTICI 2010 AGGIORNAMENTI STATISTICI 2010 ITALIA Popolazione e densità di popolazione nelle regioni d Italia EUROPA Popolazione degli Stati europei Popolazione e superficie degli Stati dell Unione Europea Graduatorie

Dettagli

CONSISTENZA ALBERGHIERA PERCENTUALE PER PROVINCIA ANNO

CONSISTENZA ALBERGHIERA PERCENTUALE PER PROVINCIA ANNO 15 TURISMO CONSISTENZA ALBERGHIERA PERCENTUALE PER PROVINCIA ANNO 2003 11,7% 21,3% 21,7% 45,3% DISTRIBUZIONE PERCENTUALE PPRESENZE NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI ANNO 2003 8,4% 23,2% 23,9% 44,4% 15.1 15.2

Dettagli

Provincia di Verona PROVINCIA DI VERONA

Provincia di Verona PROVINCIA DI VERONA PROVINCIA DI VERONA Il turismo nell intera Provincia di Verona è rappresentato dal 69,10% da turisti stranieri, tra cui spiccano i turisti di area tedesca (tedeschi e austriaci) con presenze pari a 2.032.589

Dettagli

Capitolo 8. Turismo Comune di Lecce - Ufficio Statistica di Lecce - Ufficio Statistica 127

Capitolo 8. Turismo Comune di Lecce - Ufficio Statistica di Lecce - Ufficio Statistica 127 Capitolo 8. Turismo Comune di Lecce - Ufficio Statistica 127 8. Turismo L'analisi delle strutture ricettive e del loro utilizzo evidenzia che nel 2008 nella categoria esercizi alberghieri gli alberghi

Dettagli

autosnodato auto-treno con rimorchio totale incidenti trattore stradale o motrice auto-articolato

autosnodato auto-treno con rimorchio totale incidenti trattore stradale o motrice auto-articolato Tab. IS.9.1a - Incidenti per tipo di e - Anni 2001-2013 a) Valori assoluti Anno 2001 o a altri Piemonte 16.953 23.818 19 77 167 146 80 67 1.942 123 254 153 50 59 824 1.920 1.037 653 50 4 23 0 112 31.578

Dettagli

Il divario nord-sud. Marco Fortis, Fondazione Edison

Il divario nord-sud. Marco Fortis, Fondazione Edison Il divario nord-sud di Marco Fortis, Fondazione Edison Documento realizzato in occasione della tavola rotonda I punti di forza e di debolezza dell Italia Progetto Interesse Nazionale Con il contributo

Dettagli

ITALIA: INTERSCAMBIO COMMERCIALE CALZATURE

ITALIA: INTERSCAMBIO COMMERCIALE CALZATURE ITALIA: INTERSCAMBIO COMMERCIALE CALZATURE PRIMO TRIMESTRE 2009 Interscambio commerciale CALZATURE andamento nei primi 3 mesi 2009 rispetto ai primi 3 mesi 2008 ITALIA EXPORT Materiale di tomaio (000 paia)

Dettagli

DATI STATISTICI AMBITO GARDA TRENTINO

DATI STATISTICI AMBITO GARDA TRENTINO DATI STATISTICI AMBITO GARDA TRENTINO TOTALI ANNUALI GENNAIO > DICEMBRE 2017 CONSISTENZA DEGLI ESERCIZI RICETTIVI NEI COMUNI DELL'AMBITO GARDA TRENTINO al 31.12.2016 > al 31.12.2017 Riva del Garda Nago-Torbole

Dettagli

Il turismo nella Provincia di Forlì-Cesena - Anno 2014

Il turismo nella Provincia di Forlì-Cesena - Anno 2014 Il turismo nella Provincia di Forlì-Cesena - Anno 2014 Assessorato al Turismo della Provincia di Forlì-Cesena CAPACITÀ RICETTIVA 2014 Complessivamente 2.807 strutture ricettive con un offerta di 70.458

Dettagli

PANORAMA TURISMO. Analisi e Tendenze della Riviera Adriatica dell Emilia Romagna

PANORAMA TURISMO. Analisi e Tendenze della Riviera Adriatica dell Emilia Romagna PANORAMA TURISMO Analisi e Tendenze della Riviera Adriatica dell Emilia Romagna PREMESSA 1. L analisi è stata condotta facendo riferimento ai dati MOVC dei singoli Comuni o territori balneari della Riviera

Dettagli

SPEDIZIONI LOGISTICS

SPEDIZIONI LOGISTICS 1 - ITALIANO SERVIZIO NAZIONALE STANDARD SERVIZIO NAZIONALE PALLETS Tempi di resa (per Isole e Calabria ) Tempi di resa (per Isole e Calabria ) Fino a kg 10 Fino a kg 20 Fino a kg 30 Fino a kg 50 Fino

Dettagli

Figura 1 - Territorio con copertura artificiale -Anno 2009 (incidenza percentuale sulla superficie totale)

Figura 1 - Territorio con copertura artificiale -Anno 2009 (incidenza percentuale sulla superficie totale) Allegato statistico Audizione del Presidente dell Istituto nazionale di statistica, Enrico Giovannini Commissione XIII Territorio, Ambiente e Beni ambientali del Senato della Repubblica Roma, 18 gennaio

Dettagli

Provenienza dei turisti italiani. Graduatoria delle presenze e permanenza media

Provenienza dei turisti italiani. Graduatoria delle presenze e permanenza media PROVINCIA DI VERONA Il turismo nell intera Provincia di Verona è rappresentato dal 33,30% da turisti stranieri, tra cui spiccano i turisti che arrivano dall Est Europa (tra cui spiccano Romania, Russia

Dettagli

DATI STATISTICI AMBITO GARDA TRENTINO

DATI STATISTICI AMBITO GARDA TRENTINO DATI STATISTICI AMBITO GARDA TRENTINO Totali annuali GENNAIO > DICEMBRE 2016 CONSISTENZA DEGLI ESERCIZI RICETTIVI NEI COMUNI DELL'AMBITO GARDA TRENTINO al 31.12.2015 > al 31.12.2016 Riva del Garda Nago-Torbole

Dettagli

ARRIVI E PRESENZE IN STRUTTURE RICETTIVE E RICREATIVE REGIONALI Anno 2016 Gennaio - Settembre 2016

ARRIVI E PRESENZE IN STRUTTURE RICETTIVE E RICREATIVE REGIONALI Anno 2016 Gennaio - Settembre 2016 ARRIVI E PRESENZE IN STRUTTURE RICETTIVE E RICREATIVE REGIONALI Anno 2016 Gennaio - Settembre 2016 SERGIO BOLZONELLO Vice Presidente Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Assessore alle Attività produttive,

Dettagli

Silvia Bruzzone Istat

Silvia Bruzzone Istat Incidenti stradali in Italia nel 2014 Silvia Bruzzone Istat 5 a Giornata Regionale della Sicurezza Stradale Auditorium G. Testori Palazzo Lombardia Milano 24 novembre 2015 A che punto siamo? Gli incidenti

Dettagli

Persone che hanno subito incidenti in. Regioni

Persone che hanno subito incidenti in. Regioni Tabella 1 - Persone (valori assoluti in migliaia e Intervalli di Confidenza al 95%) che nei tre mesi precedenti l intervista hanno subito incidenti in ambiente domestico e tassi di incidenti domestici

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato rcord modllo Istat MOV/C pr Comun Tipo rcord 6 - Capacità ricttiva - dal gnnaio 2012 al dicmbr 2012 - TUTTA LA PROVINCIA DI VARESE La consistnza è rifrita al ms di dicmbr 2012 Albrghi 5 stll

Dettagli

Area Turismo. I dati relativi al turismo sono stati forniti dall Assessorato Regionale al Turismo e riguardano gli anni dal 2002 al 2011.

Area Turismo. I dati relativi al turismo sono stati forniti dall Assessorato Regionale al Turismo e riguardano gli anni dal 2002 al 2011. Area Turismo I dati relativi al turismo sono stati forniti dall Assessorato Regionale al Turismo e riguardano gli anni dal 22 al 211. Glossario: Arrivi: il numero di clienti, italiani e stranieri, ospitati

Dettagli

ALLEGATO C. Tracciati record

ALLEGATO C. Tracciati record ALLEGATO C Tracciati record ALLEGATO C TRACCIATI RECORD MODELLI RT - ANNO 2005 E SEGUENTI Tracciato record ricettività e movimentazione individuale: Modello RT/ESERCIZI (da Province a Regione Toscana)

Dettagli

DONNE E ISTITUZIONI POLITICHE

DONNE E ISTITUZIONI POLITICHE MARILISA D'AMICO - ALESSANDRA CONCARO DONNE E ISTITUZIONI POLITICHE ANALISI CRITICA E MATERIALI DI APPROFONDIMENTO G. GIAPPICHELLI EDITORE - TORINO INDICE Presentazione di Bianca Beccalli XI Introduzione

Dettagli

A.P.T. della Provincia di Venezia

A.P.T. della Provincia di Venezia RELAZIONE: flussi turistici di Gennaio-Dicembre 2012 STL BIBIONE ARRIVI / PRESENZE: il flusso turistico di, registra un aumento negli arrivi ed una diminuzione nelle presenze: ARRIVI (+3,85%), PRESENZE

Dettagli

Movimentazione Turistica - Statistica per Tipologie e Provenienze

Movimentazione Turistica - Statistica per Tipologie e Provenienze Stat.Tipologia - 2012 Alberghi 5 st Alberghi 4 st Alberghi 3 st CodiceIstat Descrizione Arr ALB5 Pre ALB5 n.strut Arr ALB4 Pre ALB4 n.strut Arr ALB3 1 FRANCIA 1349 4462 81 18789 39293 479 29957 2 BELGIO

Dettagli

Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN NOTIZIARIO STATISTICO

Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN NOTIZIARIO STATISTICO Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN NOTIZIARIO STATISTICO ANNO - NUMERO 1 AFFLUENZA ALLE URNE DEI GENITORI E DEGLI STUDENTI PER

Dettagli

La situazione e le prospettive dell economia e del mercato dell auto

La situazione e le prospettive dell economia e del mercato dell auto Conferenza stampa La situazione e le prospettive dell economia e del mercato dell auto Intervento di Gian Primo Quagliano Presidente Econometrica e Centro Studi Promotor Circolo della Stampa - Milano,

Dettagli

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica RELAZIONE flussi turistici /2012 1. ARRIVI / PRESENZE 2. COMPARTO alberghiero ed extraalberghiero 3. PROVENIENZE 4. RICETTIVO 5. FOCUS: SETTEMBRE 2013 1 ARRIVI / PRESENZE Rispetto all anno precedente il

Dettagli

REGIONE UMBRIA. Direzione Regionale Sviluppo economico e Attività produttive, Istruzione, Formazione e Lavoro SERVIZIO TURISMO - STATISTICA ***

REGIONE UMBRIA. Direzione Regionale Sviluppo economico e Attività produttive, Istruzione, Formazione e Lavoro SERVIZIO TURISMO - STATISTICA *** REGIONE UMBRIA *** MOVIMENTO TURISTICO COMPRENSORIALE ANNO 2008 ALBERGHIERI EXTRALBERGHIERI GENERALE COMPRENSORI Italiani Stranieri Totale Italiani Stranieri Totale Italiani Stranieri Totale Arrivi Presenze

Dettagli

DATI STATISTICI AMBITO GARDA TRENTINO

DATI STATISTICI AMBITO GARDA TRENTINO DATI STATISTICI AMBITO GARDA TRENTINO GENNAIO > GIUGNO 2017 CONSISTENZA DEGLI ESERCIZI RICETTIVI NEI COMUNI DELL'AMBITO GARDA TRENTINO al 31.12.2016 > al 30.06.2017 Riva del Garda Nago-Torbole Arco Tenno

Dettagli

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo prestazioni Ticket Regione H , ,76 Basilicata H

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo prestazioni Ticket Regione H , ,76 Basilicata H Struttura Ex asl impegni prestazioni costo prestazioni Ticket Regione H02 102 4.663 6.145 159.302,40 51.697,76 Basilicata H03 102 9.222 12.473 252.025,98 136.892,31 Basilicata H04 102 3.373 3.373 230.650,00

Dettagli

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica. RELAZIONE flussi turistici gennaio-dicembre 2013/2012 STL VENEZIA

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica. RELAZIONE flussi turistici gennaio-dicembre 2013/2012 STL VENEZIA RELAZIONE flussi turistici gennaio-dicembre 2013/2012 1. ARRIVI / PRESENZE 2. COMPARTO alberghiero ed extraalberghiero 3. PROVENIENZE 4. RICETTIVO 1. ARRIVI / PRESENZE Il flusso turistico nell anno 2013,

Dettagli

ELEZIONI REGIONALI 2015: LEGGE ELETTORALE, CAMPAGNA ELETTORALE E PAR CONDICIO

ELEZIONI REGIONALI 2015: LEGGE ELETTORALE, CAMPAGNA ELETTORALE E PAR CONDICIO ELEZIONI REGIONALI 2015: LEGGE ELETTORALE, CAMPAGNA ELETTORALE E PAR CONDICIO 10 aprile 2015 2 INDICE Introduzione: gli elementi del sistema elettorale e le leggi elettorali 3 La nuova legge elettorale

Dettagli

LEGGE 23 novembre 2012, n. 215

LEGGE 23 novembre 2012, n. 215 LEGGE 23 novembre 2012, n. 215 Disposizioni per promuovere il riequilibrio delle rappresentanze di genere nei consigli e nelle giunte degli enti locali e nei consigli regionali. Disposizioni in materia

Dettagli

NORME PER L ELEZIONE DEL SENATO DELLA REPUBBLICA. Disegno di Legge

NORME PER L ELEZIONE DEL SENATO DELLA REPUBBLICA. Disegno di Legge NORME PER L ELEZIONE DEL SENATO DELLA REPUBBLICA Disegno di Legge Obiettivo disciplinare le modalità di elezione di: 74 membri del nuovo Senato che ricoprono anche la carica di Consigliere regionale 21

Dettagli

LE ELEZIONI EUROPEE 2014

LE ELEZIONI EUROPEE 2014 Vademecum per le elezioni del 25 maggio 14 maggio 2014 2 INDICE Elezione del Parlamento Europeo 3 Diritto di voto per gli stranieri residenti in Italia e gli italiani all estero 16 3 Elezione del Parlamento

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato rcord modllo Istat MOV/C pr Comun Tipo rcord 6 - Capacità ricttiva - dal gnnaio 216 al dicmbr 216 - VARESE (capoluogo) La consistnza è rifrita al ms di dicmbr 216 Albrghi 5 stll 5 stll lusso

Dettagli

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO. Report statistico al 1 giugno 2010

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO. Report statistico al 1 giugno 2010 LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO Report statistico al 1 giugno 21 Dati forniti dall INPS Dati relativi al mese di maggio 21 Voucher venduti nel mese di maggio 21 per provincia e settore Provincia

Dettagli

Serie storica delle principali grandezze della scuola statale

Serie storica delle principali grandezze della scuola statale Serie storica delle principali grandezze della scuola statale statale - andamento temporale delle principali grandezze (anno base 1998/99=100) 104 102 100 98 96 1998/99 1999/00 2000/01 2001/02 2002/03

Dettagli

Sistema ITS: le Fondazioni in Lombardia

Sistema ITS: le Fondazioni in Lombardia Sistema ITS: le Fondazioni in Lombardia Alessandro Mele Coordinatore Cabina di Regia Sistema ITS Milano, 6 marzo 2017 1 Agenda ITS perché... Il Sistema ITS Lombardo Le prospettive Agenda ITS perché...

Dettagli

IMPORTAZIONI ED ESPORTAZIONI Importazioni di cemento e clinker Febbraio 2011 Esportazioni di cemento Febbraio 2011

IMPORTAZIONI ED ESPORTAZIONI Importazioni di cemento e clinker Febbraio 2011 Esportazioni di cemento Febbraio 2011 5/2011 ANDAMENTO DEL MERCATO Andamento della produzione e del mercato Marzo 2011 Produzione di cemento Marzo 2011 Produzione di clinker Marzo 2011 Giacenze di cemento e clinker Marzo 2011 ANALISI STATISTICA

Dettagli

Frascati, 7 dicembre 2010 INVALSI

Frascati, 7 dicembre 2010 INVALSI Frascati, 7 dicembre 2010 INVALSI OCSE PISA 2009 Programme for International Student Assessment Risultati nazionali La rilevazione OCSE PISA 2009 INVALSI Quarta edizione del programma PISA (rilevazioni

Dettagli

Flussi Turistici in provincia di Massa-Carrara. periodo gennaio agosto 2013

Flussi Turistici in provincia di Massa-Carrara. periodo gennaio agosto 2013 Flussi Turistici in provincia di Massa-Carrara periodo gennaio agosto 2013 La rilevazione statistica del movimento turistico Secondo il programma statistico nazionale approvato con DPCM, titolare della

Dettagli

L evoluzione delle rapine in banca in Italia e in Europa ( )

L evoluzione delle rapine in banca in Italia e in Europa ( ) L evoluzione delle rapine in banca in Italia e in Europa (1990-2010) Roma, 27 maggio 2011 Asher Colombo Università di Bologna CALANO LE RAPINE IN BANCA DA DIECI ANNI N rapine consumate N rapine su 100

Dettagli

dott.ssa Cinzia Bricca Direttore Centrale Accertamenti e Controlli Agenzia delle Dogane

dott.ssa Cinzia Bricca Direttore Centrale Accertamenti e Controlli Agenzia delle Dogane Certificazione di affidabilità doganale e di sicurezza: L Operatore Economico Autorizzato (A.E.O.) dott.ssa Cinzia Bricca Direttore Centrale Accertamenti e Controlli Agenzia delle Dogane Reggio Emilia

Dettagli

Il turismo in Puglia e nelle regioni italiane: l analisi di benchmarking nel periodo 2007-2013

Il turismo in Puglia e nelle regioni italiane: l analisi di benchmarking nel periodo 2007-2013 Il turismo in Puglia e nelle regioni italiane: l analisi di benchmarking nel periodo 2007-2013 Competitività, internazionalizzazione e turismo: la Puglia nel contesto globale Laura Leoni Istat Direzione

Dettagli

REGIME QUOTE LATTE AFFITTI DI QUOTA

REGIME QUOTE LATTE AFFITTI DI QUOTA AZIENDE RILEVATARIE PER CLASSIFICAZIONE C-Montana Aziende 6.000 B-Svantaggiata A-Non svantaggiata 5.000 4.000 3.000 524 450 499 336 597 305 803 394 629 358 532 413 572 454 609 441 697 592 818 609 627 481

Dettagli

IMPORTAZIONI ED ESPORTAZIONI Importazioni di cemento e clinker Gennaio 2015 Esportazioni di cemento Gennaio 2015

IMPORTAZIONI ED ESPORTAZIONI Importazioni di cemento e clinker Gennaio 2015 Esportazioni di cemento Gennaio 2015 4/2015 ANDAMENTO DEL MERCATO Andamento della produzione e del mercato Novembre 20 Produzione di cemento Novembre 20 Produzione di clinker Novembre 20 Giacenze di cemento e clinker Novembre 20 ANALISI STATISTICA

Dettagli

2 RAPPORTO 2014 UIL (Febbìraio 2014) LA CASSA INTEGRAZIONE PER REGIONI E PROVINCE AUTONOME

2 RAPPORTO 2014 UIL (Febbìraio 2014) LA CASSA INTEGRAZIONE PER REGIONI E PROVINCE AUTONOME Servizio Politiche del Lavoro e della Formazione 2 RAPPORTO UIL (Febbìraio ) LA CASSA INTEGRAZIONE PER REGIONI E PROVINCE AUTONOME Elaborazione UIL su fonte INPS ORE AUTORIZZATE FEBBRAIO dati per regioni

Dettagli

Ancora bassa la fiducia nelle istituzioni, sempre più donne nei luoghi decisionali

Ancora bassa la fiducia nelle istituzioni, sempre più donne nei luoghi decisionali 93 Ancora bassa la fiducia nelle istituzioni, sempre più donne nei luoghi decisionali La sfiducia nei confronti di partiti, Parlamento, Consigli regionali, provinciali e comunali, e nel Sistema giudiziario

Dettagli

I DATI DELLA DESTINAZIONE Borsa internazionale del turismo di Milano

I DATI DELLA DESTINAZIONE Borsa internazionale del turismo di Milano I DATI DELLA DESTINAZIONE Borsa internazionale del turismo di Milano 2-4 aprile 2017 www.puglia365.it OVERVIEW Italia e Puglia a confronto L andamento 2015/16 in Puglia: - mensile - per macro tipologia

Dettagli

Risultati, partiti e flussi elettorali. Gianluca Passarelli

Risultati, partiti e flussi elettorali. Gianluca Passarelli Le elezioni politiche del 2013 Risultati, partiti e flussi elettorali Gianluca Passarelli Università La Sapienza, Roma Istituto Cattaneo Fondazione di ricerca Istituto Carlo Cattaneo Le elezioni politiche

Dettagli

IMPORTAZIONI ED ESPORTAZIONI Importazioni di cemento e clinker Aprile 2012 Esportazioni di cemento Aprile 2012

IMPORTAZIONI ED ESPORTAZIONI Importazioni di cemento e clinker Aprile 2012 Esportazioni di cemento Aprile 2012 7/2012 1 ANDAMENTO DEL MERCATO Andamento della produzione e del mercato Maggio 2012 Produzione di cemento Maggio 2012 Produzione di clinker Maggio 2012 Giacenze di cemento e clinker Maggio 2012 ANALISI

Dettagli

Registro Italiano donatori di midollo osseo

Registro Italiano donatori di midollo osseo Registro Italiano donatori di midollo osseo Report di attività - anno 214 Trend del database IBMDR 5 N donors x 1. 45 4 35 3 25 2 15 124 171 21 24 267 28 294 39 32 331 342 353 363 373 381 391 42 414 427

Dettagli

e più 65 e più Totale e più 65 e più Totale Depressione maggiore

e più 65 e più Totale e più 65 e più Totale Depressione maggiore Paesi Persone di 15 anni e più con disturbi depressivi nelle due settimane precedenti l intervista, per livello di gravità, classe di età e paese dell Unione europea (Ue28). Anno 2015 (per 100 15-64 65-74

Dettagli

PROVINCIA DI RAVENNA

PROVINCIA DI RAVENNA Servizio Turismo Rapporto mensile Movimento turistico Gennaio 2015 Servizio Turismo - Via della Lirica, 21-48124 Ravenna Tel. 0544 25.85.05 Fax 25.85.02 a retro copertina Riepilogo arrivi mensili - Gennaio

Dettagli

L AGRITURISMO IN FRIULI VENEZIA GIULIA AL

L AGRITURISMO IN FRIULI VENEZIA GIULIA AL Notiziario ERSA 3-4/2006 Statistica/Contabilità Gianluca Dominutti Servizio Statistica Regione Friuli Venezia Giulia L AGRITURISMO IN FRIULI VENEZIA GIULIA AL 31.12.2005 L Istat, di intesa con le Regioni

Dettagli

Una lunga vita per le donne e gli uomini che abitano nella nostra città

Una lunga vita per le donne e gli uomini che abitano nella nostra città Una lunga vita per le donne e gli uomini che abitano nella nostra città Le tavole di mortalità a Bologna nel triennio 2006-2008 April 2009 Luglio 2009 La presente nota è stata realizzata da un gruppo di

Dettagli