Rete R3 TETRA Architettura e Caratteristiche Alberto Mazza Business Development Manager

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rete R3 TETRA Architettura e Caratteristiche Alberto Mazza a.mazza@sirti.it Business Development Manager"

Transcript

1 Rete R3 TETRA Architettura e Caratteristiche Alberto Mazza Business Development Manager A.Mazza Sirti s.p.a. 1

2 R3: Tecnologia Il motore del sistema è la migliore tecnologia disponibile per le comunicazioni radiomobili professionali (PMR). Questa tecnologia è lo standard europeo TETRA TErrestrial Truncked RAdio TECNOLOGIA CONCEPITA per RETI MULTISERVIZIO A.Mazza Sirti s.p.a. 2

3 TETRA: architettura generale di rete Terminali/Appartai Utente Portatili veicolari (outdoor) Portatili Incar (indoor) P.O. Fisse 1a 1b 3 Centro Gestione di Rete Centralizzato Infrastruttura rete TETRA Nodi (CDS) Siti (SBR) Rete di Interconnessione SRB SRB CGR CGR 5 CDS CDS 2 Altra rete. TETRA 6 SRB SRB SRB SRB Interfacce 1. Air interface (AI) - Trunked Mode (1a) - Direct Mode (1b) 2. Inter-system interfaces (ISI) PSTN, ISDN A.Mazza Sirti s.p.a. 3 4 Stazione remota/ Posto Operatore 3. Peripheral equipment interface (PEI) 4. Line station interface (LSI) 5. Network management interface (CNMI) 6. Gateways verso PSTN, ISDN e PDN SRB=Stazioni Radio Base CDS=Centrali di Switching

4 R3: Distribuzione nodi e siti per copertura radio A.Mazza Sirti s.p.a. 4

5 R3: Architettura della Rete di Interconnessione P.R. F.O. A.Mazza Sirti s.p.a. 5

6 R3: Sicurezza di rete Ridondanza Tutte le SRB per la copertura regionale hanno un doppio percorso su anello Ponte Radio/CDN per raggiungere la CDS I Ponti Radio sono tutti in configurazione 1+1 Hot Stand-by CDN della rete di trasporto sono collegamenti ad alta affidabilità e robustezza I DXC (cross-connect) dei punti d accesso hanno la matrice e/o l alimentazione ridondata 2 CDS Disaster Recovery In caso di guasto critico di una CDS il traffico di rete dei siti per la copertura regionale è preso in carico dalla seconda CDS Funzionalità BS fallback Anche in caso di problemi tecnici o eventi disastrosi che isolino una SRB, un insieme quasi completo di servizi rimane garantito per le comunicazioni all interno di ciascuna cella A.Mazza Sirti s.p.a. 6

7 R3: Architettura di rete e collegamenti PR-Molinatico PR Est PR-Mt. Canate PR Nord RE ASMN PR Monoblocco RE Osea PR-Po PC-Farnesiana S. Lazzaro Grizzana RE-Centro M.te Torraccia RE-Casina Carpi Nord Carpi Sud CDS1 BO Corticella MO-Centro BO Pontecchio MO Sassuolo M.te Ravaglia MO Sud MO- Pievepelago FE- Codigoro MO Est MO-M.te S. Giulia Mizzana Riccione-S. Martino Cesena Stadio FE Porotto Torre Pedrera RN Miramare PC S. Antonio RN-Fiera PC-Mt. Penice PC Centro CDS2 RA-Faenza Forlì Ospedaletto RN-Torriana BO Osservanza BO-Imola RA-Faenza RA-Stadio Forlì- Stadio FC-Cesena Cappuccini BO Pontevecchio BO Corticella RA Centro Marina di RA RA Baiona Poggiosodo RA-Castellaccio Monterenzio Siti città su rete trasporto A.Mazza Sirti s.p.a. 7 Siti provincia per copertura regionale Siti città per estensione copertura

8 R3: Copertura attuale della rete Tipo di copertura: Veicolare Percentuale di area coperta: 85% Location Probability: 90% Area di copertura: intera regione Emilia-Romagna Tipo di copertura: Portatile indoor o incar Percentuale di area coperta: 85% Location Probability: 90% Area di copertura: Ambiente Urbano A.Mazza Sirti s.p.a. 8

9 R3: Centro Gestione Rete (CGR) Gestione dei siti e dei nodi Definizione, controllo e modifica dinamica dei parametri funzionali delle CDS e delle SRB Aggiornamento SW delle SRB Notifica automatica dell eventuale estrazione e/o inserimento di qualsiasi scheda di una SRB o CDS Blocco e riattivazione remota di qualsiasi SRB, CDS o loro sottosistema Gestione Allarmi Raccolta ed analisi allarmi di Rete Gestione Prestazioni del Sistema Occupazione canali di traffico Quantità chiamate Quantità dati scambiati Tipologia di chiamate Varie altre analisi statistiche Gestione Sistema CGR Gestione modalità visualizzazione topologia della rete Supervisione, manutenzione e recupero sistema CGR stesso A.Mazza Sirti s.p.a. 9

10 R3 Tetra: Caratteristiche principali (1/2) Standard aperto Interoperabilità per reti, terminali, applicativi Uso efficiente delle frequenze e ottimizzazione delle risorse Con la stessa occupazione di frequenza e lo stesso numero di ricetrasmettitori di rete, si ottiene un numero doppio di canali telefonici Unica infrastruttura di rete per diverse organizzazioni e servizi Servizi telefonici trunked (TMO) Assegnazione dinamica dei canali in base alle richieste ( stile GSM ) Servizi Direct Mode completi (DMO) Comunicazione diretta terminale-terminale Sicurezza nelle comunicazioni Autenticazione lato utente e lato rete Criptazione del traffico Disabilitazione terminali smarriti A.Mazza Sirti s.p.a. 10

11 R3 Tetra: Caratteristiche principali (2/2) Gestione chiamate Chiamate 1 a 1 Chiamate di Gruppo e di Broadcast (Gruppi statici, dinamici e multi-gruppo) Chiamate di Emergenza Chiamate con Push to Talk Velocità di instaurazione chiamata (<300 ms call set-up) Trasmissione voce e dati simultanei ad elevata velocità Trasmissione dati a 28.8 kbps La rete è in grado di offrire la massima velocità di trasmissione dati in grado di supportare anche applicazioni che prevedono la trasmissione di immagini Rete digitale, privata multiutenza e multiservizio Attraverso la creazione di Reti Private Virtuali (VPN) A.Mazza Sirti s.p.a. 11

12 R3: Rete privata, multiutenza e multiservizio Virtual Private Networks (VPN) per ogni organizzazione L utenza di ogni organizzazione gode dei benefici di una rete privata Le diverse organizzazioni gestiscono/controllano le proprie comunicazioni Le comunicazioni di una organizzazione non interferiscono con quelle dell altra Possibilità di inter-comunicazione tra le diverse utenze in caso di emergenza (gruppi/multigruppi) A.Mazza Sirti s.p.a. 12

13 R3: Sicurezza di accesso: autenticazione Authentication Centre (AuC) k Verifica chiave Rilascio chiave Autenticazione utente CDS L autenticazione permette di verificare l identità di tutti gli utenti nella rete TETRA R3 AuC rilascia le chiavi di autenticazioni alla Centrale, in cui verranno memorizzate Le chiavi non possono essere visibili a nessuno: rimangono interne alla rete R3 Gli utenti e l AuC operano una mutua autenticazione usando la chiave segreta K A.Mazza Sirti s.p.a. 13

14 R3: Sicurezza nella comunicazione: encryption Air Interface Encryption Chiave di sicurezza per la comunicazione con la SRB End-to-End Encryption Chiave di sicurezza per la comunicazione all interno della rete R3 A.Mazza Sirti s.p.a. 14 Key Management Center Controllo emissione delle chiavi

15 Fine della presentazione Grazie! A.Mazza Sirti s.p.a. 15

La rete radiomobile regionale R3

La rete radiomobile regionale R3 La rete radiomobile regionale R3 Seminario per la Protezione Civile Regionale Marcheselli Federico Bologna, 6-13-20 giugno 2009 Sommario Aspetti generali Architettura di rete Servizi offerti Utenze e traffico

Dettagli

Rete Radiomobile TETRA

Rete Radiomobile TETRA Aeroporti di Roma La Tecnologia Digitale TETRA TErrestrial Trunked RAdio TETRA - Lo standard digitale per i Sistemi Radiomobili Professionali European Telecommunications Standardization Institute attraverso:

Dettagli

Modalità di segnalazione al Centro di. Gestione Rete di problematiche riscontrate. nell utilizzo dei terminali sulla rete ERretre

Modalità di segnalazione al Centro di. Gestione Rete di problematiche riscontrate. nell utilizzo dei terminali sulla rete ERretre Modalità di segnalazione al Centro di Gestione Rete di problematiche riscontrate nell utilizzo dei terminali sulla rete ERretre Pagina 1 di 8 Indice 1. Premessa... 3 2. Il Centro di Gestione della Rete

Dettagli

Il caso Lepida: peculiarità locali e integrazione dei sistemi radio. e integrazione dei sistemi radio Gabriele Falciasecca Presidente Lepida SpA

Il caso Lepida: peculiarità locali e integrazione dei sistemi radio. e integrazione dei sistemi radio Gabriele Falciasecca Presidente Lepida SpA Il caso Lepida: peculiarità locali e integrazione dei sistemi radio e integrazione dei sistemi radio Gabriele Falciasecca Presidente Lepida SpA I SIATEMI RADIO A TUTELA DEL TERRITORIO Trento, Settembre

Dettagli

Sistema radiomobile professionale multiaccesso digitale a standard ETSI - TETRA

Sistema radiomobile professionale multiaccesso digitale a standard ETSI - TETRA Sistema radiomobile professionale multiaccesso digitale a standard ETSI - TETRA TETRA ti offre... 123 un sistema di radiocomunicazione cellulare privato gestito e controllato direttamente da te, indipendentemente

Dettagli

IL PROGETTO. Tiene conto:

IL PROGETTO. Tiene conto: IL PROGETTO Tiene conto: delle infrastrutture realizzabili e tecnologie applicabili dei Servizi utilizzatori delle priorità nelle fasi realizzative in relazione alle esigenze ed alle risorse finanziarie

Dettagli

A Palazzo Madama la sicurezza è di casa

A Palazzo Madama la sicurezza è di casa A Palazzo Madama la sicurezza è di casa di Giovanni Contardi, Responsabile Security & Safety del Senato della Repubblica e Fabio Garzia, Docente di Sistemi di Sicurezza Anticrimine nel corso di laurea

Dettagli

GPRS: General Packet Radio Service

GPRS: General Packet Radio Service GPRS: General Packet Radio Service Sommario Introduzione Architettura di rete Tecnologia radio Procedure Introduzione Introduzione Internet: trasmissione dati rappresenta una grossa parte del traffico

Dettagli

Università degli studi di Ferrara

Università degli studi di Ferrara Università degli studi di Ferrara Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria e Tecnologie per le Telecomunicazioni e l Elettronica Sistemi per il coordinamento di flotte radio cellulari

Dettagli

L ambiente mobile. Ing. Gianfranco Pontevolpe. Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Programma

L ambiente mobile. Ing. Gianfranco Pontevolpe. Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Programma L ambiente mobile Ing. Gianfranco Pontevolpe Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Programma I sistemi cellulari Lo standard GSM I problemi di sicurezza del GSM Lo standard

Dettagli

Pianificazione e progetto di reti geografiche

Pianificazione e progetto di reti geografiche Pianificazione e progetto di reti geografiche 1 e contesto infrastrutturale regionale 1 2 Modello della rete Architettura delle reti ditelecomunicazioni 3 4 Principali segmenti di rete Rete di accesso

Dettagli

ACCESSNET -T CAMPUS DESCRIZIONE DEL PRODOTTO

ACCESSNET -T CAMPUS DESCRIZIONE DEL PRODOTTO DESCRIZIONE DEL PRODOTTO ACCESSNET -T CAMPUS INDICE INDICE...i 1. INTRODUZIONE...1 2. PANORAMICA DELLE FUNZIONI...2 3. APPLICATIVO GESTIONALE...3 3.1 Il dispatcher...4 3.2 Configurazione del CAMPUS...7

Dettagli

L esperienza della Polizia Municipale di Bologna nella rete R3

L esperienza della Polizia Municipale di Bologna nella rete R3 L esperienza della Polizia Municipale di Bologna nella rete R3 Bologna, 11 dicembre 2008 Romano Mignani Comandante della Polizia Municipale di Bologna Sommario Sommario: Alcune informazioni sul nostro

Dettagli

Aggiornamento tecnologico. delle Centrali di Rete. (SCN-Plus)

Aggiornamento tecnologico. delle Centrali di Rete. (SCN-Plus) Aggiornamento tecnologico delle Centrali di Rete (SCN-Plus) 1 Stato dell arte ed ampliamenti previsti L attuale stato di realizzazione di R3 vede una rete con copertura a livello regionale costituita da:

Dettagli

LINEE GUIDA RIGUARDO LA SCELTA E L IMPIEGO DELLA FUNZIONALITA DI LOCALIZZAZIONE NELL AMBITO DELLA RETE RADIOMOBILE REGIONALE ERretre

LINEE GUIDA RIGUARDO LA SCELTA E L IMPIEGO DELLA FUNZIONALITA DI LOCALIZZAZIONE NELL AMBITO DELLA RETE RADIOMOBILE REGIONALE ERretre LINEE GUIDA RIGUARDO LA SCELTA E L IMPIEGO DELLA FUNZIONALITA DI LOCALIZZAZIONE NELL AMBITO DELLA RETE RADIOMOBILE REGIONALE ERretre Pagina 1 di 9 1.Introduzione. La rete Tetra ERretre permette di realizzare

Dettagli

1 Descrizione del sistema satellitare D-STAR.

1 Descrizione del sistema satellitare D-STAR. 1 Descrizione del sistema satellitare D-STAR. Il sistema satellitare D-STAR è una rete di terminali VSAT (Very Small Aperture Terminal) con topologia a stella, al centro della quale è presente un HUB satellitare

Dettagli

LA RETE RADIOMOBILE REGIONALE (R3) TETRA (TErrestrial Trunked Radio )

LA RETE RADIOMOBILE REGIONALE (R3) TETRA (TErrestrial Trunked Radio ) LA RETE RADIOMOBILE REGIONALE (R3) TETRA (TErrestrial Trunked Radio ) Prof. Ing. Maurizio Casoni Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia INTRODUZIONE TETRA

Dettagli

DIMETRA IP Compact. una soluzione tetra completa e compatta

DIMETRA IP Compact. una soluzione tetra completa e compatta DIMETRA IP Compact una soluzione tetra completa e compatta MOTOROLA IL VOSTRO PARTNER TECNOLOGICO PRONTO E AFFIDABILE Un eredità straordinaria Le soluzioni TETRA di Motorola si avvalgono di oltre 75 anni

Dettagli

BANDA LARGA. Lepida, R3 e WiMAX per lo sviluppo del territorio Parma 17 ottobre 2005

BANDA LARGA. Lepida, R3 e WiMAX per lo sviluppo del territorio Parma 17 ottobre 2005 BANDA LARGA Lepida, R3 e WiMAX per lo sviluppo del territorio Parma 17 ottobre 2005 SELEX Communications SELEX Communications S.p.A., società del gruppo Finmeccanica, con oltre 100 anni di esperienza è

Dettagli

1. Apertura lavori (Dott. Marco Rossetti) 2. Iniziative Consip in ambito ICT: caratteristiche, risultati e leve per la

1. Apertura lavori (Dott. Marco Rossetti) 2. Iniziative Consip in ambito ICT: caratteristiche, risultati e leve per la Agenda 1. Apertura lavori (Dott. Marco Rossetti) 2. Iniziative Consip in ambito ICT: caratteristiche, risultati e leve per la razionalizzazione della spesa (Ing. Carmine Pugliese) 3. La Convenzione Reti

Dettagli

MONITORAGGI STRUTTURALI WIRELESS A LETTURA REMOTA

MONITORAGGI STRUTTURALI WIRELESS A LETTURA REMOTA ESSEBI Srl NUOVE FRONTIERE DEL MONITORAGGIO STRUTTURALE MONITORAGGI STRUTTURALI WIRELESS A LETTURA REMOTA Roma, 4 maggio 2011 Facoltà di Architettura via Gramsci, 53 Roma MONITORAGGIO WIRELESS I principali

Dettagli

b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA

b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA DESCRIZIONE DEL SERVIZIO CARATTERISTICHE TECNICHE 2015 PAGINA 2 DI 10 DATA PRIVATE NETWORK INTRODUZIONE GENERALE Brennercom Data Private Network costituisce

Dettagli

Pianificazione e progetto di reti geografiche

Pianificazione e progetto di reti geografiche Pianificazione e progetto di reti geografiche 1 Architettura delle reti di telecomunicazioni e contesto infrastrutturale regionale 1 Indice Architettura delle reti di Telecomunicazioni Banda Larga nella

Dettagli

maggio 2013 Elevend srl Pag. 1/25

maggio 2013 Elevend srl Pag. 1/25 maggio 2013 Elevend srl Pag. 1/25 Che cos è V-Lite? V-Lite è un sistema di telemetria che permette di raccogliere i dati EVADTS dai Distributori Automatici in due modalità: Real Time: con gateway GPRS

Dettagli

Il WiMAX e le reti wireless integrate

Il WiMAX e le reti wireless integrate Il WiMAX e le reti wireless integrate Andrea Roglio Convegno Wireless, WiMAX, Radio Digitale e tecnologie senza fili per il superamento del divario digitale Sasso Marconi, 12 giugno 2008 20/06/2008 20/06/2008

Dettagli

SIMULAZIONE PROVA SCRITTA ESAME DI STATO. PER LA DISCIPLINA di SISTEMI

SIMULAZIONE PROVA SCRITTA ESAME DI STATO. PER LA DISCIPLINA di SISTEMI SIMULAZIONE PROVA SCRITTA ESAME DI STATO PER LA DISCIPLINA di SISTEMI L assessorato al turismo di una provincia di medie dimensioni vuole informatizzare la gestione delle prenotazioni degli alberghi associati.

Dettagli

2 Architettura logica

2 Architettura logica 2 Architettura logica Come accennato precedentemente, il GPRS è stato progettato in modo da riutilizzare il più possibile gli elementi delle reti GSM esistenti; in particolare, per le chiamate vocali o

Dettagli

Un Innovativo mix tecnologico per una delle più importanti opere idrauliche d Italia

Un Innovativo mix tecnologico per una delle più importanti opere idrauliche d Italia Un Innovativo mix tecnologico per una delle più importanti opere idrauliche d Italia Marco Gussoni Key Account Manager Saia Burgess Controls Italia Srl 2011 Cosa significa Peace of Mind? Sicurezza, Serenità,

Dettagli

Videosorveglianza: nuovi contributi specifici ai processi operativi per la gestione dei requisiti di sicurezza

Videosorveglianza: nuovi contributi specifici ai processi operativi per la gestione dei requisiti di sicurezza Videosorveglianza: nuovi contributi specifici ai processi operativi per la gestione dei requisiti di sicurezza Soluzioni per la rilevazione real time dell effettiva esposizione al rischio Nicola Giradin

Dettagli

MobiMESH. Wireless Mesh a banda larga. Ing. Stefano Napoli Product Manager

MobiMESH. Wireless Mesh a banda larga. Ing. Stefano Napoli Product Manager MobiMESH Wireless Mesh a banda larga Ing. Stefano Napoli Product Manager Un paradigma di networking Architettura di rete MobiMESH Rete Cablata: integrata nel routing Backbone: infrastruttura wireless multihop

Dettagli

SaeetNet division. Soluzioni Tecnologiche e Informatiche per Comunicazioni, Internet e Sicurezza

SaeetNet division. Soluzioni Tecnologiche e Informatiche per Comunicazioni, Internet e Sicurezza SaeetNet division Soluzioni Tecnologiche e Informatiche per Comunicazioni, Internet e Sicurezza Soluzioni per l ICT SaeetNet è la divisione di SAEET S.p.a. costituita nel Gennaio del 2006, focalizzata

Dettagli

A.I.PRO.S. ASSOCIAZIONE ITALIANA PROFESSIONISTI DELLA SICUREZZA

A.I.PRO.S. ASSOCIAZIONE ITALIANA PROFESSIONISTI DELLA SICUREZZA SOLUZIONI PER LA CENTRALIZZAZIONE GEOGRAFICA DEGLI ALLARMI IN AMBITO BANCARIO NICOLA GIRARDIN - RAIMONDO SERAFINI Siemens S.p.A. - Settore Building Technologies 1 Soluzioni per la centralizzazione geografica

Dettagli

La Rete di Lepida@Unife: Infrastruttura, Traffico, Risparmi

La Rete di Lepida@Unife: Infrastruttura, Traffico, Risparmi : Infrastruttura, Traffico, Risparmi Prof. Gianluca Mazzini Prof. Cesare Stefanelli Dipartimento di Ingegneria {gianluca.mazzini, cesare.stefanelli}@unife.it 22 Gennaio 2007 VISIONE Valorizzazione delle

Dettagli

Teleassistenza Siemens

Teleassistenza Siemens PackTeam Teleassistenza Siemens Unrestricted Siemens AG 2014 All rights reserved. Siemens.it/packteam Accesso Remoto agli Impianti Teleassistenza Possibilità di diagnosticare i guasti da remoto Possibilità

Dettagli

PRONTO C E N T R A L I N I I P I centralini software IP PRONTO e la tecnologia VOIspeed che ne fa da motore sono realizzati da Harpax srl. Harpax, fondata nel 1995 e con sede nelle Marche, comincia ad

Dettagli

Palazzo Altieri (Sala della Clemenza) 23 Marzo 2011. Stefano Boncinelli, Bank Sector Sales Coordinator

Palazzo Altieri (Sala della Clemenza) 23 Marzo 2011. Stefano Boncinelli, Bank Sector Sales Coordinator Palazzo Altieri (Sala della Clemenza) 23 Marzo 2011 Stefano Boncinelli, Bank Sector Sales Coordinator 1-019 Indice 1. Scenario - Costi per la sicurezza 1.1. Costi per i servizi di vigilanza 2. Approccio

Dettagli

Implementazione rete LTE

Implementazione rete LTE Implementazione rete LTE Milano, 11 dicembre 2013 Riccardo Zanini Agenda LTE: caratteristiche e prestazioni Stazioni radio base: installazione ed integrazione Strategia e sviluppo della rete Agenda LTE:

Dettagli

La telefonia cellulare. Piccola presentazione di approfondimento

La telefonia cellulare. Piccola presentazione di approfondimento La telefonia cellulare Piccola presentazione di approfondimento Introduzione Oggigiorno, i telefoni cellulari sono diffusissimi e godono della massima popolarità. Molte persone, tuttavia, non conoscono

Dettagli

ACCESSNET -T IP NMS. Network Management System. www.hytera.de

ACCESSNET -T IP NMS. Network Management System. www.hytera.de ACCESSNET -T IP NMS Network System Con il sistema di gestione della rete (NMS) è possibile controllare e gestire l infrastruttura e diversi servizi di una rete ACCESSNET -T IP. NMS è un sistema distribuito

Dettagli

HiPath 2000 www.siemens.it/enterprisenetworks

HiPath 2000 www.siemens.it/enterprisenetworks Full-IP per le piccole e medie imprese HiPath 2000 www.siemens.it/enterprisenetworks s hipath 2000-20x20 10-05-2006 9:57 Pagina 3 La comunicazione IP Interagire rapidamente e in modo efficace con i propri

Dettagli

Receptionist 2.0. La soluzione semplice ed affidabile per il contact center

Receptionist 2.0. La soluzione semplice ed affidabile per il contact center Receptionist 2.0 La soluzione semplice ed affidabile per il contact center Il nostro Open Source ONC crede nell opportunità dell open source e ha basato due delle sue soluzioni full IP sulla piattaforma

Dettagli

Seminari Eucip, Esercizio e Supporto di Sistemi Informativi

Seminari Eucip, Esercizio e Supporto di Sistemi Informativi Seminari Eucip, Esercizio e Supporto di Sistemi Informativi Sistemi di Mobili e Dipartimento di Informtica e Sistemistica Università di Roma La Sapienza Communicare Principi Trasporto Segnale Basato su

Dettagli

La piattaforma di lettura targhe intelligente ed innovativa in grado di offrire servizi completi e personalizzati

La piattaforma di lettura targhe intelligente ed innovativa in grado di offrire servizi completi e personalizzati La piattaforma di lettura targhe intelligente ed innovativa in grado di offrire servizi completi e personalizzati Affidabilità nel servizio precisione negli strumenti Chanda LPR Chanda LPR è una piattaforma

Dettagli

Realizzazione di una banca dati regionale per la regolazione degli accessi delle persone diversamente abili nelle aree a traffico limitato

Realizzazione di una banca dati regionale per la regolazione degli accessi delle persone diversamente abili nelle aree a traffico limitato Realizzazione di una banca dati regionale per la regolazione degli accessi delle persone diversamente abili nelle aree a traffico limitato Premessa La circolazione e la sosta nelle zone a traffico limitato

Dettagli

In estrema sintesi, NEMO VirtualFarm vuol dire:

In estrema sintesi, NEMO VirtualFarm vuol dire: VIRTUAL FARM La server consolidation è un processo che rappresenta ormai il trend principale nel design e re-styling di un sistema ICT. L ottimizzazione delle risorse macchina, degli spazi, il risparmio

Dettagli

Continuare a seguire l evoluzione

Continuare a seguire l evoluzione Continuare a seguire l evoluzione 1 Agenda Classificazione delle critical communication Analisi tecnologica SWOT - Strenght (punti di forza) - Weaknesses (punti deboli) - Opportunities (Opportunità) -

Dettagli

Rete a Larga Banda GRANDE MANTOVA Il progetto GRANDE MANTOVA Obbiettivi : affrontare insieme problematiche comuni per il bene del territorio e dei cittadini Temi : viabilità e mobilità, sicurezza, piani

Dettagli

PROGRAMMA ATTIVITA FORMATIVE COMMUNICATIONS EMERGENCY RESCUE

PROGRAMMA ATTIVITA FORMATIVE COMMUNICATIONS EMERGENCY RESCUE PROGRAMMA ATTIVITA FORMATIVE COMMUNICATIONS EMERGENCY RESCUE 2015 CORSO BASE Introduzione alle comunicazioni radioelettriche Il corso è rivolto principalmente ai volontari di Communications Emergency Rescue

Dettagli

MC-link Spa Collegamento e configurazione del router Vigor2800i per l accesso ad MC-link

MC-link Spa Collegamento e configurazione del router Vigor2800i per l accesso ad MC-link MC-link Spa Collegamento e configurazione del router Vigor2800i per l accesso ad MC-link Pannello frontale del Vigor2800i Installazione hardware del Vigor2800i Questa sezione illustrerà come installare

Dettagli

Contesto: Peer to Peer

Contesto: Peer to Peer Contesto: Peer to Peer Un architettura di rete P2P è caratterizzata da: Connessioni dirette tra i suoi componenti. Tutti i nodi sono entità paritarie (peer). Risorse di calcolo, contenuti, applicazioni

Dettagli

DAITEM, SOLUZIONI E SISTEMI DI SICUREZZA SENZA FILI WWW. DAITEM.IT LE APPLICAZIONI GARANZIE E CERTIFICAZIONI MODULARI DINAMICI. SISTEMI SENZA fili

DAITEM, SOLUZIONI E SISTEMI DI SICUREZZA SENZA FILI WWW. DAITEM.IT LE APPLICAZIONI GARANZIE E CERTIFICAZIONI MODULARI DINAMICI. SISTEMI SENZA fili 8 IL SISTEMA DI SICUREZZA DAITEM DAITEM, SOLUZIONI E SISTEMI DI SICUREZZA SENZA FILI DAITEM è da oltre 20 anni il marchio guida per il mercato europeo degli allarmi senza fili grazie ai suoi evoluti Sistemi

Dettagli

Gaia Corbetta Gaia_maria.corbetta@siemens.com Convegno 3E - ATI/ANIMP 11 luglio 2013, Milano

Gaia Corbetta Gaia_maria.corbetta@siemens.com Convegno 3E - ATI/ANIMP 11 luglio 2013, Milano Gaia Corbetta Gaia_maria.corbetta@siemens.com Convegno 3E - ATI/ANIMP 11 luglio 2013, Milano Premesse L illuminazione rappresenta il 19% del consumo di elettricità nel mondo e il 14% nell Unione europea

Dettagli

Cesare Pallucca Application Engineer Manager Omron Electronics Spa

Cesare Pallucca Application Engineer Manager Omron Electronics Spa Reti di telecontrollo per le acque: i vantaggi nella modernizzazione degli impianti Cesare Pallucca Application Engineer Manager Omron Electronics Spa Forum Telecontrollo Reti Acqua Gas ed Elettriche Roma

Dettagli

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Automazione industriale dispense del corso 2. Introduzione al controllo logico Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Modello CIM Un moderno sistema di produzione è conforme al modello CIM (Computer Integrated

Dettagli

Sistemi di comunicazione al pubblico e sistemi audio di emergenza Bosch Praesideo

Sistemi di comunicazione al pubblico e sistemi audio di emergenza Bosch Praesideo Sistemi di comunicazione al pubblico e sistemi audio di emergenza Bosch Praesideo 2 Sistemi di comunicazione al pubblico e sistemi audio di emergenza Bosch Praesideo Con Bosch Praesideo la diffusione del

Dettagli

Struttura del sistema GSM

Struttura del sistema GSM Struttura del sistema GSM Seconda Parte 1 Colloquio tra MSC, BSC, BTS MS 2 BSC (struttura hardware) 3 BSC (implementazioni pratiche) 4 NSS Necessità di un MSC Numeri telefonici (MSISDN) Instradamento e

Dettagli

Il Wi-Fi per la pubblica amministrazione Location FUN Guglielmo

Il Wi-Fi per la pubblica amministrazione Location FUN Guglielmo Il Wi-Fi per la pubblica amministrazione Location FUN Guglielmo assume alcuna responsabilità in merito all utilizzo e/o la divulgazione degli stessi contenuti. Guglielmo ha rivoluzionato il Wi-Fi TM in

Dettagli

Comando Generale dell Arma dei Carabinieri III Reparto SM Ufficio Sistemi Telematici. Unico di Emergenza

Comando Generale dell Arma dei Carabinieri III Reparto SM Ufficio Sistemi Telematici. Unico di Emergenza Comando Generale dell Arma dei Carabinieri III Reparto SM Ufficio Sistemi Telematici Il112 Numero Unico di Emergenza e le nuove tecnologie per la sicurezza dei cittadini e delle infrastrutture critiche

Dettagli

L'idea. Negli edifici del terziario oltre il 30% dell intero costo di costruzione è rappresentato dal costo degli impianti tecnologici.

L'idea. Negli edifici del terziario oltre il 30% dell intero costo di costruzione è rappresentato dal costo degli impianti tecnologici. L'idea Negli edifici del terziario oltre il 30% dell intero costo di costruzione è rappresentato dal costo degli impianti tecnologici. Gli impianti tecnologici contribuiscono in modo molto rilevante ai

Dettagli

GSM - parte III. Argomenti della lezione. EIR, AuC, OMC Aree Pila protocollare

GSM - parte III. Argomenti della lezione. EIR, AuC, OMC Aree Pila protocollare Argomenti della lezione GSM - parte III EIR, AuC, OMC Aree Pila protocollare Architettura del GSM Registro di È una base dati il cui uso è a discrezione dell operatore Contiene l identificativo e le caratteristiche

Dettagli

2) individui il numero "n" di bit necessari per ottenere un rapporto S/N di almeno 20 db per i livelli più bassi della dinamica;

2) individui il numero n di bit necessari per ottenere un rapporto S/N di almeno 20 db per i livelli più bassi della dinamica; ESAME DI STATO Istituto Tecnico Industriale Anno 2004 Indirizzo ELETTRONICI Tema di TELECOMUNICAZIONI TRACCIA N. 1 Si vuole realizzare un sistema che permetta di strutturare 20 canali informativi analogici

Dettagli

IngEstate. Sistema di telegestione

IngEstate. Sistema di telegestione IngEstate Sistema di telegestione Indice 1. Introduzione generale del prodotto > I vantaggi per gli utenti 2. Caratteristiche tecniche > Tipologie di terminali gestiti > Caratteristiche tecniche > Le versioni

Dettagli

Colt VoIP Access. Presentazione ai clienti. Nome del relatore. 2010 Colt Technology Services Group Limited. Tutti i diritti riservati.

Colt VoIP Access. Presentazione ai clienti. Nome del relatore. 2010 Colt Technology Services Group Limited. Tutti i diritti riservati. Colt VoIP Access Presentazione ai clienti Nome del relatore 2010 Colt Technology Services Group Limited. Tutti i diritti riservati. Esigenze aziendali Siete alla ricerca di metodi che vi consentano di

Dettagli

Autorità per l Informatica nella Pubblica Amministrazione

Autorità per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Autorità per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Lotto 2 - Interoperabilità Allegato C/1 INDICE PROGETTO TECNICO INDICE DEL PROGETTO 1 SERVIZI PER L'INTEROPERABILITÀ NEL DOMINIO DELLA RETE UNITARIA

Dettagli

A cura di: Marco Calzolari, Stefano Giannandrea, Matteo Lasi, Vito Loguercio, Federico Marcheselli, Decio Ongaro, Massimo Parrucci, Kussai Shahin.

A cura di: Marco Calzolari, Stefano Giannandrea, Matteo Lasi, Vito Loguercio, Federico Marcheselli, Decio Ongaro, Massimo Parrucci, Kussai Shahin. VADEMECUM ERRETRE - 2008 Guida all'utilizzo della rete ERretre VADEMECUM ERRETRE - 2008 Guida all utilizzo della rete ERretre da parte degli utenti A cura di: Marco Calzolari, Stefano Giannandrea, Matteo

Dettagli

Forum PA - Roma, 17/20 Maggio 2010. Direzione Generale dei Trasporti. Servizio delle infrastrutture e della logistica di trasporto

Forum PA - Roma, 17/20 Maggio 2010. Direzione Generale dei Trasporti. Servizio delle infrastrutture e della logistica di trasporto Progetto di Integrazione e Sviluppo Tecnologico dei sistemi di controllo della mobilità nell Area Vasta di Cagliari POR Sardegna 2000-2003 Asse VI Reti e Nodi di Servizio Misura 6.2 Accessibilità e governo

Dettagli

Il sistema TETRA. Ing. Michela Cancellaro michela.cancellaro@uniroma3.it

Il sistema TETRA. Ing. Michela Cancellaro michela.cancellaro@uniroma3.it Il sistema TETRA Ing. Michela Cancellaro michela.cancellaro@uniroma3.it Roadmap Introduzione Tecnologia Architettura Sicurezza Servizi Confronto con GSM Protocollo DMO Sistemi PMR e PARM PMR (Private Mobile

Dettagli

TELEFLUX 2000 PLUS SISTEMA DI SUPERVISIONE CONTROLLO ED AQUISIZIONE DATI PER LA PUBBLICA ILLUMINAZIONE

TELEFLUX 2000 PLUS SISTEMA DI SUPERVISIONE CONTROLLO ED AQUISIZIONE DATI PER LA PUBBLICA ILLUMINAZIONE TELEFLUX 2000 PLUS SISTEMA DI SUPERVISIONE CONTROLLO ED AQUISIZIONE DATI PER LA PUBBLICA ILLUMINAZIONE CS072-ST-01 0 09/01/2006 Implementazione CODICE REV. DATA MODIFICA VERIFICATO RT APPROVATO AMM Pagina

Dettagli

!"#$%&'( ((%)**+')**,

!#$%&'( ((%)**+')**, !"#$%&'( ((%)**+')**, -./0"11/."2 3.456/%7488"94#$ 06488"94#$:;"$1/

Dettagli

Mobile TV Quali opzioni per le architetture di rete

Mobile TV Quali opzioni per le architetture di rete Guido GENTILE Elettronica Industriale Mobile TV Quali opzioni per le architetture di rete Bologna 24 Novembre 2005 0 Agenda Introduzione all architettura DVB-H Mediaset Specificità e problematiche nella

Dettagli

Piattaforma di telecontrollo e telemetria per torri di Telecomunicazioni

Piattaforma di telecontrollo e telemetria per torri di Telecomunicazioni Piattaforma di telecontrollo e telemetria per torri di Telecomunicazioni PROFILO AZIENDALE "Tecnorad Italia realizza i Sistemi di Telecomunicazione che, avvicinando tra loro le Persone, le Aziende e le

Dettagli

Connettività in Italia

Connettività in Italia Connettività in Italia Tipologie di connettività per clienti business e consumer Dott. Emiliano Bruni Tipologie di connettività PSTN ISDN CDA CDN Frame Relay ADSL HDSL Satellite Wireless Punto-punto Wireless

Dettagli

I POS ed il TCP/IP. Se, dove, come, perché. Raffaele Sandroni Responsabile Sistemi Informativi. Convegno ABI CARTE 2005 Roma 8 novembre

I POS ed il TCP/IP. Se, dove, come, perché. Raffaele Sandroni Responsabile Sistemi Informativi. Convegno ABI CARTE 2005 Roma 8 novembre I POS ed il TCP/IP Se, dove, come, perché Raffaele Sandroni Responsabile Sistemi Informativi Convegno ABI CARTE 2005 Roma 8 novembre TCP/IP Transmission Control Protocol / Internet Protocol Suite di protocolli

Dettagli

MobiMESH. Presentazione tecnico-commerciale. Ing. Stefano Napoli Product Manager

MobiMESH. Presentazione tecnico-commerciale. Ing. Stefano Napoli Product Manager MobiMESH Presentazione tecnico-commerciale Ing. Stefano Napoli Product Manager Un paradigma di networking Architettura di rete MobiMESH Rete Cablata: integrata nel routing Backbone: infrastruttura wireless

Dettagli

Tecnologie Radio Cellulari. Reti Cellulari. Forma e Dimensione delle Celle. Organizzazione di una Rete Cellulare

Tecnologie Radio Cellulari. Reti Cellulari. Forma e Dimensione delle Celle. Organizzazione di una Rete Cellulare I semestre 04/05 Tecnologie Radio Cellulari Reti Cellulari Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica

Dettagli

Telecontrollo via GPRS per gestire le reti idriche dei comuni del Lago di Garda e proteggere l ambiente

Telecontrollo via GPRS per gestire le reti idriche dei comuni del Lago di Garda e proteggere l ambiente Telecontrollo via GPRS per gestire le reti idriche dei comuni del Lago di Garda e proteggere l ambiente Roland CRAMBERT Direttore Marketing LACROIX Sofrel Giuliano FANTATO Responsabile telecontrollo GARDA

Dettagli

Il File System. È la componente del S.O. che si occupa della gestione della memoria di massa e dell organizzazione logica dei dati

Il File System. È la componente del S.O. che si occupa della gestione della memoria di massa e dell organizzazione logica dei dati Il File System È la componente del S.O. che si occupa della gestione della memoria di massa e dell organizzazione logica dei dati Le operazioni supportate da un file system sono: eliminazione di dati modifica

Dettagli

Gestione Globale delle Risorse Mobili

Gestione Globale delle Risorse Mobili Gestione Globale delle Risorse Mobili Localizza e Controlla con un unica Soluzione La Tecnologia Qastrack è la soluzione Qascom per la localizzazione ed il monitoraggio remoto delle risorse mobili, siano

Dettagli

Sistema telefonico Ip affidabile, potente e scalabile. Soluzioni VoIP flessibili per qualsiasi esigenza. l UNIFIED COMMUNICATION è quì.

Sistema telefonico Ip affidabile, potente e scalabile. Soluzioni VoIP flessibili per qualsiasi esigenza. l UNIFIED COMMUNICATION è quì. Sistema telefonico Ip affidabile, potente e scalabile Soluzioni VoIP flessibili per qualsiasi esigenza l UNIFIED COMMUNICATION è quì s S -voip è un sistema Ip che sostituisce totalmente un centralino tradizionale

Dettagli

La rete R3 per le comunicazioni integrate

La rete R3 per le comunicazioni integrate Bologna, 4 giugno 2007 Sebastiano Bonamico Project Leader - Selex Communications S.p.A. Premessa La rete R3 per le comunicazioni integrate La rete R3 è un supporto trasmissivo che consente le comunicazioni

Dettagli

VoIP-FE Il Servizio full-voip open source. Dell'Ateneo di Ferrara

VoIP-FE Il Servizio full-voip open source. Dell'Ateneo di Ferrara VoIP-FE Il Servizio full-voip open source Dell'Ateneo di Ferrara Prof. Gianluca Mazzini Prof. Cesare Stefanelli gianluca.mazzini@unife.it cesare.stefanelli@unife.it GARR - 18 Giugno 2009 VISIONE 1. La

Dettagli

Analisi e valutazione del rischio informatico ed elettrico e progettazione delle contromisure con l obiettivo della Business Continuity

Analisi e valutazione del rischio informatico ed elettrico e progettazione delle contromisure con l obiettivo della Business Continuity Analisi e valutazione del rischio informatico ed elettrico e progettazione delle contromisure con l obiettivo della Business Continuity POWER PROTECTION La qualità e la continuità dell alimentazione sono

Dettagli

Politecnico di Milano. Facoltà di Ingegneria dell Informazione. Reti Radiomobili. Prof. Antonio Capone

Politecnico di Milano. Facoltà di Ingegneria dell Informazione. Reti Radiomobili. Prof. Antonio Capone Politecnico di Milano Facoltà di Ingegneria dell Informazione Reti Radiomobili Prof. Antonio Capone Politecnico di Milano Facoltà di Ingegneria dell Informazione 1 - Introduzione al corso Reti Radiomobili

Dettagli

Perché GEG introduce questo prodotto?

Perché GEG introduce questo prodotto? APP ios Client 1 Agenda Cosa presenta GEG in questa occasione? Perchè GEG presenta questi prodotti? Come vengono implementati ed integrati questi prodotti? Come può essere utilizzato il concetto di TetraFlex

Dettagli

www.smartplus.it www.progettorchestra.com Per informazioni: info@smartplus.it info@progettorchestra.it Tel +39 0362 1857430 Fax+39 0362 1851534

www.smartplus.it www.progettorchestra.com Per informazioni: info@smartplus.it info@progettorchestra.it Tel +39 0362 1857430 Fax+39 0362 1851534 www.smartplus.it www.progettorchestra.com Per informazioni: info@smartplus.it info@progettorchestra.it Tel +39 0362 1857430 Fax+39 0362 1851534 Varedo (MI) - ITALIA applicazioni WEB Gestore di Portali

Dettagli

Il vantaggio di una tale architettura consiste nella migliorata disponibilità e scalabilità del sistema.

Il vantaggio di una tale architettura consiste nella migliorata disponibilità e scalabilità del sistema. Introduzio Le aziende moderne necessitano di una piattaforma di telecomunicazioni di costo contenuto e altamente flessibile, in grado di offrire servizi di telefonia e funzionalità che minimizzino i problemi

Dettagli

Divar. Guida applicativa. Divar application guide

Divar. Guida applicativa. Divar application guide Divar Guida applicativa Bosch Divar application Divar registratore guide digital versatile Bosch Divar registratore digital versatile Divar è il registratore digitale che consente ad un vasto gruppo di

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Tecniche e Strategie per misurare e migliorare le performance del servizio di telefonia fissa. Application Monitoring Broadband Report Analysis

Tecniche e Strategie per misurare e migliorare le performance del servizio di telefonia fissa. Application Monitoring Broadband Report Analysis Tecniche e Strategie per misurare e migliorare le performance del servizio di telefonia fissa Application Monitoring Broadband Report Analysis Le necessità tipiche del servizio di telefonia Maggiore sicurezza

Dettagli

ATTUAZIONE DEL PROGETTO WI-FI CGIL

ATTUAZIONE DEL PROGETTO WI-FI CGIL Seminario Nazionale ATTUAZIONE DEL PROGETTO WI-FI CGIL 10 luglio 2009 Sala Fernando Santi - CGIL nazionale - Corso d Italia 25 - Roma PRESENTAZIONE DEL PROGETTO Wi-Fi CGIL All interno del Progetto nazionale

Dettagli

L AZIENDA CERTIFICAZIONI

L AZIENDA CERTIFICAZIONI L AZIENDA La Novasistemi è nata nel 1990 come azienda di impiantistica nel settore dell energia civile ed industriale. Nel corso degli anni, grazie all impegno ed allo sviluppo del proprio organico, è

Dettagli

Gestione dei servizi nelle reti di TLC: dalla Rete di Segnalazione alla Rete Intelligente

Gestione dei servizi nelle reti di TLC: dalla Rete di Segnalazione alla Rete Intelligente Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Gestione dei servizi nelle reti di TLC: dalla Rete di Segnalazione alla Rete Intelligente Ing. Francesco Chiti chiti@lenst.det.unifi.it 1 Sommario 1. Introduzione

Dettagli

I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno

I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno In questi ultimi anni gli investimenti

Dettagli

REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA UFFICIO SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE

REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA UFFICIO SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA UFFICIO SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE Bando pubblico per lo sviluppo della rete a Banda Larga nelle aree a fallimento di mercato finalizzato al superamento

Dettagli

SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA

SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA Sicurezza Network, hardware e software Claudio Giovanzana Direzioni Sistemi Informativi Ospedale H San Raffaele Milano, 18 gennaio 2007 1 Sicurezza: Definizione

Dettagli

Svantaggi della Commutazione di Circuito. Commutazione di Pacchetto. Struttura di un Pacchetto

Svantaggi della Commutazione di Circuito. Commutazione di Pacchetto. Struttura di un Pacchetto Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre / Commutazione di Pacchetto Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ Svantaggi della Commutazione

Dettagli

La fortuna aiuta gli audaci (Virgilio, Eneide) Il VoIP nel mondo Open Source e centralini Open Source e GSM

La fortuna aiuta gli audaci (Virgilio, Eneide) Il VoIP nel mondo Open Source e centralini Open Source e GSM La fortuna aiuta gli audaci (Virgilio, Eneide) Il VoIP nel mondo Open Source e centralini Open Source e GSM Lugano, 1. giugno 2010 BITS, DW, 1. giugno 2010 Obiettivo della presentazione: Analizzare le

Dettagli

Trasmissione di dati al di fuori di un area locale avviene tramite la commutazione

Trasmissione di dati al di fuori di un area locale avviene tramite la commutazione Commutazione 05.2 Trasmissione di dati al di fuori di un area locale avviene tramite la Autunno 2002 Prof. Roberto De Prisco -05: Reti a di circuito Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in

Dettagli

Publicom Srl Direzione tecnico commerciale. Servizio VoIP RTRT

Publicom Srl Direzione tecnico commerciale. Servizio VoIP RTRT Publicom Srl Direzione tecnico commerciale Servizio VoIP RTRT Servizi voce Terminologia utilizzata PSTN: Public Switched Telephone Network; è la rete telefonica pubblica RTRT: Rete Telematica Regionale

Dettagli

Micromoduli. Tipologia di Micromoduli. Tipologia di Espansioni SCHEDA 3.0.0

Micromoduli. Tipologia di Micromoduli. Tipologia di Espansioni SCHEDA 3.0.0 Micromoduli Un notevole punto di forza delle centrali ESSER è dettato dall estrema modularità di queste centrali. L architettura prevede l utilizzo di micromoduli, schede elettroniche inseribili all interno

Dettagli