323 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "323 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO"

Transcript

1 PC.JOUR/323 Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa Consiglio Permanente ITALIANO Originale: INGLESE rumena 323 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data: giovedì Inizio: ore Interruzione: ore Ripresa: ore Fine: ore : Sig. T. Chebeleu 3. Questioni discusse - Dichiarazioni - Decisioni: Punto 1 dell'ordine del giorno: ALLOCUZIONE DEL RAPPRESENTANTE SPECIALE DEL SEGRETARIO GENERALE DELLE NAZIONI UNITE IN KOSOVO Rappresentante Speciale del Segretario Generale delle Nazioni Unite in Kosovo, Svezia-Unione Europea (anche a nome della Bulgaria, di Cipro, dell Estonia, dell Ungheria, della Lettonia, della Lituania, di Malta, della Polonia, della Romania, della Slovacchia, della Slovenia, della Repubblica Ceca e della Turchia) (PC.DEL/100/01), Ucraina, Polonia, Federazione Russa, Stati Uniti d America (PC.DEL/111/01), Svizzera, Norvegia (PC.DEL/118/01), Albania (PC.DEL/117/01), Canada, l ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Jugoslavia, Punto 2 dell'ordine del giorno: ESAME DI QUESTIONI CORRENTI Incidenti ai confini fra la Repubblica Federale di Jugoslavia (Kosovo) e l ex Repubblica Jugoslava di Macedonia: l ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Stati Uniti d America (PC.DEL/113/01), Svezia-Unione Europea (anche a nome della Bulgaria, di Cipro, dell Estonia, dell Ungheria, della Lettonia, della Lituania, di Malta, della Romania e della Slovenia) (PC.DEL/103/01), Repubblica Ceca (anche a nome della Polonia e della Slovacchia), Turchia (PC.DEL/116/01), Canada, Federazione Russa, Jugoslavia, Norvegia, Svizzera, Segretario Generale, PCOIJ323

2 - 2 - PC.JOUR/323 (b) (c) (d) (e) (f) (g) (h) (i) Abolizione della pena capitale: Svezia-Unione Europea (anche a nome della Bulgaria, di Cipro, dell Estonia, dell Ungheria, della Lettonia, della Lituania, di Malta, della Polonia, della Romania, della Slovenia, della Slovacchia, della Repubblica Ceca e della Turchia) (PC.DEL/109/01), Norvegia, Stati Uniti d America (PC.DEL/121/01) Situazione dei mezzi d'informazione in Ucraina: Ucraina, Stati Uniti d America (PC.DEL/122/01) Vertice dei Capi di Stato e di Governo dei paesi dell'europa sudorientale, tenuto a Skopje il 22 e il 23 febbraio 2001: l ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Riunione del Comitato Permanente dell'assemblea Parlamentare OSCE tenuta a Vienna il 22 e il 23 febbraio 2001: Belarus (PC.DEL/110/01), Federazione Russa, Stati Uniti d America (PC.DEL/123/01), Svezia-Unione Europea (PC.DEL/105/01) Adozione di una legge sul referendum in Montenegro: Stati Uniti d America (PC.DEL/115/01), Jugoslavia, Polonia, Riforma costituzionale in Slovacchia: Slovacchia (PC.DEL/104/01) Situazione in Bosnia-Erzegovina: Stati Uniti d America (PC.DEL/120/01) Legge sulla lotta al terrorismo in Uzbekistan: Stati Uniti d America (PC.DEL/119/01), Uzbekistan, Kirghistan Punto 3 dell ordine del giorno: INFORMATIVA SULLE ATTIVITÀ OSCE SUL TERRITORIO Riunione sul Coordinamento delle Agenzie Operative nei Balcani (BOAC), tenuta a Bruxelles il 27 febbraio 2001: Segretario Generale Punto 4 dell ordine del giorno: MISSIONE OSCE IN LETTONIA Capo della Missione OSCE in Lettonia (PC.FR/5/01), Svezia-Unione Europea (anche a nome della Bulgaria, di Cipro, dell Ungheria, di Malta, della Polonia, della Romania, della Slovacchia, della Slovenia, della Repubblica Ceca e della Turchia) (PC.DEL/107/01), Federazione Russa, Svizzera, Canada, Norvegia, Stati Uniti d America (PC.DEL/114/01), Lettonia, Punto 5 dell ordine del giorno: MISSIONE OSCE IN MOLDOVA Capo della Missione OSCE in Moldova (PC.FR/6/01), Moldova (PC.DEL/106/01), Svezia-Unione Europea (anche a nome della Bulgaria, di Cipro, dell Estonia, dell Ungheria, della Lettonia, della Lituania, di Malta, della Polonia, della Romania, della Slovacchia, della Slovenia, della Repubblica Ceca e della Turchia) (PC.DEL/108/01), Svizzera, Canada,

3 - 3 - PC.JOUR/323 Ucraina, Federazione Russa, Stati Uniti d America (PC.DEL/112/01), Portogallo Punto 6 dell ordine del giorno: DECISIONE RELATIVA AI TEMI PRINCIPALI E ALLE MODALITÀ ORGANIZZATIVE PER LA NONA RIUNIONE DEL FORO ECONOMICO Decisione: Il Consiglio Permanente ha adottato la Decisione N.404 (PC.DEC/404) relativa ai temi principali e alle modalità organizzative per la Nona Riunione del Foro Economico, il cui testo è allegato al presente Giornale. Punto 7 dell ordine del giorno: RAPPORTO SULLE ATTIVITÀ DEL PRESIDENTE IN ESERCIZIO Allocuzione del Presidente in esercizio al Comitato Permanente dell'assemblea Parlamentare OSCE il 23 febbraio 2001: (b) Visita del Presidente in esercizio in Caucaso il 27 e il 28 febbraio 2001: (c) Visita del Presidente in esercizio in Georgia il 28 febbraio e l': Punto 8 dell ordine del giorno: RAPPORTO DEL SEGRETARIO GENERALE Questioni relative al personale delle missioni: Vice Direttore del Centro per la prevenzione dei conflitti (b) Visita del Segretario Generale a Washington D.C. dal 19 al 21 febbraio 2001: Vice Direttore del Centro per la prevenzione dei conflitti (c) (d) (e) Allocuzione del Segretario Generale al Comitato Permanente dell'assemblea Parlamentare OSCE il 22 febbraio 2001 e partecipazione al Seminario OSCE: "Lezioni apprese durante la austriaca - uno sguardo al futuro" il 23 febbraio 2001: Vice Direttore del Centro per la prevenzione dei conflitti Visita del Segretario Generale a Bruxelles il 27 febbraio 2001: Vice Direttore del Centro per la prevenzione dei conflitti Sito Web OSCE riservato: Vice Direttore del Centro per la prevenzione dei conflitti

4 - 4 - PC.JOUR/323 Punto 9 dell'ordine del giorno: VARIE ED EVENTUALI Seminario su "Libertà di religione o credo: sfide a Leggi e Prassi" da tenere a L'Aia il 26 giugno 2001: Paesi Bassi (PC.DEL/99/01) 4. Prossima seduta: Giovedì 8 marzo 2001, ore 10.00, Neuer Saal

5 PC.DEC/404 Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa Consiglio Permanente ITALIANO Originale: INGLESE 323 a Seduta Plenaria PC Giornale N.323, punto 6 dell'ordine del giorno DECISIONE N.404 TEMI PRINCIPALI E MODALITA ORGANIZZATIVE PER LA NONA RIUNIONE DEL FORO ECONOMICO maggio 2001 Conformemente al Capitolo VII, paragrafi (21) - (32) del Documento di Helsinki 1992, e richiamando la decisione N. 308 del 22 giugno 2000, il Consiglio Permanente decide che, 1. nel quadro del tema generale Trasparenza e buon governo nelle questioni economiche" e tenuto conto del processo preparatorio, la Nona Riunione del Foro Economico sarà concentrata sui seguenti temi principali: a) questioni relative alla promozione della trasparenza e del buon governo; b) attori coinvolti nella promozione della trasparenza e del buon governo; c) strumenti per la promozione della trasparenza e del buon governo; 2. Inoltre, tenendo conto del proprio mandato, il Foro Economico. esaminerà l attuazione degli impegni nel quadro della dimensione economica e le raccomandazioni dell'ottavo Foro Economico, inclusi i seminari tenuti nel quadro della dimensione economica dopo l ultimo Foro Economico. (b) discuterà le future attività nel quadro della dimensione economica nel 2001/ Si incoraggiano gli Stati partecipanti a nominare quali loro rappresentanti funzionari ad alto livello responsabili della formulazione della politica economica internazionale nell area dell OSCE. Sarà accolta con favore l inclusione nelle loro Delegazioni di rappresentanti del settore privato.

6 - 2 - PC.DEC/ Come negli anni precedenti, il programma del Foro Economico dovrebbe prevedere il coinvolgimento attivo delle competenti organizzazioni internazionali e incoraggiare dibattiti pubblici. 5. Le seguenti organizzazioni internazionali sono invitate a partecipare alla Nona Riunione del Foro Economico: Consiglio d Europa, Segretariato della Carta europea per l energia, Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo, Agenzia europea per l ambiente, Banca europea per gli investimenti, Agenzia internazionale per l energia atomica, Organizzazione internazionale del lavoro, Fondo monetario internazionale, Organizzazione del Trattato Nord Atlantico, Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, Programma delle Nazioni Unite per l ambiente, Commissione economica delle Nazioni Unite per l Europa, Segretariato della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui mutamenti climatici, Organizzazione delle Nazioni Unite per lo sviluppo industriale, Organizzazione mondiale della sanità e altre competenti organizzazioni. 6. I Partner mediterranei per la cooperazione (Algeria, Egitto, Israele, Marocco e Tunisia) e i Partner per la cooperazione (Giappone, Repubblica di Corea e Tailandia) sono invitati a partecipare al Foro Economico. 7. Su richiesta della Delegazione di uno Stato partecipante all OSCE possono essere anche invitati, se del caso, gruppi regionali a partecipare alla Nona riunione del Foro Economico. 8. Salve le disposizioni contenute nel Capitolo IV, paragrafi (15) e (16) del Documento di Helsinki 1992, sono anche invitati a partecipare al Foro i Rappresentanti di organizzazioni non governative con specifica competenza nel settore in discussione. 9. Il Presidente del Foro, alla chiusura della riunione, presenterà le sue conclusioni riepilogative tratte dai dibattiti. Il Consiglio Permanente includerà le conclusioni del Foro nelle discussioni delle future attività attinenti alla dimensione economica e ambientale al fine di individuare possibili raccomandazioni e adottare le necessarie decisioni per appropriate attività di continuità.

440 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

440 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO PC.JOUR/440 Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa Consiglio Permanente ITALIANO Originale: INGLESE dei Paesi Bassi 440 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data: giovedì Inizio: ore

Dettagli

PC.JOUR/261 Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa 9 dicembre 1999 Consiglio Permanente ITALIANO Originale: INGLESE

PC.JOUR/261 Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa 9 dicembre 1999 Consiglio Permanente ITALIANO Originale: INGLESE PC.JOUR/261 Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa Consiglio Permanente ITALIANO Originale: INGLESE Presidenza norvegese 261 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data: giovedì Inizio:

Dettagli

PC.DEC/ Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa 24 novembre 2005 Consiglio Permanente ITALIANO Originale: INGLESE

PC.DEC/ Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa 24 novembre 2005 Consiglio Permanente ITALIANO Originale: INGLESE Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa 24 novembre Consiglio Permanente ITALIANO Originale: INGLESE 581 a Seduta plenaria PC Giornale N.581, punto 2 dell ordine del giorno DECISIONE

Dettagli

1117ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

1117ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO PC.JOUR/1117 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa 3 November 2016 Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH Presidenza: Germania 1117ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data:

Dettagli

1079ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

1079ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO PC.JOUR/1079 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa 26 November 2015 Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH Presidenza: Serbia 1079ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data:

Dettagli

1063ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

1063ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO PC.JOUR/1063 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH Presidenza: Serbia 1063ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data: giovedì 23 luglio

Dettagli

921 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

921 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO PC.JOUR/921 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH : Irlanda 921 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data: giovedì 19 luglio 2012 Inizio:

Dettagli

744 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

744 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO Consiglio permanente Presidenza: Finlandia 744 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data: giovedì 11 dicembre 2008 Inizio: ore 10.05 Fine: ore 11.55 2. Presidenza: Sig. A. Turunen 3. Questioni discusse Dichiarazioni

Dettagli

959 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

959 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO PC.JOUR/959/Corr.1 1 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH Presidenza: Ucraina 959 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data: giovedì

Dettagli

DECISIONE N.1214 ORDINE DEL GIORNO E MODALITÀ ORGANIZZATIVE DELLA CONFERENZA MEDITERRANEA OSCE DEL 2016

DECISIONE N.1214 ORDINE DEL GIORNO E MODALITÀ ORGANIZZATIVE DELLA CONFERENZA MEDITERRANEA OSCE DEL 2016 PC.DEC/1214 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH 1108 a Seduta plenaria Giornale PC N.1108, punto 5 dell ordine del giorno DECISIONE

Dettagli

DECISIONE N.468 REVISIONE DELLA SCALA DI RIPARTIZIONE DEI CONTRIBUTI STANDARD

DECISIONE N.468 REVISIONE DELLA SCALA DI RIPARTIZIONE DEI CONTRIBUTI STANDARD Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa Consiglio Permanente 387 a Seduta Plenaria PC Giornale N.387, punto 1 dell ordine del giorno DECISIONE N.468 REVISIONE DELLA SCALA DI RIPARTIZIONE

Dettagli

DECISIONE N.1233 PROROGA DEL MANDATO DEL COORDINATORE DEI PROGETTI OSCE IN UCRAINA

DECISIONE N.1233 PROROGA DEL MANDATO DEL COORDINATORE DEI PROGETTI OSCE IN UCRAINA Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio permanente 1120 a Seduta plenaria Giornale PC N.1120, punto 12 dell ordine del giorno DECISIONE N.1233 PROROGA DEL MANDATO DEL COORDINATORE

Dettagli

736 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

736 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO PC.JOUR/736 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa 23 ottobre 2008 Consiglio permanente Presidenza: Finlandia 736 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data: giovedì 23 ottobre 2008 Inizio:

Dettagli

DECISIONE N.1196 SCALE DI RIPARTIZIONE DEI CONTRIBUTI PER IL

DECISIONE N.1196 SCALE DI RIPARTIZIONE DEI CONTRIBUTI PER IL Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio permanente Original: ENGLISH 1083 a Seduta plenaria Giornale PC N.1083, punto 3 dell ordine del giorno DECISIONE N.1196 SCALE DI RIPARTIZIONE

Dettagli

830 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

830 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO PC.JOUR/830 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH Presidenza: Kazakistan 830 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data: giovedì 23 settembre

Dettagli

NORD. Mare del Nord. Regione. germanica. Regione. Regione. italiana. Mar Mediterraneo SUD

NORD. Mare del Nord. Regione. germanica. Regione. Regione. italiana. Mar Mediterraneo SUD Le Regioni europee NORD nordica OCEANO ATLANTICO OVEST britannica Mare del Nord russa EST francese germanica centro- orientale iberica italiana balcanica Mar Nero Mar Mediterraneo L Europa è formata da

Dettagli

950 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

950 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO PC.JOUR/950 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH Presidenza: Ucraina 950 a SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data: giovedì 2 maggio

Dettagli

1025ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

1025ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO PC.JOUR/1025 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH Presidenza: Svizzera 1025ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data: giovedì 13 novembre

Dettagli

1098ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

1098ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO PC.JOUR/1098 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH Presidenza: Germania 1098ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data: giovedì 28 aprile

Dettagli

JANUARY 2017 LUNEDI' MARTEDI' MERCOLEDI' GIOVEDI' VENERDI' SABATO DOMENICA 1

JANUARY 2017 LUNEDI' MARTEDI' MERCOLEDI' GIOVEDI' VENERDI' SABATO DOMENICA 1 LUNEDI' MARTEDI' MERCOLEDI' GIOVEDI' VENERDI' SABATO DOMENICA 1 2 3 4 5 6 7 8 ALBANIA--AUSTRALIA- AUSTRIA-BELGIO-BIELORUSSIA- BULGARIA-BOSNIA ERZEGOVINA- BRASILE-CANADA--CIPRO-COREA DEL SUD-CROAZIA-DANIMARCA-

Dettagli

815 a SEDUTA PLENARIA DEL FORO

815 a SEDUTA PLENARIA DEL FORO Foro di cooperazione per la sicurezza Presidenza: Polonia 815 a SEDUTA PLENARIA DEL FORO 1. Data: mercoledì 13 aprile 2016 Inizio: ore 10.00 Fine: ore 12.35 2. Presidenza: Ambasciatore A. Bugajski 3. Questioni

Dettagli

QUARTO GIORNO DELLA DODICESIMA RIUNIONE DEL FORO ECONOMICO. Terza riunione del gruppo di lavoro A

QUARTO GIORNO DELLA DODICESIMA RIUNIONE DEL FORO ECONOMICO. Terza riunione del gruppo di lavoro A 12-EF(SC).JOUR/4 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Foro economico (Consiglio Superiore) ITALIANO Originale: INGLESE QUARTO GIORNO DELLA DODICESIMA RIUNIONE DEL FORO ECONOMICO

Dettagli

GIORNATA MONDIALE DEL SERVIZIO SOCIALE MARTEDÌ 15 MARZO 2011 UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA. V. Bonomo

GIORNATA MONDIALE DEL SERVIZIO SOCIALE MARTEDÌ 15 MARZO 2011 UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA. V. Bonomo GIORNATA MONDIALE DEL SERVIZIO SOCIALE MARTEDÌ 15 MARZO 2011 UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA V. Bonomo 1 L INTERNATIONAL FEDERATION OF SOCIAL WORKERS (IFSW) FONDATA NEL 1956 CON SEDE A BERNA (SVIZZERA) È UNA

Dettagli

REGIONI TOTALE ITALIANI TOTALE GENERALE

REGIONI TOTALE ITALIANI TOTALE GENERALE AZIENDA AUTONOMA U.O.B. -STATISTICA E GESTIONE DEL PORTALE GENNAIO 2005 GENNAIO 2006 DIFFERENZA FEBBRAIO 2005 FEBBRAIO 2006 DIFFERENZA MARZO 2005 MARZO 2006 DIFFERENZA Esercizi 16 Esercizi 19 Esercizi

Dettagli

PC.DEC/1071 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa 20 December 2012 Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH

PC.DEC/1071 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa 20 December 2012 Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH PC.DEC/1071 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH 936 a Seduta plenaria Giornale PC N.936, punto 4 dell ordine del giorno DECISIONE

Dettagli

DECISIONE N.1219 ORDINE DEL GIORNO DELLA RIUNIONE SULL ATTUAZIONE DEGLI IMPEGNI NEL QUADRO DELLA DIMENSIONE UMANA DEL 2016

DECISIONE N.1219 ORDINE DEL GIORNO DELLA RIUNIONE SULL ATTUAZIONE DEGLI IMPEGNI NEL QUADRO DELLA DIMENSIONE UMANA DEL 2016 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH 1112 a Seduta plenaria Giornale PC N.1112, punto 2 dell ordine del giorno DECISIONE N.1219 ORDINE

Dettagli

Martina Lucia Lanza 1 L OBIEZIONE DI COSCIENZA AL SERVIZIO MILITARE IN EUROPA

Martina Lucia Lanza 1 L OBIEZIONE DI COSCIENZA AL SERVIZIO MILITARE IN EUROPA 1 L OBIEZIONE DI COSCIENZA AL SERVIZIO MILITARE IN EUROPA Gli Stati in cui non si ricorre alla 2 coscrizione obbligatoria Stati che l hanno abolita: Albania, Belgio, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Croazia,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI GEOGRAFIA CLASSE SECONDA A.S

PROGRAMMAZIONE DI GEOGRAFIA CLASSE SECONDA A.S 1. L EUROPA E L UNIONE EUROPEA: la formazione dell Europa, la società europea, l unione europea (vol. I) 2. L EUROPA FISICA E POLITICA IN GENERALE (ripasso) 2. L EUROPA MEDITERRANEA: Spagna, Andorra, Principato

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE 1 of 5 23/08/2016 08:46 MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 9 agosto 2016 Modifiche del decreto 4 settembre 1996, recante: «Elenco degli Stati con i quali e' attuabile lo scambio di informazioni

Dettagli

tenendo conto degli esiti dei Dibattiti annuali sull attuazione del Codice di condotta, tenutisi nel 2012, 2013, 2014, 2015 e 2016,

tenendo conto degli esiti dei Dibattiti annuali sull attuazione del Codice di condotta, tenutisi nel 2012, 2013, 2014, 2015 e 2016, FSC.DEC/2/17 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Foro di cooperazione per la sicurezza ITALIAN Original: ENGLISH 845 a Seduta plenaria Giornale FSC N.851, punto 2 dell ordine del

Dettagli

1071ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

1071ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO PC.JOUR/1071 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH Presidenza: Serbia 1071ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data: giovedì 15 ottobre

Dettagli

INFORMAZIONI PROVENIENTI DAGLI STATI MEMBRI

INFORMAZIONI PROVENIENTI DAGLI STATI MEMBRI C 4/2 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea 9.1.2015 INFORMAZIONI PROVENIENTI DAGLI STATI MEMBRI Informazioni ai sensi dell articolo 76 del regolamento (UE) n. 1215/2012 del Parlamento europeo e del

Dettagli

OFFERTA VALIDA PER SPEDIZIONI CON SERVIZIO EXPRESS SAVER

OFFERTA VALIDA PER SPEDIZIONI CON SERVIZIO EXPRESS SAVER OFFERTA VALIDA PER SPEDIZIONI CON SERVIZIO EXPRESS SAVER Italia Belgio, Francia, Germania, UK, Principato di Monaco Austria, Olanda, Spagna Rep. Ceca, Rep. Slovacca, Polonia, Slovenia, Ungheria Bulgaria,

Dettagli

SECONDA PARTE DELLA DICIOTTESIMA RIUNIONE DEL FORO ECONOMICO E AMBIENTALE

SECONDA PARTE DELLA DICIOTTESIMA RIUNIONE DEL FORO ECONOMICO E AMBIENTALE 18-EEF.JOUR/2 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Foro economico e ambientale Praga ITALIAN Original: ENGLISH Presidenza: Kazakistan SECONDA PARTE DELLA DICIOTTESIMA RIUNIONE DEL

Dettagli

1048ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

1048ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO PC.JOUR/1048 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH Presidenza: Serbia 1048ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data: giovedì 23 aprile

Dettagli

716 a SEDUTA PLENARIA DEL FORO

716 a SEDUTA PLENARIA DEL FORO FSC.JOUR/722 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Foro di cooperazione per la sicurezza ITALIAN Original: ENGLISH Presidenza: Lituania 716 a SEDUTA PLENARIA DEL FORO 1. Data: mercoledì

Dettagli

25 anni di progetti di internazionalizzazione. 520 operazioni sviluppate all estero. 293 mln di euro investiti

25 anni di progetti di internazionalizzazione. 520 operazioni sviluppate all estero. 293 mln di euro investiti 25 anni di progetti di internazionalizzazione 520 operazioni sviluppate all estero 293 mln di euro investiti 2 md di euro di investimenti complessivi generati CHI SIAMO > COMPETENZE TERRITORIALI Un equity

Dettagli

715 a SEDUTA PLENARIA DEL FORO

715 a SEDUTA PLENARIA DEL FORO Foro di cooperazione per la sicurezza Presidenza: Lituania 715 a SEDUTA PLENARIA DEL FORO 1. Data: mercoledì 24 aprile 2013 Inizio: ore 10.10 Fine: ore 12.45 2. Presidenza: Ambasciatore G. Čekuolis 3.

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tipo record 6 - Capacità ricettiva - dal gennaio 2012 al dicembre 2012 - PROVINCIA DI VARESE (tutti i 141 Comuni) La consistenza è riferita al mese di dicembre

Dettagli

posteurop 2005 Emissione comune europea : la gastronomia. aland Andorra francese Andorra spagnola austria azzorre belgio cipro

posteurop 2005 Emissione comune europea : la gastronomia. aland Andorra francese Andorra spagnola austria azzorre belgio cipro 2005 Emissione comune europea : la gastronomia. aland Andorra francese Andorra spagnola austria azzorre belgio cipro Idem proveniente da libretto Europa 306 Seguito emissioni 2005 Cipro turca danimarca

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tipo record 6 - Capacità ricettiva - dal gennaio 2012 al dicembre 2012 - LAGO MAGGIORE La consistenza è riferita al mese di dicembre 2012 Bed & Breakfast

Dettagli

NORME GENERALI - Conversione / Rinnovo Patente Estera Ultimo aggiornamento Mercoledì 01 Giugno :50. Norme Generali

NORME GENERALI - Conversione / Rinnovo Patente Estera Ultimo aggiornamento Mercoledì 01 Giugno :50. Norme Generali Norme Generali E possibile effettuare la conversione senza esami solo ai titolari di patente EXTRACOMUNITARIA residenti in Italia da meno di quattro anni al momento della presentazione della domanda (

Dettagli

Avviso per Manifestazione di Interesse per l affidamento della sub-licenza nel settore scarpe per il marchio Mille Miglia

Avviso per Manifestazione di Interesse per l affidamento della sub-licenza nel settore scarpe per il marchio Mille Miglia Brescia, 18 febbraio 2016 Avviso per Manifestazione di Interesse per l affidamento della sub-licenza nel settore scarpe per il marchio Mille Miglia 1000 Miglia S.r.l., società interamente posseduta dall

Dettagli

O U R B U S I N E S S I S Y O U R B U S I N E S S

O U R B U S I N E S S I S Y O U R B U S I N E S S O U R B U S I N E S S I S Y O U R B U S I N E S S oltre 20 anni di progetti di internazionalizzazione 508 operazioni sviluppate all estero 270 mln di euro investiti 1,8 md di euro di investimenti complessivi

Dettagli

TRIESTE TURISTICA I NUMERI DELLA CRESCITA

TRIESTE TURISTICA I NUMERI DELLA CRESCITA COMUNE DI TRIESTE AREA SVILUPPO ECONOMICO E TURISMO DIREZIONE ATTIVITA PROMOZIONE TURISTICA TRIESTE TURISTICA I NUMERI DELLA CRESCITA luglio 2009 Anno ARRIVI DI TURISTI variazione su anno precedente ARRIVI

Dettagli

Sesto Protocollo addizionale all Accordo generale concernente i privilegi e le immunità del Consiglio d Europa

Sesto Protocollo addizionale all Accordo generale concernente i privilegi e le immunità del Consiglio d Europa Traduzione 1 0.192.110.36 Sesto Protocollo addizionale all Accordo generale concernente i privilegi e le immunità del Consiglio d Europa Concluso a Strasburgo il 5 marzo 1996 Firmato dalla Svizzera il

Dettagli

I programmi europei per i giovani

I programmi europei per i giovani I programmi europei per i giovani Gli obiettivi 1. Promuovere la cittadinanza europea attiva nei giovani, favorendo la mobilità dei giovani e incoraggiandone lo spirito di iniziativa, d impresa e di creatività.

Dettagli

Libertà di movimento. Schengen : Aboliti i controlli doganali e di polizia alle frontiere tra quasi tutti i paesi dell Unione europea

Libertà di movimento. Schengen : Aboliti i controlli doganali e di polizia alle frontiere tra quasi tutti i paesi dell Unione europea Libertà di movimento Schengen : Aboliti i controlli doganali e di polizia alle frontiere tra quasi tutti i paesi dell Unione europea Rafforzati i controlli alle frontiere esterne dell UE Intensificata

Dettagli

DECISIONE N.952 ORDINE DEL GIORNO, QUADRO ORGANIZZATIVO, CALENDARIO E ALTRE MODALITÀ DELLA CONFERENZA DI RIESAME I.

DECISIONE N.952 ORDINE DEL GIORNO, QUADRO ORGANIZZATIVO, CALENDARIO E ALTRE MODALITÀ DELLA CONFERENZA DI RIESAME I. PC.DEC/952 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH 825 a Seduta plenaria Giornale PC N.825, punto 6 dell ordine del giorno DECISIONE N.952

Dettagli

1041ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

1041ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO PC.JOUR/1041 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH Presidenza: Serbia 1041ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data: giovedì 26 febbraio

Dettagli

MOVIMENTO TURISTICO IN PROVINCIA DI PORDENONE - ANNO 2015

MOVIMENTO TURISTICO IN PROVINCIA DI PORDENONE - ANNO 2015 MOVIMENTO TURISTICO IN PROVINCIA DI PORDENONE - ANNO 2015 TIPO DI ESERCIZIO NAZIONALITA' ARRIVI % PRESENZE % PERMANENZA ITALIANI 92.577 63,8% 224.445 59,4% 2,4 ALBERGHIERO * STRANIERI 52.537 36,2% 153.186

Dettagli

UFFICIO IMMIGRATI COMUNE DI SCANDICCI

UFFICIO IMMIGRATI COMUNE DI SCANDICCI UFFICIO IMMIGRATI COMUNE DI SCANDICCI RAPPORTO ANNO 2011 RESIDENTI STRANIERI EUROPEI E NON EUROPEI NEL COMUNE DI SCANDICCI DATI RELATIVI AL 31 DICEMBRE 2011 incremento residenti non comunitari e comunitari

Dettagli

Movimentazione Turistica - Statistica per Tipologie e Provenienze

Movimentazione Turistica - Statistica per Tipologie e Provenienze Stat.Tipologia - 2012 Alberghi 5 st Alberghi 4 st Alberghi 3 st CodiceIstat Descrizione Arr ALB5 Pre ALB5 n.strut Arr ALB4 Pre ALB4 n.strut Arr ALB3 1 FRANCIA 1349 4462 81 18789 39293 479 29957 2 BELGIO

Dettagli

Avviso per Manifestazione di Interesse per l affidamento della sub-licenza nel settore profumi, cosmetici e saponi per il marchio Mille Miglia

Avviso per Manifestazione di Interesse per l affidamento della sub-licenza nel settore profumi, cosmetici e saponi per il marchio Mille Miglia Brescia, 22 dicembre 2015 Avviso per Manifestazione di Interesse per l affidamento della sub-licenza nel settore profumi, cosmetici e saponi per il marchio Mille Miglia 1000 Miglia S.r.l., società interamente

Dettagli

ALLEGATO 1 alla delibera n. 252/16/CONS. Wind Telecomunicazioni S.p.A. Stato dell'offerta Aggiornamento al "05/09/2016"

ALLEGATO 1 alla delibera n. 252/16/CONS. Wind Telecomunicazioni S.p.A. Stato dell'offerta Aggiornamento al 05/09/2016 ALLEGATO 1 alla delibera n. 252/16/CONS Operatore Wind Telecomunicazioni S.p.A. Stato dell'offerta Aggiornamento al "05/09/2016" Data di inizio sottoscrivibilità dell'offerta "14/03/2016" Data di fine

Dettagli

ALLEGATO 1 alla delibera n. 252/16/CONS. https://www.wind.it/it/privati/tariffe_e_opzioni/privatiestero/dallitalia/noi_international_e uropa_usa/

ALLEGATO 1 alla delibera n. 252/16/CONS. https://www.wind.it/it/privati/tariffe_e_opzioni/privatiestero/dallitalia/noi_international_e uropa_usa/ ALLEGATO 1 alla delibera n. 252/16/CONS Operatore Stato dell'offerta Data di inizio sottoscrivibilità dell'offerta "08/06/2015" Data di fine sottoscrivibilità dell'offerta Territorio di riferimento Nome

Dettagli

UFFICIO IMMIGRATI COMUNE DI SCANDICCI

UFFICIO IMMIGRATI COMUNE DI SCANDICCI UFFICIO IMMIGRATI COMUNE DI SCANDICCI RAPPORTO ANNO 2012 RESIDENTI STRANIERI EUROPEI E NON EUROPEI NEL COMUNE DI SCANDICCI DATI RELATIVI AL 31 DICEMBRE 2012 incremento residenti non comunitari e comunitari

Dettagli

MARCHIO INTERNAZIONALE ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO

MARCHIO INTERNAZIONALE ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO MARCHIO INTERNAZIONALE ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO E possibile ottenere una tutela internazionale per un marchio che sia già stato depositato o registrato in Italia. Attraverso il deposito di una domanda

Dettagli

Resta vivace il ciclo delle esportazioni modenesi nel 2 trimestre del 2006 I quantitativi esportati settore per settore ed i mercati di destinazione

Resta vivace il ciclo delle esportazioni modenesi nel 2 trimestre del 2006 I quantitativi esportati settore per settore ed i mercati di destinazione Modena, 26 settembre 2006 Prot. 20/06 Agli Organi di informazione COMUNICATO STAMPA Resta vivace il ciclo delle esportazioni modenesi nel 2 trimestre del 2006 I quantitativi esportati settore per settore

Dettagli

AGGIORNAMENTI STATISTICI 2010

AGGIORNAMENTI STATISTICI 2010 AGGIORNAMENTI STATISTICI 2010 ITALIA Popolazione e densità di popolazione nelle regioni d Italia EUROPA Popolazione degli Stati europei Popolazione e superficie degli Stati dell Unione Europea Graduatorie

Dettagli

ADR: Accord Européen Relatif au Transport International des Marchandises Dangereuses par Route

ADR: Accord Européen Relatif au Transport International des Marchandises Dangereuses par Route ADR: Accord Européen Relatif au Transport International des Marchandises Dangereuses par Route (European Agreement concerning the International Carriage of Dangerous Goods by Road) L European Agreement

Dettagli

Listino prezzi per: Migros-Genossenschafts-Bund 8005 Zürich

Listino prezzi per: Migros-Genossenschafts-Bund 8005 Zürich Listino prezzi : Migros-Genossenschafts-Bund 8005 Zürich Tutti i prezzi indicati nella presente appendice s'intendono senza imposta sul valore aggiunto. 1. Abbonamenti Prezzo in CHF 1.1 Canoni d'abbonamento

Dettagli

Protocollo dell Aia per la protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato

Protocollo dell Aia per la protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato Traduzione 1 Protocollo dell Aia per la protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato 0.520.32 Conchiuso all Aia il 14 maggio 1954 Approvato dall Assemblea federale il 15 marzo 1962 2 Istrumento

Dettagli

Capitolo 8. Turismo Comune di Lecce - Ufficio Statistica di Lecce - Ufficio Statistica 127

Capitolo 8. Turismo Comune di Lecce - Ufficio Statistica di Lecce - Ufficio Statistica 127 Capitolo 8. Turismo Comune di Lecce - Ufficio Statistica 127 8. Turismo L'analisi delle strutture ricettive e del loro utilizzo evidenzia che nel 2008 nella categoria esercizi alberghieri gli alberghi

Dettagli

La navigazione mobile all'estero diventa molto più conveniente Il limite di spesa consente di evitare

La navigazione mobile all'estero diventa molto più conveniente Il limite di spesa consente di evitare La navigazione mobile all'estero diventa molto più conveniente Il limite di spesa consente di evitare fatture troppo alte Conferenza telefonica Christian Petit, Responsabile Clienti privati Swisscom 4

Dettagli

Protocollo dell Aia per la protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato

Protocollo dell Aia per la protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato Protocollo dell Aia per la protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato Conchiuso all Aia il 14 maggio 1954 Le Alte Parti contraenti hanno convenuto quanto segue: I 1. Ogni Alta Parte contraente

Dettagli

Gioventù in Azione

Gioventù in Azione Gioventù in Azione 2007-2013 Gioventù in Azione è: Un programma comunitario per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale, la partecipazione, e il protagonismo giovanile Opera

Dettagli

Traduzione 1. (Stato 21 luglio 2016)

Traduzione 1. (Stato 21 luglio 2016) Traduzione 1 0.191.011 Protocollo di firma facoltativa alla Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche, concernente il regolamento obbligatorio delle controversie Conchiuso a Vienna il 18 aprile

Dettagli

CATALOGO DATABASE MIGRA-EUROMED MIGRAZIONI NEI PAESI EUROPEI

CATALOGO DATABASE MIGRA-EUROMED MIGRAZIONI NEI PAESI EUROPEI CATALOGO DATABASE MIGRA-EUROMED MIGRAZIONI NEI PAESI EUROPEI 1. POPOLAZIONE Fonte : WORLD BANK Banca World Development Indicators 1. Densità della popolazione 2. Tasso di crescita della popolazione (%)

Dettagli

1044ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO

1044ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO PC.JOUR/1044 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio permanente Original: ENGLISH Presidenza: Serbia 1044ª SEDUTA PLENARIA DEL CONSIGLIO 1. Data: giovedì 12 marzo 2015 Inizio:

Dettagli

Benvenuti al Parlamento europeo

Benvenuti al Parlamento europeo Benvenuti al Parlamento europeo Leone RIZZO Leone.rizzo@ep.europa.eu Unità Visite e Seminari, DG Comunicazione Obiettivi dell UE Pace Stabilità Sostenibilità Libertà e sicurezza Solidarietà Articolo 3,

Dettagli

Tabelle internazionali

Tabelle internazionali Tabelle internazionali Matematica Tabella I.1 Percentuale di studenti a ciascun livello della scala complessiva di literacy matematica Tabella I.2 Percentuali di studenti sotto il Livello 2 e al sulla

Dettagli

826 a SEDUTA PLENARIA DEL FORO

826 a SEDUTA PLENARIA DEL FORO Foro di cooperazione per la sicurezza Original: ENGLISH Presidenza: Polonia 826 a SEDUTA PLENARIA DEL FORO 1. Data: mercoledì 20 luglio 2016 Inizio: ore 10.00 Fine: ore 12.25 2. Presidenza: Sig. M. Kuziński

Dettagli

INTEGRAZIONE EUROPEA E POLITICHE. Le tappe principali

INTEGRAZIONE EUROPEA E POLITICHE. Le tappe principali INTEGRAZIONE EUROPEA E POLITICHE. Le tappe principali Laurea magistrale in Turismo, territorio e sviluppo locale Corso: Politiche per lo sviluppo rurale Lezione n. 1 del 2016 LE PRECONDIZIONI DELLA UE

Dettagli

Convenzione Internazionale sull eliminazione di tutte le forme di discriminazione nei confronti delle do nne

Convenzione Internazionale sull eliminazione di tutte le forme di discriminazione nei confronti delle do nne Convenzione Internazionale sull eliminazione di tutte le forme di discriminazione nei confronti delle do nne 1. QUADRO INTERNAZIONALE Convenzione sull eliminazione di tutte le forme di discriminazione

Dettagli

aa Strutture ricettive

aa Strutture ricettive 6 TURISMO aaa aa Strutture ricettive Tav. 6.01 Strutture ricettive alberghiere per categoria. Serie storica dal 2000 Categorie degli alberghi Anno Attrezzature Totale 5 stelle 4 stelle 3 stelle 2 stelle

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tipo record 6 - Capacità ricettiva - dal gennaio 014 al dicembre 014 - LAGO CERESIO La consistenza è riferita al mese di dicembre 014 Alberghi 5 stelle e

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Capacità ricettiva - da gennaio 2013 a dicembre 2013 - LAGO CERESIO Alberghi 5 stelle e 5 stelle lusso Alberghi 4 stelle Alberghi 3 stelle Alberghi 2 stelle

Dettagli

Statuto. della Conferenza dell Aia di Diritto Internazionale Privato. Traduzione 1. (Stato 16 aprile 2009)

Statuto. della Conferenza dell Aia di Diritto Internazionale Privato. Traduzione 1. (Stato 16 aprile 2009) Traduzione 1 Statuto della Conferenza dell Aia di Diritto Internazionale Privato 0.201 Conchiuso all Aia il 31 ottobre 1951 2 Approvato dall Assemblea federale il 5 marzo 1957 3 Istrumento d approvazione

Dettagli

LE NAZIONALITÀ PRESENTI NELLE SCUOLE DELL UMBRIA

LE NAZIONALITÀ PRESENTI NELLE SCUOLE DELL UMBRIA Capitolo n. 5 LE NAZIONALITÀ PRESENTI NELLE SCUOLE DELL UMBRIA La provenienza degli alunni con cittadinanza non italiana La maggior parte degli alunni stranieri, frequentanti le scuole dell Umbria nell

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Capacità ricettiva - da gennaio 2013 a dicembre 2013 - LAGO DI VARESE con Varese cittã Alberghi 5 stelle e 5 stelle lusso Alberghi 4 stelle Alberghi 3 stelle

Dettagli

NOI E L UNIONE. 1. Parole per capire CPIA 1 FOGGIA. A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno:

NOI E L UNIONE. 1. Parole per capire CPIA 1 FOGGIA. A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: CPIA 1 FOGGIA NOI E L UNIONE EUROPEA 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: paese....... stato................... governo......... Europa.......

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Abbreviazioni... Avvertenza... NORME FONDAMENTALI DELL UNIONE EUROPEA

INDICE SOMMARIO. Abbreviazioni... Avvertenza... NORME FONDAMENTALI DELL UNIONE EUROPEA INDICE SOMMARIO Abbreviazioni... Avvertenza... pag. XIII XV NORME FONDAMENTALI DELL UNIONE EUROPEA I TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA TRATTATO sull Unione europea (Maastricht, 7 febbraio 1992)... 3 II. TRATTATO

Dettagli

DECISIONE N.2/09 AGGIORNAMENTO TECNICO DEL QUESTIONARIO SUL CODICE DI CONDOTTA

DECISIONE N.2/09 AGGIORNAMENTO TECNICO DEL QUESTIONARIO SUL CODICE DI CONDOTTA Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Foro di cooperazione per la sicurezza ITALIANO Originale: INGLESE 575 a Seduta plenaria Giornale FSC N.581, punto 3 dell ordine del giorno DECISIONE

Dettagli

Servizio Volontario Europeo SVE

Servizio Volontario Europeo SVE Servizio Volontario Europeo SVE Che cos è il Servizio Volontario Europeo (SVE)? Con il Servizio Volontario Europeo le organizzazioni promotrici offrono ai ragazzi e ai giovani adulti l opportunità di recarsi

Dettagli

Parla Facile 14,90 tariffe in vigore dal 01/12/2012. Sezione 1 - Costo complessivo di una chiamata (Valori in cent, IVA inclusa) Fonia vocale Locale

Parla Facile 14,90 tariffe in vigore dal 01/12/2012. Sezione 1 - Costo complessivo di una chiamata (Valori in cent, IVA inclusa) Fonia vocale Locale Parla Facile 14,90 tariffe in vigore dal 01/12/2012 Sezione 1 - Costo complessivo di una chiamata (Valori in cent, IVA inclusa) Fonia vocale Locale Nazionale Verso mobile - TIM Verso mobile - VODAFONE

Dettagli

Flussi Turistici in provincia di Massa-Carrara. periodo gennaio agosto 2013

Flussi Turistici in provincia di Massa-Carrara. periodo gennaio agosto 2013 Flussi Turistici in provincia di Massa-Carrara periodo gennaio agosto 2013 La rilevazione statistica del movimento turistico Secondo il programma statistico nazionale approvato con DPCM, titolare della

Dettagli

POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE ASL NAPOLI 2 NORD

POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE ASL NAPOLI 2 NORD REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE NA2 NORD UOC Flussi Informativi - Controllo di Gestione Via C. Alvaro, 8 Monteruscello Tel. 0813050420-21-18-16 - 44 tel/fax 0813050419 POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone: Protocollo n. 2016/ 84383 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, legge 24 dicembre 2012, n. 228. Stati o territori con i quali non sono in vigore accordi per lo scambio

Dettagli

Infoday per la progettazione Invito a presentare proposte Il Programma Erasmus+

Infoday per la progettazione Invito a presentare proposte Il Programma Erasmus+ 3 Cambiare vita, aprire la mente. Infoday per la progettazione Invito a presentare proposte 2016 Il Programma Erasmus+ Rossano Arenare Agenzia Erasmus+ per l Istruzione e la formazione professionale -

Dettagli

ALLEGATO C. Tracciati record

ALLEGATO C. Tracciati record ALLEGATO C Tracciati record ALLEGATO C TRACCIATI RECORD MODELLI RT - ANNO 2005 E SEGUENTI Tracciato record ricettività e movimentazione individuale: Modello RT/ESERCIZI (da Province a Regione Toscana)

Dettagli

Provincia di Belluno. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni

Provincia di Belluno. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni 2014-2015 PROVINCIA DI BELLUNO 2014 2015 Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Popolazione al 1 gennaio 101.055 108.375 209.430 100.307

Dettagli

IAT DARFO BOARIO TERME FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE

IAT DARFO BOARIO TERME FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE ESERCIZI ALBERGHIERI PERIODO I T A L I A N I S T R A N I E R I T O T A L E arrivi presenze arrivi presenze arrivi presenze 213 29.668 112.816 4.581 27.373

Dettagli

IAT EDOLO FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE

IAT EDOLO FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE ESERCIZI ALBERGHIERI PERIODO I T A L I A N I S T R A N I E R I T O T A L E arrivi presenze arrivi presenze arrivi presenze 213 3.75 8.669 1.111 1.597 4.186

Dettagli

IAT GARDONE RIVIERA FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE

IAT GARDONE RIVIERA FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE ESERCIZI ALBERGHIERI PERIODO I T A L I A N I S T R A N I E R I T O T A L E arrivi presenze arrivi presenze arrivi presenze 213 12.315 28.567 37.352 16.61

Dettagli

L UE: Prospettive e possibilità 2015/2020

L UE: Prospettive e possibilità 2015/2020 L UE: Prospettive e possibilità 2015/2020 Prof. Piercarlo Valtorta CENTRO EUROPEO RISORSE UMANE L Unione Europea 503 milioni di abitanti, 28 paesi OBIETTIVI DELL UNIONE EUROPEA La pace e il rispetto dei

Dettagli

Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica

Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica Statistiche relative ai premi del lavoro diretto ed indiretto acquisiti dalle imprese italiane all estero e dalle società estere controllate

Dettagli

IAT SIRMIONE FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE

IAT SIRMIONE FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE FLUSSO TURISTICO DATI COMPARATI ANNO PRECEDENTE ESERCIZI ALBERGHIERI PERIODO I T A L I A N I S T R A N I E R I T O T A L E arrivi presenze arrivi presenze arrivi presenze 213 9.993 226.892 136.283 465.751

Dettagli

I FLUSSI TURISTICI DELL' ALBERGHIERO NEL COMPRENSORIO TURISTICO DEL COMELICO SAPPADA: ANNI

I FLUSSI TURISTICI DELL' ALBERGHIERO NEL COMPRENSORIO TURISTICO DEL COMELICO SAPPADA: ANNI I FLUSSI TURISTICI DELL' ALBERGHIERO NEL COMPRENSORIO TURISTICO DEL COMELICO SAPPADA: ANNI 2005-2015 Premessa In queste pagine viene presentato l'approfondimento per comprensorio turistico della precedente

Dettagli

COMUNE DI PARMA UFFICIO STATISTICA

COMUNE DI PARMA UFFICIO STATISTICA COMUNE DI PARMA UFFICIO STATISTICA I QUARTIERI DI PARMA ANNO 2010 A CURA DI RENZO SOLIANI Parma, giugno 2011 I QUARTIERI AL 31.12.2010 Il 2010 si è concluso, secondo le risultanze del bilancio demografico,

Dettagli